La dichiarazione Iva autonoma e i limiti alla compensazione del credito Iva

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La dichiarazione Iva autonoma e i limiti alla compensazione del credito Iva"

Transcript

1 Numero 25/2014 Pagina 1 di 8 La dichiarazione Iva autonoma e i limiti alla compensazione del credito Iva Numero : 25/2014 Gruppo : IVA Oggetto : DICHIARAZIONE IVA AUTONOMA E CREDITO IVA Norme e prassi : ART 3 E 8-BIS DEL DPR 322/1998; ART. 10 DEL D.L. 78/2009 CONVERTITO IN LEGGE 102/ 2009; ART. 9 COMMA 2 D.L. 35/2013; ART. 31 COMMA 1 DEL D.L. 78/2010 CONVERTITO IN LEGGE 122/2010; ISTRUZIONI MINISTERIALI DICHIARAZIONE IVA Sintesi La presentazione della dichiarazione Iva è strettamente legata all utilizzo in compensazione del credito Iva. Infatti, se il contribuente intende utilizzare in compensazione il credito Iva per importi superiori a 5.000, deve attendere la presentazione della dichiarazione Iva, che in genere avviene con la presentazione dell Unico (c.d. dichiarazione unificata). C è un modo però per anticipare il momento della compensazione, e consiste nel presentare la dichiarazione Iva autonoma a partire dal 1 febbraio Inoltre, presentando la dichiarazione Iva entro febbraio si è esonerati dall obbligo di presentazione della Comunicazione dati Iva. In questa circolare si chiariranno i vantaggi legati alla presentazione della dichiarazione Iva autonoma, e si riepilogheranno le regole sulla compensazione del credito Iva. Gli argomenti 1. PREMESSA 2. SOGGETTI OBBLIGATI ALLA PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE IVA IN VIA AUTONOMA 3. I VANTAGGI DI PRESENTARE LA DICHIARAZIONE IVA AUTONOMA ENTRO FEBBRAIO 4. LIMITI ALLA COMPENSAZIONE CREDITO IVA ANNUALE: UN RIEPILOGO 5. SANZIONI 6. L'UTILIZZO DEL RESIDUO CREDITO IVA 2012

2 Numero 25/2014 Pagina 2 di 8 Premessa Devono presentare la dichiarazione IVA annuale tutti i contribuenti che esercitano un attività d'impresa, artistica o professionale (di cui agli articoli. 4 e 5 del DPR 633/72), salvo alcune eccezioni tassativamente previste. L invio della dichiarazione IVA annuale deve avvenire con modalità esclusivamente telematiche 1 ; pertanto le dichiarazioni presentate tramite ufficio postale si intendono redatte su modello non conforme a quello approvato 2, rendendosi così applicabile la sanzione da 258 a PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE IVA ANNUALE Modalità esclusivamente telematica La dichiarazione Iva annuale, in forma autonoma o unificata deve essere comunque presentata entro il 30 settembre Se il contribuente intende utilizzare in compensazione, o chiedere a rimborso, il credito risultante dalla dichiarazione stessa, può decidere di presentare la dichiarazione già dal 1 febbraio Il contribuente può sempre e comunque presentare la dichiarazione IVA entro il mese di febbraio, anche quando dalla dichiarazione emerga un debito, e in tal caso sarà esonerato dalla presentazione della Comunicazione dati IVA. Va ricordato però che la presentazione della dichiarazione IVA in via autonoma non consente di effettuare i versamenti IVA in base alle scadenze di Unico, per cui il saldo annuale dovrà essere versato entro il 16 marzo (quest'anno il in quanto il 16 cade di domenica), in un unica soluzione o a rate, maggiorando dello 0,33% mensile l importo di ciascuna rata successiva alla prima. PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE IVA ANNUALE AUTONOMA UNIFICATA Tra il 1 febbraio e il Entro il Soggetti obbligati alla presentazione della Dichiarazione Iva in "via autonoma" La presentazione della dichiarazione in forma autonoma interessa i seguenti soggetti: società di capitali e altri soggetti IRES con periodo d imposta non coincidente con l anno solare; 1 A seguito delle modifiche apportate al DPR 322/98 dall art. 37, co. 10, del DL 223/2006 convertito in L. 248/ Circolare Agenzia delle Entrate n. 54/E del Di cui all art. 8, comma 1, del D.lgs. n. 471/97.

3 Numero 25/2014 Pagina 3 di 8 soggetti, diversi dalle persone fisiche, con periodo d imposta chiuso in data anteriore al 31 dicembre dell'anno di riferimento; società controllanti e controllate, che partecipano alla liquidazione IVA di gruppo (di cui all'art. 73 co. 3 del DPR 633/72), anche per periodi inferiori all'anno; curatori fallimentari e commissari liquidatori per le dichiarazioni che devono presentare, per conto dei soggetti falliti o sottoposti a liquidazione coatta amministrativa, per ogni periodo d imposta fino alla chiusura delle procedure concorsuali; soggetti non residenti che si avvalgono di un rappresentante fiscale (art. 17, DPR n. 633/72); soggetti non residenti che si sono identificati direttamente (art. 35-ter, DPR n. 633/72); particolari soggetti (ad esempio, i venditori porta a porta) non tenuti alla presentazione della dichiarazione unificata in quanto titolari di redditi per i quali non sussiste l obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi e dell IRAP; soggetti risultanti da operazioni straordinarie o da altre trasformazioni sostanziali soggettive, avvenute nel periodo compreso tra il 1 gennaio e la data di presentazione della dichiarazione relativa al 2011, tenuti a presentare la dichiarazione IVA per conto dei soggetti estinti. I vantaggi di presentare la dichiarazione Iva autonoma entro febbraio Con la preventiva presentazione della dichiarazione annuale Iva in forma autonoma, anziché unificata, a partire dal 1º febbraio di ciascun anno, il contribuente si riserva la possibilità di compensare il credito annuale (per importi superiori a ) già dal mese di marzo. PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE IVA ANNUALE IN VIA AUTONOMA ENTRO FEBBRAIO CONSENTE Di compensare il credito Iva annuale per importi superiori a già dal Un altro vantaggio, presentando la dichiarazione Iva entro febbraio, è quello di essere esonerati dall obbligo di presentazione della comunicazione dati IVA (art. 8-bis co. 2 del DPR 322/98, come modificato dall art. 10 co. 1 lett. a) n. 2.4 del D.L. 78/2009) indipendentemente dalla presenza di un credito o di un debito annuale.

4 Numero 25/2014 Pagina 4 di 8 Presentazione in via telematica dall DICHIARAZIONE ANNUALE IVA IN FORMA AUTONOMA Possibilità di compensare il credito Iva annuale di importo superiore a Esonero dalla presentazione della comunicazione dati IVA (se la dichiarazione Iva viene presentata entro il ) Limiti alla compensazione credito Iva annuale: un riepilogo La compensazione dei crediti può essere orizzontale o verticale, ma solo la prima incontra limitazioni al suo utilizzo. Innanzitutto esiste un limite alla compensazione orizzontale, che è stato portato 4 a decorrere dal 2014 a , in luogo del precedente ,90. Inoltre la compensazione del credito Iva annuale può essere effettuata: dal 1 giorno del periodo successivo a quello in cui la dichiarazione si riferisce e fino alla data di presentazione della dichiarazione successiva, per importi inferiori o uguali a ; Esempio Il credito IVA 2013, di importo pari a 5.000, può essere compensato a partire dall dal giorno 16 del mese successivo a quello di presentazione della dichiarazione, per importi superiori a Questa limitazione, inizialmente fissata a euro dall art. 10 del D.l. 78/2009 ed entrata in vigore dal 1 gennaio 2010, poi abbassata a dall'art. 8 comma 18 del D.l. 16/2012, è nata per contrastare gli utilizzi di crediti inesistenti e conferire quindi maggiore rigore alla compensazione fiscale. È con la presentazione della dichiarazione Iva, infatti, che matura la certezza della presenza del credito. Per la compensazione del credito Iva di importo superiore a è necessario utilizzare i servizi telematici Entratel o Fisconline; il modello F24 va inviato all'agenzia almeno 10 giorni dopo la presentazione della dichiarazione; 4 Dall'art. 9 comma 2 del D.l. 35/2013.

5 Numero 25/2014 Pagina 5 di 8 Esempio Il credito IVA 2013, di importo pari a , può essere compensato senza necessità di attendere la dichiarazione annuale fino all'ammontare di Raggiunto questo limite, ogni ulteriore compensazione può avvenire solo a partire dal 16 del mese successivo a quello di presentazione del mod. Iva per importi superiori a solo con il visto di conformità da parte di un soggetto abilitato. Le limitazioni sopra indicate si riferiscono all'importo del credito Iva 2013 utilizzato in compensazione, non all'ammontare complessivo risultante dalla dichiarazione annuale. Le restrizioni alla compensazione del credito Iva si applicano solo alla compensazione c.d. orizzontale o esterna del credito IVA e non anche alla compensazione c.d. verticale o interna, ossia alla compensazione del credito in sede di versamento periodico, in acconto ed a saldo IVA 5. Esempio Supponiamo un credito Iva 2013 di , interamente destinato alla compensazione verticale (Iva da Iva). In tal caso non vi sono limitazioni alla compensazione del credito Iva annuale. COMPENSAZIONE CREDITO IVA ANNUALE FINO A Libera compensazione orizzontale del credito, fino a 5.000, senza attendere la presentazione della dichiarazione 5 Si fa notare che l Agenzia delle Entrate nella Circolare , n. 1/E, ha precisato che costituisce compensazione orizzontale la compensazione che necessariamente deve essere esposta nel mod. F24, ossia la compensazione del credito IVA con imposte, contributi, premi o altri versamenti diversi dall IVA dovuta a saldo, acconto e versamento periodico. Di conseguenza non costituisce una compensazione orizzontale l utilizzo del credito IVA con l IVA dovuta a saldo, acconto e versamento periodico in quanto l esposizione nel mod. F24 di tale tipo di compensazioni configura, di fatto, solo una diversa modalità di esercitare la detrazione dell eccedenza IVA a credito, che può essere evidenziata nella dichiarazione IVA annuale.

6 Numero 25/2014 Pagina 6 di 8 Una volta raggiunto il limite di 5.000, ogni altra OLTRE SUPERIORE A compensazione orizzontale può avvenire solo dal giorno 16 del mese successivo alla presentazione della dichiarazione Iva Se si intende compensare somme superiori a , la dichiarazione annuale deve essere dotata del visto di conformità. Esempio n. 1 Supponiamo un credito Iva 2013 di , di cui destinato alla compensazione orizzontale. In tal caso non vi sono limitazioni, e non è richiesta la preventiva presentazione della dichiarazione Iva. Esempio n. 2 Supponiamo un credito Iva 2013 di , di cui destinato alla compensazione orizzontale. In tal caso il contribuente è libero di compensare il credito Iva fino a Euro. Per ogni compensazione ulteriore è necessario presentare preventivamente il modello Iva Quindi il credito Iva 2013 può essere compensato: dal 1 gennaio 2014 per importi fino a Euro; dal (se la dichiarazione Iva è presentata entro il 28 febbraio) per l'ulteriore importo di Esempio n. 3 Supponiamo un credito Iva 2013 di , di cui destinato alla compensazione orizzontale. In questo caso, oltre a valere le considerazioni indicate nell'esempio 2, occorre che il contribuente richieda il visto di conformità se vuole compensare il credito per importi superiori a Quindi il credito Iva 2013 può essere compensato: dal 1 gennaio 2014 per importi fino a Euro; dal (se la dichiarazione Iva con visto di conformità è presentata entro il 28 febbraio) per l'ulteriore importo di Sanzioni In merito al regime sanzionatorio nella Circolare n. 1/E l Agenzia delle Entrate specifica che è applicabile la sanzione del 30% del credito indebitamente compensato, prevista nel caso di omesso versamento ex art. 13, D.Lgs. n.

7 Numero 25/2014 Pagina 7 di 8 471/97, alle seguenti fattispecie: compensazione di crediti di ammontare superiore a 5.000, senza che sia stata presentata preventivamente la dichiarazione IVA annuale; compensazione di crediti di ammontare superiore a , senza che sia stato apposto il visto di conformità sulla dichiarazione. SANZIONI UTILIZZO IN COMPENSAZIONE DI CREDITI, DI CUI SIA CONSTATATA L ESISTENZA, SENZA Sanzione pari al 30% del credito indebito RISPETTARE LE REGOLE L'utilizzo del credito Iva 2012 L'eventuale residuo credito Iva 2012, risultante dal modello Iva 2013, può essere utilizzato nel 2014 fino a quando non confluirà nel modello Iva É solo da questo momento, infatti, che il credito Iva sarà riferibile al L'utilizzo potrà avvenire: fino all'importo di Euro per il credito Iva 2012 non certificato; senza limiti per il credito Iva 2012 certificato. Esempio n. 4 Supponiamo un credito Iva 2012 di , di cui utilizzato in compensazione orizzontale nel Il credito Iva è stato certificato nel mod. Iva Il residuo credito di sarà ancora utilizzabile senza limiti nel 2014, in quanto il credito 2012 è stato certificato nel modello Iva 2013, e sarà utilizzabile finché non sarà fatto rientrare nel modello IVA Esempio n. 5 Supponiamo un credito Iva 2012 di , di cui utilizzato in compensazione orizzontale nel Il credito Iva non è stato certificato nel mod. Iva Il residuo credito di sarà utilizzabile senza limiti nel 2014 solo finché non si raggiungerà il limite di e finché il credito non sarà fatto rientrare nel modello IVA Pertanto l'importo del credito Iva 2012 ancora utilizzabile senza limiti è di ( ).

8 Numero 25/2014 Pagina 8 di 8 Esempio n. 6 Supponiamo un credito Iva 2012 di , di cui utilizzato in compensazione orizzontale nel Il credito non doveva essere certificato. Il residuo credito di sarà ancora utilizzabile senza limiti nel 2014 finché non sarà fatto rientrare nel modello IVA Ti ricordiamo che puoi accedere all'area Riservata del Sito dove è disponibile on line l'archivio di tutte le Circolari del Giorno.

L utilizzo in compensazione del credito IVA annuale trova specifiche limitazioni in base all ammontare dello stesso.

L utilizzo in compensazione del credito IVA annuale trova specifiche limitazioni in base all ammontare dello stesso. L UTILIZZO IN COMPENSAZIONE DEL CREDITO IVA 2014 RIFERIMENTI - Art. 10, DL n. 78/2009 - Circolari Agenzia Entrate 23.12.2009, n. 57/E; 15.1.2010, n. 1/E; 12.3.2010, n. 12/E; 3.6.2010, n. 29/E e 19.9.2014,

Dettagli

L UTILIZZO DEL CREDITO IVA 2016

L UTILIZZO DEL CREDITO IVA 2016 CIRCOLARE N. 05 DEL 02/02/2017 L UTILIZZO DEL CREDITO IVA 2016 L utilizzo in compensazione del credito IVA 2016, risultante dal mod. IVA 2017, incontra le seguenti limitazioni in base all ammontare dello

Dettagli

Fiscal News N. 78. Dichiarazione Iva autonoma anche dopo il 28 Febbraio. La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News N. 78. Dichiarazione Iva autonoma anche dopo il 28 Febbraio. La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 78 17.03.2014 Dichiarazione Iva autonoma anche dopo il 28 Febbraio Dubbi per chi presenta la Dichiarazione Iva in forma autonoma per scelta, e

Dettagli

CIRCOLARE N. 3/2017. Approfondimento. Oggetto: utilizzo in compensazione del credito IVA annuale 2016 e visto di conformità

CIRCOLARE N. 3/2017. Approfondimento. Oggetto: utilizzo in compensazione del credito IVA annuale 2016 e visto di conformità Dott. Sandro Guarnieri Dott. Marco Guarnieri Dott. Corrado Baldini A tutti i sigg.ri Clienti Loro sedi Dott. Cristian Ficarelli Dott.ssa Clementina Mercati Dott.ssa Sara Redeghieri Dott. Paolo Caprari

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 15 22.01.2016 Dichiarazione IVA 2016: termini e modalità di presentazione Dichiarazione IVA in forma autonoma entro il 28.02.2016 per l esonero

Dettagli

DICHIARAZIONE ANNUALE IVA BASE

DICHIARAZIONE ANNUALE IVA BASE Ravenna, 1 febbraio 2016 Circolare n. 3/16 OGGETTO: La Dichiarazione IVA 2016 L Agenzia delle Entrate ha approvato i nuovi modelli, con le relative istruzioni, concernenti le dichiarazioni relative all

Dettagli

LIMITI ALLA COMPENSAZIONE DEL CREDITO IVA: I CHIARIMENTI DEFINITIVI

LIMITI ALLA COMPENSAZIONE DEL CREDITO IVA: I CHIARIMENTI DEFINITIVI Circolare N. 05 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 22 gennaio 2010 LIMITI ALLA COMPENSAZIONE DEL CREDITO IVA: I CHIARIMENTI DEFINITIVI Come noto, dal 1 gennaio 2010 l utilizzo in compensazione

Dettagli

La dichiarazione IVA 2012

La dichiarazione IVA 2012 La dichiarazione IVA 2012 di Roberto Fanelli (*) L ADEMPIMENTO Con Provvedimento del Direttore dell Agenzia delle Entrate sono stati approvati i modelli IVA per la presentazione della dichiarazione. Pratica

Dettagli

L UTILIZZO DEL CREDITO IVA

L UTILIZZO DEL CREDITO IVA L UTILIZZO DEL CREDITO IVA 2014-2015 Come noto, la compensazione c.d. orizzontale del credito IVA annuale o trimestrale, nel mod. F24, per importi superiori a 10.000 annui, può essere effettuata dal giorno

Dettagli

IL MODELLO IVA 2013 QUADRO VE

IL MODELLO IVA 2013 QUADRO VE Circolare n. 04 del 21 gennaio 2013 A tutti i Clienti Loro sedi IL MODELLO IVA 2013 Sul sito Internet dell Agenzia delle Entrate è disponibile il Provvedimento di approvazione del mod. IVA 2013 utilizzabile

Dettagli

Fiscal News N. 79. IVA: regole compensazioni dal La circolare di aggiornamento professionale Premessa

Fiscal News N. 79. IVA: regole compensazioni dal La circolare di aggiornamento professionale Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 79 10.03.2015 IVA: regole compensazioni dal 16.03 Categoria: IVA Sottocategoria: Dichiarazione annuale Chi ha presentato la Dichiarazione IVA

Dettagli

VERSAMENTO del SALDO IVA RELATIVO al 2010

VERSAMENTO del SALDO IVA RELATIVO al 2010 Circolare informativa per la clientela n. 7/2011 del 24 febbraio 2011 VERSAMENTO del SALDO IVA RELATIVO al 2010 In questa Circolare 1. Versamento del saldo Iva 2010 Modalità 2. Differimento del versamento

Dettagli

COMPENSAZIONI IVA 2011 COMUNICAZIONE DEI DATI IVA PER IL 2010 DICHIARAZIONE IVA PER IL 2010

COMPENSAZIONI IVA 2011 COMUNICAZIONE DEI DATI IVA PER IL 2010 DICHIARAZIONE IVA PER IL 2010 Circolare n. 1/2011 Bologna, 16 febbraio 2011 AI SIGNORI CLIENTI LORO SEDI LORO INDIRIZZI COMPENSAZIONI IVA 2011 COMUNICAZIONE DEI DATI IVA PER IL 2010 DICHIARAZIONE IVA PER IL 2010 COMPENSAZIONI IVA 2011

Dettagli

DICHIARAZIONE ANNUALE IVA BASE

DICHIARAZIONE ANNUALE IVA BASE Ravenna, 12 Febbraio 2013 Circolare n. 11/13 OGGETTO: Dichiarazione annuale IVA L Agenzia delle Entrate, con Provvedimento del Direttore n. 2013/5267 del 15/01/2013, ha approvato i nuovi modelli, con le

Dettagli

Gli adempimenti dichiarativi e comunicativi ai fini IVA

Gli adempimenti dichiarativi e comunicativi ai fini IVA Gli adempimenti dichiarativi e comunicativi ai fini IVA Prima parte: La Comunicazione e la Dichiarazione IVA Torino, 25 marzo 2014 Dott. Marco Bodo La Comunicazione IVA E un modello con cui vengono indicati

Dettagli

STUDIO SERVIDIO VIA SANTO STEFANO, BOLOGNA ITALY TEL. (+39) FAX (+39) Bologna, 11 febbraio 2014

STUDIO SERVIDIO VIA SANTO STEFANO, BOLOGNA ITALY TEL. (+39) FAX (+39) Bologna, 11 febbraio 2014 DOTT. ANDREA ALBERGHINI DOTT. ALFREDO ODDONE DOTT. FEDERICO BENNI DOTT. DARIO CURTI DOTT. CLAUDIO MARCANTOGNINI DOTT. PIETRO BUFANO Bologna, 11 febbraio 2014 Oggetto: Circolare n. 1/2015 del 11 febbraio

Dettagli

Genova, 25 febbraio 2010

Genova, 25 febbraio 2010 Dottori commercialisti revisori contabili dott. Roberto Bozzo dott. Giovanni Beniscelli In collaborazione con: dott. Giovanni Battista Raggi dott. Luca Leone Avvocati In collaborazione con: avv. Dante

Dettagli

CIRCOLARE GIUGNO 2017

CIRCOLARE GIUGNO 2017 CIRCOLARE GIUGNO 2017 OGGETTO: Differimento del versamento del saldo IVA - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate 1 PREMESSA A seguito dell abolizione della dichiarazione unificata dei redditi e IVA a

Dettagli

Le novità del modello IVA 2014

Le novità del modello IVA 2014 Numero 14/2014 Pagina 1 di 8 Le novità del modello IVA 2014 Numero : 14/2014 Gruppo : Oggetto : Norme e prassi : IVA MODELLO IVA PROVVEDIMENTO AGENZIA DELLE ENTRATE N. N. 4869/2014 DEL 15.01.2014; MODELLO

Dettagli

NEWSLETTER 6/2016. Corato, 12 febbraio 2016 SOMMARIO DISPOSIZIONI LEGISLATIVE

NEWSLETTER 6/2016. Corato, 12 febbraio 2016 SOMMARIO DISPOSIZIONI LEGISLATIVE NEWSLETTER 6/2016 Corato, 12 febbraio 2016 SOMMARIO 1 DISPOSIZIONI LEGISLATIVE D.P.R. n. 633 del 1972 L esposizione che segue, rappresenta una breve sintesi di disposizioni legislative, chiarimenti ministeriali

Dettagli

Studio Associato Zaniboni

Studio Associato Zaniboni N. protocollo: 24/2017 PRONTO IL MODELLO PER LA COMUNICAZIONE DEI DATI DELLE LIQUIDAZIONI PERIODICHE IVA: SCADENZA PRIMO TRIMESTRE AL 31 MAGGIO 2017 L Agenzia delle entrate ha pubblicato il provvedimento

Dettagli

2. AVVERTENZE GENERALI 1

2. AVVERTENZE GENERALI 1 2. AVVERTENZE GENERALI 1 2.1 REPERIBILITÀ DEI MODELLI - VERSAMENTI E RATEIZZAZIONI Reperibilità dei modelli I modelli di dichiarazione IVA e le relative istruzioni non vengono stampati dall amministrazione

Dettagli

APPROFONDIMENTI PER LA CLIENTELA

APPROFONDIMENTI PER LA CLIENTELA APPROFONDIMENTI PER LA CLIENTELA N. 13/2017 DL 24.4.2017 n. 50 conv. L. 21.6.2017 n. 96 Novità in materia di compensazioni 1 1 PREMESSA Il DL 24.4.2017 n. 50 (c.d. manovra correttiva ) è stato convertito

Dettagli

Anno 2013 N.RF013. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2013 N.RF013. La Nuova Redazione Fiscale Anno 2013 N.RF013 www.redazionefiscale.it ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale Pag. 1 / 6 OGGETTO L UTILIZZO IN COMPENSAZIONE DEL CREDITO IVA 2012 RIFERIMENTI ART. 10, DL 78/09; ART. 8, CO. DA 18-20,

Dettagli

MODELLO IVA 2016 ADEMPIMENTO " RIFERIMENTI " Agenzia delle Entrate, provvedimento n. 15 gennaio 2016 n SOGGETTI OBBLIGATI " SOGGETTI ESONERATI "

MODELLO IVA 2016 ADEMPIMENTO  RIFERIMENTI  Agenzia delle Entrate, provvedimento n. 15 gennaio 2016 n SOGGETTI OBBLIGATI  SOGGETTI ESONERATI Modello IVA/2016: nuovo regime forfetario, split payment e reverse charge di Antonella Benedetto - Dottore Commercialista e Massimiliano De Bonis - Consulente del Lavoro ADEMPIMENTO " NOVITÀ " FISCO Con

Dettagli

Main Office: : Via S. Radegonda, 8 - Milano Tel Fax NEWS SETTIMANALE. Marzo 2012 nr.

Main Office: : Via S. Radegonda, 8 - Milano  Tel Fax NEWS SETTIMANALE. Marzo 2012 nr. R O S S I & A S S O C I A T I C o r p o r a t e A d v i s o r s Main Office: : Via S. Radegonda, 8 - Milano www.rossiassociati.it Tel +39 02.874271 Fax +39 02.72099377 NEWS SETTIMANALE Marzo 2012 nr. 5

Dettagli

BriaConsulting Commercialisti Associati Consulenza Societaria - Fiscale - del Lavoro

BriaConsulting Commercialisti Associati Consulenza Societaria - Fiscale - del Lavoro A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI Monza, 10 Dicembre 2015 ACCONTO IVA 2015 Scade il 28 dicembre il versamento dell acconto IVA per il 2015, atteso che il termine di legge del 27 dicembre cade di domenica. L

Dettagli

SALDO IVA 2015: VERSAMENTO ENTRO IL 16 MARZO 2016

SALDO IVA 2015: VERSAMENTO ENTRO IL 16 MARZO 2016 Studio Fabrizio Mariani Viale Brigata Bisagno 12/1 16129 Genova Tel. e. fax. 010.59.58.294 f.mariani@studio-mariani.it Circolare n. 07/2016 del 25 febbraio 2016 SALDO IVA 2015: VERSAMENTO ENTRO IL 16 MARZO

Dettagli

DICHIARAZIONE IVA 2016

DICHIARAZIONE IVA 2016 Circolare informativa per la clientela n. 6/20166 del 18 febbraio 2016 DICHIARAZIONE IVA 2016 In questa Circolare 1. Soggetti obbligati 2. Soggetti esonerati 3. Modello 2016 Imposte 2015 4. Termini di

Dettagli

Compensazione dei crediti fiscali: la guida all utilizzo

Compensazione dei crediti fiscali: la guida all utilizzo Compensazione dei crediti fiscali: la guida all utilizzo Guida alle regole applicative per la compensazione dei crediti fiscali: credito Iva annuale e trimestrale e crediti relativi alle imposte dirette.

Dettagli

Circolare N. 96 del 30 Giugno 2017

Circolare N. 96 del 30 Giugno 2017 Circolare N. 96 del 30 Giugno 2017 Ripasso sulle novità in materia di compensazioni introdotte in sede di conversione in legge del DL 50/2017 Gentile cliente, con la presente desideriamo ricordarle che

Dettagli

Oggetto: Comunicazione annuale dati IVA Dichiarazione annuale IVA varie

Oggetto: Comunicazione annuale dati IVA Dichiarazione annuale IVA varie A tutti i clienti Circolare Bolzano, 28 gennaio 2013 N. 7/2013 st Oggetto: Comunicazione annuale dati IVA Dichiarazione annuale IVA varie Con la presente circolare vi riassumiamo gli adempimenti legati

Dettagli

Circolare N. 34 del 5 Marzo 2015

Circolare N. 34 del 5 Marzo 2015 Circolare N. 34 del 5 Marzo 2015 Saldo IVA 2014: alla cassa il prossimo 16.03.2015 per chi presenta la dichiarazione in forma autonoma Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che i soggetti

Dettagli

Circolare n. 3/2015 ENTRO IL INVIO DELLA COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA. In questa Circolare

Circolare n. 3/2015 ENTRO IL INVIO DELLA COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA. In questa Circolare Ai gentili Clienti Loro Sedi Circolare n. 3/2015 ENTRO IL 28.02.2015 INVIO DELLA COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA In questa Circolare 1. Soggetti obbligati e esonero 2. Scadenza e modalità di invio 3. Soggetti

Dettagli

Studio Paolo Simoni. Dottori Commercialisti Associati. Ai Signori Clienti Loro Indirizzi

Studio Paolo Simoni. Dottori Commercialisti Associati. Ai Signori Clienti Loro Indirizzi Dott. Paolo Simoni Dott. Grazia Marchesini Dott. Alberto Ferrari Dott. Federica Simoni Rag. Lidia Gandolfi Dott. Francesco Ferrari Dott. Enrico Ferra Dott. Agostino Mazziotti Bologna, 04/02/2015 Ai Signori

Dettagli

N. 75 FISCAL NEWS. Saldo Iva

N. 75 FISCAL NEWS. Saldo Iva a cura di Antonio Gigliotti N. 75 FISCAL NEWS La circolare di aggiornamento professionale Saldo Iva 2009 25.02.2010 Categoria Sottocategoria Entro il prossimo 16.3 i soggetti tenuti alla presentazione

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 331 03.11.2016 Omesso versamento Iva e possibile compensazione Categoria: Iva Sottocategoria: Varie A cura di Paola Sabatino Nel caso di omesso

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 157 27.04.2017 Compensazione crediti: nuovo limite per il visto di conformità Categoria: Irpef Sottocategoria: Detrazioni Scende a 5.000 euro

Dettagli

Tabella scadenze fiscali settembre dicembre 2017

Tabella scadenze fiscali settembre dicembre 2017 Tabella scadenze fiscali settembre dicembre 2017 Adempimento 18 Settembre 2017 Comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche IVA del II trimestre 2017 28 Settembre 2017 Comunicazione dei dati delle

Dettagli

STRUMENTI DI LAVORO ACCONTO IVA 2015

STRUMENTI DI LAVORO ACCONTO IVA 2015 STRUMENTI DI LAVORO ACCONTO IVA 2015 I METODI A DISPOSIZIONE, LA BASE IMPONIBILE E LE MODALITA DI VERSAMENTO Soggetti esclusi dal versamento I contribuenti che hanno iniziato l attività nel corso del 2015;

Dettagli

Modifiche al regime delle compensazioni I.V.A. (art. 10 D.L. n. 78/2009)

Modifiche al regime delle compensazioni I.V.A. (art. 10 D.L. n. 78/2009) ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 17 2 NOVEMBRE 2009 Modifiche al regime delle compensazioni I.V.A. (art. 10 D.L. n. 78/2009)

Dettagli

COMUNICAZIONE ANNUALE IVA SOLLECITO DATI PER LA COMPILAZIONE

COMUNICAZIONE ANNUALE IVA SOLLECITO DATI PER LA COMPILAZIONE CIRCOLARE INFORMATIVA 5/2015 7 FEBBRAIO 2015 COMUNICAZIONE ANNUALE IVA SOLLECITO DATI PER LA COMPILAZIONE Circolare informativa ai Clienti Gentile Cliente, la presente per comunicarle che il prossimo 28

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 119 27.03.2017 Ravvedimento F24 a saldo zero I chiarimenti dell Agenzia delle Entrate A cura di: Pasquale Pirone Categoria: Contribuenti Sottocategoria:

Dettagli

Circolare informativa monotematica n.8 del 18/07/2017 LE NUOVE LIMITAZIONI ALLA COMPENSAZIONE DEI CREDITI TRIBUTARI

Circolare informativa monotematica n.8 del 18/07/2017 LE NUOVE LIMITAZIONI ALLA COMPENSAZIONE DEI CREDITI TRIBUTARI A cura del Comitato Scientifico: Pozzato Giuseppe Commercialista e Revisore Legale Gasparinetti Raffaella Commercialista Bisson Alessandra Commercialista Silvestri Michela Consulente del Lavoro Chemello

Dettagli

Modalità e termini di presentazione La comunicazione va presentata esclusivamente per via telematica.

Modalità e termini di presentazione La comunicazione va presentata esclusivamente per via telematica. Dott. Carlo Agosta Dott. Enrico Pogolotti Dott. Davide Mancardo Dott.ssa Stefania Neirotti Torino, lì 17 gennaio 2011 Circolare n. 5/2011 OGGETTO: Comunicazione dati e dichiarazione IVA relativi all anno

Dettagli

FOCUS MENSILE FISCALITA LE NOVITA DELLE DICHIARAZIONI FISCALI Alla luce anche della manovra fiscale (D.L. 50/2017) Torino, lì 23 maggio 2017

FOCUS MENSILE FISCALITA LE NOVITA DELLE DICHIARAZIONI FISCALI Alla luce anche della manovra fiscale (D.L. 50/2017) Torino, lì 23 maggio 2017 23 MGGIO 1 FOCUS MENSILE FISCALITA LE NOVITA DELLE DICHIARAZIONI FISCALI Alla luce anche della manovra fiscale (D.L. 50/) Torino, lì 23 maggio Relatore: Andrea Gippone - Commercialista 2 TERMINI DI PRESENTAZIONE

Dettagli

MODIFICHE AL REGIME SANZIONATORIO

MODIFICHE AL REGIME SANZIONATORIO LE NOVITÀ RELATIVE ALLA COMPENSAZIONE DEI CREDITI D IMPOSTA Dott. Pasquale SAGGESE Diretta 1 febbraio 2010 INDEBITE MODIFICHE AL REGIME SANZIONATORIO Violazione In vigore fino al 28.11.2008 In vigore dal

Dettagli

Oggetto: REGOLE PER IL CORRETTO UTILIZZO IN COMPENSAZIONE ORIZZONTALE DEI CREDITI IVA ANNUALI E TRIMESTRALI

Oggetto: REGOLE PER IL CORRETTO UTILIZZO IN COMPENSAZIONE ORIZZONTALE DEI CREDITI IVA ANNUALI E TRIMESTRALI Ai gentili Clienti Circolare n. 5 Oggetto: REGOLE PER IL CORRETTO UTILIZZO IN COMPENSAZIONE ORIZZONTALE DEI CREDITI IVA ANNUALI E TRIMESTRALI In vista dei prossimi utilizzi in compensazione del credito

Dettagli

IVA. Acconto del Alla cassa entro il

IVA. Acconto del Alla cassa entro il Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 364 10.12.2014 IVA. Acconto del 29.12. Alla cassa entro il 29.12.2014. Categoria: Iva Sottocategoria: Adempimenti Entro il 27.12 di ogni anno

Dettagli

IL VERSAMENTO DEL SALDO 2016 E DELL ACCONTO 2017 DELLE IMPOSTE

IL VERSAMENTO DEL SALDO 2016 E DELL ACCONTO 2017 DELLE IMPOSTE IL VERSAMENTO DEL SALDO 2016 E DELL ACCONTO 2017 DELLE IMPOSTE In applicazione dei nuovi termini di versamento introdotti dal Decreto Collegato alla Finanziaria 2017, entro il prossimo 30.6.2017 ovvero

Dettagli

Le compensazioni dei crediti da assistenza fiscale e per eccesso di versamento delle ritenute in F24

Le compensazioni dei crediti da assistenza fiscale e per eccesso di versamento delle ritenute in F24 Le compensazioni dei crediti da assistenza fiscale e per eccesso di versamento delle ritenute in F24 Considerazioni dopo un anno di applicazione della nuova norma 2015 Studio Tributario e Societario 1

Dettagli

ACCONTO DI NOVEMBRE (AVV. MAURIZIO VILLANI)

ACCONTO DI NOVEMBRE (AVV. MAURIZIO VILLANI) STUDIO LEGALE TRIBUTARIO Avv. MAURIZIO VILLANI PATROCINANTE IN CASSAZIONE VIA CAVOUR, 56 TEL. 0832 247510 73100 LECCE LECCE, 10/11/2004 ACCONTO DI NOVEMBRE (AVV. MAURIZIO VILLANI) Il 30 novembre p.v. scade

Dettagli

Versamenti acconti Irpef, Ires, Irap

Versamenti acconti Irpef, Ires, Irap Versamenti acconti Irpef, Ires, Irap Il 30 novembre è il termine ultimo per versare la seconda o unica rata dell acconto IRPEF da parte delle persone fisiche tenute alla presentazione del Modello Unico

Dettagli

Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 13 13.04.2015 Semplificati i termini per Unico SP Categoria: Irpef Sottocategoria: Detrazione 55% L articolo 17, D.Lgs. 21 novembre 2014,

Dettagli

ACCONTO IVA 2016 AL PROSSIMO 27 DICEMBRE

ACCONTO IVA 2016 AL PROSSIMO 27 DICEMBRE FABIO BETTONI LAURA LOCATELLI RACHELE DENEGRI ESTER FINOCCHIARO Circolare n. 27 del 07 Dicembre 2016 ACCONTO IVA 2016 AL PROSSIMO 27 DICEMBRE Premessa E prevista per il 27 dicembre la scadenza del pagamento

Dettagli

Dentro la Notizia. 23 Aprile 2013

Dentro la Notizia. 23 Aprile 2013 Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Napoli A CURA DELLA COMMISSIONE COMUNICAZIONE DEL CPO DI NAPOLI Dentro la Notizia 56/2013 APRILE/12/2013 (*) 23 Aprile 2013 SCADE IL 30 APRILE P.V. IL

Dettagli

STUDIO CIGANOTTO CINELLI SALVATO MANGIONE DOTTORI COMMERCIALISTI COMUNICAZIONE DELLE LIQUIDAZIONI IVA MODELLO E MODALITA DI INVIO

STUDIO CIGANOTTO CINELLI SALVATO MANGIONE DOTTORI COMMERCIALISTI COMUNICAZIONE DELLE LIQUIDAZIONI IVA MODELLO E MODALITA DI INVIO Circolare n. 5/2017 del 22 maggio 2017 A tutti i clienti, loro indirizzi mail COMUNICAZIONE DELLE LIQUIDAZIONI IVA MODELLO E MODALITA DI INVIO Ai sensi dell'art. 21-bis del DL 78/2010, a decorrere dall'anno

Dettagli

Circolari per la clientela

Circolari per la clientela Circolari per la clientela Circolare n. 23 del 12 settembre 2014 Presentazione dei modelli F24 - Estensione dell obbligo di utilizzare sistemi telematici dall 1.10.2014 Pag. 1 di 8 INDICE 1 Premessa...

Dettagli

DAMIANO ADRIANI Dottore Commercialista

DAMIANO ADRIANI Dottore Commercialista 1/6 OGGETTO ACCONTO IRPEF ANNO 2015 PER LE PERSONE FISICHE CLASSIFICAZIONE DT ACCONTI II.DD 20.000.101 RIFERIMENTI NORMATIVI ART. 2 DL 15.4.2002 N. 63; ART. 17 D.P.R. 7.12.2001 N. 435; L. 23.12.2000 N.

Dettagli

Oggetto: REGOLE PER IL CORRETTO UTILIZZO IN COMPENSAZIONE ORIZZONTALE DEI CREDITI FISCALI

Oggetto: REGOLE PER IL CORRETTO UTILIZZO IN COMPENSAZIONE ORIZZONTALE DEI CREDITI FISCALI Lecco, 11/01/2016 ALLA SPETTABILE CLIENTELA DELLO STUDIO CIRCOLARE N 03/2016 (elaborata il 11/01/2016) Oggetto: REGOLE PER IL CORRETTO UTILIZZO IN COMPENSAZIONE ORIZZONTALE DEI CREDITI FISCALI Dal 1 gennaio

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. IMPLEMENTAZIONI RELEASE Versione 2017.1.4

Dettagli

Focus sulle novità in materia di compensazione tributi. IL DECRETO LEGGE n. 50/ Maggio 2017 Dott.ssa Peretti Metella

Focus sulle novità in materia di compensazione tributi. IL DECRETO LEGGE n. 50/ Maggio 2017 Dott.ssa Peretti Metella Focus sulle novità in materia di compensazione tributi IL DECRETO LEGGE n. 50/2017 19 Maggio 2017 Dott.ssa Peretti Metella Pubblicato nella G.U. Serie Generale n. 95 del 24 aprile 2017, in vigore dallo

Dettagli

LE NOVITA' IVA COMPENSAZIONI ART.8 D.L. n. 16/2012 L.44/2012

LE NOVITA' IVA COMPENSAZIONI ART.8 D.L. n. 16/2012 L.44/2012 O C S E 1 LE NOVITA' IVA 2012 COMPENSAZIONI ART.8 D.L. n. 16/2012 L.44/2012 Francesco Campanile Revisore dei conti CNSD Dottore commercialista Docente di Diritto Tributario internazionale e comunitario

Dettagli

CRITERI GENERALI: VERSAMENTI ACCONTI COMPENSAZIONE RATEIZZAZIONE

CRITERI GENERALI: VERSAMENTI ACCONTI COMPENSAZIONE RATEIZZAZIONE CRITERI GENERALI: VERSAMENTI ACCONTI COMPENSAZIONE RATEIZZAZIONE Versamenti I versamenti a saldo risultanti dalla dichiarazione, compresi quelli relativi al primo acconto IRES, devono essere eseguiti entro

Dettagli

CIRCOLARI EUTEKNE PER LA CLIENTELA 12 SETTEMBRE 20141

CIRCOLARI EUTEKNE PER LA CLIENTELA 12 SETTEMBRE 20141 Nuovi obblighi di presentazione telematica dei modelli F24 dall 1.10.2014 1 1 PREMESSA Con l art. 11 co. 2 del DL 24.4.2014 n. 66, conv. L. 23.6.2014 n. 89, sono stati previsti ulteriori limiti alle modalità

Dettagli

CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO ee Circolare n. 1/2016

CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO ee Circolare n. 1/2016 CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO ee Circolare n. 1/2016 18 Gennaio 2016 CIRCOLARE PER IL CLIENTE REGOLE PER IL CORRETTO UTILIZZO IN COMPENSAZIONE ORIZZONTALE DEI CREDITI FISCALI Dal 1 gennaio sono utilizzabili

Dettagli

Le modalità di versamento del saldo Iva 2016

Le modalità di versamento del saldo Iva 2016 Ai gentili clienti Loro sedi Le modalità di versamento del saldo Iva 2016 Il termine di versamento del saldo IVA risultante dalla dichiarazione annuale non è più influenzato dalle modalità di presentazione

Dettagli

COMUNICAZIONE ANNUALE & DICHIARAZIONE IVA PER L ANNO a cura del Dott. C. ZAGO - BOLZANO

COMUNICAZIONE ANNUALE & DICHIARAZIONE IVA PER L ANNO a cura del Dott. C. ZAGO - BOLZANO COMUNICAZIONE ANNUALE & DICHIARAZIONE IVA PER L ANNO 2014 a cura del Dott. C. ZAGO - BOLZANO 1 COMUNICAZIONE ANNUALE Presentazione solo telematica. Scadenza invio entro il 28 febbraio. Sommatoria operazioni

Dettagli

STUDIO MODENA ESTENSE SRL CIRCOLARE SPECIALE ACCONTO IVA Pagine da 1 a 5

STUDIO MODENA ESTENSE SRL CIRCOLARE SPECIALE ACCONTO IVA Pagine da 1 a 5 STUDIO MODENA ESTENSE SRL CIRCOLARE SPECIALE ACCONTO IVA 2008 Pagine da 1 a 5 1 Acconto IVA 2008 Il 29 dicembre 2008 (primo giorno lavorativo non festivo successivo al 27 dicembre) 1 scade il termine per

Dettagli

LA REGOLARIZZAZIONE DEGLI OMESSI / INSUFFICIENTI VERSAMENTI D IMPOSTA

LA REGOLARIZZAZIONE DEGLI OMESSI / INSUFFICIENTI VERSAMENTI D IMPOSTA LA REGOLARIZZAZIONE DEGLI OMESSI / INSUFFICIENTI VERSAMENTI D IMPOSTA Nel corso del 2015 il Legislatore ha modificato: l istituto del ravvedimento operoso; il regime sanzionatorio, la cui decorrenza è

Dettagli

LE NOVITA DEL DECRETO «COLLEGATO»

LE NOVITA DEL DECRETO «COLLEGATO» IVA 2017 LE NOVITA DEL DECRETO «COLLEGATO» D.L. 22/10/2016, n. 193, in vigore dal 24 ottobre 2016 convertito c.m. dalla Legge 1 dicembre 2016, n. 225, in vigore dal 3 dicembre 2016 Franco Ricca COMUNICAZIONE

Dettagli

Interconsult S.r.l. Compensazioni crediti tributari, aspetti contabili e fiscali

Interconsult S.r.l. Compensazioni crediti tributari, aspetti contabili e fiscali Napoli, 12 settembre 2014 A TUTTI GLI SPETTABILI CLIENTI LORO SEDI CIRCOLARE N. 8/2014 Compensazioni crediti tributari, aspetti contabili e fiscali La compensazione verticale Nel contesto di ogni singolo

Dettagli

L ACCONTO IVA modalità alternative di calcolo e peculiarità in caso di modifica dei regimi contabili adottati. Relatore Guido BERARDO, Commercialista

L ACCONTO IVA modalità alternative di calcolo e peculiarità in caso di modifica dei regimi contabili adottati. Relatore Guido BERARDO, Commercialista L ACCONTO IVA modalità alternative di calcolo e peculiarità in caso di modifica dei regimi contabili adottati Relatore Guido BERARDO, Commercialista Coordina i lavori Salvatore REGALBUTO, Commercialista

Dettagli

Circolare n. 17. del 29 dicembre 2009

Circolare n. 17. del 29 dicembre 2009 Via Principe Amedeo 11 10123 Torino c.f. e p.iva 06944680013 Tel. 011 8126939 Fax. 011 8122079 Email: info@studiobgr.it www.studiobgr.it Circolare n. 17 del 29 dicembre 2009 Compensazione del credito IVA

Dettagli

Circolare N. 64 bis del 4 Maggio 2017

Circolare N. 64 bis del 4 Maggio 2017 Circolare N. 64 bis del 4 Maggio 2017 Contribuenti titolari di partita IVA: compensazione dei crediti tributari solo con Entratel o Fisco on line Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla

Dettagli

Nuovi obblighi di presentazione telematica dei modelli F24 dall

Nuovi obblighi di presentazione telematica dei modelli F24 dall STUDIO RENZO GORINI DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE LEGALE COMO 17.9.2014 22100 COMO - VIA ROVELLI, 40 TEL. 031.27.20.13 www.studiogorini.it FAX 031.27.33.84 E-mail: segreteria@studiogorini.it INFORMATIVA

Dettagli

Principali scadenze dal 16 al 31 luglio 2012

Principali scadenze dal 16 al 31 luglio 2012 Principali scadenze dal 16 al 31 luglio 2012 Si segnala che le scadenze riportate tengono conto del rinvio al giorno lavorativo seguente per gli adempimenti che cadono al sabato o giorno festivo, così

Dettagli

CALENDARIO SCADENZE ED ADEMPIMENTI FISCALI - Settembre 2013

CALENDARIO SCADENZE ED ADEMPIMENTI FISCALI - Settembre 2013 CALENDARIO SCADENZE ED ADEMPIMENTI FISCALI - Settembre 2013 SCADENZE ED ADEMPIMENTI FISCALI (Settembre 2013) Scadenza del 17.9.2013 Imposta municipale propria IMU versamento L articolo 13 del Decreto Legge

Dettagli

DAMIANO ADRIANI Dottore Commercialista

DAMIANO ADRIANI Dottore Commercialista 1/10 OGGETTO DICHIARAZIONE ANNUALE IVA 2016 PERIODO D IMPOSTA 2015 RIFERIMENTI NORMATIVI CLASSIFICAZIONE DT IVA DICH. ANNUALE IVA 20.020.005 ARTT. 3 E 8- BIS D.P.R. 22.07.1998 N. 322; ARTT. 5, 8 E 13 D.

Dettagli

Circolare per il Cliente 15 marzo 2017

Circolare per il Cliente 15 marzo 2017 Circolare per il Cliente 15 marzo 2017 IN BREVE Il versamento del saldo IVA annuale Dal 16 marzo la compensazione orizzontale del credito IVA 2016 Per le compensazioni orizzontali, il limite di 700mila

Dettagli

Roma, 23 Novembre Prot. n. 630 /2010/AR/SS/GN. AI CORRISPONDENTI C.A.F. UIL S.p.A. LORO SEDI. Circolare n.: 28/2010

Roma, 23 Novembre Prot. n. 630 /2010/AR/SS/GN. AI CORRISPONDENTI C.A.F. UIL S.p.A. LORO SEDI. Circolare n.: 28/2010 C.A.F. UIL S.P.A. CENTRO ASSISTENZA FISCALE DELLA UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE LEGALE VIA DI SAN CRESCENZIANO, 25 00199 ROMA TELEFONO 06/86.22.631 TELEFAX 06/86.22.63.33 E-MAIL cafuil@cafuil.it CAPITALE

Dettagli

La dichiarazione del contribuente: modello 730

La dichiarazione del contribuente: modello 730 La dichiarazione del contribuente: modello 730 La dichiarazione del contribuente: modello 730 a cura di Studio Associato Paola Sanna e Luca Vichi Entro il prossimo 30 aprile il lavoratore dipendente e

Dettagli

Come accennato, sono tenuti al versamento del secondo acconto, con le diverse modalità di cui si dirà in seguito:

Come accennato, sono tenuti al versamento del secondo acconto, con le diverse modalità di cui si dirà in seguito: (fonte Agenzia Entrate) Il 30 novembre è il termine ultimo per versare la seconda o unica rata dell acconto IRPEF da parte delle persone fisiche tenute alla presentazione del Modello Unico e dell acconto

Dettagli

Studio D Alessio commercialisti

Studio D Alessio commercialisti commercialisti Circolare informativa Nuovi obblighi di presentazione telematica dei modelli F24 dall 1.10.2014 Via Roccatagliata Ceccardi 2 16121 Genova Tel. 010 589.219-564.779 Fax 010 582.956-580.981

Dettagli

Fiscal News N. 249 Unico 2012: integrativa entro il Categoria: Sottocategoria: ravvedimento di Unico 2012 Premessa 30 settembre Dichiarazione

Fiscal News N. 249 Unico 2012: integrativa entro il Categoria: Sottocategoria: ravvedimento di Unico 2012 Premessa 30 settembre Dichiarazione Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 249 26.09.2013 Unico 2012: integrativa entro il 30.09 Categoria: Intermediari Sottocategoria: Adempimenti Il termine del 30.09.2013 incide anche

Dettagli

NOVITÀ della DICHIARAZIONE IVA 2011 ACQUISIZIONE della DOCUMENTAZIONE per la sua PREDISPOSIZIONE

NOVITÀ della DICHIARAZIONE IVA 2011 ACQUISIZIONE della DOCUMENTAZIONE per la sua PREDISPOSIZIONE Circolare informativa per la clientela n. 4/2011 del 3 febbraio 2011 VITÀ della DICHIARAZIONE IVA 2011 ACQUISIZIONE della DOCUMENTAZIONE per la sua PREDISPOSIZIONE In questa Circolare 1. Modello Iva 2011

Dettagli

OGGETTO: Compensazione del credito IVA in F24 Precisazione della circolare 1/E del 2010.

OGGETTO: Compensazione del credito IVA in F24 Precisazione della circolare 1/E del 2010. CIRCOLARE Padova, 21 dicembre 2012 Spettabili CLIENTI LORO SEDI OGGETTO: Compensazione del credito IVA in F24 Precisazione della circolare 1/E del 2010. Si ritiene opportuno evidenziare alcune importanti

Dettagli

Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti

Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti N. 8 20.02.2017 IVA: versamento saldo 2016 Categoria: IVA Sottocategoria: Dichiarazione annuale Anche quest anno l adempimento

Dettagli

DAL 2010 NUOVI LIMITI PER LA COMPENSAZIONE DEI CREDITI IVA

DAL 2010 NUOVI LIMITI PER LA COMPENSAZIONE DEI CREDITI IVA Circolare N. 65 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 22 settembre 2009 DAL 2010 NUOVI LIMITI PER LA COMPENSAZIONE DEI CREDITI IVA A decorrere dal 1 gennaio 2010, la compensazione del credito IVA

Dettagli

Anno 2013 N. RF096. La Nuova Redazione Fiscale UNICO/IRAP: PRESENTAZIONE IN CASO DI OPERAZIONI STRAORDINARIE

Anno 2013 N. RF096. La Nuova Redazione Fiscale UNICO/IRAP: PRESENTAZIONE IN CASO DI OPERAZIONI STRAORDINARIE Anno 2013 N. RF096 www.redazionefiscale.it La Nuova Redazione Fiscale Pag. 1 / 7 OGGETTO RIFERIMENTI CIRCOLARE DEL 15/05/2013 UNICO/IRAP: IN CASO DI OPERAZIONI STRAORDINARIE ART. 2, C. 5 DEL DL 16/2012;

Dettagli

CIRCOLARE N GENNAIO 2012

CIRCOLARE N GENNAIO 2012 ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 1 14 GENNAIO 2012 Le regole di compensazione del credito IVA relativo all anno 2011 Il visto

Dettagli

SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2013 pag. 293 PERSONE FISICHE E SOCIETA DI PERSONE

SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2013 pag. 293 PERSONE FISICHE E SOCIETA DI PERSONE SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2013 pag. 293 19 novembre 2013 108/GD/om Imposte dirette - IR- PEF - IRES - IRAP - Cedolare Secca - Acconti Contenuto in sintesi Si illustrano le modalità di determinazione e versamento

Dettagli

L art. 37, comma 49 del decreto legge 4 luglio 2006, n 223, convertito con

L art. 37, comma 49 del decreto legge 4 luglio 2006, n 223, convertito con Direzione centrale delle Entrate contributive Roma, 5 Giugno 2008 Circolare n. 64 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami

Dettagli

LA GESTIONE DEL CREDITO IVA. A cura di Avv. Giorgio Confente e Dr.ssa Nadia Gentina

LA GESTIONE DEL CREDITO IVA. A cura di Avv. Giorgio Confente e Dr.ssa Nadia Gentina LA GESTIONE DEL CREDITO IVA A cura di Avv. Giorgio Confente e Dr.ssa Nadia Gentina Il credito IVA 2015 può essere utilizzato in: COMPENSAZIONE VERTICALE : Iva da Iva COMPENSAZIONE ORIZZONTALE : con altre

Dettagli

DL n. 50 conv. L n Novità in materia di compensazioni

DL n. 50 conv. L n Novità in materia di compensazioni Verona, 27 Giugno 2017 CIRCOLARE TEMATICA DL 24.4.2017 n. 50 conv. L. 21.6.2017 n. 96 - Novità in materia di compensazioni DISCLAIMER: La presente circolare ha il solo scopo di fornire informazioni di

Dettagli

CIRCOLARE N. 1. Roma, 15 gennaio 2010

CIRCOLARE N. 1. Roma, 15 gennaio 2010 CIRCOLARE N. 1 Direzione Centrale Normativa Settore Imposte Indirette Ufficio Adempimenti e sanzioni Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Settore Gestione Tributi Ufficio Gestione dichiarazioni Roma,

Dettagli

OGGETTO: 730 e utilizzo del credito Irpef in compensazione

OGGETTO: 730 e utilizzo del credito Irpef in compensazione Informativa per la clientela di studio Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: 730 e utilizzo del credito Irpef in compensazione Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo

Dettagli

L indice degli argomenti evidenziati

L indice degli argomenti evidenziati CIRCOLARE NR. 1/2012 OGGETTO: COMUNICAZIONE DATI IVA 2012 CONTENUTO Nella presente circolare sintetizziamo e portiamo in evidenza alcuni punti del prossimo adempimenti IVA. Entro il 29 febbraio 2012, infatti,

Dettagli

GLI ACCONTI DI NOVEMBRE

GLI ACCONTI DI NOVEMBRE Circolare N. 81 Area: ADEMPIMENTI Periodico plurisettimanale 16 novembre 2010 GLI ACCONTI DI NOVEMBRE Entro il prossimo 30 novembre va effettuato il versamento della seconda o unica rata di acconto delle

Dettagli

OGGETTO: nuove comunicazioni periodiche dal 2017

OGGETTO: nuove comunicazioni periodiche dal 2017 Ai gentili Clienti Loro sedi Trento, 13 dicembre 2016 OGGETTO: nuove comunicazioni periodiche dal 2017 PREMESSA Il D.L. n. 193/2016, introduce importanti novità in materia di IVA. In particolare: 1. l

Dettagli