RAV. Rapporto di AUTOVALUTAZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO E. DE AMICIS RANDAZZO (CT) - CTIC84700E. Amministrazione/Ufficio

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RAV. Rapporto di AUTOVALUTAZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO E. DE AMICIS RANDAZZO (CT) - CTIC84700E. Amministrazione/Ufficio"

Transcript

1 RAV Rapporto di AUTOVALUTAZIONE Amministrazion/Ufficio ISTITUTO COMPRENSIVO E. DE AMICIS RANDAZZO (CT) - CTIC84700E 1

2 Prsntazion dll Amministrazion L Istituto Comprnsivo ED. DE AMICIS (D.A. n 341 dl 30/08/2000), è costituito da: Plsso cntral: scuola scondaria di primo grado (325 alunni, 5 corsi + una trza, 38 docnti di cui 6 di sostgno); scuola dll infanzia, costituita da una szion (30 alunni, 2 docnti) sita nl mdsimo dificio; scuola primaria (96 alunni, 5 classi, 10 docnti) sita nl mdsimo dificio. Plssi distaccati scuola dll infanzia, costituita da du szioni distanti circa 500 mtri, da du szioni distanti circa 1 Km (86 alunni, 4 szioni, 9 docnti) sito nl mdsimo Comun. EDIFICI DELL ISTITUTO SEZIONI SCUOLA DELL INFANZIA Plsso Sd Cntral: una szion Spazi: un'aula, rfttorio, vasto cortil strno. Plsso "Cappuccini": du szioni Spazi: du aul, atrio, ampio corridoio, laboratorio, rfttorio, vasto cortil strno Plsso Via di Romano: du szioni Spazi: du aul, un aula rfttorio, atrio, ampio cortil strno. SCUOLA PRIMARIA La scuola primaria occupa cinqu aul luminos, situat al pianotrra nlla Sd Cntral dll istituto. Tutt l aul sono dotat di LIM con connssion a intrnt. I bambini fruiscono di laboratori dgli spazi comuni nl risptto di vari rgolamnti. SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO La scuola Edmondo D Amicis sorg sul luogo occupato, fino ad alcuni dcnni fa, da una antica villa sttcntsca di proprità dlla famiglia Vagliasindi. Tal costruzion subì gravi danni durant la Sconda Gurra Mondial, a sguito di bombardamnti colarmnt violnti sulla nostra città. Rimasta abbandonata pr un priodo, fu rilvata dal Comun al suo posto fu progttata l attual costruzion. L dificio scolastico occupa complssivamnt una suprfici di 5200 m 2. La normal attività didattica è svolta in 16 aul bn disimpgnat dotat di LIM connss a intrnt. Ess ospitano circa 350 alunni. La scuola dispon di divrs aul spciali: laboratorio tatral, linguistico, musical, scintifico, di informatica, artistico, un aula con postazion informatica dotata di vario matrial didattico rivolto agli alunni divrsamnt abili, un aula pr gli audiovisivi. Al piano trra lato ovst dll Istituto è collocata la palstra coprta; in prossimità dll'ingrsso principal, si trova un ampio salon (con una disponibilità di circa 350 posti), ch vin utilizzato pr vari manifstazioni sia intrn ch strn alla scuola. Esso è anch sd di vari mostr, prvia intgrazion con adguat struttur mobili. Il piano trra ospita inoltr un local di accoglinza pr i docnti, una bibliotca intitolata ai giudici Falcon Borsllino. Gli spazi strni ai corpi di fabbrica sono utilizzati pr la pr attività didattico -sportiv, com punto di adunanza mattutina com ara di raccolta in caso di vacuazion. La palstra gli infissi l port dll vari aul dll intro Istituto saranno ristrutturat, grazi all approvazion dl finanziamnto di un PON FESR pr il miglioramnto dlla qualità dgli ambinti scolastici. 2

3 Una brv storia in rlazion al contsto in cui opra La scuola Ed D Amicis si trova nl cntro dl Comun di Randazzo. Comun con circa abitanti, vi sono un Istituto Comprnsivo d un circolo didattico pr una popolazion scolastica di circa 1100 alunni. L utnza dlla scuola è trogna, pr class social d conomica. Gli alunni socialmnt svantaggiati rapprsntano circa il 20% dlla popolazion sono prsnti in modo omogno in ogni class (razionalizzazion ad opra dlla commission pr la formazion dll classi). I principali srvizi rogati Formazion curricular d xtra-curricolar; progtti trritoriali /partcipazion vita civica; spazi attrzzatur disponibil al trritorio. Principali dotazioni tcnologi utilizzat PLESSO CENTRALE Scuola dll infanzia: un local dotato di LIM. Scuola primaria: 6 aul di cui cinqu dotat di LIM. Scuola scondaria: 16 aul tutt dotat di LIM; laboratori attrzzati (artistico, ducazion musical, scintifico, linguistico, multimdial, bibliotca); aula magna/tatro 200 posti con palco, impianto amplificazion, vidoproittor tlo gigant; aul sostgno; sala profssori con tavolo riunioni 1 postazion PC; complsso amministrativo dirzional di 3 (prsidnza, uff. DSGA, uff. Amministrativo). Inoltr sono prsnti 20 laptop, 50 tablt la rt WIFI. Tutti i sistmi informatici vngono priodicamnt aggiornati. PLESSO DISTACCATO Sacro Cuor Scuola dll infanzia: 3 locali di cui uno dotato di LIM, uno dotato di Tv. PLESSO DISTACCATO Cappuccini Scuola dll infanzia: 4 locali di cui uno dotato di LIM, uno dotato di Tv. L principali partnrship stabilit La scuola collabora con i sgunti Enti, associazioni d scuol pr la ralizzazion dgli intrvnti ducativi la garanzia di un ambint scolastico sano stimolant: Enti locali, Forz dll ordin Protzion Civil, Univrsità dgli Studi di Catania, Soprintndnza B.B.C.C. CONI Associazioni culturali prsnti sul trritorio I principali stakholdr (intrni d strni) di rifrimnto Com pr ogni istituto scolastico, i portatori di intrss chiav sono: alunni & famigli dlla scuola (dstinatari dirtti) dirignti & prsonal Nl nostro trritorio il sttor imprnditorial è quasi insistnt la partcipazion dgli nti pubblici nlla vita scolastica è limitata al minimo burocraticamnt indispnsabil. Prtanto, gli nti pubblici privati sono considrati tra i portatori di intrss scondari: cittadini, potnziali alunni & x-alunni fornitori (di matriali srvizi) partnr trritoriali ( scuol, associazioni, nti pubblici) L organigramma Dirignt Scolastico (Prof. Salvator Malfitana) Vicario (Prof.ssa Bongiovanni Adlina) collaboratric dl DS (Prof.ssa Lizzio Vnra) DSGA (dott. Ragaglia Alfio) tr assistnti amministrativi Consiglio d Istituto, Giunta scutiva RSU 6 docnti F.F.S.S, suddivis in 5 ar Commissioni, rfrnti, dirttori di laboratorio 3 rsponsabili di plsso o di szion (Proff. Di Marco G., Cagggi S. Cagggi M.) 59 docnti, di cui 9 di sostgno, 16 coordinatori di class 11 collaboratori scolastici 3

4 PRESENTAZIONE DEL PROCESSO DI AUTOVALUTAZIONE SVOLTO Stp 1 - Dcidr com organizzar pianificar l autovalutazion Dscrizion La partcipazion al procsso di autovalutazion dlla scuola dll'opncaf è stata proposta dal Dirignt Scolastico considrando ch tal possibilità potss ssr una sprinza ch avrbb potuto portar solo di bnfici al nostro Istituto. La proposta è stata sottoposta all approvazion dl Collgio di Docnti, il qual dopo ampio dibattito ha dlibrato, n. 42 dl 25/03/2014, di adrir al progtto in quanto opportunità di crscita miglioramnto pr tutti gli ambiti dlla nostra scuola. In data 16/05/2014 con prot. 1826/A10 il Dirignt Scolastico con proprio dcrto, ha provvduto alla nomina dl GAV. In data 21/05/2014, vin convocato il GAV con comunicazion n. 104 dl 17/05/2014 pr procdr alla pianificazion dl procsso di Autovalutazion. Stp 2 Comunicar il progtto di autovalutazion Dscrizion Il collgio ha dlibrato l adsion all OpnCAF in data 25/03/2014. Il trritorio vin a conoscnz dl procsso di Autovalutazion Miglioramnto dll Istituto in data 26/03/2014 con apposita comunicazion dl Dirignt Scolastico. La pianificazion dll attività ha inizio in data 21/05/2014, con la convocazion dl GAV la stsura dl documnto gnral di progtto ch n ha dfinito con scrupolosità l'ambito, gli obittivi i vantaggi. In data 21/05/2014, il GAV prdispon il piano dlla comunicazion inrnt l modalità di svolgimnto dl procsso, gli obittivi a brv a lungo trmin, i piani dll attività, i progrssi nl tmpo i risultati consguiti. Stp 3 Costituir uno o più gruppi di autovalutazion Dscrizion In data 16/05/2014, con prot. n. 1826/A10, su indicazioni dl Collgio, il Dirignt nomina il GAV. Nlla prima riunion dl 21/05/2014, vngono assgnati i compiti pr la conduzion dl procsso di autovalutazion, il cronoprogramma dll attività finalizzat alla stsura dl rapporto di autovalutazion dfinito il ruolo dlla Dirignza nllo stsso. Il GAV, risulta costituito dai collaboratori dl Dirignt Scolastico, dall funzioni strumntali dal DSGA, pr un total di 9 unità. Al suo intrno, si riconoscono l sgunti profssionalità: comptnz informatich, comptnz comunicativ, comptnz nlla gstion di gruppi di lavoro, sprinza prgrssa nlla conduzion di procssi di autovalutazion. Vin sì individuato, il rfrnt, nl prof. Marcllo Diolosà, dl procsso di auto-valutazion vngono dclinati i compiti di comptnza. Documnti / Vrbali OO.CC. Dcrto nomina GAV Comnunicazion standholdrs Piano dll attività OpnCaf Documnti / Vrbali OO.CC. Piano dll Comunicazioni Comunicazioni intrn Sito Wb Documnti / Dcrto di nomina dl GAV Vrbali GAV 4

5 Stp 4 Organizzar la formazion Dscrizion Il Dirignt Scolastico il GAV hanno prdisposto, una schda di formazion comprndnt la tipologia di prsonal, il coinvolgimnto, il livllo di conoscnza ncssario, i contnuti dlla formazion, d un piano dlla formazion stssa, comprndnt una calndarizzazion dgli incontri, i rispttivi contnuti, i dstinatari dlla formazion. Il GAV ha procduto, grazi ai documnti prsnti in piattaforma oltr ch ad una formazion di gruppo, anch a procssi di autoformazion individual al di fuori di qull ch rano l convocazioni ufficiali. Il procsso di auto-valutazion pianificato con trmin improcrastinabil al 15 dicmbr 2014 è stato rgolarmnt condotto dal GAV, costituito con la rapprsntanza di tutt l componnti di portatori di intrss (DS, DSGA, Docnti, ATA, Gnitori), ch ha lavorato utilizzando il sistma di valutazion avanzato di fattori abilitanti basata sul PDCA di risultati scondo gli attributi dl trnd dl targt. Documnti / Vrbali OO.CC. Comunicazioni Vari dl D.S. Stp 5 Condurr l autovalutazion Dscrizion Il procsso di auto-valutazion ha sguito la mtodologia consgnata al GAV con il documnto di costituzion dclinazion compiti. Sono stat analizzat prczioni; l sono stat raccolt tra tutta la documntazion disponibil agli atti dlla scuola, l prczioni sono stat raccolt mdiant la somministrazion di qustionari al prsonal docnt ATA nonché intrvist al DS al DSGA. Sono stat ffttuat l valutazioni individuali da part di ogni componnt dl GAV nll apposito rgistro. Succssivamnt il rfrnt dl GAV ha pianificato la riunion pr l laborazion dl rgistro di gruppo. Ch una volta rdatto è stato sottoposto alla vision dl Dirignt Scolastico inoltrato al sistma. Documnti / Rgistri di Valutazion individual di gruppo Stp 6 Stndr un rport dscrittivo di risultati dll autovalutazion Dscrizion E stato rdatto apposito rport final, contnnt i sgunti lmnti pr ciascun sottocritrio: punti di forza punti di dbolzza ar da migliorar puntggio Il rport sarà comunicato al Collgio di Docnti al Consiglio di Istituto succssivamnt comunicato agli standholdrs. Documnti / Vrbali dgli OO.CC. Comunicazion al trritorio all famigli Pubblicazioni sul sito wb dlla scuola. 5

6 Critrio 1: Ladrship 1.1. Orintar l istituzion attravrso lo sviluppo di una mission, una vision di valori Sintsi complssiva dl sottocritrio Il DS attual ha prso srvizio l anno scorso pr inquadrar la situazion ha prdisposto piccoli mutamnti così da rndr l organizzazion la gstion dlla part didattica amministrativa più fluida possibil. La riflssion è stata rivrsata immdiatamnt nlla mission vision dlla scuola con i sgunti obittivi: Rcupro spazi comuni non utilizzati (atri/tatro/corridoi); Raggiungibilità d fficinza di laboratori (linguistico, scintifico, musical, artistico, bibliotca, multimdial) Sal riunioni con tavol adguati (bibliotca, aula magna, sala profssori); Ritintggiatura suprfici; Valorizzazion di ruoli con colar rifrimnto al DSGA. Il DS, dopo molt discussioni nll riunioni dgli organi collgiali nll riunioni di staff, ha dfinito l sgunti priorità (coinvolgndo i collaboratori dl dirignt, i collaboratori scolastici, il prsonal ATA, Il DSGA d alcuni docnti): Ottimizzazion spazi riorganizzazion dgli spazi (sia dll'apprndimnto ch dll'amministrazion); garanzia di sicurzza pr spazi attrzzatur; rcupro finanziamnti. Valorizzazion risors uman riorganizzazion distribuzion compiti mansioni (amministrazion, FF.SS., coll. DS, commissioni), riduzion dll assntismo valorizzazion dll comptnz. Combattimnto insuccsso scolastico dgli alunni più frqunt comunicazion scuola-famiglia sugli siti dgli apprndimnti (bimstral, tramit pagllino) pr combattr la disprsion scolastica; ultrior aprtura DS al colloquio con l famigli (partcipazion ai C.d.C., sostgno ai docnti, disponibilità all ascolto); chiarzza frmzza nl risptto di codici di comportamnto (rgolamnti). Pubblicizzazion dlla scuola all strno (TV, documntari, partcipazion a trasmissioni manifstazioni, coinvolgimnto di prsonalità d autorità). A r da vision mission, sono poi stati dfiniti gli obittivi oprativi l azioni stratgich da ralizzar sgundo l stss modalità di riunioni d incontri con i dirtti intrssati. Il DS ha incontrato costantmnt tutt l componnti dlla scuola sia con riunioni ufficiali ch con ricvimnti singoli ha prparato numrosi documnti in forma di comunicazioni, not o circolari. Il DS i collaboratori si sono impgnati intnsivamnt, garantndo la prsnza a scuola sia di mattina ch di pomriggio: impgnati con prsonal tcnico amministrativo, incontri formali d informali con famigli d alunni riunioni con il 6

7 prsonal. Sono stat così pianificat l fasi stabiliti i tmpi pr la ralizzazion dll azioni stratgich programmat. Il primo anno, dunqu, è stato un anno splorativo con la dfinizion dll priorità in itinr. Il total rinnovo nll asstto dll rsponsabilità ha portato ad invitabili conflitti di potr alla ricrca di un nuovo quilibrio con ridfinizion dlla mission vision. I nuovi quilibri non si prstano subito ad una chiara traduzion in documnti, ma passano attravrso riorganizzazioni fattiv ritrovabili nl POF. In cornza con la riorganizzazion, anch il Rgolamnto d Istituto è stato sottoposto a rvision, approvato dagli organi comptnti d insrito nl POF. Risultato è un Rgolamnto d Istituto chiaro dttagliato, articolato in stt documnti: Rgolamnto alunni, Rgolamnto visit guidat viaggi d istruzion, Rgolamnto di disciplina, Rgolamnto docnti srvizi gnrali amministrativi, Codic dontologico di docnti, Rgolamnto di sicurzza il Patto di corrsponsabilità. La comunicazion al prsonal di quanto stabilito è stata fficac, com attstato dal puntggio molto alto ottnuto dal qusito nll apposito qustionario sulla dfinizion la chiarzza dlla vision mission. L attggiamnto dlla DS dllo staff è stato di frmzza nll dcisioni prs snso di rsponsabilità ddizion nlla ricrca dl raggiungimnto dlla mission vision. Com spsso accad, non è stato smpr condivisa l'innovazion. Inizialmnt si sono vrificati invitabili incomprnsioni, rsistnz conflitti sia con l'ambint strno ch con il prsonal, non smpr propnso al cambiamnto. Con il gradual raggiungimnto dgli obittivi, l'vidnt miglioramnto dll'ambint scolastico il raggiungimnto di nuovi quilibri, la dirzion smbra avr guadagnato maggior consnso d è in via di miglioramnto il clima di risptto collaborazion. documntali a supporto dlla sintsi POF, Carta di Srvizi, Sito wb, Codic Etico, sito wb, albo, mail listing, circolari intrn, riunioni di srvizio ATA, CD, CC, dimnti, Rgolamnto di istituto, Punti di forza Rgolamnto d Istituto (complto bn dfinito); Frmzza cornza dl DS nl raggiungimnto dgli obbittivi prposti; Dfinizion di Mission Vision nl POF. Punti di dbolzza Comunicazion dll aspttativ al prsonal al fin di raggiungr maggior condivision partcipazion; Disponibilità flssibilità all signz occasionali /motivat dll famigli; Rsistnza al cambiamnto alla innovazion; Difficoltà di monitoraggio. Id pr il miglioramnto Favorir una maggior disponibilità all ascolto all signz dll utnza da part dl DS; Far prcdr l innovazioni da un momnto di comunicazion / condivision con prsonal; Promuovr attivamnt il supramnto dlla rsistnza all innovazion; Introdurr sistmi di monitoraggio. 7

8 Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ACT CHECK DO PLAN ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll dll organizzazion rlativ Forti ll tutt Puntggio PLAN L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit diffusa rgolarmnt nll dll organizzazion I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll dll organizzazion rlativ Forti ll tutt Puntggio DO rlativ Forti ll tutt Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll dll organizzazazion rlativ Forti ll tutt Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4)

9 Critrio 1: Ladrship 1.2 Gstir l istituzion, la sua prformanc il suo miglioramnto continuo Sintsi complssiva dl sottocritrio Nl POF vin riportato l'organigramma sia funzional ch nominal dll'istituto. Corntmnt con la lgg vignt in matria, vngono ltti i rapprsntanti di gnitori dl prsonal, i componnti dl Consiglio d'istituto dlla giunta scutiva. Pr l'assunzion di vari incarichi di rsponsabilità tra il prsonal docnt, vin chista la disponibilità ad inizio anno scolastico. In raltà l disponibilità non sono mai supriori ai posti disponibili. Il C.d.D. discut propon la suddivision FF.SS. In bas alla disponibilità data corntmnt con quanto stabilito vngono individuat l figur con rlativi compiti: collaboratori DS (sono stati confrmati i coll. DS nominati nll'anno prcdnt); vari rsponsabilità sttoriali amministrativ; FF.SS. (in bas a disponibilità : qust'anno 5 ar suddivis tra i 6 docnti disponibili); commissioni (con cczion dlla commission di valutazion la commission lttoral, il lavoro dll commissioni è stato affidato al gruppo di docnti FF.SS., ch hanno ricvuto una dlga più ampia); coordinatori di class (in ordin di prfrnza ai docnti di lttr, matmatica, lingua, vitando di assgnar il coordinamnto di du classi ad un docnt); I docnti non impgnati a svolgr il ruolo di coordinator di class, hanno assunto l incarico di sgrtario vrbalizzant. Tutti gli incarichi così assgnati vngono dfiniti formalmnt con una lttra di nomina ch dfinisc chiaramnt l comptnz i risultati attsi. A fin anno è attsa la rlazion final dl lavoro svolto ch vin valutata qualitativamnt sia dal C.d.D. ch dalla dirignza. I margini di autonomia nllo svolgimnto di compiti assgnati sono stati dfiniti dal DS ni collgi di inizio anno con du parol chiav: rsponsabilità cornza, ch sono stati ribaditi in tutt l occasioni collgiali, di gruppo (Consigli di Class, riunion di coordinatori, di docnti H, di intrszion intrclass, riunioni di formazion autoaggiornamnto) singol pr incoraggiar i rlativi comportamnti, a volt anch con maggior incisività attravrso not scritt (comunicazioni). Si vidnzia una crta riluttanza nll'assunzion pina dll rsponsabilità poca disponibilità all'asptto organizzativo/gstional. Il DS ha dfinito comunicato obittivi risultati pr ciascun livllo organizzativo nlla sgunt manira: pr la componnt docnti: attravrso not comunicazioni d il POF attravrso l rlazioni gli incontri. pr la componnt Collaboratori scolastici: attravrso la suprvision, sopralluoghi riunioni. pr la componnt ATA: con dirttiv (Piano dll attività). pr la componnt alunni: con una valutazion intrmdia bimstral, oltr ch con qulla quadrimstral ottnuta in lina torica applicando i rgolamnti di valutazion adottati nl POF. L'obittivo, quindi, è dscritto ma non è ancora bn quantificato non si può parlar di obittivi misurabili. Ciò a volt cra spazio pr fraintndimnti. 9

10 Qualch hanno fa, la scuola ha partcipato ad un procsso di autovalutazion progtto FARO attravrso la somministrazion di qustionari pr la rilvazion dlla soddisfazion dll'utnza (gnitori, alunni, prsonal). sono stati laborati condivisi, ma con il cambiamnto di dirzion non c'è stata la possibilità di darn un sguito. Da qust anno, dopo ch nl mondo scolastico i procssi di innovazion corrono snza l opportuna formazion dl prsonal, la dirzion dsidra attivar un sistma di autovalutazion sistmatica pr controllar la qualità monitorar la soddisfazion di portatori d'intrss. Pr qusto motivo è stato proposto dal DS accolto dal C.d.D. l'adsion alla sprimntazion dl sistma di autovalutazion CAF. Il Gruppo di Autovalutazion, un gruppo trogno di nov prson considrato rapprsntativo dll'istituto, è sriamnt impgnato nlla valutazion di procssi implmntati da implmntar nl prossimo futuro. Non ci sono sistmi di accrditamnto o crtificazion strna pr la gstion scolastica. documntali a supporto dlla sintsi POF, circolari intrn, riunioni dimntali, CD, CC, Rgolamnto di istituto, Qustionari, nomin, programmazioni Punti di forza Chiarzza dgli obittivi da raggiungr; Organigramma (chiaro complto); POF Rgolamnto d Istituto (chiaro complto). Punti di dbolzza Comunicazion dll aspttativ; Dfinizion di compiti rsponsabilità (chiara /dttagliata / splicita); Comunicazion al prsonal all famigli; Sistmi di misurazion dll'oprato dl prsonal; Rgolarità nll autovalutazion nl monitoraggio; Prczion dlla scuola com luogo di rgol; Prczion dalla scuola com luogo in cui si sviluppa la prsonalità dll alunno. id pr il miglioramnto Avviar un monitoraggio sistmatico garantir la costanza dl procsso di autovalutazion nl prossimo futuro; Sollcitar a vivr la profssionalità com ricrca flssibilità all signz (partndo dal prsupposto ch la cultura è trza risptto all alunno all ducator). 10

11 Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ACT CHECK DO PLAN ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll dll organizzazion rlativ Forti ll tutt Puntggio PLAN L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit diffusa rgolarmnt nll dll organizzazion I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll dll organizzazion rlativ Forti ll tutt Puntggio DO rlativ Forti ll tutt Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll dll organizzazazion rlativ Forti ll tutt Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4)

12 Critrio 1: Ladrship 1.3 Motivar supportar il prsonal dll Istituzion agir com modllo di ruolo Sintsi complssiva dl sottocritrio Com già dtto prima, il DS collaboratori si sono impgnati instancabilmnt, smpr prsnti a scuola sia di mattina ch di pomriggio. Vin prtso risptto di rgolamnti codici di comportamnto, sia dal prsonal (risptto, puntualità, rsponsabilità, profssionalità) ch dagli alunni (risptto, impgno) dai gnitori (risptto, corrsponsabilità, puntualità, collaborazion). Il DS suo staff dimostrano quotidianamnt grand snso di rsponsabilità ddizion qusta cornza vin riconosciuta dal prsonal. L assidua prsnza dl DS dl suo staff sia di mattina ch di pomriggio l'assnza di formalità nl ricvr il prsonal sprimono il dsidrio di mostrarsi aprti al dialogo all'ascolto. Il puntggio attribuito dal prsonal alla disponibilità all ascolto indica una liv insoddisfazion pr l attnzion dlla dirignza ai suggrimnti l attuazion dgli stssi; bisogna spcificar, prò, ch qusta mdia è stata notvolmnt abbassata da quanto prcpito dai collaboratori scolastici. Il prsonal docnt vin costantmnt aggiornato su tutti gli argomnti di intrss tramit comunicazioni sito wb. Inoltr, tutt l iniziativ strn di potnzial intrss pr la scuola vngono portat a conoscnza dl prsonal tramit il libro dll comunicazioni /o vngono inoltrat pr conoscnza via mail o in fotocopia al docnt rsponsabil, intrssato o incaricato dl sttor in qustion. La formazion rapprsnta sicuramnt uno di principali strumnti pr stimolar il prsonal a crscr a svolgr al mglio il proprio lavoro. Il C.d.D. non ha approvato la proposta di formazion spcifica nll ara dll informatica, ma si incntiva la partcipazion a iniziativ strn, si organizzano incontri di auto formazion, si ospitano iniziativ di formazion strn si tngono aprti i canali di rapporti con l associazioni dl trritorio. Qust'anno sono stati accolti tutti gli inviti rivolti alla scuola pr partcipar a procssi istituzionali di formazion innovazion, con il coinvolgimnto di docnti FF.SS. rsponsabili di spcifici sttori (vdi l lnco complto riportato al sottocritrio 2.4): Si tnta di garantir la motivazion pr la formazion sostnndo l richist prsonali /o individuando potnzialità da sostnr. Il DS ha crcato di rndr rsponsabil il prsonal docnt, crcando incontri frqunti pr stabilir fiducia d un'aprtura al dialogo, pr valorizzar comptnz disponibilità. Un smpio concrto: pr stimolar una maggior partcipazion alla gstion scolastica, una più ampia assunzion dll rsponsabilità pr favorir l'iniziativa prsonal, l funzioni strumntali sono stat assgnat a tutti coloro ch n hanno dato la disponibilità: 6 docnti. La dlga ch hanno ricvuto dal DS non ra un smplic lnco di compiti da svolgr, ma una dlga più ampia ch prvdva la compartcipazion al lavoro dll commissioni la rsponsabilità di gstion dl prsonal dll'organizzazion scolastica. Qusta modalità di condividr l rsponsabilità non è stata subito rcpita comprsa da tutti inizialmnt ha suscitato confusion ngli intrssati. La continua sollcitazion è stata a volt prcpita com un aggravio dl carico di lavoro, non corrisposto da un aumnto di compnso conomico non smpr dal riconoscimnto dgli sforzi. Attravrso il qustionario di soddisfazion di docnti, il 97% di docnti si dichiara molto o sufficintmnt soddisfatto dl supporto alla progttualità, all iniziativ all attività in gnr da part dl dirignt. 12

13 Gli sforzi individuali di gruppo vngono riconosciuti ricompnsati attravrso il FIS soddisfazioni simbolich. Data la scarsità di fondi disponibili, la gratificazion conomica pr gli incarichi svolti è pr dfinizion limitata; la gratificazion più spsso è di tipo simbolico prsonal. Da anni la scuola è prcpita dal lavorator com un impigo fisso ma conomicamnt insoddisfacnt i continui tagli di govrni ch si sono succduti hanno ridotto costantmnt il livllo dlla motivazion. Nlla programmazion dll attività scolastich, la dirzion crca di mdiar tra l ragionvoli signz dl prsonal l signz post dall organizzazion scolastica, con vidnt succsso, com dimostra il qustionario di soddisfazion dl prsonal docnt. L prformanc individuali dl prsonal ad oggi vngono vrificat attravrso i rgistri di class, l prov INVALSI, i tassi di abbandono attravrso i C.d.C. In caso di bisogno o disfunzion vidnt vngono affrontat dal DS con i docnti intrssati a livllo individual. Così facndo si sono affrontati parzialmnt risolti alcuni problmi già sistnti da anni. documntali a supporto dlla sintsi Circolari intrn, CD, CC, Punti di forza Condivision dlla rsponsabilità; Dlga disponibilità ad ascoltar, accoglir propost (soprattutto scuola primaria); Autorvolzza dlla figura dl DS; Costant dialogo informazion con il DS. Punti di dbolzza Disponibilità all'ascolto aprtura all propost; Incoraggiamnto di suggrimnti costruttivi; Ricompnsa sforzi gratificazion. Id pr il miglioramnto Favorir la discussion il dialogo con il prsonal; Introdurr monitoraggio rigoroso. 13

14 Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ACT CHECK DO PLAN ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll dll organizzazion rlativ Forti ll tutt Puntggio PLAN L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit diffusa rgolarmnt nll dll organizzazion I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll dll organizzazion rlativ Forti ll tutt Puntggio DO rlativ Forti ll tutt Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll dll organizzazazion rlativ Forti ll tutt Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4)

15 Critrio 1: Ladrship 1.4 Gstir rlazioni fficaci con l autorità politich gli altri portatori d intrss Sintsi complssiva dl sottocritrio Naturalmnt la gstion scolastica è cornt con quanto stabilito dall autorità comptnti sia nazionali ch locali. Quotidianamnt vngono scaricat, consultat condivis con i rsponsabili l circolari l indicazioni ministriali ch riguardano la gstion scolastica. Il contatto con l autorità scolastich politich locali sono colarmnt intnsi, dati i lavori di dilizia scolastica in corso. Ci sono contatti tlfonici, scritti incontri dirtti molto frqunti con rsponsabili dl comun, tcnici, USP commissioni vari. I rapporti sono proficui sino ad oggi vi è stata una complta librtà gstional. Scars sono l risors conomich molto spsso la scuola dv rispondr con propri fondi a carnz, difficoltà guasti. La partcipazion dll autorità alla vita scolastica è spsso ricrcata dal DS. Si pnsa alla prsnza dl sindaco l'assssor alla P.I. a divrs manifstazioni dgli alunni durant l'anno. Qust anno vi è stato un notvol incrmnto di contatti con il trritorio sotto divrs form. Vin attivamnt ricrcata sia la partcipazion dlla scuola alla vita civica dlla comunità local ch la partcipazion dgli opratori trritoriali al procsso formativo. Qusta vivacità è il risultato tangibil dlla formulazion di una politica di aprtura com prioritario. L lnco dttagliato dll iniziativ vin riportato al sottocritrio 4.1. Anch il contatto dirtto con l famigli vin attivamnt ricrcato incoraggiato. Sono stati attivati i consuti canali di comunicazion tra la scuola l famigli: quotidiano: orario di ricvimnto dl DS dlla sgrtria, comunicazion scritta attravrso il diario scolastico dll'alunno, notiziario sul sito dlla scuola; sttimanal: orario di ricvimnto di docnti; mnsil: rapprsntanza ni Consigli di Class nl Consiglio d'istituto; bimstral: ricvimnto consgna pagllino; occasionalmnt: assmbl di gnitori, partcipazion a manifstazioni ricorrnz colari. Inoltr, in situazioni colari, i gnitori vngono raggiunti tlfonicamnt /o convocati pr un confronto dirtto con il DS. Qusti incontri possono ssr anch molto frqunti, dato ch il DS considra, fra l priorità pr il supramnto dl insuccsso scolastico, la corrsponsabilità dlla famiglia nl procsso formativo. Un sprinza colarmnt positiva è stata il coinvolgimnto la partcipazion di gnitori al progtto nazional PON obittivo F-1 Essr gnitori oggi, implmntato nlla scuola primaria scondaria di primo grado. Il progtto ha contribuito a dar, alla nostra scuola, una connotazion innovativa d aprirsi alla collaborazion con i gnitori, i quali hanno adrito all iniziativa partcipando attivamnt con ntusiasmo ai momnti di attività. La dirzion è attnta alla comunicazion promozion dl lavoro svolto. Si adopra pr avr una buona rputazion / immagin positiva pr i risultati raggiunti attravrso divrsi canali. Innanzitutto si confida nl passaparola nl coinvolgimnto di portatori d'intrss prtanto il C.d.D. il C.d.C. vngono informati priodicamnt di risultati ottnuti, i prmi vinti l iniziativ svolt. Ma non trascura anch i mzzi mdiatici: Il sito dlla scuola vin aggiornato con notizi fotografi sull iniziativ; cura contatti dirtti con giornalisti dlla stampa local, inviando comunicati stampa 15

16 in caso di vnti di intrss; è stato ralizzato uno spot tlvisivo nl priodo dll iscrizioni. Un mzzo pr aumntar la visibilità dlla scuola spsso utilizzato sono l attività dgli allivi. Infin, la scuola si propon dirttamnt a potnziali alunni dll scuol lmntari all loro famigli attravrso la ralizzazion dll opn day il progtto continuità. documntali a supporto dlla sintsi Sito wb, Incontri con ENTI Locali, Giornalino di Istituto Punti di forza Contatto/scambio con tutti portatori di intrss dirtti d indirtti dl trritorio; Efficacia dll stratgi di comunicazion adoprat con l autorità politich. Punti di dbolzza Visibilità promozion dl lavoro svolto; Ntworking con l scuol; Scuola dll infanzia: Intrazion tra scuola istituzioni pubblich /o privat; Comunicazion con l famigli. Id pr il miglioramnto Mantnr attiva costant il coinvolgimnto di politici con famigli trritorio; Favorir la prsnza costant di prsonal mdico-sanitario a supporto dll attività scolastica, dll insgnanti di szion di sostgno; Intnsificar promozion visibilità dlla scuola; Studiar nuov modalità di comunicazion con l famigli (s: assmbla, prsntazioni al giorno dll accoglinza, organizzar divrsamnt i ricvimnti, maggior disponibilità ad incontrar i docnti). 16

17 Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ACT CHECK DO PLAN ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll dll organizzazion rlativ Forti ll tutt Puntggio PLAN L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit diffusa rgolarmnt nll dll organizzazion I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll dll organizzazion rlativ Forti ll tutt Puntggio DO rlativ Forti ll tutt Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll dll organizzazazion rlativ Forti ll tutt Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4)

18 Critrio 2: Stratgia Pianificazion 2.1. Raccoglir informazioni sui bisogni prsnti futuri di portatori di intrss sugli asptti rilvanti di gstion. Sintsi complssiva dl sottocritrio L modalità di incontro dirtto con il prsonal sono qull istituzionali: organi collgiali (C.d.D., C.d.C.), rapprsntanza sindacal (RSU), rapprsntanza in C.d.I. incontri dirtti. I momnti di confronto pr ascoltar l famigli sono priodici sono stati già nunciati nl sottocritrio 1.4. Il docnt F.S. incaricato, basandosi sulla programmazion dgli anni prcdnti la aggiorna con il contributo dgli OO.CC. di singoli rsponsabili di sttor. Pr gli alunni divrsamnt abili, DSA BES, il DS incontra prsonalmnt i gnitori, i docnti, gli opratori spcializzati dl sttor socio-sanitario. La F.S. dll ara tin aggiornati i dati di frqunza sollcita nll misur normat il rintro dgli abbandoni. Pr affrontar il disagio aiutar l famigli nll dcisioni risptto al lavoro da svolgr a casa, nl primo trzo bimstr dll anno, vin compilato un pagllino con l comptnz di bas dll alunno. E la prima volta ch la scuola, con l'attivazion di una sistmatica autovalutazion dll'istituto scondo il modllo CAF, attiva nuov modalità di intrrogazion ch si spra possano divntar abituali. Il progtto continuità con la principal scuola di provninza di nuovi iscritti è lgato quasi sclusivamnt alla compilazion dll classi scondo critri qui d trogni. documntali a supporto dlla sintsi Qustionario di gradimnto colloqui, Rlazion final sul lavoro svolto Punti di forza Disponibilità DS amministrazion a ricvr pubblico ascoltar signz; Politica di coinvolgimnto di tutti i rsponsabili nl caso di insuccsso scolastico (condivision dlla rsponsabilità ricrca dlla soluzion); Avvio di un procsso sistmatico di analisi conoscnza dll utnza. Punti di dbolzza Ascolto sostgno all famigli; Aprtura al trritorio attravrso propost pr tmpo libro; Analisi dlla composizion socio-cultural dll utnza. Id pr il miglioramnto Favorir momnti di aggrgazion con i gnitori (assmbla informativa in occasioni colari, accoglinza all inizio dll anno); Aggiornar d analizzar l domand rispost dl QdS finalizzat alla conoscnza dll utnza; Promuovr la comunicazion lo scambio di informazioni con l scuol di provninza dgli alunni in ntrata (continuità). 18

19 Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ACT CHECK DO PLAN ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll dll organizzazion rlativ Forti ll tutt Puntggio PLAN L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit diffusa rgolarmnt nll dll organizzazion I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll dll organizzazion rlativ Forti ll tutt Puntggio DO rlativ Forti ll tutt Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll dll organizzazazion rlativ Forti ll tutt Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4)

20 Critrio 2: Stratgia Pianificazion 2.2 Sviluppar stratgi piani tnndo in considrazion l informazioni raccolt Sintsi complssiva dl sottocritrio L signz sia didattich ch formativ dgli alunni vngono rilvat dai docnti in vari momnti durant l anno scolastico: pr quanto riguarda la didattica, i docnti misurano l comptnz i prrquisiti di bas in ingrsso scondo l modalità dfinit dal C.d.C.; pr quanto riguarda la formazion global, gli intrssi bisogni dgli utnti sono vari tanti in un trritorio povro di struttur attrzzat (palstra, luoghi d'incontro), ch offr srvizi alla prsona soltanto a pagamnto (corsi di lingua, dopo scuola, sport, danza, tatro, musica). Non smpr la scuola può sostituirsi ai srvizi pubblici mancanti trovar soluzion a tutt l richist dl trritorio. Nonostant ciò ci si adopra pr ricrcar finanziamnti spcifici pr potr incrmntar l'offrta formativa in bas all richist. Sono ormai consolidati: viaggi d'istruzion visit guidat, corso intgrativo di informatica con docnt sprto crtificazion strna dll comptnz (ECDL), corso intgrativo di ingls con docnt intrno crtificazion strna dll comptnz (CAMBRIDGE), collaborazion con sprti dl cntro sportivo / CONI Rcupro italiano matmatica durant l anno Il DS ha svolto un lavoro di ossrvazion dlla scuola attravrso vari momnti: sopralluoghi, riunioni, confronti. La prassi consolidata pr analizzar opportunità fattori critici di succsso dll politich stratgi consist in: incontri con lo staff, l FF.SS., i rsponsabili di plsso il prsonal ATA, C.d.C., C.d.D. C.d.I. Il DS, assunti i dati, li rilabora con lo staff allargato prnd dcisioni. Con l'avvio dl procsso di autovalutazion CAF, la scuola arricchirà i suoi strumnti di valutazion. Si ha la consapvolzza, prò ch al sistma ortodosso rigido dll autovalutazion svolta mdiant il CAF, ch consnt una programmazion di grand rspiro, occorr sovrapporr un sistma di ascolto informal più flssibil ch affronti l mrgnz l infficinz dl sistma scuola dlla mntalità mridional (assntismo, mntalità impigatizia, poca disponibilità alla flssibilità, atti di incuria vandalismo, prssappochismo). documntali a supporto dlla sintsi Vrbali OO.CC circolari Punti di forza Avvio CAF; Coinvolgimnto dl prsonal. Punti di dbolzza Monitoraggio documntazion di tutt l attività; Scars risors finanziari. 20

21 Id pr il miglioramnto Garantir una autovalutazion sistmatica; Incrmntar l risors finanziari. Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ACT CHECK DO PLAN ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll dll organizzazion rlativ Forti ll tutt Puntggio PLAN L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit diffusa rgolarmnt nll dll organizzazion I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll dll organizzazion rlativ Forti ll tutt Puntggio DO rlativ Forti ll tutt Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll dll organizzazazion rlativ Forti ll tutt Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4)

22 Critrio 2: Stratgia Pianificazion 2.3 Comunicar implmntar stratgi piani nll intra istituzion risaminarli rgolarmnt Sintsi complssiva dl sottocritrio La politica dll'istituto è formalizzata nl POF, ch vin aggiornato annualmnt. In sso sono dfinit l priorità, l stratgi, i tmpi di ralizzazion l'organizzazion. Pr l implmntazion dll politich stratgi dlla scuola il DS stabilisc l rsponsabilità, attivando i sttori di organizzazion pr comptnz: FF.SS., Rsponsabili di plsso, rfrnti, coordinatori, prsonal ATA. L modalità i critri di assgnazion sono dscritti nl sottocritrio 3.1. Vngono inoltr pubblicati gli incarichi intrni d strni in un organigramma complssivo d'istituto. L stratgi l politich vngono implmntat concrtamnt attravrso Piani di Attività: Nll ambito dll'apprndimnto si fa rifrimnto alla programmazion disciplinar, progtti curriculari disciplinari d intrdisciplinari, piani dll'apprndimnto prsonalizzato. I compiti pr i coordinatori di class ormai sono standardizzati; In ambito amministrativo i piani sono significativamnt modificati qust'anno molt comptnz sono stat dfinit mglio riassgnat: DSGA, ara alunni, ara prsonal, ara protocollo. Com in ogni Istituto, cosistono canali di comunicazion formali, informali, scritti vrbali. Frqunti sono gli incontri informali, soprattutto a livllo individual pr la comunicazion vrbal di informazioni di carattr pratico. Esistono vngono utilizzati divrsi canali più formali pr la comunicazion intrna dgli obittivi, piani compiti: incontri riunioni pr confronti comunicazioni vrbali; avvisi, circolari comunicazioni vngono diramati al prsonal docnt sia tramit circolar cartaco ch via posta lttronica; nomin, incarichi comunicazioni di carattr prsonal vngono consgnati prsonalmnt in forma cartaca, controfirmati archiviati ngli appositi fascicoli. Informazioni di carattr pubblico vngono diramat sul sito dlla scuola. Priodicamnt a fin anno tutti i rsponsabili di vari sttori dll attività progttuali sono tnuti a rlazionar al C.d.D.. Così anch i coordinatori di class prsntono al C.d.C. al DS la rlazion final dl lavoro svolto. Tutto ciò avvin rgolarmnt, ma in raltà si tratta di un momnto di rndicontazion piuttosto ch di un ral monitoraggio. Ni fatti, il monitoraggio critico dagli organi collgiali manca così la prformanc di docnti di consgunza anch la ralizzazion di quanto sposto nl POF non vngono valutat sistmaticamnt. La partcipazion all riunioni non smpr è attiva motivata. Il clima è qullo dlla vlocizzazion di lavori di una scarsa considrazion dl ral valor dgli OO.CC. documntali a supporto dlla sintsi Vrbali OO.CC circolari Punti di forza Canali intrni di comunicazion formal scritto sono bn dfiniti (mail, circolari cc) - 22

23 Efficint diramazion dll comunicazioni. Punti di dbolzza Formulazion dl POF; Monitoraggio vrifica dlla azioni programmat & vrifica dl POF; Difficoltà dl prsonal nll'affrontar situazioni nuov. Id pr il miglioramnto Snllir il POF pr rndrlo più concrto / pratico / chiaro / comprnsibil; Vrificar la ralizzazion dl POF; Supportar il prsonal quando si introduc la novità. Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ACT CHECK DO PLAN ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll dll organizzazion rlativ Forti ll tutt Puntggio PLAN L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit diffusa rgolarmnt nll dll organizzazion I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll dll organizzazion rlativ Forti ll tutt Puntggio DO rlativ Forti ll tutt Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll dll organizzazazion rlativ Forti ll tutt Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4)

24 Critrio 2: Stratgia Pianificazion 2.4 Pianificar, attuar risaminar l innovazion il cambiamnto Sintsi complssiva dl sottocritrio Il DS ha avviato all inizio dll anno di insdiamnto una raccolta dati sugli ambinti sul prsonal. Il clima gnral è risultato molto collaborativo pr vari motivazioni: anzianità dlla class docnt, prmannza a scuola dl prsonal, fiducia nl cambiamnto attravrso la formazion, disponibilità ad invstir tmpo oltr il frontal di class. La dirzion si è impgnata attivamnt nlla ricrca di fondi pr l'ammodrnamnto dlla scuola il rinnovo dgli spazi attrzzati: con fondi uropi ha acquisito x novo un laboratorio linguistico. Inoltr, ha rinnovato intgrato con l'acquisto di matrial tcnologico aggiornato arrdi spcifici il laboratorio informatico, d ha acquistato tcnologia pr uso didattico: 6 LIM, schrmo proizion, portatili, tablt. La cultura dll'innovazion avviata dal DS comprnd anch la formazion dl prsonal. All inizio dll anno scolastico il C.d.D. non ha approvato una proposta di formazion sull uso dll informatica prvista dal PON, nonostant i finanziamnti uropi. Nl corso dll anno, con gli scarsi fondi ch l scuol possggono pr la formazion dl prsonal in part con il contributo dll USR si sono avviati i sgunti corsi: corso LIM formazion in prsnza; prcorso di sprimntazion procsso di autovalutazion CAF; formazion ambint salut a cura dll ASP incontri con gli sprti; formazion protzion civil a cura dlla Provincia incontri con gli sprti; vari incontri su tmatich di tipo gstional pr la dirzion. documntali a supporto dlla sintsi Vrbali dgli Organi Collgiali Circolari Sito wb Punti di forza Cultura dlla modrnizzazion; Aggiornamnto informazion; Modrnizzazion dgli spazi laboratoriali spazi comuni. Punti di dbolzza Uso dlla tcnologia in ambito didattico; Primaria infanzia: modrnizzazion dll ara tcnologica. Id pr il miglioramnto Facilitar favorir l applicazion l uso dll innovazioni. Monitorar l ffttivo uso di nuovi mzzi d attrzzatur; Favorir lo scambio di informazioni sprinz tra i collghi. 24

25 Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ACT CHECK DO PLAN ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll dll organizzazion rlativ Forti ll tutt Puntggio PLAN L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit diffusa rgolarmnt nll dll organizzazion I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll dll organizzazion rlativ Forti ll tutt Puntggio DO rlativ Forti ll tutt Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll dll organizzazazion rlativ Forti ll tutt Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4)

26 Critrio 3: Prsonal 3.1. Pianificar, gstir potnziar l risors uman in modo trasparnt in lina con l stratgi la pianificazion Sintsi complssiva dl sottocritrio L propost di formazion prcorribili, compatibilmnt con i finanziamnti uropi, sono stat approvat dal C.d.D. Ci sono divrs form di sostgno al prsonal nll uso dll nuov tcnologi. Con l installazion dll LIM, il prsonal ha partcipato a un corso spcifico sull uso in ambito didattico. Si sono tnuti du corsi LIM conoscitivo gstito dal docnt F.S. - hanno adrito la di docnti su bas volontaria. Non smpr i docnti hanno manifstato la disposizion a impgnar il tmpo pr acquisir nuov comptnz. Di fatto la riluttanza è probabilmnt attribuibil a una tndnza a mantnrsi nll ambito di mtodologi tradizionali consolidat; Inoltr, il docnt F.S. ara multimdial è smpr disponibil pr sostnr i collghi in caso di difficoltà, fornndo loro assistnza tcnica consigli al livllo individual, compatibilmnt con i suoi impgni didattici prsonali. Il DS è il coordinator dll risors uman. Scgli i collaboratori sulla bas dlla propria mission vision concorda la gstion dl prsonal con il DSGA. Pr quanto riguarda l FF.SS., ciascun docnt ha la possibilità di dichiarar la propria disponibilità all inizio dll anno scolastico, pr l ara o di propria comptnza. Nll anno in corso, considrata la disponibilità pr favorir l srcizio di nuov sprinz, si sono accolt l richist di 6 docnti si è favorita la collaborazion pr gruppi oprativi. Il coordinamnto di class vin affidato a docnti ch hanno gnralmnt il maggior numro dll or comptnz organizzativ/rlazionali ch si distinguono nl gruppo pr quilibrio capacità di lavorar in gruppo. I mmbri dll commissioni vngono individuati dal DS pr disponibilità prsonal, comptnz, capacità di lavorar in gruppo. In gnral, comunqu, anch pr motivi conomici, vngono coinvolt l FF.SS., crcando di mantnr un quilibrio pr vitar il sovraccarico rispttando l comptnz spcifich l ara di comptnza. La rmunrazion dgli incarichi istituzionali è dtrminata innanzitutto da quanto stabilito dalla lgg, dal contratto dalla disponibilità dl FIS. Succssivamnt, in sd di contrattazion collttiva (RSU DS) vngono discussi i critri di suddivision dll somm disponibili nl FIS. Vngono così dtrminati all inizio dll anno l somm da dstinar alla rimunrazion di singoli incarichi istituzionali. In pratica la disponibilità ad accttar incarichi è limitata: alcuni docnti oprano a scavalco su più scuol prtanto sono gravati dal pso dl doppio incarico; altri sono dmotivati prché in fas di prpnsionamnto. Alcuni hanno prsonalità risrvat poco disponibil a mttrsi in gioco ni gruppi aprti, altri hanno impgni pomridiani doppio lavoro ch di fatto limitano la partcipazion ai gruppi di formazion nonostant qusto sia un diritto/dovr dll insgnant La dirzion crca di vnir incontro all lgittim signz di docnti: nlla formulazion dll orario sttimanal: all inizio dll anno i docnti vngono invitati ad sprimr la loro prfrnza pr il giorno libro. Il piano dll attività (C.d.C., C.d.D., scrutini) vin stabilito all inizio dll anno comunicato ai docnti scondo norma vignt. I bisogni l aspttativ dl prsonal vngono analizzat con incontri individuali collgiali con sgnalazioni dirtt al DS o attravrso lo staff. L dcisioni vngono condivis con lo staff dirttamnt con la prsona o l prson intrssat. Solo in caso 26

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

CIRCOLO DIDATTICO DON LORENZO MILANI DI. Amministrazione/Ufficio RANDAZZO (CT) CTEE073005

CIRCOLO DIDATTICO DON LORENZO MILANI DI. Amministrazione/Ufficio RANDAZZO (CT) CTEE073005 CIRCOLO DIDATTICO DON LORENZO MILANI DI Amministrazion/Ufficio RANDAZZO (CT) CTEE073005 Prot. n. 3602/B28 dl 18 ottobr 2014 1 Prsntazion dll Amministrazion La tipologia di amministrazion/sttor Il Circolo

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Rvision n 3 25/06/2012 SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Cognom Nom Unità Oprativa Valutator Data valutazion Da compilar s noassunto: Data inizio priodo di prova Data valutazion

Dettagli

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE a. STRATEGIE PER IL RECUPERO DESTINATARI Il Rcupro sarà rivolto agli alunni ch prsntano ancora difficoltà nll adozion di

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE E.

LICEO SCIENTIFICO STATALE E. LICEO SCIENTIFICO STATALE E. Frmi Vial Europa - 97100 Ragusa tl. 0932.251136/fax 0932.252830 -mail: rgps01000r@istruzion.it - cod. mcc. RGPS01000R Amministrazion/Ufficio Lico Scintifico Statal E. Frmi

Dettagli

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr la Programmazion la gstion dll risors uman, finanziari strumntali Dirzion Gnral pr intrvnti in matria di dilizia scolastica, pr la gstion

Dettagli

PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA. Anno scolastico 2015/2016. Allegato al Piano dell Offerta Formativa

PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA. Anno scolastico 2015/2016. Allegato al Piano dell Offerta Formativa PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA Anno scolastico 2015/ Allgato al Piano dll Offrta Formativa Dlibra dl Consiglio di Istituto n.4 dl 14/10/2015 PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

MODULO DI ACCOMPAGNAMENTO RAV

MODULO DI ACCOMPAGNAMENTO RAV MODULO DI ACCOMPAGNAMENTO RAV La compilazion dl prsnt modulo è a cura dl Dirignt scolastico. Il modulo dbitamnt compilato è da insrir nlla Piattaforma INDIRE in formato pdf, firmato in original, unitamnt

Dettagli

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza Sicurzza informativa: vrso l intgrazion di sistmi di gstion pr la sicurzza Convgno ABI Banch Sicurzza 2006 Roma, 7 Giugno 2006 Raoul Savastano, Rsponsabil Srvizi Sicurzza KPMG Irm Advisory Agnda Il problma

Dettagli

Il Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico Prot. N. 1305 Bari, 21 fbbraio 2014 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2007-2013 COMPETENZE PER LO SVILUPPO Union Europa - Fondo Social Europo Con l Europa, invstiamo nl vostro futuro Il Dirignt Scolastico

Dettagli

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione Committnt /o Rsponsabil di lavori Imprsa affidataria, Imprs scutrici Lavoratori autonomi 1 Committnt CHI E : soggtto pr conto dl qual l intra opra vin ralizzata, indipndntmnt da vntuali frazionamnti dlla

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE EDILIZIA Procsso Costruzion di difici di opr di inggnria civil/industrial Squnza di procsso

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

DOSSIER DELL INSEGNANTE PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO

DOSSIER DELL INSEGNANTE PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO DOSSIER DELL INSEGNANTE PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO NOME COGNOME ANNO SCOLASTICO 05/06 a) PRIMO AMBITO QUALITA DELL INSEGNAMENTO E DEL CONTRIBUTO AL MIGLIORAMENTO DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA, NONCHÉ

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

Amministrazione/Ufficio. Prot.2338 a/40 del 22/07/2013. Liceo Scientifico Statale Michele Cipolla"

Amministrazione/Ufficio. Prot.2338 a/40 del 22/07/2013. Liceo Scientifico Statale Michele Cipolla 1 Prot.2338 a/40 dl 22/07/2013 Amministrazion/Ufficio Lico Scintifico Statal Michl Cipolla" Piazzal Placido Rizzotto 91022 Castlvtrano (TP) Tl. 0924/901344 fax. 0924/201493 -mail codic Istituto tpps11000a@istrzuion.it

Dettagli

RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE

RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE CTRI29 IPSIA ENRICO FERMI CATANIA PREMESSA Nll anno scolastico in corso 212/13, con l arrivo dl nuovo dirignt scolastico rggnt prof.ssa Pinlla Giuffrida, la scuola ha avviato

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA Esnt dall imposta di bollo ai snsi dll art. 16 dlla tablla allgato B) al D.P.R. 26/10/1972 N. 642 succ. modif. COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

RAV Rapporto di AUTOVALUTAZIONE

RAV Rapporto di AUTOVALUTAZIONE LICEO SCIENTIFICO STATALE Andra Gnoino Via E. Di Marino 12 ~ 84013 CAVA DE TIRRENI (SA) ~ Tl. / Fax 089 464459 C.F. 80023570650 ~ Cod. Scol. SAPS09000C ~ 52º Distrtto Scolastico RAV Rapporto di AUTOVALUTAZIONE

Dettagli

Il Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico Prot. N. 1176 Bari, 15 fbbraio 2014 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2007-2013 COMPETENZE PER LO SVILUPPO Union Europa - Fondo Social Europo Con l Europa, invstiamo nl vostro futuro Il Dirignt Scolastico

Dettagli

1 Scheda di Adesione scaricabile sul sito www.fondazionecariplo.it/scuola21. ione relativo a una ipotetica. consapevoli.

1 Scheda di Adesione scaricabile sul sito www.fondazionecariplo.it/scuola21. ione relativo a una ipotetica. consapevoli. VERSO LA COSTRUZIONE CONDIVISA DEL PIANO DIDATTICO DI SCUOLA 21 s. Istituto Tcnico Commrcial L'obittivo dl prsnt documnto è qullo di smplificar la compilazion dl Piano Didattico di Scuola 21 ch è riportato

Dettagli

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM Corso di Alta Formazion/Spcialist Lad Auditor Sistmi di Gstion pr la Sicurzza (ISO 19011:2012 - ) (40 or) ISTUM ISTITUTO DI STUDI DI MANAGEMENT Corso riconosciuto 40 or Augusto di Prima Porta (particolar

Dettagli

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT 1 Prima Stsura Data: 14-08-2014 Rdattori: Gasbarri, Rizzo SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT Indic 1 SCOPO... 2 2 CAMPO D APPLICAZIONE... 2 3 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 4

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO Giacomo Chilesotti. Elettronica ed Elettrotecnica-Informatica e Telecomunicazioni-Trasporti e Logistica PIANO DI MATERIA

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO Giacomo Chilesotti. Elettronica ed Elettrotecnica-Informatica e Telecomunicazioni-Trasporti e Logistica PIANO DI MATERIA 1. Dati gnrali ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO Giacomo Chsotti PIANO DI MATERIA Indirizzo lttronica Matria Rligion Cattolica o att. alt. Class quinta Anno scolastico: 2015/2016 2. : Sulla bas dll Indicazioni

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE

ACCORDO DI COLLABORAZIONE ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA EXPO 2015 S.p.A. Rgion Lombardia il Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Ufficio Scolastico Rgional pr la Lombardia in accordo con ANCI Lombardia Rgion Ecclsiastica

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO Distrtto Scolastico N 53 Nocra Infrior (SA) SCUOLA MEDIA STATALE Frsa- Pascoli Vial Europa ~ 84015 NOCERA SUPERIORE (SA) Tl. 081 933111-081 931395- fax: 081 936230 C.F.: 94041550651 Cod: Mcc.: SAMM28800N

Dettagli

Caccia Programmazione e controllo nelle aziende sanitarie

Caccia Programmazione e controllo nelle aziende sanitarie Caccia Programmazion controllo nll azind sanitari approccio tradizional:stratgia posta all'strno di P & C formulazion di budgt STRATEGIE programmazion svolgimnto attività rporting valutazion approccio

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE

CRITERI DI VALUTAZIONE CRITERI DI VALUTAZIONE Poiché nl nostro prcorso si darà ampio spazio all mtodologi finalizzat a sviluppar l comptnz dgli allivi ( attravrso la dattica laboratorio, l sprinz in contsti applicativi, l analisi

Dettagli

Rapporto DI AUTOVALUTAZIONE

Rapporto DI AUTOVALUTAZIONE 1 Rapporto DI AUTOVALUTAZIONE MIUR ISTITUTO COMPRENSIVO RESTA DE DONATO GIANNINI SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Amministrazion/Ufficio Via Mola n. 2 70010 T U R I (BA)

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I Comun di Forlì COMUNE DI RAVENNA Convnzion pr la promozion dlla lgalità fiscal abitativa dgli studnti dll Univrsità di Bologna Poli Romagna pr il rilascio

Dettagli

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE ANALISI PROGRAMMA ANNUALE VERBALE N. 2014/002 Prsso l'istituto I.I.S. "CASSATA - GATTAPONE" di GUBBIO, l'anno 2014 il giorno 16, dl ms di ottobr, all or 10:00, si sono riuniti i Rvisori di Conti dll'ambito

Dettagli

Tra. di seguito le Parti

Tra. di seguito le Parti Protocollo di intsa SERVIRE CON LODE Tra il Politcnico di Torino C.F. n. 00518460019, con sd lgal in Torino, Corso Duca dgli Abruzzi, 24, rapprsntato dal Vic Rttor pr la Didattica Prof.ssa Anita Tabacco

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. fra. Il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione (di seguito MIUR)

PROTOCOLLO D INTESA. fra. Il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione (di seguito MIUR) PROTOCOLLO D INTESA fra Il Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr l Istruzion (di sguito MIUR) Il Ministro pr i Bni l Attività Culturali Dirzion Gnral pr lo Spttacolo dal Vivo

Dettagli

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml Class di abilitazion (o class di concorso) La class di concorso è una sigla alfa numrica con la qual si indica l insim di matri ch possono ssr insgnat da un docnt. Indica una particolar cattdra di insgnamnto,

Dettagli

POR Calabria 2014-2020

POR Calabria 2014-2020 POR Calabria 20142020 Obittivo Tmatico 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI FORMA DI DISCRIMINAZIONE Priorità 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI

Dettagli

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO)

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) 10.11.2010 IT Gazztta ufficial dll'union uropa C 304 A/1 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) BANDO DI CONCORSI GENERALI EPSO/AST/109-110/10 CORRETTORI

Dettagli

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA prot2581_14.pdf http://www.istruzion.it/allgatì/2014/prot2581 M1URAOODGOS prot. 2581 Roma, 09/04/2014 isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA MATERNA ELftfctfTArtE H MEDIA «WALETTO (CTl Ai Dirttori Gnrali dgli

Dettagli

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A.

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A. I SGSL il Modllo Organizzativo L lin guida INAIL la OHSAS 18001: carattristich spcificità 17 sttmbr 2008 Palazzo dlla Cultura di Congrssi di Bologna Dott. Fabrizio Zcchin SCS Azioninnova S.p.A. OBIETTIVO

Dettagli

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE ANALISI PROGRAMMA ANNUALE VERBALE N. 2015/001 Prsso l'istituto I.I.S. "CASSATA - GATTAPONE" di GUBBIO, l'anno 2015 il giorno 12, dl ms di marzo, all or 11:00, si sono riuniti i Rvisori di Conti dll'ambito

Dettagli

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

Comitato Tecnico Scientifico. Attività 2012 e feedback sul 2011. Roma, 15 febbraio 2012

Comitato Tecnico Scientifico. Attività 2012 e feedback sul 2011. Roma, 15 febbraio 2012 Comitato Tcnico Scintifico Attività 2012 fdback sul 2011 Roma, 15 fbbraio 2012 Fdback 2011 ITS national rports ITS Commit mting 15.12.2011 Stakholdrs platform ITSAdvisoryGroup Lgg comunitaria i 2011 2

Dettagli

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB In rlazion a quanto prvisto dall art.2120 C.C., dall norm di lgg dagli accordi collttivi vignti, convngono ch, in aggiunta alla casistica sprssamnt prvista, il dipndnt possa chidr la anticipazion dl proprio

Dettagli

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA il sgunt bando pr la coprtura di insgnamnti dl Dipartimnto di ECONOMIA, SCIENZE E DIRITTO mdiant contratti di diritto privato

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A AREA PERSONALE Ufficio Prsonal tcnico amministrativo Macrata, li 30.10.2008 Prot. N. 11694 IPP/29 d Ai Magnifici Rttori dll Univrsità Ai Dirttori

Dettagli

RELAZIONE FINALE E MONITORAGGIO DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO

RELAZIONE FINALE E MONITORAGGIO DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO Istituto Comprnsivo Giovanni Calò Ginosa RELAZIONE FINALE E MONITORAGGIO DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO LA COMUNICAZIONE SENZA FRONTIERE a.s. 2014-2015 A cura dlla Prof.ssa 1 Maria Rosaria Castria F.S. Coordinamnto

Dettagli

Matrice storica delle emissioni del documento

Matrice storica delle emissioni del documento (Rdatto dal Consiglio Dirttivo ai snsi pr gli fftti dll articolo 23. punto 6) dllo STATUTO dll Associazion ONLUS IL BRUCO, approvato dall Assmbla di Soci firmato dal Prsidnt dlla stssa. Ragion Social Sd

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Accordo quadro-oprativo ICE - Agnzia pr la promozion all stro l intrnazionalizzazion dll imprs italian RtImprsa, Agnzia Confdral pr l Rti di Imprsa L ICE - Agnzia pr la promozion all stro intrnazionalizzazion

Dettagli

PRESENTAZIONE DELL AMMINISTRAZIONE

PRESENTAZIONE DELL AMMINISTRAZIONE 2 PRESENTAZIONE DELL AMMINISTRAZIONE 1. CENNI STORICI DELL ISTITUTO L Istituto porta il nom di Alaimo da Lntini, ro di nobili origini, artfic dll indipndnza dlla Sicilia, alla fin dl 13 scolo, durant i

Dettagli

VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE

VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UN IVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Rgional Vill Vnt VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE PROTOCOLLO D'INTESA TRA l'ufficio Scolastico Rgional pr il Vnto l' A~sociazion pr l

Dettagli

Il Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico Prot. N. 303 Bari, 16 gnnaio 2013 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2007-2013 COMPETENZE PER LO SVILUPPO Union Europa - Fondo Social Europo Con l Europa, invstiamo nl vostro futuro Il Dirignt Scolastico VISTO

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO BORGATA PARADISO SCUOLA DELL INFANZIA STATALE A.

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO BORGATA PARADISO SCUOLA DELL INFANZIA STATALE A. ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO Martin Luthr King Dirignt Scolastico Prof. Giuspp ASSANDRI PRESIDENZA E SEGRETERIA Vial Radich, 3 10095 GRUGLIASCO (TO) Tl.:

Dettagli

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni.

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni. ,352),/,352)(66,21$/,1(*/,(17,/2&$/,813266,%,/(02'(//2', '(6&5,=,21('(//$9252 GL5LFFDUGR*LRYDQQHWWL&H3$±/,8& A distanza di circa quattro anni dalla introduzion dl nuovo sistma di inquadramnto dl prsonal

Dettagli

RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE

RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE AVVISO PER LA RACCOLTA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ASSEGNAZIONE TEMPORANEA AI SENSI DELL ART. 39 C. 1 LR 31/1998 PRESSO L ENTE FORESTE DELLA SARDEGNA RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE

Dettagli

PRAMAC S.P.A. in liquidazione

PRAMAC S.P.A. in liquidazione PRAMAC S.P.A. in liquidazion RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE 2012 Rdatta ai snsi dll art. 123-tr dl D. Lgs. 24 fbbraio 1998 n. 58 (TUF), dll art. 84 quatr dl Rgolamnto Emittnti d in conformità allo schma

Dettagli

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa Convgno ABI Tavola rotonda L voluzioni dl Corporat Banking intrbancario in Italia in Europa 11 cmbr 2009 Luigi Prissich DG Confindustria Srvizi innovativi Tcnologici Il Progtto Italia Digital Costruir

Dettagli

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Una Esprinza di Trattamnto ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Rmo ANGELINO Dirttor SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO, Antonio POTOSNJAK I.P. SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO Prmssa La rlazion

Dettagli

Piano di Comunicazione Aziendale 2015

Piano di Comunicazione Aziendale 2015 Piano di Comunicazion Azindal 2015 Ai snsi dll Lin Guida contnut nl dcrto 2511/2013 dll Assssor alla Salut dlla Rgion Siciliana Mtodologia rifrimnti Qusto Piano di comunicazion è stato rdatto in ossrvanza

Dettagli

Pag. 1 di 7. 26 ore. SDA Bocconi. 26 ore F.S.G.M. Docente responsabile. Il concetto di CSR e i suoi impatti sulla governance aziendale.

Pag. 1 di 7. 26 ore. SDA Bocconi. 26 ore F.S.G.M. Docente responsabile. Il concetto di CSR e i suoi impatti sulla governance aziendale. Il conctto di CSR i suoi impatti sulla govrnanc azindal. 25-27 Ottobr 2012 conctti, principi strumnti di gstion in Italia nlla UE Gioacchino D Anglo I livlli di adozion gli strumnti dlla CSR. La gstion

Dettagli

IL TESTO UNICO. Decreto Legislativo del 9 Aprile 2008 n 81. Modificato dal. Decreto Legislativo del 3 Agosto 2009 n 106. Obiettivi principali

IL TESTO UNICO. Decreto Legislativo del 9 Aprile 2008 n 81. Modificato dal. Decreto Legislativo del 3 Agosto 2009 n 106. Obiettivi principali Dcrto Lgislativo n. 81/08 Miglioramnto sut sicurzza di lavoratori Dvrto Lgislativo N 106/09 Attuazion dll articolo 1 lgg 3 agosto 2007 n 123 in matria di tutla sut sicurzzani luoghi di lavoro Dirttiva

Dettagli

COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brescia

COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brescia COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brscia AREA DEMOGRAFICA, COMMERCIO, SPORTIVA E INFORMATICA DETERMINAZIONE N. 350 R.G. DEL 16-12-11 N. 41 Rg. Int. UFFICI COMUNALI, BIBLIOTECA COMUNALE, SCUOLA STATALE

Dettagli

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Componenti interni Laura Marchegiani P Roberto Perna

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Componenti interni Laura Marchegiani P Roberto Perna Oggtto: Convnzion intratno pr la ralizzazion dl mastr di I livllo in Global managmnt for China (GMC) dizion anno accadmico 2015/2016 N. o.d.g.: 05.1 C.d.A. 30.10.2015 Vrbal n. 9/2015 UOR: Ara affari gnrali

Dettagli

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO 132 13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO La prparazion complta dl calciator si ralizza sottoponndo il suo organismo, la sua prsonalità la sua potnzialità motoria, ad una gran quantità di stimoli ch

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN PIANO DI LAVORO DELLA DISCIPLINA: ESTIMO SPECIALE CLASSI: V, sz A CORSO: Costruzioni, Ambint, Trritorio AS 2015-2016 Moduli Libro Di Tsto Comptnz bas Abilità Conoscnz Disciplina Concorrnti Tmpi Critri,

Dettagli

2. La Scuola Primaria di Granata Situata a ridosso della SS114 è un edificio scolastico frequentato dagli alunni delle cinque classi della primaria.

2. La Scuola Primaria di Granata Situata a ridosso della SS114 è un edificio scolastico frequentato dagli alunni delle cinque classi della primaria. Prsntazion dll Amministrazion - La tipologia di amministrazion/sttor L Istituto Comprnsivo n 2 Salvo D Acquisto includ 3 ordini di scuola: Scuola dll infanzia Scuola primaria Scuola scondaria di primo

Dettagli

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 CANTON z j J COMUNE DI CASLANO CONFEDERAZIONE SVIZZERA - TICINO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 Modifica parzial dii art. 56 di Rgolamnto organico i dipndnti comunali (ROD) con l insrimnto di nuov funzioni

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE G. CIGNA - G. BARUFFI - F. GARELLI

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE G. CIGNA - G. BARUFFI - F. GARELLI ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE G. CIGNA - G. BARUFFI - F. GARELLI PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE PIANO DIDATTICO ANNUALE A.S. 2015/2016 Matria: Tcnologi Informatich Class (docnt) 1^ACH - Prof. Musumci

Dettagli

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani;

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani; CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI CASTEL MAGGIORE, L UNIONE RENO GALLIERA E I COMUNI DI ARGELATO, BENTIVOGLIO, SAN GIORGIO DI PIANO, SAN PIETRO IN CASALE, CASTELLO D ARGILE, PIEVE DI CENTO, GALLIERA, PER LA

Dettagli

AZIONE DI SISTEMA 2 MOBILITAZIONE DEGLI OPERATORI E DELLA POPOLAZIONE LOCALE ATTRAVERSO EVENTI SINTESI DEL PROGETTO 1

AZIONE DI SISTEMA 2 MOBILITAZIONE DEGLI OPERATORI E DELLA POPOLAZIONE LOCALE ATTRAVERSO EVENTI SINTESI DEL PROGETTO 1 AZIONE DI SISTEMA 2 MOBILITAZIONE DEGLI OPERATORI E DELLA POPOLAZIONE LOCALE ATTRAVERSO EVENTI SINTESI DEL PROGETTO 1 Il Programma di Sviluppo Rural (PSR) 2007-2013 dlla Sardgna prvd ch i Gruppi di Azion

Dettagli

Programma triennale per la trasparenza e l'integrità 2015-2017

Programma triennale per la trasparenza e l'integrità 2015-2017 Programma trinnal pr la trasparnza l'intgrità 2015-2017 Sommario Art. 1 - Introduzion...pag. 2 Art. 2 - Accsso Civico..pag. 4 Art. 3 - Garanzia di pubblicazion..pag. 4 Art. 4 - Organizzazion dll Ent.pag.

Dettagli

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014 Dlibrazion n. 246 dl 10 april Dirttor Gnral Dr. Robrto Bollina Coadiuvato da: Giancarlo Bortolotti Dirttor Amministrativo Carlo Albrto Trsalvi Dirttor Sanitario Giuspp Giorgio Inì Dirttor Social Il prsnt

Dettagli

Le 4 tappe del processo

Le 4 tappe del processo Sistma Rifrimnto Vnto pr la Sicurzza nll Scuol Il Piano vacuazion scolastico CORSO DI FORMAZIONE PER 6.1b DIRIGENTI SCOLASTICI E PER DIRETTORI DEI SERVIZI GENERALI ED AMMINISTRATIVI L 4 tapp dl procsso

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G. M. MONTANI CONVITTO ANNESSO AZIENDA AGRARIA 63900 FERMO Via Montani n. 7 - Tl. 0734-622632 Fax 0734-622912 www.istitutomontani.it -mail aptf010002@istruzion.it Coc

Dettagli

L Agenda del DS. di Dario Cillo

L Agenda del DS. di Dario Cillo 2015 2016 L Agnda dl DS di Dario Cillo Indic 2 Anno Scolastico 2015-2016 Calndario Scolastico Nazional 2015-2016 Calndario Scolastico Rgional 2015-2016 Admpimnti Sttmbr 2015 Ottobr 2015 Novmbr 2015 Dicmbr

Dettagli

ITACA, Ente di Formazione accreditato presso Regione Puglia,

ITACA, Ente di Formazione accreditato presso Regione Puglia, BANDO AMMISSIONE AL TRIENNIO 2008/2011 ITACA, Ent di Formazion accrditato prsso Rgion Puglia, apr l iscrizioni alla La Scuola Trinnal pr Attori Rgisti è finalizzata alla formazion di profssionalità autosufficinti

Dettagli

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO LUCE 3 - Critri sostnibilità 1. Oggtto dll iniziativa La Convnzion ha com oggtto l attività acquisto dll nrgia lttrica, srcizio manutnzion dgli impianti illuminazion pubblica, nonché gli intrvnti

Dettagli

Integrazione e Integratori delle Informazioni

Integrazione e Integratori delle Informazioni SC.S.I. A.S.O. Ordin Mauriziano Workshop intrrgional sui sistmi informativi pr la gstion la valutazion dll rti oncologich Torino 24-25 maggio 2007 Intgratori dll Andra Bo - A.S.O. Ordin Mauriziano - S.C.

Dettagli

CHECK LIST per i Controlli di Sicurezza sul lavoro

CHECK LIST per i Controlli di Sicurezza sul lavoro AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA (D.Lgs. n. 517/1999 - Art. 3 L.R.Vnto n. 18/2009) SERVIZIO PREVENZIONE PROTEZIONE Dirttor: Ing. Maurizio Lornzi Sd di Borgo Roma P.l L.A. Scuro, 10-37134

Dettagli

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro 1 Task Forc dlgh al trritorio Scondo incontro Roma 03 novmbr 2008 2 Immobili acquisti Esignz rilvat Strumnti gstionali Stratgia intrvnto Attività di gruppi lavoro trritoriali Prossimi Ambiti Analisi: S&S

Dettagli

Sistema Qualità UNI ENI ISO 90001 ED 2008

Sistema Qualità UNI ENI ISO 90001 ED 2008 ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE "GINO ZAPPA" cod. mccanografico VATD08000G -codic fiscal 94000170129 Via Achill Grandi - 21047 SARONNO (VA) - Tl. 02/960.31.66 - fax 02/967.01.431 -mail itczappa@itczappa.it

Dettagli

SCHEDA PROGETTO ESECUTIVO

SCHEDA PROGETTO ESECUTIVO SCHEDA PROGETTO ESECUTIVO Titolo dl progtto: PROMUOVERE IL BENESSERE PSICO FISICO AREA D INTERVENTO Minori, famiglia, gnitorialità Anziani Disabili Inclusion social LINEE STRATEGICHE NELLE QUALI IL PROGETTO

Dettagli

Nazionale Regionale Provinciale. Nazionale Regionale Provinciale

Nazionale Regionale Provinciale. Nazionale Regionale Provinciale Progtto dll Provinc (PSU-00003) maggio 203, abstract Istruzion formazion/ istruzion comptnz TEMA Rl Con il Comptnz + Livllo di comptnza numrica dgli studnti Nom indicator Formula Livllo Trritorial disponibil

Dettagli

COMUNE DI MONTERIGGIONI DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RICOGNITIVA DEI RISCHI INTERFERENTI STANDARD PARTE II SEZIONE IDENTIFICATIVA DEI RISCHI SPECIFICI DELL AMBIENTE E MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE

Dettagli

INTECNA scarl SUITE B1 - INTECNA. La Suite: B1-INTECNA rappresenta la sintesi di tale sforzo.

INTECNA scarl SUITE B1 - INTECNA. La Suite: B1-INTECNA rappresenta la sintesi di tale sforzo. SUITE B1 - INTECNA B1- INTECNA INTECNA, nl corso dlla sua sprinza con SAP Businss On (dal 2003), ha ralizzato numrosi miglioramnti a compltamnto dl prodotto standard, allo scopo di ottnr un modllo di rifrimnto

Dettagli

Linee guida. Eventi di formazione di primo livello per le specialità di Simulazione e Trucco

Linee guida. Eventi di formazione di primo livello per le specialità di Simulazione e Trucco CROCE ROSSA ITALIANA ISPETTORATO NAZIONALE PIONIERI Lin guida Evnti di formazion di primo livllo pr l spcialità di Simulazion Trucco Mod. TS I livllo Rv. 0 dl giugno 2007 ISPETTORATO NAZIONALE PIONIERI

Dettagli

L evoluzione dei Servizi IT vista dalle due discipline di Project e Service Management

L evoluzione dei Servizi IT vista dalle due discipline di Project e Service Management Con il patrocinio di: Sponsorizzato da: Il Framwork ITIL gli Standard di PMI : possibili sinrgi Milano, Vnrdì, 11 Luglio 2008 L voluzion di Srvizi IT vista dall du disciplin di Projct Srvic Managmnt Christian

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO.

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pag. 1/10 REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pr form azion/ addst ram nt o cont inui si intnd la attività di addstramnto, vrbal / o pratico,

Dettagli

SCUOLE PRIMARIE CLASSI QUINTE

SCUOLE PRIMARIE CLASSI QUINTE ISTITUTO COMPRENSIVO N 5 SANTA LUCIA UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 o QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI QUINTE UNITA DI APPRENDIMENTO Dnominazion Compito-prodotto Comptnz mirat Comuni /cittadinanza LA CIVILTA

Dettagli

progetto obiettivo resp codice obiettivo gestionale indicatori e target

progetto obiettivo resp codice obiettivo gestionale indicatori e target progtto obittivo rsp codic obittivo gstional indicatori targt azioni a sostgno dlla famiglia Collla/Bru sati 3.01.01 accsso a finanziamnti rgionali pr l'attivazion di misur contro la violnza di gnr spltamnto

Dettagli

Titolo del/i progetto/i Occhi per volare, ali per guardare un mondo più pulito

Titolo del/i progetto/i Occhi per volare, ali per guardare un mondo più pulito Indicazioni di progtto Titolo dl/i progtto/i Occhi pr volar, ali pr guardar un mondo più pulito La pianificazion (Plan) Rsponsabil dl progtto Data di inizio fin Pianificazion obittivi oprativi Obittivi

Dettagli