L associazione Volhand anche per l anno propone una attività teatrale integrata. IL RITORNO DEI CAVALIERI DELLA TAVOLA ROTONDA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L associazione Volhand anche per l anno 2011-2012 propone una attività teatrale integrata. IL RITORNO DEI CAVALIERI DELLA TAVOLA ROTONDA"

Transcript

1 PROGETTO TEATRO DI SCENA e DI STRADA ANNO L associazione Volhand anche per l anno propone una attività teatrale integrata. Con la presente siamo a presentare L ATTIVITA TEATRALE Titolo Progetto IL RITORNO DEI CAVALIERI DELLA TAVOLA ROTONDA Le passioni, gli amori, i drammi, le emozioni, il pianto, l allegria,la realtà, la fantasia si raccolgono nell animo e nel corpo di ciascuno di noi. L INVISIBILE DIVENTA VISIBILE IL VISIBILE DIVENTA INVISIBILE A VOLTE NON SONO GLI OCCHI CHE CI FANNO VEDERE Si colloca in un quadro di espansione delle capacità relazionali, dei linguaggi, dello spazio-temporalità e rappresenta una possibilità di scambio di sostegno, competenze, azioni educative che coinvolge giovani-adulti disabili e non Il progetto di sviluppare l attività teatrale nasce dall idea di proporre a -giovani-adulti disabili assieme a giovani-adulti normodotati una attività ludica e contemporaneamente formativa che senza avere in alcun modo pretese terapeutiche, consenta ai singoli di sperimentare le proprie specifiche potenzialità ed al gruppo di collaborare ad una unica creazione. Consideriamo, ancora, che l attività è espressione di volontà, di interesse, di gradimento dei giovani e NON e DA DEFINIRE TERAPIA ma libera espressione e scelta di piacevole attività di tempo libero. In teatro si sperimenta una divertente ricerca, comune a tutti, volta alla scoperta delle potenzialità espressive, delle sensibilità e delle diverse abilità per valorizzare ogni persona per la sua unicità (IDENTITA PERSONALE) e comprendere nel gruppo le qualità di ognuno (ILRUOLO).

2 La dimensione teatrale gestita in questo modo allontana il rischio della pesantezza del rapporto educativo e consente relazioni dinamiche in un contesto altamente gratificante, in un gioco che esistenzialmente trasforma tutti. In questo modo tutti, disabili e non, senza distinzioni, si mettono completamente in gioco alla pari e possono contribuire allo sviluppo delle loro capacità in maniera armonica collaborando alla medesima attività. L obiettivo è quello di avviare una lenta, paziente quanto divertente ricerca volta alla scoperta delle potenzialità espressive, delle sensibilità e delle capacità diverse per ognuno. E quando questa meta sia stata raggiunta, allora valorizzare ogni persona per la sua importantissima unicità e far scoprire al gruppo le straordinarie qualità di ognuno sulle quali si potrà finalmente costruire una narrazione teatrale originale. Altri obiettivi generali di sviluppo della capacità di integrazione con il territorio promuovere allo stesso tempo una specifica innovazione collegare e potenziare l operatività dell associazione Volhand il presente progetto teatrale intende proseguire nell approfondimento e nel concreto tentativo di dare risposte ad alcuni temi rilevanti : la frequente solitudine dei cittadini disabili e con sofferenze psichiche ricerca e sviluppo di azioni che consentano relazioni amicali tra disabili e abili lo sviluppo, la crescita, la differenziazione delle opportunità di scelta nel tempo libero lo sviluppo, la crescita, la differenziazione dell accessibilità sociale determinazione dell appartenenza al contesto sociale essere riconosciuti per riconoscersi In ultimo, ma non per ultimo, essendo il territorio di riferimento dell associazione in buona parte di montagna facilitare l aggregazione rimuovendo le difficoltà di collegamenti, di trasporti, di minori opportunità

3 caratteristiche del progetto L attività teatrale non tende a rendere VISIBILE il DISABILE, ma a renderlo, attraverso differenti e personali forme espressive, INVISIBILE non perché isolato ma perché INCLUSO e MESCOLATO ; quindi la caratteristica non sarà LA DISABILITA IN SCENA ma L ESPRESSIVITA. L arricchimento dell attività teatrale, ormai consolidata da anni, dell associazione Volhand, con elaborazione di trame originali realizzate dagli stessi partecipanti, e con realizzazioni sceniche spettacolari, rendono ancor più la rappresentazione un unico, e rendono, inoltre, molto sottilmente difficile distinguere l abile dal disabile, in quanto ciò che si rappresenterà non sarà il disabile che recita e si muove sul palcoscenico, ma il contenuto, la creatività espressa nella quale il disabile è incluso e protagonista. l accessibilità a luoghi di appartenenza territoriale con caratteristiche socializzanti ed il loro coinvolgimento. Gruppi di lavoro non molto numerosi per favorire una attenzione e personalizzazione di ciascun partecipante. Ecco allora che il presente progetto si struttura in n 3 gruppi di lavoro: GRUPPO RECITAZIONE GRUPPO DANZA-COREOGRAFIA GRUPPO SCENOGRAFIA presente progetto si realizza, presso spazi di riferimento territoriale dei partecipanti, MA soprattutto si realizza in spazi di aggregazione pubblica in cui si creano opportunità relazionali, espressive, culturali, ricreative socializzanti e dove, quindi, si rende possibile dare un senso concreto alle parole, spesso prive di contenuti, quali INCLUSIONE, INTEGRAZIONE, APPARTENENZA.

4 LA NARRAZIONE E RAPPRESENTAZIONE IL RITORNO DEI CAVALIERI DELLA TAVOLA ROTONDA La leggenda dei CAVALIERI DELLA TAVOLA ROTONDA rievoca e richiama aspetti a cui riteniamo sia opportuno fare costante riferimento: l amicizia la solidarietà l aiuto reciproco la lealtà la difesa dei deboli il coraggio l umiltà la semplicità la fedeltà Azioni/attività del progetto Per favorire una migliore preparazione personalizzazione si formeranno N 3 gruppi di giovani-adulti disabili e non per gruppo. IL GRUPPO RECITAZIONE che svilupperà in modo più approfondito l espressione verbale, composto da 12 giovani-adulti di cui 9 disabili con la direzione artistica di Andrea Giarretta e Margherita Zanardi del Teatro delle Temperie di Calcara. Il gruppo recitazione avrà luogo presso il Teatro Comunale di Calcara CALENDARIO DALLE ORE 15,30 ALLE ORE 17 DOMENICA 1 13 NOVEMBRE 2011 DOMENICA 2 27 NOVEMBRE 2011 DOMENICA 3 11 DICEMBRE 2011 DOMENICA 4 18 DICEMBRE 2011 DOMENICA 5 05 FEBBRAIO 2012 DOMENICA 6 26 FEBBRAIO 2012 DOMENICA 7 11 MARZO 2012 DOMENICA 8 25 MARZO 2012 DOMENICA 9 15 APRILE 2012 DOMENICA APRILE 2012

5 IL GRUPPO DANZA-COREOGRAFIA che svilupperà più approfonditamente l espressione gestuale, corporea senza comunque trascurare anche quella verbale, composto da 10 giovani-adulti di cui 7 disabili condotti da N 3 esperti di danza e coreografie, con la direzione artistica del Teatro delle Temperie di Calcara. Il gruppo danza e coreografia avrà luogo presso: il Circolo CASALONE di Bologna CALENDARIO DALLE ORE 16 ALLE ORE 18 DOMENICA 1 06 NOVEMBRE 2011 DOMENICA 2 20 NOVEMBRE 2011 DOMENICA 3 22 GENNAIO 2012 DOMENICA 4 29 GENNAIO 2012 DOMENICA 5 12 FEBBRAIO 2012 DOMENICA 6 19 FEBBRAIO 2012 DOMENICA 7 04 MARZO 2012 DOMENICA 8 18 MARZO 2012 DOMENICA 9 01 APRILE 2012 DOMENICA APRILE 2012 IL GRUPPO SCENOGRAFIE,coordinato da Irene Scardavilli ed in collegamento con la regia artistica del Teatro delle Temperie, che realizzerà tutte le scenografie e costumi. Sarà composto da 9 giovani-adulti di cui 6 disabili. Il gruppo scenografie avrà luogo presso : Centro Sociale Lanzarini di Stiore (Monteveglio) CALENDARIO DALLE ORE 16 ALLE ORE 19 GIOVEDI 1 17 NOVEMBRE 2011 GIOVEDI 2 01 DICEMBRE 2011 GIOVEDI 3 15 DICEMBRE 2011 GIOVEDI 4 08 MARZO 2012 GIOVEDI 5 22 MARZO 2012 GIOVEDI 6 05 APRILE 2012 GIOVEDI 7 19 APRILE 2012 GIOVEDI 8 03 MAGGIO 2012 GIOVEDI 9 10 MAGGIO 2012 GIOVEDI MAGGIO 2012 GIOVEDI MAGGIO 2012 GIOVEDI GIUGNO 2012

6 I GRUPPI RECITAZIONE e COREOGRAFIA si fonderanno in ulteriori 5 incontri per la realizzazione scenica complessiva presso il Centro Giovanile IL BLOGOS di Casalecchio di Reno che per dimensioni di spazio rende possibile la contemporanea presenza di N 33 giovani-adulti impegnati nella realizzazione della rappresentazione teatrale. CALENDARIO DALLE ORE 16 ALLE ORE 18,30 DOMENICA 1 13 MAGGIO 2012 DOMENICA 2 20 MAGGIO 2012 DOMENICA 3 27 MAGGIO 2012 DOMENICA 4 03 GIUGNO 2012 DOMENICA 5 10 GIUGNO 2012 PARTECIPANTI Partecipano complessivamente all attività teatrale : N 7 giovani-adulti del Comune di Crespellano N 3 giovani-adulti del Comune di Bazzano N 2 giovani-adulti del Comune di Monteveglio N 4 giovani-adulti del Comune di Sasso Marconi N 2 giovani-adulti del Comune di Zola Predosa N 1 giovani-adulti del Comune di Monte S.Pietro N 1 giovani-adulti del Comune di Savigno N 11 giovani-adulti del Comune di Bologna PER UN TOTALE DI N 31 giovani-adulti di cui 22 disabili a cui si aggiunge la Direzione artistica di Andrea e Margherita del Teatro delle Temperie di Calcara, impegnati nella rappresentazione Teatrale, a cui a aggiungono IL TAXI SOCIALE dei Comuni della Valle del Samoggia, e N 2 volontari per accompagnamenti dei ragazzi disabili.

7 VALUTAZIONE si procederà ad una valutazione rispetto agli obiettivi generali del progetto: continuità della partecipazione all attività teatrale collegamenti ed inserimenti in rassegne teatrali relazioni all interno degli spazi pubblici BLOGOS, IL CASALONE, Centro Sociale Lanzarini percezione di appartenenza agli spazi e rispetto agli obiettivi più specifici: ricerca volta alla scoperta delle potenzialità espressive, delle sensibilità e delle capacità diverse per ognuno l esplorazione di differenti espressioni gestuali, vocali, emozionali, coreografiche l esplorazione specifica della vocalità l esplorazione specifica della gestualità l esplorazione specifica del movimento nello spazio scenico l esplorazione specifica del tempo scenico di ciascuno gli spazi, i tempi, i ruoli di ognuno che si fondono in una unica narrazione e scena Rete di collaborazioni: i ruoli e le forme di collaborazione TEATRO DELLE TEMPERIE CALCARA direzione artistica e regia Centro Sociale Lanzarini Stiore di ambienti per realizzazione laboratorio Monteveglio scenografico Circolo IL CASALONE di Bologna ambienti per realizzazione laboratorio coreografico Comune di Crespellano utilizzo Teatro di Calcara per realizzazione laboratorio recitazione Comune di Sasso Marconi partecipazione alla rassegna DIVERSIFICANDO - utilizzo del teatro Comunale per la rappresentazione VOLABO per contributo economico e supporto promozionale IL BLOGOS ambienti per prove d insieme della rappresentazione teatrale TAXI SOCIALE Valle del Samoggia per accompagnamenti ragazzi/e disabili VOLHAND N 9 coordinatori gruppi recitazionecoreografia-scenografia VOLHAND per accompagnamenti ragazzi/e disabili

8 Tempo previsto per la realizzazione del progetto Il presente progetto teatrale si realizzerà negli anni Iniziando nel mese di novembre 2011 per concludersi nel mese di dicembre RAPPRESENTAZIONI DOMENICA 17 GIUGNO 2012 RAPPRESENTAZIONE TEATRALE TEATRO SASSO MARCONI DOMENICA 09 DICEMBRE 2012 RAPPRESENTAZIONE TEATRALE TEATRO DEHON BOLOGNA Valutazione quantitativa del progetto Partecipanti attività Teatrale : N 34 Incontri GRUPPO RECITAZIONE : N 10 GRUPPO DANZA/COREOGRAFIA : N 10 GRUPPO SCENOGRAFIA : N 12 GRUPPI RIUNITI : N 5 N Produzioni realizzate : N 3 1. Nel corso dell anno 2010 Il gruppo teatrale ha realizzato il testo teatrale L ISOLA CHE NON C E tratto da Peter Pan di J.M.Barrie rappresentandolo al teatro di Sasso Marconi all interno della rassegna diversificando e al Teatro Dehon di Bologna. 2. Nel corso dell anno 2009 Il gruppo teatrale ha realizzato il testo teatrale Sogno di una notte di mezza estate tratto dal testo di W.Shakespeare, rappresentandolo al teatro di Sasso Marconi all interno della rassegna diversificando e nella corte della Rocca dei Bentivoglio di Bazzano all interno della rassegna Autunno Bazzanese 3. Nel corso dell anno 2008 Il gruppo teatrale ha realizzato il testo teatrale del musical Grease rappresentandolo al teatro di Sasso Marconi all interno della rassegna diversificando. PRODUZIONE 2012 : IL RITORNO DEI CAVALIERI DELLA TAVOLA ROTONDA 1. DOMENICA 17 GIUGNO 2012 TEATRO SASSO MARCONI nell ambito della Rassegna Diversificando 2. DOMENICA 09 DICEMBRE 2012 TEATRO DEHON BOLOGNA Valutazione qualitativa del progetto Utilizzando metodi non strutturati quali : la registrazione, la videoregistrazione, l'intervista, il racconto, la verbalizzazione, il diario di bordo Utilizzando metodi strutturati quale : una griglia osservativa (capacità di eseguire un compito, di lavorare in gruppo, di comunicare, di relazionare ecc.).

9 Comunicazione Il progetto verrà inserito nel sito dell Associazione Volhand : in un opuscolo, a cura dell associazione Volhand verrà realizzato un video DVD che ripercorrerà le varie fasi di realizzazione verrà realizzato un video DVD della rappresentazione teatrale finale Altri strumenti per promozione eventi: La formica alata (news letter Centro Servizi Volontariato Bologna) Bandiera Gialla Quotidiani News letter Risultati attesi I risultati che possiamo attenderci dal presente progetto sono in ordine alle finalità espresse: I giovani che partecipano all attività teatrale si attendono la continuità di questa esperienza teatrale, l espansione della conoscenza, l esplorazione della loro espressività e delle loro abilità la rappresentazione scenica del lavoro teatrale. L associazione Volhand si attende di continuare a perseguire alcune finalità che si inquadrano sul focus della QUALITA DELLA VITA; fare emergere, favorire l espressività in ogni sua forma, favorire e sviluppare le relazioni nei contesti sociali di appartenenza, ridurre gli ostacoli, i pregiudizi, i timori che si frappongono e che tendono a separare IL DISABILE dal NORMODOTATO. Le Istituzioni Locali, l AUSL, l Asc possono inquadrare questo progetto nell ambito delle finalità esplicitate in modo articolato nel PIANO ATTUATIVO 2011 del PIANO DI ZONA del Distretto di Casalecchio di Reno; ne riportiamo alcuni obiettivi: Tempo libero: Si sottolinea l importanza di questo tema che non può essere trattato superficialmente e che non deve essere visto come marginale Allargare il numero di soggetti coinvolti inserendo altre Associazioni sportive e culturali ed i centri giovanili. Si propone di potenziare il coinvolgimento di ragazzi disabili in progetti di integrazione entro la attività dei centri giovanili; ciò anche attraverso il raccordo e l'integrazione (a livello progettuale) tra gli assessorati che si occupano di giovani e di minori di 18 anni (assessorato alle politiche sociali, alle politiche culturali, alle politiche giovanili, alle pari opportunità). sistematizzare e promuovere la conoscenza di tutte le attività promosse sul Distretto Crespellano, 16 ottobre 2011 Gioia Ceccarini Presidente Volhand

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative;

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; INDICE Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; - LE LINEE DI METODO, che individuano le esperienze di apprendimento,

Dettagli

ANIMAZIONE TEATRALE. Le Proposte

ANIMAZIONE TEATRALE. Le Proposte ANIMAZIONE TEATRALE Uno degli aspetti rilevanti dell attività di Eventi Culturali è l animazione teatrale nelle scuole, nei centri di aggregazione giovanile, nelle strutture protette per disabili mentali

Dettagli

Accoglienza. laboratorio per l affiatamento di gruppo rivolto alle classi prime

Accoglienza. laboratorio per l affiatamento di gruppo rivolto alle classi prime Accoglienza laboratorio per l affiatamento di gruppo rivolto alle classi prime Obiettivi generali affiatare il gruppo-classe recentemente formatosi stimolare e facilitare le relazioni superare le resistenze

Dettagli

Laboratorio teatrale Piero Gabrielli Roma M.I. Sarti, L. Bertoletti e R. Gandini. TERRA INCOGNITA il teatro esplora l autismo

Laboratorio teatrale Piero Gabrielli Roma M.I. Sarti, L. Bertoletti e R. Gandini. TERRA INCOGNITA il teatro esplora l autismo Laboratorio teatrale Piero Gabrielli Roma M.I. Sarti, L. Bertoletti e R. Gandini TERRA INCOGNITA il teatro esplora l autismo 1 https://www.youtube.com/watch?v=cxa13kh3 jpu&spfreload=10 LINK DEL PROMO GIOCHI

Dettagli

QUELLO CHE CERCHI C È Il mago di Oz - L. FrankBaum

QUELLO CHE CERCHI C È Il mago di Oz - L. FrankBaum QUELLO CHE CERCHI C È Il mago di Oz - L. FrankBaum Questa storia è stata scelta perché ricca di spunti educativi. Nel periodo dell inserimento ci guiderà DOROTHY che ci aiuterà nella conoscenza delle regole

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

CENTRI RICREATIVI ESTIVI DAL 1 AL 31 LUGLIO 2009

CENTRI RICREATIVI ESTIVI DAL 1 AL 31 LUGLIO 2009 CENTRI RICREATIVI ESTIVI DAL 1 AL 31 LUGLIO 2009 I Centri Ricreativi Estivi SPORT ESTATE 2009 si svolgeranno presso le nuove scuole medie di Saonara e le scuole elementari di Villatora. DESTINATARI: Tutti

Dettagli

Siamo qui per raccontarvi la storia di un progetto e la costruzione di un Opera. Il Punto di Partenza Società Cooperativa Sociale a.r.l.

Siamo qui per raccontarvi la storia di un progetto e la costruzione di un Opera. Il Punto di Partenza Società Cooperativa Sociale a.r.l. Siamo qui per raccontarvi la storia di un progetto e la costruzione di un Opera Il Punto di Partenza Società Cooperativa Sociale a.r.l. onlus IL PUNTO DI PARTENZA Società Cooperativa sociale a.r.l. ONLUS

Dettagli

E...STATE CON NOI! PER VIVERE UN GIORNO DA ARTISTA, CUOCO, ACROBATA, BALLERINO, SPORTIVO

E...STATE CON NOI! PER VIVERE UN GIORNO DA ARTISTA, CUOCO, ACROBATA, BALLERINO, SPORTIVO www.ilpuntocoop.it IL PUNTO S.C.S. O.N.L.U.S. Società Cooperativa Sociale 10090 GASSINO T.se (TO) Via Bussolino Centro, 16 E-mail: ilpunto@ilpuntocoop.it Albo Nazionale A119438 P.IVA e Cod. Fisc. 05339380015

Dettagli

POF ANNO SCOLASTICO 2013-2014 IL COLORE DELLE EMOZIONI

POF ANNO SCOLASTICO 2013-2014 IL COLORE DELLE EMOZIONI SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA PARROCCHIA SAN ROCCO SCUOLA MATERNA VIA FORNACI 66/D - 25131 BRESCIA TEL. E FAX: 0302680472 segreteria@sanroccomaterna.it www.sanroccomaterna.it

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO

PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO L entrata alla scuola dell infanzia rappresenta per il bambino una tappa fondamentale di crescita. La scuola è il luogo dove il bambino prende coscienza della sua abilità

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA COLLODI GEBBIONE PROGETTO LABORATORIO TEATRALE

SCUOLA PRIMARIA COLLODI GEBBIONE PROGETTO LABORATORIO TEATRALE SCUOLA PRIMARIA COLLODI GEBBIONE ANNO SCOLASTICO 2010/2011 PROGETTO LABORATORIO TEATRALE (INS. LABATE, BARRECA, STELITANO, CASILI, MAURO) (ESP. EST. MARINO TERESA) PROPOSTA PROGETTUALE DI LABORATORIO TEATRALE

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA G. MAZZINI

SCUOLA PRIMARIA G. MAZZINI SCUOLA PRIMARIA G. MAZZINI Dove ci troviamo La scuola G. Mazzini si trova a Legnano in piazza Trento e Trieste. Si colloca in una zona strategica poiché comodamente raggiungibile dal centro di Legnano,

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A. S. 2012/13 ATTIVITA CURRICULARI EXTRACURRICULARI

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A. S. 2012/13 ATTIVITA CURRICULARI EXTRACURRICULARI PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A. S. 2012/13 ATTIVITA CURRICULARI EXTRACURRICULARI PROGETTO MUSICA TEATRO INFANZIA Denominazione del progetto/laboratorio PROGETTO FESTIVITA E RICORRENZE : Rappresentazione

Dettagli

un laboratorio, tante emozioni!

un laboratorio, tante emozioni! * Metodologia ludica, interdisciplinare e creativa della musica * un laboratorio, tante emozioni! Progetti di educazione al suono e alla musica presentati da Sandro Malva Fare musica è importante. Psicologi

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE PER LE POLITICHE GIOVANILI DEL COMUNE DI PIANORO

PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE PER LE POLITICHE GIOVANILI DEL COMUNE DI PIANORO PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE PER LE POLITICHE GIOVANILI DEL COMUNE DI PIANORO A cura dei partecipanti allo scambio giovanile Let s get involved e delle volontarie del Servizio Civile del Comune di Pianoro

Dettagli

PROGETTI SCUOLA DELL INFANZIA 2009/2010

PROGETTI SCUOLA DELL INFANZIA 2009/2010 PROGETTI SCUOLA DELL INFANZIA 2009/2010 PROGETTO ACCOGLIENZA A SCUOLA SIAMO TUTTI AMICI Fermani Roberta Nocelli Rita - Grassi Katia Bambini di 2 anni e mezzo e 3 anni Sezioni D e E Il progetto Accoglienza

Dettagli

Laboratori partecipativi 1 incontro. Giovedì 20 febbraio Casalecchio di Reno

Laboratori partecipativi 1 incontro. Giovedì 20 febbraio Casalecchio di Reno Laboratori partecipativi 1 incontro Giovedì 20 febbraio Casalecchio di Reno Tutor: Violetta Cantori, aree progettazione, informazione e documentazione VOLABO Facilitatore: Gino Mazzoli, esperto di welfare

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI EDUCAZIONE MUSICALE

CURRICOLO VERTICALE DI EDUCAZIONE MUSICALE CURRICOLO VERTICALE DI EDUCAZIONE MUSICALE AMBITI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI OBIETTIVI 3 4 ANNI TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE PAESAGGIO SONORO Riconoscimento/analisi di - suoni e rumori naturali

Dettagli

a. s. 2013 / 2014 PROGETTO / PERCORSO TEATRO

a. s. 2013 / 2014 PROGETTO / PERCORSO TEATRO ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO S. D ACQUISTO VIA COLOMBO,11-19020 FOLLO (LA SPEZIA) C.F. 91054470116 Tel. 0187/558196 - Fax. 0187/519619 e-mail: scuolafollo@

Dettagli

IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA I CAMPI DI ESPERIENZA Gli insegnanti accolgono, valorizzano ed estendono le curiosità, le esplorazioni, le proposte dei bambini e creano occasioni di apprendimento

Dettagli

2. INTEGRAZIONE ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI Definizione Alla base dei principi dell integrazione c è il riconoscimento del diritto di ciascun soggetto

2. INTEGRAZIONE ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI Definizione Alla base dei principi dell integrazione c è il riconoscimento del diritto di ciascun soggetto 2. INTEGRAZIONE ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI Alla base dei principi dell integrazione c è il riconoscimento del diritto di ciascun soggetto a ricevere, nella comunità, tutte le opportunità educative per lo

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

Bilancio Sociale 2014. Via Antonio Sanna, senza n.c. 09134 Cagliari CODICE FISCALE: 92173890929. Ugo Bressanello per la Fond.

Bilancio Sociale 2014. Via Antonio Sanna, senza n.c. 09134 Cagliari CODICE FISCALE: 92173890929. Ugo Bressanello per la Fond. Bilancio Sociale 2014 SEDE SOCIALE: Via Antonio Sanna, senza n.c. 09134 Cagliari CODICE FISCALE: 92173890929 PRESIDENTE: Francesca Mulas VICE PRESIDENTE: Ugo Bressanello per la Fond. Domus de Luna SEGRETARIO

Dettagli

Teatrando. Scuola dell Infanzia Galciana

Teatrando. Scuola dell Infanzia Galciana Teatrando Scuola dell Infanzia Galciana TEATRANDO (Scheda 1) La nostra scuola è inserita in una realtà ancora paesana, in cui esiste da molto tempo una tradizione di teatro e di spettacolazione di piazza.

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: I DISCORSI E LE PAROLE

CAMPO DI ESPERIENZA: I DISCORSI E LE PAROLE CAMPO DI ESPERIENZA: I DISCORSI E LE PAROLE I. Il bambino usa la lingua italiana, arricchisce e precisa il proprio lessico, comprende parole e discorsi, fa ipotesi sui significati. II. Sa esprimere e comunicare

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

La progettazione di rete territoriale 2007/2009. 21 Gennaio 2010 - VOLABO

La progettazione di rete territoriale 2007/2009. 21 Gennaio 2010 - VOLABO La progettazione di rete territoriale 2007/2009 Incontro di riflessione e confronto tra i protagonisti 2 Gennaio 200 - VOLABO 3 PROGETTI REALIZZATI: QUARTIERE / DISTRETTO Q.re NAVILE Q.re PORTO Q.re SAN

Dettagli

Associazione S.D. GAM - Gioco Animazione in Movimento CORSO DI FORMAZIONE PER ANIMATORI PROFESSIONALI 2015

Associazione S.D. GAM - Gioco Animazione in Movimento CORSO DI FORMAZIONE PER ANIMATORI PROFESSIONALI 2015 CORSO DI FORMAZIONE PER ANIMATORI PROFESSIONALI 2015 L idea del progetto nasce da una parte dall esigenza di formare nuovi operatori con l intento di creare un più ampio bacino di risorse e dall altra

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A. S. 2012/13. PROGETTO Musica e Teatro

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A. S. 2012/13. PROGETTO Musica e Teatro PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A. S. 2012/13 ATTIVITA EXTRACURRICULARI PROGETTO Musica e Teatro Denominazione del progetto/laboratorio Vita in palcoscenico Responsabile di progetto Rita Colella Gruppo di

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO DI CARDITO PROGETTO DI EDUCAZIONE MUSICALE PER GLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI DIVERSAMENTE NOTE

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO DI CARDITO PROGETTO DI EDUCAZIONE MUSICALE PER GLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI DIVERSAMENTE NOTE DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO DI CARDITO PROGETTO DI EDUCAZIONE MUSICALE PER GLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI DIVERSAMENTE NOTE -Anno scolastico 2013/2014 Educare, insegnare o lasciarsi andare alle proprie

Dettagli

Summer. School. Per ragazzi dai 6 ai 14 anni. School. Oxford Group è una divisione del Gruppo ISE International School of Europe

Summer. School. Per ragazzi dai 6 ai 14 anni. School. Oxford Group è una divisione del Gruppo ISE International School of Europe Summer Per ragazzi dai 6 ai 14 anni School 2014 School of Oxford Group è una divisione del Gruppo ISE International School of Europe School of PROGETTO OXFORD GROUP SUMMER SCHOOL - Scuole Statali Oxford

Dettagli

mail reteventi@provincia.padova.it

mail reteventi@provincia.padova.it mail reteventi@provincia.padova.it _ il progetto Reteventi Cultura Veneto èil progetto a regia regionale definito con accordo di programma sottoscritto con le sette amministrazioni provinciali, nel comune

Dettagli

presso SPAZIO-APERTO in Via Fiume a Vimercate MB

presso SPAZIO-APERTO in Via Fiume a Vimercate MB Anno scolastico 2015-2016 POST-SCUOLA Il POST-SCUOLA di Spazio-Aperto è una proposta educativa per bambini e bambine dai 3 agli 11 anni, in possesso di Autorizzazione permanente, che recepisce e rispetta

Dettagli

ISTITUZIONE PER L ESERCIZIO DI SERVIZI EDUCATIVI, SCOLASTICI, CULTURALI E SPORTIVI DEL COMUNE DI CRESPELLANO PIANO PROGRAMMA ANNO 2010

ISTITUZIONE PER L ESERCIZIO DI SERVIZI EDUCATIVI, SCOLASTICI, CULTURALI E SPORTIVI DEL COMUNE DI CRESPELLANO PIANO PROGRAMMA ANNO 2010 ISTITUZIONE PER L ESERCIZIO DI SERVIZI EDUCATIVI, SCOLASTICI, CULTURALI E SPORTIVI DEL COMUNE DI CRESPELLANO PIANO PROGRAMMA ANNO 2010 L Istituzione è la struttura di principale e dedicato riferimento

Dettagli

Camp Fondazione Atm. L Orma Via De Rolandi, 12 20156 (MI) Tel: 02 33002932 Fax: 02 33000525 Iscritta al Registro Provinciale APS n 133

Camp Fondazione Atm. L Orma Via De Rolandi, 12 20156 (MI) Tel: 02 33002932 Fax: 02 33000525 Iscritta al Registro Provinciale APS n 133 PRESENTA Camp Fondazione Atm IL PROGETTO EDUCATIVO DESCRIZIONE DELL INIZIATIVA Il soggiorno estivo rivolto ai bambini e ragazzi della Fondazione Atm è un percorso di azione formativa all interno del quale

Dettagli

ATTIVITA IN RSA. Poligest

ATTIVITA IN RSA. Poligest ATTIVITA IN RSA Poligest 2010 Nelle Residenze sanitarie assistenziali, attraverso un lavoro di équipe interdisciplinare, che tiene conto dei bisogni, delle aspettative e delle priorità dell assistito,

Dettagli

Ass. culturale Domus de Jana. Località Vigna della Corte s.n.c. 01020 Bomarzo (VT) www.domusdejana.org IO SONO, TU SEI LABORATORIO DI TEATRO E MUSICA

Ass. culturale Domus de Jana. Località Vigna della Corte s.n.c. 01020 Bomarzo (VT) www.domusdejana.org IO SONO, TU SEI LABORATORIO DI TEATRO E MUSICA Ass. culturale Domus de Jana Località Vigna della Corte s.n.c. 01020 Bomarzo (VT) www.domusdejana.org L Associazione culturale Domus de Jana propone: IO SONO, TU SEI LABORATORIO DI TEATRO E MUSICA Oggetto:

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA. IC Borgaro Torinese

CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA. IC Borgaro Torinese via Ciriè 52 10071 BORGARO (TO) Tel. 0114702428-0114703011 Fax 0114510084 Cod. Fiscale 92045820013 TOIC89100P@istruzione.it http://www.icborgaro.it Marchio SAPERI certificato n. 14 CURRICOLO VERTICALE

Dettagli

10 ANNI DI CLUB INTEGRIAMOCI

10 ANNI DI CLUB INTEGRIAMOCI 10 ANNI DI CLUB INTEGRIAMOCI Scopi, attività ed iniziative per la tutela della salute mentale Francesca Cigala Fulgosi Dipartimento di Salute Mentale Azienda USL Ferrara L' ASSOCIAZIONE DEGLI UTENTI: OBIETTIVI

Dettagli

Soggiorni Marini per Bambini ed Adolescenti dai 6 ai 17 anni Estate 2013

Soggiorni Marini per Bambini ed Adolescenti dai 6 ai 17 anni Estate 2013 Soggiorni Marini per Bambini ed Adolescenti dai 6 ai 17 anni Estate 2013 2013 www.ragazziecinema.it www.colonieragazziecinema.com 1 Chi siamo Ragazzi e Cinema opera dal 1997 nel campo dell animazione e

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SAN FRUTTUOSO ad indirizzo musicale Via Berghini, 1-16132 Genova TEL. 010352712 fax 0105220210 e-mail geic808008@istruzione.it - www.icsanfruttuoso.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

Dettagli

PROGETTO Percorsi linguistico-espressivi per la scuola dell infanzia (4-5 anni)

PROGETTO Percorsi linguistico-espressivi per la scuola dell infanzia (4-5 anni) PROGETTO Percorsi linguistico-espressivi per la scuola dell infanzia (4-5 anni) Ci sono tante storie raccontate a voi bambini Da un Raccontastorie Perché siete piccolini E poi ce ne sono altre Suonate

Dettagli

SCUOLA DELL'INFANZIA " MADRE LINDA LUCOTTI" ISTITUTO MARIA AUSILIATRICE R.C. A.S. 2011 \ 2012

SCUOLA DELL'INFANZIA  MADRE LINDA LUCOTTI ISTITUTO MARIA AUSILIATRICE R.C. A.S. 2011 \ 2012 ISTITUTO MARIA AUSILIATRICE PREMESSA L incontro con la fiaba è molto stimolante perché sollecita nei bambini esperienze altamente educative, sul piano cognitivo, affettivo, linguistico e creativo. La fiaba

Dettagli

IL LUDOBUS ARCI ACLI

IL LUDOBUS ARCI ACLI Il Ludobus 1 IL LUDOBUS Il Progetto Ludobus, elaborato dalle Associazioni ARCI Pavia ed ACLI Pavia, è una proposta culturale di intrattenimento ludico itinerante, per offrire occasioni di gioco e di incontro

Dettagli

A cura della dott.ssa Laura Tassini

A cura della dott.ssa Laura Tassini A cura della dott.ssa Laura Tassini Alla Gentile Att.ne Della Scuola dell Infanzia PROGETTO BABY DANCE DANZANDO S IMPARA D ANZA è una forma di espressione che appartiene alla storia dell uomo e della collettività

Dettagli

CONTENUTI/CONOSCENZE ABILITA /OBIETTIVI COMPETENZE COMPITI SIGNIFICATIVI Mimare testi ascoltati grafica, corporea e audiovisiva

CONTENUTI/CONOSCENZE ABILITA /OBIETTIVI COMPETENZE COMPITI SIGNIFICATIVI Mimare testi ascoltati grafica, corporea e audiovisiva ETA : 4 ANNI Immagini, suoni e colori CONTENUTI/CONOSCENZE ABILITA /OBIETTIVI COMPETENZE COMPITI SIGNIFICATIVI Tecniche di rappresentazione Ascoltare brani musicali Mimare testi ascoltati grafica, corporea

Dettagli

Curricolo Scuola dell'infanzia

Curricolo Scuola dell'infanzia Curricolo Scuola dell'infanzia I Campi d'esperienza sviluppati sono destinati a confluire nei nuclei tematici che le diverse discipline svilupperanno già a partire dal primo anno della Scuola Primaria

Dettagli

THE WAY OF THE LEADERS Sviluppo skill per il General Management

THE WAY OF THE LEADERS Sviluppo skill per il General Management THE WAY OF THE LEADERS Sviluppo skill per il General Management DESCRIZIONE EVENTO Project Hollywood La regia cinematografica: un esperienza di project management La produzione di un film rappresenta l

Dettagli

Progetto di laboratorio teatrale nelle scuole

Progetto di laboratorio teatrale nelle scuole Progetto di laboratorio teatrale nelle scuole Anno scolastico 2010 / 2011 A cura delle operatori teatrali della compagnia Il Volo di Jonathan LABORATORIO TEATRALE PER BAMBINI...fare teatro significa esprimersi

Dettagli

Istituto Comprensivo di Sedegliano. Tutti a scuola. Piccola guida alle nostre scuole dell infanzia

Istituto Comprensivo di Sedegliano. Tutti a scuola. Piccola guida alle nostre scuole dell infanzia Istituto Comprensivo di Sedegliano Tutti a scuola Piccola guida alle nostre scuole dell infanzia gennaio 2009 Presentazione Istituto Comprensivo di Sedegliano Questo opuscolo contiene alcune informazioni

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO LABORATORIO DI TEATRO LEGGIAMO CON IL RAGNETTO PUC

UNITA DI APPRENDIMENTO LABORATORIO DI TEATRO LEGGIAMO CON IL RAGNETTO PUC SCUOLA DELL'INFANZIA AD ONORE DEGLI EROI UNITA DI APPRENDIMENTO LABORATORIO DI TEATRO Bambini di 4/5 anni LEGGIAMO CON IL RAGNETTO PUC ANNO SCOLASTICO 2011-12 1/10 SCUOLA DELL INFANZIA AD ONORE DEGLI EROI

Dettagli

La Biodanza. Musica, movimento, comunicazione espressiva per lo sviluppo armonico della persona. Sistema Rolando Toro

La Biodanza. Musica, movimento, comunicazione espressiva per lo sviluppo armonico della persona. Sistema Rolando Toro La Biodanza Sistema Rolando Toro Il metodo esperienziale del prof. Rolando Toro sugli effetti congiunti della musica, del movimento e delle emozioni. Per il benessere e la qualità della vita. Musica, movimento,

Dettagli

OGGETTO: Progetto OVER THE RAINBOW doposcuola educativo didattico per attività/servizio di Dopo Scuola 13.35 16.20, per l anno scolastico 2015/2016.

OGGETTO: Progetto OVER THE RAINBOW doposcuola educativo didattico per attività/servizio di Dopo Scuola 13.35 16.20, per l anno scolastico 2015/2016. Allegati n 3 SPETTABILE COMITATO GENITORI E.DANDINI e ISTITUTO COMPRENSIVO FRASCATI OGGETTO: Progetto OVER THE RAINBOW doposcuola educativo didattico per attività/servizio di Dopo Scuola 13.35 16.20, per

Dettagli

ALLEGATO 6. TITOLO DEL PROGETTO Quattro ruote per socializzare. SETTORE E AREA DI INTERVENTO Settore: Assistenza Aree: Disabili

ALLEGATO 6. TITOLO DEL PROGETTO Quattro ruote per socializzare. SETTORE E AREA DI INTERVENTO Settore: Assistenza Aree: Disabili ALLEGATO 6 SEDE DI SVOLGIMENTO E POSTI DISPONIBILI ENTE Coordinamento Associazioni di Volontariato della provincia dell'aquila - Centro di Servizio per il Volontariato della provincia dell Aquila SEDE

Dettagli

Scuola dell Infanzia Walt Disney anno scolastico 2005/2006

Scuola dell Infanzia Walt Disney anno scolastico 2005/2006 anno scolastico 2005/2006 Progetto recupero. Considerando non sufficienti le ore che il Provveditorato ha destinato ai bambini diversamente abili inseriti nella nostra scuola, le insegnanti di sezione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA AMPI DI ESPERIENZA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLA COMPETENZA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER I BAMBINI DI 5 ANNI ESPERIENZE

Dettagli

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Scuola dell infanzia di v.le Papa Giovanni XXIII Scuola dell infanzia di Ozzero Scuola dell infanzia di Morimondo propongono ampliamento del progetto

Dettagli

OFFERTA FORMATIVA 2015/16

OFFERTA FORMATIVA 2015/16 SERVIZIO DI PSICOLOGIA DELL APPRENDIMENTO E DELL EDUCAZIONE IN ETÀ EVOLUTIVA UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE DI MILANO OFFERTA FORMATIVA 2015/16 www.spaee.it Sede di Milano via Nirone, 15 20123 Milano

Dettagli

Curricolo Verticale Scuola Statale dell'infanzia Caldarazzo-Scarola

Curricolo Verticale Scuola Statale dell'infanzia Caldarazzo-Scarola Prot. n.3468b38 Noicattaro, 13.09.2013 Circolo Didattico Statale Alcide De Gasperi via A. De Gasperi, 13 Telefono e fax 080.4793318 E-mail: baee14508@istruzione.it www.degasperi2noicattaro.eu Noicàttaro

Dettagli

BANDO 2015 SERVIZIO CIVILE NAZIONALE

BANDO 2015 SERVIZIO CIVILE NAZIONALE BANDO 2015 SERVIZIO CIVILE NAZIONALE ENTE: coprogettazione tra i Comuni di: Sala Bolognese (comune capofila), Anzola dell Emilia, Calderara di Reno, Crevalcore, San Giovanni in Persiceto, Sant Agata Bolognese.

Dettagli

Elena Mignani Casa di Riposo S. Giuseppe -Casnigo

Elena Mignani Casa di Riposo S. Giuseppe -Casnigo Dal progetto educativo alla creazione di reti relazionali Elena Mignani Casa di Riposo S. Giuseppe -Casnigo La forza autentica della scoperta e dell incontro con l altro può essere solamente la fede in

Dettagli

Anno scolastico 2015-16 Scuole dell Infanzia

Anno scolastico 2015-16 Scuole dell Infanzia Anno scolastico 2015-16 Scuole dell Infanzia Scuola dell Infanzia A.Gramsci Via Motrassino, 10 Scuola dell Infanzia H.C.Andersen Via Buozzi di fronte al Liceo Juvarra Scuola dell Infanzia G.Rodari via

Dettagli

PROPOSTE ARTISTICHE E LABORATORI

PROPOSTE ARTISTICHE E LABORATORI PROPOSTE ARTISTICHE E LABORATORI SCUOLA PRIMARIA ANNO SCOLASTICO 2015-2016 - PR. PROPEDEUTICA DEL TEATRO ED EURITMIA (1-2 ) - PR. TEATRO ED EURITMIA (3-4 -5 ) - PR. FOTOGRAFIA E DIREZIONE D ARTE. FOTO

Dettagli

Corsi per Bambini, Ragazzi ed Adulti

Corsi per Bambini, Ragazzi ed Adulti Corsi per Bambini, Ragazzi ed Adulti DANZA Danza Classica (dai 5 ai 18 anni) La Scuola di Danza Classica Antoniano è formata da 9 Corsi suddivisi per fasce d età. Le allieve dai 5 anni compiuti agli 8

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA A.S. 2014/2015 IL SALE DELLA TERRA MANGIOCANDO

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA A.S. 2014/2015 IL SALE DELLA TERRA MANGIOCANDO PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA A.S. 2014/2015 IL SALE DELLA TERRA MANGIOCANDO Premessa NOI SIAMO PARTE DELLA TERRA ED ESSA È PARTE DI NOI INSEGNATE AI VOSTRI BAMBINI CHE LA TERRA È NOSTRA

Dettagli

FABIO VERLATO COMUNE DI PADOVA PADOVA MEETEEN- GRANDI SI DIVENTA PREMESSA

FABIO VERLATO COMUNE DI PADOVA PADOVA MEETEEN- GRANDI SI DIVENTA PREMESSA FABIO VERLATO COMUNE DI PADOVA PADOVA MEETEEN- GRANDI SI DIVENTA PREMESSA La partecipazione ad attività extrascolastiche strutturate (organizzazioni sportive, culturali, politiche, di volontariato, giovanili),

Dettagli

EDUCAZIONE FISICA TRAGUARDI AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

EDUCAZIONE FISICA TRAGUARDI AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA EDUCAZIONE FISICA TRAGUARDI AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA Nuclei Tematici Traguardi per lo sviluppo delle Competenze Obiettivi di Apprendimento Obiettivi Minimi Il corpo e le funzioni senso-percettive

Dettagli

Scuola dell Infanzia G. Cotta Legnago Anno scolastico 2010-2011 PROGETTO EDUCATIVO

Scuola dell Infanzia G. Cotta Legnago Anno scolastico 2010-2011 PROGETTO EDUCATIVO 1 Scuola dell Infanzia G. Cotta Legnago Anno scolastico 2010-2011 PROGETTO EDUCATIVO PROGRAMMAZIONE DI PLESSO 1. FINALITA A.S. 2010/2011 Le finalità della scuola dell infanzia sono lo sviluppo dell identità,

Dettagli

Curricolo Scuola Infanzia

Curricolo Scuola Infanzia Curricolo Scuola Infanzia CHIAVE COMPETENZA SOCIALE E CIVICA Riconosce ed esprime le proprie emozioni, è consapevole di desideri e paure, avverte gli stati d animo propri e altrui. Acquisire consapevolezza

Dettagli

Progetto Scuole Incontro GNR Bologna 26-27 27 Novembre 2011

Progetto Scuole Incontro GNR Bologna 26-27 27 Novembre 2011 Progetto Scuole Incontro GNR Bologna 26-27 27 Novembre 2011 ASSOCIAZIONI VIP CHE ATTUALMENTE SOSTENGONO IL PROGETTO SCUOLE VIP GENOVA VIP SIENA VIP PARMA VIP VERONA VIP ALESSANDRIA VIP MODENA VIP ROMA

Dettagli

ARTI MIMICHE & GESTUALI

ARTI MIMICHE & GESTUALI ARTI MIMICHE & GESTUALI PROPOSTE ARTISTICHE E PROGETTUALITA by DN-Art Associazione Arti Mimiche & Gestuali - Centro Internazionale Come nascono il Centro e L Accademia Il panorama artistico in Italia è

Dettagli

CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA

CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MANOPPELLO CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA ELABORATO SULLA BASE DELLE NUOVE INDICAZIONI 2012 CURRICOLO DI SCUOLA SCUOLA DELL INFANZIA SOMMARIO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

Dettagli

DES Associazione Nazionale Danza Educazione Scuola c/o Università degli Studi di Bologna Dipartimento di Musica e Spettacolo Via Barberia 4 40123

DES Associazione Nazionale Danza Educazione Scuola c/o Università degli Studi di Bologna Dipartimento di Musica e Spettacolo Via Barberia 4 40123 DES Associazione Nazionale Danza Educazione Scuola c/o Università degli Studi di Bologna Dipartimento di Musica e Spettacolo Via Barberia 4 40123 Bologna Tel. 051.6336856 e-mail - info@desonline.it Bozza

Dettagli

La didattica personalizzata: utopia o realtà?

La didattica personalizzata: utopia o realtà? La didattica personalizzata: utopia o realtà? L integrazione di qualità è anche la qualità positiva per tutti gli attori coinvolti nei processi di integrazione, non solo per l alunno in difficoltà. Se

Dettagli

COOPERATIVA SOCIALE GET Centro per la Ricerca e la Didattica dell Immagine -*-

COOPERATIVA SOCIALE GET Centro per la Ricerca e la Didattica dell Immagine -*- COOPERATIVA SOCIALE GET Centro per la Ricerca e la Didattica dell Immagine -*- IL PROGETTO ACCADEMIA DEL CINEMA RAGAZZI ENZITETO è partito nell ottobre 2005 grazie ad un finanziamento della 1^ Circoscrizione

Dettagli

SCUOLA INFANZIA FONTANELLE

SCUOLA INFANZIA FONTANELLE SCUOLA INFANZIA FONTANELLE PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE A.S. 2014/2015 CAMPO D ESPERIENZA : IL SE E L ALTRO IL CORPO E IL MOVIMENTO IMMAGINI,SUONI,COLORI I DISCORSI E LE PAROLE LA CONOSCENZA DEL MONDO INSEGNANTI

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO:MONDO BIBLIOTECA: TRA LETTURE E COLORI SETTORE e Area di Intervento:D01 Patrimonio artistico e culturale cura e conservazione biblioteche

Dettagli

IN CONTRO NUOVI SPAZI DI COMUNICAZIONE. PERCORSI DI PARTECIPAZIONE GIOVANILE E DI CITTADINANZA ATTIVA

IN CONTRO NUOVI SPAZI DI COMUNICAZIONE. PERCORSI DI PARTECIPAZIONE GIOVANILE E DI CITTADINANZA ATTIVA PROGETTO IN CONTRO NUOVI SPAZI DI COMUNICAZIONE. PERCORSI DI PARTECIPAZIONE GIOVANILE E DI CITTADINANZA ATTIVA Anno 2010 1 Progetto In-Contro Nuovi spazi di comunicazione. Percorsi di partecipazione giovanile

Dettagli

Lunaria cooperativa sociale

Lunaria cooperativa sociale Al Dirigente scolastico Oggetto: Progetto Il teatrino di Lunaria - Spettacolo La favola di Frya La Cooperativa sociale Lunaria nell ambito del progetto Il teatrino di Lunaria ha costituito una compagnia

Dettagli

1. PROGETTO ACCOGLIENZA 2. PROGETTO NATURA 3. PROGETTO INSIEME PER FESTEGGIARE 4. PROGETTO CONTINUITAˋ SCUOLA DELL INFANZIA- SCUOLA PRIMARIA 5

1. PROGETTO ACCOGLIENZA 2. PROGETTO NATURA 3. PROGETTO INSIEME PER FESTEGGIARE 4. PROGETTO CONTINUITAˋ SCUOLA DELL INFANZIA- SCUOLA PRIMARIA 5 SCUOLA DELL'INFANZIA "PANTANO" PROGETTI CURRICULARI Anno Scollastico 2013 -- 2014 INDICE 1. PROGETTO ACCOGLIENZA 2. PROGETTO NATURA 3. PROGETTO INSIEME PER FESTEGGIARE 4. PROGETTO CONTINUITAˋ SCUOLA DELL

Dettagli

TECNOLOGIC@MENTE LABORATORIO-MUSEO SCHEDA TECNICA. 52 km www.museotecnologicamente.it Tel: 0125/1961160 e-mail: scuole@museotecnologicamente.

TECNOLOGIC@MENTE LABORATORIO-MUSEO SCHEDA TECNICA. 52 km www.museotecnologicamente.it Tel: 0125/1961160 e-mail: scuole@museotecnologicamente. LABORATORIO-MUSEO TECNOLOGIC@MENTE Tecnologic@mente, coordinato e gestito dalla Fondazione Natale Capellaro, in questi anni ha svolto un importante e fondamentale lavoro volto per la conservazione e, soprattutto,

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA DELL INFANZIA

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA DELL INFANZIA IL SE E L ALTRO Il bambino supera serenamente il distacco con la famiglia Conosce e rispetta le prime regole di convivenza E autonomo nelle situazioni di vita quotidiana (servizi igienici, pranzo, gioco)

Dettagli

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Il progetto Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato è nato in seguito ad un progetto pilota avviato durante l anno scolastico 1999/2000 e presentato

Dettagli

Un Naso Rosso per Sognare Vip Verbano Onlus

Un Naso Rosso per Sognare Vip Verbano Onlus Spett.le RSD Fondazione Piatti Onlus San Fermo - Varese Oggetto: Richiesta di collaborazione per Servizio di Volontariato (Clownterapia) L Associazione di Volontariato Un Naso Rosso per Sognare - Vip Verbano

Dettagli

PIANO OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO SCOLASTICO MARIA MONTESSORI VIA F.DE ROBERTO,2 - SCOGLIERA ACICASTELLO CATANIA TEL. 095 491084 340 5147906

PIANO OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO SCOLASTICO MARIA MONTESSORI VIA F.DE ROBERTO,2 - SCOGLIERA ACICASTELLO CATANIA TEL. 095 491084 340 5147906 PIANO OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO SCOLASTICO MARIA MONTESSORI VIA F.DE ROBERTO,2 - SCOGLIERA ACICASTELLO CATANIA TEL. 095 491084 340 5147906 ANNO SCOLASTICO 2013 2014 Scuola dell infanzia Presentazione

Dettagli

La scuola dell infanzia è la risposta al diritto all educazione dei bambini dai 3 ai 6 anni METODOLOGIA

La scuola dell infanzia è la risposta al diritto all educazione dei bambini dai 3 ai 6 anni METODOLOGIA La scuola dell infanzia è la risposta al diritto all educazione dei bambini dai 3 ai 6 anni PRINCIPI EDUCATIVI E LINEE GUIDA Rispetto dell unità psico-fisica del bambino; centralità educativa del fare

Dettagli

scelte educative sostenere orientare attraverso percorsi significativi che mettono in gioco sapere saper fare saper essere saper stare insieme

scelte educative sostenere orientare attraverso percorsi significativi che mettono in gioco sapere saper fare saper essere saper stare insieme Lo sviluppo umano riguarda l essere di più e non l avere di più scelte educative La nostra Scuola si impegna per sostenere motivazione riflessione l imparare ad imparare orientare stili di vita buone pratiche

Dettagli

PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PREMESSA La Scuola dell Infanzia offre a ciascun bambino un ambiente di vita e di cultura, un luogo di apprendimento e di crescita dalle forti connotazioni

Dettagli

Progetto Storie di un altro genere. Dire, fare, creare le pari opportunità

Progetto Storie di un altro genere. Dire, fare, creare le pari opportunità Giunta Regione Toscana con il contributo della L.R. 16/2009 Cittadinanza di genere Progetto Storie di un altro genere. Dire, fare, creare le pari opportunità (percorso per le scuole dell infanzia) Premessa

Dettagli

Ma che musica maestre 2!!!

Ma che musica maestre 2!!! Istituto Comprensivo Nicola D Apolito Cagnano Varano Scuola dell infanzia Progetto di educazione musicale Ma che musica maestre 2!!! Educare, insegnare o lasciarsi andare alle proprie sensazioni? Ognuno

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Scuole dell Infanzia Gianni Rodari Istituto Comprensivo Crespellano R E L I G I O N E C A T T O L I C A Anno scolastico 2014-2015 Insegnante: Calì Angela PREMESSA Insegnare

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO A SCUOLA DI REGOLE

UNITÀ DI APPRENDIMENTO A SCUOLA DI REGOLE ISTITUTO COMPRENSIVO PIETRO VANNUCCI SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA - SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO 06062 Città della Pieve (PG) Via Marconi, 18 Tel. 0578/298018 Fax 0578/2987 E-mail: pgic82100x@istruzione.it

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME Premessa In riferimento al Progetto Educativo e alle Indicazioni Nazionali, l'insegnamento della Religione

Dettagli

COORDINAMENTO PEDAGOGICO PROVINCIALE

COORDINAMENTO PEDAGOGICO PROVINCIALE PROVINCIA DI BOLOGNA COORDINAMENTO PEDAGOGICO PROVINCIALE ANNO SCOLASTICO 2009/2010 COORDINAMENTO PEDAGOGICO PROVINCIALE 1 Il coordinamento pedagogico provinciale ha svolto, per l anno scolastico 2009/2010,

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

LA NECESSITA' DELL'ARTE: L'AZIONE TEATRALE NEL PROCESSO EDUCATIVO E DI CRESCITA

LA NECESSITA' DELL'ARTE: L'AZIONE TEATRALE NEL PROCESSO EDUCATIVO E DI CRESCITA LA NECESSITA' DELL'ARTE: L'AZIONE TEATRALE NEL PROCESSO EDUCATIVO E DI CRESCITA Considerazioni generali Il progetto La necessità dell'arte nasce come metodologia pedagogica nell'ambito della formazione

Dettagli

NICOLA GIAZZI. Responsabile promozione e gestione attività sul territorio. Ideatore, realizzatore e conduttore di laboratori artistici e teatrali.

NICOLA GIAZZI. Responsabile promozione e gestione attività sul territorio. Ideatore, realizzatore e conduttore di laboratori artistici e teatrali. NICOLA GIAZZI...omissis*......omissis*... Sesso Maschile Data di nascita...omissis*... Nazionalità...omissis*... ESPERIENZA PROFESSIONALE Da gennaio 2014 ad oggi Direzione artistica de L Unicorno Magico.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE SCUOLA INFANZIA ITALO CALVINO SEZIONE C. a.s. 2013-2014

PROGRAMMAZIONE ANNUALE SCUOLA INFANZIA ITALO CALVINO SEZIONE C. a.s. 2013-2014 PROGRAMMAZIONE ANNUALE SCUOLA INFANZIA ITALO CALVINO SEZIONE C a.s. 2013-2014 Il percorso che quest'anno vogliamo realizzare è alfabetizzare alle emozioni e nasce dall'esigenza di fornire al bambino strumenti

Dettagli