INDICE. Prospettiva cavaliera dell insieme del vangelo di Marco PRIMA PARTE L inizio in Galilea La sezione A (1,14 7,30)...

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INDICE. Prospettiva cavaliera dell insieme del vangelo di Marco PRIMA PARTE L inizio in Galilea La sezione A (1,14 7,30)..."

Transcript

1 INDICE Introduzione... 7 Sigle e abbreviazioni Glossario dei termini tecnici Prospettiva cavaliera dell insieme del vangelo di Marco Titolo (1,1) Prologo (1,2-13) Annunciato da Isaia, Giovanni battezza nel Giordano (1,2-5) Giovanni proclama la venuta del più forte (1,6-8) Battezzato da Giovanni, Gesù è tentato nel deserto (1,9-13) L insieme del prologo (1,2-13) PRIMA PARTE L inizio in Galilea La sezione A (1,14 7,30) GESÙ PROCLAMA UN INSEGNAMENTO NUOVO (Sequenza A1: 1,14-45) A. Gesù proclama il vangelo e chiama quattro pescatori (1,14-20) B. La giornata a Cafarnao (1,21-38) Nella sinagoga Gesù scaccia uno spirito impuro (1,21-28) Nella casa di Simone Gesù scaccia la febbre (1,29-31) Alla porta, Gesù guarisce molti e parte per proclamare (1,32-38) La giornata a Cafarnao (1,21-38) C. Gesù purifica un lebbroso che proclama la parola (1,39-45) D. GESÙ PROCLAMA UN INSEGNAMENTO NUOVO (1,14-45) GESÙ ANNUNCIA UNA NUOVA ALLEANZA (Sequenza A2: 2,1 3,6) A. Gesù e i peccatori (2,1-17) Gesù perdona i peccati di un uomo dai piedi paralizzati e lo guarisce (2,1-12) Gesù chiama il pubblicano Levi e mangia con i peccatori (2,13-17) Gesù e i peccatori (2,1-17) B. «A vino nuovo otri nuovi!» (2,18-22) C. Gesù e il sabato (2,23 3,6)... 81

2 584 Il vangelo di Marco 1. In giorno di sabato i discepoli di Gesù strappano le spighe (2,23-28) In giorno di sabato Gesù guarisce un uomo dalla mano paralizzata (3,1-6) Gesù e il sabato (2,23 3,6) D. GESÙ ANNUNCIA UNA NUOVA ALLEANZA (2,1 3,6) GESÙ FONDA UNA NUOVA FAMIGLIA (Sequenza A3: 3,7-35) A. Le folle e i Dodici (3,7-19) Gesù accoglie le folle che accorrono a lui (3,7-12) Gesù chiama i Dodici perché stiano con lui (3,13-19) Le folle e i Dodici (3,7-19) B. I parenti di Gesù vogliono impadronirsi di lui (3,20-21) C. Gli scribi e i parenti di Gesù (3,22-35) Gesù risponde agli scribi che lo accusano (3,22-30) Gesù risponde ai suoi parenti che lo chiamano (3,31-35) Gli scribi e i parenti di Gesù (3,22-35) D. GESÙ FONDA UNA NUOVA FAMIGLIA (3,7-35) GESÙ PRONUNCIA IL DISCORSO DELL INIZIO (Sequenza A4: 4,1-34) A. Introduzione (4,1-2a) B. La parabola delle terre seminate (4,2b-8) La parabola delle terre seminate raccontata Perché le parabole (4,9-12) La parabola delle terre seminate spiegata (4,13-20) La parabola delle terre seminate (4,2b-20) C. Le parabole dell ascolto (4,21-25) La parabola della lampada (4,21-23) La parabola della misura (4,24-25) Le parabole dell ascolto (4,21-25) D. Le due parabole del regno di Dio (4,26-32) La parabola del grano (4,26-29) La parabola della senape (4,30-32) Le due parabole del regno di Dio (4,26-29) E. Conclusione (4,33-34) F. GESÙ PRONUNCIA IL DISCORSO DELL INIZIO (4,1-34) GESÙ CONDUCE UN NUOVO ESODO (Sequenza A5: 4,35 5,43) A. Salvati dalla morte (4,35 5,17) Gesù salva i discepoli dalla morte nel mare (4,35-41) Gesù lascia i demoni precipitarsi nel mare (5,1-17)

3 Indice generale Salvati dalla morte (4,35 5,17) B. L annuncio della salvezza (5,18-20) C. Due donne restituite alla fecondità (5,21-43) Gesù è chiamato a salvare la vita della figlia di Giairo (5,21-24) Gesù salva l emorroissa dalla sterilità (5,25-34) Gesù restituisce la figlia di Giairo alla maternità (5,35-43) Due donne restituite alla fecondità (5,21-43) D. GESÙ CONDUCE UN NUOVO ESODO (4,35 5,43) GESÙ SI RIVELA ESSERE UN NUOVO PROFETA Sequenza A6: 6, A. Nei villaggi con i suoi discepoli (6,1-13) I discepoli accompagnano Gesù che insegna nella sua patria (6,1-6) Gesù manda i Dodici per la missione (6,7-13) Nei villaggi con i suoi discepoli (6,1-13) B. La missione di Giovanni Battista (6,14-29) Giovanni è risorto (6,14-16) Giovanni richiama la legge di Mosè (6,17-20) Giovanni è decapitato (6,21-29) La missione di Giovanni Battista (6,14-29) C. Nel deserto con i suoi discepoli (6,30-44) Gesù accoglie gli apostoli tornati dalla missione (6,30-34) I discepoli accompagnano Gesù che nutre nel deserto (6,35-44) Nel deserto con i suoi discepoli (6,30-44) D. GESÙ SI RIVELA ESSERE UN NUOVO PROFETA (6,1-44) GESÙ RADUNA UN NUOVO POPOLO Sequenza A7: 6,45 7, A. Questione di fede (6,45-56) Gesù calma il vento andando verso Betsaida (6,45-51) Gesù guarisce tutti i malati a Gennesaret (6,53-56) Questione di fede (6,45-56) B. Ciò che rende l uomo impuro (7,1-16) I farisei denunciano a Gesù l impurità dei suoi discepoli (7,1-5) Gesù si rifà alle Scritture (7,6-13) Gesù denuncia alle folle ciò che rende l uomo impuro (7,14-16) Ciò che rende l uomo impuro (7,1-16)

4 586 Il vangelo di Marco C. Questione di purità (7,17-30) Gesù purifica tutti gli alimenti dei pagani (7,17-23) Gesù scaccia il demonio impuro nel territorio di Tiro (7,24-30) Questione di purità (7,17-30) D. GESÙ RADUNA UN NUOVO POPOLO (6,45 7,30) L INIZIO IN GALILEA Sezione A: 1,14 7, A. Composizione La prima sottosezione (1,14 3,35) L ultima sottosezione (4,35 7,30) I rapporti tra le sottosezioni I rapporti tra la sequenza centrale e le altre sei I rapporti tra le sequenze centrali: A2, A4, A B. Interpretazione SECONDA PARTE Oltre le frontiere di Israele La sezione B (7,31 9,50) GESÙ È IL NUOVO MOSÈ Sequenza B1: 7,31 8, A. Gesù guarisce un sordomuto (7,31-37) B. Il segno dei pani (8,1-21) Gesù moltiplica i pani (8,1-9) I farisei chiedono un segno (8,10-13) I discepoli dimenticano i pani (8,14-21) Il segno dei pani (8,1-21) C. Gesù guarisce un cieco (8,22-26) D. GESÙ È IL NUOVO MOSÈ (7,31 8,26) IL NUOVO ADAMO Sequenza B2: 8,27 9, A. Sulla strada di Cesarea (8,27-33) La confessione di Pietro sulla strada di Cesarea (8,27-29) Primo annuncio della passione e della risurrezione (8,30-33) Sulla strada di Cesarea (8,27-33) B. Il discorso sul discepolo (8,34 9,1) C. Sulla montagna (9,2-13) La confessione del Padre su un alta montagna (9,2-8) Un altro annuncio della passione e della risurrezione (9,9-13) Sulla montagna (9,2-13) IL NUOVO ADAMO (8,27 9,13)

5 Indice generale GESÙ È IL NUOVO ELIA Sequenza B3: 9, Gesù riesce a liberare un figlio da uno spirito sordo e muto (9,14-29) Gesù annuncia ancora la sua passione e risurrezione Gesù tenta di liberare i suoi figli dal loro spirito muto e sordo (9,33b-50) GESÙ È IL NUOVO ELIA (9,14-50) OLTRE LE FRONTIERE DI ISRAELE La sezione B: 7,31 9, A. Composizione I rapporti tra le sequenze estreme B1 e B I rapporti tra le sequenze B1 e B I rapporti tra le sequenze B2 e B I rapporti tra le tre sequenze B. Interpretazione TERZA PARTE Il compimento a Gerusalemme La sezione C (10,1 15,47) GESÙ EMANA LA NUOVA LEGGE DEL SERVIZIO Sequenza C1: 10, A. Gesù tenta di aprire gli occhi dei suoi interlocutori (10,1-27) La controversia sul divorzio (10,2-9) L indissolubilità del matrimonio (10,10-12) Gesù e i bambini (10,13-16) La chiamata del ricco (10,17-22) Il pericolo delle ricchezze (10,23-27) Gesù tenta di aprire gli occhi dei suoi interlocutori (10,1-27) B. Il destino dei discepoli e del loro maestro (10,28-34) Il destino dei discepoli (10,28-30) Il destino del Figlio dell uomo (10,32-34) Il destino dei discepoli e del loro maestro (10,28-34) C. Gesù apre gli occhi dei suoi discepoli (10,35-52) La richiesta dei figli di Zebedeo (10,35-40) I Dodici chiamati al servizio (10,41-46a) La guarigione del figlio di Timeo (10,46b-52) Gesù apre gli occhi dei suoi discepoli (10,35-52) D. GESÙ EMANA LA NUOVA LEGGE DEL SERVIZIO (10,1-52)

6 588 Il vangelo di Marco 16. GESÙ FONDA IL NUOVO TEMPIO PER TUTTE LE NAZIONI Sequenza C2: 11, Gesù, l asinello e il tempio (11,1-11) Gesù, il fico e il tempio (11,12-19) Gesù, la fede e la montagna del tempio (11,20-25) GESÙ FONDA IL NUOVO TEMPIO PER TUTTE LE NAZIONI (11,1-25) GESÙ INAUGURA LA NUOVA FILIAZIONE CON LA SUA RISURREZIONE Sequenza C3: 11,27 12, A. Gesù e le autorità (11,27 12,17) Il battesimo di Giovanni veniva da Dio o dagli uomini? (11,27-33) I vignaioli omicidi e il Figlio amato di Dio (12,1-12) La moneta di Cesare o la moneta di Dio? (12,13-17) Gesù e le autorità (11,27 12,17) B. Alla risurrezione saremo figli di Dio (12,18-27) C. Gesù e gli scribi (12,28-44) L amore di Dio e l amore del prossimo (12,28-34) Figlio di Davide o Signore di Davide? (12,35-37) Gli scribi e la vedova povera (12,38-44) Gesù e gli scribi (12,28-44) D. GESÙ INAUGURA LA NUOVA FILIAZIONE CON LA SUA RISURREZIONE (11,27 12,44) IL DISCORSO DEL COMPIMENTO Sequenza C4: 13, Introduzione del discorso (13,1-4) Il tempo della prova e della testimonianza (13,5-23) La venuta del Figlio dell uomo (13,24-27) Il tempo dell attesa e della veglia (13,28-37) IL DISCORSO DEL COMPIMENTO (13,1-37) GESÙ CONCLUDE LA NUOVA ALLEANZA NEL SUO SANGUE Sequenza C5: 14, A. La morte di Gesù si prepara (14,1-11) Le autorità cercano di uccidere Gesù (14,1-2) L unzione di profumo (14,3-9) Giuda cerca di consegnare Gesù (14,10-11) La morte di Gesù si prepara (14,1-11) B. I discepoli invitati a mangiare la Pasqua con Gesù (14,12-16) C. L alleanza per molti (14,17-31) Gesù annuncia il tradimento di un discepolo (14,17-21)

7 Indice generale La celebrazione della Pasqua (14,22-25) Gesù annuncia l abbandono dei discepoli (14,26-31) L alleanza per molti (14,17-31) D. I discepoli invitati a bere il calice con Gesù (14,32-42) E. L arresto nel Getsemani (14,43-52) F. GESÙ CONCLUDE LA NUOVA ALLEANZA NEL SUO SANGUE (14,1-52) GESÙ È INTRONIZZATO COME IL NUOVO RE PER TUTTI I POPOLI Sequenza C6: 14,53 15, A. Il processo davanti al Sinedrio (14,53-65) Gesù è condotto dal sommo sacerdote (14,53-54) I sommi sacerdoti cercano una testimonianza per uccidere Gesù (14,55-64) I servi del sommo sacerdote si beffano di Gesù (14,65) Il processo davanti al Sinedrio (14,53-65) B. Rinnegamenti e pentimento di Pietro (14,66-72) C. Il processo davanti al governatore (15,1-20) Gesù è condotto dal governatore (15,1) I sommi sacerdoti cercano un mezzo per far crocifiggere Gesù (15,2-15) I soldati del governatore si beffano di Gesù (15,16-20) Il salmo Il quarto canto del Servo (Is 52,13 53,12) Il processo davanti al governatore (15,1-20) D. GESÙ È INTRONIZZATO COME IL NUOVO RE PER TUTTI I POPOLI (14,53 15,20) GESÙ COMPIE LA NUOVA FILIAZIONE CON LA SUA MORTE Sequenza C7: 15, A. L esecuzione del re dei giudei (15,21-32) I romani crocifiggono il re dei giudei (15,21-28) I giudei si beffano del re di Israele (15,29-32) L esecuzione del re dei giudei (15,21-32) B. Gesù non chiama Elia ma prega Dio (15,33-36) C. L instaurazione del regno di Dio (15,37-47) Il centurione romano riconosce il Figlio di Dio (15,37-41) Il consigliere giudeo accoglie il regno di Dio (15,42-47) L instaurazione del regno di Dio (15,37-47) D. GESÙ COMPIE LA NUOVA FILIAZIONE CON LA SUA MORTE (15,21-47).. 500

8 590 Il vangelo di Marco 22. IL COMPIMENTO A GERUSALEMME La sezione C: 10,1 15, A. Composizione La prima sottosezione (1,14 3,35) L ultima sottosezione (14,1 15,47) I rapporti tra le sottosezioni I rapporti tra la sequenza centrale e le altre sei B. Interpretazione EPILOGO (16,1-20) Un giovane manda le tre donne ad annunciare la risurrezione ai discepoli (16,1-8) I discepoli non credono all annuncio dei testimoni del Risorto (16,9-13) Il Signore Gesù manda gli undici apostoli a proclamare il Vangelo a tutta la creazione (16,14-20) Epilogo (16,1-20) CONGEDO: il «giovane» di Marco L INSIEME DEL LIBRO DI MARCO A. Composizione I rapporti tra prologo ed epilogo I rapporti tra le sezioni A e C I rapporti tra le tre sezioni I tre discorsi centrali (4,1-34; 8,27 9,13; 13,1-37) Altri rapporti tra le tre sezioni B. Contesto biblico C. Interpretazione Conclusione Bibliografia delle opere citate Indice degli autori citati Indice delle citazioni bibliche

(Lc 5,17 6,11) LA PARABOLA DEL VECCHIO E DEL NUOVO 5,36-39

(Lc 5,17 6,11) LA PARABOLA DEL VECCHIO E DEL NUOVO 5,36-39 SEQUENZA B4 I dottori della Legge e lo Sposo della nuova alleanza (Lc 5,17 6,11) GESÙ GUARISCE UN UOMO DAI PIEDI PARALIZZATI 5,17-26 CONTROVERSIA: GESÙ, MEDICO E SPOSO 5,27-35 LA PARABOLA DEL VECCHIO E

Dettagli

RELIGIONE: PRIMO BIENNIO CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA

RELIGIONE: PRIMO BIENNIO CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE: PRIMO BIENNIO CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA - RICONOSCERE CHE PER I CRISTIANI E TANTI CREDENTI IL MONDO E LA VITA SONO DONI DI DIO. - OSSERVARE CON STUPORE E MERAVIGLIA IL MONDO. - SCOPRIRE

Dettagli

LA BIBBIA L albero e la biblioteca

LA BIBBIA L albero e la biblioteca LA BIBBIA L albero e la biblioteca Istruzioni La scheda che stai per affrontare riguarda la Bibbia: il libro dei cristiani (e nella prima parte anche degli ebrei). Scopriremo insieme cos è, come è fatta

Dettagli

Basilica Parrocchiale S.Francesco Viterbo Vangelo di S.Marco n.5

Basilica Parrocchiale S.Francesco Viterbo Vangelo di S.Marco n.5 Basilica Parrocchiale S.Francesco Viterbo Vangelo di S.Marco n.5 Gesù a Cafarnao Le cinque controversie (2,1-3,6) Ag.Mallucci Gli avversari di Gesù su Chi sei tu? Ambienti diversi Conflitto tra Gesù e

Dettagli

A cura di Chiesacattolica.it e LaChiesa.it

A cura di Chiesacattolica.it e LaChiesa.it V DOMENICA PRIMA LETTURA Eccomi, manda me! Dal libro del profeta Isaìa 6, 1-2a.3-8 Nell anno in cui morì il re Ozìa, io vidi il Signore seduto su un trono alto ed elevato; i lembi del suo manto riempivano

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 4^ - sez. A. Scuola Primaria Classe 4^ - sez.

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 4^ - sez. A. Scuola Primaria Classe 4^ - sez. PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014 Scuola Primaria Classe 4^ - sez. A Disciplina Religione Cattolica Ins. STRIKA LUCIANA Presentazione della classe Livello cognitivo

Dettagli

Studio biblico Il Nuovo Testamento Chiesa Evangelica Biblica - Ancona

Studio biblico Il Nuovo Testamento Chiesa Evangelica Biblica - Ancona Lezione 3 Il Libro di Matteo (Dove ci sono righe vuote, scrivi il versetto o la verità centrale del brano.) 1. I Quattro Vangeli Entrando nel Nuovo Testamento, ricorda che ci sono quattro Vangeli; Matteo.

Dettagli

La parola VANGELO significa LIETO ANNUNCIO, BUONA NOVELLA. Il lieto annuncio è:

La parola VANGELO significa LIETO ANNUNCIO, BUONA NOVELLA. Il lieto annuncio è: La parola VANGELO significa LIETO ANNUNCIO, BUONA NOVELLA. Il lieto annuncio è: Dio ha tanto amato il mondo da dare il suo unico figlio perché chiunque crede in lui abbia la vita. Il lieto annuncio è Gesù

Dettagli

PARROCCHIA SANTA MARIA ASSUNTA Fossalto. Preghiera di benedizione della casa

PARROCCHIA SANTA MARIA ASSUNTA Fossalto. Preghiera di benedizione della casa PARROCCHIA SANTA MARIA ASSUNTA Fossalto Preghiera di benedizione della casa Benedizione pasquale della casa La benedizione Pasquale è una tradizione molto antica e ha come scopo di far entrare nella famiglia

Dettagli

IL SACRAMENTO DELLA CRESIMA a partire dalla sua celebrazione

IL SACRAMENTO DELLA CRESIMA a partire dalla sua celebrazione IL SACRAMENTO DELLA CRESIMA RITO E MISTERO IL MISTERO: La Pentecoste IL RITO: la celebrazione della Cresima L ESPERIENZA DELLA SALVEZZA DALLA CELEBRAZIONE RITO E MISTERO IL MISTERO: La Pentecoste IL

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO PER LE CLASSI I II III IV - V

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO PER LE CLASSI I II III IV - V ISTITUTO COMPRENSIVO 4 - CORPORENO CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO PER LE CLASSI I II III IV - V Anno scolastico 2015 2016 CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSE 1^ Anno

Dettagli

LE LETTERE DI SAN PAOLO

LE LETTERE DI SAN PAOLO LE LETTERE DI SAN PAOLO Anno della fede Incontri biblici, 2012-2013 INTRODUZIONE Le lettere di san Paolo nel canone cattolico INTRODUZIONE Le lettere di san Paolo nel canone cattolico 1. Lettera ai Romani

Dettagli

Dagli OSA agli OBIETTIVI FORMATIVI RELIGIONE CATTOLICA CLASSE I

Dagli OSA agli OBIETTIVI FORMATIVI RELIGIONE CATTOLICA CLASSE I CLASSE I Dio creatore e Padre di tutti gli uomini. Gesù di Nazaret, l Emmanuele Dio con noi. La Chiesa, comunità dei cristiani aperta a tutti i popoli. 1) Scoprire nell ambiente i segni che richiamano

Dettagli

6. Lc 9, 22-23: 9, 44-45; 12,50; 13,32-33; 17,20-25; 18,31-34: Gli annunci della passione

6. Lc 9, 22-23: 9, 44-45; 12,50; 13,32-33; 17,20-25; 18,31-34: Gli annunci della passione VANGELO DI LUCA Luca, scriba mansuetudinis Christi, scrittore della tenerezza di Cristo, lo definisce Dante. I racconti che fanno la poesia del natale sono suoi. Suo è il ricordo più ampio e affettuoso

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE - CLASSE PRIMA L alunno riflette su Dio Creatore, sui dati fondamentali della vita di Gesù. Individuare i tratti essenziali della

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSOFERRATO

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSOFERRATO ISTITUTO COMPRENSIVO SASSOFERRATO CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA elaborato dai docenti di scuola primaria Coordinatore Ins. Laura Montecchiani Classe I creatore e Padre Scoprire che per la religione

Dettagli

RELIGIONE - CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE

RELIGIONE - CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE ISTITUTO MARIA CONSOLATRICE SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO VERTICALE DI IRC a.s 2014-2015 RELIGIONE - CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA L'alunno riflette su Dio Creatore e Padre,sui dati fondamentali della vita

Dettagli

IL VANGELO SECONDO GIOVANNI

IL VANGELO SECONDO GIOVANNI IL VANGELO SECONDO GIOVANNI Ci sia permesso di affermare che il fiore di tutta la Sacra Scrittura è il Vangelo, e il fiore del Vangelo è il Vangelo di Giovanni) Origène. È il vangelo del cristiano maturo,

Dettagli

Il Richiamo. Il Battesimo

Il Richiamo. Il Battesimo Il Richiamo Parrocchia Ognissanti Milano Domenica 12 gennaio BATTESIMO DEL SIGNORE Vangelo del giorno: Luca 4,14-22 In quel tempo. Il Signore Gesù dalla Galilea venne al Giordano da Giovanni, per farsi

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO

UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO L alunno riflette su Dio Padre e si confronta con l esperienza religiosa. Riconoscere nei cambiamenti del proprio corpo i segni della crescita e i doni di Dio. Ascoltare

Dettagli

Lectio divina sul Vangelo di Marco n.4

Lectio divina sul Vangelo di Marco n.4 Lectio divina sul Vangelo di Marco n.4 Il ministero di Gesù In Galilea Il Testo della Bibbia Passando lungo il mare della Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA CLASSE PRIMA competenze al termine della classe I Coglie i segni religiosi nel mondo e nell esperienza della festa e del vivere insieme come comunità cristiana. Riflette sugli elementi fondamentali della

Dettagli

Le parti della Messa. (prima parte)

Le parti della Messa. (prima parte) Corso Chierichetti Secondo incontro: Le parti della Messa (prima parte) Cos è la Messa? La messa può essere definita come Memoriale della Pasqua del Signore Con queste parole intendiamo: 1. l ultima Cena;

Dettagli

2.1. TEOLOGIA DOGMATICA PARTE SECONDA I MISTERI DELLA VITA DI CRISTO

2.1. TEOLOGIA DOGMATICA PARTE SECONDA I MISTERI DELLA VITA DI CRISTO 2.1. TEOLOGIA DOGMATICA PARTE SECONDA I MISTERI DELLA VITA DI CRISTO Quello che sorprende nella lettura dei Vangeli canonici è la quasi totale assenza di ogni preoccupazione biografica. È certo che Gesù

Dettagli

DOMANDE TRACCIA PER RIFLETTERE INSIEME SUL VANGELO DI MARCO

DOMANDE TRACCIA PER RIFLETTERE INSIEME SUL VANGELO DI MARCO DOMANDE TRACCIA PER RIFLETTERE INSIEME SUL VANGELO DI MARCO secondo il punto di vista dei rapporti fra i personaggi e nella prospettiva della sequela del discepolo 1 1,1-13: Marco, il Battista e la voce

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 ANNO SCOLASTICO 2013/2014 RELIGIONE CLASSE2^ RELIGIONE CLASSE1^ RELIGIONE CLASSE 1^ SCUOLA PRIMARIA A.1 - Riconoscere che Dio è Creatore dell uomo e dell Universo. A.2 - Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

5anno ParrocchialSanti Pietro e Paolo

5anno ParrocchialSanti Pietro e Paolo Nono incontro Bambini Terzo tempo - seconda tappa OBBIETTIVI Approfondimento della conoscenza e esperienza dello Spirito Santo attraverso lo stile della carità e continuare con l analisi delle parti della

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA 1. DIO E L UOMO CLASSE PRIMA 1.1 Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre 1.2 Conoscere Gesù di Nazareth come Emmanuele, testimoniato

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

5 ISTITUTO COMPRENSIVO DONATELLO - PADOVA PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE - PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA

5 ISTITUTO COMPRENSIVO DONATELLO - PADOVA PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE - PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA CLASSE: PRIMA Riconoscere nelle bellezze della natura i segni dell'amore di Dio creatore e Padre. Conoscere l'ambiente naturale e sociale in cui Gesù è vissuto. Cogliere i segni cristiani della Pasqua.

Dettagli

Riti di introduzione. Il Signore ci invita alla sua mensa. Esercizi Spirituali - anno della Fede - Parrocchia SAN LORENZO -Lunedì.

Riti di introduzione. Il Signore ci invita alla sua mensa. Esercizi Spirituali - anno della Fede - Parrocchia SAN LORENZO -Lunedì. Riti di introduzione Esercizi Spirituali - anno della Fede - Parrocchia SAN LORENZO -Lunedì Il Signore ci invita alla sua mensa E' il giorno del Signore: le campane ci invitano alla festa; Dio, nostro

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi per lo sviluppo delle competenze L alunno riflette su Dio Creatore e Padre significato cristiano del Natale L alunno riflette sui dati fondamentali

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 2 NORD Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 2 NORD Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ ANNO SCOLASTICO 2015/2016 www.ic2sassuolonord.gov.it CURRICOLO IRC 6 11 anni Diocesi di Reggio Emilia

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CLASSE 1^

CURRICOLO RELIGIONE CLASSE 1^ CLASSE 1^ Dio e l uomo Classe 1^ Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore. Gesù di Nazareth. La Bibbia e le, leggere e saper riferire circa alcune pagine bibliche fondamentali i segni cristiani

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014 Scuola Primaria Classe 1^ - sez. A Disciplina Religione Cattolica Ins. STRIKA LUCIANA Presentazione della classe Livello cognitivo

Dettagli

SCHEDA 8.1 CHI È GESÙ? Un itinerario per la prima tappa del discepolato secondo l anno liturgico

SCHEDA 8.1 CHI È GESÙ? Un itinerario per la prima tappa del discepolato secondo l anno liturgico gruppo di lavoro 7 11 anni materiale per la sperimentazione diocesana SCHEDA 8.1 CHI È GESÙ? Un itinerario per la prima tappa del discepolato secondo l anno liturgico Versione aprile 2010 a cura di don

Dettagli

Vangelo di Marco. 1 Facile da leggere, il Vangelo di Marco descrive la vita di Gesù fino alla morte in croce e alla scoperta del sepolcro

Vangelo di Marco. 1 Facile da leggere, il Vangelo di Marco descrive la vita di Gesù fino alla morte in croce e alla scoperta del sepolcro Vangelo di Marco L autore è Giovanni Marco, cugino di Barnaba, convertito da Pietro, che poi accompagnò nei suoi viaggi missionari. Testimone dei suoi insegnamenti, non poté evitare l influsso di Paolo,

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

Enrico Di Daniele. Gesù un maestro. str aordinario Disegni di Luana Piovaccari MARNA

Enrico Di Daniele. Gesù un maestro. str aordinario Disegni di Luana Piovaccari MARNA Enrico Di Daniele Gesù un maestro str aordinario Disegni di Luana Piovaccari MARNA Enrico Di Daniele Gesù un Maestro str aordinario Disegni di Luana Piovaccari Testo: Enrico Di Daniele Disegni: Luana Piovaccari

Dettagli

importanti della Settimana Santa e scoprire la risurrezione come vita nuova. -Conoscere il significato di alcuni simboli pasquali.

importanti della Settimana Santa e scoprire la risurrezione come vita nuova. -Conoscere il significato di alcuni simboli pasquali. CLASSI PRIME Dio Creatore e Padre di tutti gli uomini Scoprire nell ambiente i segni che richiamano ai cristiani e a tanti credenti la presenza di Dio Creatore e Padre -Conoscere e farsi conoscere per

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA LA COMPETENZA IN RELIGIONE CATTOLICA al termine del primo ciclo di istruzione Le competenze elencate nei diversi gradi di scuola conducono gradualmente all acquisizione

Dettagli

5 novembre COMMEMORAZIONE DI TUTTI I FRATELLI DEFUNTI DELLA PICCOLA OPERA DELLA DIVINA PROVVIDENZA

5 novembre COMMEMORAZIONE DI TUTTI I FRATELLI DEFUNTI DELLA PICCOLA OPERA DELLA DIVINA PROVVIDENZA 1. 5 novembre COMMEMORAZIONE DI TUTTI I FRATELLI DEFUNTI DELLA PICCOLA OPERA DELLA DIVINA PROVVIDENZA ANTIFONA D INGRESSO Gesù è morto ed è risorto; così anche quelli che sono morti in Gesù Dio li radunerà

Dettagli

Il VANGELO DI MATTEO

Il VANGELO DI MATTEO Il VANGELO DI MATTEO Introduzione Il vangelo secondo Matteo è fondamentalmente una narrazione. L evangelista vuol narrare la storia di Gesù, il Messia di Israele e il Figlio di Dio (cf. 16,16). Con questa

Dettagli

Scoprire nell ambiente i segni che richiamano ai cristiani e ai tanti credenti la presenza di Dio Padre e Creatore.

Scoprire nell ambiente i segni che richiamano ai cristiani e ai tanti credenti la presenza di Dio Padre e Creatore. PROGETTAZIONI ANNUALI I.R.C. CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO GENERALI E SPECIFICI CONTENUTI-ABILITA COMPETENZE IN USCITA Osservare con stupore e meraviglia il mondo. Scoprire che per i cristiani

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SOAVE SCUOLA PRIMARIA (scuola secondaria ) TRAGUARDI FORMATIVI

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SOAVE SCUOLA PRIMARIA (scuola secondaria ) TRAGUARDI FORMATIVI ISTITUTO COMPRENSIVO DI SOAVE SCUOLA PRIMARIA (scuola secondaria ) TRAGUARDI FORMATIVI COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE CLASSE PRIMA/ SCUOLA PRIMARIA -Scoprire che per

Dettagli

PRIMA PAROLA Dal Vangelo secondo Luca (23, 33-34)

PRIMA PAROLA Dal Vangelo secondo Luca (23, 33-34) PRIMA PAROLA Dal Vangelo secondo Luca (23, 33-34) Quando giunsero al luogo detto Cranio, là crocifissero lui e i due malfattori, uno a destra e l'altro a sinistra. Gesù diceva: «Padre, perdonali, perché

Dettagli

I sacramenti: introduzione generale

I sacramenti: introduzione generale Uscita d inizio anno dei giovani Gosaldo 18-19 settembre 1999 Appunti per i giovani I sacramenti: introduzione generale Due parole di introduzione soprattutto per i ragazzi di prima e seconda superiore.

Dettagli

30/01/2010. Parrocchia "Maria Ss. Assunta" - BICCARI

30/01/2010. Parrocchia Maria Ss. Assunta - BICCARI Alcuni (s. Girolamo) insistono molto sulla lettura simbolica dei miracoli, preoccupati dell attualizzazione: OGGI Cieco = chi non conosce Cristo Guarigione = dono della fede Altri (s. Gv. Crisostomo) insistono

Dettagli

Parrocchia San Michele Arcangelo in Mirano PROGRAMMA CATECHESI 3^ ELEMENTARE MESE GIORNO ORA TEMA PRESENZE. GIOVEDì 16:30-17:30

Parrocchia San Michele Arcangelo in Mirano PROGRAMMA CATECHESI 3^ ELEMENTARE MESE GIORNO ORA TEMA PRESENZE. GIOVEDì 16:30-17:30 Parrocchia San Michele Arcangelo in Mirano PROGRAMMA CATECHESI 3^ ELEMENTARE MESE GIORNO ORA TEMA PRESENZE GIOVEDì 16:30-17:30 Sacerdoti: Casa Canonica 041 430273; don Lino; don Flavio 328 2779861 flasch@cheapnet.it

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA

SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA 1) L alunno riconosce che Dio si è rivelato attraverso Gesù, stabilendo con l

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare

Dettagli

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Istituto Comprensivo G Pascoli - Gozzano Anno scolastico 2013/2014 Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE DATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE Scoprire che per la religione cristiana Dio è creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. Comunicazione

Dettagli

Parrocchia Santa Maria di Loreto. Progetto Catechismo

Parrocchia Santa Maria di Loreto. Progetto Catechismo Parrocchia Santa Maria di Loreto Progetto Catechismo Anno Catechistico 2006-2007 La Chiesa per sua natura è missionaria e risponde al comando del suo Signore di andare e annunciare il vangelo. Missionaria

Dettagli

CONSIGLI PRATICI. ERRORI DA EVITARE : Mancanza di continuità Taglio troppo scolastico Tendenza all astrattezza Passività

CONSIGLI PRATICI. ERRORI DA EVITARE : Mancanza di continuità Taglio troppo scolastico Tendenza all astrattezza Passività CONSIGLI PRATICI ERRORI DA EVITARE : Mancanza di continuità Taglio troppo scolastico Tendenza all astrattezza Passività PARTIRE SEMPRE DALLE TRE A 1. Accogliere 2. Ascoltare 3. Accompagnare E importante

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

PREGHIERA DI BENEDETTO XVI PER LE VOCAZIONI. O Padre, fa' sorgere fra i cristiani. numerose e sante vocazioni al sacerdozio,

PREGHIERA DI BENEDETTO XVI PER LE VOCAZIONI. O Padre, fa' sorgere fra i cristiani. numerose e sante vocazioni al sacerdozio, PREGHIERA DI BENEDETTO XVI PER LE VOCAZIONI O Padre, fa' sorgere fra i cristiani numerose e sante vocazioni al sacerdozio, che mantengano viva la fede e custodiscano la grata memoria del tuo Figlio Gesù

Dettagli

LECTIO DIVINA PER LA V DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO. «Il sale e la luce» Mt 5,13-16. di padre Filippo Custode

LECTIO DIVINA PER LA V DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO. «Il sale e la luce» Mt 5,13-16. di padre Filippo Custode LECTIO DIVINA PER LA V DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO di padre Filippo Custode «Il sale e la luce» Mt 5,13-16 Lettura del testo DAL VANGELO SECONDO GIOVANNI In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Voi

Dettagli

CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE. -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre

CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE. -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE -Scoprire un mondo intorno a sé; un dono stupendo il creato -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre -L alunno/a sa: -riflettere su Dio

Dettagli

LA BUONA NOTIZIA. tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio (Romani 3:23)

LA BUONA NOTIZIA. tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio (Romani 3:23) LA BUONA NOTIZIA Passo 1 IL PIANO DI DIO: PACE E VITA Dio ti ama ed è Suo desiderio darti pace e vita abbondante ed eterna. Nella Sua Parola, la Bibbia, troviamo scritto: Giustificati dunque per fede,

Dettagli

CANTO D ACCOGLIENZA. INIZIO S. MESSA Processione dei celebranti e canto d ingresso:

CANTO D ACCOGLIENZA. INIZIO S. MESSA Processione dei celebranti e canto d ingresso: CANTO D ACCOGLIENZA INIZIO S. MESSA Processione dei celebranti e canto d ingresso: Antifona d ingresso C. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo A. Amen C. Il Signore sia con voi A. E con

Dettagli

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ MARIA E GIUSEPPE

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ MARIA E GIUSEPPE SANTA FAMIGLIA DI GESÙ MARIA E GIUSEPPE PRIMA LETTURA Dal libro della Genesi (15,1-6; 21,1-3) In quei giorni, fu rivolta ad Abram in visione questa parola del Signore: «Non temere, Abram. Io sono il tuo

Dettagli

«Il programma è Gesù,

«Il programma è Gesù, ATTIVISMO E CATECHESI Schede operative fotocopiabili per l incontro di catechesi Proposte per una catechesi attiva, visiva e narrativa «Il programma è Gesù, da conoscere, da amare, da imitare» (Nmi 29).

Dettagli

IL TERZO GIORNO RISUSCITÒ DA MORTE

IL TERZO GIORNO RISUSCITÒ DA MORTE ILTERZOGIORNORISUSCITÒDAMORTE At2,22 32 1Cor15,1 26 Lc24,1 12 Risurrezione:originedellaComunità Dicendo:"Ilterzogiornorisuscitòdamorte",lafedecristianadichiaraqualè: ilsuofondamentoe lasuaorigine. La fede

Dettagli

TEMATICHE PER OGNI ANNO

TEMATICHE PER OGNI ANNO Parrocchia Immacolata Concezione della B. V. M. Via Bismantova, 18-42123 Reggio Emilia - tel. 0522.280.840 mail: parrocchia.immacolata.re@gmail.com www.parrocchia-immacolata.net CRISTIANI NON SI NASCE,

Dettagli

MODELLO SCHEMATICO DI PROGRAMMAZIONE PER L IRC SCUOLA PRIMARIA CLASSE: PRIMA

MODELLO SCHEMATICO DI PROGRAMMAZIONE PER L IRC SCUOLA PRIMARIA CLASSE: PRIMA SCUOLA PRIMARIA CLASSE: PRIMA ARGOMENTO CONTENUTI ESSENZIALI PERIODO ORE PREVISTE Dio Creatore e Padre di tutti gli uomini Gesù di Nazaret, l Emmanuele Dio con noi La Chiesa, comunità dei cristiani aperta

Dettagli

ASCENSIONE DEL SIGNORE LECTIO DIVINA PER LA VII DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) «Io sono con voi» Mt 28,16-20. Di Emio Cinardo

ASCENSIONE DEL SIGNORE LECTIO DIVINA PER LA VII DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) «Io sono con voi» Mt 28,16-20. Di Emio Cinardo ASCENSIONE DEL SIGNORE LECTIO DIVINA PER LA VII DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) Di Emio Cinardo «Io sono con voi» Mt 28,16-20 Lettura del testo Dal Vangelo secondo Matteo (28,16-20) In quel tempo, gli undici

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA Anno Scolastico 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA

SCUOLA PRIMARIA Anno Scolastico 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale di Calolziocorte Via F. Nullo,6 23801 CALOLZIOCORTE (LC) e.mail: lcic823002@istruzione.it - Tel: 0341/642405/630636

Dettagli

Quinto incontro: Tempi e colori liturgici

Quinto incontro: Tempi e colori liturgici Corso Chierichetti Quinto incontro: Tempi e colori liturgici Colori liturgici I paramenti e gli abiti del sacerdote cambiano di colore a seconda delle diverse circostanze, soprattutto in funzione dei diversi

Dettagli

Lo voglio, sii guarito (Mc 1, 40-45) 1 VI Domenica T.O. - Anno B

Lo voglio, sii guarito (Mc 1, 40-45) 1 VI Domenica T.O. - Anno B MC 1, 40-45 Lo voglio, sii guarito (Mc 1, 40-45) 1 VI Domenica T.O. - Anno B 40 Venne da lui un lebbroso, che lo supplicava in ginocchio e gli diceva: «Se vuoi, puoi purificarmi!». 41 Ne ebbe compassione,

Dettagli

DISCIPLINA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO VERTICALE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA

DISCIPLINA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO VERTICALE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA CLASSE PRIMA SCOPRIRE CHE PER LA RELIGIONE CRISTIANA DIO E' CREATORE E PADRE E CHE FIN DALLE ORIGINI HA VOLUTO STABILIRE UN'ALLEANZA CON L'UOMO CONOSCERE GESU' DI NAZARETH, EMMANUELE E MESSIA, CROCIFISSO

Dettagli

Allegato al sussidio Itinerario di Quaresima con i ragazzi A cura di: Ufficio Catechistico Diocesano Genova Da Dossier Catechista n 6 - febbraio 2004

Allegato al sussidio Itinerario di Quaresima con i ragazzi A cura di: Ufficio Catechistico Diocesano Genova Da Dossier Catechista n 6 - febbraio 2004 Allegato al sussidio Itinerario di Quaresima con i ragazzi A cura di: Ufficio Catechistico Diocesano Genova Da Dossier Catechista n 6 - febbraio 2004 Anche noi vogliamo capire Anno C ed. Elledici. Disegni

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA. CLASSE PRIMA I Macrounità

RELIGIONE CATTOLICA. CLASSE PRIMA I Macrounità Unione Europea Fondo Social Europeo Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria Distretto Scolastico N 15 Istituto Comprensivo III V.Negroni Via

Dettagli

INCONTRI DI GESU NEL VANGELO DI LUCA

INCONTRI DI GESU NEL VANGELO DI LUCA Prepositurale Santa Maria del Suffragio I GRUPPI DEL VANGELO 2014-2015 INCONTRI DI GESU NEL VANGELO DI LUCA Polittico di San Luca Andrea Mantegna, 1453-54, Pinacoteca di Brera, Milano INTRODUZIONE Dalla

Dettagli

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA. religione

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA. religione CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA religione Competenza-chiave europea - Raccomandazione del Parlamento europeo e del Consiglio del 18/12/2006 COMUNICAZIONE NELLA LINGUA MADRE-IMPARARE AD IMPARARE- COMPETENZE SOCIALI

Dettagli

7. I MIRACOLI DI GESU : Mc 5. I Miracoli nell Antico Testamento

7. I MIRACOLI DI GESU : Mc 5. I Miracoli nell Antico Testamento 7. I MIRACOLI DI GESU : Mc 5 I Miracoli nell Antico Testamento L'Antico Testamento non indica qualcosa di strano o di eccezionale, quanto piuttosto l'opera di Dio nella creazione e nella storia, niente

Dettagli

RICEVI LO SPIRITO SANTO

RICEVI LO SPIRITO SANTO RICEVI LO SPIRITO SANTO SONO DIVENTATO GRANDE... DECIDO DI ESSERE AMICO DI GESÚ FOTO PER DECIDERE DEVO CONOSCERE CONOSCO LA STORIA DI GESÚ: GESÚ E NATO E DIVENTATO GRANDE ED AIUTAVA IL PAPA GIUSEPPE E

Dettagli

Istituto Comprensivo Narcao. Scuola Primaria. Curricolo. Religione Cattolica

Istituto Comprensivo Narcao. Scuola Primaria. Curricolo. Religione Cattolica Istituto Comprensivo Narcao Scuola Primaria Curricolo Religione Cattolica Scuola Primaria L insegnamento della Religione Cattolica si inserisce nel quadro delle finalità della scuola del ciclo primario.

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Scoprire nell'ambiente i segni che richiamano ai cristiani e a tanti credenti la presenza di Dio Creatore e Padre Descrivere l'ambiente di vita di Gesù nei suoi aspetti

Dettagli

Ai figli delle famiglie missionarie trapiantate nel Nord Europa per la Nuova Evangelizzazione, che in mezzo a compagni neo-pagani devono lottare per

Ai figli delle famiglie missionarie trapiantate nel Nord Europa per la Nuova Evangelizzazione, che in mezzo a compagni neo-pagani devono lottare per Ai figli delle famiglie missionarie trapiantate nel Nord Europa per la Nuova Evangelizzazione, che in mezzo a compagni neo-pagani devono lottare per camminare nella fede verso l avvenire MICHI COSTA. È

Dettagli

Grandi avvenimenti prodigiosi avvennero in mezzo alla gente tramite le mani degli apostoli.

Grandi avvenimenti prodigiosi avvennero in mezzo alla gente tramite le mani degli apostoli. Grandi avvenimenti prodigiosi avvennero in mezzo alla gente tramite le mani degli apostoli. (Atti degli Apostoli, capitolo 5 versetto 12) Questo libretto è di: Un sacramento cos è? Come l acqua purifica,

Dettagli

UNA COMUNITÀ CHE SI FORMA ALLA SCUOLA DI GESÙ

UNA COMUNITÀ CHE SI FORMA ALLA SCUOLA DI GESÙ UNA COMUNITÀ CHE SI FORMA ALLA SCUOLA DI GESÙ 1. Un vangelo per un anno E DEL VANGELO Ogni anno, durante la liturgia domenicale, noi proclamiamo e ascoltiamo la lettura quasi continua di un vangelo: MATTEO

Dettagli

CRISTIANI NON SI NASCE, MA SI DIVENTA. Itinerario per il completamento dell iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

CRISTIANI NON SI NASCE, MA SI DIVENTA. Itinerario per il completamento dell iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Parrocchia Immacolata Concezione CRISTIANI NON SI NASCE, MA SI DIVENTA. Itinerario per il completamento dell iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Come già indicato anche nel progetto annuale,

Dettagli

Conoscere l ambiente geografico, storico, culturale della Palestina al tempo di Gesù.

Conoscere l ambiente geografico, storico, culturale della Palestina al tempo di Gesù. RELIGIONE CATTOLICA CLASSE I U A OBIETTIVI GENERALI OBIETTIVI SPECIFICI CONTENUTI/ ATTIVIT À COMPETENZE PERIODO UA n 1 Unici e speciali Cogliere la diversità tra compagni ed amici come valore e ricchezza.

Dettagli

CURRICOLI SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLI SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLI SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE CLASSI PRIMA SECONDA E TERZA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA INDICATORI DI COMPETENZA PER

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA CELEBRAZIONE

INTRODUZIONE ALLA CELEBRAZIONE INTRODUZIONE ALLA CELEBRAZIONE Sorelle e fratelli, la solennità dell Assunzione della Beata Vergine Maria è come un faro luminoso, che rischiara il nostro cammino di fede personale, familiare e comunitario.

Dettagli

Oleggio, 12/02/2012. Letture: Levitico 13, 1-2.45-46 Salmo 32 (31) 1 Corinzi 10, 31; 2, 1-11 Vangelo: Marco 1, 39-45

Oleggio, 12/02/2012. Letture: Levitico 13, 1-2.45-46 Salmo 32 (31) 1 Corinzi 10, 31; 2, 1-11 Vangelo: Marco 1, 39-45 1 Oleggio, 12/02/2012 VI Domenica del Tempo Ordinario. Anno B Letture: Levitico 13, 1-2.45-46 Salmo 32 (31) 1 Corinzi 10, 31; 2, 1-11 Vangelo: Marco 1, 39-45 Lo voglio, sii purificato! Ti ringraziamo,

Dettagli

CAMMINO CASA - TAVOLA Memoria della Comunità di Luca

CAMMINO CASA - TAVOLA Memoria della Comunità di Luca CAMMINO CASA - TAVOLA Memoria della Comunità di Luca Introduzione 1. Chi è Luca? Nel Canone Muratori troviamo scritto: il Terzo Vangelo è di Luca. Questi era medico, dopo l ascensione di Gesù, Paolo lo

Dettagli

21 dicembre 2013-6 giorno della Novena di Natale - Liturgia del giorno

21 dicembre 2013-6 giorno della Novena di Natale - Liturgia del giorno 21 dicembre 2013-6 giorno della Novena di Natale - Liturgia del giorno Inviato da teresa Saturday 21 December 2013 Ultimo aggiornamento Saturday 21 December 2013 Antifona del sesto giorno della Novena

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

CALENDARIO PASTORALE

CALENDARIO PASTORALE CALENDARIO PASTORALE Nel corso dell anno la Chiesa distribuisce il mistero di Cristo dall Incarnazione e dalla Natività fino all Ascensione, al giorno di Pentecoste e all attesa della beata speranza e

Dettagli

CONVEGNO CATECHISTI INTRODUZIONE

CONVEGNO CATECHISTI INTRODUZIONE CONVEGNO CATECHISTI INTRODUZIONE Il vangelo secondo Marco da cui proviene la pericope che ci interessa, è forse il più antico dei quattro vangeli. Attribuito a Marco discepolo e compagno di Paolo e Pietro,

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

Presentazione del Vangelo secondo Luca

Presentazione del Vangelo secondo Luca Presentazione del Vangelo secondo Luca Invochiamo lo Spirito Santo: Vieni, o Spirito Santo, dentro di me, nel mio cuore e nella mia intelligenza. Accordami la Tua intelligenza, perché io possa conoscere

Dettagli

A cura di Chiesacattolica.it e LaChiesa.it

A cura di Chiesacattolica.it e LaChiesa.it III DOMENICA DI PASQUA PRIMA LETTURA Di questi fatti siamo testimoni noi e lo Spirito Santo. Dagli Atti degli Apostoli 5, 27b-32.40b-41 In quei giorni, il sommo sacerdote interrogò gli apostoli dicendo:

Dettagli

Gesù cammina sulle acque. Mt. 14, Mc. 6,45-56 ; Lc. 6,18-19 ; Gv. 6,15-21

Gesù cammina sulle acque. Mt. 14, Mc. 6,45-56 ; Lc. 6,18-19 ; Gv. 6,15-21 Incontri sul Vangelo di Matteo Gesù cammina sulle acque Mt. 14,22-36 Paralleli Mc. 6,45-56 ; Lc. 6,18-19 ; Gv. 6,15-21 "Il Vangelo è una bomba: la speranza è che almeno qualche scheggia ci colpisca" Attraverso

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

"Maestro buono, che cosa devo fare per avere in eredità la vita eterna?" (M c 10,17)

Maestro buono, che cosa devo fare per avere in eredità la vita eterna? (M c 10,17) LA GIORNATA MONDIALE DELLA GIOVENTÚ "Maestro buono, che cosa devo fare per avere in eredità la vita eterna?" (M c 10,17) «Ho scritto a voi, giovani, perchè siete forti, e la parola di Dio dimora in voi

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2015-2016

RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2015-2016 PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2015-2016 Gli Obiettivi di Apprendimento per ogni fascia di età sono articolati in quattro ambiti tematici : Dio e l uomo, con i principali riferimenti

Dettagli

DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO TRE ANNI QUATTRO ANNI CINQUE ANNI

DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO TRE ANNI QUATTRO ANNI CINQUE ANNI APPENDICE: INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZA CHIAVE EUROPEA RELIGIONE CATTOLICA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO TRE ANNI QUATTRO ANNI CINQUE

Dettagli