GIORNATA DI STUDIO Il terremoto dell Abruzzo del 6 Aprile 2009 Roma, 22 Settembre Ing. Giuseppe G. Mancinelli

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GIORNATA DI STUDIO Il terremoto dell Abruzzo del 6 Aprile 2009 Roma, 22 Settembre 2009. Ing. Giuseppe G. Mancinelli"

Transcript

1 L ISOLAMENTO SISMICO NELL ADEGUAMENTO DEGLI EDIFICI ESISTENTI

2 ADEGUAMENTO ALLE NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI TRAMITE INSERIMENTO DI SISTEMI DI ISOLAMENTO SISMICO SU EDIFICI ESISTENTI ESEMPI APPLICATIVI: - STUDIO DI FATTIBILITA PER DUE EDIFICI UBICATI IN FRAZIONE PIANOLA DEL COMUNE DE L AQUILA DANNEGGIATI DAL SISMA DELL ABRUZZO NELL APRILE DEL PROGETTO DI ADEGUAMENTO SISMICO DI UN EDIFICIO UNIFAMILIARE UBICATO NEL COMUNE DI MONTEROBERTO (PROVINCIA DI ANCONA) DANNEGGIATO DAL SISMA MARCHE UMBRIA NEL SETTEMBRE DEL INSERIMENTO DI SISTEMA DI ISOLAMENTO SISMICO SU EDIFICIO CONDOMINALE UBICATO NEL COMUNE DI FABRIANO (PROV. AN) DANNEGGIATO DAL SISMA MARCHE UMBRIA NEL SETTEMBRE DEL 1997: OPERAZIONI DI CANTIERE

3 STUDIO DI FATTIBILITA ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICI IN LOCALITA PIANOLA EDIFICIO 1 - N. 5 UNITA IMMOBILIARI A SCHIERA STUDIO - UN PIANO DI SEMINTERRATO, FATTIBILITA DUE PER FUORI DUE TERRA EDIFICI PIU UN UBICATI PIANO SOTTOTETTO IN FRAZIONE PIANOLA DEL COMUNE DE L AQUILA DANNEGGIATI DAL SISMA DELL ABRUZZO NELL APRILE DEL DANNEGGIAMENTO TALE DA ESSERE STATA RESA INAGIBILE CON ESITO DI VALUTAZIONE DEL DANNO DI TIPO B

4 STUDIO DI FATTIBILITA ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICI IN LOCALITA PIANOLA EDIFICI ESIS STENTI ENTO DEGLI E LL ADEGUAME SISMICO NEL OLAMENTO S L ISO EDIFICIO 1 Sezione B-B Pianta Piano Tipo

5 STUDIO DI FATTIBILITA ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICI IN LOCALITA PIANOLA EDIFICIO 2 - N. 18 UNITA IMMOBILIARI SU TRE VANI SCALA - UN PIANO SEMINTERRATO, TRE FUORI TERRA PIU UN PIANO SOTTOTETTO - DANNEGGIAMENTO TALE DA ESSERE STATA RESA INAGIBILE CON ESITO DI VALUTAZIONE DEL DANNO DI TIPO E

6 STUDIO DI FATTIBILITA ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICI IN LOCALITA PIANOLA EDIFICIO 2 Pianta Piano Tipo Sezione A-A A

7 STUDIO DI FATTIBILITA ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICI IN LOCALITA PIANOLA INSERIMENTO SISTEMADI ISOLAMENTO SISMICO EDIFICI 1 & 2 IPOTESI PRELIMINARI DI PROGETTO IPOTESI 1 : FONDAZIONI SUPERFICIALI STATO ATTUALE RIPRISTINO DELLE CONDIZIONI DI ABITABILITA DELLE UNITA IMMOBILIARI REALIZZAZIONE DI ACCESSI ALLE U.I. AL PIANO TERRA INDIPENDI DALL AREA DEL CANTIERE

8 STUDIO DI FATTIBILITA ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICI IN LOCALITA PIANOLA INSERIMENTO SISTEMA DI ISOLAMENTO SISMICO EDIFICI 1 & 2 IPOTESI PRELIMINARI DI PROGETTO IPOTESI 1 : FONDAZIONI SUPERFICIALI DEMOLIZIONE SOLAIO E/O SOLETTE PIANO INTERRATO SCONNESSIONE RAMPA SCALA DI COLLEGAMENTO P.INTERRATO E PIANO TERRA

9 STUDIO DI FATTIBILITA ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICI IN LOCALITA PIANOLA INSERIMENTO SISTEMA DI ISOLAMENTO SISMICO EDIFICI 1 & 2 IPOTESI PRELIMINARI DI PROGETTO IPOTESI 1 : FONDAZIONI SUPERFICIALI REALIZZAZIONE PLATEA DI FONDAZIONE COLLEGATA ALLE TRAVI ROVESCIE DI FONDAZIONE

10 STUDIO DI FATTIBILITA ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICI IN LOCALITA PIANOLA INSERIMENTO SISTEMA DI ISOLAMENTO SISMICO EDIFICI 1 & 2 IPOTESI PRELIMINARI DI PROGETTO IPOTESI 1 : FONDAZIONI SUPERFICIALI PUNTELLAMENTO STRUTTURA SUPERIORE INTERVENTO SUI PILASTRI ESISTENTI DEMOLIZIONE DEI VINCOLI DEL MARCIAPEDE E DEGLI ASCENSORI

11 STUDIO DI FATTIBILITA ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICI IN LOCALITA PIANOLA INSERIMENTO SISTEMA DI ISOLAMENTO SISMICO EDIFICI 1 & 2 IPOTESI PRELIMINARI DI PROGETTO IPOTESI 1 : FONDAZIONI SUPERFICIALI POSIZIONAMENTO DEGLI ISOLATORI IN SOMMITA DEI PILASTRI RICOSTRUZIONE DEL MARCIAPIEDE PIANO TERRA

12 STUDIO DI FATTIBILITA ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICI IN LOCALITA PIANOLA INSERIMENTO SISTEMA DI ISOLAMENTO SISMICO EDIFICI 1 & 2 IPOTESI PRELIMINARI DI PROGETTO IPOTESI 1 : FONDAZIONI SUPERFICIALI RIFACIMENTO PIANO DI CALPESTIO LIVELLO INTERRATO RAMPA SCALE ED OPERE DI COMPLETAMENTO

13 STUDIO DI FATTIBILITA ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICI IN LOCALITA PIANOLA INSERIMENTO SISTEMA DI ISOLAMENTO SISMICO EDIFICI 1 & 2 IPOTESI PRELIMINARI DI PROGETTO IPOTESI 2: FONDAZIONI PROFONDE STATO ATTUALE RIPRISTINO DELLE CONDIZIONI DI ABITABILITA DELLE UNITA IMMOBILIARI REALIZZAZIONE DI ACCESSI ALLE U.I. AL PIANO TERRA INDIPENDI DALL AREA DEL CANTIERE

14 STUDIO DI FATTIBILITA ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICI IN LOCALITA PIANOLA INSERIMENTO SISTEMA DI ISOLAMENTO SISMICO EDIFICI 1 & 2 IPOTESI PRELIMINARI DI PROGETTO IPOTESI 2: FONDAZIONI PROFONDE DEMOLIZIONE DEI SOLAIO E/O SOLETTE AL PIANO SEMINTERRATO E REALIZZAZIONE MICROPALI

15 STUDIO DI FATTIBILITA ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICI IN LOCALITA PIANOLA INSERIMENTO SISTEMA DI ISOLAMENTO SISMICO EDIFICI 1 & 2 IPOTESI PRELIMINARI DI PROGETTO IPOTESI 2: FONDAZIONI PROFONDE REALIZZAZIONE APPOGGI TRANSITORI ALLE TRAVI DI FONDAZIONE IN TESTA AI MICROPALI SCAVO E REALIZZAZIONE A TRATTI DI NUOVA PLATEA

16 STUDIO DI FATTIBILITA ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICI IN LOCALITA PIANOLA INSERIMENTO SISTEMA DI ISOLAMENTO SISMICO EDIFICI 1 & 2 IPOTESI PRELIMINARI DI PROGETTO IPOTESI 2: FONDAZIONI PROFONDE REALIZZAZIONE PILASTRO SUL QUALE VERRANNO POSTI GLI ISOLATORI

17 STUDIO DI FATTIBILITA ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICI IN LOCALITA PIANOLA INSERIMENTO SISTEMA DI ISOLAMENTO SISMICO EDIFICI 1 & 2 IPOTESI PRELIMINARI DI PROGETTO IPOTESI 2: FONDAZIONI PROFONDE RIPETIZIONE DELLE FASI PRECEDENTI PER OGNI PILASTRO DELLA STRUTTURA REALIZZAZIONE DI MURI DI CONTENIMENTO DEL NUOVO PIANO INTERRATO

18 STUDIO DI FATTIBILITA ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICI IN LOCALITA PIANOLA INSERIMENTO SISTEMA DI ISOLAMENTO SISMICO EDIFICI 1 & 2 IPOTESI PRELIMINARI DI PROGETTO IPOTESI 2: FONDAZIONI PROFONDE INSERIMENTO DI ISOLATORI ELASTOMERICI E SLITTE AL POSTO DEGLI APPOGGI TRANSITORI

19 STUDIO DI FATTIBILITA ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICI IN LOCALITA PIANOLA INSERIMENTO SISTEMA DI ISOLAMENTO SISMICO EDIFICI 1 & 2 IPOTESI PRELIMINARI DI PROGETTO IPOTESI 2: FONDAZIONI PROFONDE RIFACIMENTO SOLAI, MARCIAPIEDI ESTERNI, MURO DI CONTENIMENTO PIANO SEMINTERRATO, OPERE DI COMPLETAMENTO

20 STUDIO DI FATTIBILITA ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICI IN LOCALITA PIANOLA INSERIMENTO SISTEMA DI ISOLAMENTO SISMICO EDIFICI 1 & 2 ORIENTAMENTI PROGETTUALI E STIMA APPROSSIMATA COSTI EDIFICIO 1 Consolidamento Fondazioni Superficiali esistenti Inserimento Isolatori a Scorrimento a Sup. curva Costo totale intervento strutturale circa EDIFICIO 2 Consolidamento Fondazioni Superficiali esistenti Inserimento isolatori HDRB e sliders in gomma - teflon Costo totale intervento strutturale circa Incidenza ad U.I. Incidenza ad U.I circa circa

21 ISOLATORE IN GOMMA ARMATA

22 ISOLATORE A SCORRIMENTO A SUPERFICIE CURVA

23 PROGETTO DI ADEGUAMENTO SISMICO DI UN EDIFICIO UNIFAMILIARE UBICATO NEL COMUNE DI MONTEROBERTO (ANCONA) PROGETTO IN CORSO DI APPROVAZIONE SITUAZIONE ESISTENTE: -Piano Seminterrato, Piano Terra e Piano Sottotetto -Struttura portante di tipo misto in Muratura Portante e C.A. PROGETTO DI ADEGUAMENTO SISMICO DI UN EDIFICIO UNIFAMILIARE UBICATO NEL COMUNE DI MONTEROBERTO (ANCONA) PROGETTO IN CORSO DI APPROVAZIONE SITUAZIONE DI PROGETTO: - Inserimento Sistema di isolamento all intradosso dell impalcato di P.T - Ridotta massa totale della sovrastruttura

24 PROGETTO DI ADEGUAMENTO SISMICO DI UN EDIFICIO UNIFAMILIARE UBICATO NEL COMUNE DI MONTEROBERTO (ANCONA) PROGETTO IN CORSO DI APPROVAZIONE SCHEMA FINALE

25 PROGETTO DI ADEGUAMENTO SISMICO DI UN EDIFICIO UNIFAMILIARE UBICATO NEL COMUNE DI MONTEROBERTO (ANCONA) PROGETTO IN CORSO DI APPROVAZIONE SISTEMA DI ISOLAMENTO A DEFORMABILITA VERTICALE NULLA ISOLATORI IN GOMMA ARMATA N. TOT. 4 ISOLATORI A RICIRCOLO DI SFERE N. TOT. 21

26 PROGETTO DI ADEGUAMENTO SISMICO DI UN EDIFICIO UNIFAMILIARE UBICATO NEL COMUNE DI MONTEROBERTO (ANCONA) PROGETTO IN CORSO DI APPROVAZIONE FASI ESECUTIVE IRRIGIDIMENTO FONDAZIONE E INTRADOSSO SOLAIO PRIMO PIANO ANCORAGGIO ISOLATORI ALL INTRADOSSO DEGLI ELEMENTI IRRIGIDENTI PREVIA APERTURA LOCALIZZATA DELLA MURATURA

27 PROGETTO DI ADEGUAMENTO SISMICO DI UN EDIFICIO UNIFAMILIARE UBICATO NEL COMUNE DI MONTEROBERTO (ANCONA) PROGETTO IN CORSO DI APPROVAZIONE FASI ESECUTIVE GETTO DEI CORDOLI IN C.A. ALL INTRADOSSO DELL ISOLATORE E SOLIDALI ALLE LASTRE DI PLACCAGGIO IN C.A. IRRIGIDIMENTO DELLE PARETI PIANO SEMINTERRATO TRAMITE PLACCAGGIO CON LASTRE IN C.A.

28 PROGETTO DI ADEGUAMENTO SISMICO DI UN EDIFICIO UNIFAMILIARE UBICATO NEL COMUNE DI MONTEROBERTO (ANCONA) PROGETTO IN CORSO DI APPROVAZIONE SOVRASTRUTTURA: CON L INSERIMENTO DEL SISTEMA DI ISOLAMENTO NON OCCORRONO INTERVENTI ALTRIMENTI PARTICOLARMENTE INVASIVI

29 ISOLATORE A RICIRCOLO DI SFERE

30 ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICIO IN VIA F.LLI LATINI, FABRIANO SFALSAMENTO PLANIMETRICO DI TUTTI I QUATTRO LIVELLI Pianta Piano Tipo ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICIO IN VIA F.LLI LATINI, FABRIANO Sezione c-c

31 ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICIO IN VIA F.LLI LATINI, FABRIANO FASE ESECUTIVA SCAVO E NUOVA FONDAZIONE

32 ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICIO IN VIA F.LLI LATINI, FABRIANO FASE ESECUTIVA INSERIMENTO DEGLI ISOLATORI SELLA SUPERIORE ISOLATORE IN GOMMA ARMATA PALI FONDAZIONE PREESISTENTI NUOVO PILASTRO INFERIORE A CROCE NUOVI PALI E PLINTO DI FONDAZIONE

33 ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICIO IN VIA F.LLI LATINI, FABRIANO FASE ESECUTIVA INSERIMENTO DEGLI ISOLATORI REALIZZAZIONE NUOVO PILASTRO SELLA SUPERIORE CONTROPIASTRA SUPERIORE INGLOBATA CONTROPIASTRA INFERIORE

34 ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICIO IN VIA F.LLI LATINI, FABRIANO FASE ESECUTIVA INSERIMENTO DEGLI ISOLATORI REALIZZAZIONE NUOVO PILASTRO DIMA

35 ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICIO IN VIA F.LLI LATINI, FABRIANO FASE ESECUTIVA INSERIMENTO DEGLI ISOLATORI REALIZZAZIONE NUOVO PILASTRO

36 ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICIO IN VIA F.LLI LATINI, FABRIANO FASE ESECUTIVA INSERIMENTO DEGLI ISOLATORI

37 ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICIO IN VIA F.LLI LATINI, FABRIANO FASE ESECUTIVA INSERIMENTO DEGLI ISOLATORI

38 ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICIO IN VIA F.LLI LATINI, FABRIANO FASE ESECUTIVA INSERIMENTO DEGLI ISOLATORI DEMOLIZIONE PARZIALE PALO PREESISTENTE

39 CRITERI ECONOMICI: Risparmio rispetto ad un intervento di tipo tradizionale dell ordine del 15-20% MIGLIORAMENTO SISMICO VALUTAZIONE ECONOMICA TRADIZIONALE ISOLAMENTO ALLA BASE OPERE SOTTOFONDALI IRRIGIDIMENTO STRUTTURE IN ELEVAZIONE OPERE DI FINITURA CONNESSE ALL INTERVENTO STRUTTURALE OPERE IMPIANTISTICHE CONNESSE ALL INTERVENTO STRUTTURALE RIPRISTINO FINITURE DANNEGGIATE OPERE SOTTOFONDALI INSERIMENTO SISTEMA DI ISOLAMENTO RIPRISTINO FINITURE DANNEGGIATE

40 SISMA ABRUZZO - RICOSTRUZIONE: ORDINANZE E ISOLAMENTO SISMICO EDIFICI DANNEGGIATI ORDINANZA EDIFICIO 1 IN N. FRAZIONE 3779 E RELATIVI PIANOLA INDIRIZZI DEL COMUNE PER UNITA DE L AQUILA IMMOBILIARI TEMPORANEAMENTE O PARZIALMENTE INAGIBILI CON ESITO DI VALUTAZIONE DEL DANNO DI TIPO B O DI TIPO C : - Inagibile con esito di valutazione del danno di tipo B - Contributo diretto per la copertura degli oneri relativi alla riparazione o agli - interventi Modellazione locali struttura su singoli a base elementi fissa stato strutturali attuale: adeguata o parti al di 35% essi, circa comunque idonei ad assicurare migliori condizioni di sicurezza ai sensi delle N.T.C. approvate con D.M. 14/01/ Modellazione struttura isolata stato di progetto: adeguata all 80% circa - L inserimento Sono ammessi del a finanziamento sistema di isolamento fino ad un può importo essere massimo considerato di 150 equivalente /mq: alle misure - B.1: gli B.1 interventi e B.2 dal su momento tamponature che modificando e paramenti il esterni comportamento non danneggiati globale dell edificio volti sotto a prevenire sisma, si crolli ottengono pericolosi gli stessi per l incolumità e migliori risultati? delle persone - B.2: gli interventi di rafforzamento locale di elementi strutturali ai sensi - In caso affermativo, dell Art l intervento del D di isolamento potrebbe essere attuato ad un costo compatibile con quello massimo previsto per le misure B.1 e B.2 della Ordinanza 3779 (150 /mq)

41 SISMA ABRUZZO - RICOSTRUZIONE: ORDINANZE E ISOLAMENTO SISMICO EDIFICI DANNEGGIATI ORDINANZA N E RELATIVI INDIRIZZI PER UNITA IMMOBILIARI EDIFICIO 2 IN FRAZIONE PIANOLA DEL COMUNE DE L AQUILA INAGIBILI O DISTRUTTE CON ESITO DI VALUTAZIONE DEL DANNO DI TIPO E --Contributo Inagibile con diretto esito per di valutazione la copertura del degli danno oneri di relativi tipo E alla riparazione con miglioramento sismico di edifici danneggiati o per la ricostruzione di edifici -distrutti. Modellazione struttura a base fissa stato attuale: adeguata al 30% circa -Ai - Modellazione fini i d l ripristino i struttura i della isolata fruibilità stato dell immobile di progetto: e adeguata del conseguimento all 80% circa del miglioramento sismico dell edificio, è ammessa a finanziamento la seguente tipologia di intervento: - L intervento - B.1:..nell ambito di isolamento potrebbe del progetto essere di attuato miglioramento ad un costo sismico compatibile volto ad con quello massimo assicurare previsto un livello per le di misure sicurezza B.1 della fino all 80% Ordinanza dell adeguamento 3790 (400 /mq) sismico, ma comunque almeno maggiore del 60% con un tetto di spesa riferito alla superficie lorda, di 400 /mq. - La dove sono consentiti interventi di miglioramento è possibile considerare come tali anche quelli che prevedono l inserimento di sistemi di isolamento sismico o di controventi dissipativi, sempre che rispettino i limiti ed i tetti di spesa sopra descritti.

42 CONCLUSIONI GIORNATA DI STUDIO Il terremoto dell Abruzzo del 6 Aprile PER L ADEGUAMENTO E/O IL MIGLIORAMENTO SISMICO DI UN EDIFICIO L INTERVENTO SULLA STRUTTORA SECONDO TECNICHE TRADIZIONALI POTREBBE NON ESSERE IL MIGLIORE APPROCCIO - SONO DIMOSTRATI LA FATTIBILITA TECNICA ED IL VANTAGGIO ECONOMICO DEL RECUPERO ED ADEGUAMENTO DEGLI EDIFICI ESISTENTO DANNEGGIATI DAL SISMA TRAMITE ISOLAMENTO ALLA BASE O IN SOTTOFONDAZIONE - GLI ESEMPI TRATTATI SI RIFERISCONO A STRUTTURE IN C.A. E A STRUTTURE MISTE MURATURA-C.A., A MA IL METODO PUO, PER ANALOGIA ESSERE STESO ANCHE AD ALTRE TIPOLOGIE QUALI ACCIAIO O MURATURA PORTANTE. - IN TUTTI I CASI L ECONOMICITA EDIFICIO IN FABRIANO ADEGUATO CON ISOLAMENTO SISMICO IN DELL INSERIMENTO DEL SISTEMA DI SOTTOFONDAZIONE EDIFICIO IN FABRIANO DANNEGGIATO DAL ISOLAMENTO IN LUOGO DELL INTERVENTO SISMA PRIMA DELL INTERVENTO DI TRADIZIONALE E DOVUTA FINE ALLA SUA RIDOTTA ADEGUAMENTO CON ISOLAMENTO SISMICO INVASIVITA. IN SOTTOFONDAZIONE

Fondazioni 3 Murature 7 Solai 14 Volte 27 Scale 31 Coperture 33 Documentazione fotografica sui danni prodotti dal sisma 43

Fondazioni 3 Murature 7 Solai 14 Volte 27 Scale 31 Coperture 33 Documentazione fotografica sui danni prodotti dal sisma 43 INDICE Fondazioni 3 Murature 7 Solai 14 Volte 27 Scale 31 Coperture 33 Documentazione fotografica sui danni prodotti dal sisma 43 BIBLIOGRAFIA Giovannetti Francesco (a cura di), Manuale del recupero del

Dettagli

QUESTIONARIO Per l Assicurazione DECENNALE POSTUMA di immobili di nuova realizzazione ad uso esclusivo civile abitazione

QUESTIONARIO Per l Assicurazione DECENNALE POSTUMA di immobili di nuova realizzazione ad uso esclusivo civile abitazione QUESTIONARIO Per l Assicurazione DECENNALE POSTUMA di immobili di nuova realizzazione ad uso esclusivo civile abitazione La Società si impegna a fare uso riservato di queste notizie ed informazioni. È

Dettagli

SCHEDA RIEPILOGATIVA INTERVENTO OPCM n. 3779 e 3790

SCHEDA RIEPILOGATIVA INTERVENTO OPCM n. 3779 e 3790 SCHEDARIEPILOGATIVAINTERVENTO OPCMn.3779e3790 A)Caratteristicheedificio Esitodiagibilità: B-C (OPCM 3779) E (OPCM 3790) Superficielordacomplessivacoperta( 1 ) mqnum.dipiani Num.UnitàImmobiliaritotali B)Contributorichiestoaisensidi

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA PREMESSA Nell ambito dell incarico ricevuto dall Amministrazione Comunale con Determinazione del Responsabile n.976 del 23/08/2005, è stato redatto il progetto esecutivo

Dettagli

QUESTIONARIO Per l Assicurazione DECENNALE POSTUMA di immobili di nuova realizzazione

QUESTIONARIO Per l Assicurazione DECENNALE POSTUMA di immobili di nuova realizzazione QUESTIONARIO Per l Assicurazione DECENNALE POSTUMA di immobili di nuova realizzazione La società si impegna a fare uso riservato di queste notizie ed informazioni. E importante rispondere a tutte le domande

Dettagli

Pescia, 15 Marzo 2014

Pescia, 15 Marzo 2014 Adeguamento sismico di edificio con struttura portante in cemento armato mediante la tecnologia dell isolamento sismico: il caso dell ex Pretura di Pescia Pescia, 15 Marzo 2014 Prof. Ing. Enrico Mangoni

Dettagli

COMUNE DI: SCAFA RELAZIONE TECNICA

COMUNE DI: SCAFA RELAZIONE TECNICA COMUNE DI: SCAFA PROVINCIA DI: PESCARA OGGETTO: Piano Scuole Abruzzo il Futuro in Sicurezza edificio scolastico c.so I Maggio Scuola Elementare. Intervento indicato al n.132 dell allegato al D.C.D. n.

Dettagli

PROPOSTA DI ASSICURAZIONE DECENNALE POSTUMA DANNI DIRETTI ALL OPERA Mod. R 75 PST

PROPOSTA DI ASSICURAZIONE DECENNALE POSTUMA DANNI DIRETTI ALL OPERA Mod. R 75 PST PROPOSTA DI ASSICURAZIONE DECENNALE POSTUMA DANNI DIRETTI ALL OPERA Mod. R 75 PST Agenzia di Cod. PARTE I - GENERALITÀ 1) NOMINATIVI a) Contraente Indirizzo b) Assicurato Indirizzo 2) UBICAZIONE DEL RISCHIO

Dettagli

Criteri e Procedure per la ricostruzione degli edifici privati in Abruzzo

Criteri e Procedure per la ricostruzione degli edifici privati in Abruzzo Convegno, 20 aprile 2015, Basilica di San Giovanni Maggiore, Napoli Criteri e Procedure per la ricostruzione degli edifici privati in Abruzzo Mauro Dolce Dipartimento della Protezione Civile, Roma 6 Aprile

Dettagli

EDIFICI IN MURATURA ORDINARIA, ARMATA O MISTA

EDIFICI IN MURATURA ORDINARIA, ARMATA O MISTA Edifici in muratura portante 2 1 Cosa è ANDILWall? ANDILWall è un software di analisi strutturale che utilizza il motore di calcolo SAM II, sviluppato presso l Università degli Studi di Pavia e presso

Dettagli

1 INTRODUZIONE... 3 2 DANNEGGIAMENTO DELLA STRUTTURA... 5 3 DEMOLIZIONE PARZIALE... 8 4 FASI DI LAVORAZIONE... 11

1 INTRODUZIONE... 3 2 DANNEGGIAMENTO DELLA STRUTTURA... 5 3 DEMOLIZIONE PARZIALE... 8 4 FASI DI LAVORAZIONE... 11 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 DANNEGGIAMENTO DELLA STRUTTURA... 5 3 DEMOLIZIONE PARZIALE... 8 4 FASI DI LAVORAZIONE... 11 Relazione descrittiva della demolizione parziale del Palazzo di Giustizia dell Aquila

Dettagli

Comune di BRESCIA PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE DI UN FABBRICATO ESISTENTE

Comune di BRESCIA PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE DI UN FABBRICATO ESISTENTE Comune di BRESCIA PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE DI UN FABBRICATO ESISTENTE RELAZIONE DI CALCOLO OPERE IN CONGLOMERATO CEMENTIZIO ARMATO NORMALE, IN MURATURA PORTANTE ED IN FERRO (ai sensi dell'art. 4 della

Dettagli

MANUALE D USO E MANUTENZIONE DELLE STRUTTURE

MANUALE D USO E MANUTENZIONE DELLE STRUTTURE MANUALE D USO E MANUTENZIONE DELLE STRUTTURE Cap. 10.1 del D.M. 14 gennaio 2008 e cap. C10.1 par. 4.1 della Circ. n. 617/2009 1. PIANO DI MANUTENZIONE DELLE STRUTTURE PREMESSA Ai sensi del C10.1 punto

Dettagli

SICUREZZA E PRESTAZIONI ATTESE...

SICUREZZA E PRESTAZIONI ATTESE... INDICE GENERALE PREMESSA... 1 OGGETTO... 2 SICUREZZA E PRESTAZIONI ATTESE... 2.1 PRINCIPI FONDAMENTALI... 2.2 STATI LIMITE... 2.2.1 Stati Limite Ultimi (SLU)... 2.2.2 Stati Limite di Esercizio (SLE)...

Dettagli

INTERVENTO DI RESTAURO E RIFUNZIONALIZZAZIONE DEL COMPLESSO EX RISTORANTE S. GIORGIO AL BORGO MEDIOEVALE DI TORINO

INTERVENTO DI RESTAURO E RIFUNZIONALIZZAZIONE DEL COMPLESSO EX RISTORANTE S. GIORGIO AL BORGO MEDIOEVALE DI TORINO INTERVENTO DI RESTAURO E RIFUNZIONALIZZAZIONE DEL COMPLESSO EX RISTORANTE S. GIORGIO AL BORGO MEDIOEVALE DI TORINO SPECIALISTICA OPERE INTERVENTO DI RESTAURO E RIFUNZIONALIZZAZIONE DEL COMPLESSO EX RISTORANTE

Dettagli

DISEGNO dell ARCHITETTURA II

DISEGNO dell ARCHITETTURA II 1 DISEGNO dell ARCHITETTURA II Il disegno delle strutture portanti. Le diapositive costituiscono unicamente una base per lo sviluppo della lezione e, come tali, non sostituiscono in alcun modo i testi

Dettagli

CONSIDERAZIONI GENERALI

CONSIDERAZIONI GENERALI CONSIDERAZIONI GENERALI FUNZIONI DELLE FONDAZIONI La funzione delle fondazioni è quella di trasferire i carichi provenienti dalla struttura in elevazione al terreno sul quale l edificio poggia. La scelta

Dettagli

QUESTIONARIO PER L ASSICURAZIONE TUTTI I RISCHI DELLA COSTRUZIONE (CONTRACTORS ALL RISKS) E POSTUMA DECENNALE DI OPERE CIVILI PARTE I - GENERALITA

QUESTIONARIO PER L ASSICURAZIONE TUTTI I RISCHI DELLA COSTRUZIONE (CONTRACTORS ALL RISKS) E POSTUMA DECENNALE DI OPERE CIVILI PARTE I - GENERALITA Helvetia Compagnia Svizzerad Assicurazioni SA Rappresentanza Generale e Direzione per l Italia 20139 Milano, Via G.B. Cassinis, 21 Metro 3 - Staz. Porto di Mare Tel. 5351.1 (20 linee), Telefax 5520360

Dettagli

STUDIO D INGEGNERIA Dott.Ing. GIOVANNI BATTISTA SCOLARI 24035 Curno (Bg) - Via R.Ruffilli, 2 Tel. 035463983, Fax. 035460404, e-mail:

STUDIO D INGEGNERIA Dott.Ing. GIOVANNI BATTISTA SCOLARI 24035 Curno (Bg) - Via R.Ruffilli, 2 Tel. 035463983, Fax. 035460404, e-mail: RELAZIONE TECNICO SPECIALISTICA DELL EDIFICIO MUNICIPALE DI AZZANO SANPAOLO BG- Curno, Novembre 2013 Tecnico incaricato Dott. Ing. GIOVANNI BATTISTA SCOLARI Descrizione dello stato di fatto II fabbricato

Dettagli

Analisi sismica di edifici in muratura e misti

Analisi sismica di edifici in muratura e misti Analisi sismica di edifici in muratura e misti Parte 3 1 1. Verifiche meccanismi locali 2. Interventi locali (cerchiature, catene, rinforzo solai) 3. Collegamento 3Muri Axis VM per calcolo fondazioni ed

Dettagli

DESCRIZIONE DELLO STATO DI FATTO

DESCRIZIONE DELLO STATO DI FATTO PREMESSA DELLO STUDIO ESEGUITO L edificio oggetto d intervento (fig.1) è situato nel Comune di Vittoria in Provincia di Ragusa. Si tratta di un edificio esistente con struttura portante mista, telai in

Dettagli

AGIBILITA SISMICA DEGLI EDIFICI PREFABBRIATI

AGIBILITA SISMICA DEGLI EDIFICI PREFABBRIATI AGIBILITA SISMICA DEGLI EDIFICI PREFABBRIATI - MIGLIORAMENTO SISMICO; - VERIFICA GLOBALE DEGLI EDIFICI; - DETTAGLI STRUTTURALI; 01/10/2012 relatore DELDOSSI Ing. Angelo Amm.re DELDOSSI S.R.L. PREMESSA

Dettagli

ISOLATORI SISMICI disaccoppiare

ISOLATORI SISMICI disaccoppiare Un opportuna scelta delle caratteristiche meccaniche degli isolatori consente di disaccoppiare la sovrastruttura dalla sottostruttura nelle oscillazioni che coinvolgono prevalentemente spostamenti orizzontali.

Dettagli

1 INTRODUZIONE... 2 2 GLI EDIFICI... 2 3 LE STRUTTURE ATTUALI E GLI ACERTAMENTI EFFETTUATI... 2 4 GLI INTERVENTI PREVISTI IN PROGETTO...

1 INTRODUZIONE... 2 2 GLI EDIFICI... 2 3 LE STRUTTURE ATTUALI E GLI ACERTAMENTI EFFETTUATI... 2 4 GLI INTERVENTI PREVISTI IN PROGETTO... SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 2 2 GLI EDIFICI... 2 3 LE STRUTTURE ATTUALI E GLI ACERTAMENTI EFFETTUATI... 2 4 GLI INTERVENTI PREVISTI IN PROGETTO... 3 5 I CRITERI DEL PROGETTO STRUTTURALE... 4 6 LE FASI REALIZZATIVE...

Dettagli

Gli edifici in c.a. Prof. Ing. Aurelio Ghersi Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Catania

Gli edifici in c.a. Prof. Ing. Aurelio Ghersi Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Catania Gli edifici in c.a. Prof. Ing. Aurelio Ghersi Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Catania Il controllo della progettazione: i compiti del collaudatore. Forum della Tecnica delle

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA PREMESSA Lo scrivente Ufficio Lavori Pubblici è stato incaricato dall Amministrazione Comunale della progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva dei lavori di ristrutturazione

Dettagli

Inserimento di un nuovo solaio

Inserimento di un nuovo solaio Inserimento di un nuovo solaio DIRETTIVE TECNICHE Regioni Basilicata, Calabria e Campania, sisma del 9/9/1998 [ ] Cordoli in c.a.: verificare preliminarmente la fattibilità e l'efficienza di interventi

Dettagli

Edifici antisismici in calcestruzzo armato. Aurelio Ghersi

Edifici antisismici in calcestruzzo armato. Aurelio Ghersi Incontro di aggiornamento Edifici antisismici in calcestruzzo armato Aspetti strutturali e geotecnici secondo le NTC08 1 Esame visivo della struttura Orizzonte Hotel, Acireale 16-17 dicembre 2010 Aurelio

Dettagli

--------------------~

--------------------~ QUESTIONARIO Per l'assicurazione DECENNALE POSTUMA di immobili di nuova realizzazione ad uso esclusivo civile abitazione La Societa si impegna a fare uso riservato di queste notizie ed informazioni. E'

Dettagli

A garanzia della partecipazione al bando (gara) e degli obblighi in esso contenuti.

A garanzia della partecipazione al bando (gara) e degli obblighi in esso contenuti. LINEA ASSICURATIVA PER LE COOPERATIVE DI ABITAZIONE e PER LE IMPRESE EDILI Bando di assegnazione A garanzia della partecipazione al bando (gara) e degli obblighi in esso contenuti. 0,10% per 6 mesi di

Dettagli

Muratura isolata alla base: l esempio di Corciano (PG) A. Di Fusco, ANDIL Associazione Nazionale Degli Industriali dei Laterizi

Muratura isolata alla base: l esempio di Corciano (PG) A. Di Fusco, ANDIL Associazione Nazionale Degli Industriali dei Laterizi Muratura isolata alla base: A. Di Fusco, ANDIL Associazione Nazionale Degli Industriali dei Laterizi Vengono illustrati gli aspetti progettuali ed esecutivi di un applicazione della tecnica dell isolamento

Dettagli

INTERVENTI SULLE STRUTTURE

INTERVENTI SULLE STRUTTURE INTERVENTI SULLE STRUTTURE 1 - Intervento di adeguamento. 2 - Intervento di miglioramento. 3 - Riparazione o intervento locale. INTERVENTI SULLE STRUTTURE IN C.A. 8.4.1. Intervento di adeguamento. È fatto

Dettagli

CANTIERE ZINCOL ITALIA SPA San Felice sul Panaro (MO) RELAZIONE DESCRITTIVA DEL CANTIERE. Pellizzari s.r.l.

CANTIERE ZINCOL ITALIA SPA San Felice sul Panaro (MO) RELAZIONE DESCRITTIVA DEL CANTIERE. Pellizzari s.r.l. pag. 1/11 RELAZIONE DESCRITTIVA DEL CANTIERE Pellizzari s.r.l. INTERVENTI DI RIPRISTINO DEGLI IMMOBILI E DEI BENI STRUMENTALI, A SEGUITO DEGLI EVENTI SISMICI DEL 20 E 29 MAGGIO 2012 Committente: ZINCOL

Dettagli

Residenze Universitarie Via Monnorret, 1 Milano Cantiere Leggero

Residenze Universitarie Via Monnorret, 1 Milano Cantiere Leggero Il solaio a piastra alleggerito: Leggero e bidirezionale, ampi spazi liberi, sicurezza sismica, velocità di posa, utilizzo consapevole delle risorse. Residenze Universitarie Via Monnorret, 1 Milano Cantiere

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi)

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO Prof. RICCARDO

Dettagli

INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO SISMICO FASE 3 - DELLA SCUOLA SECONDARIA I "DANTE ALIGHIERI"DI COLOGNA VENETA

INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO SISMICO FASE 3 - DELLA SCUOLA SECONDARIA I DANTE ALIGHIERIDI COLOGNA VENETA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI INTERVENTI Pag. 1 di 13 SOMMARIO 1 DESCRIZIONE DELL EDIFICIO... 2 2 DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI... 7 2.1 INTERVENTI ESEGUITI IN FASE 1... 7 2.2 INTERVENTI ESEGUITI IN FASE

Dettagli

PROGETTO DEFINITIVO / ESECUTIVO

PROGETTO DEFINITIVO / ESECUTIVO LOGGIA DEL GRANO RIPRISTINO DANNI SISMA 2012 PROGETTO DEFINITIVO / ESECUTIVO Integrazioni e chiarimenti M _ PIANO DI MANUTENZIONE Carpi, maggio 2015 I Progettisti: Ing. Gherardo Trombetti Arch. Giulia

Dettagli

COMUNE DI GALLIO Provincia di Vicenza PIANO REGOLATORE GENERALE VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO

COMUNE DI GALLIO Provincia di Vicenza PIANO REGOLATORE GENERALE VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO COMUNE DI GALLIO VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO SCHEDA DI RILEVAMENTO E DI NORMATIVA N. 182 UNITA DI RILEVAMENTO / CENTRO STORICO del Capoluogo della frazione

Dettagli

Autostrada A12 Livorno-Civitavecchia Lotto 6 Opere strutturali maggiori

Autostrada A12 Livorno-Civitavecchia Lotto 6 Opere strutturali maggiori Autostrada A12 Livorno-Civitavecchia Lotto 6 Opere strutturali maggiori Introduzione Il progetto del tratto autostradale in esame prevede interventi relativi alle seguenti opere strutturali maggiori. Raddoppio

Dettagli

L originale edificio in stato di abbandono da diversi decenni, di conseguenza in uno pessimo stato di conservazione.

L originale edificio in stato di abbandono da diversi decenni, di conseguenza in uno pessimo stato di conservazione. L originale edificio in stato di abbandono da diversi decenni, di conseguenza in uno pessimo stato di conservazione. Progetto di demolizione con ripristino tipologico in ampliamento di fabbricato abitativo

Dettagli

PROGRAMMA COSTRUZIONI PROGETTAZIONE IMPIANTI CLASSE 4B PROF. ABELLO SERENA A.S. 2013-2014

PROGRAMMA COSTRUZIONI PROGETTAZIONE IMPIANTI CLASSE 4B PROF. ABELLO SERENA A.S. 2013-2014 - CLASSE 4B PROF. ABELLO SERENA A.S. 2013-2014 Per una maggiore chiarezza e trasparenza sui contenuti del corso svolti durante l anno scolastico si allega il programma che segue. I libri di testo a cui

Dettagli

Adeguamento Sismico di Edifici mediante Isolamento Sismico

Adeguamento Sismico di Edifici mediante Isolamento Sismico Adeguamento Sismico di Edifici mediante Isolamento Sismico Placido Lucà Trombetta, Maria Gabriella Castellano, Davide Cocchio FIP Industriale SpA. Via Scapacchiò 41, 35030 Selvazzano Dentro (PD) Keywords:

Dettagli

COMUNE DI PALUZZA PROVINCIA DI UDINE

COMUNE DI PALUZZA PROVINCIA DI UDINE COMUNE DI PALUZZA PROVINCIA DI UDINE PROGETTO: INTERVENTO DI SALVAGUARDIA AMBIENTALE NEL BACINO IDROGRAFICO DEL TORRENTE MOSCARDO IN COMUNE DI PALUZZA (UD). OGGETTO: PIANO DI MANUTENZIONE COMMITTENTE:

Dettagli

INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO SISMICO FASE 2 - DELLA SCUOLA SECONDARIA I "DANTE ALIGHIERI" DI COLOGNA VENETA

INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO SISMICO FASE 2 - DELLA SCUOLA SECONDARIA I DANTE ALIGHIERI DI COLOGNA VENETA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI INTERVENTI Pag. 1 di 8 SOMMARIO 1 DESCRIZIONE DELL EDIFICIO... 2 2 DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI... 7 2.1 INTERVENTI ESEGUITI IN FASE 1... 7 2.2 INTERVENTI PREVISTI IN FASE

Dettagli

ELENCO ELABORATI DI PROGETTO

ELENCO ELABORATI DI PROGETTO ELENCO ELABORATI DI PROGETTO Oggetto: Progetto Esecutivo opere di ristrutturazione e completamento dell'edificio residenziale A (Ex Iside), B (casa Bertolla) e parti comuni, ad uso di edilizia residenziale

Dettagli

RELAZIONE TECNICA GENERALE

RELAZIONE TECNICA GENERALE RELAZIONE TECNICA GENERALE - Premessa Il Peu n. 16 è costituito da un unico sottoprogetto e consta catastalmente di due unità immobiliari ubicate in via Borgo da Piedi: 1. Fg. 20, P.lla 1069, Piano S-T-1,

Dettagli

QUESTIONARIO CAR E DECENNALE POSTUMA EDILIZIA CIVILE

QUESTIONARIO CAR E DECENNALE POSTUMA EDILIZIA CIVILE QUESTIONARIO CAR E DECENNALE POSTUMA EDILIZIA CIVILE Questionario per l assicurazione tutti i rischi della costruzione di opere civili (C.A.R.) E per l'assicurazione DECENNALE POSTUMA danni diretti all

Dettagli

% di incremento per classi di superfici (1) (2) (3) (4) = (3):Su (5) (6) = (4)*(5)

% di incremento per classi di superfici (1) (2) (3) (4) = (3):Su (5) (6) = (4)*(5) TABELLA R1 TABELLA 1. INCREMENTO PER SUPERFICIE UTILE ABITABILE i1 Classi di superfici (m 2 ) Alloggi (n) Superficie utile abitabile Rapporto rispetto al Totale di Su % di incremento % di incremento per

Dettagli

DEPOSITO GRANITI - DCO

DEPOSITO GRANITI - DCO - DCO ESEGUITO: - Opere di cantierizzazione - Piste di cantiere - Opere di consolidamento dei terreni a ridosso dei cunicoli esistenti - Indagini archeologiche integrative (passate dalla competenza del

Dettagli

CARTELLA 1 - RELAZIONI GENERALI CARTELLA 2 - CAPITOLATI SPECIALI D'APPALTO CARTELLA 3 - ELENCHI PREZZI UNITARI CARTELLA 4 - COMPUTI METRICI

CARTELLA 1 - RELAZIONI GENERALI CARTELLA 2 - CAPITOLATI SPECIALI D'APPALTO CARTELLA 3 - ELENCHI PREZZI UNITARI CARTELLA 4 - COMPUTI METRICI ELABORATO Titolo cala form. ome file progre fae CARTELLA 1 - RELAZIONI GENERALI RELAZIONI 001 0 0 X X E L 0 3 0 3 OPERE DI CARATTERE GENERALE A5 00XXEL0303.ZIP A+V DI GARA 002 0 0 X X R G 0 1 0 3 OPERE

Dettagli

QUESTIONARIO GARANZIE E ASSICURAZIONI A TUTELA DEGLI ACQUIRENTI DI IMMOBILI D. LGS. N 122 DEL 20 GIUGNO 2005

QUESTIONARIO GARANZIE E ASSICURAZIONI A TUTELA DEGLI ACQUIRENTI DI IMMOBILI D. LGS. N 122 DEL 20 GIUGNO 2005 QUESTIONARIO GARANZIE E ASSICURAZIONI A TUTELA DEGLI ACQUIRENTI DI IMMOBILI D. LGS. N 122 DEL 20 GIUGNO 2005 QUESTIONARIO PER FIDEJUSSIONI PERMUTA ONERI URBANIZZAZIONE - ANTICIPI 1. NOMINATIVI Committente

Dettagli

MINISTERO DELL'INTERNO - Dipartimento dei Vigili del Fuoco Direzione Centrale Presidio Portuale dei Vigili del Fuoco di Olbia pag.

MINISTERO DELL'INTERNO - Dipartimento dei Vigili del Fuoco Direzione Centrale Presidio Portuale dei Vigili del Fuoco di Olbia pag. Presidio Portuale dei Vigili del Fuoco di Olbia pag. 1 R I P O R T O LAVORI 1 Prove di carico a spinta. Prove di carico a spinta su elementi strutturali A01.07.001.b orizzontali o sub-orizzontali dei quali

Dettagli

QUESTIONARIO CAR E DECENNALE POSTUMA EDILIZIA CIVILE

QUESTIONARIO CAR E DECENNALE POSTUMA EDILIZIA CIVILE QUESTIONARIO CAR E DECENNALE POSTUMA EDILIZIA CIVILE Questionario per l assicurazione tutti i rischi della costruzione di opere civili (C.A.R.) E per l'assicurazione DECENNALE POSTUMA danni diretti all

Dettagli

EX CONVENTO DI SAN BERNARDINO

EX CONVENTO DI SAN BERNARDINO EX CONVENTO DI SAN BERNARDINO Restauro edifici danneggiati dal sisma del 20 e 29 maggio 2012 Relatore : Ing. Andrea Scarpa Vicenza 25 Ottobre 2013 Progettista architettonico Malte e intonaci in cocciopesto

Dettagli

1.04 FONDAZIONI ETEROGENEE STABILITÀ DELLE FONDAZIONI. Descrizione sommaria dell opera

1.04 FONDAZIONI ETEROGENEE STABILITÀ DELLE FONDAZIONI. Descrizione sommaria dell opera FONDAZIONI ETEROGENEE 1.04 Edificio uso magazzino costituito da un mantello cilindrico periferico in calcestruzzo armato precompresso e da un silo centrale. Fondazioni del mantello mediante pali e con

Dettagli

GIOVANNI MOCHI DA UNIVERSITA DI BOLOGNA GIORGIA PREDANI DA UNIVERSITA DI BOLOGNA

GIOVANNI MOCHI DA UNIVERSITA DI BOLOGNA GIORGIA PREDANI DA UNIVERSITA DI BOLOGNA In collaborazione con: COMUNE DI BOLOGNA GIOVANNI MOCHI DA UNIVERSITA DI BOLOGNA GIORGIA PREDANI DA UNIVERSITA DI BOLOGNA IL TOTAL LOOK DEGLI EDIFICI Bologna 15 aprile 2015 In partnership con: PRESUPPOSTI

Dettagli

EDIFICI ESISTENTI IN MURATURA parte 5

EDIFICI ESISTENTI IN MURATURA parte 5 CORSO DI AGGIORNAMENTO SULLA NORMATIVA SISMICA DI CUI ALL ORDINANZA 3274 DEL 20 03 2003 EDIFICI ESISTENTI IN MURATURA parte 5 1 Interventi di riabilitazione di edifici esistenti in muratura in zona sismica.

Dettagli

RELAZIONE CON L ILLUSTRAZIONE DEI CRITERI UTILIZZATI PER LA DEFINIZIONE DEI REGIMI TECNICO-FINAZIARI DEGLI INTERVENTI ( AMBITO A)) Indice.

RELAZIONE CON L ILLUSTRAZIONE DEI CRITERI UTILIZZATI PER LA DEFINIZIONE DEI REGIMI TECNICO-FINAZIARI DEGLI INTERVENTI ( AMBITO A)) Indice. RELAZIONE CON L ILLUSTRAZIONE DEI CRITERI UTILIZZATI PER LA DEFINIZIONE DEI REGIMI TECNICO-FINAZIARI DEGLI INTERVENTI ( AMBITO A)) Indice Premessa Contenuti del QTE Modalità di stima dei costi Premessa

Dettagli

Milano, Giugno 2014. Proposta Immobiliare Turate Via Salvo D Acquisto, 8/14

Milano, Giugno 2014. Proposta Immobiliare Turate Via Salvo D Acquisto, 8/14 Milano, Giugno 2014 Proposta Immobiliare Turate Via Salvo D Acquisto, 8/14 Celtic Italy Srl - all right reserved Milano,Giugno 2014 Introduzione Complesso produttivo multipiano, fronte autostrada, realizzato

Dettagli

QUESTIONARIO PER L ASSICURAZIONE TUTTI I RISCHI DELLA COSTRUZIONE DI OPERE CIVILI (CONTRACTORS ALL RISKS)

QUESTIONARIO PER L ASSICURAZIONE TUTTI I RISCHI DELLA COSTRUZIONE DI OPERE CIVILI (CONTRACTORS ALL RISKS) QUESTIONARIO PER L ASCURAZIONE TUTTI I RISCHI DELLA COSTRUZIONE DI OPERE CIVILI (CONTRACTORS ALL RISKS) La Società si impegna a fare uso riservato di queste notizie ed informazioni. E impoprtante rispondere

Dettagli

ELENCO ELABORATI PER GARA D APPALTO

ELENCO ELABORATI PER GARA D APPALTO 01 Maggio 23 Ottobre 20 Pagina 1 di 21 S O M M A R I O 0. IDENTIFICAZIONE DEGLI ELABORATI PROGETTUALI... 2 1. ELENCO ELABORATI... 3 1.1. ELABORATI DESCRITTIVI GENERALI... 3 1.2. OPERE EDILI... 4 1.2.1.

Dettagli

TIPOLOGIA, TECNICHE COSTRUTTIVE E MATERIALI

TIPOLOGIA, TECNICHE COSTRUTTIVE E MATERIALI RELAZIONE TECNICA La presente relazione riguarda la proposta di riparazione dei danni derivanti dal terremoto del 20, 29 maggio 2012 per i fabbricati posti in via Larga n. 43, località Malafitto, a Cento

Dettagli

Interventi per il miglioramento sismico di edifici con struttura in cemento armato e/o muratura

Interventi per il miglioramento sismico di edifici con struttura in cemento armato e/o muratura Interventi per il miglioramento sismico di edifici con struttura in cemento armato e/o muratura Ing. Barbara Farinelli, Domus srl, GLIS Il Sistema CAM Cuciture Attive dei Manufatti Il sistema CAM - Materiali

Dettagli

Responsabile del procedimento

Responsabile del procedimento Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo SCHEDA SINOTTICA DELL INTERVENTO Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 9 febbraio 2011 recante: Valutazione e riduzione del rischio

Dettagli

Responsabile del procedimento

Responsabile del procedimento Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo SCHEDA SINOTTICA DELL INTERVENTO Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 9 febbraio 2011 recante: Valutazione e riduzione del rischio

Dettagli

QUESTIONARIO - CAR E DECENNALE POSTUMA Danni Diretti all immobile

QUESTIONARIO - CAR E DECENNALE POSTUMA Danni Diretti all immobile QUESTIONARIO - CAR E DECENNALE POSTUMA Danni Diretti all immobile La Società si impegna a fare uso riservato di queste notizie ed informazioni. E importante: - RISPONDERE a tutte le domande contenute nelle

Dettagli

SCHEDA RILEVAMENTO DANNI EDIFICI

SCHEDA RILEVAMENTO DANNI EDIFICI SCHEDA RILEVAMENTO DANNI EDIFICI SEZIONE 1 Identificazione e descrizione edificio Scheda n. Data Provincia: Comune: Frazione/Località: INDIRIZZO 1 via 2 corso 3 vicolo 4 piazza 5 altro (Indicare: contrada,

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31)

DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31) COMUNE DI BERTINORO Provincia di Forlì-Cesena Settore Tecnico Urbanistica Servizio Edilizia Privata DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31) RICHIESTA DEL PERMESSO

Dettagli

STIMA INCIDENZA MANODOPERA

STIMA INCIDENZA MANODOPERA Comune di ROCCABRUNA Provincia di CUNEO pag. 1 STIMA INCIDENZA MANODOPERA OGGETTO: COMMITTENTE: DECRETO 6000 CAMPANILI LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE TRAMITE PAVIMENTAZIONE ARE BORGATE COMUNALI

Dettagli

Stazione Passeggeri Porto di Pozzallo (Rg) Piano manutenzione dell opera 2

Stazione Passeggeri Porto di Pozzallo (Rg) Piano manutenzione dell opera 2 Committente : Provincia Regionale di Ragusa Località : Porto di Pozzallo (RG) Opera : Realizzazione della stazione passeggeri nel porto di Pozzallo PIANO DI MANUTENZIONE PREMESSA: Il piano di manutenzione

Dettagli

QUESTIONARIO CAR E DECENNALE POSTUMA Ristrutturazioni e ampliamenti di costruzioni preesistenti

QUESTIONARIO CAR E DECENNALE POSTUMA Ristrutturazioni e ampliamenti di costruzioni preesistenti QUESTIONARIO CAR E DECENNALE POSTUMA Ristrutturazioni e ampliamenti di costruzioni preesistenti Sia per la parte CAR, sia per la Decennale Postuma, è importante fornire SEMPRE alla Società la seguente

Dettagli

QUADRO RIEPILOGATIVO DEL PIANO DI RICOSTRUZIONE... 2 1. DATI QUANTITATIVI... 2 2. QUADRO DI SINTESI DEGLI INTERVENTI PREVISTI... 3

QUADRO RIEPILOGATIVO DEL PIANO DI RICOSTRUZIONE... 2 1. DATI QUANTITATIVI... 2 2. QUADRO DI SINTESI DEGLI INTERVENTI PREVISTI... 3 Comune di Fagnano Alto (AQ) Pag. 1 di 9 INDICE QUADRO RIEPILOGATIVO DEL PIANO DI RICOSTRUZIONE... 2 1. DATI QUANTITATIVI... 2 2. QUADRO DI SINTESI DEGLI INTERVENTI PREVISTI... 3 3. QUADRO TECNICO ECONOMICO

Dettagli

Comune di Santa Sofia Provincia di Forlì-Cesena. Determinazione del contributo di costruzione

Comune di Santa Sofia Provincia di Forlì-Cesena. Determinazione del contributo di costruzione Allegato_5 Comune di Santa Sofia Provincia di Forlì-Cesena Determinazione del contributo di costruzione (Legge Regionale n. 31 del 25/11/2002) RICHIESTA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE O DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA

Dettagli

Documentazione Fotografica FOTO ESTERNE FABBRICATO STORICO 2! FOTO PROVE ESEGUITE SUL FABBRICATO STORICO 5! FOTO INTERNE FABBRICATO STORICO 12!

Documentazione Fotografica FOTO ESTERNE FABBRICATO STORICO 2! FOTO PROVE ESEGUITE SUL FABBRICATO STORICO 5! FOTO INTERNE FABBRICATO STORICO 12! Documentazione Fotografica Indice FOTO ESTERNE FABBRICATO STORICO 2! FOTO PROVE ESEGUITE SUL FABBRICATO STORICO 5! FOTO INTERNE FABBRICATO STORICO 12! FOTO SAGGI FABBRICATO STORICO 17! FOTO LESIONI FABBRICATO

Dettagli

Edifici in c.a. esistenti Metodi di adeguamento tradizionali

Edifici in c.a. esistenti Metodi di adeguamento tradizionali Corso di Riabilitazione Strutturale POTENZA, a.a. 2011 2012 Edifici in c.a. esistenti Metodi di adeguamento tradizionali Dott. Marco VONA DiSGG, Università di Basilicata marco.vona@unibas.it http://www.unibas.it/utenti/vona/

Dettagli

NUOVA TIPOLOGIA ANTISISMICA DI EDIFICI INDUSTRIALI

NUOVA TIPOLOGIA ANTISISMICA DI EDIFICI INDUSTRIALI ARCHITETTONICO NUOVA TIPOLOGIA ANTISISMICA DI EDIFICI INDUSTRIALI STRUTTURALE Pagina 1 di 9 Sommario SOLUZIONE TIPO :... 3 VANTAGGI RISPETTO AL SISTEMA USUALE DI CAPANNONI PREFABBRICATI :... 6 SCELTA TIPOLOGIA

Dettagli

Relazione Tecnica Illustrativa delle strutture portanti

Relazione Tecnica Illustrativa delle strutture portanti Relazione Tecnica Illustrativa delle strutture portanti SOLUZIONE 1 (non realizzata) PREMESSA La presente relazione descrive i sistemi strutturali, le tecnologie, le modalità esecutive ed i materiali che

Dettagli

Beneficiari del finanziamento

Beneficiari del finanziamento CONTRIBUTI PER LA RICOSTRUZIONE (riparazione e ripristino di edifici dichiarati temporaneamente inagibili o parzialmente inagibili - schede aedes con esito b / c (ORDINANZA N.29 DEL 28/08/2012 e n. 32

Dettagli

Manutenzione e Progettazione di Ponti con Pile in Alveo

Manutenzione e Progettazione di Ponti con Pile in Alveo Tecnologie avanzate per la progettazione di infrastrutture in aree ad alto rischio sismico e idrogeologico Manutenzione e Progettazione di Ponti con Pile in Alveo Luigino Dezi Sala A Padiglione 26 23 ottobre

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale ORIGINALE COMUNE DI MONTERIGGIONI PROVINCIA DI SIENA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale DELIBERAZIONE N. 177 DEL 22/12/2015 OGGETTO: REALIZZAZIONE CENTRO CIVICO LOC. SAN MARTINO APPROVAZIONE

Dettagli

DIVISIONE: [ ] MILANO [ ] LA PREVIDENTE [ ] NUOVA MAA [ ] ITALIA AGENZIA DI:

DIVISIONE: [ ] MILANO [ ] LA PREVIDENTE [ ] NUOVA MAA [ ] ITALIA AGENZIA DI: GENNAIO2013 DIVISIONE: [ ] MILANO [ ] LA PREVIDENTE [ ] NUOVA MAA [ ] ITALIA AGENZIA DI: COD. Il presente questionario deve essere compilato in tutte le sue parti. La Società s'impegna a fare uso riservato

Dettagli

COMUNE DI ARNESANO PROVINCIA DI LECCE

COMUNE DI ARNESANO PROVINCIA DI LECCE COMUNE DI ARNESANO PROVINCIA DI LECCE PROGETTO: COSTRUZIONE DI UN FABBRICATO DI ERP COMPOSTO DA N 8 ALLOGGI SITO NEL COMUNE DI ARNESANO (LE) IN VIA ELMO ANGOLO CON VIA DA REALIZZARE (C.U.P. I77E09000050006

Dettagli

COMUNE DI RIMINI DIREZIONE LAVORI PUBBLICI E QUALITA URBANA Via Rosaspina, 21 - Tel. 0541-704897 fax 704932 - C.F. / P. IVA.

COMUNE DI RIMINI DIREZIONE LAVORI PUBBLICI E QUALITA URBANA Via Rosaspina, 21 - Tel. 0541-704897 fax 704932 - C.F. / P. IVA. COMUNE DI RIMINI DIREZIONE LAVORI PUBBLICI E QUALITA URBANA Via Rosaspina, 21 - Tel. 0541-704897 fax 704932 - C.F. / P. IVA. 00304260409 PROGETTO ESECUTIVO Relativo a: Intervento finalizzato al Miglioramento

Dettagli

www.ferracingroup.it Toti

www.ferracingroup.it Toti www.ferracingroup.it Toti Toti TOTI è un cassero a perdere in polipropilene riciclato utilizzato come elemento modulare per la realizzazione di platee di fondazione e solai mono/bidirezionali in calcestruzzo

Dettagli

DEFINIZIONE di FONDAZIONI

DEFINIZIONE di FONDAZIONI DEFINIZIONE di FONDAZIONI collegamento statico tra edificio e suolo trasmissione al terreno delle azioni dovute ai carichi delle strutture sovrastanti (peso proprio dell edificio + peso persone e cose

Dettagli

Planimetria dei giardini della Reggia con individuazione del rettangolo in cui verrà collocato il Fantacasino.

Planimetria dei giardini della Reggia con individuazione del rettangolo in cui verrà collocato il Fantacasino. OGGETTO DELL INTERVENTO: DESCRIZIONE L intervento consiste nella costruzione di un padiglione prevalentemente in legno, dalle forme barocche, la cui funzione ludica è esplicitata tanto nell estetica quanto

Dettagli

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF 5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità

Dettagli

Esempi degli interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef

Esempi degli interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef Accorpamenti di locali o di altre unità immobiliari Allargamento porte Allargamento porte e finestre esterne Allarme finestre esterne Ampliamento con formazione di volumi tecnici Apertura interna Ascensore

Dettagli

NORMATIVA TECNICA PER LA RIPARAZIONE ED IL RAFFORZAMENTO DEGLI EDIFICI DANNEGGIATI DAL SISMA.

NORMATIVA TECNICA PER LA RIPARAZIONE ED IL RAFFORZAMENTO DEGLI EDIFICI DANNEGGIATI DAL SISMA. DECRETO MINISTERO DEI LAVORI PUBBLICI 2 LUGLIO 1981 NORMATIVA PER LE RIPARAZIONI ED IL RAFFORZAMENTO DEGLI EDIFICI DANNEGGIATI DAL SISMA NELLE REGIONI BASILICATA, CAMPANIA E PUGLIA. Art. 1. Sono approvate

Dettagli

costruttivi mantenendo le caratteristiche preesistenti - opere di modifica con variazione delle caratteristiche preesistenti - nuova costruzione

costruttivi mantenendo le caratteristiche preesistenti - opere di modifica con variazione delle caratteristiche preesistenti - nuova costruzione CASISTICA DEGLI INTERVENTI E RELATIVO REGIME AUTORIZZATIVO OPERA INTERVENTO REGIME ALBERATURE - piantumazione o abbattimento - potatura (*) AMPLIAMENTO EDIFICI opere di ristrutturazione e di modifica che

Dettagli

Regione Campania - Genio Civile

Regione Campania - Genio Civile Regione Campania - Genio Civile Controllo di progetti relativi ad edifici in muratura Le tipologie strutturali degli edifici in muratura esistenti e la loro vulnerabiltà sismica B. Calderoni - D.A.P.S.

Dettagli

VERIFICA DI VULNERABILITA SISMICA DEGLI EDIFICI

VERIFICA DI VULNERABILITA SISMICA DEGLI EDIFICI VERIFICA DI VULNERABILITA SISMICA DEGLI EDIFICI Verifica di vulnerabilità sismica Pagina 2 di 8 INDICE Premessa...3 Classificazione sismica...3 Vulnerabilità sismica...5 Indagini...5 Calcolo...6 Verifica

Dettagli

versus strutture intelaiate in c.a.

versus strutture intelaiate in c.a. Costruire oggi: muratura portante versus strutture intelaiate in c.a. DI M. Boscolo Bielo Godega di S. Urbano (TV) L analisi dei costi per la realizzazione di un edificio per il terziario a Godega di S.

Dettagli

EL A19 COMUNE DI MONZUNO (BO) RISTRUTTURAZIONE DEL MUNICIPIO CON MIGLIORAMENTO SISMICO E RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA

EL A19 COMUNE DI MONZUNO (BO) RISTRUTTURAZIONE DEL MUNICIPIO CON MIGLIORAMENTO SISMICO E RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA COMUNE DI MONZUNO (BO) RISTRUTTURAZIONE DEL MUNICIPIO CON MIGLIORAMENTO SISMICO E RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA Il Progettista Coordinatore Ing. VITO MARCHIONNA STEP ENGINEERING VIA PERSICETANA VECCHIA,

Dettagli

AMPLIAMENTO EDIFICIO SCOLASTICO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

AMPLIAMENTO EDIFICIO SCOLASTICO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO COMUNE DI GRAVEDONA ED UNITI AMPLIAMENTO EDIFICIO SCOLASTICO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ART. DESCRIZIONE U.M. PREZZO IMPORTO 1 DEMOLIZIONE MURI DI CONTENIMENTO piazzale (6,00+40,00)*1,50*0,40 27,60

Dettagli

Criteri per il miglioramento e l adeguamento di edifici in struttura prefabbricata

Criteri per il miglioramento e l adeguamento di edifici in struttura prefabbricata Cinque mesi dopo il sisma Tecniche innovative per una ripresa efficiente e sicura Criteri per il miglioramento e l adeguamento di edifici in struttura prefabbricata Prof. ing. Gennaro Magliulo ReLuis -

Dettagli

Determinazione del contributo di costruzione (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31)

Determinazione del contributo di costruzione (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31) COMUNE DI FORLIMPOPOLI PROVINCIA DI FORLI CESENA Piazza Fratti, 2 47034 Forlimpopoli 6 SETTORE EDILIZIA PRIVATA TERRITORIO E AMBIENTE tel. 0543 / 749111 fax 0543 / 749247 e mail: ediliziaprivata@comune.forlimpopoli.fc.it

Dettagli

COMUNE DI GALLIO Provincia di Vicenza PIANO REGOLATORE GENERALE VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO

COMUNE DI GALLIO Provincia di Vicenza PIANO REGOLATORE GENERALE VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO COMUNE DI GALLIO VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO SCHEDA DI RILEVAMENTO E DI NORMATIVA N. 143 UNITA DI RILEVAMENTO / CENTRO STORICO del Capoluogo della frazione

Dettagli

DATI, VERIFICHE ED ACCERTAMENTI NECESSARI PER LA REDAZIONE DEL CERTIFICATO DI IDONEITA STATICA/SISMICA Edifici in cemento armato

DATI, VERIFICHE ED ACCERTAMENTI NECESSARI PER LA REDAZIONE DEL CERTIFICATO DI IDONEITA STATICA/SISMICA Edifici in cemento armato DATI, VERIFICHE ED ACCERTAMENTI NECESSARI PER LA REDAZIONE DEL CERTIFICATO DI IDONEITA STATICA/SISMICA Edifici in cemento armato Sezione n 1- Informazioni amministrative: In tale sezione devono essere

Dettagli

CARUGATE VILLA SINGOLA E RISTRUTTURAZIONE SCHEDA CANTIERE 001 STATO DEI LUOGHI. Casa anni 70 con giardino privato. LAVORI ESEGUITI

CARUGATE VILLA SINGOLA E RISTRUTTURAZIONE SCHEDA CANTIERE 001 STATO DEI LUOGHI. Casa anni 70 con giardino privato. LAVORI ESEGUITI CARUGATE VILLA SINGOLA E RISTRUTTURAZIONE SCHEDA CANTIERE 001 Casa anni 70 con giardino privato. LAVORI ESEGUITI Edificazione nuova villa singola chiavi in mano in ampliamento alla esistente, ristrutturazione

Dettagli