14 I territori del Nord Est tra passione, creatività, velocità: seconda tappa del viaggio nella nostra azienda

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "14 I territori del Nord Est tra passione, creatività, velocità: seconda tappa del viaggio nella nostra azienda"

Transcript

1 14 I territori del Nord Est tra passione, creatività, velocità: seconda tappa del viaggio nella nostra azienda Tenere alta la reputazione misurando come gli altri ci vedono è la missione di Brand Strategy & Monitoring Il mestiere dei colleghi di Real Estate che gestiscono il patrimonio immobiliare di Telecom Italia Il fascino del lavoro a bottega in un reportage fotografico fra tradizione e innovazione Anno 4 numero 2 Luglio 2013 Raccontiamo il talento

2 SINCRONIZZANDO 2/ L EDITORIALE L Editoria di Telecom Italia L Editoria di Telecom Italia si arricchisce di contenuti interattivi. Scarica la nuova app L Editoria+ disponibile su Apple Store, Google Play (Android) e TIM Store: puoi visionare video, photogallery, siti internet relativi alle pagine della rivista dove trovi l icona della Realtà Aumentata. È semplice: basta un tap sul tuo smartphone tenendolo a centimetri di distanza inquadrando l icona con la fotocamera. Sempre su Apple Store, Google Play (Android) e TIM Store, puoi scaricare l app L Editoria dove visionare l archivio di Sincronizzando, del Notiziario Tecnico, il Codice Etico, La sicurezza in tasca. Somewhere over the rainbow, way up high There s a land that I ve heard of once in a lullaby. Somewhere over the rainbow, skies are blue And the dreams that you dare to dream really do come true. a qualche parte sopra l arcobaleno proprio lassù, c è una terra D di cui ho sentito parlare una volta in una ninna nanna. Da qualche parte sopra l arcobaleno i cieli sono blu e i sogni che osi sognare diventano davvero realtà. Questa è l intro (per chi sa di musica, l attacco per chi parla in termini editoriali, l incipit per chi è più colto... semplicemente l inizio per tutti noi) di Over the rainbow, la bellissima canzone che dal secolo scorso e dalla voce di Judy Garland è volata nell ugola benedetta (e nelle hit radiofoniche...) di Chiara Galiazzo. Una sferzata di ottimismo a 360 gradi... la speranza di un oltre dove i propri sogni, i propri desideri, le proprie speranze si tramutano in realtà. Sulle note di Over the rainbow 150 di noi, una mattina di primavera al Pincio, hanno espresso tutta la loro energia (e la loro appartenenza, fedeltà, passione) per la nostra azienda, ballando e coordinandosi sui ritmi impressi dal grande Daniel Ezralow. Una mattina per rappresentare il nostro amore per il talento, come raccontiamo in questo editoriale, idealmente firmato dai 150 colleghi dell energetico arcobaleno pubblicitario. Per questo abbiamo deciso di dedicare questo numero alla valorizzazione del talento dentro e fuori l azienda, rinnovando l invito, che già campeggia sulla nostra intranet, a partecipare alla campagna di Participated Development e a indicare le persone che godono della nostra fiducia, per autorevolezza e credibilità. Questa edizione parla di talento e ospita articoli sul programma di Human Capital Development, sui successi di Working Capital, sulle idee innovative di Expo Con un occhio particolare alle botteghe, protagoniste del reportage fotografico di Sincronizzando 14, perché, se di talento si nasce, è solo con la trasmissione delle competenze, con la cura artigianale, con la pazienza e la dedizione che questo si affina e cresce. #sapevatelo... La redazione In copertina, il backstage del flash mob al Pincio, Roma, dove hanno partecipato anche 150 persone di Telecom Italia, fotografato da Domenico Giampà

3 4 SINCRONIZZANDO 2/ ARTEINWEB GALLERIA BORGHESE Nella foto la prima di tre visite in programma alla Galleria Borghese di Roma, interlocutore di prestigio con cui Telecom Italia ha inaugurato a giugno 2013 una partnership nell ambito delle attività dedicate alla promozione della cultura digitale. L evento è stato organizzato da Corporate Identity & Public Relations e promosso da HRO Sviluppo e Comunicazione - People Caring e vi hanno partecipato 150 colleghi del Lazio con rispettivi accompagnatori. Attraverso iniziative di valore come ArteinWeb Galleria Borghese, Corporate Identity & Public Relations e People Caring intendono coinvolgere il dipendente portandolo in luoghi di cultura per poter condividere interessi, passioni e sentirsi parte di un unica squadra. Telecom Italia si presenta come azienda inclusiva capace di prendersi cura delle sue persone migliorando la qualità globale del vivere e la qualità del lavoro.

4 6 INDICE SINCRONIZZANDO 2/ n PRIMO PIANO n PUNTI DI VISTA La vocazione all eccellenza Telecom Italia scommette sul talento e lo riconosce dentro e fuori l azienda. I progetti che ci coinvolgono da vicino, le iniziative di Working Capital e quelle collegate a Expovisions. 8 n FORUM Nord Est, passione e velocità Prosegue il viaggio di Sincronizzando attraverso il Paese per parlare di business, tecnologie, best practice del territorio. È la volta del Triveneto e dell Emilia-Romagna. 14 n SESTANTE L Europa investe sui giovani L esperienza di Telecom Italia nel contesto europeo, la presenza alla European Conference, il lancio dell EAfA. 20 n BUSINESS n INNOVAZIONE Uno, due tre... Elletie! La rete mobile 4G di TIM sta diventando realtà per il Paese con 139 città già collegate in LTE. 22 n TRASFORMAZIONE Vigili e sempre attenti Sono i colleghi del Centro Nazionale Supervisione Infrastrutture, il cervello e il tessuto nervoso di Technical Infrastructures. 24 n RITRATTI Siamo Soluzioni eccellenti, per competere e accrescere il business del nostro Gruppo. Le persone di Telecom Italia Information Technology. 26 n CULTURA D IMPRESA n PARTECIPAZIONE La concretezza delle idee Archimede è in continua evoluzione: sempre più colleghi coinvolti e un futuro rolling. 32 n IMPEGNO Benvenuti ragazzi! Nel 2011 Telecom Italia ha avviato iniziative occupazionali innovative con un obiettivo importante: infondere in azienda nuova energia e nuovi stimoli. Parlano i giovani colleghi. 34 n REPUTAZIONE Misuriamo come ci vedono Monitorare, gestire e indirizzare costantemente la reputazione del Gruppo Telecom Italia: un obiettivo non di facciata ma di sostanza. Il ruolo della funzione Brand Strategy & Monitoring. 36 n C ERA UNA VOLTA Le meraviglie della casa elettrica Gli antenati delle nostre tecnologie domestiche negli anni Venti del secolo scorso. 40 n LO SPECCHIO DELL AZIENDA n LA PAROLA ALL ESPERTO Il lavoro delle donne al tempo della crisi L'intervento di Marina Brollo. 44 n COMMENTI n SCENARIO L ambito pezzo di carta Il valore della laurea e gli sforzi per conseguirla. In nome del lavoro e della volontà di apprendere che dura tutta la vita. 46 n REPORTAGE Guardando si impara Apprendere, non solo sui libri, ma osservando chi è in grado di trasmettere competenze preziose. Andare a bottega, acquisire sul campo, arricchire quello che si è studiato in teoria, confrontarsi con chi ne sa di più o semplicemente condividere ogni giorno gli stessi gesti di creatività. 48 n QUESTIONE DI STILE Obiettivo anticorruzione n MONDO n ECOSISTEMA Over the rainbow Dietro le quinte della nuova campagna commerciale. Il punto di vista della nostra testimonial Chiara Galiazzo. 56 n IERI OGGI DOMANI Custodi del nostro habitat Parlano i colleghi di Real Estate che gestiscono il nostro patrimonio immobiliare e ne assicurano vivibilità e sicurezza. 60 n VENITE DA NOI A passeggio tra le nostre sedi Continua il nostro tour ideale: è la volta del Nord Est con alcune sedi di Ancona, Padova e Bologna. 64 n IL RACCONTO Immaginando, aggregando, raccontando Ecco i primi tre racconti nati dalle nostre penne collettive, selezionati e aggregati dai candidati volontari e dal team tecnico. Grazie agli oltre 200 colleghi che hanno partecipato alla prima edizione con entusiasmo e creatività sulle parole Sette, Colore, Arcobaleno, protagonisti della tag cloud di sottofondo. Si prosegue in autunno Tra le recenti iniziative di rafforzamento della compliance culture, una specifica policy che prevede il divieto di ogni pratica di natura corruttiva. 54

5 8 PRIMO PIANO PUNTI DI VISTA SINCRONIZZANDO 2/ LA VOCAZIONE ALL ECCELLENZA Telecom Italia scommette sul talento e lo riconosce dentro e fuori l azienda. I progetti che ci coinvolgono da vicino, le iniziative di Working Capital e quelle collegate a Expovisions. al futuro con un occhio al tuo talento : questo è il nuovo claim per Guardiamo l employer branding di Telecom Italia. È una dichiarazione che coglie il senso del nostro impegno verso i giovani, avviato nel 2011 e attivo ancora oggi. I ragazzi portano entusiasmo, energia, idee e talento nelle aziende che oggi spesso si caratterizzano per elementi di tipo diverso: rigore, contenimento e ottimizzazione. La trasformazione che stiamo vivendo in Telecom Italia richiede un impegno su un duplice piano per potere essere attuata: incremento dei risultati e delle performance di oggi e investimento sulle risorse necessarie per il nostro domani. In questo senso stiamo strizzando l occhio ai talenti, per poterci avvalere del loro contributo oggi ma soprattutto domani, nella Telecom Italia del futuro. Per potere avvicinare e coinvolgere i giovani, dal luglio 2011 abbiamo attivato e coordinato percorsi di formazione e inserimento per oltre 400 laureandi e neolaureati. In particolare: abbiamo inserito oltre 300 laureandi con un contratto di alto apprendistato, formato 50 laureati attraverso 3 master di II livello e siamo in procinto di formarne ulteriori 20, abbiamo attivato circa 100 borse di dottorato e iniziato a confermare a tempo indeterminato i migliori talenti tra quelli che hanno partecipato ai nostri programmi. Sono infatti già in azienda 60 nuovi colleghi e nei prossimi mesi ce ne saranno molti altri. Continuiamo inoltre a offrire a laureandi e laureati opportunità di svolgimento della tesi in azienda oppure percorsi di apprendimento HUMAN CAPITAL DEVELOPMENT La gestione del talento è il fulcro del nuovo sistema di sviluppo Human Capital Development del Gruppo Telecom Italia: con l avvio nel mese di giugno della Talent Survey, si potranno far emergere, con il contributo diretto di ciascuno, i talent in action ovvero coloro che quotidianamente testimoniano, e dimostrano con i fatti, caratteristiche personali importanti di trasparenza, supportività, cura del cliente, execution, curiosità e resilienza. Queste sono alcune delle tessere che connotano il ricco patrimonio di risorse al nostro interno e che il nuovo sistema intende far emergere e mettere a valore. La Talent Survey è infatti il primo passo verso la costruzione di un sistema di sviluppo partecipato e condiviso in termini di valori, competenze e riconoscimenti. Partecipato perché sempre più in presa diretta con le persone, condiviso in quanto l emersione del talento avviene attraverso la reputation espressa dai colleghi stessi. Il nuovo sistema è partecipato e condiviso anche nella messa in campo delle azioni di sviluppo successive: saranno gli stessi talent in action difatti a essere responsabili della progettazione con il supporto di HRO e capi del proprio piano di sviluppo personale. Avendo a disposizione un ampia gamma di iniziative definite ad hoc, pensate per dare una risposta personalizzata in base alla motivazione, ai desideri e alle aspettative di sviluppo individuali, i talent in action potranno scegliere le azioni di sviluppo più consone alle aspettative personali e alle attività del ruolo svolto. della durata di 6 mesi con i nostri tutor esperti, consentendo ai giovani di iniziare la transizione studiolavoro con programmi di qualità. Oltre a questi programmi abbiamo anche attivato importanti partnership con i principali atenei italiani e tra queste una delle più importanti è stata stipulata con l Università Bocconi. È stata infatti istituita una DOTTORATO Politecnico di Torino Politecnico di Milano Università di Padova Università di Verona Università di Bologna Università di Firenze Università di Pisa cattedra, la TIM Chair in Market Innovation, il cui titolare è il professor Gianmario Verona. La cattedra attiverà ricerche, seminari, percorsi formativi ed eventi dedicati al tema dell innovazione di mercato. q Ida Sirolli Eugenia Castellucci Marina Giardini fotografie di Francesco Costanzo Iniziative Telecom Italia per i giovani MASTER Politecnico di Milano Business Innovation & Management Politecnico di Torino Innovazione di Reti e Servizi nell ICT Federico II di Napoli Innovazione ICT per cloud computing Scuola Superiore Sant Anna di Pisa Smart Communities APPRENDISTATO Scuola Superiore Sant Anna di Pisa Università di Bari Università di Catania Università di Palermo Roma 3 atenei Napoli 2 atenei Progetto: NGN Apprendisti inseriti in Telecom Italia settore Technology Progetto: The Day Before Apprendisti inseriti in Telecontact Center Nella pagina accanto, i partecipanti (in ordine alfabetico) alla prima iniziativa di valorizzazione dei talent in action svoltasi a Roma con Gian Battista Canova: Sandro Bambagioni, Mauro Bellucci, Guido Bocci, Marino Cecchi, Giampaolo Cecchi, Sandro D Antimo, Marco De Pretto, Carlo Eynard, Massimiliano Gigliotti, Paolo Guerello, Caterina Liguori, Marco Morasso, Giovannangelo Moretti, Lara Munaretto, Carlo Pietrella, Paolo Salamandra, Enrico Seveso, Elena Tondini, Simone Topazzi, Alessandra Ulizio, Alvise Zanioli, Francesco Zannini

6 10 PRIMO PIANO PUNTI DI VISTA SINCRONIZZANDO 2/ Courtesy of Team WCAP #WCAP 2013, IL TALENTO DEL FARE (IMPRESA) «Nothing is a mistake. There s no win and no fail, there s only make». Ogni rivoluzione ha il suo manifesto: quella pacifica ma risoluta dei giovani armati di idee di Working Capital 2013 ha adottato le parole di John Cage, padre della musica contemporanea. Perché se il futuro è ancora tutto da scrivere, per esserne protagonisti è necessario mettersi in gioco, puntare sulle proprie idee, non aver paura di perdere. Anno dopo anno la prima edizione di Working Capital risale al 2009 sono sempre di più gli startupper a raccogliere la sfida lanciata da Telecom Italia, ritratto di un Paese, il nostro, in cui la creatività è un asset realmente strategico, a maggior ragione in tempo di crisi. Così fino a oggi sono stati raccolti più di progetti da oltre giovani aspiranti imprenditori, finanziate e incubate 19 start up, pre-incubati 36 progetti e assegnati 79 grant d impresa. Ed è dello scorso 21 giugno l annuncio degli ultimi solo in ordine di tempo 15 progetti d impresa selezionati tra oltre business idea e che si sono aggiudicati un grant di impresa da euro ciascuna e l accesso al programma di accelerazione presso i WCAP accelerator inaugurati quest anno a Roma, Milano e Catania. Per valorizzare al meglio questo prezioso patrimonio di idee da quest anno Working Capital mette in campo numerose nuove iniziative, di cui due in particolare si rivolgono al nostro interno: l Albo Veloce WCAP e il Basket dell Innovazione. L ALBO VELOCE WCAP L Albo Veloce WCAP è il nuovo procedimento di accreditamento semplificato nell albo fornitori di Telecom Italia ideato per permettere a tutte le business unit di avvalersi delle start up Working Capital. Servizi in grado di rendere più efficienti i processi interni, soluzioni per migliorare time to market e qualità dei servizi, piattaforme per il monitoraggio di performance e risultati sono solo alcune delle proposte selezionate negli anni da Working Capital e che potrebbero essere adottate con profitto anche per il nostro lavoro quotidiano. Grazie a procedure di verifica più snelle e flessibili definite ad hoc, sarà agevolata la certificazione da parte della funzione SC&RE e le start up potranno essere facilmente coinvolte in progetti e attività. IL BASKET DELL INNOVAZIONE Il Basket dell Innovazione è invece un incentivo economico voluto in prima persona dal nostro AD Marco Patuano e pensato per sostenere quelle business unit che, di fronte alla scelta tra più fornitori, preferiscano avvalersi proprio di una start up Working Capital. Il costo finale del prodotto o servizio erogato dalla start up sarà infatti in parte coperto da uno speciale budget interfunzionale a sei zeri, da cui ciascuna business unit potrà attingere fino al 50 per cento del valore complessivo del contratto e con un tetto massimo di 100mila euro. Non resta che scegliere il progetto Working Capital più utile per il nostro ambito di attività e metterlo alla prova, contribuiremo allo sviluppo della nostra azienda e sosterremo il talento di una nuova generazione di imprenditori. q Salvo Mizzi ALCUNE STORIE DI SUCCESSO DI WCAP ECCE CUSTOMER WCAP 2010 Piattaforma web per il social CRM che permette ai brand di gestire attraverso un unico punto di accesso diversi account sui social network. Fondatori: Cosimo Palmisano e Franco Petrucci. È attualmente in uso presso Telecom Italia, Ferrovie dello Stato, Mondadori, Ikea e molti altri. ECO4CLOUD WCAP 2011 Soluzione per modernizzare i data center aziendali e sfruttare le potenzialità del cloud computing con l obiettivo di ottenere un notevole risparmio di energia dei server e la riduzione dell emissione di CO2 nell atmosfera. Fondatori: Carlo Mastroianni, Agostino Forestiero, Giuseppe Papuzzo e Raffaele Giordanelli. È stato sperimentato nei data center Telecom Italia. PROXTOME WCAP 2011 Mobile app che consente di scambiare messaggi e condividere contenuti digitali (documenti, musica, video e qualsiasi altro tipo di file) con gli altri utenti che si trovano in un raggio di circa 100 metri di distanza. Fondatori: Andrea Motto, Carlo Capello, e Adriano Marconetto. È stato adottato nel tour italiano dei Motel Connections, dai DJS From Mars a Las Vegas e da Casa Bacardi. RECLOG WCAP 2012 Reclog è un nuovo paradigma di blog che permette di registrare in tempo reale brevi clip audio, allegare un immagine e condividere il tutto con gli amici. È un social voice. Fondatori: Biagio Teseo e Giovanni Cantamessa. È sponsorizzato da TIM. Nella pagina accanto, il team di Starteed, una delle startup selezionate per il programma di accelerazione 2013 presso la struttura di Milano 8

7 12 PRIMO PIANO PUNTI DI VISTA SINCRONIZZANDO 2/ EXPOVISIONS: IDEE, TALENTI E INNOVAZIONE PER EXPO 2015 Courtesy of Expo Milano 2015 «È inutile stabilire se Milano sia da classificare tra le città felici o tra quelle infelici. Le città si distinguono sulla base di un altro criterio: quelle che continuano, attraverso gli anni e le mutazioni, a dare forma ai desideri, e quelle in cui i desideri riescono a cancellare la città o ne sono cancellati». Courtesy of Expo Milano 2015 Liberamente adattato da Le città invisibili, Italo Calvino Contribuire alla realizzazione di un evento epocale come dovrà essere Expo 2015 significa coinvolgere e ascoltare protagonisti internazionali della cultura, dell industria e della politica su temi pregnanti come il cibo, l acqua, la salute del nostro pianeta, ma significa anche più da vicino ragionare su come dovranno essere le città che abiteremo, come la tecnologia migliorerà tangibilmente la nostra vita quotidiana. Lavorare a un evento che dovrà impattare positivamente sulla vita di molti, ha in sé la straordinaria responsabilità di farne un momento di sostegno per giovani visionari coraggiosi che stanno pensando, studiando e lavorando a idee che rivoluzioneranno lo spazio che ci circonda. Per non venire meno a questa responsabilità, Telecom Italia official global partner tecnologico della prossima Esposizione Universale organizza e promuove a Milano, insieme a Expo, Expovisions: un calendario di appuntamenti per stimolare la ricerca, la sperimentazione e l innovazione al servizio dei cittadini e delle imprese. CHANGEMAKERS Il primo appuntamento si è svolto nel settembre 2012 e ha visto il lancio di Changemakers 4Expo2015, il programma di accelerazione per talenti under 30 che si proponeva di supportare dieci progetti in grado di migliorare la vita di almeno dieci Courtesy of Expo Milano 2015 milioni di persone attraverso l utilizzo delle nuove tecnologie digitali. Tra gli oltre partecipanti provenienti da 21 Paesi diversi, i dieci team vincitori sono stati ospiti di un campus tecnologico dove hanno vissuto e lavorato per sviluppare le loro start up sostenibili e innovative con il supporto di mentori ed esperti tra cui i colleghi Milco Accornero, Andrea Costa, Gabriele Elia, Fulvio Faraci, Lucia Marchisio, Stefano Mattevi, Salvo Mizzi e Stella Romagnoli con la supervisione di Make a Cube³, l incubatore specializzato in imprese ad alto valore sociale e ambientale. È così che in questo Paese, dove i NEET (cioè chi non sta studiando, né seguendo un tirocinio e neppure lavorando) sono troppi, è nato tra gli altri Trail Me Up, un servizio web che permette di effettuare visite guidate virtuali in luoghi difficilmente accessibili o eventi temporanei e che ha già trovato l interesse di istituzioni e grandi aziende: le Gallerie d Italia presso La Scala a Milano e Intesa San Paolo hanno affidato a questi ragazzi il tour virtuale della mostra Il colore come forma plastica, e prenderà il via dalla Biennale di Venezia un progetto molto ambizioso di mappatura di mostre, biennali e gallerie d arte. DIGITAL IDEAS Al secondo appuntamento di Expovisions, che si è tenuto ad aprile in occasione dell apertura del Salone del Mobile, è stato lanciato un nuovo concorso in collaborazione con la rivista Domus. Digital Ideas for Expo City 2015 è il concorso che invita studenti e professionisti a ideare e sviluppare soluzioni innovative sul fronte Smart City, Mobile Application, Digital Home&Office e Smart School, sfruttando le tecnologie e i servizi di Telecom Italia. Le proposte vincitrici verranno sviluppate nell ambito della Digital Smart City di Expo Milano Calvino ne sarebbe soddisfatto. q Paolo Teoducci 8 A sinistra, il direttore di Domus Joseph Grima, il CEO di Fabrica Dan Hill, l architetto Italo Rota, l AD di Telecom Italia Marco Patuano e il DG di Expo 2015 Giuseppe Sala durante la tavola rotonda di Expovisions - Digital for Life. In alto, la lecture di Dan Hill nel corso di Expovisions - Digital for Life. Nella pagina accanto, l appuntamento Expovisions - Digital for Life si è tenuto presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci a Milano

8 14 PRIMO PIANO FORUM SINCRONIZZANDO 2/ NORD EST, PASSIONE E VELOCITÀ Prosegue il viaggio di Sincronizzando attraverso il Paese per parlare di business, tecnologie, best practice del territorio. È la volta del Triveneto e dell Emilia-Romagna. Un grande e importante territorio che ha scelto di resistere, resistere, resistere. È il Nord Est che resta sempre un modello di riferimento per il Paese e per l Europa. Un pezzo coraggioso della nostra Penisola, ammirato in tutto il mondo per bellezze artistiche e naturali, punto di riferimento per creatività e innovazione. Protagonisti del forum di Sincronizzando 14 sono Roberto Collavizza, responsabile Sales Nord Est in ambito Business, Renato Santucci, responsabile Area Territoriale Nord Est in ambito Consumer, Sergio Schinaia responsabile Development Area Nord Est, Paolo Malgarotto, responsabile Access Operations Area Nord est (i colleghi di Technology si occupano anche di Marche e Umbria). Insieme hanno delineato una panoramica socio-economica del territorio, focalizzandosi sulla reputazione di cui godiamo in quest area, senza dimenticare l esperienza a fianco delle persone terremotate. Roberto Collavizza. Vorrei cominciare questa conversazione descrivendo la complessità, ma soprattutto il fascino, del nostro territorio. Si estende tra mare e montagna, confina con altri tre Stati e ne ricomprende uno al suo interno, la Repubblica di San Marino. Viviamo picchi turistici invernali in Trentino, lunghe estati in riviera romagnola, ospitiamo città d arte d eccellenza, prima tra tutte Venezia. I nostri clienti si esprimono in italiano... ma anche in lingua tedesca: noi dobbiamo essere pronti a soddisfarli e ad assisterli in tutte le loro esigenze. Dal punto di vista socioeconomico la piccola e media impresa e i distretti industriali la fanno da padrone. Ci fregiamo insomma di lavorare per la famosa locomotiva del Nord Est, che traina l economia italiana, anche se qualche sassolino nell ingranaggio sta minando la forte produttività. Un territorio complesso che come dire- Una veduta della Biblioteca Salaborsa, Bologna

9 16 PRIMO PIANO FORUM SINCRONIZZANDO 2/ zione Business serviamo con una responsabilità univoca per tutta la catena produttiva. E possiamo quindi cogliere ogni segnale produttivo per proporre soluzioni mirate e sempre all avanguardia. Renato Santucci. Concordo con la lettura del territorio delineata da Roberto e aggiungo che nel Nord Est la propensione alla spesa è particolarmente sviluppata, con valori superiori alla media nazionale. Dal punto di vista demografico prevalgono realtà di medie-piccole dimensioni. Questo ci suggerisce di essere molto presenti e vicini al mercato: ci avvaliamo per questo di oltre mille punti di vendita tra negozi sociali, franchising e dealer. Alla fine dell anno scorso abbiamo inoltre varato un progetto di local attack dedicato al Veneto per migliorare le quote di mercato sul mobile. Le nuove soluzioni d offerta, disponibili in tutti i punti vendita, sono caratterizzate da prezzi particolarmente vantaggiosi e da maggiori contenuti rispetto alle analoghe offerte standard presenti sul territorio nazionale, sia per quanto riguarda i servizi voce che dati. I risultati sono stati molto positivi: il Veneto sta infatti registrando un sostanziale recupero della quota di mercato. Inoltre riscontriamo un cambiamento nella percezione della nostra clientela. Come ce ne siamo accorti? Innanzitutto con l afflusso dei clienti nei negozi. Solo nel nostro Negozio Sociale di Padova, per fare un esempio, abbiamo rilevato un picco di attivazioni: nel solo mese di dicembre, oltre mille clienti sono tornati a TIM, con molti giovani che hanno scelto il profilo TIM Young. Un trend proseguito anche nell anno in corso. Sergio Schinaia. Per la parte tecnologica, insieme a Paolo, la nostra gestione arriva fino a Terni. Ci occupiamo quindi di sei regioni. Cosa aggiungere? Un elemento che parla da solo sulla forza economica del nostro territorio dove troviamo un quarto delle cento città e quasi la metà delle trenta province più ricche d Italia. La nostra è, prevalentemente, una clientela giovane che lavora (o possiede) piccole medie imprese. Cosa chiedono? Soprattutto connettività a larghissima banda. Su questo fronte abbiamo un piano lavori 2013 molto intenso sia sul fisso sia sul mobile, in particolare per ciò che riguarda LTE e NGAN. Alcuni dati per indicare di cosa stiamo parlando: sul fisso relativamente agli OLT (Optical Line Termination) si passa dai 5 del 2012 ai 66 del 2013 e gli ONU (Optical Network Unit) andranno dai 172 del 2012 ai del 2013 mentre sul mobile i nodi LTE passano da 293 del 2012 a oltre nel Anche per il mobile a 3G abbiamo investimenti consistenti e progetti concentrati soprattutto nei piccoli comuni e nelle aree turistiche. Corriamo per sostenere i il posizionamento competitivo dei colleghi del Commerciale. E attuiamo rifiniture continue alla nostra rete in tempi rapidissimi. Paolo Malgarotto. AOA NE lavora su rete fissa e contribuisce alla realizzazione e manutenzione della rete mobile: ogni settimana rinnoviamo con qualche nuova prestazione quasi 130 siti di rete mobile. Per la NGAN coinvolgiamo la Pubblica Amministrazione per far comprendere la forza delle nostre scelte. Attiviamo e trasformiamo armadi ogni giorno grazie all impegno dei nostri tecnici e delle nostre imprese. Il nostro personale dotato di Panda e barche (in Laguna) opera sugli 80mila kmq con 14 milioni di abitanti, con una densità abitativa che varia dai 76 abitanti per chilometro quadrato in Trentino-Alto Adige ai 280 in Veneto. Abbiamo inoltre definito dei Memorandum of Understanding con la Pubblica Amministrazione per sinergie utili allo sviluppo della rete ultrabroadband fissa o mobile, per attuare l Agenda Digitale Regionale, per approfondire le tematiche connesse alle Smart Communities. Siamo fortemente focalizzati sul superamento del digital divide: per esempio a Trento, abbiamo coinvolto 185 località che non avevano la banda larga. A ottobre, in accordo con l amministrazione locale, completeremo l impiantistica per coprire l intera provincia autonoma. Schinaia. Aggiungo, su questo tema, che dove si realizzano profique sinergie con la PA, come nel caso della Regione Emilia-Romagna, puntiamo a soddisfare un altro impegno: massimizzare le coperture ADSL sino a 20Megabit riducendo progressivamente anche il digital divide di In alto, da sinistra, Roberto Collavizza, Paolo Malgarotto, Erika Cappelletto, Stefania Iero, Sergio Schinaia, Renato Santucci, Mario Benedetti

10 18 PRIMO PIANO FORUM SINCRONIZZANDO 2/ seconda generazione per consentire alle imprese di entrare velocemente nel business 2.0. Collavizza. Ringrazio i colleghi per avermi alzato la palla e poter affermare che siamo fieri del fatto che stiamo facendo qualcosa di significativo per il sistema Paese. La passione, la determinazione e competenza delle nostre persone sul territorio è alta. Siamo l unico carrier in grado di fornire ai nostri clienti fisso, mobile (con LTE) e ICT e lo possiamo fare grazie alle nostre persone. Come Business ci avvaliamo di 11 canali commerciali. Ci occupiamo del fioraio come del grandissimo cliente. Il rapporto stretto con la Pubblica Amministrazione ci garantisce importanti ritorni in termini di immagine e di produttività. La nostra grande clientela privata si concentra nei settori della moda (tra cui Benetton, Luxottica, Diesel, Safilo), dell alimentare (per esempio Barilla, Granarolo, i prosciuttifici...) e dei servizi (solo per citarne uno, Manutencoop) e vogliamo contribuire a esprimere un ruolo strategico per lo sviluppo del loro business. Santucci. Concordo. Operiamo in un contesto di iper-competizione. Assistiamo a un evoluzione dell offerta che si basa, purtroppo, soprattutto sulla dinamica dei prezzi. Noi, invece, vogliamo affermarci soprattutto per il nostro patrimonio di esperienza e di competenza. Sappiamo che le famiglie e i giovani credono in noi più di prima. Un tempo eravamo visti solo come gestore tradizionale. Oggi, le ricerche di customer satisfaction ci confermano un migliorato posizionamento rispetto ai nostri competitor anche grazie a un panorama d offerte più simpatiche. Schinaia. È vero: la nostra priorità è essere credibili. Il rilancio economico passa per la connettività, per la larghissima banda. La Pubblica Amministrazione ci percepisce affidabili, presenti, competenti. Un banco di prova interessante è per noi la Repubblica di San Marino, dove copriamo col servizio ADSL quasi il 100 per cento della popolazione. Essendo uno Stato a se stante abbiamo la possibilità di sperimentare tutte le complessità del macro vissute nel micro. Interveniamo con un enorme potenza di fuoco ma siamo attenti all impatto sul territorio delle nostre scelte tecniche e sensibili alle istanze della PA. Malgarotto. Per noi è fondamentale esprimere qualità, efficienza, trasparenza, innovazione. Un paio di spunti su questi temi. La qualità la misuriamo con dei sondaggi a caldo post intervento di delivery e assurance che hanno raggiunto nel corso dell anno valori superiori all otto in quasi tutti gli indicatori (delivery/assurance, fonia/adsl). L efficienza è una caratteristica importante e propria di questo territorio che cerca sempre di analizzare come poter fare meglio e con minori costi. Sulla trasparenza ricordiamo gli impegni che dobbiamo garantire come AOA, tema importante e oggetto di aggiornamenti periodici per il nostro personale. L innovazione è uno dei punti di forza di questo territorio, che proprio poiché è molto esteso con caratteristiche territoriali e culturali molto diverse, è una fucina di spunti di confronto e di miglioramento. Possiamo dire che la diversità è un valore e una ricchezza in questo caso. Collavizza. Ha ragione Paolo. I risultati di business si raggiungono se ci sono motivazione, determinazione, passione e le persone si sentono soddisfatte se il loro operato viene riconosciuto. Un vero e proprio circolo virtuoso. Malgarotto. Non va dimenticata la ferita del terremoto del 20 e 29 maggio Siamo intervenuti in 33 comuni della provincia di Modena. Anche in questo caso è stata fondamentale la forte dedizione delle persone e dei colleghi. L anno scorso abbiamo dedicato 18mila ore di lavoro al terremoto per traslochi e spostamenti. Martoriate dal triste evento le imprese volevano continuare a lavorare e noi eravamo lì per aiutarle. Le nostre persone, insieme agli amici di Network e Technical Infrastructures, hanno attivato 18 campi coperti con Wi-Fi per dare un servizio di base, anche con ADSL. Schinaia. E aggiungo che siamo intervenuti immediatamente ripristinando la connettività anche grazie alla rete mobile che ha continuato a funzionare con regolarità. Santucci. È stata un occasione triste che ci è servita ancora una volta per dimostrare un altra nostra caratterista fondamentale: la vicinanza e la presenza. Lo stop dei nostri servizi è durato poco, proprio perché siamo consapevoli che comunicare è un bisogno primario per le persone. Il nostro impegno è stato riconosciuto da tutti i clienti. Per favorire le comunicazioni telefoniche Telecom Italia ha accreditato dieci euro di traffico gratuito a tutti i clienti TIM, possessori di una carta prepagata, presenti nelle zone colpite dal terremoto. E abbiamo offerto un concreto supporto ai nostri partner, con punti vendita nelle zone colpite, per superare il grave momento di difficoltà. Collavizza. Sposo in pieno quanto diceva Renato e aggiungo che abbiamo dimostrato una vicinanza anche di tipo morale. Le aziende ci hanno visto presenti. Non abbiamo abbandonato nessuno. Inoltre, in accordo con le istituzioni, non abbiamo solo ripristinato ma abbiamo sviluppato soluzioni a supporto dell attività produttiva. Per esempio abbiamo garantito il salvataggio e la sicurezza dei dati delle aziende e della Pubblica Amministrazione locale anche grazie al cloud computing fornendo i servizi gratis per sei mesi. Santucci. Possiamo contare su persone che conoscono il mercato locale, il territorio nella sua profondità e siamo consapevoli che ogni giorno dobbiamo portare a casa il risultato. Schinaia. Concludo con una metafora: nel nostro territorio opera il distretto motoristico con la Ferrari, la Lamborghini, la Ducati, ecc., veri e propri modelli di eccellenza per velocità e passione. Quella che ci deve caratterizzare e che ci deve spingere, sempre, a individuare le migliori soluzioni. q Cinzia Vetrano fotografie di Riccardo Adelini a cura di Mario Benedetti Erika Cappelletto Stefania Iero infografica di Marco Giannini A destra, la Sezione Galleggiante del Museo della Marineria, Cesenatico. Nella pagina accanto, uno scorcio di Venezia 8 Ó Ó Ó

11 20 SESTANTE SINCRONIZZANDO 2/ L EUROPA INVESTE LA ROAD MAP SUI GIOVANI L esperienza di Telecom Italia nel contesto europeo, la presenza alla European Conference, il lancio dell EAfA. Il Consiglio Europeo nel gennaio 2012 ha concordato che gli stati membri devono incrementare di molto il numero degli apprendistati e dei tirocini in modo che possano rappresentare un effettiva opportunità per i giovani, in collaborazione con i partner sociali e, ove possibile, essere integrati nei programmi educativi. A luglio 2012 il Consiglio ha adottato alcune raccomandazioni specifiche relative alla formazione e al tirocinio VET, evidenziando la necessità di riforme e di maggior supporto all ingresso nel mondo del lavoro. A dicembre 2012 il Youth Employment Package propone di avviare una European Alliance for Apprenticeships (Alleanza Europea per l Apprendistato) per migliorare la qualità e l offerta degli apprendistati e promuovere partnership nazionali per i sistemi di apprendimento duali (studio-lavoro). Il Consiglio Europeo a febbraio 2013 ha ribadito che la priorità più alta va riservata alla promozione dell impiego per i giovani e ha invitato la Commissione a costituire l Alleanza. Ha anche annunciato l avvio dell Employment Initiative, aperta alle regioni con il più alto tasso di disoccupazione giovanile, con un supporto finanziario di 6 miliardi di euro per il periodo LA VOCATIONAL EDUCATION AND TRAINING Le conseguenze sociali della crisi economica sono ormai tangibili in molti Paesi europei, soprattutto se guardiamo l allarmante tasso di disoccupazione giovanile che richiede azioni urgenti. La Comunità Europea oggi sta focalizzando la propria attenzione sulla Vocational Education and Training (VET) (istruzione e formazione professionalizzante) e in particolare sui sistemi che favoriscono una forte componente di apprendimento sul lavoro. È stato dimostrato che i Paesi con i più efficaci sistemi di VET e con solidi programmi di apprendistato sono quelli con il tasso di disoccupazione giovanile più basso. LA EUROPEAN ALLIANCE FOR APPRENTICESHIPS (EAFA) LA TESTIMONIANZA DI TELECOM ITALIA Telecom Italia ha partecipato a giugno alla European Conference come rappresentante delle imprese che fanno parte della European Round Table of Industrialists (ERT) per raccontare l esperienza di apprendistato e di utilizzo dei fondi sociali europei (in ambito formazione). La funzione HRO.SC. Sviluppo e Selezione partecipa attivamente alla task force dell ERT sul tema Youth Training Program, nell ambito del Societal Changes Working Group, finalizzato allo scambio di best practice e di partnership con i gruppi di analogo interesse della Comunità Europea. Grazie alla partecipazione a questo network abbiamo ricevuto l invito a presentare la nostra testimonianza nell ambito della conferenza. Vari punti sono stati evidenziati: come siamo riusciti a raccordare, anche se con qualche difficoltà, i tre stakeholder di riferimento: le OO.SS, le università e i giovani, le tipologie di apprendistato disponibili in Italia, le caratteristiche del nostro programma, che cosa non ha funzionato rispetto al nostro utilizzo dei fondi sociali europei per la formazione. Nel corso della conferenza è stato inoltre presentato lo sportello gratuito realizzato dalla Comunità Europea in collaborazione con Ecorys, per fornire sostegno e consulenza agli stati membri sul tema dell apprendistato. Lo sportello comprende diversi servizi: un sito dedicato un indirizzo un numero di telefono +44 (0) Obiettivo dell EAfA è di mettere insieme gli sforzi degli stati membri, partner sociali, imprese, altri attori di rilievo e la Commissione Europea per sviluppare una formazione che utilizzi schemi di apprendistato di alto livello e persegua l eccellenza dell apprendimento basato sull esperienza lavorativa nei percorsi VET. Le azioni che saranno messe in campo consentiranno innanzitutto di migliorare la qualità e l offerta degli apprendistati nei Paesi della Comunità Europea attraverso la definizione, rivitalizzazione o ammodernamento degli schemi di apprendistato già esistenti, prendendo a riferimento i modelli di successo e favorendo la collaborazione transnazionale, prevedendo anche la mobilità e la promozione di partnership nazionali e transnazionali per lo sviluppo e la promozione dell apprendimento sul lavoro (work-based training) nelle imprese. Sono previste azioni per cambiare gli atteggiamenti verso l apprendistato promuovendone i benefici, in particolare presso le imprese, i fornitori di VET, studenti e genitori. ERT supporta l iniziativa e ha lanciato il programma Ambassadors che raccoglie in un data base i riferimenti di esperti delle aziende membre di ERT tra cui Telecom Italia che forniscono supporto, consulenza e testimonianza alle imprese/istituzioni che li contattano. Il data base è disponibile al sito della Comunità Europea Il lancio dell European Alliance for Apprenticeships è avvenuto nel contesto della 42a edizione di World Skills Competition alla presenza del Presidente Franco Bernabè come keynote speaker, in rappresentanza dell ERT. Uno stralcio del discorso è stato pubblicato il 3 luglio 2013 su Il Sole 24 Ore. a cura di Ida Sirolli illustrazioni di Alberto Ruggieri Fonte: NON-Paper A Roadmap Towards the European Alliance for Apprenticeships (EAfA) Directors General of Vocational Training Meeting in Ireland May 2013 Ó

12 22 BUSINESS INNOVAZIONE SINCRONIZZANDO 2/ UNO, DUE, TRE... ELLETIE! La rete mobile 4G di TIM sta diventando realtà per il Paese con 139 città già collegate in LTE. Smartphone e tablet connessi velocemente a internet per accedere con un click alla posta elettronica, oppure per vedere film in HD spostandosi da un posto all altro, per videochiamare e divertirsi con giochi multiplayer. Facilmente. Senza limiti. Grazie alle caratteristiche intrinseche della tecnologia LTE (Long Term Evolution) che, sfruttando anche la frequenza a 800 MHz, assicura la copertura mobile anche in ambienti rurali e suburbani, sono quindi possibili servizi di alta qualità e con una user experience di elevato livello. LTE quindi rappresenta la tecnologia wireless ideale, anche per applicazioni come la telesorveglianza, la ripresa televisiva HD di eventi in diretta, il mobile payment, i servizi automotive per la navigazione intelligente, la logistica (monitoraggio di un bene dalla produzione alla consegna) e anche per la gestione remota dei contatori di acqua, luce e gas. LE NOVITÀ In questo scenario, trovano spazio, grazie anche alla diffusione dei sempre più numerosi dispositivi dotati di connettività radiomobile, i servizi per l in-car entertainment, le nuove game console, le macchine fotografiche di ultima generazione e gli strumenti per misurare e monitorare, stando comodamente a casa, alcuni parametri di salute, quali la pressione arteriosa, il battito cardiaco, la glicemia, i cui risultati possono poi essere trasferiti, via cellulare, a un centro medico. L impegno del Gruppo nell innovare la rete ultrabroadband mobile, migliorando sempre più la quality of experience dei propri clienti, però non si circoscrive al completamento del progressivo dispiegamento sul territorio nazionale della rete LTE. Sono infatti già in fase di studio e testing in laboratorio alcune nuove soluzioni legate a LTE Advanced, che, grazie a progressivi step tecnologici, che avranno i loro primi impieghi in campo nel 2015, permetteranno di superare alcuni limiti specifici della trasmissione radio, per esempio per ridurre il degrado del segnale radio dovuto al progressivo allontanamento del cliente in mobilità dal luogo in cui si trova l antenna radiomobile. Un futuro proprio senza confini. q Michela Billotti infografica di Marco Giannini 8

13 24 BUSINESS TRASFORMAZIONE SINCRONIZZANDO 2/ VIGILI E SEMPRE ATTENTI Sono i colleghi del Centro Nazionale Supervisione Infrastrutture, il cervello e il tessuto nervoso di Technical Infrastructures. trend analysis Disservizi alle infrastrutture ridotti del 20%, grazie alla trend analysis integrata con gli interventi delle strutture territoriali e alla gestione degli allarmi nei primi 4 mesi del 2013 Telecom Italia con il CNSI (Centro Nazionale Supervisione Infrastrutture) di Technical Infrastructures, si è dotata di un sistema nervoso che permette l attivazione delle risorse muscolari, ovvero, delle squadre di intervento (proprie o d impresa) e di quelle economiche, eseguendo il monitoraggio in real time dei fenomeni di guasto propedeutico alla trend analysis e quindi l aggiornamento della affidabilità delle infrastrutture. La professionalità del personale operante presso Il CNSI, in termini di know how multi-tecnica e multi-piattaforma, la sua centralizzazione in un unico centro di Supervisione che coordina e monitora gli interventi in tutto il territorio nazionale, la focalizzazione sulle infrastrutture che permette una chiara individualizzazione delle responsabilità in un processo gestito end to end, han- no trasformato il centro, da sala di controllo, in Unità di sorveglianza e regia degli interventi. Lo scorso anno è stato possibile registrare una riduzione degli indicatori di guasto dell 11 per cento, nel 2013 una diminuzione degli interventi operativi del 30 per cento a fronte della sostituzione di appena il 3 per cento annuo delle infrastrutture. Un centro di eccellenza qualificato, che partecipa attivamente al processo di gestione delle infrastrutture, integrato 24 ore su 24 con chi opera sul campo, in una dimensione di livello strategico per il Paese, specie in occasioni di calamità naturali come terremoti e alluvioni. In altre parole è il fiore all occhiello di Technical Infrastructures, sempre più inserito nel processo produttivo, e cosciente che fa più rumore un albero che cade di una foresta che cresce, ovvero si corre il rischio di accorgersi che esiste solo quando qualcosa non funziona. Una saggezza antica della quale Technical Infrastructures è consapevole. q Venanzio Iacozzilli fotografie di Giuseppe Di Lorenzo infografica di Marco Giannini Nella pagina accanto, la sala Control Room 2 del Centro Nazionale Supervisione Infrastrutture. Da sinistra, Alberto Badiali, Giorgio di Giovanni, Paolo Vitiello, Stefano Polini, Stefano Marcolin, Dario Segna, Massimiliano Michelangeli 8

14 26 BUSINESS RITRATTI SINCRONIZZANDO 2/ SIAMO Soluzioni eccellenti, per competere e accrescere il business del nostro Gruppo. Le persone di Telecom Italia Information Technology. a cura di Luciano Capanna Barbara Lucangeli fotografie di Daniele Antoni Paoli Giuseppe Di Lorenzo Patrizia Valfrè Pietro Ebner Paolo Focher Antonio Colella Francesco Figurelli Michele Pisante LA PASSIONE DI CREARE Noi di Architecture ci impegniamo nell evoluzione delle architetture relative ad applicazioni, dati, infrastrutture e tecnologie per lo sviluppo dell Information Technology e presidiamo le licenze software. Inoltre seguiamo le attività d indirizzo e supporto specialistico, per le tematiche di IT, per le altre società del Gruppo Telecom Italia. Da sinistra, Paolo Mussetto, Riccardo Del Pinto, Cristina Cianchi, Debora Nasoni, Lorella Scalcione, Maurizio Marzilli, Daniele Vai, Amedeo Persi, Alfonso De Vizio UN FARO PER IL CLIENTE Siamo Demand e Service Management: il punto di riferimento delle Linee per l analisi, lo sviluppo e la qualità delle componenti IT del processo E2E e presidiamo le esigenze e le soluzioni. Da sinistra, Roberta Papararo, Silvia Grazioli, Claudio Pesoli, Gianluca Angelici, Marina Vespucci, Carlo Marino CURA, VELOCITÀ E SOLUZIONI Sono le nostre tre parole chiave. Come team PSS-SAP ci occupiamo di problem determination e problem solving, generando soluzioni alternative per risolvere velocemente problemi di business e interni al cliente. Da sinistra, Daniela Oggero, Antonella Baldari, Marcella Ametrano, Fiorella D Ajello, Mario Giardino, Simona Vassetti, Bartolomeo Castaldo, Francesco Russo, Giovanni Violano, Carlo Sestri, Paola Porreca, Roberto Zunino, Gianluca Casa, Maria Rocco, Maria Grazia Esposito, Doria Bianca

15 28 BUSINESS RITRATTI SINCRONIZZANDO 2/ UN TEAM COESO Noi Sistemisti del Data Center Nord Ovest ci impegniamo a configurare l infrastruttura per una nuova Farm Corporate multi-tecnologia (AIX, SUN-Oracle, VmWare). Rozzano e Cesano Maderno, connesse da un anello ottico DWDM, offrono servizi di disaster recovery sincrono. Da sinistra, Pierluigi Motta, Rosario Trimarchi, Luca Delsante, Daniela Calascibetta, Enrico Crisci NEL CUORE DELL INNOVAZIONE Nella sede di Trento a Software Factory ci occupiamo principalmente della progettazione e realizzazione degli OSS (Operating Support System) e di una parte dei sistemi di billing di Telecom Italia. Qui una nostra riunione per definire le specifiche tecniche del nuovo sistema OpeRA (Operational Reporting and Analysis) un sistema Dataware House basato su architettura Bigdata. Da sinistra, Andrea Bertoldi, Silvio Rafael Bassabe ARTISTI DELLA RETE Noi del Dominio Applications & Portals (ADM di TI.IT) supportiamo la Online Strategy aziendale. Da sinistra, Armida Agostinacchio, Elena Brusadin, Marcello Collia, Gennaro Carlone; in piedi, Giuseppe Battista, Marco Giuliani, Marco Biaggi, Stefano Quintiliano, Michelina Giuliani, Fabio Nieri, Alessandro Bertini, Silvia Bogi, Gianluca Atzeni ESPERTI DELLA CYBER SECURITY Come Security Lab presidiamo e sviluppiamo le competenze necessarie alle nostre sfide. Studiamo gli scenari di rischio e identifichiamo le soluzioni tecnologiche più idonee a contrastare le minacce. A Torino siamo in 26, con laboratori attrezzati per effettuare le attività di analisi, valutazione e test di soluzioni di sicurezza. Un portafoglio di 58 brevetti concessi, 74 in attesa di concessione. Da sinistra, Gianluca Bergese, Vito Pistillo, Ettore Romondia

16 30 BUSINESS RITRATTI SINCRONIZZANDO 2/ PROGETTISTE ROSA Noi, colleghe della Software Factory di Bari, ci impegniamo nelle attività di progettazione tecnica, sviluppo software e system test dei sistemi di gestione del Credito Fisso e Mobile e Usage Fisso e Mobile. Da sinistra, Ivana Mascia, Antonella Palumbo, Paola Massari, Mariateresa De Marzo, Angela Petruzzi, Antonella Lorusso, Elena Acinapura, Marialuigia Panaro, Angelica Di Cagno, Monia Pinzaglia PROFESSIONE SECURITY Anche noi di Security Operations Center a Roma, Milano, Torino e Aosta presidiamo il monitoraggio e la gestione di incidenti e attacchi informatici. Realizziamo attività di verifica dei livelli di sicurezza, simulando scenari di attacco e concorrendo al processo di Risk Management. Da sinistra, Fabio Genovese, Antonio Iannucci ALL ERTA SENZA SOSTA Nella Control Room & Technical Management siamo in 120 persone a Pomezia, Santa Palomba, a Milano, Bologna, Padova, Cagliari e Bari per monitorare e gestire, 24 ore su 24, 365 giorni l anno, sistemi e infrastrutture dell IT di Telecom Italia. Siamo inoltre il Competence Center su sistemi operativi, middleware e dbms, nelle fasi di delivery e di esercizio Ó Ó

17 32 CULTURA D IMPRESA PARTECIPAZIONE SINCRONIZZANDO 2/ LA CONCRETEZZA DELLE IDEE Archimede è in continua evoluzione: sempre più colleghi coinvolti e un futuro rolling. 5 a ed. Technology Target: circa persone Tutto il personale operativo del territorio Open Access, Network Operations e Technical Infrastruc- Il programma Archimede mira a dare voce alle idee coinvolgendo chi in Telecom Italia lavorando giorno dopo giorno meglio di chiunque altro conosce il proprio mestiere e ciò che gli ruota intorno. L obiettivo è valorizzare il talento e i contributi che possono apportare le donne e gli uomini che lavorano nel Gruppo Telecom Italia. Si vuole favorire l espressione delle proprie idee a supporto del business e il coinvolgimento nella loro realizzazione. La partecipazione ad Archimede consiste nel proporre e condividere un idea per migliorare i processi; per migliorare i risultati; per essere titolare del proprio ruolo e della propria attività. Le migliori idee, valutate da una giuria composta da colleghi appartenenti a varie funzioni aziendali, vengono premiate principalmen- 5 a ed. 5 a ed. te con la realizzazione dell idea stessa. Technology Archimede nasce sei anni fa Target: circa persone in ambito Open Access, ed Tutto Target: il personale circa operativo del persone territorio è stato esteso negli anni ad Tutto Open il personale Access, Network operativo Operations del territorio Infrastructures altre funzioni aziendali e Technical quali Wholesale, Customer Open Contributi Access, Network raccolti: Operations Care Consumer, Negozi Sociali e Technology. e Technical Idee premiate: Infrastructures 37 Contributi rac- L obiettivo è far diventare progressivamente il progetto rolling: una buca delle lettere sempre aperta, pronta a raccogliere i contributi di tutti i colleghi, sulle tematiche definite di interesse dalle varie strutture delle aziende del Gruppo che partecipano all iniziativa e su alcune aree comuni trasversali a tutta o parte dell azienda. Anche quest anno ogni struttura definisce i temi su cui c è più necessità di contributi e di attivazione delle energie interne, per le quali Target: circa persone vengono raccolte le Target: Tutto il circa personale operativo persone delle idee, all interno di uno Tutto strutture il personale di Customer operativo Care Consumer del territorio Mobile) schema comune. (Fisso e Per ogni area vengono Open Contributi Access, Network raccolti: Operations definiti momenti di valutazione e selezione delle e Technical Idee premiate: Infrastructures 21 idee migliori e realizzabili, e Contributi raccondivise in eventi tendenzialmente sincronizzati (avvio dell iniziativa, fase di raccolta delle idee, fase di valutazione da parte della giuria, proclamazione delle idee migliori e premiazione finale). Nel corso del 2013 è prevista quindi la sincronizzazione delle iniziative programmate e l ulteriore estensione ad altri colleghi appartenenti ad aree aziendali fino a oggi non coinvolte nell iniziativa. L applicativo web su intranet sarà disponibile a breve per supportare, ancora una volta, l inserimento e la condivisione delle idee. Nel 2013 è previsto l avvio del progetto per Technology, Caring Services, Consumer Sales e Telecom Italia Information Technology, con la conseguente estensione a circa 10mila ulteriori colleghi rispetto a quelli coinvolti negli anni precedenti. Per il 2013 il driver essenziale sarà ancor di più la realizzabilità dei contributi. Le idee premiate saranno prese in carico e portate avanti, con il coinvolgimento dell ideatore, e l avanzamento dei lavori sarà pubblicato sulla intranet aziendale. 1 a ed. Archimede si pone l obiettivo di 5 a ed. ascoltare sempre più le persone che lavorano quotidianamente sul campo, abilitando nuove energie. q Michele Volpe Veronica Giovannini rio Negozi Technology Sociali Target: circa persone Tutto il Addetti personale dei operativo Negozi Sociali del territo- Contributi raccolti: 618 Open Access, Idee premiate: Network Operations 4 e Technical Infrastructures Contributi rac- 5 a ed. Technology Target: circa persone Tutto il personale operativo del territorio Open Access, Network Operations e Technical Infrastruc- 1 a ed. 5 a ed. Customer Technology Care 8 8

18 34 CULTURA D IMPRESA IMPEGNO SINCRONIZZANDO 2/ BENVENUTI RAGAZZI! Nel 2011 Telecom Italia ha avviato iniziative occupazionali innovative con un obiettivo importante: infondere in azienda nuova energia e nuovi stimoli. Parlano i giovani colleghi. Parole come innovazione, formazione professionale e costruzione delle competenze sono diventate le chiavi del successo di un iniziativa che, solo nel primo semestre 2013, ha portato all assunzione a tempo indeterminato di 46 neo laureati provenienti dai progetti avviati nel 2011, quali Dottorati di Ricerca, Master di II livello e contratti di Apprendistato per l Alta Formazione, inseriti nelle strutture di Domestic Market, Technology e JOL Trento. Per dare il benvenuto ai nostri giovani neoassunti e farli sentire parte attiva della nostra azienda, abbiamo progettato un piano triennale di formazione e sviluppo dedicato, Induction Training, che si pone anche l obiettivo di attivare la collaborazione fra competenze diverse e di costruire un network relazionale fondamentale per consentire la libera circolazione dell energia, di cui i giovani sono portatori. Con il kick-off del 12 giugno scorso è partito Induction Training e, soprattutto, il nuovo impegno di Telecom Italia verso i giovani. Ecco il loro racconto. q Maria Luisa Traisci fotografie di Bruno Spiezia LUIGI D AMORE Al kick-off del progetto Induction Training mi basta poco per capire che i protagonisti di questa esperienza siamo noi. Scorrendo il programma, scopriamo che introdurrà la giornata Antonio Migliardi, responsabile HRO, che nel suo intervento ci illustra alcune caratteristiche che saranno alla base di questo inizio di percorso: intraprendenza, innovazione e difesa delle proprie posizioni, oltre alla costruzione di un identità aziendale e spirito di appartenenza. Noi siamo pronti a mettere a disposizione i nostri talenti, la nostra voglia di fare e cambiare le cose, pronti a contagiare chi ci circonda con il nostro fresco entusiasmo, motivatissimi e orgogliosi, ancor di più dopo queste giornate di formazione. MATTIA PASOLI Il kick-off mi ha fatto subito capire l interesse che Telecom Italia ha nei confronti dei giovani nuovi assunti di cui io faccio parte. Il corso di Self & Team Empowerment è stato il primo passo di questo percorso. A Ficulle, i due giorni di outdoor, sono stati carichi di esperienze nuove. Le situazioni, i confronti e le discussioni emerse hanno rispecchiato quanto mi è già capitato di vivere nella mia (seppur breve) esperienza lavorativa. Spero di avere interiorizzato i messaggi e gli insegnamenti, per contribuire al meglio all interno del mio gruppo e di tutta l azienda. FABIOLA CESARINI Entusiasmo, grinta, voglia di mettersi in gioco, motivazione, senso di responsabilità, intraprendenza: sono questi i sentimenti che mi hanno accompagnato e mi continueranno ad accompagnare durante tutta l esperienza in Telecom Italia e che sono stati ribaditi dagli interventi dei responsabili Antonio Migliardi e Ida Sirolli durante la presentazione del progetto triennale e aziendale che ci vede coinvolti. La metafora di Ulisse, l uomo che ha appreso e, successivamente, sconfitto i propri limiti per poter raggiungere la sua Itaca, è stato il filo conduttore dell avventura che abbiamo condiviso. Quest esperienza è stato stimolo alla conoscenza e alla collaborazione con persone provenienti, sia geograficamente sia professionalmente, da realtà diverse e grazie alle quali ho vissuto momenti di condivisione davvero unici. Un percorso che sarà sicuramente un crescendo di emozioni e di soddisfazioni, personali e di gruppo, capaci di infondermi grande forza e sicurezza: siamo solo all inizio. LAURA ANTONIA MONTESANO L uomo che sopravvive non è il più forte né il più intelligente ma è colui che riesce a essere più reattivo ai cambiamenti. Con questa frase Antonio Migliardi ha introdotto il kick-off. Adattamento al contesto, comunicazione, organizzazione snella e interfunzionale, sono i concetti che ha voluto trasmetterci. VALENTINA SANNA ED EMANUELE ZINGALE All avvio del programma formativo ci colpisce una metafora: si può provare ad arginare un fiume in piena, ma prima o poi il fiume tenderà a rompere gli argini. È così che ci sentiamo noi giovani neoassunti, come un onda dalla forza d urto impressionante, che procedendo compatta può determinare positivamente il futuro dell azienda. Telecom Italia ha avuto il coraggio di credere in noi, nonostante oggi sia sempre più raro trovare aziende pronte a scommettere sui giovani. MICHELE VESCOVI Ascoltare, condividere, innovare... La forza di un esperienza come quella che abbiamo sperimentato sta nella capacità di imprimere i suoi insegnamenti sotto forma di emozioni e di vissuto, rendendoli così indelebili. Da questi tre giorni intensi porto a casa le parole: ascoltare, condividere, innovare ma in particolare, lo stimolo più forte che le prove affrontate mi hanno lasciato sono la spinta a innovare e la determinazione nel proporre soluzioni contro corrente! Creare discontinuità (in senso costruttivo e innovativo) è lo slogan che più mi è rimasto impresso e che credo possa guidare noi giovani nell essere scintille di cambiamento per l intera azienda. GIOVANNI CIRILLO I giorni prima dell incontro sono frenetici, numerosi scambi di , informazioni raccolte tra le persone che già conoscevo; nascono i primi dubbi... Cosa faremo? All evento iniziale la mia attenzione si focalizza su un punto in particolare: l azienda crede in noi, in ciò che siamo e che possiamo diventare. Ci attende, infatti, un percorso formativo lungo, fatto di corsi di management, di esperienza e crescita delle nostre capacità. Noi siamo orgogliosi di tutto ciò, ci sentiamo considerati. 8 A sinistra, Yusi Ramadian. In alto, da sinistra Paolo Manara, Antonino Agelo e Oscar Civiletti. Nella pagina accanto, in alto, Ilenia Collotta e Paolo Manara; in basso Elisabetta Leone

19 36 CULTURA D IMPRESA REPUTAZIONE SINCRONIZZANDO 2/ MISURIAMO COME CI VEDONO Monitorare, gestire e indirizzare costantemente la reputazione del Gruppo Telecom Italia: un obiettivo non di facciata ma di sostanza. Il ruolo della funzione Brand Strategy & Monitoring. Ci vogliono 20 anni per costruire una reputazione: bastano 5 minuti per rovinarla. (Warren Buffett) Questa frase lapidaria e provocatoria consente di introdurre quanto importante e delicata sia la gestione della reputazione per una grande, visibile e popolarissima azienda quale Telecom Italia. La reputazione è come le condizioni meteorologiche: esiste a prescindere dal fatto che la si voglia o possa misurare o meno. Ed è cruciale nel determinare la buona riuscita delle nostre attività e per la realizzazione della nostra mission. Tornando al paragone con il meteo, se ha senso sapere com è e come sarà il tempo prima di fare un escursione, allo stesso modo, e forse ancor di più, ha senso per un azienda conoscere la sua reputazione. D altra parte, se non abbiamo alcuno strumento per influenzare il meteo, la reputazione può invece essere monitorata, gestita e indirizzata con il complesso dei comportamenti organizzativi. L operazione non è facile, anzi. Si tratta di un lavoro costante, attento e che ha bisogno di professionalità specifiche. La reputazione è, infatti, il risultato di un lungo, difficile e sempre a rischio lavoro di rafforzamento del consenso profondo, da costruire nel tempo. Sintetizza ciò che è stato, ciò che è ma, soprattutto, la percezione negli osservatori di ciò che sarà di un azienda: la sua storia, la sua salute attuale e il suo potenziale. Inizia a esistere non appena una marca diviene anche minimamente nota e si muove insieme alla conoscenza: è, quindi, il sedimentato della storia, della relazione intensa o labile tra l azienda e i suoi interlocutori privilegiati interni ed esterni, che vengono, con un termine tecnico, definiti stakeholder: tutti coloro che possono influenzare in qualche modo l opinione pubblica e che, quindi, normalmente contribuiscono a rafforzare o a minare la reputazione di un azienda. I NOSTRI STAKEHOLDER Gli stakeholder con cui il Gruppo Telecom Italia si confronta quotidianamente sono moltissimi: si va dai media, ai fornitori, dai clienti agli azionisti. Un ruolo fondamentale lo svolgono gli stakeholder interni: le donne e gli uomini di Telecom Italia. Tutti noi colleghi, infatti, abbiamo un ruolo attivo nella capacità dell azienda di svolgere la propria missione; siamo tra gli opinion leader più importanti, in quanto parlando delle tematiche aziendali, godiamo di un altissima credibilità; siamo il volto e la voce dell azienda. Sul nostro operato, competenza, sulla nostra modalità di relazione e comunicazione i pubblici esterni valutano l azienda nel suo complesso. IL CAPITALE REPUTAZIONALE La reputazione, inoltre, non è solamente un elemento di facciata. Attiene alla sostanza e al valore dall azienda. Recentemente, infatti, si sta affermando sempre più, soprattutto nel mondo anglosassone, la prospettiva di valorizzare (attribuire valore) anche economicamente la reputazione, che, in termini contabili, consiste in un fattore immateriale, ma misurabile, che stabilisce la differenza tra il valore delle risorse tangibili dell impresa (certificate nei bilanci) e il valore effettivo di merca- Il logo, insieme al nome, sono le punte di diamante della visibilità di una marca. Per questo è importante che siano sempre correttamente rappresentati e riportati dai principali touch point aziendali

20 38 CULTURA D IMPRESA REPUTAZIONE SINCRONIZZANDO 2/ Associazioni speciali La rete di chi costruisce la reputazione di un azienda: gli stakeholder Associazioni dei consumatori Associazioni locali STAKEHOLDER PRIMARI Azionisti Fornitori IMPRESA Clienti Mass media Gruppi sociali Dipendenti STAKEHOLDER SECONDARI Sindacati I fattori che generano la reputazione di un azienda Risultati di business Comportamento di sostegno verso la clientela Usano i prodotti e servizi Li raccomandano ad altri Accettano di impegnarsi Obiettivi strategici CORPORATE REPUTATION Reputazione presso la clientela Reputazione e iniziativa a sostegno della marca - Pubblicità - Relazioni con gli stakeholder - Iniziative per le comunità locali - Attività filantropiche - Informazione interna - Ricerca / conoscenza Prodotti e servizi. Performance finanziarie Eticità. Responsabilità sociale. Leadership Ambiente di lavoro. Innovazione Gruppi ambientalisti to: si inizia a parlare sempre più di concetti come il Capitale reputazionale, quell'insieme di valori e comportamenti sociali che impattano sulla forza dell azienda e che rappresenta, quindi, un vero vantaggio competitivo e anche strumento di attrazione per occupazione qualificata. Gli operatori Over The Top (per esempio Google) hanno mostrato di aver già ingranato la marcia giusta verso questa direzione, generando valore anche e soprattutto dal loro patrimonio immateriale di informazioni pur non disponendo di asset tangibili comparabili, per esempio, a quelli delle Telco. Misurare la reputazione consente di poterla gestire e indirizzare. Per questo motivo l azienda si è dotata di strumenti molto sofisticati per monitorare costantemente la reputazione del Gruppo Telecom Italia, ognuno dei quali osserva una specifica sfaccettatura: dall osservazione della reputazione come riportata dai media a quella online, dalla misurazione del profilo di immagine fino al monitoraggio delle iniziative di comunicazione istituzionali e commerciali. L impianto di indagine principale è attivo da oltre dieci anni ed è in grado di fornire una vista di sintesi della reputazione del Gruppo attraverso il Corporate Reputation Index, un indice sintetico elaborato appositamente per Telecom Italia. Questo indicatore nasce dalla sintesi di un complesso molto articolato di domande che vengono poste a un nutrito campione rappresentativo dei principali target di interesse: dall opinione pubblica al mondo del lavoro, dagli istituzionali agli opinion leader. L evoluzione di questo indice dal 2003 a oggi ha alternato momenti di crescita e di decrescita anche se al momento è praticamente ai suoi massimi storici, merito di un lavoro attento e costante sulla gestione della reputazione da parte dell azienda nel suo complesso. REPUTATION MONITORING ROOM Il web 2.0 si è ormai affermato decisamente nella società e conseguentemente nella vita quotidiana. Per questo motivo, accanto al Corporate Reputation Index e alle altre ricerche di tipo classico demoscopico (come tracking di immagine, verifica della comunicazione istituzionale LA FUNZIONE BSM La funzione Brand Strategy & Monitoring, operativa all interno di Corporate Identity & Public Relation, garantisce elaborazione e avanzamento del piano di comunicazione istituzionale e ha, tra gli altri compiti, quello delicatissimo di monitorare costantemente il posizionamento del brand e della reputation del Gruppo. Il gruppo di lavoro è formato da Gaia Spinella (responsabile), Barbara Greco, Rosario Di Girolamo, Tiziana Filippi, Alessandra Pennacchietti, Andrea Rubera, Massimiliano Spaziani Brunella e Patrizia Ugazio. e commerciale, ecc.), dalla metà del 2011 è attiva, presso la sede di Roma in corso d Italia 41, la Reputation Monitoring Room, una struttura di osservazione continua della reputazione online del Gruppo Telecom Italia, attraverso sistemi software e hardware molto sofisticati. La decisione di attivare la Reputation Monitoring Room nasce dalla consapevolezza che non basta avere una buona reputazione qualificata e certificata; occorre che il vaglio della rete, fatta di una miriade di punti critici, ne confermi costantemente la sua tenuta. Nelle relazioni di rete, infatti, convergono due fattori (uno in più rispetto alle relazioni offline): quello rappresentato dal ruolo degli stakeholder (o influencer); quello dei singoli soggetti che agiscono nel passaparola individuale in modo virale. La Room produce mensilmente un analisi sulla visibilità e sulla qualità della visibilità online del Gruppo, oltre a una serie di report mirati e relativi a temi o iniziative specifici. CONCLUDENDO Tornando alla metafora del meteo, in questo momento soffia un vento positivo sulla reputazione della nostra azienda. Sta a noi saperlo interpretare, sino all ultimo refolo, e trasformarlo sempre in nuove opportunità di business, innovazione, iniziative di fidelizzazione esterne e interne. q Andrea Rubera Gaia Spinella fotografie di Riccardo Adelini Costruire e difendere la reputazione aziendale è un lavoro costante che riguarda ciascuno di noi. I clienti e i potenziali clienti, infatti, si formano la loro opinione anche e soprattutto attraverso il contatto con i vari front end aziendali come canali commerciali fisici, telefonici e online, customer care 8 8

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

E. Bisetto e D. Bordignon per

E. Bisetto e D. Bordignon per Personal Branding pensare, creare e gestire un brand a cura di E. Bisetto e D. Bordignon per Cosa significa Personal Branding Come si fa Personal Branding Come coniugare Brand Personale e Brand Aziendale

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Grazie per il suo interesse alla nuova tecnologia voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Cristina Brambilla Telefono 348.9897.337,

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com 2 Tecnoteca è nata nel 2000 con sede a Tavagnacco ha scelto da subito di lavorare

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web Formule a confronto Carica i tuoi contenuti Puoi inserire immagini, creare le tue liste, i tuoi eventi. Gestire il tuo blog e modificare quando e quante volte vuoi tutto ciò che carichi. Notizie Feed RSS

Dettagli

Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet

Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet OUCH! Ottobre 2012 IN QUESTO NUMERO Introduzione Le precauzioni da prendere Cosa fare in caso di smarrimento o furto Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet L AUTORE DI QUESTO NUMERO Heather

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

NUVOLA ROSA: 1.500 RAGAZZE ARRIVANO A MILANO DALL ITALIA E DAL MONDO PER ACCRESCERE LE PROPRIE COMPETENZE TECNICO-SCIENTIFICHE

NUVOLA ROSA: 1.500 RAGAZZE ARRIVANO A MILANO DALL ITALIA E DAL MONDO PER ACCRESCERE LE PROPRIE COMPETENZE TECNICO-SCIENTIFICHE NUVOLA ROSA: 1.500 RAGAZZE ARRIVANO A MILANO DALL ITALIA E DAL MONDO PER ACCRESCERE LE PROPRIE COMPETENZE TECNICO-SCIENTIFICHE Oggi aprono le pre-iscrizioni sul sito www.nuvolarosa.eu 150 corsi gratuiti,

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

1. Qual è l'idea e il progetto che si intende realizzare (il servizio o l'attività e le sue caratteristiche)?

1. Qual è l'idea e il progetto che si intende realizzare (il servizio o l'attività e le sue caratteristiche)? Il Progetto Caratteristiche del progetto 1. Qual è l'idea e il progetto che si intende realizzare (il servizio o l'attività e le sue caratteristiche)? L idea è di creare un centro giovani in Parrocchia

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale Freight&Shipping www.sp1.it marittimo AEREO VIA TERRA dogana magazzino doganale business intelligence SP1, il Freight & Shipping entra spedito nel futuro SP1 è un nuovo applicativo web. Non si installa

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 1 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web INTRODUZIONE INDEX 3 6 9 L importanza di avere un dominio e gli obiettivi di quest opera Come è cambiato

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli