La crescita accelera nella seconda metà del 2013

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La crescita accelera nella seconda metà del 2013"

Transcript

1 Approfondimento mensile sulla situazione attuale e sui probabili sviluppi dei mercati globali 21 agosto 2013 Analisi dei Mercati L outlook di mercato è positivo, grazie ai solidi indicatori economici e alla promessa delle banche centrali di mantenere i tassi d interesse bassi per un periodo più lungo. Le prospettive dei mercati emergenti nel breve termine sono migliorate. Prevediamo un nuovo rialzo dell economia globale, guidato dai mercati sviluppati. A settembre la Fed dovrebbe iniziare a ridurre le misure di stimolo QE3 Gli investitori si stanno spostando verso gli investimenti azionari High Yield in crescita, in un contesto di aumento dei rendimenti governativi La crescita accelera nella seconda metà del 2013 Mercati obbligazionari Rendimenti dei bond decennali (previsione a 3 mesi) Stati Uniti 2,4% Eurozona 1,9% Giappone 0,8% Titoli Investment Grade = Titoli High Yield + Debito dei mercati emergenti Valuta forte = Valuta locale - Mercati azionari Energia = Materiali + Industriali + Consumi discrezionali + Consumi di base - Health Care = Finanziari + Tecnologia + Servizi per telecomunicazioni - Utility - Regioni Stati Uniti - Europa + Giappone + Mercati emergenti = Fonte: ING Investment Management, 21 agosto 2013 Il persistere di segnali che indicano il rafforzamento dei mercati globali sviluppati rappresenta la ragione principale della spinta verso l alto ai mercati. In controtendenza rispetto agli ultimi tre anni, quest estate i mercati hanno trascorso un periodo di calma. Lo scorso luglio il Presidente della BCE, Mario Draghi, è dovuto intervenire con il suo famoso discorso dell Euro a qualunque costo per scongiurare una nuova crisi della moneta unica. Da allora abbiamo attraversato un periodo di relativa calma e di performance elevate nei mercati azionari e obbligazionari. A maggio, l annuncio del presidente della Fed, Bernanke, sull intenzione di ridurre le misure di stimolo QE3, sembrava aver provocato grossi danni all economia. Le successive rassicurazioni da parte delle banche centrali e la ripresa nei mercati sviluppati sono però riuscite a placare la tempesta. L outlook di mercato è positivo grazie ai solidi indicatori economici e alla promessa delle banche centrali di contenere i tassi d interesse nel lungo termine. Ciò nonostante, le prospettive dei mercati emergenti si sono indebolite. Il debito emergente in particolare era riuscito a sfruttare il notevole flusso di capitali stranieri degli ultimi anni ma i più alti tassi d interesse statunitensi stanno spingendo verso altri lidi i capitali speculativi. La pressione sulle valute emergenti è aumentata esponenzialmente e le banche centrali hanno avuto poche possibilità di introdurre misure di stimolo attraverso il taglio dei tassi d interesse, in parte a causa dell inflazione stabilmente alta. I recenti indicatori economici in Cina indicano una possibile (e temporanea) stabilizzazione della crescita, che dovrebbe dare stimolo ai mercati emergenti sul breve termine. Ciò nonostante, manteniamo una posizione negativa sui mercati emergenti nel medio e lungo termine.

2 1. Economia: si attende un accelerazione della crescita L eurozona ritorna, finalmente, a dare segnali di crescita Accelerazione nella crescita economica attesa nella seconda metà del 2013 A settembre si attende l inizio della riduzione delle misure di stimolo QE3 I dati economici cinesi indicano una possibile stabilizzazione L Eurozona esce dalla recessione La fine della recessione in Eurozona è stata senza dubbio una delle più importanti novità economiche. La crescita nel secondo trimestre (0,3%) rispetto a quello precedente dimostra che l Area Euro ha chiuso il suo semestre di crescita negativa. La Germania ha guidato questa tendenza con una crescita dello 0,7%, seguita dalla Francia a 0,5%. Nei paesi UE periferici, la recessione è rallentata in Spagna (-0,1%) e in Italia (-0,2%), mentre il Portogallo ha segnato un sorprendente +1,1%. Il PIL dell Eurozona è ancora sotto i livelli del 2008 di 3 punti percentuali Le evidenze sembrano indicare che si tratta di una ripresa duratura. Gli indicatori di fiducia hanno continuato a crescere anche nel terzo trimestre. A luglio, l indice PMI, che misura la fiducia delle aziende nei settori manifatturiero e terziario, ha superato il traguardo critico dei 50 punti per la prima volta da gennaio del Nello stesso mese, l indicatore della fiducia economica (Economic Sentiment Indicator - ESI) della Commissione Europea è aumentato per la prima volta da aprile La fiducia del consumatori è spinta da prospettive lavorative meno negative: a giugno il tasso di disoccupazione nell Area Euro è diminuito per la prima volta da due anni. Sebbene la politica fiscale continui a frenare la crescita, la pressione sta calando. Insieme all inflazione, in persistente ribasso (1,6% a luglio), il quadro è propizio in termini di reddito disponibile. Ciò detto, la fiducia rimane molto fragile. Diversi problemi strutturali, nascosti sotto il tappeto dopo le ultime elezioni politiche in Germania (a settembre), potrebbero ripresentarsi presto. L indulgenza dimostrata verso il debito greco e un secondo provvedimento di salvataggio del Portogallo potrebbero aumentare la volatilità dei mercati e mettere a dura prova la fiducia. Il governo di coalizione italiano per il momento sembra resistere, ma il rischio di elezioni anticipate è aumentato dopo la condanna di Berlusconi per frode fiscale. Attesa la crescita negli Stati Uniti L economia americana è cresciuta dell 1,7% (annualizzato) nel secondo trimestre. Il risultato è superiore alle attese, sebbene nel primo trimestre ci sia stato un aggiustamento al ribasso dell 1,1%. Tutto sommato l economia statunitense è cresciuta a ritmo modesto durante la prima metà dell anno, come ha ammesso la stessa Fed. A luglio l indice ISM ha dimostrato che nel terzo trimestre ci si potrebbe attendere un accelerazione della crescita. L indice composito dell attività manifatturiera di un paese è solitamente un buon criterio predittivo della crescita del prodotto interno lordo (PIL). L indice ISM per il settore manifatturiero è cresciuto da 50,9 a 55,4, corrispondente ad una crescita del PIL pari a circa il 3,5%. Per quanto riguarda il settore manifatturiero, a luglio diversi indici PMI regionali hanno perso terreno. Di conseguenza, non si può escludere un leggero ribasso dell indice ISM ad agosto. Anche l indice ISM per il settore terziario ha mostrato un notevole balzo in avanti a luglio: da 52,2 a 56,0. La crescita dell occupazione del mese di luglio ( unità) ha leggermente deluso e in qualche modo anche i numeri dei mesi precedenti sono stati rivisti al ribasso. Anche i salari sono diminuiti dello 0,1% su base mensile per la prima volta da ottobre La nota positiva è che il tasso di disoccupazione è passato dal 7,6% al 7,4%. La Fed ha deciso di subordinare la riduzione del programma di acquisto dei titoli (QE3) al trend del mercato del lavoro; c è chi dubita che la Fed riuscirà effettivamente a lanciare il programma a settembre. Data la prevista accelerazione della crescita economica, noi continuiamo a supporre che il programma partirà a settembre (il Federal Open Market Committee si incontrerà il 17 e 18 settembre). Quanto alla portata e alle tempistiche si può dire poco, in quanto dipendono largamente dai dati economici. Nel breve termine, gli Stati Uniti sono esposti a rischi dovuti al nuovo dibattito sul budget del governo federale e all aumento del tetto sul debito. Nel 2011, la lentezza dei negoziati ha causato il crollo della fiducia dei consumatori e delle aziende, nonché un deterioramento della fiducia dei mercati. Questo fattore potrebbe contribuire a ritardare la chiusura del programma QE3. Miglioramento degli indicatori in Cina Infine, per la prima volta da diversi mesi i mercati emergenti hanno dato segnali positivi. I dati di import/export e sulla produzione industriale in Cina, migliori del previsto, sembrano indicare una possibile stabilizzazione della ING INVESTMENT MANAGEMENT ANALISI DEI MERCATI 2

3 crescita economica nei prossimi mesi. Per coincidenza, la gran parte dei miglioramenti nelle importazioni e nella produzione industriale è dovuta alla maggiore domanda energetica conseguente al caldo estivo. 2. Mercati azionari: inizio della Grande Rotazione? Il mercato azionario è sostenuto dall economia e dai decisori politici Maggiori flussi azionari rispetto a quelli obbligazionari Preferenza per Europa e Giappone Prospettiva di breve termine migliore per i mercati emergenti Il contesto si conferma favorevole per i mercati azionari I mercati azionari si sono comportati abbastanza bene nelle ultime settimane. Ancora una volta diversi record sono stati battuti: a inizio agosto l indice S&P500 ha sfondato il tetto del 1700 punti, tagliando un traguardo senza precedenti. Le azioni rimangono la classe di attivi che preferiamo. Prima di tutto, possono continuare a contare sul sostegno delle banche centrali. A luglio, la politica della BCE e della Bank of England (BoE) ha preso una direzione inaspettata, seguendo le orme della Fed e introducendo la forward guidance come strumento politico. Fed, BCE e BoE hanno detto chiaramente ai mercati che i tassi d interesse nel lungo termine rimarranno contenuti. In secondo luogo, il rischio di un inasprimento della crisi dell Euro sul breve periodo è meno probabile, alla luce del fatto che sia il Portogallo (che ha scongiurato una crisi di governo) che la Grecia (che riceverà la nuova tranche di aiuti UE) hanno evitato crisi politiche e continuano a godere del sostegno della Troika. In terzo luogo, gli indicatori economici sono robusti. Tra questi, i più importanti (ISM negli Stati Uniti e PMI nel Regno Unito e nella zona Euro) confermano il nostro scenario di ulteriore ripresa economica nella seconda metà dell anno, sotto la guida delle economie sviluppate. Flussi maggiori sui mercati azionari rispetto a quelli obbligazionari Infine, si cominciano a vedere i primi segnali della grande rotazione dagli investimenti in obbligazioni in investimenti in azioni. I flussi dimostrano che queste ultime hanno goduto di considerevoli flussi in entrata nelle ultime settimane, mentre i flussi relativi ai mercati obbligazionari sono stati marginali e fondamentalmente concentrati sui titoli High Yield. In contrasto con i primi mesi dell anno, fino ad ora i flussi verso i fondi azionari sono superiori a quelli dei fondi obbligazionari. Sulla base di tale osservazione, crediamo che questa tendenza possa continuare. Per coincidenza, questi segnali di rotazione sono più visibili negli Stati Uniti e (ancora) praticamente invisibili in Europa e Giappone. Posizione sovrappesata in Giappone ed Europa La spinta economica, l aumento degli utili e la situazione politica sono attualmente i tre fattori più importanti nella determinazione delle performance relative nei mercati regionali. Per questa ragione confermiamo il posizionamento sovrappesato in Giappone che, tuttavia, abbiamo recentemente ridotto da medio a leggero. Il mercato azionario nipponico si è ripreso bene dalle correzioni di maggio e giugno, anche se ancora non trova un elemento che possa stimolare un rialzo significativo nel breve termine. Per un evento del genere potremmo dover attendere che il primo ministro Abe annunci, presumibilmente verso la fine di settembre, i piani di riforma del governo. Per quanto riguarda la spinta economica e gli utili, il Giappone si classifica decisamente primo tra le tre economie sviluppate. Il rimbalzo dei mercati emergenti nel breve termine è possibile Anche la posizione in Europa è leggermente sovrappesata. La BCE e la BoE hanno messo in chiaro l intenzione di perseguire politiche monetarie espansionistiche per un periodo prolungato, cosa che potrebbe tenere la volatilità sotto controllo. Inoltre, l atteggiamento aggressivo della Fed verso BCE e BoE è positivo (in dollari) e spinge gli utili stranieri delle aziende europee. Le prospettive di crescita economica in Europa stanno chiaramente migliorando anche grazie alle valutazioni più basse nel vecchio continente rispetto agli Stati Uniti. Posizione sottopesata nel mercato azionario statunitense Per questa ragione abbiamo recentemente adottato una posizione leggermente sottopesata. L azionario americano scambia con un sovrapprezzo del 35% se paragonato all azionario europeo e del 50% rispetto a quello dei mercati emergenti. Allo stesso tempo, prevediamo una crescita degli utili potenzialmente superiore in Europa e Giappone, grazie alla maggiore leva operativa delle aziende del vecchio continente e del sol levante. In altre parole, il rialzo dell economia globale ha un effetto maggiore sulla crescita degli utili delle aziende europee e giapponesi rispetto alle loro omologhe americane. Infine, il mercato azionario statunitense rappresenta una posizione sovrappesata in ING INVESTMENT MANAGEMENT ANALISI DEI MERCATI 3

4 molti portafogli; secondo recenti sondaggi, si tratta del sovrappeso maggiore degli ultimi dieci anni. Opportunità sul breve termine nei mercati emergenti Per contro, i mercati emergenti godono di scarsa considerazione tra gli investitori. Nel corso dell ultimo semestre la regione ha attraversato la più grande sottoperformance dal 1997 rispetto ai mercati sviluppati. Le valutazioni relative sono crollate ai livelli più bassi dal Nonostante la posizione negativa sui mercati azionari dei paesi emergenti sul medio/lungo termine, crediamo che un rimbalzo sia possibile nel breve termine. Per questo abbiamo aggiornato il nostro posizionamento da sottopesato a neutrale. Una delle ragioni è il miglioramento di diversi indicatori economici cinesi in luglio. Questi dati potrebbero essere il preludio alla stabilizzazione dell economia del colosso asiatico. 3. Mercati obbligazionari: i titoli High Yield rimangono i favoriti Gli spread ritornano a livelli pre-tapering I titoli High Yield potrebbero sovraperformare in un contesto di crescita dei rendimenti La sottoperformance del Debito Emergente (EMD) sembra terminata, per il momento Le valute dei mercati emergenti rimangono sotto pressione I differenziali tornano ai vecchi livelli A luglio i mercati obbligazionari si sono stabilizzati in seguito a un periodo di volatilità causato dagli investitori, che stavano rivalutando la futura politica monetaria americana. I differenziali di molti mercati sono in larga misura tornati ai livelli precedenti. Ciò nonostante, i rendimenti dei titoli del tesoro americani (e tedeschi) a 10 anni sono ulteriormente aumentati dai livelli raggiunti a fine di giugno. Il differenziale sugli High Yield si è contratto, mentre aumentano i rendimenti miglioramento degli indicatori economici. La crescita dell economia ha un effetto positivo sulla salute delle aziende. I Titoli di debito corporate dovrebbero, quindi, beneficiare dei solidi bilanci e del minore rischio di default. I dati economici stanno migliorando nei mercati sviluppati mentre gli utili aziendali hanno raggiunto i minimi. I sani indicatori economici alla fine hanno prodotto differenziali più contenuti e una sovraperformance contro i titoli governativi. Performance positiva degli High Yield Questa correlazione negativa tra spread e rendimenti sta ad indicare che l effetto della crescita dei rendimenti dei titoli di stato sui rendimenti dei titoli di credito dipende dalla misura in cui la contrazione dei differenziali offre una sorta di contro bilanciamento. In questo caso c è una chiara distinzione tra i titoli Investment Grade (IGC) e High Yield (HY). Abbiamo analizzato 15 periodi (a partire dal 1988) in cui i rendimenti dei titoli di stato sono cresciuti. I titoli HY solitamente raggiungono rendimenti positivi (annualizzati) in questo tipo di contesto, grazie alla differenza di rendimento relativamente marcata tra titoli di stato (carry) e contrazione dei differenziali. Nel caso degli IGC, i differenziali contenuti non hanno controbilanciato l aumento dei rendimenti dei bond. Questo vantaggio a favore dei titoli HY rispetto alle altre obbligazioni non è passato inosservato agli investitori. Dopo un sostanziale flusso in uscita a maggio e giugno, i titoli HY hanno segnato nuovamente forti flussi in entrata. Solidi bilanci, tassi di default ai minimi storici e differenziali relativamente elevati spiegano il perché i titoli HY sono attualmente il nostro investimento a reddito fisso preferito. Per quanto riguarda gli IGC, il nostro posizionamento è neutrale. Le valute dei mercati emergenti sono ancora sotto pressione La sottoperformance segnata dal debito dei mercati emergenti (EMD) sembra essere terminata. Abbiamo chiuso la posizione sottopesata nel debito dei mercati emergenti (EMD) in valuta forte e local bond dei mercati emergenti, aumentandola fino a un posizionamento neutrale. Confermiamo la posizione negativa rispetto alla valuta locale. La graduale conclusione dell alleggerimento quantitativo (QE) della Fed rappresenta la più grave minaccia ai mercati emergenti nei mesi a seguire. La crescita economica nei mercati sviluppati continua a migliorare e i tassi d interesse specialmente negli Stati Uniti continuano a crescere. La pressione al ribasso sulle valute dei mercati emergenti, di conseguenza, rimane alta. I capitali stranieri in uscita stanno indebolendo le divise, spingendo le banche centrali ad aumentare i tassi d interesse per continuare ad attrarre sufficienti capitali. La combinazione di maggiori rendimenti e differenziali ridotti è logica. I primi, infatti, sono spesso il sintomo del ING INVESTMENT MANAGEMENT ANALISI DEI MERCATI 4

5 4. Azioni immobiliari: posizione leggermente sovrappesata Quest anno le azioni immobiliari globali hanno avuto una performance inferiore rispetto al mercato azionario globale. Questa tendenza è cominciata a maggio, quando gli indicatori economici nelle economie sviluppate hanno cominciato a migliorare e la Fed, nella persona di Ben Bernanke, ha cominciato a parlare della possibile chiusura del programma di acquisto di bond. I tassi d interesse a lungo termine hanno cominciato a salire, specialmente negli Stati Uniti. Come spesso accade, le azioni immobiliari hanno dimostrato una certa vulnerabilità all aumento dei tassi d interesse. Quando le banche centrali hanno calmierato i mercati e i tassi d interesse si sono più o meno stabilizzati, i mercati azionari e immobiliari si sono riallineati. Manteniamo una posizione leggermente sovrappesata nei titoli immobiliari globali e prediligiamo in particolare quelli della zona Euro, in parte a causa del divario superiore alla media tra il rapporto dividendo/prezzo (attualmente al 5,5%) e i rendimenti sui crediti. 5. Commodity: posizionamento neutrale La spinta alle commodity rimane debole. Gli investitori continuano a preferire investimenti che generano reddito e le posizioni speculative nette sul lungo termine sono decisamente poche, ad eccezione del petrolio. L incertezza che circonda la crescita economica in Cina è un fattore negativo, in particolare per i metalli per uso industriale. L indice Purchasing Manager Index (PMI) ha ulteriormente perso terreno a luglio, sebbene ci siano state anche notizie positive, segnatamente, i dati relativi agli scambi commerciali e alla produzione industriale superiori alle attese. Infine, per il momento riteniamo di mantenere un posizionamento neutrale. Avvertenze Le informazioni contenute nel presente documento sono state predisposte esclusivamente a scopo informativo e non costituiscono in nessun modo un offerta di sottoscrizione o di vendita, sollecitazione o raccomandazione all investimento. Questa comunicazione e le informazioni in essa contenute sono frutto di un accurata selezione, tuttavia non si rilasciano dichiarazioni o garanzie, espresse o implicite, in ordine alla loro accuratezza o completezza. Le informazioni contenute nel presente documento sono inoltre soggette a modifica senza preavviso. Né INGInvestment Management né qualunque altra società o unità appartenente al Gruppo ING o qualunque dei suoi funzionari,amministratori o dipendenti si assumono alcuna responsabilità in relazione alle informazioni o indicazioni qui fornite. Si declina ogni responsabilità per eventuali perdite subite a seguito dell utilizzo di questa pubblicazione o dell affidamento fatto dal lettore sul suo contenuto nell assunzione di decisioni di investimento. ING Asset Management B.V. Milan Branch è la filiale Italiana della ING Asset Management BV registrata presso l Autorità di vigilanza olandese sui mercati finanziari (Autoriteit Financiële Markten) di Amsterdam. Questa comunicazione e le informazioni in essa contenute hanno, infine, carattere riservato e non possono essere assolutamente copiate, riprodotte, distribuite o trasferite a qualunque soggetto senza il preventivo consenso scritto di ING Investment Management. Questo disclaimer è governato dalle leggi olandesi. Il presente documento è destinato ai soli intermediari che svolgono il collocamento di fondi comuni o di SICAV (cioè banche, sim, sgr), è stato scaricato dal sito e ne è vietata la diffusione presso il pubblico. ING INVESTMENT MANAGEMENT ANALISI DEI MERCATI 5

Analisi dei Mercati. Reazione esagerata dei mercati

Analisi dei Mercati. Reazione esagerata dei mercati Analisi mensile dei principali eventi e previsioni sui mercati globali 22 ottobre 2014 Analisi dei Mercati Crediamo che i mercati stiano reagendo in modo esagerato considerato lo stato di salute dei fondamentali.

Dettagli

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo No. 5 - Settembre 2013 2 I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo Con il mercato obbligazionario

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 8 agosto A cura dell

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 1. IL QUADRO MACROECONOMICO I primi dati delle indagini congiunturali indicano una ripresa della crescita economica mondiale ancora modesta e disomogenea

Dettagli

Relazione Semestrale al 25 giugno 2013

Relazione Semestrale al 25 giugno 2013 Relazione Semestrale al 25 giugno 2013 Fondo comune di investimento mobiliare aperto di diritto italiano armonizzato alla Direttiva 2009/65/CE INDICE Considerazioni Generali - Commento Macroeconomico...

Dettagli

Alternative Spot. HEDGE INVEST (SUISSE) SA Via Balestra 27, 6900 Lugano (Svizzera) T +41 91 912 57 10

Alternative Spot. HEDGE INVEST (SUISSE) SA Via Balestra 27, 6900 Lugano (Svizzera) T +41 91 912 57 10 Alternative Spot Dic 2013 L outlook di Hedge Invest per il 2014 Scenario macroeconomico: la visione per il 2014 EUROZONA Prevediamo ancora pressioni al ribasso sulla crescita a breve termine, a causa di

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 11 novembre A cura

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 4 aprile 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 4 aprile 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. 4 aprile A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono unicamente

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 6 giugno A cura dell

Dettagli

Il contesto attuale e le prospettive dei mercati

Il contesto attuale e le prospettive dei mercati Il contesto attuale e le prospettive dei mercati Petrolio, progressivo rialzo... Brent dal 2010 Fonte: Bloomberg 2 Tassi, in aumento l interbancario... Euribor 3 mesi e tasso Bce a confronto Fonte: Bloomberg

Dettagli

Asset allocation: settembre 2015. www.adviseonly.com www.adviseonly.com/blog

Asset allocation: settembre 2015. www.adviseonly.com www.adviseonly.com/blog Asset allocation: settembre 2015 /blog Come sono andati i mercati? Il rallentamento della Cina, la crisi in Grecia, il crollo delle materie prime e la moderata crescita dell economia americana hanno sollevato

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 31/7/1 Pagina 1 Questa

Dettagli

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds Relazione Semestrale al 30.06.2013 Fondo ADVAM Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Turati 9, 20121 Milano Tel 02.620808 Telefax 02.874984 Capitale Sociale Euro 1.903.000 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 5 maggio 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 5 maggio 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. maggio A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono unicamente

Dettagli

L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti:

L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti: MARKET OUTLOOK 2016 Cosa ci lascia in eredità il 2015 L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti: - La fine della politica dei tassi zero in USA - L avvio del QE in Europa

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 21 marzo 2013 S.A.F.

Dettagli

MC Capital Ltd Consulenza Finanziaria & Gestione di Portafoglio

MC Capital Ltd Consulenza Finanziaria & Gestione di Portafoglio Newsletter mercati e valute 22 febbraio 2013 Le minute dell ultima riunione della Federal Reserve mostrano divergenze all interno della Banca Centrale Usa sul piano di stimoli monetari a sostegno dell

Dettagli

ALETTI GESTIELLE SGR: View e strategie. Valentino Bidone Senior Portfolio Manager Comparto Absolute Return Funds

ALETTI GESTIELLE SGR: View e strategie. Valentino Bidone Senior Portfolio Manager Comparto Absolute Return Funds ALETTI GESTIELLE SGR: View e strategie Valentino Bidone Senior Portfolio Manager Comparto Absolute Return Funds 1 Sintesi Gli attuali squilibri Le prospettive Le strategie nelle varie asset class 2 Gli

Dettagli

Febbraio 2016. market monitor. Analisi del settore edile: performance e previsioni

Febbraio 2016. market monitor. Analisi del settore edile: performance e previsioni Febbraio 2016 market monitor Analisi del settore edile: performance e previsioni Esonero di responsabilità I contenuti del presente documento sono forniti ad esclusivo scopo informativo. Ogni informazione

Dettagli

Previsioni di Mercato Raiffeisen

Previsioni di Mercato Raiffeisen Previsioni di Mercato Raiffeisen di Raiffeisen Capital Management per Cassa Raiffeisen di Brunico Marzo 2015 Rischio? Quale rischio? Le prime settimane dell anno nuovo sono state caratterizzate dai temi

Dettagli

View. Mercati Obbligazionari

View. Mercati Obbligazionari 12 maggio 2016 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 5 Scenario macroeconomico Dopo la revisione al ribasso apportata alle stime

Dettagli

Schroder ISF EURO Short Term Bond

Schroder ISF EURO Short Term Bond Pagina 1 Indice Review su mercato e fondo pag. 2 Il mercato Il fondo Cosa ci aspettiamo dal mercato e dal fondo pag. 3 Uno sguardo al mercato Le scelte strategiche I risultati di pag. 4 Descrizione del

Dettagli

Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale

Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale No. 4 - Giugno 2013 Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale Nelle ultime settimane si sono verificati importanti

Dettagli

View. Fideuram Investimenti. 12 ottobre 2015

View. Fideuram Investimenti. 12 ottobre 2015 12 ottobre 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 5 Scenario macroeconomico Confermiamo di non aver apportato revisioni significative

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 30/04/201 Pagina 1 Questa

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 7 luglio A cura dell

Dettagli

Technical View (01/10/2015)

Technical View (01/10/2015) Technical View (01/10/2015) 1 Indice azionario Europa (STOXX600) Lo STOXX600 è tornato a ritestare la trend line dinamica che passa a 330/340 punti disegnando una sorta di doppio minimo. Crediamo che da

Dettagli

Piano Economico Finanziario 2008. Consiglio Generale: seduta del 26 Ottobre 2007

Piano Economico Finanziario 2008. Consiglio Generale: seduta del 26 Ottobre 2007 Piano Economico Finanziario 2008 e previsioni anni 2009 e 2010 Consiglio Generale: seduta del 26 Ottobre 2007 Indice Scenario & Previsioni PIANO ANNUALE 2008 1Fonti di finanziamento 2Impieghi 3Ricavi 4Costi

Dettagli

8a+ Investimenti Sgr. Latemar

8a+ Investimenti Sgr. Latemar 8a+ Investimenti Sgr Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Latemar RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2007 Sede Legale: Varese, Piazza Monte Grappa 4 Tel 0332-251411 Telefax 0332-251400 Capitale

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 31/03/201 Pagina 1 Questa

Dettagli

Politica Monetaria, Politica Fiscale e prospettive per la crescita in Italia. Marco Lossani (Università Cattolica di Milano)

Politica Monetaria, Politica Fiscale e prospettive per la crescita in Italia. Marco Lossani (Università Cattolica di Milano) Politica Monetaria, Politica Fiscale e prospettive per la crescita in Italia Marco Lossani (Università Cattolica di Milano) Scenario internazionale Economia globale sconta ancora l eredità della crisi

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. 5 - Maggio A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono

Dettagli

Veloce e Fragile. Le dinamiche dell economia britannica

Veloce e Fragile. Le dinamiche dell economia britannica Veloce e Fragile Le dinamiche dell economia britannica 2 maggio, 2011 Rimbalzo nel primo trimestre per il Regno Unito? Come è già stato precedentemente sottolineato, l economia britannica è un economia

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 13 gennaio 2015 View Fideuram Investimenti Autori: Enrico Boaretto Flavio Rovida Patrizia Bussoli Ilaria Spinelli Francesca Pini Cristian Gambino Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 6 giugno 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 6 giugno 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. 6 giugno 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono

Dettagli

View. Mercati Obbligazionari

View. Mercati Obbligazionari 10 novembre 2015 View Fideuram Investimenti Autori: Enrico Boaretto Flavio Rovida Patrizia Bussoli Ilaria Spinelli Francesca Pini Cristian Gambino Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari

Dettagli

View. Mercati Obbligazionari

View. Mercati Obbligazionari 4 settembre 2015 View Fideuram Investimenti Autori: Enrico Boaretto Flavio Rovida Patrizia Bussoli Ilaria Spinelli Francesca Pini Cristian Gambino Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari

Dettagli

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015)

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) STOXX600 Europe Lo STOXX600 ha superato l importante resistenza toccata nel 2007 a quota 400, confermando le nostre previsioni di un mese fa. Il trend di medio-lungo periodo

Dettagli

i dossier USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta

i dossier USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta 357 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Usa: il «sequestro» Cosa è successo negli

Dettagli

Focus Market Strategy

Focus Market Strategy Valute emergenti: rand, lira e real 30 luglio 2015 Atteso un recupero verso fine anno Contesto di mercato Il comparto delle valute emergenti è tornato nuovamente sotto pressione negli ultimi mesi complice

Dettagli

Aggiornamento sui mercati obbligazionari

Aggiornamento sui mercati obbligazionari Aggiornamento sui mercati obbligazionari A cura di: Pietro Calati 20 Marzo 2015 Il quadro d insieme rimane ancora costruttivo Nello scorso aggiornamento di metà novembre dell anno passato i segnali per

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 1 Gennaio 2013 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 1 Gennaio 2013 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. 1 Gennaio A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Considerazioni riassuntive degli indicatori analizzati

Dettagli

Gardoni Finanza Consulenza finanziaria indipendente

Gardoni Finanza Consulenza finanziaria indipendente Cosa ci dobbiamo aspettare dai mercati obbligazionari nel 2015? Intervista a Paul Read (Co-Head di Invesco Fixed Interest Henley Gestore di Invesco Euro Corporate Bond, Invesco Pan European High Income

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 10 febbraio 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico Il programma di Quantitative Easing finalmente

Dettagli

06/14. Anthilia Capital Partners SGR. Analisi di scenario Maggio Giugno 2014 2011

06/14. Anthilia Capital Partners SGR. Analisi di scenario Maggio Giugno 2014 2011 06/14 Anthilia Capital Partners SGR Analisi di scenario Maggio Giugno 2014 2011 Giugno 2014 Analisi di scenario Mercati 19/06/2014 2 Analisi di scenario Giudizi sintetici Azionario US Europa Giappone Emergenti

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 8 Luglio 2014 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico La pesante flessione del PIL degli USA nel primo trimestre

Dettagli

Analisi Settimanale 31.10.2015. sabato 31 ottobre 2015-1 -

Analisi Settimanale 31.10.2015. sabato 31 ottobre 2015-1 - Analisi Settimanale 31.10.2015 sabato 31 ottobre 2015-1 - Le pagelle delle banche centrali In questa settimanale vogliamo fare un analisi delle banche centrali, alla luce del loro operato e dei loro target.

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 2 LUGLIO 2015 Il momento del commercio mondiale segna un miglioramento ad aprile 2015, ma i volumi delle importazioni e delle esportazioni sembrano muoversi in direzioni

Dettagli

L OPINIONE DEI COMPETITOR

L OPINIONE DEI COMPETITOR L OPINIONE DEI COMPETITOR 11 A cura della Direzione Studi. L Opinione dei Competitor Sintesi e Indicazioni Tattiche SINTESI MACRO E ASSET ALLOCATION Pictet - AGGIORNATO A SETTEMBRE QUADRO MACRO: Timori

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO

MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 86 MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il 29 giugno

Dettagli

Previsioni di Mercato Raiffeisen

Previsioni di Mercato Raiffeisen Previsioni di Mercato Raiffeisen di Raiffeisen Capital Management per Cassa Raiffeisen di Brunico Giugno 2015 Il ritorno della volatilità Nelle ultime settimane, agli investitori è stato ricordato che

Dettagli

SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE

SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE Hanno contribuito alla realizzazione della pubblicazione: Andrea Conti - Responsabile Strategia Eurizon Capital SGR; Luca Mezzomo - Responsabile

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 20 novembre 2014 S.A.F.

Dettagli

Alla ricerca del rendimento perduto

Alla ricerca del rendimento perduto Milano, 10 aprile 2012 Alla ricerca del rendimento perduto Dalle obbligazioni alle azioni. La ricerca del rendimento perduto passa attraverso un deciso cambio di passo nella composizione dei portafogli

Dettagli

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici:

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici: Random Note 1/2015 OUTLOOK 2015 : VERSO LA NORMALIZZAZIONE? La domanda a cui, con la nostra analisi di inizio anno, cerchiamo di dare una risposta è se nel 2015 assisteremo ad un ritorno alla normalizzazione

Dettagli

Proiezioni macroeconomiche per l area dell euro formulate dagli esperti dell Eurosistema

Proiezioni macroeconomiche per l area dell euro formulate dagli esperti dell Eurosistema Proiezioni macroeconomiche per l area dell euro formulate dagli esperti dell Eurosistema Sulla base delle informazioni disponibili al 20 novembre 2004, gli esperti dell Eurosistema hanno elaborato le proiezioni

Dettagli

L INVESTMENT BAROMETER DI J.P. MORGAN PRIVATE BANK RIVELA LE OPINIONI DEGLI INVESTITORI HIGH NET WORTH E LE MINACCE PIÙ TEMUTE NEL 2015

L INVESTMENT BAROMETER DI J.P. MORGAN PRIVATE BANK RIVELA LE OPINIONI DEGLI INVESTITORI HIGH NET WORTH E LE MINACCE PIÙ TEMUTE NEL 2015 COMUNICATO STAMPA L INVESTMENT BAROMETER DI J.P. MORGAN PRIVATE BANK RIVELA LE OPINIONI DEGLI INVESTITORI HIGH NET WORTH E LE MINACCE PIÙ TEMUTE NEL 2015 Le azioni mantengono la fiducia degli investitori

Dettagli

Le imprese in questo nuovo scenario.

Le imprese in questo nuovo scenario. Banche credito tassi - imprese: un nuovo scenario Le imprese in questo nuovo scenario. 1 Mercoledì 26 ottobre 2011, ore 16.00 Palazzo Bonin - Corso Palladio 13 Vicenza Aspetti fondamentali del nuovo scenario:

Dettagli

Il ruolo dei fondi alternativi multi-manager nell attuale scenario di mercato

Il ruolo dei fondi alternativi multi-manager nell attuale scenario di mercato Il ruolo dei fondi alternativi multi-manager nell attuale scenario di mercato No. 10 giugno 2015 N. 10 giugno 2015 2 Le principali Banche Centrali hanno aumentato complessivamente di oltre 6.000 miliardi

Dettagli

2014/2015: Retrospettiva e prospettive future. Risparmio in titoli per conti Risparmio 3 e di libero passaggio

2014/2015: Retrospettiva e prospettive future. Risparmio in titoli per conti Risparmio 3 e di libero passaggio 2014/2015: Retrospettiva e prospettive future Risparmio in titoli per conti Risparmio 3 e di libero passaggio Retrospettiva 2014 La comunicazione relativa a una riduzione solo graduale degli acquisti di

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 1 Gennaio 214 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

pag. 1 Antonio Cesarano Responsabile Ufficio Market Strategy Milano 23 ottobre 2014

pag. 1 Antonio Cesarano Responsabile Ufficio Market Strategy Milano 23 ottobre 2014 pag. 1 Antonio Cesarano Responsabile Ufficio Market Strategy Milano 23 ottobre 2014 Quadro macro globale 60 ISM manif atturiero Usa PMI manif atturiero Germania PMI manif atturiero Cina 55 50 45 Fonte:

Dettagli

Fondo Monetario Internazionale e Italia

Fondo Monetario Internazionale e Italia Fondo Monetario Internazionale e Italia (analisi della Public Information Notice del 13/11/2003) Antonio Forte Tutti i diritti sono riservati INTRODUZIONE Nell ambito della funzione di sorveglianza svolta

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 1 GIUGNO 2015 Il primo trimestre del 2015 ha portato con sé alcuni cambiamenti nelle dinamiche di crescita delle maggiori economie: alla moderata ripresa nell Area euro

Dettagli

NOTA FINANZIARIA. 31 marzo 2014 (weekly) I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA

NOTA FINANZIARIA. 31 marzo 2014 (weekly) I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA MERCATO MONETARIO E MERCATO OBBLIGAZIONARIO La scorsa settimana ha visto un andamento differenziato dei tassi tra area euro ed area dollaro: se infatti quelli

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 22 novembre 2013 S.A.F.

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il rischio debito affonda le Borse, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta corretta è una soltanto. FRANCOFORTE.

Dettagli

Previsioni di Mercato Raiffeisen

Previsioni di Mercato Raiffeisen Previsioni di Mercato Raiffeisen di Raiffeisen Capital Management per Cassa Raiffeisen di Brunico Gennaio/Febbraio 2015 Si preferiscono gli USA L inizio dell anno è cautamente positivo se parliamo dei

Dettagli

maggio 2015 ( i mercati azionari e in generale, trasversalmente, le asset class più rischiose - comprese quindi le 1/5

maggio 2015 ( i mercati azionari e in generale, trasversalmente, le asset class più rischiose - comprese quindi le 1/5 maggio 2015 Mantenere la rotta in mezzo alla volatilità Nonostante il paracadute della Bce nelle ultime settimane sui mercati è tornato il nervosismo. A medio termine lo scenario resta favorevole alle

Dettagli

Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Indice FtseMib: andamento I temi del giorno Macro: Pmi dei servizi (Area euro) in miglioramento, Ism non manifatturiero (Usa) in calo sotto i 60 punti Bce:

Dettagli

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 VALORI % Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 Abbiamo alle spalle ancora un anno difficile per le famiglie La propensione al risparmio delle famiglie italiane ha evidenziato un ulteriore

Dettagli

Dichiarazione conclusiva della missione del Fondo Monetario Internazionale nell Eurozona (Giugno 2014)

Dichiarazione conclusiva della missione del Fondo Monetario Internazionale nell Eurozona (Giugno 2014) RESeT INTERNAZIONALE Fondo Monetario Internazionale FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE ED. IT. DI ALDO CARBONE 19 Giugno 2014 Dichiarazione conclusiva della missione del Fondo Monetario Internazionale nell

Dettagli

View. Fideuram Investimenti. 9 giugno 2015. Scenario macroeconomico. Mercati Azionari. Mercati Obbligazionari

View. Fideuram Investimenti. 9 giugno 2015. Scenario macroeconomico. Mercati Azionari. Mercati Obbligazionari 9 giugno 2015 View Fideuram Investimenti Scenario macroeconomico Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 5 I dati diffusi nelle ultime settimane mostrano che

Dettagli

Outlook dei mercati. I Trimestre 2015 ARCA FOCUS

Outlook dei mercati. I Trimestre 2015 ARCA FOCUS ARCA FOCUS Outlook dei mercati I Trimestre 2015 Ad uso esclusivo dei Soggetti Collocatori, vietata la diffusione alla clientela. Il presente documento ha semplice scopo informativo. 1 Indice Outlook di

Dettagli

LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI

LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI Aggiornamento del 29 maggio 2015 I CONTENUTI IL SISTEMA ECONOMICO LA FINANZA PUBBLICA LA SANITA IL SISTEMA ECONOMICO LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI IL PIL PIL: DINAMICA E PREVISIONI NEI PRINCIPALI PAESI UE

Dettagli

Anthilia Capital Partners SGR 05/14. Analisi di scenario Maggio. Maggio 2014 2011

Anthilia Capital Partners SGR 05/14. Analisi di scenario Maggio. Maggio 2014 2011 05/14 Anthilia Capital Partners SGR Analisi di scenario Maggio Maggio 2014 2011 Maggio 2014 Analisi di scenario Mercati 22/05/2014 2 Analisi di scenario Il nuovo Conundrum Tra le principali sorprese del

Dettagli

La Federal Reserve. L analisi settimanale del 4.04.2011 è fornita da etoro. Per maggiori notizie e analisi più approfondite, vai su www.etoro.

La Federal Reserve. L analisi settimanale del 4.04.2011 è fornita da etoro. Per maggiori notizie e analisi più approfondite, vai su www.etoro. La Federal Reserve Sta per cambiare politica? 4 aprile 2011 Il doppio Mandato della Federal Reserve- Dal 1978, la Federal Reserve è stata incaricata dal Congresso statunitense del doppio mandato di promuovere

Dettagli

La crisi iniziata nel 2007

La crisi iniziata nel 2007 La crisi iniziata nel 2007 In questa lezione: Analizziamo lo scoppio della crisi finanziaria. Studiamo l effetto della crisi finanziaria sull economia reale. 300 L origine della Crisi Nell autunno del

Dettagli

2014 meglio del 2013?

2014 meglio del 2013? S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La congiuntura economica 2014 meglio del 2013? Roberto Cesarini Intesa Sanpaolo Private Banking 20 marzo 2014 - Milano Contesto 1/2 Quadro economico in lento

Dettagli

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 98 MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il semestre

Dettagli

FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO DI DIRITTO ITALIANO CATEGORIA:

FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO DI DIRITTO ITALIANO CATEGORIA: Società di Gestione del Risparmio S.p.A. Largo della Fontanella di Borghese, 19-00186 Roma Iscritta al n. 99 dell Albo delle SGR tenuto dalla Banca d Italia AGORA INCOME FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE

Dettagli

MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI

MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI Silvano Carletti * Nei suoi primi cinque appuntamenti (l ultimo a fine settembre 2015) il Targeted Longer-Term Refinancing Operations (TLTRO)

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile

Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile Sviluppo Rete Arca Fund Manager Webinar Fondi Obbligazionari

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 8 agosto 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa. Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015

CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa. Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015 CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015 Cfa Society: +56,8 pt Italy sentiment in maggio, fiducia confermata 2015-05-04

Dettagli

IL CONTESTO Dove Siamo

IL CONTESTO Dove Siamo IL CONTESTO Dove Siamo INFLAZIONE MEDIA IN ITALIA NEGLI ULTIMI 60 ANNI Inflazione ai minimi storici oggi non è più un problema. Tassi reali a: breve termine (1-3 anni) vicini allo 0 tassi reali a medio

Dettagli

Rassegna stampa - TENDERCAPITAL

Rassegna stampa - TENDERCAPITAL Rassegna stampa - TENDERCAPITAL Rassegna del 22/05/2014 INDICE TENDERCAPITAL 21/05/2014 Fondi & Sicav È sempre grande America 21/05/2014 Fondi & Sicav Nel complesso benino 21/05/2014 Fondi & Sicav Il vero

Dettagli

View. Fideuram Investimenti. 10 marzo 2015. Scenario macroeconomico. Mercati Azionari. Mercati Obbligazionari

View. Fideuram Investimenti. 10 marzo 2015. Scenario macroeconomico. Mercati Azionari. Mercati Obbligazionari 10 marzo 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico Nel corso delle ultime settimane abbiamo rivisto al

Dettagli

Outlook dei mercati. IV Trimestre 2015 ARCA FOCUS. Il presente documento ha semplice scopo informativo.

Outlook dei mercati. IV Trimestre 2015 ARCA FOCUS. Il presente documento ha semplice scopo informativo. ARCA FOCUS Outlook dei mercati IV Trimestre 2015 1 Indice Outlook di lungo periodo Mercati Azionari 3 Outlook di lungo periodo Mercati Obbligazionari 4 Outlook di medio periodo Opportunità e rischi 5 Outlook

Dettagli

Mathema Advisors: Market Report. Quadro Macro e Valutazione dei Rischi - Maggio 2014

Mathema Advisors: Market Report. Quadro Macro e Valutazione dei Rischi - Maggio 2014 Mathema Advisors: Market Report Quadro Macro e Valutazione dei Rischi - Maggio 2014 CONTENUTI Pag.3 - Analisi Macro: Quadro Globale Pag.6 - Analisi del Rischio Pag.9 - Disclaimer 2 Analisi Macro Quadro

Dettagli

MERCATI-Ambrosetti A.M. SIM: commento giugno 2015, stabile l esposizione azionaria complessiva

MERCATI-Ambrosetti A.M. SIM: commento giugno 2015, stabile l esposizione azionaria complessiva Data Pubblicazione 04/06/2015 Sito Web www.impresamia.com MERCATI-Ambrosetti A.M. SIM: commento giugno 2015, stabile l esposizione azionaria complessiva Commento mensile di Giugno 2015 a firma di Alessandro

Dettagli

Comitato Investimenti 11.1.2016

Comitato Investimenti 11.1.2016 Comitato Investimenti 11.1.2016 1 SNAPSHOT Il 2016 non dovrebbe presentare delle sorprese nell'euro-zona, con ciò il Comitato Investimenti intende un rialzo dei rendimenti, perché l'inflazione è modesta

Dettagli

25/04/2013. Modello fondamentale Cicloeconomicoe ciclodeitassidi interesse. I Tassi di Interesse come riferimento nei Mercati Valutari

25/04/2013. Modello fondamentale Cicloeconomicoe ciclodeitassidi interesse. I Tassi di Interesse come riferimento nei Mercati Valutari Risk Disclaimer Il trading a leva sul foreign exchange e l uso di opzioni potrebbe comportare la perdita anche totale dei fondi depositati e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori, pertanto

Dettagli

Global Asset Allocation

Global Asset Allocation Global Asset Allocation L impatto dell incremento dei rendimenti obbligazionari sul ciclo economico e sulla nostra view Aprile 0 Punti chiave PROSPETTIVE Giordano Lombardo Group CIO, Pioneer Investments

Dettagli

Lo Spunto Finanziario 27 Agosto 2010

Lo Spunto Finanziario 27 Agosto 2010 Lo Spunto Finanziario 27 Agosto 2010 Debiti sovrani PRIMA, Crescita o Recessione DOPO. L' incertezza Continua? 1) In scia ai timori di una ricaduta dell'economia globale sta proseguendo la "fuga dal rischio"

Dettagli

Portafogli Modello Giugno 2014

Portafogli Modello Giugno 2014 Portafogli Modello Giugno 2014 Investment Advisory 10 Giugno 2014 Milano Indice Commento Generale (p. 3) Portafoglio Obbligazionario (p. 4) Portafoglio Bilanciato (p. 6) Portafoglio Azionario (p. 8) Ranking

Dettagli

Previsioni di Mercato Raiffeisen

Previsioni di Mercato Raiffeisen Previsioni di Mercato Raiffeisen di Raiffeisen Capital Management per Cassa Raiffeisen di Brunico Settembre 2015 La volatilità torna alla ribalta Nel 2015 l indice azionario S&P 500 non solo ha fatto registrare

Dettagli

04/14. Anthilia Capital Partners SGR. Analisi di scenario Maggio Aprile 2014 2011

04/14. Anthilia Capital Partners SGR. Analisi di scenario Maggio Aprile 2014 2011 04/14 Anthilia Capital Partners SGR Analisi di scenario Maggio Aprile 2014 2011 Aprile 2014 Analisi di scenario Mercati 17/04/2014 2 Jun 13 Jul 13 Aug 13 Sep 13 Oct 13 Nov 13 Dec 13 Jan 14 Feb 14 Mar 14

Dettagli