Associazione Italiana Pazienti Anticoagulati A.I.P.A. Pescara

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Associazione Italiana Pazienti Anticoagulati A.I.P.A. Pescara"

Transcript

1 Associazione Italiana Pazienti Anticoagulati A.I.P.A. Pescara Dott. Massimiliano Li Vigni Dott. Luigi Ciavarelli Macozzi Dott. Giancarlo Di Iorio L Odontoiatria nei pazienti sottoposti a Terapia Anticoagulante Orale 1

2 A cura dell A.I.P.A. di Pescara Realizzazione scientifica: Dott. Massimiliano Li Vigni Dott. Luigi Ciavarelli Macozzi Dott. Giancarlo Di Iorio Progetto grafico e illustrazioni: Gerardo Carnimeo

3 L A.I.P.A. di Pescara ha voluto raccogliere in questo opuscolo l esperienza fatta negli incontri di educazione sanitaria sull odontoiatria rivolti ai pazienti in terapia anticoagulante orale e organizzati in collaborazione con il centro FCSA di Pescara ed il dott. Massimiliano Li Vigni, medico odontoiatra. Siamo infatti convinti che solo attraverso la conoscenza della TAO, la corretta gestione della terapia e la interrelazione tra medici e pazienti, si possano prevenire le complicanze che spesso si verificano anche per una semplice estrazione dentaria. Ringraziando quanti hanno collaborato a realizzare questo libretto che si presenta con un linguaggio semplice ed accessibile, a scopo divulgativo educazionale, ci auguriamo che esso possa essere utile a tutti ed in particolare a coloro che risiedono in zone lontane dai centri di sorveglianza ospedalieri. Desideriamo inoltre esprimere la nostra gratitudine al dott. Alessandro Porcu, presidente del Comitato scientifico della Feder-AIPA, per i preziosi consigli. Bianca Di Russo Presidente A.I.P.A. Pescara L Odontoiatria nei pazienti sottoposti a Terapia Anticoagulante Orale 3

4

5 Indice Massimiliano Li Vigni Luigi Ciavarelli Macozzi Prefazione pag. 6 Il vademecum in breve pag. 7 Range terapeutici raccomandati per la terapia anticoagulante orale pag. 13 Classificazione delle manovre odontoiatriche pag. 15 Interazione tra dicumarolici e farmaci d interesse odontoiatrico pag. 18 Lavorare in totale sicurezza pag. 22 Consigli utili per il paziente sottoposto a terapia anticoagulante orale pag. 23 Giancarlo Di Iorio Indicazioni sulla sospensione della TAO pag. 25 L Odontoiatria nei pazienti sottoposti a Terapia Anticoagulante Orale 5

6 Prefazione Sempre più spesso arrivano negli studi odontoiatrici pazienti che, per motivi cardiologici o tromboembolici in generale, sono sottoposti a terapia anticoagulante orale. Questi oltre la patologia di base presentano spesso un quadro clinico della cavità orale complesso e aggravato dalla paura di subire manovre che possano indurre fenomeni emorragici. Scopo di questo vademecum è quello di ridimensionare i timori del paziente (a sottoporsi ad una qualsiasi terapia odontoiatrica) e quelli del professionista (che deve eseguirla). Divideremo questo opuscolo in tre parti, la prima più facilmente comprensibile, nella quale, mediante immagini e piccole didascalie, daremo al paziente un quadro generale dei comportamenti da avere nei confronti delle problematiche relative alla cavità orale. Nella seconda parte indicheremo, invece, l approccio odontoiatrico nel paziente scoagulato. Nella terza parte saranno date indicazioni sulla sospensione della TAO. Massimiliano Li Vigni Docente a contratto presso la cattedra di materiali dentari dell Università G. D Annunzio di Chieti 6 L Odontoiatria nei pazienti sottoposti a Terapia Anticoagulante Orale

7 Il vademecum in breve Prevenzione Ogni quanto tempo devo controllarmi? Ogni paziente sottoposto a regime di terapia anticoagulante orale TAO dovrebbe eseguire ogni 3 mesi un controllo odontoiatrico. In questa seduta oltre a controllare lo stato di salute dentale e parodontale, l igienista dovrebbe eseguire un ablazione del tartaro ed una indagine radiografica completa, per escludere problematiche non visibili all esame obiettivo. L Odontoiatria nei pazienti sottoposti a Terapia Anticoagulante Orale 7

8 Quali sono le operazioni domiciliari per mantenere un buono stato di salute dentale? Lo spazzolino interprossimale è da preferirsi al filo interdentale nei pazienti parodontali e nei portatori di protesi fissa con intermedi igienici (ponti), in quanto deterge meglio e più a fondo senza irritare le mucose sottostanti. I denti vanno spazzolati dopo ogni pasto con uno spazzolino a setole morbide, arrotondate, onde prevenire un danneggiamento delle strutture più vulnerabili: margine cervicale del dente (in questa zona lo smalto è molto sottile); margine gengivale. Il filo interdentale pur essendo un ottimo presidio per l igiene della superficie interprossimale va utilizzato con cautela seguendo scrupolosamente le istruzioni di igiene dentale fornite dall igienista. 8 L Odontoiatria nei pazienti sottoposti a Terapia Anticoagulante Orale

9 I portatori di protesi mobile dovrebbero disinfettare il manufatto con pasticche effervescenti almeno 3 volte a settimana oltre la normale pulizia giornaliera con lo spazzolino. Inoltre l apparecchio va controllato almeno una volta ogni 2 anni per verificare la necessità di ribassarlo ( cioè colmare le modificazioni della mucosa con resina in modo da evitare eccessiva mobilità della stessa, quindi piaghe da decubito). I pazienti con problemi parodontali dovrebbero controllarsi e fare un igiene professionale ogni tre mesi per ridurre i fenomeni acuti, sostenuti da batteri patogeni, che aggravano la perdita ossea aumentando la mobilità dentale. L Odontoiatria nei pazienti sottoposti a Terapia Anticoagulante Orale 9

10 I colluttori vanno utilizzati a scopo profilattico prima di iniziare qualsiasi manovra odontoiatrica, e dopo per circa 7-10 giorni 2 volte al giorno. Ne esistono diversi tipi, ma solo alcuni sono veramente efficaci, come quelli a base di clorexidina (0.2%) o a base di listerine. È buona norma eseguire un ciclo di sciacqui mensili con colluttori per una durata di 5-6 giorni. Non bisogna preoccuparsi se l utilizzo frequente di colluttori a base di clorexidina determina pigmentazioni brunastre sui denti, infatti queste sono facilmente rimosse dall odontoiatra. 10 L Odontoiatria nei pazienti sottoposti a Terapia Anticoagulante Orale

11 Cosa fare in caso di mal di denti improvvisi? L Odontoiatria nei pazienti sottoposti a Terapia Anticoagulante Orale 11

12 Innanzitutto bisogna dire che seguendo un programma di igiene e prevenzione trimestrale, difficilmente possiamo trovarci di fronte a problemi acuti imprevisti. Tuttavia in caso di mal di denti improvviso bisogna recarsi dal dentista di fiducia portando un prospetto analitico degli ultimi INR, in modo da rendere più facile il lavoro del professionista. Considerando che: 1. Un dolore gravativo continuo con senso di tensione di una parte della cavità orale, gonfiore localizzato e la sensazione che il dente si sia allungato, sono quasi sempre segni e sintomi di una riacutizzazione ascessuale. Bisogna quindi prevedere anche una terapia antibiotica. 2. Un dolore trafittivo, pulsante che dura pochi attimi per ripresentarsi più volte durante la giornata, ma in particolar modo durante la notte (la posizione distesa determina un maggior afflusso di sangue nella regione cefalica, che causa una congestione ematica all interno della polpa dentale) è indicativo di una infiammazione più che di un infezione (in questi casi l uso di un antinfiammatorio è indicato). Qualunque sia il problema che l odontoiatra rileva, non sospendete mai il vostro anticoagulante a meno che la decisione non sia presa in accordo con il responsabile del vostro centro FCSA e con il vostro cardiologo. 12 L Odontoiatria nei pazienti sottoposti a Terapia Anticoagulante Orale

13 Range terapeutici raccomandati per la terapia anticoagulante orale I pazienti sottoposti a terapia anticoagulante orale necessitano di controlli periodici per monitorare lo stato di coagulabilità del loro sangue al fine di ottimizzare l efficacia del protocollo terapeutico. Senza entrare nello specifico degli esami di laboratorio a cui i pazienti si sottopongono, diciamo che l Organizzazione Mondiale della Sanità ha adottato un sistema di riferimento internazionale denominato INR (International Normalized Ratio) che indica il rapporto tra la capacità di coagulazione del soggetto sottoposto a regime di TAO e la coagulabilità media di soggetti non sottoposti a terapia anticoagulante, rendendo così standard e confrontabili i risultati ottenuti. INR= PT del paziente in secondi PT medio normale in sec dove PT = tempo di protrombina che nel soggetto normale è pari a sec. Alla luce di questo indice sono state stabilite delle tabelle di riferimento e dei range terapeutici raccomandati per le diverse indicazioni. L Odontoiatria nei pazienti sottoposti a Terapia Anticoagulante Orale 13

14 Qualora un paziente sottoposto a terapia anticoagulante INDICAZIONI Range INR debba subire una manovra Profilassi/Trattamento della trombosi venosa cruenta che comporti la possibilità di sanguinamenti, bisogna Trattamento dell embolia polmonare Prevenzione dell embolia sistemica fare una valutazione del rischio Embolia sistemica ricorrente emorragico al fine di stabilire la Infarto acuto del miocardio possibilità di sospendere o meno Patologia valvolare la terapia. Sostituzione valvolare con protesi biologica A tal proposito la comunità scientifica si divide sulla base Fibrillazione atriale Sostituzione valvolare con protesi meccanica di risultati scientifici che evidenziano da un lato una trascurabile possibilità di fenomeni tromboembolici dati dalla sospensione del trattamento anticoagulante orale, dall altra l inutilità della sospensione previo utilizzo di pratiche che mettano al sicuro l operato del medico. È interesse di questo lavoro approfondire il discorso relativo alle manovre odontoiatriche, che andremo a dividere di seguito in cruente e non cruente. 14 L Odontoiatria nei pazienti sottoposti a Terapia Anticoagulante Orale

15 Classificazione delle manovre odontoiatriche Manovre NON cruente Terapia Conservativa Terapia Endodontica Preparazione protesica di un elemento Presa delle impronte Manovre Ortodontiche anestesia Manovre cruente Ablazione del tartaro Scaling Interventi parodontali a cielo aperto Estrazioni dentarie e/o radicolari Terapia Implantare Divideremo, per praticità, le manovre odontoiatriche che quotidianamente l operatore esegue sul paziente in cruente e non cruente, evidenziando quei casi in cui prima di iniziare l intervento andranno controllati INR, porre il paziente sotto copertura antibiotica e prendere particolari precauzioni. Naturalmente tra le cruente saranno incluse anche manovre, come per esempio l ablazione del tartaro, che nel paziente non sottoposto a TAO si considerano banali e routinarie. Tutte le manovre odontoiatriche hanno come scopo ultimo quello di ristabilire la normale omeostasi dei tessuti dentali e parodontali, in questa ottica vengono eseguiti il restauro conservativo di un dente cariato per rispristinarne la normale anatomia (quindi per permettere una masticazione indolore e funzionalmente abile) così come lo scaling radicolare per eliminare il tartaro e la placca sottogengivale onde disinfet- L Odontoiatria nei pazienti sottoposti a Terapia Anticoagulante Orale 15

16 tare i tessuti di sostegno del dente, ed evitare sanguinamenti e mobilità degli elementi stessi. Allo stesso modo la terapia endodontica o devitalizzazione va eseguita allorché il processo carioso, raggiunta la polpa, ne determina la necrosi (morte) inducendo la formazione di un ascesso endodontico provocando infezioni ossee. I manufatti protesici siano essi fissi (ponti o corone) o mobili (le cosiddette dentiere) hanno lo scopo di reintegrare in bocca gli elementi dentari persi. Nei pazienti scoagulati i manufatti andranno preventivamente progettati in modo da essere facilmente detergibili, e non creare piaghe da decubito che possono determinare sanguinamenti e/o batteremie. Inoltre nel caso in cui le protesi siano provviste di ganci, questi dovranno avere una distanza minima di 2 mm dall interfaccia dente mucosa, così da non creare ferite su questa. Le manovre di chirurgia estrattiva hanno lo scopo di bonificare il cavo orale da elementi dentari o radicolari che non possono essere salvati promuovendo il ristagno di cibo e batteri. Infine per la terapia iplantare l odontoiatra dovrà, in accordo con il responsabile del centro FCSA e il cardiologo, prevedere la sostituzione della terapia anticoagulante orale con terapia antitrombotica alternativa per minimizzare i rischi di emorragie intra e post operatorie. Tale provvedimento andrà riservato anche ad interventi di chirurgia odontoiatrica a cielo aperto ed interventi di estrazioni multiple di elementi dentari e/o radicolari. 16 L Odontoiatria nei pazienti sottoposti a Terapia Anticoagulante Orale

17 Anestesia Volutamente l anestesia è stata posta a metà tra le manovre cruente e le non cruente in quanto, nonostante ci siano dei rischi, questi vanno e possono essere minimizzati visto che tutte le manovre andrebbero fatte sotto anestesia per tranquillizzare il paziente che teme, oltre il sanguinamento, il dolore. Esistono due tipi di anestesia, la plessica e la tronculare. La prima viene utilizzata per anestetizzare gli elementi dentari del distretto superiore. Non presenta problemi, perché nella zona del fornice mascellare non ci sono vasi ematici tanto grandi da poter causare una emorragia. La seconda che si esegue per anestetizzare i quadranti inferiori (dato lo spessore e la compattezza dell osso mandibolare), va fatta con attenzione per non perforare vasi ematici di medio calibro che si trovano nel trigono retromolare e nella parte anteriore della loggia tonsillare. è consigliabile durante la sua esecuzione alternare l iniezione del farmaco e l aspirazione onde verificare la fuoriuscita di sangue, segno inequivocabile del danneggiamento di un vaso. In caso positivo andrà cambiata la posizione dell ago finchè non venga più aspirato sangue. Inoltre andrà preferito sempre un anestetico privo di adrenalina (sempre nelle tronculari, preferibilmente nelle pessiche) in quanto la sua presenza all interno di un vaso provoca una repentina costrizione dello stesso con possibilità di formazione di piccoli trombi. L Odontoiatria nei pazienti sottoposti a Terapia Anticoagulante Orale 17

18 Interazione tra dicumarolici e farmaci d interesse odontoiatrico I farmaci comunemente utilizzati nello studio odontoiatrico, o comunque prescritti nelle fasi pre e/o post operatorie sono essenzialmente antibiotici e antidolorifici. In effetti queste due classi di farmaci presentano interazioni tali con i dicumarolici da indurre una amplificazione dei loro effetti mettendo a rischio di fenomeni emorragici il paziente. Antibiotici La possibilità di infezioni post operatorie e la maggior vulnerabilità di questi pazienti verso agenti responsabili di fenomeni settici, non ultimo dei quali l endocardide batterica, pone l operatore di fronte a scelte terapeutiche. Inoltre bisogna considerare che batteriemia consecutiva ad atti terapeutici odontoiatrici che coinvolgono le superfici mucose o altre strutture infette ha una durata assai limitata, che generalmente non supera i 15 minuti, ma questo breve periodo di tempo è sufficiente perché i batteri raggiungano superfici valvolari danneggiate, l endocardio o l endotelio per provocare un endocardite. Le linee guida a tal proposito indicano come antibiotici d elezione in tutti i casi di trattamenti chirurgici o comunque cruenti un protocollo a base di amoxicillina alla dose di 2 grammi un ora prima dell intervento e 1,5 grammi 6 ore dopo. 18 L Odontoiatria nei pazienti sottoposti a Terapia Anticoagulante Orale

19 FARMACO Amoxillina Velamox Zimox Ampicillina Amplital Clindamicina Clindamicina fosfato Dalacin Azitromicina o Claritromicina Zitromax Macladin Prima scelta DOSAGGIO Adulti: 2 gr 1 ora prima dell intervento, 1,5 gr 6 ore dopo. Bambini: 50 mg/kg per os 1 ora prima dell intervento Nei pazienti che non possono assumere farmaci per os Adulti: 2 gr - Bambini: 20 mg/kg 30 min. prima dell intervento In caso di allergie alle penicilline Adulti: 600 mg x os Bambini: 20 mg/kg 1 ora prima. Iniettabile ev in caso di impossibilità alla somministrazione x os Adulti: 500 mg x os Bambini: 15 mg/kg 1 ora prima A questo protocollo vanno aggiunti 80 mg di gentamicina intramuscolo solo nei soggetti ad altissimo rischio. Tale profilassi va eseguita specialmente in quei pazienti portatori di valvole meccaniche e biologiche, in quanto più soggetti a fenomeni endocarditici. La sede di inoculazione va trattata con ghiaccio, due minuti prima e due minuti dopo l iniezione. L Odontoiatria nei pazienti sottoposti a Terapia Anticoagulante Orale 19

20 Segue una tabella nella quale vengono indicati gli antibiotici che potenziano o inibiscono l effetto degli anticoagulanti orali. POTENZIANO L EFFETTO ANTICOAGULANTE Cotrimossazolo Ciproflossacina Ciproxin Eritromicina Eritrocina Isoniazide Nicozid Metronidazolo Flagil INIBISCONO L EFFETTO ANTICOAGULANTE Rifampicina Rifadin Nafcillina 20 L Odontoiatria nei pazienti sottoposti a Terapia Anticoagulante Orale

21 Antidolorifici (Antinfiammatori) Gli antinfiammatori si dividono in steroidei e non steroidei (FANS) e si usano in odontoiatria principalmente per il loro potere antidolorifico. POTENZIANO L EFFETTO ANTICOAGULANTE Acido acetil salicilico Aspirina Fenilbutazone Fenilbutazone Piroxicam Feldene NON POTENZIANO L EFFETTO ANTICOAGULANTE Paracetamolo Tachipirina Ibuprofene Brufen Naprossene Synflex Tramadolo Contramal Hanno azione più o meno prolungata ed interagiscono in maniera differente con la terapia anticoagulante orale. La tabella che presentiamo da una indicazione su quei farmaci che possono essere utilizzati con sicurezza e quelli che potenziano l effetto anticoagulante. Andrebbero comunque utilizzati dietro indicazione medica e mai per periodi prolungati. I corticosteroidi sono antinfiammatori che non interferiscono con la terapia anticoagulante orale ma non hanno effetti antidolofirici e non sono utilizzati comunemente nella pratica odontoiatrica se non in casi particolari come antiedemigeni. L Odontoiatria nei pazienti sottoposti a Terapia Anticoagulante Orale 21

22 Lavorare in totale sicurezza Poche sono le regole alle quali, sia l operatore che il paziente, devono attenersi, l uno per risolvere i problemi relativi alla salute orale del paziente, l altro per mantenere la salute orale una volta ristabilita. è Importante sottolineare l azione reciproca di medico e paziente, in quanto dalla collaborazione dei due soggetti, le conseguenze di qualunque rischio intra o post operatorio vengono ridotte al minimo. Ci sono decine di pubblicazioni scientifiche che asseriscono con totale sicurezza che non ci sono reali rischi di emorragia se i pazienti vengono operati con INR nel loro range terapeutico. L odontoiatra dovrebbe seguire il paziente da un punto di vista laboratoristico in modo da conoscere le oscillazioni nel tempo della sua coagulabilità, quindi operare di conseguenza. Inoltre una collaborazione con il responsabile del Centro di sorveglianza e con il cardiologo, dovrebbe eliminare ogni dubbio su quando effettuare un intervento e se sostituire o meno la terapia anticoagulante. 22 L Odontoiatria nei pazienti sottoposti a Terapia Anticoagulante Orale

23 Consigli utili per il paziente sottoposto a terapia anticoagulante Tutti i pazienti scoagulati dovrebbero sottoporsi ad un controllo e ad una igiene professionale (ablazione del tartaro) al massimo ogni 3 o 4 mesi, questa manovra va preceduta da almeno una settimana di disinfezione del cavo orale con colluttori a base di clorexidina allo 0.2%. Prima della seduta odontoiatrica il paziente dovrebbe fare un controllo dell INR. Durante la seduta l operatore deve disporre di soluzioni a base di acido tranexamico (Tranex) in modo da poter far effettuare, subito dopo la seduta, degli sciacqui con una soluzione diluita al 50% di acqua e farmaco, questo infatti determina un repentino arresto degli eventuali sanguinamenti. Gli sciacqui con colluttori (sempre a base di clorexidina) devono continuare per almeno una settimana dopo la seduta. Se nei giorni seguenti permane un minimo di sanguinamento (il che è normale anche in pazienti non scoagulati), il paziente può continuare ad eseguire domiciliarmente sciacqui con soluzioni di acqua e Tranex. In caso di interventi di chirurgia odontoiatrica più o meno cruenti l operatore dovrebbe sempre eseguire le seguenti manovre per prevenire o limitare fenomeni emorragici: 1. curettare la zona anatomica sottoposta a terapia chirurgica onde eliminare tutto il tessuto di granulazione e/o granulomatoso riccamente va- L Odontoiatria nei pazienti sottoposti a Terapia Anticoagulante Orale 23

24 scolarizzato perciò sanguinante, 2. sciacquare abbondantemente la zona su cui si è intervenuti con Tranex o Tussicol in modo da arrestare immediatamente il sanguinamento, 3. riempire con spugne di fibrina o collagene i difetti ossei e/o mucosi che si sono formati, 4. chiudere per quanto possibile i lembi chirurgici con punti di sutura stretti e compressivi, 5. effettuare una compressione manuale del sito operato per secondi con garzine imbevute di acido tranexamico. Il paziente andrebbe monitorato prima di congedarlo almeno per una trentina di minuti dopo l intervento per controllarne l avvenuta emostasi, sottoponendolo a crioterapia (trattamento con ghiaccio) per almeno 4-6 ore. Il paziente inoltre dovrà seguire una dieta semiliquida e fredda per almeno 48 ore e dormire con 2 o 3 cuscini per far affluire meno sangue all estremità cefalica. Questi semplici presidi hanno lo scopo di minimizzare i rischi di sanguinamento. A volte può accadere che il paziente, avendo la parte operata anestetizzata, parli o rida rompendo uno o più punti di sutura, facendo ricomparire a distanza di ore il sanguinamento. Anche a casa si deve innanzitutto comprimere la zona sanguinante con garze imbevute con Tranex e tornare al più presto dall odontoiatra per far verificare lo stato della ferita. 24 L Odontoiatria nei pazienti sottoposti a Terapia Anticoagulante Orale

25 Indicazioni sulla sospensione della TAO Giancarlo Di Iorio responsabile Centro FCSA di Pescara Riguardo la sospensione della TAO per eseguire interventi odontoiatrici, va sottolineato che la stessa va riservata a casi rari e selezionati, come estrazioni multiple effettuate in unica seduta, interventi di chirurgia parodontale ed interventi di chirurgia maxillofacciale. Allo stato attuale non esistono protocolli uniformi od unanimemente accettati, neanche in chirurgia generale. In odontoiatria si hanno certamente minori difficoltà legate al fatto che eventuali sanguinamenti successivi alle pratiche effettuate sono di immediato riscontro e di facile accesso per eventuali manovre emostatiche compressive locali. Va evitata assolutamente l abitudine a rinvii o cambi di appuntamento e, per quanto possibile, la programmazione delle cure va concentrata nel minor tempo possibile, in modo da evitare ripetute sospensioni della TAO che comunque espongono ad un rischio trombotico, legato al fatto che non tutti i fattori vitamina K dipendenti diminuiscono allo stesso tempo, ognuno essendo dotato di emivita differente. Di norma la TAO va sospesa 3 o 4 giorni prima dell intervento e sostituita in base alla patologia, al peso del paziente ed ai fattori di rischio di ogni paziente, di eparina frazionata o non frazionata allorquando i valori di INR siano scesi al di sotto di 2.0. La TAO può essere ripresa dal momento in cui riprende l alimentazione e continuata insieme alla terapia eparinica fino a quando l INR sia > di 2.0 in due controlli consecutivi del P.T. (Gallus 1986; Hull 1990). L Odontoiatria nei pazienti sottoposti a Terapia Anticoagulante Orale 25

26 Bibliografia Jacobson AK. Patient self management of oral anticoagulant therapy: an international update. J Thromb Thrombolysisn 1998 (suppl 1): Tartaro GP, Itro A, Grisolia G. Trattamento pre operatorio di pazienti portatori di protesi valvolari cardiache da sottoporre ad interventi di chirurgia orale e maxillo facciale. Minerva Stomatol 1996; 45: Troulis MJ, Head TW, Ledere JR. Dental extractions in patients on an oral anticoagulant: a survey of practices in North America. J Oral Maxillofac Surg 1998; 56(8): Purcell CA. Dental management of the anticoagulated patient. N Z Dent J 1997; 93(413): Sindet-Pedersen S, Ramstron G, Bernvil S et al. Hemostatic effects of tranexanic acid mouthwash in anticoagulant treated patients undergoing oral surgery. N Engl J Med 1989; 320:840. Beirne O. Anticoagulation and minor oral surgery: Should the anticoagulation regimen be altered? J Oral Maxillofac Surg 2000; 58: Gonty AA. Dental extractions in patients on an oral anticoagulant: a survey of practices in North America. J Oral Maxillofac Surg 1998; 56: 917. Walh MJ, Myths of dental surgery in patients receiving anticoagulant therapy. JADA 2000; 131: Fcsa Biblio 2005, L Odontoiatria nei pazienti sottoposti a Terapia Anticoagulante Orale

27

28 A.I.P.A. Sezione di Pescara Sede operativa: c/o Laboratorio analisi Ospedale Civile Spirito Santo via Fonte Romana, Pescara tel./fax Stampa 2007 Riproduzione vietata

LA TERAPIA ANTICOAGULANTE ORALE

LA TERAPIA ANTICOAGULANTE ORALE OSPEDALE A. AJELLO DI MAZARA DEL VALLO SERVIZIO DI PATOLOGIA CLINICA F.C.S.A. N 72 LA TERAPIA ANTICOAGULANTE ORALE MANUALE PER IL PAZIENTE A cura di Dr. Rosa Rubino Dr. Carla Lombardo P.O. Mazara del Vallo

Dettagli

Rischio Emorragico. farma memo. scritto è meglio! International Normalized Ratio. Rischio Trombotico

Rischio Emorragico. farma memo. scritto è meglio! International Normalized Ratio. Rischio Trombotico Rischio Emorragico 6 5 4 3 2 1 International Normalized Ratio farma memo scritto è meglio! Rischio Trombotico Campagne regionali per la sicurezza del paziente: La prevenzione degli errori di terapia Un

Dettagli

Informativa Estrazioni Dentarie

Informativa Estrazioni Dentarie Informativa Estrazioni Dentarie Motivazioni: Le motivazioni che inducono il medico all estrazione di uno o più elementi dentari qualsiasi siano possono essere: Motivi ortodontici Fratture e traumi dentari

Dettagli

OPUSCOLO INFORMATIVO: LA TERAPIA ANTICOAGULANTE ORALE (TAO)

OPUSCOLO INFORMATIVO: LA TERAPIA ANTICOAGULANTE ORALE (TAO) Questa persona sta assumendo una terapia anticoagulante orale (TAO) Nome e cognome.. Nome del farmaco Indicazioni del trattamento.. Range terapeutico INR. Trattamento iniziato il. Durata del trattamento...

Dettagli

RACCOMANDAZIONI per la SALUTE ORALE nei pazienti in cura con bisfosfonati

RACCOMANDAZIONI per la SALUTE ORALE nei pazienti in cura con bisfosfonati RACCOMANDAZIONI per la SALUTE ORALE nei pazienti in cura con bisfosfonati Caro paziente, se sei in procinto di iniziare o hai già effettuato un trattamento terapeutico con aminobisfosfonati, sarebbe opportuno

Dettagli

La gestione della terapia anticoagulante orale.

La gestione della terapia anticoagulante orale. La gestione della terapia anticoagulante orale. Competenze Infermieristiche Coagulazione del sangue meccanismo fisiologico di protezione che ha il compito di limitare e arrestare l emorragia EMOSTASI Coagulazione

Dettagli

RACCOMANDAZIONI per la SALUTE ORALE nei pazienti in cura con bisfosfonati

RACCOMANDAZIONI per la SALUTE ORALE nei pazienti in cura con bisfosfonati RACCOMANDAZIONI per la SALUTE ORALE nei pazienti in cura con bisfosfonati Caro paziente, se sei in procinto di iniziare o hai già effettuato un trattamento terapeutico con farmaci quali aminobisfosfonati,

Dettagli

La terapia anticoagulante orale

La terapia anticoagulante orale La terapia anticoagulante orale Manuale per il Paziente Divisione di Ematologia Centro per lo Studio delle Malattie Emorragiche e Trombotiche ULSS 6 Vicenza Si ringrazia l Associazione Veneta per l Emofilia

Dettagli

QUALI FARMACI NELLO STUDIO ODONTOIATRICO?

QUALI FARMACI NELLO STUDIO ODONTOIATRICO? QUALI FARMACI NELLO STUDIO ODONTOIATRICO? Si vogliono indicare quali farmaci possono essere utilizzati dall odontoiatra, anche in considerazione delle responsabilità delle responsabilità medico-legali

Dettagli

RACCOMANDAZIONI per la SALUTE ORALE nei pazienti che assumono Bisfosfonati o altri farmaci per la cura delle ossa

RACCOMANDAZIONI per la SALUTE ORALE nei pazienti che assumono Bisfosfonati o altri farmaci per la cura delle ossa RACCOMANDAZIONI per la SALUTE ORALE nei pazienti che assumono Bisfosfonati o altri farmaci per la cura delle ossa Gentile paziente, se sei in procinto di iniziare o hai già effettuato un trattamento terapeutico

Dettagli

Facoltà di Medicina e Chirurgia RUOLO OPERATIVO

Facoltà di Medicina e Chirurgia RUOLO OPERATIVO UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE Facoltà di Medicina e Chirurgia Clinica Odontostomatologica Direttore Prof. Antonio D Addona Odontoiatria per Pazienti con bisogni speciali Pazienti Pediatrici Ematoncologici

Dettagli

Le tue gengive. La tua salute.

Le tue gengive. La tua salute. Noi tutti pensiamo che il colesterolo sia importante per la malattia cardiaca. La salute delle vostre gengive è un più importante fattore indicativo se avrete un infarto cardiaco o meno. Mehmet C. Oz,

Dettagli

La cura ottimale per i suoi impianti

La cura ottimale per i suoi impianti Informazioni per i pazienti sulla cura degli impianti dentali La cura ottimale per i suoi impianti Più che un restauro. Una nuova qualità di vita. Congratulazioni per i suoi nuovi denti. Gli impianti Straumann

Dettagli

guida pratica per la salute orale del paziente disabile

guida pratica per la salute orale del paziente disabile Azienda Ospedaliero Universitaria di Sassari U.O. di Odontostomatologia Direttore: Prof.ssa Pietrina Franca Lugliè guida pratica per la salute orale del paziente disabile A cura dell Igienista dentale

Dettagli

Dr. Monica PENTENERO Università di Torino - Dipartimento di Oncologia Unità di Medicina ed Oncologia Orale

Dr. Monica PENTENERO Università di Torino - Dipartimento di Oncologia Unità di Medicina ed Oncologia Orale Dr. Monica PENTENERO Università di Torino - Dipartimento di Oncologia Unità di Medicina ed Oncologia Orale Clinica Odontostomatologica Scuola di Specializzazione in Chirurgia Orale Master in Medicina Orale

Dettagli

Dottor Fabio Lupi igienista dentale LA NOSTRA BOCCA

Dottor Fabio Lupi igienista dentale LA NOSTRA BOCCA Dottor Fabio Lupi igienista dentale LA NOSTRA BOCCA La bocca Ä una parte molto importante del corpo e non solo per l aspetto estetico. Attraverso la bocca parliamo, comunichiamo con gli altri ma soprattutto

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Bocca e Cuore ooklets

Bocca e Cuore ooklets Bocca e Cuore ooklets Una guida per i pazienti Booklets Per aiutare a migliorare qualità e sicurezza delle cure pubblichiamo una collana di guide ( ) con lo scopo di fornire ai pazienti ed ai loro famigliari

Dettagli

Informazioni ai pazienti in cura con farmaci anticoagulanti

Informazioni ai pazienti in cura con farmaci anticoagulanti Informazioni ai pazienti in cura con farmaci anticoagulanti I farmaci anticoagulanti orali (in Italia si usano le compresse di Coumadin o di Sintrom ) servono per diminuire la coagulazione del sangue,

Dettagli

LE DOMANDE PIU FREQUENTI AL VOSTRO DENTISTA:

LE DOMANDE PIU FREQUENTI AL VOSTRO DENTISTA: Lo sbiancamento Posso fare lo sbiancamento? Ci sono determinate situazioni in cui lo sbiancamento non è utile o non avrebbe un buon risultato oppure ha delle controindicazioni. E consigliabile eseguire

Dettagli

Guida alla terapia anticoagulante orale

Guida alla terapia anticoagulante orale Servizio Sanitario Nazionale Regione Marche Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Marche Nord Presidio Ospedaliero Santa Croce Viale Veneto, 2-61032 Fano PRONTO SOCCORSO E MEDICINA D URGENZA Direttore Dr.

Dettagli

T rapia Orale An coagulante Informazioni per il Paziente

T rapia Orale An coagulante Informazioni per il Paziente Terapia Orale An coagulante - 1 - Informazioni per il Paziente Indice Pag. Indice 1. Anticoagulanti orali Cosa sono gli anticoagulanti orali Come agiscono 2. Come si misura la loro efficacia 3. Dosaggi

Dettagli

Allegato 1 Conclusioni scientifiche e motivazioni per la variazione dei termini dell autorizzazione all immissione in commercio

Allegato 1 Conclusioni scientifiche e motivazioni per la variazione dei termini dell autorizzazione all immissione in commercio Allegato 1 Conclusioni scientifiche e motivazioni per la variazione dei termini dell autorizzazione all immissione in commercio Conclusioni scientifiche Tenendo conto della valutazione del Comitato per

Dettagli

Prima del trattamento con bifosfonati endovena. Misure preventive per pazienti oncologici ed ematologici

Prima del trattamento con bifosfonati endovena. Misure preventive per pazienti oncologici ed ematologici Prima del trattamento con bifosfonati endovena. Misure preventive per pazienti oncologici ed ematologici A.FASCIOLO, S.O.C. ORL. Direttore Dott. Raffaele Sorrentino ONJ Fattori di rischio Tipo bifosfonato

Dettagli

Una bocca sana. ad ogni età

Una bocca sana. ad ogni età Una bocca sana ad ogni età La bocca e i denti Attraverso la bocca possiamo nutrirci e assaporare il cibo, parlare e comunicare, sorridere. Prendersi cura della bocca è importante, per tutta la durata della

Dettagli

Gestione del paziente in terapia anticoagulante orale

Gestione del paziente in terapia anticoagulante orale IOS Gestione del paziente in terapia anticoagulante orale LAVORO ORIGINALE (27-34) *P. CARLINO *G. POLLICE E. BALDONI F. INCHINGOLO F.R. GRASSI Università degli Studi di Bari Dipartimento di Odontostomatologia

Dettagli

Lo spazzolino adeguato per ogni esigenza specifica

Lo spazzolino adeguato per ogni esigenza specifica Lo spazzolino adeguato per ogni esigenza specifica Per una protezione quotidiana dalla carie accurata dei colletti dentali scoperti efficace ma delicata del margine gengivale Balsamo per le gengive Nuovo

Dettagli

Assumo la TAO: cosa devo sapere?

Assumo la TAO: cosa devo sapere? Assumo la TAO: cosa devo sapere? Milano, 15 novembre 2014 Maddalena Loredana Zighetti Servizio Trasfusionale Azienda Ospedaliera San Paolo Polo Universitario Trombosi Problema importante, complesso e diffusissimo

Dettagli

L ambulatorio di sorveglianza delle terapie anticoagulanti come modello di integrazione tra clinica e laboratorio

L ambulatorio di sorveglianza delle terapie anticoagulanti come modello di integrazione tra clinica e laboratorio L ambulatorio di sorveglianza delle terapie anticoagulanti come modello di integrazione tra clinica e laboratorio Dott. Tommaso Gristina UOS di Ematologia UOC di Patologia Clinica Direttore Dott.ssa S.

Dettagli

DICHIARAZIONE DI RICEVUTA INFORMAZIONE E CONSENSO A TRATTAMENTO ORTODONTICO. Cognome: Nome: Nato/a il: a: Residente a: Via Tel. Cell.

DICHIARAZIONE DI RICEVUTA INFORMAZIONE E CONSENSO A TRATTAMENTO ORTODONTICO. Cognome: Nome: Nato/a il: a: Residente a: Via Tel. Cell. DICHIARAZIONE DI RICEVUTA INFORMAZIONE E CONSENSO A TRATTAMENTO ORTODONTICO Cognome: Nome: Nato/a il: a: Residente a: Via Tel. Cell. Gentile Paziente, lo scopo di questo modulo è di avere il Suo consenso

Dettagli

ARTICLE IN PRESS. Ateneo Vita e Salute, Istituto Scientifico Universitario San Raffaele Milano; libero professionista in Milano. Fig.

ARTICLE IN PRESS. Ateneo Vita e Salute, Istituto Scientifico Universitario San Raffaele Milano; libero professionista in Milano. Fig. stepbystep Tecnica chirurgica Impianto post-estrattivo a carico immediato Q1 D.A. Di Stefano a, G. Greco, F. Giuzio a Ateneo Vita e Salute, Istituto Scientifico Universitario San Raffaele Milano; libero

Dettagli

International Congress of the Italian Association of Companion Animal Veterinarians

International Congress of the Italian Association of Companion Animal Veterinarians Close this window to return to IVIS www.ivis.org International Congress of the Italian Association of Companion Animal Veterinarians May 19 21 2006 Rimini, Italy Next Congress : 62nd SCIVAC International

Dettagli

Igiene e cura dei denti

Igiene e cura dei denti Igiene e cura dei denti Capitolo 3 La salute della bocca La nostra bocca (cavo orale) è un sito anatomico riccamente abitato da microrganismi, che insieme formano un complesso e delicato ecosistema in

Dettagli

CHIRURGIA PROCTOLOGICA Direttore Dr. R.D. Villani. Si prega di leggere il foglio informativo prima del colloquio con il medico!

CHIRURGIA PROCTOLOGICA Direttore Dr. R.D. Villani. Si prega di leggere il foglio informativo prima del colloquio con il medico! CHIRURGIA PROCTOLOGICA Direttore Dr. R.D. Villani INTERVENTO CHIRURGICO PER INCONTINENZA FECALE: Plastica Anale, Ricostruzione dello sfintere anale, Sfintere Artificiale, Stimolazione dei nervi spinali

Dettagli

F.C.S.A. VADEMECUM F.C.S.A. FEDER-A.I.P.A. FEDERAZIONE DELLE ASSOCIAZIONI ITALIANE PAZIENTI ANTICOAGULATI

F.C.S.A. VADEMECUM F.C.S.A. FEDER-A.I.P.A. FEDERAZIONE DELLE ASSOCIAZIONI ITALIANE PAZIENTI ANTICOAGULATI F.C.S.A. FEDER-A.I.P.A. FEDERAZIONE DELLE ASSOCIAZIONI ITALIANE PAZIENTI ANTICOAGULATI F.C.S.A. FEDERAZIONE CENTRI SORVEGLIANZA ANTICOAGULATI VADEMECUM PER IL PAZIENTE IN TRATTAMENTO CON ANTICOAGULANTI

Dettagli

LA TUA GUIDA PER LA TERAPIA ANTICOAGULANTE ORALE (TAO)

LA TUA GUIDA PER LA TERAPIA ANTICOAGULANTE ORALE (TAO) LA TUA GUIDA PER LA TERAPIA ANTICOAGULANTE ORALE (TAO) Realizzato da: Personale Infermieristico Distretti Socio Sanitari Medici di Medicina Generale Personale medico e Infermieristico U.O. Cardiologia

Dettagli

che cos è l implantologia?

che cos è l implantologia? che cos è l implantologia? L implantologia è quella branca dell odontoiatria che si occupa della sostituzione dei denti naturali mancanti con impianti osteointegrati i quali possono sostenere denti singoli,

Dettagli

Opuscolo informativo per i pazienti. I quattro pilastri della prevenzione

Opuscolo informativo per i pazienti. I quattro pilastri della prevenzione Opuscolo informativo per i pazienti I quattro pilastri della prevenzione La carie, le parodontiti e le erosioni La carie insorge quando la placca batterica, che aderisce sulla superficie dei denti, non

Dettagli

LO STAFF STUDIO DOTT. ANGELO NATIVIO

LO STAFF STUDIO DOTT. ANGELO NATIVIO orari di apertura: martedì, lunedì, mercoledì ore ore 9.00-12.30 LO STAFF DOTTOR ANGELO NATIVIO Iscritto presso l Ordine dei Medici di Roma posizione 3917 Laurea con Lode in Odontoiatria e Protesi Dentaria

Dettagli

Vademecum informativo per il paziente ad esclusivo uso interno

Vademecum informativo per il paziente ad esclusivo uso interno Vademecum informativo per il paziente ad esclusivo uso interno Gentile paziente, siamo lieti di presentarle questo vademecum informativo, sperando Le possa essere di aiuto per una migliore conoscenza dei

Dettagli

Studio Ortodontico Dott. Giovanni Bavaresco

Studio Ortodontico Dott. Giovanni Bavaresco Studio Ortodontico Dott. Giovanni Bavaresco Specialista in Odontostomatologia ed Ortodonzia OPUSCOLO IGIEE Documento informativo per il paziente Pratica esclusiva in Ortodonzia In accordo UNI EN ISO 9001:2008

Dettagli

TRATTAMENTO ORTODONTICO NEL PAZIENTE ADULTO. Tommaso Favale, Lucia Giannini

TRATTAMENTO ORTODONTICO NEL PAZIENTE ADULTO. Tommaso Favale, Lucia Giannini TRATTAMENTO ORTODONTICO NEL PAZIENTE ADULTO Tommaso Favale, Lucia Giannini RIABILITAZIONE ORALE IN PAZIENTI ADULTI 1970 meno del 5% dei pazienti ortodontici aveva più di 18 anni 1990 25% del totale 2000

Dettagli

terapia della carie con ozono.

terapia della carie con ozono. Il vostro dentista consiglia: terapia della carie con ozono. "Per tutti quelli che danno importanza ad un trattamento delicato e approfondito!" 99,9% senza carie indolore 100% "Salve, io sono il Dott.

Dettagli

Gengivite e parodontite

Gengivite e parodontite Gengivite e parodontite Opuscolo informativo per il paziente La malattia parodontale (chiamata anche parodontite, parodontosi, piorrea, parodontopatia) è una infezione batterica che colpisce il parodonto,

Dettagli

che cos è la paradontologia?

che cos è la paradontologia? che cos è la paradontologia? La parodontologia è una disciplina di area odontoiatrica che promuove la salute dell individuo attraverso la prevenzione, la diagnosi e la terapia delle patologie che colpiscono

Dettagli

L USO DELLA FERTOMCIDINA NELLA PRATICA QUOTIDIANA

L USO DELLA FERTOMCIDINA NELLA PRATICA QUOTIDIANA L USO DELLA FERTOMCIDINA NELLA PRATICA QUOTIDIANA Bo Pierpaolo, Libero Professionista in Malcesine Macham Tomasz, Libero Professionista in Trento Vanuzzo Nicola, Libero professionista in Padova Modena

Dettagli

LA CHIRURGIA PARODONTALE

LA CHIRURGIA PARODONTALE LA CHIRURGIA PARODONTALE Cos è la parodontologia? È la branca dell odontoiatria che si propone di preservare la salute del parodonto (ovvero dell insieme di quelle strutture che ancorano il dente nel suo

Dettagli

Guida all Igiene Dentale

Guida all Igiene Dentale Guida all Igiene Dentale Education Scuola & Lavoro srl Torino Tutti i diritti riservati I DENTI La bocca o cavità orale è il primo tratto dell apparato digerente. È un organo cavo, di forma ovoide con

Dettagli

CHE COSA SONO I BIFOSFONATI?

CHE COSA SONO I BIFOSFONATI? Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico CHE COSA SONO I BIFOSFONATI? Informativa per i pazienti I bifosfonati sono farmaci introdotti più di vent

Dettagli

Dichiarazione di ricevuta informazione e consenso ad intervento di CHIRURGIA IMPLANTARE OSTEOINTEGRATA

Dichiarazione di ricevuta informazione e consenso ad intervento di CHIRURGIA IMPLANTARE OSTEOINTEGRATA Dott. Alberto Coccia Piazza Matteotti, 2 80053 Castellammare di Stabia (NA) www.albertococcia.it info@dentistacoccia.it Tel. 081.8712242 081.8711439 Dichiarazione di ricevuta informazione e consenso ad

Dettagli

ISTRUZIONI. a cui il paziente si deve attenere. (dopo un intervento chirurgico)

ISTRUZIONI. a cui il paziente si deve attenere. (dopo un intervento chirurgico) ISTRUZIONI a cui il paziente si deve attenere 1) prima di un intervento chirurgico 2) dopo un intervento chirurgico 3) dopo un intervento implantare a carico immediato 4) dieta consigliata (dopo un intervento

Dettagli

Descrizione prestazione

Descrizione prestazione Descrizione prestazione CONSERVATIVA Sigillatura (per ogni dente) Cavità di 5ª classe di BLACK Cavità di 1ª classe di BLACK Cavità di 2ª classe di BLACK Cavità di 3ª classe di BLACK Cavità di 4ª classe

Dettagli

PROTOCOLLO OPERATIVO 08

PROTOCOLLO OPERATIVO 08 PAG.1 DI 10 Rev. Data Redatto ed Elaborato Approvato Firma Dr.Giancarlo Casolo Direttore U.O.C. Cardiologia e Responsabile TAO 0 20/06/2011 Dr. Francesco Vivaldi Responsabile centro TAO Dr.Roberto Diodati

Dettagli

CENTRI ODONTOIATRICI CARTA DEI SERVIZI.

CENTRI ODONTOIATRICI CARTA DEI SERVIZI. CENTRI ODONTOIATRICI CARTA DEI SERVIZI. CARTA DEI SERVIZI MISSION. Doctor Dentist si propone di erogare PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE di qualità e di attenta professionalità clinica, avvalendosi per questo

Dettagli

LE DOMANDE PIU FREQUENTI AL VOSTRO DENTISTA:

LE DOMANDE PIU FREQUENTI AL VOSTRO DENTISTA: LE DOMANDE PIU FREQUENTI AL VOSTRO DENTISTA: Lo sbiancamento Posso fare lo sbiancamento? Ci sono determinate situazioni in cui lo sbiancamento non è utile o non avrebbe un buon risultato oppure ha delle

Dettagli

A) La Protesi Totale

A) La Protesi Totale A) La Protesi Totale A cura del dott. Raffaello Pagni e del dott. Alessio Casucci. Nei rari casi in cui un paziente, per mancanza di una corretta attuazione della Prevenzione, diviene completamente edentulo,

Dettagli

CENTRI ODONTOIATRICI CARTA DEI SERVIZI.

CENTRI ODONTOIATRICI CARTA DEI SERVIZI. CENTRI ODONTOIATRICI CARTA DEI SERVIZI. 15 settembre 2015 CARTA DEI SERVIZI MISSION. Doctor Dentist si propone di erogare PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE di qualità e di attenta professionalità clinica, avvalendosi

Dettagli

N cartella N ricovero Cognome Nome Data di nascita

N cartella N ricovero Cognome Nome Data di nascita Io sottoscritto/a, DICHIARO di essere stato/a esaurientemente informato/a, dal Dr. riguardo all intervento di: In particolare, mi è stato spiegato che: La gastrostomia percutanea (PEG) è un dispositivo

Dettagli

Terapia chirurgica orale

Terapia chirurgica orale CHIRURGIA ORALE Studio Santoro Terapia chirurgica orale La chirurgia orale è quella branca dell Odontoiatria che si occupa di varie problematiche inerenti la necessità di avulsione di elementi dentari

Dettagli

RISPOSTE ALLE DOMANDE PIÙ COMUNI

RISPOSTE ALLE DOMANDE PIÙ COMUNI RISPOSTE ALLE DOMANDE PIÙ COMUNI Il dott. Dughiero sarà in ferie nelle prime tre settimane di Agosto. Sarà comunque possibile comunicare con lui utilizzando la linea diretta o al. BUONE VACANZE! 1 Che

Dettagli

Vuoi risparmiare dal dentista? Comincia con una buona prevenzione!

Vuoi risparmiare dal dentista? Comincia con una buona prevenzione! Vuoi risparmiare dal dentista? Comincia con una buona prevenzione! Prenderti cura della tua salute non dà solo benefici riguardanti il tuo benessere ma ti aiuta anche ad acquisire fiducia in te stesso,

Dettagli

APPENDICE PROFILASSI ANTIBIOTICA IN PAZIENTI A RISCHIO DI INFEZIONE METASTATICA

APPENDICE PROFILASSI ANTIBIOTICA IN PAZIENTI A RISCHIO DI INFEZIONE METASTATICA APPENDICE PROFILASSI ANTIBIOTICA IN PAZIENTI A RISCHIO DI INFEZIONE METASTATICA LE SEGUENTI LINEE GUIDA SONO STATE DERIVATE DA QUELLE DELL ASSOCIAZIONE AMERICANA DI CARDIOLOGIA. SI RACCOMANDA DI FARE RIFERIMENTO

Dettagli

:::CARTA DEI SERVIZI:::

:::CARTA DEI SERVIZI::: :::CARTA DEI SERVIZI::: Igiene e Profilassi Da alcuni anni esiste una nuova figura professionale che affianca sempre il medico in uno Studio Odontoiatrico: La igienista dentale Le igieniste dello STUDIO

Dettagli

Prevenzione della carie dentaria

Prevenzione della carie dentaria Studio Medico Dentistico Prestigiacomo s.n.c. Via B. Mattarella, 30 90011 Bagheria (Pa) Tel. 091.903448 Cell. 320.7104860 E-mail: studioprestigiacomo@yahoo.it Campagna di: Prevenzione della carie dentaria

Dettagli

Un sorriso da salvare

Un sorriso da salvare R O T A R Y I N T E R N A T I O N A L Service Above Self He Profits Most Who Serves Best DISTRETTO 2110 SICILIA E MALTA - ROTARY CLUB COSTA GAIA Un sorriso da salvare Progetto prevenzione della carie dentale

Dettagli

ISTRUZIONI PER UNA CORRETTA IGIENE ORALE

ISTRUZIONI PER UNA CORRETTA IGIENE ORALE ISTRUZIONI PER UNA CORRETTA IGIENE ORALE Una corretta igiene orale è fondamentale per mantenere nel tempo i propri denti e le proprie gengive sane. I nemici principali della salute orale sono i batteri,

Dettagli

Il controllo della paura

Il controllo della paura m2008m Carta dei Servizi Studio Dentistico Dott. Antonio Grimaldi Il controllo della paura Via C. Alessi, 16 23100 Sondrio Tel. 0342 511457 ( 2 linee) Fax 0342571625 m2 Il controllo della paura nel nostro

Dettagli

Dott.ssa Gloria Funiciello

Dott.ssa Gloria Funiciello MANUALE PRATICO DI PREVENZIONE DENTALE PER TUTTA LA FAMIGLIA A Cura della Dott.ssa Gloria Funiciello Odontoiatra e Specialista in Ortodonzia e Gnatologia Quando un bel SORRISO vuol dire BUONA SALUTE! La

Dettagli

PROLASSO DELLA VALVOLA MITRALE DOMANDE FREQUENTI

PROLASSO DELLA VALVOLA MITRALE DOMANDE FREQUENTI Dott. Claudio Zussa Specialista in Chirurgia Cardiaca e Vascolare zussaclaudio@libero.it www.zussa.it www.prolassomitrale.it PROLASSO DELLA VALVOLA MITRALE DOMANDE FREQUENTI 1. Non ho disturbi; ho scoperto

Dettagli

Tariffario Odontoiatrico

Tariffario Odontoiatrico Tariffario Odontoiatrico Il presente tariffario riporta le prestazioni eseguibili in Odontoiatria. Le prestazioni elencate sono comprensive di tutti i materiali utilizzati sia chirurgici che protesici

Dettagli

IGIENE DENTALE E PREVENZIONE

IGIENE DENTALE E PREVENZIONE IGIENE DENTALE E PREVENZIONE Dispensa n.3 Introduzione Secondo l Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), l origine di molte patologie organiche sono dovute ai rapidi cambiamenti dello stile di vita

Dettagli

Patient Education. Migliora la qualità della tua vita. Impianti dentali Zimmer: La soluzione naturale

Patient Education. Migliora la qualità della tua vita. Impianti dentali Zimmer: La soluzione naturale Patient Education Le informazioni inserite in questo opuscolo sono materiale informativo redatto da Zimmer Dental, azienda leader nel campo della innovazione biomedica per impianti e protesi dentali. Per

Dettagli

DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Chirurgia Cranio Maxillo - Facciale Direttore: prof. Luigi Clauser

DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Chirurgia Cranio Maxillo - Facciale Direttore: prof. Luigi Clauser DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Chirurgia Cranio Maxillo - Facciale Direttore: prof. Luigi Clauser I TRAUMI DEL VOLTO Nella foto, da sinistra: Riccardo Tieghi, Stefano Denes, Giovanni

Dettagli

CONSIGLI PER LA GESTIONE DELLA TERAPIA ANTICOAGULANTE ORALE

CONSIGLI PER LA GESTIONE DELLA TERAPIA ANTICOAGULANTE ORALE CONSIGLI PER LA GESTIONE DELLA TERAPIA ANTICOAGULANTE ORALE Sig/Sig.ra data di nascita Motivo della terapia anticoagulante: PERCHÈ IL MEDICO LE HA PRESCRITTO GLI ANTICOAGULANTI ORALI (Coumadin o Sintrom).

Dettagli

1. FARMACI ANTITROMBOTICI: ANTICOAGULANTI E ANTIAGGREGANTI

1. FARMACI ANTITROMBOTICI: ANTICOAGULANTI E ANTIAGGREGANTI 1. FARMACI ANTITROMBOTICI: ANTICOAGULANTI E ANTIAGGREGANTI Anticoagulanti o antiaggreganti: sono uguali? NO. Gli anticoagulanti bloccano i fattori della coagulazione, di solito vengono utilizzati per curare

Dettagli

VADEMECUM DEL PAZIENTE ANTICOAGULATO

VADEMECUM DEL PAZIENTE ANTICOAGULATO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE DI CIRCOLO DI BUSTO A. - PRESIDIO DI TRADATE - Centro per il Monitoraggio del trattamento ANTICOAGULANTE orale U.O. di Cardiologia VADEMECUM DEL PAZIENTE ANTICOAGULATO INFORMAZIONI

Dettagli

IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO. Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica

IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO. Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica VALORE DI UN SORRISO IL SORRISO È ESPRESSIONE DI VITA E SPECCHIO DEI SENTIMENTI. È IL MEZZO PIÙ SEMPLICE PER

Dettagli

IMPLANTOLOGIA. In quali casi sono indicati gli Impianti? Nei casi in cui manchino uno o più denti, i requisiti necessari sono:

IMPLANTOLOGIA. In quali casi sono indicati gli Impianti? Nei casi in cui manchino uno o più denti, i requisiti necessari sono: IMPLANTOLOGIA L'implantologia è quella parte dell'odontoiatria che si occupa della sostituzione dei denti mancanti con gli impianti. Gli impianti possono essere adoperati per sostituire un singolo dente

Dettagli

Aver cura dei tuoi impianti

Aver cura dei tuoi impianti Guida per il paziente Scovolini TePe Originali 0,4 mm 930410826 0,45 mm 930410840 0,5 mm 930410853 0,6 mm 930410865 0,7 mm 930410877 0,8 mm 930410889 1,1 mm 930410891 1,3 mm 935421305 1,5 mm 930513332

Dettagli

METHOTREXATE. Vi raccomandiamo di leggere questo opuscolo con cura e di discuterne con il vostro medico curante.

METHOTREXATE. Vi raccomandiamo di leggere questo opuscolo con cura e di discuterne con il vostro medico curante. PATIENT INFORMATION ON Australian Rheumatology Association METHOTREXATE (Italian) (Brand names: Methoblastin) Questo opuscolo informativo èstato creato dall Associazione Remautologica Australiana per aiutarvi

Dettagli

IMPLANTOLOGIA DENTALE

IMPLANTOLOGIA DENTALE IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica VALORE DI UN SORRISO IL SORRISO È ESPRESSIONE DI VITA E SPECCHIO DEI SENTIMENTI. È IL MEZZO PIÙ SEMPLICE PER

Dettagli

L educazione al paziente anticoagulato tra presente e futuro Patrizia Paladin

L educazione al paziente anticoagulato tra presente e futuro Patrizia Paladin L educazione al paziente anticoagulato tra presente e futuro Patrizia Paladin Attività Diurna Area Medica ULSS 9 - Treviso Mestre, 25 Ottobre 2013 Informare vs Educare INFORMARE processo passivo incentrato

Dettagli

La prevenzione dell ictus nel paziente con fibrillazione atriale

La prevenzione dell ictus nel paziente con fibrillazione atriale http://www.aslromaa.it/auslrma/ farmaanotizie Periodico mensile di informazione della ASL ROMA A su argomenti di farmacoepidemiologia/farmacoeconomia/farmacovigilanza Marzo 2012 anno 3 n 3 La prevenzione

Dettagli

Gengivite e parodontite. Scovolini TePe. guida per il paziente. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale

Gengivite e parodontite. Scovolini TePe. guida per il paziente. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale Scovolini TePe Originali 0.4 mm 930410826 0.45 mm 930410840 0.5 mm 930410853 0.6 mm 930410865 0.7 mm 930410877 0.8 mm 930410889 1.1 mm 930410891 1.3 mm 935421305 1.5 mm Angle 0.4 mm 931080461 0.45 mm 931080473

Dettagli

Scovolini TePe. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale. Extra soft. Spazzolini Speciali TePe

Scovolini TePe. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale. Extra soft. Spazzolini Speciali TePe Scovolini TePe Originali 0.4 mm 930410826 0.45 mm 930410840 0.5 mm 930410853 0.6 mm 930410865 0.7 mm 930410877 0.8 mm 930410889 1.1 mm 930410891 1.3 mm 935421305 1.5 mm Angle 0.4 mm 931080461 0.45 mm 931080473

Dettagli

INFORMAZIONI SULL ASSISTENZA POST-IMPIANTO

INFORMAZIONI SULL ASSISTENZA POST-IMPIANTO INFORMAZIONI SULL ASSISTENZA POST-IMPIANTO IN COSA CONSISTE L ASSISTENZA POST-CHIRURGICA? Gli impianti Straumann rappresentano una soluzione moderna per la ricostruzione dentale, quando mancano uno o più

Dettagli

Igiene orale e profilassi

Igiene orale e profilassi Igiene orale e profilassi Per igiene orale si intende la pulizia della cavità orale nella sua interezza, sia nei suoi tessuti duri come i denti sia nei suoi tessuti molli come le mucose. Tali argomenti

Dettagli

Odontostomatologia CARTA DEI SERVIZI. Spedali Civili di Brescia. Pronto Soccorso Odontoiatrico Direttore: Dott. Livio CORDONE. Azienda Ospedaliera

Odontostomatologia CARTA DEI SERVIZI. Spedali Civili di Brescia. Pronto Soccorso Odontoiatrico Direttore: Dott. Livio CORDONE. Azienda Ospedaliera Spedali Civili di Brescia Azienda Ospedaliera Odontostomatologia Direttore: Prof. Pier Luigi SAPELLI Pronto Soccorso Odontoiatrico Direttore: Dott. Livio CORDONE CARTA DEI SERVIZI INFORMAZIONI E NOTIZIE

Dettagli

ISTITUTO GERIATRICO VILLA DELLE QUERCE. Prevenzione delle infezioni nel paziente di area critica: l igiene orale

ISTITUTO GERIATRICO VILLA DELLE QUERCE. Prevenzione delle infezioni nel paziente di area critica: l igiene orale Prevenzione delle infezioni nel paziente di area critica: l igiene orale L Igiene orale La cura della bocca e dell igiene orale è una corretta pratica assistenziale E una funzione di cura che deve essere

Dettagli

IL VERO MANUALE A CASA SULL IGIENE ORALE

IL VERO MANUALE A CASA SULL IGIENE ORALE IL VERO MANUALE SULL IGIENE ORALE A CASA Prenderti cura della tua salute non dà solo benefici riguardanti il tuo benessere ma ti aiuta anche ad acquisire fiducia in te stesso, facilitando i rapporti con

Dettagli

Quanto costa un sorriso sano

Quanto costa un sorriso sano Quanto costa un sorriso sano Il dentista costa e anche per questo lo frequentiamo poco. Abbiamo scandagliato per voi i prezzi di 145 studi in 6 città. 10 SCELTA CONSAPEVOLE Confronta il tuo preventivo

Dettagli

Carta Servizi PROTESI DENTALE

Carta Servizi PROTESI DENTALE Dott. Antonio Calabrese Carta Servizi PROTESI DENTALE La Protesi Dentale è quella branca odontoiatrica che si occupa della sostituzione dei denti naturali andati persi. Se uno o più denti sono andati perduti

Dettagli

ImPIANtI dentali. LA migliore SoLuZIoNe A LuNGo termine

ImPIANtI dentali. LA migliore SoLuZIoNe A LuNGo termine ImPIANtI dentali LA migliore SoLuZIoNe A LuNGo termine 1. Sorriso & funzione Nei rapporti di ogni giorno il sorriso ci aiuta a comunicare: è il miglior modo di dimostrare affetto, aiuta a socializzare,

Dettagli

O R A L I A s.r.l. Poliambulatorio odontoiatrico. Struttura Sanitaria Privata Direttore Sanitario dr.alberto Zaninari

O R A L I A s.r.l. Poliambulatorio odontoiatrico. Struttura Sanitaria Privata Direttore Sanitario dr.alberto Zaninari O R A L I A s.r.l. Poliambulatorio odontoiatrico. Struttura Sanitaria Privata Direttore Sanitario dr.alberto Zaninari Professore a contratto nel corso di perfezionamento in Implantologia Clinica e Biomateriali

Dettagli

IGIENE DOMICILIARE PER PAZIENTI CON ORTODONZIA

IGIENE DOMICILIARE PER PAZIENTI CON ORTODONZIA IGIENE DOMICILIARE PER PAZIENTI CON ORTODONZIA Linee guida per l igiene orale in caso di apparecchi ortodontici. Durante il periodo di trattamento con l apparecchiatura ortodontica il paziente deve mantenere

Dettagli

TRATTAMENTO NON CHIRURGICO DELLE EMORROIDI

TRATTAMENTO NON CHIRURGICO DELLE EMORROIDI CHIRURGIA PROCTOLOGICA Direttore R.D. Villani TRATTAMENTO N CHIRURGICO DELLE EMORROIDI (Iniezioni sclerosanti, legatura elastica) Si prega di leggere il foglio informativo e di compilare il questionario

Dettagli

Chirurgia - Exodonzia

Chirurgia - Exodonzia Descrizione della Procedura applicata ai servizi Odontoiatrici prestati dallo Studio in ambito: Chirurgia - Exodonzia Indice CHIRURGIA - EXODONZIA... 3 1.1 PROTOCOLLO PRE E POST CHIRURGICO... 3 1.2 EXO

Dettagli

Abstract: Diagnosi e gestione della xerostomia

Abstract: Diagnosi e gestione della xerostomia Abstract: Diagnosi e gestione della xerostomia Autore: Dott.ssa Caterina Ardito Razionale La xerostomia è definita come una denuncia soggettiva di secchezza della bocca derivante da una diminuzione della

Dettagli