Sabina Langer Charo Segré Mara Clementi Maria Barbuscia. Lettere in movimento. Crescere consapevoli oggi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sabina Langer Charo Segré Mara Clementi Maria Barbuscia. Lettere in movimento. Crescere consapevoli oggi"

Transcript

1 Sabina Langer Charo Segré Mara Clementi Maria Barbuscia Lettere in movimento Crescere consapevoli oggi

2 Sabina Langer Charo Segré Mara Clementi Maria Barbuscia Lettere in movimento Crescere consapevoli oggi

3 Copyright 2012 Zanichelli editore S.p.A., Bologna [6338] I diritti di elaborazione in qualsiasi forma o opera, di memorizzazione anche digitale su supporti di qualsiasi tipo (inclusi magnetici e ottici), di riproduzione e di adattamento totale o parziale con qualsiasi mezzo (compresi i microfilm e le copie fotostatiche), i diritti di noleggio, di prestito e di traduzione sono riservati per tutti i paesi. L acquisto della presente copia dell opera non implica il trasferimento dei suddetti diritti né li esaurisce. Per le riproduzioni ad uso non personale (ad esempio: professionale, economico, commerciale, strumenti di studio collettivi, come dispense e simili) l editore potrà concedere a pagamento l autorizzazione a riprodurre un numero di pagine non superiore al 15% delle pagine del presente volume. Le richieste per tale tipo di riproduzione vanno inoltrate a Centro Licenze e Autorizzazioni per le Riproduzioni Editoriali (CLEARedi) Corso di Porta Romana, n Milano e sito web L editore, per quanto di propria spettanza, considera rare le opere fuori del proprio catalogo editoriale, consultabile al sito La fotocopia dei soli esemplari esistenti nelle biblioteche di tali opere è consentita, oltre il limite del 15%, non essendo concorrenziale all opera. Non possono considerarsi rare le opere di cui esiste, nel catalogo dell editore, una successiva edizione, le opere presenti in cataloghi di altri editori o le opere antologiche. Nei contratti di cessione è esclusa, per biblioteche, istituti di istruzione, musei ed archivi, la facoltà di cui all art ter legge diritto d autore. Maggiori informazioni sul nostro sito: Realizzazione editoriale: Redazione: Francesca Zanasi Panza e Alberta Garini Progetto grafico: Galline a pois di Sara Travella Impaginazione: Sara Travella, Taiyo Shimura, Laura Marelli Ricerca iconografica: Giorgia Tolfo Disegni: Giorgio Garofalo e Matteo Vattani (illustrazioni dei brani), Giorgio Sommacal con la collaborazione di Laura Stroppi (ad Alta Leggibilità e Laboratorio) Correzione bozze: Manuela Polimeni Contributi: Rilettura critica: Giovanna Leoni Realizzazione e-book: Redazione: Francesca Zanasi Panza Progettazioneesecutivaesvilupposoftware:duDATs.r.l.,Bologna correzione e-book: Francesca Zanasi Panza Copertina: Progetto grafico: Miguel Sal & C., Bologna Realizzazione: Roberto Marchetti Immagine di copertina: Artwork Miguel Sal & C., Bologna; disegni di Giorgio Garofalo e Matteo Vattani Prima edizione: febbraio 2012 L impegno a mantenere invariato il contenuto di questo volume per un quinquennio (art. 5 legge n. 169/2008) è comunicato nel catalogo Zanichelli, disponibile anche online sul sito ai sensi del DM 41 dell 8 aprile 2009, All. 1/B. File per diversamente abili L editore mette a disposizione degli studenti non vedenti, ipovedenti, disabili motori o con disturbi specifici di apprendimento i file pdf in cui sono memorizzate le pagine di questo libro. Il formato del file permette l ingrandimento dei caratteri del testo e la lettura mediante software screen reader. Le informazioni su come ottenere i file sono sul sito Suggerimenti e segnalazione degli errori Realizzare un libro è un operazione complessa, che richiede numerosi controlli: sul testo, sulle immagini e sulle relazioni che si stabiliscono tra essi. L esperienza suggerisce che è praticamente impossibile pubblicare un libro privo di errori. Saremo quindi grati ai lettori che vorranno segnalarceli. Per segnalazioni o suggerimenti relativi a questo libro scrivere al seguente indirizzo: Le correzioni di eventuali errori presenti nel testo sono pubblicate nel sito Zanichelli editore S.p.A. opera con sistema qualità certificato CertiCarGraf n. 477 secondo la norma UNI EN ISO 9001:2008

4 Sabina Langer Charo Segré Mara Clementi Maria Barbuscia Lettere in movimento Crescere consapevoli oggi

5 Piano dell opera VOLUME 1 LA POESIA E LA NATURA VOLUME 2 LA POESIA E LA NATURA Accoglienza PRONTI, VIA! capitolo 1 TROPPO UMANI! Favole e racconti di animali Genere: Favola Tema: Noi e gli animali capitolo 2 SGUARDI SUL MONDO Miti, leggende e luoghi Genere: Miti e leggende Tema: A casa, nel mondo capitolo 3 C ERA UNA VOLTA E C È ANCORA Fiabe e rapporti familiari Genere: Fiaba Tema: In famiglia capitolo 4 EROI DI IERI E DI OGGI Epica e grandi imprese Genere: Epica Tema: Imprese eroiche o quasi Strumenti ANALISI DEL TESTO Repertorio delle abilità integrate 1 Invito alla lettura TANTI MOTIVI PER LEGGERE capitolo 1 RAGAZZE E RAGAZZI Avventura, amicizia e amore Genere: Avventura Tema: Amicizia e amore capitolo 2 MONDI DA SCOPRIRE Fantasy e migrazioni Genere: Fantasy Tema: Persone in movimento capitolo 3 MISTERI E GIUSTIZIA Gialli, diritti e doveri Genere: Giallo Tema: Diritti e uguaglianza capitolo 4 POSSIBILI FUTURI Fantascienza e progetti per un mondo migliore Genere: Fantascienza Tema: Ecologia e stili di vita Strumenti ANALISI DEL TESTO: IL ROMANZO Repertorio delle abilità integrate 2 POESIA E LETTERATURA LA POESIA E LA NATURA IV POESIA capitolo 1 La poesia e la natura capitolo 2 L emozione della poesia capitolo 3 La poesia ai giorni nostri LETTERATURA Un percorso dedicato a conoscere la vita e la poetica dei maggiori autori della letteratura italiana dalle origini al Novecento.

6 VOLUME 3 LA POESIA E LA NATURA AD ALTA LEGGIBILITÀ LA POESIA E LA NATURA Orientamento SCEGLIERE IL FUTURO capitolo 1 RACCONTARSI e CRESCERE Lettera, diario, autobiografia e adolescenza Genere: Lettera, diario, autobiografia Tema: Diventare grandi capitolo 2 UN MONDO DI COMUNICAZIONI Articoli e globalizzazione Genere: Articoli di giornale Tema: Comunicazione e mondo globale capitolo 3 AFFRONTARE I CONFLITTI Romanzi di formazione e racconti di guerra Genere: Romanzo di formazione Tema: Persone in guerra Tre libretti, uno per anno, progettati per facilitare il lavoro in classi plurilivello. Così nuovi italiani e alunni con difficoltà possono lavorare insieme ai compagni partendo dagli stessi materiali. Ogni libro si compone di quattro capitoli, ciascuno con: - teoria semplificata; - due brani, tratti dal rispettivo capitolo dell antologia, resi ad alta leggibilità, con attività graduate e approfondimenti sulla lingua italiana; - una verifica di base. Teoria e attività sono appunto ad Alta leggibilità: i periodi sono brevi e per i termini non specialistici si usano le parole dell italiano fondamentale dello Zingarelli, che raccoglie i 5400 lemmi di maggior frequenza d uso. capitolo 4 RIFLETTERE SUL MONDO Saggi e aspettative per il futuro Genere: Saggio Tema: Pensare mondi migliori Strumenti VERSO L ESAME Repertorio delle abilità integrate 3 Lavagna interattiva multimediale L e-book per il docente contiene attività interattive su Altri linguaggi a partire da materiale multimediale, brani aggiuntivi con attività, mappe ed esercizi interattivi, ascolti. Una novità è il significato di tutte le parole del libro sullo Zingarelli a portata di clic. V

7 La struttura dei capitoli In ogni capitolo si affiancano due sezioni antologiche, relative a un genere letterario e a un tema. Capitolo 1 RACCONTARSI E CRESCERE Lettera, diario, autobiografia Illustrazioni e domande vi motivano a confrontarvi e a condividere le conoscenze che già avete sugli argomenti trattati nel capitolo. In ogni capitolo approfondite la conoscenza di un genere letterario. Due o tre brani avvicinano al genere letterario e costituiscono la base per costruire la teoria. Attraverso le attività diventate protagonisti e scoprite gli elementi caratteristici del genere. Imparate anche un metodo di studio. Potete apprezzare brani provenienti da diverse culture e paesi del mondo anche grazie alle conoscenze teoriche che avete acquisito sul genere letterario. Alta leggibilità: questi brani sono trattati in modo da permettere anche a chi ha più difficoltà di comprenderli e apprezzarli. Più difficile: i brani più complessi costituiscono una sfida per i più bravi. Che cosa sappiamo già? Genere Lettera, diario, autobiografia Per farsi un idea Antonio Gramsci Lettera al figlio Delio 36 Ruth Maier Siamo stati aggrediti! 39 PER SAPERNE DI PIÙ La razza ariana 40 Simone de Beauvoir I miei primi anni 43 Costruiamo insieme la teoria Condividere l esperienza personale 46 La lettera 47 Il diario 50 PER SAPERNE DI PIÙ Il blog, un diario telematico 51 L autobiografia 52 Godiamoci la lettura Dino Buzzati Caro amico ti scrivo 54 Galila Ron-Feder Caro me stesso 59 PER SAPERNE DI PIÙ Diari e lettere d invenzione 63 Charles Darwin Diario di un naturalista giramondo 65 Italo Calvino Autobiografia di uno spettatore 70 Nassera Chohra Volevo diventare bianca 73 Primo Levi Rita e lo zinco 79 Facciamo il punto Ripassiamo 84 Prepariamoci per l interrogazione 85 Verifica finale 87 Benedetta Tobagi In principio era il vuoto 87 VI In questa sezione imparate a ripassare, a prepararvi per l interrogazione e ad autovalutare il vostro percorso di apprendimento. Vi esercitate nella verifica e nella prova nazionale INVALSI. Obiettivi Per conoscere

8 e adolescenza I brani del Tema sviluppano un argomento affrontato nel Genere (per esempio: gli animali, la famiglia, gli eroi). Attraverso le attività potete riflettere individualmente e confrontarvi in classe. Tema Diventare grandi Anne Frank Vita segreta di un adolescente 90 CITTADINI ATTIVI Crescere nel confronto 94 Natalia Ginzburg Rapporti umani 96 Beatrice Masini Crescere, che fatica! 101 Hermann Hesse Il primo corteggiamento 105 Fëdor Dostoevskij Mettersi alla prova 109 Laboratorio Raccontarsi e crescere Alleniamo le abilità 114 Arricchiamo il lessico 127 Potete ragionare sulla convivenza, i diritti e i doveri a partire dalla Costituzione italiana e da elementi di educazione civica. Attività creative e divertenti offrono l occasione di lavorare insieme, conoscere parole nuove e mettere in pratica ciò che avete imparato nel capitolo. Esercitate anche le abilità (leggere, ascoltare, parlare, scrivere, studiare) approfondite nel Repertorio delle abilità integrate. Da fare insieme 129 Verso l esame Prepariamoci per la prova nazionale 132 Joyce Lussu Da chi discendo 132 Prepariamoci per la prova scritta 136 Prepariamoci per il colloquio 140 Io la penso così! L autovalutazione 144 ON LINE Jurij Naghibin Il mio primo amore Katherine Mansfield Il primo ballo Questa sezione vi accompagna in maniera graduale nella preparazione per l esame. Ogni brano del Godiamoci la lettura e del Tema propone un attività per esercitarvi nelle tipologie di prova. Negli Strumenti Verso l esame trovate spiegazioni teoriche riguardo a ogni prova. Per riflettere Il percorso può essere integrato con materiali aggiuntivi online e con le attività per la lavagna interattiva multimediale presenti nell e-book. VII

9 Indice Orientamento SCEGLIERE IL FUTURO Capitolo 1 RACCONTARSI E CRESCERE Lettera, diario, autobiografia e adolescenza CONOSCERE SE STESSI Daniel Pennac Ero un somaro 2 COME MI VEDO, COME MI VEDONO 4 ATTITUDINI E INTERESSI 6 Motivazioni allo studio 7 Motivazione e impegno 8 LE MIE COMPETENZE 10 Punti di forza e di debolezza 12 RIFLESSIONI CONCLUSIVE 13 PENSARE AL FUTURO Mario Lodi Da grande io 14 Un momento di svolta 16 SOGNI PER IL FUTURO 17 Realizzabile e irrealizzabile 18 COMPROMESSI TRA SOGNI E REALTÀ 20 Fabio Volo I compromessi 20 PROGETTARE E SCEGLIERE Rita Levi Montalcini La decisione 22 RIFLESSIONI SU STUDIO E LAVORO 26 Il lavoro che vorrei 27 AREE DI INTERESSE E SETTORI LAVORATIVI 28 Possibili percorsi formativi 29 IL CURRICULUM VITAE 30 RIFLESSIONI CONCLUSIVE 32 Che cosa sappiamo già? Genere Lettera, diario, autobiografia Per farsi un idea Antonio Gramsci Lettera al figlio Delio 36 Ruth Maier Siamo stati aggrediti! 39 PER SAPERNE DI PIÙ La razza ariana 40 Simone de Beauvoir I miei primi anni 43 Costruiamo insieme la teoria Condividere l esperienza personale 46 La lettera 47 Il diario 50 PER SAPERNE DI PIÙ Il blog, un diario telematico 51 L autobiografia 52 Godiamoci la lettura Dino Buzzati Caro amico ti scrivo 54 Galila Ron-Feder Caro me stesso 59 PER SAPERNE DI PIÙ Diari e lettere d invenzione 63 Charles Darwin Diario di un naturalista giramondo 65 Italo Calvino Autobiografia di uno spettatore 70 Nassera Chohra Volevo diventare bianca 73 Primo Levi Rita e lo zinco 79 Facciamo il punto Ripassiamo 84 Prepariamoci per l interrogazione 85 Verifica finale 87 Benedetta Tobagi In principio era il vuoto 87 VIII

10 Tema Diventare grandi Studiare Alimentazione e crescita 124 REPERTORIO 6. L espansione Anne Frank Vita segreta di un adolescente 90 CITTADINI ATTIVI Crescere nel confronto 94 Natalia Ginzburg Rapporti umani 96 Beatrice Masini Crescere, che fatica! 101 Hermann Hesse Il primo corteggiamento 105 Fëdor Dostoevskij Mettersi alla prova 109 Laboratorio Raccontarsi e crescere Alleniamo le abilità Ascoltare La vita su un lenzuolo 114 REPERTORIO 5. La sintesi Ricordo il giorno in cui Salah Methnani Immigrato 114 Osservare L immagine di sé 115 Parlare Messaggio in segreteria 117 Edmond Rostand Cyrano de Bergerac 117 Canoni di bellezza femminile 118 Un messaggio per i posteri 120 Videoblog 120 Arricchiamo il lessico Comunicare con gli emoticon 127 Lettere formali 128 Da fare insieme Frasi da diario 129 Una lettera aperta 130 Adolescenti: come ci vedono e come ci sentiamo 131 Verso l esame Prepariamoci per la prova nazionale 132 Joyce Lussu Da chi discendo 132 Prepariamoci per la prova scritta 136 Prepariamoci per il colloquio 140 Io la penso così! L autovalutazione 144 ON LINE Jurij Naghibin Il mio primo amore Katherine Mansfield Il primo ballo Scrivere Pagine autobiografiche 121 REPERTORIO 7. Scritti in prima persona Esercizi di stile 122 Raymond Queneau Esercizi di stile 122 Lettera a un personaggio famoso 123 REPERTORIO 7. Scritti in prima persona IX

11 Capitolo 2 UN MONDO DI COMUNICAZIONI Articoli e globalizzazione Che cosa sappiamo già? Genere Articolo di giornale Per farsi un idea Giovanni Cerruti La Padania colorata dai sikh 148 PER SAPERNE DI PIÙ I sikh 149 Maria Laura Rodotà Più amici grazie a Facebook? Quelli veri sono (solo) due 151 Costruiamo insieme la teoria Giornali, quotidiani e gazzette 154 PER SAPERNE DI PIÙ La storia dei quotidiani 156 Il quotidiano 157 PER SAPERNE DI PIÙ I colori della cronaca 159 L informazione e internet 159 I costi e la pubblicità 160 Le tipologie di articolo 161 La struttura dell articolo 164 Godiamoci la lettura Jose Antonio Vargas La mia vita da immigrato clandestino 168 Silvia Passini Beppe Severgnini. In punta di lingua 174 David Randall Lo scrittore interiore 179 Barbara Kingsolver L acqua è vita 183 Enrico Franceschini Il record degli Strauss: un anno di rifiuti in un solo sacchetto 190 Claudio Magris L urlo universale della natura e la coscienza (perduta) del pericolo 194 PER SAPERNE DI PIÙ Catastrofe in Giappone 197 Facciamo il punto Ripassiamo 200 Prepariamoci per l interrogazione 203 Verifica finale 204 Marco Bassetti Space migrants: un gioco contro la discriminazione 204 Tema Comunicazione e mondo globale Riccardo Luna Jovanotti: Perché internet è l ombelico del mondo 206 PER SAPERNE DI PIÙ Copyright e Creative Commons 208 Tuiavii di Tiavea, Erich Scheurmann Dei luoghi della finta vita e delle molte carte 210 Sumaya Abdel Qader Porto il velo 215 PER SAPERNE DI PIÙ Le seconde generazioni 218 CITTADINI ATTIVI Cittadini del mondo globale 220 Bruce Chatwin L arte dei Pintupi 222 Bill Keller La trappola di Twitter 227 Laboratorio Un mondo di comunicazioni Alleniamo le abilità Ascoltare Acqua libera, acqua venduta 232 Professione reporter 232 Ryszard Kapuściński Autoritratto di un reporter 232 Osservare La storia dei mezzi di comunicazione 233 Le fotografie che informano 235 Parlare Pro e contro internet 237 REPERTORIO 2. Argomentare Giornalista radiofonico 237 Scrivere Cronista per un giorno 238 REPERTORIO 8. La cronaca Di persona o attraverso lo schermo 238 Riflessioni sulla globalizzazione 239 REPERTORIO 9. L articolo di commento REPERTORIO 11. Il testo argomentativo X

12 Studiare La distribuzione della ricchezza nel mondo 241 REPERTORIO 2. Argomentare Anissa Becerra Internet ci rende stupidi? 243 Internet e il nostro cervello 243 Arricchiamo il lessico Il lessico di internet 246 Uno zoo in redazione 247 Da fare insieme La buona educazione nel web 248 REPERTORIO 1. La discussione partecipata Condurre un inchiesta 249 Nativi digitali 250 Michele Smargiassi Vita da nativi digitali. Ecco i nostri bambini di ultima generazione 250 Verso l esame Prepariamoci per la prova nazionale 252 Alessandro Baricco Noi ragazzi tra calcio, parole e sentimenti pensavamo che durasse per sempre 252 Prepariamoci per la prova scritta 256 Prepariamoci per il colloquio 262 Io la penso così! L autovalutazione 266 ON LINE Gian Carlo Blangiardo, Alessandro Ursic Baby sette miliardi Igiaba Scego Un finlandese, un inglese, un italiana XI

13 Capitolo 3 AFFRONTARE I CONFLITTI Romanzi di formazione e racconti di guerra Che cosa sappiamo già? Genere Romanzo di formazione Per farsi un idea Alberto Manzi La grande prova 270 PER SAPERNE DI PIÙ La prova iniziatica 272 John Fante e Rudolph Borchert Il mio modello 274 Costruiamo insieme la teoria Un percorso di crescita 278 LA RICCHEZZA DELLE PAROLE Adolescenti e teenager 278 PER SAPERNE DI PIÙ Borghesia 279 I romanzi di formazione nel tempo 280 Le caratteristiche del romanzo di formazione 282 Godiamoci la lettura Italo Calvino Sempre sugli alberi 284 Amos Oz Un nemico per amico 290 Jerome David Salinger Il compagno di stanza 297 Lalla Romano Via da casa 301 PER SAPERNE DI PIÙ Autobiografie e romanzi di formazione 302 Charles Dickens Non voglio rubare! 305 Joseph Conrad La linea d ombra 310 Tema Persone in guerra Irène Némirovsky Piccole grandi gioie 322 Primo Levi La storia di Avrom 327 PER SAPERNE DI PIÙ Alcuni cenni sulla Seconda guerra mondiale 330 Pierercole Musini La nonviolenza di Gandhi 333 Alen Č ustović Vittime innocenti 338 PER SAPERNE DI PIÙ La guerra torna in Europa 338 CITTADINI ATTIVI Contro la guerra 342 Annika Thor Solidarietà 344 PER SAPERNE DI PIÙ I bambini nei mass media 348 Emilio Lussu Feritoia n Laboratorio Affrontare i conflitti Alleniamo le abilità Ascoltare La sensazione che stia iniziando qualcosa 356 Enrico Brizzi Alex e Adelaide 356 Le parole-finestra, le parole-muro 356 Ruth Bebermeyer Le parole sono finestre 356 Facciamo il punto Ripassiamo 316 Prepariamoci per l interrogazione 317 Verifica finale 318 Hermann Hesse Siddharta lascia la casa paterna 318 XII

14 Osservare Rappresentare la guerra 358 Parlare Il mio commento 360 REPERTORIO 3. Commentare un testo narrativo In cerca di pace 360 Shirin Ebadi Donne in cerca di pace 360 REPERTORIO 2. Argomentare Studiare L obiezione di coscienza 363 Don Milani L obbedienza non è più una virtù 363 REPERTORIO 4. Comprendere un testo argomentativo Definizioni e storia della nonviolenza 365 REPERTORIO 10. La relazione REPERTORIO 13. Costruire mappe concettuali Scrivere Un momento di svolta 366 Il mio percorso di formazione 367 Il mio no alla guerra 367 REPERTORIO 11. Il testo argomentativo Da fare insieme Riconoscere le origini dei conflitti 369 Billi Rosen La guerra di Anna 369 La comunicazione nonviolenta 371 Le tappe della vita 373 REPERTORIO 13. Costruire mappe concettuali Verso l esame Prepariamoci per la prova nazionale 374 Anton Čechov Inizio di un viaggio 374 Prepariamoci per la prova scritta 378 Prepariamoci per il colloquio 384 Io la penso così! L autovalutazione 388 ON LINE Erri de Luca Il bumeran Robert Sheckley La guerra del futuro Arricchiamo il lessico I conflitti e la nonviolenza 368 Il vocabolario nonviolento 368 XIII

15 Capitolo 4 RIFLETTERE SUL MONDO Saggi e aspettative per il futuro Che cosa sappiamo già? Genere Saggio Per farsi un idea Ernst Hans Gombrich Un nemico della storia 392 Robert Gilmore A Quantilandia 396 Costruiamo insieme la teoria Il saggio: un assaggio di conoscenza 402 LA RICCHEZZA DELLE PAROLE Saggio 403 Il saggio nel Settecento 403 Le caratteristiche del saggio 406 Godiamoci la lettura C.W. Ceram Il giovane povero che trovò un tesoro 410 Vittorio Zucconi I giovani Sioux 415 Luca Novelli In viaggio con Darwin 420 Tim Flannery Il grande oceano aereo 426 Luigi Garlando Giovanni e la mafia 430 Lucy e Stephen Hawking Come nasce una stella 436 PER SAPERNE DI PIÙ La fusione e la fissione nucleare 440 Facciamo il punto Ripassiamo 442 Prepariamoci per l interrogazione 443 Verifica finale 444 Gherardo Colombo, Marina Morpurgo Società verticale e orizzontale 444 Tema Pensare mondi migliori Ray Bradbury Una casa amorevole? 448 Don Milani e la scuola di Barbiana Cara prof, ecco le nostre riforme 453 LA RICCHEZZA DELLE PAROLE L etimologia di scuola 455 CITTADINI ATTIVI La scuola dell obbligo 456 Alexander Langer Lettera a San Cristoforo 458 Nick Hornby Diventare buoni? 463 Rita Levi Montalcini Il futuro ai giovani 467 Laboratorio Riflettere sul mondo Alleniamo le abilità Ascoltare Una chiacchierata preistorica 472 Roy Lewis Un vulcano portatile 472 Geometria e società 474 Edwin A. Abbott Flatlandia 474 Osservare Pubblicità per mondi migliori 477 Parlare Cambiare il mondo a piccoli passi 480 REPERTORIO 2. Argomentare Informarsi per proteggere l ambiente 481 Scrivere La storia di una goccia d acqua 482 Utopie e distopie 483 Studiare Uno stile di vita sano 484 La conversione ecologica 486 Alexander Langer La conversione ecologica 486 XIV

16 Arricchiamo il lessico Verso l esame Un lessico per un mondo migliore 487 REPERTORIO 13. Costruire mappe concettuali Il lessico per argomentare ed esporre 489 Da fare insieme La decrescita: iniziamo oggi 490 Buono, etico ed ecologico 492 Non sprecare e non spendere: baratta! 492 Creare una banca del tempo 493 Insieme per un mondo migliore 493 Prepariamoci per la prova nazionale 494 Jostein Gaarder Filosofia per la corrispondenza 494 Prepariamoci per la prova scritta 498 Prepariamoci per il colloquio 500 Io la penso così! L autovalutazione 504 ON LINE Annette Wieviorka L antisemitismo Richard Bach Nato per volare XV

17 Strumenti ti Verso l esame Repertorio delle abilità integrate 3 1. Competenze trasversali e di cittadinanza La prova nazionale La prova scritta d italiano Il colloquio pluridisciplinare 511 Tra ascoltare e parlare 1. La discussione partecipata 514 Parlare 2. Argomentare Commentare un testo narrativo 519 Leggere 4. Comprendere un testo argomentativo 521 Scrivere 5. La sintesi L espansione Scritti in prima persona La cronaca: un testo informativo L articolo di commento La relazione Il testo argomentativo 543 Studiare 12. Organizzare le conoscenze Costruire mappe concettuali 549 XVI

18 scegliere il futuro La scelta della scuola superiore è un momento importante e una buona occasione per iniziare a chiederti che cosa vorresti fare da grande. In queste pagine potrai sognare ad occhi aperti sul tuo futuro, per poi riflettere in maniera costruttiva su quali tra le tue aspirazioni siano realizzabili e quali compromessi dovrai accettare. Per poter fare la scelta giusta è però necessario conoscere se stessi, partire dai propri interessi e abilità bl e prendere coscienza dei propri punti di forza e di debolezza. Avrai così l occasione di interrogarti sul tipo di professione che vorresti svolgere e scoprirai quali scuole superiori siano più adatte a te. CONOSCERE SE STESSI SI Daniel Pennac Ero un somaro 2 COME MI VEDO, COME MI VEDONO 4 ATTITUDINI E INTERESSI 6 Motivazione allo studio 7 Motivazione e impegno 8 LE MIE COMPETENZE 10 Punti di forza e di debolezza 12 RIFLESSIONI CONCLUSIVE 13 PENSARE AL FUTURO Mario Lodi Da grande io Un momento di svolta 16 SOGNI PER IL FUTURO 17 Realizzabile e irrealizzabile 18 COMPROMESSI TRA SOGNI E REALTÀ 20 Fabio Volo I compromessi 20 PROGETTARE E SCEGLIERE Rita Levi Montalcini La decisione RIFLESSIONI SU STUDIO E LAVORO Il lavoro che vorrei 27 AREE DI INTERESSE E SETTORI LAVORATIVI 28 Possibili percorsi formativi 29 IL CURRICULUM VITAE 30 RIFLESSIONI CONCLUSIVE 32

19 CONOSCERE SE STESSI Il noto scrittore francese Daniel Pennac, nato nel 1944, ha insegnato per oltre trent anni. In Diario di scuola, da cui è tratto il brano, parla di sé e del proprio rapporto con la scuola. riprovazione refrattario disortografico incline propenso. parascolastica inattitudine invalicabile esorcizzare aliossi ridanciano teste di serie insolenza Ero un somaro Daniel Pennac Insomma, andavo male a scuola. Ogni sera della mia infanzia tornavo a casa perseguitato dalla scuola. I miei voti sul diario dicevano la riprovazione 1 dei miei maestri. Quando non ero l ultimo della classe, ero il penultimo. (Evviva!) Refrattario 2 dapprima all aritmetica, poi alla matematica, profondamente disortografico 3, poco incline 4 alla memorizzazione delle date e alla localizzazione dei luoghi geografici, inadatto all apprendimento delle lingue straniere, ritenuto pigro (lezioni non studiate, compiti non fatti), portavo a casa risultati pessimi che non erano riscattati né dalla musica, né dallo sport né peraltro da alcuna attività parascolastica 5. «Capisci? Capisci o no quello che ti spiego?» Non capivo. Questa inattitudine 6 a capire aveva radici così lontane che la famiglia aveva immaginato una leggenda per datarne le origini: il mio apprendimento dell alfabeto. Ho sempre sentito dire che mi ci era voluto un anno intero per imparare la lettera a. La lettera a, in un anno. Il deserto della mia ignoranza cominciava al di là dell invalicabile 7 b. «Niente panico, tra ventisei anni padroneggerà perfettamente l alfabeto.» Così ironizzava mio padre per esorcizzare 8 i propri timori. [...] Eppure, esteriormente, pur non essendo agitato, ero un bambino di grande vivacità che amava giocare. Bravissimo alle biglie e agli aliossi 9, imbattibile a palla prigioniera, campione del mondo nelle battaglie di cuscini, amavo giocare. Piuttosto chiacchierone e ridanciano 10, diciamo pure burlone, mi facevo degli amici a tutti i livelli della classe, fra i somari, certo, ma anche fra le teste di serie 11 - non avevo pregiudizi. Più di qualunque cosa, alcuni insegnanti mi rimproveravano questa 2

20 Daniel Pennac Ero un somaro allegria. Oltre che privo di bravura, ero anche pieno di insolenza 12. Il minimo della buona educazione, per un somaro, è essere discreto: nato morto sarebbe l ideale. Ma la vitalità era vitale per me, se così si può dire. Il gioco mi salvava dall amarezza che provavo non appena ripiombavo nella mia vergogna solitaria. Mio Dio, la solitudine del somaro nella vergogna di non fare mai quello che è giusto! E il desiderio di fuggire... Ho provato presto il desiderio di fuggire. Dove? Non è chiaro: diciamo fuggire da me stesso, tuttavia dentro di me. Ma in un io che fosse accettato dagli altri. Diario di scuola UN ALUNNO PER NIENTE PROMETTENTE Non sempre le persone che hanno avuto successo nella vita hanno dimostrato fin dalla prima infanzia di possedere spiccate doti di intelligenza o talento. Rispondi a voce alle domande su quanto raccontato da Pennac. a. b. c. d. e. FUTURO IMPREVEDIBILE Daniel Pennac, da piccolo, non avrebbe mai immaginato che da grande avrebbe amato tanto la scuola da diventare insegnante, né tanto meno che sarebbe diventato uno scrittore conosciuto in tutto il mondo. Quale futuro assolutamente inaspettato potrebbe toccare a te? Immagina qualcosa che adesso ti sembra del tutto incredibile e al di fuori della tua portata e scrivi un breve testo. 3

21 conoscere se stessi COME MI VEDO, COME MI VEDONO Rifletti sul tuo carattere e su come ti vedono le persone che ti circondano. a. io i miei compagni i miei insegnanti i miei genitori 4

22 come mi vedo, come mi vedono io i miei compagni i miei insegnanti i miei genitori prepotente... b

23 conoscere se stessi ATTITUDINI E INTERESSI - - Rifletti sulla tua esperienza scolastica e sulle attività extrascolastiche che hai svolto finora per individuare i tuoi interessi e le tue attitudini. a b a b c d c. I... d e e

24 ATTITUDINI E INTERESSI MOTIVAZIONE ALLO STUDIO 1. Pensa alla tua motivazione allo studio e indica con una crocetta le opzioni che ritieni più adeguate per te. Io studio... per non ricevere punizioni dai miei genitori per prendere bei voti ed essere premiato/a dai miei genitori per essere ammirato/a dai compagni per essere stimato/a dagli insegnanti per avere più possibilità di trovare lavoro da grande per mettermi alla prova perché mi piace imparare cose nuove per rendermi utile alla società per non deludere i miei genitori per essere invidiato/a dai compagni per essere il migliore della classe per avere conoscenze e capacità che mi permettano di capire meglio la realtà per poter fare un lavoro che mi faccia guadagnare bene perché mi obbligano a studiare perché so che è necessario perché non voglio essere costretto a svolgere un lavoro non qualificato, faticoso e malpagato per fare bella figura quando parlo con gli altri per non essere preso/a in giro in classe perché mi piace usare la testa e tenerla allenata altro... 7

25 conoscere se stessi 2. Ragiona sulle motivazioni individuate e svolgi le attività. a.... b. c.... MOTIVAZIONE E IMPEGNO 1. Indica quanto ti piacciono le seguenti attività: P A M 8

26 Motivazione e impegno 2. A partire da quanto è emerso dall attività precedente, rifletti ed esponi quanto e come sentirti a tuo agio ed essere motivato/a influisca sul tuo impegno. Mi piace molto stare a contatto con la natura, mi impegno a curare il giardino. Non mi piace fare attività sportive, quindi non mi impegno in Educazione motoria

27 conoscere se stessi LE MIE COMPETENZE Indica con una crocetta le affermazioni in cui ti riconosci. Nel caso tu ritenga di possedere in modo spiccato una specifica competenza, colora anche la stella. COMPETENZE LOGICHE a. b. c. d. e. - COMPETENZE DI TIPO MATEMATICO/SCIENTIFICO a. b. c. d. e. COMPETENZE LINGUISTICHE a. b. c. d. e. COMPETENZE MOTORIE a. b. c. d. 10

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI

L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Mi figura dla rujenedes Meine Sprachenfigur La mia figura delle lingue Silvia Goller Scuola dell infanzia Santa Cristina/Val Gardena Le bambine e i bambini

Dettagli

Relazione per l adozione del testo L AVVENTURA DEL LETTORE versione compatta con espansioni multimediali di S. Beccaria - I. Bosio - E.

Relazione per l adozione del testo L AVVENTURA DEL LETTORE versione compatta con espansioni multimediali di S. Beccaria - I. Bosio - E. Scuola Anno scolastico Sezioni Relazione per l adozione del testo L AVVENTURA DEL LETTORE versione compatta con espansioni multimediali di S. Beccaria - I. Bosio - E. Schiapparelli Edizioni il capitello,

Dettagli

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) PER COMINCIARE: IL TESTO, I TESTI Es, Misto (Verbale/Non verbale) Fumetto Verbale Non verbale (Visivo/Acustico)

Dettagli

ESSERE FELICI E MEGLIO!

ESSERE FELICI E MEGLIO! ESSERE FELICI E MEGLIO! I 5 MOTIVI PER ESSERLO di Carla Favazza Questo manuale contiene materiale protetto dalle leggi sul Copyright nazionale ed internazionale. Qualsiasi riproduzione senza il consenso

Dettagli

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI 1 ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO / CAROSINO Anno scolastico 2013-2014 QUESTIONARIO CONOSCITIVO Nota: Il presente questionario è predisposto per gli alunni del

Dettagli

TIMSS & PIRLS 2011. Questionario studenti. Field Test. Classe quarta primaria. Etichetta identificativa

TIMSS & PIRLS 2011. Questionario studenti. Field Test. Classe quarta primaria. Etichetta identificativa Etichetta identificativa TIMSS & PIRLS 2011 Field Test Questionario studenti Classe quarta primaria Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e formazione via Borromini,

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

Progetto di plesso Scuola primaria di Lama Anno scolastico 2014/2015

Progetto di plesso Scuola primaria di Lama Anno scolastico 2014/2015 Progetto di plesso Scuola primaria di Lama Anno scolastico 2014/2015 Segui sempre le 3 R : Rispetto per te stesso. Rispetto per gli altri. Responsabilità per le tue azioni. (Dalai Lama) Impara le regole,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO "ALBERTO MANZI" - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO - CALITRI

ISTITUTO COMPRENSIVO ALBERTO MANZI - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO - CALITRI ISTITUTO COMPRENSIVO "ALBERTO MANZI" - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO - CALITRI 1 PER QUEST ANNO DESIDEREREI Per questo nuovo inizio di anno scolastico desidererei una scuola senza atti di bullismo,

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini PROGETTO DI PLESSO SCUOLA PRIMARIA PIERANTONIO a. s. 2014/2015 PREMESSA La scuola rappresenta lo spazio

Dettagli

Educazione di genere: impossibile non farla

Educazione di genere: impossibile non farla Educazione di genere: impossibile non farla Inizia prima della nascita Riguarda loro, ma innanzitutto noi Riguarda la soggettività individuale ma anche la struttura sociale E la struttura sociale a sua

Dettagli

Allegato 2. Anna Magnani II anno Classe C2 Tutor: Isa Maria Sozzi RELAZIONE FINALE

Allegato 2. Anna Magnani II anno Classe C2 Tutor: Isa Maria Sozzi RELAZIONE FINALE Allegato 2 Anna Magnani II anno Classe C2 Tutor: Isa Maria Sozzi RELAZIONE FINALE Il progetto è stato modificato rispetto alla griglia di progettazione presentata a giugno. Il tempo che è stato possibile

Dettagli

La Scuola Secondaria di Primo Grado

La Scuola Secondaria di Primo Grado La Scuola Secondaria di Primo Grado È un ambiente educativo sereno, nel quale i ragazzi imparano solide nozioni di base e un efficace metodo di studio, utilizzando le nuove tecnologie, la rete internet

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

Traguardi di sviluppo delle competenze al termine della scuola secondaria di primo grado.( come da Indicazioni Nazionali per il curricolo)

Traguardi di sviluppo delle competenze al termine della scuola secondaria di primo grado.( come da Indicazioni Nazionali per il curricolo) ISTITUTO COMPRENSIVO SALVADOR ALLENDE Paderno Dugnano Linee progettuali disciplinari CLASSI TERZE - a.s.2014-2015 AREA DISCIPLINARE : Linguistico-artistica-espressiva MATERIA: ITALIANO FINALITA DELLA DISCIPLINA

Dettagli

PROGETTO STAR BENE INSIEME A SCUOLA

PROGETTO STAR BENE INSIEME A SCUOLA CLASSI PRIME A/B ANNO SCOLASTICO 2014 2015 PROGETTO STAR BENE INSIEME A SCUOLA Premessa Le attuali classi prime sono composte da 44 alunni, 35 dei quali provengono dalla scuola dell Infanzia del quartiere

Dettagli

MATERIA ITALIANO PROGRAMMAZIONE INIZIALE

MATERIA ITALIANO PROGRAMMAZIONE INIZIALE MATERIA ITALIANO PROGRAMMAZIONE INIZIALE ANNO SCOLASTICO: 2014-2015 INSEGNANTE: Claudia Palone CLASSE: 1A SETTORE: socio-sanitario INDIRIZZO: odontotecnico FINALITA DELLA DISCIPLINA (finalità formative

Dettagli

Joseph Roth Il primo della classe

Joseph Roth Il primo della classe Lavoro di gruppo elaborato nel corso ALIS VII (2006-2007) - Sportello Stranieri di Ponte S. Pietro Lavoro di gruppo coordinato da M. Baccanelli Supervisione di C. Ghezzi NARRARE ESPERIENZE PERSONALI Testo

Dettagli

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI Lo scrittore Jacopo Olivieri ha incontrato gli alunni delle classi quarte e quinte della scuola A. Aleardi del plesso di Quinto nelle giornate del 18 e 19 febbraio

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM Biblioteca Interculturale Mobile Nei libri il mondo Classe I - II A docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti

Dettagli

Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare. Disciplina: Lingua italiana IL DIARIO

Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare. Disciplina: Lingua italiana IL DIARIO Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare Disciplina: Lingua italiana IL DIARIO Livello: A2 Gruppo 12 Autori: Bombini Lucia, Dal Pos Claudia, Galet Daniela, Pradal Paola Anna, Simionato Francesca

Dettagli

PUNTI DI FORZA PERSONALI: Questo sono io

PUNTI DI FORZA PERSONALI: Questo sono io PUNTI DI FORZA PERSONALI: Questo sono io Creatività / ingegno Risolvo i problemi in modo diverso Riesco a pensare a cose nuove facilmente Ho idee visionarie Sviluppo nuove opportunità e le metto in pratica

Dettagli

QUESTIONARIO STUDENTE

QUESTIONARIO STUDENTE Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2008 2009 QUESTIONARIO STUDENTE Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

Studio dei casi Scuole medie superiori

Studio dei casi Scuole medie superiori Valutazione dei progetti: Valutazione formativa Studio dei casi Scuole medie superiori Allegorie in una classe di quinto superiore Gli studenti del quinto superiore nella classe della professoressa Marta

Dettagli

CURRICOLO DISCIPLINARE DI ITALIANO ASCOLTO E PARLATO. Traguardi per lo sviluppo delle competenze. Obiettivi di apprendimento( conoscenze e

CURRICOLO DISCIPLINARE DI ITALIANO ASCOLTO E PARLATO. Traguardi per lo sviluppo delle competenze. Obiettivi di apprendimento( conoscenze e CURRICOLO DISCIPLINARE DI ITALIANO ASCOLTO E PARLATO Traguardi per lo sviluppo delle competenze 1.Partecipa a scambi comunicativi con compagni ed insegnanti, formulando messaggi chiari e pertinenti Obiettivi

Dettagli

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B (Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B A.s. 2010/2011 1 Con un genitore o di un adulto che ti conosce bene, rivivi il momento bellissimo della tua nascita e poi, con il suo aiuto, raccogli foto,

Dettagli

Introduzione L insegnante: Oggi impareremo a conoscere le nostre capacità e quelle degli altri. Impareremo anche come complementarsi a vicenda.

Introduzione L insegnante: Oggi impareremo a conoscere le nostre capacità e quelle degli altri. Impareremo anche come complementarsi a vicenda. www.gentletude.com Impara la Gentilezza 5 FARE COMPLIMENTI AGLI ALTRI Guida Rapida Obiettivi: i bambini saranno in grado di: di identificare i talenti e i punti di forza propri e degli altri, e scoprire

Dettagli

Sostegno a Distanza. Scuola San José Honduras

Sostegno a Distanza. Scuola San José Honduras Sostegno a Distanza Scuola San José Honduras COMUNICAZIONE GENERALE 2010 222 I.- INTRODUZIONE- Cari amici, con la presente comunicazione desideriamo raccontarvi le attività realizzate grazie al sostegno

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE «PANTINI PUDENTE» VASTO (CH) IL MAGGIO DEI LIBRI nella SCUOLA

Dettagli

Progetto Accoglienza [1 settimana scolastica dal 15 Settembre al 19 Settembre 2014]

Progetto Accoglienza [1 settimana scolastica dal 15 Settembre al 19 Settembre 2014] Progetto Accoglienza [1 settimana scolastica dal 15 Settembre al 19 Settembre 2014] Scuola Primaria di Alseno Classi coinvolte: dalla 1 alla 5 Giorni: da lunedì 15 a venerdì 19 Settembre 2014 Orario antimeridiano:

Dettagli

LA RETE SIAMO NOI QUESTIONARIO N

LA RETE SIAMO NOI QUESTIONARIO N LA RETE SIAMO NOI QUESTIONARIO N CIAO! Abbiamo bisogno di te. Vogliamo sapere come i ragazzi e le ragazze della tua età usano il cellulare e la rete Internet. Non scrivere il tuo nome. 1. Sei? 1 Un ragazzo

Dettagli

Ciao, siamo Ma e Tita due bambini che frequentano la scuola primaria di Ranco. Vieni con noi a scoprire le meraviglie della nostra scuola

Ciao, siamo Ma e Tita due bambini che frequentano la scuola primaria di Ranco. Vieni con noi a scoprire le meraviglie della nostra scuola Ciao, siamo Ma e Tita due bambini che frequentano la scuola primaria di Ranco. Vieni con noi a scoprire le meraviglie della nostra scuola La scuola inizia alle 7.50. Noi bambini ci ritroviamo nel cortile

Dettagli

Sondaggio Lettura, Testi Testi scolastici, libri libri digitali e uso uso dell'e book reader

Sondaggio Lettura, Testi Testi scolastici, libri libri digitali e uso uso dell'e book reader Scuola media Foscolo Bolzano Sondaggio Lettura, Testi Testi scolastici, libri libri digitali e uso uso dell'e book reader 1 Descrizione Il presente sondaggio Lettura, Testi scolastici, libri digitali e

Dettagli

UN REGALO INASPETTATO

UN REGALO INASPETTATO PIANO DI LETTURA dai 5 anni UN REGALO INASPETTATO FERDINANDO ALBERTAZZI Illustrazioni di Barbara Bongini Serie Bianca n 64 Pagine: 48 Codice: 566-0469-6 Anno di pubblicazione: 2012 L AUTORE Scrittore e

Dettagli

UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C

UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C P A G I N A 1 UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C Giorno 27 novembre, noi alunni della classe 5^ A Primaria del plesso Romana, ci siamo recati presso la sede centrale dell Istituto comprensivo Piero

Dettagli

IL METODO DI STUDIO PAOLA BRUNELLO

IL METODO DI STUDIO PAOLA BRUNELLO IL METODO DI STUDIO PAOLA BRUNELLO APPRENDIMENTO L apprendimento è un processo attivo di costruzione di conoscenze, abilità e competenze in un contesto di interazione dei ragazzi con gli insegnanti, i

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

LETTERA AI MIEI FIGLI...

LETTERA AI MIEI FIGLI... 26 aprile 2012 LETTERA AI MIEI FIGLI... Cari bambini Greta e Tommaso, in futuro spero di avervi come figli. Ho molti desideri per voi, uno di questi è che completiate gli studi fino all Università e che

Dettagli

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010.

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. Introduzione E appena passato il tempo delle feste. Tradizionale è lo scambio di regali Quale il regalo

Dettagli

LA BIOGRAFIA LINGUISTICA

LA BIOGRAFIA LINGUISTICA LA BIOGRAFIA LINGUISTICA Lavoro di gruppo: Casapollo, Frezza, Perrone e Rossi Classi coinvolte: 5 classi di scuola primaria e 5 classi di scuola secondaria di primo grado Docenti coinvolti: 3 della scuola

Dettagli

o saper formulare con i compagni riflessioni ed ipotesi interpretative, non su richiesta del docente, ma in modo il più spontaneo possibile

o saper formulare con i compagni riflessioni ed ipotesi interpretative, non su richiesta del docente, ma in modo il più spontaneo possibile RELAZIONE FINALE PROGETTO COMPETENZE IN CRESCITA. Laboratorio 2 1) TITOLO: Il gusto della lettura 2) CLASSE: Classi della scuola dell infanzia (solo bambini di 5 anni) Classi prime, seconde e quarte della

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO F.lli Viano da Lessona di BRUSNENGO

ISTITUTO COMPRENSIVO F.lli Viano da Lessona di BRUSNENGO ISTITUTO COMPRENSIVO F.lli Viano da Lessona di BRUSNENGO Scuola dell Infanzia di Brusnengo PREMESSA: La programmazione annuale si sviluppa attraverso sette unità di apprendimento. Il presente compito di

Dettagli

Il percorso di integrazione degli studenti con disabilità visiva

Il percorso di integrazione degli studenti con disabilità visiva Il percorso di integrazione degli studenti con disabilità visiva Alunna iscritta al I anno indirizzo IGEA a.s. 2005/2006 Anatolmia congenita bilaterale Ricostruzione estetica occhi con protesi Insegnante

Dettagli

Copyright 2015 #STORYSELLING!

Copyright 2015 #STORYSELLING! 1 di 112 - Tutti i diritti riservati - Ogni diritto sui contenuti di questo prodotto è riservato ai sensi della normativa vigente. La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale,

Dettagli

L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle

L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle proteste dei docenti contro le ultime disposizioni del governo, avevamo deciso di non offrire nessuna attività extra-

Dettagli

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 Sintesi per le partecipanti Laboratorio LAVORO 1 e 2 Progetto Leadership femminile aprile-giugno 2013 Elena Martini Francesca Maria Casini Vanessa Moi 1 LE ATTESE E LE MOTIVAZIONI

Dettagli

IL DIARIO DI LABORATORIO DELLA MIA CLASSE

IL DIARIO DI LABORATORIO DELLA MIA CLASSE DIRE FARE E PENSARE IL DIARIO DI LABORATORIO DELLA MIA CLASSE SCUOLA dell Infanzia SEZIONE A. FUSARI Altavilla Vic.na BAMBINI GRANDI LABORATORIO/PROGETTO REALIZZAZIONE MURALES Anno Scolastico 2014-2015

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli VOLUME 3 1 GIANLUIGI BALLARANI Autore di Esami No Problem Esami No Problem Tecniche per

Dettagli

OFFERTA FORMATIVA ANNO 2015/2016

OFFERTA FORMATIVA ANNO 2015/2016 OFFERTA FORMATIVA ANNO 2015/2016 La PNL per la Leadership personale e professionale COMUNICATORI STRAORDINARI! Sempre più spesso ci capita di dover parlare in pubblico. Talvolta vi siamo costretti da circostanze

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A Periodico della classe IV A Scuola elementare A. Sabin Anno Scolastico 2011/2012 INDICE 1. Presentazione: perché un giornalino 2. Cosa succede a scuola: elezioni del consiglio dei ragazzi 3. Scrittori

Dettagli

Fine classe terza COMPETENZE SPECIFICHE CONOSCENZE ABILITÀ METODOLOGIA/ STRATEGIE COMUNI. Lessico approfondito relativo agli argomenti trattati.

Fine classe terza COMPETENZE SPECIFICHE CONOSCENZE ABILITÀ METODOLOGIA/ STRATEGIE COMUNI. Lessico approfondito relativo agli argomenti trattati. ISTITUTO COMPRENSIVO 3 VICENZA DIPARTIMENTO DI LINGUA STRANIERA CURRICOLO DI INGLESE SCUOLA SECONDARIA COMPETENZE CHIAVE EUROPEE Comunicazione in lingua straniera Fine classe terza COMPETENZE SPECIFICHE

Dettagli

Progetto continuità scuola dell infanzia scuola primaria

Progetto continuità scuola dell infanzia scuola primaria PREMESSA In relazione alle più recenti indicazioni ministeriali nelle quali viene valorizzata l autonomia scolastica, i progetti per la continuità didattico - educativa rappresentano un ambito di valutazione

Dettagli

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Associazione di Volontariato per la Qualità dell Educazione UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Esplora con noi il mondo del volontariato! con il contributo della con il patrocinio Comune di Prepotto Club UNESCO

Dettagli

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Via dei Carpani 19/B 31033 Castelfranco V. ( TV ) Pag. 1 di 10 Anno Scolastico 2015-2016 PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Disciplina ITALIANO Classe PRIMA DATI IN EVIDENZA IN PREMESSA (richiami al

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Romanzi, avventure,parole,figure. Le ore azzurre delle letture tu senza orologio le misurerai. I libri non finiscono mai B. Tognolini LIBRI A..

Romanzi, avventure,parole,figure. Le ore azzurre delle letture tu senza orologio le misurerai. I libri non finiscono mai B. Tognolini LIBRI A.. ISTITUTO COMPRENSIVO U. FERRARI DI CASTELVERDE SCUOLA DELL INFANZIA DI CORTE DE FRATI Romanzi, avventure,parole,figure. Le ore azzurre delle letture tu senza orologio le misurerai. I libri non finiscono

Dettagli

Perché un libro di domande?

Perché un libro di domande? Perché un libro di domande? Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano. Indira Gandhi Fin dai primi anni di vita gli esseri umani raccolgono informazioni e scoprono il mondo facendo

Dettagli

L' amico del cuore. I testi base. Nuova edizione. 1 a -2 a -3 a. 4 a -5 a. M.I.O.BOOK Studente. M.I.O.BOOK Studente

L' amico del cuore. I testi base. Nuova edizione. 1 a -2 a -3 a. 4 a -5 a. M.I.O.BOOK Studente. M.I.O.BOOK Studente L' amico del cuore Nuova edizione I testi base Studente Studente 1 a -2 a -3 a Cultura ed educazione insieme Nell elaborazione del testo si è voluto coniugare l aspetto culturale con l aspetto educativo,

Dettagli

Accordo di rete per l innovazione della didattica Studenti 2.0: educare ai media le nuove generazioni

Accordo di rete per l innovazione della didattica Studenti 2.0: educare ai media le nuove generazioni Accordo di rete per l innovazione della didattica Studenti 2.0: educare ai media le nuove generazioni Documentazione del lavoro svolto Anno scolastico 2010/2011 Scuola Primaria Statale Pennabilli Capoluogo

Dettagli

INDAGINE SULLA LETTURA, IL TEMPO LIBERO E I CONSUMI CULTURALI NELLA CITTÀ DI AVELLINO

INDAGINE SULLA LETTURA, IL TEMPO LIBERO E I CONSUMI CULTURALI NELLA CITTÀ DI AVELLINO CITTADINI PER LE BIBLIOTECHE AVELLINESI PRESIDIO DEL LIBRO AVELLINO Associazione senza scopo di lucro INDAGINE SULLA LETTURA, IL TEMPO LIBERO E I CONSUMI CULTURALI NELLA CITTÀ DI AVELLINO Ti chiediamo,

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

Virginia Evans - Jenny Dooley

Virginia Evans - Jenny Dooley Virginia Evans - Jenny Dooley Virginia Evans - Jenny Dooley CONTENTS A letter for you (Una lettera per te)... p. 5 I. Language Passport (Passaporto linguistico)... p. 7 II. Language Biography (Biografia

Dettagli

I corsi Open di FirstMaster

I corsi Open di FirstMaster I corsi Open di FirstMaster FIRSTMASTER Vuoi pubblicare i tuoi libri? Gratis 2 guide e 4 corsi online per pubblicare i tuoi libri Open FirstMaster Per pubblicare i tuoi libri, 2 guide e 4 corsi gratis

Dettagli

BOZZA DEL CURRICULO VERTICALE DI EDUCAZIONE DELLA LETTURA: BIENNIO SC. SEC. DI 2

BOZZA DEL CURRICULO VERTICALE DI EDUCAZIONE DELLA LETTURA: BIENNIO SC. SEC. DI 2 BOZZA DEL CURRICULO VERTICALE DI EDUCAZIONE DELLA LETTURA: BIENNIO SC. SEC. DI 2 Abilità alunni Attività insegnante Attività alunno A. LEGGERE AD ALTA VOCE 1. Riattivare le competenze acquisite di lettura

Dettagli

Laborastoria edi+ G. B. PALUMBO EDITORE

Laborastoria edi+ G. B. PALUMBO EDITORE Roberto Siboni, Michele Pastorino, Italo Rosato Laborastoria edi+ G. B. PALUMBO EDITORE Destinazione Ordine e indirizzo di scuola Scuola secondaria di primo grado Materia Storia La proposta culturale e

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

GRAMMATICA. Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti.

GRAMMATICA. Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti. Come sto andando in... analisi grammaticale Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti. NON HO FATTO ERRORI IN... ARTICOLO

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CASALSERUGO PROGRAMMAZIONE ANNUALE. Ambito disciplinare ITALIANO. Classe 3^ Sezione C - Casalserugo Anno scolastico 2008/09

ISTITUTO COMPRENSIVO CASALSERUGO PROGRAMMAZIONE ANNUALE. Ambito disciplinare ITALIANO. Classe 3^ Sezione C - Casalserugo Anno scolastico 2008/09 ISTITUTO COMPRENSIVO CASALSERUGO PROGRAMMAZIONE ANNUALE Ambito disciplinare ITALIANO Classe 3^ Sezione C - Casalserugo Anno scolastico 2008/09 TRAGUARDI DELLO SVILUPPO DELLE COMPETENZE al termine della

Dettagli

2010-2011. ... il libro... la scuola... le nuove tecnologie nella scuola primaria. Tutte le principali NOVITÀ previste dall ultima riforma scolastica.

2010-2011. ... il libro... la scuola... le nuove tecnologie nella scuola primaria. Tutte le principali NOVITÀ previste dall ultima riforma scolastica. Timbro del rappresentante... il libro... la scuola... le nuove tecnologie nella scuola primaria llibri in forma mista ll.i.m. lsito internet Tutte le principali NOVITÀ previste dall ultima riforma scolastica.

Dettagli

A SCUOLA CON JUMPC. Report sintetico dei risultati del progetto, dal punto di vista degli insegnanti e degli. studenti che hanno partecipato

A SCUOLA CON JUMPC. Report sintetico dei risultati del progetto, dal punto di vista degli insegnanti e degli. studenti che hanno partecipato A SCUOLA CON JUMPC Report sintetico dei risultati del progetto, dal punto di vista degli insegnanti e degli studenti che hanno partecipato Roma, 20 aprile 2009 Indice dei contenuti Gli esiti del sondaggio

Dettagli

1) Il mio avatar: uguali o diversi? L esercizio permette di apprendere il concetto di avatar e comprenderne la tipologia.

1) Il mio avatar: uguali o diversi? L esercizio permette di apprendere il concetto di avatar e comprenderne la tipologia. DISCUSSION STARTERS - Definisci a parole tue cosa è un avatar. - Quali sono le funzioni psicologiche dell avatar? - L avatar può essere sempre come tu lo vorresti? - Quanti tipi di avatar conosci? - In

Dettagli

Giuseppe Riva L come libro, T come tablet. Come si studia meglio? Il Mulino Anno LXIII, Numero 475, Pagine 790-794 http://www.rivistailmulino.

Giuseppe Riva L come libro, T come tablet. Come si studia meglio? Il Mulino Anno LXIII, Numero 475, Pagine 790-794 http://www.rivistailmulino. Giuseppe Riva L come libro, T come tablet. Come si studia meglio? Il Mulino Anno LXIII, Numero 475, Pagine 790-794 http://www.rivistailmulino.it/ L approvazione della legge n. 128/2013 consente da quest

Dettagli

PROGETTO ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA

PROGETTO ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA PROGETTO ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA sez. B FARFALLE Anno scolastico 2012-2013 Insegnante: Bordignon Claudia PERCORSO DIDATTICO (ATTIVITÀ) per bambini di 3,4 e 5 anni PREMESSA La scuola dell infanzia rivolge

Dettagli

Istituto San Tomaso d Aquino

Istituto San Tomaso d Aquino Istituto San Tomaso d Aquino alba pratalia aràba Linee di progetto per l utilizzo delle tecnologie nella didattica a.s. 2013 2014 a.s. 2014 2015 0 Linee di progetto per l utilizzo delle tecnologie nella

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO Premessa La Scuola Cattolica si differenzia da ogni altra scuola che si limita a formare l uomo, mentre essa si propone

Dettagli

Concorso educativo per la Scuola Primaria

Concorso educativo per la Scuola Primaria Concorso educativo per la Scuola Primaria anno scolastico 2015-2016 GUIDA E MATERIALI DI LAVORO PER L INSEGNANTE Progetto didattico e testi: Maria Corno Progetto grafico e realizzazione editoriale: Noesis

Dettagli

Livello A2 Unità 7 Istruzione

Livello A2 Unità 7 Istruzione Livello A2 Unità 7 Istruzione Chiavi Lavoriamo sulla comprensione 1. Ascolta il testo. Vero o Falso? Testo 1 - Ciao Marta. - Ciao Habiba, come stai? - Bene grazie. - E Aziz? Lo hai già iscritto scuola?

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Una parola per te Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Prima edizione Fabbri Editori: aprile

Dettagli

Vittoria Tettamanti Stefania Talini

Vittoria Tettamanti Stefania Talini Vittoria Tettamanti Stefania Talini FOTO PARLANTI immagini, lingua e cultura livello intermedio indice FOTO PARLANTI pagina unità titolo lessico e aree tematiche 5 prefazione 7 01 Questo è il mio piccolo

Dettagli

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A»

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A» Prima settimana Le tentazioni di Gesù e le nostre «Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo» (Mt 4,1-11). 1. Osserviamo il disegno. Tenendo presente il brano del Vangelo

Dettagli

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini grafica di Gianluigi Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini Anno scolastico 2010_ 2011 Perché questa scelta? Il libro è un contesto abitato dai bambini sin dalla più tenera età; è

Dettagli

IIS FERMI GALILEI CIRIE TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE CLASSI: SECONDO BIENNIO INDIRIZZO LICEO SCIENTIFICO

IIS FERMI GALILEI CIRIE TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE CLASSI: SECONDO BIENNIO INDIRIZZO LICEO SCIENTIFICO MATERIA: LATINO IIS FERMI GALILEI CIRIE TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE CLASSI: SECONDO BIENNIO INDIRIZZO LICEO SCIENTIFICO A.S. 2013-14 Competenze chiave trasversali di cittadinanza

Dettagli

Liceo Scientifico "M. Curie"- Meda con annessa Sezione Classica. Anno Scolastico 2009/2010. Classe IV Ginnasio sez. B - Lavoro estivo 2009/2010

Liceo Scientifico M. Curie- Meda con annessa Sezione Classica. Anno Scolastico 2009/2010. Classe IV Ginnasio sez. B - Lavoro estivo 2009/2010 Classe IV Ginnasio sez. B - Lavoro estivo 2009/2010 ITALIANO Ripassare sulla grammatica i capitoli relativi all analisi logica e del periodo. Fare l analisi logica e l analisi del periodo delle seguenti

Dettagli

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati).

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). HEY! SONO QUI! (Ovvero come cerco l attenzione). Farsi notare su internet può essere il tuo modo di esprimerti. Essere apprezzati dagli altri è così

Dettagli

IN VIAGGIO CON ULISSE PROGETTO DIDATTICO

IN VIAGGIO CON ULISSE PROGETTO DIDATTICO IN VIAGGIO CON ULISSE PROGETTO DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Il tema scelto vuole trasmettere ai bambini l importanza del patrimonio letterario classico. Inoltre, presentando la figura dell EROE,

Dettagli

Scuola Secondaria I grado VITTORIA COLONNA a.s 2014/2015 PROGETTO ACCOGLIENZA PERCORSO DI ACCOGLIENZA CLASSI PRIME

Scuola Secondaria I grado VITTORIA COLONNA a.s 2014/2015 PROGETTO ACCOGLIENZA PERCORSO DI ACCOGLIENZA CLASSI PRIME Scuola Secondaria I grado VITTORIA COLONNA a.s 2014/2015 PROGETTO ACCOGLIENZA PERCORSO DI ACCOGLIENZA CLASSI PRIME Premessa Il progetto accoglienza è un momento fondamentale per l'inserimento dei nuovi

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

Sezione AID di Salerno Via Manganario, 34/A

Sezione AID di Salerno Via Manganario, 34/A Sezione AID di Salerno Via Manganario, 34/A Tel. 089233546 - Cell. 3401449889 E-mail: salerno@dislessia.it Indirizzo web: www.aiditalia.org PRESIDENTE GRAZIA THEA QUARANTA Sorta a Bologna nel 1997, l Associazione

Dettagli

IL BENESSERE EMOTIVO IN CLASSE IL SUO LEGAME CON L APPRENDIMENTO E IL CURRICOLO DI SCUOLA

IL BENESSERE EMOTIVO IN CLASSE IL SUO LEGAME CON L APPRENDIMENTO E IL CURRICOLO DI SCUOLA IL BENESSERE EMOTIVO IN CLASSE IL SUO LEGAME CON L APPRENDIMENTO E IL CURRICOLO DI SCUOLA Mario Polito Psicologo www.mariopolito.it info@mariopolito.it Priorità della dimensione emotiva

Dettagli

1. Scrivere ad amici e parenti

1. Scrivere ad amici e parenti 1. Scrivere ad amici e parenti In questo capitolo ci concentreremo sulle lettere per le persone che conosciamo. Normalmente si tratta di lettere i cui argomenti sono piuttosto vari, in quanto i nostri

Dettagli

5.4. Il PIM nella scuola secondaria di II grado

5.4. Il PIM nella scuola secondaria di II grado 5.4. Il PIM nella scuola secondaria di II grado Percorso didattico: Accogliere e orientare Autore Corrado Marchi e Franca Regazzoni Scuola Scuola secondaria di secondo grado Classi Prima, terza, quarta

Dettagli