AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE SISTEMISTICA, MANUTENZIONE ED ASSISTENZA DELL'INFRASTRUTTURA DI RETE DELLA PROVINCIA DI PISA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE SISTEMISTICA, MANUTENZIONE ED ASSISTENZA DELL'INFRASTRUTTURA DI RETE DELLA PROVINCIA DI PISA"

Transcript

1 DIPARTIMENTO DEI SERVIZI SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI, STUDI E STATISTICA PISA Piazza V. Emanuele II,14 Tel. 050/ Allegato B CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE SISTEMISTICA, MANUTENZIONE ED ASSISTENZA DELL'INFRASTRUTTURA DI RETE DELLA PROVINCIA DI PISA Art.1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento delle attività e servizi sotto indicati. Servizi a corpo : 1. Gestione infrastruttura fisica di rete (apparati e cablaggi). 2. Gestione infrastruttura logica di rete (server e servizi). 3. Supporto tecnico agli utenti ed alle postazioni di lavoro. Servizi a consumo : 4. Attività straordinarie. Art.2 IMPORTO E DURATA DELL APPALTO L' importo massimo a base di gara è di ,00 (quarantaquattromila/00) comprensivo di IVA. Per i servizi a corpo l'importo riconosciuto all'appaltatore è una somma invariabile, riferita al totale dell'opera, che non potrà subire modifiche in fase d'esecuzione. In particolare la fornitura include tutte le attività e le risorse necessarie per l erogazione dei servizi richiesti, inclusi gli interventi da remoto ed on-site, per tutte le sedi della Provincia indicate al successivo art.3. Tutti gli importi sono comprensivi di ogni onere e spesa a carico dell Affidatario e l importo di cui all offerta si intende comprensivo, a parte l imposta sul valore aggiunto, di qualunque costo ed onere accessorio. La durata dell appalto è stabilita in dodici mesi con decorrenza presunta dal 1/3/2011 al 28/02/2012 con possibilità di proroga, alle medesime condizioni economiche, per un periodo massimo di tre anni dalla stipula del contratto iniziale, con facoltà di ripetizione del servizio da esercitarsi annualmente come da art.57 c.5 lett.b del D.lgs 163/06. Art.3 SEDI Ai fini dell espletamento delle attività si precisa che le sedi della Provincia sono le seguenti: 1

2 Sede di Piazza Vittorio Emanuele II, 14 Pisa; Sede di Via Silvio Pellico, 6 Pisa (Centro Polifunzionale A. Maccarrone); Biblioteca provinciale e uffici, via E. Betti Pisa (c/o Complesso Marchesi); Sede Via P. Nenni, 24 Pisa, Sede Via P. Nenni, 30 Pisa; Sede di Piazza San Paolo a Ripa d Arno, Pisa; Centro per l'impiego di Pontedera, Via R. Piaggio 7; Centro per l'impiego di Santa Croce sull Arno, Via Donica 17; Centro per l'impiego di Volterra, Piazzetta san Michele 2; La Provincia si riserva la facoltà di variare il numero e la dislocazione delle sedi nel periodo di durata del contratto. Art.4 OBIETTIVI GENERALI Con l'affidamento dei servizi oggetto dell'appalto la Provincia mira a conseguire i seguenti risultati: garantire una corretta ed efficiente gestione dei servizi, della rete e delle postazioni di lavoro ad essa connesse; assicurare la continuità di servizio delle procedure informatiche; standardizzare e rendere omogenea l infrastruttura; rendere la gestione più efficace grazie alla centralizzazione dei servizi di supporto ed alla condivisione delle soluzioni di sicurezza; svolgere una continua azione di monitoraggio, verifica ed aggiornamento dell'architettura e delle configurazioni degli apparati, dei server e dei servizi di rete; garantire che l'installazione e la configurazione di tutti sistemi di elaborazione personali avvenga in accordo a procedure e standard stabiliti, gestire l evoluzione dell infrastruttura in accordo allo stato dell arte delle soluzioni presenti sul mercato. Art.5 DESCRIZIONE DELL'INFRASTRUTTURA In questa sezione sono indicati dettagli in merito all'architettura fisica, all'architettura logica ed alle postazioni di lavoro della rete. 1. INFRASTRUTTURA FISICA Le sedi della Provincia di Pisa sono interconnesse da una rete geografica di trasmissione dati basata su infrastrutture e servizi di diversi operatori. Collegamenti in fibra ottica mono-modale connettono la sede di Piazza Vittorio Emanuele II 14 (che ospita il CED), Via Nenni 24 (da qui in poi detta anche Torre 1), Via Nenni 30 (da qui in poi detta anche Torre 2) e la sede di Via Betti (da qui in poi detta anche Marchesi, dal nome del complesso che ospita le strutture della Provincia). I collegamenti fisici, fino al patch panel di attestazione delle fibre, sono gestiti da una società esterna (Agestel). La sede di Via Silvio Pellico (da qui in poi detta anche la Stecca ), data la vicinanza con la sede di Piazza Vittorio Emanuele II, è interconnessa al CED tramite un collegamento diretto in fibra multimodale di proprietà della Provincia. La sede di Ripa d'arno è interconnessa al CED tramite una connessione CDN Hyperway fornita da Telecom. 2

3 I tre centri per l'impiego, Pontedera, Volterra e Santa Croce sull'arno, sono interconnessi tramite VPN realizzate sui collegamenti Internet di ciascuna sede. La figura sottostante illustra la struttura logica della rete: Ogni sede della Provincia dispone di impianti di cablaggio strutturato utilizzati per realizzare tipi diversi di reti locali, inclusa ad esempio la rete telefonica. Per ogni postazione da servire, risultano posati uno o più cavi in apposite canalizzazioni nelle pareti, nei controsoffitti o nei pavimenti dell'edificio, fino all'armadio di distribuzione di piano, che ospita sia i permutatori che gli apparati attivi (switch). In genere gli switch di distribuzione di piano su cui sono attestate le postazioni utente sono collegati ad uno switch centro stella di piano che, a sua volta, tramite collegamenti in rame o fibra ottica, è collegato allo switch centro stella di edificio. Di seguito si descrive, per sommi capi, l'infrastruttura fisica di ogni sede. Si tenga conto che, per effetto delle normali attività di manutenzione ed evoluzione della rete, al momento della presa in carico l'affidatario potrebbe trovare una situazione diversa da quella descritta. Sede di via Nenni 24 (Torre 1) La rete di questa sede è formata da uno switch MRV che interfaccia il collegamento geografico in fibra ottica, connesso ad uno switch che funge da centro stella di edificio. Sono presenti quattordici switch di distribuzione ubicati su sei piani, sette dei quali direttamente connessi al centro stella, gli altri tramite rilanci. Sede di via Nenni 30 (Torre 2) La rete di questa sede è costituita da uno switch 3Com 4900SX che svolge sia la funzione di interfacciare la fibra ottica geografica, sia la funzione di centro stella di edificio. Sono presenti dodici switch di distribuzione ubicati su cinque piani di cui sei direttamente connessi al centro stella di edificio e sei collegati tramite rilanci. Sede di via Betti (Concetto Marchesi) La rete di questa sede è formata da uno switch MRV che interfaccia il collegamento geografico in fibra ottica, e svolge anche la funzione di centro stella di edificio. L'apparato è direttamente connesso a due switch di distribuzione mentre un terzo switch è raggiunto tramite un rilancio. 3

4 Sede di P. Vittorio Emanuele II e di Via Silvio Pellico La rete è formata da uno switch MRV che interfaccia i collegamenti geografici in fibra ottica verso le tre sedi sopra descritte ed è connesso, tramite bretella ottica, ad uno switch 3Com 4900SX che funge da centro stella di edificio. La sede di via Silvio Pellico è gestita alla stessa stregua di un piano dell'edificio di Piazza Vittorio Emanuele. Nelle due sedi sono complessivamente presenti 32 switch di distribuzione ubicati su cinque piani (tre in Piazza Vittorio Emanuele, due alla Stecca) di cui 4 direttamente connessi al centro stella tramite dorsali in fibra multimodo, i restanti collegati tramite rilanci in rame. Sette switch sono utilizzati all'interno del CED di Piazza Vittorio Emanuele II per l'interconnessione dei server. In Piazza Vittorio Emanuele esistono due ulteriori reti con cablaggio dedicato (in rame e fibra) e fisicamente distinto dal resto dell'infrastruttura, ciascuna delle quali dotata di propria connettività ADSL: una rete utilizzata per fornire connettività Wi-Fi e costituita da sette access point, uno switch, un hot spot; una rete riservata alla Polizia Provinciale. Il CED ospita inoltre: una coppia di router che forniscono il collegamento Internet (linee primarie e linee di backup) a tutte le sedi di Pisa; un router per la CDN Hyperway con la sede di Ripa d'arno. un router per il collegamento ad Internet della rete wi-fi interna. La gestione/manutenzione dei router non è oggetto della fornitura. Sede di Piazza San Paolo a Ripa d Arno Nella sede è presente uno switch ed un router per gestire la connessione CDN. Tutti i telefoni della sede sono terminali VOIP. La gestione/manutenzione del router non è oggetto della fornitura. Sedi di Pontedera, Volterra e Santa Croce sull'arno L'infrastruttura di rete di queste sedi è molto semplice. A Pontedera sono presenti 2 switch ubicati su 2 piani. A Volterra sono presenti 2 switch ubicati su 2 piani. A Santa Croce sull'arno è presente un solo switch. Ogni sede ospita una coppia di router che forniscono il collegamento Internet (linee primarie e linee di backup). La gestione/manutenzione dei router non è oggetto della fornitura. Gli apparati di rete di tutte le sedi sono monitorati tramite il prodotto open source Nagios che si occupa di controllare e notificare gli eventi critici secondo delle politiche di controllo stabilite. Il sistema di monitoraggio è raggiungibile tramite Vpn in modo da permettere il controllo da remoto al gestore dell'infrastruttura di rete. 4

5 2. INFRASTRUTTURA LOGICA L'infrastruttura di sicurezza è ospitata nel CED di Piazza Vittorio Emanuele II ed è costituita da una coppia di firewall Cisco 5520, in configurazione active/standby abbinati a due switch Cisco Catalyst I firewall sezionano con differenti politiche di sicurezza le seguenti reti: le reti dei router che gestiscono la connettività Internet; la rete che ospita i server interni; le reti cui sono connessi i client delle sedi; la rete wi-fi. Dal punto di vista logico la LAN dei client è strutturata secondo una classica topologia a stella. E' allo studio una sua evoluzione per ottenere una migliore affidabilità. L'accesso ad Internet da tutte le sedi di Pisa è filtrato da un sistema integrato Proxy + Url Proxy + Content Filtering basato sui prodotti open source Squid, Squid Guard e Dans Guardian, installati in configurazione cluster su una coppia di server. L'accesso ai server e servizi del CED è possibile dall'esterno, per le esigenze di gestione remota, tramite VPN configurate sul firewall. Alcuni servizi interni sono pubblicati tramite un servizio di reverse proxy. I servizi DHCP e DNS sono installati su sei diversi controller di dominio (Windows 2003 Server R2 standard edition) dislocati nelle sedi di Piazza Vittorio Emanuele II, Via Nenni 24, Via Nenni 30, Pontedera, Santa Croce e Volterra e configurati in modo da garantire il failover. In particolare, per il servizio DHCP gli ambiti di competenza di ciascuna sede sono doppi e gestiti da due server distinti. In tutte le sedi della Provincia sono installati terminali VOIP. Presso il CED e presso le sedi di Pontedera, Volterra e Santa Croce sull'arno sono ospitati dei server DexGate che gestiscono le comunicazioni Voip e/o di videoconferenza. Numerosi servizi di rete (ad es. il portale Intranet, il software antivirus centralizzato, il sistema di backup, il sistema dei calendari, il sistema di reverse proxy, il sistema di monitoraggio, etc.) sono implementati su macchine virtuali. Tutti i server ed i servizi sono monitorati tramite il prodotto open source Nagios secondo delle politiche di controllo stabilite. Il sistema di monitoraggio è raggiungibile tramite Vpn in modo da permettere il controllo da remoto al gestore dell'infrastruttura di rete. 3. POSTAZIONI DI LAVORO Attualmente la piattaforma client standard, ovvero la tipica dotazione hardware/software di ogni postazione di lavoro, è così caratterizzata: Personal Computer con collegamento a stampanti e scanner locali e di rete ed eventuale lettore di smart card; Sistema operativo della famiglia Microsoft Windows; Sistema Antivirus centralizzato Trend Micro OfficeScan NetSuite Advanced; Web Browser: Microsoft Internet Explorer e Mozilla Firefox; Client di Posta Elettronica Mozilla Thunderbird (il servizio di posta elettronica è dato in outsourcing). Calendari condivisi gestiti in modo centralizzato su un server Zimbra interno e consultati via Web o tramite il plugin Ligthning; 5

6 Programmi di Office Automation: Microsoft Office e Open Office; Software di firma elettronica Infocert Dike; Accesso ad applicazioni gestionali di contabilità, personale, atti, protocollo informatico, etc. (architettura client-server o Web-based basata sull'uso di Applet Java e/o controlli ActiveX, integrazione con firma digitale e PEC); Accesso ad applicazioni tecniche (architettura Web based o client-server). Software di utilità (compressione file, masterizzazione, stampanti virtuali PDF, etc.): prodotti con licenza gratuite e/o open source (ad es. 7zip, CDBurnerXP, PDFCreator. etc.). I software che costituiscono la piattaforma client standard potranno essere cambiati nel corso dell'appalto in accordo ai nuovi standard definiti dalla Provincia. Tutti i client sono integrati nell'infrastruttura Microsoft Active Directory tramite la quale si gestiscono, in modo centralizzato: gli account utente; le condivisioni di rete (stampanti e cartelle) e le autorizzazioni; gli aggiornamenti software (WSUS); la distribuzione di specifici programmi e configurazioni sulla base di criteri di gruppo (group policy). Attualmente molte attività di assistenza e supporto tecnico vengono svolte in tele-assistenza utilizzando un prodotto open source basato su VNC. La tabella che segue fornisce una indicazione di massima del numero di postazioni di lavoro suddivise per le varie sedi. Pisa, Piazza Vittorio Emanuele e Via Silvio Pellico Circa 150 Pisa, via Betti Circa 30 Pisa, via Nenni 24 Circa 140 Pisa, via Nenni 30 Circa 110 Pisa, Ripa d'arno circa 5 Pontedera circa 30 Santa Croce circa 20 Volterra circa 10 Art.6 DESCRIZIONE DEI SERVIZI RICHIESTI Le attività e i servizi di cui all art. 1 comprendono: 1. GESTIONE INFRASTRUTTURA FISICA DI RETE (APPARATI E CABLAGGI) L'Affidatario ha l'obbligo di mantenere in perfetto ordine ed efficienza l'infrastruttura fisica di rete locale della Provincia. L'Affidatario dovrà farsi carico della gestione dei malfunzionamenti garantendo interventi tempestivi e risolutivi su tutti i cablaggi, gli apparati ed i sistemi di propria diretta competenza, e, nel caso di apparati e cablaggi gestiti da altri fornitori, dovrà interagire con essi fino alla complessiva risoluzione del problema. Ad es. l'affidatario dovrà collaborare con gli operatori che hanno in carico la gestione dei collegamenti LAN geografici (fibra, rame, etc.) e con i fornitori di connettività per diagnosticare, segnalare e gestire i malfunzionamenti imputabili alle linee e/o agli apparati di connettività e, dopo gli interventi di ripristino, effettuare gli opportuni test di verifica. La gestione include le seguenti attività: 6

7 periodica pulizia e riordino degli armadi di rete, inclusa la sostituzione delle patch, verifica e corretta etichettatura di box, patch panel e prese di rete; assistenza tecnica on-site in caso di guasti e malfunzionamenti segnalati dagli utenti o dal sistema di monitoraggio; verifica, riparazione e/o ripristino, in caso di guasti o malfunzionamenti, di patch panel, patch cord, cavi e/o fibre utilizzate per i collegamenti, incluso il link in fibra fra la sede di Piazza Vittorio Emanuele II e la sede di Via Silvio Pellico; verifica degli apparati (switch, hub, media converter, access point) di qualunque marca o modello, con eventuale riparazione o sostituzione così come dettagliato nell'allegato F. aggiornamento firmware degli apparati all'ultima versione disponibile; modifica alla configurazione degli apparati (ad es. configurazione di nuove vlan, definizione o modifica regole di routing, switching, spanning tree, etc.); installazione e configurazione di nuovi apparati; gestione dei backup delle configurazioni per l'immediato ripristino in caso di sostituzione dell'apparato; gestione dell'inventario che dovrà essere aggiornato dopo ogni modifica. Tali obblighi riguardano sia gli apparati ed il cablaggio presi in carico all'avvio del progetto, sia quelli che, nel corso dell'appalto, potranno essere installati dallo stesso Affidatario, dai sistemi informativi della Provincia o da parte di fornitori terzi. Tutti i componenti ed i materiali necessari per le riparazioni sono a carico dell'affidatario. L'allegato F fornisce l'elenco degli apparati di rete e le relative caratteristiche. Per ogni apparato è indicato il servizio richiesto in caso di guasto, che può essere: Riparazione: l'affidatario dovrà provvedere a proprio carico alla riparazione dell'apparato ed alla sua temporanea sostituzione con un analogo apparato di riserva. Sostituzione: se l'apparato non è riparabile l'affidatario dovrà provvedere alla sua sostituzione con un modello dalle caratteristiche analoghe o superiori dello stesso produttore per preservare le configurazioni e mantenere l'infrastruttura omogenea. L'Affidatario dovrà mantenere inizialmente rapporti con gli attuali manutentori della rete per procedere al passaggio delle dovute competenze. 2. GESTIONE INFRASTRUTTURA LOGICA DI RETE (SERVER E SERVIZI) L'Affidatario avrà in carico la gestione, da remoto e on-site, di tutti i server ed i servizi che costituiscono l'infrastruttura logica di rete della Provincia, così come di seguito specificato: gestire il piano di indirizzamento della rete interna; gestire i servizi di sicurezza (firewall, vpn, etc.); gestire i servizi di rete: dhcp, dns interni, syslog, http, ftp, tftp, smtp, telnet, ssh, vnc garantendone la disponibilità a tutti i client della rete, nel rispetto delle politiche di sicurezza stabilite; gestire il sistema di http-proxy e web filtering; gestire il sistema di reverse proxy; gestire i servizi di dominio: active directory, file server, print server, distributed file system (dfs), windows server update services (wsus), etc.; installare e configurare nuovi servizi, anche come macchine virtuali, in base alle necessità espresse dalla Provincia; 7

8 supportare la Provincia ed i suoi fornitori nella configurazione dei sistemi e servizi di rete, e dei programmi applicativi per la parte attinente i servizi di rete; gestire tutti i server e/o le macchine virtuali che ospitano i servizi di rete, garantendone il buon funzionamento e la corretta configurazione software; diagnosticare e risolvere i malfunzionamenti relativi ai servizi di rete segnalati dagli utenti o dal sistema di monitoraggio, interagendo, se necessario, con il personale della Provincia e con i fornitori dei servizi di connettività e dei programmi applicativi; gestire i backup delle configurazioni dei servizi e predisporre adeguate soluzioni per il tempestivo ripristino in caso di guasto; monitorare le condizioni di continuità elettrica e la temperatura delle sale server; effettuare il riavvio dei server e dei servizi a seguito di situazioni di fermo programmato (ad es. interventi di manutenzione sull'impianto elettrico, sui server, etc.) e non programmato (ad es. interruzioni elettriche o ripristino dei server a seguito di guasti); effettuare l'analisi dei log, sia a fini diagnostici che per identificare eventuali problemi di sicurezza o altre anomalie; A mero titolo di esempio, si citano alcune operazioni tipiche: registrazione/cancellazione/modifica di regole sui firewall, verifica e troubleshooting anche interagendo con gli utenti esterni; installazione di un nuovo server ftp/http/smtp/syslog/dns/dhcp etc.; installazione di patch, configurazione schede di rete ed altre attività sistemistiche sui server (o sulle macchine virtuali) che ospitano i servizi; diagnosi dei problemi e risoluzione di tutte le anomalie non imputabili a guasto hardware, ad es. disallineamento dei dns, malfunzionamento del dhcp, etc.; diagnosi di problemi riscontrati nell'utilizzo dei servizi da parte dei client e dei server, ad es. drop o timeout delle connessioni, etc.; registrazione/cancellazione/modifica di regole sul sistema di web filtering; ripristino dei servizi dai backup; L'Affidatario dovrà mantenere inizialmente rapporti con gli attuali manutentori della rete e della connettività per procedere al passaggio delle dovute competenze. L'Affidatario dovrà gestire sia i server e servizi presi in carico all'avvio del progetto, sia eventuali nuovi server e servizi che, nel corso dell'appalto, potranno essere messi in esercizio dallo stesso Affidatario, dai sistemi informativi della Provincia o da fornitori terzi. A tale proposito, la Provincia ha aderito al contratto tra Regione Toscana e Telecom Italia Spa per la Progettazione, realizzazione e gestione di un servizio di trasporto dati e sicurezza per la Rete Telematica Regionale Toscana che porterà connettività in fibra ottica alla sede di Piazza Vittorio Emanuele II ed alle tre sedi di Pontedera, Santa Croce, Volterra e che andrà ad affiancarsi e progressivamente a sostituire le attuali linee HDSL e ISDN. L'Affidatario, nell'ambito dell'appalto e senza oneri ulteriori per la Provincia, dovrà svolgere tutte le attività necessarie per l'integrazione delle nuove linee con l'infrastruttura di rete locale, ad es. la modifica delle configurazioni del firewall per il trasferimento delle politiche di instradamento, sicurezza, connessioni remote e VPN. 3. SUPPORTO TECNICO AGLI UTENTI ED ALLE POSTAZIONI DI LAVORO Il servizio si rivolge agli utenti la cui postazione di lavoro rientri nelle specifiche di massima date all'art.5.3. L Affidatario dovrà fornire supporto e assistenza tecnica per l installazione ed il ripristino delle dotazioni informatiche delle postazioni di lavoro, per la 8

9 diagnosi e la risoluzione dei malfunzionamenti, ponendo in essere tutte le attività necessarie a superare qualsiasi impedimento operativo si presenti all utenza. Ogni intervento dovrà essere effettuato previa registrazione della chiamata da parte dell Help Desk dell'affidatario e con registrazione delle attività svolte sul sistema di trouble ticketing. Si distingue fra due diverse categorie di intervento. a) SUPPORTO TECNICO DA REMOTO Il servizio consiste nell intervenire da remoto per fornire assistenza tecnica agli utenti, così come di seguito specificato: diagnosi e risoluzione malfunzionamenti nell'accesso a server e servizi di rete; diagnosi e risoluzione malfunzionamenti del servizio di posta elettronica, posta elettronica certificata e funzionalità connesse; diagnosi e risoluzione malfunzionamenti del sistema operativo, del software applicativo di base (internet browser, client di posta elettronica, pacchetti di office automation), del software di utilità; diagnosi e risoluzione malfunzionamenti hardware e software delle postazioni di lavoro e delle eventuali stampanti locali e di rete collegate; assistenza agli utenti per l'installazione dei software applicativi di base che fanno parte della Piattaforma Client Standard di cui all'art. 5.3 tenendo conto che i software possono essere installati dagli utenti in modalità self-service, utilizzando delle semplici guide step by step disponibili sulla Intranet e che tale lista potrà essere via via aggiornata secondo l evoluzione degli standard pianificati dalla Provincia. Il supporto tecnico potrà intervenire in modalità telefonica, via o utilizzando un software di tele-assistenza. Il software di tele-assistenza dovrà essere un prodotto di ampia diffusione e disponibile per la Provincia con licenza open source o comunque con licenza gratuita per tutte le sue componenti e senza limitazioni d'uso e di durata, anche dopo la scadenza dell'appalto. L'Affidatario dovrà abilitare almeno sette postazioni dell'amministrazione per l'utilizzo del software di controllo remoto. Le offerte dovranno indicare il prodotto che si intende utilizzare, le sue caratteristiche e le procedure secondo le quali verrà impiegato che dovranno garantire la salvaguardia dei fondamentali principi di sicurezza, riservatezza e privacy degli utenti. In particolare tutte le connessioni dovranno essere soggette all autorizzazione da parte dell utente. b) SUPPORTO TECNICO ON-SITE Il servizio consiste nell'installazione ed aggiornamento di postazioni di lavoro, dispositivi e apparati e nello svolgere altre attività di supporto tecnico, così come di seguito specificato: diagnosi e risoluzione on-site di problematiche non gestibili da remoto; rimozione virus, spyware, malware, se non risolti dall'antivirus centralizzato; ripristino a seguito di incidenti, guasti, virus ed altri malfunzionamenti di personal computer, e associati dispositivi, ripristino dei dati da backup, integrazione nell'infrastruttura di dominio, compresa la re-installazione e configurazione dei software di base (antivirus centralizzato, posta elettronica, e calendari condivisi, etc); installazione o sostituzione di nuove componenti e periferiche hardware (hard disk, schede di rete, RAM, schede video, lettori CD/DVD, lettori smart card, alimentatori, etc.), inclusi adattatori, convertitori e cavi; 9

10 In caso di guasto hardware l intervento di assistenza si riterrà chiuso con l emissione di un rapporto che fornisca all utente l indicazione del prodotto (tipo/modello) da riparare/sostituire. Si precisa che la fornitura di tutte le componenti hardware, non in garanzia, resta a carico della Provincia che le approvvigionerà nel rispetto del proprio regolamento per gli acquisti. 4. ATTIVITA' STRAORDINARIE Su esplicito ordine della Provincia la ditta dovrà farsi carico di eseguire interventi ed attività straordinarie di manutenzione, supporto tecnico e assistenza sistemistica, da remoto e onsite, non incluse nelle attività a corpo specificate ai precedenti punti 1, 2 e 3. Si precisa che eventuali attività di sopralluogo ed analisi funzionali all'esecuzione dei servizi di cui ai precedenti punti 1 5 non sono da considerarsi attività straordinarie. L'attività di gestione straordinaria sarà erogata a giornate e sottomultipli. Art.7 MODALITA' DI ESECUZIONE L'Affidatario si impegna ad effettuare il servizio con perfetta efficienza e con personale e mezzi idonei all adempimento degli obblighi contrattuali. In particolare l'affidatario dovrà: predisporre un servizio di Help Desk ed un sistema di trouble ticketing per la gestione delle chiamate e la tracciatura di tutte le attività svolte; implementare e gestire adeguati strumenti di monitoraggio dei sistemi e dei servizi; produrre e mantenere una documentazione aggiornata dell'infrastruttura e delle procedure; costituire un team di specialisti preposto all'erogazione di tutti i servizi oggetto della fornitura che operi sotto lo stretto e puntuale coordinamento di un unico responsabile e referente nei confronti della Provincia; supportare la Provincia nell'evoluzione dell'infrastruttura. Sviluppiamo di seguito il dettaglio dei singoli punti. 1. HELP DESK L'Help Desk sarà l'unico punto di contatto, raccolta, gestione di tutte le richieste attinenti le attività ed i servizi contemplati nell'appalto e sarà fruibile attraverso i seguenti canali: telefonico (tramite numero verde fornito dall'affidatario), (casella di posta elettronica), Web (tramite una apposita Web application predisposta dall Affidatario). In caso di attivazione via o Web, l Help Desk dovrà contattare l utente che ha richiesto l intervento per avere chiarimenti e svolgere le attività in tele-assistenza o per fissare l'appuntamento per un intervento on-site. Tutte le richieste pervenute dovranno essere registrate su un sistema di trouble ticketing dove saranno gestite fino alla chiusura definitiva. Dal punto di vista organizzativo, l'help Desk dovrà essere organizzato su due livelli. La struttura di primo livello dovrà gestire il contatto con l utente e svolgere direttamente una serie di attività di base, ovvero: 10

11 provvedere alla registrazione delle richieste sul sistema di trouble ticketing, assegnare la priorità di intervento, comunicare il ticket al richiedente; effettuare una prima analisi degli incidenti, risolvere telefonicamente o in teleassistenza quelli meno complessi e/o di maggior frequenza, oppure attivare la struttura di secondo livello competente concordando con l utente i tempi e le modalità di intervento, nel rispetto dei livelli di servizio stabiliti; monitorare lo stato degli interventi ed i tempi di intervento e risoluzione. interfacciarsi con gli utenti per il follow-up delle richieste; La struttura di secondo livello sarà costituita da figure professionali in possesso di competenze specifiche per le diverse problematiche trattate e, a seconda della natura del problema, potrà intervenire sia da remoto che on-site. Fuori dall'orario dell'help Desk telefonico, l'affidatario dovrà garantire un servizio di reperibilità (numero di cellulare) per segnalazioni urgenti relative a guasti e malfunzionamenti. Le chiamate al reperibile potranno essere effettuate solo da parte di un numero limitato di persone ben identificate, principalmente gli addetti dei sistemi informativi della Provincia. 2. SISTEMA DI TROUBLE TICKETING L Affidatario dovrà fornire un sistema di trouble ticketing per la gestione delle chiamate e la tracciatura di tutte le attività svolte e dei tempi di esecuzione. Il sistema consentirà di disporre di una base dati affidabile relativa alle richieste pervenute ed ai livelli di servizio erogati. Per ogni richiesta l'help Desk dovrà registrare sul sistema di trouble ticketing le seguenti informazioni: identificatore unico del ticket; modalità di ricezione: telefono, mail, web, sistema di monitoraggio; ambito operativo: infrastruttura fisica, infrastruttura logica, assistenza utenti e supporto postazioni di lavoro, altro; priorità: in base ai criteri indicati nell'art. 8.2 Livelli di servizio ; utente che ha richiesto l intervento; dati logistici (sede, ufficio, etc.); data e ora della richiesta (utile ai fini del calcolo degli SLA), corrisponde alla data e ora della chiamata effettuata all'help-desk o, in alternativa, della segnalazione inviata dal sistema di monitoraggio; descrizione del problema /della richiesta; stato del ticket: aperto, in lavoro, in attesa di riscontro, risolto, chiuso; data e ora di intervento (effettivo, non la semplice presa in carico); data e ora di risoluzione; conferma di chiusura della richiesta; modalità di intervento: tele-assistenza, on-site, , telefonica; note. Il sistema dovrà inoltre avere le seguenti caratteristiche: integrazione con il sistema di posta elettronica della Provincia, in particolare: la possibilità di aprire un nuovo ticket tramite l invio di una mail ad una casella di posta elettronica; la possibilità di allegare documenti ed immagini ai ticket; la 11

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Modulo di assunzione di responsabilità per l'acquisizionee il mantenimentodi uno spazio Web presso il Centro Servizi Informatici

Modulo di assunzione di responsabilità per l'acquisizionee il mantenimentodi uno spazio Web presso il Centro Servizi Informatici Modulo di assunzione di responsabilità per l'acquisizionee il mantenimentodi uno spazio Web presso il Centro Servizi Informatici Art. 1 Oggetto Il presente modulo di assunzione di responsabilità (di seguito

Dettagli

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Termini del servizio La funzione dell Help Desk è quella di assicurare il mantenimento delle caratteristiche ottimali di funzionamento della

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello DigitPA Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello Versione 3.0 Dicembre 2010 Il presente documento fornisce le indicazioni e la modulistica necessarie alla registrazione,

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

Regolamento per l'accesso alla rete Indice

Regolamento per l'accesso alla rete Indice Regolamento per l'accesso alla rete Indice 1 Accesso...2 2 Applicazione...2 3 Responsabilità...2 4 Dati personali...2 5 Attività commerciali...2 6 Regole di comportamento...3 7 Sicurezza del sistema...3

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO di VERONA Linee Guida per l invio telematico delle domande di contributo di cui al Regolamento Incentivi alle PMI per l innovazione tecnologica 2013 1 PREMESSA

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i Arezzo, 06 maggio 2011 Dott. DAVIDDI Paolo STOLZUOLI Stefania Tecnici di Prevenzione Dipartimento della Prevenzione Azienda USL 8 - Arezzo

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it izticket Il programma izticket permette la gestione delle chiamate di intervento tecnico. E un applicazione web, basata su un potente application server java, testata con i più diffusi browser (quali Firefox,

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA PREMESSA Le attività dell Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Ravenna sono regolate dal DLCPS 233/1946, dal DPR 221/1950 e dalla legge 409/1985

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Pag. 1 / 6 SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Foglio Informativo INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Salimbeni 3-53100 - Siena Numero verde. 800.41.41.41 (e-mail info@banca.mps.it

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Allegato alla determinazione dirigenziale n. 1/2011 AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Ufficio di Segreteria Giuridico-Amministrativa U.O. Affari Generali, Giuridici e di Raccordo Istituzionale Via V.

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

AVCP Generatore di XML

AVCP Generatore di XML AVCP Generatore di XML Perché è necessario... 2 Come Funziona... 3 Appalto... 3 Indice... 5 Anagrafiche... 6 Lotto... 7 Partecipanti... 9 Partecipante in Solitario (Partecipante)... 9 Partecipante in Raggruppamento...

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA)

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SOGGETTO ATTUATORE REFERENTE AZIONE DENOMINAZIONE ARPA PIEMONTE INDIRIZZO Via Pio VII n. 9 CAP - COMUNE 10125 Torino NOMINATIVO Bona Griselli N TELEFONICO

Dettagli

ARTICOLO 4: CONDIZIONI DI REALIZZAZIONE E DI FATTURAZIONE DELLE PRESTAZIONI

ARTICOLO 4: CONDIZIONI DI REALIZZAZIONE E DI FATTURAZIONE DELLE PRESTAZIONI CONDIZIONI PARTICOLARI DI WEB HOSTING ARTICOLO 1: OGGETTO Le presenti condizioni generali hanno per oggetto la definizione delle condizioni tecniche e finanziarie secondo cui HOSTING2000 si impegna a fornire

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

Accordo d Uso (settembre 2014)

Accordo d Uso (settembre 2014) Accordo d Uso (settembre 2014) Il seguente Accordo d uso, di seguito Accordo, disciplina l utilizzo del Servizio on line 4GUEST, di seguito Servizio, che prevede, la creazione di Viaggi, Itinerari, Percorsi,

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 maggio 2002 Conoscenza e uso del dominio internet ".gov.it" e l'efficace interazione del portale nazionale "italia.gov.it" con le IL PRESIDENTE DEL

Dettagli

Servizio HP Hardware Support Exchange

Servizio HP Hardware Support Exchange Servizio HP Hardware Support Exchange Servizi HP Il servizio HP Hardware Support Exchange offre un supporto affidabile e rapido per la sostituzione dei prodotti HP. Studiato in modo specifico per i prodotti

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

PANDORA Sistema di Telecontrollo per Ascensori PANDORA is powered by

PANDORA Sistema di Telecontrollo per Ascensori PANDORA is powered by PANDORA Sistema di Telecontrollo per Ascensori l'espressione v a s o d i P a n d o r a viene usata metaforicamente per alludere all'improvvisa scoperta di un problema o una serie di problemi che per molto

Dettagli

Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014)

Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014) Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014) La Carta Nazionale dei Servizi (CNS) è lo strumento attraverso il quale

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

In collaborazione Gestionale per Hotel

In collaborazione Gestionale per Hotel In collaborazione Gestionale per Hotel Caratteristica Fondamentali E un programma di gestione alberghiera facile e intuitivo, in grado di gestire le prenotazioni, il check-in, i conti e le partenze in

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DI UNO COMMUNICATIONS S.p.A.

CARTA DEI SERVIZI DI UNO COMMUNICATIONS S.p.A. CARTA DEI SERVIZI DI UNO COMMUNICATIONS S.p.A. Indice INTRODUZIONE 1- PRINCIPI FONDAMENTALI... 1 2- IMPEGNI... 3 3- I SERVIZI DI UNO COMMUNICATIONS... 3 4- STANDARD DI QUALITÀ... 5 5- RAPPORTO CONTRATTUALE

Dettagli