IL CONTROLLO SULL ATTUAZIONE DELLE ATTIVITA DI APPRENDISTATO A UCS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL CONTROLLO SULL ATTUAZIONE DELLE ATTIVITA DI APPRENDISTATO 2012-2014 A UCS"

Transcript

1 IL CONTROLLO SULL ATTUAZIONE DELLE ATTIVITA DI APPRENDISTATO A UCS

2 Le attività formative svolte sono riconoscibili e pertanto possono essere oggetto di domanda di rimborso a condizione che: - sia stato regolarmente comunicato il calendario di svolgimento mediante l apposita procedura informatica; - siano state validamente registrate sul registro cartaceo; - siano state validamente registrate nell apposita procedura informatica

3 Comunicazione di avvio corso Avvio attività non oltre 30 gg. lavorativi dalla comunicazione dell autorizzazione Prima dell avvio di ogni modulo: comunicazione telematica

4 Comunicazione di avvio modulo/1 Entro l avvio delle attività: data inizio data fine presunta Entro 10 giorni dall inizio: calendario completo, elenco allievi

5 Comunicazione di avvio modulo/2 I moduli relativi alla formazione realizzata in impresa tramite l UF3 devono riportare la denominazione UF3 Imparare a imparare e devono raggruppare tutti gli apprendisti della stessa tipologia, relativamente al titolo di studio Comunicazione calendario = periodo

6 Comunicazione calendario Integrale Modificabile solo a partire da data corrente in poi (traccia informatica modifiche su data corrente)

7 Comunicazione variazioni occasionali di calendario: modifica del calendario già inserito nei giorni precedenti la lezione, variazioni occasionali per le giornate in corso di sede (occasionali): nel campo note

8 Calendario /1 ATTENZIONE! Le date precedenti a quella odierna NON SONO PIÙ MODIFICABILI non sarà più possibile valutare il riconoscimento economico delle ore di lezione svolte non correttamente inserite in procedura

9 Calendario /2 Sospensione lezioni a seguito di ordinanze del Presidente della Provincia o dei Sindaci Istruzioni operative Giornate sospese: annullate e recuperate (comunicazione in ritardo)

10 Calendario /3 è consentito, in casi particolari e comunque nel rispetto del numero massimo di allievi, lo svolgimento in contemporanea (ossia nelle stesse aule/laboratori con uno o più docenti) di lezioni relative a più moduli formativi con identica denominazione svolti presso l Agenzia

11 Registrazione delle attività /1 correttezza della tenuta del registro cartaceo Vidimazione registri

12 Registrazione delle attività /2 Registro cartaceo dell attività svolta presso l Agenzia modulo UF3 Imparare a imparare: Registro del coordinatore formativo Scheda di rilevazione dell attività formativa svolta in impresa (Modulo UF3 Imparare a imparare)

13 Registrazione delle attività /3 irregolarità a) le ore di lezione non corrispondenti al calendario comunicato non sono riconoscibili; b) l irregolarità sull apposizione delle firme da parte degli allievi comporta la non riconoscibilità delle rispettive ore di lezione; c) la mancanza di firme del docente/coordinatore formativo/tutor aziendale o dell indicazione dell orario o della data comporta la non riconoscibilità delle ore di lezione/attività interessate; d) l irreperibilità o l alterazione del registro presenze-allievi, in caso di accertata responsabilità e/o negligenza da parte dell Operatore, comporta il mancato riconoscimento, totale o parziale, dell attività ivi annotata come svolta.

14 Registrazione delle attività /4 Registro informatico Inserimento assenze Apprendisti entro 1 settimana Coord. formativo entro 15 giorni dalla fine del periodo

15 Registrazione delle attività /5 Attività formative a completamento dell obbligo di legge = 20% da calcolare sull INTERO MONTE ORE di formazione da garantire FINO AL COMPLETAMENTO delle ore previste dall obbligo di legge

16 entro 60 giorni dalla conclusione dell ultima attività domanda di rimborso finale

17 Sede/Locali/Attrezzature /1 I corsi devono essere svolti nelle sedi indicate nella comunicazione di avvio attività, salvo variazioni occasionali da comunicare nello spazio note di Sistema Piemonte. Le eccezioni devono essere autorizzate dal Servizio Formazione Professionale

18 Sede/Locali/Attrezzature /2 Presso la sede operativa responsabile del modulo UF3 Imparare a imparare prospetto riepilogativo delle sedi aziendali degli apprendisti iscritti e il nominativo dei rispettivi tutori aziendali

19 Sede/Locali/Attrezzature /3 Verifica del progetto presentato UF7 Competenza digitale laboratorio di informatica dotato di almeno una postazione pc per ciascun apprendista

20 Composizione dei moduli /1 non più di 20 allievi per modulo (no limite per UF3)

21 Composizione dei moduli /2 maggiore omogeneità possibile relativamente al titolo di studio posseduto, con specifica attenzione agli apprendisti in possesso della sola licenza media per la semplificazione delle procedure UCS, è opportuno che ogni apprendista sia iscritto ad un solo modulo, escluso il modulo relativo all UF3, a particolare regolamentazione.

22 Variazioni in itinere allievi /1 da effettuarsi entro e non oltre la la seconda lezione del primo modulo del progetto formativo

23 Variazioni in itinere allievi /2 Ritiro Se un allievo si ritira dal corso prima della data di inizio frequenza, l iscrizione deve essere cancellata. Se cessazione anticipata del contratto di apprendistato, comunicazione acquisita automaticamente dal sistema informatico. Deve essere tempestivamente annotato a registro, nonché comunicato entro 7 giorni dalla data di comunicazione dell azienda, tramite l apposita procedura informatica, il ritiro degli apprendisti che si ritirano per altre cause, prima o durante lo svolgimento dell attività formativa.

24 Variazioni in itinere allievi /3 Inserimento nuovi allievi soltanto in sostituzione di apprendisti dimessi, con la stessa tipologia inserimento in procedura con data inizio frequenza da quella data riconoscimento ore riconoscimento ore allievo dimesso solo se non sostituito

25 Variazioni in itinere allievi /4 assenze per cause contrattualmente previste debitamente documentate: previste lezioni a completamento finalizzate alla realizzazione del totale delle ore previste. consentiti passaggi di apprendisti tra moduli formativi con la stessa denominazione, fermo restando l ammontare del modulo approvato a preventivo

26 ATS/delega formalizzata prima dell inizio delle attività delega: limite massimo 30% del costo dei singoli corsi (il parternariato non è delega)

27 Imposta di bollo su domande finanziamento esenzione: ONLUS

28 Pubblicizzazione attività/materiali corso USO CORRETTO DEI LOGHI

29 Accreditamento/responsabile corso ultima visita di sorveglianza incarico responsabile corso (no delega) Accreditamento/responsabile corso

30 Responsabile corso - compiti coordinare l attività didattica pianificare le lezioni secondo il calendario comunicato segnalare le variazioni conservare tutta la documentazione didattica del corso accompagnare i funzionari provinciali nel corso delle verifiche documentare l attività didattica svolta conservare e rendere disponibile ai controlli tutta la documentazione richiesta

31 Assegnazione incarichi ai docenti/tutor presenza del curriculum (aggiornato, firmato, datato,in incarico docenti formato europeo) (contratto/ordine di servizio)

32 Giudizio degli utenti questionario di soddisfazione

33 Servizio Monitoraggio e controlli delle Attività

IL CONTROLLO SULL ATTUAZIONE DELLE ATTIVITÀ DI FORMAZIONE CONTINUA A DOMANDA INDIVIDUALE CATALOGO 2014

IL CONTROLLO SULL ATTUAZIONE DELLE ATTIVITÀ DI FORMAZIONE CONTINUA A DOMANDA INDIVIDUALE CATALOGO 2014 IL CONTROLLO SULL ATTUAZIONE DELLE ATTIVITÀ DI FORMAZIONE CONTINUA A DOMANDA INDIVIDUALE CATALOGO 2014 DISPOSIZIONI DI DETTAGLIO PER LA REALIZZAZIONE E LA GESTIONE DELLE ATTIVITA RIFERITE AL BANDO FORMAZIONE

Dettagli

Presentazione PFA 2014. Piani Formativi d Area Corso Inghilterra 7, sala stemmi

Presentazione PFA 2014. Piani Formativi d Area Corso Inghilterra 7, sala stemmi Presentazione PFA 2014 Piani Formativi d Area Corso Inghilterra 7, sala stemmi 1.1 Sede di svolgimento del corso Variazione definitiva: autorizzazione da parte dell Ufficio Programmazione delle Attività

Dettagli

VADEMECUM PER GLI OPERATORI DEI CORSI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE RIVOLTI AI LAVORATORI OCCUPATI AD INIZIATIVA AZIENDALE

VADEMECUM PER GLI OPERATORI DEI CORSI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE RIVOLTI AI LAVORATORI OCCUPATI AD INIZIATIVA AZIENDALE AREA ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE SERVIZIO MONITORAGGIO DELLE ATTIVITA DI FORMAZIONE PROFESSIONALE VADEMECUM PER GLI OPERATORI DEI CORSI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE RIVOLTI AI LAVORATORI OCCUPATI

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PROVINCIALE 2012-2014

AVVISO PUBBLICO PROVINCIALE 2012-2014 AVVISO PUBBLICO PROVINCIALE 2012-2014 PER LA GESTIONE, L ATTUAZIONE E IL CONTROLLO DELLE ATTIVITA FORMATIVE RIVOLTE AGLI APPRENDISTI ASSUNTI AI SENSI DELL ART. 4 APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE O DI

Dettagli

AVVISO PUBBLICO 2015

AVVISO PUBBLICO 2015 AVVISO PUBBLICO 2015 PER LA GESTIONE, L ATTUAZIONE E IL CONTROLLO DELLE ATTIVITA FORMATIVE RIVOLTE AGLI APPRENDISTI ASSUNTI AI SENSI DELL ART. 4, D. LGS. 167/2011 S.M.I. APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE

Dettagli

Athenay Formazione: Formazione professionalizzante in azienda (72 h)

Athenay Formazione: Formazione professionalizzante in azienda (72 h) Athenay Formazione: Formazione professionalizzante in azienda (72 h) Sedi corsuali (accreditate e occasionali): Torino - C.so URSS 612/3/E Torino - Via Oropa 74 Carmagnola Ciriè Pinerolo Rivoli Athenay:

Dettagli

REGISTRO PRESENZE GIORNALIERE ALLIEVI

REGISTRO PRESENZE GIORNALIERE ALLIEVI CATALOGO.. Timbro lineare della Sede Operativa responsabile REGISTRO PRESENZE GIORNALIERE ALLIEVI Corsi Sicurezza Codice Id. Corso: xxxxxxxxxxxxxxxxxi Denominazione Corso Sede di svolgimento.. Comune....

Dettagli

REGISTRO PRESENZE GIORNALIERE ALLIEVI

REGISTRO PRESENZE GIORNALIERE ALLIEVI PROVINCIA DI VERCELLI Pratica n. ANNO FORMATIVO.. Timbro lineare della Sede Operativa REGISTRO PRESENZE GIORNALIERE ALLIEVI Codice Corso: xxxxxxxxxxxxxxxxxi Denominazione Corso:. Sede di svolgimento..

Dettagli

REGISTRO PRESENZE GIORNALIERE ALLIEVI

REGISTRO PRESENZE GIORNALIERE ALLIEVI Provincia di Novara Ministero della Pubblica Istruzione Pratica n. ANNO FORMATIVO.. Timbro lineare della Sede Operativa REGISTRO PRESENZE GIORNALIERE ALLIEVI Codice Corso: xxxxxxxxxxxxxxxxxi Denominazione

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE PER L ATTUAZIONE DELL INIZIATIVA EUROPEA PER L OCCUPAZIONE DEI GIOVANI GARANZIA GIOVANI

PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE PER L ATTUAZIONE DELL INIZIATIVA EUROPEA PER L OCCUPAZIONE DEI GIOVANI GARANZIA GIOVANI ASSESSORADU DE SU TRABALLU, FORMATZIONE PROFESSIONALE, COOPERATZIONE E SEGURÀNTZIA SOTZIALE ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E SICUREZZA SOCIALE D i r e z i o n e G e n e

Dettagli

GUIDA PER LA REDAZIONE DELLE DOMANDE DI RIMBORSO

GUIDA PER LA REDAZIONE DELLE DOMANDE DI RIMBORSO GUIDA PER LA REDAZIONE DELLE DOMANDE DI RIMBORSO (ex art. 9.2, Avviso pubblico per la formazione di base e trasversale nell apprendistato professionalizzante) Versione 01 20/03/2013 Il documento è da considerarsi

Dettagli

P.O.R. F.S.E. 2007 2013 Obiettivo Competitività Regionale ed Occupazione del FSE REGISTRO PRESENZE ATTIVITA FORMATIVE

P.O.R. F.S.E. 2007 2013 Obiettivo Competitività Regionale ed Occupazione del FSE REGISTRO PRESENZE ATTIVITA FORMATIVE P.O.R. F.S.E. 2007 2013 Obiettivo Competitività Regionale ed Occupazione del FSE REGISTRO PRESENZE ATTIVITA FORMATIVE Servizi per l inserimento/reinserimento lavorativo rivolti a persone disoccupate Timbro

Dettagli

Allegato A) Premessa. 1) Iter procedurale e obblighi dei soggetti coinvolti

Allegato A) Premessa. 1) Iter procedurale e obblighi dei soggetti coinvolti Allegato A) DISPOSIZIONI ATTUATIVE PER L EROGAZIONE DELL OFFERTA FORMATIVA PUBBLICA NEI CONTRATTI DI APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE (All. B DELLA DGR 609 DEL 12.7.2012). Premessa Al fine di regolare

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI ENTI DI FORMAZIONE PER L EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE ESTERNA

LINEE GUIDA PER GLI ENTI DI FORMAZIONE PER L EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE ESTERNA LINEE GUIDA PER GLI ENTI DI FORMAZIONE PER L EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE ESTERNA Versione 01 25/09/2012 Il documento è da considerarsi in progress. Ogni aggiornamento verrà identificato con una nuova versione,

Dettagli

CONCILIAZIONE ESTATE 2015

CONCILIAZIONE ESTATE 2015 Assessorato dell Igiene e Sanità e dell Assistenza Sociale Direzione Generale delle Politiche Sociali Servizio Attuazione Politiche Sociali, Comunitarie, Nazionali e Regionali Avviso Pubblico CONCILIAZIONE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PROVINCIALE 2012 2014

AVVISO PUBBLICO PROVINCIALE 2012 2014 2012 2014 Modalità operative per la gestione della formazione di base e trasversale per apprendisti anni 2012-2014 di cui all art. 4 - D.Lgs. n. 167/2011 s.m.i. APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE O CONTRATTO

Dettagli

NOTA INFORMATIVA IN VIGORE PER LE ATTIVITA AVVIATE A DECORRERE DAL 01/03/2015.

NOTA INFORMATIVA IN VIGORE PER LE ATTIVITA AVVIATE A DECORRERE DAL 01/03/2015. NOTA INFORMATIVA ASPETTI PROCEDURALI, ORGANIZZATIVI E ATTUATIVI RELATIVI ALLA REALIZZAZIONE DELLE ATTIVITA' FORMATIVE RICONOSCIUTE DALLA CITTA METROPOLITANA DI TORINO ART. 14 DELLA LEGGE REGIONALE N. 63/1995.

Dettagli

Manuale di Gestione. Progetto Percorso formativo integrativo lavoratori ex Jabil.

Manuale di Gestione. Progetto Percorso formativo integrativo lavoratori ex Jabil. Manuale di Gestione Progetto Percorso formativo integrativo lavoratori ex Jabil. Provincia di Milano Area Sistema produttivo, Lavoro e Welfare Settore Sviluppo Economico Via Soderini, 24 20146 Milano Sommario

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE

SCHEMA DI CONVENZIONE Allegato 3 Schema di convenzione SCHEMA DI CONVENZIONE ai sensi dell art 9.1 dell Avviso per l individuazione di soggetti interessati ad erogare interventi di di formazione di base e trasversale di cui

Dettagli

BANDO RECLUTAMENTO FIGURE INTERNE

BANDO RECLUTAMENTO FIGURE INTERNE Unione Europea Fondo Sociale Europeo Programma Operativo Nazionale Competenze per lo sviluppo FSE -2007-IT 05 1 PO 007 ISTITUTO PROFESSIONALE di STATO per i SERVIZI per l Enogastronomia e l Ospitalità

Dettagli

AVVISO PUBBLICO 2012-2014

AVVISO PUBBLICO 2012-2014 Settore Formazione Professionale, Lavoro e Politiche Sociali APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE O CONTRATTO DI MESTIERE (art. 4 - D. Lgs. n. 167/2011) AVVISO PUBBLICO 2012-2014 ATTIVITA FORMATIVE PER APPRENDISTI

Dettagli

SEZIONE I. Denominazione corso Ore Contenuti Attestato di idoneità Corso per l accesso e l esercizio

SEZIONE I. Denominazione corso Ore Contenuti Attestato di idoneità Corso per l accesso e l esercizio SEZIONE I 1.1 DISPOSIZIONI GENERALI 1.1.1 Competenze COMPETENZE REGIONALI (art.5 L.R. 38/2006 e s.m.i. art. 17 L.R. 28/1999 e s.m.i. - art. 8 L.R. 63/1995 e s.m.i). La Regione Piemonte stabilisce i requisiti

Dettagli

AREA PERSONE E ORGANIZZAZIONE SETTORE PERSONALE DOCENTE. Regolamento di Ateneo per la disciplina dei contratti di insegnamento e di tutorato

AREA PERSONE E ORGANIZZAZIONE SETTORE PERSONALE DOCENTE. Regolamento di Ateneo per la disciplina dei contratti di insegnamento e di tutorato AREA PERSONE E ORGANIZZAZIONE SETTORE PERSONALE DOCENTE Regolamento di Ateneo per la disciplina dei contratti di insegnamento e di tutorato Art. 1 - Definizioni 1. Ai fini del presente regolamento si intende:

Dettagli

PROVINCIA DI NOVARA. Piazza Matteotti, 1 - Tel. 0321.3781 - Fax 0321.36087

PROVINCIA DI NOVARA. Piazza Matteotti, 1 - Tel. 0321.3781 - Fax 0321.36087 PROVINCIA DI NOVARA Piazza Matteotti, 1 - Tel. 0321.3781 - Fax 0321.36087 Settore Formazione Professionale Lavoro Politiche Sociali DETERMINA n. 2524/2015 Proposta Formazione e Orientamento professionale/211

Dettagli

contratto in cui devono essere chiaramente indicati contenuti, tempi e costi.

contratto in cui devono essere chiaramente indicati contenuti, tempi e costi. contratto in cui devono essere chiaramente indicati contenuti, tempi e costi. STIPULA DELLA CONVENZIONE/AVVIO ATTIVITA' DI PROGETTO ATTRIBUZIONE CODICE PROGETTO E MATRICOLA ATTIVITA' Implementazione -

Dettagli

DISPOSIZIONI DI DETTAGLIO CATALOGO SICUREZZA 2013-2016

DISPOSIZIONI DI DETTAGLIO CATALOGO SICUREZZA 2013-2016 DISPOSIZIONI DI DETTAGLIO per il periodo 2015-2016 PER LA REALIZZAZIONE E LA GESTIONE DELLE ATTIVITÀ DI FORMAZIONE APPROVATE SUL CATALOGO SICUREZZA 2013-2016 COSTITUITO AI SENSI DEL BANDO APPROVATO CON

Dettagli

Regolamento per l accesso e la gestione

Regolamento per l accesso e la gestione FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA NEGLI STUDI PROFESSIONALI E NELLE AZIENDE COLLEGATE Regolamento per l accesso e la gestione al nuovo canale di finanziamento sperimentale

Dettagli

DISPOSIZIONI DI DETTAGLIO PER LA GESTIONE, IL CONTROLLO AMMINISTRATIVO E DI MONITORAGGIO DELLE ATTIVITA FORMATIVE PER APPRENDISTI ANNO 2008

DISPOSIZIONI DI DETTAGLIO PER LA GESTIONE, IL CONTROLLO AMMINISTRATIVO E DI MONITORAGGIO DELLE ATTIVITA FORMATIVE PER APPRENDISTI ANNO 2008 UNIONE EUROPEA REGIONE PIEMONTE FONDO SOCIALE EUROPEO Direzione Formazione Professionale - Lavoro Servizio Formazione Professionale Allegato A DISPOSIZIONI DI DETTAGLIO PER LA GESTIONE, IL CONTROLLO AMMINISTRATIVO

Dettagli

R E G O L A M E N T O A S S E N Z E, R I T A R D I E U S C I T E A N T I C I P A T E D E G L I A L U N N I

R E G O L A M E N T O A S S E N Z E, R I T A R D I E U S C I T E A N T I C I P A T E D E G L I A L U N N I ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE GONNESA Via Dettori, 10-09010 Gonnesa -CI Tel. e Fax 0781/45018 Codice Fiscale 90016590920- cod. meccanografico CAIC81400E e-mail caic81400e@istruzione.it CAIC81400E@Pec.istruzione.it

Dettagli

PREMESSA. Art. 1 Finalità Generali

PREMESSA. Art. 1 Finalità Generali PREMESSA A norma dell art. 8 della L.R. n. 15 del 07/08/2002, al comma 2 lettera g è attribuita alle Province la funzione relativa al riconoscimento e autorizzazione delle attività di Formazione Professionale

Dettagli

4) Ente organizzatore

4) Ente organizzatore REGOLAMENTIO DELL AVVISO PUBBLICO Corso di riqualificazione per Operatore Socio Sanitario (O.S.S.) 1) Riferimenti normativi - Accordo stipulato il 22 febbraio 2001 in sede di conferenza Stato Regioni tra

Dettagli

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE E VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE E VIAGGI DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE E VIAGGI DI ISTRUZIONE Il rispetto delle regole si rende necessario anche all esterno della scuola, in particolare durante le uscite scolastiche che costituiscono per gli

Dettagli

Apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere

Apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere ASSESSORADU DE SU TRABALLU, FORMATZIONE PROFESSIONALE, COOPERATZIONE E SEGURÀNTZIA SOTZIALE ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E SICUREZZA SOCIALE Apprendistato professionalizzante

Dettagli

Coordinamento istituzionale Regione - Province. APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE O CONTRATTO DI MESTIERE (art. 4 D.Lgs. n. 167/2012) 2012-2014

Coordinamento istituzionale Regione - Province. APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE O CONTRATTO DI MESTIERE (art. 4 D.Lgs. n. 167/2012) 2012-2014 Allegato B Coordinamento istituzionale Regione - Province APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE O CONTRATTO DI MESTIERE (art. 4 D.Lgs. n. 167/2012) 2012-2014 LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEI BANDI PROVINCIALI

Dettagli

AVVISO PER L INDIVIDUAZIONE DI SOGGETTI INTERESSATI AD EROGARE INTERVENTI DI FORMAZIONE DI BASE E TRASVERSALE DI CUI ALLA D.G.R. 4 DEL D.LGS.

AVVISO PER L INDIVIDUAZIONE DI SOGGETTI INTERESSATI AD EROGARE INTERVENTI DI FORMAZIONE DI BASE E TRASVERSALE DI CUI ALLA D.G.R. 4 DEL D.LGS. AVVISO PER L INDIVIDUAZIONE DI SOGGETTI INTERESSATI AD EROGARE INTERVENTI DI FORMAZIONE DI BASE E TRASVERSALE DI CUI ALLA D.G.R. 41 del 3/02/2012 NELL AMBITO DI CONTRATTI DI APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE

Dettagli

Prot. n. 29539 Cagliari, 27 Giugno 2011

Prot. n. 29539 Cagliari, 27 Giugno 2011 Prot. n. 29539 Cagliari, 27 Giugno 2011 Alle Imprese con Capacità Formativa Interna Alle Agenzie Formative Accreditate per la Macrotipologia C Oggetto: Circolare n. 3/11 BIS Apprendistato professionalizzante

Dettagli

DISPOSIZIONI DI DETTAGLIO CATALOGO SICUREZZA 2013-2014

DISPOSIZIONI DI DETTAGLIO CATALOGO SICUREZZA 2013-2014 DISPOSIZIONI DI DETTAGLIO PER LA REALIZZAZIONE E LA GESTIONE DELLE ATTIVITÀ DI FORMAZIONE APPROVATE SUL CATALOGO SICUREZZA 2013-2014 COSTITUITO AI SENSI DEL BANDO APPROVATO CON D.G.P. n. 1174-51274/2012

Dettagli

Prot. 4501/C12 Foggia, 22/05/2014

Prot. 4501/C12 Foggia, 22/05/2014 Prot. 4501/C12 Foggia, 22/05/2014 Ai Docenti del Liceo Scientifico Volta Sede All Albo Pretorio on line Al Sito internet Pon in chiaro Cosa fa la mia scuola BANDO PER IL RECLUTAMENTO DI RISORSE UMANE INTERNE

Dettagli

PROGETTAZIONE. Tipo documento:procedura di Accreditamento PROGETTAZIONE INDICE

PROGETTAZIONE. Tipo documento:procedura di Accreditamento PROGETTAZIONE INDICE Pag. 1 di 7 INDICE 1. Scopo e campo di applicazione 2. Termini e definizioni 3. Legenda 4. Documenti di riferimento 5. Modalità operative 6. Descrizione delle revisioni Copia controllata n. 4 RAF RA DIR

Dettagli

Oggetto: Biennio Formativo 200_/200_ - DGR n. del Avvio corsi Corsi di Terza Area.

Oggetto: Biennio Formativo 200_/200_ - DGR n. del Avvio corsi Corsi di Terza Area. su carta intestata dell Istituto Prot. n Cod. Ente Direzione Istruzione Oggetto: Biennio Formativo 200_/200_ - DGR n. del Avvio corsi Corsi di Terza Area. Corso n Titolo Ore Allievi iscritti Sede Il sottoscritto

Dettagli

DISPOSIZIONI DI DETTAGLIO

DISPOSIZIONI DI DETTAGLIO DISPOSIZIONI DI DETTAGLIO PER LA REALIZZAZIONE E LA GESTIONE DELLE ATTIVITÀ DI FORMAZIONE CONTINUA INDIVIDUALE DI CUI AL CATALOGO DELL OFFERTA FORMATIVA COSTITUITO AI SENSI DEL BANDO APPROVATO CON D.G.P.

Dettagli

CATALOGO INTERREGIONALE ALTA FORMAZIONE PROCEDURE DI GESTIONE DEI CORSI E PER L EROGAZIONE DEI VOUCHER REGIONE SICILIANA REV.01

CATALOGO INTERREGIONALE ALTA FORMAZIONE PROCEDURE DI GESTIONE DEI CORSI E PER L EROGAZIONE DEI VOUCHER REGIONE SICILIANA REV.01 CATALOGO INTERREGIONALE ALTA FORMAZIONE PROCEDURE DI GESTIONE DEI CORSI E PER L EROGAZIONE DEI VOUCHER REGIONE SICILIANA REV.01 maggio 2009 INDICE PREMESSA... 3 1. ACCETTAZIONE DELLE NORME E DELLE PROCEDURE

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE G. Tarantino Via Quasimodo, 4 70024 Gravina in Puglia (BARI) PEC:BAPS07000G@PEC.ISTRUZIONE.IT

LICEO SCIENTIFICO STATALE G. Tarantino Via Quasimodo, 4 70024 Gravina in Puglia (BARI) PEC:BAPS07000G@PEC.ISTRUZIONE.IT LICEO SCIENTIFICO STATALE G. Tarantino Via Quasimodo, 4 70024 Gravina in Puglia (BARI) PEC:BAPS07000G@PEC.ISTRUZIONE.IT Tel. 080.3267718 - Fax 080.3267789 C.F. 82014370728 C-1-FSE-2013-497 / D-1-FSE-2013-192

Dettagli

PIANIFICAZIONE,EROGAZIONE E CONTROLLO SERVIZI

PIANIFICAZIONE,EROGAZIONE E CONTROLLO SERVIZI ISTITUTO PROFESSIONALE ALBERGHIERO PARITARIO (D.D. n. 799 dell 11.12.2003) Via Brambilla,15 21100 Varese TEL 0332-286367 FAX 0332-233686 www.istitutodefilippi.it www.defilippivarese.it segreteria@istitutodefilippi.it

Dettagli

Apprendistato in somministrazione: espressione del parere di conformità sui piani formativi (PFA) e presentazione dei progetti relativi ai PFA

Apprendistato in somministrazione: espressione del parere di conformità sui piani formativi (PFA) e presentazione dei progetti relativi ai PFA Apprendistato in somministrazione: espressione del parere di conformità sui piani formativi (PFA) e presentazione dei progetti relativi ai PFA Versione approvata dal CdA del 26/11/2014 1 Premessa... 3

Dettagli

Gestione del personale

Gestione del personale LICEO ERASMO DA ROTTERDAM Gestione del personale Ambito funzionale Gestione delle risorse 1 Liceo Erasmo da Rotterdam PQ04gestione del personale_11_2010rev2 INDICE 1.1 OBIETTIVO 1.2 CAMPO D APPLICAZIONE

Dettagli

piemonte FONDO SOCIALE EUROPEO 2014-2020

piemonte FONDO SOCIALE EUROPEO 2014-2020 Mercato del Lavoro a.f. 2015-2016 NOTA INFORMATIVA SUGLI ASPETTI ATTUATIVI DEGLI INTERVENTI FORMATIVI FINALIZZATI ALLA LOTTA CONTRO LA DISOCCUPAZIONE Allegato A alla D.D. n 1-3062 del 25/01/2016 per la

Dettagli

DISPOSIZIONI DI DETTAGLIO PER LA GESTIONE E IL CONTROLLO DEL CATALOGO DEI SERVIZI PER IL LAVORO GARANZIA GIOVANI

DISPOSIZIONI DI DETTAGLIO PER LA GESTIONE E IL CONTROLLO DEL CATALOGO DEI SERVIZI PER IL LAVORO GARANZIA GIOVANI ALLEGATO A DISPOSIZIONI DI DETTAGLIO PER LA GESTIONE E IL CONTROLLO DEL CATALOGO DEI SERVIZI PER IL LAVORO GARANZIA GIOVANI DETERMINA DIRIGENZIALE 20 GENNAIO 2015, n. 12 e successive modifiche Approvazione

Dettagli

IIS "L.Di Savoia" Attività extrascolastiche

IIS L.Di Savoia Attività extrascolastiche Attività extrascolastiche Richiesta n. 5 giorni prima dell evento Approvazione del Dirigente Scolastico Circolare alunni n. 3 giorni prima dell evento con definizione docente accompagnatore e programma

Dettagli

PIANO PROVINCIALE ORIENTAMENTO OBBLIGO ISTRUZIONE E OCCUPABILITA 2010-2012

PIANO PROVINCIALE ORIENTAMENTO OBBLIGO ISTRUZIONE E OCCUPABILITA 2010-2012 PIANO PROVINCIALE ORIENTAMENTO OBBLIGO ISTRUZIONE E OCCUPABILITA 2010-2012 Disposizioni di dettaglio per la gestione e il controllo della realizzazione di progetti mirati alla lotta alla dispersione scolastica

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello Unico per le Attività Produttive Corso Sangallo, 38 52048 Monte San Savino (Arezzo) Da inoltrare utilizzando il Portale Regionale accessibile dal sito web del

Dettagli

Caronte FSE FAROS. Sistema di gestione e controllo dei progetti a unità di costo standard PO FSE 2007-2013 -----------------------------

Caronte FSE FAROS. Sistema di gestione e controllo dei progetti a unità di costo standard PO FSE 2007-2013 ----------------------------- Repubblica Italiana Regione Siciliana Assessorato Regionale dell Istruzione E della Formazione Professionale Dipartimento Regionale dell Istruzione e della Formazione Professionale Caronte FSE FAROS Sistema

Dettagli

Prot. n 5750 Polistena, 3 Luglio 2014

Prot. n 5750 Polistena, 3 Luglio 2014 ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE Michele Maria MILANO VIA DELLO SPORT, 25-89024 POLISTENA (RC) TEL. (0966) 931047 - FAX (0966) 940790 C.F. : 82000860807 C.M. RCTF030008 rctf030008@istruzione.it RCTF030008@PEC.ISTRUZIONE.IT

Dettagli

NOTA OPERATIVA DI MONITORAGGIO/GESTIONE ATTIVITÀ IeFP

NOTA OPERATIVA DI MONITORAGGIO/GESTIONE ATTIVITÀ IeFP PG. 177453 del 29/11/2012 Fasc. 14.3.3.3/2/2012 NOTA OPERATIVA DI MONITORAGGIO/GESTIONE ATTIVITÀ IeFP Il riferimento per la documentazione obbligatoria, da inviare alla Pubblica Amministrazione nelle fasi

Dettagli

REGOLAMENTO DELL'ALBO DEI TUTORS DEI CORSI DI FORMAZIONE ORGANIZZATI DALL'ISTITUTO "A.C. JEMOLO"

REGOLAMENTO DELL'ALBO DEI TUTORS DEI CORSI DI FORMAZIONE ORGANIZZATI DALL'ISTITUTO A.C. JEMOLO ALLEGATO A REGOLAMENTO DELL'ALBO DEI TUTORS DEI CORSI DI FORMAZIONE ORGANIZZATI DALL'ISTITUTO "A.C. JEMOLO" Art. 1 Oggetto, definizione e finalità 1. Il presente regolamento costituisce il disciplinare

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE SERVIZIO PREVENZIONE

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE SERVIZIO PREVENZIONE Direttiva sulle procedure di attuazione ed approvazione della modulistica per i percorsi di formazione dei Responsabili ed Addetti dei servizi di prevenzione e protezione (RSPP e ASPP) di cui all Accordo

Dettagli

L ordinamento di IeFP

L ordinamento di IeFP L ordinamento di IeFP della Regione Lombardia Procedure, disposizioni e adempimenti specifici DG Istruzione Formazione e Lavoro U.O. Sistema educativo e diritto allo studio PARTE PRIMA gestione percorsi

Dettagli

Corso R.S.P.P. Datore di Lavoro - Rischio Basso

Corso R.S.P.P. Datore di Lavoro - Rischio Basso in collaborazione con Ente Accreditato dalla Regione Veneto per la Formazione Continua e la Formazione Superiore Corso R.S.P.P. Datore di Lavoro - Rischio Basso L'art. 34 del D.Lgs. 81/2008 prevede la

Dettagli

AREA ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE SERVIZIO MONITORAGGIO DELLE ATTIVITA DI FORMAZIONE PROFESSIONALE - NB5. N.B. In rosso le principali novità

AREA ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE SERVIZIO MONITORAGGIO DELLE ATTIVITA DI FORMAZIONE PROFESSIONALE - NB5. N.B. In rosso le principali novità Direzione Istruzione, Formazione Professionale, Lavoro AREA ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE SERVIZIO MONITORAGGIO DELLE ATTIVITA DI FORMAZIONE PROFESSIONALE - NB5 Allegato A alla D.D. n 14-39885

Dettagli

Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la formazione continua. Manuale per le attività di Vigilanza e Controllo

Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la formazione continua. Manuale per le attività di Vigilanza e Controllo Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la formazione continua Manuale per le attività di Vigilanza e Controllo 1 Sommario 1. Vigilanza e Controllo... 3 2. Modalità e procedure di esercizio delle

Dettagli

PROVINCIA DI COSENZA

PROVINCIA DI COSENZA PROVINCIA DI COSENZA SETTORE FORMAZIONE PROFESSIONALE SERVIZIO ISPETTIVO E VIGILANZA Via C. Gabriele, 49 0984-483860 COSENZA VERBALE VISITA TECNICO-DIDATTICA - AMMINISTRATIVA ENTE GESTORE:. VIA... LOCALITA.

Dettagli

GUIDA OPERATIVA ALLEGATO 11 LINEE GUIDA PER LA PREDISPOSIZIONE DELLA DOMANDA DI RIMBORSO. Versione 1.1. 07/03/12

GUIDA OPERATIVA ALLEGATO 11 LINEE GUIDA PER LA PREDISPOSIZIONE DELLA DOMANDA DI RIMBORSO. Versione 1.1. 07/03/12 GUIDA OPERATIVA Interventi di Politiche attive in favore di percettori di ammortizzatori sociali in deroga e di indennità di disoccupazione speciale ALLEGATO 11 LINEE GUIDA PER LA PREDISPOSIZIONE DELLA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI MACCHINE E COMPONENTI DI SICUREZZA. Direttiva 2006/42/CE Allegato IX Esame CE del Tipo

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI MACCHINE E COMPONENTI DI SICUREZZA. Direttiva 2006/42/CE Allegato IX Esame CE del Tipo Pagina 1 di 6 INDICE 1 SCOPO E PREMESSA... 2 2 TERMINI E DEFINIZIONI... 2 2.1 Definizioni di tipo generale... 2 2.2 Definizioni relative alle Macchine e Componenti di Sicurezza... 2 3 ITER DI CERTIFICAZIONE...

Dettagli

BANDO DI RECLUTAMENTO DEL PERSONALE DOCENTE ESTERNO

BANDO DI RECLUTAMENTO DEL PERSONALE DOCENTE ESTERNO Regione Siciliana Progetto IUVARE - ID 535 CIP: 2007.IT.051.PO.003/II/D/F/9.2.1/0299 CUP: G46G13002970003 Ambito: FAS Sede di svolgimento: Milazzo (ME) BANDO DI RECLUTAMENTO DEL PERSONALE DOCENTE ESTERNO

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per a Basilicata Direzione Generale

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per a Basilicata Direzione Generale Potenza 27.12.2012 Scuola Capofila I.I.S. F.S.NITTI Via Anzio s.n.c. 85100 POTENZA Fax -0971-441638 pzis023004@istruzione.it itcnitti@interfree.it Scuola Polo I.T.C.G. D ALESSANDRO C.da Verneta 85042 -

Dettagli

COMUNE DI FILETTO REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 06 DEL 18.03.

COMUNE DI FILETTO REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 06 DEL 18.03. COMUNE DI FILETTO REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 06 DEL 18.03.2014 Indice Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento Art 2 Funzioni

Dettagli

INDIRIZZI PER LA GESTIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE RICONOSCIUTE

INDIRIZZI PER LA GESTIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE RICONOSCIUTE REGIONE TOSCANA Giunta Regionale Allegato A Direzione Generale Competitività del Sistema Regionale e Sviluppo delle Competenze Settore Formazione e Orientamento INDIRIZZI PER LA GESTIONE DELLE ATTIVITÀ

Dettagli

PER LA SCUOLA COMPETENZE E AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO

PER LA SCUOLA COMPETENZE E AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2014-2020 PER LA SCUOLA COMPETENZE E AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO I CONTROLLI I CONTROLLI DELL AUTORITÀ DI GESTIONE I controlli dell Autorità di Gestione riguarderanno gli

Dettagli

AVVISO PUBBLICO. PROGETTO AREA A RISCHIO E A FORTE PROCESSO IMMIGRATORIO A SCUOLA DI GIORNALISMO Progetto Miur

AVVISO PUBBLICO. PROGETTO AREA A RISCHIO E A FORTE PROCESSO IMMIGRATORIO A SCUOLA DI GIORNALISMO Progetto Miur ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ALDO MORO Scuole Statali: dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I Grado Via R. Salerno, 277 88065 GUARDAVALLE Tel. 0967/82130-82128 - Fax 0967/82130 AVVISO PUBBLICO PROGETTO

Dettagli

Guida Tecnica GBC Sintesi Gestione Dote Apprendistato 2012-2013

Guida Tecnica GBC Sintesi Gestione Dote Apprendistato 2012-2013 Guida Tecnica GBC Sintesi Gestione Dote Apprendistato 2012-2013 Presentazione Catalogo Servizi La presa in carico di un Apprendista da parte di un Ente di formazione presuppone la presentazione di un Catalogo

Dettagli

Prot. N. 3695 /A20 /pon Adrano, 11/12/2013. Il Dirigente Scolastico

Prot. N. 3695 /A20 /pon Adrano, 11/12/2013. Il Dirigente Scolastico II ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE - ADRANO Via Roma, 42 95031 ADRANO TEL./FAX 095/7692838 e-mail: ctic8a200g@istruzione.it PEC: ctic8a200g@pec.istruzione.it Codice Fiscale 80011020874 Prot. N. 3695 /A20

Dettagli

Linee guida delle procedure descritte nel presente manuale

Linee guida delle procedure descritte nel presente manuale Linee guida delle procedure descritte nel presente manuale 1. Registrazione utenti Per essere abilitati all invio delle comunicazioni è necessario che il datore di lavoro (soggetto obbligato) o suo delegato

Dettagli

Glossario. Regione Autonoma della Sardegna RAS: AdG: Autorità di Gestione del POR FSE Sardegna 2007-2013

Glossario. Regione Autonoma della Sardegna RAS: AdG: Autorità di Gestione del POR FSE Sardegna 2007-2013 Unione Europea Fondo Sociale Europeo Repubblica Italiana REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORADU DE S'IGIENE E SANIDADE E DE S'ASSISTÈNTZIA SOTZIALE ASSESSORATO DELL IGIENE, SANITA E DELL ASSISTENZA

Dettagli

COMUNE DI CARNAGO. (Provincia di Varese) Regolamento per il servizio di refezione. scolastica Scuola Elementare E.Fermi

COMUNE DI CARNAGO. (Provincia di Varese) Regolamento per il servizio di refezione. scolastica Scuola Elementare E.Fermi COMUNE DI CARNAGO (Provincia di Varese) Regolamento per il servizio di refezione scolastica Scuola Elementare E.Fermi Approvato con deliberazione di C.C. n. 44 del 20.12.2005 e modificato con deliberazione

Dettagli

Direzione Formazione Professionale Lavoro

Direzione Formazione Professionale Lavoro Direzione Formazione Professionale Lavoro Provincia di Novara DISPOSIZIONI DI DETTAGLIO PER LA GESTIONE ED IL CONTROLLO AMMINISTRATIVO INERENTE IL BANDO PROVINCIALE RELATIVO ALLA FORMAZIONE DEI LAVORATORI

Dettagli

Gestione amministrativa, della rendicontazione, della contabilità e del controllo economico (dei progetti finanziati)

Gestione amministrativa, della rendicontazione, della contabilità e del controllo economico (dei progetti finanziati) Doc.: PQ13 Rev.: 1 Data: 05/05/09 Pag.: 1 di 6 Gestione amministrativa, della rendicontazione, della contabilità e del controllo economico (dei progetti finanziati) EMESSA DA: VERIFICATA DA: APPROVATA

Dettagli

AVVISO PUBBLICO n. 1/2011 CATALOGO INTERREGIONALE ALTA FORMAZIONE

AVVISO PUBBLICO n. 1/2011 CATALOGO INTERREGIONALE ALTA FORMAZIONE 19923 Regione Puglia ALLEGATO B P.O. PUGLIA 2007 2013 Fondo Sociale Europeo ASSE V TRANSNAZIONALITA E INTERREGIONALITA AVVISO PUBBLICO n. 1/2011 CATALOGO INTERREGIONALE ALTA FORMAZIONE PROCEDURE DI GESTIONE

Dettagli

COMUNE DI DESENZANO DEL GARDA AREA SERVIZI ALLA PERSONA SERVIZI CULTURALI

COMUNE DI DESENZANO DEL GARDA AREA SERVIZI ALLA PERSONA SERVIZI CULTURALI AVVISO PER LA SELEZIONE DI DOCENTI PER I CORSI DI LINGUE ESTERE ANNO ACCADEMICO 2015/2016 e 2016/2017 (con riserva di utilizzare le graduatorie anche per gli anni 2017/2018 e 2018/2019) organizzati dal

Dettagli

SCUOLA SUPERIORE DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO

SCUOLA SUPERIORE DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO SCUOLA SUPERIORE DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO ART. 1 NORME GENERALI ART. 2 OBBLIGHI DEGLI ALLIEVI ART. 3 PERCORSO INTEGRATIVO ART. 4 DIDATTICA FRONTALE ART. 5 DIDATTICA INTERATTIVA ART. 6 ACCESSO AI

Dettagli

AVVISO DI PROCEDURA DI SELEZIONE

AVVISO DI PROCEDURA DI SELEZIONE Allegato A AVVISO DI PROCEDURA DI SELEZIONE Procedura di selezione di progetti per l attuazione di un corso di formazione di Operatore Socio Sanitario (OSS) di 1.200 ore per n. 60 posti-allievo- anno formativo

Dettagli

Regolamento per il conferimento di incarichi di insegnamento presso l Università degli Studi di Siena Art. 1 - Definizioni - per corsi di studio

Regolamento per il conferimento di incarichi di insegnamento presso l Università degli Studi di Siena Art. 1 - Definizioni - per corsi di studio Regolamento per il conferimento di incarichi di insegnamento presso l Università degli Studi di Siena (Emanato con D.R. n. 1529 del 17.10.2012, pubblicato all Albo on line di Ateneo in data 18.10.2012

Dettagli

FORMULARIO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI FORMATIVI PER LA PARTECIPAZIONE AL GRAN PRIX DELLA FORMAZIONE EDIZIONE N 5 ANNO 2015

FORMULARIO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI FORMATIVI PER LA PARTECIPAZIONE AL GRAN PRIX DELLA FORMAZIONE EDIZIONE N 5 ANNO 2015 FORMULARIO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI FORMATIVI PER LA PARTECIPAZIONE AL GRAN PRIX DELLA FORMAZIONE EDIZIONE N 5 ANNO 2015 TITOLO DEL PROGETTO: ENTE/IMPRESA PROPONENTE 1 Alla GIURIA DEL GRAN PRIX

Dettagli

LINEE GUIDA PER L EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE INTERNA

LINEE GUIDA PER L EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE INTERNA LINEE GUIDA PER L EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE INTERNA Versione 01 25/10/2012 Indice PREMESSA... 2 1 ACCETTAZIONE CONDIZIONI GENERALI PER L EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE INTERNA... 2 2 DEFINIZIONE MODULI

Dettagli

$ &% ' %( #$$ &45('$ & ## & 645& &$ & ( &%#6 " (--0!!#! !( (!/!,,1!,!#!,,1!.!.! !"! # #$ % &! * +"!#,!! -!-!*!% -,!,!,! "!.!&/#!#++ ""! *!,!0-!

$ &% ' %( #$$ &45('$ & ## & 645& &$ & ( &%#6  (--0!!#! !( (!/!,,1!,!#!,,1!.!.! !! # #$ % &! * +!#,!! -!-!*!% -,!,!,! !.!&/#!#++ ! *!,!0-! !"! # #$ % %$ %%&& # ' #&$&$'* &$& &! * +"!#,!! $ &% #' $ ( %)% ## (%( # # $ &'$ -!-!*!% -,!,!,! "!.!&/#!#++ ""! ' %( #$$ &45('$ & ## & 645& &$ & ( &%#6 " (--0!!#!!( (!/!,,1!,!#!,,1!.!.! *!,!0-! 2-",3-"

Dettagli

LINEE GUIDA DOCENTI EVENTI FORMATIVI. REDAZIONE ed APPROVAZIONE STATO DELLE REVISIONI

LINEE GUIDA DOCENTI EVENTI FORMATIVI. REDAZIONE ed APPROVAZIONE STATO DELLE REVISIONI REDAZIONE ed APPROVAZIONE REDAZIONE APPROVAZIONE DIR CAF DIR STATO DELLE REVISIONI REV. N. PARAGRAFI REVISIONATI DESCRIZIONE REVISIONE DATA 0 - Prima Stesura 25.02.2010 1 Tutti Revisione tutti i paragrafi

Dettagli

Le attività del progetto dovranno essere avviate entro 3 mesi dalla stipula della convenzione pena la revoca del finanziamento

Le attività del progetto dovranno essere avviate entro 3 mesi dalla stipula della convenzione pena la revoca del finanziamento PROCEDURE PER LA GESTIONE DEGLI INTERVENTI FINANZIATI TRAMITE AVVISO PUBBLICO - POR Toscana FSE 2007-2013 Normativa di riferimento DGRT n. 1179/19.12.2011 e s.m.i. Dopo l approvazione del progetto l Amministrazione

Dettagli

Regolamento didattico del corso di studio MAGISTRALE in Economia e Management Marittimo Portuale

Regolamento didattico del corso di studio MAGISTRALE in Economia e Management Marittimo Portuale Regolamento didattico del corso di studio MAGISTRALE in Economia e Management Marittimo Portuale Art. 1 Premessa e ambito di competenza Art. 2 Requisiti di ammissione. Modalità di verifica Il presente

Dettagli

REGOLAMENTO VISITE DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VISITE DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO VISITE DI ISTRUZIONE ART. 1 - MOTIVAZIONI Le visite d istruzione devono essere coerenti con gli obiettivi educativi e didattici del corso di studi e si possono distinguere in: a- visite dirette

Dettagli

VADEMECUM. Viaggi di istruzione e visite guidate. Anno Scolastico 2013/14

VADEMECUM. Viaggi di istruzione e visite guidate. Anno Scolastico 2013/14 ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO L. PIRANDELLO SCUOLA INFANZIA, PRIMARIA, SECONDARIA DI 1 GRADO E LICEO SCIENTIFICO VIA ENNA n 7 - Tel. e Fax 0922/97043992010 - LAMPEDUSA E LINOSA (AG) C.F. 80006700845 VADEMECUM

Dettagli

Scheda Attività Corsuale

Scheda Attività Corsuale Scheda Attività Corsuale * Ai sensi della legge 675/96 si comunica che i dati contenuti nel presente formulario verranno utilizzati unicamente per la gestione dei progetti e per le interazioni tra Regione

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PROVINCIALE 2015

AVVISO PUBBLICO PROVINCIALE 2015 DIREZIONE SERVIZI AI CITTADINI E IMPRESE Settore Formazione e Istruzione AVVISO PUBBLICO PROVINCIALE 2015 APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE O CONTRATTO DI MESTIERE (art. 4 - D.Lgs. n. 167/2011) Modalità

Dettagli

Destinatari Dote Riqualificazione: Dote Ricollocazione Congruità Politiche attive/accordi sindacali accordi relativi all intervento B SEMPRE

Destinatari Dote Riqualificazione: Dote Ricollocazione Congruità Politiche attive/accordi sindacali accordi relativi all intervento B SEMPRE Destinatari 1 Chi sono i destinatari della Dote Lavoro iqualificazione e icollocazione? Sono destinatari di Dote iqualificazione: i lavoratori in Cassa integrazione guadagni in deroga alla normativa vigente

Dettagli

LITTLE ENGLISH SCHOOL Modulo di Ammissione

LITTLE ENGLISH SCHOOL Modulo di Ammissione LITTLE ENGLISH SCHOOL Modulo di Ammissione ATTACCARE CORTESEMENTE UNA FOTO DELLO STUDENTE Dati del bambino Nome e Cognome Sesso F M Nazionalità Classe d inserimento Presunta durata della permanenza Lingua

Dettagli

Il contenuto del registro prevede, oltre al programma svolto, le firme dei partecipanti e del personale docente.

Il contenuto del registro prevede, oltre al programma svolto, le firme dei partecipanti e del personale docente. ALLEGATO B INDICAZIONI UTILI ALLA PREDISPOSIZIONE: DEL REGISTRO DIDATTICO E DI PRESENZA PER LA RILEVAZIONE DI ATTIVITA FORMATIVE; DEL REGISTRO CARICO E SCARICO RELATIVO AL MATERIALE DI CONSUMO; DELLE SCHEDE

Dettagli

Regolamento d organizzazione SCUOLA PUBBLICA DI MUSICA

Regolamento d organizzazione SCUOLA PUBBLICA DI MUSICA COMUNE DI POGGIBONSI Regolamento d organizzazione SCUOLA PUBBLICA DI MUSICA di POGGIBONSI (delibera G.C. n. 64 del 29.05.2007) INDICE Art. 1 - Finalità principali Art. 2 - Indirizzi e attività Art. 3 -

Dettagli

FRA. il (Soggetto Consultante), in rappresentanza dei propri associati, rappresentato da, nato a il, C.F., che interviene nella qualità di del,

FRA. il (Soggetto Consultante), in rappresentanza dei propri associati, rappresentato da, nato a il, C.F., che interviene nella qualità di del, SCHEMA DI CONVENZIONE FRA LA PROVINCIA DI BOLOGNA E (SOGGETTO CONSULTANTE) PER LA PARTECIPAZIONE DI QUEST ULTIMO, QUALE INTERMEDIARIO DEL CITTADINO, ALLA FASE DI SPERIMENTAZIONE DI EROGAZIONE DEI SERVIZI

Dettagli

MODALITA DI ACCESSO E DI UTILIZZAZIONE DEI LABORATORI DI INFORMATICA DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO E DELLA SCUOLA PRIMARIA

MODALITA DI ACCESSO E DI UTILIZZAZIONE DEI LABORATORI DI INFORMATICA DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO E DELLA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO OLGA ROVERE DI RIGNANO FLAMINIO (RM) A.S. 2011-2012 MODALITA DI ACCESSO E DI UTILIZZAZIONE DEI LABORATORI DI INFORMATICA DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO E DELLA SCUOLA PRIMARIA

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL CONTO FORMATIVO AZIENDALE

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL CONTO FORMATIVO AZIENDALE LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL CONTO FORMATIVO AZIENDALE Roma - 22 settembre 2015 IL CONTO FORMATIVO AZIENDALE (CFA) Le imprese aderenti a For.Agri versano all INPS lo 0,30% delle retribuzioni dei propri

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE opzione economico sociale CORSO SERALE

LICEO DELLE SCIENZE UMANE opzione economico sociale CORSO SERALE Liceo Antonio Rosmini - Trento LICEO DELLE SCIENZE UMANE opzione economico sociale CORSO SERALE ISCRIZIONE Il Liceo delle Scienze umane opz. economico sociale corso serale è rivolto a studenti che abbiano

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE G. MARCONI. 80058-Torre Annunziata Via Roma Trav.Sian Tel. (081) 8611083 - Fax (081) 8611083

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE G. MARCONI. 80058-Torre Annunziata Via Roma Trav.Sian Tel. (081) 8611083 - Fax (081) 8611083 ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE G. MARCONI 80058-Torre Annunziata Via Roma Trav.Sian Tel. (081) 8611083 - Fax (081) 8611083 Web: itimarconi.it-e-mail:natf060008@istruzione.it Prot. N 3360/ B 29 Del 25/10/2010

Dettagli