idaq TM Manuale Utente

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "idaq TM Manuale Utente"

Transcript

1 idaq TM Manuale Utente Settembre 2010

2 TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 2

3 Sommario Introduzione... 5 Organizzazione di questo manuale... 5 Convenzioni... Errore. Il segnalibro non è definito. Installazione... 6 Introduzione... 6 Requisiti minimi hardware... 7 Requisiti minimi software... 7 Installazione... 7 Primo avvio di idaq... 7 Attivazione... 8 Acquisizione dati grafico semplice finestra di visualizzazione dei dati finestra di configurazione dei canali di acquisizione Visualizzazione numerica dei segnali Filtraggio dei segnali Sessione di registrazione Impostazione dei trigger Trigger di start Trigger di stop Blocco delle impostazioni Selezione e configurazione dei dispositivi di acquisizione Configurazione dei trasduttori Calibrazione Configurazione delle cartelle Analisi delle registrazioni Esportazione dei dati TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 3

4 TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 4

5 Introduzione Il manuale utente descrive l utilizzo del programma idaq. Nel presente documento sono citati prodotti della National Instruments necessari per l utilizzo di idaq. Per ogni informazione relativa ai prodotti National Instruments, consultare il sito Organizzazione di questo manuale Il manuale utente idaq è organizzato come segue: Parte 1, Installazione Questa sezione del manuale descrive i requisiti minimi necessari per l istallazione e l utilizzo di idaq. Per utilizzare questa sezione il lettore deve conoscere come installare e configurare un dispositivo di acquisizione National Instruments. Parte 2, Utilizzo di idaq Questa sezione del manuale descrive le caratteristiche, casi di applicazioni e funzioni del programma idaq. Sono proposti alcuni esempi di utilizzo per aiutare il lettore a comprendere come utilizzare idaq. Per utilizzare questa sezione il lettore deve conoscere le basi della teoria dei segnali elettrici. Parte 3, analisi dei dati acquisiti Questa sezione del manuale descrive le funzioni di analisi delle registrazioni effettuate. Sono illustrate le funzioni di esportazione dei dati e TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 5

6 di misura delle grandezze registrate. 1 Installazione Questa parte del manuale illustra i requisiti di sistema minimi necessari per l utilizzo di idaq. Introduzione idaq è un software per la misura dei segnali analogici tramite dispositivi di acquisizione National Instruments. I dispositivi di acquisizione possono essere collegati al computer con diverse tipologie di bus: USB, PC, PCI Express, Ethernet, etc. indipendentemente dalla tipologia di bus utilizzata, tali dispositivi sono accessibili per l acquisizioni solo dopo averne configurato i relativi drivers. Dispositivi di acquisizione analogica e digitale. Qualora si disponga di un dispositivo di acquisizione dotato di ingressi analogici e digitali, idaq utilizza esclusivamente le funzioni di acquisizione analogica. Dispositivi di acquisizione analogica e generazione di uscite analogiche. Qualora si disponga di un dispositivo in grado di generare segnali analogici, idaq può utilizzare tali canali con segnali di tensione costante, programmabili con i trigger di acquisizione. Per maggiori dettagli vedere impostazione dei trigger di acquisizione. Dispositivi di acquisizione simulati idaq identifica i dispositivi di acquisizione connessi al computer e quelli simulati ad Measurement&Automation. I dispositivi simulati non sono utilizzati da idaq. idaq utilizza un solo dispositivo di acquisizione alla volta. Qualora si disponga di più dispositivi di acquisizione collegati al computer, idaq può commutare l acquisizione da un dispositivo ad un altro. Per maggiori informazioni vedere configurazione dei dispositivi di acquisizione. TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 6

7 Per ulteriori informazioni relative all istallazione dei drivers dei prodotti National Instruments, consultare il sito Requisiti minimi hardware processore pentium o superiore 512 MB RAM minimo 240 MB di spazio libero su disco Monitor con risoluzione 800x600 o superiore mouse Un dispositivo di acquisizione National Instruments con interfaccia USB, PCI o ethernet funzionante con driver Daq-mx. Requisiti minimi software Installazione Windows XP + SP2/Vista/7 Driver NI-daq versione o superiore I driver per i prodotti National Instruments sono distribuiti con i prodotti di acquisizione. È possibile scaricare gratuitamente i driver aggiornati dal sito Prima di procedere all installazione di idaq è necessario installare e configurare il dispositivo dia acquisizione National Instruments. Verificare il dispositivo di acquisizione con il software Measurement&Automation di National Instruments contenuto nel CD-ROM dei drivers stessi. Primo avvio di idaq Avviare la procedura guidata di installazione di idaq. Dopo aver completato l installazione di idaq è possibile avviarlo dal menù dei programmi di Windows oppure tramite il collegamento creato automaticamente sul TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 7

8 desktop. Al primo avvio è necessario selezionare la lingua preferita. Nella seguente figura è illustrata la pagina di selezione della lingua. Attivazione idaq richiede l attivazione della propria licenza. L attivazione può avvenire online oppure manualmente se si dispone del codice di attivazione. Prima di procedere all attivazione online è bene assicurarsi di disporre di una connessione Internet. Per completare l attivazione è necessario compilate tutti i campi della maschera prima di avviare la richiesta di attivazione. Per eseguire manualmente l attivazione si deve disporre del codice della propria licenza. Il codice della licenza è generato automaticamente al primo avvio di idaq e non cambia se l utente reinstalla idaq. Il codice di licenza è evidenziato nella figura seguente: Qualora non disponga di un codice di attivazione o l accesso ad Internet non sia possibile, idaq può funzionare in modalità di valutazione per 30 giorni. In modalità di valutazione sono disponibili tutte le funzionalità del programma. TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 8

9 In modalità di valutazione, ad ogni avvio, idaq richiede all operatore di attivare la licenza, segnalando quanti giorni rimangono prima che scada il periodo di valutazione. TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 9

10 2 Acquisizione dati Questa parte del manuale illustra il funzionamento di idaq. Il programma idaq può essere avviato indipendentemente dal fatto che sia presente la connessione ad dispositivo di acquisizione dati. Se non è presente un dispositivo di acquisizione dati, idaq accende la luce rossa in corrispondenza dello stato dell acquisizione, come indicato nella seguente figura Se è presente almeno un dispositivo di acquisizione dati, idaq configura il dispositivo in base alle impostazioni dell operatore ed inizia ad acquisire i segnali. Lo stato dell acquisizione è indicato dalla luce verde, come indicato nella seguente figura. idaq riceve i dati dal dispositivo di acquisizione in accordo alle specifiche definite dall utente e li trasmette ai task di visualizzazione/registrazione. Se l operatore non attiva alcun task di registrazione, i dati acquisiti sono automaticamente eliminati dalla memoria. I task di registrazione sono associati alle finestre dei grafici che l utente può creare dal menù grafici. È possibile creare diversi tipi di grafici con idaq, ognuno di essi riceve i dati dal dispositivo di acquisizione. Nello schema seguente è illustrato il meccanismo di raccolta e presentazione dei dati. TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 10

11 Task di registrazione 1 Task di registrazione 2 Task di registrazione N Configurazione della modalità di acquisizione dei segnali analogici e trasferimento dei dati grafico semplice Creazione di un task di registrazione Per creare un nuovo task di registrazione selezionare dal menù grafici, il tipo di grafico che si vuole creare. È possibile creare 3 tipi di grafici: grafico semplice grafico XY grafico intensità il grafico semplice è il tipo di acquisizione più utilizzato, che permette di visualizzare le grandezze acquisite in funzione del tempo. L utente deve digitare il nome del grafico ed il nome del file in cui saranno salvati i dati acquisiti. La seguente figura mostra la finestra per la definizione del nome del grafico e del file ad esso associato. Nel file associato al grafico possono essere salvate diverse sessioni di registrazione. Per generare automaticamente un file per ogni sessione di registrazione, marcare il flag sotto la casella con il nome del file. idaq propone automaticamente il nome del grafico ed il nome del file. L operatore può cambiare sia il nome del grafico che il file. idaq salva tutte le registrazioni nella cartella predefinita. È possibile modificare le impostazioni di idaq per cambiare la destinazione predefinita delle registrazioni. TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 11

12 Se si digita un nome di file esistente, idaq segnala in un riquadro rosso la presenza del file. L operatore può scegliere se aggiungere al file esistente le nuove sessioni di registrazione o se sovrascrivere il file esistente. La sovrascrittura del file comporta la perdita dei dati precedentemente salvati. idaq presenta ogni task di acquisizione con due finestre: finestra di visualizzazione dei dati è la finestra in cui sono visualizzati i dati raccolti in base alla tipologia di grafico ed alle impostazioni dell utente relative ai vari segnali. L operatore può utilizzare le funzione nel menù di questa finestra per iniziare e terminare una sessione di registrazione, definire i trigger di start e stop, esportare i dati acquisiti. finestra di configurazione dei canali di acquisizione è la finestra che permette all utente di definire quali canali analogici del dispositivo di acquisizione intende utilizzare. Il numero di canali analogici configurabili dipende dal tipo di grafico selezionato. In questa finestra è possibile definire il colore dei punti provenienti da un determinato canale, impostare il tipo di filtro da applicare al segnale prima della visualizzazione e la frequenza di campionamento da utilizzare. Nella seguente figura è mostrato un esempio di grafico semplice con un solo canale analogico e la relativa finestra di configurazione dei canali. TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 12

13 Nome del grafico e del file associato Finestra di configurazione dei canali analogici utilizzati Scala automatica La finestra di configurazione dei canali, mostrata nella seguente figura, contiene i seguenti strumenti: casella di abilitazione di un canale analogico. Marcando con la spunta la casella di abilitazione il canale è aggiunto a quelli presenti nel grafico. Lista di selezione. L operatore seleziona da questa lista il canale che intende visualizzare. Solo i dati dei canali visualizzati saranno salvati nel file associato al grafico. Colore del grafico. L operatore può modificare il colore associato ad ogni canale facendo click sulla casella del colore. Frequenza di acquisizione. Ogni canale può essere acquisito a diverse frequenze. idaq determina la frequenza massima di acquisizione utilizzabile dal dispositivo in funzione del numero di canali acquisiti. Se, per esempio la frequenza massima di acquisizione è 6 KHz per una scheda da 8 canali, nella lista delle frequenze di acquisizione saranno presenti i valori 0,1 Hz, 1 Hz, 10 Hz, 100 Hz 1 KHz, 6 KHz. Filtro. Ad ogni canale è possibile associare un filtro prima della visualizzazione dei dati. I filtri sono descritti nel paragrafo filtraggio dei segnali. Valore minimo. È il valore minimo tra i valori del canale, espresso nell unità di misura associata al canale. Il valore minimo è aggiornato 10 volte al secondo. Valore corrente. È il valore corrente tra i valori del canale, espresso nell unità di misura associata al canale. Il valore è aggiornato 10 volte al secondo. Valore massimo. È il valore massimo tra i valori del canale, espresso nell unità di misura associata al canale. Il valore minimo è aggiornato 10 volte al secondo. Reset. Il pulsante di reset permettere di azzerare i valori minimo e massimo. Dopo ogni reset, idaq ricalcola i valori minimo e massimo in base ai nuovi dati acquisti. Per definire la scala e l unità di misura di ogni trasduttore collegato al canale, vedi il paragrafo configurazione dei trasduttori. Aggiunta di un canal al grafico corrente Quando si crea un grafico semplice, idaq automaticamente utilizza il primo canale e la finestra del grafico mostra un solo segnale. Per aggiungere ulteriori canali allo stesso grafico, l utente deve mettere la spunta alla casella di abilitazione al canale non usato, come indicato nella figura seguente, idaq aggiungerà una nuova riga alla finestra di TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 13

14 configurazione dei canali e aggiungerà i punti del canale selezionato nella finestra del grafico Marcare la casella di abilitazione Grafico del canale abilitato Nuova riga per l aggiunta di un ulteriore canale Visualizzazione numerica dei segnali Nella finestra di configurazione dei canali analogici è visualizzato il valore attuale del segnale analogico. Il valore è espresso nelle unità di misura configurate dall utente. Alla sinistra del valore attuale è visualizzato il valore minimo del segnale. Alla destra del valore attuale è visualizzato il valore massimo del segnale. Il pulsante R resetta i valori minimo e massimo del segnale che saranno ricalcolati con i nuovi valori del segnale. I valori minimo, attuale e massimo sono aggiornati 10 volte al secondo. Valori minimo, attuale e massimo del segnale e pulsante di reset TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 14

15 Filtraggio dei segnali Ad ogni canale è possibile associare un filtro software. I filtri disponibili sono: passa basso passa banda passa alto per impostare un filtro utilizzare il pulsante filtro associato ad ogni canale nella finestra di configurazione dei canali. Inizialmente i filtri sono disattivati. Per attivare il filtro l utente deve marcare la casella attiva il filtro, e compariranno i parametri per la configurazione. È possibile selezionare il tipo di filtro da applicare, la frequenza di taglio inferiore e superiore del ordine del filtro. idaq utilizza filtri di Bessel per ogni tipologia di filtro disponibile. I filtri devono essere programmati con una frequenza di taglio minore della metà della frequenza di acquisizione selezionata. Sessione di registrazione Marcare la casella di abilitazione del filtro Per registrare i dati visualizzati, utilizzare il menù registrazione nella finestra del grafico. Per avviare la registrazione scegliere registrazione >> inizia idaq aggiunge alla barra del titolo della finestra del grafico il nome del file in cui i dati sono salvati. idaq salva i dati acquisiti 10 volte al secondo. La finestra principale di idaq segnala il numero di registrazioni in corso con la luce arancio accesa, come indicato nella seguente figura. Indicatore del numero di registrazioni in corso TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 15

16 Alla destra dell indicatore di registrazione in corso idaq indica il numero di registrazioni attualmente attive. Per fermare una sessione di registrazione, scegliere registrazioni >>ferma dal menù della finestra del grafico. L utente può iniziare e terminare la registrazione più volte creando diverse sessioni di registrazione nello stesso file. La chiusura di una finestra del grafico, termina automaticamente la registrazione in corso. Impostazione dei trigger I trigger di registrazione permettono all utente di programmare la modalità con cui idaq inizia e termina le registrazioni. Inizialmente i trigger sono disabilitati, per abilitarli selezionare Registrazione >>condizioni nel menù della finestra del grafico. Trigger di start Il trigger di start definisce la condizione necessaria per l inizio dell acquisizione. È possibile definire selezionare una delle seguenti condizioni di start. Ora di inizio Impostando data e ora, idaq inizierà la registrazione dei canali quando l orologio del computer raggiunge la data e ora impostata. L istante di inizio deve essere impostato nella casella indicata nella seguente figura. Abilitazione del trigger di start Casella di impostazione dell istante di inizio idaq predispone automaticamente la data e l ora di start 5 minuti dall istante di abilitazione del trigger di start. TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 16

17 Valore nel range idaq chiede all utente di selezionare un canale da associare al trigger e due soglie definite range min e range max. I valori del canale selezionato sono monitorati e quando il segnale è all interno delle soglie impostate, idaq inizia la registrazione. Valore fuori dal range idaq chiede all utente di selezionare un canale da associare al trigger e due soglie definite range min e range max. I valori del canale selezionato sono monitorati e quando il segnale è al di fuori delle soglie impostate, idaq inizia la registrazione. Quando il trigger di start associato ad un canale è scattato e l acquisizione è in corso, il trigger è ignorato e le oscillazioni del segnale selezionato all interno e al di fuori delle soglie impostate, non determinano alcuna variazione dello stato di registrazione. Nella seguente figura è rappresentato un segnale che oscilla tra le soglie di impostate ed è indicato l istante di attivazione del trigger Valore fuori dal range. Abilitazione del trigger di start Valore fuori dal range TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 17

18 Trigger di stop Il trigger di start definisce la condizione necessaria per l inizio dell acquisizione. È possibile definire selezionare una delle seguenti condizioni di start. Ora di fine Impostando data e ora, idaq terminerà la registrazione dei canali quando l orologio del computer raggiunge la data e ora impostata. L istante di inizio deve essere impostato nella casella indicata nella seguente figura. Abilitazione del trigger di stop Casella di impostazione dell istante di inizio Valore nel range idaq chiede all utente di selezionare un canale da associare al trigger e due soglie definite range min e range max. I valori del canale selezionato sono monitorati e quando il segnale è all interno delle soglie impostate, idaq termina la registrazione. Valore fuori dal range idaq chiede all utente di selezionare un canale da associare al trigger e due soglie definite range min e range max. I valori del canale selezionato sono monitorati e quando il segnale è al di fuori delle soglie impostate, idaq termina la registrazione. Attiva uscita analogica Quando scatta il trigger di stop è possibile assegnare un segnale analogico ad una delle uscite analogiche del dispositivo di acquisizione utilizzato. L operatore deve selezionate il canale analogico di uscita da utilizzare ed il valore in volt da applicare. Il TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 18

19 segnale applicato rimane attivo fino a quando l utente lo resetta con il comando Registrazione >> Reset segnale di stop. Blocco delle impostazioni Se l utente ha avviato una o più sessioni di registrazione e deve allontanarsi dal computer e vuole proteggere le impostazioni fatte impedendo ad altri utenti di modificare la configurazione creata, può bloccarlo stato di idaq con la funzione Blocca>> Blocca nel menù del pannello principale. L utente deve digitare la password di sblocco nelle caselle della finestra di impostazione della password Dopo aver selezionato il pulsante Blocca, idaq accende la luce azzurra nel pannello principale, avvisando l utente che lo stato del programma è protetto da password. Indicatore dello stato bloccato Per sbloccare idaq, selezionare Blocca >>Sblocca.. e digitare la password precedentemente impostata. Selezione e configurazione dei dispositivi di acquisizione idaq permettere all utente di selezionare e configurare i parametri di acquisizione con la maschera Selezione del dispositivo di acquisizione. La funzione di configurazione è attivabile dal menù Configurazione >>Dispositivi del pannello principale. Nella seguente figura è illustratala finestra di configurazione dei dispositivi di acquisizione. TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 19

20 Lista dispositivi L operatore può seleziona da questa lista il dispositivo di acquisizione tra quelli disponibili. Qualora il dispositivo venga collegato dopo aver aperto la maschera di selezione, è necessario attendere alcuni secondi affinché il sistema operativo riconosca la periferica. Premendo il tasto Aggiorna, idaq aggiorna la lista dei dispositivi disponibili. Limita il numero di ingressi analogici idaq configura il dispositivo selezionato in maniera tale che tutti i canali analogici disponibili siano utilizzabili dall utente. Spesso però i canali analogici effettivamente utilizzati sono meno di quelli disponibili e l operatore può limitare l acquisizione al numero di canali desiderato. Con i dispositivi di acquisizione che non hanno la caratteristica di campionamento simultaneo, limitando il numero di canali utilizzati per l acquisizione è possibile ottenere frequenze di campionamento più alte poiché la banda disponibile della scheda per il trasferimento dei dati è utilizzata da un minor numero di segnali. Per maggiori dettagli sulle caratteristiche dei dispositivi di acquisizione e sulle loro caratteristiche, consultare la documentazione corrispondente sul sito Configurazione dei trasduttori La configurazione dei trasduttori permette all operatore di lavorare con segnali non espressi nell unità di misura del dispositivo di acquisizione (Volt), ma nell unità di misura e nella scala dei sensori collegati ai canali analogici. Per ogni canale è possibile definire il tipo di sensore utilizzato, l unità di misura della grandezza rilevata ed una funzione di conversione dei Volt nella grandezza osservata. TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 20

21 Il valore minimo ed il valore massimo indicano l intervallo di valori associato al sensore collegato al canale di acquisizione. Calibrazione idaq gestisce conversioni Volt > grandezza di tipo polinomiale fino a polinomi del quarto ordine. idaq permette all operatore di inserire i coefficienti del polinomio oppure di definire i punti con i quali calcolare l approssimazione dei coefficienti. idaq utilizza il metodo dei minimi quadrati per calcolare i coefficienti. La definizione dei punti necessari al calcolo dei coefficienti può avvenire con i punti misurati e con i punti calcolati. Punti misurati idaq permette di associare al valore attuale in Volt del segnale acquisito il corrispondente valore nella grandezza osservata. Definizione di un punto misurato Tabella con i punti misurati e digitati Indicato del valore misurato nella grandezza del sensore Definizione di un punto digitato TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 21

22 Dopo aver inserito i punti misurati e digitati, utilizzare il pulsante F2 Calcola coefficienti per aggiornare in tempo reale i coefficienti del polinomio di conversione. L aggiornamento dei coefficienti non interrompe l acquisizione e può essere fatto anche mentre sono attive le sessioni di registrazione dei dati. Per impostare manualmente l ordine ed i coefficienti del polinomio utilizzare il pulsante F1 impostazione coefficienti. Configurazione delle cartelle idaq utilizza le impostazioni della pagina cartelle per gestire i file dell utente. Le cartelle utilizzate sono: Cartella delle registrazioni È la cartella dove idaq salva le registrazioni. Cartella di esportazione dei dati È la cartella dove idaq salva i dati esportati e le immagini create a partire dai grafici. Cartella delle configurazioni dei dispositivi È la cartella di idaq salva i file di configurazione dei diversi dispositivi di acquisizione utilizzati. Cartella dei progetti È la cartella dove idaq salva i progetti creati dall utente File di configurazione di default È il file che idaq carica all avvio per l utilizzo di un dispositivo di acquisizione. Se il dispositivo indicato nel file di default non è presente, idaq non inizia l acquisizione. File dei trasduttori di default È il file che idaq utilizza all avvio per configurare i canali analogici. TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 22

23 3 Analisi delle registrazioni Le registrazioni salvate possono essere analizzate con la funzione analisi attivabile dal menù della finestra principale di idaq. È possibile effettuare l analisi delle registrazioni anche mentre sono attive le sessioni di registrazioni. idaq presenta l elenco delle registrazioni presenti nella cartella predefinita per il salvataggio dei dati. Per modificare la cartella da cui caricare le registrazioni, premere il pulsante destro del mouse sulla tabella e selezionare dal menù la voce cambia cartella Ogni riga della tabella mostra i dettagli relativi alla registrazione effettuata. Per analizzare il contenuto di una file, fare doppio click sulla riga della registrazione. idaq presenta una finestra di analisi dei dati acquisiti. Ogni file contiene i dati registrazioni con informazioni relative alla data e l ora di acquisizione e le note che l utente ha digitato durante la sessione di registrazione. La finestra di analisi, presentata nella seguente figura, è composta da due parti principali: a sinistra è presente il controllo per la selezione dei grafici da visualizzare. In un file in cui sono stati salvati i dati di più canali è possibile selezionare 1 2 o tutti i canali acquisiti. Per selezionare più canali, tenere premuto il tasto shift e fare click sul nome del canale da includere nella visualizzazione. TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 23

24 Esportazione dei dati I dati possono esportati in formato xml e csv. È possibile esportare una porzione del file con i dati acquisiti oppure l intero file. Per esportare una porzione, selezionare a video il grafico che si vuole esportare e premere esporta dal menù Export. Le impostazioni nella pagina generale permettono all operatore di selezionare: il formato del fìle di esportazione: CSV o XML la precisione numerica dei valori esportati. L operatore può indicare il numero di cifre decimali per i valori numerici esportati dati da esportate. L operatore specifica se intende esportare tutto il file oppure solo la porzione visualizzata nel grafico. L esportazione dei CSV è determinata dai parametri nella scheda CSV. È possibile selezionare: il carattere separatore delle colonne trasponi dati permette di trasporre la tabella dai salvato in righe anziché in colonne i valori acquisiti. Aggiungi nomi dei trasduttori come intestazione colonne. Questa opzione utilizza i nomi dei trasduttori come intestazione delle colonne. TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 24

25 Aggiungi note. Questa opzione permette di aggiungere le note digitate durante la registrazione, nel file CSV Aggiungi informazioni temporali. Questa opzione aggiunge una colonna relativa all istante di acquisizione di ogni campione. TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 25

41126 Cognento (MODENA) Italy Via Bottego 33/A Tel: +39-(0)59 346441 Internet: http://www.aep.it E-mail: aep@aep.it Fax: +39-(0)59-346437

41126 Cognento (MODENA) Italy Via Bottego 33/A Tel: +39-(0)59 346441 Internet: http://www.aep.it E-mail: aep@aep.it Fax: +39-(0)59-346437 QUICK ANALYZER Manuale Operativo Versione 5.3 Sommario 1.0 Generalità... 2 CONTRATTO DI LICENZA... 3 2.0 Configurazione dei Canali... 4 2.1 Gestione DataLogger IdroScan... 7 3.0 Risultati di Prova... 9

Dettagli

GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0)

GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0) ------------------------------------------------- GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0) GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0)... 1 Installazione Billiards Counter... 2 Primo avvio e configurazione

Dettagli

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Virtual Configurator Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Virtual Configurator Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti

Dettagli

GUIDA UTENTE WEB PROFILES

GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES... 1 Installazione... 2 Primo avvio e registrazione... 5 Utilizzo di web profiles... 6 Gestione dei profili... 8 Fasce orarie... 13 Log siti... 14 Pag.

Dettagli

IRSplit. Istruzioni d uso 07/10-01 PC

IRSplit. Istruzioni d uso 07/10-01 PC 3456 IRSplit Istruzioni d uso 07/10-01 PC 2 IRSplit Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Installazione 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

Manuale d uso e manutenzione (client Web e Web services)

Manuale d uso e manutenzione (client Web e Web services) Manuale d uso e manutenzione (client Web e Web services) Rev. 01-15 ITA Versione Telenet 2015.09.01 Versione DB 2015.09.01 ELECTRICAL BOARDS FOR REFRIGERATING INSTALLATIONS 1 3232 3 INSTALLAZIONE HARDWARE

Dettagli

S T R U M E N T I & S E R V I Z I

S T R U M E N T I & S E R V I Z I Via S. Silvestro, 92 21100 Varese Tel + 39 0332-213045 212639-220185 Fax +39 0332-822553 www.assicontrol.com e-mail: info@assicontrol.com C.F. e P.I. 02436670125 STRUMENTI & SERVIZI per il sistema qualità

Dettagli

Versione 1.1.6. Guida Rapida. Copyright 2011 All Rights Reserved

Versione 1.1.6. Guida Rapida. Copyright 2011 All Rights Reserved Versione 1.1.6 Guida Rapida Copyright 2011 All Rights Reserved Cliens agenda legale guida rapida Versione 1.1.6 1. Contenuti della guida 1. Contenuti della guida... 1 2. Installazione del programma...

Dettagli

Registro unico Antiriciclaggio

Registro unico Antiriciclaggio Registro unico Antiriciclaggio VERSIONE PROFESSIONISTI E CED VERSIONE 4.0.0 Sommario Introduzione... 4 Requisiti di sistema... 5 Installazione del software... 6 Verifica automatica dei requisiti di installazione...

Dettagli

Manuale riferito alla versione 1.2.0

Manuale riferito alla versione 1.2.0 Manuale riferito alla versione 1.2.0 1 INDICE Pag. 1 INSTALLAZIONE DI XSTREAMING 3 1.1 AZIONI PRELIMINARI 3 1.1.1 OTTENERE UN FILE DI LICENZA 3 1.2 INSTALLAZIONE 3 1.3 VERSIONI 3 1.4 CONFIGURAZIONE HARDWARE

Dettagli

MERIDESTER SOFTWARE DI COMUNICAZIONE PER PC

MERIDESTER SOFTWARE DI COMUNICAZIONE PER PC MERIDESTER SOFTWARE DI COMUNICAZIONE PER PC Requisiti del sistema sistema operativo Windows XP o Vista processore Pentium 4 o equivalente RAM 512 Mb Video 1024x768 Porta USB USB 1.1 o 2.0 full speed Scheda

Dettagli

Guida per l'installazione SENSORE PER RADIOVIDEOGRAFIA RX4. Responsabile di redazione: Francesco Combe Revisione: Ottobre 2012

Guida per l'installazione SENSORE PER RADIOVIDEOGRAFIA RX4. Responsabile di redazione: Francesco Combe Revisione: Ottobre 2012 Guida per l'installazione SENSORE PER RADIOVIDEOGRAFIA RX4 Responsabile di redazione: Francesco Combe FH056 Revisione: Ottobre 2012 CSN INDUSTRIE srl via Aquileja 43/B, 20092 Cinisello B. MI tel. +39 02.6186111

Dettagli

Quantum Blue Reader QB Soft

Quantum Blue Reader QB Soft Quantum Blue Reader QB Soft Manuale dell utente V02; 08/2013 BÜHLMANN LABORATORIES AG Baselstrasse 55 CH - 4124 Schönenbuch, Switzerland Tel.: +41 61 487 1212 Fax: +41 61 487 1234 info@buhlmannlabs.ch

Dettagli

BMSO1001. Management Utilities. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Management Utilities. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Management Utilities Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Management Utilities Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti

Dettagli

Capitolo 1 Installazione del programma

Capitolo 1 Installazione del programma Capitolo 1 Installazione del programma Requisiti Hardware e Software Per effettuare l installazione del software Linea Qualità ISO, il computer deve presentare una configurazione minima così composta:

Dettagli

Installazione o aggiornamento di 3CAD Azzurra Arredobagno

Installazione o aggiornamento di 3CAD Azzurra Arredobagno Azzurra S.r.l. Via Codopé, 62-33087 Cecchini di Pasiano (PN) Telefono 0434 611056 - Fax 0434 611066 info@azzurrabagni.com - www.azzurrabagni.com Installazione o aggiornamento di 3CAD Azzurra Arredobagno

Dettagli

Rev. 03/14 Manuale d installazione Monitor SW7200 Pag. 1 / 10

Rev. 03/14 Manuale d installazione Monitor SW7200 Pag. 1 / 10 04717 Rev. 03/14 Manuale d installazione Monitor SW7200 Pag. 1 / 10 Prefazione MONITOR SW7200 è un programma specifico per realizzare il rilievo delle potenze termiche installate in un condominio, il calcolo

Dettagli

Guida all installazione e utilizzo del software Airbag Crash Cleaner

Guida all installazione e utilizzo del software Airbag Crash Cleaner Guida all installazione e utilizzo del software Airbag Crash Cleaner 2 ECUmania.it Learn, think and improve Sommario 1 Operazioni Preliminari... 4 1.1 Verifica dei requisiti di sistema... 4 1.2 Rimozione

Dettagli

TiAxoluteNighterAndWhiceStation

TiAxoluteNighterAndWhiceStation 09/09-01 PC Manuale d uso TiAxoluteNighterAndWhiceStation Software di configurazione Video Station 349320-349321 3 INDICE 1. Requisiti Hardware e Software 4 2. Installazione 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware

Procedura aggiornamento firmware Procedura aggiornamento firmware Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Operazioni preliminari... 4 Procedura aggiornamento...

Dettagli

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)...1 Installazione e configurazione...2 Installazione ICM Server...3 Primo avvio e configurazione di ICM

Dettagli

Versione 1.0. Manuale d uso. del Controllo stereo (art. L4561N) TiStereoControl. Software per la configurazione 02/08-01 PC

Versione 1.0. Manuale d uso. del Controllo stereo (art. L4561N) TiStereoControl. Software per la configurazione 02/08-01 PC Versione 1.0 02/08-01 PC Manuale d uso TiStereoControl Software per la configurazione del Controllo stereo (art. L4561N) TiStereoControl 2 3 INDICE 1. Requisiti Hardware e Software 4 2. Installazione 4

Dettagli

Microsoft e Windows sono marchi registrati di Microsoft Corporation negli Stati Uniti e in altri paesi. Parti di software di filtro grafica sono

Microsoft e Windows sono marchi registrati di Microsoft Corporation negli Stati Uniti e in altri paesi. Parti di software di filtro grafica sono Microsoft e Windows sono marchi registrati di Microsoft Corporation negli Stati Uniti e in altri paesi. Parti di software di filtro grafica sono frutto del lavoro di Group 42, Inc. Parti di software di

Dettagli

Manuale Operativo per la firma digitale

Manuale Operativo per la firma digitale Manuale Operativo per la firma digitale Indice 1. Introduzione... 1 2. Installazione del lettore di smart card... 1 3. Installazione del Dike e Dike Util... 7 1. Premessa... 8 2. Installazione DikeUtil...

Dettagli

BMSO1001. Virtual Switch. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Virtual Switch. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Virtual Switch Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Virtual Switch Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti fondamentali

Dettagli

STAMPE LASER: TIME_CHECKER.EXE

STAMPE LASER: TIME_CHECKER.EXE STAMPE LASER: TIME_CHECKER.EXE Sommario Cosa è...2 Cosa fa...3 Protezione del software:...3 Protezione delle stampe laser:...3 Modalità di attivazione chiave laser e ricarica contatori dichiarazioni da

Dettagli

Manuale Installazione e Configurazione

Manuale Installazione e Configurazione Manuale Installazione e Configurazione INFORMAZIONI UTILI Numeri Telefonici SERVIZIO TECNICO HOYALOG.......02 99071281......02 99071282......02 99071283........02 99071284.....02 99071280 Fax 02 9952981

Dettagli

MANUALE D USO Agosto 2013

MANUALE D USO Agosto 2013 MANUALE D USO Agosto 2013 Descrizione generale MATCHSHARE è un software per la condivisione dei video e dati (statistiche, roster, ) delle gare sportive. Ogni utente abilitato potrà caricare o scaricare

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware

Procedura aggiornamento firmware Procedura aggiornamento firmware Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Operazioni preliminari... 4 Procedura aggiornamento...

Dettagli

NOTE OPERATIVE PER L AGGIORNAMENTO DA WINCODY 2.2 A WINCODY 2.3

NOTE OPERATIVE PER L AGGIORNAMENTO DA WINCODY 2.2 A WINCODY 2.3 NOTE OPERATIVE PER L AGGIORNAMENTO DA WINCODY 2.2 A WINCODY 2.3 Il passaggio dalla versione 2.2.xxx alla versione 2.3.3729 può essere effettuato solo su PC che utilizzano il Sistema Operativo Windows XP,

Dettagli

Le Proprietà della Barra delle applicazioni e Menu Start di Giovanni DI CECCA - http://www.dicecca.net

Le Proprietà della Barra delle applicazioni e Menu Start di Giovanni DI CECCA - http://www.dicecca.net - Introduzione Con questo articolo chiudiamo la lunga cavalcata attraverso il desktop di Windows XP. Sul precedente numero ho analizzato il tasto destro del mouse sulla Barra delle Applicazioni, tralasciando

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware H02

Procedura aggiornamento firmware H02 Procedura aggiornamento firmware H02 Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Procedura aggiornamento... 4 Appendice... 11 Risoluzione

Dettagli

Guida di riferimento rapido

Guida di riferimento rapido introduzione Guida di riferimento rapido INSTALLAZIONE DI DOCUMATIC Versione 7 Soft Works 2000 Manuale utente - 1 introduzione Le informazioni contenute nel presente manuale sono soggette a modifiche senza

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

Tutor System v 3.0 Guida all installazione ed all uso. Tutor System SVG. Guida all'installazione ed all uso

Tutor System v 3.0 Guida all installazione ed all uso. Tutor System SVG. Guida all'installazione ed all uso Tutor System SVG Guida all'installazione ed all uso Il contenuto di questa guida è copyright 2010 di SCM GROUP SPA. La guida può essere utilizzata solo al fine di supporto all'uso del software Tutor System

Dettagli

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo SUI Sportello Unico Immigrazione Sistema inoltro telematico domande di nulla osta al lavoro, al ricongiungimento familiare e conversioni

Dettagli

DENUNCE EDILCONNECT GUIDA COMPILAZIONE

DENUNCE EDILCONNECT GUIDA COMPILAZIONE Cassa Edile Como e Lecco DENUNCE EDILCONNECT GUIDA COMPILAZIONE COMPILAZIONE DA FILE PAGHE Guida per i consulenti e le imprese che compilano la denuncia utilizzando il file di esportazione dei software

Dettagli

ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE

ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE AUDITGARD Serratura elettronica a combinazione LGA ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE Le serrature AuditGard vengono consegnate da LA GARD con impostazioni predefinite (impostazioni di fabbrica); pertanto non

Dettagli

Istruzioni Installazione, Registrazione e Configurazione di PEC Mailer

Istruzioni Installazione, Registrazione e Configurazione di PEC Mailer Istruzioni Installazione, Registrazione e Configurazione di PEC Mailer Elenco delle Istruzioni: 1- Download del Software PEC Mailer 2- Installazione del Software PEC Mailer 3- Registrazione del Software

Dettagli

Realizzato da: Ing. Francesco Cacozza

Realizzato da: Ing. Francesco Cacozza (ITALIANO) Software Gestionale Professionale Specifico per Comuni Realizzato da: Ing. Francesco Cacozza Indice Introduzione e requisiti tecnici 3 Installazione 5 Menu principale 6 Gestione 7 Dati Societari

Dettagli

1.1 Installazione di ARCHLine.XP

1.1 Installazione di ARCHLine.XP 1.1 Installazione di ARCHLine.XP 1.1.1 Contenuto del pacchetto di ARCHLine.XP Controllare il contenuto del vostro pacchetto ARCHLine.XP : Manuale utente di ARCHLine.XP (se in formato elettronico è contenuto

Dettagli

Versione 2014. Installazione GSL. Copyright 2014 All Rights Reserved

Versione 2014. Installazione GSL. Copyright 2014 All Rights Reserved Versione 2014 Installazione GSL Copyright 2014 All Rights Reserved Indice Indice... 2 Installazione del programma... 3 Licenza d'uso del software... 3 Requisiti minimi postazione lavoro... 3 Requisiti

Dettagli

Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Text Analytics (licenza per sito)

Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Text Analytics (licenza per sito) Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Text Analytics (licenza per sito) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Modeler Text Analytics versione 15 mediante un licenza

Dettagli

GUIDA UTENTE MONEY TRANSFER MANAGER

GUIDA UTENTE MONEY TRANSFER MANAGER GUIDA UTENTE MONEY TRANSFER MANAGER (vers. 1.0.2) GUIDA UTENTE MONEY TRANSFER MANAGER (vers. 1.0.2)... 1 Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 7 Funzionalità... 8 Anagrafica... 9 Registrazione

Dettagli

1. Introduzione. 2. Installazione di WinEMTLite. 3. Descrizione generale del programma

1. Introduzione. 2. Installazione di WinEMTLite. 3. Descrizione generale del programma Indice 1. Introduzione...3 2. Installazione di WinEMTLite...3 3. Descrizione generale del programma...3 4. Impostazione dei parametri di connessione...4 5. Interrogazione tramite protocollo nativo...6

Dettagli

LGVision. Terminale Braille, Zoom e Sintesi Vocale per Promelit Progetto Open IP. Rel. 1.0. Sistel S.r.l. Suno - No - 1 -

LGVision. Terminale Braille, Zoom e Sintesi Vocale per Promelit Progetto Open IP. Rel. 1.0. Sistel S.r.l. Suno - No - 1 - Terminale Braille, Zoom e Sintesi Vocale per Promelit Progetto Open IP Rel. 1.0-1 - Sistel S.r.l. Suno - No Sommario Descrizione Prodotto 3 Prerequisiti 4 Installazione SW 4 Abilitazione del SW 4 Installazione

Dettagli

Quaderni di formazione Nuova Informatica

Quaderni di formazione Nuova Informatica Quaderni di formazione Nuova Informatica Airone versione 6 - Funzioni di Utilità e di Impostazione Copyright 1995,2001 Nuova Informatica S.r.l. - Corso del Popolo 411 - Rovigo Introduzione Airone Versione

Dettagli

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DELLA SCHEDA INFORMATIZZATA E MODALITA DI INVIO DEI DATI - L. R. 162/98 PROGRAMMA 2012 052013

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DELLA SCHEDA INFORMATIZZATA E MODALITA DI INVIO DEI DATI - L. R. 162/98 PROGRAMMA 2012 052013 Allegato alla nota n. 6592 del 10 maggio 2013 ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DELLA SCHEDA INFORMATIZZATA E MODALITA DI INVIO DEI DATI - L. R. 162/98 PROGRAMMA 2012 052013 Premessa Il seguente documento illustra

Dettagli

Printer Driver. Questa guida descrive l installazione dei driver stampante per Windows Vista e Windows XP.

Printer Driver. Questa guida descrive l installazione dei driver stampante per Windows Vista e Windows XP. 4-153-310-42(1) Printer Driver Guida all installazione Questa guida descrive l installazione dei driver stampante per Windows Vista e Windows XP. Prima di usare questo software Prima di usare il driver

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware

Procedura aggiornamento firmware Procedura aggiornamento firmware Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Operazioni preliminari... 4 Procedura aggiornamento...

Dettagli

PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO

PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO 2 Uso del Computer e Gestione dei file ( Windows XP ) A cura di Mimmo Corrado MODULO 2 - USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 2 FINALITÁ Il Modulo 2, Uso del computer

Dettagli

Nokia C110/C111 scheda LAN senza filo Manuale di installazione

Nokia C110/C111 scheda LAN senza filo Manuale di installazione Nokia C110/C111 scheda LAN senza filo Manuale di installazione DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA MOBILE PHONES Ltd dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che i prodotti DTN-10 e DTN-11

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

Archivio Parrocchiale

Archivio Parrocchiale BREVI INFORMAZIONI PER L UTILIZZO DEL PROGRAMMA Archivio Parrocchiale 1 INDICE PREMESSA...3 CENNI SUL PROGRAMMA...4 REQUISITI MINIMI DEL PC...5 LA FINESTRA PRINCIPALE...6 I PULSANTI DEL MENU PRINCIPALE...7

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE DELOS SYSTEMS 4.02.28

GUIDA ALL INSTALLAZIONE DELOS SYSTEMS 4.02.28 GUIDA ALL INSTALLAZIONE DELOS SYSTEMS 4.02.28 Requisiti minimi (sistema operativo hardware).... pag. 1 Procedura di disinstallazione e installazione del software Delos Systems 4.02.28.. pag. 2 Salvare

Dettagli

Guida introduttiva all uso di ONYX

Guida introduttiva all uso di ONYX Guida introduttiva all uso di ONYX Questo documento spiega come installare e preparare ONYX Thrive per iniziare a stampare. I. Installazione del software II. Uso del Printer & Profile Download Manager

Dettagli

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni it 2 Informazioni generali Informazioni generali Questo manuale contiene importanti informazioni sulle caratteristiche e sull impiego

Dettagli

GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR. PJ-623/PJ-663 Stampante mobile. Versione 0 ITA

GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR. PJ-623/PJ-663 Stampante mobile. Versione 0 ITA GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR PJ-6/PJ-66 Stampante mobile Versione 0 ITA Introduzione Le stampanti mobili Brother, modelli PJ-6 e PJ-66 (con Bluetooth), sono compatibili con numerose

Dettagli

PeCo-Graph. Manuale per l utente

PeCo-Graph. Manuale per l utente PeCo-Graph Manuale per l utente Indice 1. INTRODUZIONE...4 2. INSTALLAZIONE...5 2.1 REQUISITI...5 2.2 INSTALLAZIONE ED AVVIO... 5 3. DESCRIZIONE DELL APPLICAZIONE...6 4. MENU DI CONFIGURAZIONE...7 4.1

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware

Procedura aggiornamento firmware Procedura aggiornamento firmware Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Operazioni preliminari... 4 Procedura aggiornamento...

Dettagli

Your Detecting Connection. Manuale utente. support@xchange2.net

Your Detecting Connection. Manuale utente. support@xchange2.net Your Detecting Connection Manuale utente support@xchange2.net 4901-0133-4 ii Sommario Sommario Installazione... 4 Termini e condizioni dell applicazione XChange 2...4 Configurazione delle Preferenze utente...

Dettagli

WinRiPCo GESTIONE INOLTRO ISTANZE EDILIZIE

WinRiPCo GESTIONE INOLTRO ISTANZE EDILIZIE WinRiPCo GESTIONE INOLTRO ISTANZE EDILIZIE GUIDA ALL INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE L installazione e successiva configurazione del software complessivamente non richiedono più di 5 minuti. Affinché tutta

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware

Procedura aggiornamento firmware Procedura aggiornamento firmware Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Procedura aggiornamento... 4 Appendice... 10 Risoluzione

Dettagli

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE (Vers. 2.0.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Prima Nota... 8 Registrazione nuovo movimento... 10 Associazione di file all operazione...

Dettagli

TS-CNS. Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi. Manuale di installazione e configurazione. Versione 04.00 del 05.09.2014

TS-CNS. Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi. Manuale di installazione e configurazione. Versione 04.00 del 05.09.2014 TS-CNS Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi Versione 04.00 del 05.09.2014 - Sistema operativo Windows 32bit e 64bit - Carte Siemens Per conoscere tutti i servizi della TS CNS visita il sito: www.regione.sardegna.it/tscns

Dettagli

Xpress MANUALE OPERATIVO. Software di configurazione e controllo remoto I440I04_15

Xpress MANUALE OPERATIVO. Software di configurazione e controllo remoto I440I04_15 Xpress I440I04_15 Software di configurazione e controllo remoto MANUALE OPERATIVO INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE... 3 3 SETUP... 3 4 PASSWORD... 4 5 HOME PAGE... 4 6 CANALE...

Dettagli

SartoCollect v1.0 - Installazione e istruzioni per l'esecuzione

SartoCollect v1.0 - Installazione e istruzioni per l'esecuzione SartoCollect v1.0 - Installazione e istruzioni per l'esecuzione Grazie per il vostro recente acquisto di SartoCollect. Il software SartoCollect vi consentirà di importare direttamente i dati del vostro

Dettagli

Il sistema di scambio dati con dispositivo palmare pocket PC necessita dei seguenti requisiti hardware:

Il sistema di scambio dati con dispositivo palmare pocket PC necessita dei seguenti requisiti hardware: Ultima modifica 9 novembre 2009 Requisiti...1 Procedura di installazione su PC...1 Procedura di installazione su Palmare...1 Panoramica dei tasti e funzionamento...2 Procedura operativa:...3 Scenari particolari:

Dettagli

Compilazione rapporto di Audit in remoto

Compilazione rapporto di Audit in remoto Compilazione rapporto di Audit in remoto Installazione e manuale utente CSI S.p.A. V.le Lombardia 20-20021 Bollate (MI) Tel. 02.383301 Fax 02.3503940 E-mail: info@csi-spa.com Rev. 1.1 23/07/09 Indice Indice...

Dettagli

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Sistema inoltro telematico domande di nulla osta, ricongiungimento e conversioni Manuale utente Versione 2 Data creazione 02/11/2007 12.14.00

Dettagli

Versione 2.0. Manuale d uso. Software per la gestione. degli applicativi Bticino. TiManager 03/07-01 PC

Versione 2.0. Manuale d uso. Software per la gestione. degli applicativi Bticino. TiManager 03/07-01 PC Versione 2.0 03/07-01 PC Manuale d uso TiManager Software per la gestione degli applicativi Bticino TiManager INDICE 2 1. Requisiti Hardware e Software Pag. 4 2. Installazione Pag. 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE

FORMAZIONE PROFESSIONALE Pagina 1 di 20 FORMAZIONE PROFESSIONALE MANUALE UTENTE PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DEL NUOVO CLIENT CITRIX -Citrix-PassaggioANuovoServer.doc Pagina 2 di 20 INDICE 1 GENERALITÀ... 3 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO...

Dettagli

Podium View TM 2.0 Software di cattura delle immagini Visual Presenter Manuale d uso - Italiano

Podium View TM 2.0 Software di cattura delle immagini Visual Presenter Manuale d uso - Italiano Podium View TM 2.0 Software di cattura delle immagini Visual Presenter Manuale d uso - Italiano Indice 1. Introduzione... 2 2. Requisiti di sistema... 2 3. Installa Podium View... 3 4. Connessione all

Dettagli

TS-CNS. Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi. Manuale di installazione e configurazione. Versione 04.00 del 05.09.2014

TS-CNS. Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi. Manuale di installazione e configurazione. Versione 04.00 del 05.09.2014 TS-CNS Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi Versione 04.00 del 05.09.2014 - Sistema Operativo Microsoft Windows 32/64 bit - Carte Athena Per conoscere tutti i servizi della TS CNS visita il sito:

Dettagli

TACHOSAFE Lite. Requisiti di sistema: Il TachoSafe Lite è un software per la gestione dei Dati dei tachigrafi digitali.

TACHOSAFE Lite. Requisiti di sistema: Il TachoSafe Lite è un software per la gestione dei Dati dei tachigrafi digitali. TACHOSAFE Lite Il TachoSafe Lite è un software per la gestione dei Dati dei tachigrafi digitali. Requisiti di sistema: Prima di iniziare l'installazione assicuratevi che il vostro PC è conforme alle seguenti

Dettagli

Sharpdesk V3.3. Guida all installazione Versione 3.3.04

Sharpdesk V3.3. Guida all installazione Versione 3.3.04 Sharpdesk V3.3 Guida all installazione Versione 3.3.04 Copyright 2000-2009 di SHARP CORPORATION. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione, l adattamento o la traduzione senza previa autorizzazione

Dettagli

MOBS Flussi informativi sanitari regionali

MOBS Flussi informativi sanitari regionali Indicazioni per una corretta configurazione del browser Versione ottobre 2014 MOBS--MUT-01-V03_ConfigurazioneBrowser.docx pag. 1 di 25 Uso: ESTERNO INDICE 1 CRONOLOGIA VARIAZIONI...2 2 SCOPO E CAMPO DI

Dettagli

Serie 70. The Future Starts Now. Termometro digitale Temp70. Temp70 RTD Professional

Serie 70. The Future Starts Now. Termometro digitale Temp70. Temp70 RTD Professional Serie 70 Termometro digitale Temp70 Temp70 RTD Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD 0,01 C da -99,99 a +99,99 C 0,1 C da -200,0 a +999,9 C Termometro Temp70 _ Ver. 1.0 01/2014 Indice dei contenuti

Dettagli

Manuale configurazione rete, accesso internet a tempo e posta elettronica

Manuale configurazione rete, accesso internet a tempo e posta elettronica accesso internet a tempo e posta elettronica Indice 1. REQUISITI NECESSARI -------------------------------------------------------------------------- 4 1.1. PREDISPORRE I COLLEGAMENTI --------------------------------------------------------------------

Dettagli

BMSO1001. Orchestrator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Orchestrator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Orchestrator Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Orchestrator Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti fondamentali 4

Dettagli

SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione per (Licenza per utenti singoli)

SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione per (Licenza per utenti singoli) SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione per (Licenza per utenti singoli) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di SPSS Statistics con licenza per utenti singoli. Una

Dettagli

PeCo-Graph. Manuale per l utente

PeCo-Graph. Manuale per l utente PeCo-Graph Manuale per l utente 1. INTRODUZIONE...2 2. INSTALLAZIONE...3 2.1 REQUISITI...3 2.2 INSTALLAZIONE ED AVVIO...3 3. FUNZIONALITÀ ED UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 3.1 FUNZIONALITÀ...4 3.2 USO DEL

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware. Prestige

Procedura aggiornamento firmware. Prestige Procedura aggiornamento firmware Prestige Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Procedura aggiornamento... 4 Appendice...

Dettagli

IBM SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione (Licenza per sito)

IBM SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione (Licenza per sito) IBM SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione (Licenza per sito) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Statistics versione 21 con licenza per sito. Questo documento

Dettagli

Impostare il browser per navigare in sicurezza Opzioni di protezione

Impostare il browser per navigare in sicurezza Opzioni di protezione Impostare il browser per navigare in sicurezza Opzioni di protezione Data la crescente necessità di sicurezza e tutela dei propri dati durante la navigazione in rete, anche gli stessi browser si sono aggiornati,

Dettagli

Scansione. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424

Scansione. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424 Scansione In questo capitolo sono inclusi i seguenti argomenti: "Nozioni di base sulla scansione" a pagina 4-2 "Installazione del driver di scansione" a pagina 4-4 "Regolazione delle opzioni di scansione"

Dettagli

MANUALE D'USO. NAVIGATOR Primi Passi

MANUALE D'USO. NAVIGATOR Primi Passi NAVIGATOR Primi Passi Guida con i Primi Passi per conoscere il software NAVIGATOR per la visualizzazione, registrazione e centralizzazione degli impianti IP Megapixel Professionali. Versione: 1.0.0.72

Dettagli

PARAMETRI. Guida all installazione

PARAMETRI. Guida all installazione PARAMETRI Guida all installazione 1 INTRODUZIONE Il prodotto Parametri 2009 consente di determinare i ricavi o compensi realizzabili da parte dei contribuenti esercenti attività d impresa o arti e professioni

Dettagli

GE7Tool. Indice. Introduzione. 1. Installazione del sotware. 2. Pannello di attivazione. 3. Pannello di login

GE7Tool. Indice. Introduzione. 1. Installazione del sotware. 2. Pannello di attivazione. 3. Pannello di login GE7Tool Indice Introduzione 1. Installazione del sotware 2. Pannello di attivazione 3. Pannello di login 4. Descrizione delle finestre del sistema 4.1 Home 4.2 Letture 4.3 Controllo IR 4.4 Gestione lista

Dettagli

SICE.NET Servizio Informativo Casse Edili

SICE.NET Servizio Informativo Casse Edili SICE.NET Servizio Informativo Casse Edili http://213.26.67.117/ce_test Guida all uso del servizio Internet On-Line CASSA EDILE NUOVA INFORMATICA Software prodotto da Nuova Informatica srl Pag. 1 Il Servizio

Dettagli

Operazioni da eseguire su tutti i computer

Operazioni da eseguire su tutti i computer Preparazione Computer per l utilizzo in Server Farm SEAC Reperibilità Software necessario per la configurazione del computer... 2 Verifica prerequisiti... 3 Rimozione vecchie versioni software...4 Operazioni

Dettagli

2.7 La cartella Preparazioni e CD Quiz Casa

2.7 La cartella Preparazioni e CD Quiz Casa 2.7 La cartella Preparazioni e CD Quiz Casa SIDA CD Quiz Casa è il cd che permette al candidato di esercitarsi a casa sui quiz ministeriali e personalizzati. L autoscuola può consegnare il cd al candidato

Dettagli

FidelJob gestione Card di fidelizzazione

FidelJob gestione Card di fidelizzazione FidelJob gestione Card di fidelizzazione Software di gestione card con credito in Punti o in Euro ad incremento o a decremento, con funzioni di ricarica Card o scala credito da Card. Versione archivio

Dettagli

Manuale d uso. Applicazione client Postecert Firma Digitale per Postemailbox

Manuale d uso. Applicazione client Postecert Firma Digitale per Postemailbox per Postemailbox Documento pubblico Pagina 1 di 22 Indice INTRODUZIONE... 3 REQUISITI... 3 SOFTWARE... 3 HARDWARE... 3 INSTALLAZIONE... 3 AGGIORNAMENTI... 4 AVVIO DELL APPLICAZIONE... 4 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE...

Dettagli

Dipartimento delle Libertà Civili e l Immigrazione

Dipartimento delle Libertà Civili e l Immigrazione Dipartimento delle Libertà Civili e l Immigrazione Sportello Unico Immigrazione Sistema inoltro telematico Manuale di installazione su sistemi operativi di tipo Microsoft Windows Data aggiornamento 15/01/2011

Dettagli

IBM SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione (Licenza di rete)

IBM SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione (Licenza di rete) IBM SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione (Licenza di rete) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Statistics versione 20 con licenza di rete. Questo documento

Dettagli

Manuale d uso. rev. 270406

Manuale d uso. rev. 270406 Manuale d uso istudio rev. 270406 1 Indice Capitolo 1: istudio il convertitore di film e musica per ipod Capitolo 2: Primi passi Come fare per...5 Installazione...5 Capitolo 3: Usare istudio Impostazioni...7

Dettagli

ARGOSCAN Argo Software S.r.l. e-mail: info@argosoft.it -

ARGOSCAN Argo Software S.r.l. e-mail: info@argosoft.it - 1 Premessa... 3 Menù principale... 4 Sistema... 6 Assenze... 7 Stampa moduli di acquisizione...7 Modello 1...8 Modello 2...9 Modello 3...10 Modello 4...11 Acquisizione...12 Parametrizzazione...12 Acquisizione

Dettagli

Istruzioni per l uso della Guida. Icone utilizzate in questa Guida. Istruzioni per l uso della Guida. Software di backup LaCie Guida per l utente

Istruzioni per l uso della Guida. Icone utilizzate in questa Guida. Istruzioni per l uso della Guida. Software di backup LaCie Guida per l utente Istruzioni per l uso della Guida Istruzioni per l uso della Guida Sulla barra degli strumenti: Pagina precedente / Pagina successiva Passa alla pagina Indice / Passa alla pagina Precauzioni Stampa Ottimizzate

Dettagli

PARAMETRI 2012 P.I. 2011. Guida all installazione

PARAMETRI 2012 P.I. 2011. Guida all installazione PARAMETRI 2012 P.I. 2011 Guida all installazione 1 INTRODUZIONE Il prodotto PARAMETRI 2012 consente di stimare i ricavi o compensi realizzabili da parte dei contribuenti esercenti attività d impresa o

Dettagli