SEFRI, giugno Valutazione nazionale del Case Management Formazione professionale Capitolato d oneri

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SEFRI, giugno 2014. Valutazione nazionale del Case Management Formazione professionale Capitolato d oneri"

Transcript

1 SEFRI, giugno 2014 Valutazione nazionale del Case Management Formazione professionale Capitolato d oneri

2 Indice 1 CONTESTO CONDIZIONI QUADRO CASE MANAGEMENT FORMAZIONE PROFESSIONALE OBIETTIVO E UTILITÀ DELLA VALUTAZIONE SOGGETTI INTERESSATI BASI DELLA VALUTAZIONE ASPETTI RILEVANTI IPOTESI E QUESITI DATI E PROCEDURE ASPETTI FORMALI COLLABORAZIONE CON IL COMMITTENTE CALENDARIO CONTENUTO DELL OFFERTA CRITERI DI ASSEGNAZIONE LIMITE DI SPESA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA, REFERENTE CLAUSOLE CONTRATTUALI /9

3 1 Contesto 1.1 Condizioni quadro Il presente documento funge da capitolato d oneri e base di lavoro per i privati e le aziende che presentano le proprie offerte. Esso illustra il contenuto del mandato, l organizzazione del progetto e gli aspetti formali dell offerta. La Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l innovazione (SEFRI) attribuisce grande importanza all attività di valutazione. Il Consiglio federale ha invitato gli uffici, i dipartimenti e la Cancelleria federale a elaborare una strategia specifica per verificare l efficacia e a fornire ai servizi incaricati le risorse necessarie per la realizzazione e il supporto della valutazione 1 2. Per quanto riguarda la formazione professionale, in base all articolo 66 della relativa ordinanza (OFPr) la concessione di un contributo implica la valutazione dei provvedimenti adottati. Infine, la legge in materia (LFPr) sancisce la necessità di valutare costantemente lo sviluppo della formazione professionale. 1.2 Case Management Formazione professionale La Confederazione, i Cantoni, il mondo economico e la società si impegnano per fare in modo che il maggior numero possibile di giovani consegua un titolo postobbligatorio. Nel 2011, Confederazione e Cantoni si sono posti l obiettivo comune di portare al 95% la percentuale di giovani in possesso di un diploma del livello secondario II. Il Case Management Formazione professionale (CM FP) si prefigge di raggiungere questo obiettivo aiutando i giovani in difficoltà provenienti dai contesti più disparati a conseguire un titolo professionale o cercando di mantenerli all interno del sistema educativo. Il CM FP è una procedura strutturata: un servizio responsabile del caso garantisce, al di là delle frontiere istituzionali, una procedura pianificata, coordinata e controllata durante le fasi di scelta e di formazione professionali. L armonizzazione delle attività dei soggetti interessati deve consentire di incrementare l efficienza e l efficacia dei provvedimenti adottati. Un altro obiettivo del CM FP è quello di sviluppare le competenze personali dei giovani affinché possano acquisire sicurezza e affrontare con i propri mezzi le sfide sociali, economiche e formative (sostegno all auto-aiuto) 3. Ispirandosi alla legge federale sulla formazione professionale (art. 3, lett. a e c, 7 e 12 LFPr), tra il 2008 e il 2011 la Confederazione ha promosso l introduzione del CM FP nei Cantoni. Per garantire l integrazione del CM FP nelle strutture cantonali la Confederazione continuerà a sostenere i Cantoni fino al 2015 tramite una fase di consolidamento. Inoltre, la Confederazione e la Conferenza svizzera degli uffici cantonali della formazione professionale (CSFP) hanno accompagnato l attuazione con diversi sotto-progetti. A sei anni dall introduzione del CM FP i Cantoni hanno costantemente aggiornato i programmi attuativi adeguandoli alle loro condizioni specifiche. La valutazione dell attuazione, realizzata tra il 2010 e il 2011, ha permesso di individuare quattro profili diversi in base alla gestione dei casi (da parte di uno o più soggetti), al grado di integrazione istituzionale (gestione interna o incarichi esterni), al ruolo degli operatori CF MP e alla ripartizione geografica (servizi centralizzati o decentralizzati) 4. 1 Consiglio federale svizzero: Umsetzung von Artikel 170 BV / Verstärkung der Wirksamkeitsüberprüfung, Berna, 3 novembre 2004 (documento non disponibile in italiano). 2 Ufficio federale di giustizia (2006): Decisioni del Consiglio federale del 3 novembre 2004 ai fini di intensificare la verifica dell efficacia presso il Consiglio federale e l amministrazione federale (completato dalle raccomandazioni della Conferenza dei segretari generali del 19 dicembre 2005 relativa agli standard di qualità). Compendio consolidato delle decisioni. Raccomandazioni al momento dell attuazione, Berna. 3 Case management «Formation professionnelle». Principes et mise en œuvre dans les cantons. OFFT, 22 février 2007, Berne (documento non disponibile in italiano). 4 Progetto nazionale Case Management Formazione professionale. Rapporto di valutazione dell attuazione. UFFT, giugno 2011, Berna. 3/9

4 2 Obiettivo e utilità della valutazione Fin dall inizio la Confederazione ha previsto di valutare lo sviluppo e gli effetti del CM FP. L attuazione a livello cantonale è stata verificata due anni dopo l introduzione nell ambito di una prima fase che si è svolta dal 2010 al La seconda fase prevede invece la valutazione degli effetti del CF MP entro il 2015, anno in cui si concluderà il progetto. Lo scopo principale della seconda valutazione è stimare gli effetti prodotti accertando, in particolare, se il CM FP ha contribuito a risolvere i problemi a lungo termine. Oltre alla gestione dei casi in senso stretto il Case Management prevede anche la gestione del sistema nel suo complesso. Per quanto riguarda questo aspetto la valutazione deve concentrarsi innanzitutto sul coordinamento e sulla collaborazione tra i vari soggetti interessati per stabilire se vi sono stati progressi dal punto di vista dell efficienza amministrativa. La valutazione del CM FP è un analisi in corso d opera in quanto il progetto è ancora in fase di svolgimento nella maggior parte dei Cantoni. Di conseguenza si tratta di una valutazione al tempo stesso formativa e sommativa. Da un lato, i risultati permetteranno alla Confederazione e ai Cantoni di presentare un resoconto del progetto e, dall altro, verranno messi in luce gli aspetti che si sono rivelati più positivi, quelli meno efficaci, le sfide più urgenti da affrontare e gli ambiti in cui vi sono margini di miglioramento. Inoltre, la valutazione analizzerà i modelli attuativi che si sono rivelati particolarmente efficaci e le tendenze che si delineano per il futuro. 3 Soggetti interessati Le istituzioni responsabili della promozione e dell attuazione rientrano tra i principali attori del CM FP, così come altri soggetti e operatori interessati a vario titolo o che beneficiano del cambio di comportamento del gruppo target. I seguenti soggetti dovrebbero essere coinvolti nella valutazione. Figura 1: Soggetti interessati Soggetti che beneficiano del cambio di comportamento del gruppo target - AD, SECO; - AI, UFAS; - servizi sociali; - scuole; - aziende che offrono posti di tirocinio; - giovani Istituzioni responsabili della promozione e dell attuazione - SEFRI; - CSFP; - direzioni cantonali CM FP Altri soggetti interessati indirettamente dal CM FP - servizi che si occupano di migrazione e promozione dell integrazione, UFM; - associazioni professionali e padronali; - CSFO, Diartis - CDDGP 4 Basi della valutazione 4.1 Aspetti rilevanti Il modello sottostante illustra gli aspetti rilevanti in termini di qualità ed efficacia del CM FP. L analisi degli effetti diretti e indiretti occuperà una parte importante della valutazione. Figura 2: Aspetti rilevanti in termini di qualità ed efficacia 4/9

5 Contesto (politico, economico, culturale ecc.) Qualità della struttura: risorse umane e finanziarie; formazione dei collaboratori e carico di lavoro a beneficio del CM; integrazione nell organizzazione; grado di integrazione; gestione della rete; norme procedurali; documenti / software Qualità del processo Qualità dello svolgimento: - ammissione; - valutazione; - pianificazione e fornitura dell assistenza; - gestione dei casi; collaborazione dei soggetti interessati Effetti diretti Raggiungimento degli obiettivi: - riduzione dei problemi; - promozione delle risorse qualità di vita; livello formativo; soddisfazione dei clienti; soddisfazione dei partner; immagine interna / esterna Effetti indiretti Effetti sul sistema: - calo del numero di persone senza titolo del liv. sec. II; - calo della disoccupazione giovanile; - risparmi per l assistenza sociale; efficacia del sistema nel suo complesso Efficienza: Efficacia: Costi Rapporto costi-benefici Benefici Benefici ottenuti Presentazione : cfr. Donabedian (1980) 4.2 Ipotesi e quesiti Dall introduzione del CM FP l andamento demografico e altri fattori hanno contribuito a migliorare la situazione sul mercato dei posti di tirocinio. Inoltre, le condizioni quadro cantonali hanno influenzato le modalità di attuazione del CM FP e suoi obiettivi. Nel redigere la valutazione occorre quindi tenere conto di tutti gli sviluppi che si sono verificati negli ultimi anni e della diversa percezione del CM FP. Le seguenti ipotesi rappresentano il punto di partenza della valutazione: I1: I principali soggetti (istituzioni) impegnati nel contesto del CM FP manifestano una volontà più forte di partecipazione e di collaborazione. I2: Il CM FP introduce procedure differenziate e una maggiore efficienza organizzativa negli uffici cantonali della formazione professionale. I3: Il CM FP migliora gli effetti dell assistenza individuale, sia per i giovani che per gli altri soggetti interessati. I4: Una collaborazione efficace tra i promotori del CM FP e le istituzioni responsabili della sicurezza sociale permette anche ai giovani che non sono riusciti subito a iniziare una formazione di sviluppare una strategia formativa a lungo termine compatibile con le loro competenze. I5: I giovani assistiti dal CM FP conseguono un titolo del livello secondario II, rischiano meno di rimanere disoccupati e sono meno dipendenti dall assistenza sociale. In base agli aspetti illustrati nella figura 2 e alle ipotesi appena menzionate è possibile formulare i seguenti quesiti. Tabella 1: Quesiti 5/9

6 Qualità della struttura Livello a. Le strutture del CM FP permettono di offrire un servizio di assistenza migliore e più Singolo caso efficace? b. In che modo le strutture influenzano gli interlocutori e i partecipanti alla procedura? Singolo caso c. Le strutture consentono un integrazione duratura in vista di uno sviluppo a lungo Organizzazione termine? d. In che misura il rispetto delle norme sulla protezione dei dati si ripercuote sul grado Organizzazione di collaborazione dei partecipanti alla procedura? e. In che misura le strutture condizionano l utilizzo del software CM-Online? Organizzazione f. In che modo le strutture influenzano la collaborazione in rete tra gli addetti ai lavori? Sistema Qualità del processo g. Quali aspetti del CM caratterizzano le strutture o sono particolarmente marcati? Organizzazione Effetti diretti h. Quali sono i gruppi target che possono trarre i maggiori vantaggi dal CM FP o quelli Singolo caso a cui si presta il progetto? Per quali gruppi non è adatto? i. Qual è il grado di soddisfazione dei giovani riguardo all assistenza ricevuta? Singolo caso j. L assistenza fornita con il CM FP permette di ridurre i problemi riscontrati dai giovani, Singolo caso potenziare le loro risorse e condurli verso una formazione postobbligatoria? k. Qual è il grado di soddisfazione dei partecipanti alla procedura riguardo al CM FP? Singolo caso l. Come viene valutato il CM FP dagli addetti ai lavori e dalle istituzioni coinvolte? Organizzazione Effetti indiretti m. Qual è l effetto del CM FP sul sistema nel suo complesso (AVS, AI, assistenza sociale, Sistema formazione, ecc.)? n. In che misura il CM FP contribuisce a raggiungere l obiettivo di portare al 95% la Sistema percentuale di giovani sotto i 25 anni in possesso di un diploma del livello secondario II? Quali Cantoni lo hanno già raggiunto? Efficacia: o. I servizi forniti dal CM FP presentano per analogia un miglior rapporto costi-benefici? Singolo caso p. Le strutture del CM comportano un aumento delle risorse finanziarie? Queste risorse Organizzazione vengono investite in maniera più efficiente? q. In quali ambiti il CM FP ha prodotto dei risparmi? Sistema 4.3 Dati e procedure Procedure Alla luce degli aspetti da trattare e delle differenze di attuazione del CM FP a livello cantonale si raccomanda di realizzare la valutazione con l ausilio di gruppi comparativi. Il modello di riferimento potrebbe essere quello della «gestione centralizzata dei casi» definendo i criteri da soddisfare e selezionando i programmi attuativi nazionali che si rifanno a questo modello. In proposito, è possibile fare riferimento alla valutazione dell attuazione a cura di Landert < Partner (2011). Poiché negli ultimi anni i programmi attuativi del CM sono stati aggiornati è possibile che ne siano stati creati di nuovi o che alcuni modelli siano stati abbandonati. Inoltre, occorre tenere conto del fatto che le condizioni di partenza nei vari Cantoni sono spesso molto diverse e che entrano in gioco numerosi «fattori di disturbo» come la congiuntura economica, il mercato dei posti di tirocinio, il numero di persone che usufruiscono dell assistenza sociale, la disoccupazione giovanile, il livello culturale della popolazione, ecc. Tutti questi fattori devono essere tenuti in considerazione e rilevati tramite procedure statistiche. 6/9

7 Infine, occorre dimostrare tramite alcuni esempi di buone prassi quali sono i modelli di attuazione che si sono rivelati efficaci e su quali fattori si basano. Dati disponibili Per rispondere ai quesiti sui singoli casi è possibile attingere ai numerosi dati forniti dal software per la gestione dei casi CM-Online. Non tutti i Cantoni però utilizzano CM-Online e applicano altri metodi di rilevazione dei dati. Per rispondere ai quesiti sull efficacia la SEFRI mette a disposizione dati finanziari da cui emergono le tappe e i contributi versati nell ambito del finanziamento iniziale e altri dati, sempre di tipo finanziario, rilevati durante la fase di consolidamento nell ambito del calcolo dei costi e delle prestazioni. Se necessario, i dati della SEFRI devono essere integrati con indicazioni supplementari dei Cantoni. La SEFRI ha documentato con precisione lo svolgimento della fase costitutiva e della fase di consolidamento tramite programmi attuativi nazionali, presentazioni e rapporti. Inoltre, ogni Cantone possiede un dossier che contiene i documenti relativi alle diverse tappe e dispone di un profilo creato nell ambito della valutazione dell attuazione. Attualmente non vi sono dati sulla soddisfazione dei giovani e dei partecipanti alla procedura riguardo al CM FP, alla gestione delle reti e alla collaborazione da parte di operatori e addetti ai lavori e nemmeno sulla pianificazione dell assistenza o sulle misure adottate e i loro effetti. Tabella 2: Fonti di dati disponibili Dati sull assistenza individuale Informazioni sociodemografiche Segnalazione del caso (data, istituzione segnalante, soggetti già intervenuti) Livello formativo e cambiamenti durante il periodo di assistenza CM FP Clearing / selezione (ammissione o rifiuto, indicazione dei motivi) Istituzione subentrante dopo un rifiuto Indicatori degli effetti (data di chiusura del caso, motivo della chiusura, motivo dell interruzione, istituzione subentrante in caso di interruzione) Stato dell attività professionale e della formazione al momento della chiusura Valutazione delle possibilità di successo Verifica della persistenza sei mesi dopo la chiusura Dati sulla struttura Risorse finanziarie Risorse umane e qualifiche degli operatori CM FP Norme procedurali CM-Online e protezione dei dati Integrazione nelle strutture dell organizzazione (strategia, organigramma) Dati personali in CM-Online Documenti Dati finanziari 5 Aspetti formali Devono essere rispettate le norme della Società svizzera di valutazione (SEVAL). 7/9

8 L obiettivo del presente mandato è la redazione di un rapporto finale conforme alle norme scientifiche. Tale rapporto deve essere preceduto da un compendio e non superare le pagine (escluse le appendici). Le raccomandazioni devono essere formulate in maniera specifica in base ai diversi gruppi d interesse e messe in relazione coerentemente con i risultati della valutazione. I rapporti relativi alle valutazioni commissionate dalla SEFRI sono consultabili al seguente indirizzo: 5.1 Collaborazione con il committente Verrà istituito un gruppo d accompagnamento composto da rappresentanti dei diversi soggetti interessati per garantire l aggiornamento dei contenuti della valutazione. Il gruppo interverrà nelle diverse fasi del processo (riunione d avvio, rapporti intermedi, rapporto finale) e si accerterà che i responsabili della valutazione dispongano delle informazioni necessarie per svolgere al meglio il proprio lavoro. Inoltre, si occuperà di diffondere e condividere le informazioni acquisite nell ambito della valutazione. L offerente è tenuto a collaborare strettamente con il committente, il quale rappresenta in ogni caso il suo unico interlocutore, e a sottoporgli regolarmente dei rapporti. 5.2 Calendario - Presentazione dell offerta 20 agosto Assegnazione dell incarico 8 settembre Avvio e finalizzazione dell incarico 22 settembre Rapporto intermedio 16 marzo Progetto di rapporto finale 22 agosto Rapporto finale 15 settembre Contenuto dell offerta L offerta deve includere i seguenti elementi: - un analisi critica dell incarico; - una proposta completa di programma attuativo, metodologia e tappe della valutazione; - un preventivo dettagliato; - la definizione dei compiti dei valutatori e del committente; - il calendario dei lavori e le tappe intermedie; - i dati dei collaboratori impiegati, comprese qualifiche e referenze; - l offerta non deve superare le 10 pagine (esclusi gli allegati). 5.4 Criteri di assegnazione Le offerte pervenute verranno valutate in base ai seguenti criteri: - qualità e originalità (comprensione dell incarico, esaustività, impostazione della valutazione, pianificazione, ecc.); - ripartizione dei costi coerente e proporzionale; - garanzia della qualità (flusso delle informazioni, misure di sostegno); - composizione del gruppo di progetto e qualifiche dei membri (esperienza in materia di valutazione e formazione, conoscenza del sistema svizzero della formazione professionale). 5.5 Limite di spesa La valutazione è finanziata dalla SEFRI. Il limite di spesa ammonta a franchi IVA inclusa. 8/9

9 5.6 Presentazione dell offerta, referente L offerta può essere redatta in tedesco, francese o italiano e deve essere inviata al referente sotto indicato entro il 20 agosto Una copia deve essere trasmessa in formato elettronico e un altra, firmata, al seguente indirizzo postale: Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l innovazione SEFRI Divisione Basi della formazione Unità Sussidi e finanziamento di progetti Christian Eicher Effingerstrasse Berna Per maggiori informazioni sul capitolato d oneri contattare le seguenti persone: Christian Eicher: Andrea Ernst: Clausole contrattuali Il mandato è soggetto alle condizioni generali (CG) della Confederazione per le commesse di servizi. L offerta viene presentata a titolo gratuito e deve essere valida almeno fino a 60 giorni dopo il termine di presentazione. Il committente esegue i pagamenti esigibili entro trenta giorni dal ricevimento della fattura. Il pagamento avviene in franchi svizzeri. 9/9

del 6 ottobre 2006 (Stato 1 gennaio 2008)

del 6 ottobre 2006 (Stato 1 gennaio 2008) Legge federale sulla politica regionale 901.0 del 6 ottobre 2006 (Stato 1 gennaio 2008) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto l articolo 103 della Costituzione federale 1 ; visto il

Dettagli

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida La formazione professionale di base su due anni con certificato federale di formazione pratica Guida 1 Indice Premessa alla seconda edizione 3 Introduzione 4 1 Considerazioni preliminari 7 2 Organizzazione

Dettagli

Guida. Sostegno individuale nella formazione professionale di base

Guida. Sostegno individuale nella formazione professionale di base Guida Sostegno individuale nella formazione professionale di base 2 Utilizzo della guida Nella guida sono riportate le misure e le possibilità d azione basate sulle esperienze fatte finora. I responsabili

Dettagli

Legge federale sulla politica regionale

Legge federale sulla politica regionale Legge federale sulla politica regionale Disegno del L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto l articolo 103 della Costituzione federale 1 ; visto il messaggio del Consiglio federale del

Dettagli

SEFRI, settembre 2014. Dipartimento federale dell economia, della formazione e della ricerca DEFR

SEFRI, settembre 2014. Dipartimento federale dell economia, della formazione e della ricerca DEFR Dipartimento federale dell economia, della formazione e della ricerca DEFR Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l innovazione SEFRI Sussidi e finanziamento di progetti SEFRI, settembre 2014

Dettagli

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Operatrice sociosanitaria/ con attestato federale di capacità (AFC) del 13 novembre 2008 86911 Operatrice sociosanitaria AFC/ Operatore sociosanitario

Dettagli

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base con attestato federale di capacità (AFC) del 6 dicembre 2006 Tecnologa tessile AFC/Tecnologo tessile AFC Textiltechnologin EFZ/Textiltechnologe

Dettagli

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Elettronica multimediale / Elettronico multimediale con attestato federale di capacità (AFC) Avamprogetto del 10 febbraio 2012 47006 Elettronica

Dettagli

Spiegazioni per la compilazione del modulo di richiesta (concessione di contributi federali per progetti secondo gli articoli 54/55 LFPr)

Spiegazioni per la compilazione del modulo di richiesta (concessione di contributi federali per progetti secondo gli articoli 54/55 LFPr) Dipartimento federale dell economia, della formazione e della ricerca DEFR Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione SEFRI Spiegazioni per la compilazione del modulo di richiesta

Dettagli

Sistemi di Gestione: cosa ci riserva il futuro? Novità Normative e Prospettive

Sistemi di Gestione: cosa ci riserva il futuro? Novità Normative e Prospettive Comitato SGQ Comitato Ambiente Sistemi di Gestione: cosa ci riserva il futuro? Novità Normative e Prospettive Mercoledì, 23 febbraio 2005 - Palazzo FAST (Aula Morandi) Piazzale Morandi, 2 - Milano E' una

Dettagli

NOI CON. Il nostro impegno e le nostre prestazioni per voi. Gli uffici regionali di collocamento e le casse di disoccupazione.

NOI CON. Il nostro impegno e le nostre prestazioni per voi. Gli uffici regionali di collocamento e le casse di disoccupazione. NOI CON VIi VOi Il nostro impegno e le nostre prestazioni per voi. Gli uffici regionali di collocamento e le casse di disoccupazione. Una campagna dell Assicurazione contro la disoccupazione in collaborazione

Dettagli

Ordinanza sulla formazione professionale di base

Ordinanza sulla formazione professionale di base Ordinanza sulla formazione professionale di base con attestato federale di capacità (AFC) del 20 dicembre 2006 47413 Installatrice elettricista AFC/Installatore elettricista AFC Elektroinstallateurin EFZ/Elektroinstallateur

Dettagli

Validazione degli apprendimenti acquisiti. Guida per la formazione professionale di base

Validazione degli apprendimenti acquisiti. Guida per la formazione professionale di base 1 Guida per la formazione professionale di base 2 Note editoriali Editore: Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia (UFFT), Berna Version: 1 Langues: d / f / i Data di pubblicazione:

Dettagli

Sezione 1: Oggetto e durata. del 4 febbraio 2014 (Stato 1 gennaio 2015)

Sezione 1: Oggetto e durata. del 4 febbraio 2014 (Stato 1 gennaio 2015) Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base Autista di veicoli leggeri con certificato federale di formazione pratica (CFP) del 4 febbraio 2014 (Stato 1 gennaio 2015) 73305 Autista di

Dettagli

Ordinanza sulla formazione professionale di base

Ordinanza sulla formazione professionale di base Ordinanza sulla formazione professionale di base Operatrice pubblicitaria/operatore pubblicitario con attestato federale di capacità (AFC) del 20 dicembre 2005 (Stato 26 febbraio 2007) 53106 Operatrice

Dettagli

NOI CON. Il nostro impegno e le nostre prestazioni per voi. Gli uffici regionali di collocamento e le casse di disoccupazione.

NOI CON. Il nostro impegno e le nostre prestazioni per voi. Gli uffici regionali di collocamento e le casse di disoccupazione. NOI CON VIi VOi Il nostro impegno e le nostre prestazioni per voi. Gli uffici regionali di collocamento e le casse di disoccupazione. Una campagna dell Assicurazione contro la disoccupazione in collaborazione

Dettagli

Ordinanza sulla formazione professionale di base

Ordinanza sulla formazione professionale di base Ordinanza sulla formazione professionale di base con attestato federale di capacità (AFC) del 22 agosto 2007 21806 Macellaia-salumiera AFC/Macellaio-salumiere AFC Fleischfachfrau EFZ/Fleischfachmann EFZ

Dettagli

STRATEGIA DELLE LINGUE PER IL SETTORE DEL SECONDARIO II

STRATEGIA DELLE LINGUE PER IL SETTORE DEL SECONDARIO II STRATEGIA DELLE LINGUE PER IL SETTORE DEL SECONDARIO II Strategia della CDPE del 24 ottobre 2013 per il coordinamento a livello nazionale dell insegnamento delle lingue seconde nel settore del secondario

Dettagli

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Elettronica multimediale / Elettronico multimediale con attestato federale di capacità (AFC) del 1 novembre 2013 47006 Elettronica multimediale

Dettagli

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Assistente d ufficio con certificato federale di formazione pratica (CFP) dell 11 luglio 2007 (stato il 1 febbraio 2012) 68103 Assistente d ufficio

Dettagli

Novità. Documentazione dell apprendimento e delle prestazioni Impiegata/impiegato di commercio AFC S&A. Servizi e. amministrazione

Novità. Documentazione dell apprendimento e delle prestazioni Impiegata/impiegato di commercio AFC S&A. Servizi e. amministrazione Documentazione dell apprendimento e delle prestazioni Impiegata/impiegato di commercio AFC Novità S&A Servizi e amministrazione Sommario Panoramica In breve 1 Introduzione 2 Impiegata/impiegato di commercio

Dettagli

del 25 ottobre 2006 (Stato 1 gennaio 2013)

del 25 ottobre 2006 (Stato 1 gennaio 2013) Ordinanza della SEFRI 1 sulla formazione professionale di base Meccanica di macchine agricole/meccanico di macchine agricole con attestato federale di capacità (AFC) del 25 ottobre 2006 (Stato 1 gennaio

Dettagli

Ordinanza sulla formazione professionale di base

Ordinanza sulla formazione professionale di base Ordinanza sulla formazione professionale di base Polimeccanica/Polimeccanico con attestato federale di capacità (AFC) del 3 novembre 2008 45705 Polimeccanica AFC/Polimeccanico AFC Polymechanikerin EFZ/Polymechaniker

Dettagli

Ordinanza sulla formazione professionale di base

Ordinanza sulla formazione professionale di base Ordinanza sulla formazione professionale di base Telematica/Telematico con attestato federale di capacità (AFC) del 20 dicembre 2006 47415 Telematica AFC/Telematico AFC Telematikerin EFZ/Telematiker EFZ

Dettagli

Ordinanza sulla formazione professionale di base

Ordinanza sulla formazione professionale di base Ordinanza sulla formazione professionale di base Impiegata d albergo/impiegato d albergo del 7 dicembre 2004 78403 Impiegata d albergo/impiegato d albergo Hotelfachfrau/Hotelfachmann Specialiste en hôtellerie

Dettagli

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base con attestato federale di capacità (AFC) del 53107 Pittrice di scenari AFC/Pittore di scenari AFC Theatermalerin EFZ/Theatermaler EFZ Peintre

Dettagli

1. Comitato consultivo del CSDU

1. Comitato consultivo del CSDU Centro svizzero di competenza per i diritti umani (CSDU) Fase pilota 2011 2015 Parere e raccomandazioni del Comitato consultivo del CSDU del 29 aprile 2015 Compendio La valutazione conferma quanto sostenuto

Dettagli

Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base

Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base con attestato federale di capacità (AFC) del 25 ottobre 2006 43906 Meccanica di macchine edili AFC/Meccanico di macchine edili AFC Baumaschinenmechanikerin

Dettagli

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Mugnaia/Mugnaio con attestato federale di capacità (AFC) del 4 novembre 2011 21005 Mugnaia AFC/Mugnaio AFC Müllerin EFZ/Müller EFZ Meunière CFC/Meunier

Dettagli

Ordinanza sulla formazione professionale di base

Ordinanza sulla formazione professionale di base Ordinanza sulla formazione professionale di base Operatrice socioassistenziale/operatore socioassistenziale del 16 giugno 2005 94303 Operatrice socioassistenziale/operatore socioassistenziale Fachfrau

Dettagli

Ordinanza della SEFRI 1 sulla formazione professionale di base Specialista in fotografia con attestato federale di capacità (AFC)

Ordinanza della SEFRI 1 sulla formazione professionale di base Specialista in fotografia con attestato federale di capacità (AFC) Ordinanza della SEFRI 1 sulla formazione professionale di base Specialista in fotografia con attestato federale di capacità (AFC) 412.101.220.01 dell 8 dicembre 2004 (Stato 1 gennaio 2013) 35210 Specialista

Dettagli

Ordinanza concernente l organizzazione degli acquisti pubblici dell Amministrazione federale

Ordinanza concernente l organizzazione degli acquisti pubblici dell Amministrazione federale Ordinanza concernente l organizzazione degli acquisti pubblici dell Amministrazione federale (OOAPub) Modifica del 18 novembre 2015 Il Consiglio federale svizzero ordina: I L ordinanza del 24 ottobre 2012

Dettagli

persona in formazione è stipulato dall azienda o organizzazione di riferimento. Art. 9 Ubicazione della formazione di base ad impostazione aziendale

persona in formazione è stipulato dall azienda o organizzazione di riferimento. Art. 9 Ubicazione della formazione di base ad impostazione aziendale Promemoria 19 Reti di aziende formatrici Cos è una rete di aziende formatrici? Una rete di aziende formatrici è un unione di aziende che, non sono in grado o preferiscono non dover offrire una formazione

Dettagli

UN PROFESSIONISTA TIRA L ALTRO

UN PROFESSIONISTA TIRA L ALTRO FORMAZIONE E FORMAZIONE CONTINUA: UN PROFESSIONISTA TIRA L ALTRO Un iniziativa della Confederazione, dei Cantoni e delle organizzazioni del mondo del lavoro FORMAZIONE E FORMAZIONE CONTINUA: FORMAZIONE

Dettagli

Foglio informativo: l assicurazione contro la disoccupazione

Foglio informativo: l assicurazione contro la disoccupazione Dipartimento federale dell economia, della formazione e della ricerca DEFR Segreteria di Stato dell economia SECO Mercato del lavoro / Assicurazione contro la disoccupazione Foglio informativo: l assicurazione

Dettagli

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Lattoniera/lattoniere con attestato federale di capacità (AFC) del 12 dicembre 2007 45404 Lattoniera AFC/Lattoniere AFC Spenglerin EFZ/Spengler

Dettagli

Ordinanza sulla formazione professionale di base

Ordinanza sulla formazione professionale di base Ordinanza sulla formazione professionale di base Operatrice per la pulizia ordinaria e manutentiva/ Operatore per la pulizia ordinaria e manutentiva con attestato federale di capacità (AFC) del 15 settembre

Dettagli

Ordinanza sulla formazione professionale di base

Ordinanza sulla formazione professionale di base Ordinanza sulla formazione professionale di base Ortopedica/Ortopedico con attestato federale di capacità (AFC) del 12 giugno 2008 54005 Ortopedica AFC/Ortopedico AFC Orthopädistin EFZ/Orthopädist EFZ

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO

ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO L organizzazione di un progetto è la realizzazione del processo di pianificazione. In altre parole, organizzare significa far funzionare le cose. Nello specifico, implica una

Dettagli

446.11 Ordinanza sulla promozione delle attività extrascolastiche di fanciulli e giovani

446.11 Ordinanza sulla promozione delle attività extrascolastiche di fanciulli e giovani Ordinanza sulla promozione delle attività extrascolastiche di fanciulli e giovani (Ordinanza sulla promozione delle attività giovanili extrascolastiche, OPAG) del 17 ottobre 2012 (Stato 1 gennaio 2013)

Dettagli

Presidio Qualità di Ateneo

Presidio Qualità di Ateneo Premessa Le Commissioni Paritetiche di Scuola (CP) previste dal D.Lgs. 19/2012 e dal DM 47/2013 devono redigere annualmente una Relazione che, attingendo dalle SUA-CdS, dai risultati delle rilevazioni

Dettagli

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Falegname CFP Del 1 dicembre 2005 (stato: ) Proposte di modifica del 24.02.2012 30506 Falegname CFP Schreinerpraktikerin/Schreinerpraktiker Aide-menuisière/Aide-menuisier

Dettagli

Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base

Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base con certificato federale di formazione pratica (CFP) del 3 novembre 2008 (Stato: ) 45906 Aiuto meccanica CFP/Aiuto meccanico CFP Mechanikpraktikerin

Dettagli

LA RISOLUZIONE DI GÖTEBORG

LA RISOLUZIONE DI GÖTEBORG TERZA CONFERENZA AMBIENTALE DEI MINISTRI E DEI LEADER POLITICI REGIONALI DELL'UNIONE EUROPEA LA RISOLUZIONE DI GÖTEBORG Dopo l incontro di preparazione tenuto nella regione Rhône-Alpes, Francia, il 28

Dettagli

Ordinanza sulla formazione professionale di base

Ordinanza sulla formazione professionale di base Ordinanza sulla formazione professionale di base con attestato federale di capacità (AFC) del 20 dicembre 2006 64404 Disegnatrice-metalcostruttrice AFC/ Disegnatore-metalcostruttore AFC Metallbaukonstrukteurin

Dettagli

Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base

Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base Aiuto muratrice/aiuto muratore con certificato federale di formazione pratica (CFP) del 14 settembre 2010 (Stato: 1 settembre 2014) 51007 Aiuto

Dettagli

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base con certificato federale di formazione pratica (CFP) del 3 maggio 2011 35316 CFP Printmedienpraktikerin EBA/Printmedienpraktiker EBA Assistante

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 12

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 12 MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 12 INDICE RESPONSABILITÀ DELLA DIREZIONE Impegno della Direzione Attenzione focalizzata al cliente Politica della Qualità Obiettivi della Qualità Soddisfazione del cliente

Dettagli

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Disegnatrice/Disegnatore con attestato federale di capacità (AFC) nel campo professionale pianificazione del territorio e della costruzione del

Dettagli

ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. TITOLO DEL PROGETTO: Giovani e Europa: rete a sostegno della mobilità internazionale

ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. TITOLO DEL PROGETTO: Giovani e Europa: rete a sostegno della mobilità internazionale ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Giovani e Europa: rete a sostegno della mobilità internazionale SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e promozione culturale

Dettagli

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base con attestato federale di capacità (AFC) del 30 ottobre 2009 30905 Costruttrice di modelli e stampi AFC/ Costruttore di modelli e stampi AFC Formenbauerin

Dettagli

Sezione 2: Obiettivi ed esigenze

Sezione 2: Obiettivi ed esigenze Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base con attestato federale di capacità (AFC) dell 8 luglio 2009 18110 Guardiana di animali AFC/Guardiano di animali AFC Tierpflegerin EFZ/Tierpfleger

Dettagli

CORSI PER PERSONE CHE PRESENTANO UN PRO- GETTO E PER RESPONSABILI DI PROGETTO

CORSI PER PERSONE CHE PRESENTANO UN PRO- GETTO E PER RESPONSABILI DI PROGETTO GESTIONE DI PROGETTI CORSI PER PERSONE CHE PRESENTANO UN PRO- GETTO E PER RESPONSABILI DI PROGETTO I tre servizi federali UFFT, UFPD e SLR offrono una serie di corsi modulari per assistere nella realizzazione

Dettagli

Ordinanza sulla formazione professionale di base

Ordinanza sulla formazione professionale di base Ordinanza sulla formazione professionale di base Addetta alla logistica / addetto alla logistica con certificato federale di formazione pratica (CFP) del 18 ottobre 2006 95505 Addetta alla logistica CFP

Dettagli

Creare e organizzare una rete di aziende formatrici

Creare e organizzare una rete di aziende formatrici Promemoria 20 Creare e organizzare una rete di aziende formatrici Di cosa bisogna tenere conto quando si organizza una rete di aziende formatrici? Esistono molti esempi di reti di aziende formatrici create

Dettagli

Profilo delle scuole universitarie d arti visive e di arti applicate (SUAAV)

Profilo delle scuole universitarie d arti visive e di arti applicate (SUAAV) 4.3.3.1.5. Profilo delle scuole universitarie d arti visive e di arti applicate (SUAAV) del 10 giugno 1999 1. Statuto Le scuole universitarie d arti visive 1 e d arti applicate (SUAAV) rientrano nella

Dettagli

del 5 maggio 2011 (Stato 1 gennaio 2013) Sezione 1: Oggetto, indirizzi professionali e durata

del 5 maggio 2011 (Stato 1 gennaio 2013) Sezione 1: Oggetto, indirizzi professionali e durata Ordinanza della SEFRI 1 sulla formazione professionale di base Artigiana del cuoio e dei tessili/ Artigiano del cuoio e dei tessili con attestato federale di capacità (AFC) 412.101.221.62 del 5 maggio

Dettagli

Ordinanza della SEFRI 1 sulla formazione professionale di base Coltellinaia/Coltellinaio con attestato federale di capacità (AFC)

Ordinanza della SEFRI 1 sulla formazione professionale di base Coltellinaia/Coltellinaio con attestato federale di capacità (AFC) Ordinanza della SEFRI 1 sulla formazione professionale di base Coltellinaia/Coltellinaio con attestato federale di capacità (AFC) 412.101.221.83 del 18 luglio 2012 (Stato 1 gennaio 2013) 43813 Coltellinaia

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento DESCRIZIONE PROFILO PROFESSIONALE PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE -IMPIEGATO AMMINISTRATIVO

Dettagli

Ordinanza sulla formazione professionale di base

Ordinanza sulla formazione professionale di base Ordinanza sulla formazione professionale di base con attestato federale di capacità (AFC) dell 11 settembre 2007 80606 Addetta alla cura di tessili AFC/Addetto alla cura di tessili AFC Textilpflegerin

Dettagli

Alta scuola pedagogica dei Grigioni. Concetto linguistico

Alta scuola pedagogica dei Grigioni. Concetto linguistico Alta scuola pedagogica dei Grigioni Concetto linguistico Marzo 2015 1 Indice Basi legali... p. 2 1. Introduzione... p. 2 2. Lingue e plurilinguismo nella formazione di base 2.1 Le prime lingue... p. 4

Dettagli

Sezione 1: Oggetto e durata. del 1 novembre 2013 (Stato 1 gennaio 2014)

Sezione 1: Oggetto e durata. del 1 novembre 2013 (Stato 1 gennaio 2014) Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base Addetta alla cucitura/addetto alla cucitura con certificato federale di formazione pratica (CFP) del 1 novembre 2013 (Stato 1 gennaio 2014)

Dettagli

Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base

Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base Polimeccanica/Polimeccanico con attestato federale di capacità (AFC) del 3 novembre 2008 (Stato: ) 45705 Polimeccanica AFC/Polimeccanico AFC

Dettagli

Ordinanza sulla formazione professionale di base

Ordinanza sulla formazione professionale di base Ordinanza sulla formazione professionale di base con attestato federale di capacità (AFC) del 2 novembre 2010 28404 Imbottitrice di mobili AFC/Imbottitore di mobili AFC Industriepolsterin EFZ/Industriepolsterer

Dettagli

I Sistemi Gestione Energia e il ruolo dell energy manager

I Sistemi Gestione Energia e il ruolo dell energy manager I Sistemi Gestione Energia e il ruolo dell energy manager Valentina Bini, FIRE 27 marzo, Napoli 1 Cos è la FIRE La Federazione Italiana per l uso Razionale dell Energia è un associazione tecnico-scientifica

Dettagli

Cosa s intende per dislessia e discalculia e come si manifestano nei ragazzi e negli adulti?

Cosa s intende per dislessia e discalculia e come si manifestano nei ragazzi e negli adulti? Promemoria 204 Dislessia e discalculia Questo promemoria indica come sostenere le persone soggette a difficoltà nella lettura, nell ortografia o nella matematica, durante il periodo di formazione professionale

Dettagli

Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base

Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base Telematica/Telematico con attestato federale di capacità (AFC) del 27 aprile 2015 47420 Telematica AFC/Telematico AFC Telematikerin EFZ/Telematiker

Dettagli

Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base

Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base Falegname con certificato federale di formazione pratica (CFP) 1 del 1 dicembre 2005 (stato al 1 gennaio 2013) 30506 Falegname CFP Schreinerpraktikerin

Dettagli

Programma Progetti urbani Integrazione sociale nelle zone abitative. Bando di concorso per la seconda fase (2012-2015)

Programma Progetti urbani Integrazione sociale nelle zone abitative. Bando di concorso per la seconda fase (2012-2015) 12 aprile 2011 Programma Progetti urbani Integrazione sociale nelle zone abitative Bando di concorso per la seconda fase (2012-2015) 1/10 Indice 1 Situazione iniziale...3 2 Retrospettiva e prospettive

Dettagli

414.713.1 Convenzione tra Confederazione e Cantoni sullo sviluppo dei cicli di studio master delle scuole universitarie professionali

414.713.1 Convenzione tra Confederazione e Cantoni sullo sviluppo dei cicli di studio master delle scuole universitarie professionali Convenzione tra Confederazione e Cantoni sullo sviluppo dei cicli di studio master delle scuole universitarie professionali (Convenzione per i master alle SUP) del 24 agosto 2007 (Stato 1 ottobre 2007)

Dettagli

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Fabbro maniscalco con attestato federale di capacità (AFC) dell 11 novembre 2008 43703 Fabbro maniscalco AFC Hufschmiedin EFZ/Hufschmied EFZ Maréchale-ferrante

Dettagli

Ordinanza concernente i provvedimenti atti a promuovere il mutuo riconoscimento degli studi e la mobilità in Svizzera

Ordinanza concernente i provvedimenti atti a promuovere il mutuo riconoscimento degli studi e la mobilità in Svizzera Ordinanza concernente i provvedimenti atti a promuovere il mutuo riconoscimento degli studi e la mobilità in Svizzera 414.411 del 9 luglio 1991 Il Dipartimento federale dell interno, visto l articolo 5

Dettagli

Français en Suisse apprendre, enseigner, évaluer Italiano in Svizzera imparare, insegnare, valutare Deutsch in der Schweiz lernen, lehren, beurteilen

Français en Suisse apprendre, enseigner, évaluer Italiano in Svizzera imparare, insegnare, valutare Deutsch in der Schweiz lernen, lehren, beurteilen Il concetto Français en Suisse apprendre, enseigner, évaluer Italiano in Svizzera imparare, insegnare, valutare Deutsch in der Schweiz lernen, lehren, beurteilen Indice 3 Prefazione 4 Mandato e obiettivi

Dettagli

Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base

Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base con certificato federale di formazione pratica (CFP) del [avamprogetto del 21.01.2015) [n. professione] Addetta alla logistica CFP/Addetto alla

Dettagli

ASSE STORICO SOCIALE

ASSE STORICO SOCIALE ASSE STORICO SOCIALE 1 ASSE STORICO SOCIALE competenze attese d asse indicatori descrittori Competenze di asse Indicatori Descrittori 1. Comprendere il cambiamento e la diversità dei tempi storici in una

Dettagli

Progetto benessere organizzativo MODALITA DI COINVOLGIMENTO DEI DIPENDENTI

Progetto benessere organizzativo MODALITA DI COINVOLGIMENTO DEI DIPENDENTI Progetto benessere organizzativo MODALITA DI COINVOLGIMENTO DEI DIPENDENTI Documento approvato dai dirigenti e dagli incaricati di posizione organizzativa nell incontro del 13.1.2006 PREMESSA Si è conclusa

Dettagli

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Impiegata del commercio al dettaglio/ Impiegato del commercio al dettaglio con attestato federale di capacità (AFC) 1 dell 8 dicembre 2004 (stato

Dettagli

Ordinanza sulla formazione professionale di base

Ordinanza sulla formazione professionale di base Ordinanza sulla formazione professionale di base Ottico con attestato federale di capacità (AFC) del 10 maggio 2010 85504 Ottico AFC Augenoptikerin EFZ/Augenoptiker EFZ Opticienne CFC/Opticien CFC L Ufficio

Dettagli

GESTIONE RISORSE UMANE

GESTIONE RISORSE UMANE rev. 01 Data: 26-07-2007 pag. 1 7 SOMMARIO 1. PIANIFICAZIONE... 2 1.1. SCOPO DELLA PROCEDURA GESTIONALE... 2 1.2. OBIETTIVI E STANDARD DEL PROCESSO... 2 1.3. RESPONSABILITÀ E RISORSE COINVOLTE... 2 2.

Dettagli

SPECIFICA DI ASSICURAZIONE QUALITA

SPECIFICA DI ASSICURAZIONE QUALITA 1 di 8 1 PRESCRIZIONI PER LA GESTIONE DI SERVIZI DI PROGETTAZIONE SULLA BASE DI DOCUMENTI DI 2 Parte Titolo 3 PARTE I I.1 PREMESSA I.2 SCOPI I.3 PRESCRIZIONI RELATIVE ALL'ORGANIZZAZIONE AZIENDALE DELLA

Dettagli

PROCEDURA CONCILIATIVA

PROCEDURA CONCILIATIVA PROCEDURA CONCILIATIVA PROTOCOLLO D INTESA tra Findomestic Banca S.p.A, con sede legale in Via J. Da Diacceto, 48 50128 Firenze (di seguito Findomestic ) e le Associazioni di Consumatori Adiconsum, Adoc

Dettagli

modulo di richiesta di sovvenzioni 2016 - promozione di progetti svizzeraenergia per i comuni per le città dell energia

modulo di richiesta di sovvenzioni 2016 - promozione di progetti svizzeraenergia per i comuni per le città dell energia modulo di richiesta di sovvenzioni 2016 - promozione di progetti svizzeraenergia per i comuni per le città dell energia LA PRESENTE SCHEDA INFORMATIVA SERVE A UNIFORMARE LE RICHIESTE DI SOVVENZIONI DI

Dettagli

All. 03 alla Sez. 02 Rev. 01. Pag. 1 di7. Direzione

All. 03 alla Sez. 02 Rev. 01. Pag. 1 di7. Direzione Pag. 1 di7 Direzione La DIR è l Amministratore Unico. Nell'applicazione delle politiche aziendali il DIR agisce con criteri imprenditoriali e manageriali, partecipando attivamente alle decisioni del vertice,

Dettagli

REV. 6 PAG. 1/6 MANUALE INFORMATIVO

REV. 6 PAG. 1/6 MANUALE INFORMATIVO REV. 6 PAG. 1/6 MANUALE INFORMATIVO MANUALE INFORMATIVO REV. 6 PAG. 2/6 1 PRESENTAZIONE DEL CONSORZIO Il Consorzio Multisettoriale Piemontese, nuova denominazione del Consorzio Aziende Metalmeccaniche

Dettagli

Ordinanza sulla formazione professionale di base

Ordinanza sulla formazione professionale di base Ordinanza sulla formazione professionale di base con attestato federale di capacità (AFC) del 21 aprile 2009 31604 Doratrice corniciaia AFC/Doratore corniciaio AFC Vergolderin-Einrahmerin EFZ/Vergolder-Einrahmer

Dettagli

Ordinanza sulla formazione professionale di base

Ordinanza sulla formazione professionale di base Ordinanza sulla formazione professionale di base Cuoca in dietetica / Cuoco in dietetica con attestato federale di capacità (AFC) del 9 ottobre 2006 79004 Cuoca in dietetica AFC / Cuoco in dietetica AFC

Dettagli

Profilo della formazione in psicologia applicata nel quadro delle scuole universitarie professionali

Profilo della formazione in psicologia applicata nel quadro delle scuole universitarie professionali 4.3.3.1.3. Profilo della formazione in psicologia applicata nel quadro delle scuole universitarie professionali (SUP-PA) del 10 giugno 1999 1. Statuto La formazione in psicologia applicata di livello SUP

Dettagli

Ordinanza sulla formazione professionale di base

Ordinanza sulla formazione professionale di base Ordinanza sulla formazione professionale di base con certificato federale di formazione pratica (CFP) del 20 dicembre 2006 46317 CFP Automobil-Assistentin EBA/Automobil-Assistent EBA Assistante en maintenance

Dettagli

CAPP. Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche. elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE

CAPP. Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche. elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE CAPP Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE Iniziativa co-finanziata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento

Dettagli

DIRETTIVE INTERNE D ACCERTAMENTO DELLA QUALITÀ PRESSO L UNIVERSITÀ DELLA SVIZZERA ITALIANA (QA USI)

DIRETTIVE INTERNE D ACCERTAMENTO DELLA QUALITÀ PRESSO L UNIVERSITÀ DELLA SVIZZERA ITALIANA (QA USI) DIRETTIVE INTERNE D ACCERTAMENTO DELLA QUALITÀ PRESSO L UNIVERSITÀ DELLA SVIZZERA ITALIANA (QA USI) Entrata in vigore: 1 maggio 2007 Servizio Qualità USI - Servizio Ricerca USI-SUPSI Page 1 Accertamento

Dettagli

Il Piano di comunicazione

Il Piano di comunicazione Il Piano di comunicazione 23 lezione 11 novembre 2011 Cosa è un piano di comunicazione Il piano di comunicazione è uno strumento utilizzato da un organizzazione per programmare le proprie azioni di comunicazione

Dettagli

Ordinanza sulla formazione professionale di base

Ordinanza sulla formazione professionale di base Ordinanza sulla formazione professionale di base Impiegata in logistica / Impiegato in logistica con attestato federale di capacità (AFC) del 18 ottobre 2006 95504 Impiegata in logistica AFC / Impiegato

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA Triennio 2013 2015 1 Indice Articolo 1. Articolo 2. Articolo 3. Articolo 4. Articolo 5. Articolo 6. Articolo 7. Oggetto e Finalità Organizzazione e

Dettagli

Profilo della formazione in linguistica applicata nel quadro delle scuole universitarie professionali

Profilo della formazione in linguistica applicata nel quadro delle scuole universitarie professionali 4.3.3.1.2. Profilo della formazione in linguistica applicata nel quadro delle scuole universitarie professionali (SUP-LA) del 10 giugno 1999 1. Statuto La formazione in linguistica applicata di livello

Dettagli

CAP04 Gestione del Processo di Consulenza Tecnica

CAP04 Gestione del Processo di Consulenza Tecnica CAP04 Gestione del Processo di Consulenza Tecnica 1 di 7 INDICE 1 Pianificazione della realizzazione del prodotto... 2 2 Processi relativi al cliente... 2 2.1 Analisi dei bisogni, determinazione dei requisiti

Dettagli

orientamento.ch L essenziale in breve

orientamento.ch L essenziale in breve orientamento.ch L essenziale in breve 1. Cos'è orientamento.ch e qual è la sua particolarità? orientamento.ch è il portale ufficiale dell'orientamento professionale, universitario e di carriera. Contiene

Dettagli

Rapporto esplicativo concernente l ordinanza sul sistema d informazione elettronico per la gestione degli esperimenti sugli animali

Rapporto esplicativo concernente l ordinanza sul sistema d informazione elettronico per la gestione degli esperimenti sugli animali Rapporto esplicativo concernente l ordinanza sul sistema d informazione elettronico per la gestione degli esperimenti sugli animali 1. Premessa... 1 2. Basi legali... 2 3. Il sistema d informazione per

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale GUGLIELMO OBERDAN. 2. Competenze - Abilità - Conoscenze da acquisire in classe 3^

Istituto Tecnico Commerciale GUGLIELMO OBERDAN. 2. Competenze - Abilità - Conoscenze da acquisire in classe 3^ Format progetto Alternanza Scuola Lavoro Anno Scolastico 2011-12 Attività previste per il percorso da realizzare nella fase di sensibilizzazione per le classi 2^ L attività di alternanza è prevista su

Dettagli

Decisioni del Consiglio degli Stati dell 11.12.2013 Legge federale sugli stranieri

Decisioni del Consiglio degli Stati dell 11.12.2013 Legge federale sugli stranieri Decisioni del Consiglio degli Stati dell 11.12.2013 (LStr) (Integrazione) e-parl 08.01.2014 15:39 Modifica del L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto il messaggio del Consiglio federale

Dettagli

Sezione 1: Oggetto e durata. del 27 aprile 2015 (Stato 1 giugno 2015)

Sezione 1: Oggetto e durata. del 27 aprile 2015 (Stato 1 giugno 2015) Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base Pianificatrice elettricista/pianificatore elettricista con attestato federale di capacità (AFC) del 27 aprile 2015 (Stato 1 giugno 2015) 64505

Dettagli