Ict, Modena esempio da imitare

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ict, Modena esempio da imitare"

Transcript

1 Presentata la ricerca sulla penetrazione dell Information technology tra le aziende modenesi, realizzata da Net Consulting per Repubblica Affari&Finanza e Samsung Ict, Modena esempio da imitare Consapevolezza che i nuovi strumenti sono essenziali per l efficienza dell impresa. Investimenti confermati per quanto la crisi lo renda possibile. È così che gli imprenditori della nostra provincia riescono a distinguersi nel panorama nazionale. Ma c è ancora molto da fare di Federica Vandini - Foto Elisabetta Baracchi Essere all avanguardia assicura van - taggi competitivi preziosi, soprattutto in tempi di crisi, ma non e sclu - de margini di miglioramento e crescita, oggi bloccati non per scarsa sensibilità ma per difficoltà economiche. Potrebbe es sere così sintetizzata l approfondita ricerca sul rapporto tra le aziende modenesi e le tecnologie informatiche e della comunicazione, condotta da Net Consulting su un campione di 4 imprese del territorio, suddivise Il progetto Industriali di Modena e Reggio Emilia partner dell Università sull Ict La ricerca e il dialogo costante con l università devono diventare un abitudine di tutte le imprese, indipendentemente dalla loro dimensione, da conoscenze o da singoli interessi. Soprattutto in tema di tecnologie informatiche: «Finora ci sono stati interventi spot, su iniziativa di una o dell altra parte», spiega Massimo Bruni, respon sabile del settore Ict di Confindustria Modena, «ed è invece necessario creare un modello che possa essere applicato in modo sistematico». Da questa convinzione è nata l ultima iniziativa, realizzata in collaborazione con il Club digitale degli Industriali di Reggio Emilia, con cui i rapporti sono molto stretti: le due associazioni hanno infatti sottoscritto un protocollo con il Centro interdipartimentale di ricerca industriale dell ateneo di Modena e Reggio Emilia, So - ftech, per trasferire i risultati della ricerca industriale alle piccole im prese del settore Ict. «Anche se al momento è solo un atto formale», precisa Bruni, «ha sancito la volontà di tutti di iniziare un percorso preciso, affinché la collaborazione reciproca sia strutturata». «Nonostante gli sforzi già compiuti finora, le collaborazioni tra i no - stri due mondi rimangono ancora poco diffuse e spesso estemporanee, senza seguito», osserva la professoressa Rita Cucchiara, che dirige Softech. «Con questa intesa cercheremo proprio di intervenire su questo aspetto, e di aumentare la competitività e il tasso di innovazione nelle aziende di settore delle due province», di fatto prendendo per mano i piccoli imprenditori e portandoli fisicamente in laboratorio. «Il rapporto con la ricerca universitaria è diventato un nodo fondamentale, non possiamo più permetterci di esserne distanti. Certo, un confronto c era già prima», ricorda Luca Torri, presidente del Club digitale degli Industriali di Reggio Emilia, «ma ora si tratta di fare un passo in più: accorpando le esigenze in un protocollo possiamo pensare anche a prodotti comuni». Inizialmente, il lavoro si concentrerà Da sinistra: Rita Cucchiara, direttore di Softech, il Centro interdipartimentale di ricerca industriale dell ateneo geminiano; Luca Torri, presidente del Club digitale degli Industriali di Reggio Emilia soprattutto su uno dei settori trainanti del territorio, in cui si contano numerose eccellenze: la meccatronica e le sue aziende spesso ramificate tra Milano, Roma e l estero. «Ma il protocollo è trasversale», precisa Torri, «e si applica a tutti gli ambiti: mira in un primo mo - mento a presentare le imprese e le loro attività in università per stabilire un contatto duraturo, poi si potrà scendere nel particolare anche con la creazione di laboratori specializzati». Dopotutto, il nu - cleo reggiano-modenese è rodato, e recentemente ha rafforzato il gioco di squadra partecipando insieme a un progetto sull education valley, nell ambito del bando nazionale delle Smart Cities. 40 OUTLOOK - Gennaio/Febbraio Gennaio/Febbraio - OUTLOOK 41

2 Composizione panel Industria 51% Servizi % La ricerca su Modena è stata condotta a settembre da NetConsulting. Hanno risposto alla websurvey 4 imprese, di cui oltre l 80 per cento è composto da aziende tra 10 e addetti % 3% Ottimizzazione processi Sviluppo nuovi prodotti-servizi Fonte: NetConsulting, Websurvey 0% 5 5% 52% Riduzione costi 50% Miglioramento relazioni clienti % Sviluppo mercati esteri Maggior focus sul mercato (Mktg) % Ict % Pubblica amministrazione locale 8% Finance 4% Trasporti 2% Utility 2% Le principali priorità di business Valori % su totale aziende 33% % % % % % Crescita Ict in azienda Alleanze Italia Modena Miglioramento relazioni con i fornitori % Acquisizioni 4% tra industria (51 per cento) e servizi ( per cento), Ict stesso ( per cento), pub blica amministrazione (8 per cento), finance (4 per cento), utility e trasporti (2 per cento). Il rapporto, realizzato all interno di una iniziativa di Repubblica Affari& Fi nanza, Samsung e Gazzetta di Modena e presentato presso la sede di Confindustria Mo de na, si è concentrato per la maggior parte su realtà di piccole dimensioni, che meglio rispecchiano il dna del tessuto produttivo sia modenese sia nazionale. E ha dimostrato che sul territorio si concentra un altissima percentuale di procedimenti virtuosi, grazie a una molteplicità di iniziative per migliorare la propria competitività: aggregazioni e cooperazione, distretti e reti di imprese, presenza all estero, produzioni di qualità riconosciuta e certificata, e appunto anche scelte di investimento in In for ma - tion technology. L indagine, condotta sia a livello nazionale sia su molte altre piccole realtà territoriali, ha mostrato come le imprese modenesi siano frenate oggi soprattutto dalla cri si economica e dalle conseguenze del terremoto del maggio scorso, pur con tempi di reazione invidiabili. E soprattutto con la previsione, per più della metà delle imprese intervistate, di mantenere inalterata la spesa in Information technology, a differenza della media nazionale dove, a fronte di un crescente interesse verso le tecnologie, la spesa It si presenta in flessione. Il ha infatti registrato in Italia un calo del 4,1 per cento rispetto al 10, e anche il si è chiuso negativamente. Il mercato It in Italia Dati in milioni di euro e variazioni % Fonte: NetConsulting, -4.1% -2.% -1.0% -5.% -.0% % % % % parziale E-commerce tallone d Achille «Ogni comparto costituisce davvero un caso a sé», precisa Massimo Bruni, responsabile del settore Ict di Confindustria Mo - dena, «perché ogni tecnologia serve a finalità specifiche, e il suo uso va calato nelle singole realtà». Ma un tratto comune riunisce le aziende modenesi, «rimandate» in e-commerce perché appena l 8 per cento vi fa ricorso, nonostante il boom di casi come Amazon o Yoox. «Qui ci sono po ten zialità inespresse», afferma Bruni, «non solo sul piano della compravendita, su cui si tende un po ad appiattire tutto il concetto di com - Servizi Software Assistenza tecnica Hardware mercio elettronico, ma anche nel modo di au tomatizzare l efficienza e nella possibilità di raggiungere davvero ogni angolo del mondo». Il salto definitivo, insomma, sta in un cambio di mentalità che per alcuni è ancora da fare, e in una maggiore attenzione ai fornitori, oggi un po meno considerati dei clienti finali ma non meno importanti. Su questo aspetto c è comunque una forte pre - A Modena è forte l attenzione verso le nuove tecnologie, a partire dagli investimenti in Information technology, perché si avverte la necessità di cogliere tutte le occasioni per migliorare la competitività: aggregazioni e cooperazione, distretti e reti di imprese, presenza all estero e produzioni di qualità riconosciuta e certificata Oggi le imprese modenesi sono frenate soprattutto dalla crisi economica e dalle conseguenze del sisma del maggio scorso, anche se con tempi di reazione invidiabili. Ma a differenza della tendenza nazionale, più della metà delle imprese intervistate hanno intenzione di mantenere inalterata la spesa in Information technology sa di coscienza, indice della necessità di recuperare capacità produttiva a condizioni economiche più sostenibili. «Serve un ul teriore sforzo culturale, perché è ancora diffusa più di quel che appare la percezione del sistema informatico come costo, e non come investimento». Su questo, co - munque c è anche un po di autocritica da parte degli stessi addetti ai lavori: «Forse da parte nostra è mancata la capacità di fa - Con l aiuto dell Università di Modena e Reggio Emilia si cerca di aumentare la competitività e il tasso di innovazione nelle aziende di settore delle due province 42 OUTLOOK - Gennaio/Febbraio Gennaio/Febbraio - OUTLOOK 43

3 Economia SERVIZI DI RECUPERO E TRASPORTO RIFIUTI SPECIALI NON PERICO- LOSI/CARTA E CARTO- NE/PLASTICA/ROT- TAMI FERROSI/LEGNO ECC... CLA RICICLA 00 srl è un azienda leader nel settore, che può trarre diverse tipologie di rifiuti riciclabili, con un organizzazione industriale ed una rete commerciale diffusa sul territorio regionale. Pur conservando l anima del business nel riciclo della carta da macero, nel corso degli anni RICICLA 00 srl ha saputo diversificare la propria offerta attivando la possibilità di trattare altri materiali come: PLASTICA, I ROTTA- MI FERROSI, LEGNO E RIFIUTI VARI NON PERICOLOSI. Per tutti i materiali trattati la RICICLA 00 srl è in possesso delle regolari autorizzazioni provinciali. L azienda fornisce servizi in vari settori utilizzando attrezzature, automezzi e strutture in piena affidabilità e competenza. Le fasi princi pali di produzione per tutti i materiali trattati da RICICLA 00 srl sono: RITIRO E COMMERCIO DI MATERIALE SFUSO O IMBALLATO CON O SENZA CONTAINER NOLEGGIO CONTAINER SCARRABILI NOLEGGIO COMPATTORI COMPATTATORI NOLEGGIO PRESSE STAZIONARIE TRITURAZIONE CON MACCHINE SPECIALI IMBALLAGGIO DISPONIBILITÀ DI PERSONALE PRESSO LA SEDE DEL CLIENTE VALUTAZIONE DI SISTEMI E METODI PER IL CORRETTO RECUPERO EMISSIONE DOCUMENTI FISCALI PER CONTO DEL CLIENTE DICHIARAZIONE PER LA DETASSAZIONE DELLA TARIFFA/TASSA RIFIUTI La RICICLA 00 srl ritira i materiali dagli Enti Pubblici, dalle aziende e dai singoli privati e li trasporta al proprio impianto dove con le operazioni di: CERNITA, SMISTAMENTO PER TIPOLOGIA, TRITURAZIONE, RIDUZIONE VOLUMETRICA, IMBALLAGGIO, li prepara per essere conferiti alle cartiere, nel caso della carta e del cartone, o negli appositi siti di lavorazione, come materie prime secondarie per la rigenerazione nei processi produttivi. un settore specifico è dedicato al trattamento di documenti cartacei che richiedono una particolare attenzione come quelli provenienti da banche ed uffici pubblici, per i quali la RICICLA 00 srl garantisce la completa riservatezza. RICICLA00 srl: via Vittorio Bachelet n Campogalliano Modena Tel / Fax re vedere il valore dell investimento. In tem - po di crisi, quando si tende a chiudersi più sul breve periodo e a ragionare su orizzonti ristretti, è necessario un tentativo in più per far allungare lo sguardo». Gestire i dati e il cambiamento Tuttavia, non è solo una questione di por tafoglio. Al di là del tempo impiegato per ripagare i programmi, le strumentazioni o le piattaforme nuove, il cambiamento si scon t ra spesso con la ritrosia di chi è costretto a modificare metodo e strumenti di lavoro dopo anni di consuetudine e pratiche rodate. «L innovazione costringe a ripensare tut ta l attività, e a volte nella routine quotidiana il personale fatica a trovare spazio per questo. Forza a un cambiamento non im me diato e soprattutto non scontato», ammette Bruni. «Un classico esempio di ciò è l adozione di diversi programmi gestionali, o sistemi di videoconferenza tra sedi diverse di un azienda o di un gruppo: nonostante sia evidente il risparmio di tempo e di costi di viaggio e spostamenti, inizialmente ab b iamo notato che si continua a preferire la trasferta». In tema di gestione dei dati e dei documenti, le realtà modenesi hanno indicato poi come fortemente critici la tempestività di accesso alle informazioni contenute nei do cumenti, e la possibilità di tracciare l i - ter dei documenti nelle interazioni interne ed esterne. Criticità, quest ultima, definita dagli analisti «assolutamente prevedibile, considerando la vocazione del tessuto imprenditoriale locale che vede prevalere settori come il biomedicale e l alimentare, condizionati da esigenze di trac c iabilità dei processi (di ricerca e sviluppo, produttivi, logistici) sia per esigenze normative sia di certificazione». Più elevata rispetto alla me dia nazionale, anche in seguito a obblighi normativi, risulta dunque l adozione della posta elettronica certificata, della firma di gitale, dell invio di fatture elettroniche, e di interazioni online con la pubblica am m inistrazione. Questo vantaggio si riflette anche nell hardware, grazie per esempio al l introduzione di stampanti multifunzione. Sul territorio, i settori che 5% 2% 3% Posta elelettronica certificata Valori % su totale aziende Fonte: NetConsulting, 5% 5% Sito Internet Adozione non prevista % % Fatturazione elettronica (out) più domandano soluzioni di gestione documentale e che stanno dando un maggiore impulso alla domanda sono quello delle telecomunicazioni & media, il finance e le utility. Anche in questo caso c è una sensibilità più alta, a fronte di una spesa nazionale che nel valeva poco meno di 00 milioni di euro, in calo dell 1, per cento rispetto al l anno 10. I numeri del risparmio Ma al di là della congiuntura cosa spin - ge le aziende a investire in questa particolare area dell It? «In primis, la necessità di preservare e gestire un patrimonio informativo sempre più consistente e sempre più destrutturato che, se ben utilizzato, di - ven ta un fattore strategico di competitività», spiegano i ricercatori. «In seconda bat- Interazione digitale con la P.a. Adozione prevista oltre il Soluzioni Ict adottate a Modena 2% Firma digitale 2 5% 4% 3% e- procurement Adozione prevista nel «Ogni settore costituisce un caso a sé», precisa Massimo Bruni, imprenditore e responsabile del settore Ict di Confindustria Modena, «perché l uso della tecnologia va calato nelle singole realtà». Il tratto comune attuale per le aziende modenesi è che solo l 8 per cento fa ricorso all e-commerce. «Invece esistono potenzialità inespresse non solo nella compravendita ma anche nel modo di automatizzare l efficienza e nella possibilità di raggiungere ogni angolo del mondo» 35% 4 Conservazione sostitutiva 2 % 15% 43% Fatturazione elettronica (in) Già adottata 2% % e-commerce 4% % RFID tuta, l impatto positivo che processi e flussi do cumentali ottimizzati generano sui costi gestionali e infine la necessità di razionalizzare i costi e ottimizzare i processi». Per esempio, a livello nazionale è stato notato che si riduce il costo di gestione del singolo documento, considerando che ogni documento perso o archiviato in modo er - ra to costa a una realtà aziendale 1 euro e ogni documento duplicato o stampato più volte euro. Inoltre, si riducono i tempi dedicati alla ricerca, all analisi e all archiviazione della carta, attività che secondo Net Consulting copre normalmente il 40 per cen to del tempo lavorativo. L introduzione del fascicolo elettronico del dipendente porta a ridurre i tempi di processo dell area Ri sor se umane del 5 per cento e i costi di ge stione della documentazione dei dipendenti dell 80 per cento. Infine, la fatturazione e lettronica genera risparmi fino al 0 per cen to, e l ot- Massimo Bruni, responsabile del settore Ict di Confindustria Modena Gennaio/Febbraio - OUTLOOK 45

4 Una piccola innovazione può diventare un grande valore. Proteggila Maroscia & Associati timizzazione dei dispositivi e dei pro cessi di stampa può portare a risparmiare fino al 40 per cento. Da Marconi agli stranieri Su tutto questo calcolo, va però necessariamente inserita la politica e l annoso tema delle infrastrutture digitali. «Il digital divide è sempre più un vessillo sventolato in base a interessi o per business, ma non credo che costituisca il vero problema», afferma Bruni. «La fibra è certamente preferibile, ma dopotutto non è indispensabile: ci si può collegare via satellite o via ra - dio. Il problema vero è più ampio e radicato, ed è la mancanza di una politica industriale specifica per l Ict. Anche in questo caso è una questione di orizzonte corto, di mancanza di lungimiranza. Ed è un aspetto che contrasta fortemente, per esempio, con la nostra marcata vocazione all export e con la nostra storia: il telefono e la radio in fondo sono stati inventati da due italiani. Oggi invece, stiamo diventando terra di conquista per le multinazionali, che stanno colonizzando le piccole eccellenze nate negli anni Sessanta e Settanta». Questa e - sigenza, secondo Bru ni, è destinata a crescere finché non diventerà imprescindibile, «come l allaccio alla rete elettrica». E Mo - dena? «Modena si salva grazie al saper e vo - ler fare, e alla sua cultura imprenditoriale in cui convivono piccole e medie imprese con colossi stranieri, che per loro modus o - perandi sono rispettosi e attenti all innovazione di processo, più che di prodotto». In ogni caso, il settore guarda al con un leggero ottimismo: «Credo che il punto di non ritorno sia ormai passato, per quanto senza investimenti e senza fiducia si rischia di chiudersi in un circolo vizioso. Ma è quando si va molto bene o molto male che bisogna tirare fuori i conigli dal cilindro. E l Ict è un cilindro profondissimo». Le conclusioni «È evidente che ci troviamo in uno scenario, privato e pubblico, fortemente condizionato dalla difficile situazione congiunturale», concludono le ultime pagine del report. «La consapevolezza che investimenti in Ict, anche nell ambito della ge - stione documentale, possano rappresentare uno strumento che abilita queste strategie e supporta le politiche di miglioramento del business non è proprio scontata. L aspetto positivo è che si rileva una sensibilità crescente verso questa tematica e una altrettanto crescente propensione a investirvi». Insomma, non tutte le aziende sono pronte, per questioni di natura culturale e soprattutto per limitate capacità di spesa, a investire in soluzioni che vadano a ottimizzare i propri flussi documentali. Come si diceva, tuttavia, rispetto alla realtà nazionale l analisi del territorio di Modena evidenzia importanti aspetti positivi, come «una tendenza a mantenere in - variata la spesa in Information technology in un contesto di mercato negativo, in ge - nerale e per criticità territoriali. Ma so - prattutto, chi tale spesa intende aumentarla prevede incrementi significativi anche Ma non è solo una questione economica. Si tratta anche di combattere la ritrosia di chi è costretto a modificare metodi e strumenti di lavoro dopo anni di consuetudine e pratiche rodate. «L innovazione impone di ripensare tutta l attività, costringe a mettere in atto un cambiamento profondo e soprattutto non scontato», ricorda Bruni Nella realtà modenese c è già una forte presa di coscienza sull utilità dell Ict. Ma serve ancora il salto definitivo, «Serve un ulteriore sforzo culturale», afferma Bruni, «perché è diffusa più di quel che appare la percezione del sistema informatico come costo e non come investimento» per progetti indirizzati alla gestione dei documenti. Si tratta di un tessuto imprenditoriale strutturato per operare secondo lo giche di filiera e distrettuale, con elevate esigenze di tracciabilità dei processi, che da tempo ha iniziato ad automatizzare le re - lazioni, interne ed esterne, e i relativi flussi documentali». Infine, c è una chiara conferma del fat - to che investimenti in ambito documentale generano risultati positivi ed evidenti anche sul business: quasi il per cento delle realtà interpellate dall indagine di - chiara che da interventi di digitalizzazione dei flussi documentali possano derivare incrementi del fatturato superiori al 2 per cento. Per questo, nell ottica di creare mag - giore consapevolezza sull utilità dell In - for mation technology, il territorio modenese viene definito «un esempio per altre realtà, anche in un momento difficile come quello attuale». Gennaio/Febbraio - OUTLOOK 4

5 CODICE TITOLO EX. Brand Management CATALOGO FEBBRAIO MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE CORSI CODICE TITOLO EX.1 International Business Development ND.1 Organizzarsi per il cliente Analisi del posizionamento strategico ND.3 Sviluppo organizzativo e cambiamento per competere ND4 Ridisegnare l organizzazione con il minimo costo 1 8 ND.1 5 Parlare in pubblico e comunicare con efffificacia ND.2 Problem solving Gestione del tempo Leadership e Teambuilding ND.11 Tecniche di commercio internazionale ND. Reti di vendita all estero 10 ND. Web marketing all estero 1 EX La pianificazione dell internazionalizzazione Finanza per imprenditori e manager ND.2 D.Lgs. 1 Responsabilità amministrativa dell impresa 3 ND.4 Dalla contabilità al bilancio 10, 10,, ACQUISTI E LOGISTICA LOGISTICA ACQUISTI EX.41 ND.141 ND.1 Formazione per i capi reparto ND.2 Quality by design ND.3 Audit efffificaci ND.4 La gestione a scorta dei materiali 4, 10,1 SIIQ.1 Modulo A SIQ.2 Modulo B (B4+B5), 5,,14,,,, SIQ.3 Modulo C SIQ.4 Gestione della Sicurezza: corso per Dirigenti SIQ.5 Formazione per preposti SIQ. RLS base 1,,,,,, 1,3,8,10,15,1,,,2,,, 15,1,,,2,31,,,,, SIIQ. RLS aggiornamento 14, SIQ.8 Prevenzione incendi BASE rischio MEDIO (5+3), SIQ. Prevenzione incendi AGGIORNAMENTO rischio MEDIO (2+3), SIQ.0 Primo Intervento BASE rischio Basso e Medio SIQ.2 Primo Intervento AGGIORNAMENTO rischio Basso e Medio La gestione efficace degli acquisti Sales management Businnes Writing 2 14 ND.153 Gestire le richieste e i reclami del cliente ND.154 Comunicazione al telefono MARKETING MARKETING EX. 1 Marketing management ND.1 Piani di marketing ND.2 Benchmarking 10 ND.3 Social marketing ND.4 L offerta non n rifiutabile 1 SIIQ.2 PES PAV SIIQ.3 Aggiornamento Normativo D.Lgs. 81 5,,,, Negoziare con successo con la PNL 2 ND.151 ND VENDITE COMMERCIALE COMMERCIALE E VENDITE EX.51 Sicurezza macchinario Inventory manager ND.143 Logistica distributiva e trasporti ND.144 Supply chain management starting from basic ND.142 ICT e Logistica SICUREZZA ND.1 ND.3 Contabilità generale NOVEMBRE 14 ND.14 Il contratto nazionale di vendita AMMINISTRAZIONE, AMMINIS TRAZIONE, FINANZA E CON CONTROLLO TROLLO EX.31 OTTOBRE PRODUZIONE ND.4 G GIUGNO SETTEMBRE MA AGGIO 4 15 Gestione efffificace dei collaboratori: dalla relazione al feedback DN.3 APRILE RISORSE UMANE EX. MARZO EXPOR EXPORT T ORGANIZZAZIONE E SVI SVILUPPO LUPPO ND.2 FEBBRAIO 5, 14,,, 5,,,,,, SIIQ.4 Comunicazione dell emergenza SIIQ.5 Tecniche di formazione per formatori della Sicurezza SIIQ. Sicurezza alla guida SIIQ. Misurazione, valutazione e riduzione del rischio rumore SIIQ.8 Ambienti Confinati SIIQ. OCRA Movimenti ripetitivi e MMC SIQ.2 Formazione per tutti i lavoratori,, Informazioni su Per ABBONAMENTI contattare Nuova Didactica, Corso Cavour 5 Modena, tel 05

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna

La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna Direzione generale degli affari generali e riforma La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna Dematerializzazione dei document i dell Amministrazione Regionale Conferenza stampa dell Assessore Massimo

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Quell AREA così particolare

Quell AREA così particolare Presentato il primo studio sul sistema imprenditoriale di Mirandola e dintorni realizzato da K Finance per Confindustria Modena Quell AREA così particolare Inedita fotografia economicofinanziaria della

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi

Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi La globalizzazione indica un fenomeno di progressivo allargamento della sfera delle relazioni sociali sino

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Ordinativo informatico locale - Revisione e normalizzazione del protocollo sulle regole tecniche ed obbligatorietà dell utilizzo nei servizi di tesoreria PREMESSA L

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking INFORMAZIONE FORMAZIONE E CONSULENZA benchmark ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking ACQUISTO DI SERVIZI DI TRASPORTO MERCI E DI LOGISTICA DI MAGAZZINO In collaborazione con Acquisto di

Dettagli

Energy risk management

Energy risk management Il sistema di supporto alle tue decisioni Energy risk management Un approccio orientato agli attori M.B.I. Srl, Via Francesco Squartini 7-56121 Pisa, Italia - tel. 050 3870888 - fax. 050 3870808 www.powerschedo.it

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza.

Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza. Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza. Il punto di forza di Integra è uno staff qualificato e competente che ne fa un punto di riferimento credibile ed affidabile per

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

L attività di ricerca e sviluppo nell organizzazione aziendale

L attività di ricerca e sviluppo nell organizzazione aziendale CAPITOLO PRIMO L attività di ricerca e sviluppo nell organizzazione aziendale SOMMARIO * : 1. Il ruolo dell innovazione tecnologica 2. L attività di ricerca e sviluppo: contenuti 3. L area funzionale della

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Mergers & Acquisitions Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Di Michael May, Patricia Anslinger e Justin Jenk Un controllo troppo affrettato e una focalizzazione troppo rigida sono la

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

AREA STRATEGICA 2 - ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITA' AMMINISTRATIVE E DI GESTIONE

AREA STRATEGICA 2 - ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITA' AMMINISTRATIVE E DI GESTIONE OBIETTIVO OPERATIVO DESCRIZIONE ATTIVITA' SOGGETTI RESPONSABILI INDICATORI TARGET 2.1.1 2.1.2 Ottimizzazione della Struttura Organizzativa Adozione di un nuovo Organigramma e Funzionigramma della Direzione

Dettagli

Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione

Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione Abbiamo creato questo questionario per aiutarti a prepararti per il workshop e per farti pensare ai diversi aspetti delle collezioni digitali

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 Automobile Club Reggio Emilia Non rimanere bloccato... usa il trasporto pubblico con MI MUOVOCARD o tieni in tasca il tuo biglietto multicorsa MI MUOVO CARD Abbonamenti mensili

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo SOMMARIO Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

un occhio al passato per il tuo business futuro

un occhio al passato per il tuo business futuro 2 3 5 7 11 13 17 19 23 29 31 37 41 43 47 53 59 61 un occhio al passato per il tuo business futuro BUSINESS DISCOVERY Processi ed analisi per aziende virtuose Che cos è La Business Discovery è un insieme

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

di Francesco Verbaro 1

di Francesco Verbaro 1 IL LAVORO PUBBLICO TRA PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE PARTE II - CAPITOLO 1 I L L A V O R O P U B B L I C O T R A P R O C E S S I D I R I O R G A N I Z Z A Z I O N E E I N N O V A Z I O N E

Dettagli

La gestione dei servizi non core: il Facility Management

La gestione dei servizi non core: il Facility Management La gestione dei servizi non core: il Facility Management ing. Fabio Nonino Università degli studi di Udine Laboratorio di Ingegneria Gestionale Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli