COMUNE DI CORTE DE CORTESI CON CIGNONE PROGETTO DI AGGIORNAMENTO TECNOLOGICO E AMPLIAMENTO FUNZIONALE DEL SISTEMA INFORMATICO COMUNALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI CORTE DE CORTESI CON CIGNONE PROGETTO DI AGGIORNAMENTO TECNOLOGICO E AMPLIAMENTO FUNZIONALE DEL SISTEMA INFORMATICO COMUNALE"

Transcript

1 COMUNE DI CORTE DE CORTESI CON CIGNONE PROGETTO DI AGGIORNAMENTO TECNOLOGICO E AMPLIAMENTO FUNZIONALE DEL SISTEMA INFORMATICO COMUNALE

2 Spett.le COMUNE di Corte de Cortesi con Cignone ( CR ) Orzinuovi, 6 ottobre 2014 Offerta N 1448/ng/2014 OGGETTO: OFFERTA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO DI AGGIORNAMENTO TECNOLOGICO E L AMPLIAMENTO FUNZIONALE DEL SISTEMA INFORMATICO COMUNALE Gentile Cliente, In riferimento alla Vostra richiesta, siamo lieti di accludere alla presente la nostra proposta per la realizzazione del Progetto di aggiornamento Tecnologico e l ampliamento Funzionale del Sistema Informatico del Comune. Certi di aver fatto cosa gradita, restiamo a disposizione per informazioni e chiarimenti e cogliamo l'occasione per porgere i più distinti saluti.

3 INTRODUZIONE Presentazione del documento La proposta progettuale prevede un intervento mirato al rinnovamento tecnologico e all ampliamento funzionale del Sistema informatico con conseguente miglioramento dei servizi e riduzione dei costi di gestione e consente di conseguire i seguenti obiettivi: Il sistema informativo sarà centrato su una visione per processi e su un modello integrato di flussi e di dati, che consentiranno l erogazione dei servizi cui il Comune è preposto, all insegna della qualità in termini di efficienza ed efficacia delle azioni e della riduzione dei carichi burocratici e dei tempi di attesa per il Cittadino. Le tecnologie proposte sono in linea con le linee guida relative all innovazione tecnologica delle pubbliche amministrazioni in termini di capacità di crescita, superamento delle architetture chiuse, capacità di colloquio e scambio con sistemi informativi diversi da quelli strettamente definiti in ambito comunale, continuità operativa. Il progetto, di seguito dettagliato, consentirà quindi di perseguire l adeguamento del sistema di gestione per garantire una migliore efficienza dei servizi, sia interni sia rivolti ai cittadini, ai professionisti ed alle imprese. La fornitura è comprensiva di tutti i prodotti e servizi necessari per la realizzazione del processo di aggiornamento tecnologico, ampliamento funzionale, gestione e manutenzione del Sistema Informativo Comunale, sia infrastrutturale sia applicativo, in particolare si provvederà a:: 1. Aggiornare tecnologicamente e funzionalmente, sviluppare, gestire e manutenere il sistema informativo comunale. 2. Migrare i dati dalle procedure e dai sistemi attualmente esistenti nei nuovi 3. Formare ed affiancare il personale nella fase di avviamento, fornire assistenza in remoto ed in locale, offrire servizi di consulenza inerenti sia l uso del sistema sia la normativa vigente. 4. Manutenere le procedure installate per tutta la durata del contratto.

4 La presente proposta progettuale prevede la fornitura dei seguenti prodotti e servizi: Software Applicativo Licenza d uso Sottosistema Applicativo DEMOGRAFICI della suite applicativa Anagrafe, Elettorale, Stato Civile, Leva, AIRE/ISTATEL/SAIA,Servizi Cimiteriali Licenza d uso Sottosistema Applicativo FINANZIARIA adeguato alle nuove normative 2015 della suite applicativa Gestione Finanziaria, Gestione Cassa Economale, Licenza d uso Sottosistema Applicativo TRIBUTI della suite applicativa Licenza d uso Sottosistema Applicativo AFFARI GENERALI della suite applicativa di MAGGIOLI: protocollo, delibere, Determine, Contratti, Messi, Albo on line, Trasparenza Servizi Tutti i servizi necessari per l avviamento completo del Sistema Informatico Servizi di Installazione ed avviamento Servizi di migrazione della base dati Servizi di Mantenimento del sistema per 12 mesi

5 Requisiti generali della soluzione Il sistema offerto da MAGGIOLI è totalmente integrato ed interoperabile, si basa infatti su di una banca dati unica e nativamente integrata e per tutti i soggetti, siano essi fisici e/o giurdici, e per tutti i moduli applicativi che lo compongono. Interoperabilità e cooperazione applicativa interna La soluzione progettuale proposta da MAGGIOLI, basata sulla propria suite applicativa dettagliatamente illustrata nel seguito del presente documento, consente infatti l implementazione di un sistema di interoperabilità intra-ente in grado di garantire la cooperazione tra i diversi sottosistemi applicativi presenti nell ente e l allineamento delle banche dati, basato su architettura SOA ( Services Oriented Architecture). In particolare i sottosistemi applicativi, che dovranno cooperare dispongono di specifiche interfacce di interazione per lo scambio/ condivisione di dati realizzate secondo la logica dei Web Services, in conformità agli standard di mercato specifici per architetture aperte SOA. Grazie all'utilizzo di tali standard basati su XML e protocollo SOAP, le varie applicazioni software, eterogenee per tecnologia e piattaforma operativa, potranno quindi cooperare tramite interfacce, che "esporranno" pubblicamente i "servizi" di interoperabilità, resi disponibili per lo scambio di informazioni e l'effettuazione di operazioni. Mediante le interfacce realizzate con la tecnologia dei Web Services i vari sottosistemi della soluzione applicativa fornita potranno interagire con altri eventuali sistemi dell Ente (anche eterogenei per tecnologia), tramite appositi "messaggi" inclusi in una "busta" (SOAP), trasportati tramite il protocollo HTTP e formattati secondo lo standard XML. MAGGIOLI da tempo opera in realtà progettuali nel contesto dell egovernment nazionale, con la realizzazione di numerose e rilevanti soluzioni integrate, mono e multi-ente, di front-office (portali di servizi on line ai cittadini ed imprese) e back-office (sistemi gestionali interni). In tali realtà progettuali sono risultati di notevole importanza gli aspetti di integrazione e di interoperabilità, sia interna intra-ente sia inter-ente. Problemi che sono stati via via affrontati e risolti con particolare attenzione alle tecnologie ed alle architetture aperte standard di mercato e, soprattutto operando nel contesto della PA, in totale aderenza alle linee guida dell egovernment ed attenzione alle regole di interoperabilità e cooperazione applicativa SPC/SPCoop. MAGGIOLI inoltre ha ricevuto la certificazione delle proprie soluzioni in diversi contesti di interoperabilità regionali (Regione Veneto, Regione Toscana, Regione Lombardia). Grazie alle esperienze maturate MAGGIOLI è in grado di offrire una soluzione progettuale architetturalmente e tecnologicamente predisposta all integrazione di una Porta di Dominio nel contesto del Sistema Informatico Comunale, per assicurare le funzionalità di interoperabilità e di cooperazione applicativa tra Enti della PA, nel contesto SPC/SPCoop, Sistema Pubblico di Connettività/ Sistema Pubblico di Cooperazione) descritto e normato dal CNIPA. Con la Porta di Dominio, una volta che l'infrastruttura sia diventata completamente operativa, sarà possibile l interazione applicativa telematica con gli altri Enti della PA. La Porta di Dominio, che è uno dei componenti principali dell'architettura SPCoop, consentirà la delimitazione del confine di responsabilità dell Ente in relazione alle comunicazioni da e verso altri Enti esterni. Con la Porta di

6 Dominio l Ente potrà colloquiare con gli altri Enti della PA, tramite le rispettive Porte di Dominio, che si scambieranno richieste e risposte in un formato standard (busta egov), con messaggi SOAP in linea con le caratteristiche del protocollo SPCoop. La Porta di Dominio comprenderà i due elementi di integrazione previsti dalle specifiche CNIPA, ovvero la Porta Delegata e la Porta Applicativa, che regoleranno gli accessi tra i sistemi interni agli enti e l'infrastruttura SPCoop. La Porta Delegata sarà utilizzata dall Ente per accedere ai servizi pubblicati (tramite le Porte Applicative) da altri Enti, mentre la Porta Applicativa gestirà l erogazione dei propri servizi pubblicati ad altri Enti, a seguito di richieste pervenute tramite le Porte Delegate degli stessi. La soluzione progettuale fornita pertanto si inserisce perfettamente nello scenario del Codice Amministrazione Digitale nelle cui finalità lo Stato, le regioni e le autonomie locali devono cooperare per assicurare la gestione/ erogazione dei servizi istituzionali, mediante interazione tra Sistemi Informatici, via Porte di Dominio, attuata nell ambito delle specifiche SPC/SPCoop. In particolare, in tale contesto, risulta di particolare rilevanza la possibilità di condividere le informazioni contenute nelle basi dati delle Anagrafi comunali, mediante servizi di consultazione telematica (visure anagrafiche), erogati nel rispetto delle regole del sistema pubblico di connettività/cooperazione applicativa (SPC/SPCoop), basato sulle porte di dominio. La piattaforma applicativa Generalità MAGGIOLI SpA ha progettato e realizzato una nuova generazione di applicativi per la PAL, portabili e scalabili, che operano in modalita' ASP, in varie configurazioni (Intranet; Extranet; Internet; miste) in funzione delle specifiche esigenze della clientela. centrali. Gli applicativi, totalmente ripensati e realizzati per operare nel contesto di sistema informatico pubblico globale, vedranno come "attori" non soltanto gli operatori degli Enti comunali, cui compete la gestione dei servizi, ma anche nei casi possibili gli utenti dei servizi stessi, i cittadini, le imprese, gli artigiani, i professionisti ecc. e gli altri enti della PA. L'impiego di moderne tecnologie e standard aperti, già recepiti anche dalle normative di legge, (smart card, XML, Web Service, SOAP, LDAP, SMIME, ecc.) consente l'interazione sicura con gli utenti dei servizi e l'interoperabilità tra i vari enti della PA, locali e

7 Il Software Applicativo previsto da MAGGIOLI, appartiene ad una suite applicativa completa ed integrata, interamente progettata e realizzata da MAGGIOLI, per la Pubblica Amministrazione Comunale. La piattaforma applicativa è stata progettata e realizzata in modo da consentire la interoperabilità con prodotti office automation e con altri Enti / Amministrazioni implementando gli opportuni strumenti che consentono il dialogo tra le diverse Amministrazioni Locali in un ottica di interoperabilità e cooperazione applicativa. Il quadro di riferimento normativo in cui si colloca il progetto e gli standard tecnici relativi alle architetture aperte (open source), consentono la realizzazione di soluzioni in grado di soddisfare al meglio le esigenze delle Pubbliche Amministrazioni mediante l utilizzo delle più recenti e significative innovazioni tecnologiche. Nel rispetto delle esigenze si è proceduto alla definizione di una soluzione progettuale in grado di raggiungere gli obiettivi indicati, di porre le basi per l accoglimento delle future ed inevitabili richieste e di soddisfare numerose e varie istanze: di visibilità al fine di presentarsi all utenza con un unica interfaccia per la fruizione dei servizi ed utilizzo delle procedure applicative per l Automazione dei processi indicati di integrazione al fine di garantire la integrazione tra i diversi moduli applicativi oggetto della presente fornitura ed anche la predisposizione alla integrazione con altri moduli e/o prodotti non previsti nella attuale fornitura tecnologiche mediante l utilizzo di architetture informatiche (open source) rispettose degli indirizzi per la informatizzazione nelle Pubbliche Amministrazioni, che prevedono la salvaguardia degli investimenti sia hardware sia software effettuando scelte oculate per la individuazione di strumenti e tecnologie funzionali attenzione e rispetto degli standard relativamente agli aspetti tecnico funzionali (sicurezza, accesso, ecc.) organizzative per il rispetto ed integrazione con le esistenti strutture organizzative e infrastrutturali (contesto attuale) per il migliore utilizzo delle risorse economiche e operative. Riassumendo, gli obiettivi che consente di perseguire sono: il passare dal paradigma della funzionalità al paradigma del compito: deve essere il sistema a guidare l utente e non l utente a districarsi nei meandri del sistema il gestire livelli diversificati di accesso all informazione, l operatore deve vedere ciò che a lui serve e questo è certamente diverso da ciò che interessa all amministratore o al manager

8 il permettere l erogazione dei servizi sia in modalità intranet sia in modalità ASP l ampliamento del mercato: non solo il back office per il singolo comune ma il service per altri comuni l essere un sistema in grado di scalare essere strutturati e predisposti a contemplare l intera catena del servizio: dal cittadino, all operatore, al manager interagendo con eventuali sistemi di front office per l erogazione dei servizi previsti nel piano di e-government, in modo da realizzare l intera filiera del servizio. è un sistema in grado di erogare i propri servizi in modalità intuitiva ed efficace, basando il meccanismo di erogazione degli stessi non tanto sulla singola funzionalità ( tributi ICI pagare ) ma sul compito che si deve svolgere ( pagamenti ICI ). L operatore può interagire in modo facile e diretto con il sistema; sarà a guidare l operatore nella risoluzione del compito. consente livelli diversificati di accesso all informazione nell interfaccia utente: operatori con compiti diversi hanno bisogno di funzionalità diverse, così come utenti evoluti possono avere la necessità di operare con particolari funzioni, che devono ignote ad operatori di profilo più basso. La creazione di vari livelli di accesso all informazione e di rappresentazione della stessa è un passaggio essenziale che garantisce la scalabilità funzionale. La soluzione proposta accomuna tutti i moduli applicativi mediante l uso di un database relazionale capace di creare un unica base dati attraverso la quale vengono gestiti i soggetti, gli oggetti e le loro relazioni. La soluzione applicativa proposta è parte di una suite completa totalmente integrata ed assicura pertanto una totale interoperabilità tra i vari moduli che la compongono. La soluzione è inoltre aperta e predisposta alla interazione con altri applicazioni esterne, mediante scambio di flussi di dati e/o messaggi. La procedura è predisposta alla pubblicazione a mezzo Internet di diverse tipologie di informazioni, estratte dalle banche dati dell Ente, sia utilizzando il CMS (Content Management System), sia per mezzo di procedure automatiche/ semiautomatiche/ manuali. Viene gestita la pubblicazione di provvedimenti, bandi di gara ed altri documenti istituzionalmente rilevanti e di interesse per la popolazione. A tale riguardo è prevista la gestione di una bacheca elettronica nella quale potranno trovare collocazione gli atti che gli ordinamenti vigenti obbligano a rendere noti attraverso l affissione nell albo pretorio ( delibere, concorsi, concessioni edilizie ecc.) oltre ad altri atti che il Comune desidera pubblicare. I moduli delle procedure di backoffice, proposte da MAGGIOLI S.p.a. per la gestione degli Atti, interagiscono e cooperano in modo da consentire ed effettuare la pubblicazione di tali atti in aree specifiche del portale. Tali documenti saranno opportunamente collegati in modo da risultare disponibili agli utenti che accederanno al portale evitando l intervento manuale dell operatore.

9 Architettura del Workflow Management System Il sistema di gestione del workflow proposto consente il controllo e la gestione del flusso dei processi amministrativi e decisionali, l automatizzazione del passaggio di competenze tra i vari uffici interessati dall iter amministrativo di un procedimento; in altre parole consente di poter dare prontamente e sempre risposta al quesito a che punto è il procedimento? Il modulo di workflow management è il collante tra le applicazioni del back office e realizza l integrazione delle funzionalità offerte da ogni singolo applicativo in un ottica trasversale a tutto il sistema informativo. Il modulo permette ad ogni singola applicazione di pubblicare verso l esterno un insieme di funzionalità. Il modulo applicativo per la gestione del Workflow Documentale costituisce la piattaforma operativa per la gestione degli iter dei documenti e delle pratiche trasversale alle applicazioni. Consente l automazione delle fasi di alcuni processi gestionali e l invio di comunicazioni / messaggi al verificarsi di eventi definiti negli iter, previa programmazione degli stessi. Il modulo può essere richiamato da qualsiasi modulo applicativo predisposto all integrazione, che necessiti di un gestore di iter documentali/ pratiche. Il modulo applicativo fa parte della suite nella quale è totalmente integrato; dopo la prima fase di configurazione il modulo è utilizzabile da tutti gli altri moduli applicativi predisposti all integrazione. Il sistema di Workflow proposto fornisce un efficace strumento per gestire le nuove necessità imposte dallo scambio elettronico di informazioni, attraverso una architettura flessibile pilotata dal processo. Il sistema di Workflow processa in maniera automatica informazioni di vario genere, seguendo regole facilmente personalizzabili, e può trasferirle sia all interno che all esterno della Pubblica Amministrazione. Il modulo di gestione del Workflow permette di fornire a tutti i soggetti che ne hanno bisogno tutte le informazioni utili in un determinato momento inerenti lo stato dei processi e/o degli iter documentali. Caratteristiche architetturali e tecnologiche della soluzione applicativa La piattaforma applicativa è di tipo evoluto, implementa il modello elaborativo three tier (http://it.wikipedia.org/wiki/architettura_three-tier), è aperta e basata su interfacce evolute aderenti alle direttive del W3C (vedi Web Applications Working Group - E' facilmente fruibile gestisce la storicizzazione dei dati, effettua il controllo degli accessi con procedura di autenticazione utente. La soluzione proposta si basa su Java e sull architettura J2EE, in particolare tutta la suite è realizzata in tecnologia Java secondo l architettura Java 2 Platform Enterprise Edition (J2EE) di Sun. Altra tecnologia chiave su cui si basa è Hibernate, un motore open source per la persistenza di oggetti astraendo il DBMS. La struttura modulare e le scelte tecnologiche fatte permettono di avere una installazione completamente basata su software open source.

10 è in grado di girare all interno di un qualsiasi Application Server J2EE il che gli permette di supportare qualsiasi piattaforma hardware e software attualmente in commercio. La soluzione proposta prevede l utilizzo dell Application Server J2EE open source Jboss Enterprise Middleware System (JEMS). I principali benefici garantiti da questa tecnologia sono: astrazione dall hardware e dal sistema operativo; completa gestione delle transazioni, autenticazione, sicurezza, bilanciamento del carico, messaggistica transazionale La soluzione è inoltre altamente scalabile, poiché permette di distribuire la logica applicativa e transazionale del sistema su più macchine, eventualmente in configurazioni cluster. E quindi possibile far crescere il sistema aggiungendo application server o web server a seconda delle necessità. Come ogni moderna applicazione web la soluzione è stata sviluppata secondo uno schema a più livelli, coerente con quanto definito dalle specifiche J2EE. principali benefici garantiti da questa tecnologia sono: l astrazione dall hardware e dal sistema operativo; la completa gestione delle transazioni, autenticazione, sicurezza, scalabilità, bilanciamento del carico, messaggistica transazionale. In particolare la portabilità, intesa lato server visto che lato client è data per scontata, di una soluzione realizzata in J2EE è garantita dal fatto che: La portabilità permette di sviluppare un applicativo in una piattaforma e poi installarlo su piattaforme diverse senza modificare il codice realizzato. La portabilità permette di modulare i costi delle licenze di base a seconda delle tipologie di installazione: container J2EE free (JBoss) o container proprietari soggetti a licenza (Oracle 9iAS/10g AS, IBM Websphere, SUN ONE e altro container con le caratteristiche di gestione e performance richieste). J2EE è inoltre un architettura altamente scalabile, grazie ad esempio agli EJB (Enterprise JavaBeans) si può distribuire la logica applicativa e transazionale del sistema su più macchine clusterizzate o meno. E quindi possibile far crescere il sistema aggiungendo application server o web server a seconda delle necessità. Inoltre è possibile partire da soluzioni basate su tecnologie a basso costo ed incrementare le prestazioni del sistema semplicemente migrando l applicazione su application server più prestanti senza modificare il codice scritto (portabilità). L approccio J2EE garantisce un elevata modularità del sistema: sia perché J2EE è per sua natura una piattaforma basata su componenti, sia perché il linguaggio base di tale

11 piattaforma è JAVA che, come noto, è un linguaggio basato su oggetti e pattern e nasce quindi per permettere concetti quali l astrazione, la specializzazione la distribuzione dei compiti, il riuso: in una parola la modularità. Java 2 Platform Enterprise Edition J2EE definisce uno standard architetturale per lo sviluppo di applicazioni Java con caratteristiche di tipo Enterprise. J2EE è uno strato di servizi software che si inserisce tra la macchina virtuale Java e l applicazione, secondo lo schema indicato nella sottostante figura. Schema Java L architettura J2EE permette di sviluppare applicazioni distribuite, transazionali, scalabili, portabili e sicure, basandosi su una serie si specifiche standard implementate dall Application Server che ospita l applicazione. è in grado di girare all interno di un qualsiasi Application Server J2EE il che gli permette di supportare qualsiasi piattaforma hardware e software attualmente in commercio (Websphere, BEA WebLogic, SUN One, Oracle 9iAS/AS 10g, Jboss, ecc. ) I principali benefici garantiti da questa tecnologia sono: l astrazione dall hardware e dal sistema operativo; la completa gestione delle transazioni, autenticazione, sicurezza, scalabilità, bilanciamento del carico, messaggistica transazionale. In particolare la portabilità, intesa lato server visto che lato client è data per scontata, di una soluzione realizzata in J2EE è garantita dal fatto che: J2EE definisce uno standard architetturale

12 i diversi application server, o container, J2EE differiscono per caratteristiche secondarie quali: sistemi di gestione, manutenzione e deploy, efficienza, sistemi operativi supportati, tecnologie di clustering, ma implementano tutti nello stesso modo le specifiche J2EE la portabilità permette di sviluppare un applicativo in una piattaforma e poi installarlo su piattaforme diverse senza modificare il codice realizzato la portabilità permette di modulare i costi delle licenze di base a seconda delle tipologie di installazione: container J2EE free (JBoss) o container proprietari soggetti a licenza (Oracle 9iAS/10g AS, IBM Websphere, SUN ONE e altro container con le caratteristiche di gestione e performance richieste) J2EE è inoltre un architettura altamente scalabile, grazie ad esempio agli EJB (Enterprise JavaBeans) si può distribuire la logica applicativa e transazionale del sistema su più macchine clusterizzate o meno. E quindi possibile far crescere il sistema aggiungendo application server o web server a seconda delle necessità. Inoltre è possibile partire da soluzioni basate su tecnologie a basso costo ed incrementare le prestazioni del sistema semplicemente migrando l applicazione su application server più prestanti senza modificare il codice scritto (portabilità). L approccio J2EE garantisce un elevata modularità del sistema: sia perché J2EE è per sua natura una piattaforma basata su componenti, sia perché il linguaggio base di tale piattaforma è JAVA che, come noto, è un linguaggio basato su oggetti e pattern e nasce quindi per permettere concetti quali l astrazione, la specializzazione la distribuzione dei compiti, il riuso: in una parola la modularità. Hibernate Hibernate è un motore di persistenza ad oggetti per Java molto potente e ad alte prestazioni. Il principale beneficio da questo strumento nei termini di architettura globale del sistema è la completa astrazione degli applicativi dal sistema di persistenza (DBMS) utilizzato. Allo stato dell arte Hibernate supporta ben 22 motori DBMS, fra cui: Oracle, DB2, Microsoft SQL Server, PostgreSQL, Sybase, SAP DB, MySQL, Informix, Ingres e Interbase. Hibernate è un prodotto open source professionale, fulcro nella suite di prodotti JBoss Enterprise Middleware System (JEMS). Architettura multilivello di Come ogni applicazione moderna è sviluppato secondo uno schema a più livelli. Naturalmente J2EE contempla o meglio nasce secondo tale ottica definendo quattro livelli fondamentali dell architettura:

13 Schema Layer fondamentali della soluzione offerta E importante sottolineare come J2EE definisca le regole e le metodologie per lo sviluppo di ognuno dei quattro livelli fondamentali guidando quindi lo sviluppatore nelle scelte: dal tipo di tecnologia da utilizzare a livello client ai metodi da sfruttare per realizzare le transazioni a livello Data. In tale architettura è ulteriormente scomposta per permettere la realizzazione e gestione di librerie condivise dalle varie aree (quali la gestione dei pagamenti, il workflow, ). Si evidenzia infine come la soluzione, essendo completamente sviluppata in Java, permette agli utenti di interagire con il sistema tramite un qualsiasi browser web standard (es.: Microsoft Internet Explorer, Netscape, ecc.). Scalabilità della soluzione La struttura Tecnologica, nella configurazione illustrata nella presente offerta, consente di erogare in modo completo i servizi applicativi richiesti ed è dimensionato per soddisfare, con ampi margini di sicurezza, le richieste del bacino di utenza. L architettura del sistema consente un ampia scalabilità, a fronte di nuove esigenze o requisiti che possono naturalmente emergere nel futuro. Nel caso fosse necessario scalare l infrastruttura hardware, il sistema permette in modo semplice e flessibile di potenziare le risorse, integrando l esistente ed evitando costose sostituzioni. Il sistema prevede la possibilità di scalare le risorse hardware secondo due linee principali: Upgrade dei sistemi esistenti: aggiungendo risorse di elaborazione agli apparati già esistenti (CPU aggiuntive, estensione della memoria, Spazio storage addizionale,...). VANTAGGI: aumento delle performance, aumento della stabilità dei sistemi.

14 Scalabilità orizzontale: aumentando il numero di elaboratori dedicati ad un servizio applicativo, in una logica di clustering e load balancing. VANTAGGI: aumento delle performance, aumento della disponibilità, sfruttamento delle risorse massimizzato grazie al bilanciamento del carico, Alta affidabilità I requisiti di una moderna rete unione ( tre comuni )si avvicinano sempre di più a quelli di applicazioni mission-critical. Per soddisfare le esigenze di affidabilità, prestazioni e continuità del servizio, è prevista la crescita della struttura fino ad una architettura totalmente ridondata e priva di single-point-of-failure. La ridondanza non coinvolge solo i server applicativi ma anche gli apparati di rete (firewall, load balancer). Al fine di garantire un elevata disponibilità e integrità dei dati, le basi applicative è previsto che possano essere concentrate su una Storage Area Network. (soluzioni Intermedia e fault tolerant). A beneficiare di questo elevato grado di affidabilità sono sia eventuali servizi web rivolti ai cittadini, sia i servizi applicativi interni del comune (intranet). I plus della soluzione applicativa La suite di applicazioni di la nuova soluzione gestionale sviluppata per la PAL, riunisce in se modernità di tecnologia e di architettura e una ventennale esperienza maturata e consolidata sul campo da MAGGIOLI, con un parco clienti di oltre un migliaio di comuni dislocati su tutto il territorio nazionale. nasce in un contesto in cui l obiettivo non è più, ad esempio, semplicemente gestire il protocollo, ma l integrarsi in un complesso processo di Business Process Reengineering (BPR), in cui l erogazione della funzionalità è data per scontata mentre invece quello che si cerca di ottenere è una maggiore usabilità, la tracciabilità dell informazione, il controllo di gestione, l accentramento di funzionalità. La suite si qualifica perché oltre ad essere funzionalmente completa e tecnologicamente avanzata, possiede le seguenti principali caratteristiche: è totalmente e nativamente integrata in tutti i suoi moduli applicativi ed in particolare con il modulo di Protocollo informatico e repository documentale; integra la firma digitale nei moduli applicativi nei quali è richiesta (Protocollo Informatico; Atti Amministrativi, Determine; Delibere; ecc.); si appoggia su un motore di workflow, interamente progettato e sviluppato da MAGGIOLI e nativamente integrato nella suite ; per la gestione degli iter dei documenti, delle pratiche e dei processi;

15 assicura la massima apertura verso l esterno, sia dal punto di vista della funzionalità, sia per quanto riguarda i dati; assicura una completa interoperabilità con i sistemi di protocollo informatico di altri Enti ed è predisposta per la cooperazione applicativa tra le Amministrazione; assicura la protezione e la sicurezza delle informazioni archiviate nelle banche-dati, mediante la storicizzazione dei dati e la tenuta del diario delle operazioni effettuate sui sistemi (file di log); assicura i dovuti livelli di sicurezza mediante regole e profili per l accesso alle applicazioni ed ai dati, inoltre è provvista di sistemi e funzionalità per la sicurezza nel controllo degli accessi mediante l utilizzo di procedure di autenticazione dell utente, la definizione e gestione dei livelli di accesso alle risorse (profili utente), meccanismi automatici di auditing per l individuazione e la segnalazione di tentativi di violazione delle protezioni. assicura una elevata usabilità dei prodotti mediante l adozione di : interfaccia GUI, funzioni di validazione dei dati, messaggistica per errori, disponibilità di help e guida in linea, di adeguata manualistica e documentazione utente, ecc.; Sintesi riepilogativa dei punti qualificanti della suite a) Indipendenza da tecnologie proprietarie L architettura della soluzione è Java 2 Platform Enterprise Edition (J2EE), il linguaggio di sviluppo è Java. Le applicazioni fornite assicurano la possibilità di esportazione dei dati e dei documenti nei formati più diffusi e aperti. Il nucleo principale della soluzione fornita Portale, Servizi di front office) può operare in contesti anche interamente open, grazie alle scelte implementative fatte, oppure in contesti misti (open + proprietari). La soluzione è portabile su diverse piattaforme configurate in funzione delle specifiche esigenze o richieste. Nella soluzione progettuale proposta è previsto l uso del DBMS PostgreSQL, che offre garanzia di efficienza, solidità e sicurezza operativa anche in presenza di basi di dati complesse e di grandi dimensioni. L offerta applicativa integra nel modulo del protocollo informatico le funzioni di interoperabilità con i sistemi di protocollo informatico degli altri enti della PA, in conformità regole tecniche del CNIPA vigenti. Si evidenzia che a tale proposito l applicazione del Protocollo Informatico è anche stata certificata dal nell ambito del progetto DOCAREA (già PANTAREI) della provincia di Bologna. La soluzione progettuale è inoltre predisposta ad interagire con i sistemi informatici degli altri enti della PA secondo le regole tecniche definite dal CNIPA in materia di SPC, ovvero utilizzando la stessa procedura già in uso per interfacciare Front office e Back office per l erogazione dei servizi on line (web services). b) Completezza, funzionalità ed aderenza ai requisiti normativi e di qualità

16 L offerta applicativa è funzionalmente completa e tale da garantire un efficiente ed efficace utilizzo al personale operativo dell ente. Le procedure sono totalmente aderenti ai requisiti normativi cogenti e al D Lgs 196/03 Testo Unico sulla Privacy dei dati. c) Unico database relazionale La soluzione proposta accomuna tutti i moduli applicativi mediante l uso di un database relazionale capace di creare un unica base dati attraverso la quale vengono gestiti i soggetti, gli oggetti e le loro relazioni. d) Integrazione, apertura ed interoperabilità applicativa La soluzione applicativa proposta è parte di una suite completa totalmente integrata ed assicura pertanto una totale interoperabilità tra i vari moduli che la compongono. La soluzione è inoltre aperta e predisposta all interazione con altri applicazioni esterne, mediante scambio di flussi di dati e/o messaggi e) Architettura del Workflow Management System La soluzione applicativa si basa su un potente motore di Workflow, sviluppato da MAGGIOLI, che costituisce il collante tra le applicazioni del back office e realizza l integrazione delle funzionalità offerte da ogni singolo applicativo in un ottica trasversale a tutto il sistema informativo. Il modulo permette ad ogni singola applicazione di pubblicare verso l esterno un insieme di funzionalità. Il modulo applicativo per la gestione del Workflow costituisce la piattaforma operativa per la gestione degli iter dei documenti e delle pratiche trasversale alle applicazioni.

17 Banche dati on line. Il progetto è lo strumento che per la prima volta permette di organizzare sinergicamente la gestione interna dell ente (back office) con l interfaccia al cittadino (front office) per l erogazione dei servizi. Con la PA si pone all avanguardia in quanto patrimonializza gli investimenti, sviluppando l integrazione evoluta dei sistemi gestionali con i canali di erogazione servizi di qualità in particolare attraverso la pubblicazione di banche dati on line su portali web, attraverso call center telefonici, la telefonia mobile, il digitale terrestre. offre alla PA la possibilità di fornire ai propri operatori, ai cittadini ed alle imprese, servizi sempre più efficienti mediante l impiego delle nuove tecnologie informatiche. La procedura permettere la pubblicazione a mezzo internet di diverse tipologie di informazioni, estratte dalle banche dati dell Ente, sia utilizzando il CMS (Content Management System), sia per mezzo di procedure automatiche/ semiautomatiche/ manuali. Viene gestita la pubblicazione di provvedimenti, bandi di gara ed altri documenti istituzionalmente rilevanti e di interesse per la popolazione. A tale riguardo è prevista la gestione di una bacheca elettronica nella quale potranno trovare collocazione gli atti che gli ordinamenti vigenti obbligano a rendere noti attraverso l affissione nell albo pretorio ( delibere, concorsi, concessioni edilizie ecc.) oltre ad altri atti che il Comune desidera pubblicare. I moduli delle procedure di backoffice, proposte da MAGGIOLI per la gestione degli Atti, interagiscono e cooperano in modo da consentire ed effettuare la pubblicazione di tali atti in aree specifiche del portale. Tali documenti saranno opportunamente collegati in modo da risultare disponibili agli utenti che accederanno al portale evitando l intervento manuale dell operatore. I moduli predisposti renderanno disponibili sistemi di ricerca dei documenti con diverse chiavi di ricerca (ad esempio, per categorie generali o per parola contenuta nel testo).

18

19 Riepilogo delle tecnologie utilizzabili per Area Prodotto Utilizzo Sistemi Operativi Data Base Interazione tra applicazioni Server Linux / Unix di classe Standard o Enterprise - Windows Server 2003 Server Linux / Unix di classe Standard o Enterprise - Windows Server 2003 Oracle 9i / 10g - MS SQL Server PostgreSQL JJ2EE Hibernate RMI Application Server Database Server Base dati per le applicazioni di front-end e di back-end. Per l interazione tra i diversi moduli del sistema Strumento di persistenza degli oggetti sul database Protocollo di comunicazione tra Client ed Application server Apache HTTP Server Servizi di portale e di front-end Application Server JBoss Application Server Apache Tomcat - altri container J2EE compatibili Open LDAP - altri LDAP anche proprietari Application Server Gestione utenti, autenticazione, profilazione. Strumenti e metodologie di sviluppo Rational Rose, Rational XDE altri strumenti JAVA, XML, XSLT Analisi e progettazione (business model, use case) Sviluppo logiche applicative SQL Utilizzato per il dialogo con le basi dati Rational Team Test, Rational Clarify altri strumenti equivalenti Test dei prodotti, gestione delle configurazioni e delle versioni Tabella tecnologie utilizzabili

20 SOLUZIONI APPLICATIVE Di seguito vengono brevemente descritte le soluzioni applicative che fanno parte del presente progetto, ulteriore documentazione, in grado di dettagliare più approfonditamente le caratteristiche e le funzioni degli applicativi forniti sono a Vs. disposizione e fornibili su Vs. richiesta. Applicativi TRASVERSALI La predisposizione della Piattaforma Tecnologica prevede che la stessa comprenda una serie di Applicativi di tipo trasversale. Questi rappresentano il substrato applicativo, costituito dai prodotti software che interagiscono con i programmi operativi delle singole aree e che di fatto realizza l integrazione dei processi gestionali ed organizzativi. L obiettivo della soluzione proposta è il conseguimento ed il potenziamento di questa categoria di applicativi che costituisce il fondamento per il soddisfacimento dell esigenza imprescindibile all interno dell orientamento strategico assunto. Gli applicativi / ambienti di tipo trasversale sono: Repository Documentale centralizzato, Workflow management documentale per l automazione di processi, Ambiente di Repository centralizzato Documentale La Piattaforma Applicativa è dotata di Ambiente di Repository centralizzato Documentale per gestire l azione amministrativa dal suo avvio; il documento o pratica è l oggetto centrale dell azione amministrativa e quindi grazie alla presenza del Repository viene garantita in ogni istante la possibilità di memorizzare e richiamare documenti di natura eterogenea (dati, stampe, documenti di testo, fogli di calcolo, , ecc.). L ambiente di Repository centralizzato documentale costituisce il serbatoio a cui Il modulo applicativo del per la Gestione del Workflow documentale fa riferimento per la gestione degli iter dei documenti e delle pratiche trasversale alle applicazioni. Consente il deposito la memorizzazione e l archiviazione di ogni tipo di documento in modo che gli stessi siano in ogni momento richiamabili al fine di perseguire l automazione delle fasi dei processi gestionali e l invio di comunicazioni/ messaggi al verificarsi di eventi definiti negli iter, previa programmazione degli stessi. Può essere richiamato da qualsiasi modulo applicativo predisposto all integrazione, che necessiti di un gestore di iter documentali/ pratiche Viene proposta l utilizzazione del modulo applicativo che fa parte della suite e nella quale è totalmente integrato. Dopo la fase di installazione e di configurazione iniziale il modulo applicativo è pronto per essere utilizzato dagli altri moduli applicativi, che sono predisposti all integrazione, infatti nella soluzione proposta il modulo applicativo per la gestione dei servizi di Protocollazione e Firma Digitale ha nativamente integrato l ambiente di Repository Documentale;

COMUNE DI CARUGO PROGETTO SICR@WEB AGGIORNAMENTO TECNOLOGICO E AMPLIAMENTO FUNZIONALE DEL SISTEMA INFORMATICO COMUNALE.

COMUNE DI CARUGO PROGETTO SICR@WEB AGGIORNAMENTO TECNOLOGICO E AMPLIAMENTO FUNZIONALE DEL SISTEMA INFORMATICO COMUNALE. COMUNE DI CARUGO PROGETTO SICR@WEB AGGIORNAMENTO TECNOLOGICO E AMPLIAMENTO FUNZIONALE DEL SISTEMA INFORMATICO COMUNALE Pagina 1 di 63 Spett.le COMUNE DI CARUGO VIA CADRONA, N 3 22060 CARUGO - CO Alla c.a.

Dettagli

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009)

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) CeBAS Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) Introduzione Il progetto CEBAS: la finalità è di migliorare l efficienza operativa interna dell Ente rispondere alle aspettative

Dettagli

IN CHIAVE E-GOVERNMENT

IN CHIAVE E-GOVERNMENT UNA NUOVA SUITE IN CHIAVE E-GOVERNMENT La Pubblica Amministrazione cambia. Si fa strada concretamente l idea di uno stile di governo innovativo che, grazie alla potenzialità di interconnessione, renda

Dettagli

Architettura Tecnica i. Architettura Tecnica

Architettura Tecnica i. Architettura Tecnica i Architettura Tecnica ii Copyright 2005-2011 Link.it s.r.l. iii Indice 1 Scopo del documento 1 1.1 Abbreviazioni..................................................... 1 2 Overview 1 2.1 La PdD........................................................

Dettagli

UNA RELEASE ROBUSTA E COLLAUDATA IN CONTESTI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI EVOLUZIONE DELLA PIATTAFORMA ASSICURATIVA ALL IN ONE

UNA RELEASE ROBUSTA E COLLAUDATA IN CONTESTI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI EVOLUZIONE DELLA PIATTAFORMA ASSICURATIVA ALL IN ONE L offerta di Value+, in origine focalizzata sulla gestione dei Rami Vita e dei Fondi Pensione attraverso il sistema invita, diffuso in Italia e all estero, si è arricchita nel corso degli anni estendendosi

Dettagli

Allegato 2: Prospetto informativo generale

Allegato 2: Prospetto informativo generale Gara a procedura ristretta accelerata per l affidamento, mediante l utilizzo dell Accordo Quadro di cui all art. 59 del D.Lgs. n. 163/2006, di Servizi di Supporto in ambito ICT a InnovaPuglia S.p.A. Allegato

Dettagli

Software Servizi Progetti. per la Pubblica Amministrazione e le Aziende

Software Servizi Progetti. per la Pubblica Amministrazione e le Aziende Software Servizi Progetti per la Pubblica Amministrazione e le Aziende SOLUZIONI AD ELEVATO VALORE AGGIUNTO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E LE AZIENDE Maggioli Informatica unitamente ai suoi marchi Cedaf,

Dettagli

Standard Tecnologici Regione Basilicata ALLEGATO C03

Standard Tecnologici Regione Basilicata ALLEGATO C03 Standard Tecnologici Regione Basilicata ALLEGATO C03 UFFICIO S. I. R. S. Standard Tecnologici ver. 2.1 ultimo agg.: 06/06/2012 CONTROLLO DEL DOCUMENTO Data APPROVAZIONI Autore Redatto da: 27/05/2012 Dott.

Dettagli

SPECIFICHE TECNICO-FUNZIONALI FORNITURA SOFTWARE APPLICATIVO PROTOCOLLO ATTI E RILEVAZIONE PRESENZE

SPECIFICHE TECNICO-FUNZIONALI FORNITURA SOFTWARE APPLICATIVO PROTOCOLLO ATTI E RILEVAZIONE PRESENZE SPECIFICHE TECNICO-FUNZIONALI FORNITURA SOFTWARE APPLICATIVO PROTOCOLLO ATTI E RILEVAZIONE PRESENZE 1. IL SOFTWARE APPLICATIVO PROGETTOENTE 1.1 Linee guida generali: Un software aperto che Vi accompagna

Dettagli

Titolo Perché scegliere Alfresco. Titolo1 ECM Alfresco

Titolo Perché scegliere Alfresco. Titolo1 ECM Alfresco Titolo Perché scegliere Alfresco Titolo1 ECM Alfresco 1 «1» Agenda Presentazione ECM Alfresco; Gli Strumenti di Alfresco; Le funzionalità messe a disposizione; Le caratteristiche Tecniche. 2 «2» ECM Alfresco

Dettagli

Applicazione: GAS - Gestione AcceSsi

Applicazione: GAS - Gestione AcceSsi Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni Gestione ICT Applicazione: GAS - Gestione AcceSsi Amministrazione: Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) Responsabile dei sistemi informativi Nome

Dettagli

Thea PDM. Cos è Thea PDM? Il PDM (Product Data Management)

Thea PDM. Cos è Thea PDM? Il PDM (Product Data Management) Thea PDM Il PDM (Product Data Management) Nell'industria manifatturiera il PDM è un software per la raccolta ed organizzazione dei file nelle divere fasi di ideazione, progettazione, produzione ed obsolescenza

Dettagli

Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto

Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto Un sistema ERP di seconda generazione. Fondare la logica della supply-chain

Dettagli

Applicazione: OIL Online Interactive helpdesk

Applicazione: OIL Online Interactive helpdesk Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione ICT Applicazione: OIL Online Interactive helpdesk Amministrazione: Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) Responsabile dei sistemi informativi

Dettagli

Applicazione: SAI - Sistema di Audit Interno

Applicazione: SAI - Sistema di Audit Interno Riusabilità del software Catalogo delle applicazioni: Amministrativo/Contabile Applicazione: SAI Sistema di Audit Interno Amministrazione: Agenzia delle Entrate Responsabile dei sistemi informativi Nome

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Presentazione di Cedac Software

Presentazione di Cedac Software Agenda Presentazione di Cedac Software SOA ed ESB Analisi di un caso studio Esempi Q&A Presentazione di Cedac Software 1 2 Presentazione di Cedac Software S.r.l. Divisione Software Azienda nata nel 1994

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia

La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia Il 2006 ha registrato alcuni segnali positivi di ripresa, sia dell'economia italiana che dell Information

Dettagli

Comunità Montana Terminio Cervialto Via Don Minzoni,2 83048 Montella (AV)

Comunità Montana Terminio Cervialto Via Don Minzoni,2 83048 Montella (AV) Comunità Montana Terminio Cervialto Via Don Minzoni,2 83048 Montella (AV) PRESENTAZIONE APPLICATIVI INFORMATICI (BEST PRACTICE) REALIZZATI NELL AMBITO DELL E-GOVERNMENT PER L IMPLEMENTAZIONE DELLA BACHECA

Dettagli

Oggetto: Net.Service s.r.l. c.a. Massimo Castagna Via Nuovalucello 47/G 95100 Catania Tel 095 7335040 Fax 095 222875.

Oggetto: Net.Service s.r.l. c.a. Massimo Castagna Via Nuovalucello 47/G 95100 Catania Tel 095 7335040 Fax 095 222875. Spett.le Comune di Francavilla di Sicilia Alla c.a. Dott.sa Barbagallo Filippa Responsabile Area Amministrativa Sig. Campione Giuseppe Responsabile Servizi Informatici Catania 03/01/2014 Piazza Annunziata

Dettagli

SCHEDA TECNICA. Caratteristiche generali di prodotto. Denominazione S.A.T.T.- Sant Arpino Tributi e Territorio. Amministrazione Comune di Sant Arpino

SCHEDA TECNICA. Caratteristiche generali di prodotto. Denominazione S.A.T.T.- Sant Arpino Tributi e Territorio. Amministrazione Comune di Sant Arpino SCHEDA TECNICA Denominazione S.A.T.T.- Sant Arpino Tributi e Territorio Amministrazione Comune di Sant Arpino Note e considerazioni sul riuso Il Sistema proposto viene reso disponibile in open source per

Dettagli

INFIN OLTRE LA SEMPLICE ARCHIVIAZIONE

INFIN OLTRE LA SEMPLICE ARCHIVIAZIONE OLTRE LA SEMPLICE ARCHIVIAZIONE INFIN Ricezione, Acquisizione, Protocollazione, Classificazione, Condivisione, Distribuzione e Gestione dei processi documentali. I TUOI DOCUMENTI DIVENTANO INFORMAZIONI

Dettagli

BANCA VIRTUALE/1 tecnologie dell informazione della comunicazione

BANCA VIRTUALE/1 tecnologie dell informazione della comunicazione BANCA VIRTUALE/1 Il termine indica un entità finanziaria che vende servizi finanziari alla clientela tramite le tecnologie dell informazione e della comunicazione, senza ricorrere al personale di filiale

Dettagli

Applicazione: Anagrafe Edilizia Scolastica

Applicazione: Anagrafe Edilizia Scolastica Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni Appl_vo/Verticale Applicazione: Anagrafe Edilizia Scolastica Amministrazione: Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Responsabile

Dettagli

Allegato 1 CIG 58703795FF PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO

Allegato 1 CIG 58703795FF PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura... 3 2 Composizione della Fornitura... 3 2.1 Piattaforma

Dettagli

Piattaforma tecnologica e strumenti di sviluppo

Piattaforma tecnologica e strumenti di sviluppo Piattaforma tecnologica e strumenti di sviluppo La tecnologia informatica e i nuovi paradigmi applicativi sono in continua evoluzione per dare risposta alle crescenti necessità del mercato con strumenti

Dettagli

Applicazione: SIPER Servizi In linea per il PERsonale

Applicazione: SIPER Servizi In linea per il PERsonale Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni Gestione Personale Applicazione: SIPER Servizi In linea per il PERsonale Amministrazione: Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) Responsabile dei

Dettagli

Corporate & Enterprise Portal

Corporate & Enterprise Portal Corporate & Enterprise Portal È una piattaforma applicativa che, tramite un portale web, rende fruibile l intero patrimonio informativo dell azienda (dati, processi, documenti ) a tutti coloro che vi interagiscono:

Dettagli

tesi di laurea Anno Accademico 2005/2006 relatore Ch.mo prof. Porfirio Tramontana candidato Manganiello Felice Matr. 534/001569

tesi di laurea Anno Accademico 2005/2006 relatore Ch.mo prof. Porfirio Tramontana candidato Manganiello Felice Matr. 534/001569 tesi di laurea CONFRONTO TRA SOLUZIONI COMMERCIALI PER LA REALIZZAZIONE Anno Accademico 2005/2006 relatore Ch.mo prof. Porfirio Tramontana candidato Manganiello Felice Matr. 534/001569 CONFRONTO TRA SOLUZIONI

Dettagli

Indice. Indice... 2 1. Premessa e scopo del documento... 3 2. Ambiente operativo... 4 3. Architettura di sistema... 5

Indice. Indice... 2 1. Premessa e scopo del documento... 3 2. Ambiente operativo... 4 3. Architettura di sistema... 5 Realizzazione di un sistema informatico on-line bilingue di gestione, monitoraggio, rendicontazione e controllo del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia - Francia Marittimo finanziato dal

Dettagli

Architetture dei WIS. Definizione di WIS. Benefici dei WIS. Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012

Architetture dei WIS. Definizione di WIS. Benefici dei WIS. Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012 Architetture dei WIS Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012 Definizione di WIS Un WIS può essere definito come un insieme di applicazioni in grado di reperire, cooperare e fornire informazioni utilizzando

Dettagli

GED.net Sistema applicativo per la Gestione Elettronica Documentale

GED.net Sistema applicativo per la Gestione Elettronica Documentale GED.net Sistema applicativo per la Gestione Elettronica Documentale 2 GED.net - Sistema applicativo per la Gestione Elettronica Documentale La scrivente si pregia di sottoporre alla Loro cortese attenzione

Dettagli

La piattaforma per la gestione elettronica documentale integrata

La piattaforma per la gestione elettronica documentale integrata Tutti noi prendiamo decisioni, facciamo valutazioni, pianifichiamo strategie basandoci sulle informazioni in nostro possesso. Il tempo è una risorsa preziosa, ottimizzarlo rappresenta un obiettivo prioritario.

Dettagli

TECHNOLOGY PLATFORM & DEVELOPMENT TOOLS

TECHNOLOGY PLATFORM & DEVELOPMENT TOOLS I N F I N I T Y Z U C C H E T T I TECHNOLOGY PLATFORM & DEVELOPMENT TOOLS & DEVELOPMENT TOOLS Piattaforma tecnologica e strumenti di sviluppo La tecnologia informatica e i nuovi paradigmi applicativi sono

Dettagli

@CCEDO: Accessibilità, Sicurezza, Architettura

@CCEDO: Accessibilità, Sicurezza, Architettura Rev. 8, agg. Settembre 2014 @CCEDO: Accessibilità, Sicurezza, Architettura 1.1 Il Sistema di Gestione della Sicurezza Per quanto riguarda la gestione della Sicurezza, @ccedo è dotato di un sistema di autenticazione

Dettagli

Sistema di protocollo informatico e gestione documentale

Sistema di protocollo informatico e gestione documentale Sistema di protocollo informatico e gestione documentale Roma, 8 aprile 2002 Roberto Bettacchi Direttore Business Unit P.A. r.bettacchi@agora.it Scenario di riferimento I DIECI OBIETTIVI DEL GOVERNO PER

Dettagli

Progettazione: Tecnologie e ambienti di sviluppo

Progettazione: Tecnologie e ambienti di sviluppo Contratto per l acquisizione di servizi di Assistenza specialistica per la gestione e l evoluzione del patrimonio software della Regione Basilicata. Repertorio n. 11016 del 25/09/2009 Progettazione: Tecnologie

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. IBM and Business

Dettagli

Chi è Adiuto. Cultura e tecnologia nella gestione documentale

Chi è Adiuto. Cultura e tecnologia nella gestione documentale Cultura e tecnologia nella gestione documentale Chi è Adiuto Attiva dal 2001, Adiuto affronta e risolve le problematiche di gestione elettronica documentale. Grazie alla sua innovativa suite documentale

Dettagli

Infinity Application Framework Una nuova e diversa interpretazione delle soluzioni applicative aziendali

Infinity Application Framework Una nuova e diversa interpretazione delle soluzioni applicative aziendali Infinity Application Framework Una nuova e diversa interpretazione delle soluzioni applicative aziendali Infinity Application Framework è la base di tutte le applicazioni della famiglia Infinity Project

Dettagli

N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools )

N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools ) N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools ) SCOPO : Ambiente per lo sviluppo di applicazioni WEB multimediali basate su Data Base Relazionale e strutturate secondo il modello a tre livelli: Presentazione

Dettagli

Registro SPICCA Architettura del Software

Registro SPICCA Architettura del Software Registro SPICCA Architettura del Software Versione 1.0 del 25/08/2009 Sommario 1 Introduzione... 4 1.1 Scopo... 4 1.2 Obiettivo... 4 1.3 Riferimenti... 4 1.4 Panoramica del documento... 4 2 Rappresentazione

Dettagli

Candidato: Luca Russo Docente: Prof. Raffaele Montella. 27 Marzo 2013

Candidato: Luca Russo Docente: Prof. Raffaele Montella. 27 Marzo 2013 e di e di Candidato: Luca Russo Docente: Corso di laurea in Informatica Applicata Facoltá di Scienze e Tecnologie Programmazione su Reti 27 Marzo 2013 Traccia d esame Sviluppare multitier con disaccoppiamento

Dettagli

Comune di Cattolica provincia di Rimini Settore 4 Direzione del Sistema Informativo Comunale

Comune di Cattolica provincia di Rimini Settore 4 Direzione del Sistema Informativo Comunale Comune di Cattolica provincia di Rimini Settore 4 Direzione del Sistema Informativo Comunale Passaggio del software applicativo Tributi dalla piattaforma client/server SICRA alla piattaforma WEB SICR@WEB.

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I INFINITY APPLICA A TION FRAMEWORK APPLICA

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I INFINITY APPLICA A TION FRAMEWORK APPLICA I N F I N I T Y Z U C C H E T T I INFINITY APPLICATION FRAMEWORK Infinity Application Framework Una nuova e diversa interpretazione delle soluzioni applicative aziendali Infinity Application Framework

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE I Cap.8

Dettagli

P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6

P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6 Comune di Sospirolo P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6 PIANO DI INFORMATIZZAZIONE delle procedure per la presentazione

Dettagli

Applicazione: Protocollo ASP

Applicazione: Protocollo ASP Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni Gestione Documentale Applicazione: Protocollo ASP Amministrazione: DigitPA Responsabile dei sistemi informativi D.ssa Maria Pia GIOVANNINI Viale Marx

Dettagli

Architettura SW Definizione e Notazioni

Architettura SW Definizione e Notazioni Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Corso di Ingegneria del Software A. A. 2008 - Stili Architetturali E. TINELLI Architettura SW Definizione e Notazioni Definizione ANSI/IEEE Std Std1471-2000

Dettagli

REGIONE BASILICATA UFFICIO S. I. R. Standard Tecnologici dei Sistemi Informativi

REGIONE BASILICATA UFFICIO S. I. R. Standard Tecnologici dei Sistemi Informativi UFFICIO S. I. R. Standard Tecnologici dei Sistemi Informativi Autori: Dott.ssa Domenica Nardelli (P.O.C. Area Applicativa Ufficio SIR) Data di creazione: 03 Ottobre 2005 Ultimo aggiornamento: 03 Ottobre

Dettagli

Applicazione: Ente Web Sign Università di Pisa (EWS- Unipi) Sistema per la gestione dell Ordinativo Informatico

Applicazione: Ente Web Sign Università di Pisa (EWS- Unipi) Sistema per la gestione dell Ordinativo Informatico Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Amministrativo/Contabile Applicazione: Ente Web Sign Università di Pisa (EWS- Unipi) Sistema per la gestione dell Ordinativo Informatico Amministrazione:

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE.

CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE. CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE. Articolo 1 Oggetto dell appalto 1. L appalto ha per oggetto la progettazione,

Dettagli

Requisiti funzionali, non funzionali e di progetto del Sistema di gestione dei procedimenti amministrativi

Requisiti funzionali, non funzionali e di progetto del Sistema di gestione dei procedimenti amministrativi Scheda descrittiva della pratica tecnologica ed organizzativa Requisiti funzionali, non funzionali e di progetto del Sistema di gestione dei procedimenti amministrativi cedute in riuso Agenzia per l Italia

Dettagli

PAGHE E STIPENDI. Pubblica Amministrazione. Azienda, Banca PAGHE E STIPENDI GESTIONE PRESENZE E ASSENZE GESTIONE NOTE SPESE E TRASFERTE

PAGHE E STIPENDI. Pubblica Amministrazione. Azienda, Banca PAGHE E STIPENDI GESTIONE PRESENZE E ASSENZE GESTIONE NOTE SPESE E TRASFERTE per le risorse un universo un universo di di universo un di Azienda, Banca Pubblica Amministrazione PAGHE E STIPENDI GESTIONE PRESENZE E ASSENZE GESTIONE NOTE SPESE E TRASFERTE GESTIONE RISORSE UMANE BUDGET

Dettagli

Stefano Bucci Technology Director Sales Consulting. Roma, 23 Maggio 2007

Stefano Bucci Technology Director Sales Consulting. Roma, 23 Maggio 2007 L Information Technology a supporto delle ALI: Come coniugare un modello di crescita sostenibile con le irrinuciabili caratteristiche di integrazione, sicurezza ed elevata disponibilità di un Centro Servizi

Dettagli

L ESPERIENZA ITCAM IN UBI BANCA. Raffaele Vaccari Coordinatore Monitoraggio Sistemi Distribuiti Area IT Operations

L ESPERIENZA ITCAM IN UBI BANCA. Raffaele Vaccari Coordinatore Monitoraggio Sistemi Distribuiti Area IT Operations L ESPERIENZA ITCAM IN UBI BANCA Raffaele Vaccari Coordinatore Monitoraggio Sistemi Distribuiti Area IT Operations Milano - 26/05/2009 Indice Il gruppo UBI Banca L I.T. in UBI Banca Monitoraggio dei sistemi

Dettagli

Università degli studi dell Aquila. Sistemi informativi aziendali

Università degli studi dell Aquila. Sistemi informativi aziendali Università degli studi dell Aquila 6 C.F.U. 9 C.F.U. Ing. Gaetanino Paolone (gaetanino.paolone@univaq.it) Prof. Dr. Luciano Fratocchi (luciano.fratocchi@univaq.it) Contenuti Web Information System. La

Dettagli

Nuvole di documenti: dematerializzazione?

Nuvole di documenti: dematerializzazione? Nuvole di documenti: il Cloud Content Management come strategia di dematerializzazione? Un approccio alternativo per una reale opportunità di semplificazione: Fatturazione elettronica PEC e conservazione

Dettagli

i5/os per processi di business efficienti e flessibili

i5/os per processi di business efficienti e flessibili L ambiente operativo integrato leader nel settore i5/os per processi di business efficienti e flessibili Caratteristiche principali Middleware integrato per processi di business efficienti. Funzioni integrate

Dettagli

1 Seminario Operativo Gruppi di Cure Primarie e Unità di Medicina Generale in Piemonte

1 Seminario Operativo Gruppi di Cure Primarie e Unità di Medicina Generale in Piemonte 1 Seminario Operativo Gruppi di Cure Primarie e Unità di Medicina Generale in Piemonte IL SISTEMA INFORMATIVO VISTO DALLA REGIONE PIEMONTE Dott. Domenico Nigro - Direzione regionale Sanità 24 Maggio 2008

Dettagli

Comune di Empoli. Progetto Sistema Informativo Documentale Gestione Atti Amministrativi

Comune di Empoli. Progetto Sistema Informativo Documentale Gestione Atti Amministrativi Comune di Empoli Progetto Sistema Informativo Documentale Gestione Atti Amministrativi Offerta /P/2014 Vers. 1.0 Data: 17 Luglio 2014 INTRODUZIONE... 4 SCOPO DEL DOCUMENTO... 4 SCOPO DEL DOCUMENTO... 4

Dettagli

Architetture per le applicazioni web-based. Mario Cannataro

Architetture per le applicazioni web-based. Mario Cannataro Architetture per le applicazioni web-based Mario Cannataro 1 Sommario Internet e le applicazioni web-based Caratteristiche delle applicazioni web-based Soluzioni per l architettura three-tier Livello utente

Dettagli

Manuale Servizi di Virtualizzazione e Porta di Accesso Virtualizzata

Manuale Servizi di Virtualizzazione e Porta di Accesso Virtualizzata Manuale Servizi di Virtualizzazione e Porta di Accesso Virtualizzata COD. PROD. D.6.3 1 Indice Considerazioni sulla virtualizzazione... 3 Vantaggi della virtualizzazione:... 3 Piattaforma di virtualizzazione...

Dettagli

PROVINCIA DI BENEVENTO

PROVINCIA DI BENEVENTO PROVINCIA DI BENEVENTO FORNITURA DI SERVIZI DI PRESIDIO DEL CENTRO DI CALCOLO E MANUTENZIONE CORRETTIVA ED EVOLUTIVA DEL SISTEMA INFORMATIVO DEL SETTORE AMMINISTRATIVO ALLEGATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

I N F I N I T Y P R O J E C T SAFETY SOLUTION

I N F I N I T Y P R O J E C T SAFETY SOLUTION I N F I N I T Y P R O J E C T SAFETY SOLUTION SAFETY SOLUTION SAFETY SOLUTION nasce per rispondere r in modo completo all esigenza di gestire la sicurezza sul luogo di lavoro, permettendo sia la gestione

Dettagli

La «Community Network dell Umbria» (CN-Umbria)

La «Community Network dell Umbria» (CN-Umbria) La «Community Network dell Umbria» (CN-Umbria) Un opportunità per gli Enti territoriali della Regione Umbria 1 La riforma della Pubblica Amministrazione La trasformazione dei processi della PA: Le riforme

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO PER LA GESTIONE

Dettagli

Dalla strategia all implementazione: proposte concrete per l innovazione nella P.A.

Dalla strategia all implementazione: proposte concrete per l innovazione nella P.A. Milano, 18 novembre 2009 Gestione della conformità alle normative, Dematerializzazione e Collaborazione in tempo reale: il valore di una piattaforma integrata per gli Enti Pubblici Locali Dalla strategia

Dettagli

Modello dell Infrastruttura per il Fascicolo Sanitario Elettronico (InfFSE) Progetto: Infrastruttura tecnologica del Fascicolo Sanitario Elettronico

Modello dell Infrastruttura per il Fascicolo Sanitario Elettronico (InfFSE) Progetto: Infrastruttura tecnologica del Fascicolo Sanitario Elettronico Dipartimento per la digitalizzazione della PA e l innovazione Consiglio Nazionale delle Ricerche Dipartimento delle Tecnologie dell Informazione e delle Comunicazioni Modello dell Infrastruttura per il

Dettagli

OGGETTO DELLA FORNITURA...4

OGGETTO DELLA FORNITURA...4 Gara d appalto per la fornitura di licenze software e servizi per la realizzazione del progetto di Identity and Access Management in Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. CAPITOLATO TECNICO Indice 1 GENERALITÀ...3

Dettagli

Applicazione: Comuni in Rete della Provincia di Asti

Applicazione: Comuni in Rete della Provincia di Asti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Programmazione/Controllo Applicazione: Comuni in Rete della Provincia di Asti Amministrazione: Provincia di Asti Referente/i di progetto Nome e cognome:

Dettagli

GRAM 231. Global Risk Assessment & Management. Approccio metodologico ed informatico all applicazione del D.Lgs. 231/2001

GRAM 231. Global Risk Assessment & Management. Approccio metodologico ed informatico all applicazione del D.Lgs. 231/2001 GRAM 231 Global Risk Assessment & Management Approccio metodologico ed informatico all applicazione del D.Lgs. 231/2001 Sommario Proposta di applicazione pratica... 3 Quadro normativo... 3 Una soluzione...

Dettagli

COGITEK s.r.l. Via Fregene, 14 00183 ROMA Tel. 0689820236 Fax. 0689820213 Cod. Fisc. e Part. IVA 06012550015 Cap. Soc. 70.000 i.v.

COGITEK s.r.l. Via Fregene, 14 00183 ROMA Tel. 0689820236 Fax. 0689820213 Cod. Fisc. e Part. IVA 06012550015 Cap. Soc. 70.000 i.v. Sommario 1. I presupposti di GRAM AUDIT... 4 2. I vantaggi di GRAM AUDIT... 4 3. Aspetti metodologici alla base del Modello... 5 3.1. La gestione degli utenti... 5 3.2. La composizione del Piano di Audit

Dettagli

PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I.

PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I. PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I. Profilo La Società Hermes nasce nel 2010 per portare sul mercato le esperienze maturate da un team di specialisti e ricercatori informatici che hanno operato per anni come

Dettagli

La piattaforma di Protocollo Informatico a norma di legge

La piattaforma di Protocollo Informatico a norma di legge La piattaforma di Protocollo Informatico a norma di legge josh Protocol! è il rivoluzionario sistema di Protocollo Informatico scalabile ed idoneo alle esigenze di grandi e piccole amministrazioni Non

Dettagli

Descrizione generale. Architettura del sistema

Descrizione generale. Architettura del sistema Descrizione generale Sister.Net nasce dall esigenza di avere un sistema generale di Cooperazione Applicativa tra Enti nel settore dell Informazione Geografica che consenta la realizzazione progressiva

Dettagli

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration COSA FACCIAMO SEMPLIFICHIAMO I PROCESSI DEL TUO BUSINESS CON SOLUZIONI SU MISURA EXTRA supporta lo sviluppo

Dettagli

Allegato B Specifiche richieste per il Portale Web del Comune di Modugno

Allegato B Specifiche richieste per il Portale Web del Comune di Modugno Allegato B Specifiche richieste per il Portale Web del Comune di Modugno Articolo 1 - Oggetto della fornitura 1. La fornitura ha per oggetto la progettazione, realizzazione e manutenzione del sito web

Dettagli

Studio di Fattibilità AMMISSIONE ALL'ESAME DI LAUREA

Studio di Fattibilità AMMISSIONE ALL'ESAME DI LAUREA Studio di Fattibilità AMMISSIONE ALL'ESAME DI LAUREA Introduzione Lo studio di fattibilità, discusso nel seguito di questo documento, ha come input il BPR discusso precedentemente. Ed è per questo che

Dettagli

Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax info@jobiz.com - www.jobiz.com

Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax info@jobiz.com - www.jobiz.com Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax @jobiz.com - www.jobiz.com uno strumento dinamico per fare e-business che cos'è e.cube ECMS le quattro aree configurazione

Dettagli

documenta PLM certificato da Autodesk

documenta PLM certificato da Autodesk documenta PLM documenta PLM certificato da Autodesk Implementare un progetto PLM significa spesso riorganizzare e razionalizzare molti dei processi aziendali legati alla progettazione e produzione. In

Dettagli

Il porting da piattaforme Sun SPARC a RHEL su x86. Michelangelo Uberti Babel - Sales Engineer

Il porting da piattaforme Sun SPARC a RHEL su x86. Michelangelo Uberti Babel - Sales Engineer Il porting da piattaforme Sun SPARC a RHEL su x86 Michelangelo Uberti Babel - Sales Engineer AGENDA La nostra storia Le conseguenze dell acquisizione di Sun L opportunità offerta dai sistemi Intel x86

Dettagli

Framework Rich Client Application

Framework Rich Client Application Framework Rich Client Application RELATORE: Paolo Giardiello Savona, 30 settembre 2010 Agenda La Sogei Le applicazioni client Sogei Le caratteristiche Le soluzioni possibili Java Web Start Eclipse La scelta:

Dettagli

Il Provvedimento del Garante

Il Provvedimento del Garante Il Provvedimento del Garante Il provvedimento del Garante per la Protezione dei dati personali relativo agli Amministratori di Sistema (AdS) Misure e accorgimenti prescritti ai titolari dei trattamenti

Dettagli

Modulo Gestione Interventi Tecnici. Il prezioso assistente che mancava alla tua impresa. www.sit-web.it

Modulo Gestione Interventi Tecnici. Il prezioso assistente che mancava alla tua impresa. www.sit-web.it Modulo Gestione Interventi Tecnici Il prezioso assistente che mancava alla tua impresa via Supporta i seguenti browser: Internet Explorer 6 e seguenti Opera 8 e seguenti Mozilla Firefox 0.8x Mozilla Firefox

Dettagli

MANUALE www.logisticity.it. Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403

MANUALE www.logisticity.it. Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403 MANUALE www.logisticity.it Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403 INDICE Presentazione... pag. 02 Applicativo... pag. 03 Amministrazione...pag. 06 Licenza...pag.

Dettagli

Università degli Studi di Catania

Università degli Studi di Catania Università degli Studi di Catania APPALTO CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DELL'INFORMATIZZAZIONE DEI PROCESSI AMMINISTRATIVI ALLEGATO TECNICO Università degli Studi di Catania- Allegato Tecnico - p. 1 1

Dettagli

Var Group Approccio concreto e duraturo Vicinanza al Cliente Professionalità e metodologie certificate In anticipo sui tempi Soluzioni flessibili

Var Group Approccio concreto e duraturo Vicinanza al Cliente Professionalità e metodologie certificate In anticipo sui tempi Soluzioni flessibili Var Group, attraverso la sua società di servizi, fornisce supporto alle Aziende con le sue risorse e competenze nelle aree: Consulenza, Sistemi informativi, Soluzioni applicative, Servizi per le Infrastrutture,

Dettagli

MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale

MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale 1. Livello infrastrutturale Il Cloud, inteso come un ampio insieme di risorse e servizi fruibili da Internet che possono essere dinamicamente

Dettagli

PRESENTAZIONE DI ABLE TECH S.R.L.

PRESENTAZIONE DI ABLE TECH S.R.L. PRESENTAZIONE DI ABLE TECH S.R.L. ABLE TECH S.r.l. è uno dei principali attori di riferimento nel mondo delle soluzioni software per il Document & Process Management. Able Tech rappresenta un polo di sviluppo

Dettagli

Cos è Infinity Project

Cos è Infinity Project Cos è Infinity Project Infinity Project è un disegno strategico che, per mezzo di una potente tecnologia di sviluppo e avanzate piattaforme applicative, permette di creare soluzioni e progetti a valore

Dettagli

NovaPA. La soluzione per la Pubblica Amministrazione Digitale

NovaPA. La soluzione per la Pubblica Amministrazione Digitale NovaPA La soluzione per la Pubblica Amministrazione Digitale LA SOLUZIONE La piattaforma Web per le Pubbliche Amministrazioni digitali... 2 NovaPA: copertura funzionale e semplicità delle regole... 3 I

Dettagli

DoQui Progetto gestione documentale

DoQui Progetto gestione documentale Migrazione a Sistemi Open Source: Problematiche e Soluzioni in PA e Aziende Lugano, 06/02/2009 DoQui Progetto gestione documentale Domenico Lucà Direzione Piattaforme CSI-Piemonte Il CSI-Piemonte (Consorzio

Dettagli

La piattaforma Oracle per la realizzazione di portali per la Pubblica Amministrazione. White Paper Oracle Settembre 2003

La piattaforma Oracle per la realizzazione di portali per la Pubblica Amministrazione. White Paper Oracle Settembre 2003 La piattaforma Oracle per la realizzazione di portali per la Pubblica Amministrazione White Paper Oracle Settembre 2003 La piattaforma Oracle per la realizzazione di portali per la Pubblica Amministrazione

Dettagli

Progetto Prenotazione on line. Roma, 12 Maggio 2011

Progetto Prenotazione on line. Roma, 12 Maggio 2011 Progetto Prenotazione on line Roma, 12 Maggio 2011 CHI È VENUTO PRIMA DI NOI HA FATTO MOLTO, MA NON HA FATTO TUTTO (Seneca) Roma, 12 Maggio 2011 Pag. 2 La storia Ha origine nel corso del 2005 dal primo

Dettagli

Archiviazione Documentale

Archiviazione Documentale Archiviazione Documentale Il Progetto OPEN SOURCE tutto Italiano per la Gestione Elettronica della documentazione, firma digitale, conservazione sostitutiva, fatturazione elettronica e protocollo informatico.

Dettagli

SisTabWeb Web. Sistema Tabelle. for Enterprise

SisTabWeb Web. Sistema Tabelle. for Enterprise SisTabWeb Web Sistema Tabelle for Enterprise Overview La condivisione del patrimonio dati a livello aziendale diventa essenziale nel momento in cui il sistema informativo, elemento chiave per l'efficienza

Dettagli

Applicazione: TEMPlus Sistema Informativo a supporto delle procedure amministrative/contabili

Applicazione: TEMPlus Sistema Informativo a supporto delle procedure amministrative/contabili Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni Amm_vo/Contabile Applicazione: TEMPlus Sistema Informativo a supporto delle procedure amministrative/contabili Amministrazione: Ministero dell'interno

Dettagli