Tessera di donatore di organi

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tessera di donatore di organi"

Transcript

1 Tessera di donatore di organi Dichiarazione di volontà a favore o contro il prelievo di organi, tessuti e cellule destinati al trapianto Tessera da compilare sul retro. La donazione di organi salva vite. Fate la vostra scelta. E informate i vostri congiunti.

2 Informazioni sul prelievo di organi, tessuti e cellule in caso di decesso. Potete essere d accordo o contrari. L importante è che esprimiate la vostra volontà. Ci sono tante opinioni quanti sono gli esseri umani, e ciò vale anche in materia di donazione di organi, tessuti e cellule in caso in decesso. A prescindere dal fatto che siate favorevoli o contrari, è importante che comunichiate la vostra volontà. Se il vostro consenso o rifiuto alla donazione non è noto, i vostri cari potrebbero dover affrontare la questione di un eventuale donazione dei vostri organi in una situazione di lutto. Esprimendo invece per tempo la vostra volontà, risparmierete loro quest incombenza. Riflettete sul tema, compilate la tessera alla fine dell opuscolo e comunicate la vostra decisione ai vostri congiunti ed, eventual mente, anche ad altre persone di fiducia. Per maggiori informazioni potete consultare i siti Internet o rivolgervi al vostro medico di famiglia. Cosa si può donare dopo la morte? Dopo il decesso possono essere donati i reni, i polmoni, il fegato, il cuore, il pancreas (o le isole pancreatiche) e l intestino tenue. Oltre agli organi è possibile donare anche alcuni tessuti, come per esempio la cornea. Attualmente le cellule staminali emopoietiche vengono prelevate soltanto nell ambito di una donazione da vivente.

3 Quali premesse legali devono sussistere per una donazione? È consentito prelevare organi, tessuti o cellule da una persona deceduta unicamente se essa ha dato il proprio con senso e se la sua morte è stata accertata. In mancanza di una dichiarazione di volontà della persona deceduta si provvede a chiedere ai suoi congiunti più stretti, che nel prendere una decisione sono tenuti a rispettarne la volontà presunta. È vietato prelevare organi, tessuti o cellule se non vi sono congiunti o se questi non sono reperibili. La volontà della persona deceduta prevale sulla volontà dei congiunti. Queste premesse sono disciplinate dalla legge sui trapianti. Si viene retribuiti per una donazione? La legge sui trapianti vieta il commercio di organi, tessuti o cellule e prescrive la gratuità della donazione. La donazione di organi, tessuti o cellule è sempre un atto volontario che non implica alcun compenso finanziario. Non ne deriva però nemmeno uno svantaggio finanziario per i congiunti. Chi può donare organi? Gli organi, i tessuti e le cellule possono soli ta mente essere donati fino in età avanzata. A essere determinante non è l età, bensì lo stato di salute del soggetto. Anche le persone con determinate malattie infettive o alcune forme di tumore possono donare organi e tessuti a certe condizioni: spesso si constata la fattibilità di una donazione soltanto poco prima o durante il prelievo. Di conseguenza, chiunque può, in linea di principio, compilare una tessera di donatore.

4 Quando è possibile donare gli organi? È possibile il prelievo di organi da una persona deceduta per un danno cerebrale diretto (primario), ad esempio a seguito di un emorragia cerebrale oppure dopo un incidente con trauma cranio-cerebrale. È possibile prele vare organi anche da una persona morta dopo un arresto cardiocircolatorio persistente. Questa situazione può presentarsi per esempio in pazienti con prognosi che non lascia speranze di sopravvivenza in cui la morte subentra dopo che tutte le terapie sono state interrotte. Chi muore a casa non può donare gli organi, perché il prelievo richiede misure mediche preparatorie che possono essere eseguite solo in ospedale. Come viene accertato il decesso? Prima di prelevare gli organi da una persona deceduta, l avvenuta morte deve essere ac certata inequivocabilmente. A tale scopo, due medici in possesso delle qualifiche necessarie devono confermare secondo il principio del doppio controllo che le funzioni del cer vello e del tronco encefalico sono cessate definitivamente (si parla anche di accertamento della morte cerebrale). Gli accertamenti e i test che devono essere eseguiti sono pre cisamente definiti. In Svizzera, questo accertamento del decesso deve essere fornito in tutti i casi, a prescindere dal fatto che la morte sia subentrata a seguito di un danno cerebrale diretto oppure dopo un arresto cardiocircolatorio. I due medici che appurano il decesso non devono però fare parte né dell équipe che si occuperà di prelevare gli organi, né di quella che eseguirà il trapianto.

5 Perché occorrono misure mediche preparatorie? Le misure mediche preparatorie vengono praticate ai donatori tra l interruzione della terapia e il prelievo degli organi. È necessario interrompere la terapia quando, nel caso di persone gravemente malate o ferite, la morte è imminente e qualsiasi ulteriore cura sarebbe inutile. Questa decisione è sempre presa in di pendentemente dalla possibilità di eseguire una donazione di organi, tessuti o cellule. Le misure mediche preparatorie non sono di alcuna utilità diretta per il paziente, ma sono necessarie per preservare gli organi. Possono avvenire solo se esiste un consenso. Quali misure mediche preparatorie vengono effettuate? Affinché gli organi non subiscano danni, a seconda della situazione sono necessarie diverse misure: una respirazione artificiale già iniziata viene continuata; si somministrano farmaci che sostengono la circolazione sanguigna e regolano l equilibrio ormonale; si prelevano campioni di sangue per le analisi di laboratorio. I risultati delle analisi servono a monitorare le funzioni del corpo.

6 Un esempio concreto di donazione L emergenza Un uomo viene ricoverato in ospedale con una grave emorragia cerebrale. Al pronto soccorso e nel reparto di cure intensive, i medici e gli infermieri fanno tutto il possibile per salvargli la vita. Purtroppo ogni sforzo è vano. Qualsiasi trattamento è ormai inutile, e non è più possibile impedire il decesso. E adesso? In una simile situazione, i medici devono interpellare i congiunti in merito a un eventuale donazione di organi. Il paziente diventa un possibile donatore se ha già dichiarato per scritto il proprio consenso alla donazione (p. es. su una tessera di donatore oppure in un testamento biologico). In assenza di questa dichiarazione di volontà ci si rivolge ai congiunti più stretti, che devono decidere rispettando la volontà presunta del paziente. Nel caso di un consenso alla donazione di organi, la respirazione artificiale viene continuata e, se necessario, sono attuate anche altre misure mediche preparatorie volte a preservare la funzione degli organi. In mancanza di un consenso, invece, vengono interrotte tutte le misure terapeutiche. Accertamento del decesso di pazienti sottoposti a respirazione artificiale Poiché il paziente è sottoposto a respirazione artificiale, mancano i tipici segni esterni del decesso come rigor mortis o macchie cadaveriche. I medici procedono ora all accertamento del decesso e confermano che l uomo è morto. La ricerca di riceventi A questo punto inizia la ricerca dei possibili riceventi. Per individuarli, occorrono numerose analisi di laboratorio. Più i parametri del sangue e dei tessuti del defunto coincidono con quelli del ricevente, meglio l organo funzionerà dopo il trapianto e minore sarà il pericolo di rigetto. Il prelievo Parallelamente alla ricerca di riceventi, iniziano anche i preparativi per il prelievo degli organi. Il coordinamento è molto complesso. Una volta individuati i riceventi, il donatore viene trasferito in sala operatoria. Gli organi sono generalmente prelevati dalle stesse équipes mediche che effettueranno il trapianto. Dopo il prelievo, gli organi refrigerati vengono trasferiti in elicottero o in ambulanza ai centri di trapianto. Il trasporto deve avvenire il più velocemente possibile, perché gli organi non irrorati di sangue mantengono la loro fun zionalità soltanto per un breve periodo. Nel caso in cui si prelevano anche tessuti, il loro prelievo è eseguito dopo quello degli organi. I congiunti del defunto non ricevono alcuna informazione sui destinatari degli organi. Commiato Dopo il prelievo degli organi e dei tessuti, tutte le ferite operatorie vengono suturate. Le suture delle ferite si trovano comunque in punti del corpo che non sono visibili quando la salma è composta. Adesso i familiari possono dare l ultimo saluto al defunto.

7 Informazioni importanti sulla tessera di donatore Sulla tessera di donatore allegata potete indicare il vostro consenso o rifiuto a una donazione di organi. Potete limitare la donazione a determinati organi, tessuti o cellule. Dicendo di sì alla donazione, acconsentite anche all adozione delle misure mediche preparatorie necessarie. Se la tessera è andata persa o è introvabile, si interpellano i congiunti più stretti, che nella loro decisione devono rispettare la volontà presunta della persona deceduta. È quindi opportuno che informiate sempre sulla vostra volontà anche i congiunti o, eventualmente, altre persone di fiducia. Infatti, senza le misure mediche preparatorie non è possibile eseguire con successo un trapianto. Il vostro consenso al prelievo di organi, tessuti o cellule ha senso unicamente se acconsentite anche a questo tipo di misure, per le quali non è prevista espressamente una dichiarazione di volontà separata sulla tessera di donatore. Potete delegare la decisione del prelievo anche a una persona di fiducia, informandola sulla vostra volontà. Chiunque abbia compiuto 16 anni può compilare la tessera di donatore. Se cambiate parere, potete modificare quanto indicato sulla tessera o compilarne una nuova. I dati sulla tessera non vengono registrati da nessuna parte. Portate quindi la tessera sempre con voi e ricordatevi di informare i congiunti sulla vostra volontà: saranno infatti loro a essere interpellati se, in caso di decesso, la tessera fosse introvabile o illeggibile. Le tessere di donatore estere, le versioni precedenti della tessera di donatore svizzera o una semplice indicazione manoscritta sono consi derate valide se, oltre a riportare una precisa dichiarazione di volontà, contengono anche i seguenti dati: nome, cognome, data di nascita, data e firma. Le tessere di donatore sono disponibili gratuitamente in numerosi studi medici, farmacie e ospedali, oppure possono essere richieste a: Swisstransplant, casella postale, 3011 Berna, telefono: Ordinare online o stampare direttamente: o

8 Oltre a compilare la tessera di donatore, informate in ogni caso i vostri congiunti sulla vostra volontà. Come compilare, in pochi passi, la propria tessera di donatore 1. Scrivete nome e cognome in stampatello ben leggibile. 2. Indicate la vostra data di nascita, per evitare equivoci in caso di omonima. 3. Apponete la data e la vostra firma. 4. Decidete se, in caso di decesso, intendete consentire in parte o integralmente oppure vietare il prelievo di organi, tessuti o cellule. Potete anche delegare la decisione a una persona di fiducia. Importante: indicate soltanto una di queste quattro possibilità! 5. In Svizzera non vi sono registri in cui centralizzare le volontà di donazione. Portate quindi sempre con voi la tessera di donatore compilata (p. es. nel portafoglio) e informate i vostri congiunti sulla vostra volontà. 6. Se doveste cambiare opinione sulla donazione dei vostri organi distruggete la vecchia tessera, compilatene una nuova e informate i vostri congiunti. Esprimo la mia volontà per il caso in cui, dopo la mia morte, sia possibile eseguire un prelievo di organi, tessuti o cellule: Nome e cognome Data di nascita SÌ, acconsento al prelievo di qualsiasi organo, tessuto o cellula e alle relative misure mediche preparatorie. oppure SÌ, acconsento al prelievo dei seguenti organi, tessuti e cellule e alle relative misure mediche preparatorie: il cuore i polmoni il fegato i reni l intestino tenue il pancreas la cornea la pelle altri tessuti o cellule oppure NO, non acconsento al prelievo di organi, tessuti e cellule dal mio corpo. oppure Delego la decisione alla seguente PERSONA DI FIDUCIA: Indirizzo Telefono Data/Firma Nome e cognome della persona di fiducia

9 Osservazioni: Informi i Suoi congiunti sulle Sue intenzioni circa un eventuale prelievo di organi, tessuti e cellule. La base legale per la dichiarazione di volontà contenuta nella presente tessera è costituita dagli articoli 8 e 10 della legge sui trapianti dell 8 ottobre Ulteriori informazioni sono disponibili alla pagina Internet relativa dell Ufficio federale della sanità pubblica: Tessera di donatore di organi Dichiarazione di volontà a favore o contro il prelievo di organi, tessuti e cellule destinati al trapianto Il video sul tema trapiantinfo.ch i

Tessera di donatore di organi. La donazione di organi salva vite. Fate la vostra scelta. trapiantinfo.ch. E informate i vostri congiunti.

Tessera di donatore di organi. La donazione di organi salva vite. Fate la vostra scelta. trapiantinfo.ch. E informate i vostri congiunti. Il video sul tema trapiantinfo.ch 316.728.i Tessera di donatore di organi Dichiarazione di volontà a favore o contro il prelievo di organi, tessuti e cellule destinati al trapianto Tessera da compilare

Dettagli

Tutti hanno ragione: esprimete la vostra volontà.

Tutti hanno ragione: esprimete la vostra volontà. Informazioni per la donazione di organi, tessuti e cellule in caso di decesso. Tutti hanno ragione: esprimete la vostra volontà. «Fondamentalmente sono favorevole alla donazione di organi e tessuti. Ma

Dettagli

DONAZIONE E TRAPIANTO DI ORGANI

DONAZIONE E TRAPIANTO DI ORGANI DONAZIONE E TRAPIANTO DI ORGANI Si può essere solidali con il prossimo in molti modi: con l aiuto ai deboli, il soccorso ai bisognosi, il conforto per chi soffre; ma la donazione degli organi rappresenta

Dettagli

Donazione e trapianto di organi in Irlanda

Donazione e trapianto di organi in Irlanda Donazione e trapianto di organi in Irlanda Se state considerando la possibilità di donare gli organi di un vostro congiunto, vi starete ponendo molte domande. Questo opuscolo intende rispondere proprio

Dettagli

CENTRO REGIONALE TRAPIANTI Regione Abruzzo Regione Molise

CENTRO REGIONALE TRAPIANTI Regione Abruzzo Regione Molise CENTRO REGIONALE TRAPIANTI Regione Abruzzo Regione Molise Perché donare i propri organi e tessuti? Decidere di donare i propri organi e tessuti dopo la morte è un gesto di grande generosità. Così facendo

Dettagli

La campagna scegli oggi

La campagna scegli oggi 1 La campagna scegli oggi Nasce dalla collaborazione tra Enti ed AIDO che il 25 maggio 2011 hanno sottoscritto un protocollo d'intesa. Promotori ed attori della campagna sono: L ASL della Provincia di

Dettagli

La donazione degli organi AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE

La donazione degli organi AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE La donazione degli organi AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Care altoatesine e cari altoatesini, i numeri parlano da soli: nel 2014 i nostri concittadini presenti

Dettagli

La donazione e il trapianto di organi

La donazione e il trapianto di organi La donazione e il trapianto di organi Schweizerische Nationale Stiftung für Organspende und Transplantation Fondation nationale Suisse pour le don et la transplantation d'organes Fondazione nazionale svizzera

Dettagli

FORUM ETICO ANNO 2004

FORUM ETICO ANNO 2004 GRUPPO MINISTERIALE CENTRO CRISTIANO IL BUON SAMARITANO FORUM ETICO ANNO 2004 La Donazione degli Organi 1. Trapianto, donazione e organi: nozioni 2. Prelievo ed Impianto degli organi 3. L accertamento

Dettagli

DA OGGI, ESPRIMERTI SULLA DONAZIONE DI ORGANI E TESSUTI È ANCORA PIÙ FACILE.

DA OGGI, ESPRIMERTI SULLA DONAZIONE DI ORGANI E TESSUTI È ANCORA PIÙ FACILE. Comune di Sestu Centro Nazionale Trapianti DA OGGI, ESPRIMERTI SULLA DONAZIONE DI ORGANI E TESSUTI È ANCORA PIÙ FACILE. Quando ritiri o rinnovi la carta d identità richiedi all ufficiale d anagrafe il

Dettagli

LE DOMANDE PIU FREQUENTI SULLA DONAZIONE

LE DOMANDE PIU FREQUENTI SULLA DONAZIONE LE DOMANDE PIU FREQUENTI SULLA DONAZIONE Si può decidere a chi donare i propri organi? No. Gli organi vengono assegnati ai pazienti in lista d attesa in base all urgenza e alla compatibilità clinica e

Dettagli

Comune di Monte Compatri SCELTA IN COMUNE. Esprimi la tua Volontà sulla Donazione di Organi e Tessuti. DEPLIANT-SCELTA-IN-COMUNE-ITALIANO.

Comune di Monte Compatri SCELTA IN COMUNE. Esprimi la tua Volontà sulla Donazione di Organi e Tessuti. DEPLIANT-SCELTA-IN-COMUNE-ITALIANO. Comune di Monte Compatri UNA SCELTA IN COMUNE Esprimi la tua Volontà sulla Donazione di Organi e Tessuti DEPLIANT-SCELTA-IN-COMUNE-ITALIANO.indd 1 27/04/15 15:47 INFORMATI, DECIDI E FIRMA. DA OGGI, ESPRIMERTI

Dettagli

La donazione e il trapianto di organi

La donazione e il trapianto di organi La donazione e il trapianto di organi Tanja C., 14, trapiantata del fegato Seite 1 Contenuto della presentazione Introduzione La situazione attuale in Svizzera: la lista d attesa e la mancanza di organi

Dettagli

DI VOLONTA ALLA DONAZIONE DI ORGANI E TESSUTI

DI VOLONTA ALLA DONAZIONE DI ORGANI E TESSUTI L ESPRESSIONE DI VOLONTA ALLA DONAZIONE DI ORGANI E TESSUTI Dr Maurizio Rossi A.O. San Giovanni Addolorata Roma, 14 giugno 2013 COSTITUZIONE ITALIANA Art. 2 La Repubblica riconosce e garantisce i diritti

Dettagli

Donazione di organi, tessuti, cellule. Una donazione moltiplica la vita

Donazione di organi, tessuti, cellule. Una donazione moltiplica la vita Donazione di organi, tessuti, cellule. Una donazione moltiplica la vita La donazione Aiutare e incoraggiare chi potrebbe scegliere di donare è un dovere morale da sempre condiviso da chi lavora a Niguarda,

Dettagli

DONAZIONE DI ORGANI E TESSUTI: STATO DELL ARTE E SCENARI FUTURI. Dott. Paolo Stefanini. Azienda Ospedaliero-Universitaria Di Parma

DONAZIONE DI ORGANI E TESSUTI: STATO DELL ARTE E SCENARI FUTURI. Dott. Paolo Stefanini. Azienda Ospedaliero-Universitaria Di Parma DONAZIONE DI ORGANI E TESSUTI: STATO DELL ARTE E SCENARI FUTURI Dott. Paolo Stefanini Azienda Ospedaliero-Universitaria Di Parma 1 Santi Cosma e Damiano 2 3 LA TERAPIA ATTRAVERSO IL TRAPIANTO HA ORMAI

Dettagli

Health Care Proxy (delega per assistenza sanitaria) Nomina del proprio fiduciario per la salute nel New York State

Health Care Proxy (delega per assistenza sanitaria) Nomina del proprio fiduciario per la salute nel New York State 1 Health Care Proxy (delega per assistenza sanitaria) Nomina del proprio fiduciario per la salute nel New York State La New York Health Care Proxy Law vi permette di nominare una persona di fiducia, ad

Dettagli

DAL TUO DONO UNA NUOVA VITA. Le guide del Coordinamento prelievo e trapianto

DAL TUO DONO UNA NUOVA VITA. Le guide del Coordinamento prelievo e trapianto DAL TUO DONO UNA NUOVA VITA Le guide del Coordinamento prelievo e trapianto LA NOSTRA ATTIVITA DI TRAPIANTO CHI PUO DONARE L attività di trapianto agli Ospedali Riuniti di Bergamo, oggi Ospedale Papa Giovanni

Dettagli

DONAZIONE DI ORGANI: PARLIAMONE

DONAZIONE DI ORGANI: PARLIAMONE DONAZIONE DI ORGANI: PARLIAMONE Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito web dell Ufficio federale della sanità pubblica www.vivere-condividere.ch o su www.swisstransplant.org. La base legale per

Dettagli

Delega per assistenza sanitaria Nomina di un fiduciario per la salute nel New York State

Delega per assistenza sanitaria Nomina di un fiduciario per la salute nel New York State Delega per assistenza sanitaria Nomina di un fiduciario per la salute nel New York State La New York Health Care Proxy Law (Legge in materia di direttive di delega sanitaria) vi permette di nominare una

Dettagli

Legge federale sul trapianto di organi, tessuti e cellule

Legge federale sul trapianto di organi, tessuti e cellule Decisione del Consiglio degli Stati del 28.11.2013: adesione Proposte della Commissione del Consiglio nazionale del 23.1.2015 Legge federale sul trapianto di organi, tessuti e cellule () e-parl 13.02.2015

Dettagli

I TRAPIANTI. - Questi appunti sono destinati a fare chiarezza su un argomento i trapianti che si presta

I TRAPIANTI. - Questi appunti sono destinati a fare chiarezza su un argomento i trapianti che si presta I TRAPIANTI - Questi appunti sono destinati a fare chiarezza su un argomento i trapianti che si presta facilmente ad amplificazione e distorsione da parte dei mass-media. - Per trapianto si intende la

Dettagli

15/02/2013. Désirée Merlini -Il trapianto di organi tra passato e futuro- Monza 10.11.2012

15/02/2013. Désirée Merlini -Il trapianto di organi tra passato e futuro- Monza 10.11.2012 Soggetto attivo nell opera di sensibilizzazione alla DONAZIONE Désirée Merlini -Il trapianto di organi tra passato e Il privilegiato rapporto tra MMG e assistito rende facilmente comprensibile perché sia

Dettagli

Legge federale sul trapianto di organi, tessuti e cellule

Legge federale sul trapianto di organi, tessuti e cellule Proposte della Commissione del Consiglio degli Stati del 14.11.2013 Legge federale sul trapianto di organi, tessuti e cellule () e-parl 03.12.2013 09:20 Modifica del L Assemblea federale della Confederazione

Dettagli

Opuscolo Informativo. Donazione di & Regalati una chance diventa donatore

Opuscolo Informativo. Donazione di & Regalati una chance diventa donatore Opuscolo Informativo Donazione di ORGANI & TESSUTI Regalati una chance diventa donatore QUELLO CHE IL BRUCO CHIAMA FINE DEL MONDO IL RESTO DEL MONDO CHIAMA FARFALLA PERCHÉ SI DONA? Per un semplice gesto

Dettagli

centro regionale trapianti Brochure_TrapiantoOrgani7_2.indd1 1 11/08/2008 12.16.38

centro regionale trapianti Brochure_TrapiantoOrgani7_2.indd1 1 11/08/2008 12.16.38 centro regionale trapianti Brochure_TrapiantoOrgani7_2.indd1 1 11/08/2008 12.16.38 Centri di Prelievo e Centri di Trapianto della Regione Friuli Venezia Giulia Centro trapianti Cuore Centro trapianti Fegato

Dettagli

DONAZIONE e TRAPIANTO di ORGANI e di TESSUTI

DONAZIONE e TRAPIANTO di ORGANI e di TESSUTI DONAZIONE e TRAPIANTO di ORGANI e di TESSUTI A cura del Coordinatore Locale Donazione e Trapianti Asl 1 dott. Ezio Szorenyi I TRAPIANTI NON ESISTONO SENZA DONAZIONI Ad oggi non è possibile sostituire un

Dettagli

La donazione in Italia

La donazione in Italia A.O.Santobono-Pausilipon Osservazione di morte cerebrale e donazione d organi La donazione in Italia A.O.Monaldi 15-22 novembre 2005 Dott.Raffaele Testa Il bisogno di trapianti Tra queste persone ce ne

Dettagli

Legge federale sul trapianto di organi, tessuti e cellule

Legge federale sul trapianto di organi, tessuti e cellule Termine di referendum: 8 ottobre 2015 Legge federale sul trapianto di organi, tessuti e cellule (Legge sui trapianti) Modifica del 19 giugno 2015 L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto

Dettagli

Legge federale sul trapianto di organi, tessuti e cellule

Legge federale sul trapianto di organi, tessuti e cellule Decisioni del Consiglio degli Stati del 9.6.2015 Proposta della Commissione del Consiglio nazionale del 10.6.2015: adesione Legge federale sul trapianto di organi, tessuti e cellule () Modifica del L Assemblea

Dettagli

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA Progetto co-finanziato da UNIONE EUROPEA MINISTERO DELL INTERNO Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi H L OSPEDALE IN TASCA 1 INDICE Il Pronto Soccorso Il ricovero in ospedale Le

Dettagli

Etica della donazione a cuore non battente

Etica della donazione a cuore non battente Etica della donazione a cuore non battente dr. D. Cultrera UO Anestesia e Rianimazione Ospedale S. Maria Nuova Firenze Firenze, 28 maggio 2009 La guarigione del diacono Giustiniano Beato Angelico 1443

Dettagli

Donazioneetrapiantoditessuticorneali. Normativa e aspetti medico legali

Donazioneetrapiantoditessuticorneali. Normativa e aspetti medico legali Donazioneetrapiantoditessuticorneali Normativa e aspetti medico legali Prof. Carlo Moreschi Dr.ssa Antonia Fanzutto L importanza del dono Le malattie della cornea sono circa 80. A livello mondiale sono

Dettagli

DONAZIONE DELLA CORNEA E MEMBRANA AMNIOTICA

DONAZIONE DELLA CORNEA E MEMBRANA AMNIOTICA DONAZIONE DELLA CORNEA E MEMBRANA AMNIOTICA Donare le cornee è una grande opportunità, possibile per tutti, ed è un gesto di grande rilevanza sociale. La donazione di cornee ed il successivo trapianto

Dettagli

...ecco cosa occorre sapere

...ecco cosa occorre sapere ...ecco cosa occorre sapere Questa pubblicazione ha l obiettivo di fornire una corretta informazione su donazione e trapianti, affinché continui a crescere nella nostra regione la cultura della solidarietà.

Dettagli

Scritto da Giampiero Vagnoni Martedì 24 Aprile 2007 09:05 - Ultimo aggiornamento Martedì 24 Aprile 2007 14:25

Scritto da Giampiero Vagnoni Martedì 24 Aprile 2007 09:05 - Ultimo aggiornamento Martedì 24 Aprile 2007 14:25 Domande e risposte su Donazioni e Trapianti Si è svolta lo scorso giovedì 15 marzo presso la Casa del Volontariato la prima di una serie di serate dedicate all informazione sul tema delle Donazioni e Trapianti

Dettagli

A cura di: Dott.ssa Rita Faso e Dott.ssa Valentina Fiorica Psicologhe-Psicoterapeute

A cura di: Dott.ssa Rita Faso e Dott.ssa Valentina Fiorica Psicologhe-Psicoterapeute A cura di: Dott.ssa Rita Faso e Dott.ssa Valentina Fiorica Psicologhe-Psicoterapeute Questo opuscolo è il frutto del dialogo che il Centro Regionale Trapianti della Sicilia ha avuto negli anni con molti

Dettagli

CHI DONA SANGUE HA CUORE.

CHI DONA SANGUE HA CUORE. Tel. e Fax Tel. e Fax Tel. e Fax Tel. e Fax IL E I SUOI COMPONENTI. LE DIVERSE FORME DI DONAZIONE. Il sangue è un tessuto fluido che circola nei vasi sanguigni, rappresenta l 8% del peso corporeo ed è

Dettagli

Dalla comunicazione alla Famiglia al prelievo in sala operatoria. Annarosa Saviozzi

Dalla comunicazione alla Famiglia al prelievo in sala operatoria. Annarosa Saviozzi Dalla comunicazione alla Famiglia al prelievo in sala operatoria Annarosa Saviozzi COMUNICAZIONE ALLA FAMIGLIA QUANDO INDIVIDUAZIONE DEL POTENZIALE DONATORE SEGNALAZIONE ACCERTAMENTO MORTE COLLOQUIO CON

Dettagli

Opuscolo informativo per il dono del corpo

Opuscolo informativo per il dono del corpo Facoltà di Medicina Istituto di Anatomia Opuscolo informativo per il dono del corpo Donare il corpo all'istituto di Anatomia dell'università di Berna Quest opuscolo si rivolge a tutte le persone che hanno

Dettagli

Informazioni "Donare il proprio corpo"

Informazioni Donare il proprio corpo ,, Facoltà di Medicina Informazioni "Donare il proprio corpo" Donare il corpo all' dell'università di Berna Questo opuscolo si rivolge alle persone che hanno intenzione di donare il proprio corpo all'

Dettagli

Legge federale sul trapianto di organi, tessuti e cellule

Legge federale sul trapianto di organi, tessuti e cellule Legge federale sul trapianto di organi, tessuti e cellule (Legge sui trapianti) Disegno Modifica del L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto il messaggio del Consiglio federale dell 8

Dettagli

per i Donatori, i nostri Soci e Dirigenti che nel corso dell anno sono deceduti.

per i Donatori, i nostri Soci e Dirigenti che nel corso dell anno sono deceduti. Roma 8 9 giugno 2013 per i Donatori, i nostri Soci e Dirigenti che nel corso dell anno sono deceduti. . alle tante famiglie che con grande sensibilità hanno acconsentito alla donazione degli organi e dei

Dettagli

processo di prelievo di Organi e Tessuti e nell esecuzione di ogni test di idoneità necessario a garanzia della tutela del ricevente.

processo di prelievo di Organi e Tessuti e nell esecuzione di ogni test di idoneità necessario a garanzia della tutela del ricevente. COORDINAMENTO OSPEDALIERO TRAPIANTI Presso l Azienda ULSS 20 è attivo il Coordinamento Ospedaliero Trapianti (COT) che si occupa di donazione di organi e tessuti a scopo di trapianto, secondo quanto previsto

Dettagli

Arresto Cardio Circolatorio = evento letale se non trattato

Arresto Cardio Circolatorio = evento letale se non trattato ARRESTO CARDIACO - MORTE IMPROVVISA CATENA DELLA SOPRAVVIVENZA DEFIBRILLATORE. Ogni anno in Italia circa 50.000 persone muoiono improvvisamente. La Morte improvvisa (intesa come morte non preceduta da

Dettagli

IL PROCURAMENT i casi dubbi

IL PROCURAMENT i casi dubbi VI CORSO SIBO Genova, 21 APRILE 2012 IL PROCURAMENT i casi dubbi 14:16 Andrea Gianelli Castiglione U.O.S. Medicina Legale Coordinamento Trapianti CENTRO COORDINAMENTO TRAPIANTI REGIONE LIGURIA 1 Rete della

Dettagli

Comprendere la morte e la donazione

Comprendere la morte e la donazione Comprendere la morte e la donazione 1 Comprendere la morte e la donazione 2 Organ & Tissue Authority 2012 Telefono: 02 6198 9800 Fax: 02 6198 9801 enquiries@donatelife.gov.au www.donatelife.gov.au Se state

Dettagli

Opuscolo Informativo. Donazione di & Regalati una chance diventa donatore

Opuscolo Informativo. Donazione di & Regalati una chance diventa donatore Opuscolo Informativo Donazione di ORGANI & TESSUTI Regalati una chance diventa donatore QUELLO CHE IL BRUCO CHIAMA FINE DEL MONDO IL RESTO DEL MONDO CHIAMA FARFALLA PERCHÉ SI DONA? Per un semplice gesto

Dettagli

Progetto Formativo «Una scelta in Comune» ASPETTI NORMATIVI RELATIVI ALLA DICHIARAZIONE DI VOLONTA DI DONARE GLI ORGANI E I TESSUTI DOPO LA MORTE

Progetto Formativo «Una scelta in Comune» ASPETTI NORMATIVI RELATIVI ALLA DICHIARAZIONE DI VOLONTA DI DONARE GLI ORGANI E I TESSUTI DOPO LA MORTE Progetto Formativo «Una scelta in Comune» ASPETTI NORMATIVI RELATIVI ALLA DICHIARAZIONE DI VOLONTA DI DONARE GLI ORGANI E I TESSUTI DOPO LA MORTE LEGGE 1 Aprile 1999 n.91 ART. 4 Silenzio - Assenso.i cittadini

Dettagli

...ecco cosa occorre sapere

...ecco cosa occorre sapere ...ecco cosa occorre sapere Questa pubblicazione ha l obiettivo di fornire una corretta informazione su donazione e trapianti, affinchè continui a crescere nella nostra regione la cultura della solidarietà.

Dettagli

Malattia inguaribile e adesso?

Malattia inguaribile e adesso? Malattia inguaribile e adesso? Quando si è colpiti da una grave malattia che non concede speranze di guarigione, sorgono inevitabilmente molte domande difficili e importanti: > Quanto tempo mi rimane?

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Venerdì 20 febbraio 2015. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati

RASSEGNA STAMPA. Venerdì 20 febbraio 2015. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati RASSEGNA STAMPA Venerdì 20 febbraio 2015 Sommario: Rassegna Associativa 2 Rassegna Sangue e Emoderivati 4 Rassegna Medico-scientifica, politica sanitaria e terzo settore 8 Prime Pagine 14 Rassegna associativa

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute 118 - SCHEDA N.1 CHE COS È IL NUMERO 1-1-8 1-1-8 è il numero telefonico, unico su tutto il territorio nazionale, di riferimento per tutti i casi di richiesta di soccorso sanitario in una situazione di

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 4949 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI SAVINO, MELONI, ROCCELLA, ANGELI, BARBIERI, COMPA- GNON, DE NICHILO RIZZOLI, DELFINO, DI

Dettagli

Funzioni per le Banche tessuti e cellule Guida operativa (Bozza)

Funzioni per le Banche tessuti e cellule Guida operativa (Bozza) Funzioni per le Banche tessuti e cellule Guida operativa (Bozza) GENERALITA Le nuove funzioni sono finalizzate alla comunicazione del Codice Unico Donazione alle banche cui sono assegnate le singole categorie

Dettagli

...ecco cosa occorre sapere

...ecco cosa occorre sapere ...ecco cosa occorre sapere UNA SCELT TA CONSAPEVOLE Questa pubblicazione ha l obiettivo di fornire una corretta informazione su donazione e trapianti, affinchè continui a crescere nella nostra regione

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1946 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI PORETTI, BELTRANDI, BIANCHI, CAPEZZONE, CIOFFI, DATO, DE ZULUETA, D ELIA, DIOGUARDI, GARNERO

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA DELIBERAZIONE N. 45/19 DEL 27.9.2005

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA DELIBERAZIONE N. 45/19 DEL 27.9.2005 45/19 DEL 27.9.2005 Oggetto: Riorganizzazione delle funzioni regionali in materia di donazioni, prelievi e trapianti di organi, tessuti e cellule. L Assessore dell Igiene, Sanità e dell Assistenza Sociale

Dettagli

Una Storia Recente. Associazione Italiana per la Donazione di Organi e Tessuti. Associazione Italiana per la Donazione di Organi e Tessuti

Una Storia Recente. Associazione Italiana per la Donazione di Organi e Tessuti. Associazione Italiana per la Donazione di Organi e Tessuti Associazione Italiana per la Donazione di Organi e Tessuti Sezione Pluricomunale Monza - Brianza 20052 Via Solferino, 16 Monza (MI) Tel 039-3900853 Fax 039-2316277 e-mail aidosezionemonza@infinito.it 1

Dettagli

810.212.41 Ordinanza del DFI concernente l attribuzione di organi per il trapianto

810.212.41 Ordinanza del DFI concernente l attribuzione di organi per il trapianto Ordinanza del DFI concernente l attribuzione di organi per il trapianto (Ordinanza del DFI sull attribuzione di organi) del 2 maggio 2007 (Stato 1 luglio 2007) Il Dipartimento federale dell interno, vista

Dettagli

Riflessioni etiche e professionali. Dr. L. Fabbro 1. Servizio di Anestesia e Rianimazione - Bolzano

Riflessioni etiche e professionali. Dr. L. Fabbro 1. Servizio di Anestesia e Rianimazione - Bolzano Riflessioni etiche e professionali Dr. L. Fabbro 1. Servizio di Anestesia e Rianimazione - Bolzano Progressi nella scienza e ricerca miglior cura delle malattie allungamento della vita miglioramento qualità

Dettagli

LA MEDICINA DEI TRAPIANTI: 25 ANNI DI STORIA

LA MEDICINA DEI TRAPIANTI: 25 ANNI DI STORIA LA MEDICINA DEI TRAPIANTI: 25 ANNI DI STORIA Brescia, 1 dicembre 2012 Il valore etico della medicina dei trapianti Adelaide Conti - Cattedra di Medicina Legale Università degli Studi di Brescia ETICA DEI

Dettagli

DGR n. 39-9947 del 14.7.2003

DGR n. 39-9947 del 14.7.2003 DGR n. 39-9947 del 14.7.2003 Individuazione della funzione di Coordinamento Regionale delle donazioni e dei prelievi. Nomina del Coordinatore Regionale delle donazioni e dei prelievi. Consolidamento funzioni

Dettagli

Donazione, prelievo e trapianto di organi:aspetti clinici, assistenziali e comunicativo relazionali

Donazione, prelievo e trapianto di organi:aspetti clinici, assistenziali e comunicativo relazionali Donazione, prelievo e trapianto di organi:aspetti clinici, assistenziali e comunicativo relazionali Accertamento della volontà nella donazione di organi e tessuti, aspetti normativi. Udine 22-11-2011 La

Dettagli

Banca del Sangue Cordonale di Cagliari Una possibilità in più per tutti

Banca del Sangue Cordonale di Cagliari Una possibilità in più per tutti Banca del Sangue Cordonale di Cagliari Una possibilità in più per tutti Sede: Piano terra, Presidio Ospedaliero Binaghi via Is Guadazzonis n.2-09126 Cagliari Struttura della Banca del Sangue Cordonale

Dettagli

M1-JV: Salve, sono John Vennari e bentornati a "Padre Gruner risponde", la nostra

M1-JV: Salve, sono John Vennari e bentornati a Padre Gruner risponde, la nostra YQA 082 English Original Host: John Vennari / Guest: Father Gruner Topic: La donazione degli Organi? Your Questions Asked Shoot Date: 03-25-14 Original: TransHub System Entry: 08-28-14 JM Re-format/ 01-27-15

Dettagli

Ecco la Sua nuova carta d identità sanitaria

Ecco la Sua nuova carta d identità sanitaria Eidengenössisches Departement des Innern EDI Bundesamt für Gesundheit BAG Ecco la Sua nuova carta d identità sanitaria Informazioni sulla nuova tessera nazionale d assicurato Impressum Ufficio federale

Dettagli

DONAZIONE E TRAPIANTO DI ORGANI, TESSUTI E CELLULE...ecco cosa occorre sapere UNA SCELTA CONSAPEVOLE

DONAZIONE E TRAPIANTO DI ORGANI, TESSUTI E CELLULE...ecco cosa occorre sapere UNA SCELTA CONSAPEVOLE DONAZIONE E TRAPIANTO DI ORGANI, TESSUTI E CELLULE...ecco cosa occorre sapere Questa pubblicazione ha l obiettivo di fornire una corretta informazione su donazione e trapianti, affinchè continui a crescere

Dettagli

Il Consenso Informato dalla parte del Cittadino

Il Consenso Informato dalla parte del Cittadino Il Consenso Informato dalla parte del Cittadino Tribunale per i diritti del malato Cittadinanzattiva Francesca Moccia Benevento, 20 ottobre 2006 Cittadinanzattiva - Movimento di partecipazione civica che

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA REGOLAMENTO DEL REGISTRO DEI TESTAMENTI BIOLOGICI. Approvato con delibera del Consiglio comunale n del / /

COMUNE DI CAPOTERRA REGOLAMENTO DEL REGISTRO DEI TESTAMENTI BIOLOGICI. Approvato con delibera del Consiglio comunale n del / / COMUNE DI CAPOTERRA REGOLAMENTO DEL REGISTRO DEI TESTAMENTI BIOLOGICI Approvato con delibera del Consiglio comunale n del / / SOMMARIO ARTICOLO 1 IL REGISTRO: OGGETTO, FINALITA E AMBITO DI APPLICAZIONE

Dettagli

L attuale situazione normativa in Italia

L attuale situazione normativa in Italia L attuale situazione normativa in Italia Eutanasia e suicidio assistito Rifiuto dei trattamenti sanitari Testamento biologico Cure palliative Avv. Nicola Menardo Grande Stevens Studio Legale Associato

Dettagli

La donazione ed i prelievi d organo: questioni di Deontologia Medica

La donazione ed i prelievi d organo: questioni di Deontologia Medica La donazione ed i prelievi d organo: questioni di Deontologia Medica Varese, 21 aprile 2008 Dott. C. Garberi Codice di Deontologia Medica (16 dicembre 2006) CAPO VI Trapianti di organi, tessuti e cellule

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI Proposta di legge 5097 XVI Legislatura

CAMERA DEI DEPUTATI Proposta di legge 5097 XVI Legislatura CAMERA DEI DEPUTATI Proposta di legge 5097 XVI Legislatura Disposizioni sanzionatorie per la violazione della disciplina in materia di prelievo, conservazione e utilizzazione del sangue del cordone ombelicale

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 9 Medici di base e medici specialisti In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sull assistenza sanitaria di base parole relative all assistenza sanitaria di base l uso

Dettagli

Andrea Gianelli Castiglione

Andrea Gianelli Castiglione Società Italiana Banche degli Occhi IV Corso di Formazione Torino, 10 ottobre 2009 Accademia di Medicina L ATTIVITA DI SECOND OPINION CNT NELLA RETE TRAPIANTI Andrea Gianelli Castiglione CENTRO COORDINAMENTO

Dettagli

Lezione 9: Principi Etici e Assistenza al Termine della Vita. Corso di Rianimazione Neonatale

Lezione 9: Principi Etici e Assistenza al Termine della Vita. Corso di Rianimazione Neonatale Lezione 9: Principi Etici e Assistenza al Termine della Vita Corso di Rianimazione Neonatale Principi etici e cure al termine della vita Contenuto della Lezione: Principi etici sull inizio o sull interruzione

Dettagli

CAMPAGNA NAZIONALE DI COMUNICAZIONE DONAZIONE E TRAPIANTO DI ORGANI

CAMPAGNA NAZIONALE DI COMUNICAZIONE DONAZIONE E TRAPIANTO DI ORGANI CAMPAGNA NAZIONALE DI COMUNICAZIONE DONAZIONE E TRAPIANTO DI ORGANI La Campagna è promossa dalle Associazioni di volontariato ACTI, AlDO, AITF, ANED, ASS.I.R.T., FORUM, LIVER-POOL, Ass.ne Marta Russo,

Dettagli

S.C. PRONTO SOCCORSO Medicina d Urgenza e OSSERVAZIONE BREVE INTENSIVA Direttore Dr Roberto Lerza

S.C. PRONTO SOCCORSO Medicina d Urgenza e OSSERVAZIONE BREVE INTENSIVA Direttore Dr Roberto Lerza Dipartimento di Emergenza e Accettazione S.C. PRONTO SOCCORSO Medicina d Urgenza e OSSERVAZIONE BREVE INTENSIVA Direttore Dr Roberto Lerza Ospedale San Paolo di Savona Guida ai Servizi Tel. 019 8404963/964

Dettagli

MODULO INFORMATIVO PER IL COUNSELLING SULLA RACCOLTA E CONSERVAZIONE DEL SANGUE DEL CORDONE OMBELICALE

MODULO INFORMATIVO PER IL COUNSELLING SULLA RACCOLTA E CONSERVAZIONE DEL SANGUE DEL CORDONE OMBELICALE DIREZIONE SANITARIA DI PRESIDIO TEL. 02 5503.2143-2570 3202 FAX 0255185528 e-mail direzione.presidio@policlinico.mi.it P.01.CLT.M.03 PAGINA 1 DI 6 MODULO INFORMATIVO PER IL COUNSELLING SULLA RACCOLTA E

Dettagli

%FMJCFSBOm PHHFUUP &TUSBUUPEFMQSPDFTTPWFSCBMFEFMMBTFEVUBEFM NBS[P

%FMJCFSBOm PHHFUUP &TUSBUUPEFMQSPDFTTPWFSCBMFEFMMBTFEVUBEFM NBS[P %FMJCFSBOm &TUSBUUPEFMQSPDFTTPWFSCBMFEFMMBTFEVUBEFM NBS[P PHHFUUP "55*7";*0/& %&--" 3&5& 3&(*0/"-& 1&3 -" 13&4" */ $"3*$0 %&--& (3"7* */46''*$*&/;& %03("/0&53"1*"/5* %FCPSB4&33"$$)*"/* 1SFTJEFOUF BTTFOUF

Dettagli

La donazione. Capitolo I. 1.1. Forme di donazione

La donazione. Capitolo I. 1.1. Forme di donazione Capitolo I La donazione 1.1. Forme di donazione La donazione di organi e tessuti può provenire solo da due tipi fondamentali di donatori: donatore vivente e donatore cadavere. Il donatore vivente è un

Dettagli

La donazione del sangue dal cordone ombelicale

La donazione del sangue dal cordone ombelicale ASL NUORO La donazione del sangue dal cordone ombelicale CONSULTORIO NUORO La donazione del sangue dal cordone ombelicale La donazione del sangue dal cordone ombelicale è innocua e indolore. Il sangue

Dettagli

Bollettino Ufficiale n. 10 del 9 / 03 / 2006

Bollettino Ufficiale n. 10 del 9 / 03 / 2006 Bollettino Ufficiale n. 10 del 9 / 03 / 2006 Deliberazione della Giunta Regionale 13 febbraio 2006, n. 29-2174 Definizione procedure nuove autorizzazioni e rinnovi dei centri trapianto di organi e tessuti

Dettagli

Cartella stampa Conferenza sulla donazione d'organi

Cartella stampa Conferenza sulla donazione d'organi Cartella stampa Conferenza sulla donazione d'organi 5 settembre 2012 Sommario 1. Invito 2. Comunicato stampa 3. Cifre chiave 4. Documento stampa «Transplant» 5. Sondaggio INVITO CONFERENZA STAMPA Risultati

Dettagli

Info: Susanna Pietra-3406676706 susanna.pietra@gmail.com Ufficio stampa chiesa valdese di piazza Cavour

Info: Susanna Pietra-3406676706 susanna.pietra@gmail.com Ufficio stampa chiesa valdese di piazza Cavour APERTO AL PUBBLICO OGNI MERCOLEDÌ ORE 18 UNO SPORTELLO PER DEPOSITARE IL PROPRIO TESTAMENTO BIOLOGICO PRESSO LA CHIESA EVANGELICA VALDESE DI ROMA PIAZZA CAVOUR Il diritto alla vita comprende anche il diritto

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 9 Medici di base e medici specialisti CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sull assistenza sanitaria di base parole relative all assistenza sanitaria di base

Dettagli

Residente a..in via.c.a.p.. Numero di telefono..n. di fax.. Cognome padre..nome padre.

Residente a..in via.c.a.p.. Numero di telefono..n. di fax.. Cognome padre..nome padre. Ospedale S.Giovanni Calibita Fatebenefratelli Accordo Stato Regioni n.62 del 29 Aprile 2010 ALLEGATO 2 RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE ALLA ESPORTAZIONE DI CAMPIONE DI SANGUE DEL CORDONE OMBELICALE per USO

Dettagli

ESSERE AIUTA IL PRONTO SOCCORSO. Ministero della Salute

ESSERE AIUTA IL PRONTO SOCCORSO. Ministero della Salute ESSERE AIUTA IL PRONTO SOCCORSO Ministero della Salute Accordo di collaborazione tra il Ministero della Salute e l Agenas Campagna informativa Il corretto uso dei servizi di emergenza-urgenza ESSERE AIUTA

Dettagli

Le regole del parlamento europeo per garantire qualità e sicurezza nel trattamento di cellule e tessuti umani (Direttiva 2004/23/CE) E stata recentemente recepita anche dall Italia, la direttiva europea

Dettagli

Il Sistema organizzativo donazione e Trapianti in Italia

Il Sistema organizzativo donazione e Trapianti in Italia Pescara 13 Settembre 2010 Il Sistema organizzativo donazione e Trapianti in Italia Luca Caniglia Centro Regionale per i Trapianti Regione Abruzzo - Regione Molise Trapianto Cittadini Identificazione del

Dettagli

A COSA SERVONO LE CELLULE STAMINALI DEL CORDONE OMBELICALE?

A COSA SERVONO LE CELLULE STAMINALI DEL CORDONE OMBELICALE? MODULO INFORMATIVO ORDINANZA 4 MAGGIO 2007 IN MATERIA DI ESPORTAZIONE DI STAMINALI DI CORDONE OMBELICALE Gent.ma Sig.ra, Le chiediamo di leggere con attenzione le informazioni sotto riportate e di rispondere

Dettagli

IL DONO È ALTRUISMO. UN AIUTO PER LA RICERCA È SOLIDARIETÀ. INSIEME DANNO UNA SPERANZA AL MONDO.

IL DONO È ALTRUISMO. UN AIUTO PER LA RICERCA È SOLIDARIETÀ. INSIEME DANNO UNA SPERANZA AL MONDO. IL DONO È ALTRUISMO. UN AIUTO PER LA RICERCA È SOLIDARIETÀ. INSIEME DANNO UNA SPERANZA AL MONDO. SABATO 21 E DOMENICA 22 NOVEMBRE Centro d Abruzzo Ipercoop San Giovanni Teatino www.centrodabruzzo.com Chi

Dettagli

Lettera di ringraziamento di pazienti trapiantati

Lettera di ringraziamento di pazienti trapiantati Una breve lettera dal grande effetto Lettera di ringraziamento di pazienti trapiantati Egregio paziente trapiantato, Gentile paziente trapiantata, se riceviamo un regalo, sentiamo l impulso di ringraziare

Dettagli

"RUOLO DELL INFERMIERE NELL ACCERTAMENTO DELLA MORTE CEREBRALE"

RUOLO DELL INFERMIERE NELL ACCERTAMENTO DELLA MORTE CEREBRALE "RUOLO DELL INFERMIERE NELL ACCERTAMENTO DELLA MORTE CEREBRALE" 4 marzo 2000-convegno AIDO Francesco Falli, presidente Collegio professionale infermieri/assistenti/vigilatrici Caposala Pronto Soccorso/Medicina

Dettagli

SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - "testamento biologico")

SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - testamento biologico) SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - "testamento biologico") effettuato tra i chirurghi italiani delle varie branche e delle diverse specialità per conto del Collegio Italiano

Dettagli

IL COLORE DI UN DONO In Tutta colpa dell amore. Dr. Eufrasio Girardi Coordinatore donazione e trapianti A.u.s.l. 3 - Regione Toscana

IL COLORE DI UN DONO In Tutta colpa dell amore. Dr. Eufrasio Girardi Coordinatore donazione e trapianti A.u.s.l. 3 - Regione Toscana IL COLORE DI UN DONO In Tutta colpa dell amore Dr. Eufrasio Girardi Coordinatore donazione e trapianti A.u.s.l. 3 - Regione Toscana Nella pratica medica esistono due soggetti Chi è malato e chi cura. La

Dettagli

IL SERVIZIO TRASPORTO: ORGANIZZAZIONE E GESTIONE ; GESTIONE DELLA CHIAMATA; COMPILAZIONE DELLA MODULISTICA.

IL SERVIZIO TRASPORTO: ORGANIZZAZIONE E GESTIONE ; GESTIONE DELLA CHIAMATA; COMPILAZIONE DELLA MODULISTICA. IL SERVIZIO TRASPORTO: ORGANIZZAZIONE E GESTIONE ; GESTIONE DELLA CHIAMATA; COMPILAZIONE DELLA MODULISTICA. OBIETTIVI CONOSCERE: L ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO SANITARIO ED IL TRASPORTO INFERMI; RUOLO DELLA

Dettagli

I contributi all A.L.C. - ONLUS - possono essere detratti dalla dichiarazione dei redditi in base all art. 13 D.LGS. n. 460 del 4/12/97.

I contributi all A.L.C. - ONLUS - possono essere detratti dalla dichiarazione dei redditi in base all art. 13 D.LGS. n. 460 del 4/12/97. L Associazione Laura Coviello è nata nel 1996, indipendente e senza fini di lucro, con lo scopo di aiutare i malati leucemici con informazioni mirate e specifiche e sostenere il Centro Trapianti di Midollo

Dettagli

DONAZIONE SANGUE DA CORDONE OMBELICALE

DONAZIONE SANGUE DA CORDONE OMBELICALE DONAZIONE SANGUE DA CORDONE OMBELICALE Sono passati molti anni da quando si sono sperimentati i primi trapianti. Oggi trasferire gli organi da un corpo che muore ad uno che può continuare a vivere, non

Dettagli

IO HO DETTO SI E TU?

IO HO DETTO SI E TU? IO HO DETTO SI E TU? Questa pubblicazione ha l'obiettivo di fornire una corretta informazione su donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule, affinché nella nostra regione sia maggiormente diffusa

Dettagli