Tavola Rotonda sulla Didattica

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tavola Rotonda sulla Didattica"

Transcript

1 34 Congresso Nazionale Società Chimica Italiana Divisione di Chimica Fisica Siena, 22 giugno 2005 Tavola Rotonda sulla Didattica Intervento di Vittorio Maglia Direzione Centrale Analisi Economiche - Internazionalizzazione

2 Condividere lo scenario per individuare i fabbisogni formativi

3 Globalizzazione: si allarga il contesto competitivo Produzione chimica mondiale (indice Q1 2000=100) 155,0 145,0 135,0 Var. % cumulata Mondo Paesi avanzati Asia escl. Jp Asia escl. Giappone 125,0 Mondo 115,0 105,0 Paesi avanzati 95, Emergono nuovi concorrenti Nei Paesi avanzati, domanda trainata dall innovazione

4 La globalizzazione impone l aumento del contenuto di conoscenza Più innovazione di prodotto e ricerca strutturata anche nelle PMI Cresce l importanza di alcune funzioni Controllo qualità Marketing, vendite, assistenza tecnica alla clientela Gestione ambientale Competenze chimiche anche in funzioni meno tecniche accompagnate da competenze gestionali nozioni di economia, marketing conoscenze di tipo giuridico (proprietà intellettuale)

5 L industria chimica ha un forte bisogno di giovani laureati chimici I numeri della chimica in Italia 1770 imprese chimiche 48 miliardi di euro di fatturato 133 mila addetti Gli addetti complessivi diminuiscono ma la domanda di laureati cresce Nelle nuove assunzioni 1 persona su 3 è laureata Per i giovani chimici buone prospettive di impiego, soprattutto rispetto ad altri percorsi formativi

6 Non solo imprese medio-grandi, ma anche tante PMI Distribuzione della produzione in Italia PMI Italiane 40% Imprese Multinazionali 35% Medio-Grandi imprese italiane 25% Nota: come imprese medio-grandi si sono considerate quelle con vendite mondiali superiori ai 100 milioni di euro Fonte: stime Federchimica Le PMI cercano sempre più laureati, anche triennali Hanno bisogno di giovani con sensibilità industriale

7 Non solo chimica di sintesi, ma anche chimica delle formulazioni Una quota rilevante dell occupazione chimica Ch. per il consumo 13.4% Cosmetici Detergenti Petrolchimica Plastica e gomma sintetica Fibre chimiche Chimica di base 26.3% Farmaceutica 27.2% Inorganici Gas tecnici Fertilizzanti Altre specialità Ch. fine e specialità 26.3% Princ. attivi e int. farmaceutici Agrofarmaci Settori di specializzazione per la chimica italiana Saldo commerciale (milioni di euro) - Vernici, adesivi, inchiostri - Detergenti, cosmetici Vernici, inchiostri, adesivi , ,3 Fonte: ISTAT

8 Prospettive di impiego favorevoli non solo nell industria chimica Settori utilizzatori di prodotti chimici Costruzioni 4% Altre industrie 11% Carta e stampa 6% Legno 3% Tessile 9% Alimentare 4% Gomma e plastica 23% Mezzi di trasporto 5% Prodotti in metallo e macchine 14% Servizi 13% Agricoltura 8% Fonte: Cefic Gran parte dei settori ha fabbisogni formativi coerenti con quelli dell industria chimica

9

10

11

12

13 Conseguenze per formazione post-lauream (1) Dottorati di Ricerca Scarsa domanda in chimica delle formulazioni Ma anche scarsa offerta Più interesse nella farmaceutica e chimica fine Opportunità: orientare i ricercatori su temi di interesse per le imprese Maggiori collaborazioni Università - Imprese

14 Conseguenze per formazione post-laurea (2) Master Offerta abbondante ma spesso senza analisi dei fabbisogni Interesse per quelli tecnico-gestionali Potenziale domanda per master di 1 livello Master di 2 livello se fortemente sostenuti dalle imprese Studiare insieme le opportunità di alta formazione Stage Incrociare interessi delle imprese (stage lunghi) con interessi dell Università

15 Indagine Università-Lavoro Istat Utilizzo delle conoscenze acquisite Linguistico Politico-sociale Insegnamento Economico-statistico Letterario Totale Scientifico Psicologico Ingegneria Giuridico Architettura Agrario Geo-biologico Medicina Chimicofarmaceutico Necessità della laurea (*) *percentuale di laureati il cui impiego richiede la laurea posseduta o in specifiche aree disciplinari Fonte: ISTAT, indagine 2001 sull inserimento professionale dei laureati del 1998

Giovani chimici per quale industria?

Giovani chimici per quale industria? Giovani chimici per quale industria? Fabbisogni formativi e opportunità nella chimica l Industria incontra l Università Milano, 13 aprile 2005 Vittorio Maglia Direzione Centrale Analisi Economiche - Internazionalizzazione

Dettagli

La laurea giusta per trovare

La laurea giusta per trovare La laurea giusta per trovare un lavoro stabile e soddisfacente? Diplomati e laureati: quanti trovano lavoro? Con un titolo di studio elevato si riesce a trovare lavoro più facilmente. Lo confermano i risultati

Dettagli

Prospettive del settore farmaceutico: riflessi economici ed occupazionali

Prospettive del settore farmaceutico: riflessi economici ed occupazionali Prospettive del settore farmaceutico: riflessi economici ed occupazionali Massimo Scaccabarozzi, Presidente Farmindustria 52 Simposio AFI -1 giugno 2012 La farmaceutica è la prima industria hi-tech per

Dettagli

Laureati 2013 intervistati a 12 mesi dalla laurea per facoltà, gruppo disciplinare e profilo post-laurea

Laureati 2013 intervistati a 12 mesi dalla laurea per facoltà, gruppo disciplinare e profilo post-laurea Facoltà: AGRARIA - % di riga,, Gruppo disciplinare Lavora Cerca Studia NFL Laureati Intervistati LT Agrario 45,2 9,5 41,6 3,8 328 259 Geo-Biologico 0,0 16,7 66,7 16,7 8 6 44,1 9,6 42,2 4,1 336 265 148

Dettagli

Le prospettive di studio

Le prospettive di studio . Le prospettive di studio I laureati che intendono proseguire gli studi dopo la laurea sono il % tra i laureati di primo livello (la maggioranza opta per la laurea magistrale) e quasi la metà fra i laureati

Dettagli

La laurea giusta per trovare

La laurea giusta per trovare La laurea giusta per trovare un lavoro stabile e soddisfacente Diplomati e laureati: quanti trovano lavoro Con un titolo di studio elevato si riesce a trovare lavoro più facilmente. Lo confermano i risultati

Dettagli

Laureati 2013 intervistati a 12 mesi dalla laurea per facoltà, gruppo disciplinare e profilo post-laurea

Laureati 2013 intervistati a 12 mesi dalla laurea per facoltà, gruppo disciplinare e profilo post-laurea Facoltà: AGRARIA - % di riga,, Gruppo disciplinare Lavora Cerca Studia NFL Laureati Intervistati LT Agrario 32,9 31,5 32,2 3,4 48 30 Geo-Biologico 10,1 35,4 54,4 0,0 23 17 25,5 32,7 39,4 2,3 71 47 18 12

Dettagli

Il volto della chimica in Italia

Il volto della chimica in Italia Dimensioni della chimica in Italia, anno 2014 (miliardi di euro, salvo diversa indicazione) Produzione 52,3 80,8 Esportazioni 25,9 46,7 Importazioni 34,2 53,9 Saldo commerciale -8,3-7,2 Domanda Interna

Dettagli

Perché un focus sulla Lombardia

Perché un focus sulla Lombardia Riforma universitaria e mercato del lavoro dei laureati in Lombardia Profili e placement dei laureati Nello Scarabottolo 1, Marco Taisch 2, Alessandro Ciarlo 3 1 Università degli Studi di Milano 2 Politecnico

Dettagli

La diffusione e la qualità dei tirocini formativi

La diffusione e la qualità dei tirocini formativi 6. La diffusione e la qualità dei tirocini formativi Uno degli elementi più rilevanti nella riorganizzazione della didattica introdotta dalla riforma universitaria è l attenzione riservata alle attività

Dettagli

Titoli post-laurea (dottorato, Master) e sbocchi lavorativi

Titoli post-laurea (dottorato, Master) e sbocchi lavorativi Convegno sul tema INGEGNERIA CHIMICA: Percorsi formativi e mercato del lavoro Titoli post-laurea (dottorato, Master) e sbocchi lavorativi Prof. Ing. Angelo Chianese Università di Roma La Sapienza MASTER

Dettagli

I laureati di cittadinanza estera

I laureati di cittadinanza estera 14. I laureati di cittadinanza estera Tra il 2006 e il 2012 la quota dei laureati di cittadinanza estera è aumentata, passando dal 2,3 al 3,0 per cento. Quasi il 60 per cento dei laureati esteri provengono

Dettagli

I tirocini formativi

I tirocini formativi . I tirocini formativi Uno degli elementi più rilevanti nella riorganizzazione della didattica introdotta dalla riforma universitaria è l attenzione riservata alle attività formative diverse dagli insegnamenti

Dettagli

Le prospettive di studio

Le prospettive di studio . Le prospettive di studio I laureati che intendono proseguire gli studi dopo la laurea sono il % tra i laureati di primo livello (la maggioranza opta per la laurea magistrale) e quasi la metà fra i laureati

Dettagli

4 I LAUREATI E IL LAVORO

4 I LAUREATI E IL LAVORO 4I LAUREATI E IL LAVORO 4 I LAUREATI E IL LAVORO La laurea riduce la probabilità di rimanere disoccupati dopo i 30 anni L istruzione si rivela sempre un buon investimento a tutela della disoccupazione.

Dettagli

4I LAUREATI E IL LAVORO

4I LAUREATI E IL LAVORO 4I LAUREATI E IL LAVORO 4 I LAUREATI E IL LAVORO La laurea riduce la probabilità di rimanere disoccupati dopo i 35 anni L istruzione si rivela sempre un buon investimento a tutela della disoccupazione.

Dettagli

Laureati 2013 intervistati a 12 mesi dalla laurea per facoltà, gruppo disciplinare e profilo post-laurea

Laureati 2013 intervistati a 12 mesi dalla laurea per facoltà, gruppo disciplinare e profilo post-laurea Facoltà: ECONOMIA - % di riga,, Gruppo disciplinare Lavora Cerca Studia NFL LT Economico-Statistico 3,,3 63,7,8 375 43 % 3,,3 63,7,8 375 43 87 57 46 3 39 54 3 375 43 LS Economico-Statistico 76,9, 8,7 4,

Dettagli

Scegliere la chimica. ITIS Basilio Focaccia Orientamento all indirizzo Chimica e Materiali Anno scolastico 2011-2012

Scegliere la chimica. ITIS Basilio Focaccia Orientamento all indirizzo Chimica e Materiali Anno scolastico 2011-2012 Scegliere la chimica ITIS Basilio Focaccia Orientamento all indirizzo Chimica e Materiali Anno scolastico 2011-2012 COSA SAREBBE LA NOSTRA VITA SENZA LA CHIMICA E.. SENZA I CHIMICI E I LORO PRODOTTI? Effetti

Dettagli

Indagine mercato del lavoro Laboratori ARCHA Srl Anno 2015

Indagine mercato del lavoro Laboratori ARCHA Srl Anno 2015 Pisa, 18/12/2015 Indagine a cura del Responsabile Analisi Fabbisogni formativi (Dott.ssa Fabrizia Turchi) Indagine mercato del lavoro Laboratori ARCHA Srl Anno 2015 Oggetto dell indagine - Situazione neolaureati

Dettagli

Laureati 2013 intervistati a 12 mesi dalla laurea per facoltà, gruppo disciplinare e profilo post-laurea

Laureati 2013 intervistati a 12 mesi dalla laurea per facoltà, gruppo disciplinare e profilo post-laurea Facoltà: ECONOMIA - % di riga,, Gruppo disciplinare Lavora Cerca Studia NFL Laureati Intervistati LT Economico-Statistico 45,5 12,0 40,6 1,9 412 256 Giuridico 57,1 4,8 28,6 9,5 27 21 46,2 11,6 39,9 2,3

Dettagli

Le prospettive di lavoro

Le prospettive di lavoro 12. Le prospettive di lavoro Alla conclusione del corso di studi 34 laureati di primo livello su 100 intendono cercare lavoro e altri 18 lavorano già o hanno comunque trovato un impiego; tra i laureati

Dettagli

Le imprese del farmaco motore della rete dell hi-tech in Italia

Le imprese del farmaco motore della rete dell hi-tech in Italia Le imprese del farmaco motore della rete dell hi-tech in Italia La farmaceutica è un patrimonio manifatturiero che il Paese non può perdere La farmaceutica e il suo indotto 174 fabbriche 62.300 addetti

Dettagli

SDD ING-IND/35. Ingegneria economico-gestionale

SDD ING-IND/35. Ingegneria economico-gestionale Ingegneria economico-gestionale Il gruppo di ricerca Marco Mutinelli Renato Redondi Francesca Sgobbi Mariasole Bannò Valentina Morandi I temi di ricerca Internazionalizzazione Competenze e cambiamento

Dettagli

4I LAUREATI E IL LAVORO

4I LAUREATI E IL LAVORO 4I LAUREATI E IL LAVORO 4 I LAUREATI E IL LAVORO Meno disoccupati tra i laureati oltre i 35 anni La formazione universitaria resta un buon investimento e riduce il rischio di disoccupazione: la percentuale

Dettagli

Il lavoro durante gli studi e la frequenza alle lezioni

Il lavoro durante gli studi e la frequenza alle lezioni 3. Il lavoro durante gli studi e la frequenza alle lezioni Negli ultimi anni è stato osservato un aumento dei laureati che non hanno mai svolto un attività di lavoro durante gli studi. I lavoratori-studenti

Dettagli

Inserimento professionale dei diplomati universitari

Inserimento professionale dei diplomati universitari 22 luglio 2003 Inserimento professionale dei diplomati universitari Indagine 2002 Nel corso degli ultimi anni l Istat ha rivisitato e notevolmente ampliato il patrimonio informativo sull istruzione e la

Dettagli

L industria farmaceutica in Italia: un patrimonio per la crescita e l occupazione che il Paese deve valorizzare

L industria farmaceutica in Italia: un patrimonio per la crescita e l occupazione che il Paese deve valorizzare L industria farmaceutica in Italia: un patrimonio per la crescita e l occupazione che il Paese deve valorizzare Massimo Scaccabarozzi, Presidente Farmindustria Milano, 16 Gennaio 2015 Per informazioni:

Dettagli

Le votazioni. Consorzio Interuniversitario ALMALAUREA 123

Le votazioni. Consorzio Interuniversitario ALMALAUREA 123 7. Le votazioni I fattori che incidono sulla probabilità di ottenere buoni risultati sono gli stessi che agivano nel precedente ordinamento universitario: genere (femminile), elevato grado di istruzione

Dettagli

Il lavoro durante gli studi e la frequenza alle lezioni

Il lavoro durante gli studi e la frequenza alle lezioni 3. Il lavoro durante gli studi e la frequenza alle lezioni Negli ultimi anni è stato osservato un aumento dei laureati che non hanno mai svolto un attività di lavoro durante gli studi. I lavoratori-studenti

Dettagli

5DOPO IL DIPLOMA DALLA SCUOLA ALL UNIVERSITÀ I DIPLOMATI E IL LAVORO LA FAMIGLIA DI ORIGINE

5DOPO IL DIPLOMA DALLA SCUOLA ALL UNIVERSITÀ I DIPLOMATI E IL LAVORO LA FAMIGLIA DI ORIGINE 5DOPO IL DIPLOMA DALLA SCUOLA ALL UNIVERSITÀ I DIPLOMATI E IL LAVORO LA FAMIGLIA DI ORIGINE 5.1 DALLA SCUOLA ALL UNIVERSITÀ 82 Sono più spesso le donne ad intraprendere gli studi universitari A partire

Dettagli

Scienza e Tecnologia in cifre

Scienza e Tecnologia in cifre Consiglio Nazionale delle Ricerche ISTITUTO DI RICERCA SULL IMPRESA E LO SVILUPPO 2013 AGGIORNAMENTI Scienza e Tecnologia in cifre STATISTICHE SULLA RICERCA E INNOVAZIONE ehjkhh Ottobre 2013 Aggiornamento

Dettagli

Master di II livello in Manager per l'export

Master di II livello in Manager per l'export Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Caratteristiche del percorso formativo Area tematica: Marketing e commerciale Settore/i: Durata attività FAD

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

5. IL MERCATO DEL LAVORO

5. IL MERCATO DEL LAVORO 5. IL MERCATO DEL LAVORO 5.1 LA STRUTTURA DELL OFFERTA Le forze di lavoro per titolo di studio nel 2007 I dati delle forze di lavoro (15-64 anni) disaggregati per titolo di studio mostrano come il livello

Dettagli

Profilo dei Laureati 2011 XIV Indagine AlmaLaurea. Andrea Cammelli Napoli, 22 maggio 2012

Profilo dei Laureati 2011 XIV Indagine AlmaLaurea. Andrea Cammelli Napoli, 22 maggio 2012 Profilo dei Laureati 2011 XIV Indagine AlmaLaurea Andrea Cammelli Napoli, 22 maggio 2012 Profilo dei Laureati 2011 Caratteristiche delle popolazioni indagate Riuscita negli studi Frequenza alle lezioni

Dettagli

La laurea giusta per trovare un lavoro stabile e soddisfacente

La laurea giusta per trovare un lavoro stabile e soddisfacente La laurea giusta per trovare un lavoro stabile e soddisfacente le prospettive lavorative dei laureati Laureati in corsi lunghi e di durata triennale: quanti trovano lavoro? Nel 2007 il 73,2% dei laureati

Dettagli

Bando per il Master Universitario di II livello in Gestione regolatoria del ciclo di vita del farmaco

Bando per il Master Universitario di II livello in Gestione regolatoria del ciclo di vita del farmaco Bando per il Master Universitario di II livello in Gestione regolatoria del ciclo di vita del farmaco Anno accademico 2014/2015 L Università degli Studi di Camerino, VISTO lo Statuto di Ateneo, emanato

Dettagli

oltre le imprese : paradigmi commerciali per filiera Fabio Girotto Roma 14 aprile 2011

oltre le imprese : paradigmi commerciali per filiera Fabio Girotto Roma 14 aprile 2011 oltre le imprese : paradigmi commerciali Roma 14 aprile 2011 per filiera Fabio Girotto clientela Small Business le imprese fino a 2.5 mln di fatturato rappresentano un segmento molto numeroso ed eterogeneo

Dettagli

Bando per il Corso di Perfezionamento in

Bando per il Corso di Perfezionamento in Bando per il Corso di Perfezionamento in NUOVE FRONTIERE DELLA PROFESSIONE DEL FARMACISTA: DALLA GESTIONE DEI PRODOTTI DELLA SALUTE E DEL BENESSERE ALLA GESTIONE DELLA FARMACIA Anno accademico 2014/2015

Dettagli

Situazione e prospettive per l industria chimica

Situazione e prospettive per l industria chimica Situazione e prospettive per l industria Luglio 21 Sintesi Per informazioni: Direzione Centrale Analisi Economiche-Internazionalizzazione Tel. 2/346.337 - Mail aei@feder.it Chimica europea in moderata

Dettagli

I giudizi sull esperienza universitaria

I giudizi sull esperienza universitaria . I giudizi sull esperienza universitaria Tra i laureati si rileva una generale soddisfazione per l esperienza universitaria nei suoi diversi aspetti. Sono molto apprezzati il corso di studio inteso come

Dettagli

Indagine sui fabbisogni formativi in materia di Internazionalizzazione

Indagine sui fabbisogni formativi in materia di Internazionalizzazione Indagine sui fabbisogni formativi in materia di Internazionalizzazione Roma, 13 ottobre 2015 Focus internazionalizzazione Nei primi mesi del 2015 si rafforzano i primi segnali positivi per l economia italiana,

Dettagli

DOMANDA E OFFERTA FORMATIVA: LE SCELTE DI STUDIO DEI GIOVANI

DOMANDA E OFFERTA FORMATIVA: LE SCELTE DI STUDIO DEI GIOVANI L istruzione universitaria nell ultimo decennio. All esordio dell European Higher Education Area DOMANDA E OFFERTA FORMATIVA: LE SCELTE DI STUDIO DEI GIOVANI Gian Piero Mignoli, Angelo di Francia (AlmaLaurea)

Dettagli

Marche. I numeri dell istruzione. Settimana dell Orientamento Ancona, Quartiere fieristico 25-28 novembre 2008

Marche. I numeri dell istruzione. Settimana dell Orientamento Ancona, Quartiere fieristico 25-28 novembre 2008 I numeri dell istruzione 8 742 53 4 8 2 9 4 3 8 6 0 21 Settimana dell Orientamento Ancona, Quartiere fieristico 25-28 novembre 2008 ISCRITTI AL V ANNO DELLA SCUOLA SUPERIORE ANNO SCOLASTICO 2006/2007 Totale

Dettagli

I diplomati e lo studio Anno 2007

I diplomati e lo studio Anno 2007 12 novembre 2009 I diplomati e lo studio Anno 2007 Direzione centrale comunicazione ed editoria Tel. + 39 06 4673 2243-2244 Centro di informazione statistica Tel. + 39 06 4673 3106 Informazioni e chiarimenti

Dettagli

LA PARTECIPAZIONE DEI GIOVANI AL SISTEMA UNIVERSITARIO ROMANO

LA PARTECIPAZIONE DEI GIOVANI AL SISTEMA UNIVERSITARIO ROMANO LA PARTECIPAZIONE DEI GIOVANI AL SISTEMA UNIVERSITARIO ROMANO Anno accademico 2013-2014 Indice Gli iscritti alle università romane... 3 L offerta formativa... 7 Gli immatricolati per corso di laurea...

Dettagli

L università piemontese nel 2014/15

L università piemontese nel 2014/15 5/6 6/7 7/8 8/9 9/1 1/11 11/12 12/13 13/14 14/15 L università piemontese nel 214/15 SISFORM Osservatorio sul sistema formativo piemontese ARTICOLO 2/ 215 (AGOSTO) QUANTI UNIVERSITARI STUDIANO IN PIEMONTE?

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Rassegna stampa. Roma 17 settembre 2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Rassegna stampa. Roma 17 settembre 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO Ufficio Stampa Rassegna stampa Roma 17 settembre 2015 Argomento Testata Titolo Pag. Università scuola24.ilsole24ore.com Per i neolaureati la stabilità lavorativa

Dettagli

Attuazione DM 270. Riflessione. (ri)definizione obiettivi formativi. (sostanziale) lavoro di revisione. Requisiti di attivazione

Attuazione DM 270. Riflessione. (ri)definizione obiettivi formativi. (sostanziale) lavoro di revisione. Requisiti di attivazione Attuazione DM 270 Riflessione Criticità emerse e correttivi necessari; (ri)definizione obiettivi formativi in termini di risultati di apprendimento attesi o Art. 3 Comma 7 della Bozza sul Decreto sulle

Dettagli

Bando per il Master Universitario di II livello in Nutrizione, Nutraceutica e Dietetica Applicata

Bando per il Master Universitario di II livello in Nutrizione, Nutraceutica e Dietetica Applicata Bando per il Master Universitario di II livello in Nutrizione, Nutraceutica e Dietetica Applicata Anno accademico 2013/2014 L Università degli Studi di Camerino, VISTO lo Statuto di Ateneo, emanato con

Dettagli

Le aree di Innovazione per la crescita

Le aree di Innovazione per la crescita Le aree di Innovazione per la crescita I Sistemi nazionali di Innovazione vengono caratterizzati dal grado di specializzazione tecnologica dei diversi settori produttivi: la capacità di sviluppare innovazione

Dettagli

Internazionalizzazione delle imprese

Internazionalizzazione delle imprese Internazionalizzazione delle imprese italiane: contesto ed opportunità 3 Marzo 2015 Business Analysis Pio De Gregorio, Responsabile Anna Tugnolo, Senior Analyst Dopo un 2013 difficile, le esportazioni

Dettagli

Le competenze richieste dalle imprese ai laureati (fonte: indagini Assolombarda)

Le competenze richieste dalle imprese ai laureati (fonte: indagini Assolombarda) Laura Mengoni Le competenze richieste dalle imprese ai laureati (fonte: indagini Assolombarda) Competenze specialistiche e life skills per le professioni del futuro Milano, 11 Novembre 2011 LE COMPETENZE

Dettagli

Bando per il Master Universitario di II livello in SCIENZA DEI PRODOTTI COSMETICI E DERMATOLOGICI

Bando per il Master Universitario di II livello in SCIENZA DEI PRODOTTI COSMETICI E DERMATOLOGICI Bando per il Master Universitario di II livello in SCIENZA DEI PRODOTTI COSMETICI E DERMATOLOGICI Anno accademico 2012/2013 L Università degli Studi di Camerino, VISTO lo Statuto, emanato con Decreto Rettorale

Dettagli

Sistema Informativo Excelsior

Sistema Informativo Excelsior Sistema Informativo Excelsior Sintesi dei principali risultati - 2011 SOMMARIO TAVOLE STATISTICHE Appendice 1 Corrispondenza tra la classificazione di attività economica ATECO 2007 e i settori EXCELSIOR

Dettagli

Annuario Istat-Ice 2008

Annuario Istat-Ice 2008 Le informazioni statistiche sul Commercio estero e sulle Attività Internazionali delle imprese Luigi Biggeri 1 Struttura della presentazione 1. L Annuario e lo sviluppo delle informazioni statistiche sul

Dettagli

I principali risultati dell Osservatorio Intesa Sanpaolo-Mediocredito sui contratti di rete in Italia. Giovanni Foresti Servizio Studi e Ricerche

I principali risultati dell Osservatorio Intesa Sanpaolo-Mediocredito sui contratti di rete in Italia. Giovanni Foresti Servizio Studi e Ricerche I principali risultati dell Osservatorio Intesa Sanpaolo-Mediocredito sui contratti di rete in Italia Giovanni Foresti Servizio Studi e Ricerche Torino, 3 luglio 2014 Agenda 1 L identikit delle imprese

Dettagli

Bando per il Master Universitario di II livello in

Bando per il Master Universitario di II livello in Bando per il Master Universitario di II livello in Regolamenti Comunitari REACH / CLP e D.L. 81/2008 sulla tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro Anno accademico 2013/2014 L Università

Dettagli

Che fare dopo il diploma? maggio 2008

Che fare dopo il diploma? maggio 2008 Che fare dopo il diploma? maggio 2008 le alternative possibili Dopo il diploma, 3 alternative possibili iscriversi ad un corso di formazione professionale post-diploma cercare un lavoro iscriversi ai corsi

Dettagli

Aprile 2008. Analisi dell andamento del mercato del lavoro e dei fabbisogni formativi nella provincia di Livorno

Aprile 2008. Analisi dell andamento del mercato del lavoro e dei fabbisogni formativi nella provincia di Livorno FABBISOGNI FORMATIVI E MERCATO DEL LAVORO Aprile 2008 Analisi dell andamento del mercato del lavoro e dei fabbisogni formativi nella provincia di Livorno L economia provinciale All interno dell economia

Dettagli

- Settori ammissibili per Linea di Intervento

- Settori ammissibili per Linea di Intervento Allegato C - Settori ammissibili per Linea di Intervento Settori ammissibili (CODICI ATECO 2007) Linee di intervento Codice Sezione C: ATTIVITA MANIFATTURIERE Limitatamente ai seguenti codici: Classe 10.52:

Dettagli

Come le imprese chimiche perseguono concretamente lo sviluppo sostenibile

Come le imprese chimiche perseguono concretamente lo sviluppo sostenibile 3 Conferenza Nazionale sul Regolamento REACH Come le imprese chimiche perseguono concretamente lo sviluppo sostenibile Cosimo Franco Presidente Commissione Direttiva Responsible Care di Federchimica Roma

Dettagli

Nota metodologica 283

Nota metodologica 283 Nota metodologica Questo volume, indirizzato sia ai giovani che stanno per iscriversi a un corso di laurea, sia a quelli che stanno per completare gli studi, concentra la propria attenzione sulle prospettive

Dettagli

MONITORAGGIO TRIMESTRALE DI UNIONCAMERE DEI FABBISOGNI PROFESSIONALI DELLE IMPRESE ITALIANE A LIVELLO REGIONALE

MONITORAGGIO TRIMESTRALE DI UNIONCAMERE DEI FABBISOGNI PROFESSIONALI DELLE IMPRESE ITALIANE A LIVELLO REGIONALE MONITORAGGIO TRIMESTRALE DI UNIONCAMERE DEI FABBISOGNI PROFESSIONALI DELLE IMPRESE ITALIANE A LIVELLO REGIONALE Sintesi dei principali risultati VENETO La domanda di lavoro delle imprese nel II trimestre

Dettagli

Il mercato internazionale del macero: confronto tra India ed Europa. Jori Ringman, Responsabile del Riciclo, CEPI COMIECO, 12 ottobre 2006

Il mercato internazionale del macero: confronto tra India ed Europa. Jori Ringman, Responsabile del Riciclo, CEPI COMIECO, 12 ottobre 2006 Il mercato internazionale del macero: confronto tra India ed Europa Jori Ringman, Responsabile del Riciclo, CEPI COMIECO, 12 ottobre 2006 Confederazione delle Industrie Cartarie Europee I soci della CEPI:

Dettagli

Seminario «Imprese, mercati, nuove tecnologie e nuovi settori: come cambia l organizzazione aziendale nello scenario competitivo»

Seminario «Imprese, mercati, nuove tecnologie e nuovi settori: come cambia l organizzazione aziendale nello scenario competitivo» Seminario «Imprese, mercati, nuove tecnologie e nuovi settori: come cambia l organizzazione aziendale nello scenario competitivo» Torino, 28-30 Novembre 2011 Luca Pignatelli Demografia (2010-2011) Popolazione

Dettagli

Struttura produttiva dell industria italiana (Testo di riferimento: Bianco, M. L industria italiana Il Mulino.

Struttura produttiva dell industria italiana (Testo di riferimento: Bianco, M. L industria italiana Il Mulino. Struttura produttiva dell industria italiana (Testo di riferimento: Bianco, M. L industria italiana Il Mulino. Specializzazione produttiva o SP., competitività internazionale e crescita economica o SP.,

Dettagli

Difficoltà lavorative, equipollenza dei titoli e accesso alla scuole di specializzazione

Difficoltà lavorative, equipollenza dei titoli e accesso alla scuole di specializzazione Difficoltà lavorative, equipollenza dei titoli e accesso alla scuole di specializzazione Fabio Naro Consiglio Universitario Nazionale Roma, 27 novembre 2013 Aula Magna Università degli Studi Roma 3 ISTAT

Dettagli

Ruolo della formazione nella sicurezza degli alimenti Alessandro Mangia

Ruolo della formazione nella sicurezza degli alimenti Alessandro Mangia Università degli Studi di Parma Ruolo della formazione nella sicurezza degli alimenti Alessandro Mangia La Sicurezza degli alimenti tema prioritario per l opinione pubblica e nell agenda dei governi mondiali

Dettagli

L agro-alimentare italiano e la sfida dell internazionalizzazione

L agro-alimentare italiano e la sfida dell internazionalizzazione Dies Academicus 2014-2015 in occasione del trentennale della sede di Cremona e della SMEA Lectio L agro-alimentare italiano e la sfida dell internazionalizzazione Prof. SMEA, Alta scuola in economia agro-alimentare

Dettagli

è Conoscenza più Servizio più Prodotti

è Conoscenza più Servizio più Prodotti è Conoscenza più Servizio più Prodotti Regolazione e controllo del vapore e dei fluidi industriali CONOSCENZA Quasi un secolo di esperienza a disposizione dei clienti 35 centri di formazione ed addestramento

Dettagli

I laureati e lo studio

I laureati e lo studio 28 aprile 2006 I laureati e lo studio Inserimento professionale dei laureati Indagine 2004 Informazioni e chiarimenti: Servizio Popolazione, istruzione e cultura Viale Liegi, 13-00198 Roma Paola Ungaro

Dettagli

L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI

L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI Ottobre 2012 1 L ATLANTE DEL MADE IN ITALY Le rotte dell export italiano prima e durante la crisi La crisi dell economia

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO EXCELSIOR

SISTEMA INFORMATIVO EXCELSIOR MONITORAGGIO TRIMESTRALE DEI FABBISOGNI PROFESSIONALI DELLE IMPRESE ITALIANE A LIVELLO PROVINCIALE Sintesi dei principali risultati SISTEMA INFORMATIVO EXCELSIOR La domanda di lavoro delle imprese nel

Dettagli

Le esperienze di studio all estero

Le esperienze di studio all estero 5. Le esperienze di studio all estero La diffusione delle esperienze di studio all estero fra i laureati, a livello complessivo, è aumentata, seppure lievemente negli ultimi anni, soprattutto nell ambito

Dettagli

I principali risultati dell Osservatorio Intesa Sanpaolo-Mediocredito sui contratti di rete in Italia. Giovanni Foresti Servizio Studi e Ricerche

I principali risultati dell Osservatorio Intesa Sanpaolo-Mediocredito sui contratti di rete in Italia. Giovanni Foresti Servizio Studi e Ricerche I principali risultati dell Osservatorio Intesa Sanpaolo-Mediocredito sui contratti di rete in Italia Giovanni Foresti Servizio Studi e Ricerche Ascoli Piceno, 24 ottobre 2014 Agenda 1 L identikit delle

Dettagli

Congiuntura, trend e investimenti nel settore cosmetico

Congiuntura, trend e investimenti nel settore cosmetico Milano, 8 luglio 2008 Congiuntura, trend e investimenti nel settore cosmetico relatore: Dr. Fabio Franchina Presidente Unipro Gli scenari dell indagine NEL MONDO Economia mondiale in ripresa in alcune

Dettagli

Laureati 2012 intervistati a 12 mesi dalla laurea per facoltà, gruppo disciplinare e profilo post-laurea

Laureati 2012 intervistati a 12 mesi dalla laurea per facoltà, gruppo disciplinare e profilo post-laurea Facoltà: ECONOMIA - % di riga,, Gruppo disciplinare Lavora Cerca Studia NFL Laureati Intervistati LT Economico-Statistico 42,2 9,6 45,7 2,5 64 282 Giuridico 50,0 12,5 7,5 0,0 9 8 42, 9,7 45,6 2,4 7 290

Dettagli

Le esperienze di studio all estero

Le esperienze di studio all estero 5. Le esperienze di studio all estero Promuovere lo studio all estero è uno degli obiettivi della riforma universitaria; la diffusione delle esperienze di studio all estero fra i laureati, a livello complessivo,

Dettagli

Export manager per il settore della nautica da diporto

Export manager per il settore della nautica da diporto PROGETTO COFINANZIATO DALL UNIONE EUROPEA Progetto formativo per Export manager per il settore della nautica da diporto FORMAZIONE SUPERIORE Progetto formativo per Export manager per il settore della nautica

Dettagli

RIF rete indagine fabbisogni Province e Regione Piemonte GESTIONE RIFIUTI. indagine 2008. Spin per ATS (Spin Poliedra-Ceris/CNR) novembre 08 1

RIF rete indagine fabbisogni Province e Regione Piemonte GESTIONE RIFIUTI. indagine 2008. Spin per ATS (Spin Poliedra-Ceris/CNR) novembre 08 1 indagine 2008 Spin per ATS (Spin Poliedra-Ceris/CNR) novembre 08 1 pag. tab.1 universo di riferimento 5 tab.2 questionari elaborati 6 tab.3.1 obiettivi di campionamento 7 tab.3.2 riaggregazione questionari

Dettagli

FLASH SETTORI ORDINATIVI E FATTURATI Dati Istat aggiornati a Marzo 2013 e pubblicati a Maggio 2013

FLASH SETTORI ORDINATIVI E FATTURATI Dati Istat aggiornati a Marzo 2013 e pubblicati a Maggio 2013 ORDINATIVI E FATTURATI Dati Istat aggiornati a Marzo 2013 e pubblicati a Maggio 2013 A cura dell Ufficio Studi Euler Hermes Italia FLASH SETTORI ORDINATIVI E FATTURATI Dati Istat aggiornati a Marzo 2013

Dettagli

I NUMERI DELLA DMO. Rappresenta il 58% dei 222 Mdi degli acquisti che vengono fatti nei negozi (cd consumi commercializzabili)

I NUMERI DELLA DMO. Rappresenta il 58% dei 222 Mdi degli acquisti che vengono fatti nei negozi (cd consumi commercializzabili) 1 I NUMERI DELLA DMO Rappresenta il 58% dei 222 Mdi degli acquisti che vengono fatti nei negozi (cd consumi commercializzabili) Occupa oltre 450.000 dipendenti su 1.845.000 del commercio Investe ogni anno

Dettagli

I neolaureati nel mondo del lavoro e nell Industria di Marca Canali di reclutamento, profili, esigenze delle imprese

I neolaureati nel mondo del lavoro e nell Industria di Marca Canali di reclutamento, profili, esigenze delle imprese I neolaureati nel mondo del lavoro e nell Industria di Marca Canali di reclutamento, profili, esigenze delle imprese Prof. Francesco Ferrante (Uniclam) Consulente Scientifico di AlmaLaurea In collaborazione

Dettagli

c o m u n i c a t o s t a m p a

c o m u n i c a t o s t a m p a c o m u n i c a t o s t a m p a Unioncamere: al sistema economico italiano mancano circa 42mila laureati e almeno 88mila diplomati tecnici e professionali I veri introvabili sul mercato del lavoro Verona,

Dettagli

PROFILO DEI LAUREATI 2002. Giovedì 12 giugno 2003 IUAV Università degli Studi

PROFILO DEI LAUREATI 2002. Giovedì 12 giugno 2003 IUAV Università degli Studi PROFILO DEI LAUREATI 2002 Giovedì 12 giugno 2003 IUAV Università degli Studi Piemonte Orientale Università di Torino Politecnico di Torino Genova Milano IULM Parma Modena e Reggio Emilia Trento IUAV Udine

Dettagli

Studenti e laureati scelgono le aziende

Studenti e laureati scelgono le aziende Incontro aziende-studenti/neolaureati Studenti e laureati scelgono le aziende SCHEDA PROFILO AZIENDALE Verona, 10 novembre 2008 Università degli Studi di Verona Polo Zanotto Aula T1 Azienda : Volkswagen

Dettagli

Fattori competitivi e Sistema Paese

Fattori competitivi e Sistema Paese La competitività dell industria chimica dipende dalle condizioni del Sistema Paese Sistema formativo Sistema normativo Industria chimica Pubblica Amministrazione Ricerca Infrastrutture e trasporti Costo

Dettagli

Dr. Giuseppe Cappelletti Dipartimento di Chimica http://users.unimi.it/interfasi/

Dr. Giuseppe Cappelletti Dipartimento di Chimica http://users.unimi.it/interfasi/ http://users.unimi.it/interfasi/ "L'innovazione tra la Chimica Fine e la Chimica delle Formulazioni Milano, 19 Maggio 2014 FORMULARE OGGI PRINCIPIO ATTIVO semplice miscelazione o vera e propria scienza?

Dettagli

studiare PER/ studiare COME: formazione universitaria e crescita del paese

studiare PER/ studiare COME: formazione universitaria e crescita del paese studiare PER/ studiare COME: formazione universitaria e crescita del paese commenti a Gianluca Fiorentini *futuro al presente* Il mulino, Bologna 17 ottobre 2014 Andrea Gavosto Fondazione Giovanni Agnelli

Dettagli

INFORMATICA AVANZATA: CERTIFICAZIONI MICROSOFT & E-COMMERCE

INFORMATICA AVANZATA: CERTIFICAZIONI MICROSOFT & E-COMMERCE Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: INFORMATICA AVANZATA: CERTIFICAZIONI MICROSOFT & E-COMMERCE Corsi di specializzazione

Dettagli

IT PROCESS EXPERT STATISTICHE. Quale andamento ha il mercato del lavoro? Quali sono le previsioni di occupazione?

IT PROCESS EXPERT STATISTICHE. Quale andamento ha il mercato del lavoro? Quali sono le previsioni di occupazione? IT PROCESS EXPERT STATISTICHE Quale andamento ha il mercato del lavoro? Quali sono le previsioni di occupazione? Laureati La principale facoltà che prepara gli IT PROCESS EXPERT è Economia, in particolare

Dettagli

Padova, 28 Marzo 2007. a cura di: Osservatorio sul Mercato Locale del Lavoro Roberta Rosa

Padova, 28 Marzo 2007. a cura di: Osservatorio sul Mercato Locale del Lavoro Roberta Rosa Università degli Studi di Padova Servizio Stage e Mondo del Lavoro Occupazione e professionalità nelle imprese venete di consulenza amministrativa, fiscale, legale e notarile Progetto FSE Ob. 3 Mis. C1

Dettagli

prima di cominciare a leggere

prima di cominciare a leggere orientarsi con la statistica Universita e lavoro 2009 Alcuni consigli prima di cominciare a leggere L Istat è da sempre un attento osservatore dei fenomeni e dei cambiamenti in atto nella società italiana,

Dettagli

LA FORMAZIONE POST-LAUREA 1

LA FORMAZIONE POST-LAUREA 1 Università Ricerca AFAM Numero 10 LA FORMAZIONE POST-LAUREA 1 Gli studenti che dopo aver conseguito la laurea proseguono nella loro formazione sono in costante crescita e si aggirano attualmente intorno

Dettagli

FORMATORE DI CITTADINANZA RESPONSABILE COMUNICATORE. Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Riduzione alla fonte

FORMATORE DI CITTADINANZA RESPONSABILE COMUNICATORE. Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Riduzione alla fonte Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Riduzione alla fonte FORMATORE DI CITTADINANZA RESPONSABILE COMUNICATORE GREEN JOBS Formazione e Orientamento FORMATORE DI CITTADINANZA RESPONSABILE/

Dettagli

TREND Tecnologia ed innovazione per il Risparmio e l efficienza ENergetica Diffusa

TREND Tecnologia ed innovazione per il Risparmio e l efficienza ENergetica Diffusa TREND Tecnologia ed innovazione per il Risparmio e l efficienza ENergetica Diffusa Il progetto Trend: prime analisi sull efficacia dello strumento e sul patrimonio di dati acquisito Stefania Ghidorzi Cestec

Dettagli

L abbandono degli studi universitari.

L abbandono degli studi universitari. L abbandono degli studi universitari. Il caso Università degli Studi di Salerno XIV Indagine AlmaLaurea sul Profilo dei Laureati Laurearsi in tempo di crisi Come valorizzare gli studi universitari Dott.ssa

Dettagli

Il sistema associativo Confindustria Lombardia

Il sistema associativo Confindustria Lombardia Il sistema associativo Confindustria Lombardia Il sistema associativo Confindustria Lombardia Confindustria Lombardia è un Associazione regionale con Quasi 20.000 imprese associate Oltre 900.000 lavoratori

Dettagli

Capitolo 24. Risultati economici delle imprese

Capitolo 24. Risultati economici delle imprese Capitolo 24 Risultati economici delle imprese 24. Risultati economici delle imprese Per saperne di più... Eurostat. http://europa. eu.int/comm/eurostat. Imf. World economic outlook. Washington: 2012.

Dettagli