Dal corpo autogestito al corpo superficie visiva.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dal corpo autogestito al corpo superficie visiva. www.consultoriprivatilaici.net"

Transcript

1 Dal corpo autogestito al corpo superficie visiva

2 Dal corpo autogestito al corpo superficie visiva Corpo della politica La legislazione con la legge 405/75 veniva a riconoscere un ruolo centrale ai consultori familiari per l educazione ad una sessualità consapevole(contraccettivi), per l azione di sostegno alla procreazione responsabile di aiuto alla donna e alla coppia nello sviluppo del processo decisionale qualunque fosse la decisione finale mentre con la legge 194/1978 ha espresso una scelta del legislatore che fa affidamento al senso di responsabilità delle donne, lasciando loro l ultima parola per quanto concerne la presa decisionale. Nel legalizzare l aborto si faceva affidamento alla conseguente maggiore informazione sulla procreazione responsabile e sulla attività di accoglienza e confronto di saperi in generale e in particolare sull attività educativa e preventiva dei consultori familiari.

3 Dal corpo autogestito al corpo superficie visiva Corpo della politica La peculiarità del consultorio familiare è quella d essere un unico servizio dedicato alla promozione della salute con competenze multidisciplinari atte a garantire capacità di prevenzione nella consapevolezza che la promozione della salute richiede una approccio olistico e l assunzione di un modello sociale di salute. I consultori familiari e la legge per la legalizzazione dell aborto hanno rappresentato il risultato del potente movimento delle donne degli anni 70 del secolo scorso, con l indicazione strategica di un modello sociale di salute che ponendo l accento sui modelli sociali (patriarcato, discriminazione di genere, controllo del sistema riproduttivo e produttivo) come causa dietro alla cause biologiche della salute di discriminazione, aprendo la strada per una elaborazione di modello di welfare basato sulla consapevolezza e sull autodeterminazione della donna e dell uomo tesa a valorizzare e a promuovere le pratiche e i saperi delle persone, delle comunità per l esercizio autonomo del controllo del proprio stato di salute.

4 Dal corpo autogestito al corpo superficie visiva Corpo della politica Nonostante l Istituto Superiore di Sanità abbia affrontato il tema del potenziamento dei consultori familiari e della loro riqualificazione con l indicazione di un organico completo, stabile e multi disciplinare ogni abitanti, nonostante la Legge 194 sia orientata alla tutela della scelta delle donne e della loro salute, le azioni per sviluppare una offerta attiva di servizi. Offerta che vada verso un incremento degli spazi dedicati ad una maternità consapevole, all educazione alla contraccezione e alla sessualità, insieme a corrette politiche di prevenzione della salute ( tumori femminili, maschili) e qualità della vita In Lombardia i consultori familiari sono stati progressivamente depauperati delle loro risorse, gli operatori sono diminuiti e si sono instaurati rapporti di lavoro sempre più precari che portano a demotivazione e a de-professionalizzazione della categoria.

5 Dal corpo autogestito al corpo superficie visiva Corpo della politica Se le politiche di salute di genere e autoconsapevolezza non verranno sostenute aumentando la presenza dei consultori familiari sul territorio e curando la qualità dell offerta attiva le donne che risiedono in Lombardia potrebbero trovarsi in difficoltà a gestire in libertà la loro sessualità e le scelte di autodeterminazione della propria vita. Per la carenza di finanziamenti attualmente i consultori lombardi non riescono a svolgere attività di prevenzione verso fasce di popolazione mirata:adolescenti, donne in età fertile, donne straniere ma spesso funzionano come ambulatori abdicando alla loro funzione specifica

6 Dal corpo autogestito al corpo superficie visiva Politica del corpo Critica radicale dei rapporti tra i generi: la donna non va definita in rapporto all uomo Il personale è politico, messa in discussione della sessualità maschile procreativa e del modello patriarcale di società, individuazione della responsabilità dell uomo nel provocare gravidanze non volute. Introduzione dei metodi contraccettivi Abolizione del reggiseno come atto di protesta verso un modello di femminilità imposta Scoperta della sessualità e proclamazione dell amore libero Scoperta dell orgasmo clitorideo Il corpo luogo dove si esprime la prevaricazione patriarcale attraverso pratiche di restrizione e controllo della sessualità e della maternità Donna non materia fisica ma identità soggettiva sessuata IO SONO MIA, nessun altro può prendere decisioni sul mio corpo, la mia vita, sulla mia salute psicofisica Se continuiamo a parlarci lo stesso linguaggio, finiremo per riprodurre la stessa storia Luce Irigaray Questo sesso non è un sesso - Feltrinelli 1978

7 Dal corpo autogestito al corpo superficie visiva Politica del corpo- Le Pratiche Autocoscienza: riflessione su di sé e sulla propria esperienza di vita e sulla relazione tra donne Pratica dell inconscio:riflessione sulla relazione tra donne cercando di analizzare anche gli aspetti inconsci ed immaginari di modelli sociali e culturali indotti

8 Dal corpo autogestito al corpo superficie visiva Come un sasso nelle stagno 1965 Loris Fortuna presenta un progetto di legge sul divorzio 1966 Arriva nelle farmacie italiane la pillola, che può essere prescritta solo a fini terapeutici 1966 Gruppo Demau Manifesto del femminismo Italiano 1967 Noi donne ( giornale dell Unione donne Italiane) effettua un sondaggio tra le sue lettrici per verificare quale progetto di legge sia urgente approvare quello relativo alla libera circolazione dei mezzi di contraccezione arriva al V posto 1968 Paolo VI redige Humanae vitae in cui si evidenzia la illeicità assoluta di tutti i metodi contracettivi, di sterilizzazione e dell aborto nasce il Movimento di Liberazione della Donna (Mld) 1969 presentato progetto di legge volto a proibire l inseminazione artificiale ( riprende progetti presentati nel ). Tale tecnica è paragonata ad un adulterio

9 Dal corpo autogestito al corpo superficie visiva Come un sasso nelle stagno 1971 viene presentato in Senato il progetto di legge N 1762 Norme per la regolamentazione dell Aborto 1971 Aied(*) CEMP(*) ottengono l abrogazione dell articolo 553 del codice penale che vietava la propaganda dei materiali anticoncezionali. Erano previste pene fino ad un anno di detenzione Marzo prima manifestazione femminista (20mila) 1973 Loris Fortuna presenta il primo progetto di legge per la legalizzazione dell aborto; Viene presentata in Senato una proposta di legge per istituzione di consultori organizzati e gestiti dalle amministrazioni comunali 1973 Nascono a Milano Il Consultorio autogestito di via Scalvini, Cisa (Centro Italiano sterilizzazione e aborto) e Cpd- Centro problemi donna (Consultorio Laico autogestito), (*) 1974 nasce a Milano su iniziativa di Lea Melandri e del Gruppo Analisi di Via cherubini Pratiche dell inconscio1974; viene pubblicata la versione in lingua italiana del libro Noi e il nostro corpo- Scritto dalle donne per le donne (*) vedi schede bio-grafiche

10 Dal corpo autogestito al corpo superficie visiva Come un sasso nelle stagno 1975 a Trento procuratore della repubblica incrimina 273 donne per procurato aborto; a Roma viene arrestata Adele Faccio mentre tiene un dibattito; in seguito ai numerosi arresti di donne per procurato aborto si svolgono ovunque manifestazioni per affermare l autodeterminazione delle donne e per sottolineare che l ultima decisione in materia spetta alle donne 1975 si svolge a Milano al Circolo De Amicis un Assemblea su Sessualità, maternità e aborto emergerà in modo significativo una presa di distanza dalla politica istituzionale: Noi donne diciamo che non vogliamo più abortire, che non si può parlare di aborto senza chiamare in causa la sessualità dominante e la struttura sociale ; Nasce a Milano in via Dogana 2 La cooperativa Sibilla Aleramo /Libreria delle donne 1975 la Legge 405 istituisce i consultori familiari luglio esplosione allo stabilimento chimico Icmesa di Seveso fuori uscita di una nuvola di diossina. Gli abitanti della zona evacuati. Medici e specialisti ufficiali minimizzano gli effetti teratogeni della diossina, trentatre donne abitanti a Seveso decidono di abortire e vanno alla clinica Mangiagalli 1977 al Senato per uno scarto di pochi voti viene respinta la proposta di Legge per la legalizzazione dell aborto 1978 viene emanata la legge 194 sull interruzione volontaria di gravidanza.

11 Dal corpo autogestito al corpo superficie visiva Come un sasso nelle stagno 1985 a Roma si tiene il primo convegno nazionale del Coordinamento donne per i consultori. Temi: I luoghi della sessualità- corpo, aborto, menopausa e I luoghi della scienza- ricerca, informazione, controinformazione, psicoanalisi 1987 Il Cardinale Ratzinger pubblica il documento istruzioni sul rispetto della vita umana nascente e dignità della procreazione dove si delineano i No della Chiesa sulla fecondazione assistita. No alla fecondazione eterologa; No al congelamento degli embrioni;no alla diagnosi pre impianto; No alla maternità sostitutiva. SI al riconoscimento dell embrione come persona avente il medesimo status di un adulto!! 1988 Vengono presentate due nuove proposte di legge riguardanti la fecondazione assistita 1988 a Bologna si tiene il Convegno Madre provetta: le donne si interrogano sulla riproduzione artificiale

12 Dal corpo autogestito al corpo superficie visiva Come un sasso nelle stagno 1979 Il Movimento per la vita (nato nel 1977) organizza la proiezione di filmati nelle scuole milanesi /nelle ore di religione/ scegliendo immagini forti per manipolare l opinione degli adolescenti 1980 il Movimento per la vita raccoglie quattromilioni e mezzo di firme, presentando due diversi referendum, uno per l abrogazione totale e uno che tollera l aborto terapeutico 1980 Il Partito Radicale invia alla Cassazione le firme raccolte per la depenalizzazione 1980 a Roma si costituisce un Centro di informazione sulla legge 1980 a Milano in autunno si svolge una grande manifestazione in difesa della legge Referendum per l abrogazione della Legge 194/78: il 67,4% degli italiani di NO all abrogazione della legge Viene individuato a Parigi un nuovo metodo abortivo che provoca l espulsione dell ovulo fecondato per via farmacologica RU486

13 Dal corpo autogestito al corpo superficie visiva Luoghi del corpo Milano *AIED; CEMP; CISA; CPD; CONS.via Scalvini; ColettiviviaCherubini; LibreriadelleDonne * Consultorilaiciautogestiti. Roma Aied presente a Roma Casa delle Donne via Governo Vecchio già dal 1955;

14 Aied Bio-grafia dei Luoghi - Associazione italiana per l'educazione demografica Appena costituitasi, primo obiettivo dell AIED è stato quello di ottenere l abrogazione dell articolo 553 del Codice Penale (assurdo retaggio della legislazione fascista), che vietava fino ad allora la propaganda e l uso di qualsiasi mezzo contraccettivo, prevedendo un anno di reclusione per chi si fosse reso responsabile di simile reato. Secondo obiettivo è stato quello di aprire nel 1953, a Roma, in via Rasella, il primo consultorio italiano di assistenza contraccettiva. Dopo numerose battaglie, che hanno registrato anche processi penali a carico di alcuni suoi dirigenti, I AIED otteneva il 10 marzo 1971 I abrogazione da parte della Corte Costituzionale del citato art. 553, riconosciuto palesemente incostituzionale. Tuttavia,malgrado tale pronunciamento, perdurava ugualmente in Italia il divieto di vendita nelle farmacie dei contraccettivi, in quanto il Ministero della Sanità continuava ad applicare alcune norme del Regolamento per la registrazione dei farmaci (Reg. n. 478 del 1927), che non consentiva la registrazione di specialità medicinali e di presidi medicochirurgici aventi indicazioni anticoncezionali. Per questo motivo, infatti, i contraccettivi venivano ancora registrati sotto mentite spoglie : la pillola come regolatore dei cicli mestruali, mentre gli spermicidi come antisettici per l igiene intima della donna. L AIED intraprendeva così, nel giugno 1976, una solitaria azione di denuncia legale e politica nei confronti dell allora Ministro della Sanità per inosservanza della legge 22 luglio 1975, n. 405, che aveva istituito in Italia i consultori familiari, i quali dovevano servire a fornire proprio assistenza contraccettiva e che paradossalmente non potevano farlo! A seguito di quest azione, il Ministero della Sanità, con decreto dell ottobre 1976, provvedeva finalmente ad abrogare quelle norme. Si apriva così definitivamente in Italia la strada per una effettiva pratica della contraccezione, e la possibilità di realizzare attraverso di essa i principi della maternità libera e responsabile.

15 Bio-grafia dei Luoghi Il CED, Centro Educazione Demografica di Milano nasce nel 1976 su iniziativa di alcuni medici che già collaboravano con AIED di Milano e di alcune militanti femministe che operavano con il CISA sempre a Milano. La Milano degli anni 70 era ricca di fermenti politici e sociali e il movimento delle donne era particolarmente attivo con numerose iniziative sul territorio, infatti subito dopo si uniscono al CED come volontarie altre donne già attive nei collettivi femministi e già impegnate in attività di aiuto e informazione con le donne dei quartieri popolari di Milano. L intento del gruppo di persone che ha creato il CED era quello di creare un punto di riferimento per le donne, per la loro salute ma non solo, infatti da sempre le donne possono accedere al CED non soltanto per usufruire dei servizi sanitari ma anche semplicemente per parlare. Il CED era e rimane un esperienza di Consultorio AUTOGESTITO come nell intenzione delle fondatrici e dei fondatori che nel 1976, ad un anno di distanza dalla legge 405 che istituiva i Consultori pubblici, ritenevano importante affiancare al servizio pubblico esperienze diverse molto orientate ai bisogni delle donne e in dialogo con le realtà esterne dei movimenti femminili. L autogestione, che era ed è a volte anche molto difficile, consente di soddisfare questi orientamenti e rimane comunque un esperienza molto arricchente. Il CED infatti diventa da subito oltre che luogo dedicato alla salute anche luogo di dialogo, di scambio e di dibattito sui temi di riappropriazione della salute della donna e sul diritto all aborto (in quegli anni siamo nel clou delle battaglie che riguardano la legge sull aborto). Il lavoro al CED inizialmente si basava sulla consulenza collettiva : prima delle visite si discuteva, con tutte le donne presenti, di contraccezione e anche di sessualità, o di problemi specifici che di volta in volta affioravano, si cercava di allargare il discorso affinché ognuna potesse parlare di sé, delle proprie esperienze, confrontandosi con le altre. Si creava a volte un senso molto forte di condivisione, le donne in questo modo avevano la possibilità di riconoscersi nell esperienza delle altre. Cogliendo l esigenza molto sentita dalle donne di conoscersi, di capire la fisiologia del proprio corpo senza consegnarlo acriticamente alla pratica medica al CED si facevano esperienze di autovisita anche in gruppo, tra donne si alimentava la consapevolezza sul proprio corpo traendone un senso di stupore e di conquista. Nel 1980 il CED si costituisce in associazione e continua ad operare fino ad oggi arricchendosi di nuovi servizi e di nuovi collaboratori. Con il passare degli anni, con il mutare delle condizioni sociali e culturali e con l arretramento del movimento femminile la consulenza collettiva e l autovisita perdono il loro significato di emancipazione ma la filosofia che ispira il lavoro al CED rimane comunque orientata alla donna e all individuo in un ottica di accoglienza, di rispetto per l autodeterminazione e per il diritto a essere informati onde poter decidere senza subire decisioni dall alto.

16 Bio-grafia dei Luoghi CEMP Centro di educazione matrimoniale e prematrimoniale Il CEMP è un consultorio privato, laico, autorizzato dalla Regione Lombardia dal 1981, ma nato nel lontano 1966, quando l educazione sessuale era un miraggio e parlare di contraccezione era illegale. Il consultorio è un punto di riferimento per singoli, coppie e famiglie, per uomini e donne di qualsiasi età. Si occupa di tutti i problemi che riguardano la sessualità, la prevenzione, la maternità, la vita di relazione in generale, i rapporti di coppia o familiari, i problemi medici, psicologici o legali. la sala d'aspetto del nostro centro è pronta per accogliervi Offre molti servizi ma in primo luogo molte informazioni: da quelle telefoniche ai colloqui con operatori qualificati che aiutano a capire di che cosa o di chi abbiamo bisogno. Che indirizzano alla struttura o all esperto giusto oppure continuano l assistenza trasformando i primi incontri informativi in un counselling d appoggio. L educazione sessuale come offerta ad ogni persona di uno strumento evolutivo, di un mezzo per raggiungere consapevolezza, autonomia, capacità di scelta,arricchimento di se stessi

17 Bio-grafia dei Luoghi Il Centro Problemi Donna è un consultorio laico autogestito, che opera da trent'anni nella realtà milanese. Si è distinto per il servizio fornito alle donne, nell'affrontare con progetti propositivi di carattere psicologico, familiare, sessuale, affettivo, di relazione e legale, in una società che diviene sempre più complessa. Nato negli anni settanta, per iniziativa di Gabriella Parca, giornalista, come luogo di incontro delle donne, si è costituito in "associazione senza scopo di lucro" con atto 17/11/1975 del notaio Giuliana Raja: una delle prime donne notaio in Italia. Socie fondatrici sono, oltre a Gabriella Parca, Lidia Custodi (sindacalista),anna Longoni (sessuologa), Fausta Fano (consulente familiare), Giovanna Chiara (avvocato). Lo statuto delinea l'organizzazione dell'associazione, retta da un direttivo di cinque socie, elette dall'assemblea Dal 1975, in Via Silvio Pellico,6. Dal Centro Problemi Donna è nata nel 1995 la Cooperativa Centro Progetti Donna "J. Deroin" intitolata all'attivista per i diritti delle donne e scrittrice francese, per gestire eventi, progetti culturali e formazione. Le varie iniziative di formazione ". riguardano l'area "psicologia e diritto

18 Dal corpo gestito al corpo superficie visiva

19 Dal corpo gestito al corpo superficie visiva Dalla programmazione responsabile della famiglia alla riproduzione artificiale Tecniche di controllo della fertilità (contraccezione) Tecniche di assistenza al travaglio e al parto Tecniche di controllo prenatale e della gravidanza (ecografia, ultrasuoni, amniocentesi); Tecniche del concepimento (Tecnologie della procreazione assistitapma)

20 Dal corpo gestito al corpo superficie visiva La tecno-cultura crea spazi di immersione totale del corpo in processi sempre più diffusi di visualizzazione, dal computer alle telecamere video. Le pratiche di visualizzazione specialmente nel campo delle bio-tecnologie, consentono di penetrare nella struttura più intima della materia vivente, consente di visualizzare ciò che prima non era visibile, da forma a ciò che non ha forma creando sospensione temporale e delocalizzazione spaziale

21 Dal corpo gestito al corpo superficie visiva Con la commercializzazione della pillola anticoncezionale la sessualità si rende indipendente dalla riproduzione. Con la fine degli anni 80 fa la sua comparsa la visualizzazione dell interno del corpo. La pelle non è più un confine. Impariamo a sentire il nostro interno come avevamo imparato a vederle nei libri di educazione sessuale o attraverso l esperienza dell auto-visita. Erano immagini visibili che si potevano interiorizzare Oggi ciò che viene mostrato è l immagine dell invisibile: un ordinamento digitale di molecole Nel giro di pochi anni il bambino è diventato feto, la donna un sistema intrauterino,----- La tecnica medica e quella dei media si intrecciano senza soluzione di continuità: l esperienza del corpo viene plasmata nella dalla simulazione della visibilità degli organi interni /I geni in testa e il feto in grembo- Bardara Duden/

22 Dal corpo gestito al corpo superficie visiva Nelle tecniche di riproduzione assistita non si tratta di un atto che il corpo svolge da solo ma di un processo che avviene con l ausilio di un equipe di specialisti. C è un progressione nelle tecniche di procreazione assistita, che gli intervistati colgono vie è uno spostamento progressivo di questo fare del corpo e della tecnica che ha implicazioni materiali e simboliche non indifferenti. Nella riproduzione assistita è quest ultima a rendersi indipendente dalla sessualità La pratica delle tecniche di riproduzione è portatrice di una ambivalenza che segna una netta separazione tra procreazione e riproduzione. Quest ultima pur disarticolando il concetto di procreazione dal naturale evidenzia e rafforza il legame biogenetico rendendo visibili passaggi e aspetti che prima erano solo immagini o avvolti da un velo di intimità e/o di segretezza. Il corpo quello nostro vero, fatto di carne e ossa diventa sempre più rarefatto, riproducibile nella sua frammentarietà, sempre meno soma sempre di più parte di un sistema corporeo che acquista trasparenza attraverso le procedure e gli strumenti messi a disposizione dalle biotecnologie.

23 Dal corpo gestito al corpo superficie visiva Le biotecnologie di procreazione assistita, sembrano incrinare le nozioni di differenza di genere e d identità Come abbiamo già evidenziato la riproduzione è pensata come separata dal corpo femminile e dalla corporeità stessa, l apporto maschile sembra rarefatto. Essendo l atto eterosessuale ciò che fonda la differenza di genere, la riproduzione assistita si da come una riproduzione senza genere: avere un accesso alla riproduzione senza messa in gioco del desiderio omologa i patner? Cancella le differenze identitarie sulle quali si sono costruite le funzioni parentali? Non vi è differenza sostanziale, in questa apparente assenza di differenza come si viene a costruire l essere padre e l essere madre che intreccia la funzione genitoriale? In questo senso le tecnologie in ambito riproduttivo spostano l accento dall essere, quindi dall identità, al costruire una contesto relazionale che consenta di diventare genitori. Un contesto che consenta di coniugare in modo nuovo il verbo generare

IL CONSULTORIO dalle donne...per le donne

IL CONSULTORIO dalle donne...per le donne IL CONSULTORIO dalle donne...per le donne Tratto da il Corriere della Sera -66 ottobre 2008 Che compresero, attraverso la sofferenza di molte di loro, che il benessere delle donne poteva venire solo dalla

Dettagli

Sessualità coniugale e metodi naturali

Sessualità coniugale e metodi naturali INER-Italia Istituto per l Educazione alla Sessualità e alla Fertilità Sessualità coniugale e metodi naturali Corso di preparazione per animatori di fidanzati e giovani coppie di sposi INER BS www.fecunditas.it

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. n. 3, 4 novembre 2013

CARTA DEI SERVIZI. n. 3, 4 novembre 2013 CARTA DEI SERVIZI n. 3, 4 novembre 2013 Cos è il Consultorio Familiare Il Consultorio Familiare è un luogo che offre interventi di tutela, di prevenzione e di promozione della salute. In modo particolare

Dettagli

Donne salute e medicina di Angelica Vitiello

Donne salute e medicina di Angelica Vitiello Donne salute e medicina di Angelica Vitiello Negli anni 70 il femminismo esplode portando sulla scena politica il corpo delle donne. Una generazione imprevista di donne getta lo scompiglio nei partiti,

Dettagli

Comitato nazionale delle donne

Comitato nazionale delle donne Comitato nazionale delle donne quando decidiamo noi Premessa - Questo Comitato si costituisce su iniziativa dell UDI - Unione Donne in Italia e ha come temi ed ambiti del proprio agire: le scelte di maternità,

Dettagli

SALUTE AFFETTIVA E SESSUALE:

SALUTE AFFETTIVA E SESSUALE: Convegno SIMPe SS La sfida del terzo millennio La Medicina delle Persone Sane LA SALUTE AFFETTIVA E SESSUALE: un progetto di intervento Prof. Roberta Giommi Direttore Istituto Internazionale di sessuologia

Dettagli

Progetto. Educazione alla salute e psicologia scolastica

Progetto. Educazione alla salute e psicologia scolastica Progetto Educazione alla salute e psicologia scolastica Il progetto di psicologia scolastica denominato Lo sportello delle domande viene attuato nella nostra scuola da sei anni. L educazione è certamente

Dettagli

CITTADINANZA e COSTITUZIONE

CITTADINANZA e COSTITUZIONE CITTADINANZA e COSTITUZIONE I Classe UdA interdisciplinare : (Ed. all Affettività ed Ed. alla Cittadinanza) Stiamo insieme -La famiglia e la scuola: norme, regole/ Freschi e puliti : regole per una corretta

Dettagli

Educazione all affettività e alla sessualità

Educazione all affettività e alla sessualità IL NOSTRO TEAM Sono una donna. E sono stata una ragazza, un adolescente ed una studentessa. Fin da subito ho sentito il bisogno di sapere di più sull essere donna,e questo ha influenzatole mie scelte univeritarie

Dettagli

I DIRITTI DELLE DONNE DAL 1900 AD OGGI

I DIRITTI DELLE DONNE DAL 1900 AD OGGI I DIRITTI DELLE DONNE DAL 1900 AD OGGI TUTELA DELLA DONNA E DEL FANCIULLO: LEGGE 242/1902 CARCANO Riveste un importanza notevole per aver introdotto il congedo di maternità di un mese dopo il parto, riducibile

Dettagli

PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA PMA

PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA PMA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA PMA ASSOCIAZIONE ITALIANA PER L EDUCAZIONE DEMOGRAFICA SEZIONE DI ROMA NUMERI E CAUSE La fertilità della specie umana è bassa. Infatti, ad ogni ciclo mestruale, una

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Centro di Assistenza La Famiglia Ambrosiana Onlus. Consultorio Familiare. Tel. 02.58.39.13.61 Fax. 02.58.39.14.

CARTA DEI SERVIZI. Centro di Assistenza La Famiglia Ambrosiana Onlus. Consultorio Familiare. Tel. 02.58.39.13.61 Fax. 02.58.39.14. 12 SIAMO APERTI Dal Lunedì al Venerdì 9.00-12.30 e 14.00-18.00 Milano - Via S. Antonio, 5 Tel. 02.58.39.13.61 Fax. 02.58.39.14.43 COME RAGGIUNGERCI La pace e l avvenire dell umanità passano attraverso

Dettagli

FORUM ETICO ANNO 2004

FORUM ETICO ANNO 2004 GRUPPO MINISTERIALE CENTRO CRISTIANO IL BUON SAMARITANO FORUM ETICO ANNO 2004 1. Premessa 2. Patologie e Tecniche della PMA 3. Quadro della nuova legge 4. Opinioni della stampa e della cultura 5. Spunti

Dettagli

www.metodobillings.it

www.metodobillings.it Si riporta nel seguito l intervista alla Dott.ssa Piera di Maria, riportata alla pag. 11 del Bollettino. La versione integrale del bollettino e scaricabile dal sito del C.L.O.M.B. Centro Lombardo Metodo

Dettagli

Nuovi poteri e/o nuove responsabilità?

Nuovi poteri e/o nuove responsabilità? Nuovi poteri e/o nuove responsabilità? Antinomie degli effetti del movimentismo femminile sulla bioetica Liana M. Daher Dipartimento di Scienze della Formazione Università degli Studi di Catania daher@unict.it

Dettagli

FEDERAZIONE REGIONALE DEI C.A.V. E DEI M.P.V. UMBRI APPELLO A TUTTI I CANDIDATI ALLE ELEZIONI PER IL RINNOVO DEL CONSIGLIO REGIONALE UMBRO

FEDERAZIONE REGIONALE DEI C.A.V. E DEI M.P.V. UMBRI APPELLO A TUTTI I CANDIDATI ALLE ELEZIONI PER IL RINNOVO DEL CONSIGLIO REGIONALE UMBRO FEDERAZIONE REGIONALE DEI C.A.V. E DEI M.P.V. UMBRI APPELLO A TUTTI I CANDIDATI ALLE ELEZIONI PER IL RINNOVO DEL CONSIGLIO REGIONALE UMBRO Chi ha a cuore il bene comune della Regione in cui vive quando

Dettagli

A CASA CON SOSTEGNO Un progetto rivolto alle famiglie con figli e figlie con deficit (in età 0 14) realizzato nella città di Parma

A CASA CON SOSTEGNO Un progetto rivolto alle famiglie con figli e figlie con deficit (in età 0 14) realizzato nella città di Parma A CASA CON SOSTEGNO Un progetto rivolto alle famiglie con figli e figlie con deficit (in età 0 14) realizzato nella città di Parma ( ) Per affrontare i problemi sociali non possiamo fare a meno di ascoltare

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI Consultorio Familiare LA CASA di Erba CARTA DEI SERVIZI E lo strumento del quale il Consultorio si è dotato per rendere più facilmente visibili i servizi offerti a coloro che intendono

Dettagli

DALLA TERAPIA ANTICONCEZIONALE ALLA TERAPIA ORMONALE SOSTITUTIVA Monica Menichetti Medico Ginecologo ASL11 UOC ostetricia e ginecologia Empoli

DALLA TERAPIA ANTICONCEZIONALE ALLA TERAPIA ORMONALE SOSTITUTIVA Monica Menichetti Medico Ginecologo ASL11 UOC ostetricia e ginecologia Empoli DALLA TERAPIA ANTICONCEZIONALE ALLA TERAPIA ORMONALE SOSTITUTIVA Monica Menichetti Medico Ginecologo ASL11 UOC ostetricia e ginecologia Empoli il riconoscimento delle differenze biologiche tra uomo e donna

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE GAMBALE, NOVELLI, DIVELLA, GIACCO, LUMIA, MANGIACAVALLO, SAONARA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE GAMBALE, NOVELLI, DIVELLA, GIACCO, LUMIA, MANGIACAVALLO, SAONARA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati N. 1365 CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI GAMBALE, NOVELLI, DIVELLA, GIACCO, LUMIA, MANGIACAVALLO, SAONARA Norme in materia di tutela

Dettagli

Vediamone una alla volta.

Vediamone una alla volta. SESSUALITÀ: SI APRE UN MONDO! Non lasciarti ingannare anche tu. SESSUALITÀ È TUTTA LA PERSONA UMANA. Secondo il modello proposto da Fabio Veglia 1, l esperienza della sessualità umana si organizza intorno

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI CONSULTORIO FAMILIARE A.I.E.D.

CARTA DEI SERVIZI CONSULTORIO FAMILIARE A.I.E.D. CARTA DEI SERVIZI CONSULTORIO FAMILIARE A.I.E.D. Accreditato dalla Regione Sicilia Suppl. ord. n. 2 GURS (p. I) n. 59 del 21-12-2007 (n. 36) CENNI STORICI L'Associazione Italiana per l Educazione Demografica

Dettagli

Cosa succede all uomo?

Cosa succede all uomo? Cosa succede all uomo? (utilizzo uomo o uomini in minuscolo, intendendo i maschietti e Uomo o Uomini intendendo il genere umano) Recentemente, mi sono trovato in discorsi dove donne lamentavano di un atteggiamento

Dettagli

L EDUCAZIONE AFFETTIVA SESSUALE NELLA SCUOLA PRIMARIA

L EDUCAZIONE AFFETTIVA SESSUALE NELLA SCUOLA PRIMARIA L EDUCAZIONE AFFETTIVA SESSUALE NELLA SCUOLA PRIMARIA FINALITA L educazione all affettività rappresenta per l alunno un percorso di crescita psicologica e di consapevolezza della propria identità personale

Dettagli

L INSEMINAZIONE E LA FECONDAZIONE ARTIFICIALI: SONO ACCETTABILI MORALMENTE?

L INSEMINAZIONE E LA FECONDAZIONE ARTIFICIALI: SONO ACCETTABILI MORALMENTE? L INSEMINAZIONE E LA FECONDAZIONE ARTIFICIALI: SONO ACCETTABILI MORALMENTE? Quando si ha l inseminazione e la fecondazione artificiali omologhe? Quando lo spermatozoo e l ovulo provengono dalla stessa

Dettagli

Consultorio Familiare

Consultorio Familiare Distretto Sanitario di Trebisacce Consultorio Familiare Botero: Famiglia Il Consultorio Familiare Il Consultorio Familiare è un presidio socio-sanitario pubblico che offre interventi di tutela e di prevenzione

Dettagli

La medicina della riproduzione: alcuni spunti etici e politici Alberto Bondolfi Université de Genève Un ricordo del 1987 Mi ricordo il primo intervento su queste tematiche, tenuto quando il centro locarnese

Dettagli

Confronto su alcune domande:

Confronto su alcune domande: Confronto su alcune domande: Possono esistere più madri? Possono esistere più padri? Nella nostra società è veramente cambiato il compito dei genitori? Fabrizia Alliora 8 Novembre 2013 Cosa significa essere

Dettagli

SERVIZIO DI PSICOLOGIA

SERVIZIO DI PSICOLOGIA SERVIZIO DI PSICOLOGIA ASSOCIAZIONE ITALIANA PER L EDUCAZIONE DEMOGRAFICA SEZIONE DI ROMA SERVIZIO DI PSICOLOGIA PRESSO I CONSULTORI AIED Il servizio di psicologia nei consultori Aied, articolato nelle

Dettagli

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est approva la fecondazione assistita

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est approva la fecondazione assistita OSSERVATORIO NORD EST Il Nord Est approva la fecondazione assistita Il Gazzettino, 11.12.2012 NOTA INFORMATIVA L'Osservatorio sul Nord Est è curato da Demos & Pi per Il Gazzettino. Il sondaggio è stato

Dettagli

CORSO - Educazione all affettività e alla sessualità -

CORSO - Educazione all affettività e alla sessualità - Studio di Psicologia e Sessuologia Dr. Silvano Sala Ordine Psicologi del Lazio n.iscr. 8448 - Federazione Italiana Sessuologia Scientifica n. iscr. 207 Tel.: +39 0341 1761009 - Cell.: +39 347 8773720 Lungo

Dettagli

PROGETTO AFFETTIVITÀ secondaria di primo grado

PROGETTO AFFETTIVITÀ secondaria di primo grado PROGETTO AFFETTIVITÀ secondaria di primo grado anno scolastico 2014-2015 EDUCAZIONE ALL AFFETTIVITÀ E ALLA SESSUALITÀ Premessa La preadolescenza e l adolescenza sono un periodo della vita in cui vi sono

Dettagli

Consultorio Familiare Luisa Riva

Consultorio Familiare Luisa Riva Consultorio Familiare Luisa Riva Privato Accreditato Autorizzazione ASL Milano con delibera n 92 del 31 Gennaio 2012 Accreditamento Reg. Lombardia con delibera 3286 del 18 Aprile 2012 C.F. 01401200157

Dettagli

Sessualità coniugale e metodi naturali

Sessualità coniugale e metodi naturali INER-Italia Istituto per l Educazione alla Sessualità e alla Fertilità Sessualità coniugale e metodi naturali Corso di preparazione per animatori di fidanzati e giovani coppie di sposi LA REGOLAZIONE NATURALE

Dettagli

4-UN SIMBOLO, UN GRUPPO, UNA IDEA DI SESSUALITA E DI FERTILITA

4-UN SIMBOLO, UN GRUPPO, UNA IDEA DI SESSUALITA E DI FERTILITA NOTE ALLE DIAPOSITIVE DELLA PRESENTAZIONE PARTE PRIMA 3-Anche tutto ciò che riguarda la sessualità e l intimità della coppia è vangelo di vita, non abbiamo punti oscuri o meno degni della nostra realtà

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI MILANO N. 1 CARTA DEI SERVIZI

AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI MILANO N. 1 CARTA DEI SERVIZI AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI MILANO N. 1 CARTA DEI SERVIZI - Consultorio Familiare ARLUNO Via Deportati di Mauthausen s.n.c. Carta dei Servizi dei C.F. Indice 1. Definizione 2. Status giuridico

Dettagli

LA COPPIA TRA GENERATIVITÀ E GENITORIALITÀ

LA COPPIA TRA GENERATIVITÀ E GENITORIALITÀ LA COPPIA TRA GENERATIVITÀ E GENITORIALITÀ www.lezione-online.it 1 PREFAZIONE Da sempre la letteratura psicologica, pedagogica e scientifica propone modelli che sovente, negli anni, perdono di valore e

Dettagli

8 MARZO, GIORNATA DELLA DONNA: NON SOLO MIMOSE, MA DIRITTI E RISPETTO!!!

8 MARZO, GIORNATA DELLA DONNA: NON SOLO MIMOSE, MA DIRITTI E RISPETTO!!! 8 MARZO, GIORNATA DELLA DONNA: NON SOLO MIMOSE, MA DIRITTI E RISPETTO!!! Nell ambito delle iniziative per ricordare la Giornata della donna, gli alunni della 3^ I hanno realizzato un lavoro di ricerca

Dettagli

Impatto della vita prenatale sull evoluzione dell individuo, della cultura e della società

Impatto della vita prenatale sull evoluzione dell individuo, della cultura e della società Congresso Anep Italia 9 e 10 Giugno 2001 Palazzo delle Stelline, Milano Impatto della vita prenatale sull evoluzione dell individuo, della cultura e della società Relazione della Dott. ssa Francesca Malatacca

Dettagli

ITALIA NUOVE NORME SULLA PROCREAZIONE ASSISTITA: VIETATA LA FECONDAZIONE ETEROLOGA DI 2003

ITALIA NUOVE NORME SULLA PROCREAZIONE ASSISTITA: VIETATA LA FECONDAZIONE ETEROLOGA DI 2003 727 NUOVE NORME SULLA PROCREAZIONE ASSISTITA: VIETATA LA FECONDAZIONE ETEROLOGA DI 2003 (Progetto di legge, definitivamente approvato il 10.02.2004 num. 47). Nella seduta del 10 febbraio la Camera dei

Dettagli

Corso base per Tutor del programma Teen STAR Programma di Educazione Affettiva e Sessuale

Corso base per Tutor del programma Teen STAR Programma di Educazione Affettiva e Sessuale Corso base per Tutor del programma Teen STAR Programma di Educazione Affettiva e Sessuale Corso di formazione Formazione Permanente Centro d Ateneo Studi e Ricerche sulla Famiglia 26 febbraio - 2 marzo

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA N. 725 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori RIPAMONTI, PALERMI, SILVESTRI e TIBALDI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 30 GIUGNO 2006 Modifiche alla legge 19 febbraio

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA Ente proponente il progetto: CONGREGAZIONE SUORE ORSOLINE DEL SACRO CUORE DI MARIA Codice di accreditamento: NZ00039 Albo e classe

Dettagli

DOMANDE E RISPOSTE CAPITOLO: LA FAMIGLIA E IL DIRITTO

DOMANDE E RISPOSTE CAPITOLO: LA FAMIGLIA E IL DIRITTO DOMANDE E RISPOSTE CAPITOLO: LA FAMIGLIA E IL DIRITTO 1. QUANDO INIZIA A PORSI IL PROBLEMA DELLA RELAZIONE GIURIDICA DEI RAPPORTI FAMILIARI? Nell ambito della nascita dello stato moderno nel secolo XIX.

Dettagli

Consultori familiari

Consultori familiari Consultori familiari Le prestazioni del consultorio corsi di accompagnamento alla nascita rivolti ad entrambi i genitori assistenza a domicilio a mamma e neonato dopo il parto (Servizio di Dimissione protetta):

Dettagli

Area Preconcezionale

Area Preconcezionale Pagina 1 di 6 Dichiarazione di consenso informato per Procreazione Medicalmente Assistita ai sensi della legge 19 febbraio 2004, n 40 ai sensi del Decreto Ministeriale n 336 16 dicembre 2004 Ministeri

Dettagli

DIVENTARE GENITORI OGGI

DIVENTARE GENITORI OGGI In collaborazione con DIVENTARE GENITORI OGGI Indagine sulla fertilità/infertilità in Italia Sintesi della ricerca Roma, 1 ottobre 2014 La genitorialità come dimensione individuale L esperienza della genitorialità

Dettagli

Curricolo verticale di Cittadinanza e Costituzione. Scuola dell infanzia - Anni 3

Curricolo verticale di Cittadinanza e Costituzione. Scuola dell infanzia - Anni 3 Curricolo verticale di Cittadinanza e Costituzione Scuola dell infanzia - Anni 3 A Identità e appartenenza. A1 Percepire e riconoscere se stesso. A1Mi conosco attraverso giochi motori sul corpo. A2 Saper

Dettagli

Elisa Vecchi, LA RIDEFINIZIONE DEI RAPPORTI INTERGENERAZIONALI FRA

Elisa Vecchi, LA RIDEFINIZIONE DEI RAPPORTI INTERGENERAZIONALI FRA Elisa Vecchi, LA RIDEFINIZIONE DEI RAPPORTI INTERGENERAZIONALI FRA MAROCCO E ITALIA: UN ANALISI DELLE PROBLEMATICHE INCONTRATE DAI GENITORI NEL CONTESTO DI MIGRAZIONE ITALIANO, Università degli studi di

Dettagli

SOMMARIO LA SCUOLA DELL'INFANZIA...3 I CAMPI DI ESPERIENZA...4 IL SE' E L'ALTRO...4 Traguardi per lo sviluppo delle competenze...

SOMMARIO LA SCUOLA DELL'INFANZIA...3 I CAMPI DI ESPERIENZA...4 IL SE' E L'ALTRO...4 Traguardi per lo sviluppo delle competenze... SOMMARIO LA SCUOLA DELL'INFANZIA...3 I CAMPI DI ESPERIENZA...4 IL SE' E L'ALTRO...4 Traguardi per lo sviluppo delle competenze....4 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO BAMBINI DI TRE ANNI...4 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE LABRIOLA, RAMPI, ROSTAN. Modifiche alla legge 19 febbraio 2004, n. 40, recante norme

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE LABRIOLA, RAMPI, ROSTAN. Modifiche alla legge 19 febbraio 2004, n. 40, recante norme Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2337 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI LABRIOLA, RAMPI, ROSTAN Modifiche alla legge 19 febbraio 2004, n. 40, recante norme in materia

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA LIGURIA. Proposta di legge di iniziativa dei Consiglieri:

CONSIGLIO REGIONALE ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA LIGURIA. Proposta di legge di iniziativa dei Consiglieri: CONSIGLIO REGIONALE ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA LIGURIA Proposta di legge di iniziativa dei Consiglieri: Lorenzo Pellerano Aldo Siri avente ad oggetto: Norme per la disciplina del servizio di tagesmutter

Dettagli

PROGETTO DI FORMAZIONE CONTRO LA VIOLENZA MASCHILE SULLE DONNE

PROGETTO DI FORMAZIONE CONTRO LA VIOLENZA MASCHILE SULLE DONNE Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia PROGETTO DI FORMAZIONE CONTRO LA VIOLENZA MASCHILE SULLE DONNE 0. Premessa La violenza sulle donne è un fenomeno sempre più drammaticamente presente nel nostro

Dettagli

Indicazioni Nazionali per il Curricolo

Indicazioni Nazionali per il Curricolo Indicazioni Nazionali per il Curricolo Scuola dell infanzia e primo ciclo di istruzione Conferenza Stampa Mercoledì 6 Marzo 2013 MIUR- Sala della Comunicazione Ore 15:00-17:00 #InScuola Le nuove Indicazioni

Dettagli

CHE COSA SI INTENDE PER PROCREAZIONE ASSISTITA?

CHE COSA SI INTENDE PER PROCREAZIONE ASSISTITA? CHE COSA SI INTENDE PER PROCREAZIONE ASSISTITA? Oggi la scienza può interferire coi processi riproduttivi, e modificarli in vitro al di fuori delle loro modalità naturali. Preliminarmente dobbiamo allora

Dettagli

S E NA T O D EL L A R EP U B B LI C A

S E NA T O D EL L A R EP U B B LI C A S E NA T O D EL L A R EP U B B LI C A X I I I L E G I S L A T U R A N. 3030 D I S E G N O D I L E G G E d iniziativa del senatore CARELLA COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 29 GENNAIO 1998 Norme per l istituzione

Dettagli

MODULO I CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA

MODULO I CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA MODULO I La norma giuridica Materiali prodotti nell ambito del progetto I care dalla prof.ssa Giuseppa Vizzini con la collaborazione della

Dettagli

non siamo bambole Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna

non siamo bambole Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna non siamo bambole Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna siamo non bambole Cercasi donne appassionate che vogliono cambiare la politica e migliorare il Paese Vorrei che la conferenza delle donne dell

Dettagli

Un servizio per la famiglia, la coppia e la persona

Un servizio per la famiglia, la coppia e la persona SEDI E ORARI FELTRE - SEDE CENTRALE Via Marconi, 7 Nel Consultorio Familiare sono presenti le seguenti figure professionali: Amministrativo Tel. 0439 883170 Fax 0439 883172 Indirizzo e-mail: consultorio.familiare@ulssfeltre.veneto.i

Dettagli

Conoscere il Consultorio Familiare

Conoscere il Consultorio Familiare Conoscere il Consultorio Familiare Inquadramento Storico I consultori familiari nascono negli anni 70, anche come evoluzione di precedenti strutture esistenti sul territorio Anni di grandi movimenti nella

Dettagli

1970-1980: il movimento femminista in Alto Adige

1970-1980: il movimento femminista in Alto Adige 76 1970-1980: il movimento femminista in Alto Adige La presenza del movimento femminista in Alto Adige agli inizi degli anni Settanta fu un fenomeno esclusivamente cittadino, prevalentemente italiano,

Dettagli

Le principali differenze psicologiche, comportamentali e di ruolo tra maschi e femmine.

Le principali differenze psicologiche, comportamentali e di ruolo tra maschi e femmine. Dott.ssa Panaghia Facchinelli, Pedagogista clinica Tel 348-8742827 panaghia@email PERCORSO DI EDUCAZIONE ALL AFFETTIVITA E ALLA SESSUALITA Questo progetto di educazione all affettività e sessualità è rivolto

Dettagli

Vivere serenamente e responsabilmente la propria sessualità

Vivere serenamente e responsabilmente la propria sessualità Vivere serenamente e responsabilmente la propria sessualità La mini guida di Onda sulla contraccezione Testi a cura della Dott.ssa Nicoletta Orthmann Coordinatore Scientifico di Onda Qual è il ruolo della

Dettagli

Progetto di educazione alla salute e di promozione del benessere

Progetto di educazione alla salute e di promozione del benessere Progetto di educazione alla salute e di promozione del benessere Rivolto agli studenti della scuola secondaria di primo grado PREMESSE L educazione affettiva e relazionale dei giovani d oggi pone, a quanti

Dettagli

Quali sono? Da dove iniziamo? La diagnosi. Transizioni evolutive. shock rifiuto senso di colpa e d inadeguatezza. La comunicazione della diagnosi

Quali sono? Da dove iniziamo? La diagnosi. Transizioni evolutive. shock rifiuto senso di colpa e d inadeguatezza. La comunicazione della diagnosi Dipartimento di Scienze Pediatriche Mediche e Chirurgiche U.O.C Clinica Pediatrica Università di Messina SUPPORTO PSICOLOGICO Psicologa Dott.ssa Maria Pecoraro Da dove iniziamo? La diagnosi La diagnosi

Dettagli

YouLove Educazione sessuale 2.0

YouLove Educazione sessuale 2.0 YouLove Educazione sessuale 2.0 IL NOSTRO TEAM Siamo quattro ragazze giovani e motivate con diverse tipologie di specializzazione, due psicologhe, una dottoressa in Servizi Sociali e una dottoressa in

Dettagli

Procreazione umana Aiuto all infertilità Fecondazione assistita. Ramón Lucas Lucas, L.C. lucas@unigre.it www.ramonlucas.org

Procreazione umana Aiuto all infertilità Fecondazione assistita. Ramón Lucas Lucas, L.C. lucas@unigre.it www.ramonlucas.org Procreazione umana Aiuto all infertilità Fecondazione assistita Ramón Lucas Lucas, L.C. lucas@unigre.it www.ramonlucas.org 1 La procreazione umana P Ovogenesi e spermatogenesi P Fecondazione: fusione dei

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA LIGURIA. Proposta di legge di iniziativa del Consigliere: Giovanni MACCHIAVELLO

CONSIGLIO REGIONALE ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA LIGURIA. Proposta di legge di iniziativa del Consigliere: Giovanni MACCHIAVELLO Atti consiliari CONSIGLIO REGIONALE ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA LIGURIA ************************************************************************************************ VIII LEGISLATURA - DOCUMENTI - PROPOSTE

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 1352

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 1352 Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 1352 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa del senatore DE LILLO COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 3 FEBBRAIO 2009 Disposizioni in materia di regolamentazione del diritto

Dettagli

LE PARI OPPORTUNITA VANNO A SCUOLA : laboratori per educare alla relazione di genere nelle Scuole Secondarie di II grado

LE PARI OPPORTUNITA VANNO A SCUOLA : laboratori per educare alla relazione di genere nelle Scuole Secondarie di II grado LE PARI OPPORTUNITA VANNO A SCUOLA : laboratori per educare alla relazione di genere nelle Scuole Secondarie di II grado IL NOSTRO TEAM Il nostro team è composto da avvocati, una psicologa, una educatrice,

Dettagli

SINTESI SUL DOCUMENTO TESTAMENTO BIOLOGICO

SINTESI SUL DOCUMENTO TESTAMENTO BIOLOGICO CHIESA CRISTIANA EVANGELICA BATTISTA VIALE MICHELANGELO GRIGOLETTI, 5 PORDENONE Tel. 0434/362431 - Fax 0434/1702623 - Cell. 340-5900148 e-mail: chiesabattistapn@libero.it chiesabattistapn@gmail.com sito:

Dettagli

ADOZIONE DELLA CONVENZIONE ONU SUI DIRITTI DELLE PERSONE CON DISABILITA. PREMESSO che:

ADOZIONE DELLA CONVENZIONE ONU SUI DIRITTI DELLE PERSONE CON DISABILITA. PREMESSO che: Sindaco Paolo Mascaro paolo.mascaro@comune.lamezia-terme.cz.it Presidente del consiglio comunale Francesco De Sarro francesco.desarro@comune.lamezia-terme.cz.it Oggetto: mozione ex art. 18 regolamento

Dettagli

Maria Gabriella Bafaro. Carta dei Servizi

Maria Gabriella Bafaro. Carta dei Servizi Maria Gabriella Bafaro Carta dei Servizi Due parole sulla Fertilità Come descritto brevemente da Wikipedia, Fertilità è in generale la capacità di riproduzione degli organismi viventi. Se intesa come misura,

Dettagli

Regione Liguria Collaborazione dei Consultori Familiari con i Centri di PMA Genova 9 febbraio 2010 Angela Lidia Grondona Legge 29 Luglio 1975, n. 405 Istituzione dei consultori familiari Art. 1, il servizio

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA. PATTO DI CORRESPONSABILITÀ EDUCATIVA (Linee guida per il Patto Educativo - DPR 21 Novembre 2007, n. 235)

SCUOLA PRIMARIA. PATTO DI CORRESPONSABILITÀ EDUCATIVA (Linee guida per il Patto Educativo - DPR 21 Novembre 2007, n. 235) Pag. 1 di 5 SCUOLA PRIMARIA PATTO DI CORRESPONSABILITÀ EDUCATIVA (Linee guida per il Patto Educativo - DPR 21 Novembre 2007, n. 235) Nell attuale società frammentata e sempre più complessa, di fronte all

Dettagli

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL 1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL BENE COMUNE Una comunità di oltre 139 mila soci impegnati, nel quotidiano come nelle emergenze, in attività sociali e sanitarie di aiuto alle persone in difficoltà

Dettagli

La violenza assistita e la rete dei Servizi attivi: dalla normativa all azione sul territorio

La violenza assistita e la rete dei Servizi attivi: dalla normativa all azione sul territorio La violenza assistita e la rete dei Servizi attivi: dalla normativa all azione sul territorio Martina Zorz Assistente Sociale Comune di Locate Varesino martedì 28 Aprile 2015 I DATI Rete interprovinciale

Dettagli

Programmazione territoriale per il benessere e la salute: quale ruolo per il consultorio

Programmazione territoriale per il benessere e la salute: quale ruolo per il consultorio Programmazione territoriale per il benessere e la salute: quale ruolo per il consultorio Dott.ssa Simona Arletti Assessore alla Salute e Pari Opportunità Comune di Modena Funzione dei consultori familiari

Dettagli

Nelle politiche dell'ue il tema famiglia non trova particolare rilievo poiché la competenza in questa materia è rinviata ai singoli Stati.

Nelle politiche dell'ue il tema famiglia non trova particolare rilievo poiché la competenza in questa materia è rinviata ai singoli Stati. Rubbettino Università, Soveria Mannelli 2009 Nelle politiche dell'ue il tema famiglia non trova particolare rilievo poiché la competenza in questa materia è rinviata ai singoli Stati. Diversi sono tuttavia

Dettagli

«DALLA COPPIA ALLA FAMIGLIA: TRANSAZIONE ALLA GENITORIALITÀ»

«DALLA COPPIA ALLA FAMIGLIA: TRANSAZIONE ALLA GENITORIALITÀ» UNIVERSITÀ DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE L-24 «DALLA COPPIA ALLA FAMIGLIA: TRANSAZIONE ALLA GENITORIALITÀ» Relatore:

Dettagli

E Monica Soldano, presidente di una delle associazioni promotrici del ricorso, Madre Provetta, a darne notizia.

E Monica Soldano, presidente di una delle associazioni promotrici del ricorso, Madre Provetta, a darne notizia. {mosimage}il TAR del Lazio ha giudicato illegittime le linee guida della Legge 40, la legge che regolamenta in Italia la fecondazione artificiale. La parte contestata sulla quale si è pronunciato il Tar

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Ufficio Scolastico regionale per la Lombardia Ufficio III Ordinamenti scolastici

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Ufficio Scolastico regionale per la Lombardia Ufficio III Ordinamenti scolastici MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Ufficio Scolastico regionale per la Lombardia Ufficio III Ordinamenti scolastici FoRAGS FORUM REGIONALE ASSOCIAZIONI GENITORI SCUOLA Rimettere

Dettagli

Educazione di genere: impossibile non farla

Educazione di genere: impossibile non farla Educazione di genere: impossibile non farla Inizia prima della nascita Riguarda loro, ma innanzitutto noi Riguarda la soggettività individuale ma anche la struttura sociale E la struttura sociale a sua

Dettagli

4.1- L OFFERTA FORMATIVA CONSULTORIO FAMILIARE E CENTRO FAMIGLIA ZELINDA

4.1- L OFFERTA FORMATIVA CONSULTORIO FAMILIARE E CENTRO FAMIGLIA ZELINDA PIANO INTEGRATO DIRITTO ALLO STUDIO Anno Scolastico 2012 2013 4.1- L OFFERTA FORMATIVA CONSULTORIO FAMILIARE E CENTRO FAMIGLIA ZELINDA SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO

Dettagli

Tecniche avanzate di PMA

Tecniche avanzate di PMA Procreazione medicalmente assistita e legge 40/04 Tecniche avanzate di PMA FIVET fecondazione in vitro ed embrio-transfer ICSI intra-citoplasmatic sperm injection GIFT gamete intra-fallopian transfer ZIFT

Dettagli

IL RICORSO ALLA MEDIAZIONE FAMILIARE NEI PROCEDIMENTI DI SEPARAZIONE GIUDIZIALE

IL RICORSO ALLA MEDIAZIONE FAMILIARE NEI PROCEDIMENTI DI SEPARAZIONE GIUDIZIALE Riassunto IL RICORSO ALLA MEDIAZIONE FAMILIARE NEI PROCEDIMENTI DI SEPARAZIONE GIUDIZIALE Anna Bertoni Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano Questa ricerca ha voluto verificare se e in quali condizioni

Dettagli

Rete Provinciale contro la violenza di genere

Rete Provinciale contro la violenza di genere Assessorato alle Pari Opportunità Protocollo d intesa per la costituzione della Rete Provinciale contro la violenza di genere Protocollo d intesa per la costituzione della Rete Provinciale contro la violenza

Dettagli

MASTER CLASS IN PARI OPPORTUNITA

MASTER CLASS IN PARI OPPORTUNITA MASTER CLASS IN PARI OPPORTUNITA Il corso si inserisce nell ambito di un percorso formativo dedicato esclusivamente alle donne professioniste, volto a fornire competenze e strumenti comportamentali e organizzativi

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato PECORARO SCANIO. Istituzione delle scuole di sessuologia clinica presso le università

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato PECORARO SCANIO. Istituzione delle scuole di sessuologia clinica presso le università Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 6253 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato PECORARO SCANIO Istituzione delle scuole di sessuologia clinica presso le università Presentata

Dettagli

CONSULTORIO FAMILIARE LUISA RIVA

CONSULTORIO FAMILIARE LUISA RIVA CONSULTORIO FAMILIARE LUISA RIVA Privato Accreditato Autorizzazione ASL Milano con delibera n 92 del 31 Gennaio 2012 Accreditamento Reg. Lombardia con delibera 3286 del 18 Aprile 2012 C.F. 01401200157

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2783 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI VEZZALI, RABINO, GALGANO, LIBRANDI, PORTA, SOTTANELLI, MARAZZITI, FALCONE, FITZGERALD NISSOLI,

Dettagli

Sociologia della famiglia

Sociologia della famiglia Sociologia della famiglia Corso di laurea in servizio sociale Sede di Biella Anno accademico 2008-2009 Prof.ssa Elisabetta Donati Lezione n. 5 1 Il matrimonio e la coppia Definizione: Una unione fra un

Dettagli

CONTRATTO FORMATIVO SCUOLA DELL INFANZIA

CONTRATTO FORMATIVO SCUOLA DELL INFANZIA CONTRATTO FORMATIVO SCUOLA DELL INFANZIA Le nostre scuole dell'infanzia, in continuità con le scelte già espresse nel POF, hanno definito, attraverso una riflessione avvenuta in più incontri tra genitori

Dettagli

LABORATORIO 1 1 INCONTRO - IL CICLO VITALE DELLA FAMIGLIA

LABORATORIO 1 1 INCONTRO - IL CICLO VITALE DELLA FAMIGLIA iuseppeolivotti giuseppeolivo LABORATORIO 1 1 INCONTRO - IL CICLO VITALE DELLA FAMIGLIA Venire al mondo è come essere gettati in un libro in cui ci sono già altri personaggi ed altre storie, e entrare

Dettagli

1A - Attività dell Associazione Differenza Maternità. Associazione Differenza Maternità. Ampliamento del servizio "Informanascita"- linea telefonica

1A - Attività dell Associazione Differenza Maternità. Associazione Differenza Maternità. Ampliamento del servizio Informanascita- linea telefonica 1A - Attività Differenza Maternità 1 Associazione responsabile e collaborazioni. Rete/Partners coinvolti Associazione Differenza Maternità Descrizione intervento / prodotto 2 Denominazione Informamamma:

Dettagli

Sex: The Teen App! IL NOSTRO TEAM

Sex: The Teen App! IL NOSTRO TEAM Sex: the Teen App! IL NOSTRO TEAM Sono una psicologa di 33 anni, lavoro nel campo della formazione sia con adulti che con minori. Mi interesso inoltre di benessere sessuale, lavorando in questo ambito

Dettagli

PRESA IN CARICO DELL ADOLESCENTE E DELLA SUA FAMIGLIA. Psicologa Acone Silvana

PRESA IN CARICO DELL ADOLESCENTE E DELLA SUA FAMIGLIA. Psicologa Acone Silvana PRESA IN CARICO DELL ADOLESCENTE E DELLA SUA FAMIGLIA Psicologa Acone Silvana L ADOLESCENTE: CHI SONO? Il compito dell adolescente è quello di "individuarsi" rispetto alla propria famiglia. Emanciparsi

Dettagli

Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia

Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia VIII LEGISLATURA - ATTI CONSILIARI - PROGETTI DI LEGGE E RELAZIONI PROPOSTA DI LEGGE N. 23 Presentata dai consiglieri Zorzini, Fontanelli, Petris

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Sabato, 06 giugno 2015. Il Sole 24 Ore. Il Secolo XIX - Ed. Levante

RASSEGNA STAMPA. Sabato, 06 giugno 2015. Il Sole 24 Ore. Il Secolo XIX - Ed. Levante RASSEGNA STAMPA Sabato, 06 giugno 2015 Il Sole 24 Ore 1 Procreazione assistita: generare figli sani è un diritto inviolabile 2 Niente doppia sanzione sugli incarichi Il Secolo XIX - Ed. Levante 1 La Cassazione:

Dettagli