Istituto Comprensivo REGINA ELENA Scuola Secondaria di 1ºgrado PIRANDELLO - Solaro ANNO SCOLASTICO Programmazione di RELIGIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Istituto Comprensivo REGINA ELENA Scuola Secondaria di 1ºgrado PIRANDELLO - Solaro ANNO SCOLASTICO Programmazione di RELIGIONE"

Transcript

1 Istituto Comprensivo REGINA ELENA Scuola Secondaria di 1ºgrado PIRANDELLO - Solaro ANNO SCOLASTICO Programmazione di RELIGIONE OBIETTIVI FORMATIVI DELL IRC All IRC viene assegnato il compito di presentare una visione dell esistenza alla luce dell insegnamento di Cristo, favorendo nell alunno lo sviluppo da un punto di vista autonomo e maturo che permette di consolidare gli aspetti di realtà e di elaborare un pensiero critico e un etica valoriale. Nello specifico si propone di: - Classi prime riflettere sulla dimensione religiosa dell esperienza umana, attraverso il racconto e la descrizione di ambienti, fatti, luoghi e tradizioni religiose e artistiche del nostro paese; cogliere le somiglianze e le differenze tra le grandi religioni monoteiste in un ottica di dialogo e di rispetto reciproco; prendere coscienza delle radici che legano l alunno al mondo ebraico e cristiano; approfondire l identità storica, la predicazione e l opera di Gesù. Classi seconde far prendere coscienza agli alunni della propria crescita in rapporto con la proposta cristiana imparando ad usare una terminologia sempre più precisa ; prendere coscienza dell identità spirituale dell Italia e dell Europa per riconoscere ed apprezzare le diverse tradizioni e confessioni religiose in un ottica di dialogo e rispetto reciproco; individuare nelle testimonianze di vita evangelica, storiche e/o attuali, scelte di libertà che ben coniugano il progetto di Dio e dell uomo; rileggere con sguardo critico alcuni snodi della storia della Chiesa in rapporto con la modernità; Interpretare e riconoscere il valore del linguaggio simbolico nelle diverse confessioni cristiane. Classi terze aprirsi alle domande di senso della vita interrogando se stesso nella disponibilità a conoscersi e a misurarsi con la dimensione trascendente; cogliere le implicazioni etiche della fede cristiana ed imparare ad assumere le proprie responsabilità dimostrando originalità, spirito di iniziativa e capacità di chiedere e fornire aiuto; risvegliare interrogativi profondi, di significato, a partire dal confronto delle spiegazioni religiose e scientifica sulla creazione del mondo, sul problema del male e su questioni generali di bioetica; conoscere le caratteristiche specifiche delle principali religione non cristiane e individuare l originalità della speranza cristiana. Inoltre si condividono con le altre discipline il raggiungimento delle competenze chiavi trasversali, in particolare: le competenze sociali e civiche imparare ad imparare avere spirito di iniziativa PERCORSO DIDATTICO Primo anno Il percorso del primo anno vuole condurre a una consapevolezza sempre maggiore circa la dimensione religiosa propria e di ogni essere umano. Vengono accennate quelle domande circa il senso della vita e si vuole fermare l attenzione sul fatto che, fin

2 dall antichità, molte e diverse religioni hanno offerto una risposta alle domande tipiche dell essere umano. Dopo un breve accenno alle più importanti religioni antiche e politeiste, l attenzione si fissa con maggior intensità sul monoteismo ebraico e sulla rivelazione di Jhwh, così come ci è dato di conoscere attraverso la Bibbia. La scoperta della figura di Gesù, tanto nella sua umanità quanto nella sua natura di Figlio di Dio, intende portare gli alunni a una maggiore non solo della sua persona, ma anche del suo messaggio e alla consapevolezza che, proprio attraverso Gesù, si compie la rivelazione che Dio fa di se stesso. SCANSIONE DEI CONTENUTI 1. LE DOMANDE DELL UOMO - Cogliere nelle domande Aprirsi alla sincera ricerca della 1. Che cos è la religione? dell uomo e in tante sue verità, interrogarsi sul 2. Religione, magia, mito. esperienze tracce di una trascendente e cogliere 3. Domande e risposte. ricerca religiosa l intreccio tra dimensione culturale e religiosa. 2. LE RELIGIONI DEGLI ANTICHI Cogliere nelle domande Aprirsi alla sincera ricerca della 1. Le prime religioni dell uomo e in tante sue verità, interrogarsi sul politeiste. esperienze tracce di una trascendente e cogliere 2. Divinità e miti ricerca religiosa l intreccio tra dimensione dell antico Egitto. culturale e religiosa. 3. Gli dei della Grecia. 4. La religione romana. 3. STORIA DI UN LIBRO E DI UN ESPERIENZA DI FEDE Saper adoperare la Bibbia Individuare, a partire dalla 1. La Bibbia degli ebrei. come documento storicoculturale Bibbia, le tappe essenziali e i 2. Come può essere e apprendere che dati oggettivi della storia della Parola di Dio? nella fede della Chiesa è accolta come Parola di Dio salvezza L ispirazione. 3. Come si legge la Parola di Dio? L interpretazione. 4. La Bibbia è una fonte storica attendibile?

3 4. UN DIO UNICO E IL SUO POPOLO Comprendere alcune Individuare, a partire dalla 1. L alleanza: un arco di categorie fondamentali della Bibbia, le tappe essenziali e i luce tra il cielo e la terra. fede ebraico-cristiana: dati oggettivi della storia della 2. Abramo, Isacco e rivelazione, promessa, salvezza Giacobbe: i patriarchi. alleanza 3. La schiavitù e la liberazione. 4. In viaggio verso la terra promessa. 5. Una terra per il popolo eletto. 6. Il richiamo dei profeti. 7. Un popolo disperso. 5. UN DIO CHE SI FA UOMO - Approfondire l identità Individuare, a partire dalla 1. L attesa di un Messia storica, la predicazione di Bibbia, le tappe essenziali e i liberatore. Gesù e correlarle alla fede dati oggettivi della vita e 2. Ma è davvero esistito?. cristiana che, nella prospettiva dell insegnamento di Gesù 3. I Vangeli: libri scritti per dell eve nto pasquale, la fede. riconosce in lui il figlio di Dio 4. La Palestina ai tempi di fatto uomo, Salvatore del Gesù. mondo. 5. Gesù di Nazaret. Saper adoperare i Vangeli come documento storico e culturale e apprendere che nella fede cristiana è accolto come Parola di Dio

4 Secondo anno Si intende accompagnare gli alunni alla scoperta della Chiesa intesa come dono che lo Spirito Santo fa ad ogni uomo. Essa è il luogo privilegiato nel quale è possibile incontrare Dio e proseguire il dialogo e l incontro con la persona di Gesù, che proprio nella Chiesa continua a rendersi presente nel mondo. La storia della Chiesa non è priva di contraddizioni ed è segnata anche dal limite e dal peccato che non vanno taciuti: si tratta di una contestualizzazione storica seria e una comprensione profonda di quanto accaduto per arrivare a ribadire il vero spirito che deve animare la Chiesa. Uno spirito che si è fatto strada attraverso i movimenti di riforma e degli ordini mendicanti e mediante il cammino di rinnovamento intrapreso a partire da importanti Concili. Gli alunni verranno guidati a rileggere la storia della Chiesa senza pregiudizi e ad allargare lo sguardo per andare oltre il contingente e vedere nella Chiesa la presenza di Dio. Anche l accento posto sull ecumenismo e sul dialogo con le religioni non cristiane serve a ribadire l apertura al mondo di una Chiesa che non può permettersi di ripiegarsi su di sé ma deve spalancarsi al mondo. SCANSIONE DEI CONTENUTI 1. LE ORIGINI DELLA CHIESA Conoscere l evoluzione storica della Chiesa, realtà voluta da Individuare le tappe essenziali del cristianesimo delle origini e Dio, universale e locale, ricostruire gli elementi articolata secondo carismi e ministeri e rapportarla alla fondamentali della storia della Chiesa. fede cattolica che riconosce in essa l azione dello Spirito Santo. 2. LA CHIESA NEL MONDO ROMANO E NEL MEDIOEVO Conoscere l evoluzione storica della Chiesa, realtà voluta da Dio, universale e locale, articolata secondo carismi e ministeri e rapportarla alla fede cattolica che riconosce in essa l azione dello Spirito Santo Individuare le tappe essenziali del cristianesimo delle origini e ricostruire gli elementi fondamentali della storia della Chiesa. Riconoscere i linguaggi espressivi della fede (simboli, preghiere, riti), individuare le tracce presenti in ambito locale, italiano, europeo e nel mondo imparando ad apprezzarli dal punto di vista artistico, culturale e spirituale 1. La Chiesa: un dono dello Spirito 2. La prima comunità cristiana 3. La Chiesa e la sua organizzazione 4. Da Gerusalemme al mondo 5. Paolo, apostolo delle genti 1. Il cristianesimo e l impero romano. 2. La Chiesa in oriente e in occidente. 3. Il monachesimo. 4. I pellegrinaggi nel Medioevo. 5. Lo scisma d oriente. 6.Poveri tra la gente: francescani domenicani. e

5 3. LA CHIESA NELL ETA MODERNA Conoscere l evoluzione storica Ricostruire gli elementi 1. La riforma di Martin e il cammino ecumenico della Chiesa, realtà voluta da Dio, universale e locale, articolata secondo carismi e ministeri e fondamentali della storia della Chiesa e li confronta con le vicende contestuali della storia civile elaborando criteri per Lutero. 2. La riforma cattolica. 3. Il cristianesimo nel mondo. rapportarla alla fede cattolica avviarne un interpretazione 4. La Chiesa e la che riconosce in essa l azione consapevole. questione sociale, dello Spirito Santo rapporto con la scienza 4. LA CHIESA E IL MONDO CONTEMPORANEO Conoscere l evoluzione storica Ricostruire gli elementi 1. Il Concilio Vaticano II: e il cammino ecumenico della Chiesa. Confrontarsi con la proposta cristiana di vita come fondamentali della storia della Chiesa e li confronta con le vicende contestuali della storia civile elaborando criteri per la Chiesa in dialogo con la società moderna e con le altre religioni. contributo originale per la avviarne un interpretazione realizzazione di un progetto libero e responsabile consapevole. 5. LA CHIESA: UN LUOGO DOVE INCONTRARE DIO - Comprendere il significato Riconoscere i linguaggi 1.Tempo della Chiesa, fondamentale dei simboli espressivi della fede (simboli, tempo della salvezza. religiosi, delle celebrazioni preghiere, riti ecc), individuarne 2. I sacramenti: segni liturgiche e dei sacramenti le tracce e imparare ad della presenza di Dio della Chiesa (Il linguaggio religioso). apprezzarli dal punto di vista artistico, culturale e spirituale nella vita dell uomo.

6 Terzo anno L itinerario proposto nel terzo anno è finalizzato ad approfondire i temi riguardanti le domande esistenziali. Si vuole agganciare il discorso morale al testo biblico per far comprendere che a fondamento della morale cattolica vi è una visione dell uomo come creatura posta in stretta relazione con Dio. L agire morale si pone all interno di un rapporto personale e profondo con Dio e assume i tratti di una risposta all amore che Dio steso per primo ha dimostrato nei confronti di ciascuno. Questa risposta passa anche attraverso la relazione con i fratelli: verranno approfondite dimensioni che i ragazzi vivono in prima persona, come l amore e l amicizia ma anche la trattazione di temi di carattere più ampio come quelli dell eutanasia, della fecondazione assistita, del rispetto dell ambiente e della pace. Tutto questo con lo scopo di far comprendere ai ragazzi e alle ragazze che cosa significhi vivere da cristiani in un contesto multietnico e multireligioso. SCANSIONE DEI CONTENUTI 1. ALLA RICERCA DELLA PROPRIA IDENTITA Cogliere nelle domande dell uomo e in tante su esperienze tracce di una ricerca religiosa Iniziare a confrontarsi con la complessità dell esistenza e imparare a dare valore ai propri comportamenti, per relazionarsi in maniera armoniosa con se stessi, con gli altri, con il mondo 1Ripercorro la mia vita: tra memoria del passato, sguardo al presente e slancio verso il futuro 2. Come mi vedo, come mi vedono gli altri, come vorrei essere 3. La parabola dei talenti e le 9 intelligenze 2. DALLA FELICITA ALLA SALVEZZA Comprendere alcune categorie della fede ebraicocristiana e approfondire la predicazione di Gesù Individuare il contenuto centrale di alcuni testi biblici Confrontarsi con la proposta cristiana di vita come contributo originale per la realizzazione di un progetto libero e responsabile Aprirsi alla sincera ricerca della verità, interrogarsi sul trascendente e porsi delle domande di senso, cogliendo l intreccio tra dimensione culturale e religiosa; - Individuare a partire dalla Bibbia, le tappe essenziali e i dati oggettivi della storia della salvezza e dell insegnamento di Gesù Cogliere le implicazioni etiche della fede cristiana, confrontarsi con la complessità dell esistenza e impara a dare valore ai propri comportamenti. 1.L uomo creato a immagine di Dio. 2. L uomo creatura libera. 3. Il peccato e la paura. 4. L uomo felice e salvato.

7 3. PROGETTARE LA VITA: LIBERI DI SCEGLIERE individuare il contenuto centrale di alcuni testi biblici Confrontarsi con la proposta cristiana di vita per la realizzazione di un progetto libero e responsabile Individuare a partire dalla Bibbia, i dati oggettivi dell insegnamento di Gesù Cogliere le implicazioni etiche della fede cristiana e iniziare a confrontarsi con la complessità dell esistenza Imparare a dare valore ai propri comportamenti, per relazionarsi in maniera armoniosa con se stesso, con gli altri, con il mondo che lo circonda 4. VIVERE DA CRISTIANI - - Saper esporre le Confrontarsi con la complessità principali motivazioni che dell esistenza e imparare a dare sostengono le scelte etiche dei valore ai propri comportamenti cattolici, rispetto alle relazioni per relazionarsi in maniera affettive e al valore della vita armoniosa con se stesso, con gli altri e con il mondo - Confrontarsi con la proposta cristiana di vita come contributo originale per la realizzazione di un progetto di vita libero e responsabile Cogliere le implicazioni etiche della fede cristiana e iniziare a confrontarsi con la complessità dell esistenza 1. Orientare la vita: i valori e i falsi valori 2. La voce della coscienza 3. I comandamenti e il comandamento dell amore 1. Le relazioni: amicizia e amore. 2. Rapporto fede e scienza

8 5. UN SOLO MONDO, MOLTE RELIGIONI - Cogliere nelle domande dell uomo e in tante su esperienze tracce di una ricerca religiosa Comprendere alcune categorie fondamentali della fede di altre religioni e confrontarle con quelle della fede cristiana Comprendere il significato principale dei simboli religiosi Aprirsi alla sincera ricerca della verità, interrogarsi sul trascendente e porsi delle domande di senso, cogliendo l intreccio tra dimensione culturale e religiosa; Iniziare a confrontarsi con la complessità dell esistenza e impara a dare valore ai propri comportamenti per relazionarsi in maniera armoniosa con se stesso, con gli altri e con il mondo che lo circonda. Interagire con persone di religione differente, sviluppando un identità capace di accoglienza, confronto e dialogo 1. Il Concilio Vaticano II e l apertura al dialogo interreligioso 2. L ebraismo. Per non dimenticare: la shoah e i giusti tra le nazioni 3. L islam 4. L induismo 5. Il buddismo Per quanto riguarda gli alunni diversamente abili e/o per gli alunni dsa, la programmazione e le verifiche vengono svolte in modo semplificato. METODOLOGIE, STRUMENTI E SUSSIDI UTILIZZATI - Lezione frontale e interattiva - Lettura in classe del libro di testo e di alcuni brani della Bibbia o di altri documenti - Realizzazione di schemi guidati, mappe concettuali o di brevi sintesi dettate dall insegnante - Discussioni guidate - Attività di approfondimento o di ricerca a livello personale e/o di gruppo - Visione di film o altro materiale audiovisivo CRITERI DI VERIFICA E VALUTAZIONE Le verifiche degli obiettivi verranno effettuate attraverso: - analisi delle interazioni di ciascun alunno rispetto a domande e stimoli dell insegnante - controllo del lavoro svolto a casa, di ricerca personale e/o produzione scritta - esposizione orale dei contenuti - test di comprensione con scelta multipla - prove scritte strutturate o semi strutturate e con domande aperte - lavori di gruppo Le valutazioni emergeranno a partire dagli obiettivi di apprendimento e competenze inerente ciascuna unità didattica e tenendo conto dei seguenti indicatori per la valutazione degli apprendimenti.

9 INDICATORI PER LA VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI DELLA RELIGIONE CATTOLICA scuola secondaria di primo grado VOT O GIUDIZIO SINTETIC O 5 Non Sufficiente 6 Sufficiente 7 Discreto 8 Buono 9 Distinto 10 Ottimo INTERESSE/ PARTECIPAZION E L alunno segue con poco interesse le varie attività proposte e ha un atteggiamento di generale passività L alunno segue con sufficiente attenzione le spiegazioni e fatica ad intervenire. L alunno segue parzialmente le varie attività proposte e interviene solo se sollecitato L alunno segue con un buon interesse le spiegazioni e interviene con semplici riflessioni L alunno segue con interesse la presentazione di ogni nuovo argomento e interviene in maniera precisa L alunno dimostra interesse attivo e propositivo nei confronti della disciplina. CONOSCENZ E lacunosa. parziale degli argomenti trattati. essenziale degli argomenti trattati. abbastanza completa degli argomenti trattati. completa degli argomenti trattati. completa e approfondita degli argomenti proposti COMPRENSION E Non ha raggiunto gli obiettivi minimi previsti, la comprensione degli argomenti trattati risulta frammentaria; il linguaggio utilizzato è impreciso. Svolge con molta difficoltà le consegne La comprensione dei concetti è sintetica e fa uso di un linguaggio non specifico. Svolge le consegne in maniera discontinua e non sempre completa. La comprensione dei concetti si limita alle conoscenze di base; l uso del linguaggio è semplice. Svolge in modo abbastanza corretto le consegne. La comprensione dei concetti e il linguaggio utilizzato risultano complessivamente adeguati. Svolge in modo quasi sempre corretto le consegne. precisa dei contenuti, svolge in modo corretto le consegne; usa un linguaggio adeguato. La comprensione dei concetti risulta esauriente e capisce in maniera autonoma le consegne; usa un linguaggio appropriato e crea collegamenti interdisciplinari. ABILITA Non ha ancora sviluppato alcuna abilità sia nelle forma orale che scritta. Le abilità espressive risultano difficoltose e devono essere sollecitate e guidate. Le abilità espressive non sempre risultano adeguate. Le abilità espressive sono nel complesso adeguate. Le abilità sono adeguate ed espone i contenuti in forma orale e scritta, con un linguaggio chiaro. Le abilità sono consolidate ed espone i contenuti, in forma orale e scritta, in modo preciso.

10

SOCIETÀ EDITRICE INTERNAZIONALE

SOCIETÀ EDITRICE INTERNAZIONALE SOCIETÀ EDITRICE INTERNAZIONALE Gentilissima Professoressa, Egregio Professore, riteniamo di farle cosa gradita ricordandole che Tra la terra e il cielo ed. verde è un libro a norma secondo i Traguardi

Dettagli

Curricolo di religione

Curricolo di religione Curricolo di religione Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola secondaria di primo grado a) L alunno è aperto alla sincera ricerca della verità e sa interrogarsi sul trascendente

Dettagli

IRC PROGETTAZIONE ANNO SCOLASTICO 2013-14 TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

IRC PROGETTAZIONE ANNO SCOLASTICO 2013-14 TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO IRC PROGETTAZIONE ANNO SCOLASTICO 2013-14 TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO L alunno: è aperto alla sincera ricerca della verità; sa interrogarsi

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE PER COMPETENZE DISCIPLINARI. Scuola Secondaria di Primo Grado - RELIGIONE CATTOLICA- Classe Prima

CURRICOLO VERTICALE PER COMPETENZE DISCIPLINARI. Scuola Secondaria di Primo Grado - RELIGIONE CATTOLICA- Classe Prima CURRICOLO VERTICALE PER COMPETENZE DISCIPLINARI Scuola Secondaria di Primo Grado - RELIGIONE CATTOLICA- Classe Prima COMPETENZE CHIAVE EUROPEE: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE COMPETENZE SOCIALI

Dettagli

RELIGIONE - CLASSE PRIMA

RELIGIONE - CLASSE PRIMA RELIGIONE Curricolo verticale Scuola Secondaria di I grado Istituto Comprensivo Statale di Mestrino (PD) TRAGUARDI per lo sviluppo delle COMPETENZE Al termine della classe PRIMA l alunno è aperto alla

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SOAVE SCUOLA PRIMARIA (scuola secondaria ) TRAGUARDI FORMATIVI

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SOAVE SCUOLA PRIMARIA (scuola secondaria ) TRAGUARDI FORMATIVI ISTITUTO COMPRENSIVO DI SOAVE SCUOLA PRIMARIA (scuola secondaria ) TRAGUARDI FORMATIVI COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE CLASSE PRIMA/ SCUOLA PRIMARIA -Scoprire che per

Dettagli

RELIGIONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CLASSE PRIMA

RELIGIONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CLASSE PRIMA RELIGIONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CLASSE PRIMA Dio e l uomo La Bibbia e le altre fonti OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO -Definire che cos è religione -Conoscere le credenze principali delle religioni

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA OBIETTIVI GENERALI DEL PROCESSO FORMATIVO ( desunti dal POF e comuni a tutte le discipline) Promuovere lo sviluppo armonico della

Dettagli

IL CURRICOLO DI SCUOLA INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA

IL CURRICOLO DI SCUOLA INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA IL CURRICOLO DI SCUOLA INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA - INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA (IRC) SCUOLA PRIMARIA - INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA (IRC) SCUOLA SECONDARIA I

Dettagli

3.11. Religione Scuola Primaria

3.11. Religione Scuola Primaria 3.11. Religione. 3.11.1 Scuola Primaria NUCLEO FONDANTE: Dio e l uomo al termine della classe terza al termine della classe quinta L alunno: riconosce Dio come Padre, riflette su Dio Creatore e si approccia

Dettagli

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Dipartimento di Religione TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO D.P.R. 11.02.2010 1. L'alunno è aperto alla sincera ricerca della verità e sa interrogarsi

Dettagli

Curricolo Insegnamento Religione Cattolica - Istituto Comprensivo di Manzano - a. s.2014/2015

Curricolo Insegnamento Religione Cattolica - Istituto Comprensivo di Manzano - a. s.2014/2015 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA Profilo delle competenze dello studente al termine del primo ciclo di istruzione Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se

Dettagli

La scuola attribuisce grande importanza alla centralità dell alunno in costante evoluzione, dalla scuola dell infanzia al primo ciclo di istruzione.

La scuola attribuisce grande importanza alla centralità dell alunno in costante evoluzione, dalla scuola dell infanzia al primo ciclo di istruzione. La scuola attribuisce grande importanza alla centralità dell alunno in costante evoluzione, dalla scuola dell infanzia al primo ciclo di istruzione. In questo contesto la dimensione religiosa svolge un

Dettagli

Sezione A. 18/12/2006 Indicazioni Nazionali per il Curricolo 2007 Indicazioni Nazionali per il Curricolo 2012

Sezione A. 18/12/2006 Indicazioni Nazionali per il Curricolo 2007 Indicazioni Nazionali per il Curricolo 2012 ISTITUTO COMPRENSIVO DI BRISIGHELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO G. UGONIA PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI PRIME A.S. 2014-2015 Sezione A Competenze europee Competenza chiave

Dettagli

Istituto Comprensivo

Istituto Comprensivo CLASSE I - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DIO E L UOMO Confrontare alcune categorie fondamentali per la comprensione della fede ebraico-cristiana. Approfondire l identità storica di Gesù e correlarla

Dettagli

RELIGIONE: TERZO BIENNIO. classe V scuola primaria e classe I scuola secondaria COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE

RELIGIONE: TERZO BIENNIO. classe V scuola primaria e classe I scuola secondaria COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE RELIGIONE: TERZO BIENNIO classe V scuola primaria e classe I scuola secondaria COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE Riconoscere che il rapporto con Dio è esperienza fondamentale nella vita di molte persone, individuare

Dettagli

R E L I G I O N E C A T T O L I C A C L A S S E 1 ^

R E L I G I O N E C A T T O L I C A C L A S S E 1 ^ R E L I G I O N E C A T T O L I C A C L A S S E 1 ^ OBIETTIVI FORMATIVI Osservare e scoprire nel mondo i segni di una presenza divina. Riconoscere l importanza delle ricorrenze religiose nella vita degli

Dettagli

CLASSE QUINTA. 1^ Unità di apprendimento: Apostoli in viaggio. Attività Verifiche Valutazione. Conoscenze ( Contenuti)

CLASSE QUINTA. 1^ Unità di apprendimento: Apostoli in viaggio. Attività Verifiche Valutazione. Conoscenze ( Contenuti) CLASSE QUINTA 1^ Unità di apprendimento: Apostoli in viaggio 1a Identifica nella Chiesa la comunità di coloro che credono in Gesù Cristo e si 1b L alunno si confronta con l esperienza religiosa e del Cristianesimo

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA CONOSCENZE (I SAPERI) ABILITA' (SAPER FARE) DIO E L'UOMO DI COMPETENZA

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA CONOSCENZE (I SAPERI) ABILITA' (SAPER FARE) DIO E L'UOMO DI COMPETENZA RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Rflette su Dio Creatore e Padre. Conosce Gesù di Nazaret, L'Emmanuele "Dio con noi". Coglie l'importanza della propria crescita e del vivere insieme nell'accoglienza e

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 ANNO SCOLASTICO 2013/2014 RELIGIONE CLASSE 1^ RELIGIONE CLASSE 1^ SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO INDICATORI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO COMPETENZE DIO E L UOMO LA BIBBIA E LE ALTRE FONTI IL LINGUAGGIO RELIGIOSO

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA I GRADO - ISTITUTO COMPRENSIVO EST 1 INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA

SCUOLA SECONDARIA I GRADO - ISTITUTO COMPRENSIVO EST 1 INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA SCUOLA SECONDARIA I GRADO - ISTITUTO COMPRENSIVO EST 1 INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA U.d.A LE DOMADE DELL UOMO COLLOCAZIONE: sett-ott. a 1 (1) Il linguaggio religioso (10) 1. Che cos è

Dettagli

importanti della Settimana Santa e scoprire la risurrezione come vita nuova. -Conoscere il significato di alcuni simboli pasquali.

importanti della Settimana Santa e scoprire la risurrezione come vita nuova. -Conoscere il significato di alcuni simboli pasquali. CLASSI PRIME Dio Creatore e Padre di tutti gli uomini Scoprire nell ambiente i segni che richiamano ai cristiani e a tanti credenti la presenza di Dio Creatore e Padre -Conoscere e farsi conoscere per

Dettagli

Liceo G. Galilei Trento

Liceo G. Galilei Trento Liceo G. Galilei Trento PIANI DI STUDIO IRC - INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA - Unità orarie settimanali 1^biennio 2^biennio 5^anno Classi 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ Indirizzo Doppia lingua 1 1 1 1 1 Indirizzo

Dettagli

CLASSE PRIMA MACRO ARGOMENTO CONOSCENZE ABILITÀ TEMPI COMPETENZE 1 2 3

CLASSE PRIMA MACRO ARGOMENTO CONOSCENZE ABILITÀ TEMPI COMPETENZE 1 2 3 COMPETENZE DI RELIGIONE PER IL BIENNIO 1. Riconoscere i contenuti culturali della disciplina in riferimento all esperienza dell alunno e alle sue domande di senso. 2. Potenziare il dialogo interdisciplinare,

Dettagli

DISCIPLINA: Religione Cattolica

DISCIPLINA: Religione Cattolica CLASSE PRIMA DISCIPLINA: Religione Cattolica SCUOLA PRIMARIA COMPETENZE INDICAZIONI SINTETICA DI TEMI (CONTENUTI) O ARGOMENTI TRATTATI 1. Individuare ed esplicitare le domande di senso comuni agli uomini.

Dettagli

RELIGIONE. CLASSE PRIMA_Scuola Primaria Competenze Specifiche Abilità Conoscenze

RELIGIONE. CLASSE PRIMA_Scuola Primaria Competenze Specifiche Abilità Conoscenze RELIGIONE CLASSE PRIMA_Scuola Primaria Colori, suoni, profumi, della natura religione cattolica e sa collegarli alle tradizioni ed espressioni culturali dell ambiente in cui vive Identifica l esperienza

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Al termine della scuola primaria L alunno: 1.1 Scoprire che la vita, la natura, il. di Gesù: far conoscere il Padre

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Al termine della scuola primaria L alunno: 1.1 Scoprire che la vita, la natura, il. di Gesù: far conoscere il Padre CURRICOLO VERTICALE PER COMPETENZE DISCIPLINARI Scuola Primaria - Religione Cattolica - Classe Prima COMPETENZE CHIAVE EUROPEE: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE Profilo

Dettagli

Curricolo di Religione Istituto Comprensivo Gandhi Prato

Curricolo di Religione Istituto Comprensivo Gandhi Prato Istituto Comprensivo Gandhi a.s. 2014-15 Curricolo di RELIGIONE CATTOLICA Scuola Primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Il bambino: scopre nei racconti del Vangelo la persona e l

Dettagli

RELIGIONE - CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE

RELIGIONE - CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE ISTITUTO MARIA CONSOLATRICE SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO VERTICALE DI IRC a.s 2014-2015 RELIGIONE - CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA L'alunno riflette su Dio Creatore e Padre,sui dati fondamentali della vita

Dettagli

Scuola Primaria Longhena Bologna

Scuola Primaria Longhena Bologna Scuola Primaria Longhena Bologna PROGRAMMAZIONE ANNUALE IRC A.S.2013/2014 1 CLASSE PRIMA Unità di Apprendimento Obiettivi Formativi Obiettivi Specifici Di Apprendimento Indicatori di Competenza LA CREAZIONE

Dettagli

COMPETENZE DISCIPLINARI Religione

COMPETENZE DISCIPLINARI Religione COMPETENZE DISCIPLINARI Religione AL TERMINE DEL PRIMO BIENNIO RELIGIONE COMPETENZA ABILITA L alunno è in grado di CONOSCENZE L alunno conosce Esperienze di vita - Universalità/molteplicità del fatto religioso

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA - SCUOLA DELL INFANZIA - ISTITUTO COMPRENSIVO I.COCCHI LICCIANA NARDI

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA - SCUOLA DELL INFANZIA - ISTITUTO COMPRENSIVO I.COCCHI LICCIANA NARDI CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA - SCUOLA DELL INFANZIA - ISTITUTO COMPRENSIVO I.COCCHI LICCIANA NARDI per i bambini dell ultimo anno COMPETENZE al termine della SCUOLA DELL INFANZIA OSSERVARE IL

Dettagli

III CIRCOLO DIDATTICO DI COLLEGNO PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI CIRCOLO - IRC - ANNO SCOLASTICO

III CIRCOLO DIDATTICO DI COLLEGNO PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI CIRCOLO - IRC - ANNO SCOLASTICO III CIRCOLO DIDATTICO DI COLLEGNO PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI CIRCOLO - IRC - ANNO SCOLASTICO 2016/17 CLASSI PRIME Percepire la dimensione del sé, dell altro e della condivisione nello stare insieme Scoprire

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE DELL'INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FERMI

PROGETTAZIONE ANNUALE DELL'INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FERMI PROGETTAZIONE ANNUALE DELL'INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FERMI ANNO SCOLASTICO 2013-2014 NATURA E FINALITA' l'insegnamento

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE:

RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE: RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE: comunicazione nella madrelingua, competenze sociali e civiche, consapevolezza ed espressione culturale Traguardi delle competenze L alunno: Sa che il ha le sue radici

Dettagli

1/7. Disciplina Religione Cattolica Classe QUINTA

1/7. Disciplina Religione Cattolica Classe QUINTA Disciplina Religione Cattolica Classe QUINTA PROGRAMMAZIONE DI CLASSE PER IL RAGGIUNGIMENTO DELLE COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO OBIETTIVI FORMATIVI CONTENUTI Dio e l uomo Descrivere i contenuti

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2015-2016

RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2015-2016 PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2015-2016 Gli Obiettivi di Apprendimento per ogni fascia di età sono articolati in quattro ambiti tematici : Dio e l uomo, con i principali riferimenti

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO PER LE CLASSI I II III IV - V

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO PER LE CLASSI I II III IV - V ISTITUTO COMPRENSIVO 4 - CORPORENO CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO PER LE CLASSI I II III IV - V Anno scolastico 2015 2016 CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSE 1^ Anno

Dettagli

Nodi concettuali essenziali della disciplina (saperi essenziali)

Nodi concettuali essenziali della disciplina (saperi essenziali) Mod. DIP/FUNZ 1- A BIENNIO MATERIA: Irc (Insegnamento Religione Cattolica) CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZO: Amministrazione Finanza e Marketing, Relazioni internazionali per il Marketing,

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA NEL PROFESSIONALE GRAFICO AMMINISTRATIVO

RELIGIONE CATTOLICA NEL PROFESSIONALE GRAFICO AMMINISTRATIVO ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE a.s.2014/2015 RELIGIONE CATTOLICA NEL PROFESSIONALE GRAFICO AMMINISTRATIVO PROTOCOLLO DEI SAPERI IMPRESCINDIBILI A CURA DEL RESPONSABILE

Dettagli

RELIGIONE. RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE - CLASSI PRIME Scuola Primaria

RELIGIONE. RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE - CLASSI PRIME Scuola Primaria RELIGIONE Premessa L insegnamento della Religione cattolica fa sì che gli alunni riflettano e sì interroghino sul senso della loro esperienza per elaborare ed esprimere un progetto di vita, che si integri

Dettagli

Dagli OSA agli OBIETTIVI FORMATIVI RELIGIONE CATTOLICA CLASSE I

Dagli OSA agli OBIETTIVI FORMATIVI RELIGIONE CATTOLICA CLASSE I CLASSE I Dio creatore e Padre di tutti gli uomini. Gesù di Nazaret, l Emmanuele Dio con noi. La Chiesa, comunità dei cristiani aperta a tutti i popoli. 1) Scoprire nell ambiente i segni che richiamano

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE (Indicazioni per il curricolo, Roma, settembre 2012) L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 4^ - sez. A. Scuola Primaria Classe 4^ - sez.

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 4^ - sez. A. Scuola Primaria Classe 4^ - sez. PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014 Scuola Primaria Classe 4^ - sez. A Disciplina Religione Cattolica Ins. STRIKA LUCIANA Presentazione della classe Livello cognitivo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2016/2017 Classe Prima INDICATORI TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE.

PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2016/2017 Classe Prima INDICATORI TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE. EUROPEE CULTURALE Classe Prima 1. DIO E L UOMO Esprimere stupore per le meraviglie del creato. Scoprire che il creato è dono di Dio da amare e rispettare. 2. LA BIBBIA E LE Identifica le caratteristiche

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 4 OVEST

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 4 OVEST ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 4 OVEST L.go Bezzi 6 41049 Sassuolo Tel (0536)1844621 Fax (0536)1844627 moic82700l@istruzione.it posta certificata: moic82700l@pec.istruzione.it PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI

Dettagli

SEZIONE A: TRAGUARDI FORMATIVI: FINE SCUOLA PRIMARIA

SEZIONE A: TRAGUARDI FORMATIVI: FINE SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: RELIGIONE CATTOLICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE FISSATI DALLE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO 2010 TRAGUARDI ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO REPUBBLICA ITALIANA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI-BRENTONICO Via Giovanni XXIII, n. 64-38065 MORI Cod. Fisc. 94024510227 - Tel. 0464-918669 Fax 0464-911029 www.icmori.it e-mail: segr.ic.mori@scuole.provincia.tn.it

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE - CLASSE PRIMA L alunno riflette su Dio Creatore, sui dati fondamentali della vita di Gesù. Individuare i tratti essenziali della

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA scuola primaria CLASSE PRIMA 1 Unità di Apprendimento: Dio creatore del mondo e dell uomo - Dio e l uomo 1- comprendere che la vita è crescere insieme agli altri 2- comprendere che

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO PROFESSIONALE IRC COMPETENZE ABILITÀ/CAPACITÀ CONOSCENZE TEMPI*

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO PROFESSIONALE IRC COMPETENZE ABILITÀ/CAPACITÀ CONOSCENZE TEMPI* PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO PROFESSIONALE IRC CLASSE TERZA COMPETENZE ABILITÀ/CAPACITÀ CONOSCENZE TEMPI* Sviluppare un maturo Impostare domande di senso Questioni di

Dettagli

CURRICOLI SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLI SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLI SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE CLASSI PRIMA SECONDA E TERZA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA INDICATORI DI COMPETENZA PER

Dettagli

COMPETENZE DI RELIGIONE PER IL TRIENNIO

COMPETENZE DI RELIGIONE PER IL TRIENNIO COMPETENZE DI RELIGIONE PER IL TRIENNIO 1. Sapersi interrogare sulla propria identità umana, religiosa e spirituale in relazione con gli altri e con il mondo, al fine di sviluppare un maturo senso critico

Dettagli

SITUAZIONE DI COMPITO

SITUAZIONE DI COMPITO SITUAZIONE DI COMPITO Alla luce della sua esperienza didattica e delle sue conoscenze, dovrebbe presentare all assemblea il modo con cui stila il documento di programmazione annuale secondo una logica

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO RIVA 1. Piano di Studio di Istituto RELIGIONE

ISTITUTO COMPRENSIVO RIVA 1. Piano di Studio di Istituto RELIGIONE ISTITUTO COMPRENSIVO RIVA 1 Piano di Studio di Istituto RELIGIONE CURRICOLO DI BASE di Religione Cattolica per il primo biennio del Primo Ciclo di istruzione Competenza Abilità Conoscenze Individuare l

Dettagli

Il Presidente della Repubblica

Il Presidente della Repubblica VISTO Il Presidente della Repubblica l articolo 87 della Costituzione; la legge 25 marzo 1985, n. 121, recante ratifica ed esecuzione dell Accordo, con Protocollo addizionale, firmato a Roma il 18 febbraio

Dettagli

CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO LAB. SCUOLA PRIMARIA GRUPPO 2: Marina Nazionale Antonia Di Giacinto Maddalena Recchiuti Donatella De Carolis A.Luisa Di Stefano Derna Gramenzi Rosella Polci Lucia Paoletti Teresina Orsatti. RELAZIONE Non

Dettagli

RELIGIONE: PRIMO BIENNIO CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA

RELIGIONE: PRIMO BIENNIO CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE: PRIMO BIENNIO CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA - RICONOSCERE CHE PER I CRISTIANI E TANTI CREDENTI IL MONDO E LA VITA SONO DONI DI DIO. - OSSERVARE CON STUPORE E MERAVIGLIA IL MONDO. - SCOPRIRE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE RELIGIONE CLASSI PRIME, SECONDE, TERZE, QUARTE, ANNO SCOLASTICO 2015/2016

PROGRAMMAZIONE RELIGIONE CLASSI PRIME, SECONDE, TERZE, QUARTE, ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PROGRAMMAZIONE RELIGIONE CLASSI PRIME, SECONDE, TERZE, QUARTE, ANNO SCOLASTICO 2015/2016 INDICATORI CLASSI PRIME, SECONDE, TERZE, QUARTE, QUINTE. Conoscere espressioni, documenti, in particolare la Bibbia

Dettagli

COMPETENZE DI RELIGIONE PER IL PRIMO BIENNIO (primo anno)

COMPETENZE DI RELIGIONE PER IL PRIMO BIENNIO (primo anno) COMPETENZE DI RELIGIONE PER IL PRIMO BIENNIO (primo anno) 1) Riconoscere i contenuti culturali della disciplina in riferimento all esperienza dell alunno e alle sue domande di senso. 2) Saper riconoscere

Dettagli

AMBITO: INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA

AMBITO: INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA AMBITO: INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola Primaria secondo le Indicazioni nazionali : 1. L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli

Dettagli

PROGRAMMA DI RELIGIONE CLASSI QUARTE ANNO SCOLASTICO 2015/16 AREA STORICO-FENOMENOLOGICO

PROGRAMMA DI RELIGIONE CLASSI QUARTE ANNO SCOLASTICO 2015/16 AREA STORICO-FENOMENOLOGICO CLASSI QUARTE ANNO SCOLASTICO 2015/16 AREA STORICO-FENOMENOLOGICO L UOMO E IL SACRO La Vocazione Missionaria della Chiesa. Il rinnovamento spirituale. Cristianesimo senza confini. Il cristianesimo nelle

Dettagli

nuclei fondanti indicatori descrittori valutazione riconoscimento -presenza di Dio -aspetti dell ambiente di vita del Figlio di Dio

nuclei fondanti indicatori descrittori valutazione riconoscimento -presenza di Dio -aspetti dell ambiente di vita del Figlio di Dio RELIGIONE CATTOLICA nuclei fondanti indicatori descrittori valutazione classe 1^ -presenza di Dio -aspetti dell ambiente di vita del Figlio di Dio sa riflettere -su Dio Creatore -su Dio Padre sa osservare

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 ANNO SCOLASTICO 2013/2014 RELIGIONE CLASSE2^ RELIGIONE CLASSE1^ RELIGIONE CLASSE 1^ SCUOLA PRIMARIA A.1 - Riconoscere che Dio è Creatore dell uomo e dell Universo. A.2 - Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA Anno scolastico

PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA Anno scolastico FINALITÀ EDUCATIVE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca I.C.S. CARDARELLI - MASSAUA Via Scrosati, 4 Via Massaua, 5-20146 Milano Centralino 02.884.41534 - Fax 02.884.41537 - Didattica

Dettagli

RELIGIONE MODULI OPERATIVI:

RELIGIONE MODULI OPERATIVI: RELIGIONE INDICATORE DISCIPLINARE Avviare alla conoscenza della realtà religiosa del territorio ed degli elementi essenziali del linguaggio religioso per costruire un sapere che evidenzi la dimensione

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA. Curricolo di base per la classe prima del Primo Ciclo di istruzione

RELIGIONE CATTOLICA. Curricolo di base per la classe prima del Primo Ciclo di istruzione Curricolo di base per la classe prima del Primo Ciclo di istruzione Individuare differenze di caratteristiche esteriori, atteggiamenti, pensieri tra compagni di scuola. Dimostrare disponibilità all accoglienza

Dettagli

La religione cattolica in prospettiva interculturale. Istituto Comprensivo 2 nord Sassuolo a.s. 2013/14

La religione cattolica in prospettiva interculturale. Istituto Comprensivo 2 nord Sassuolo a.s. 2013/14 La religione cattolica in prospettiva interculturale Istituto Comprensivo 2 nord Sassuolo a.s. 2013/14 VALORE FORMATIVO Il progetto si configura come un laboratorio di educazione al dialogo e alla conoscenza

Dettagli

Scoprire nell ambiente i segni che richiamano ai cristiani e ai tanti credenti la presenza di Dio Padre e Creatore.

Scoprire nell ambiente i segni che richiamano ai cristiani e ai tanti credenti la presenza di Dio Padre e Creatore. PROGETTAZIONI ANNUALI I.R.C. CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO GENERALI E SPECIFICI CONTENUTI-ABILITA COMPETENZE IN USCITA Osservare con stupore e meraviglia il mondo. Scoprire che per i cristiani

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA

CURRICOLO VERTICALE DI INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA CURRICOLO VERTICALE DI INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA Sapere che Dio è Creatore, che Gesù è il Signore che ha rivelato all uomo il nel cristianesimo (ad es. solidarietà, perdono,

Dettagli

DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE INSEGNAMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA a.s Primo Biennio (classi I e II)

DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE INSEGNAMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA a.s Primo Biennio (classi I e II) Programmazione curricolare: I.R.C. - 1 - DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE INSEGNAMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2013-14 1) OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Primo Biennio (classi I e II) -

Dettagli

Istituto comprensivo Arbe - Zara

Istituto comprensivo Arbe - Zara Istituto comprensivo Arbe - Zara Scuola Secondaria di primo grado Falcone Borsellino Viale Sarca, 24 Milano Anno scolastico 2014/2015 PROGETTAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE DELLA CLASSE I A Professore Paolo

Dettagli

UNITÀ DIDATTICA 1: LA BIBBIA

UNITÀ DIDATTICA 1: LA BIBBIA UNITÀ DIDATTICA 1: LA BIBBIA - La Bibbia e l uomo - Ascoltare, leggere Bibbia; L alunno sa riconoscere la Bibbia quale fonte bibliche fondamentali tra cui le vicende e la figure principali del popolo d

Dettagli

Scuola Secondaria di 1 grado

Scuola Secondaria di 1 grado Scuola Secondaria di 1 grado ins. Loreno Miotto CLASSE PRIMA - UNITA DI APPRENDIMENTO SCANSIONE UNITA DI APPRENDIMENTO Unità di apprendimento n. 1: RELIGIONE E RELIGIOSITA L alunno scopre l importanza

Dettagli

RACCORDO TRA LE COMPETENZE

RACCORDO TRA LE COMPETENZE RACCORDO TRA LE COMPETENZE Raccordo tra le competenze Condivisione sintetica ( fine quinta // fine media) 1. AMBITO UOMO - DIO COMPETENZE GENERALI* COMPETENZE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZ

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Comprendere che la vita, la natura, sono dono di Dio. Conoscere l ambiente in cui è vissuto Gesù. Riconoscere la Chiesa come famiglia di Dio. Ascoltare alcune pagine bibliche dell Antico testamento

Dettagli

NUCLEI FONDANTI 1 DIO E L UOMO 2 LA BIBBIA E LE FONTI 3 IL LINGUAGGIO RELIGIOSO 4 I VALORI ETICI E RELIGIOSI

NUCLEI FONDANTI 1 DIO E L UOMO 2 LA BIBBIA E LE FONTI 3 IL LINGUAGGIO RELIGIOSO 4 I VALORI ETICI E RELIGIOSI DAI TRAGUARDI DELLE COMPETENZE AGLI OBIETTIVI D APPRENDIMENTO -CURRICOLO DI Religione.. - SCUOLA PRIMARIA FONDANTI 1 DIO E L UOMO 2 LA BIBBIA E LE FONTI 3 IL LINGUAGGIO RELIGIOSO 4 I VALORI ETICI E RELIGIOSI

Dettagli

U.d.A. RELIGIONE CATTOLICA

U.d.A. RELIGIONE CATTOLICA U.d.A. 1, 2, 3, 4, 5, CLASSE PRIMARIA "G. Calò" - "Marinaio d'italia" A. sc. 2016/2017 Le insegnanti: Blasi Giovanna Rebecca Cagnazzo Luigina Lamendola Anna Rita AMICO MONDO CLASSI PRIMA PRIMARIA Ottobre

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE RELIGIONE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE RELIGIONE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE RELIGIONE CLASSE PRIMA L alunno riflette su Dio Padre e si confronta con l esperienza religiosa. della vita di Gesù e riconosce il significato cristiano del Natale. della

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSOFERRATO

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSOFERRATO ISTITUTO COMPRENSIVO SASSOFERRATO CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA elaborato dai docenti di scuola primaria Coordinatore Ins. Laura Montecchiani Classe I creatore e Padre Scoprire che per la religione

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE: COMUNICAZIONE NELLA MADRELINGUA, COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE, CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE: COMUNICAZIONE NELLA MADRELINGUA, COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE, CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE: COMUNICAZIONE NELLA MADRELINGUA, COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE, CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE Traguardi delle competenze L alunno: Riconosce che la Bibbia

Dettagli

Religione - classe I Scuola Primaria

Religione - classe I Scuola Primaria Religione - classe I Scuola Primaria Il linguaggio religioso I valori etici e religiosi Obiettivi di apprendimento I 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre. 2. Conoscere Gesù

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA A.S. 2016/2017

PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA A.S. 2016/2017 PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA A.S. 2016/2017 COMPETENZA CHIAVE EUROPEA COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE RELIGIONE CATTOLICA 1 BIMESTRE SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE NUCLEI FONDANTI TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE

Dettagli

NUCLEI FONDANTI COMPETENZE CONTENUTI ABILITA Il. - i segni e le esperienze della presenza di Dio nella natura

NUCLEI FONDANTI COMPETENZE CONTENUTI ABILITA Il. - i segni e le esperienze della presenza di Dio nella natura Premessa all insegnamento della religione cattolica (IRC): Le Indicazioni Nazionali s inseriscono pienamente nel percorso formativo, presente nelle singole istituzioni scolastiche e contribuiscono in modo

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

CURRICOLO DI RELIGIONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO DI RELIGIONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Classe prima Senso religioso Qualcuno più grande di noi Religioni primitive Religioni dell antichità Religioni abramitiche La e altre Come si usa

Dettagli

PROGRAMMI SVOLTI DI RELIGIONE. Insegnante: prof. Martis Rossano Classe: I - Sez.: B Liceo

PROGRAMMI SVOLTI DI RELIGIONE. Insegnante: prof. Martis Rossano Classe: I - Sez.: B Liceo PROGRAMMI SVOLTI DI RELIGIONE Insegnante: prof. Martis Rossano Classe: I - Sez.: B Liceo I. IL MISTERO DELL ESISTENZA 1. Chi sono io? A. Sempre uguale, sempre diverso B. Un solo io o tanti io? C. Un solo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MATERNA ELEMENTARE E MEDIA DI BISUSCHIO CURRICULUM VERTICALE DI RELIGIONE SCUOLA DELL INFANZIA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MATERNA ELEMENTARE E MEDIA DI BISUSCHIO CURRICULUM VERTICALE DI RELIGIONE SCUOLA DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MATERNA ELEMENTARE E MEDIA DI BISUSCHIO Anno scolastico 2010/2011 CURRICULUM VERTICALE DI RELIGIONE SCUOLA DELL INFANZIA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Accettare con fiducia

Dettagli

Conoscere la Chiesa come luogo di incontro dei cristiani CLASSE SECONDA

Conoscere la Chiesa come luogo di incontro dei cristiani CLASSE SECONDA ISTITUTO COMPRENSIVO DI SOVIZZO SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA FINALITA La religione cattolica è parte costitutiva del patrimonio culturale, storico e umano della società italiana, per

Dettagli

REL. 1. A 1 Riflettere su Dio Padre e Creatore, intuendo il creato e la vita come doni di Dio

REL. 1. A 1 Riflettere su Dio Padre e Creatore, intuendo il creato e la vita come doni di Dio RELIGIONE: CLASSE PRIMA TRAGUARDI IN USCITA L alunno: - scopre Dio Creatore e Padre; - individua la Bibbia quale libro sacro dei cristiani; - riconosce il significato cristiano del Natale e della Pasqua,

Dettagli

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA. religione

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA. religione CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA religione Competenza-chiave europea - Raccomandazione del Parlamento europeo e del Consiglio del 18/12/2006 COMUNICAZIONE NELLA LINGUA MADRE-IMPARARE AD IMPARARE- COMPETENZE SOCIALI

Dettagli

INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA

INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA SAPERI FONDANTI INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA Concetti Conoscenze Strumenti cognitivi/abilità La dimensione religiosa dell essere umano nei suoi risvolti personali

Dettagli

TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE PER GRUPPI DIDATTICI

TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE PER GRUPPI DIDATTICI MATERIA: I.R.C. CLASSI PRIME Riconoscere l importanza delle domande di senso per ogni uomo e orientarsi fra le varie proposte odierne con senso critico. Le domande di senso Dibattito. Riflessione personale.

Dettagli

Programmazione annuale

Programmazione annuale Istituto Comprensivo di Scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado Bassa Anaunia Denno PIANI DI STUDIO D ISTITUTO AREA RELIGIONE CATTOLICA PRIMO CICLO di ISTRUZIONE Programmazione annuale Contributo specifico

Dettagli

INDIRIZZO MAT PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE MARINANGELI ROBERTO. Classe II MAT Sezione. Data di presentazione 15/11/2015

INDIRIZZO MAT PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE MARINANGELI ROBERTO. Classe II MAT Sezione. Data di presentazione 15/11/2015 Istituto Statale d'istruzione Superiore R.FORESI LICEO CLASSICO LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENZE UMANE FORESI ISTITUTO PROFESSIONALE PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO BRIGNETTI ISTITUTO ALBERGHIERO E DELLA

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA. L ambiente in cui viviamo. Dal mio nome alle mie potenzialità.

RELIGIONE CATTOLICA. L ambiente in cui viviamo. Dal mio nome alle mie potenzialità. Classe 1^ Scuola Primaria COMPETENZA DI RIFERIMENTO Esprimere stupore per le meraviglie del Creato in quanto opera di Dio. Provare sentimenti di gioia e gratitudine per il dono della vita. Conoscere la

Dettagli

PIANI DI STUDIO DI RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO MEZZOLOMBARDO

PIANI DI STUDIO DI RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO MEZZOLOMBARDO PIANI DI STUDIO DI RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO MEZZOLOMBARDO Competenze a fine Primo Ciclo Conoscenze e abilità dei quattro bienni Traguardi di sviluppo delle competenze a fine bienni (sperimentale)

Dettagli

Programmazione IRC anno scolastico 2014/2015

Programmazione IRC anno scolastico 2014/2015 A. PRIMO BIENNIO Programmazione IRC anno scolastico 2014/2015 Indicatori, obiettivi e contenuti minimi dell IRC relativamente ai cinque anni della scuola secondaria superiore: 1. conoscere i contenuti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA DIREZIONE DIDATTICA DI RACCONIGI VIA TON, 3 B RACCONIGI (CN) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA A. MORO E CADUTI FANI DI RACCONIGI. ANNO SCOLASTICO 2008/2009 Insegnanti: Fileppo

Dettagli

I.T.G. Gian Camillo Gloriosi Battipaglia Corso SIRIO ANNO SCOLASTICO 2010/2011 Programmazione disciplinare

I.T.G. Gian Camillo Gloriosi Battipaglia Corso SIRIO ANNO SCOLASTICO 2010/2011 Programmazione disciplinare I.T.G. Gian Camillo Gloriosi Battipaglia Corso SIRIO ANNO SCOLASTICO 2010/2011 Programmazione disciplinare Del docente Cicalese Santo classe III sez. A Libro di testo Nuovo Religione 2 Finalità dell insegnamento:

Dettagli