COMUNE di. CASALECCHIO di RENO. Provincia di Bologna I.C.I.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE di. CASALECCHIO di RENO. Provincia di Bologna I.C.I."

Transcript

1 1 COMUNE di CASALECCHIO di RENO Provincia di Bologna I.C.I. AREE FABBRICABILI DIVISIONE DEL TERRITORIO URBANO IN AREE OMOGENEE PER VALORI IMMOBILIARI BIENNIO 2009/10 Aprile 2009

2 2 AGGIORNAMENTO DELLA STIMA DELLE AREE EDIFICABILI NEL COMUNE DI CASALECCIO DI RENO E DETERMINAZIONE DEI VALORI MINIMI DI RIFERIMENTO AI FINI DELL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI. BIENNIO 2009/ VALORI VENALI DI FABBRICATI IN COMUNE COMMERCIO La determinazione del valore dell'area deve partire da una osservazione dei valori immobiliari espressi dal mercato, con riferimento ai valori delle varie tipologie di edifici nuovi. La ricerca è partita dalla osservazione della evoluzione dei valori patrimoniali determinati per i bienni 2001/2002, 2003/04, 2005/06, 2007/08 con una stima analoga a quella oggi eseguita. TABELLA A Zona Fabbricati residenziali Euro/mq SLV Fabbricati Produttivi Euro/mq SLV Fabbricati Direzionali Euro/mq SLV Centro 3.750, ,00 Fabbricati commerciali Euro/mq SLV Parco Talon 3.850, ,00 Croce 3.850, ,00 Meridiana - Cà Bassa nord Meridiana - Cà Bassa sud 4.100, , , , , , , ,00 Calzavecchio 3.450, ,00 Ceretolo 3.050, ,00 San Biagio 2.900, , , ,00 Agricola 2.300,00 - Zona Centro: centro commerciale e storico con forte traffico veicolare. Edifici misti di vecchia e recente costruzione - tipologia condominiale.

3 3 - Parco Talon: Area edificata in un parco pedecolinnare di grande interesse paesaggistico - tipologie condominiali di medie dimensioni - Croce: Edificata intensamente negli anni 60, parte in pianura e parte in zona pedecollinare; costituisce il collegamento con Bologna, tipologie condominiali di grande dimensioni, - Meridiana - Cà Bassa Nord: zona posta a nord della Autostrada Bologna/Firenze, di edificazione recente completa di residenze e terziario, commerciale e artigianale, zona ben servita; tipologie condominiali di grandi dimensioni; - Meridiana - Cà Bassa Sud: zona posta a sud della Autostrada Bologna/Firenze, di edificazione recente completa di residenze e terziario, commerciale e artigianale, zona ben servita; tipologie condominiali di grandi dimensioni; - Calzavecchio: zona semicentrale con alta concentrazione di edifici costruiti negli anni cinquanta e sessanta; - Ceretolo: zona periferica intensamente edificata negli anni sessanta; - San Biagio: zona periferica di recente edificazione; - Agricola: è la restante parte del territorio comunale, caratterizzata da case sparse di tipologia rurale. I valori come sopra individuati sono stati quindi adottati come base per il calcolo del valore delle aree fabbricabili.

4 4 2 - CALCOLO DEL VALORE DELL'AREA Il valore delle aree è riassunto nelle tabelle allegate. Le modalità di calcolo sono le stesse di quelle illustrate nel biennio 2007/08 (a cui si rimanda) e modulate in funzione della destinazione urbanistica, della dimensione e degli altri parametri considerati nel precedente biennio. I parametri di calcolo sono dichiarati nelle tabelle allegate. Legenda delle sigle utilizzate in tabella: Va = Valore dell'area da ricercare. Vf = Valore di mercato di un fabbricato di edilizia residenziale, con buone caratteristiche di qualità edilizia. C = Costo di costruzione di competenza dell'impresa, compreso utile e spese generali, St = Spese tecniche per progettazione, direzione lavori, collaudi, ecc. Ip = Interessi passivi sul costo di costruzione. U1 = Oneri di urbanizzazione primaria. CC = Contributo di costruzione, formato da due voci: "U2 - urbanizzazioni secondarie" e "contributo sul costo di costruzione" Pl = Profitto lordo dell'imprenditore r = saggio medio di redditività dei fabbricati r' = tasso d'interesse dei capitali anticipati n = Periodo intercorrente tra la valutazione e la vendita del fabbricato FR = fattore di rischio IA = incidenza percentuale dell area 3 - METODO DI CALCOLO SEMPLIFICATO

5 5 I due parametri fondamentali di calcolo per trovare il valore di un area sono i seguenti: - Vf = valore del fabbricato - I.A. = incidenza dell'area. Questi due parametri ci consentono agevolmente di calcolare il valore di un'area edificabile della quale conosciamo i connotati fondamentali: - Superficie dell'area = S.A. - Utilizzazione Territoriale = Ut (aree di espansione) o Utilizzazione fondiaria = Uf (aree di completamento) Il calcolo del valore dell'area (V.A.) si effettua con questa semplice espressione: V.A. = S.A.* Ut (o Uf) * Vf * I.A. Nota: non occorre introdurre fattori di conversione in quanto gli indici di utilizzazione del PRG sono riferiti alla Superficie Catastale () del tutto assimilabile alla Superficie Lorda Vendibile (SLV). Nei casi previsti al sesto comma dell'articolo 5 del D.Lgs 30 dicembre 1992 n utilizzazione edificatoria dell'area, di demolizione di fabbricato, di interventi di restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia, ristrutturazione urbanistica, la espressione [S.A * Ut (o Uf)] deve essere sostituita con la Superficie Catastale () del fabbricato oggetto d'intervento. 4 - COEFFICIENTE D'AREA

6 6 Si ritiene invece necessario introdurre un coefficiente d'area che tenga conto delle dimensioni del lotto o dell'area fabbricabile, in quanto l'apprezzamento del mercato è inversamente proporzionale alle dimensioni della zona urbanistica, aree molto grandi comportano rischi ed investimenti maggiori rispetto ad aree di dimensione modesta. K = coefficiente d'area per le aree residenziali e direzionali pari a: - 1 per zone urbanistiche con potenzialità edificatoria fino a mq di. - 0,90 per zone urbanistiche con potenzialità edificatoria da a mq di - 0,85 per zone urbanistiche con potenzialità edificatoria superiore a mq di K = coefficiente d'area per le aree commerciali e produttive pari a: - 1 per zone urbanistiche con potenzialità edificatoria fino a mq di. - 0,90 per zone urbanistiche con potenzialità edificatoria da a mq di - 0,85 per zone urbanistiche con potenzialità edificatoria superiore a mq di 5 - FATTORE TEMPI DI ATTUAZIONE I parametri di calcolo prevedono tempi di attuazione di due anni per le aree inserite nei programmi di attuazione e di cinque anni per le aree non inserite. Nel caso di interventi molto complessi, i cui tempi di attuazione possono superare i predetti termini, il valore potrà essere calcolato con la formula di trasformazione: Va = Vf - C - St - Ip - U1 - CC - Pl (1+r) n + (1 + r') n - 1

7 7 avendo cura di inserire al posto di n il numero degli anni in cui presumibilmente l'intervento sarà completato. 6- INDIVIDUAZIONE DELLE ZONE OMOGENEE PER VALORI. L'elaborato grafico con la rappresentazione delle sette zone omogenee per valori individuate al capitolo 1), costituisce parte integrante e sostanziale della presente relazione. 7 - VALIDITA DEI VALORI La presente relazione di stima è riferita al biennio 2009/10 8 -FATTORI DI CONVERSIONE DELLE SUPERFICI La presenza, negli atti del Comune da prendere in considerazione, di superficie di diversa definizione, rende necessaria la determinazione di alcuni fattori di conversione per poterle confrontare. Le superfici comunemente utilizzate per i calcoli urbanistici nel Comune sono: - la superficie utile abitabile del decreto ministeriale 801 del 10 maggio 1977 (SU); - la superficie lorda vendibile (SLV) o superficie catastale (); - la superficie utile lorda (SUL). DEFINIZIONE DI SUPERFICIE UTILE ABITABILE (SU)

8 8 Per superficie utile abitabile si intende la superficie di pavimento degli alloggi misurata al netto di murature, pilastri, tramezzi, sguinci, vani di porte e finestre, di eventuali scale interne, di logge e di balconi. DEFINIZIONE DI SUPERFICIE UTILE LORDA (SUL) Per superficie utile lorda si intende la superficie di pavimento del fabbricato comprensivo di murature, pilastri, tramezzi, sguinci, vani di porte e finestre, di scale, di logge e balconi, di autorimesse e di tutte le superficie accessorie comunque definite. DEFINIZIONE DI SUPERFICIE LORDA VENDIBILE (SLV) o SUPERFICIE CATASTALE () Per superficie lorda vendibile di un fabbricato residenziale si intende la superficie data dalla somma: a) delle superfici dei vani principali e dei vani accessori a servizio diretto di quelli principali, quali bagni, ripostigli, ingressi, corridoi e simili; b) delle superfici dei vani accessori a servizio indiretto dei vani principali, quali a); soffitte, cantine e simili, computata nella misura: b.1) del 50 per cento, qualora comunicanti con i vani di cui alla precedente lettera b.2) del 25 per centro qualora non comunicanti. c) della superficie dei balconi, terrazze e simili, di pertinenza esclusiva della singola unità immobiliare, computata nella misura: c.1) del 30 per cento, fino a metri quadrati 25, e del 10 per cento per la quota eccedente, qualora dette pertinenze siano comunicanti con i vani di cui alla precedente lettera a) c.2) del 15 per cento, fino a metri quadrati 25, e del 5 per cento per la quota eccedente qualora non comunicanti.

9 9 Per superficie lorda vendibile di un fabbricato commerciale si intende la superficie data dalla somma: a) delle superfici dei locali aventi funzione principale nella specifica categoria e dei locali accessori a servizio diretto di quelli principali; b) della superficie dei locali accessori a servizio indiretto dei locali principali computata nella misura: b.1) del 50 per centro, se comunicanti con i locali di cui alla precedente lettera a); b.2) del 25 per cento, se non comunicanti. c) delle superfici dei balconi, terrazze e simili computati nella misura del 10% Nella determinazione della superficie lorda vendibile i muri interni e quelli perimetrali vengono computati per intero fino a uno spessore massimo di 50 centimetri, mentre i muri in comunione nella misura del 50 per centro fino a uno spessore massimo di 25 centimetri. La superficie dei locali principali e degli accessori, ovvero loro porzioni, aventi altezza utile inferiore a metri 1.50, non entra nel computo della superficie catastale. Le superfici degli elementi di collegamento verticale, quali scale, rampe, ascensori e simili, interni alle unità immobiliari, sono computate in misura pari ad una volta la loro proiezione orizzontale, indipendentemente dal numero di piani collegati. La superficie dei locali per rimesse di veicoli è computata nella misura del 50 per cento. Le superfici delle pertinenze e dei vani accessori a servizio indiretto di quelli principali, definite con le modalità dei precedenti commi, entrano nel computo della superficie fino a un massimo pari alla metà della superficie dei vani di cui alla lettera a). Nel calcolo della superficie lorda vendibile non si tiene conto di aree scoperte.

10 10 CALCOLO FATTORI DI CONVERSIONE DA SUPERFICIE UTILE A SUPERFICIE LORDA VENDIBILE (SLV) o SUPERFICIE CATASTALE (). Data uno la superficie utile abitabile si considerano le seguenti incidenze: - incidenza dei muri 15% - incidenza della superficie accessoria 30% - fattore di riduzione della superficie accessoria per rapportarla a quella principale 50% Applicando i suddetti parametri si ottiene il seguente fattore di conversione F1. F = (1 x 1,15) + (1 x 0,30 x 0,50 x 1,15) = 1,3225 CALCOLO FATTORI DI CONVERSIONE DA SUPERFICIE UTILE A SUPERFICIE UTILE LORDA (SUL) Data uno la superficie utile abitabile si considerano le seguenti incidenze: - incidenza dei muri 15% - incidenza della superficie accessoria 30% Applicando i suddetti parametri si ottiene il seguente fattore di conversione F1. F1 = (1 x 1,15) + (1 x 0,30 x 1,15) = 1,495 CALCOLO FATTORI DI CONVERSIONE DA "SUPERFICIE LORDA VENDIBILE (SLV) O SUPERFICIE CATASTALE ()" A SUPERFICIE UTILE LORDA (SUL). Il fattore di conversione ricercato è dato da F1 fratto F F2 = 1,495 : 1,325 = 1, CALCOLO FATTORI DI CONVERSIONE DA SUPERFICIE UTILE LORDA (SUL) a "SUPERFICIE LORDA VENDIBILE (SLV) O SUPERFICIE CATASTALE ()". F3 = 1 - (1, ) = 0, CONSIDERAZIONI FINALI.

11 11 I prezzi delle aree, accertati col metodo illustrato nelle precedenti parti della relazione, sono da considerarsi dei valori medi da riferirsi ad aree di normali caratteristiche morfologiche e rese edificabili con l ausilio delle sole opere di urbanizzazione. E quindi ipotizzabile l esistenza di aree con caratteristiche inferiori o superiori al modello ipotizzato, per le quali, di volta in volta, saranno valutate, a seguito delle osservazioni del soggetto passivo dell imposta, la caratteristiche specifiche incidenti sul valore. Fra queste si indicano, a titolo esemplificativo: l'acclività del terreno, la resistenza meccanica dei terreni di fondazione, la forma irregolare dell'area, la presenza di servitù di passaggio di elettrodotto od altri servizi, la presenza di vincoli, ecc TABELLE FINALI Si allegano infine le seguenti tabelle: B - aree residenziali di espansione; B1 - aree residenziali di completamento; C - aree direzionali di espansione, C1 - aree direzionali di completamento; D - aree commerciali e per la grande distribuzione; E - aree per insediamenti produttivi di espansione; E1 - aree per insediamenti produttivi di completamento. 11 ALLEGATI FUORI TESTO Si allega fuori testo la Pagina 43 indici mensili marzo 2009 Tassi d interesse bancari.

12

13 Tabella B tabelle 0708 aggiornamento 2009.xls Aree residenziali di espansione inserite nel Programma Pluriennale di Attuazione vigente al momento dell'accertamento d'imposta Zona omogenea valori Vf C St Ip (C+St)*5,04% U1 CC Pl r r' FR Va unit. I.A. Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area /mq SLV o % % N. % % Centro 3.750, ,00 132,00 62,09 285,00 75,78 750,00 2% 5,04% ,08 31,36% Centro 3.750,00 31,36% ,08 Centro 3.750,00 31,36% 0, ,47 Centro 3.750,00 31,36% 0,85 999,67 Parco Talon 3.850, ,00 132,00 62,09 285,00 75,78 770,00 2% 5,04% 0, ,42 29,13% Parco Talon 3.850,00 29,13% ,42 Parco Talon 3.850,00 29,13% 0, ,28 Parco Talon 3.850,00 29,13% 0,85 953,21 Croce 3.850, ,00 132,00 62,09 285,00 75,78 770,00 2% 5,04% ,02 32,36% Croce 3.850,00 32,36% ,02 Croce 3.850,00 32,36% 0, ,42 Croce 3.850,00 32,36% 0, ,12 Meridiana - Cà Bassa nord 4.100, ,00 132,00 62,09 285,00 75,78 820,00 2% 5,04% ,89 34,66% Meridiana - Cà Bassa nord 4.100,00 34,66% ,89 Meridiana - Cà Bassa nord 4.100,00 34,66% 0, ,80 Meridiana - Cà Bassa nord 4.100,00 34,66% 0, ,76 Meridiana - Cà Bassa sud 3.500, ,00 132,00 62,09 285,00 75,78 700,00 2% 5,04% ,21 28,61% Meridiana - Cà Bassa sud 3.500,00 28,61% ,21 Meridiana - Cà Bassa sud 3.500,00 28,61% 0,9 901,09 Meridiana - Cà Bassa sud 3.500,00 28,61% 0,85 851,03 Calzavecchio 3.450, ,00 132,00 62,09 285,00 75,78 690,00 2% 5,04% 1 966,24 28,01% Calzavecchio 3.450,00 28,01% 1 966,24 Calzavecchio 3.450,00 28,01% 0,9 869,62 Calzavecchio 3.450,00 28,01% 0,85 821,30 Ceretolo 3.050, ,00 132,00 62,09 285,00 75,78 610,00 2% 5,04% 1 686,46 22,51% Ceretolo 3.050,00 22,51% 1 686,46 Ceretolo 3.050,00 22,51% 0,9 617,81 Ceretolo 3.050,00 22,51% 0,85 583,49 San Biagio 2.900, ,00 132,00 62,09 285,00 75,78 580,00 2% 5,04% 1 581,54 20,05% San Biagio 2.900,00 20,05% 1 581,54 San Biagio 2.900,00 20,05% 0,9 523,38 San Biagio 2.900,00 20,05% 0,85 494,31 Agricola Agricola Agricola Agricola Aree residenziali d espansione non inserite nel Programma Pluriennale di Attuazione vigente al momento dell'accertamento d'imposta Zona omogenea valori Vf C St % % Ip (C+St)*5,04% U1 CC Pl r r' FR Va unit. I.A. Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area /mq SLV o % % N. Aree residenziali di espansione inserite nel Programma Pluriennale di Attuazione vigente al momento dell'accertamento d'imposta Valore aree per potenzialità edificatoria fino a mq. di Valore aree per potenzialità edificatoria da a mq. di Valore aree per potenzialità edificatoria superiore a mq. di Aree residenziali di espansione non inserite nel Programma Pluriennale di Attuazione vigente al momento dell'accertamento d'imposta Valore aree per potenzialità edificatoria fino a mq. di Valore aree per potenzialità edificatoria da a mq. di Valore aree per potenzialità edificatoria superiore a mq. di % % Centro 3.750, ,00 132,00 62,09 285,00 75,78 750,00 2% 5,04% 1 972,76 25,94% Centro 3.750,00 25,94% 1 972,76 Centro 3.750,00 25,94% 0,9 875,48 Centro 3.750,00 25,94% 0,85 826,85 Parco Talon 3.850, ,00 132,00 62,09 285,00 75,78 770,00 2% 5,04% 0,9 927,55 24,09% Parco Talon 3.850,00 24,09% 1 927,55 Parco Talon 3.850,00 24,09% 0,9 834,80 Parco Talon 3.850,00 24,09% 0,85 788,42 Croce 3.850, ,00 132,00 62,09 285,00 75,78 770,00 2% 5,04% ,61 26,77% Croce 3.850,00 26,77% ,61 Croce 3.850,00 26,77% 0,9 927,55 Croce 3.850,00 26,77% 0,85 876,02 Meridiana - Cà Bassa nord 4.100, ,00 132,00 62,09 285,00 75,78 820,00 2% 5,04% ,25 28,66% Meridiana - Cà Bassa nord 4.100,00 28,66% ,25 Meridiana - Cà Bassa nord 4.100,00 28,66% 0, ,72 Meridiana - Cà Bassa nord 4.100,00 28,66% 0,85 998,96 Meridiana - Cà Bassa sud 3.500, ,00 132,00 62,09 285,00 75,78 700,00 2% 5,04% 1 828,13 23,66% Meridiana - Cà Bassa sud 3.500,00 23,66% 1 828,13 Meridiana - Cà Bassa sud 3.500,00 23,66% 0,9 745,31 Meridiana - Cà Bassa sud 3.500,00 23,66% 0,85 703,91 Calzavecchio 3.450, ,00 132,00 62,09 285,00 75,78 690,00 2% 5,04% 1 799,20 23,17% Calzavecchio 3.450,00 23,17% 1 799,20 Calzavecchio 3.450,00 23,17% 0,9 719,28 Calzavecchio 3.450,00 23,17% 0,85 679,32 Ceretolo 3.050, ,00 132,00 62,09 285,00 75,78 610,00 2% 5,04% 1 567,78 18,62% Ceretolo 3.050,00 18,62% 1 567,78 Ceretolo 3.050,00 18,62% 0,9 511,01 Ceretolo 3.050,00 18,62% 0,85 482,62 San Biagio 2.900, ,00 132,00 62,09 285,00 75,78 580,00 2% 5,04% 1 481,00 16,59% San Biagio 2.900,00 16,59% 1 481,00 San Biagio 2.900,00 16,59% 0,9 432,90 San Biagio 2.900,00 16,59% 0,85 408,85 Agricola Agricola Agricola Agricola % % Res. Esp.

14 Tabella B1 tabelle 0708 aggiornamento 2009.xls /mq SLV o % % N. % % Centro 3.750, ,00 132,00 62,09 35,14 75,78 750,00 2% 5,04% ,54 37,19% Centro 3.750,00 37,19% ,54 Centro 3.750,00 37,19% 0, ,08 Centro 3.750,00 37,19% 0, ,36 Parco Talon 3.850, ,00 132,00 62,09 35,14 75,78 770,00 2% 5,04% 0, ,03 34,23% Parco Talon 3.850,00 34,23% ,03 Parco Talon 3.850,00 34,23% 0, ,23 Parco Talon 3.850,00 34,23% 0, ,33 Croce 3.850, ,00 132,00 62,09 35,14 75,78 770,00 2% 5,04% ,48 38,04% Croce 3.850,00 38,04% ,48 Croce 3.850,00 38,04% 0, ,03 Croce 3.850,00 38,04% 0, ,81 Meridiana - Cà Bassa nord 4.100, ,00 132,00 62,09 35,14 75,78 820,00 2% 5,04% ,35 39,98% Meridiana - Cà Bassa nord 4.100,00 39,98% ,35 Meridiana - Cà Bassa nord 4.100,00 39,98% 0, ,41 Meridiana - Cà Bassa nord 4.100,00 39,98% 0, ,45 Meridiana - Cà Bassa sud 3.500, ,00 132,00 62,09 35,14 75,78 700,00 2% 5,04% ,67 34,85% Meridiana - Cà Bassa sud 3.500,00 34,85% ,67 Meridiana - Cà Bassa sud 3.500,00 34,85% 0, ,71 Meridiana - Cà Bassa sud 3.500,00 34,85% 0, ,72 Calzavecchio 3.450, ,00 132,00 62,09 35,14 75,78 690,00 2% 5,04% ,70 34,34% Calzavecchio 3.450,00 34,34% ,70 Calzavecchio 3.450,00 34,34% 0, ,23 Calzavecchio 3.450,00 34,34% 0, ,99 Ceretolo 3.050, ,00 132,00 62,09 35,14 75,78 610,00 2% 5,04% 1 904,92 29,67% Ceretolo 3.050,00 29,67% 1 904,92 Ceretolo 3.050,00 29,67% 0,9 814,42 Ceretolo 3.050,00 29,67% 0,85 769,18 San Biagio 2.900, ,00 132,00 62,09 35,14 75,78 580,00 2% 5,04% 1 800,00 27,59% San Biagio 2.900,00 27,59% 1 800,00 San Biagio 2.900,00 27,59% 0,9 720,00 San Biagio 2.900,00 27,59% 0,85 680,00 Agricola 2.300, ,00 132,00 62,09 35,14 75,78 460,00 2% 5,04% 1 380,32 16,54% Agricola 2.300,00 16,54% 1 380,32 Agricola 2.300,00 16,54% 0,9 342,29 Agricola 2.300,00 16,54% 0,85 323,27 % % Res. Compl.

15 Tabella C tabelle 0708 aggiornamento 2009.xls Aree Direzionali inserite nel Programma Pluriennale di Attuazione vigente al momento dell'accertamento d'imposta Zona omogenea valori Vf C St Ip (C+St)*4,68% U1 CC Pl r r' FR Va unit. I.A. Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area /mq SLV o % % N. % % Centro 2.950, ,00 120,00 52,42 250,00 73,95 590,00 2% 4,72% 1 759,55 25,75% Centro 2.950,00 25,75% 1 759,55 Centro 2.950,00 25,75% 0,9 683,60 Centro 2.950,00 25,75% 0,85 645,62 Parco Talon 2.975, ,00 120,00 52,42 250,00 73,95 595,00 2% 4,72% 0,9 699,43 23,51% Parco Talon 2.975,00 23,51% 1 699,43 Parco Talon 2.975,00 23,51% 0,9 629,48 Parco Talon 2.975,00 23,51% 0,85 594,51 Croce 2.825, ,00 120,00 52,42 250,00 73,95 565,00 2% 4,72% 1 671,60 23,77% Croce 2.825,00 23,77% 1 671,60 Croce 2.825,00 23,77% 0,9 604,44 Croce 2.825,00 23,77% 0,85 570,86 Meridiana - Cà Bassa nord 3.100, ,00 120,00 52,42 250,00 73,95 620,00 2% 4,72% 1 865,09 27,91% Meridiana - Cà Bassa nord 3.100,00 27,91% 1 865,09 Meridiana - Cà Bassa nord 3.100,00 27,91% 0,9 778,58 Meridiana - Cà Bassa nord 3.100,00 27,91% 0,85 735,33 Meridiana - Cà Bassa sud 2.600, ,00 120,00 52,42 250,00 73,95 520,00 2% 4,72% 1 513,30 19,74% Meridiana - Cà Bassa sud 2.600,00 19,74% 1 513,30 Meridiana - Cà Bassa sud 2.600,00 19,74% 0,9 461,97 Meridiana - Cà Bassa sud 2.600,00 19,74% 0,85 436,30 Calzavecchio 2.650, ,00 120,00 52,42 250,00 73,95 530,00 2% 4,72% 1 548,47 20,70% Calzavecchio 2.650,00 20,70% 1 548,47 Calzavecchio 2.650,00 20,70% 0,9 493,63 Calzavecchio 2.650,00 20,70% 0,85 466,20 Ceretolo 2.475, ,00 120,00 52,42 250,00 73,95 495,00 2% 4,72% 1 425,35 17,19% Ceretolo 2.475,00 17,19% 1 425,35 Ceretolo 2.475,00 17,19% 0,9 382,81 Ceretolo 2.475,00 17,19% 0,85 361,54 San Biagio 2.300, ,00 120,00 52,42 250,00 73,95 460,00 2% 4,72% 1 302,22 13,14% San Biagio 2.300,00 13,14% 1 302,22 San Biagio 2.300,00 13,14% 0,9 272,00 San Biagio 2.300,00 13,14% 0,85 256,89 Agricola Agricola Agricola Agricola Aree Direzionali non inserite nel Programma Pluriennale di Attuazione vigente al momento dell'accertamento d'imposta Zona omogenea valori Vf C St % % Ip (C+St)*4,68% U1 CC Pl r r' FR Va unit. I.A. Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area /mq SLV o % % N. Valore aree per potenzialità edificatoria fino a mq. di Valore aree per potenzialità edificatoria da a mq. di Valore aree per potenzialità edificatoria superiore a mq. di Aree Direzionali di espansione non inserite nel Programma Pluriennale di Attuazione vigente al momento dell'accertamento d'imposta Valore aree per potenzialità edificatoria fino a mq. di Valore aree per potenzialità edificatoria da a mq. di Valore aree per potenzialità edificatoria superiore a mq. di % % Centro 2.950, ,00 120,00 52,42 250,00 73,95 590,00 2% 4,72% 1 633,42 21,47% Centro 2.950,00 21,47% 1 633,42 Centro 2.950,00 21,47% 0,9 570,08 Centro 2.950,00 21,47% 0,85 538,41 Parco Talon 2.975, ,00 120,00 52,42 250,00 73,95 595,00 2% 4,72% 0,9 583,28 19,61% Parco Talon 2.975,00 19,61% 1 583,28 Parco Talon 2.975,00 19,61% 0,9 524,95 Parco Talon 2.975,00 19,61% 0,85 495,79 Croce 2.825, ,00 120,00 52,42 250,00 73,95 565,00 2% 4,72% 1 560,08 19,83% Croce 2.825,00 19,83% 1 560,08 Croce 2.825,00 19,83% 0,9 504,07 Croce 2.825,00 19,83% 0,85 476,07 Meridiana - Cà Bassa nord 3.100, ,00 120,00 52,42 250,00 73,95 620,00 2% 4,72% 1 721,44 23,27% Meridiana - Cà Bassa nord 3.100,00 23,27% 1 721,44 Meridiana - Cà Bassa nord 3.100,00 23,27% 0,9 649,29 Meridiana - Cà Bassa nord 3.100,00 23,27% 0,85 613,22 Meridiana - Cà Bassa sud 2.600, ,00 120,00 52,42 250,00 73,95 520,00 2% 4,72% 1 428,06 16,46% Meridiana - Cà Bassa sud 2.600,00 16,46% 1 428,06 Meridiana - Cà Bassa sud 2.600,00 16,46% 0,9 385,25 Meridiana - Cà Bassa sud 2.600,00 16,46% 0,85 363,85 Calzavecchio 2.650, ,00 120,00 52,42 250,00 73,95 530,00 2% 4,72% 1 457,40 17,26% Calzavecchio 2.650,00 17,26% 1 457,40 Calzavecchio 2.650,00 17,26% 0,9 411,66 Calzavecchio 2.650,00 17,26% 0,85 388,79 Ceretolo 2.475, ,00 120,00 52,42 250,00 73,95 495,00 2% 4,72% 1 354,72 14,33% Ceretolo 2.475,00 14,33% 1 354,72 Ceretolo 2.475,00 14,33% 0,9 319,24 Ceretolo 2.475,00 14,33% 0,85 301,51 San Biagio 2.300, ,00 120,00 52,42 250,00 73,95 460,00 2% 4,72% 1 252,03 10,96% San Biagio 2.300,00 10,96% 1 252,03 San Biagio 2.300,00 10,96% 0,9 226,83 San Biagio 2.300,00 10,96% 0,85 214,23 Agricola Agricola Agricola Agricola % % Dir. Esp.

16 Tabella C1 tabelle 0708 aggiornamento 2009.xls Zona omogenea valori Vf C St Aree Direzionali di completamento Valore aree per potenzialità edificatoria fino a mq. di Valore aree per potenzialità edificatoria da a mq. di Valore aree per potenzialità edificatoria superiore a mq. di Ip (C+St)*4,68% U1 CC Pl r r' FR Va unit. I.A. Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area /mq SLV o % % N. % % Centro 2.950, ,00 120,00 52,42 35,14 73,95 590,00 2% 4,72% 1 948,52 32,15% Centro 2.950,00 32,15% 1 948,52 Centro 2.950,00 32,15% 0,9 853,67 Centro 2.950,00 32,15% 0,85 806,24 Parco Talon 2.975, ,00 120,00 52,42 35,14 73,95 595,00 2% 4,72% 0,9 869,50 29,23% Parco Talon 2.975,00 29,23% 1 869,50 Parco Talon 2.975,00 29,23% 0,9 782,55 Parco Talon 2.975,00 29,23% 0,85 739,07 Croce 2.825, ,00 120,00 52,42 35,14 73,95 565,00 2% 4,72% 1 860,57 30,46% Croce 2.825,00 30,46% 1 860,57 Croce 2.825,00 30,46% 0,9 774,51 Croce 2.825,00 30,46% 0,85 731,48 Meridiana - Cà Bassa nord 3.100, ,00 120,00 52,42 35,14 73,95 620,00 2% 4,72% ,06 34,00% Meridiana - Cà Bassa nord 3.100,00 34,00% ,06 Meridiana - Cà Bassa nord 3.100,00 34,00% 0,9 948,65 Meridiana - Cà Bassa nord 3.100,00 34,00% 0,85 895,95 Meridiana - Cà Bassa sud 2.600, ,00 120,00 52,42 35,14 73,95 520,00 2% 4,72% 1 702,26 27,01% Meridiana - Cà Bassa sud 2.600,00 27,01% 1 702,26 Meridiana - Cà Bassa sud 2.600,00 27,01% 0,9 632,04 Meridiana - Cà Bassa sud 2.600,00 27,01% 0,85 596,92 Calzavecchio 2.650, ,00 120,00 52,42 35,14 73,95 530,00 2% 4,72% 1 737,44 27,83% Calzavecchio 2.650,00 27,83% 1 737,44 Calzavecchio 2.650,00 27,83% 0,9 663,70 Calzavecchio 2.650,00 27,83% 0,85 626,83 Ceretolo 2.475, ,00 120,00 52,42 35,14 73,95 495,00 2% 4,72% 1 614,31 24,82% Ceretolo 2.475,00 24,82% 1 614,31 Ceretolo 2.475,00 24,82% 0,9 552,88 Ceretolo 2.475,00 24,82% 0,85 522,17 San Biagio 2.300, ,00 120,00 52,42 35,14 73,95 460,00 2% 4,72% 1 491,19 21,36% San Biagio 2.300,00 21,36% 1 491,19 San Biagio 2.300,00 21,36% 0,9 442,07 San Biagio 2.300,00 21,36% 0,85 417,51 Agricola Agricola Agricola Agricola % % Dir. Compl.

17 Tabella D tabelle 0708 aggiornamento 2009.xls Zona omogenea valori Vf C St Aree Commerciali e per la Grande Distribuzione Valore aree per potenzialità edificatoria fino a mq. di Valore aree per potenzialità edificatoria da a mq. di Valore aree per potenzialità edificatoria superiore a mq. di Ip (C+St)*5,04% U1 CC Pl r r' FR Va unit. I.A. Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area /mq SLV o % % N. % % Centro Centro Centro Centro Parco Talon Parco Talon Parco Talon Parco Talon Croce Croce Croce Croce Meridiana - Cà Bassa nord 2.300,00 650,00 78,00 36,69 210,00 65,56 460,00 2% 5,04% 1 699,24 30,40% Meridiana - Cà Bassa nord 2.300,00 30,40% 1 699,24 Meridiana - Cà Bassa nord 2.300,00 30,40% 0,9 629,31 Meridiana - Cà Bassa nord 2.300,00 30,40% 0,85 594,35 Meridiana - Cà Bassa sud 1.700,00 650,00 78,00 36,69 210,00 65,56 340,00 2% 5,04% 1 279,56 16,44% Meridiana - Cà Bassa sud 1.700,00 16,44% 1 279,56 Meridiana - Cà Bassa sud 1.700,00 16,44% 0,9 251,61 Meridiana - Cà Bassa sud 1.700,00 16,44% 0,85 237,63 Calzavecchio Calzavecchio Calzavecchio Calzavecchio Ceretolo Ceretolo Ceretolo Ceretolo San Biagio 1.600,00 650,00 78,00 36,69 210,00 65,56 320,00 2% 5,04% 1 209,62 13,10% San Biagio 1.600,00 13,10% 1 209,62 San Biagio 1.600,00 13,10% 0,9 188,66 San Biagio 1.600,00 13,10% 0,85 178,17 Agricola Agricola Agricola Agricola % % Comm.

18 Tabella E tabelle 0708 aggiornamento 2009.xls Zona omogenea valori Vf C St Ip (C+St)*4,68% U1 CC Pl r r' FR Va unit. I.A. Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area /mq SLV o % % N. % % Centro Centro Centro Centro Parco Talon Parco Talon Parco Talon Parco Talon Croce Croce Croce Croce Meridiana - Cà Bassa nord 1.250,00 480,00 57,60 25,16 55,00 3,47 225,00 2% 4,72% 1 355,11 28,41% Meridiana - Cà Bassa nord 1.250,00 28,41% 1 355,11 Meridiana - Cà Bassa nord 1.250,00 28,41% 0,9 319,60 Meridiana - Cà Bassa nord 1.250,00 28,41% 0,85 301,84 Meridiana - Cà Bassa sud 1.250,00 480,00 57,60 25,16 55,00 3,47 225,00 2% 4,72% 1 355,11 28,41% Meridiana - Cà Bassa sud 1.250,00 28,41% 1 355,11 Meridiana - Cà Bassa sud 1.250,00 28,41% 0,9 319,60 Meridiana - Cà Bassa sud 1.250,00 28,41% 0,85 301,84 Calzavecchio Calzavecchio Calzavecchio Calzavecchio Ceretolo Ceretolo Ceretolo Ceretolo San Biagio 1.250,00 480,00 57,60 25,16 55,00 3,47 225,00 2% 4,72% 1 355,11 28,41% San Biagio 1.250,00 28,41% 1 355,11 San Biagio 1.250,00 28,41% 0,9 319,60 San Biagio 1.250,00 28,41% 0,85 301,84 Agricola Agricola Agricola Agricola Aree di espansione per Insediamenti Produttivi non inserite in PPA Aree di espansione per Insediamenti Produttivi non inserite in PPA Valore aree per potenzialità edificatoria fino a4.000 mq. di Valore aree per potenzialità edificatoria da a mq. di Valore aree per potenzialità edificatoria superiore a mq. di Zona omogenea valori Vf C St Aree di espansione per Insediamenti Produttivi inserite in PPA Valore aree per potenzialità edificatoria fino a4.000 mq. di Valore aree per potenzialità edificatoria da a mq. di Valore aree per potenzialità edificatoria superiore a mq. di % % Ip (C+St)*4,68% U1 CC Pl r r' FR Va unit. I.A. Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area /mq SLV o % % N. % % Centro Centro Centro Centro Parco Talon Parco Talon Parco Talon Parco Talon Croce Croce Croce Croce Meridiana - Cà Bassa nord 1.250,00 480,00 48,00 24,71 55,00 3,47 225,00 2% 4,72% 1 303,51 24,28% Meridiana - Cà Bassa nord 1.250,00 24,28% 1 303,51 Meridiana - Cà Bassa nord 1.250,00 24,28% 0,9 273,16 Meridiana - Cà Bassa nord 1.250,00 24,28% 0,85 257,99 Meridiana - Cà Bassa sud 1.250,00 480,00 48,00 24,71 55,00 3,47 225,00 2% 4,72% 1 303,51 24,28% Meridiana - Cà Bassa sud 1.250,00 24,28% 1 303,51 Meridiana - Cà Bassa sud 1.250,00 24,28% 0,9 273,16 Meridiana - Cà Bassa sud 1.250,00 24,28% 0,85 257,99 Calzavecchio Calzavecchio Calzavecchio Calzavecchio Ceretolo Ceretolo Ceretolo Ceretolo San Biagio 1.250,00 480,00 48,00 24,71 55,00 3,47 225,00 2% 4,72% 1 303,51 24,28% San Biagio 1.250,00 24,28% 1 303,51 San Biagio 1.250,00 24,28% 0,9 273,16 San Biagio 1.250,00 24,28% 0,85 257,99 Agricola Agricola Agricola Agricola % % Prod. Esp.

19 Tabella E1 tabelle 0708 aggiornamento 2009.xls Aree di completamento per Insediamenti Produttivi inserite in PPA Valore aree per potenzialità edificatoria fino a mq. di Valore aree per potenzialità edificatoria da a mq. di Valore aree per potenzialità edificatoria superiore a mq. di Zona omogenea valori Vf C St Ip (C+St)*4,68% U1 CC Pl r r' FR Va unit. I.A. Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area Zona omogenea valori Vf I.A. K Valore area % % N. % Centro Centro Centro Centro Parco Talon Parco Talon Parco Talon Parco Talon Croce Croce Croce Croce Meridiana - Cà Bassa nord 1.250,00 480,00 57,60 25,16 11,95 3,47 225,00 2% 4,72% 1 392,97 31,44% Meridiana - Cà Bassa nord 1.250,00 31,44% 1 392,97 Meridiana - Cà Bassa nord 1.250,00 31,44% 0,9 353,67 Meridiana - Cà Bassa nord 1.250,00 31,44% 0,85 334,03 Meridiana - Cà Bassa sud 1.250,00 480,00 57,60 25,16 11,95 3,47 225,00 2% 4,72% 1 392,97 31,44% Meridiana - Cà Bassa sud 1.250,00 31,44% 1 392,97 Meridiana - Cà Bassa sud 1.250,00 31,44% 0,9 353,67 Meridiana - Cà Bassa sud 1.250,00 31,44% 0,85 334,03 Calzavecchio Calzavecchio Calzavecchio Calzavecchio Ceretolo Ceretolo Ceretolo Ceretolo San Biagio 1.250,00 480,00 57,60 25,16 11,95 3,47 225,00 2% 4,72% 1 392,97 31,44% San Biagio 1.250,00 31,44% 1 392,97 San Biagio 1.250,00 31,44% 0,9 353,67 San Biagio 1.250,00 31,44% 0,85 334,03 Agricola Agricola Agricola Agricola % % % Prod. Comp.

COMUNE di. CASALECCHIO di RENO. Provincia di Bologna I.C.I.

COMUNE di. CASALECCHIO di RENO. Provincia di Bologna I.C.I. COMUNE di CASALECCHIO di RENO Provincia di Bologna I.C.I. AREE FABBRICABILI DIVISIONE DEL TERRITORIO URBANO IN AREE OMOGENEE PER VALORI IMMOBILIARI BIENNIO 2007/08 febbraio 2007 Comune di Casalecchio di

Dettagli

COMUNE DI DOZZA. (Provincia di Bologna)

COMUNE DI DOZZA. (Provincia di Bologna) COMUNE DI DOZZA (Provincia di Bologna) REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DEL VALORE VENALE DELLE AREE FABBRICABILI AI FINI DELL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI (approvato con deliberazione

Dettagli

PROVINCIA DI VITERBO

PROVINCIA DI VITERBO COMUNE DI VITORCHIANO PROVINCIA DI VITERBO TABELLE PARAMETRICHE PER IL CALCOLO DELLE INCIDENZE DELLE SPESE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA ED IL CALCOLO DEL COSTO DI COSTRUZIONE TABELLE PER URBANIZZAZIONE

Dettagli

Regolamento Regionale 18/02/2015 n. 2, Art. 141

Regolamento Regionale 18/02/2015 n. 2, Art. 141 COMUNE DI ORVIETO Provincia di Terni UFFICIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA UFFICIO SUAPE Regolamento Regionale 18/02/2015 n. 2, Art. 141 DEFINIZIONE NUOVI PARAMETRI IN MATERIA DI CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Dettagli

CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE RESIDENZIALE

CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE RESIDENZIALE ALLEGATO D CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE RESIDENZIALE ALLEGATO ONERI 2017 - RESIDENZA DETERMINAZIONE DELLE QUOTE DEL COSTO DI COSTRUZIONE DEGLI EDIFICI RESIDENZIALI IN FUNZIONE DELLE CARATTERISTICHE, DELLE

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA DETERMINAZIONE DELLA CONSISTENZA DEGLI IMMOBILI URBANI PER LA RILEVAZIONE DEI DATI DELL OSSERVATORIO DEL MERCATO IMMOBILIARE

ISTRUZIONI PER LA DETERMINAZIONE DELLA CONSISTENZA DEGLI IMMOBILI URBANI PER LA RILEVAZIONE DEI DATI DELL OSSERVATORIO DEL MERCATO IMMOBILIARE ISTRUZIONI PER LA DETERMINAZIONE DELLA CONSISTENZA DEGLI IMMOBILI URBANI PER LA RILEVAZIONE DEI DATI DELL OSSERVATORIO DEL MERCATO IMMOBILIARE 1 INDICE INTRODUZIONE... 3 1 CRITERI GENERALI... 4 2 UNITA

Dettagli

Calcolo delle superfici immobiliari: normativa di riferimento. Camera di Commercio

Calcolo delle superfici immobiliari: normativa di riferimento. Camera di Commercio dott. ing. arch. Alberto M. Lunghini, FRICS, AICI, FIABCI Reddy s Group SRL Calcolo delle superfici immobiliari: normativa di riferimento Camera di Commercio Norma UNI 10750:2005 (si veda ora UNI EN 15733)

Dettagli

ALLEGATO 2 B TABELLE DI CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE

ALLEGATO 2 B TABELLE DI CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE ALLEGATO 2 B TABELLE DI CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE Definizioni Superficie di applicazione del contributo Ai sensi dell art.46 del regolamento regionale 18

Dettagli

Gazzetta Ufficiale 31 maggio 1977, n [Preambolo]

Gazzetta Ufficiale 31 maggio 1977, n [Preambolo] Ministero dei Lavori Pubblici Decreto ministeriale 10 maggio 1977, n. 801 Gazzetta Ufficiale 31 maggio 1977, n. 146 Determinazione del costo di costruzione di nuovi edifici. Preambolo [Preambolo] IL MINISTRO

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO Provincia di Bologna

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO Provincia di Bologna COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO Provincia di Bologna Area Programmazione e Gestione del Territorio ALLEGATO 1 DETERMINAZIONE VALORI DI RIFERIMENTO DELLE AREE INSERITE NEGLI STRUMENTI URBANISTICI, AI FINI

Dettagli

COMUNE DI CITTADELLA Provincia di Padova

COMUNE DI CITTADELLA Provincia di Padova COMUNE DI CITTADELLA Provincia di Padova SETTORE - Urbanistica ed Edilizia Privata SCHEMA ANALITICO DELLE SUPERFICI E VOLUMI UTILI PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DOVUTO AI SENSI DEGLI ARTT. 3 - -

Dettagli

COMUNE Dl CORDIGNANO (Provincia di Treviso)

COMUNE Dl CORDIGNANO (Provincia di Treviso) COMUNE Dl CORDIGNANO (Provincia di Treviso) UFFICIO TECNICO - 4 U.O. URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA CRITERI E MODALITÀ DI CALCOLO DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE E DELLE SOMME DA CORRISPONDERE

Dettagli

COMUNE DI PISTOIA Area SERVIZIO AL TERRITORIO, AMBIENTE E SVILUPPO ECONOMICO Servizio GOVERNO DEL TERRITORIO E EDILIZIA PRIVATA

COMUNE DI PISTOIA Area SERVIZIO AL TERRITORIO, AMBIENTE E SVILUPPO ECONOMICO Servizio GOVERNO DEL TERRITORIO E EDILIZIA PRIVATA COMUNE DI PISTOIA Area SERVIZIO AL TERRITORIO, AMBIENTE E SVILUPPO ECONOMICO Servizio GOVERNO DEL TERRITORIO E EDILIZIA PRIVATA Allegato A SCHEMA PER L AUTODETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI CUI ALL ART.183

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. B3$ Aree di particolare valore storico-ambientale Zona Monterosso B3 Aree ricadenti nel Perimetro del Parco, assoggettate

LA GIUNTA COMUNALE. B3$ Aree di particolare valore storico-ambientale Zona Monterosso B3 Aree ricadenti nel Perimetro del Parco, assoggettate LA GIUNTA COMUNALE VISTO che sulla proposta di deliberazione di cui trattasi è stato favorevolmente espresso il parere ai sensi dell art. 49 del D. Lgs. n. 267 del 18.8.2000 in ordine alla regolarità tecnica

Dettagli

Provincia di Bologna. Area Gestione del Territorio

Provincia di Bologna. Area Gestione del Territorio Provincia di Bologna Area Gestione del Territorio RELAZIONE VALORE DELLE AREE FABBRICABILI AI FINI DELL ACCERTAMENTO DELL IMPOSTA MUNICIPALE UNICA ANNO 2016 La presente relazione descrive il metodo per

Dettagli

oneri di urbanizzazione primaria (residenziale e servizi) 40,00 oneri di urbanizzazione secondaria (residenziale)

oneri di urbanizzazione primaria (residenziale e servizi) 40,00 oneri di urbanizzazione secondaria (residenziale) TABELLA A ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA INCIDENZA ECONOMICA ONERI DI URBANIZZAZIONE PER INSEDIAMENTI RESIDENZIALI E PER SERVIZI (art. 38, commi 1 e 3, regolamento regionale 2/2015) IMPORTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI SULLE AREE EDIFICABILI

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI SULLE AREE EDIFICABILI REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI SULLE AREE EDIFICABILI Articolo 1 - Finalità 1. Il regolamento determina le modalità di applicazione dell imposta comunale sugli immobili

Dettagli

D I R E Z I O N E T E R R I T O R I O E D AM B I E N T E

D I R E Z I O N E T E R R I T O R I O E D AM B I E N T E ALLEGATO A COMUNE DI GALATINA Provincia di Lecce D I R E Z I O N E T E R R I T O R I O E D AM B I E N T E SERVIZIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA R E L A Z I O N E OGGETTO: Adempimenti Regionali per l attuazione

Dettagli

CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE SERVIZIO URBANISTICA -Sportello Unico Edilizia CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE Pratica edilizia n Anno Richiedente Intervento: in via Oneri di Urbanizzazione: EDILIZIA RESIDENZIALE COMMERCIALE DIREZIONALE

Dettagli

Al RESPONSABILE Comune di Capriolo Servizio di Edilizia Privata - Urbanistica

Al RESPONSABILE Comune di Capriolo Servizio di Edilizia Privata - Urbanistica COMUNE DI CAPRIOLO 25031 CAPRIOLO (BS) - Via Vitt. Emanuele - Tel. 030/74641 Cod. Fisc. e Partita IVA 00635680176 «Sportello unico Urbanistica Edilizia privata» Al RESPONSABILE Comune di Capriolo Servizio

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA DELL EMILIA Provincia di Bologna REGOLAMENTO COMUNALE PER IL RICONVENZIONAMENTO DELLE AREE P.E.E.P.

COMUNE DI ANZOLA DELL EMILIA Provincia di Bologna REGOLAMENTO COMUNALE PER IL RICONVENZIONAMENTO DELLE AREE P.E.E.P. COMUNE DI ANZOLA DELL EMILIA Provincia di Bologna REGOLAMENTO COMUNALE PER IL RICONVENZIONAMENTO DELLE AREE P.E.E.P. - Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 16 del 04.04.2001 - Modificato

Dettagli

Regolamento urbanistico e Regolamento edilizio

Regolamento urbanistico e Regolamento edilizio Regolamento urbanistico e Regolamento edilizio TAVOLO DELLE PROFESSIONI TECNICHE PIETRASANTA 18 SETTEMBRE 2014 DISTANZE ART. 4 NTA Distanze tra edifici: 10 mt pareti finestrate (DM 1444/68) Distanze tra

Dettagli

COMUNE DI MELDOLA. Provincia di Forlì - Cesena SETTORE URBANISTICA - AMBIENTE - ATTIVITA' ECONOMICHE

COMUNE DI MELDOLA. Provincia di Forlì - Cesena SETTORE URBANISTICA - AMBIENTE - ATTIVITA' ECONOMICHE COMUNE DI MELDOLA Provincia di Forlì - Cesena SETTORE URBANISTICA - AMBIENTE - ATTIVITA' ECONOMICHE Approvato con delibera C.C. n. 36 del 3.5.99, rettificato con delibera C.C. n. 73 del 27.9.1999, integrato

Dettagli

Stima di un bene immobile

Stima di un bene immobile Corso di Estimo C Prof. Laura Gabrielli a.a. 2007_08 Stima di un bene immobile Lo scopo dell esercitazione è di applicare ad un concreto caso di stima alcune delle metodologie che lo studente ha appreso

Dettagli

ROSÀ UNITÀ IMMOBILIARE NON AD USO ARTIGIANALE, INDUSTRIALE O AGRICOLO

ROSÀ UNITÀ IMMOBILIARE NON AD USO ARTIGIANALE, INDUSTRIALE O AGRICOLO Allo Sportello Unico per L edilizia del Comune di: ROSÀ RISERVATO ALL UFFICIO Id. n - Pratica edilizia n UNITÀ IMMOBILIARE NON AD USO ARTIGIANALE, INDUSTRIALE O AGRICOLO CALCOLO DELLE SUPERFICI E DEI VOLUMI

Dettagli

Catasto fabbricati. Capitolo 1

Catasto fabbricati. Capitolo 1 Catasto fabbricati Capitolo 1 Il catasto dei fabbricati Caratteristiche del Catasto dei Fabbricati (CdF) attualmente in vigore: particellare geometrico a estimo indiretto e diretto non probatorio la particella

Dettagli

COMUNE DI FORESTO SPARSO BERGAMO

COMUNE DI FORESTO SPARSO BERGAMO COMUNE DI TELGATE Piazza V. Veneto, 42 24060 Telgate (BG) Tel. 035830121 Fax 0354421101 Codice Fiscale e P.IVA 00240940163 e-mail: tecnico@comune.telgate.bg.it COMUNE DI FORESTO SPARSO BERGAMO RELAZIONE

Dettagli

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE I N D I C E

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE I N D I C E NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE I N D I C E TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI PARTE PRIMA - ASPETTI GENERALI DEL PIANO art. 1.1. - applicazione ed arco temporale di validità del Piano art. 1.2. - elaborati

Dettagli

COMUNE DI PIETRASANTA (Provincia di Lucca)

COMUNE DI PIETRASANTA (Provincia di Lucca) COMUNE DI PIETRASANTA (Provincia di Lucca) Regolamento per la definizione dei prezzi massimi di cessione e del canone di locazione degli alloggi relativi ad interventi di edilizia abitativa convenzionata

Dettagli

Comune di Arcevia - Comune di Barbara - Comune di Serra de' Conti. Provincia di Ancona ufficio unico urbanistica Servizio edilizia privata

Comune di Arcevia - Comune di Barbara - Comune di Serra de' Conti. Provincia di Ancona ufficio unico urbanistica Servizio edilizia privata Provincia di Ancona ufficio unico urbanistica Servizio edilizia privata A - MODALITÀ DI CALCOLO DEL COSTO DI COSTRUZIONE Viene di seguito descritta la modalità di calcolo delle quantità da assoggettare

Dettagli

La stima del valore di trasformazione: definizione e stima

La stima del valore di trasformazione: definizione e stima Corso di Estimo a.a. 2008-09 La stima del valore di trasformazione: definizione e stima Prof. Stefano Stanghellini Collaboratore: Arch. Alessandro Mascarello Presentazione: Dott.ssa Valeria Ruaro 1 Scopo

Dettagli

COMUNE DI SAN MARCELLO PISTOIESE 6^ AREA EDILIZIA PRIVATA, URBANISTICA, AMBIENTE E PATRIMONIO

COMUNE DI SAN MARCELLO PISTOIESE 6^ AREA EDILIZIA PRIVATA, URBANISTICA, AMBIENTE E PATRIMONIO COMUNE DI SAN MARCELLO PISTOIESE 6^ AREA EDILIZIA PRIVATA, URBANISTICA, AMBIENTE E PATRIMONIO MODULO DETERMINAZIONE CONTRIBUTO art. 183 e seguenti L.R. 65/2014 Permesso di costruire S.C.I.A.. Onerosa C.I.L.A.

Dettagli

COMUNE DI SAN MARCELLO PITEGLIO SERVIZIO 6 URBANISTICA, EDILIZIA PRIVATA, PATRIMONIO E SERVIZI AL TERRITORIO

COMUNE DI SAN MARCELLO PITEGLIO SERVIZIO 6 URBANISTICA, EDILIZIA PRIVATA, PATRIMONIO E SERVIZI AL TERRITORIO COMUNE DI SAN MARCELLO PITEGLIO SERVIZIO 6 URBANISTICA, EDILIZIA PRIVATA, PATRIMONIO E SERVIZI AL TERRITORIO MODULO DETERMINAZIONE CONTRIBUTO art. 183 e seguenti L.R. 65/2014 Permesso di costruire S.C.I.A..

Dettagli

COMUNE DI BOMPORTO. CRITERI DI STIMA E VALUTAZIONE DI AREE FABBRICABILI E FABBRICATI SOTTOPOSTI AD INTERVENTI DI RECUPERO, Al FINI I.M.U.

COMUNE DI BOMPORTO. CRITERI DI STIMA E VALUTAZIONE DI AREE FABBRICABILI E FABBRICATI SOTTOPOSTI AD INTERVENTI DI RECUPERO, Al FINI I.M.U. Allegato A) alla deliberazione di Giunta Comunale n. del COMUNE DI BOMPORTO CRITERI DI STIMA E VALUTAZIONE DI AREE FABBRICABILI E FABBRICATI SOTTOPOSTI AD INTERVENTI DI RECUPERO, Al FINI I.M.U. IL FUNZIONARIO

Dettagli

Aggiornamento degli Oneri di Urbanizzazione Primaria e Secondaria COMUNE DI VIMERCATE UFFICIO EDILIZIA PRIVATA E SPORTELLO UNICO DELLE ALLEGATO A

Aggiornamento degli Oneri di Urbanizzazione Primaria e Secondaria COMUNE DI VIMERCATE UFFICIO EDILIZIA PRIVATA E SPORTELLO UNICO DELLE ALLEGATO A COMUNE DI VIMERCATE UFFICIO EDILIZIA PRIVATA E SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE Determinazione degli oneri di urbanizzazione afferenti alle concessioni edilizie in applicazione degli artt. 5 e

Dettagli

CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE Area SERVIZI TECNICI -Servizio SPORTELLO UNICO EDILIZIA CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE e MONETIZZAZIONE AREE PER STANDARD Pratica edilizia n Anno Richiedente Intervento: in via Oneri di Urbanizzazione:

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA VALUTAZIONE DELLE AREE FABBRICABILI

REGOLAMENTO PER LA VALUTAZIONE DELLE AREE FABBRICABILI COMUNE DI MODIGLIANA Provincia di Forli-Cesena Per quanto riguarda le aree fabbricabili, si riporta il regolamento con il quale vengono determinati dei valori di riferimento per le varie aree edificabili

Dettagli

CORSO DI AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE DI INTERESSE NOTARILE AGEVOLAZIONI RELATIVE AI BENI IMMOBILI. Normativa. Preambolo

CORSO DI AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE DI INTERESSE NOTARILE AGEVOLAZIONI RELATIVE AI BENI IMMOBILI. Normativa. Preambolo Decreto del 02/08/1969. Titolo del provvedimento: Caratteristiche delle abitazioni di lusso. (Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 218 del 27/08/1969) Preambolo. Preambolo IL MINISTRO PER I LAVORI PUBBLICI

Dettagli

Il costo di produzione. Venezia, 8 maggio 2014

Il costo di produzione. Venezia, 8 maggio 2014 Il costo di produzione Venezia, 8 maggio 2014 Il costo di produzione Il costo di produzione rappresenta la somma delle spese che al momento della stima un imprenditore ordinario deve sostenere per realizzare

Dettagli

COMUNE DI ORTACESUS Servizio Tecnico

COMUNE DI ORTACESUS Servizio Tecnico COMUNE DI ORTACESUS Servizio Tecnico CONCESIONE IN USO DI UN IMMOBILE COMUNALE IN VIA KENNEDY ADIBITO AD ALBERGO-RISTORANTE RELAZIONE DESCRITTIVA PREMESSO CHE: il Comune di Ortacesus è proprietario di

Dettagli

COMUNE DI MAGNAGO Settore Ambiente e Territorio

COMUNE DI MAGNAGO Settore Ambiente e Territorio aggiornamento GIUGNO 2015 COMUNE DI MAGNAGO Settore Ambiente e Territorio DETERMINAZIONE DEL VALORE VENALE DELLE AREE PER LA TRASFORMAZIONE IN DIRITTO DI PROPRIETA AREE PEEP GIA CONCESSE IN DIRITTO DI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELL'INCIDENZA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE in attuazione del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380

REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELL'INCIDENZA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE in attuazione del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELL'INCIDENZA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE in attuazione del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 Art. 1 - Determinazione del costo base di urbanizzazione Ai sensi degli artt.

Dettagli

N.T.A. PIANO DELLE REGOLE

N.T.A. PIANO DELLE REGOLE VIGENTE ART. 2 INDICI E PARAMETRI URBANISTICI ED EDILIZI St: Superficie territoriale (mq) E la superficie complessiva delle aree necessarie per l'attuazione degli interventi, comprensiva di tutte le aree

Dettagli

REGOLAMENTO CONTENENTE I CRITERI E LE MODALITÀ APPLICATIVE DELL'ART DEL TESTO COORDINATO DELLE NORME DI P.S.C. - P.O.C. - R.U.E.

REGOLAMENTO CONTENENTE I CRITERI E LE MODALITÀ APPLICATIVE DELL'ART DEL TESTO COORDINATO DELLE NORME DI P.S.C. - P.O.C. - R.U.E. REGOLAMENTO CONTENENTE I CRITERI E LE MODALITÀ APPLICATIVE DELL'ART. 14.1 DEL TESTO COORDINATO DELLE NORME DI P.S.C. - P.O.C. - R.U.E. ALLEGATO A LE MODALITÀ DI CALCOLO DEGLI INCREMENTI DI VALORE DEI TERRENI

Dettagli

(art art. 19, T.U. 380/01)

(art art. 19, T.U. 380/01) CITTÀ DI MONCALIERI Area Territorio e Infrastrutture Servizio Edilizia Privata DATI NECESSARI ALLA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO CONCESSORIO (art. 16 - art. 19, T.U. 380/01) PREMESSA: CONTRIBUTO CONCESSORIO

Dettagli

Il Funzionario delegato Arch. Eugenia Bonatti

Il Funzionario delegato Arch. Eugenia Bonatti RELAZIONE TECNICA Regolamento per la definizione dei prezzi massimi di cessione e del canone di locazione degli alloggi relativi ad interventi di edilizia abitativa convenzionata - d.p.r. n. 380/2001 e

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. Premesso :

LA GIUNTA COMUNALE. Premesso : LA GIUNTA COMUNALE Premesso : - che l art 5 comma 5 del Decreto Legge n. 504/1992 stabilisce che per le aree fabbricabili, il valore è costituito da quello venale in comune commercio al 1 gennaio dell'anno

Dettagli

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELLE SANZIONI DI CUI ALL ART. 167 D.Lgs.42/2004 e LEGGE 308/04

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELLE SANZIONI DI CUI ALL ART. 167 D.Lgs.42/2004 e LEGGE 308/04 COMUNE DI PITIGLIANO Provincia di Grosseto Allegato alla delibera del C.C. n. 4 del 22.03.2012 Il Segretario Comunale F.to: Dott.ssa Sommovigo Maria Pia REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELLE SANZIONI DI

Dettagli

Capitolo 10. Stima delle aree fabbricabili

Capitolo 10. Stima delle aree fabbricabili Capitolo 10 Stima delle aree fabbricabili 10.1 Stima delle aree fabbricabili Per area edificabile (o fabbricabile) si intende una porzione di terreno atta alla costruzione di un fabbricato civile o industriale.

Dettagli

VALUTAZIONE AREE FABBRICABILI AI FINI I.C.I. ANNO 2003

VALUTAZIONE AREE FABBRICABILI AI FINI I.C.I. ANNO 2003 Associazione Comuni Modenesi Area Nord SERVIZIO TRIBUTI Via Cesare Battisti, 21 41037 Mirandola (MO) COMUNE DI CAVEZZO VALUTAZIONE AREE FABBRICABILI AI FINI I.C.I. ANNO 2003 IL FUNZIONARIO RESPONSABILE

Dettagli

Piano Attuativo di Iniziativa Privata

Piano Attuativo di Iniziativa Privata Comune di Pisa Piano Attuativo di Iniziativa Privata Variante al Regolamento Urbanistico- Scheda Norma n. 06.1 Cisanello - area filtro verde - area agricola S. Michele - comparto 3 N o r m e T e c n i

Dettagli

TABELLE VALORI DICHIARATI IN ATTI NOTARILI PER COMPRAVENDITA DI TERRENI IN CASTELLI CALEPIO:

TABELLE VALORI DICHIARATI IN ATTI NOTARILI PER COMPRAVENDITA DI TERRENI IN CASTELLI CALEPIO: ALLEGATO 1) TABELLE VALORI DICHIARATI IN ATTI NOTARILI PER COMPRAVENDITA DI TERRENI IN CASTELLI CALEPIO: Anno Atto Prezzo unitario al mq in Euro Zona urbanistica da PRG vigente Valore Medio 2007 (adeguamento

Dettagli

COMUNE DI MONTEMARCIANO IV Settore Urbanistica e Ambiente Sportello Unico per l Edilizia e.mail

COMUNE DI MONTEMARCIANO IV Settore Urbanistica e Ambiente Sportello Unico per l Edilizia e.mail ALLEGATO ALLA S.C.I.A./D.I.A. COMUNE DI MONTEMARCIANO IV Settore Urbanistica e Ambiente Sportello Unico per l Edilizia e.mail edilizia@comune.montemarciano.ancona.it CORRESPONSIONE ONERI D.P.R. n. 380/01

Dettagli

Servizio Tecnico Urbanistico

Servizio Tecnico Urbanistico ALLEGATO A) alla deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 di data 29.03.2011 C O M U N E D I A L A Provincia di Trento Servizio Tecnico Urbanistico Piazza San Giovanni, 1-38061 ALA (Tel. 0464/678724-

Dettagli

(Provincia di Treviso) Ufficio Edilizia Privata

(Provincia di Treviso) Ufficio Edilizia Privata CONTRIBUTO COMMISURATO ALL INCIDENZA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE E AL COSTO DI COSTRUZIONE A (ARTT. 82/83 L.R. 61/85 E smi E ART.16 D.P.R. 380/01 E smi) D.I.A. DITTA LAVORI RICHIESTI INDIRIZZO ESTREMI

Dettagli

PERIZIA DI STIMA COMUNE DI QUINZANO D OGLIO PROVINCIA DI BRESCIA AREA SERVIZI PER IL TERRITORIO

PERIZIA DI STIMA COMUNE DI QUINZANO D OGLIO PROVINCIA DI BRESCIA AREA SERVIZI PER IL TERRITORIO COMUNE DI QUINZANO D OGLIO PROVINCIA DI BRESCIA AREA SERVIZI PER IL TERRITORIO OGGETTO: DETERMINAZIONE DEI VALORI DELLE AREE EDIFICABILIAI AI FINI DEL CALCOLO DELL IMPOSTA MUNICIPALE UNICA. PERIZIA DI

Dettagli

COMUNE DI CRESPINA LORENZANA

COMUNE DI CRESPINA LORENZANA COMUNE DI CRESPINA LORENZANA Area Programmazione Economico Finanziaria e R.U. Responsabile: Daniela Tampucci Servizio Tributi PROSPETTO DI SINTESI DEGLI ELABORATI DI DETERMINAZIONE DEL VALORE VENALE DI

Dettagli

Limiti e obblighi nel piano regolatore generale

Limiti e obblighi nel piano regolatore generale Corso di laurea in Architettura quinquennale Fondamenti di Urbanistica - a.a. 2010-11 prof. Carlo Natali 22 novembre 2010 Limiti e obblighi nel piano regolatore generale Definizioni e parametri urbanistici

Dettagli

ART. 1 DEFINIZIONI... 2 ART. 2 DESTINAZIONI D USO AMMESSE... 3 ART. 3 PARAMETRI E INDICI... 4 ART. 4 PARCHEGGI PRIVATI... 4

ART. 1 DEFINIZIONI... 2 ART. 2 DESTINAZIONI D USO AMMESSE... 3 ART. 3 PARAMETRI E INDICI... 4 ART. 4 PARCHEGGI PRIVATI... 4 INDICE ART. 1 DEFINIZIONI... 2 1.1 DESTINAZIONI... 2 1.2 SLP (mq): SUPERFICIE LORDA DI PAVIMENTO... 2 1.3 V (mc) = VOLUME... 2 1.4 H (m): ALTEZZA MASSIMA DEL FABBRICATO... 2 1.5 IT (mc/mq): INDICE VOLUMETRICO

Dettagli

RIDOTTI DEL 20% (Da applicare nella zona A) 2 Oneri Urbanizzazione Primaria. 4 Totale 34,55. 3 Oneri Urbanizzazione Secondaria.

RIDOTTI DEL 20% (Da applicare nella zona A) 2 Oneri Urbanizzazione Primaria. 4 Totale 34,55. 3 Oneri Urbanizzazione Secondaria. Tabella C/A - ONERI DI URBANIZZAZIONE - RESIDENZIALE (per ogni metro cubo di volume) COSTI MEDI COMUNALI PER URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA AGGIORNATI LUGLIO 00 RIDOTTI DEL 0% (Da applicare nella

Dettagli

ALLEGATO A 1 - PARAMETRI PER LA DETERMINAZIONE DEI VALORI DEI TERRENI

ALLEGATO A 1 - PARAMETRI PER LA DETERMINAZIONE DEI VALORI DEI TERRENI ALLEGATO A MODALITÀ DI CALCOLO DEGLI INCREMENTI DI VALORE DEI TERRENI IN APPLICAZIONE ALL'ART. 14.1 DEL TESTO COORDINATO DELLE NORME DI P.S.C. P.O.C. R.U.E. 1 - PARAMETRI PER LA DETERMINAZIONE DEI VALORI

Dettagli

D E F G 1950 H 1.850

D E F G 1950 H 1.850 . 15 24 01 D 2.300 E 2.150 F 2.050 G 1950 H 1.850 TABELLA 1 Direzionale - Classi di valore medio degli immobili Direzionali della Tavola n. 2 Direzionale Fascia /mq A 3.100 B 2.650 B1 2.350 C 2.150 D 1.950

Dettagli

Comune di Rubiera REGOLAMENTO COMUNALE PER LA TRASFORMAZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE IN DIRITTO DI PROPRIETÀ NELLE AREE P.E.E.P.

Comune di Rubiera REGOLAMENTO COMUNALE PER LA TRASFORMAZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE IN DIRITTO DI PROPRIETÀ NELLE AREE P.E.E.P. Comune di Rubiera REGOLAMENTO COMUNALE PER LA TRASFORMAZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE IN DIRITTO DI PROPRIETÀ NELLE AREE P.E.E.P. (Legge 23 dicembre 1998 n. 448 articolo 31 commi dal 45 al 50, nel testo

Dettagli

N. 108 Seduta del 06/04/2004

N. 108 Seduta del 06/04/2004 N. 108 Seduta del 06/04/2004 OGGETTO: Determinazione del valore delle aree fabbricabili ai fini dell attività di accertamento dell Imposta Comunale sugli Immobili. LA GIUNTA COMUNALE - Vista la relazione

Dettagli

PIANO ATTUATIVO PER LA RISTRUTTURAZIONE DEGLI EDIFICI ESISTENTI, CON CAMBIO DELLA DESTINAZIONE FUNZIONALE D USO

PIANO ATTUATIVO PER LA RISTRUTTURAZIONE DEGLI EDIFICI ESISTENTI, CON CAMBIO DELLA DESTINAZIONE FUNZIONALE D USO COMUNE DI SESTO SAN GIOVANNI PROPRIETA DAL CIN S.P.A. VIA FRATELLI CASIRAGHI 422 PIANO ATTUATIVO PER LA RISTRUTTURAZIONE DEGLI EDIFICI ESISTENTI, CON CAMBIO DELLA DESTINAZIONE FUNZIONALE D USO DOC. D)

Dettagli

(Voci di riferimento del Bollettino C.C.I.A.A. di Mantova 1 Quadrimestre 2007

(Voci di riferimento del Bollettino C.C.I.A.A. di Mantova 1 Quadrimestre 2007 Elab.: F:\07009\DOC\07009018,SG RELAZIONE ECONOMICA 1) COSTI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA La stima dei costi è stata eseguita applicando ai computi metrici preliminari i prezzi stabiliti dal bollettino della

Dettagli

Deliberazione della Giunta Comunale n. 47 del 11/06/2013

Deliberazione della Giunta Comunale n. 47 del 11/06/2013 OGGETTO: DETERMINAZIONE DEI CRITERI PER L'ATTRIBUZIONE DEI VALORI AI FINI DELL'ACCERTAMENTO DELLE AREE INSERITE NEGLI STRUMENTI URBANISTICI - IMU ANNO 2013 La Giunta Comunale Premesso che dal 1 gennaio

Dettagli

Calcolo Volume Urbanistico

Calcolo Volume Urbanistico Calcolo Volume Urbanistico DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. Art. 4. Nelle zone B e C per gli interventi edificatori ammessi dagli strumenti

Dettagli

incidenza delle spese di urbanizzazione primaria e secondaria per l'anno 2016 relativa all' AGRICOLTURA urbanizzazione secondaria

incidenza delle spese di urbanizzazione primaria e secondaria per l'anno 2016 relativa all' AGRICOLTURA urbanizzazione secondaria incidenza delle spese di e per l'anno 2016 relativa all' AGRICOLTURA A - centro storico 15,33 1,90 17,23 B - completamento 12,96 1,63 14,59 C - espansione 12,96 1,63 14,59 D - insediamenti produttivi 12,96

Dettagli

Esempi pratici di misurazione

Esempi pratici di misurazione Esempi pratici di misurazione Tavola n. 1 Tavola n. 2 Tavola n. 3 Tavola n. 4 Tavola n. 5a Tavola n. 5b Tavola n. 6a Tavola n. 6b Tavola n. 7a Tavola n. 7b Tavola n. 8a Tavola n. 8b Esempio di misurazione

Dettagli

PERIZIA DI STIMA PER LA DETERMINAZIONE DEL VALORE DELLE AREE EDIFICABILI AI FINI DELL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI

PERIZIA DI STIMA PER LA DETERMINAZIONE DEL VALORE DELLE AREE EDIFICABILI AI FINI DELL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI COMUNE DI CIVIDATE AL PIANO Provincia di Bergamo PERIZIA DI STIMA PER LA DETERMINAZIONE DEL VALORE DELLE AREE EDIFICABILI AI FINI DELL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI CONFERMA PER L ANNO

Dettagli

ZONE OMOGENEE "A" "B"

ZONE OMOGENEE A B TABELLA 2 INSEDIAMENTI RESIDENZIALI, DIREZIONALI E COMMERCIALI - ALBERGHI E PENSIONI ZONE OMOGENEE "A" "B" I.F.F. B1/b 5,00 3.045 6.530 B2 3,50 3.810 6.530 B3 3,50 3.810 6.530 B4 0,80 8.599 6.530 B5 4,00

Dettagli

CRITERI E MODALITÀ DI CALCOLO

CRITERI E MODALITÀ DI CALCOLO COMUNE DI OSTRA (Provincia di Ancona) 3 SETTORE URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA CRITERI E MODALITÀ DI CALCOLO DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE E DELLE SOMME DA CORRISPONDERE A TITOLO DI OBLAZIONE

Dettagli

Città Metropolitana di Torino DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Città Metropolitana di Torino DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE 1 Città Metropolitana di Torino DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE UNICA - AREE FABBRICABILI AGGIORNAMENTO DEI CRITERI PER IL CALCOLO DEI PROBABILI VALORI VENALI Ufficio Proponente

Dettagli

COMUNE DI SAN BONIFACIO PROVINCIA DI VERONA

COMUNE DI SAN BONIFACIO PROVINCIA DI VERONA PER L ANNO 2012 CON DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 103 DEL 03/10/2012 SONO STATI APPROVATI I VALORI VENALI DELLE AREE FABBRICABILI E DEI FABBRICATI SOTTOPOSTI AD INTERVENTI DI RECUPERO AI FINI I.M.U.,

Dettagli

Comune di CASALVECCHIO DI PUGLIA

Comune di CASALVECCHIO DI PUGLIA Comune di CASALVECCHIO DI PUGLIA 71030 Provincia di FOGGIA IMU - IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Valutazione suoli ricadenti nelle zone omogenee del P.R.G. del Comune di Casalvecchio di Puglia ACCERTAMENTO

Dettagli

ONERI CONCESSORI DA APPLICARE NELL ANNO DELIBERA DI C.C. N. 77 DEL 06/12/2012

ONERI CONCESSORI DA APPLICARE NELL ANNO DELIBERA DI C.C. N. 77 DEL 06/12/2012 ONERI CONCESSORI DA APPLICARE NELL ANNO 2012-12-11 DELIBERA DI C.C. N. 77 DEL 06/12/2012 QUADRO RIASSUNTIVO PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE A) Edifici residenziali e scolastici

Dettagli

COMUNE DI SCARPERIA Provincia di Firenze

COMUNE DI SCARPERIA Provincia di Firenze COMUNE DI SCARPERIA Provincia di Firenze TABELLE PARAMETRICHE RELATIVE AGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA, CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE E ONERI VERDI PER INTERVENTI SOTTOPOSTI A:

Dettagli

Capitolo 10. Stima delle aree fabbricabili

Capitolo 10. Stima delle aree fabbricabili Capitolo 10 Stima delle aree fabbricabili 10.1 Stima delle aree fabbricabili Per area edificabile (o fabbricabile) si intende una porzione di terreno atta alla costruzione di un fabbricato civile o industriale.

Dettagli

(D) (E) Superficie minima Uf. Costo a mq

(D) (E) Superficie minima Uf. Costo a mq TABELLA A: URBANIZZAZIONE SECONDARIA: Incidenza economica edifici residenziali e servizi (A) (B) (C) (D) (E) (F) (G) (H) (I) Categorie opere ex art. 4 RR 2/2015 Asili nido Scuole d infanzia Scuole dell

Dettagli

Comune di Sezze Provincia di Latina Allegato A

Comune di Sezze Provincia di Latina Allegato A Comune di Sezze Provincia di Latina Allegato A Determinazione valore unitario aree edificabili e valore imponibile ai fini IMU L art. 5 del D.Lgs. 504/92 stabilisce che la base imponibile ai fini della

Dettagli

IMPOSTA COMUNALE sugli IMMOBILI

IMPOSTA COMUNALE sugli IMMOBILI IMPOSTA COMUNALE sugli IMMOBILI TABELLE DEI VALORI DEI TERRENI IDONEI ALLA EDIFICAZIONE O SOGGETTI AD ESPROPRIO Ai fini del calcolo dell Imposta Comunale sugli Immobili Suddivise in zone di destinazione

Dettagli

COMUNE DI ALATRI Provincia di Frosinone Sportello Unico per l Edilizia

COMUNE DI ALATRI Provincia di Frosinone Sportello Unico per l Edilizia COMUNE DI ALATRI Provincia di Frosinone Sportello Unico per l Edilizia AGGIORNAMENTO DELLE TABELLE PARAMETRICHE E CALCOLO DELL INCIDENZA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA Deliberazione

Dettagli

Tribunale Ordinario di Benevento

Tribunale Ordinario di Benevento Tribunale Ordinario di Benevento Sez. Esecuzione Immobiliari Giudice Dott. D ORSI MARIA LETIZIA Esecuzione immobiliare R.G.Es. 117/2008 Ing. Francesco Calandriello Relazione Il bene oggetto del presente

Dettagli

Il valore di trasformazione e il giudizio di convenienza

Il valore di trasformazione e il giudizio di convenienza Corso di «Processi di pianificazione e processi di valutazione» a.a. 2016/17 Il valore di trasformazione e il giudizio di convenienza Docente Collaboratore prof. Stefano Stanghellini stefano.stanghellini@iuav.it

Dettagli

ALLEGATO A 1 PARAMETRI PER LA DETERMINAZIONE DEI VALORI DEI TERRENI Classi di destinazione urbanistica e valori medi degli immobili

ALLEGATO A 1 PARAMETRI PER LA DETERMINAZIONE DEI VALORI DEI TERRENI Classi di destinazione urbanistica e valori medi degli immobili ALLEGATO A MODALITÀ DI CALCOLO DEGLI INCREMENTI DI VALORE DEI TERRENI IN APPLICAZIONE ALL'ART. 14.1 DEL TESTO COORDINATO DELLE NORME DI P.S.C. P.O.C. R.U.E. 1 PARAMETRI PER LA DETERMINAZIONE DEI VALORI

Dettagli

COMUNE DI PALAGIANELLO Provincia di Taranto

COMUNE DI PALAGIANELLO Provincia di Taranto DETERMINAZIONE DEL VALORE VENALE DELLE NUOVE AREE FABBRICABILI AI FINI DELL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI - ANNO 2005 - (ART. 5 D. LGS. 504/1992) INDICE --------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

COMUNE DI BUGGIANO (Provincia di Pistoia)

COMUNE DI BUGGIANO (Provincia di Pistoia) COMUNE DI BUGGIANO (Provincia di Pistoia) Prot. n. OSSERVAZIONI ALLA DELIBERA C.C. N. 38 DEL 12.08.2009 DI ADOZIONE DEL REGOLAMENTO URBANISTICO DEL COMUNE DI BUGGIANO OSSERVAZIONE N 41 DEL 27/10/2009PROT.

Dettagli

CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO STRAORDINARIO (ex art. 16, comma 4, lett. d-ter), D.P.R. 6/6/2001, n. 380 e s.m. ed i.

CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO STRAORDINARIO (ex art. 16, comma 4, lett. d-ter), D.P.R. 6/6/2001, n. 380 e s.m. ed i. UFFICIO TECNICO COMUNALE SEZIONE URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO STRAORDINARIO (ex art. 16, comma 4, lett. d-ter), D.P.R. 6/6/2001, n. 380 e s.m. ed i.) MODALITA

Dettagli

COMUNE DI CASALMAIOCCO PROVINCIA DI LODI REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DEL VALORE DELLE AREE FABBRICABILI

COMUNE DI CASALMAIOCCO PROVINCIA DI LODI REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DEL VALORE DELLE AREE FABBRICABILI COMUNE DI CASALMAIOCCO PROVINCIA DI LODI REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DEL VALORE DELLE AREE FABBRICABILI Approvato con deliberazione C.C. n 29 del 27.11.2002 ARTICOLO 1 - FINALITÀ - 1. Il presente

Dettagli

PERMESSO DI COSTRUIRE IN SANATORIA ai sensi del D.L. n. 269/2003 convertito nella Legge n.326 e ai sensi della L.R n.

PERMESSO DI COSTRUIRE IN SANATORIA ai sensi del D.L. n. 269/2003 convertito nella Legge n.326 e ai sensi della L.R n. ORIGINALE/COPIA AL COMUNE DI MILANO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA UFFICIO CONDONO EDILIZIO Via Edolo,19-20125 Milano PROTOCOLLO GENERALE Imposta di bollo PERMESSO DI COSTRUIRE IN SANATORIA ai sensi del

Dettagli

STUDIO TECNICO DI INGEGNERIA Ing. Andrea Dessi SOMMARIO

STUDIO TECNICO DI INGEGNERIA Ing. Andrea Dessi SOMMARIO SOMMARIO SOMMARIO Sommario 1 Norme di attuazione 2 Art. - I Finalità 2 Art. - II Strumento d attuazione del piano urbanistico comunale 2 Art. - III Disposizioni generali 2 Art. - IV Norme di edificabilità

Dettagli

PGT Piano di Governo del Territorio

PGT Piano di Governo del Territorio Comune di Torre de Busi (Provincia di Lecco) PGT Piano di Governo del Territorio Variante n 3 ESTRATTO NORME TECNICHE PIANO DELLE REGOLE Il progettista LEO arch. Domenico del T 1 INDICE NORME VARIATE 2.

Dettagli

COMUNE DI SASSETTA Provincia di Livorno

COMUNE DI SASSETTA Provincia di Livorno AREA 1 - UFFICIO TECNICO TABELLE RELATIVE AL CALCOLO DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE E DEL COSTO DI COSTRUZIONE (Titolo VII - Capo I - Legge regionale n.65/2014) Regolamentazione approvata con delibera Consiglio

Dettagli

il Consiglio Regionale ha approvato la deliberazione n. 271 del 30 settembre 2008;

il Consiglio Regionale ha approvato la deliberazione n. 271 del 30 settembre 2008; Regolamento regionale 10 ottobre 2008, n. 5. Regolamento dei canoni di locazione del patrimonio di Edilizia Residenziale Pubblica. (BUR N. 24 del 16 ottobre 2008) PREMESSO che: il Consiglio Regionale ha

Dettagli

Unità locale dei servizi n... c. altitudine: capoluogo. max min

Unità locale dei servizi n... c. altitudine: capoluogo. max min FORMAZIONE DEL PIANO REGOLATORE GENERALE Scheda quantitativa dei dati urbani (art. 14, 1 comma, punto 2, l.r. 56/1977) COMUNE DI VIGNONE Localizzazione amministrativa Localizzazione geografica Provincia

Dettagli

Ai fini dell'applicazione delle presenti Norme, si utilizzano le seguenti definizioni:

Ai fini dell'applicazione delle presenti Norme, si utilizzano le seguenti definizioni: Art. 3 - Definizioni Ai fini dell'applicazione delle presenti Norme, si utilizzano le seguenti definizioni: 1. Zona Parte del territorio definita dalla Variante Generale del P.R.G. in base a caratteri

Dettagli

Attuazione del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 concernente: «Determinazione dell'incidenza degli oneri di urbanizzazione».

Attuazione del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 concernente: «Determinazione dell'incidenza degli oneri di urbanizzazione». Attuazione del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 concernente: «Determinazione dell'incidenza degli oneri di urbanizzazione». Art. 1 Incidenza degli oneri di urbanizzazione: tabelle parametriche Il Comune di

Dettagli

COMUNE DI MARCELLINA (Prov. di Roma)

COMUNE DI MARCELLINA (Prov. di Roma) COMUNE DI MARCELLINA (Prov. di Roma) Piazza C. Battisti, 14-00010 Marcellina Rm tel. 0774/427037 fax 0774/426075 Cod. Fisc. 86002050580 Partita IVA 02146041005 COSTO DI COSTRUZIONE ONERI CONCESSORI Diritti

Dettagli

NTA - STATO DI FATTO NTA - STATO DI PROGETTO

NTA - STATO DI FATTO NTA - STATO DI PROGETTO NTA - STATO DI FATTO NTA - STATO DI PROGETTO Art. 1.03 DEROGHE ALLE PRESENTI NORME Deroghe alle presenti norme sono ammissibili nei limiti e nella forma stabiliti dall art. 41 quater, L. 17/8/1942 n. 1150,

Dettagli