AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE SISTEMISTICA, MANUTENZIONE ED ASSISTENZA DELL'INFRASTRUTTURA DI RETE DELLA PROVINCIA DI PISA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE SISTEMISTICA, MANUTENZIONE ED ASSISTENZA DELL'INFRASTRUTTURA DI RETE DELLA PROVINCIA DI PISA"

Transcript

1 DIPARTIMENTO DEI SERVIZI SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI, STUDI E STATISTICA PISA Piazza V. Emanuele II,14 Tel. 050/ Allegato B CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE SISTEMISTICA, MANUTENZIONE ED ASSISTENZA DELL'INFRASTRUTTURA DI RETE DELLA PROVINCIA DI PISA Art.1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento delle attività e servizi sotto indicati. Servizi a corpo : 1. Gestione infrastruttura fisica di rete (apparati e cablaggi). 2. Gestione infrastruttura logica di rete (server e servizi). 3. Supporto tecnico agli utenti ed alle postazioni di lavoro. Servizi a consumo : 4. Attività straordinarie. Art.2 IMPORTO E DURATA DELL APPALTO L' importo massimo a base di gara è di ,00 (quarantaquattromila/00) comprensivo di IVA. Per i servizi a corpo l'importo riconosciuto all'appaltatore è una somma invariabile, riferita al totale dell'opera, che non potrà subire modifiche in fase d'esecuzione. In particolare la fornitura include tutte le attività e le risorse necessarie per l erogazione dei servizi richiesti, inclusi gli interventi da remoto ed on-site, per tutte le sedi della Provincia indicate al successivo art.3. Tutti gli importi sono comprensivi di ogni onere e spesa a carico dell Affidatario e l importo di cui all offerta si intende comprensivo, a parte l imposta sul valore aggiunto, di qualunque costo ed onere accessorio. La durata dell appalto è stabilita in dodici mesi con decorrenza presunta dal 1/3/2011 al 28/02/2012 con possibilità di proroga, alle medesime condizioni economiche, per un periodo massimo di tre anni dalla stipula del contratto iniziale, con facoltà di ripetizione del servizio da esercitarsi annualmente come da art.57 c.5 lett.b del D.lgs 163/06. Art.3 SEDI Ai fini dell espletamento delle attività si precisa che le sedi della Provincia sono le seguenti: 1

2 Sede di Piazza Vittorio Emanuele II, 14 Pisa; Sede di Via Silvio Pellico, 6 Pisa (Centro Polifunzionale A. Maccarrone); Biblioteca provinciale e uffici, via E. Betti Pisa (c/o Complesso Marchesi); Sede Via P. Nenni, 24 Pisa, Sede Via P. Nenni, 30 Pisa; Sede di Piazza San Paolo a Ripa d Arno, Pisa; Centro per l'impiego di Pontedera, Via R. Piaggio 7; Centro per l'impiego di Santa Croce sull Arno, Via Donica 17; Centro per l'impiego di Volterra, Piazzetta san Michele 2; La Provincia si riserva la facoltà di variare il numero e la dislocazione delle sedi nel periodo di durata del contratto. Art.4 OBIETTIVI GENERALI Con l'affidamento dei servizi oggetto dell'appalto la Provincia mira a conseguire i seguenti risultati: garantire una corretta ed efficiente gestione dei servizi, della rete e delle postazioni di lavoro ad essa connesse; assicurare la continuità di servizio delle procedure informatiche; standardizzare e rendere omogenea l infrastruttura; rendere la gestione più efficace grazie alla centralizzazione dei servizi di supporto ed alla condivisione delle soluzioni di sicurezza; svolgere una continua azione di monitoraggio, verifica ed aggiornamento dell'architettura e delle configurazioni degli apparati, dei server e dei servizi di rete; garantire che l'installazione e la configurazione di tutti sistemi di elaborazione personali avvenga in accordo a procedure e standard stabiliti, gestire l evoluzione dell infrastruttura in accordo allo stato dell arte delle soluzioni presenti sul mercato. Art.5 DESCRIZIONE DELL'INFRASTRUTTURA In questa sezione sono indicati dettagli in merito all'architettura fisica, all'architettura logica ed alle postazioni di lavoro della rete. 1. INFRASTRUTTURA FISICA Le sedi della Provincia di Pisa sono interconnesse da una rete geografica di trasmissione dati basata su infrastrutture e servizi di diversi operatori. Collegamenti in fibra ottica mono-modale connettono la sede di Piazza Vittorio Emanuele II 14 (che ospita il CED), Via Nenni 24 (da qui in poi detta anche Torre 1), Via Nenni 30 (da qui in poi detta anche Torre 2) e la sede di Via Betti (da qui in poi detta anche Marchesi, dal nome del complesso che ospita le strutture della Provincia). I collegamenti fisici, fino al patch panel di attestazione delle fibre, sono gestiti da una società esterna (Agestel). La sede di Via Silvio Pellico (da qui in poi detta anche la Stecca ), data la vicinanza con la sede di Piazza Vittorio Emanuele II, è interconnessa al CED tramite un collegamento diretto in fibra multimodale di proprietà della Provincia. La sede di Ripa d'arno è interconnessa al CED tramite una connessione CDN Hyperway fornita da Telecom. 2

3 I tre centri per l'impiego, Pontedera, Volterra e Santa Croce sull'arno, sono interconnessi tramite VPN realizzate sui collegamenti Internet di ciascuna sede. La figura sottostante illustra la struttura logica della rete: Ogni sede della Provincia dispone di impianti di cablaggio strutturato utilizzati per realizzare tipi diversi di reti locali, inclusa ad esempio la rete telefonica. Per ogni postazione da servire, risultano posati uno o più cavi in apposite canalizzazioni nelle pareti, nei controsoffitti o nei pavimenti dell'edificio, fino all'armadio di distribuzione di piano, che ospita sia i permutatori che gli apparati attivi (switch). In genere gli switch di distribuzione di piano su cui sono attestate le postazioni utente sono collegati ad uno switch centro stella di piano che, a sua volta, tramite collegamenti in rame o fibra ottica, è collegato allo switch centro stella di edificio. Di seguito si descrive, per sommi capi, l'infrastruttura fisica di ogni sede. Si tenga conto che, per effetto delle normali attività di manutenzione ed evoluzione della rete, al momento della presa in carico l'affidatario potrebbe trovare una situazione diversa da quella descritta. Sede di via Nenni 24 (Torre 1) La rete di questa sede è formata da uno switch MRV che interfaccia il collegamento geografico in fibra ottica, connesso ad uno switch che funge da centro stella di edificio. Sono presenti quattordici switch di distribuzione ubicati su sei piani, sette dei quali direttamente connessi al centro stella, gli altri tramite rilanci. Sede di via Nenni 30 (Torre 2) La rete di questa sede è costituita da uno switch 3Com 4900SX che svolge sia la funzione di interfacciare la fibra ottica geografica, sia la funzione di centro stella di edificio. Sono presenti dodici switch di distribuzione ubicati su cinque piani di cui sei direttamente connessi al centro stella di edificio e sei collegati tramite rilanci. Sede di via Betti (Concetto Marchesi) La rete di questa sede è formata da uno switch MRV che interfaccia il collegamento geografico in fibra ottica, e svolge anche la funzione di centro stella di edificio. L'apparato è direttamente connesso a due switch di distribuzione mentre un terzo switch è raggiunto tramite un rilancio. 3

4 Sede di P. Vittorio Emanuele II e di Via Silvio Pellico La rete è formata da uno switch MRV che interfaccia i collegamenti geografici in fibra ottica verso le tre sedi sopra descritte ed è connesso, tramite bretella ottica, ad uno switch 3Com 4900SX che funge da centro stella di edificio. La sede di via Silvio Pellico è gestita alla stessa stregua di un piano dell'edificio di Piazza Vittorio Emanuele. Nelle due sedi sono complessivamente presenti 32 switch di distribuzione ubicati su cinque piani (tre in Piazza Vittorio Emanuele, due alla Stecca) di cui 4 direttamente connessi al centro stella tramite dorsali in fibra multimodo, i restanti collegati tramite rilanci in rame. Sette switch sono utilizzati all'interno del CED di Piazza Vittorio Emanuele II per l'interconnessione dei server. In Piazza Vittorio Emanuele esistono due ulteriori reti con cablaggio dedicato (in rame e fibra) e fisicamente distinto dal resto dell'infrastruttura, ciascuna delle quali dotata di propria connettività ADSL: una rete utilizzata per fornire connettività Wi-Fi e costituita da sette access point, uno switch, un hot spot; una rete riservata alla Polizia Provinciale. Il CED ospita inoltre: una coppia di router che forniscono il collegamento Internet (linee primarie e linee di backup) a tutte le sedi di Pisa; un router per la CDN Hyperway con la sede di Ripa d'arno. un router per il collegamento ad Internet della rete wi-fi interna. La gestione/manutenzione dei router non è oggetto della fornitura. Sede di Piazza San Paolo a Ripa d Arno Nella sede è presente uno switch ed un router per gestire la connessione CDN. Tutti i telefoni della sede sono terminali VOIP. La gestione/manutenzione del router non è oggetto della fornitura. Sedi di Pontedera, Volterra e Santa Croce sull'arno L'infrastruttura di rete di queste sedi è molto semplice. A Pontedera sono presenti 2 switch ubicati su 2 piani. A Volterra sono presenti 2 switch ubicati su 2 piani. A Santa Croce sull'arno è presente un solo switch. Ogni sede ospita una coppia di router che forniscono il collegamento Internet (linee primarie e linee di backup). La gestione/manutenzione dei router non è oggetto della fornitura. Gli apparati di rete di tutte le sedi sono monitorati tramite il prodotto open source Nagios che si occupa di controllare e notificare gli eventi critici secondo delle politiche di controllo stabilite. Il sistema di monitoraggio è raggiungibile tramite Vpn in modo da permettere il controllo da remoto al gestore dell'infrastruttura di rete. 4

5 2. INFRASTRUTTURA LOGICA L'infrastruttura di sicurezza è ospitata nel CED di Piazza Vittorio Emanuele II ed è costituita da una coppia di firewall Cisco 5520, in configurazione active/standby abbinati a due switch Cisco Catalyst I firewall sezionano con differenti politiche di sicurezza le seguenti reti: le reti dei router che gestiscono la connettività Internet; la rete che ospita i server interni; le reti cui sono connessi i client delle sedi; la rete wi-fi. Dal punto di vista logico la LAN dei client è strutturata secondo una classica topologia a stella. E' allo studio una sua evoluzione per ottenere una migliore affidabilità. L'accesso ad Internet da tutte le sedi di Pisa è filtrato da un sistema integrato Proxy + Url Proxy + Content Filtering basato sui prodotti open source Squid, Squid Guard e Dans Guardian, installati in configurazione cluster su una coppia di server. L'accesso ai server e servizi del CED è possibile dall'esterno, per le esigenze di gestione remota, tramite VPN configurate sul firewall. Alcuni servizi interni sono pubblicati tramite un servizio di reverse proxy. I servizi DHCP e DNS sono installati su sei diversi controller di dominio (Windows 2003 Server R2 standard edition) dislocati nelle sedi di Piazza Vittorio Emanuele II, Via Nenni 24, Via Nenni 30, Pontedera, Santa Croce e Volterra e configurati in modo da garantire il failover. In particolare, per il servizio DHCP gli ambiti di competenza di ciascuna sede sono doppi e gestiti da due server distinti. In tutte le sedi della Provincia sono installati terminali VOIP. Presso il CED e presso le sedi di Pontedera, Volterra e Santa Croce sull'arno sono ospitati dei server DexGate che gestiscono le comunicazioni Voip e/o di videoconferenza. Numerosi servizi di rete (ad es. il portale Intranet, il software antivirus centralizzato, il sistema di backup, il sistema dei calendari, il sistema di reverse proxy, il sistema di monitoraggio, etc.) sono implementati su macchine virtuali. Tutti i server ed i servizi sono monitorati tramite il prodotto open source Nagios secondo delle politiche di controllo stabilite. Il sistema di monitoraggio è raggiungibile tramite Vpn in modo da permettere il controllo da remoto al gestore dell'infrastruttura di rete. 3. POSTAZIONI DI LAVORO Attualmente la piattaforma client standard, ovvero la tipica dotazione hardware/software di ogni postazione di lavoro, è così caratterizzata: Personal Computer con collegamento a stampanti e scanner locali e di rete ed eventuale lettore di smart card; Sistema operativo della famiglia Microsoft Windows; Sistema Antivirus centralizzato Trend Micro OfficeScan NetSuite Advanced; Web Browser: Microsoft Internet Explorer e Mozilla Firefox; Client di Posta Elettronica Mozilla Thunderbird (il servizio di posta elettronica è dato in outsourcing). Calendari condivisi gestiti in modo centralizzato su un server Zimbra interno e consultati via Web o tramite il plugin Ligthning; 5

6 Programmi di Office Automation: Microsoft Office e Open Office; Software di firma elettronica Infocert Dike; Accesso ad applicazioni gestionali di contabilità, personale, atti, protocollo informatico, etc. (architettura client-server o Web-based basata sull'uso di Applet Java e/o controlli ActiveX, integrazione con firma digitale e PEC); Accesso ad applicazioni tecniche (architettura Web based o client-server). Software di utilità (compressione file, masterizzazione, stampanti virtuali PDF, etc.): prodotti con licenza gratuite e/o open source (ad es. 7zip, CDBurnerXP, PDFCreator. etc.). I software che costituiscono la piattaforma client standard potranno essere cambiati nel corso dell'appalto in accordo ai nuovi standard definiti dalla Provincia. Tutti i client sono integrati nell'infrastruttura Microsoft Active Directory tramite la quale si gestiscono, in modo centralizzato: gli account utente; le condivisioni di rete (stampanti e cartelle) e le autorizzazioni; gli aggiornamenti software (WSUS); la distribuzione di specifici programmi e configurazioni sulla base di criteri di gruppo (group policy). Attualmente molte attività di assistenza e supporto tecnico vengono svolte in tele-assistenza utilizzando un prodotto open source basato su VNC. La tabella che segue fornisce una indicazione di massima del numero di postazioni di lavoro suddivise per le varie sedi. Pisa, Piazza Vittorio Emanuele e Via Silvio Pellico Circa 150 Pisa, via Betti Circa 30 Pisa, via Nenni 24 Circa 140 Pisa, via Nenni 30 Circa 110 Pisa, Ripa d'arno circa 5 Pontedera circa 30 Santa Croce circa 20 Volterra circa 10 Art.6 DESCRIZIONE DEI SERVIZI RICHIESTI Le attività e i servizi di cui all art. 1 comprendono: 1. GESTIONE INFRASTRUTTURA FISICA DI RETE (APPARATI E CABLAGGI) L'Affidatario ha l'obbligo di mantenere in perfetto ordine ed efficienza l'infrastruttura fisica di rete locale della Provincia. L'Affidatario dovrà farsi carico della gestione dei malfunzionamenti garantendo interventi tempestivi e risolutivi su tutti i cablaggi, gli apparati ed i sistemi di propria diretta competenza, e, nel caso di apparati e cablaggi gestiti da altri fornitori, dovrà interagire con essi fino alla complessiva risoluzione del problema. Ad es. l'affidatario dovrà collaborare con gli operatori che hanno in carico la gestione dei collegamenti LAN geografici (fibra, rame, etc.) e con i fornitori di connettività per diagnosticare, segnalare e gestire i malfunzionamenti imputabili alle linee e/o agli apparati di connettività e, dopo gli interventi di ripristino, effettuare gli opportuni test di verifica. La gestione include le seguenti attività: 6

7 periodica pulizia e riordino degli armadi di rete, inclusa la sostituzione delle patch, verifica e corretta etichettatura di box, patch panel e prese di rete; assistenza tecnica on-site in caso di guasti e malfunzionamenti segnalati dagli utenti o dal sistema di monitoraggio; verifica, riparazione e/o ripristino, in caso di guasti o malfunzionamenti, di patch panel, patch cord, cavi e/o fibre utilizzate per i collegamenti, incluso il link in fibra fra la sede di Piazza Vittorio Emanuele II e la sede di Via Silvio Pellico; verifica degli apparati (switch, hub, media converter, access point) di qualunque marca o modello, con eventuale riparazione o sostituzione così come dettagliato nell'allegato F. aggiornamento firmware degli apparati all'ultima versione disponibile; modifica alla configurazione degli apparati (ad es. configurazione di nuove vlan, definizione o modifica regole di routing, switching, spanning tree, etc.); installazione e configurazione di nuovi apparati; gestione dei backup delle configurazioni per l'immediato ripristino in caso di sostituzione dell'apparato; gestione dell'inventario che dovrà essere aggiornato dopo ogni modifica. Tali obblighi riguardano sia gli apparati ed il cablaggio presi in carico all'avvio del progetto, sia quelli che, nel corso dell'appalto, potranno essere installati dallo stesso Affidatario, dai sistemi informativi della Provincia o da parte di fornitori terzi. Tutti i componenti ed i materiali necessari per le riparazioni sono a carico dell'affidatario. L'allegato F fornisce l'elenco degli apparati di rete e le relative caratteristiche. Per ogni apparato è indicato il servizio richiesto in caso di guasto, che può essere: Riparazione: l'affidatario dovrà provvedere a proprio carico alla riparazione dell'apparato ed alla sua temporanea sostituzione con un analogo apparato di riserva. Sostituzione: se l'apparato non è riparabile l'affidatario dovrà provvedere alla sua sostituzione con un modello dalle caratteristiche analoghe o superiori dello stesso produttore per preservare le configurazioni e mantenere l'infrastruttura omogenea. L'Affidatario dovrà mantenere inizialmente rapporti con gli attuali manutentori della rete per procedere al passaggio delle dovute competenze. 2. GESTIONE INFRASTRUTTURA LOGICA DI RETE (SERVER E SERVIZI) L'Affidatario avrà in carico la gestione, da remoto e on-site, di tutti i server ed i servizi che costituiscono l'infrastruttura logica di rete della Provincia, così come di seguito specificato: gestire il piano di indirizzamento della rete interna; gestire i servizi di sicurezza (firewall, vpn, etc.); gestire i servizi di rete: dhcp, dns interni, syslog, http, ftp, tftp, smtp, telnet, ssh, vnc garantendone la disponibilità a tutti i client della rete, nel rispetto delle politiche di sicurezza stabilite; gestire il sistema di http-proxy e web filtering; gestire il sistema di reverse proxy; gestire i servizi di dominio: active directory, file server, print server, distributed file system (dfs), windows server update services (wsus), etc.; installare e configurare nuovi servizi, anche come macchine virtuali, in base alle necessità espresse dalla Provincia; 7

8 supportare la Provincia ed i suoi fornitori nella configurazione dei sistemi e servizi di rete, e dei programmi applicativi per la parte attinente i servizi di rete; gestire tutti i server e/o le macchine virtuali che ospitano i servizi di rete, garantendone il buon funzionamento e la corretta configurazione software; diagnosticare e risolvere i malfunzionamenti relativi ai servizi di rete segnalati dagli utenti o dal sistema di monitoraggio, interagendo, se necessario, con il personale della Provincia e con i fornitori dei servizi di connettività e dei programmi applicativi; gestire i backup delle configurazioni dei servizi e predisporre adeguate soluzioni per il tempestivo ripristino in caso di guasto; monitorare le condizioni di continuità elettrica e la temperatura delle sale server; effettuare il riavvio dei server e dei servizi a seguito di situazioni di fermo programmato (ad es. interventi di manutenzione sull'impianto elettrico, sui server, etc.) e non programmato (ad es. interruzioni elettriche o ripristino dei server a seguito di guasti); effettuare l'analisi dei log, sia a fini diagnostici che per identificare eventuali problemi di sicurezza o altre anomalie; A mero titolo di esempio, si citano alcune operazioni tipiche: registrazione/cancellazione/modifica di regole sui firewall, verifica e troubleshooting anche interagendo con gli utenti esterni; installazione di un nuovo server ftp/http/smtp/syslog/dns/dhcp etc.; installazione di patch, configurazione schede di rete ed altre attività sistemistiche sui server (o sulle macchine virtuali) che ospitano i servizi; diagnosi dei problemi e risoluzione di tutte le anomalie non imputabili a guasto hardware, ad es. disallineamento dei dns, malfunzionamento del dhcp, etc.; diagnosi di problemi riscontrati nell'utilizzo dei servizi da parte dei client e dei server, ad es. drop o timeout delle connessioni, etc.; registrazione/cancellazione/modifica di regole sul sistema di web filtering; ripristino dei servizi dai backup; L'Affidatario dovrà mantenere inizialmente rapporti con gli attuali manutentori della rete e della connettività per procedere al passaggio delle dovute competenze. L'Affidatario dovrà gestire sia i server e servizi presi in carico all'avvio del progetto, sia eventuali nuovi server e servizi che, nel corso dell'appalto, potranno essere messi in esercizio dallo stesso Affidatario, dai sistemi informativi della Provincia o da fornitori terzi. A tale proposito, la Provincia ha aderito al contratto tra Regione Toscana e Telecom Italia Spa per la Progettazione, realizzazione e gestione di un servizio di trasporto dati e sicurezza per la Rete Telematica Regionale Toscana che porterà connettività in fibra ottica alla sede di Piazza Vittorio Emanuele II ed alle tre sedi di Pontedera, Santa Croce, Volterra e che andrà ad affiancarsi e progressivamente a sostituire le attuali linee HDSL e ISDN. L'Affidatario, nell'ambito dell'appalto e senza oneri ulteriori per la Provincia, dovrà svolgere tutte le attività necessarie per l'integrazione delle nuove linee con l'infrastruttura di rete locale, ad es. la modifica delle configurazioni del firewall per il trasferimento delle politiche di instradamento, sicurezza, connessioni remote e VPN. 3. SUPPORTO TECNICO AGLI UTENTI ED ALLE POSTAZIONI DI LAVORO Il servizio si rivolge agli utenti la cui postazione di lavoro rientri nelle specifiche di massima date all'art.5.3. L Affidatario dovrà fornire supporto e assistenza tecnica per l installazione ed il ripristino delle dotazioni informatiche delle postazioni di lavoro, per la 8

9 diagnosi e la risoluzione dei malfunzionamenti, ponendo in essere tutte le attività necessarie a superare qualsiasi impedimento operativo si presenti all utenza. Ogni intervento dovrà essere effettuato previa registrazione della chiamata da parte dell Help Desk dell'affidatario e con registrazione delle attività svolte sul sistema di trouble ticketing. Si distingue fra due diverse categorie di intervento. a) SUPPORTO TECNICO DA REMOTO Il servizio consiste nell intervenire da remoto per fornire assistenza tecnica agli utenti, così come di seguito specificato: diagnosi e risoluzione malfunzionamenti nell'accesso a server e servizi di rete; diagnosi e risoluzione malfunzionamenti del servizio di posta elettronica, posta elettronica certificata e funzionalità connesse; diagnosi e risoluzione malfunzionamenti del sistema operativo, del software applicativo di base (internet browser, client di posta elettronica, pacchetti di office automation), del software di utilità; diagnosi e risoluzione malfunzionamenti hardware e software delle postazioni di lavoro e delle eventuali stampanti locali e di rete collegate; assistenza agli utenti per l'installazione dei software applicativi di base che fanno parte della Piattaforma Client Standard di cui all'art. 5.3 tenendo conto che i software possono essere installati dagli utenti in modalità self-service, utilizzando delle semplici guide step by step disponibili sulla Intranet e che tale lista potrà essere via via aggiornata secondo l evoluzione degli standard pianificati dalla Provincia. Il supporto tecnico potrà intervenire in modalità telefonica, via o utilizzando un software di tele-assistenza. Il software di tele-assistenza dovrà essere un prodotto di ampia diffusione e disponibile per la Provincia con licenza open source o comunque con licenza gratuita per tutte le sue componenti e senza limitazioni d'uso e di durata, anche dopo la scadenza dell'appalto. L'Affidatario dovrà abilitare almeno sette postazioni dell'amministrazione per l'utilizzo del software di controllo remoto. Le offerte dovranno indicare il prodotto che si intende utilizzare, le sue caratteristiche e le procedure secondo le quali verrà impiegato che dovranno garantire la salvaguardia dei fondamentali principi di sicurezza, riservatezza e privacy degli utenti. In particolare tutte le connessioni dovranno essere soggette all autorizzazione da parte dell utente. b) SUPPORTO TECNICO ON-SITE Il servizio consiste nell'installazione ed aggiornamento di postazioni di lavoro, dispositivi e apparati e nello svolgere altre attività di supporto tecnico, così come di seguito specificato: diagnosi e risoluzione on-site di problematiche non gestibili da remoto; rimozione virus, spyware, malware, se non risolti dall'antivirus centralizzato; ripristino a seguito di incidenti, guasti, virus ed altri malfunzionamenti di personal computer, e associati dispositivi, ripristino dei dati da backup, integrazione nell'infrastruttura di dominio, compresa la re-installazione e configurazione dei software di base (antivirus centralizzato, posta elettronica, e calendari condivisi, etc); installazione o sostituzione di nuove componenti e periferiche hardware (hard disk, schede di rete, RAM, schede video, lettori CD/DVD, lettori smart card, alimentatori, etc.), inclusi adattatori, convertitori e cavi; 9

10 In caso di guasto hardware l intervento di assistenza si riterrà chiuso con l emissione di un rapporto che fornisca all utente l indicazione del prodotto (tipo/modello) da riparare/sostituire. Si precisa che la fornitura di tutte le componenti hardware, non in garanzia, resta a carico della Provincia che le approvvigionerà nel rispetto del proprio regolamento per gli acquisti. 4. ATTIVITA' STRAORDINARIE Su esplicito ordine della Provincia la ditta dovrà farsi carico di eseguire interventi ed attività straordinarie di manutenzione, supporto tecnico e assistenza sistemistica, da remoto e onsite, non incluse nelle attività a corpo specificate ai precedenti punti 1, 2 e 3. Si precisa che eventuali attività di sopralluogo ed analisi funzionali all'esecuzione dei servizi di cui ai precedenti punti 1 5 non sono da considerarsi attività straordinarie. L'attività di gestione straordinaria sarà erogata a giornate e sottomultipli. Art.7 MODALITA' DI ESECUZIONE L'Affidatario si impegna ad effettuare il servizio con perfetta efficienza e con personale e mezzi idonei all adempimento degli obblighi contrattuali. In particolare l'affidatario dovrà: predisporre un servizio di Help Desk ed un sistema di trouble ticketing per la gestione delle chiamate e la tracciatura di tutte le attività svolte; implementare e gestire adeguati strumenti di monitoraggio dei sistemi e dei servizi; produrre e mantenere una documentazione aggiornata dell'infrastruttura e delle procedure; costituire un team di specialisti preposto all'erogazione di tutti i servizi oggetto della fornitura che operi sotto lo stretto e puntuale coordinamento di un unico responsabile e referente nei confronti della Provincia; supportare la Provincia nell'evoluzione dell'infrastruttura. Sviluppiamo di seguito il dettaglio dei singoli punti. 1. HELP DESK L'Help Desk sarà l'unico punto di contatto, raccolta, gestione di tutte le richieste attinenti le attività ed i servizi contemplati nell'appalto e sarà fruibile attraverso i seguenti canali: telefonico (tramite numero verde fornito dall'affidatario), (casella di posta elettronica), Web (tramite una apposita Web application predisposta dall Affidatario). In caso di attivazione via o Web, l Help Desk dovrà contattare l utente che ha richiesto l intervento per avere chiarimenti e svolgere le attività in tele-assistenza o per fissare l'appuntamento per un intervento on-site. Tutte le richieste pervenute dovranno essere registrate su un sistema di trouble ticketing dove saranno gestite fino alla chiusura definitiva. Dal punto di vista organizzativo, l'help Desk dovrà essere organizzato su due livelli. La struttura di primo livello dovrà gestire il contatto con l utente e svolgere direttamente una serie di attività di base, ovvero: 10

11 provvedere alla registrazione delle richieste sul sistema di trouble ticketing, assegnare la priorità di intervento, comunicare il ticket al richiedente; effettuare una prima analisi degli incidenti, risolvere telefonicamente o in teleassistenza quelli meno complessi e/o di maggior frequenza, oppure attivare la struttura di secondo livello competente concordando con l utente i tempi e le modalità di intervento, nel rispetto dei livelli di servizio stabiliti; monitorare lo stato degli interventi ed i tempi di intervento e risoluzione. interfacciarsi con gli utenti per il follow-up delle richieste; La struttura di secondo livello sarà costituita da figure professionali in possesso di competenze specifiche per le diverse problematiche trattate e, a seconda della natura del problema, potrà intervenire sia da remoto che on-site. Fuori dall'orario dell'help Desk telefonico, l'affidatario dovrà garantire un servizio di reperibilità (numero di cellulare) per segnalazioni urgenti relative a guasti e malfunzionamenti. Le chiamate al reperibile potranno essere effettuate solo da parte di un numero limitato di persone ben identificate, principalmente gli addetti dei sistemi informativi della Provincia. 2. SISTEMA DI TROUBLE TICKETING L Affidatario dovrà fornire un sistema di trouble ticketing per la gestione delle chiamate e la tracciatura di tutte le attività svolte e dei tempi di esecuzione. Il sistema consentirà di disporre di una base dati affidabile relativa alle richieste pervenute ed ai livelli di servizio erogati. Per ogni richiesta l'help Desk dovrà registrare sul sistema di trouble ticketing le seguenti informazioni: identificatore unico del ticket; modalità di ricezione: telefono, mail, web, sistema di monitoraggio; ambito operativo: infrastruttura fisica, infrastruttura logica, assistenza utenti e supporto postazioni di lavoro, altro; priorità: in base ai criteri indicati nell'art. 8.2 Livelli di servizio ; utente che ha richiesto l intervento; dati logistici (sede, ufficio, etc.); data e ora della richiesta (utile ai fini del calcolo degli SLA), corrisponde alla data e ora della chiamata effettuata all'help-desk o, in alternativa, della segnalazione inviata dal sistema di monitoraggio; descrizione del problema /della richiesta; stato del ticket: aperto, in lavoro, in attesa di riscontro, risolto, chiuso; data e ora di intervento (effettivo, non la semplice presa in carico); data e ora di risoluzione; conferma di chiusura della richiesta; modalità di intervento: tele-assistenza, on-site, , telefonica; note. Il sistema dovrà inoltre avere le seguenti caratteristiche: integrazione con il sistema di posta elettronica della Provincia, in particolare: la possibilità di aprire un nuovo ticket tramite l invio di una mail ad una casella di posta elettronica; la possibilità di allegare documenti ed immagini ai ticket; la 11

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Art. 1 - PROVINCIA DI PISA DIPARTIMENTO DELLE RISORSE SERVIZIO SISTEMA INFORMATIVO E AFFARI GENERALI Piazza V. Emanuele II,14 56125 PISA Tel. 050/ 929409 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO AFFIDAMENTO DI CONNESSIONI

Dettagli

COMUNE DI POMARANCE PROVINCIA DI PISA

COMUNE DI POMARANCE PROVINCIA DI PISA COMUNE DI POMARANCE PROVINCIA DI PISA Capitolato speciale per l affidamento del servizio di assistenza hardware e software degli apparati del sistema informatico comunale, di amministrazione del sistema

Dettagli

C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI. ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC

C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI. ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC allegato B C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC DISCIPLINARE TECNICO Per l espletamento del Servizio di assistenza alla rete informatica Comunale

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO SISTEMISTICO RETI E SERVER AZIENDALI INDICE

CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO SISTEMISTICO RETI E SERVER AZIENDALI INDICE CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO SISTEMISTICO RETI E SERVER AZIENDALI INDICE 1- Premessa 2- Tipologia della prestazione 3- Consistenza apparati di rete e macchine server 4- Luoghi di espletamento

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA CONDUZIONE

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA GESTIONE

Dettagli

Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale

Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale DISCIPLINARE TECNICO Allegato A al Capitolato d Oneri 1 Premessa Il presente capitolato tecnico

Dettagli

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma)

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Appalto per l Affidamento del Servizio di MANUTENZIONE, MONITORAGGIO E CONDUZIONE DEI SERVIZI DI SERVER FARM dell Azienda Sanitaria Locale Roma H compresa la realizzazione di due progetti IT finalizzati

Dettagli

64465705DA ART. 990929, 1 - AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE.

64465705DA ART. 990929, 1 - AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. RDO990929 Specifiche prestazionali e lettera di invito a gara informale per l'affidamento, mediante RDO Numero 990929, della fornitura, installazione e servizi di configurazione software Oracle Database

Dettagli

Allegato III CONDIZIONI DI SERVIZIO

Allegato III CONDIZIONI DI SERVIZIO CONSORZIO COMUNI B.I.M. DI VALLE CAMONICA Procedura per l individuazione di un socio privato che partecipi alla costituzione di una società di capitali nella forma di società a responsabilità limitata

Dettagli

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE CITTÀ DI RAGUSA www.comune.ragusa.it SETTORE XIV Corpo di Polizia Municipale Via M. Spadola n 56 97100 Ragusa Tel. 0932 244211 676771 Fax 0932 248826 e mail polizia.municipale@comune.ragusa.it OGGETTO:

Dettagli

CONTRATTO DI FORNITURA SERVIZIO DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE SOFTWARE E PICCOLI COMPONENTI HARDWARE DELLE APPARECCHIATURE INFORMATICHE DELLA

CONTRATTO DI FORNITURA SERVIZIO DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE SOFTWARE E PICCOLI COMPONENTI HARDWARE DELLE APPARECCHIATURE INFORMATICHE DELLA CONTRATTO DI FORNITURA SERVIZIO DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE SOFTWARE E PICCOLI COMPONENTI HARDWARE DELLE APPARECCHIATURE INFORMATICHE DELLA C.C.I.A.A. DI LODI. Periodo 1/07/2012 30/06/2015 1 FRA Camera

Dettagli

Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale

Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale DISCIPLINARE TECNICO Allegato A al Capitolato d Oneri 1 Premessa Il presente capitolato tecnico

Dettagli

CAPITOLATO ART. 1 ENTE APPALTANTE. Comune di Castrolibero, via XX Settembre snc, 87040 Castrolibero (CS). ART. 2 OGGETTO DELL APPALTO

CAPITOLATO ART. 1 ENTE APPALTANTE. Comune di Castrolibero, via XX Settembre snc, 87040 Castrolibero (CS). ART. 2 OGGETTO DELL APPALTO CAPITOLATO ART. 1 ENTE APPALTANTE Comune di Castrolibero, via XX Settembre snc, 87040 Castrolibero (CS). ART. 2 OGGETTO DELL APPALTO Il Comune di Castrolibero intende affidare il servizio di manutenzione

Dettagli

Autorità per l Informatica nella Pubblica Amministrazione

Autorità per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Autorità per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Lotto 2 - Interoperabilità Allegato C/1 INDICE PROGETTO TECNICO INDICE DEL PROGETTO 1 SERVIZI PER L'INTEROPERABILITÀ NEL DOMINIO DELLA RETE UNITARIA

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE

TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE I.C.T. Information and Communication Technology TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI

Dettagli

1. ASSISTENZA ALL'AVVIO IN ESERCIZIO DEL SISTEMA... 3 2. ADDESTRAMENTO DEGLI UTENTI DEL SISTEMA... 4 3. ASSISTENZA TECNICA IN GARANZIA...

1. ASSISTENZA ALL'AVVIO IN ESERCIZIO DEL SISTEMA... 3 2. ADDESTRAMENTO DEGLI UTENTI DEL SISTEMA... 4 3. ASSISTENZA TECNICA IN GARANZIA... INDICE 1. ASSISTENZA ALL'AVVIO IN ESERCIZIO DEL SISTEMA... 3 2. ADDESTRAMENTO DEGLI UTENTI DEL SISTEMA... 4 3. ASSISTENZA TECNICA IN GARANZIA... 6 3.1. SERVICE LEVEL AGREEMENT... 7 3.2. PRESCRIZIONI DEL

Dettagli

2) Domanda Strutture logistiche per laboratorio e Magazzino

2) Domanda Strutture logistiche per laboratorio e Magazzino Gara a procedura aperta per l affidamento di servizi di supporto tecnico-informatico agli u- tenti dei sistemi informativi gestionali di ENAV S.p.A. CHIARIMENTI A seguito di richiesta di chiarimenti ed

Dettagli

Allegato tecnico Legalinvoice Luglio 2014 InfoCert Vers. 1.0 Pag. 1 di 13. Legalinvoice - Allegato Tecnico

Allegato tecnico Legalinvoice Luglio 2014 InfoCert Vers. 1.0 Pag. 1 di 13. Legalinvoice - Allegato Tecnico InfoCert Vers. 1.0 Pag. 1 di 13 Legalinvoice - Allegato Tecnico InfoCert Vers. 1.0 Pag. 2 di 13 Sommario Novità introdotte rispetto alla precedente emissione... 3 1 Introduzione... 4 2 Riferimenti normativi...

Dettagli

SOLUTIVA S.R.L. SOLUZIONI E SERVIZI INFORMATICI

SOLUTIVA S.R.L. SOLUZIONI E SERVIZI INFORMATICI SOLUTIVA S.R.L. SOLUZIONI E SERVIZI INFORMATICI 1 di 8 INDICE I Valori di Solutiva pag. 3 La Mission Aziendale pag. 4 La Manutenzione Hardware pag. 5 Le Soluzioni Software pag. 6 Il Networking pag. 7 I

Dettagli

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014.

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014. CAPITOLATO D ONERI Art. 1 Oggetto del servizio, durata e compenso.

Dettagli

REGIONE BASILICATA. Contratto di prestazione di servizi

REGIONE BASILICATA. Contratto di prestazione di servizi REGIONE BASILICATA Contratto di prestazione di servizi PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO QUINQUENNALE DEL SERVIZIO DI GESTIONE E MANUTENZIONE DEL SISTEMA INFORMATICO DELL AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli Nord- Ente Pubblico non economico

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli Nord- Ente Pubblico non economico AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI OFFERTE TECNICHE PER LA REALIZZAZIONE DEL PORTALE INTERNET L Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili del Circondario del Tribunale di Napoli

Dettagli

CARTA dei SERVIZI. Servizi Informatici. di Dario Folli. Pagina 1 di 6 SERVIZI

CARTA dei SERVIZI. Servizi Informatici. di Dario Folli. Pagina 1 di 6 SERVIZI Pagina 1 di 6 CARTA dei? Pagina 2 di 6 per Hardware e Software di BASE Analisi, Progetto e Certificazione Sistema Informatico (HW e SW di base) Le attività di Analisi, Progetto e Certificazione del Sistema

Dettagli

Requisiti software (Capitolato Tecnico) per l implementazione di un software per la gestione della fatturazione passiva

Requisiti software (Capitolato Tecnico) per l implementazione di un software per la gestione della fatturazione passiva Requisiti software (Capitolato Tecnico) per l implementazione di un software per la gestione della fatturazione passiva Ing. Stefano Serra E-MAIL: stefano.serra@asppalermo.org 1 Informazioni sul documento

Dettagli

89900 - Vibo Valentia - Piazza Martiri d Ungheria - P.I. 00302030796 Telefono 0963/599111 - Telefax 0963/43877

89900 - Vibo Valentia - Piazza Martiri d Ungheria - P.I. 00302030796 Telefono 0963/599111 - Telefax 0963/43877 89900 - Vibo Valentia - Piazza Martiri d Ungheria - P.I. 00302030796 Telefono 0963/599111 - Telefax 0963/43877 GARA INFORMALE PER L INDIVIDUAZIONE DI UNA DITTA CUI AFFIDARE IL SERVIZIO DI ASSISTENZA E

Dettagli

Capitolato tecnico. Servizio di gestione dei posti di lavoro on-site della direzione generale dell Enpals.

Capitolato tecnico. Servizio di gestione dei posti di lavoro on-site della direzione generale dell Enpals. Capitolato tecnico Servizio di gestione dei posti di lavoro on-site della direzione generale dell Enpals. Gestione posti di lavoro - Capitolato Tecnico - 1 INDICAZIONI E RIFERIMENTI PRELIMINARI L Enpals

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

ALLEGATO N. 2 AL BANDO DI GARA

ALLEGATO N. 2 AL BANDO DI GARA ALLEGATO N. 2 AL BANDO DI GARA DELLA GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSISTENZA TECNICA, MANUTENZIONE E MONITORAGGIO SOFTWARE/HARDWARE DELL UNIVERSITA DELLA VALLE D AOSTA - UNIVERSITE

Dettagli

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI:

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI: IL PRESIDENTE VISTO il decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e successive modifiche ed integrazioni, in particolare l art. 8, comma 2, ai sensi del quale l Autorità stabilisce le norme sulla propria

Dettagli

Prot. n. 1874/c3a Torino, 08/07/2013 Spett.le DITTA

Prot. n. 1874/c3a Torino, 08/07/2013 Spett.le DITTA LICEO SCIENTIFICO STATALE PIERO GOBETTI Sede V. Maria Vittoria n. 39/bis 10123 Torino Tel. 011/817.41.57 011/839.52.19 - Fax 011/839.58.97 Succursale v. Giulia di Barolo 33 10124 Torino Tel. 011/817.23.25

Dettagli

Indice. Indice V INTRODUZIONE... XIII PARTE PRIMA... 1

Indice. Indice V INTRODUZIONE... XIII PARTE PRIMA... 1 Indice V Indice INTRODUZIONE................................................ XIII PARTE PRIMA...................................................... 1 1 Il business delle reti di computer.........................................

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE CIG 543712162F

CAPITOLATO SPECIALE CIG 543712162F CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO ELETTRONICI IN FAVORE DEI DIPENDENTI DELLE SOCIETÀ DEL GRUPPO SALERNO ENERGIA CIG 543712162F Art. 1 Oggetto

Dettagli

Articolo 3. Modalità di svolgimento del servizio di assistenza e manutenzione

Articolo 3. Modalità di svolgimento del servizio di assistenza e manutenzione COMUNE DI FUCECCHIO Prot. n. 2063 del 21/01/2013 Spett.le Ditta Insielmercato SpA Località Patriciano, 99 Area Scienze Park 34149 Trieste PEC insielmercato@legalmail.it Oggetto: Proposta contrattuale per

Dettagli

Pubblicazione informazioni integrative e correttive

Pubblicazione informazioni integrative e correttive Gara per la fornitura dei servizi di assistenza tecnica e manutenzione per i sistemi dipartimentali e per gli impianti LAN ubicati presso gli uffici centrali e periferici della Regione Basilicata. CIG:

Dettagli

2 DESCRIZIONE DEI SERVIZI

2 DESCRIZIONE DEI SERVIZI Premessa In generale i servizi di un Full Service Provider sono più o meno paragonabili. Qui di seguito viene descritto il servizio di Firewalling specifico di un fornitore ma di contenuto assolutamente

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

un rapporto di collaborazione con gli utenti

un rapporto di collaborazione con gli utenti LA CARTA DEI SERVIZI INFORMATICI un rapporto di collaborazione con gli utenti La prima edizione della Carta dei Servizi Informatici vuole affermare l impegno di Informatica Trentina e del Servizio Sistemi

Dettagli

CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING

CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING Il servizio, fornito attraverso macchine server messe

Dettagli

Specifiche per l'offerta Monitoraggio remoto delle infrastrutture

Specifiche per l'offerta Monitoraggio remoto delle infrastrutture Panoramica sul Servizio Specifiche per l'offerta Monitoraggio remoto delle infrastrutture Questo Servizio fornisce i servizi di monitoraggio remoto delle infrastrutture (RIM, Remote Infrastructure Monitoring)

Dettagli

www.ater.vr.it., protocolloatervr@legalmail.it.

www.ater.vr.it., protocolloatervr@legalmail.it. A.T.E.R. Azienda Territoriale per l Edilizia Residenziale della Provincia di VERONA Piazza Pozza 1/c,d,e - 37123 VERONA telefono 045-8062411 telefax 045-8062432 E-mail: info@ater.vr.it www.ater.vr.it.,

Dettagli

Disciplinare per l uso dei sistemi informativi nell Unione Reno Galliera e nei comuni aderenti

Disciplinare per l uso dei sistemi informativi nell Unione Reno Galliera e nei comuni aderenti Disciplinare per l uso dei sistemi informativi nell Unione Reno Galliera e nei comuni aderenti Approvato con Delibera di Giunta N. 19 del 29/06/2010 Parte I Aspetti generali e comportamentali... 2 Art.

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L ASSISTENZA TECNICA DEL SISTEMA RIS/PACS.

PROCEDURA APERTA PER L ASSISTENZA TECNICA DEL SISTEMA RIS/PACS. 1 PROCEDURA APERTA PER L ASSISTENZA TECNICA DEL SISTEMA RIS/PACS. CAPITOLATO TECNICO 1 OGGETTO Il presente appalto prevede la manutenzione ordinaria ed evolutiva del sistema RIS PACS a marchio FujiFilm

Dettagli

CAPITOLATO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSISTENZA TECNICA E MANUTENZIONE HARDWARE E SOFTWARE PER IL PERIODO 2016-2017 PER L ICRCPAL

CAPITOLATO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSISTENZA TECNICA E MANUTENZIONE HARDWARE E SOFTWARE PER IL PERIODO 2016-2017 PER L ICRCPAL MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA CULTURALI E DEL TURISMO Istituto Centrale per il Restauro e la Conservazione del Patrimonio Archivistico e Librario Via Milano, 76-00184 ROMA CAPITOLATO PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

CONTRATTO DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE HARDWARE SOFTWARE DELLA RETE TELEMATICA DELL ISTITUTO E DELLE POSTAZIONI DELL AREA AMMINISTRATIVA

CONTRATTO DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE HARDWARE SOFTWARE DELLA RETE TELEMATICA DELL ISTITUTO E DELLE POSTAZIONI DELL AREA AMMINISTRATIVA ISTITUTO MAGISTRALE STATALE CAMILLO FINOCCHIARO APRILE Liceo delle Scienze Umane Liceo delle scienze umane con opzione economico-sociale 90144 PALERMO ( PA ) C.M. PAPM010003 VIA CILEA - TEL. 091/343509

Dettagli

Capitolato Speciale. Art. 1 OGGETTO

Capitolato Speciale. Art. 1 OGGETTO Capitolato Speciale In attuazione della Determinazione CED N. del Codice CIG 536334002F Allegato alla lettera d invito prot. Procedura negoziata mediante cottimo fiduciario per prestazioni di servizi per

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO TRA

SCHEMA DI CONTRATTO TRA SCHEMA DI CONTRATTO Repertorio n. del REGIONE PUGLIA Contratto relativo ai Servizi di assistenza tecnica e supporto alle attività, connesse all'applicazione dei Regolamenti (CE) 1083/2006 e 1828/06, dell'autorità

Dettagli

COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese

COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese MODALITA PER IL CORRETTO UTILIZZO DEL SISTEMA INFORMATICO COMUNALE Approvato con delib. G.C. n. 9 del 21.01.2006 - esecutiva Per l utilizzo corretto del sistema informatico,

Dettagli

Procedura aperta per l'affidamento triennale del servizio di gestione e manutenzione del sistema informatico dell'irccs/crob CIG.

Procedura aperta per l'affidamento triennale del servizio di gestione e manutenzione del sistema informatico dell'irccs/crob CIG. QUESITO N.1 Procedura aperta per l'affidamento triennale del servizio di gestione e manutenzione del sistema informatico dell'irccs/crob CIG.: 620254560D A) Atteso che il capitolato Tecnico Allegati 1

Dettagli

ALLEGATO GMR - Gestione e Manutenzione Reti

ALLEGATO GMR - Gestione e Manutenzione Reti AZIENDA OSPEDALIERA SAN CARLO Via Potito Petrone 85100 Potenza - Tel. 0971-61 11 11 Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 ALLEGATO GMR - PROCEDURA APERTA PER LA GESTIONE E MANUTENZIONE DEL SISTEMA INFORMATICO

Dettagli

< Torna ai Corsi di Informatica

< Torna ai Corsi di Informatica < Torna ai Corsi di Informatica Corso Tecnico Hardware e Software Certificato 1 / 7 Profilo Professionale l corso mira a formare la figura di Tecnico Hardware e Software, che conosce la struttura interna

Dettagli

Risorsa N 033863. Inglese Buono Spagnolo Buono

Risorsa N 033863. Inglese Buono Spagnolo Buono Risorsa N 033863 DATI ANAGRAFICI: Nato nel : 1973 Residente a : Roma ISTRUZIONE E CERTIFICAZIONI: Diploma di Maturità Scientifica LINGUE STRANIERE: Inglese Buono Spagnolo Buono COMPETENZE INFORMATICHE:

Dettagli

Sistemi Informatici e Telematici A.R.T.E. GENOVA

Sistemi Informatici e Telematici A.R.T.E. GENOVA Sistemi Informatici e Telematici A.R.T.E. GENOVA Quadro Generale Giugno 2012 PREMESSA Lo scopo di queste pagine è quello di schematizzare in termini generali lo stato attuale dell'informatizzazione di

Dettagli

Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 UNIMATICA S.p.A.

Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 UNIMATICA S.p.A. Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 pag. 1 di 12 Revisione Data Motivo Revisione Redatto da Approvato da 1.0 03/10/2009 Emissione Andrea

Dettagli

FORNITURA DI SERVIZI DI ASSISTENZA MANUTENZIONE E CONDUZIONE DEL CENTRO UNICO PRENOTAZIONI DELL AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

FORNITURA DI SERVIZI DI ASSISTENZA MANUTENZIONE E CONDUZIONE DEL CENTRO UNICO PRENOTAZIONI DELL AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA FORNITURA DI SERVIZI DI ASSISTENZA MANUTENZIONE E CONDUZIONE DEL CENTRO UNICO PRENOTAZIONI DELL AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA 1. PREMESSE ED OBIETTIVI CAPITOLATO TECNICO Il CUP Centro

Dettagli

Le sottoscritte parti:

Le sottoscritte parti: Contratto per la fornitura dei servizi di assistenza e Gestione delle Postazioni di Lavoro CRS-SISS a favore delle Farmacie, che svolgono attività sul territorio della Regione Lombardia. Le sottoscritte

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO PER LA CONDUZIONE

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Comprensivo Statale Gino Capponi. Prot. n. 1689/B15 Milano, 21 aprile 2016 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Comprensivo Statale Gino Capponi. Prot. n. 1689/B15 Milano, 21 aprile 2016 IL DIRIGENTE SCOLASTICO Prot. n. 1689/B15 Milano, 21 aprile 2016 Al Sito web della Scuola All albo dell istituto A tutti gli interessati Oggetto: Bando di gara Amministratore di sistema - Amministratore di rete - manutenzione

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTAL ALLEGATO 4 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO PER ANNI 3 DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO

Dettagli

NORME TECNICHE DI FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA DI ACQUISTI TELEMATICI (PORTALE)DI ACQUALATINA S.P.A.

NORME TECNICHE DI FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA DI ACQUISTI TELEMATICI (PORTALE)DI ACQUALATINA S.P.A. NORME TECNICHE DI FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA DI ACQUISTI TELEMATICI (PORTALE)DI ACQUALATINA S.P.A. INDICE 1. Oggetto... 3 2. Sistema di qualificazione..3 3. Dotazione tecnica minima per l'accesso al portale

Dettagli

- 5 DiC. Oggetto: Assistenza 2015 , N. Spett.le Comune di Verdellino Provincia di Bergamo. Offerta n. 234/2014 del 04/12/2014 rev.

- 5 DiC. Oggetto: Assistenza 2015 , N. Spett.le Comune di Verdellino Provincia di Bergamo. Offerta n. 234/2014 del 04/12/2014 rev. Spett.le Comune di Verdellino Provincia di Bergamo Offerta n. 234/2014 del 04/12/2014 rev. O Oggetto: Assistenza 2015 Con la presente abbiamo il piacere di formulare l'offerta di assistenza relativa all'annualità

Dettagli

PROGRAMMA CORSO SISTEMISTA INFORMATICO

PROGRAMMA CORSO SISTEMISTA INFORMATICO PROGRAMMA CORSO SISTEMISTA INFORMATICO Corso Sistemista Junior OBIETTIVI L obiettivo dei corsi sistemistici è quello di fornire le conoscenze tecniche di base per potersi avviare alla professione di sistemista

Dettagli

REGIONE BASILICATA. Contratto di prestazione di servizi

REGIONE BASILICATA. Contratto di prestazione di servizi REGIONE BASILICATA Contratto di prestazione di servizi PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO QUINQUENNALE DEL SERVIZIO DI GESTIONE E MANUTENZIONE DEL SISTEMA INFORMATICO DELL AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE

Dettagli

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE. Quesito n. 1 Per partecipare alla gara è necessario il possesso della certificazione ISO 20000:2005?

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE. Quesito n. 1 Per partecipare alla gara è necessario il possesso della certificazione ISO 20000:2005? Procedura aperta per fornitura chiavi in mano di una suite applicativa gestionale Web based completamente integrata e comprensiva dei relativi servizi di assistenza e manutenzione QUESITI E RISPOSTE Quesito

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO DEL SERVIZIO

SCHEMA DI CONTRATTO DEL SERVIZIO SCHEMA DI CONTRATTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE Regione Puglia Schema di Contratto del Servizio di Gestione Pag. 1 di 8 SCHEMA DI CONTRATTO PER SERVIZIO DI GESTIONE Tra L Ente Regione Puglia codice fiscale

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO Acquisizione di n. 1 Server Proxy SIP Open Voice

CAPITOLATO TECNICO Acquisizione di n. 1 Server Proxy SIP Open Voice CAPITOLATO TECNICO Acquisizione di n. 1 Server Proxy SIP Open Voice 1. OGGETTO DELL APPALTO L Università degli Studi di Firenze ha un Sistema di Fonia costituito da 12 diverse centrali VoIP che utilizzano

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

Remote Service Solution. Descrizione del Servizio

Remote Service Solution. Descrizione del Servizio Remote Service Solution Descrizione del Servizio Redattore: Alberto Redi Luogo e Data Lugano, 25 Novembre 2008 Status: Finale All attenzione di: Protocollo: Security Lab Sagl ViaGreina 2 - CH 6900 Lugano

Dettagli

COMPUTERASSIST OPEN-ICT MISSION. Cambia ambiente di lavoro. Passa all'open Source e Linux.

COMPUTERASSIST OPEN-ICT MISSION. Cambia ambiente di lavoro. Passa all'open Source e Linux. OPEN-ICT Open-ict sviluppa progetti di Information & Communication Technology con l'ausilio di prodotti Open Source per aziende e professionisiti. Open-ict accompagna le imprese nel percorso di innovazione

Dettagli

Art. 2. Destinatari della fornitura Destinataria della linea HDSL è la Biblioteca Centrale della Regione siciliana, in Via Vittorio Emanuele,

Art. 2. Destinatari della fornitura Destinataria della linea HDSL è la Biblioteca Centrale della Regione siciliana, in Via Vittorio Emanuele, C APITOLATO S PEC IALE D O NERI Pubblico incanto per la fornitura del servizio di installazione di n. 2 connessioni comprensi ve di apparato di tele comuni cazi oni Art. 1. Oggetto dell appalto Il presente

Dettagli

Allegato 1 al Contratto

Allegato 1 al Contratto CONCESSIONE DI DIRITTI D USO SU RISORSE DELLA RETE PUBBLICA REGIONALE (RPR) ai sensi della D.G.R. n.1373 del 18 luglio 2014 Allegato 1 al Contratto PROCEDURE, TEMPISTICHE, SLA, PENALI 1 INDICE 1. PREMESSA

Dettagli

Riferimenti generali per l'estensione di capitolati d'oneri per sistemi ed apparecchiature da integrare con i Sistemi Informativi Aziendali

Riferimenti generali per l'estensione di capitolati d'oneri per sistemi ed apparecchiature da integrare con i Sistemi Informativi Aziendali SIA Via Candiani, 2 205 Legnano Responsabile: Domenico Nilo Mazza +390331449131 +390331449.820 sistemiinformativi@ao-legnano.it SIA-RU.dot Ed. 1 del 11/1/2010 AZIENDA OSPEDALIERA Ospedali: Legnano - Cuggiono

Dettagli

COMUNE DI BALLAO ALLEGATO ALLA DELIBERA G.C. N.11/06.04.2012

COMUNE DI BALLAO ALLEGATO ALLA DELIBERA G.C. N.11/06.04.2012 COMUNE DI BALLAO Piazza E. Lussu n.3 ~ 09040 Ballao (Cagliari) ~ 070/957319 ~ Fax 070/957187 C.F. n.80001950924 ~ P.IVA n.00540180924 ~ c/c p. n.16649097 ALLEGATO ALLA DELIBERA G.C. N.11/06.04.2012 PIANO

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO PER LA GESTIONE

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE IN AMBIENTE WIRELESS MACROCOMPETENZE Il soggetto è in grado di:

TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE IN AMBIENTE WIRELESS MACROCOMPETENZE Il soggetto è in grado di: Individuare e formalizzare i requisiti dei 1. scambiare informazioni usare modelli strutturati di interazione con il con il cliente al fine di cliente; individuare i requisiti di interpretare le richieste

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO EDISU PIEMONTE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI MANUTENZIONE HARDWARE E SOFTWARE CIG [4323366A7A] CAPITOLATO TECNICO 1 Art. 1 Oggetto della procedura di cottimo fiduciario Il presente

Dettagli

rete mobile con costi a carico dell utente secondo il piano tariffario del gestore di telefonia mobile utilizzato.

rete mobile con costi a carico dell utente secondo il piano tariffario del gestore di telefonia mobile utilizzato. CAPITOLATO D'ONERI per la gestione del Servizio di Call Center informativo e di ricezione, trattamento, registrazione e trasmissione segnalazioni di disservizi C.I.G. n. 354552649C ***** Art. 1 Oggetto

Dettagli

Oggetto: Avviso di gara a licitazione privata per contratto di manutenzione ed assistenza tecnica informatica hardware/software

Oggetto: Avviso di gara a licitazione privata per contratto di manutenzione ed assistenza tecnica informatica hardware/software Prot. n. 3318/C15 Cava de Tirereni,29/10/2014 Oggetto: Avviso di gara a licitazione privata per contratto di manutenzione ed assistenza tecnica informatica hardware/software IL DIRIGENTE SCOLASTICO. Vista

Dettagli

Oggetto: Proposta contrattuale per l affidamento del servizio di manutenzione degli orologi marcatempo Solari e relativo software di gestione.

Oggetto: Proposta contrattuale per l affidamento del servizio di manutenzione degli orologi marcatempo Solari e relativo software di gestione. COMUNE DI FUCECCHIO Prot. n. 31278 del 14/12/2012 Spett.le Ditta Dataaccess Consulting Srl Via Don Milani 18 51031 - Agliana (PT) PEC dataccess@pec.it Oggetto: Proposta contrattuale per l affidamento del

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI INFORMATICI

COMUNE DI ROSSANO VENETO DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI INFORMATICI COMUNE DI ROSSANO VENETO SERVIZI INFORMATICI DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI INFORMATICI Allegato A) INDICE 1 INTRODUZIONE 2 ASPETTI GENERALI 2.1 Contenuti 2.2 Responsabilità 2.3 Applicabilità

Dettagli

ERRATA CORRIGE AL DISCIPLINARE DI GARA

ERRATA CORRIGE AL DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: gara a procedura aperta ai sensi del D. Lgs. 157/95 e s.m.i., per l affidamento dei servizi professionali per il supporto nella realizzazione di progetti e servizi di gestione degli ambienti del

Dettagli

PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE DEL PARCO HARDWARE COMUNALE BIENNIO 2013-2014 CIG: Z1908B1D71

PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE DEL PARCO HARDWARE COMUNALE BIENNIO 2013-2014 CIG: Z1908B1D71 COMUNE DI FUCECCHIO Provincia di Firenze PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE DEL PARCO HARDWARE COMUNALE BIENNIO 2013-2014 CIG: Z1908B1D71 CAPITOLATO Articolo

Dettagli

ELABORATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ALLEGATO 1)

ELABORATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ALLEGATO 1) COMUNE DI MIRA Provincia di Venezia Via Livorno, 4-30034 Mira (Ve) - Tel. 041/56.28.362 - Fax 041/42.47.77 Indirizzo Internet: www.comune.mira.ve.it - PEC: comune.mira.ve@pecveneto.it Settore Servizi al

Dettagli

Normalizzazione del Sistema Informativo dell Istituto FORNITURA DI PRODOTTI SOFTWARE IBM PER IL SISTEMA INFORMATIVO DELL INPDAP

Normalizzazione del Sistema Informativo dell Istituto FORNITURA DI PRODOTTI SOFTWARE IBM PER IL SISTEMA INFORMATIVO DELL INPDAP INPDAP Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Gara per la fornitura di prodotti software per il Sistema Informativo dell INPDAP Normalizzazione del Sistema Informativo

Dettagli

COMUNE DI COSTACCIARO PG CAPITOLATO D ONERI E DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI COSTACCIARO PG CAPITOLATO D ONERI E DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI COSTACCIARO PG CAPITOLATO D ONERI E DISCIPLINARE DI GARA Art. 1 - Oggetto del servizio Il presente capitolato d oneri e disciplinare di gara riguarda i servizi tecnici da espletare per la realizzazione

Dettagli

Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore)

Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore) Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore) 1. L hardware del PC (3 Lezioni - 9 ore) 2. Troubleshooting (1 Lezione - 3 ore) 3. Ambiente Operativo (5 Lezioni - 15 ore) 4.

Dettagli

Condizioni Generali Fornitura servizio di connettività tramite DSL di KpnQwest Italia Spa

Condizioni Generali Fornitura servizio di connettività tramite DSL di KpnQwest Italia Spa Condizioni Generali Fornitura servizio di connettività tramite DSL di KpnQwest Italia Spa 1. DEFINIZIONI KQI La persona giuridica KpnQwest Italia SpA, fornitore di servizi DSL. RIVENDITORE La persona giuridica

Dettagli

Percorso Formativo C1

Percorso Formativo C1 1 Piano Nazionale di Formazione degli Insegnanti sulle Tecnologie dell'informazione e della Comunicazione Percorso Formativo C1 Modulo 1 Infrastrutture informatiche all'interno di un istituto scolastico

Dettagli

Attraverso l esperienza ed il continuo aggiornamento, operiamo con competenza e professionalità.

Attraverso l esperienza ed il continuo aggiornamento, operiamo con competenza e professionalità. Attraverso l esperienza ed il continuo aggiornamento, operiamo con competenza e professionalità. LA SOCIETÀ COMPETENZE SERVIZI CONSULENZA E METODOLOGIA APPLICATA ASSISTENZA TECNICA CONNETTIVITÀ E SICUREZZA

Dettagli

COMUNE DI CONDOVE PROVINCIA DI TORINO Piazza Martiri della Libertà n.7 10055 CONDOVE Tel. 0119643102 Fax 0119644197

COMUNE DI CONDOVE PROVINCIA DI TORINO Piazza Martiri della Libertà n.7 10055 CONDOVE Tel. 0119643102 Fax 0119644197 COMUNE DI CONDOVE PROVINCIA DI TORINO Piazza Martiri della Libertà n.7 10055 CONDOVE Tel. 0119643102 Fax 0119644197 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 67 OGGETTO: ASSISTENZA INFORMATICA.

Dettagli

U.O. Sistema Informativo e Automazione. Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge Finanziaria 2008)

U.O. Sistema Informativo e Automazione. Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge Finanziaria 2008) COMUNE DI RAVENNA U.O. Sistema Informativo e Automazione Lett. a. Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge Finanziaria 2008) La Legge Finanziaria 2008

Dettagli

Allegato 4: Capitolato Tecnico

Allegato 4: Capitolato Tecnico Gara a procedura aperta per l affidamento dei Servizi di manutenzione software ed assistenza all utente per i Sistemi Informativi della Ragioneria e del Personale della Regione Puglia Allegato 4: Capitolato

Dettagli

ALLEGATO 1 RETE D UNIVERSITA

ALLEGATO 1 RETE D UNIVERSITA ALLEGATO 1 RETE D UNIVERSITA INDICE - Rete dati - Descrizione fisica e logica. - Protocolli ed indirizzamento - Referenti informatici di struttura - Servizi: - Sicurezza - DNS - Posta elettronica d Ateneo

Dettagli

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE CAPITOLATO TECNICO DI GARA CIG 5302223CD3 SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura...

Dettagli

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto)

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto) PROGETTO DI UNA SEMPLICE RETE Testo In una scuola media si vuole realizzare un laboratorio informatico con 12 stazioni di lavoro. Per tale scopo si decide di creare un unica rete locale che colleghi fra

Dettagli