MODULO DI ACCOMPAGNAMENTO RAV

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MODULO DI ACCOMPAGNAMENTO RAV"

Transcript

1 MODULO DI ACCOMPAGNAMENTO RAV La compilazion dl prsnt modulo è a cura dl Dirignt scolastico. Il modulo dbitamnt compilato è da insrir nlla Piattaforma INDIRE in formato pdf, firmato in original, unitamnt al Rapporto di Autovalutazion. CODICE MECCANOGRAFICO: CTPS09000A DENOMINAZIONE DELLA SCUOLA: LICEO SCIENTIFICO E. MAJORANA DI SCORDIA (CT) NOMINATIVO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO: PROF. ROBERTO MANISCALCO NOMINATIVO DEL RESPONSABILE DEL PROCESSO DI AUTOVALUTAZIONE: PROF. SSA ALESSANDRA INGARAO 1. IL PROCESSO DI AUTOVALUTAZIONE CON IL MODELLO CAF&EDUCATION E STATO CONDOTTO SULL INTERA ORGANIZZAZIONE SCOLASTICA? Sì NO 2. IL CONTENUTO DEL RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE: 2.1 Risptta il format dl RAV? Sì No 2.2 Prnd in considrazion tutti 9 i critri rlativi sottocritri dl CAF&EDUCATION? Sì No Firma dl Dirignt Scolastico

2 Amministrazion/Ufficio 1

3 PRESENTAZIONE DELL AMMINISTRAZIONE Dnominazion: Lico Statal Ettor Majorana Scordia (Ct) Ordin grado: scuola scondaria II grado Tipologia: Lico Scintifico; Lico Dll Scinz; Uman-Lico Linguisitico Indirizzo: Via Luigi Capuana, Scordia (Ct) Tlfono: ; Fax Mail: Sito wb: www. licoscordia.it PRESENTAZIONE DELL ISTITUTO Il Lico Scintifico Ettor Majorana è sorto nl 1969 pr volontà dll amministrazion comunal di Scordia. In qul priodo, infatti, fort ra la richista da part dlla cittadinanza di un lico, nonostant la prsnza di alcun istanz prots alla nascita di un istituto ch potss rispondr all signz dl trritorio in tma di formazion in campo agricolo commrcial. Pr circa dici anni la scuola rimas szion staccata di lici catansi Boggio Lra Galilo Galili. Con dcrto dl P.D.R., datato 22 agosto dl 1977, il lico vniva istituito il 28 ottobr 1979 vniva intitolato al fisico Ettor Majorana. Il 2 fbbraio 1991 il Prsidnt dll amministrazion provincial consgnava alla scuola i nuovi locali di via L. Capuana, dificio in cui il Lico ha sd ancora oggi. Attualmnt, l istituto consta di tr indirizzi di studio: Scintifico, Scinz Uman, Linguistico (qust ultimo, avviato nll anno scolastico 2013/14). L attività ducativa formativa dl lico E. Majorana abbraccia un trritorio abbastanza vasto, data la prsnza di studnti provninti non solo da Scordia, ma anch da Militllo Val di Catania da Palagonia. La vastità dll ara trritorial di rifrimnto dl lico pon, innanzitutto, la qustion di un organizzazion ottimal dgli orari scolastici ch tnga conto di tmpi di collgamnto dgli alunni pndolari, ma anch dll signza di costruir un piano dll offrta formativa ch guardi a tutti i bisogni a tutt l risors dl trritorio. Scordia rapprsnta crtamnt il comun dal qual provin la maggioranza dgli iscritti. Ni comuni limitrofi la situazion conomica social non è ssnzialmnt divrsa da qulla rgistrabil nl comun dll Istituto. Dopo il notvol sviluppo conomico dl sttor dll agrumicoltura ch avva carattrizzato i dcnni prcdnti ch avva causato bruschi cambiamnti ngli stili di vita di consumi, non tuttavia accompagnati da un incrmnto dgli stimoli culturali da un ral miglioramnto dlla vita pubblica intsa com dimnsion social comunitaria, si è passati oggi, complic l attual rcssion conomica, ad una crisi struttural ch non è stata accompagnata da tntativi di convrsion nl sttor trziario o in produzioni altrnativ. Qusto ha comportato la ricomparsa di problmi conomici la prsnza di fnomni di disoccupazion giovanil, accompagnati da sprssioni di disagio social com il consumo di drogh lggr tra gli adolscnti, l alcolismo l abbandono scolastico. Prtanto il Lico, nlla sua idntità istituzional, crca di rispondr all signz dl trritorio con l attivazion di circuiti capaci di aprir l utnza a contsti sociali divrsi lontani (gmllaggi, scambi, tc.) la ralizzazion di progtti ch favoriscano l acquisizion d il potnziamnto dlla comptnza linguistica in gnral nonché il 2

4 potnziamnto di comptnz nl campo dll informatica, oltr a garantir la ralizzazion di normali curricula. L principali partnrship: MIUR; Ex Provincia di Catania; Comun di Scordia; Rgion Sicilia; Euroschoolnt 2000 I PRINCIPALI STAKEHOLDER DI RIFERIMENTO Stakholdr intrni: Famigli; Alunni: Anno di corso Numro di classi Numro di alunni (a.s. 2013/ Prsonal: A.S. Docnti tmpo Docnti tmpo Prsonal ATA indtrminato dtrminato 2011/ / / Stakholdr strni: Dirzion Scolastica Rgional; Ufficio Scolastico Provincial; Univrsità; Ecdl Tst Cntr; Trinity Collg; Scordia.Info; La Sicilia; Associazion AVIS; Associazion AIDO; Associazion Libra Scavo; Associazion Addio Pizzo; Associazion Oikia Donna; Tatro Stabil Catania; Cinma Mtropol Scordia; Associazion Amici dll missioni; Polizia di Stato di Catania; Carabiniri Compagnia di Palagonia; ASP Catania. RISORSE STRUMENTALI Laboratori: Biologia/Chimica/Scinz dlla trra; Astrofisica; Fisica; Informatico Multimdial; Linguistico Multimdial; Linguistico Audio-attivo. Aula Magna; Bibliotca; Gnrator fotovoltaico; Palstra; L.I.M. n. 50 (una pr ogni ambint di apprndimnto); TV LCD (N. 2) L Organigramma d istituto Docnt Funzion Strumntal Compiti Prof. Baron Antonino Prof. Garofalo Srgio Gstion dl Piano dll'offrta Formativa Wbmastr d'istituto a) Elabora il POF; b) Valuta monitorizza gli intrvnti ralizzati; c) coordina la progttazion curricular; d) propon critri di flssibilità dll attività didattich curricolari. a) Archivio tlmatico dlla scuola; b) Sito wb dll'istituto (manutnzion, diffusion tlmatica di dati informazioni, immission dati, rapporti con Atnant). Prof.ssa La Spina Antonia / Prof.ssa Mrcant Laura Intrvnti Srvizi pr gli Studnti Coordinamnto attività rlativamnt a: 3

5 Prof. Gambra Mario Prof. Naslli Giuspp Progttazion con Enti d Istituzioni Estrn / Progtti d'istituto Sostgno all'uso dll tcnologi informatich dlla scuola a) orintamnto in ingrsso in uscita; b) coordinamnto scuola-famiglia con altri nti; c) coordinamnto con gli Istituti Comprnsivi dl trritorio. a) Coordinamnto di progtti formativi d'intsa con nti istituzioni strn; b) documntazion cartaca pr prsntazion progtti PON POR; c) sostgno ai docnti pr la ralizzazion dgli stssi; d) gstion progtti PON POR autorizzati; ) progtti pr adulti formazion post scondaria (IFTS); f) sostgno ai docnti pr la stsura di progtti intrni a) Coordinamnto utilizzo nuov tcnologi; b) coordinamnto utilizzo laboratori tcnologici; c) gstion sicurzza dlla Rt Lan dlla scuola; d) rsponsabil pr la sicurzza dlla scuola. PRESENTAZIONE DEL PROCESSO DI AUTOVALUTAZIONE SVOLTO Stp 1 - Dcidr com organizzar pianificar l autovalutazion Dscrizion Nll anno scolastico 2013/14, carattrizzato dall insdiamnto di un nuovo DS di una nuova DSGA, la scuola ha avviato un inizial, s pur timido, procsso di riorganizzazion dll fficinza volto alla miglior soddisfazion dll utnza dl prsonal. Da qui, l adsion, proposta dal DS condivisa dalla dl prsonal, al progtto di autovalutazion CAF Education, formalizzata con la dlibra dl Collgio docnti dl 30/ In qulla stssa sd, il DS ha nominato la prof.ssa Alssandra Ingarao qual rfrnt dl GAV. Documnti / : Vrbal Collgio di Docnti; Documnto di nomina dl docnt rfrnt dl GAV; Piano di autovalutazion. Stp 2 Comunicar il progtto di autovalutazion Dscrizion Nl ms di april è stato msso a punto il piano dlla comunicazion dll autovalutazion ch è stato insrito nlla piattaforma PON Indir nlla piattaforma Facil Caf. Contstualmnt è stata data comunicazion dll avvio dl prcorso di AV mdianti circolari, attravrso notizia pubblicata sul portal wb di informazion local sul sito wb dlla scuola. All intrno dll dificio scolastico è stata crata apposita bachca pr informar costantmnt tutti i portatori di intrss dll vari fasi dl prcorso Documnti / : piano di comunicazion; vrbal incontri; sito wb dlla scuola; albo dlla scuola; circolari; bachca d istituto ddicata al Caf Education. Stp 3 Costituir uno o più gruppi di autovalutazion Dscrizion 4

6 I mmbri dl gruppo di autovalutazion hanno dato, succssivamnt all invito rivolto dal DS a tutto il prsonal mdiant comunicazion formal, disponibilità volontaria. Il GAV ra così originariamnt costituito nominato dalla Dirignza: 12 docnti, 2 mmbri dl prsonal ATA, la DSGA, un assistnt tcnico. Il Ds ha sclto di non ssr part dl GAV pr garantir al gruppo autonomia oprativa srnità di giudizio. Non tutti i mmbri dl GAV possdvano la consapvolzza dll complss modalità di analisi dl sistma di autovalutazion CAF dl tmpo dll nrgi da impigar pr la sua ralizzazion in trmini di lavoro di autoformazion in piattaforma, prtanto, in corso d opra, il gruppo si è snllito riducndosi a stt docnti, un mmbro dl prsonal ATA, la DSGA, un assistnt tcnico. Documnti / : nomin componnti GAV. Stp 4 Organizzar la formazion Dscrizion Il GAV ha iniziando l attività di formazion partcipando ai wbinar all aula virtual prdisposti dal Formz. Si sottolina com il GAV abbia profuso nrgi tmpi di lavoro oltr a qulli prvisti, rilvando non poch difficoltà nll organizzazion dgli incontri, avvnuti ngli intrvalli di tmpo intrcorrnti tra attività tanto fondamntali quanto impgnativ pr l istituzion, quali gli scrutini finali, gli sami di stato, i corsi di rcupro, gli sami di riparazion, l attività di inizio dl nuovo anno scolastico. I docnti hanno tuttavia sclto di portar a compimnto sia l attività di formazion, prcdntmnt pianificat dal DS dalla Rfrnt, sia la stsura dl RAV mossi da motivazioni tich dontologich corroborat dalla consapvolzza dll utilità dl prcorso di autovalutazion, s ad sso sguirà un piano di miglioramnto, pr l intra organizzazion. La scuola non si ra mai sottoposta ad un procsso di autovalutazion, né si ra mai attivata in procssi di controllo dlla qualità fatta cczion pr la mra somministrazion dll prov INVALSI-, prtanto i docnti componnti il GAV hanno spso il proprio oprato convinti dll utilità ch rndr not a tutta la comunità scolastica l modalità di funzionamnto dll istituzion l possibili azioni corrttiv possano costituir un punto inizial da cui partir pr la costruzion di stratgi improntat ad un miglioramnto dlla gstion dll istituto in trmini di fficacia, fficinza trasparnza. Documnti / : matriali dlla piattaforma Facil caf; vrbali dgli incontri. Stp 5 Condurr l autovalutazion Dscrizion L attività di autovalutazion è stata pianificata in incontri oprativi a cui hanno partcipato i mmbri dl gruppo di lavoro d è stata in tal modo articolata: Individuazion dgli stakholdr Ricognizion Sono stat analizzati, dai docnti componnti il GAV, utilizzando la mtodologia prvista dal modllo CAF, i sgunti documnti: POF, atti, vrbali, rgistri, circolari, progtti, programmazioni disciplinari dipartimntali, rlazioni, sito wb Somministrazion a docnti prsonal ATA dl qustionario riguardant la gstion. (maggio/giugno 2014). 5

7 Somministrazion agli studnti dl qustionario di gradimnto (maggio 2014) Somministrazion agli studnti partnr straniri dl qustionario di gradimnto dlla nostra istituzion (giugno 2014) Somministrazion all famigli dl qustionario di gradimnto (maggio/giugno 2014) Raccolta a cura dl gruppo di lavoro di qustionari somministrati al prsonal succssiva laborazion. Intrvista al DS alla DSGA Compilazion dlla Griglia complssiva rlativa ai Fattori Abilitanti nl ms di luglio/agosto. Raccolta analisi di dati rlativi ai Risultati nl ms di agosto/sttmbr. Valutazioni individuali compilazion rgistri Stsura complssiva dl RAV nl ms di sttmbr/ottobr Consnso approvazion dl RAV nl ms di ottobr Si prcisa ch pr la somministrazion di qustionari si è oprato in tal modo: pr i qustionari agli studnti al prsonal, allo scopo di garantir l anonimato, è stata utilizzata la piattaforma informatica di Googl Driv pr i sondaggi on lin, cui si accd tramit link non rifribil ad alcun rifrimnto idntificativo dl mittnt. L famigli hanno invc compilato il qustionario collgandosi, mdiant il rgistro lttronico di istituto, ad un link corrispondnt alla pagina, rigorosamnt anonima, di Googl Driv. Il prsnt RAV, condotto sulla bas di dati raccolti dll i fattori abilitanti ai risultati, individua i punti di dbolzza suggrisc id pr il miglioramnto. Il passo succssivo sarà qullo di laborar un Piano di Miglioramnto alla cui ralizzazion sarbb auspicabil partcipassro tutt l funzioni strumntali. Documnti / : Intrvista al DS; intrvista al DSGA; risultati qustionari; rgolamnto di istituto; patto di corrsponsabilità; piano annual; contrattazion d istituto; programmazioni disciplinari; vrbali organi collgiali; piano di sicurzza; organigramma; piano dll attività. Stp 6 Stndr un rport dscrittivo di risultati dll autovalutazion Dscrizion Il rport dscrittivo di risultati dl procsso di autovalutazion sarà comunicato ai principali portatori di intrss consultabil sul sito dlla scuola Sarà data comunicazion dll avvnuta pubblicazion sia sul rgistro lttronico d istituto sia sul portal di informazion local Documnti / : RAV; portal di informazion local 6

8 Critrio 1: Ladrship 1.1. Orintar l istituzion attravrso lo sviluppo di una mission, una vision di valori Sintsi complssiva dl sottocritrio La mission è stata dfinita parzialmnt nl POF. Gli obittivi infatti sono stati splicitati in modo gnrico non sono misurabili, val a dir non sono ancora stati tradotti in obittivi stratgici, (globali, a mdio a lungo trmin) oprativi (ch ralizzino i compiti l attività) di rifrimnto pr tutto il prsonal. Non si è procduto sì alla loro diffusion tra tutti i collaboratori i portatori di intrss attravrso momnti di discussion condivision non c è chiara vidnza dl coinvolgimnto dirtto di tutti i portatori di intrss nlla loro dfinizion. Il POF, sì, scondo i commnti nl qustionario al prsonal, riman cartaco pr giunta non conosciuto da tantissimi dipndnti, docnti ATA. La vision, ncssaria pr il succsso nl lungo trmin dll Istituzion Scolastica, non è ancora palsmnt dfinita. I valori fondamntali sono insriti all intrno dl Rgolamnto di Istituto. Tuttavia, tal quadro di Valori non smpr è condiviso, non pr tutti costituisc l orizzont il fondamnto dll azion formativa d ducativa, scondo quanto affrmato dal Dirignt nll intrvista. La Mission la Vision dll Istituto non trovano quindi una formulazion splicita nl POF, documnto fondamntal pr l idntità dlla scuola. Non si prvd il coinvolgimnto dirtto di principali portatori di intrss (prsonal, studnti, gnitori). Non vngono ancora idntificati gli obittivi oprativi l azioni stratgich da ralizzar quindi non vi è una rvision di tali obittivi. Più spcificatamnt, il POF non vin ancora ralizzato approvato dal Collgio Docnti, sulla bas: dll propost spcifich dgli studnti, di gnitori, dll partnrship dl trritorio; dgli siti di qustionari di soddisfazion somministrati sistmaticamnt a docnti, famigli, studnti prsonal ATA. dll rilvazioni valutazion di risultati di tutti i procssi attuati nll anno scolastico prcdnt (autovalutazion d istituto, risam di dirzion), con particolar attnzion agli siti rlativi al succsso formativo dgli studnti (primo obittivo dlla mission istituzional dlla scuola). Il POF non vin rso sufficintmnt pubblico trasparnt. E possibil consultarlo sul sito dlla scuola, vin in part prsntato ai gnitori dll futur classi prim; tuttavia non vi è un POF smplificato ch vnga consgnato all atto d iscrizion ai gnitori, unitamnt alla condivision dl Patto ducativo di corrsponsabilità ch indichi l rgol d i valori di rifrimnto a cui si ispirano l Istituzioni Scolastich l famigli. documntali a supporto dlla sintsi POF Qustionario al prsonal Intrvista al Dirignt 7

9 Punti di forza Quadro di valori fondamntali insriti all intrno dl Rgolamnto di Istituto L Istituto assicura una politica attiva d fficint di informazion/comunicazion vrso gli alunni i gnitori tramit divrsi strumnti appositamnt prdisposti (librtto prsonal, pagll, comunicazioni priodich all famigli sull andamnto dl procsso di apprndimnto, comunicazioni scritt all famigli dgli studnti non promossi, comunicazioni particolari all famigli dalla DS, sito wb rgistro on-lin). La prczion gnral è ch il nuovo Dirignt intnd favorir il cambiamnto da qusto punto di vista la sua collaborazion vin riconosciuta smpr util fattiva. La Dirignza mostra attnzion all problmatich attinnti la sicurzza ngli ambinti di lavoro, con particolar riguardo alla valutazion alla prvnzion di rischi alla tutla al controllo dlla salut. Il prsonal con rsponsabilità spcifich all intrno dll Istituto è stato infatti aggiornato in matria scondo quanto prvisto dall lggi vignti. La Dirignza mostra particolar attnzion alla politica di gstion dl prsonal, improntata alla massima aprtura vrso tutti, non soltanto il prsonal docnt d ATA, ma anch i gnitori gli alunni. In particolar, il Dirignt dichiara la sua disponibilità massima nl confronto con gli alunni i quali possono smpr contar sulla sua prsnza trovar un intrlocutor attnto partcip, pur spsso nlla divrsità dll opinioni punti di vista. Punti di dbolzza Mission obittivi non sono chiaramnt dfiniti nl procsso di valutazion; Mission obittivi non sono monitorati, anch al fin di un vntual rvision, nl procsso di valutazion. Non vi sono infatti documnti ch attstano ch la scuola attui form di vrifica di risultati sulla bas di prcisi indicatori, anch facndo rifrimnto a particolari cambiamnti sociali d conomici dl contsto in cui si insrisc d opra. Manca un sistma di rvision priodica di mission, vision valori dll istituzion ch prvda la prsnza sistmatica di clinti (gnitori, studnti) o di altri portatori d intrss in ambiti di ricrca studio (commissioni o quant altro) dlla scuola pr dar suggrimnti contributi innovativi finalizzati al miglioramnto dl srvizio offrto o alla progttazion allo sviluppo di fonti di informazioni o alla sclta di progtti attività, prstando la dovuta attnzion ai cambiamnti strni. 8

10 Id pr il miglioramnto Effttuar attività di monitoraggio pr la rilvazion dl grado di conoscnza di valori dlla mission di critri organizzativi sclti pr la sua ralizzazion. Implmntar un sistma organizzativo ch consnta all Istituto di gstir innovazion cambiamnto basandosi sull approccio pr procssi. Estndr la partcipazion alla valutazion di risultati al procsso di miglioramnto anch all partnrship al trritorio. Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ACT CHECK DO PLAN ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll parti dll organizzazion L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit rlativ molto Puntggio PLAN diffusa rgolarmnt nll parti dll organizzazion I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll parti dll organizzazion rlativ molto Puntggio DO rlativ molto Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll parti dll organizzazazion rlativ molto Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4) Critrio 1: Ladrship 1.2 Gstir l istituzion, la sua prformanc il suo miglioramnto continuo Sintsi complssiva dl sottocritrio Pr sclta consapvol dl Dirignt, non vi è ancora una ladrship diffusa capillar, ch, coinvolgndo tutto il prsonal nll attuazion di vari procssi, vnga poi rgolarmnt sottoposta a rvision. 9

11 Non è chiaro com l Istituto, attravrso l impgno ch la dirignza assrisc di profondr, tnga conto, in modo bilanciato, di bisogni dll aspttativ di diffrnti portatori di intrss. L Istituto smbra non favorir momnti di incontro di condivision dgli obittivi dlla scuola in un ottica di discussion confronto con tutti i portatori di intrss. L Istituto non dà ancora vidnza di avr intraprso un prcorso di ccllnza utilizzando adguati sistmi di autovalutazion di propri punti di forza di dbolzza. Di fatto non è dl tutto chiaro com l Istituto gstisca il cambiamnto l innovazion di com i procssi innovativi vngano condivisi diffusi all intrno dll organizzazion documntali a supporto dlla sintsi POF Qustionario al prsonal Intrvista al Dirignt Punti di forza E prsnt da divrsi anni un organigramma. Dal corrnt anno scolastico è stato impostato anch un funzionigramma, dando dll priorità ridistribundo gli incarichi. I divrsi compiti sono stati affidati ni tmpi prvisti sono stati ffttuati formalmnt facndo rifrimnto a critri bn prcisi (indicazioni normativ, manifstazioni di intrss, raccolta di curriculum) stabilndo funzioni spcifich. Il miglioramnto vin ricrcato attravrso l importanza la rilvanza ch vin attribuita ai progtti PON, alla multimdialità, alla implmntazion di nuov tcnologi, all ampliamnto di laboratori, smpr a srvizio di procssi di insgnamnto d apprndimnto. Si vidnzia anch l aprtura alla collaborazion alla cooprazion con raltà scolastich urop attravrso l attività di gmllaggio gli scambi culturali rlativi ai Progtti Comnius. Punti di dbolzza Vi è una duplicità di funzioni strumntali vi sono scoprt. Manca una funzion strumntal pr la formazion. Mancano di modlli di valutazion di divrsi procssi attravrso indicatori misurabili. Si rgistra una assnza di mtodi di monitoraggio, misurazion valutazion priodici dlla prformanc dll istituzion in grado di assicurar l attuazion dll stratgi. I dipartimnti disciplinari non svolgono pinamnt l funzioni pr cui sono prposti (scambio di sprinz profssionali, confronto su mtodi stili di insgnamnto). Id pr il miglioramnto 10

12 E ncssario chiarir com l Istituto, attravrso l impgno dl Dirignt di tutto lo staff, tnga conto, in modo bilanciato, di bisogni dll aspttativ di diffrnti portatori di intrss. Bisogna consolidar dll prassi att a favorir la collaborazion l innovazion da part dl prsonal dlla scuola. Occorr pr ciascun livllo organizzativo splicitar mglio obittivi stratgici, oprativi risultati attsi attribundo spcifich rsponsabilità scondo funzioni compiti di singoli di gruppi di lavoro. L Istituto dv attuar momnti procssi di autovalutazion impostando l succssiv azioni di miglioramnto, attravrso l individuazion di signz ch hanno la priorità. Pur ssndovi vidnza di un prcorso di miglioramnto dlla comunicazion, bisogna lavorar maggiormnt pr rndr più fficac il passaggio di informazioni a livllo trasvrsal. Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ACT CHECK DO PLAN ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll parti dll organizzazion L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit rlativ molto Puntggio PLAN diffusa rgolarmnt nll parti dll organizzazion I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll parti dll organizzazion rlativ molto Puntggio DO rlativ molto Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll parti dll organizzazazion rlativ molto Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4) Critrio 1: Ladrship 1.3 Motivar supportar il prsonal dll Istituzion agir com modllo di ruolo Sintsi complssiva dl sottocritrio 11

13 Nl qustionario al prsonal è stato vidnziato nl campo risrvato all motivazioni dlla sclta ch la Dirignza ci sostin ma a volt nulla può far in caso di conflitti ch impdiscono il raggiungimnto di nostri obittivi. Inoltr, si vidnzia nll intrvista al Dirignt ch il sistma incntivant è poco fficac prché ci sono poch risors pr prmiar chi collabora fattivamnt. L gratificazioni più ch conomich possono ssr di natura moral, basat fondamntalmnt sulla convinzion di lavorar pr contribuir alla crscita allo sviluppo dll istituto. L di incidr in modo significativo sull organizzazion rapprsnta un lmnto di stimolo al lavoro, spsso maggior risptto all incntivazioni di carattr conomico ch a causa dlla scarsità di mzzi finanziari rstano inadguat. documntali a supporto dlla sintsi POF Qustionario al prsonal Intrvista al Dirignt Punti di forza Si dà vidnza dlla prsnza di un buon managmnt. La Dirzion dimostra disponibilità all ascolto di nuov propost crca sì di favorir la partcipazion consapvol dl prsonal nl raggiungimnto dgli obittivi programmati. Crca sì di stabilir un dialogo positivo costruttivo con gli alunni, nonché con tutto il prsonal docnt ATA, promuovndo una cultura dll apprndimnto stimolando il prsonal ad ssr propositivo proattivo nllo svolgimnto di propri compiti. Il Dirignt si fa portator dl cambiamnto tramit l smpio d è aprto anch all accoglimnto dll propost dl prsonal nlla convinzion ch il raggiungimnto dgli obittivi risulti favorito dalla partcipazion di tutti. Dimostra infatti intrss ad accoglir suggrimnti propost da part dl prsonal prndndo in considrazion i contributi costruttivi di tutti. Alunni gnitori vngono tnuti informati costantmnt attravrso il nostro sito, il rgistro lttronico il sito Punti di dbolzza Manca ancora una vra ladrship intsa com ncssità di farsi sguir nl cambiamnto motivar il prsonal. 12

14 Non è stato ancora implmntato pinamnt il modllo dlla dlga. Di fatti non è stato attivato ralmnt un trasfrimnto di dtrminat funzioni a causa di form di conflittualità a livllo prsonal. Non ci sono momnti in cui vngono valutati i risultati ottnuti dalla scuola. L istituzion non attua ancora un monitoraggio dll fficacia dlla propria azion all intrno dlla scuola affidandosi a indagini di aspttativa soddisfazion. Id pr il miglioramnto Non si ha ancora vidnza nll organizzazion di corsi di formazion mirati ch possano incntivar la crscita profssional dl prsonal. Non vi sono riconoscimnti conomici ch possano prmiar l impgno la profssionalità di tutti i docnti gli ATA. I compnsi in molti casi sono ridotti risptto all impgno profuso a causa dll limitat risors finanziari. Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ACT CHECK DO PLAN ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll parti dll organizzazion L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit rlativ molto Puntggio PLAN diffusa rgolarmnt nll parti dll organizzazion I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll parti dll organizzazion rlativ molto Puntggio DO rlativ molto Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll parti dll organizzazazion rlativ molto Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4)

15 Critrio 1: Ladrship 1.4 Gstir rlazioni fficaci con l autorità politich gli altri portatori d intrss Sintsi complssiva dl sottocritrio Sono in atto iniziativ di promozion dlla scuola (s. Opn Day finalizzato all attività di orintamnto) non si ha ancora chiara vidnza di com la Dirignza abbia sviluppato una spcifica stratgia di markting di com l abbia comunicata a tutti i portatori di intrss, in un ottica di prsguimnto dlla vision dll Istituto. documntali a supporto dlla sintsi Punti di forza Intrvista al Dirignt Buona la collaborazion con l amministrazion di Scordia in gnral con l Ent Comun. Positivo il raccordo con l Ent Local rlativamnt alla richista di du nuovi indirizzi di studio. Positivi i rapporti con l associazioni prsnti sul trritorio con alcun azind. L associazioni di volontariato in gnral i cittadini vngono coinvolti pr lo svolgimnto di vari attività, in quanto la nostra istituzion scolastica rapprsnta da anni un punto di rifrimnto sul trritorio. L Istituto mostra aprtur vrso il trritorio anch ospitando nlla propria aula magna sminari incontri di particolar rilvanza cultural. Potnziat dall ultimo anno scolastico l attività di orintamnto. Vi è il tntativo di costruir una immagin positiva dll istituto sul trritorio. Divrs l iniziativ di promozion dlla scuola. Punti di dbolzza Non si dà chiara vidnza di com politici altri portatori di intrss vngano pinamnt dirttamnt coinvolti nlla dfinizion dgli obittivi. Non vngono utilizzati dati (ad smpio i risultati di outcom) pr promuovr una immagin positiva dll istituzion sul trritorio. Non sist ancora un sistma rgolar pr la raccolta di id, suggrimnti rclami da part dgli studnti dll famigli. Vi è la ncssità di raccoglir i dati attivar procssi di autovalutazion. Non si dà vidnza di com vngano monitorati i progtti l azioni comuni con i partnr strni Id pr il miglioramnto Pur mostrando di attuar iniziativ di promozion dlla scuola, non si ha chiara vidnza di com l Istituto abbia sviluppato una spcifica stratgia di markting di com sia stata comunicata ai portatori di intrss, in un ottica di prsguimnto dlla vision dll Istituto. Occorr, prtanto, lavorar su qusto asptto organizzar in modo strutturato iniziativ d attività ch abbiano una ricaduta positiva di immagin sulla scuola, vrificarn i risultati in un ottica continua di miglioramnto. 14

16 Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ACT CHECK DO PLAN ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll parti dll organizzazion L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit rlativ molto Puntggio PLAN diffusa rgolarmnt nll parti dll organizzazion I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll parti dll organizzazion rlativ molto Puntggio DO rlativ molto Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll parti dll organizzazazion rlativ molto Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4) Critrio 2: Stratgia Pianificazion 2.1. Raccoglir informazioni sui bisogni prsnti futuri di portatori di intrss sugli asptti rilvanti di gstion. Sintsi complssiva dl sottocritrio Nlla nostra scuola la raccolta dll informazioni non avvin in modo sistmatico anch prché non sistono dll procdur standardizzat pr l acquisizion dll informazioni i portatori d'intrss, ai loro bisogni aspttativ. L informazioni in posssso dalla scuola sui portatori d intrss provngono da divrsi canali (Riunioni dl Consiglio d Istituto, Consigli di class, incontri occasionali con l amministrazion local, qustionari prov invalsi, cc..) ma nssuno di quali avnt com mission la raccolta dati dll aspttativ i bisogni di portatori di intrss o dgli asptti organizzativi di gstion. Risulta, tuttavia, util sottolinar com nonostant la mancanza di un itr procdural pr la raccolta di informazioni la scuola ngli anni sia riuscita a comprndr in modo adguato l richist dlla comunità infatti anch s il coinvolgimnto di portatori di intrss non smbra ssr prassi consolidata, vi è una 15

17 prczion diffusa, di risptto fiducia, da part dll comunità dl bacino d utnza dlla scuola (comuni di Scordia, Militllo V.C. Palagonia). Si ritin util istituir dll spcifich attività di raccolta dati anch s non ci sono al momnto iniziativ in tal snso, ss potrbbro sicuramnt rapprsntar un util lmnto pr migliorar. documntali a supporto dlla sintsi Fascicoli dgli allivi; Ara di progtto classi V Lico SPP; Consiglio di istituto (Vrbali); Consigli di class (Vrbali); Qustionari Prov INVALSI. Rlazioni dll Funzioni Strumntali; Rlazion di Rfrnti di Progtto; POF Punti di forza Rapporti scuola-famiglia molto curati: i gnitori sono costantmnt informati sui profitto disciplinar, sul comportamnto, sui ritardi ricorrnti sull prov di vrifica di rispttivi figli, sia attravrso il rgistro lttronico, sia durant l or di ricvimnto ngli incontri scuola-famiglia; Diffusion di informazioni ai portatori di intrss attravrso canali tradizionali multimdiali (sito wb dlla Scuola siti giornalistici locali); Ampia disponibilità dlla Dirignza ad accoglir informazioni sui bisogni di portatori di intrss. Punti di dbolzza Non sistono attività di monitoraggio sistmatico, con indicatori standardizzati, pr rilvar il livllo di gradimnto dll offrta formativa da part di portatori di intrss Id pr il miglioramnto Occorr standardizzar monitorar, con cadnza priodica, il livllo di gradimnto dll attività formativ pr tutto l Istituto, con una rilaborazion statistica dll risultanz, al fin di apportar vntuali corrttivi, pr una più attnta riprogttazion mglio rispondnt ai bisogni di portatori di intrss. 16

18 Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ACT CHECK DO PLAN ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll parti dll organizzazion L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit rlativ molto Puntggio PLAN diffusa rgolarmnt nll parti dll organizzazion I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll parti dll organizzazion rlativ molto Puntggio DO rlativ molto Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll parti dll organizzazazion rlativ molto Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4) Critrio 2: Stratgia Pianificazion 2.2 Sviluppar stratgi piani tnndo in considrazion l informazioni raccolt Sintsi complssiva dl sottocritrio Nlla nostra scuola il coinvolgimnto di portatori di intrss si splica solo ni momnti istituzionali attravrso i canali formali quali la partcipazion al Consiglio d istituto i consigli di class non c è una prassi consolidata di programmazion/progttazion comunitaria fra i vari attori. Nonostant la suddtta prmssa è da rilvar com ngli anni vi sia stata un buon accordo di intnti con i portatori d intrss nl dfinir (nl mdio nl lungo trmin) obittivi stratgici (nl brv trmin) obittivi oprativi cornti con la mission, la vision i valori dll istituzion. Grazi a qusta sintonia si sono potuti sviluppar divrs lin di azioni portanti dlla nostra scuola. L principali stratgi dfinit nl mdio lungo trmin sono, ssnzialmnt, l sgunti: Ampliar l offrta formativa di giovani in mrito alla conoscnz dll lingu; 17

19 Ampliar l conoscnz di docnti di giovani in ambito informatico; Dotar l istituto dll più modrn tcnologi nll ambito dll ICT; Dotar la scuola di modrni laboratori (scintifici linguistici); Rndr al passo con i tmpi la comunicazion fra scuola famigli. La sclta di tali obittivi stratgici a causa di una non sistmaticità di raccolta dati di confronto comunanza fra i vari attori, pur ssndo avvnuta alcun volt, non è stata prfttamnt sincrona fra il sntir comun quanto svolto a scuola occorr quindi individuar modi tmpi pr miglior la sinrgia già sistnt attravrso un modus oprandi bn dfinito noto a tutti. documntali a supporto dlla sintsi Consiglio di istituto (Vrbali); Consigli di class (Vrbali); Collgio di Docnti (Vrbali); Piano annual dll attività POF Contrattazion d istituto Punti di forza L istituzion sviluppa una sri di obittivi a lungo d a mdio tmpo condivisi fra l istituto d i portatori di intrss. Punti di dbolzza Non c è una prassi consolidata di programmazion/progttazion comunitaria fra i vari attori dlla comunità; Assnza di riunioni a livllo di Dipartimnto pr uno scambio/confronto costruttivo proficuo di stratgi di conoscnz di problmatich ducativ didattich, ch si affrontano nlla pratica quotidiana. Id pr il miglioramnto Avviar un attività sistmatica di ascolto customr satisfaction di vari portatori di intrss con l utilizzo di strumnti standardizzati, pr la pianificazion il miglioramnto di procssi. 18

20 Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ACT CHECK DO PLAN ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll parti dll organizzazion L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit rlativ molto Puntggio PLAN diffusa rgolarmnt nll parti dll organizzazion I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll parti dll organizzazion rlativ molto Puntggio DO rlativ molto Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll parti dll organizzazazion rlativ molto Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4) Critrio 2: Stratgia Pianificazion 2.3 Comunicar implmntar stratgi piani nll intra istituzion risaminarli rgolarmnt Sintsi complssiva dl sottocritrio La comunicazion all famigli dll stratgi di piani adottati dalla scuola avvin principalmnt attravrso du canali qullo istituzional, Consiglio d istituto consigli di class, attravrso il sito Wb dlla scuola. Pr gli alunni gli insgnanti la comunicazion oltr con i suddtti modi avvin anch attravrso l circolari ch in forma cartaca vngono notificat all classi al prsonal. Spcifico rilivo ha assunto ngli ultimi anni il sito wb dlla scuola pr la diffusion di informazioni rivolt ad nti azind, all famigli, studnti prsonal scolastico così com auspicato dal MIUR. Infin, non ultimo, si sgnala la comunicazion dirtta ch il Dirignt Scolastico attua con un continuo contatto con alunni, famigli, prsonal, amministratori locali, imprs, profssionisti d sprti, anch al di fuori dlla formalità istituzional. L implmntazion dll stratgi adottat si ralizza molto spsso grazi ai Fondi Comunitari attravrso i quali si sono potuti splicar divrsi progtti PON FSE d FERS. 19

21 Fra i divrsi PON FSE attuati vi è da sgnalar com l famigli gli allivi hanno sostnuto d incntivato la scuola affinché partcipass all obittivo C Migliorar i livlli di conoscnza comptnza di giovani azion C1 Intrvnti pr lo sviluppo dll comptnz chiav (Comunicazion nll lingu stranir - Prcorso formativo ralizzato dirttamnt in uno di Pasi Europi) l azion C1 rivolta all ottnimnto dlla crtificazion ECDL da part di allivi docnti. Nl campo di progtti FERS vi è fort intsa con l famigli gli alunni nl potnziar l attrzzatur inrnti l ICT. Pr tal ragion nll ultimo anno la scuola ha proposto gli sono stati autorizzati 2 progtti FERS: 1 ) Obittivo Spcifico A.2 Dotazioni tcnologich rti dll istituzioni scolastich Agnda Digital (Codic progtto A-2-FESR06_POR_Sicilia ); 2) Obittivo Spcifico E.1 Ralizzazion di ambinti ddicati pr facilitar promuovr la formazion prmannt di docnti attravrso l arricchimnto dll dotazioni tcnologich scintifich pr la ricrca didattica dgli istituti (Codic progtto: E-1-FESR ). A qusti si aggiung il progtto Wirlss nll Scuol dl MIUR autorizzatoci pr la configurazion B. Fra l iniziativ attuat snza il coinvolgimnto di fondi comunitari si sgnala qulla dll ampliamnto dlla conoscnza dlla lingua ingls attravrso lo svolgimnto di un ora sttimanal di convrsation con una docnt di madr lingua con il contributo volontario dll famigli. La scuola così com dlibrato dal Consiglio d Istituto si è accrditata da divrsi anni com tst Cntr ECDL pr favorir l acquisizion di docnti, dgli allivi di mmbri dlla comunità dl patntino Europo di informatica. A front di divrsi obittivi stratgici a mdio brv tmpo non sist una procdura d analisi standardizzata ch prmtta di valutar in modo oggttivo sia in trmini di prodotti/srvizi risultati ch di qualità di piani stratgici d oprativi. La valutazion dll impatto didattico risulta fatta solo pr i progtti PON, soprattutto attravrso l rlazioni dl facilitator dl rfrnt dlla valutazion. Ngli altri casi così com pr i PON si ha il un controllo dll sps ffttuat attravrso i documnti contabili approntati dal DSGA (Bilancio di prvision, programma annual dll attività cc.. ), dall rlazioni di rvisori di conti dalla rlazion dl Dirignt ch ha insrito dgli indici di fficacia nl conto consuntivo ai fini di una maggior trasparnza dlla ralizzazion di una pista di controllo. Un important passo da intraprndr è qullo di crar di momnti comunitari di valutazion di quanto ottnuto in funzion di una sri strutturata di indicatori a cui dovrbbro rispondr l vari attività post in ssr dalla scuola. documntali a supporto dlla sintsi: Piano annual dll attività; POF; Consiglio di Istituto (Vrbali); Consigli di class (Vrbali); progtti di istituto, PON POR; programmazion di class programmazion disciplinar; circolari intrn; bachch studnti; sito Wb; rlazion di consuntivo dl Dirignt Scolastico; rlazion di rvisori di conti; rlazion Invalsi; rlazion dl facilitator, rlazion dl rfrnt pr la valutazion, schd di monitoraggio gradimnto, rlazioni tutor, pr i progtti PON; rlazion di rfrnti pr i progtti intrni 20

22 Punti di forza Vi è comunion di intnti fra la nostra scuola l famigli pr la pianificazion la ralizzazion di progtti PON obittivo C. In particolar l famigli hanno sostnuto con ntusiasmo d incntivato la scuola affinché partcipass all azion C1 modulo di Comunicazion nll lingu stranir - Prcorso formativo ralizzato dirttamnt in uno di Pasi Europi d al modulo pr il consguimnto dlla crtificazion ECDL; Nl campo di progtti FERS vi è fort intsa con l famigli gli alunni nl potnziar l attrzzatur inrnti l ICT Punti di dbolzza Non sist una procdura d analisi standardizzata ch prmtta di valutar in modo oggttivo sia in trmini di prodotti/srvizi risultati ch di qualità di piani stratgici d oprativi. Assnza nl sito wb di una szion ddicata all attività didattica con la pubblicazion di matrial didattici d Unità di apprndimnto ralizzati dai Dipartimnti disciplinari. Id pr il miglioramnto Strutturazion nl sito Wb di una szion didattica on lin con la pubblicazion di matriali didattici dll Unità di Apprndimnto. Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ACT CHECK DO PLAN ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll parti dll organizzazion L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit rlativ molto Puntggio PLAN diffusa rgolarmnt nll parti dll organizzazion I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll parti dll organizzazion rlativ molto Puntggio DO rlativ molto Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll parti dll organizzazazion rlativ molto Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4)

23 Critrio 2: Stratgia Pianificazion 2.4 Pianificar, attuar risaminar l innovazion il cambiamnto Sintsi complssiva dl sottocritrio Il nostro istituto in qusti ultimi anni sta prsgundo una politica di innovazion puntando fortmnt sull nuov tcnologi lgat all ICT. Nl campo dll infrastruttur si è già attuato il cablaggio fisico dll intro istituto, si è dotato ogni aula, di LIM, vido-proittor PC dsktop, con connssion intrnt attiva, si sono rimodrnati i laboratori di scinz di fisica; sono inoltr stat crat divrs postazioni multimdiali mobili sono stati intramnt rinnovati i laboratori di informatica. Dal punto di vista dlla formazion si sono svolti dcin di corsi di formazion sull ICT sia di conoscnz bas ch di uso dll ICT nlla didattica. Ni prossimi msi nl campo dll infrastruttur lgat all ICT si ralizzranno: Il cablaggio Wifi dll intro istituto con connttività sicura di tipo Radius; si dotrà ogni docnt di un tablt pr vlocizzar l oprazioni lgat all uso dl rgistro lttronico; si crrà un ambint idono alla formazion continua di docnti. Purtroppo nl nostro istituto non sist una attività di risam, di documntazion dll attività, di confronto fra prformanc bnchmarking, pari alla fas di pianificazion attuazion pr cui occorr implmntar la fas di Chck s non si vuol corrr il rischio di cadr in rrori disallinamnto fra i piani di attuazion il contsto in cui vngono applicati. Infin si sgnala com nlla nostra scuola è prsnt solo in part un clima ch favorisca la crazion lo sviluppo di una cultura dll innovazion attravrso l apprndimnto organizzativo. La situazion, al momnto, è qulla di una struttura dov pur condividndo stratgi, obittivi gnrali spcifici alcun volt si muov a strappo ovvro con parti più avanti parti ch sguono a rilnto malvolntiri. documntali a supporto dlla sintsi: Consiglio di Istituto (Vrbali); Consigli di class (Vrbali); progtti Nazionali sull ICT; progtti PON FERS; rgistro lttronico; rlazioni funzioni strumntali; partcipazion a corsi di formazion indtti dalla scuola a corsi PON di informatica di lingua ingls. 22

24 Punti di forza Attuazion di una politica di innovazion ch ha puntato fortmnt sull nuov tcnologi lgat all ICT; Congruo numro di docnti appartnnti all istituzion formati all uso dll nov tcnologi; Corsi di alfabtizzazion di potnziamnto pr l utilizzo didattico dlla LIM. Punti di dbolzza Non sist una attività di risam, di documntazion dll attività, di confronto fra prformanc bnchmarking Id pr il miglioramnto Occorr implmntar la fas di Chck s non si vuol corrr il rischio di cadr in rrori disallinamnto fra i piani di attuazion il contsto in cui vngono applicati; Progttazion ralizzazion di intrvnti formativi finalizzati alla diffusion all intrno dlla scuola dlla cultura, dlla modrnizzazion, dlla macchina amministrativa, anch ricorrndo a laboratori di apprndimnto; Applicazion sistmatica di principi dl TQM con l utilizzo di strumnti codificati pr la rilvazion dlla Qualità (CAF). Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ACT CHECK DO PLAN ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll parti dll organizzazion L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit rlativ molto Puntggio PLAN diffusa rgolarmnt nll parti dll organizzazion I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll parti dll organizzazion rlativ molto Puntggio DO rlativ molto Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll parti dll organizzazazion rlativ molto Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4)

25 Critrio 3: Prsonal 3.1. Pianificar, gstir potnziar l risors uman in modo trasparnt in lina con l stratgi la pianificazion Sintsi complssiva dl sottocritrio L analisi ffttuata riguarda l anno scolastico appna trascorso, contraddistinto da un cambiamnto di ruoli apicali. Di nuova nomina, infatti, sia la DSGA ch il DS. Qust ultimo non ha sclto prsonalmnt i suoi collaboratori, ma ha confrmato qulli di vcchia nomina. L analizzat indicano ch allo stato attual, contrariamnt agli anni prcdnti, si rgistra un miglioramnto nlla fiducia ascritta dal prsonal a chi dtin posizioni di ladrship. Vin inoltr ravvisata da una buona part dl prsonal disponibilità dl DS all ascolto al confronto. La pianificazion, la gstion il potnziamnto dll risors uman sono stat ralizzat in part, non ssndo stat compiut analisi rgolari di bisogni dl prsonal. Pr quanto riguarda l attribuzion dgli incarichi, dall intrvista è mrso com il DS attual considri ngativamnt l politich dl passato, contraddistint da critri di slzion poco chiari. Lo stsso ha inoltr ravvisato difficoltà sia nll attribuir gli incarichi, sia nll implmntar il modllo dlla dlga a causa di contrasti prsistnti tra vari mmbri dll risors uman ch nl tmpo si sono convrtiti in vri propri conflitti. Non sono stati ancora pinamnt dfinit l comptnz gstionali pr dfinir chiaramnt i profili di rclutamnto. Sono stat garantir, mdiant accordi vrbali, pari opportunità a tutto il prsonal. documntali a supporto dlla sintsi Richist dl prsonal Contrattazion d istituto Incarichi al prsonal 24

26 PLAN DO CHECK ACT Punti di forza Attnzion rivolta dal DS ai bisogni all aspttativ di portatori di intrss Buona l attnzion rivolta dall istituzion alla conoscnza all utilizzo dll nuov tcnologi all consgunti opportunità di innovazion modrnizzazion. Punti di dbolzza Poco chiara al prsonal la dfinizion la comunicazion di mission vision, dgli obittivi da raggiungr dall istituzion la loro modalità di ralizzazion; Poco chiara al prsonal la politica di gstion dll risors in rlazion agli obittivi dscritti nl POF; Scarsamnt dfinita la modalità di attribuzion dgli incarichi. Qualch lamntla dl prsonal circa l modalità comunicativ dllo staff dirignzial. Assnza di un analisi sistmatica strutturata di bisogni prsnti futuri dl prsonal di tutti i portatori di intrss. Id pr il miglioramnto Comunicazion chiara, strutturata dfinita di critri di attribuzion dgli incarichi; Pianificazion annual puntual dfinizion dll attività di compiti dll singol parti dll organizzazion di ciascun mmbro di ssa. Individuazion dll funzioni strumntali mdiant incontri di comunicazion di condivision dgli obittivi dlla scuola tra il DS il prsonal. Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll parti dll organizzazion L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit rlativ molto Puntggio PLAN diffusa rgolarmnt nll parti dll organizzazion I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll parti dll organizzazion rlativ molto Puntggio DO rlativ molto Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll parti dll organizzazazion rlativ molto Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4)

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

CIRCOLO DIDATTICO DON LORENZO MILANI DI. Amministrazione/Ufficio RANDAZZO (CT) CTEE073005

CIRCOLO DIDATTICO DON LORENZO MILANI DI. Amministrazione/Ufficio RANDAZZO (CT) CTEE073005 CIRCOLO DIDATTICO DON LORENZO MILANI DI Amministrazion/Ufficio RANDAZZO (CT) CTEE073005 Prot. n. 3602/B28 dl 18 ottobr 2014 1 Prsntazion dll Amministrazion La tipologia di amministrazion/sttor Il Circolo

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE E.

LICEO SCIENTIFICO STATALE E. LICEO SCIENTIFICO STATALE E. Frmi Vial Europa - 97100 Ragusa tl. 0932.251136/fax 0932.252830 -mail: rgps01000r@istruzion.it - cod. mcc. RGPS01000R Amministrazion/Ufficio Lico Scintifico Statal E. Frmi

Dettagli

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Rvision n 3 25/06/2012 SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Cognom Nom Unità Oprativa Valutator Data valutazion Da compilar s noassunto: Data inizio priodo di prova Data valutazion

Dettagli

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE a. STRATEGIE PER IL RECUPERO DESTINATARI Il Rcupro sarà rivolto agli alunni ch prsntano ancora difficoltà nll adozion di

Dettagli

PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA. Anno scolastico 2015/2016. Allegato al Piano dell Offerta Formativa

PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA. Anno scolastico 2015/2016. Allegato al Piano dell Offerta Formativa PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA Anno scolastico 2015/ Allgato al Piano dll Offrta Formativa Dlibra dl Consiglio di Istituto n.4 dl 14/10/2015 PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza Sicurzza informativa: vrso l intgrazion di sistmi di gstion pr la sicurzza Convgno ABI Banch Sicurzza 2006 Roma, 7 Giugno 2006 Raoul Savastano, Rsponsabil Srvizi Sicurzza KPMG Irm Advisory Agnda Il problma

Dettagli

Il Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico Prot. N. 1305 Bari, 21 fbbraio 2014 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2007-2013 COMPETENZE PER LO SVILUPPO Union Europa - Fondo Social Europo Con l Europa, invstiamo nl vostro futuro Il Dirignt Scolastico

Dettagli

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr la Programmazion la gstion dll risors uman, finanziari strumntali Dirzion Gnral pr intrvnti in matria di dilizia scolastica, pr la gstion

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE

RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE CTRI29 IPSIA ENRICO FERMI CATANIA PREMESSA Nll anno scolastico in corso 212/13, con l arrivo dl nuovo dirignt scolastico rggnt prof.ssa Pinlla Giuffrida, la scuola ha avviato

Dettagli

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

Amministrazione/Ufficio. Prot.2338 a/40 del 22/07/2013. Liceo Scientifico Statale Michele Cipolla"

Amministrazione/Ufficio. Prot.2338 a/40 del 22/07/2013. Liceo Scientifico Statale Michele Cipolla 1 Prot.2338 a/40 dl 22/07/2013 Amministrazion/Ufficio Lico Scintifico Statal Michl Cipolla" Piazzal Placido Rizzotto 91022 Castlvtrano (TP) Tl. 0924/901344 fax. 0924/201493 -mail codic Istituto tpps11000a@istrzuion.it

Dettagli

Il Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico Prot. N. 1176 Bari, 15 fbbraio 2014 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2007-2013 COMPETENZE PER LO SVILUPPO Union Europa - Fondo Social Europo Con l Europa, invstiamo nl vostro futuro Il Dirignt Scolastico

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione Committnt /o Rsponsabil di lavori Imprsa affidataria, Imprs scutrici Lavoratori autonomi 1 Committnt CHI E : soggtto pr conto dl qual l intra opra vin ralizzata, indipndntmnt da vntuali frazionamnti dlla

Dettagli

DOSSIER DELL INSEGNANTE PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO

DOSSIER DELL INSEGNANTE PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO DOSSIER DELL INSEGNANTE PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO NOME COGNOME ANNO SCOLASTICO 05/06 a) PRIMO AMBITO QUALITA DELL INSEGNAMENTO E DEL CONTRIBUTO AL MIGLIORAMENTO DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA, NONCHÉ

Dettagli

1 Scheda di Adesione scaricabile sul sito www.fondazionecariplo.it/scuola21. ione relativo a una ipotetica. consapevoli.

1 Scheda di Adesione scaricabile sul sito www.fondazionecariplo.it/scuola21. ione relativo a una ipotetica. consapevoli. VERSO LA COSTRUZIONE CONDIVISA DEL PIANO DIDATTICO DI SCUOLA 21 s. Istituto Tcnico Commrcial L'obittivo dl prsnt documnto è qullo di smplificar la compilazion dl Piano Didattico di Scuola 21 ch è riportato

Dettagli

RAV Rapporto di AUTOVALUTAZIONE

RAV Rapporto di AUTOVALUTAZIONE LICEO SCIENTIFICO STATALE Andra Gnoino Via E. Di Marino 12 ~ 84013 CAVA DE TIRRENI (SA) ~ Tl. / Fax 089 464459 C.F. 80023570650 ~ Cod. Scol. SAPS09000C ~ 52º Distrtto Scolastico RAV Rapporto di AUTOVALUTAZIONE

Dettagli

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM Corso di Alta Formazion/Spcialist Lad Auditor Sistmi di Gstion pr la Sicurzza (ISO 19011:2012 - ) (40 or) ISTUM ISTITUTO DI STUDI DI MANAGEMENT Corso riconosciuto 40 or Augusto di Prima Porta (particolar

Dettagli

RAV. Rapporto di AUTOVALUTAZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO E. DE AMICIS RANDAZZO (CT) - CTIC84700E. Amministrazione/Ufficio

RAV. Rapporto di AUTOVALUTAZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO E. DE AMICIS RANDAZZO (CT) - CTIC84700E. Amministrazione/Ufficio RAV Rapporto di AUTOVALUTAZIONE Amministrazion/Ufficio ISTITUTO COMPRENSIVO E. DE AMICIS RANDAZZO (CT) - CTIC84700E 1 Prsntazion dll Amministrazion L Istituto Comprnsivo ED. DE AMICIS (D.A. n 341 dl 30/08/2000),

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE EDILIZIA Procsso Costruzion di difici di opr di inggnria civil/industrial Squnza di procsso

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

Rapporto DI AUTOVALUTAZIONE

Rapporto DI AUTOVALUTAZIONE 1 Rapporto DI AUTOVALUTAZIONE MIUR ISTITUTO COMPRENSIVO RESTA DE DONATO GIANNINI SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Amministrazion/Ufficio Via Mola n. 2 70010 T U R I (BA)

Dettagli

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A.

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A. I SGSL il Modllo Organizzativo L lin guida INAIL la OHSAS 18001: carattristich spcificità 17 sttmbr 2008 Palazzo dlla Cultura di Congrssi di Bologna Dott. Fabrizio Zcchin SCS Azioninnova S.p.A. OBIETTIVO

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO Giacomo Chilesotti. Elettronica ed Elettrotecnica-Informatica e Telecomunicazioni-Trasporti e Logistica PIANO DI MATERIA

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO Giacomo Chilesotti. Elettronica ed Elettrotecnica-Informatica e Telecomunicazioni-Trasporti e Logistica PIANO DI MATERIA 1. Dati gnrali ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO Giacomo Chsotti PIANO DI MATERIA Indirizzo lttronica Matria Rligion Cattolica o att. alt. Class quinta Anno scolastico: 2015/2016 2. : Sulla bas dll Indicazioni

Dettagli

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Accordo quadro-oprativo ICE - Agnzia pr la promozion all stro l intrnazionalizzazion dll imprs italian RtImprsa, Agnzia Confdral pr l Rti di Imprsa L ICE - Agnzia pr la promozion all stro intrnazionalizzazion

Dettagli

PRESENTAZIONE DELL AMMINISTRAZIONE

PRESENTAZIONE DELL AMMINISTRAZIONE 2 PRESENTAZIONE DELL AMMINISTRAZIONE 1. CENNI STORICI DELL ISTITUTO L Istituto porta il nom di Alaimo da Lntini, ro di nobili origini, artfic dll indipndnza dlla Sicilia, alla fin dl 13 scolo, durant i

Dettagli

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE ANALISI PROGRAMMA ANNUALE VERBALE N. 2014/002 Prsso l'istituto I.I.S. "CASSATA - GATTAPONE" di GUBBIO, l'anno 2014 il giorno 16, dl ms di ottobr, all or 10:00, si sono riuniti i Rvisori di Conti dll'ambito

Dettagli

Caccia Programmazione e controllo nelle aziende sanitarie

Caccia Programmazione e controllo nelle aziende sanitarie Caccia Programmazion controllo nll azind sanitari approccio tradizional:stratgia posta all'strno di P & C formulazion di budgt STRATEGIE programmazion svolgimnto attività rporting valutazion approccio

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. fra. Il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione (di seguito MIUR)

PROTOCOLLO D INTESA. fra. Il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione (di seguito MIUR) PROTOCOLLO D INTESA fra Il Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr l Istruzion (di sguito MIUR) Il Ministro pr i Bni l Attività Culturali Dirzion Gnral pr lo Spttacolo dal Vivo

Dettagli

RELAZIONE FINALE E MONITORAGGIO DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO

RELAZIONE FINALE E MONITORAGGIO DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO Istituto Comprnsivo Giovanni Calò Ginosa RELAZIONE FINALE E MONITORAGGIO DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO LA COMUNICAZIONE SENZA FRONTIERE a.s. 2014-2015 A cura dlla Prof.ssa 1 Maria Rosaria Castria F.S. Coordinamnto

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE ANALISI PROGRAMMA ANNUALE VERBALE N. 2015/001 Prsso l'istituto I.I.S. "CASSATA - GATTAPONE" di GUBBIO, l'anno 2015 il giorno 12, dl ms di marzo, all or 11:00, si sono riuniti i Rvisori di Conti dll'ambito

Dettagli

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml Class di abilitazion (o class di concorso) La class di concorso è una sigla alfa numrica con la qual si indica l insim di matri ch possono ssr insgnat da un docnt. Indica una particolar cattdra di insgnamnto,

Dettagli

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani;

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani; CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI CASTEL MAGGIORE, L UNIONE RENO GALLIERA E I COMUNI DI ARGELATO, BENTIVOGLIO, SAN GIORGIO DI PIANO, SAN PIETRO IN CASALE, CASTELLO D ARGILE, PIEVE DI CENTO, GALLIERA, PER LA

Dettagli

VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE

VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UN IVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Rgional Vill Vnt VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE PROTOCOLLO D'INTESA TRA l'ufficio Scolastico Rgional pr il Vnto l' A~sociazion pr l

Dettagli

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO LUCE 3 - Critri sostnibilità 1. Oggtto dll iniziativa La Convnzion ha com oggtto l attività acquisto dll nrgia lttrica, srcizio manutnzion dgli impianti illuminazion pubblica, nonché gli intrvnti

Dettagli

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT 1 Prima Stsura Data: 14-08-2014 Rdattori: Gasbarri, Rizzo SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT Indic 1 SCOPO... 2 2 CAMPO D APPLICAZIONE... 2 3 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 4

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

IPOTESI ESEMPLIFICATIVA DI ORGANIZZAZIONE DEI CONTENUTI DELLA PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO. PRIMO BIENNIO/SECONDO BIENNIO e ULTIMO ANNO

IPOTESI ESEMPLIFICATIVA DI ORGANIZZAZIONE DEI CONTENUTI DELLA PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO. PRIMO BIENNIO/SECONDO BIENNIO e ULTIMO ANNO IPOTESI ESEMPLIFICATIVA DI ORGANIZZAZIONE DEI CONTENUTI DELLA PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO PRIMO BIENNIO/SECONDO BIENNIO ULTIMO ANNO In cornza con i critri di validazion dlla programmazion di ass (o

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB In rlazion a quanto prvisto dall art.2120 C.C., dall norm di lgg dagli accordi collttivi vignti, convngono ch, in aggiunta alla casistica sprssamnt prvista, il dipndnt possa chidr la anticipazion dl proprio

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE

ACCORDO DI COLLABORAZIONE ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA EXPO 2015 S.p.A. Rgion Lombardia il Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Ufficio Scolastico Rgional pr la Lombardia in accordo con ANCI Lombardia Rgion Ecclsiastica

Dettagli

Tra. di seguito le Parti

Tra. di seguito le Parti Protocollo di intsa SERVIRE CON LODE Tra il Politcnico di Torino C.F. n. 00518460019, con sd lgal in Torino, Corso Duca dgli Abruzzi, 24, rapprsntato dal Vic Rttor pr la Didattica Prof.ssa Anita Tabacco

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA Esnt dall imposta di bollo ai snsi dll art. 16 dlla tablla allgato B) al D.P.R. 26/10/1972 N. 642 succ. modif. COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni.

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni. ,352),/,352)(66,21$/,1(*/,(17,/2&$/,813266,%,/(02'(//2', '(6&5,=,21('(//$9252 GL5LFFDUGR*LRYDQQHWWL&H3$±/,8& A distanza di circa quattro anni dalla introduzion dl nuovo sistma di inquadramnto dl prsonal

Dettagli

Il Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico Prot. N. 303 Bari, 16 gnnaio 2013 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2007-2013 COMPETENZE PER LO SVILUPPO Union Europa - Fondo Social Europo Con l Europa, invstiamo nl vostro futuro Il Dirignt Scolastico VISTO

Dettagli

Il paziente finalmente garantito.

Il paziente finalmente garantito. Il pazint finalmnt garantito. Dal nonato alla sala opratoria sicurzza in ospdal. Esprinz al Buzzi CTO di Milano. Gianluca Lista Gli Istituti Clinici di Prfzionamnto di Milano Azinda Ospdalira di rilivo

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

AZIONE DI SISTEMA 2 MOBILITAZIONE DEGLI OPERATORI E DELLA POPOLAZIONE LOCALE ATTRAVERSO EVENTI SINTESI DEL PROGETTO 1

AZIONE DI SISTEMA 2 MOBILITAZIONE DEGLI OPERATORI E DELLA POPOLAZIONE LOCALE ATTRAVERSO EVENTI SINTESI DEL PROGETTO 1 AZIONE DI SISTEMA 2 MOBILITAZIONE DEGLI OPERATORI E DELLA POPOLAZIONE LOCALE ATTRAVERSO EVENTI SINTESI DEL PROGETTO 1 Il Programma di Sviluppo Rural (PSR) 2007-2013 dlla Sardgna prvd ch i Gruppi di Azion

Dettagli

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA prot2581_14.pdf http://www.istruzion.it/allgatì/2014/prot2581 M1URAOODGOS prot. 2581 Roma, 09/04/2014 isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA MATERNA ELftfctfTArtE H MEDIA «WALETTO (CTl Ai Dirttori Gnrali dgli

Dettagli

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa Convgno ABI Tavola rotonda L voluzioni dl Corporat Banking intrbancario in Italia in Europa 11 cmbr 2009 Luigi Prissich DG Confindustria Srvizi innovativi Tcnologici Il Progtto Italia Digital Costruir

Dettagli

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA il sgunt bando pr la coprtura di insgnamnti dl Dipartimnto di ECONOMIA, SCIENZE E DIRITTO mdiant contratti di diritto privato

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE

CRITERI DI VALUTAZIONE CRITERI DI VALUTAZIONE Poiché nl nostro prcorso si darà ampio spazio all mtodologi finalizzat a sviluppar l comptnz dgli allivi ( attravrso la dattica laboratorio, l sprinz in contsti applicativi, l analisi

Dettagli

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Una Esprinza di Trattamnto ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Rmo ANGELINO Dirttor SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO, Antonio POTOSNJAK I.P. SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO Prmssa La rlazion

Dettagli

Integrazione e Integratori delle Informazioni

Integrazione e Integratori delle Informazioni SC.S.I. A.S.O. Ordin Mauriziano Workshop intrrgional sui sistmi informativi pr la gstion la valutazion dll rti oncologich Torino 24-25 maggio 2007 Intgratori dll Andra Bo - A.S.O. Ordin Mauriziano - S.C.

Dettagli

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali L Rti Imprsa: asptti oprativi commrciali Stfano COCCHIERI Had of Soft Loans Contributions & Subsis Prugia, 21 Novmbr 2012 IL CONTRATTO DI RETE ll Contratto rapprsnta una forma aggrgativa ibrida aggiuntiva

Dettagli

Nazionale Regionale Provinciale. Nazionale Regionale Provinciale

Nazionale Regionale Provinciale. Nazionale Regionale Provinciale Progtto dll Provinc (PSU-00003) maggio 203, abstract Istruzion formazion/ istruzion comptnz TEMA Rl Con il Comptnz + Livllo di comptnza numrica dgli studnti Nom indicator Formula Livllo Trritorial disponibil

Dettagli

Alcune definizioni correnti di curricolo. Umberto Margiotta

Alcune definizioni correnti di curricolo. Umberto Margiotta Alcun dfinizioni corrnti Umbrto Margiotta Di cosa è fatto intanto un? Di una squnza apparntmnt smplic linar lmnti ch, anch s vrsamnt dfiniti d splicitati, ricorrono in ogni contsto istruzion o progtto

Dettagli

Banche e responsabilità sociale. Angela Tanno

Banche e responsabilità sociale. Angela Tanno Banch rsponsabilità social Angla Tanno Da tmpo l ABI sta promuovndo prsso i suoi mmbri progtti ch mirano a sollcitar una maggior attnzion trasparnza vrso i loro clinti, al fin di accrscr la crdibilità

Dettagli

Università degli Studi di Milano Bicocca. Laurea Magistrale in PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DEI PROCESSI

Università degli Studi di Milano Bicocca. Laurea Magistrale in PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DEI PROCESSI Univrsità dgli Studi di Milano Bicocca Laura Magistral in PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DEI PROCESSI EDUCATIVI D.M. 22/10/2004, n. 270 Rgolamnto didattico - anno accadmico 2014/2015 1 Prmssa Dnominazion

Dettagli

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I Comun di Forlì COMUNE DI RAVENNA Convnzion pr la promozion dlla lgalità fiscal abitativa dgli studnti dll Univrsità di Bologna Poli Romagna pr il rilascio

Dettagli

ITACA, Ente di Formazione accreditato presso Regione Puglia,

ITACA, Ente di Formazione accreditato presso Regione Puglia, BANDO AMMISSIONE AL TRIENNIO 2008/2011 ITACA, Ent di Formazion accrditato prsso Rgion Puglia, apr l iscrizioni alla La Scuola Trinnal pr Attori Rgisti è finalizzata alla formazion di profssionalità autosufficinti

Dettagli

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 CANTON z j J COMUNE DI CASLANO CONFEDERAZIONE SVIZZERA - TICINO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 Modifica parzial dii art. 56 di Rgolamnto organico i dipndnti comunali (ROD) con l insrimnto di nuov funzioni

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE G. CIGNA - G. BARUFFI - F. GARELLI

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE G. CIGNA - G. BARUFFI - F. GARELLI ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE G. CIGNA - G. BARUFFI - F. GARELLI PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE PIANO DIDATTICO ANNUALE A.S. 2015/2016 Matria: Tcnologi Informatich Class (docnt) 1^ACH - Prof. Musumci

Dettagli

Comitato Tecnico Scientifico. Attività 2012 e feedback sul 2011. Roma, 15 febbraio 2012

Comitato Tecnico Scientifico. Attività 2012 e feedback sul 2011. Roma, 15 febbraio 2012 Comitato Tcnico Scintifico Attività 2012 fdback sul 2011 Roma, 15 fbbraio 2012 Fdback 2011 ITS national rports ITS Commit mting 15.12.2011 Stakholdrs platform ITSAdvisoryGroup Lgg comunitaria i 2011 2

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI VERONA, L UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA, L UNIVERSITA CA FOSCARI E L AZIENDA REGIONALE PER

Dettagli

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Componenti interni Laura Marchegiani P Roberto Perna

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Componenti interni Laura Marchegiani P Roberto Perna Oggtto: Convnzion intratno pr la ralizzazion dl mastr di I livllo in Global managmnt for China (GMC) dizion anno accadmico 2015/2016 N. o.d.g.: 05.1 C.d.A. 30.10.2015 Vrbal n. 9/2015 UOR: Ara affari gnrali

Dettagli

Pag. 1 di 7. 26 ore. SDA Bocconi. 26 ore F.S.G.M. Docente responsabile. Il concetto di CSR e i suoi impatti sulla governance aziendale.

Pag. 1 di 7. 26 ore. SDA Bocconi. 26 ore F.S.G.M. Docente responsabile. Il concetto di CSR e i suoi impatti sulla governance aziendale. Il conctto di CSR i suoi impatti sulla govrnanc azindal. 25-27 Ottobr 2012 conctti, principi strumnti di gstion in Italia nlla UE Gioacchino D Anglo I livlli di adozion gli strumnti dlla CSR. La gstion

Dettagli

Scuole ed Enti di Formazione Professionale Sociologa!Docente/Orientatore

Scuole ed Enti di Formazione Professionale Sociologa!Docente/Orientatore FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nom Indirizzo STEFANIA TROISI Cllular Tlfono abitazion E-mail -D, L C.F. Nazionalità Data luogo di nascita -ITALIANA 07/04/1975 SALERNO ESPERIENZE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA MANIFESTO DEGLI STUDI DELLA SCUOLA POLITECNICA AREA ARCHITETTURA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA MANIFESTO DEGLI STUDI DELLA SCUOLA POLITECNICA AREA ARCHITETTURA IVRSITÀ DGLI STUDI DI GNOVA MANIFSTO DGLI STUDI DLLA SCUOLA POLITCNICA ARA ARCHITTTURA Anno Accadmico 204/205 CORSI DI LAURA MAGISTRAL (D.M. 270/2004) Corso di studi in DSIGN NAVAL - class LM-2 - Sd didattica

Dettagli

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO)

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) 10.11.2010 IT Gazztta ufficial dll'union uropa C 304 A/1 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) BANDO DI CONCORSI GENERALI EPSO/AST/109-110/10 CORRETTORI

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria Markting Finanza Stratgi, markting innovazion finanziaria Innovazion finanziaria La social businss transformation nl sttor bancario, assicurativo finanziario. L innovazion nll ra social. 6 Srgio Spaccavnto,

Dettagli

POR Calabria 2014-2020

POR Calabria 2014-2020 POR Calabria 20142020 Obittivo Tmatico 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI FORMA DI DISCRIMINAZIONE Priorità 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI

Dettagli

L evoluzione dei Servizi IT vista dalle due discipline di Project e Service Management

L evoluzione dei Servizi IT vista dalle due discipline di Project e Service Management Con il patrocinio di: Sponsorizzato da: Il Framwork ITIL gli Standard di PMI : possibili sinrgi Milano, Vnrdì, 11 Luglio 2008 L voluzion di Srvizi IT vista dall du disciplin di Projct Srvic Managmnt Christian

Dettagli

RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE

RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE AVVISO PER LA RACCOLTA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ASSEGNAZIONE TEMPORANEA AI SENSI DELL ART. 39 C. 1 LR 31/1998 PRESSO L ENTE FORESTE DELLA SARDEGNA RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO Distrtto Scolastico N 53 Nocra Infrior (SA) SCUOLA MEDIA STATALE Frsa- Pascoli Vial Europa ~ 84015 NOCERA SUPERIORE (SA) Tl. 081 933111-081 931395- fax: 081 936230 C.F.: 94041550651 Cod: Mcc.: SAMM28800N

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 Srvizi di informatica Procsso Sviluppo gstion di prodotti srvizi informatici Squnza di procsso Gstion

Dettagli

Piano di Comunicazione Aziendale 2015

Piano di Comunicazione Aziendale 2015 Piano di Comunicazion Azindal 2015 Ai snsi dll Lin Guida contnut nl dcrto 2511/2013 dll Assssor alla Salut dlla Rgion Siciliana Mtodologia rifrimnti Qusto Piano di comunicazion è stato rdatto in ossrvanza

Dettagli

PRAMAC S.P.A. in liquidazione

PRAMAC S.P.A. in liquidazione PRAMAC S.P.A. in liquidazion RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE 2012 Rdatta ai snsi dll art. 123-tr dl D. Lgs. 24 fbbraio 1998 n. 58 (TUF), dll art. 84 quatr dl Rgolamnto Emittnti d in conformità allo schma

Dettagli

All Albo dell Istituto Tutte le sedi Al sito www.iisdirocco.org

All Albo dell Istituto Tutte le sedi Al sito www.iisdirocco.org ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Sn. Anglo Di Rocco Ist. Tcnico Agrario Sn. A. Di Rocco - Caltanisstta Ist. Prof.l di Stato pr i Srvizi Albrghiri di Ristorazion - Caltanisstta Ist. Prof.l di Stato pr l

Dettagli

Sistema Qualità UNI ENI ISO 90001 ED 2008

Sistema Qualità UNI ENI ISO 90001 ED 2008 ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE "GINO ZAPPA" cod. mccanografico VATD08000G -codic fiscal 94000170129 Via Achill Grandi - 21047 SARONNO (VA) - Tl. 02/960.31.66 - fax 02/967.01.431 -mail itczappa@itczappa.it

Dettagli

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in PSICOLOGIA DEL CICLO DI VITA E DEI CONTESTI

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in PSICOLOGIA DEL CICLO DI VITA E DEI CONTESTI Univrsità dgli Studi di Firnz Laura Magistral in PSICOLOGIA DEL CICLO DI VITA E DEI CONTESTI D.M. 22/10/2004, n. 270 Rgolamnto didattico - anno accadmico 201/2017 1 Prmssa Dnominazion dl corso Dnominazion

Dettagli

Il Rgistro E-PRTR (Europan Pollutant Rlas and Transfr Rgistr) Attuazion dl Rgolamnto (CE) n. 166/06 LA DICHIARAZIONE PRTR Dlgs 46/2014 (rcpimnto IED), con l art. 30 introduc pr la prima volta l sanzioni

Dettagli

Collegio dei Periti Industriali e Periti Industriali Laureati della provincia di Bergamo

Collegio dei Periti Industriali e Periti Industriali Laureati della provincia di Bergamo Corso: Crtificatori Enrgtici dgli difici La crtificazion nrgtica in accordo con l procdur dlla rgion Lombardia Corso in fas di accrditamnto CENED Sriat (BG) maggio/giugno 2015 Corso organizzato da: In

Dettagli

2. La Scuola Primaria di Granata Situata a ridosso della SS114 è un edificio scolastico frequentato dagli alunni delle cinque classi della primaria.

2. La Scuola Primaria di Granata Situata a ridosso della SS114 è un edificio scolastico frequentato dagli alunni delle cinque classi della primaria. Prsntazion dll Amministrazion - La tipologia di amministrazion/sttor L Istituto Comprnsivo n 2 Salvo D Acquisto includ 3 ordini di scuola: Scuola dll infanzia Scuola primaria Scuola scondaria di primo

Dettagli

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano Big Switch: prospttiv nl mrcato lttrico italiano Ottavio Slavio I mrcati lttrici libralizzati non smpr consntono ai consumatori finali di trarr vantaggio dalla concorrnza tra i produttori. Il caso ingls

Dettagli

Le 4 tappe del processo

Le 4 tappe del processo Sistma Rifrimnto Vnto pr la Sicurzza nll Scuol Il Piano vacuazion scolastico CORSO DI FORMAZIONE PER 6.1b DIRIGENTI SCOLASTICI E PER DIRETTORI DEI SERVIZI GENERALI ED AMMINISTRATIVI L 4 tapp dl procsso

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA UNVERSTÀ DEGL STUD D PERUGA Rgolamnto didattico dl Corso di Laura in nggnria Gstional dll'nformazion Class L- 8 nggnria dll nformazion A.A. 2010-2011 TTOLO Dati gnrali ARTCOLO 1 Funzioni struttura dl corso

Dettagli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INRICHI DIDATTICI NEI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE PER L ANNO ACDEMICO

Dettagli

INTECNA scarl SUITE B1 - INTECNA. La Suite: B1-INTECNA rappresenta la sintesi di tale sforzo.

INTECNA scarl SUITE B1 - INTECNA. La Suite: B1-INTECNA rappresenta la sintesi di tale sforzo. SUITE B1 - INTECNA B1- INTECNA INTECNA, nl corso dlla sua sprinza con SAP Businss On (dal 2003), ha ralizzato numrosi miglioramnti a compltamnto dl prodotto standard, allo scopo di ottnr un modllo di rifrimnto

Dettagli

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW PREMESSA 1. La spnding rviw, ch trova appoggio su numros sprinz intrnazionali, è una procdura di govrno lgata all dcisioni, alla gstion al controllo dlla spsa pubblica ch

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria Markting Multicanalità Stratgi, markting innovazion finanziaria Innovar attravrso la multicanalità: una sfida pr comptr nl mondo dl Privat Banking 4 Andra Ragaini, Banca Csar Ponti Giancarlo Cairoli, Banca

Dettagli