Focus. Protecting UK consumers: the experience of the Food Standards Agency. Sintesi a cura di Luisa Crisigiovanni. Deirdre Hutton

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Focus. Protecting UK consumers: the experience of the Food Standards Agency. Sintesi a cura di Luisa Crisigiovanni. Deirdre Hutton"

Transcript

1 Protcting UK consumrs: th xprinc of th Food Standards Agncy Dirdr Hutton Sintsi a cura di Luisa Crisigiovanni La Food Standards Agncy è il primo dipartimnto govrnativo nl Rgno Unito ch si occupa di sicurzza salut alimntar d è stata istituita nl 2000 proprio pr tutlar gli intrssi dl consumator. È stata concpita com un dipartimnto non ministrial, govrnato da un Consiglio indipndnt. Gran part dll attività è finalizzata alla sicurzza alimntar, contrastando l tossinfzioni alimntari ch portano a circa 500 dcssi all anno nl Rgno Unito. Tuttavia, il più grand rischio pr la salut pubblica è qullo lgato alla salubrità dlla dita al disquilibrio dll sostanz nutritiv ingrit, problmatich ch conducono all obsità, all malatti cardio-vascolari a crti tipi di cancro. È significativo notar com la FSA utilizzi con intrss l nuov tcnologi, com i social mdia, pr favorir la comunicazion con il pubblico. Usa svariati mtodi pr stringr rapporti con un numro smpr più largo di prson, consapvol ch non tutti possono ssr raggiunti nllo stsso modo: non tutti, infatti, hanno un accsso a Intrnt, sanno usar un tlfono cllular o parlano ingls com prima lingua. La dtrminazion dll Agnzia nl mttr al primo posto l intrss dl consumator non significa comunqu far qullo ch i consumatori vogliono. La Food Standards Agncy, com tutti gli organismi rgolatori, dv trovar un dlicato quilibrio tra la valutazion dlla conoscnza dl consumator il fatto di basar l propri dcisioni sui consigli dgli sprti sulla voc dlla scinza. Oltr a srvirsi dll indicazioni fornit dai comitati scintifici, l Agnzia invst più di 20 milioni di strlin all anno pr una sri di ricrch in divrsi sttori dlla politica alimntar. Significativo è il livllo di aprtura dlla FSA: pr l Agnzia rndr disponibili l informazioni è la norma; consigli informazioni sono rsi largamnt fruibili, inclusa la spigazion di com l dcisioni siano stat prs. La manifstazion più visibil di qusta politica di aprtura riguarda l riunioni dl Consiglio dll Agnzia, organismo dputato a prndr dcisioni. Il Consiglio si riunisc in pubblico chiunqu può assistr alla riunion o guardarla in dirtta sul sito Intrnt. 48 Dirdr Hutton Food Standards Agncy Luisa Crisigiovanni Altroconsumo Associazion Indipndnt di Consumatori Mrcato

2 Il fatto ch il Consiglio si riunisca in sssion aprta assicura una trasparnza sull modalità con cui l Agnzia ffttua la valutazion dl rischio, soppsando l considrazioni, com ssa arrivi alla dcision sulla gstion di qusto rischio. Tutto qusto ha luogo in sssion aprta. Molti stakholdr intrssati partcipano agli incontri, altri li guardano in dirtta sul wb. In gnr circa 50 prson prndono part fisicamnt alla riunion più di 500 la sguono onlin. L Agnzia è sicura ch qusto impgno pr garantir la trasparnza sia la chiav pr ottnr la fiducia di consumatori. E qusta fiducia è ssnzial pr una comunicazion fficac al consumator stsso. Un altro smpio di com l Agnzia dimostri aprtura ni confronti dl pubblico è il Chif Scintist Andrw Wadg s blog. Il blog è prcpito com un volto amico dll Agnzia, ch può incoraggiar l prson ad avvicinarsi a ssa in modi divrsi, d è util pr stimar l impatto dl proprio lavoro sui consumatori. Spsso il modo miglior pr protggr i consumatori è dar loro informazioni ch li rndano sicuri nl momnto in cui prndono dcisioni in autonomia. Pr smpio, fra i progtti ch al momnto mirano a confrir potr ai consumatori attravrso l informazion, vi è qullo rlativo alla valutazion dll igin di cibi di ristoranti di altr imprs di ristorazion. Qust stim si sprimono con un puntggio dato a ciascuna imprsa, ch potrà ssr sposto all ingrsso dl local. L affission è volontaria, ma qusto portrà comunqu i clinti prspicaci a porsi dll domand su qui locali ch non la sporranno. La miglior forma di rgolazion non sta in ciò ch l Agnzia in quanto rgolator dic alla gnt di far, ma piuttosto in un sistma ch dà all prson informazioni sufficinti, appropriat chiar, così ch possano far l propri sclt in manira fficac. Dall ultimo sondaggio sull opinion dll prson ni confronti dll agnzia mrg com il 60% dl pubblico ch conosc la FSA la considri un organizzazion di cui ci si può fidar. Qusta fiducia è guadagnata favorndo la partcipazion dl pubblico. Ed è important ricordar ch i dati scintifici a supporto dll indicazioni di consigli alimntari forniti dall Agnzia vngono accolti dai consumatori proprio in ragion dlla fiducia ch ssi ripongono nlla FSA ni suoi procssi dcisionali. Snza qusta fiducia, ch prsuppon trasparnza partcipazion, l comunicazioni dlla FSA, pur scintificamnt fondat, non avrbbro sguito. Mrcato 49

3 Introduction Th Food Standards Agncy is th lad Govrnmnt dpartmnt in th Unitd Kingdom on food safty and halthy ating. It was stablishd in 2000 with th rmit statd in th Food Standards Act 1999 «to protct th public halth from risks... which may aris in connction with th consumption of food and othrwis to protct th intrst of consumrs in rlation to food». This articl dscribs th work of th Food Standards Agncy in protcting public halth. It looks at th stablishmnt of th Food Standards Agncy and how it nsurs that th intrsts of consumrs ar protctd and th importanc of building trust in th Agncy. It looks at th Agncy s ky principls: putting th consumr first, bing scinc and vidnc basd, and a clar commitmnt to opnnss and indpndnc. All of ths hav contributd to building th Agncy s rputation and nsuring that it can work ffctivly with stakholdrs - th food industry, consumr and halth organisations, othr govrnmnt dpartmnts, local authoritis and th scinc community - to dlivr th Agncy s goals. Th articl also looks at th challngs th Agncy facs in providing information to consumrs. Establishing th FSA Th FSA was st up in th wak of th bovin spongiform ncphalopathy (BSE) crisis of th 1980s and 1990s. Th initial Govrnmnt rspons to BSE suggstd that thr was no risk to public halth. This was subsquntly shown to b inaccurat as popl bcam infctd with nw variant Crutzfld-Jakob disas, blivd to b tramsmittd from ating parts of infctd cattl. This ld to public confidnc in th Govrnmnt ovr food issus raching an all-tim low. Th stablishmnt of th Food Standards Agncy was intndd to addrss this, a frsh start to protcting consumrs. Prviously, th rsponsibility for food safty rstd with th Ministry of Agricultur, Fishris and Food. This dpartmnt was also rsponsibl for promoting th intrsts of th food and farming industry. It was prcivd that this had cratd a conflict of intrst and mant that th intrsts of UK consumrs wr not bing put first. Th Food Standards Agncy was stablishd spcifically to put th intrsts of consumrs first. It was st up as a non-ministrial dpartmnt. Rathr than th authority for th Agncy rsting with a ministr, th Agncy is ld by an indpndnt Board. 50 Mrcato

4 Th rol of th Food Standards Agncy Th work of th Agncy mbracs a numbr of aras. It rgulats food safty law in th UK. It rviws and considrs rsarch on issus rlating to food safty and also undrtaks its own rsarch. Whr appropriat, for xampl in cass whr lgislation is rquird, th Agncy provids advic to Govrnmnt ministrs. In othr aras it provids advic to th public on food and food safty. Work on food safty plays an important rol in tackling food-born illnss which lads to around 500 daths a yar in th UK. But arguably th gratr public halth risk in rlation to food is du to ditary halth, and th imbalanc of nutrints which lads to obsity, cardio-vascular disas and crtain cancrs. Th Agncy has incrasd its focus on improving ditary halth through work on rducing intaks of salt and saturatd fat, improving th nrgy balanc in popl s dits and providing bttr information for consumrs. Its ffctivnss in this work dpnds on a numbr of factors. Ky to ths hav bn dmonstrating to th public and to stakholdrs a dtrmination to put th consumr first. This has ld to an activ programm of consumr ngagmnt so that in all aras of its policy work th Agncy is listning carfully to th viws of consumrs. Engaging with consumrs Th dmocratic principls of social quality and rspct for th individual ar intrinsic to th thr ky rasons for ngaging with consumrs: dvlop ffctiv policy and communication stratgis. Good policy is basd on a gnuin undrstanding of consumrs - thir livs, dsirs and constraints; incras trust and lgitimacy by bing opn to public scrutiny and incrasing public awarnss of our work; dvlop ongoing dialogu with consumrs, and othrs, which nabls th Agncy to build alliancs for positiv chang. Bing accssibl, transparnt and having th public s trust is conduciv to a fluid dialogu, and hlps dialogu continu during difficult tims. Th FSA is a thoughtful organisation, kn to us nw tchnologis, such as social mdia and othr mthods, to facilitat public dialogu. It uss wid-ranging mthods to ngag with as many popl as possibl, bcaus not vryon can b rachd in th sam way - not vryon has onlin accss, is abl to us a mobil phon or can spak English as a first languag, for xampl. Traditional forms of ngagmnt such as public mtings, writtn consultations and focus groups ar usd. But th full spctrum of ngagmnt mth- Mrcato 51

5 ods rangs from quantitativ rsarch, which involvs no dlibration (such as vidnc rviws, opinion polls and survys) and littl dirct dialogu with th public (this includs qualitativ dpth intrviws, rconvnd discussion groups, onlin consultations, onlin discussion forums), through to citizns forums, dlibrativ polling, and citizns summits, as wll as consnsus building workshops, which ar almost ntirly built on dlibration and intraction, and citizn juris, whr dlibration dominats. Th wb is usd to ngag by making th wbsit accssibl and usabl. It is usd to issu prss rlass and nws storis, so th public, via th mdia or othrwis, ar kpt informd arly on about policy dcisions and nw advic. Across th UK, tn Citizns Forums on Food ach mt thr tims a yar to dvlop a dpr, richr convrsation with th public to undrstand som of th currnt concrns that consumrs hav about food issus, and to gain thir input into th arlist stags of policy dvlopmnt. Th cas study blow on animal cloning illustrats th approach takn. Cas study: animal cloning and implications for th food chain Issu Animal cloning is an mrging tchnology in th Europan Union and is mor dvlopd in th US. If its us bcoms conomically possibl, thr is th potntial for food producd from clond animals to com on th markt. Th currnt rgulatory position is that no clond animals, thir offspring or thir products can ntr th food chain. Th FSA rsarchd th UK public s viws about cloning animals, and clond animals, thir offspring and thir products (such as milk and mat) ntring th food chain. Th rsarch was just on part of th ngagmnt procss. It not only informd th FSA policy position in this ara but also informd th communications stratgy, anothr ky part of public ngagmnt. Rsarch mthod and challngs To ovrcom th challng of how to ask popl about a complx subjct thy would hav littl knowldg about, a dlibrativ approach was adoptd, basd on rconvnd workshops. Participants took part in two thr-hour sssions, as wll as carrying out thir own background rading and rsarch. Th FSA providd rading matrial, as wll as links to othr sourcs of information, that ndd to giv sufficint dpth but also b undrstandabl to popl from a wid rang of socio-dmographic backgrounds. 52 Mrcato

6 First workshop focusd on currnt livstock brding mthods, an xplanation of how clons ar producd, how this tchniqu can b applid to animal livstock brding and th implications of this for th food chain. Intrim priod of on wk to allow participants to rflct on th information thy had rcivd and to do thir own rsarch. Scond workshop focusd on participants viws on buying and ating food drivd from clons and thir offspring, as wll as th stps thy thought should b takn if such food wnt on sal in th UK. FSA scintists wr prsnt to answr qustions and ngag in dialogu dirctly. To allow a wid rang of viws to b xprssd, vryon was givn th spac to xprss thir viws at brakout groups and during a mixtur of xrciss. Som participants wr scptical about th purpos of th rsarch, holding th viw that prhaps th FSA had a hiddn agnda to prsuad thm of th bnfits of cloning. Outcoms Participants ky aras of concrn wr whthr food drivd from clons would b saf to at, standards of animal wlfar, th lack of tangibl consumr bnfits, and a mistrust in th motivs of th main playrs involvd. Th us of scinc Th Agncy s dtrmination to put consumrs first dos not man simply doing what consumrs want. Th Food Standards Agncy, lik all rgulatory bodis, has to strik a dlicat balanc btwn considring consumr knowldg, valus and attituds and basing its dcisions on xprt advic and sound scinc. Th Agncy has a strong scinc bas, both in its staff and in th xtrnal advic rcivd. Almost half of th agncy s staff hav a scinc background with th majority of thos having postgraduat rsarch xprinc. In addition thr is xprtis and challng from about 150 minnt scintists who sit on th 10 indpndnt scintific committs which advis th Agncy. For xampl ths includ th committs on carcinogncity, on novl foods and on nutrition. Th two most rcnt additions to th committ structur ar a Gnral Advisory Committ on Scinc and a Social Scinc Committ. Th Gnral Advisory Committ provids an additional chck that scinc govrnanc structurs rmain robust. It also co-ordinats th horizon scanning work undrtakn by all of th scintific advisory committs. This is providing valuabl intllignc on mrging risks and challngs. Th Social Scinc Committ rflcts th growing importanc of this branch of scinc. Social scinc has particularly grown in importanc as th Agncy has dvlopd policis on ditary halth whr thr is a strong nd to undr- Mrcato 53

7 stand bttr th bhaviour of consumrs in ordr to rach bttr policy dcisions. Th social scinc committ is hlping th Agncy do this. As wll as th advic from scintific committs, th Agncy commissions ovr 20m of rsarch ach yar across a rang of food policy aras. Hr ar thr xampls of currnt projcts to dmonstrat th rang which th rsarch programm covrs. A study of causs of infctious intstinal disas to undrstand th xtnt to which foodborn illnss is a caus of th disas. This will improv forcasting of th lvls of foodborn illnss. An Amrican study to undrstand th triggrs of panut intolranc in childrn. This will hlp tst th thory that high lvls of xposur to allrgns at a young ag may prvnt th dvlopmnt of food allrgy. An analytical mthod to hlp dtct mchanically rcovrd mat. This is hlping protct consumrs by nsuring that th hygin ruls around th us of mchanically rcovrd mat ar nforcd. Opnnss and transparncy 54 Thr is a third lmnt to how th Agncy oprats which has bn ky to nsuring public confidnc - an unshakabl commitmnt to opnnss and transparncy. For th Agncy disclosur of information is th norm. Advic and information is mad widly availabl, including xplaining how dcisions ar rachd. Th most visibl manifstation of th policy of opnnss concrns th Agncy s Board mtings. It is at th Board that policy dcisions ar takn. Th Board mts in public; anyon can attnd th mting or watch thm liv on th wbsit. Th fact that th Board mts in opn sssion nsurs that it is clar how w ar wighing th risk assssmnt vidnc against othr considrations and how w com to our risk managmnt dcisions. Lt m giv an xampl of how this works in practic. Th Board was rcntly askd to considr a chang to th ruls allowing ovrthirty-month cattl into th food chain. Undr th nw Europan ruls, crtain countris with robust monitoring systms could amnd th rgulations to allow cattl ovr forty-ight months to ntr th food chain. For th obvious rason of our history, this is a particularly snsitiv subjct in th UK. Th Board considrd th advic of SEAC, th rlvant advisory committ. Its advic highlightd that th risks wr vry small. But in discussion it bcam clar that alongsid any chang it would b snsibl to maintain th currnt lvl of monitoring of BSE lvls in cattl so that w rmaind vigilant to changs in th risk profil. Mrcato

8 Th Board considrd that th cas for a chang had ffctivly bn mad. But that it would b prudnt to sk rassurancs on th futur monitoring rgim, which is th rsponsibility of th Environmnt and Rural Affairs dpartmnt. W thrfor dfrrd a final dcision until thos rassurancs had bn rcivd. Onc thos wr givn at our nxt mting w agrd our rcommndation to ministrs that th ovr forty-ight month chang b implmntd. All of this took plac in our opn sssion. Many intrstd stakholdrs attndd th mtings. Othrs watchd liv on th wb. Typically w will hav 50 popl attnding a Board mting in prson, and up to 500 watching it on th wb. W ar crtain that this commitmnt to opnnss is ky to winning th trust of consumrs. And that trust is ssntial to our ffctiv communication to consumrs. Anothr xampl of how th Agncy dmonstrats opnnss has bn our Chif Scintist Andrw Wadg s blog. This has bn running for two yars, and initially formd part of th Hansard Socity s Digital Dialogus projct. Andrw is trying to rach out to popl who ar intrstd in th scinc bhind th story and ncourags thm to accss th dpth of vidnc and analysis that driv th Board s public discussions of policy. This has triggrd usful dbats around scinc and food safty, such as raw milk. Th blog is sn as a frindly fac of th Agncy, which may also ncourag popl into ngaging with us in othr ways, and is usful for gauging th impact of our work. An illustration of how scinc and consumr communications mt is th study which w undrtook on artificial food colours in Th advic from our Scintific Committ on Toxicity was that th study showd a clar but modst association - not caus and ffct - btwn two mixturs of a spcific st of additivs and an incras in hypractiv bhaviour in som, but not all, childrn. Our initial risk managmnt rspons was thrfor to targt advic at parnts of childrn showing signs of hypractivity as thy would s th most bnfit from cutting out foods containing ths colours. Howvr it swiftly bcam clar that this advic raisd qustions for many othr parnts too. Thr was a strong sns that if ths colours wr only bing addd to food for prsntational rasons thn mor strnuous fforts should b takn to stop thir us. With this fdback w supplmntd our advic with furthr information for consumrs. W mphasisd th point that thr was no immdiat food safty risk, hnc no cas for an immdiat ban. But w also calld on th food industry to tak voluntary action to withdraw ths colours from us by th nd of It was a strong rmindr for us that w nd to b clos to consumrs, and maintain a thorough undrstanding of thir concrns. Only thn can w nsur that our risk managmnt dcisions and our risk communication will find a rcptiv audinc. In many aras th Agncy blivs that th bst way to protct consumrs is to giv thm information so that thy ar confidnt in making thir own d- Mrcato 55

9 cisions. Thr ar two schms at prsnt which sk to mpowr consumrs through information. Th first of ths rlats to food hygin assssmnts for rstaurants and othr catring stablishmnts. Ths assssmnts lad to a scor for ach outlt. W ar now dvloping a Scors on th Doors schm which will allow th scor to b displayd at th vnu. Th scor will probably b translatd into a rating systm, somthing lik a star rating systm. Our xprinc of whr w hav pilotd th schm in th UK, and also th vidnc from schms lswhr in th world, is that consumrs find this information intrsting and usful. Displaying th scor will b voluntary, but w hop that discrning customrs will soon start to ask qustions about placs not displaying th scor. In turn w would xpct this to driv up food hygin standards. Similarly w ar xploring this approach in th us of calori information on rstaurant mnus. W ar working with a numbr of rstaurant chains to bgin using this information and so undrstand th challngs in providing this information and how diffrnt ways of displaying it will inform consumrs. But th outcom w bliv will b a nw and ffctiv way of communicating risk information to consumrs. Working with th grain of th markt, rathr than using th forc of rgulatory powrs. I hav always blivd that th bst form of rgulation is not on whr w as a rgulator tll popl what to do. But rathr a systm that givs popl sufficint, appropriat and clar information so that thy can mak thir own choics in an ffctiv way. Conclusion I am convincd that it is our structur and our cultur which ar ky to assssing and managing food safty risk. Th scintific rigour is th bas on which our dcisions ar mad. Our indpndnc and transparncy provids rassuranc to consumrs. Th trust which consumrs plac in our dcisions also provids markt stability for industry - vry important and a significant chang from th 1990 s. Th futur 56 Popl ar complicatd. What mattrs to an individual might b diffrnt to what mattrs to th widr world, and th difficulty in diffrntiating btwn th two will continu to b a challng which w must bar in mind. Clarly th challngs of food policy and tchnology ar hr to stay. Th World Bank stimats that th global dmand for food will ris by 50% by Such a Mrcato

10 thrat to food scurity may wll impact on th public s attitud to mrging aras of food scinc and tchnologis that might improv th fficincy of food production - such as GM, clond animals and nanotchnology - if ths mthods ar prcivd or provn to b a sustainabl solution for futur gnrations. But tchnological advancs in communication can hlp us with this ngagmnt as wll as prsnting us with issus that w nd to tackl. So w will continu to xprimnt with dvlopmnts in onlin and digital tchnology, to hlp us incras th rang of popl with whom w ngag. And at th sam tim w will continu to work with our staff, our committs and our stakholdrs to nmsh our public ngagmnt in our policy making procss - to knit togthr old mthods with nw tchnologis to achiv th FSA vision of saf food and halthy ating for all. In th latst survy of popl s attituds to th Agncy, 60% of th public who had hard of th Agncy rat th FSA as an organisation thy can trust. But that trust is arnd, and public ngagmnt is vital in hlping us arn it. W hav always bn clar that our policis ar informd by th bst scinc. But without arning that trust, th public will not accpt th scinc that supports our advic on food. Mrcato 57

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

Esercizi sullo studio di funzione

Esercizi sullo studio di funzione Esrcizi sullo studio di funzion Prima part Pr potr dscrivr una curva, data la sua quazion cartsiana splicita f () occorr procdr scondo l ordin sgunt: 1) Dtrminar l insim di sistnza dlla f () ) Dtrminar

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO Distrtto Scolastico N 53 Nocra Infrior (SA) SCUOLA MEDIA STATALE Frsa- Pascoli Vial Europa ~ 84015 NOCERA SUPERIORE (SA) Tl. 081 933111-081 931395- fax: 081 936230 C.F.: 94041550651 Cod: Mcc.: SAMM28800N

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G. M. MONTANI CONVITTO ANNESSO AZIENDA AGRARIA 63900 FERMO Via Montani n. 7 - Tl. 0734-622632 Fax 0734-622912 www.istitutomontani.it -mail aptf010002@istruzion.it Coc

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 36 Riduzion durvol di valor dll attività Riduzion durvol di valor dll attività SOMMARIO Finalità 1 Ambito di applicazion

Dettagli

GUIDE ITALIA Un confronto sulle ultime tendenze a supporto della semplificazione e dell efficienza

GUIDE ITALIA Un confronto sulle ultime tendenze a supporto della semplificazione e dell efficienza GUIDE ITALIA Un confronto sull ultim tndnz a supporto dlla smplificazion dll fficza L voluzion dll architttur IT Sogi RELATORE: Francsco GERBINO 16 novmbr 2010 Agnda Prsntazion dlla Socità Architttur IT

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Parcheggi e altre rendite aeroportuali

Parcheggi e altre rendite aeroportuali Argomnti Parchggi altr rndit aroportuali Marco Ponti Elna Scopl La rgolamntazion dl sistma aroportual italiano fino al 2007 non ha vitato la formazion di rndit ingiustificat. In particolar l attività non-aviation,

Dettagli

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO 1. La struttura di rlazioni tra manifattura srvizi all imprs in un contsto uropo 11 1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO La quota di srvizi sul commrcio

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino:

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino: Prof. Emnul ANDRISANI Studio di funzion Funzioni rzionli intr n n o... n n Crttristich: sono funzioni continu drivbili in tutto il cmpo rl D R quindi non sistono sintoti vrticli D R quindi non sistono

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme I pronomi soggetto e complemento Gli aggettivi e pronomi possessivi

Dettagli

CORSO. FIM Via. associazione geometri liberi professionisti. della provincia di Modena. Sede. Costi. Colleg. 2 Pia. rispettivi tecnica.

CORSO. FIM Via. associazione geometri liberi professionisti. della provincia di Modena. Sede. Costi. Colleg. 2 Pia. rispettivi tecnica. CORSO MASTER associazion gomtri libri profssionisti dlla provincia Modna novmbr, cmbr 2014 gnnaio, fbbraio PERCORSO FORMATIVO DI 48 ORE Sd Il corsoo è organizzato prsso la sala convgni dl Collg io Gomm

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti L politich pr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti Politich pr ottnr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti (BP = + MK = 0) nl lungo priodo BP 0 non è sostnibil prchè In cambi fissi S BP0 si sauriscono

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE.

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE. UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIR 3 RVIZI ALITALIA. MPR DI PIÙ, PR T. FAT TRACK. DDICATO A CHI NON AMA PRDR TMPO. La pazienza è una grande virtù. Ma è anche vero che ogni minuto è prezioso. Per questo

Dettagli

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test TAL LIVELLO A2 Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo PARTE II: Cloze test PARTE III: Grammatica PARTE IV: Scrittura guidata PARTE V: Scrittura

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

- Radioattività - - 1 - 1 Ci = 3,7 1010 dis / s. ln 2 T 2T = e ln 2 2 = e 2ln 2 = 1 4

- Radioattività - - 1 - 1 Ci = 3,7 1010 dis / s. ln 2 T 2T = e ln 2 2 = e 2ln 2 = 1 4 Radioattività - Radioattività - - - Un prparato radioattivo ha un attività A 0 48 04 dis / s. A quanti μci (microcuri) si riduc l attività dl prparato dopo du tmpi di dimzzamnto? Sapndo ch: ch un microcuri

Dettagli

VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI

VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI MODAL VERBS PROF. COLOMBA LA RAGIONE Indice 1 VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI ----------------------------------------------- 3 2 di 15 1 Verbi modali: aspetti grammaticali e pragmatici

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

LICEO STATALE Carlo Montanari

LICEO STATALE Carlo Montanari Classe 1 Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme Gli aggettivi e pronomi possessivi Gli articoli a/an, the Il caso possessivo dei sostantivi

Dettagli

Guida allʼesecuzione di prove con risultati qualitativi

Guida allʼesecuzione di prove con risultati qualitativi TitoloTitl Guida allʼscuzion di prov con risultati qualitativi Guid to prform tsts with qualitativ rsults SiglaRfrnc DT-07-DLDS RvisionRvision 00 DataDat 0602203 Rdazion pprovazion utorizzazion allʼmission

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine 40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine Le puttane sanno condividere le parti più private e delicate del corpo con perfetti sconosciuti. Le puttane hanno accesso a luoghi inaccessibili. Le puttane

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

CALDO SGUARDO GRECO PDF

CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF ==> Download: CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF - Are you searching for Caldo Sguardo Greco Books? Now, you will be happy that at this time Caldo Sguardo Greco PDF

Dettagli

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti Emanuele Bellingeri Managing Director, Head of ishares Italy Ottobre 2014 La differenza di ishares La differenza di ishares Crescita del

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

Poteri/ funzioni attribuiti dalla norma

Poteri/ funzioni attribuiti dalla norma Compiti funzioni attribuiti dalla tiva all nazional Lgg Art. 6, comma 5 Art. 6, comma 7, ltt.a Art. 6, comma 7, ltt.b Potri/ funzioni attribuiti dalla Vigilanza su tutti i contratti pubblici (lavori, srvizi

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOASCIUTT 16 SeccoAsciutto EL & SeccoAsciutto Thermo Piccolo e potente, deumidifica e asciuga Small and powerful, dehumidifies and dries Deumidificare

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

Per i primi tempi era davvero stridente la differenza tra una grande città affollata come Milano, e la

Per i primi tempi era davvero stridente la differenza tra una grande città affollata come Milano, e la Ci sono molti ricordi che rimangono impressi nella memoria, quegli eventi che rappresentano una parte importante della propria vita e di cui non ci si dimentica mai. Tra i miei c è questo viaggio, che

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy da noi ogni sapone è unico alveare soap gori 1919 soap factory lavorazione artigianale italiana Handmade in Italy I nostri saponi sono il frutto di un

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects

Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects PRESENTATION Innovation plays a key role within the European political agenda and impacts

Dettagli

Art. 1. - Campo di applicazione e definizioni Art. 2. - Classificazione di reazione al fuoco

Art. 1. - Campo di applicazione e definizioni Art. 2. - Classificazione di reazione al fuoco DM 10 marzo 2005 Classi di razion al fuoco pr i prodotti da costruzion da impigarsi nll opr pr l quali ' prscritto il rquisito dlla sicurzza in caso d'incndio. (GU n. 73 dl 30-3-2005) IL MINISTRO DELL'INTERNO

Dettagli

MANAGEMENT MISSION, far crescere i collaboratori

MANAGEMENT MISSION, far crescere i collaboratori Trasformare le persone da esecutori a deleg-abili rappresenta uno dei compiti più complessi per un responsabile aziendale, ma è anche un opportunità unica per valorizzare il patrimonio di competenze aziendali

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010 Corso di ordinmnto - Sssion suppltiv -.s. 9- PROBLEMA ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO SESSIONE SUPPLETIA Tm di: MATEMATICA. s. 9- Dt un circonrnz di cntro O rggio unitrio, si prndno

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS TEMPO PRESENTE In italiano non vi sono differenze particolari tra le due frasi: MANGIO UNA MELA e STO MANGIANDO UNA MELA Entrambe le frasi si possono riferire

Dettagli

HIGH SPEED FIMER. HSF (High Speed Fimer)

HIGH SPEED FIMER. HSF (High Speed Fimer) HSF PROCESS HSF (High Speed Fimer) HIGH SPEED FIMER The development of Fimer HSF innovative process represent a revolution particularly on the welding process of low (and high) alloy steels as well as

Dettagli

3. LO STAGE INTERNAZIONALE

3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3.1. IL CONCETTO La formazione professionale deve essere considerata un mezzo per fornire ai giovani la conoscenza teorica e pratica richiesta per rispondere in maniera flessibile

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

Il presente Regolamento Particolare di Gara. è stato approvato in data con numero di approvazione RM / CR /2015.

Il presente Regolamento Particolare di Gara. è stato approvato in data con numero di approvazione RM / CR /2015. Vrsion 5 3 Agosto Valità 2015 la Manifstazion : Campionato Italiano Rally Assoluto Campionato Italiano Rally Junior Campionato Italiano Rally Costruttori Coppa ACI-SPORT Rally CIR Equipaggi Inpndnti Coppa

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA 2 La SINDROME DI BRUGADA è una malattia generalmente ereditaria, a trasmissione autosomica dominante, che coinvolge esclusivamente

Dettagli

Va, pensiero Chorus of Hebrew Slaves from Verdi s Nabucco

Va, pensiero Chorus of Hebrew Slaves from Verdi s Nabucco a, pensiero Chorus of Hebre Slaves from erdi s Nabuo a, pensiero, sull ali dorate; a, ti posa sui livi, sui olli, Ove olezzano tepide e molli L aure doli del suolo natal! Del Giordano le rive saluta, Di

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo Prova di verifica classi quarte 1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo lo studente prende 20. Qual è la media dopo il quarto esame? A 26 24

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

La materia di cui sono fa0 i sogni digitali. Gian Luigi Ferrari Dipar7mento di Informa7ca Universita di Pisa

La materia di cui sono fa0 i sogni digitali. Gian Luigi Ferrari Dipar7mento di Informa7ca Universita di Pisa La materia di cui sono fa0 i sogni digitali Gian Luigi Ferrari Dipar7mento di Informa7ca Universita di Pisa Presentazioni! Gian Luigi Ferrari o Informa7co! Di cosa mi occupo (ricerca) o Linguaggi di Programmazione!

Dettagli

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente.

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. 1. SIMPLE PRESENT 1. Quando si usa? Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. Quanto abitualmente? Questo ci viene spesso detto dalla presenza

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

JOHANN SEBASTIAN BACH Invenzioni a due voci

JOHANN SEBASTIAN BACH Invenzioni a due voci JOH EBTI BCH Invnzon a u voc BWV 772 7 cura Lug Catal trascrzon ttuata con UP htt//ckngmuscarchvorg/ c 200 Lug Catal (lucatal@ntrrt) Ths ag s ntntonally lt ut urchtg nltung Wormt nn Lbhabrn s Clavrs, bsonrs

Dettagli

Come si prepara una presentazione

Come si prepara una presentazione Analisi Critica della Letteratura Scientifica 1 Come si prepara una presentazione Perché? 2 Esperienza: Si vedono spesso presentazioni di scarsa qualità Evidenza: Un lavoro ottimo, presentato in modo pessimo,

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

Quello che devi sapere sulle opzioni binarie

Quello che devi sapere sulle opzioni binarie Quello che devi sapere sulle opzioni binarie L ebook dà particolare risalto ai contenuti più interessanti del sito www.binaryoptionitalia.com ed in particolar modo a quelli presenti nell area membri: cosa

Dettagli

These data are only utilised to the purpose of obtaining anonymous statistics on the users of this site and to check correct functionality.

These data are only utilised to the purpose of obtaining anonymous statistics on the users of this site and to check correct functionality. Privacy INFORMATIVE ON PRIVACY (Art.13 D.lgs 30 giugno 2003, Law n.196) Dear Guest, we wish to inform, in accordance to the our Law # 196/Comma 13 June 30th 1996, Article related to the protection of all

Dettagli

zanzariera per porte - finestre flyscreen for french - doors

zanzariera per porte - finestre flyscreen for french - doors zanzariera per porte - finestre flyscreen for french - doors ZANZAR SISTEM si congratula con lei per l acquisto della zanzariera Plissè. Questa guida le consentirà di apprezzare i vantaggi di questa zanzariera

Dettagli

ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE

ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE Externally set task Sample 2016 Note: This Externally set task sample is based on the following content from Unit 3 of the General Year 12 syllabus. Learning contexts

Dettagli