UTILIZZO SPERIMENTALE DELLA TELEFONIA SU IP NEL CNR

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UTILIZZO SPERIMENTALE DELLA TELEFONIA SU IP NEL CNR"

Transcript

1 UTILIZZO SPERIMENTALE DELLA TELEFONIA SU IP NEL CNR IVAN DUCA Istituto di Scienze Neurologiche Consiglio Nazionale delle Ricerche (ISN-CNR) Contrada Burga 44, I Mangone (Cosenza) ITALIA ANTONIO PINIZZOTTO, MARCO SOMMANI Istituto di Informatica e Telematica Consiglio Nazionale delle Ricerche (IIT-CNR) Via Giuseppe Moruzzi 1, I Pisa ITALIA Abstract L introduzione di tecnologie di voce su IP è ormai una realtà largamente diffusa in molte aziende e in molti enti di ricerca anche se con soluzioni e scenari diversi tra di loro. Tra questi il CNR costituisce uno scenario particolare, con la sua infrastruttura informatica e telematica complessa in cui ogni sede (su un totale di circa 400) ha autonomia nelle scelte delle proprie strutture tecnologiche. Questo rende di fatto difficile l implementazione di una soluzione VoIP mono-vendor, spesso sinonimo di soluzione proprietaria non standard, come potrebbe invece avvenire in una azienda. In questo contesto si inserisce il prototipo sperimentale di telefonia su IP nel CNR presentato in questo articolo. I punti di forza del modello proposto sono l apertura agli standard (H.323 e SIP), l integrazione graduale della tecnologia VoIP con le infrastrutture telefoniche preesistenti, la facilità d uso per l utente finale, l integrazione con il piano di numerazione preesistente, l utilizzo di soluzioni OpenSource e multi-vendor, la mobilità e la scalabilità. Parole chiave: H.323, Open Source, SIP, VoIP 1 Introduzione L utilizzo di tecnologie VoIP [1, 2] è ormai una realtà largamente diffusa in molte aziende e in molti enti di ricerca anche se con soluzioni e scenari diversi tra di loro, ma quasi sempre di tipo mono-vendor. Tra questi il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) costituisce uno scenario particolare, con la sua infrastruttura informatica e telematica complessa in cui ogni sede (su un totale di circa 400) ha autonomia nelle scelte delle proprie strutture tecnologiche. Questo rende di fatto difficile l implementazione di una soluzione VoIP mono-vendor, spesso sinonimo di soluzione proprietaria non standard, come potrebbe invece avvenire in una azienda. In questo contesto si inserisce la sperimentazione di telefonia su IP condotta tra alcuni istituti del CNR. 2 Obiettivi Gli obiettivi della sperimentazione della telefonia su IP nel CNR possono essere sintetizzati nei seguenti punti: 1. Introduzione graduale della tecnologia VoIP tra le sedi del CNR integrandola con le infrastrutture telefoniche già esistenti. 2. Introduzione di telefoni IP e telefoni software integrati con il piano di numerazione già esistente. 3. Facilità d'uso per l'utente finale; ovvero, nel comporre il numero telefonico, l'utente non è tenuto a sapere che tipo di telefono sta utilizzando o chiamando (sia esso un telefono tradizionale, IP o software). 4. Doppia raggiungibilità: ogni telefono è raggiungibile con lo stesso numero sia via IP che via rete telefonica tradizionale: nella fase sperimentale è l'utente a decidere quale percorso scegliere in 1/8

2 maniera molto semplice (ad es.: anteponendo, al numero da chiamare, lo 0 per la linea esterna tradizionale, e l 8 per la linea IP). 5. Mobilità: il telefono software diventa una estensione virtuale del telefono dell'ufficio, ovunque l'utente si trovi nel mondo, purché connesso a Internet. 6. Soluzione multi-vendor e Open Source: i dispositivi utilizzati provengono da diversi costruttori anche per tener conto di sedi che hanno già fatto scelte VoIP diverse da altre sedi; inoltre il prototipo prevede l uso di software Open Source. Per questo è stato adottato lo standard ITU-T H.323 [3] anche se ogni sede ha la possibilità di integrare al proprio interno anche il protocollo IETF SIP [4]. 7. Soluzione aperta: il modello adottato consente l'integrazione di qualunque nuova sede, appartenente al CNR o a qualunque altro ente o comunità scientifica sia italiana sia estera. 8. Soluzione scalabile: il numero di sedi connesse può essere aumentato senza che questo comporti problemi di configurazione o prestazioni. 3 Implementazione La figura 1 riporta sinteticamente il layout implementato nella sperimentazione. Figura 1. Layout del prototipo sperimentale di telefonia su IP nel CNR La fase sperimentale ha coinvolto tre sedi CNR: Pisa (Area della Ricerca di Pisa del CNR), Cosenza (Istituto di Scienze Neurologiche del CNR, Mangone) e Roma (Sede Centrale CNR). In ogni sede, i telefoni possono essere di tre tipi: telefoni tradizionali connessi al centralino attraverso un cablaggio dedicato; telefoni IP (hardware) connessi alla rete Internet; telefoni software installati su PC connessi a Internet. Si osservi che un telefono software su PC logicamente appartenente ad una sede, può fisicamente trovarsi in qualunque parte del mondo. Ogni isola logica di ogni sede è connessa telefonicamente al mondo esterno attraverso due dispositivi: il centralino telefonico che la connette alla rete telefonica tradizionale; il Gatekeeper che la connette alla rete telefonica su IP. 2/8

3 I Gatekeeper di ogni sede sono a loro volta logicamente connessi ad un Gatekeeper di livello gerarchicamente superiore che conosce, per ciascuno dei prefissi delle sedi aderenti (attualmente solo e per Pisa, per Roma e per Mangone), l indirizzo IP del Gatekeeper a cui inoltrare le chiamate. Gli unici requisiti richiesti ad ogni isola logica (sede) sono: Avere un Gatekeeper che si interfacci con il Gatekeeper superiore; Manipolare (sul Gatekeeper) i numeri telefonici (sia chiamante che chiamato) secondo regole stabilite; in pratica le chiamate fra sede e sede via IP vanno fatte con i numeri completi di prefisso (analogamente a quanto già avviene attraverso la rete telefonica pubblica); per le chiamate interne ad una sede è possibile utilizzare il numero breve. All interno di ogni sede è comunque possibile fare scelte molto personalizzate, senza inficiare la funzionalità del modello globale. Ovviamente per garantire la doppia raggiungibilità (via PSTN e IP) di ogni telefono (sia tradizionale che IP) è necessaria, oltre al centralino ed al Gatekeeper, anche la presenza di un Gateway che connetta il PBX alla rete IP. I telefoni software possono registrarsi sul Gatekeeper, mentre per i telefoni IP si possono avere più casi a seconda del modello scelto e del software su di esso installato; se il protocollo utilizzato dai telefoni è proprietario occorre un server specifico per la loro gestione (come ad esempio il CallManager per i telefoni IP Cisco). Ma se i telefoni IP adottano lo standard H.323 questi possono registrarsi direttamente sul Gatekeeper. Inoltre, in alcuni casi, il VoIP Gateway ed il Gatekeeper possono essere implementati su schede hardware da inserire direttamente nel centralino telefonico; oppure possono essere realizzati su un PC equipaggiato con una scheda ISDN (da collegare ad una interfaccia libera del PBX o direttamente a Telecom) e gestito da software OpenSource, consentendo un notevole risparmio economico. Figura 2. Regole di numerazione; viene mantenuta la compatibilità con le regole preesistenti La figura 2 esemplifica le possibili chiamate e le rispettive regole di numerazione. Si osservi come le chiamate fra telefoni di una stessa sede possano essere fatte componendo il numero breve anche se si utilizza un telefono IP. 3/8

4 Nel prototipo sono stati utilizzati sia Gatekeeper di costruttori che OpenSource. Della seconda categoria si è rivelato particolarmente efficiente l implementazione gnugk [5] molto stabile e ricca di funzionalità, oltre che di facile configurazione. Le figure successive riportano in dettaglio il layout implementato nelle tre sedi della sperimentazione. 3.1 Sede di Pisa (contatto tecnico: Antonio Pinizzotto, Nella sede di Pisa (figura 3) sono state implementate e sperimentate diverse soluzioni. Il Gatekeeper è implementato con una soluzione OpenSource (gnugk) su PC. Il Gateway è realizzato con una scheda VoIP NM-HDV-E1-30 inserita in un router Cisco 2651XM e connessa ad una interfaccia PRI ISDN del PBX. I telefoni IP sono di vario tipo: telefoni Cisco IPPhone 7960 connessi ad un CallManager (software su PC) o al CallManager Express integrato nell IOS del router Cisco; in entrambi i casi i telefoni utilizzano un protocollo proprietario Cisco (skinny); il CallManager invece si registra sul Gatekeeper utilizzando lo standard H.323. Altri telefoni IP (Tiptel della Innovaphone) utilizzano direttamente H.323 e si registrano sul Gatekeeper. I telefoni software IP sono tutti H.323 e si registrano sul Gatekeeper. I software testati sono: SJPhone [6] e OhphoneX [7]. E presente anche una MCU (H.323 Multipoint Control Unit), realizzata con un OpenSource (openmcu, [8]) che consente conferenze audio fra più utenti telefonici. Viene anche sfruttata la funzione di gateway H.323-SIP del router Cisco in modo da permettere ad un server per videoconferenza Marratech di connettersi, in SIP, alla rete telefonica pubblica e consentire così anche ad un normale utente telefonico di partecipare, solo in audio, ad una videoconferenza. Ovviamente anche un qualunque client SIP può utilizzare questa connessione. Figura 3. Implementazione nella sede di Pisa 4/8

5 3.2 Sede di Mangone (Cosenza) (contatto tecnico: Ivan Duca, L infrastruttura VoIP base della sede di Mangone (Cosenza), figura 4, è costituita da un router Cisco 2600 su cui è integrato il Gatekeeper H.323 e il Gateway connesso al PBX legacy. I telefoni IP sono controllati dal Cisco Callmanager Express integrato sul router Cisco 3700 di frontiera. In tale infrastruttura sono stati inseriti 15 videotelefoni IP H.323 (Aethra) che permettono comunicazioni audio e video di alta qualità. Tale infrastruttura ha migliorato molto l interazione tra il personale delle varie sedi, rendendo più efficiente la comunicazione e l interazione tra gruppi di ricerca differenti, permettendo, tra l altro, attività di formazione del personale a distanza, ed abbattendo i costi di trasferta del personale tra le sedi (Cosenza, Catanzaro, Catania). La videocomunicazione, effettuata nel rispetto delle prescrizioni di legge in materia di protezione dei dati personali (encryption delle chiamate), è uno strumento di particolare importanza nell ambito della telemedicina per il consulto tra specialisti delle varie sedi. Figura 4. Implementazione nella sede di Cosenza 3.3 Sede di Roma (contatto tecnico: Manlio Astolfi, Nella sede di Roma è stata implementata una configurazione tipica, quale potrebbe essere quella di una nuova sede che volesse integrarsi con questa struttura VoIP. Il Gateway è costituito da un Innovaphone IP3000 connesso ad una interfaccia PRI ISDN del PBX. Non viene sfruttato il Gatekeeper integrato nel Gateway ma si utilizza un Gatekeeper esterno, implementazione gnugk, che consente una maggiore flessibilità di configurazione. 5/8

6 Da un punto di vista pratico la sede di Roma riveste una grossa importanza nel modello in quanto è destinataria di un grosso flusso di telefonate indirizzate all amministrazione centrale del CNR da parte delle altre sedi sparse sul territorio nazionale. Figura 5. Implementazione nella sede di Roma 4 Integrazione di nuove sedi L integrazione di nuove sedi è possibile sia per sedi CNR che per sedi appartenenti a qualunque altro ente italiano. In particolare per gli enti di ricerca italiani che, utilizzando la rete telematica del GARR [9], possono disporre di una adeguata garanzia di qualità di servizio IP, come la banda. Per le sedi che intendono partecipare, la parte più costosa è la realizzazione del collegamento fra il PBX e la rete IP. Per quelle sedi che hanno già realizzato tale collegamento, o tramite l upgrade del centralino telefonico o tramite l attivazione di un Gateway H.323, l inserimento nell infrastruttura dovrebbe essere possibile limitandosi a configurare opportunamente gli apparati già esistenti. Per avere la piena certezza su quanto affermato sopra, occorre però esaminare caso per caso le funzionalità delle apparecchiature presenti. Per chi deve ancora realizzare il collegamento fra il PBX e la rete IP, valgono le seguenti considerazioni: Preferire il Gateway H.323 esterno alla scheda VoIP integrata nel PBX, perché: o il Gateway esterno è più facile da gestire e configurare da parte di persone abituate a configurare i router; o le schede VoIP integrate di alcuni costruttori forniscono soluzioni proprietarie, difficili da integrare con il mondo H.323 puro; o la soluzione del Gateway esterno rende più indolore la sostituzione o l eliminazione, in tempi successivi, del PBX. 6/8

7 Il Gateway H.323 esterno è attivabile a condizione che o sul PBX sia presente almeno una interfaccia per ulteriori collegamenti, preferibilmente di tipo esterno (ISDN PRI o BRI); in alternativa è possibile utilizzare una o più linee derivate attestate al centralino, di varie tecnologie sia analogiche che digitali (ISDN BRI, E&M, FXO), configurabili come unico derivato con numerazione interna breve (esempio 8 ); o il PBX sia configurato affinché invii determinati prefissi verso il Gateway H.323 esterno. 5 Conclusioni Il prototipo VoIP sperimentale descritto in questo articolo può essere di fatto considerato di preproduzione, in quanto ormai regolarmente utilizzato da almeno 6 mesi, sia per le chiamate interne ad una sede che soprattutto per le telefonate fra sedi diverse. La soluzione della gerarchia di Gatekeeper, è usata anche, a livello internazionale, per il Global Dialling System (GDS, [10]). Il GDS è stato pensato primariamente come supporto per la realizzazione di videoconferenze H.323 fra utenti delle reti per la ricerca e prevede che, per ogni prefisso telefonico internazionale, ci sia un Gatekeeper competente. Il Gatekeeper competente sul prefisso +39 è gestito dal CINECA. L inserimento della gerarchia del prototipo CNR nell albero GDS è quanto mai auspicabile, perché consentirebbe di estendere il prototipo descritto a tutto il mondo delle NRN (reti nazionali per la ricerca). Ringraziamenti Si desidera ringraziare Manlio Astolfi del Servizio Reti e Telecomunicazioni del CNR di Roma per la collaborazione e disponibilità nel condividere infrastrutture e competenze. Bibliografia 1. J. Davidson, J. Peters, Fondamenti di Voice Over IP, Mc Graw Hill Cisco Press, Dicembre M. Brandl, D. Daskopoulos, E. Dobbelsteijn, R. G. Garroppo, J. Janak, J. Kuthan, S. Niccolini, J. Ott, S. Prelle, S. Ubik, E. Verharen, IP Telephony Cookbook, Terena Report, Marzo J. Rosenberg, H. Schulzrinne, G. Camarillo, A. Johnston, J. Peterson, R. Sparks, M. Handley, E. Schooler, RFC 3261, SIP: Session Initiation Protocol, Giugno /8

8 Ivan Duca Informatico con competenze specialistiche in telematica e sistemi operativi. Inizia a lavorare nel 1988 in Olivetti Ricerca nella progettazione e sviluppo dei sistemi basati "su carte intelligenti". Successivamente si specializza su sistemi VAX/VMS e reti Decnet. Dal 1991 cura, nelle strutture del CNR in cui ha lavorato e nell'universita' della Calabria, i sistemi informativi di supporto alla ricerca. Dal 1995 cura la gestione dei servizi telematici e dell infrastruttura di rete geografica per l intera comunità del CNR in Calabria. L attività di Network & System Engineering e la continua formazione specialistica, hanno determinato una significativa crescita professionale, facendogli maturare esperienza nelle tematiche proprie dello sviluppo e realizzazione di servizi e reti telematiche. Attualmente lavora a Cosenza presso l Istituto di Scienze Neurologiche (ISN-CNR), e' Responsabile dei Servizi Telematici ed Informatici dell'isn e dell infrastruttura di rete telematica del CNR in Calabria. Antonio Pinizzotto Laureato in Ingegneria Elettronica, indirizzo Telecomunicazioni, nel 1992, presso l Università di Pisa, inizia l attività lavorativa nel settore ricerca dell Alenia S.p.A. dedicandosi allo sviluppo di sistemi di Vessel Traffic Control basati su radar ad alta risoluzione ed occupandosi di elaborazione di immagini in tempo reale e di comunicazioni fra Transputer e LAN. Dal 1997 è Tecnologo del CNR, presso l attuale Istituto di Informatica e Telematica di Pisa. L attività di questi anni è focalizzata nella sperimentazione di nuove tecnologie applicate alle reti telematiche. Gli interessi spaziano dalle problematiche relative all introduzione di nuovi protocolli di rete (sia routed e che di routing, sia unicast che multicast, sia IPv4 che IPv6) ai meccanismi di quality of service, con particolare attenzione al loro impatto su applicazioni in tempo reale quali quelle multimediali. Oltre a seguire la sperimentazione della telefonia su IP nel CNR, si dedica anche alla realizzazione di sistemi di monitoraggio di LAN complesse preferibilmente basati su open source o su codice scritto ex novo. Partecipa a progetti di ricerca e sperimentazione sulle Ad Hoc Network e, dal 2004, è esercitatore nel master universitario Tecnologie Internet dell Università di Pisa. Marco Sommani Si laurea in matematica nel 1971 a Pisa specializzandosi in linguaggi formali. Nel novembre 1972 inizia a lavorare presso l'istituto CNUCE di Pisa come sistemista sul sistema operativo CP/CMS della IBM (versione sperimentale del successivo VM). Si avvicina al mondo delle reti nel 1976 sviluppando software per il progetto RPCNET. Dal 1978 in poi il suo impegno è focalizzato sul coordinamento e lo sviluppo della rete telematica del CNR. Grazie a questa attività può essere testimone e protagonista dello sviluppo delle Reti per la Ricerca in Europa e dalla rete GARR in Italia. Attualmente lavora a Pisa presso l'istituto di Informatica e Telematica del CNR, coordina il Comitato di Gestione della Infrastruttura di Rete Telematica del CNR ed è membro del Comitato Tecnico Scientifico del Consortium GARR. 8/8

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

Web Conferencing and Collaboration tool

Web Conferencing and Collaboration tool Web Conferencing and Collaboration tool La piattaforma Meetecho Piattaforma di Web Conferencing e Collaborazione on line in tempo reale Caratteristiche generali Soluzione client-server progettata per essere

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

minor costo delle chiamate, su nazionali e internazionali

minor costo delle chiamate, su nazionali e internazionali Il Voice Over IP è una tecnologia che permette di effettuare una conversazione telefonica sfruttando la connessione ad internet piuttosto che la rete telefonica tradizionale. Con le soluzioni VOIP potete

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

Comunicazioni video Avaya

Comunicazioni video Avaya Comunicazioni video Avaya Video ad alta definizione per singoli e gruppi a livello aziendale. Facile utilizzo. Ampiezza di banda ridotta. Scelta di endpoint e funzionalità. Le soluzioni video Avaya sfatano

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015

Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015 Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015 Definizione Mentre una LAN è una rete locale costituita da un certo numero di pc connessi ad uno switch, una VLAN è una LAN VIRTUALE (Virtual

Dettagli

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility.

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility. V11 Release 1 New Devices. New Features. Highlights dell innovaphone PBX Versione 11 Release 1 (11r1) Con il software Versione 11 dell innovaphone PBX la soluzione di telefonia IP e Unified Communications

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione L Impresa Estesa come motore dell Innovazione VOIP e RFID Andrea Costa Responsabile Marketing Clienti Enterprise 0 1. Innovazione: un circolo virtuoso per l Impresa Profondità e latitudine (l azienda approfondisce

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Voice Over IP NAT Traversal

Voice Over IP NAT Traversal Voice Over IP Traversal Giorgio Zoppi zoppi@cli.di.unipi.it Tecnologie di Convergenza su IP a.a.2005/2006 VoIP Traversal 1 57 Tecnologie di Convergenza su IP Che cosa è il (Network Address Translation?

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

SOHO IP-PBX - ETERNITY GE IP-PBX per mobilità senza confini e connettività universale

SOHO IP-PBX - ETERNITY GE IP-PBX per mobilità senza confini e connettività universale SOHO IP-PBX - ETERNITY GE 1 ETERNITY GE è un sistema di comunicazione avanzato e flessibile, che offre servizi e funzionalità utili alle grandi imprese, in linea con le loro richieste. La sua affidabile

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Access point wireless Cisco Small Business serie 500

Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Scheda tecnica Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Connettività Wireless-N, prestazioni elevate, implementazione semplice e affidabilità di livello aziendale Caratteristiche principali

Dettagli

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori COME NON CADERE NELLA RETE Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori Come non cadere nella rete guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le

Dettagli

Progettazione di sistemi Embedded

Progettazione di sistemi Embedded Progettazione di sistemi Embedded Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded A.S. 2013/2014 proff. Nicola Masarone e Stefano Salvatori Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi:

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Routing (instradamento) in Internet Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Stub AS: istituzione piccola Multihomed AS: grande istituzione (nessun ( transito Transit AS: provider

Dettagli

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP Università degli Studi di Pisa Facoltà di Scienze Matematiche,Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica Michela Chiucini MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER

Dettagli

SOHO IP-PBX - ETERNITY NE La nuova generazione di IP-PBX per le piccole imprese

SOHO IP-PBX - ETERNITY NE La nuova generazione di IP-PBX per le piccole imprese SOHO IP-PBX - NE 1 NE Oggi, per competere, anche le piccole imprese devono dotarsi di sistemi di telecomunicazione evoluti, che riducano i costi telefonici, accrescano produttività e qualità del servizio.

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA Allegato 1 al bando di gara SCUOLA TELECOMUNICAZIONI FF.AA. CHIAVARI REQUISITO TECNICO OPERATIVO MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA MASTER DI 2 LIVELLO 1. DIFESA

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Appunti di Antonio Bernardo

Appunti di Antonio Bernardo Internet Appunti di Antonio Bernardo Cos è Internet Internet può essere vista come una rete logica di enorme complessità, appoggiata a strutture fisiche e collegamenti di vario tipo (fibre ottiche, cavi

Dettagli

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO La seguente guida mostra come trasferire un SiteManager presente nel Server Gateanager al Server Proprietario; assumiamo a titolo di esempio,

Dettagli

Manuale del fax. Istruzioni per l uso

Manuale del fax. Istruzioni per l uso Istruzioni per l uso Manuale del fax 1 2 3 4 5 6 Trasmissione Impostazioni di invio Ricezione Modifica/Conferma di informazioni di comunicazione Fax via computer Appendice Prima di utilizzare il prodotto

Dettagli

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Software da rilasciare con licenza GPL. Componente tecnologica: Drupal Premessa Obiettivi e Linee-Guida Mettere a disposizione

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

ARP (Address Resolution Protocol)

ARP (Address Resolution Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) Il routing Indirizzo IP della stazione mittente conosce: - il proprio indirizzo (IP e MAC) - la netmask (cioè la subnet) - l indirizzo IP del default gateway, il router

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 2a alla lettera d invito QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE GARA A LICITAZIONE PRIVATA PER L APPALTO DEI SERVIZI DI

Dettagli

Indice Indice... 1 Oggetto... 1 Referenti regionali del progetto... 1 Scopo... 2 Il progetto Rete CUP regionale... 2 Premessa... 2 La situazione regionale... 2 Azienda Ospedaliera di Cosenza... 2 ASP di

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello DigitPA Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello Versione 3.0 Dicembre 2010 Il presente documento fornisce le indicazioni e la modulistica necessarie alla registrazione,

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

SMS API. Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API. YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it

SMS API. Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API. YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it SMS API Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it INDICE DEI CONTENUTI Introduzione... 2 Autenticazione & Sicurezza... 2 Username e Password... 2 Connessione

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE UFFICIO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE E STATISTICA Via V. Verrastro, n. 4 85100 Potenza tel

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 NB: alcune domande hanno risposta multipla: si richiede di identificare TUTTE le risposte corrette.

Dettagli

Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza!

Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza! Scheda corso ipad edition Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza! E' pronto il nuovo corso Il tablet a Scuola, un corso rivoluzionario per due motivi: primo perchè

Dettagli

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA)

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SOGGETTO ATTUATORE REFERENTE AZIONE DENOMINAZIONE ARPA PIEMONTE INDIRIZZO Via Pio VII n. 9 CAP - COMUNE 10125 Torino NOMINATIVO Bona Griselli N TELEFONICO

Dettagli

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso White Paper In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso Executive Summary Una volta stabilito il notevole impatto positivo che la Unified Communication (UC) può avere sulle aziende,

Dettagli

Imola Prontuario di configurazioni di base

Imola Prontuario di configurazioni di base Imola Prontuario di configurazioni di base vers. 1.3 1.0 24/01/2011 MDG: Primo rilascio 1.1. 31/01/2011 VLL: Fix su peso rotte 1.2 07/02/2011 VLL: snmp, radius, banner 1.3 20/04/2011 VLL: Autenticazione

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

IL FUTURO DELLA RETE FISSA HA UN CUORE ANTICO

IL FUTURO DELLA RETE FISSA HA UN CUORE ANTICO 4 NETWORK IL FUTURO DELLA RETE FISSA HA UN CUORE ANTICO Giancarlo Lepidi, Roberto Giuseppe Opilio 5 La rete di Telecom Italia ha un cuore antico e il suo futuro, con la sua capacità di innovarsi e di rimanere

Dettagli

Cisco SPA 122 ATA con router

Cisco SPA 122 ATA con router Data Sheet Cisco SPA 122 ATA con router Servizio VoIP (Voice over IP) conveniente e ricco di funzionalità Caratteristiche Qualità vocale e funzionalità telefoniche e fax associate al servizio VoIP (Voice

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Adattatore telefonico Cisco SPA 112 a due porte

Adattatore telefonico Cisco SPA 112 a due porte Data Sheet Adattatore telefonico Cisco SPA 112 a due porte VoIP (Voice over IP) conveniente e ricco di funzionalità Caratteristiche Qualità vocale e funzionalità telefoniche e fax associate al servizio

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1 Tipo di documento: Progetto - Commissione Didattica 27 giugno 2011 Pag. 1 di 9 Premessa Il progetto nasce con l obiettivo di: a) informatizzare il processo di presentazione della domanda di laurea in analogia

Dettagli

Informatica. Scopo della lezione

Informatica. Scopo della lezione 1 Informatica per laurea diarea non informatica LEZIONE 1 - Cos è l informatica 2 Scopo della lezione Introdurre le nozioni base della materia Definire le differenze tra hardware e software Individuare

Dettagli

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux DNS (Domain Name System) Gruppo Linux Luca Sozio Matteo Giordano Vincenzo Sgaramella Enrico Palmerini DNS (Domain Name System) Ci sono due modi per identificare un host nella rete: - Attraverso un hostname

Dettagli

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE...

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... GUIDA ALLE RETI INDICE 1 BENVENUTI... 4 2 GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... 5 2.1 COMPONENTI BASE DELLA RETE... 5 2.2 TOPOLOGIA ETHERNET... 6 2.2.1 Tabella riassuntiva... 7 2.3 CLIENT E

Dettagli

VIDEOCONFERENZA STREAMING. Prodotti per. Audioconferenza e

VIDEOCONFERENZA STREAMING. Prodotti per. Audioconferenza e Prodotti per VIDEOCONFERENZA Audioconferenza e STREAMING C/O Polo Tecnologico - Via dei Solteri, 38-38121 Trento TEL +39 0461 1865865 - FAX +39 0461 1865866 E-mail: info@edutech.it Sito web: www.edutech.it

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli