REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CO ITI. Sezione di controll o per la Regione T rentino-alto Adige/Siidtirol Sede di Trento. Consigliere (re la t ore)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CO ITI. Sezione di controll o per la Regione T rentino-alto Adige/Siidtirol Sede di Trento. Consigliere (re la t ore)"

Transcript

1 COR TE DEI CONTI - CODICE UFF. U09 l l DOC. INTERNO N del 18/ Delibe razione n. 4 /2016/FRG REPUBBLICA ITALIANA la CORTE DEI CO ITI Sezione di controll o per la Regione T rentino-alto Adige/Siidtirol Sede di Trento composta dai Magistrati: dott. Diodoro VALENTE dott. Gianfranco POSTAL don. Massimo AGLIOCCHJ Presidente Consigliere (re la t ore) Primo R eferendario Nell a Camera di consiglio del giorno l 8 febbraio 2016 VISTI gli art t. 97, l 00 e 125 della Costituzione; VISTO il d.p.h. 31 agosto 1972, n. 670 recante l'approvazione del testo unico dell e leggi costituzionali concernenti lo Statuto speciale per il Trentino-Aito Adige; VISTO il d.p.r. 15 luglio 1988, n. 305, istitutivo dell e Sezioni di co ntrollo della Corte dei conti di Trento e di Bolzano, e sue successive modificazioni; VISTO il te to unico delle leggi sulla Corte dei conti, approvato co n il Regio Decreto 12 luglio 1934, n. 1214, c sue successive modificazioni; VISTA la legge 14 ge nnaio 1994, n. 20; VI STO il decreto legge 10 ottobre 2012, n. 174, co nvertito con mod ificazioni dicembre 2012, ;,,, '-... '... ' y / '---~ ~~.... ~..., \ l.

2 V ISTO il d.p.c.m. del 21 di cembre 2012, pubblicato sull a G.U. n. 28 del 2 febbraio 20] 3, con il quale sono s ta le recepite le linee guida, deliberale in data 6 dicembre 2012 dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province a utonome eli Trento e Bolzano, s ul rendiconto di esercizio a nnuale a pprovato d ai gruppi consilia ri dei consigli regionali a i sensi dell'art. l, comma 9, del sopracitalo decreto legge n. 174/2012; V ISTA la deliberazione delle Sezioni riunite dell a Corle dei conti n. 14/2000 del16 giugno 2000, e successive modifiche ed inlegrazioni, che h a approvato il regolamento per l'organizzazione d elle funzioni di controllo d ell a Co rte dci conti; VISTA la Sentenza n. 39/2014 della Co rte costituzionale, con riferimento a i commi da 9 a 12 dell' articolo l del decreto legge 174/2012; VISTA la Sentenza n. 59/2014/EL dell e Sezionj Riunite, in sede giu risdizionale, della Co rte dei conti; VISTA la deliberazione del Consiglio dell a R egione autonoma Trentino Alto Adige/Siidtiroln. 33 del l O settembre 2013, recante " R egolamento concernente interventi a fa vore dei gruppi consiliari regiona li e relativa cnd iconlazione"; VISTA la do eu mentazione in via la d al P residente del Consiglio regionale con n ola n. 366/Con Reg. d i dala 4 febbraio 2016 e per venuta in data 4 febbraio 2016, prot. n ; VISTA l'ordinanza n. 4 del ll febbraio 2016, con la quale il Presidente della Sezione h a convocato il Collegio per l'odierna Camera di Consiglio; UDITO il Magi tralo relatore, doll. G ia nfranco Postal. FATTO In data 4 febbraio 2016 (prol. Corlc dei conti n _SC_TN-U09-A) sono pervenuti a questa Sezione regionale di controllo i rendiconti dei gruppi consili ari della R egione autonoma T rentino A llo Adige/Siidtirol riferiti al period o l gennaio - 31 dicembre 2015, trasmessi con nota di dala 4 febbraio 2016, prol. n. 366, a firma del Presidente del Consiglio della R egione medesima: I. "Uni one p er il Trentino'' II. III. " Team A utonomie- BurgerUnion" " Lega Iord Trentino - Forza I talia" 2

3 IV. v. V T. VII. VIII. l X. x. XI. XII. XIII. X IV. "Union Autonomista Ladina" "Sud tiroler Volkspartei" "Gruppo Misto" " Movimento 5 Stelle- 5 Sterne Bewegung - Moviment 5 Stciles" "Siid-Tiroler F reiheit" " Partito Democratico d el T re ntino-alto Adige/Si.idtirol" "Amministrare e Civ ica Trentina" " Partito Autonomi ta Trentino T irolese" " Progetto T rentino" " Di e Frcihei tlichen" " Verde- Gri.ine F raktion- Grupa Verda" I suddetti documenti contabili sono stati in via ti a questa Sezione di controllo in base a quanto p revisto dall 'a rt. 9, comma 3, della d eli berazione del Co nsiglio regionale n. 33/201 3, recante il " R egola mento concernente interventi a favore dei g ruppi consiliari regionali e relativa rendicontazione", di seguito richi amato come " Regolamento 33/2013". D T RITTO La disciplina del finanziamento d ei gruppi consilia ri dell a R egione autonoma Trentino Alto Ad igc/si.idtirol è contenuta nel R egolamento approvato con la cita ta deliberazione n. 33, di data l O settembre 2013, del Consiglio regionale, in vigore dall' insediamento della XV Legisla tura (2 2 novembre 20 J 3). Il predetto Regolamento adegua la disciplina del Consiglio regionale, in ma teria di interventi a favore dei gruppi consili ari, a lle disposizioni di cui all'articolo l, commi 9 e da 10 a 12, d el D.L. 174/2013, come convertito dall a Legge 213/201 2 (in seguito indicato come d ecreto legge 174/2012) ed è interamente d edicato all a disciplina K dell 'assegnazione e corresponsione dei contributi, alla individuazione d ell e spese a mmi ss i bi l.\-=;;:<~'... ' anche con rife ri mento alle specifi ch e linee guida contenu te nell 'Allegato A al rego l a~-~ n~~. ' ~,.... \. ' medesimo - ed alla doc umentazione contabile correlata, nonch é all a r cg i o n a f~~ \di '.:: (..'... / ;..:~':l ' trendicontazione e trasmiss ione della rela ti va documentazione a ll a Sezione controllo della Co rt e dei co nti. { "'-" co n seg~ ~ Il te ' l 3

4 L'Allegato A a l Regolamento 33/2013 contiene le " L ince guida per l'approvazione del rendiconto di esercizio annuale dei gruppi...", di cu i a l DPCM 21 dicembre 2012, adottato ai sensi dell'articolo l, co. 9, del decreto-legge 174/2012. Le me nzionate lince guida contengono varie prescrizioni, necessarie per la verifica della regola rità dei rendiconti in term ini di corretta ril cvazione dei fatti di gestione e di regolare tenuta dell a contabilità, no nché di co mpletezza della documentazione in via t a a cor redo del rendi con t o. L'Allegalo A d isciplina, inoltre, i compili d el Presidente d el Gr uppo, la documentazio ne contabile e gli obblighi di tracciabilità dei pagamenti effelluati dal gruppo consiliare (arll. 2, 3 c 4). Il decreto legge 174/2012, con particolare ri fe rimento all 'art. l, commi 9, lo, l l e 12, indica (commi 10, ll e ] 2) le modalità d i esercizio della funzione di controllo est erno attribuila alla Sezione regio nale d i controll o della Corte dci cont i. Tn particolare, le richiama te norme dispongono che, ricevuti i re ndiconti dal Presidente del Consiglio della R egione, ques ta Corte si pronuncia con a pposita delibera sulla regolarità degli stessi entro il termine di 30 giorni. Tullavia, qualora la Sezione regionale di r.ont.mllo ravvisi che il rendiconto del gruppo consiliare o la documentazione trasmessa a corredo non sia co nfo rme a lle prcscn zwm normative, può inviare a l Presidente del Consiglio della R egione, entro 30 giorni dal ri cevimento del rendiconto, una r ichiesta di regolarizzazione, fissa ndo un termine non superiore a 30 giorni per le con trodeduzioni. L 'istanza istruttoria so pend e il termine p er la pronuncia dell a Sezione. * * * T a n to p remesso, la Sezione, nell 'esaminare i re ndiconti rife riti al periodo compreso lra il l gennaio 2015 c il 31 dicembre 2015, h a riscontrato alc un e carenze ed irregolarità ch e necessitano di idonei chiarimenti ed integrazioni documentali, affinché i gru ppi possa no, eventualmente, provved ere a lla regola rizzazionc d ei rendiconti. Si richi ede, pertanto, di fornire a questa Sezione di controll o, entro il termine indicato in d ispo itivo, la documentazione integrativa c le comunicazioni espl icative di segui to indicate co n ri fe ri mento a ciascun Gruppo consili a re: 4

5 I. GrullJlO consiliare " U nione per il Trentino" a ) Correzione d el rendiconto alla voce "Entrate riscosse nell'esercizio" nella quale sono stati erroneamente inclusi i fond i di cassa iniziali relativi all'esercizio precedente, così come già rilevato dal Preside nte d el Consiglio R egionale (con nola prot. n. 366/Cons.reg del 4 febbraio 2016); b) documentazione del possesso da parte del d ipendente del Gruppo F. Pizzi del titolo di studio richies to dal CCPL A utonomie in relazione all ' Area/Livello di inquadramento dei dipendenti s tessi. II. Gr'U(lJlO consiliat e "Team Autonomie- BiirgerUnion" a) Correzione del rendiconto, in modo che v i s ia una effetti va corrispondenza con l'estratto conto bancario, e conseguente correzione degli importi di cassa finali. N el d ettaglio: l. alla voce "Altre entrate" d eve essere aggiunto il versamento in contanti di euro dello a gosto 2015 (ch e poi sarà stornato nell'esercizio 2016), 2. a ll a voce l. " Spesa per il personale" risulta un uscita di cassa di e uro e non d i euro, 3. nel calcolo d el " Fondo di cassa finale per spese di funzionamento" d eve essere tenuto conto a nche delle " Alt re entrate" per interessi attiv i e bonifici Paypal d i 5,68 euro; b) documentazione d el pagam ento d eli 'IRAP, ove dovuta, per gli a nni 2014/2015, precisando il criterio di contabilizzazione di tale uscita nel rendiconto. III. GnlllllO consiliar e "Lega Nord Trentino- Forza Italia" a) P er le spese per il persona le, l'autorizzazione prev ent iva alla spesa da parte d el Presidente del gruppo (art. 2, c. 2, all egalo A, d el R egolamento n. 33/201 3 e a~ t., 4 del Disciplinare interno); b) comunicazione d el valore nominale dci s ingoli vouch er (non leggibili 1n fo tpc,o'pia) '... l consegna li alla sig.ra Segnana S tefa ni a, per il lavoro svolto nel periodo. ~~/0 8- / -/ -,,_,'.., _:;.. ;~.. <-. ;_/ 21/08/2015, il cui va lore nominale complessivo per 24 voucher è pari a 690 eur&;..;,_:_.;_,., _.,. ~ "' / 5

6 c) documentazione del pagamento dell'irap, ove dovuta, p er gli ann1 2014/2015, precisando il criterio di contabilizzazione di tale uscita nel rendiconto. IV. Gruppo consiliare "Union Autonomista Ladina" a) docu me ntazione del pagamento dell'irap, ovc dovu ta, per gl i anm 20 14/2015, prec isando il criterio di co ntabilizzazione di tale uscita nel rendiconto. V. Gmppo consiliare "Siidtiroler Volkspa1 tei" a) Precisazione delle motivazioni sulle spese I NPS-IRAP-I AIL documentale con fatture dello S tudio Commercia listi STOCKER KUNTNER n. 112 del e n. 999 del , in co nsiderazione del fatto che il gruppo non si avvale di prestazioni di lavora tori dipendenti dall' in izio della legisla tura; b) le autorizzazioni p reventive all e s pese (art. 2, c. l, allegato A, del R egolamento n. 33/2013 e a rt. 4 del Disciplinare interno) rela tive alle fatture: STOCKE R KUNTNER n del e IT SYSTF.M KG sas n del ; c) documentazione del pagamento dell'irap, ove dovuta, per gli anni 2014/2015, precisando il criterio di co ntabilizzazione di tale uscita nel rendiconto. VI. Gru)l)lO consiliare "Gm)lpo Misto" a) Attestazione del Presidente del gruppo di veridicità e di correttezza delle spese sostenute dal G ruppo m edesimo (art. 2, comma 2, allegato A, d el Regolamento n. 33/2013); b) documentazione del pagamento dell'irap, ove dovuta, per gli ann 2014/2015, p recisando il cr it erio d i contabilizzazione di tale uscita nel rendiconto. VII. Gmp)lO eonsiliat e " Movimento 5 Stelle - 5 Stem e Bewegung - Moviment 5 Steiles" a) Documentazione a ttestante l'approvazione del R endiconto da parte del Gruppo (art. 8 del regolamento n. 33/2013); b) ferma res la n do la regolarità delle spese, ricollocazione dell a spesa rendi contata alla voce n. 15 non prevista dall 'a llegalo A del Regola mento n. 33/2013, all'in temo delle voci di spesa p reviste dal medesimo Regolamento; 6

7 c) trasmissione di un prospetto relativo al tratlamento di fin e ra pporto m a turato a ll a d a ta del 31/12/201 5, con dimostrazione dell' idoneità delle risorse accantonate per il pagamento di tale voce retributiva; d ) documentazione del pagamento dell 'IRAP, ove dovuta, per gli anm /2015, precisando il criterio di contabilizzazione di tale uscita nel rendiconto. VIII. Gruppo consiliare " Si.id-Tiroler Freiheit" a) Chiarire i richiami, nell e attestazioni di regolarità e nel regolamento intem o del G ruppo, al LandesverordnungNerordnung nr. 3/201 4, da to ch e il riferimento obbligatorio è il Regolamento n. 33/201 3; b) m otivazione del fa llo che il regolamento interno (già oggetto di raccomandazione d a parte dell a Sezione nell a delibera 6/201 5) si limita a dema ndare a ll a dipendente del Gruppo l'effettuazione delle spese pe r acquisti e consulenze varie; c) regolarizzazione dell 'imputazione versamenti IRAP (imputa ti a voce 2 anziché 14); d) trasmissione di un prospetto relativo al trattamento di fin e rapporto maturato a ll a d a ta del 31/12/201 5, con dimostrazione dell 'idoneità delle riso rse accantonate per il p agamento di tale voce retributiva. IX. Gruppo consiliar e "Par tito Democratico del Tt entino-alto Adige/Siidtirol" a) Chiarimenti sull'incremento del costo unitario dell a fornitura di c ui alla fatt. Alcione n. 670 (costo unitario e uro 0,28300), con id era to il richiamo al preventiv o di cui a ll a fatt. Alcione n (costo unitario eu ro 0,22300), determ inante un a umento pari ad e uro I VA; b ) documentazione del p agamento dell'irap, ove dovuta, per gli anni 201 4/2015, precisando il criterio d i contabilizzazione di tale uscita nel rend iconto. X. Gruppo con siliare "Amministrare e Civica Trentina" a) d ocumentazione del p agament o dell'irap, ove dovuta, per gli anni 2014/201 5, precisando il criterio d i contab ilizza zione d i tale uscita nel rendicon tc;. :.: ~.;~.. :

8 XI. Gruppo consiliare "Partito Autonomista Trentino Tirolese" a) Correzione del rendiconto alle voci "Fondo iniziale di cassa per spese d i funzionamento"' e " Fondo iniziale di cassa p er spese di personale" nelle quali so no stati erroneamente in clusi i finanziamenti erogati nell' anno 2015, così come già rilevato dal Presidente del Consiglio R egionale (con nota prot. n. 366/Cons.reg del 4 febbraio 2016); b) motivazione dell' intestazione del conto corrente al gruppo co nsiliare provinciale; r} giustificazione dei prelevamenti in contanti effettuati in data l /10/2015 per euro 800,00 e in data 15/12/2015 per euro 950,00 (acquisto francobolli), posto che il disciplinare interno a ll 'art. 3 co nse nte il prelevamento dal conto corrente di una somma non superiore a 300,00 euro da destinare a cassa contanti per la gestione di spese minute; d) trasmissione di un prospetto relativo al trattamento di fin e rapporto maturato a ll a data del 31/12/2015, co n dimos trazione dell ' idoneità delle riso rse accantonale per il pagamento di tale voce re tribut i vf~ ; c) documentazione del pagamento dell'irap, ove dovuta, per gli anm 2014/2015, preci anelo il criterio di contabilizzazione di tale uscita nel rendiconto. XII. Gruppo consiliare "Progetto Trentino" a) Ferma restando la regolarità dell a spesa di cui al documento n. 17 del 28/l/2015 per e uro 80,00, ri collocazione della medesima dalla voce n. 9 a lla voce n. 5 del re ndiconto; b) documentazione del pagamento dell 'IRAP, ove dovuta, per gli anni 2014/2015, precisando il criterio di contabilizzazione di tale uscita nel rendiconto. XIII. GrupJlO consiliare "Die Freiheitlichen" a) Documentazione dell ' approvazione del rendiconto da parte d el gruppo co nsiliare, come previs to dall'art. 8 c. l del R egolamento n. 33/2013 e arl. 13 c. 2 del disciplinare interno; b) dimostrazione dell 'espressa riconducibilità ed inerenza all 'attivi tà istituzionale del gruppo clcll c spese correlale alle seguenti fatture inserite nell a voce eli spesa n. lo: l. scontrino fiscale 80 dell9/1/2015, 8

9 2. fattura n.ro 12 del 16/4/2015 e fattura n.ro 359 del 20/4/2015, fornendo inoltre chiarimenti in ordine all'utilizzo del materiale, con prese ntazione della rela tiva prova documentale; c) con riferimento alle spese sostenute m occasione della trasferta a Milano (euro l. 970,44 ), inserite nell a voce di spesa n. l O, dimostrazione della correlazione delle spese all'attività istituzionale del gruppo. Fornire, inoltre, elementi circa l'indicazione della data in cui si è svolta la trasferta, l'individuazione dell e persone partecipanti, specificando a che titolo hanno partecipato, a i fini della dimostrazione d ell'a fferenza all'attività istituzionale del gruppo; d) dimostrazione dell 'espressa riconducibilità ed inerenza all'attività istituzionale del gruppo dell e spese eon e la te alle segue n ti fatture: l. ri cevuta fiscale n. 990 d el13/l0/2015, 2. ricevute fi scali n e n dell4/l0/2015, in particolare si chiede di motivare e dettagliare, in relazione a ll 'attività istituzionale del gruppo, le seguenti voci ivi contenute: " Appartamento /2015" per un totale complessivo di euro 994,00 " Bar Hall conto nr. C" per un totale complessivo di euro 27,00 " Penalità contrattuale..." per euro 142,00 " RHO Rist. M agell ano conto" per euro 175,00 " Addebiti diversi Ticket Ex po" per euro 273,00 " Contributo di Soggiorno" per e uro 24,50 " Garage " per euro 12,00, 3. acquisto di n. 4 biglietti di ingresso all'expo dell3/l0/2015 per euro 20,00, 4-. ricevute fiscali n. TE/993 c TE/995 (Expo) prive di data per curo 40,00, e) scontrino fiscale 430 d ell4/l0/2015 per curo 7,20, scontrino fisca le per euro 15,60 privo di data in quanto risultante da fotocqpia incompleta,.,'~... -""' - i 4 /... /,~... f'...,f.'. ~.'.".'~ l i l - ~, ' ' \.. ~' ~.. 7. n.ro 4 biglietti ATM per curo 7,00;...:>l ' l:-, dimo trazione dell 'espressa riconducibilità cd inerenza all'attività istituzio/1ale del -~.,; l <..'/ G ruppo della spesa correlata alla fatt. n. 7 del 20/l0/2015, e chiarimenti relativi alle / -~..! r date indicate sulla fattura stessa ( ); 9 \ \.. \

10 f) giustificazione dei pagamenti effettuati in contanti (relativi alla trasferta a Mila no), po lo il di vieto previsto dall 'a rt. 12 c. 5 del disciplinare in lem o; g) documentazione del pagamento dell'ira P, ove dovuta, per gli anm 2014/2015, precisando il criterio d i co ntabilizzazione di tale uscita nel rendicon to. XIV. Gruppo consiliare " Verde- Griine Fraktion - Grupa Verda" a ) Correzione del refuso relativo alla d a ta (25/1/2015) di approvazione del b il a ncio, inserito nel verbale di approvazione del bilancio 201 5; b) documentazione del pagamento dell'irap, ove dovuta, pe r gli a nm 20 14/2015, precisa ndo il criterio di contabilizzazione di tale uscita nel rendiconto. P.Q.M. La Co rte dci conti, Sezione di controllo per il Tre nlino-alto Adige/Sijdtirol Sede di Trento DISPONE la comunicazione al Presidente del Consig Lio della Regione autonoma Trentino-Alto Adige/Si.icltirol dell a presente deliberazione emessa ai se nsi dell'articolo l, comma 11, del decreto legge 174/2012, convertito dalla legge 213/2012, recepito nell'ordin a men to Locale d agli articoli ], 3, 7, 8, e 9, del cita lo " R egolamento concernente interventi a fa vore dei gruppi consili ari regionali e relativa rendiconlazione" approva to co n la deli berazione del Consiglio d ella Regione medesima n. 33 del 10 settembre Il Presidente del Consiglio regionale vorrà comunicare a questa Sezione di controllo gli esiti della procedura di recupero attiva la a seguito della deliberazione 6/2015/FRG del 18 ma rzo 2015, della medesima Sezione; ASSEG A il termine di giorni 15 (quindici) per l'integrazione della documentazione, per i chia rimenti richiesti e per l'eventuale regolarizzazione, distintamente per ciascun g ruppo consiliare; lo

11 DTCHTARA sospeso il d ecorso del t ermine per la pronuncia dell a Sezione ai sensi dell 'art. l, c. 11, del decreto legge 174/2012, convertito dalla legge 213/2012. Così deciso in Trento, nella Camera di Consiglio del giorno 18 febbraio Gian fra Cij IL RELATORE Depositato in Segreteria ill8 febbraio

12

13 BERSETZ NG Beschluss r. 4/201 6/FRG REPUBLJK ITALIEN der RECHN NGSHOF Kontrollsektion fi.ir die R egion Trentino-Alto Adige/Si.idtirol mil Sitz in Trient zusammengesetzt aus den Richtern: Dr. Diodoro VALE JT E Dr. Gian fra nco POSTAL Dr. Massimo AGLIOCCHI Prasident R at (Bcrichterstatter) Erster Rcfcrendar in de r nichtoffentlichen Sitzung vo m 18. F ebruar 20 l6 nach E insichtnahme indie Artikel 97, 100 und l 25 der Verfassung; nach Einsichtnahme in das D.P.R. vom 31. August 1972, Nr. 670, Gcnehmigung des E in heitstextes der V erfassungsgesetze be treffend das Sonderstatut der R egio n Tre n t in o-sii d tirol; nach Einsichtnahme in das D.P.R. vom 15. Juli 1988, Nr. 305, in geltender Fassung, mi t dem die Kontrollsektionen des Rechnungshofs von Trient und Bozen errich tet wurden; nach E insichtnahme in den Einheitstext der Gese tze zum R echnungshof, gcnehmigt mit I oniglichem Dekret vom 12. J uli 1934, N r. 1214, in gel tender Fassung; nach E insichtnahme in das Gesetz vom 14. J anuar 1994, Nr. 20; nach E in ichtnahme in das Gesetzesdekrel vom 10. Oktober 2012, rr. 174, mi t Abanderungcn umgewandelt in das Gesetz vom 7. Dezember 2012, Nr. 213;

14 nach E insichtnahme in das D ekrel cles Prasidenten cl es 1inisterrates vom 21. Dezember 2012, vcroffe ntlicht im Gesetzesblall der R epublik am 2. Fcbruar 2013, Nr. 28, m it dem clic Hichtlinicn ubcrnommen wu rd cn, die am 6. Dezcmbcr 2012 von der standigen K.onfercnz fi.ir die Beziehungcn zwischen dem Staat, dcn Regionen und den a ulonomcn Provinzen von Tricnl und Bozen beschlossen worden waren, und zwar i.iber die von den F raktioncn der Regiona lra lc verabschicdele jahrliche R echnungslegung im Si n ne von Art. l, Absatz 9, cles Gesetzesdckrels vom lo. Oktober 2012, Nr. 174; nach E insichtnahme in den Beschluss der Vereinigten Sektionen cles Rechnungshofs vom 16. J uni 2000, N r. 14/2000, in gel tender Fassung, mi t dem d ie O rganisation de r Kontrollfunktionen cles R echnungshofs genehmigt wurdcn; nach Einsichtnahmc in das Urtcil N r. 39/2014 dcs V erfassungsgerich ts bezi.iglich der Absatze 9 bis 12 von Artikcl l cles Gesetzcsdckrets 174/2012; nach Einsichtnahme in d as U rtcil der Vereinigten Scktionen des R cchnungsh ofs 1n ihrer rechtsprechcndcn Funktion N r. 59/2014./EL ; nach E insichlnahme in den Beschluss cles Regionalratcs der Autonomen Region T rentino Alto Adige/Si.idtirol vom 10. Seplembcr 2013, r. 33, "Vcrordnung i.iber die Le islungcn zuguns len der F raktionen der R egion und diesbezi.igliche R echnungslegung"; nach Einsichtnahme indie vom Prasidenten cles R egionalrates mil Schrciben vom 4. Februar 2016, l r. 366, i.ibe rmittelte Dokumcntation, die am 4. F ebruar 2016, P rol. N r , eingelangl is l; nach E insichlnahme indie Verfi.igung vom 11. Fcbruar 2016, N r. 4, mi l welchcr der Prasidcnl der Scktion das Richlcrkollegium fi.i r die heutige ni chtoffentliche Sitzung cinberufen hat; nach Anhorung cles berichtcrslallenden Richlers Dr. Gianfranco Postal; SACHVERHALT Am 4. Februa r 2016 (Pro t. am Rechnungshof -r _sc_tn-u09- ) sind bei diese regio nalen Kontrollsektio n die Rechnungslegungen der Fraktioncn cl es R egionalrates der Autonomcn R egion Trentino Allo Adige/SDdlirol bczogen auf den Zeilraum vom l. J anuar 2

15 bis zum 31. Dezem ber 2015 eingelangt; d iese waren m i t Schreiben vom 4. Februar 2016, Pro t. r. 366, untersehrieben vom Prasidenten des R egionalra tes, iibermittelt worde n: T. II. III. JV. v. I. VIT. VTTT. TX. x. XI. XII. XIII. XIV. " U nione per il T ren tino" " Team Autonomie - Bi.irgerUnion" " Lega ord Trentino - F orza Italia" "Union Autonomista Ladina" " Sii d tiroler Volkspartei" " Gruppo Misto" " Movimento 5 Stelle- 5 St erne Bewegung - Moviment 5 Steil es" " Siid-Tiroler Freih eit" "Partito Democratico del Trentino-Alto Adige/Sud tirol" "Amministrare e Civica Trentina" " P artito Autonomista Trentino Tirolese" " Progetto Trentino" " Di e F reih ei t l ichen" "Verde- Griine F rak tion - Grupa Verda" Di r. obr. n genanntcn Buchungsunterlagen wurden dieser Kontroll sekti on gema/3 Ar t. 9, Absatz 3, des Beschlusses cles R egionalrates Nr. 33/201 3 iibermittelt; er enthalt die "Verordnung iiber die Leistungen zugunsten der Fraktionen cles R egionalra te und diesbezi.igliehe R echnungslegung", in der Folge,Verordnung 33/2013" genannt. RECHTSAUSFÙHR U GEN D ie Regelung der Fina nzierung der F raktionen des R egionalra tes der Autonomen R egion Trentino Alto Adige/Siidtirol ist in der Verordnung enthalten, die rn it dem genannten Beschluss cl es Regionalrates vo m 10. Seplember 201 3, Nr. 33, genehmigt wurde und seit dem Beginn der XV. Legislaturperiode (22. November 2013) in K raft ist. Die genannle Verordnung passt die Regelung cles R egionalra tes im Bereich der Leistungen zugunsten der F raktionen an di e Bestimmunge n laut Artikel], Absa tze 9 sowie l O bi 12, d es G. D. 174/201 2, u mgewandelt in das Gesetz N r. 213/2012 (in der Folge als Gesetzesdekret l 74/2012 a ngefi.ihrt) an und betrifft 3

16 z ur Ganze die R egclung der Zuweisung und Auszahlung der Zuschi.issc, die F eststcllung der zul as igen Ausgaben - auch in Bezug auf besondere, in der Anlage A dieser Verordnung enthaltenen Ric htlinien - und die enlsprcchenden Buchungsbelegc sowie die dicsbczi.iglichc R echnungslegung und Ùbermittlung der entsprcc henden Bclegc an clic regionale K ontrollsektion cl es Rechnung hofs. D ic Anlage A zur Verordnung 33/2013 enlhalt d ie " Richtl inicn fi.ir die Cenehmigung der j ahrlichen R echnungslegung der Fraktionen...." la ul D ekret cles Prasidenlen cles Minislerrates vorn 21. D ezcmber 2012, vcrabschiedct gemaf3 Ar tikel l, Absatz 9, cles Gcselzesdckrels 174/2012. Die genannlen Richtlini cn cnthallen vcrschiedenc fi.ir die be rpri.ifung der Ordnungsrnaf3igkeil der R echnungslegungen nolwendige Vorscbriften bezi.iglicb der korrckten E rfassung de r relevanlen F aklen der Gebarung und der or d n u ngsmaf3igcn Buchfi.i h rung sowic der Volls tandigkei t de r als Bei l age der R cchnungslegung i.ibermittellcn Buchungsbelege. Dic nlage A regelt auf3crde m d ie Aufgabe n cles Fraktionsvorsitzendcn, die Buchungsbelege und die Pflichtcn der Ri.ickverfolgbarkeit der von der Fraktion durchgcfi.ihrten Zahlungen (Artikel 2, 3 und 4). Das Gesetzesdekrel] 74/2012, insbesondere in Bczug auf Art. l, Absatze 9, lo, 11 und 12, gibt dic Modalitaten der A usi.ibung der externen Kontrolle durch die regionale Kontrollsektion cl es R echnungshofs vor. Insbesondere verfi.igen die genannten Beslimmungen, dass der R echnungshof, nach E rhalt der R echnungslegungen vorn Prasidenten cles Regionalrales, sich inncrhalb von 30 Tagen mi t eigenern Beschluss i.iher die Ordnungsm a f3i gkeit d ersclben a uf3ert. W enn die regionale KontrollsekLion jedoch feslstelll, dass die Rechnungslegung der Fraktion oder dic als Anlagc i.ibermittclte Dokumcnlation nichl clen Gesetzesvorschriflen cntspricht, kann sie dem P rasiclenten cles R egionalralcs innerhalb von 30 Tagen nach ErhalL der R echnungslegung eine Aufforderung zur Berichtigung i.ibcrmilteln, wobei sie einc Frist von ni cht mchr als 30 Tagen fi.ir cl ic S tellungnahme festlegl. Das E rmittlung verfahre n unlcrbrich t die Frisl fi.ir d ie Beschlussfas ung der SekLion. * * * Die vo rausgeschickl, h a t die SekLion bei der Pri.ifung der auf clen Zcitraum zwischen de m 01. J a nua r 2015 und dem 31. Dezember 2015 bezogenen Rechnungslegungen der XV. 4

17 Legislaturperiode etmge Mangel und Unregelmal3igkeiten festgest ellt, die entsprechender l larstell ungen und Belege bedi.irfe n, dami t die Fraktionen gegebenenfalls die Richtigstcllung der R echnungslegungen vornehmen konnen. S ic werden somit aufgeforderl, dieser Konlrollsektion innerhalb der in der Verfi.igung festge legten Frist die erganzenden Belege und dic kl arenden Mitteilungcn zu den unten a ngcgebcnen Punkten bezi.igli ch jeder Fraktion cles Regionalrates zu i.ibermitteln: I. Grup1 o consiliare "Unione 1 er il Trentino" OMJSSI S II. Fraktion "Team Autonomie- BiirgerUnion" a) Korreklur der R echnungslegung, und zwar so, dass eine direkte Ùbereinslimmung mit dem Bankkontoauszug bestehl, und sich da raus ergebendcn Korrcktur der e ndgiiltigen Kassabetdige. lm E inzelnen: l. Beim Posten " Altre entrate" muss die Ausgabe von E uro in ba r vom 10. August (der im Haushalt dann storniert wird) 2015 hinzuge fi.i gl werden, 2. Beim Posten l. "Spesa per il personale" resultieren E uro als K assausgang und nicht Euro, 3. Bei der Berechnung des " F ondo di cassa fin ale per spese di funzionamento" muss au ch der "Altre entrate" fi.ir Aktivzinsen und Gutschriften P a ypal von 5,68 E uro R echnung getragen werden; b) Dokumentation der Za hlung der TRA P, dort wo erfordert, fi.ir die J ahre 2014 und 201 5, mit der Prazisierung cles Kriteriums der Verbuchung dieser Ausgabe in der H echnungslegung. III. Gruppo consiliare "Lega Nord Trentino - Forza Italia" OMTSSI S IV. GrupJ o consiliare " Union Autonomista Ladina" OMJSSIS 5

18 V. Fraktioo "Siitltiroler Volkspartei" a) P dizisierung der Begri.in dungen der Tf SF-IRAP -I JAIL Spcsen, die mil Rechnungen cles Stcucrberalerbiiros STOCI E R KUNTNER Nr. 112 vom und Jr. 999 vom] 9.ll.2015 dokumentiert wurden, und zwar in A nbetracht desscn, dass d ie F raktion sich eit Beginn der Legislaturperiode keiner Leistungcn cles a ngcstellten P ersonals bedient; b) T m Voraus erteiltc Ausgabenbewilligung (Art. 2, Absatz ], Anlage A, der Vcrordnung rr. 33/2013 und Art. 4 der internen R egelung) betreffend die Rechnungen: STOCKER KUNT NER Nr vom und IT SYSTEM KG -r vom ; c) D okumentation der Zahlung d er IRAP, dor l wo erfordert, fi.ir die Jahre 2014 und 2015, mit der Prazisic rung cles Kriteriums der Verbuchung d icscr Ausgabe in der R echnungslegung. VI. GruJl)lO consiliare "GrupJlO Misto" OMISSIS VII. Gruppo consiliare "Movimento 5 Stelle- 5 Stem e Bcwcgung- Movimco t 5 Steiles" OMISSI S VIII. Fraktion "Siitl-Tiroler F1 eiheit" a) KHi rung cles Verwci c auf die Landesverordnung Nr. 3/ den Beschei ni gu ngen de r O rd n u ngsmabigkei l, da es si eh bei m p n i eh lmabigen V erwcis j a u m di e Vcrordnung N r. 33/2013 ha ndelt; b) Bcgriindung d er Tatsache, dass die in terne R egelung (sie war sc hon Gcgenstand von Empfehlungen vonseiten der Sektion im Bcschluss 6/2015) sich darauf beschrankt ha l, der ngestellten der F raktion die D urchfi.ihrung de r usgaben fur An_kaufe und verschiedene Bera tungen zu ubertragen; c) Bcrichtigung der Anlaslung der IRAP Zahlungen (dem Posten 2 slatl 14 a ngelastet); 6

19 d) Ùbermittlung e mer A ufstellung betreffe nd die zum fall ig gewordene Abfertigung, mit de m Beleg der Angemessenheit der fi.ir die Zahlung dieses gehaltsbczogen en Postens zuri.i ck gelegten Mittel; e) Dokumentation der Zahlung d er IRAP, dort wo erfordert, fiir die J ahre 2014 und 201 5, mi t d er Prazisicrung des Kriteriums der Verbuchung dieser A usgabe in der R echnungslegung. IX. Gruppo consiliare "Partito Democratico del Trentino-Aito Adige/Siidtirol" OMISSIS X. Gruppo consiliare " Amministrare e Civica Trentina" OMISSIS XI. Gruppo consiliare " Partito Autonomista Trentino Tirolese" OMISSIS XII. GnipJlO consiliare "Pa ogetto Ta entino" OMISSI S XIII. Fmktion "Die Freiheitlichen" a) D okumentation d er Genehmigung der R echnungslegung vonseiten de r F raktion gema /3 Art. 8, Absatz l, der Verordnung rr. 33/201 3 und Art. 13, A bsatz 2, der internen Reglung; b ) Beleg da fi.ir, dass die unter dem Au sgab enposten N r. lo verbuchten Ausgaben betreffend die folgenden R echnungen ausdriicklich mit der institutionellen T a tigkeit der Fraktion in Verbindung st ehe n: l. Steuerbeleg r. 80 v om , 2. R cchnung N r. 12 v om und R echnung N r. 359 vom , m it Kla rstellu ngcn hinsichtlich der Verwendung des Materi als und d er Vorlage der entsprechenden Beweisunterl age; 7

20 c) Beleg dafur, dass die anlasslich des Aul3cndienstes von Mailand bestrittenen A usgaben (1.970,44 Euro), clic unler dem Ausgabenposten r. 10 auf chcinen, mil der instilulionellen T a tigkeit der F raklion in Verbindung slehen. Gebe n Sie zudem Auskunft bezugli ch der Angabe cles Dalums, an dem der Auf3endienst stattfand, der amhaflmachung der leilnehmenden P ersoncn und geben Sie an, in welcher Funklion diese genau teilgenommen h aben, um die Verbindung mil der inslilulionellen T a ligkei l der Fraktion zu belegen; d ) Beleg d a fi.ir, dass die usgaben der folgenden R echnunge n a usdl'licklieh mit der instilutionellen Tatigkeil der Fraklion in Ve rbindung stehen: l. S teuerbeleg N r. 990 vom , 2. S teuerbelege l r un d N r vom ; insbesondere fordern wir Sie a uf, die clorl enthaltenen folgenden Poslen hinsichtlich der inslitulionellen TatigkeiL der Fraktion zu erklaren und zu begrunden: " Appartamento 13/10/2015" fi.it insgesamt 994,00 E uro " Bar Hall conto nr. C" fi.ir insgesamt 27,00 E uro " P enalità co n Lra ttuale..." fii r 142,00 E uro " RHO Rist. Magellano conto" fi.ir 175,00 E uro " Addebiti d iversi Ticket Expo" fiir 273,00 Euro "Contributo di Soggiorno" fur 24,50 Euro "Garage " fi.ir 12,00 Euro 3. K a uf' von vier Eintritlskarten fi.ir die Expo a m fur 20,00 Euro, 4. Steuerbelege N r. T E/993 und TE/995 (E xpo) ohne D a tu m fi.ir 40,00 E uro, 5. S tcuerbeleg 4 30 vom fi.ir 7,20 Euro, 6. S teucrbeleg fi.ir 15,60 Euro olme Datum, da von em er unvollstancligen Fotokopie, 7. 4 Fahrkarten ATM fi.ir 7,00 E uro; e) Beleg da f'i.ir, dass clic A usgaben der R echnung r. 7 vom a usdri.i cklich mit de r inst itutionellen Tatigkeit der Fraklion in Verbindung stchen und Erklarungen hezii glich der auf clieser R echnung angegcbenen D a lcn (l ); 8

21 f) R echtfertigung der in bar geta tig ten Zahlungen (den Auf3endicnsl in Mailand betreffend) angesichts cles von Art. 12, Absatz 5, d er inlernen Regelung vorgesehenen Verbots; g) Dokumentation der Zahlung d er IRA P, dorl wo erforderl, fiir die Jahre 2014 und 2015, mit der Prazisierung cles Kriteriums der Verbuchung dieser Ausgabe in der Reehnungslegung. XIV. Gruppo consiliare "Verde - Gr une Fraktion - Gru11a Verda" OMISSIS AUS DIESE GRÙNDEN VERFÙGT der Rechnungshof, Kontrollscktion fiir Trentin o-aito Adige/Siidtirol, mit Sitz in Trient die Mitteilung an den Prasidenten cl es Regionalrates der Autonomen Region Trenlino-Alto Adige/Siidtirol des gegenstandlichen Beschlusscs, der im Sinne von Artikel l, Absalz 11, cles Gesctzcsdckrels 174/2012, umgewandelt in das Gesetz 213/2012, und mil Beschluss des Regionalratcs Nr. 33 vom 10. Septembcr 2013 mil den Artikeln 1,3,7,8 und 9 in die lokale Rcchtsordnung der genannten "Verordnung i.iber die Leistungen zugunsten der F raktionen der Region und dies bezi.igliche Rechnungslegung" i:ibernommen, gefa sst wu rde. Der Pra ijenl des Regionalrates isl gehalten, d ieser Kontrollsektion die E rgebnisse des Einbringungsverfahrens mitzuleilen, welches cr infolge cl es Beschlusses 6/2015/FRG dieser Sektion vom 18. Marz 2015 aktiv iert hat. SETZT clic Frisl von 15 (fiinfzehn) Tagen fiù die Erganzung der U nterlagen, die verl a ng ten Klarstellungen und die etwaige Beri chtigunge n durch jede Fraktion ein ze ln fesl 9

22 ERKLART die Aussetzu ng dcs Ablaufs der Frist fur die Besc hlussfassung der Sektion im Sinne von Art. l, Absatz 11, cles Ge etzesdekrels 174/2012, umgewandelt in das Gesetz 213/2012. So bcschlossen in Trient in der nichtoffentlichen Sitzung am 18. Februar DER PRÀSJDENT Dr. Diodoro VALENTE DJE BERICHTERSTATTER Dr. Gia nfranco POSTAL Ùbcrsetzt von gcz. Dr. Robert Kalsc r lo

SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LIGURIA

SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LIGURIA SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LIGURIA REGIONE LIGURIA - RENDICONTI DEI GRUPPI CONSILIARI PER L'ANNO 2015. D.L.10.10.2012, N. 174, CONVERTITO, CON MODIFICAZIONI, DALLA L. 7.12.2012, N. 213, ART.

Dettagli

SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LIGURIA

SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LIGURIA SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LIGURIA REGIONE LIGURIA RENDICONTI GRUPPI CONSILIARI: FORZA ITALIA, CONSIGLIERE SEGRETARIO CLAUDIO MUZIO (GRUPPO FORZA ITALIA), LEGA NORD LIGURIA - SALVINI, PRESIDENTE

Dettagli

composta dai Magistrati: Nella Camera di consiglio del giorno 23 febbraio 2017

composta dai Magistrati: Nella Camera di consiglio del giorno 23 febbraio 2017 Deliberazione n. 2/2017/FRG REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE DI CONTROLLO PER IL TRENTINO - ALTO ADIGE/SÜDTIROL SEDE di TRENTO composta dai Magistrati: Diodoro VALENTE Gianfranco POSTAL Massimo

Dettagli

composta dai Magistrati: Nella Camera di consiglio del 21 settembre 2017

composta dai Magistrati: Nella Camera di consiglio del 21 settembre 2017 Deliberazione n. 86/2017/PRNO REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE DI CONTROLLO PER IL TRENTINO - ALTO ADIGE/SÜDTIROL SEDE di TRENTO composta dai Magistrati: Diodoro VALENTE Gianfranco POSTAL Massimo

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI

REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI Deliberazione n. 3/2016/INPR REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE DI CONTROLLO PER IL TRENTINO-ALTO ADIGE/SÜDTIROL SEDE DI TRENTO composta dai Magistrati: Diodoro VALENTE Gianfranco POSTAL Massimo

Dettagli

composta dai Magistrati: Nella Camera di consiglio del 21 settembre 2017

composta dai Magistrati: Nella Camera di consiglio del 21 settembre 2017 Deliberazione n. 83/2017/PRNO REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE DI CONTROLLO PER IL TRENTINO - ALTO ADIGE/SÜDTIROL SEDE di TRENTO composta dai Magistrati: Diodoro VALENTE Gianfranco POSTAL Massimo

Dettagli

composta dai Magistrati: Nella Camera di consiglio del 26 ottobre 2017

composta dai Magistrati: Nella Camera di consiglio del 26 ottobre 2017 Deliberazione n. 112/2017/PRNO REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE DI CONTROLLO PER IL TRENTINO - ALTO ADIGE/SÜDTIROL SEDE di TRENTO composta dai Magistrati: Diodoro VALENTE Grazia BACCHI Massimo

Dettagli

composta dai Magistrati: Nella Camera di consiglio del 21 settembre 2017

composta dai Magistrati: Nella Camera di consiglio del 21 settembre 2017 Deliberazione n. 38/2017/PRNO REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE DI CONTROLLO PER IL TRENTINO - ALTO ADIGE/SÜDTIROL SEDE di TRENTO composta dai Magistrati: Diodoro VALENTE Gianfranco POSTAL Massimo

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. la CORTE DEI CONTI. Sezione di controllo per la Regione Trentino-Alto Adige/Südtirol Sede di Bolzano

REPUBBLICA ITALIANA. la CORTE DEI CONTI. Sezione di controllo per la Regione Trentino-Alto Adige/Südtirol Sede di Bolzano Deliberazione n. 2/2017/SCBOLZ/FRG REPUBBLICA ITALIANA la CORTE DEI CONTI Sezione di controllo per la Regione Trentino-Alto Adige/Südtirol Sede di Bolzano composta dai magistrati: Presidente Josef Hermann

Dettagli

composta dai Magistrati: Nella Camera di consiglio del 21 settembre 2017

composta dai Magistrati: Nella Camera di consiglio del 21 settembre 2017 Deliberazione n. 111/2017/INPR REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE DI CONTROLLO PER IL TRENTINO - ALTO ADIGE/SÜDTIROL SEDE di TRENTO composta dai Magistrati: Diodoro VALENTE Gianfranco POSTAL Massimo

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. la CORTE DEI CONTI. Sezione di controllo per la Regione Trentino-Alto Adige/Südtirol Sede di Bolzano

REPUBBLICA ITALIANA. la CORTE DEI CONTI. Sezione di controllo per la Regione Trentino-Alto Adige/Südtirol Sede di Bolzano Deliberazione n. 3/2017/SCBOLZ/FRG REPUBBLICA ITALIANA la CORTE DEI CONTI Sezione di controllo per la Regione Trentino-Alto Adige/Südtirol Sede di Bolzano composta dai magistrati: Presidente Josef Hermann

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE DI CONTROLLO PER LA REGIONE TRENTINO-ALTO ADIGE/SÜDTIROL SEDE DI TRENTO. composta dai Magistrati:

REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE DI CONTROLLO PER LA REGIONE TRENTINO-ALTO ADIGE/SÜDTIROL SEDE DI TRENTO. composta dai Magistrati: Deliberazione n. 28/2017/REG REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE DI CONTROLLO PER LA REGIONE TRENTINO-ALTO ADIGE/SÜDTIROL SEDE DI TRENTO composta dai Magistrati: Diodoro VALENTE Gianfranco POSTAL

Dettagli

T R I BU N A L E D I T R E V IS O A Z I E N D A LE. Pr e me s so

T R I BU N A L E D I T R E V IS O A Z I E N D A LE. Pr e me s so 1 T R I BU N A L E D I T R E V IS O BA N D O P E R L A C E S S IO N E C O M P E TI TI V A D EL C O M P E N D I O A Z I E N D A LE D E L C O N C O R D A T O PR EV E N T I V O F 5 Sr l i n l i q u i da z

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI

REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI Deliberazione n. 6/2015/FRG REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE DI CONTROLLO PER LA REGIONE TRENTINO-ALTO ADIGE/SÜDTIROL SEDE DI TRENTO composta dai Magistrati: Diodoro VALENTE Gianfranco POSTAL

Dettagli

per l Abruzzo nella Camera di consiglio del 19 novembre 2008 visto il t.u. delle leggi sulla Corte dei conti, approvato con r.d.

per l Abruzzo nella Camera di consiglio del 19 novembre 2008 visto il t.u. delle leggi sulla Corte dei conti, approvato con r.d. Repubblica Italiana del. n. 572/2008 La Corte dei conti in Sezione regionale di controllo per l Abruzzo nella Camera di consiglio del 19 novembre 2008 composta dai Magistrati: Pietro DE FRANCISCIS Fulvio

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA CALABRIA. Nella adunanza del 14 gennaio 2016

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA CALABRIA. Nella adunanza del 14 gennaio 2016 Deliberazione n. 4/2016 REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA CALABRIA dott. Giuseppe Ginestra dott. Michela Muti dott. Raffaele Maienza dott. Elisabetta Usai Presidente

Dettagli

con riferimento al disegno di legge: Mit Bezug auf den mit Schreiben des Präsidenten der Region vom 18. Jänner 2017 übermittelten Gesetzentwurf:

con riferimento al disegno di legge: Mit Bezug auf den mit Schreiben des Präsidenten der Region vom 18. Jänner 2017 übermittelten Gesetzentwurf: cr_taas-23/01/2017-0000148-a Regione Autonoma Trentino - Alto Adige Ripartizione II Affari Istituzionali, competenze ordinamentali e previdenza Autonome Region Trentino - Südtirol Abteilung II Institutionelle

Dettagli

Autonome Provinz Bozen - Südtirol. Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige. Utilizzo dei siti radioripetitori della Provincia -

Autonome Provinz Bozen - Südtirol. Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige. Utilizzo dei siti radioripetitori della Provincia - Bollettino Ufficiale n. 45/I-II del 11/11/2014 / Amtsblatt Nr. 45/I-II vom 11/11/2014 192 95969 Beschlüsse - 1 Teil - Jahr 2014 Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2014 Autonome Provinz Bozen - Südtirol BESCHLUSS

Dettagli

Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige. Autonome Provinz Bozen - Südtirol

Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige. Autonome Provinz Bozen - Südtirol Bollettino Ufficiale n. 51/I-II del 22/12/2015 / Amtsblatt Nr. 51/I-II vom 22/12/2015 0096 103880 Beschlüsse - 1. Teil - Jahr 2015 Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2015 Autonome Provinz Bozen - Südtirol

Dettagli

Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige. Autonome Provinz Bozen - Südtirol

Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige. Autonome Provinz Bozen - Südtirol Bollettino Ufficiale n. 50/I-II del 15/12/2015 / Amtsblatt Nr. 50/I-II vom 15/12/2015 0019 103532 Dekrete - 1. Teil - Jahr 2015 Decreti - Parte 1 - Anno 2015 Autonome Provinz Bozen - Südtirol DEKRET DES

Dettagli

Del. n. FVG/ 40../2011/FRG

Del. n. FVG/ 40../2011/FRG Del. n. FVG/ 40../2011/FRG REPUBBLICA ITALIANA la CORTE DEI CONTI Sezione di controllo della Regione Friuli Venezia Giulia V Collegio composto dai seguenti magistrati: PRESIDENTE: CONSIGLIERE: REFERENDARIO:

Dettagli

Dekret Decreto 13372/2015. Nr. N. 17.2 Amt für Lehrpersonalverwaltung Ufficio assunzione e carriera del personale docente e dirigente

Dekret Decreto 13372/2015. Nr. N. 17.2 Amt für Lehrpersonalverwaltung Ufficio assunzione e carriera del personale docente e dirigente AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Dekret Decreto der Hauptschulamtsleiterin della Sovrintendente Nr. N. 133/015 Dekret Nr./N. Decreto: 133/015. Digital unterzeichnet

Dettagli

GRUPPO CONSILIARE AMMINISTRARE IL TRENTINO

GRUPPO CONSILIARE AMMINISTRARE IL TRENTINO Bollettino Ufficiale n. 19/I-II del 08/05/2012 / Amtsblatt Nr. 19/I-II vom 08/05/2012 106 GRUPPO CONSILIARE AMMINISTRARE IL TRENTINO 32.40 11.122,52 euro generali di segreteria 8.155,07 euro 6.316,99 euro

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. la CORTE DEI CONTI. Sezione di controllo per la Regione Trentino-Alto Adige/Südtirol Sede di Bolzano

REPUBBLICA ITALIANA. la CORTE DEI CONTI. Sezione di controllo per la Regione Trentino-Alto Adige/Südtirol Sede di Bolzano Deliberazione n. 2/2016/SCBOLZ/FRG REPUBBLICA ITALIANA la CORTE DEI CONTI Sezione di controllo per la Regione Trentino-Alto Adige/Südtirol Sede di Bolzano composta dai magistrati: Presidente Raffaele DAINELLI

Dettagli

B A N D O D I G A R A D A P P A L T O D I L A V O R I

B A N D O D I G A R A D A P P A L T O D I L A V O R I B A N D O D I G A R A D A P P A L T O D I L A V O R I S E Z I O N E I ) : A M M I N I ST R A Z I O N E A G G I U D I C A T R I C E I. 1 ) D e n o m i n a z i o ne, i n d ir i z z i e p u n t i d i c o

Dettagli

Sala Conferenze Koinè, Via Lancia 8/A, Bolzano. 09 aprile 201 4 1 4:30-1 8:30. Relatore: Andrea Bonino

Sala Conferenze Koinè, Via Lancia 8/A, Bolzano. 09 aprile 201 4 1 4:30-1 8:30. Relatore: Andrea Bonino T a s s a z i o n e i n I t a l i a d e i r e d d i t i d i l a v o r o p r e s t a t o a l l ' e s t e r o e m o d e l l o u n i c o d e l l e p e r s o n e f i s i c h e n o n r e s i d e n t i Sala

Dettagli

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena)

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Determinazione nr. 65 Del 31/01/2017 Risorse Umane OGGETTO: VISITE FISCALI ANNO 2017 IMPEGNO DI SPESA CIG: CUP: IL RESPONSABILE/DIRIGENTE DEL SERVIZIO

Dettagli

Deliberazione n. 27/2007/G

Deliberazione n. 27/2007/G Deliberazione n. 27/2007/G REPUBBLICA ITALIANA la Corte dei conti in Sezione regionale del controllo per l Emilia - Romagna composta dai Magistrati dr. Mario Donno Presidente dr. Carlo Coscioni dr.ssa

Dettagli

La Corte dei conti. Sezione regionale di controllo. per l Abruzzo. nella Camera di consiglio del 4 marzo 2015

La Corte dei conti. Sezione regionale di controllo. per l Abruzzo. nella Camera di consiglio del 4 marzo 2015 Repubblica italiana del. 27/2015/PRSP La Corte dei conti in Sezione regionale di controllo per l Abruzzo nella Camera di consiglio del 4 marzo 2015 composta dai Magistrati: Maria Giovanna GIORDANO Lucilla

Dettagli

CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LE MARCHE

CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LE MARCHE Del. n. 28/2016/INPR CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LE MARCHE Nella camera di consiglio del 12 febbraio 2016 composta dai magistrati: Cons. Andrea LIBERATI - Presidente f.f. relatore

Dettagli

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Risorse Umane Gestione Giuridica del Personale

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Risorse Umane Gestione Giuridica del Personale Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Determinazione nr. 39 Del 23/01/2017 Risorse Umane Gestione Giuridica del Personale OGGETTO: IMPEGNO DI SPESA PER SERVIZIO "POSTA ON LINE" CIG:

Dettagli

La Corte dei conti. Sezione regionale di controllo. per l Abruzzo. nella Camera di consiglio del 9 maggio 2013

La Corte dei conti. Sezione regionale di controllo. per l Abruzzo. nella Camera di consiglio del 9 maggio 2013 Repubblica italiana del. n. 43/2013/PRSE La Corte dei conti in Sezione regionale di controllo per l Abruzzo nella Camera di consiglio del 9 maggio 2013 composta dai Magistrati: Lucilla VALENTE Giovanni

Dettagli

Del. n. 16/2017/INPR

Del. n. 16/2017/INPR Del. n. 16/2017/INPR CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LE MARCHE nella camera di consiglio del 17 febbraio 2017 composta dai magistrati: Pres. Sez. Maurizio MIRABELLA Presidente Cons.

Dettagli

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena)

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Determinazione nr. 95 Del 08/02/2017 Risorse Umane Gestione Giuridica del Personale OGGETTO: CORSI DI FORMAZIONE A CATALOGO DELL'ASSOCIAZIONE DI

Dettagli

Deliberazione n. 1/AUT/2011/INPR

Deliberazione n. 1/AUT/2011/INPR Deliberazione n. 1/AUT/2011/INPR LA CORTE DEI CONTI in SEZIONE DELLE AUTONOMIE nell'adunanza del 29 aprile 2011 Visto il testo unico delle leggi sulla Corte dei conti approvato con R.D. 12 luglio 1934,

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE DI CONTROLLO PER IL TRENTINO-ALTO ADIGE/SÜDTIROL SEDE DI TRENTO. composta dai Magistrati:

REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE DI CONTROLLO PER IL TRENTINO-ALTO ADIGE/SÜDTIROL SEDE DI TRENTO. composta dai Magistrati: Deliberazione n. 31/2017/PAR REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE DI CONTROLLO PER IL TRENTINO-ALTO ADIGE/SÜDTIROL SEDE DI TRENTO composta dai Magistrati: Diodoro VALENTE Gianfranco POSTAL Massimo

Dettagli

Deliberazione n. 53 /I C./2007

Deliberazione n. 53 /I C./2007 Deliberazione n. 53 /I C./2007 REPUBBLICA ITALIANA la CORTE DEI CONTI Sezione di controllo della regione Friuli Venezia Giulia I Collegio composto dai seguenti magistrati: PRESIDENTE: CONSIGLIERE: CONSIGLIERE:

Dettagli

NT HAFENSPEDITION GMBH - - (BZ) JOSEF WALLNER STRASSE DEGGENDORF - GERMANIA - DEUTSCHLAND 27/04/ /2016

NT HAFENSPEDITION GMBH - - (BZ) JOSEF WALLNER STRASSE DEGGENDORF - GERMANIA - DEUTSCHLAND 27/04/ /2016 Variazione dell iscrizione all Albo ai sensi dell articolo 194, comma 3 come sostituito dall art. 17 del D.lgs. 205/2010 RICEVUTA, Prot. n 2343/2016 del 28/04/2016 Änderung der Eintragung im Verzeichnis

Dettagli

Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica. Sede Provinciale/Territoriale di

Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica. Sede Provinciale/Territoriale di Istituto Nazionale.via.. www.inpdap.gov.it e mail:..@inpdap.it Al Sig./alla Sig.ra questo Istituto ha provveduto a revocare dalla prossima rata di novembre l importo mensile dell assegno per il nucleo

Dettagli

Corso di laurea in Informatica. Graduatoria II selezione A.A. 2017/2018

Corso di laurea in Informatica. Graduatoria II selezione A.A. 2017/2018 Corso di laurea in Informatica Graduatoria II selezione A.A. 2017/2018 1 Co. Ma. 13/02/1995 37,50 18,75 AMMESSO 2 Ma. Lo. 21/11/1997 32,50 20,00 AMMESSO 3 Pu. Lu. Si. Gi. 28/11/1988 31,00 16,75 AMMESSO

Dettagli

Il sottoscritto... cod. fiscale... residente a... Via... Tel... dell Associazione... cod. fiscale o partita IVA... con sede in... Via... Tel... Fax...

Il sottoscritto... cod. fiscale... residente a... Via... Tel... dell Associazione... cod. fiscale o partita IVA... con sede in... Via... Tel... Fax... Al Sindaco del Comune di Merano 39012 M E R A N O Oggetto: domanda di contributo ordinario per l anno 2 0 0 2 Il sottoscritto... cod. fiscale... residente a... Via... Tel.... in qualità di... dell Associazione...

Dettagli

Pronuncia n. 7 / 2008

Pronuncia n. 7 / 2008 CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA CAMPANIA nell adunanza del 18 giugno 2008 Pronuncia n. 7 / 2008 Composta dai seguenti magistrati: Cons. Francesco Amabile Presidente f.f. relatore

Dettagli

Deliberazione n. 58 /I C./2006

Deliberazione n. 58 /I C./2006 Deliberazione n. 58 /I C./2006 REPUBBLICA ITALIANA la CORTE DEI CONTI Sezione di controllo della regione Friuli Venezia Giulia I Collegio composto dai seguenti magistrati: PRESIDENTE: CONSIGLIERE: CONSIGLIERE:

Dettagli

für die Vergütung von Architektenleistungen und die neuen Vertragsbedingungen g g für Planungsleistungen g in der Provinz Bozen

für die Vergütung von Architektenleistungen und die neuen Vertragsbedingungen g g für Planungsleistungen g in der Provinz Bozen L applicazione del DM 143/2013 Corrispettivi per le prestazioni professionali dei lavori pubblici e il nuovo capitolato prestazionale della Provincia Autonoma di Bolzano per le prestazioni di Architetti

Dettagli

SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LIGURIA DELIBERA APPROVATIVA DEL "PROGRAMMA DELLE ATTIVITÀ PER L'ANNO 2016"

SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LIGURIA DELIBERA APPROVATIVA DEL PROGRAMMA DELLE ATTIVITÀ PER L'ANNO 2016 SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LIGURIA DELIBERA APPROVATIVA DEL "PROGRAMMA DELLE ATTIVITÀ PER L'ANNO 2016" Deliberazione 2 febbraio, n.3/2016/srclig Deliberazione n. 3/2016 CORTE DEI CONTI SEZIONE

Dettagli

SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O. L an n o d u e m i l a u n d i c i a d d ì d e l m e s e di M a g g i o TR A

SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O. L an n o d u e m i l a u n d i c i a d d ì d e l m e s e di M a g g i o TR A Alle g a t o (A) all a Deli b e r a z i o n e Dir e t t o r e G e n e r a l e n 144 d el 23/ 0 5/ 2 0 11 Co m p o s t o d a n 6 p a g i n e SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O

Dettagli

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena)

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Determinazione nr. 52 Del 26/01/2017 Welfare Locale CIG: ZBC1CD0F75 IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO RICHIAMATA la determinazione dirigenziale n.5 del 10/01/2017, che impegna la somma di 2.693,02 (impegno

Dettagli

Vorschlag vorbereitet von Abteilung / Amt Nr. Proposta elaborata dalla Ripartizione / Ufficio n. Sitzung vom Seduta del 09/06/2015

Vorschlag vorbereitet von Abteilung / Amt Nr. Proposta elaborata dalla Ripartizione / Ufficio n. Sitzung vom Seduta del 09/06/2015 AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Beschluss der Landesregierung Deliberazione della Giunta Provinciale Nr. 697 Sitzung vom Seduta del 09/06/2015 Betreff: Ernennung

Dettagli

142. LANDTAGSSITZUNG DELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 142

142. LANDTAGSSITZUNG DELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 142 XV. Legislaturperiode XV legislatura PROTOKOLL DER PROCESSO VERBALE 142. LANDTAGSSITZUNG DELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 142 vom 13.12.2016 del 13/12/2016 Landtagsabgeordnete Achammer Philipp

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI

REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI ~------------~--------~ CORTE DEI CONTI - CODICE UFF. U09 DOC. INTERNO N.30044646 del 14/03/2013 Delibera n. 3 /2013 REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE DEL CONTROLLO PER IL TRENTINO - ALTO ADIGE/SODTIROL

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. la CORTE DEI CONTI. Sezione di controllo per la Regione Trentino-Alto Adige/Südtirol Sede di Bolzano

REPUBBLICA ITALIANA. la CORTE DEI CONTI. Sezione di controllo per la Regione Trentino-Alto Adige/Südtirol Sede di Bolzano Deliberazione n. 3/2015/SCBOLZ/FRG REPUBBLICA ITALIANA la CORTE DEI CONTI Sezione di controllo per la Regione Trentino-Alto Adige/Südtirol Sede di Bolzano composta dai magistrati: Presidente Raffaele DAINELLI

Dettagli

CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER IL PIEMONTE

CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER IL PIEMONTE CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER IL PIEMONTE Delibera n. 21/2016/SRCPIE/FRG La Sezione Regionale di Controllo per il Piemonte, nella camera di consiglio del 22 marzo 2016, composta dai

Dettagli

CITTA' DI GIULIANOVA

CITTA' DI GIULIANOVA REGISTRO GENERALE DELLE DETERMINE Atto n.ro 1866 del 31/12/2014 - Pagina 1 di 5 Mand. N. Del Reg. Gen. Segr. N. 1866 Del 31/12/2014 Visto Segreteria CITTA' DI GIULIANOVA Provincia di Teramo CORPO DI POLIZIA

Dettagli

te re, s u l p ro p rio te rrito rio, l e s e rc iz io d e ll a ttiv ità d i te c -

te re, s u l p ro p rio te rrito rio, l e s e rc iz io d e ll a ttiv ità d i te c - 1 7 D IC EM B RE 2 0 0 4 B OLLETTINO UF F IC IALE D ELLA REGIONE M ARC H E ANNO X X X V N. 1 3 3 Deliberazione n. 1408 del 23/11/2004. Lege 26/10/1995 n. 447, art. 2, commi 6, 7, 8 - D.P.C.M. 3 1/03 /1998.

Dettagli

S e t t i m o R a p p o r t o s u l s e r v i z i o c i v i l e i n It a l i a. Im p a t t o s u c o l l e t t i v i t à e v o l o n t a r i R a p p o r t o f i n a l e D i c e m b r e 2 0 0 4 R I N G

Dettagli

Commissariato del Governo per la Provincia di Bolzano. Regierungskommiss ariat für die Provinz Bozen. Prot.n Bolzano,

Commissariato del Governo per la Provincia di Bolzano. Regierungskommiss ariat für die Provinz Bozen. Prot.n Bolzano, Repubblica Italiana Commissariato del Governo per la Provincia di Bolzano Republik Italien Regierungskommiss ariat für die Provinz Bozen Prot.n. 19878 Bolzano, 23.05.2017 OGGETTO: Chiusura al traffico

Dettagli

COMUNE di PARONA (Prov. di Pavia)

COMUNE di PARONA (Prov. di Pavia) COPIA COMUNE di PARONA (Prov. di Pavia) DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO POLIZIA LOCALE N.25 Data 18-05-2016 OGGETTO: PROVENTI DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE PER VIOLAZIONI AL CODICE DELLA STRADA

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI Sezione di controllo per la Regione Trentino-Alto Adige/Südtirol Sede di Trento

REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI Sezione di controllo per la Regione Trentino-Alto Adige/Südtirol Sede di Trento SRC- TN n. 30/2014/PRSP REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI Sezione di controllo per la Regione Trentino-Alto Adige/Südtirol Sede di Trento composta dai magistrati: Paolo VALLETTA Gianfranco POSTAL Dario

Dettagli

APPROVAZIONE DEL PROGRAMMA DELLE ATTIVITÀ PER L'ANNO 2017

APPROVAZIONE DEL PROGRAMMA DELLE ATTIVITÀ PER L'ANNO 2017 SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LIGURIA APPROVAZIONE DEL PROGRAMMA DELLE ATTIVITÀ PER L'ANNO 2017 Deliberazione 3 marzo, n. 11/2017/SRCLIG SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LIGURIA La Sezione

Dettagli

Repubblica italiana La Corte dei Conti in Sezione Regionale di Controllo per l Abruzzo. Nell adunanza del 18 marzo 2008 composta dai magistrati:

Repubblica italiana La Corte dei Conti in Sezione Regionale di Controllo per l Abruzzo. Nell adunanza del 18 marzo 2008 composta dai magistrati: del. n. 17/2008 Repubblica italiana La Corte dei Conti in Sezione Regionale di Controllo per l Abruzzo Nell adunanza del 18 marzo 2008 composta dai magistrati: Presidente Mario GIAQUINTO Consigliere Lucilla

Dettagli

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Risorse Umane

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Risorse Umane Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Determinazione nr. 414 Del 04/05/2016 Risorse Umane OGGETTO: ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO E A TEMPO PIENO DI UNA UNITA' DI PERSONALE AL P.P. DI

Dettagli

Deliberazione n. 107 /I C./2007

Deliberazione n. 107 /I C./2007 Deliberazione n. 107 /I C./2007 REPUBBLICA ITALIANA la CORTE DEI CONTI Sezione di controllo della regione Friuli Venezia Giulia I Collegio composto dai seguenti magistrati: PRESIDENTE: CONSIGLIERE: CONSIGLIERE:

Dettagli

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena)

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Determinazione nr. 135 Del 24/02/2017 Polizia Municipale OGGETTO: IMPEGNO SPESA PER QUOTA ANNUA ASSOCIATIVA SERVIZIO TELEPASS E PER PAGAMENTO UTILIZZO

Dettagli

dichiara sotto la propria responsabiliá ai sensi dell art. 47 del DPR 445/2000

dichiara sotto la propria responsabiliá ai sensi dell art. 47 del DPR 445/2000 Sono esenti da bollo Alla In base al D.P.R. 26.ottobre 1972, n. 642, Tabella B PROVINCIA AUTONOMA punto 6 (Enti pubblici) Ripartizione Sanitá punto 27 bis (Onlus) Ufficio Ospedali In base alla L. n. 266/91,

Dettagli

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena)

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Determinazione nr. 61 Del 23/01/2018 Risorse Umane Gestione Giuridica del Personale IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO In attuazione delle funzioni delegate dal Dirigente facente funzioni della Struttura Amministrazione

Dettagli

Verbale di Deliberazione n. 11/2017

Verbale di Deliberazione n. 11/2017 AMMINISTRAZIONE SEPARATA USI CIVICI DI DERCOLO COMUNE DI CAMPODENNO Provincia di Trento Verbale di Deliberazione n. 11/2017 OGGETTO: Liquidazione I.V.A. trimestrale. Primo trimestre anno 2017. L anno duemiladiciassette

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA CALABRIA. composta dai magistrati: Nella Adunanza del 22 maggio 2009

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA CALABRIA. composta dai magistrati: Nella Adunanza del 22 maggio 2009 Deliberazione n. 336/2009 REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA CALABRIA composta dai magistrati: Pres. Sez. Martino COLELLA Presidente Cons. Giuseppe GINESTRA Cons.

Dettagli

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Risorse Umane

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Risorse Umane Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Determinazione nr. 39 Del 25/01/2016 Risorse Umane OGGETTO: PROROGA ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO E A TEMPO PARZIALE DI N. 1 UNITA' DI PERSONALE

Dettagli

10/01/2017. Data CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE

10/01/2017. Data CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE PROVINCIA DI MODENA C O P I A DETERMI NAZI ONE DEL S ETTORE: Servizio Affari Generali GESTIONE SERVIZIO CORRISPONDENZA - PROVVEDIMENTI. Nr. Progr : Proposta 3 Copertura Finanziaria Visto definitivo: IL

Dettagli

PRIORITARIO 3 ISTRUZIONE E FORMAZIONE. DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE DEL SERVIZIO FORMAZIONE ROBERTO DONEDDU

PRIORITARIO 3 ISTRUZIONE E FORMAZIONE. DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE DEL SERVIZIO FORMAZIONE ROBERTO DONEDDU 2016 DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE DEL ROBERTO DONEDDU OGGETTO: SOSPENSIONE DELL AVVISO PER IL FINANZIAMENTO DI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (IEFP) - PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE

Dettagli

Repubblica italiana La Corte dei Conti in Sezione Regionale di Controllo per l Abruzzo. Nell adunanza del 22 dicembre 2006 composta dai magistrati:

Repubblica italiana La Corte dei Conti in Sezione Regionale di Controllo per l Abruzzo. Nell adunanza del 22 dicembre 2006 composta dai magistrati: del. n. 54/2006 Repubblica italiana La Corte dei Conti in Sezione Regionale di Controllo per l Abruzzo Nell adunanza del 22 dicembre 2006 composta dai magistrati: Presidente Mario GIAQUINTO Consigliere

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE SERVIZIO: FINANZIARIO

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE SERVIZIO: FINANZIARIO COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE - Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - Originale Copia DETERMINAZIONE N 131 DEL 27/08/2013 SERVIZIO: FINANZIARIO OGGETTO: LIQUIDAZIONE AI SENSI DELL'ART

Dettagli

Deliberazione n. 5/2016/PAR. Corte dei conti. Visto il decreto del Presidente della Repubblica 16 gennaio 1978 n. 21 e

Deliberazione n. 5/2016/PAR. Corte dei conti. Visto il decreto del Presidente della Repubblica 16 gennaio 1978 n. 21 e Deliberazione n. 5/2016/PAR Repubblica italiana Corte dei conti La Sezione del controllo per la Regione Sardegna composta dai magistrati: Dott. Francesco Petronio Dott. ssa Maria Paola Marcia Dott. ssa

Dettagli

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena)

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Determinazione nr. 11 Del 14/01/2017 Polizia Municipale OGGETTO: IMPEGNO DI SPESA UTENZA SERVIZIO TELEMATICO ACCESSO ARCHIVI MOTORIZZAZIONE CIVILE

Dettagli

Deliberazione n. 10/III C./2007

Deliberazione n. 10/III C./2007 Deliberazione n. 10/III C./2007 REPUBBLICA ITALIANA la CORTE DEI CONTI Sezione di controllo della regione Friuli Venezia Giulia III Collegio composto dai seguenti magistrati: PRESIDENTE: CONSIGLIERE: REFERENDARIO:

Dettagli

17/06/2016. Data CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE

17/06/2016. Data CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE PROVINCIA DI MODENA C O P I A DETERMI NAZI ONE DEL S ETTORE: Servizio Affari Generali RINNOVO DEL CANONE DI GESTIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA (P.E.C.). Nr. Progr : Proposta 41 15/06/2016 Copertura

Dettagli

C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE

C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE Determinazione Proposta nr. 78 del 12/09/2016 Determinazione nr. 704 del 13/09/2016 Servizio Risorse Umane ed Organizzazione OGGETTO:

Dettagli

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena)

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Determinazione nr. 26 Del 12/01/2018 Welfare Locale OGGETTO: Assegni di cura- Anziani- 6 bimestre 2017- Nuove concessioni -Approvazione IL RESPONSABILE

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N DEL 30/11/2015

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N DEL 30/11/2015 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 1320 DEL 30/11/2015 OGGETTO: CORSO DI FORMAZIONE RINNOVO DEGLI INVENTARI P.A., RUOLO DEI

Dettagli

Deliberazione n. 38/2006/G

Deliberazione n. 38/2006/G Deliberazione n. 38/2006/G REPUBBLICA ITALIANA la Corte dei conti in Sezione regionale del controllo per l Emilia Romagna composta dai Magistrati dr. Mario Donno dr. Carlo Coscioni dr.ssa Rosa Fruguglietti

Dettagli

Sezione del controllo per la Regione Sardegna

Sezione del controllo per la Regione Sardegna Deliberazione n. 91/2016/INPR REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI Sezione del controllo per la Regione Sardegna composta dai magistrati: dott. Francesco Petronio dott. ssa Maria Paola Marcia dott. ssa

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Federico II. Biblioteca di Area Scienze Politiche

Università degli Studi di Napoli Federico II. Biblioteca di Area Scienze Politiche Università degli Studi di Napoli Federico II Biblioteca di Area Scienze Politiche Università degli Studi di Napoli Federico II Biblioteca di Area Scienze Politiche c uriosando in Bibl i oteca Spunti tematici

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. la Corte dei conti. Sezione centrale di controllo. sulla gestione delle amministrazioni dello Stato.

REPUBBLICA ITALIANA. la Corte dei conti. Sezione centrale di controllo. sulla gestione delle amministrazioni dello Stato. Deliberazione n. 15/2009/G REPUBBLICA ITALIANA la Corte dei conti Sezione centrale di controllo sulla gestione delle amministrazioni dello Stato I Collegio nell adunanza del 15 settembre 2009 vista la

Dettagli

SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LIGURIA

SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LIGURIA SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LIGURIA IL COLLEGIO DI CONTROLLO SULLE SPESE ELETTORALI, COSTITUITO PRESSO LA SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LIGURIA, ACCERTA CHE LA DOCUMENTAZIONE RELATIVA

Dettagli

Test di scrittura. Test di scrittura

Test di scrittura. Test di scrittura Name Klasse Schreiben I HT 2012/13 Schriftliche Reifeprüfung Haupttermin aus Italienisch Haupttermin 14. Mai 2013 14. Mai 2013 Name Gesamtpunkte ESERCIZIO 1: Klasse von 40 Gesamtpunkte ESERCIZIO 2: von

Dettagli

COMUNE di TONARA. (Provincia di Nuoro) Viale della Regione, 8 078463823 078463246 ( C.M. n.12) - P.iva 00162960918

COMUNE di TONARA. (Provincia di Nuoro) Viale della Regione, 8 078463823 078463246 ( C.M. n.12) - P.iva 00162960918 COMUNE di TONARA (Provincia di Nuoro) Viale della Regione, 8 078463823 078463246 ( C.M. n.12) - P.iva 00162960918 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N. 88 Prot. n. 4956 del 14-07-2009 OGGETTO: Indirizzi

Dettagli

COMUNE DI TERZO DI AQUILEIA Provincia di Udine

COMUNE DI TERZO DI AQUILEIA Provincia di Udine DETERMINAZIONE NR. 262 DEL 13/11/2014 VISTO il Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267 Testo unico delle leggi sull ordinamento degli enti locali ; ATTESO che il Regolamento di Contabilità del Comune

Dettagli

VISTA la legge 23 agosto 1988, n. 400, concernente Disciplina dell attività di Governo e ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri ;

VISTA la legge 23 agosto 1988, n. 400, concernente Disciplina dell attività di Governo e ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri ; VISTA la legge 23 agosto 1988, n. 400, concernente Disciplina dell attività di Governo e ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri ; VISTO il R.D. 23 maggio 1924, n. 827, concernente il regolamento

Dettagli

Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige. Autonome Provinz Bozen - Südtirol

Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige. Autonome Provinz Bozen - Südtirol Bollettino Ufficiale n. 44/I-II del 30/10/2012 / Amtsblatt Nr. 44/I-II vom 30/10/2012 60 81437 Dekrete - 1 Teil - Jahr 2012 Decreti - Parte 1 - Anno 2012 Autonome Provinz Bozen - Südtirol DEKRET DES LANDESRATES

Dettagli

AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA EX PROVINCIA OLBIA TEMPIO Legge Regionale 12 marzo 2015, n. 7 - Delibera Giunta Regionale n.14/8 del 8.4.

AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA EX PROVINCIA OLBIA TEMPIO Legge Regionale 12 marzo 2015, n. 7 - Delibera Giunta Regionale n.14/8 del 8.4. AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA EX PROVINCIA OLBIA TEMPIO Legge Regionale 12 marzo 2015, n. 7 - Delibera Giunta Regionale n.14/8 del 8.4.2015 SETTORE 2 Bilancio, Patrimonio e Contratti D E T E R M I N A

Dettagli

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena)

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Determinazione nr. 5 Del 10/01/2017 Welfare Locale CIG: ZBC1CD0F75 IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO RICHIAMATE le proprie precedenti determinazioni che impegnano la spesa necessaria per la polizza assicurativa

Dettagli

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena)

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Determinazione nr. 410 Del 28/04/2017 Welfare Locale OGGETTO: Accordo di rete per il supporto e potenziamento delle attivit? di area vasta del CPIA 1 di Modena - Impegno di spesa ai sensi dell'art. 3 IL

Dettagli

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Ed. settembre 2013 Agenda Obiettivo della statistica Oggetto della statistica Grado di partecipazione Alcuni confronti con la statistica precedente

Dettagli

A.A. 2016/17 Graduatoria corso di laurea in Scienze e tecniche di psicologia cognitiva

A.A. 2016/17 Graduatoria corso di laurea in Scienze e tecniche di psicologia cognitiva 1 29/04/1997 V.G. 53,70 Idoneo ammesso/a * 2 27/12/1997 B.A. 53,69 Idoneo ammesso/a * 3 18/07/1997 P.S. 51,70 Idoneo ammesso/a * 4 12/05/1989 C.F. 51,69 Idoneo ammesso/a * 5 27/01/1997 P.S. 51,36 Idoneo

Dettagli

COMUNE DI LEDRO Provincia di Trento

COMUNE DI LEDRO Provincia di Trento COMUNE DI LEDRO Provincia di Trento SETTORE TECNICO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE TECNICO n. 663 di data 10/11/2017 OGGETTO: Lavori di riqualificazione dell impianto di illuminazione pubblica

Dettagli

REGISTRO GENERALE N.135 DEL

REGISTRO GENERALE N.135 DEL 1 SETTORE SEGRETERIA, ECONOMICO E TRIBUTI COPIA DETERMINAZIONE REGISTRO GENERALE N.135 DEL 09-05-2014 Oggetto: LIQUIDAZIONE FATTURE PER RIMBORSO ALL'ASL PROV. DI MONZA E BRIANZA DEGLI ONERI DERIVANTI DALLE

Dettagli

COMUNE DI FOLIGNO Provincia di Perugia

COMUNE DI FOLIGNO Provincia di Perugia COMUNE DI FOLIGNO Provincia di Perugia Determinazione Dirigenziale n. 749 del 30/06/2015 Proposta di Determinazione Dirigenziale n. 28 del 30/06/2015 11.9 SERVIZIO - PROGETTAZIONE E INFRASTRUTTURE OGGETTO:

Dettagli

0,00 0, Tipologia 104: Compartecipazioni di trib u ti 0,00 0,00

0,00 0, Tipologia 104: Compartecipazioni di trib u ti 0,00 0,00 Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana- Serie Generale n.139 del 16.06.6 Regioni, Province autonom e, enti regionali e enti locali Prospetto di cui all'articolo 8, comma 1, del Decreto Legge 24 aprile

Dettagli

30/12/2016. Data CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE

30/12/2016. Data CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE PROVINCIA DI MODENA C O P I A DETERMI NAZI ONE DEL SETTORE: Servizio Affari Generali LIQUIDAZIONE RIMBORSO SPESE PER MISSIONI: AMMINISTRATORI COMUNALI E PERSONALE DIPENDENTE. Nr. Progr : Proposta 111 Copertura

Dettagli

Determinazione Dirigenziale N del 04/11/2015

Determinazione Dirigenziale N del 04/11/2015 Determinazione Dirigenziale N. 1540 del 04/11/2015 Classifica: 001.08 Anno: 2015 (6495394) Oggetto SPESE PER MISSIONE SINDACO METROPOLITANO - IMPEGNO DI SPESA - CIG Z9216F4534 Ufficio Redattore CINI OTELLO

Dettagli