Pianificare un funerale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Pianificare un funerale"

Transcript

1 1 Pianificare un funerale La presente Informativa contiene informazioni su come pianificare e organizzare un funerale e su cosa accade ai versamenti della pensione quando il titolare della pensione stessa muore. Le informazioni contenute in questa pubblicazione valgono sia se pianificate il vostro funerale sia se organizzate quello di un amico o di un familiare deceduto. Il funerale può essere organizzato anticipatamente da amici e/o parenti oppure potete farlo voi stessi. Quando si organizza un funerale, ecco alcune idee da tenere a mente: Decidete come volete che si renda omaggio alla vostra vita (o a quella del familiare): volete una cerimonia religiosa o civile? Dove si svolgerà tale cerimonia? Chi volete sia presente (cerimonia pubblica o privata)? Come si articolerà il rito: esecuzione di brani musicali, letture ecc.? Volete o no dei fiori? E che tipo di fiori? Volete foto o altri ricordi? Volete una sepoltura tradizionale o la cremazione? Se scegliete la cremazione, dove desiderate che vadano a finire le ceneri? Desiderate fare dono dei vostri organi a favore di trapianti o alla ricerca scientifica? Quanti soldi volete destinare alla cerimonia? Volete pagare in anticipo o creare un fondo apposito? Per essere sicuri che le vostre volontà in merito siano rispettate, includetele fra le vostre disposizioni testamentarie e parlatene con l esecutore testamentario. Per maggiori informazioni al riguardo, consultate la Informativa n. 5B Pianificare il futuro: testamenti, procure, tutele e testamenti biologici. Quando si pianifica un funerale, il proprio o quello di un altra persona, vanno considerati certi obblighi legali. A seconda delle disposizioni che intendete lasciare, sarà bene chiarire tali obblighi con il responsabile della ditta di pompe funebri. Costi In un occasione triste come la perdita di una persona cara, è facile prendere decisioni che si rivelano più onerose di quanto non ci possa in realtà permettere. In questo senso, vi potranno essere utili le seguenti informazioni. I preventivi per un funerale spesso partono da $ Tuttavia, una cremazione di tipo economico può costare solo $ Tenete presente che le sepolture tradizionali costano di più.

2 2 Le spese funerarie possono variare in misura notevole da una ditta di pompe funebri ad un altra. Vale la pena procurarsi due o tre preventivi scritti in modo da poter raffrontare i prezzi e i servizi che vengono offerti. Controllate che tutti i preventivi siano particolareggiati in modo da sapere esattamente cosa si paga e da poter fare dei paragoni. Le imprese funebri sono aziende commerciali come tutte le altre e vi faranno pagare eventuali supplementi quali lussuose corone di fiori, rifiniture speciali della bara o della cassa o cerimonie fastose. Ricordate che, se lo desiderate, potete sempre richiedere servizi e prodotti più semplici e più economici. Se già avete un posto al cimitero, assicuratevi che nel pacchetto propostovi non ne sia un altro. Se volete i fiori, informatevi su cosa ne viene fatto dopo la cerimonia i vostri familiari potranno portarli a casa se lo desiderano? Se scegliete la cremazione, potete specificare il tipo d urna in cui volete siano raccolte le ceneri. Informatevi anche sul costo di un necrologio. Le pompe funebri possono aiutarvi in tal senso. Se optate per un funerale civile (ciò non in chiesa, moschea, tempio o altro luogo di culto) potreste non avere bisogno di una figura spirituale che offici il rito. Una cerimonia civile è un alternativa da considerare. Funerale prepagato Il funerale prepagato è un accordo contrattuale tra un cliente e una ditta di pompe funebri ove quest ultima si impegna a realizzare il funerale pattuito in un momento futuro. Questo tipo di piano comporta il pagamento anticipato da parte vostra, il che solleverà i vostri familiari dal relativo onere economico. Gli aspetti da tenere presente quando si prende in considerazione un piano prepagato sono: È possibile massimizzare le prestazioni pensionistiche cui avete diritto, in quanto le somme versate ai fini di un piano funerario sono esentasse e sono escluse dall esame patrimoniale ed economico del Centrelink. Leggete attentamente il contratto per essere sicuri che non siano previsti supplementi di spesa. Controllate se il contratto può essere annullato alcuni consentono la risoluzione entro 14 giorni dalla firma ma potrebbero comunque prevedere il pagamento di una penale.

3 3 Verificate che le somme da voi versate siano investite in un fondo gestito indipendentemente (ad esempio, un fondo fiduciario), e siano esigibili da parte dell impresa funebre solo dopo il funerale. I piani di funerali prepagati possono essere regolati a rate o in un unica soluzione. Se doveste morire in un altro stato australiano o all estero, vi saranno supplementi di spesa per il rientro a casa della salma. Normalmente, qualora il decesso e il funerale abbiano luogo all estero, i familiari dovranno farsi carico di tutte le spese direttamente i fondi precedentemente versati per il piano funerario saranno rimborsati all asse ereditario del defunto. Tuttavia, prima di firmare il contratto, sarà bene assicurarsi che le cose stiano veramente così. Obbligazioni funerarie Le obbligazioni funerarie ( funeral bonds in inglese) rappresentano una forma di investimento mediante il quale potete accumulare fondi per pagare il vostro funerale, un po come una polizza assicurativa. Nel fondo potete versare una somma una tantum oppure somme rateali. Le somme vengono investite per vostro conto e gli interessi accumulati vanno ad aggiungersi al valore dell obbligazione. L obbligazione può essere liquidata solo dopo la morte e deve essere usata per le spese funerarie. Se l ammontare dell obbligazione non copre i costi funerari, i vostri familiari o l esecutore testamentario dovranno pagare la differenza. Vi sono regole in merito al valore delle obbligazioni che potete sottoscrivere oltre agli sgravi fiscali derivanti da questa forma di investimento, e pertanto conviene informarsi a dovere su questi aspetti. Ad esempio, le obbligazioni funerarie di importo fino a $5.000 sono esenti dall esame patrimoniale del Centrelink. Tuttavia, quel che più conta è sapere che sono stati stanziati fondi appositamente per il vostro funerale. Potete sottoscrivere una obbligazione tramite determinate società assicuratrici, banche o credit union, oppure un istituto specializzato in obbligazioni funerarie. Un buon punto da cui iniziare la vostra ricerca è la vostra assicurazione o la vostra banca.

4 4 Alcuni amministratori di obbligazioni funerarie si terranno in contatto con l impresa funebre interessata, per coordinare le disposizioni di carattere finanziario relative al funerale pre-pianificato. Prima di firmare qualsiasi documento, controllate attentamente il contratto in modo da sapere esattamente cosa è compreso (o escluso) nelle disposizioni contrattuali. Metodi di pagamento e assistenza finanziaria Di norma le spese funerarie devono essere pagate il giorno del funerale, o il giorno prima. Talvolta ci si può accordare sul pagamento a rate interpellate al riguardo le pompe funebri interessate. Banche e credit union di solito renderanno accessibili i fondi del conto della persona deceduta per pagarne le spese funerarie. Interpellate al riguardo la vostra banca. A seconda della situazione, il Centrelink può offrire varie forme di assistenza. Per maggiori informazioni, telefonate al Centrelink al numero o al Seniors Information Service ( ) per ottenere una copia gratuita dell opuscolo Are you needing help after someone has died? ( vi serve aiuto dopo la morte di una persona cara? ). Le polizze di assicurazioni mediche private potrebbero essere esigibili alla morte dell assicurato verificate i particolari della polizza del defunto. Il Department of Veterans Affairs può erogare l indennità di lutto o altre prestazioni di carattere funerario ai reduci in possesso dei necessari requisiti. Chiamate il Department of Veterans Affairs al numero Alcuni circoli sociali (quali gli RSL o i Rotary Club) contribuiscono al costo del funerale di un socio chiamate il circolo interessato per vedere se offre questo tipo di assistenza. Se non si riesce a rintracciare i familiari del defunto oppure se i familiari non hanno i mezzi per pagare il funerale, si può predisporre un funerale per nullatenenti a spese dello Stato (vedi sotto per maggiori informazioni). Funerale fai-da-te La legge prevede apposite disposizioni che disciplinano i funerali condotti senza l intervento di un impresa funebre. Per maggiori informazioni, contattate il vostro legale o la Law Access al numero

5 5 Un funerale si può svolgere senza il coinvolgimento di una ditta di pompe funebri quando una persona muore in ospedale. Ma se una persona muore in casa, occorre l intervento di una pompa funebre in quando questa dispone delle strutture per la corretta conservazione della salma. Se una persona muore in ospedale e decidete di organizzare le pratiche funerarie senza ricorrere ad una ditta di pompe funebri, dovete informarvi sui regolamenti ospedalieri in materia (es. il termine entro cui la salma va rimossa dall ospedale). Il trasferimento della salma dall ospedale deve avvenire con il rispetto e il decoro imposti dalla circostanza. Dovrete acquistare una bara realizzata in conformità a determinati standard e in grado di essere sigillata. Dovete anche compilare una domanda di sepoltura o cremazione e presentarla direttamente al cimitero o al crematorio. Dovrete curare voi stessi il trasporto della barra nonché le varie fasi del rito compresa la sepoltura o la cremazione. Dovete denunciare la morte al NSW Registry of Births Deaths and Marriages (l ufficio dell anagrafe) e compilare la relativa documentazione. È previsto il pagamento dei diritti di cancelleria. Il numero telefonico dell anagrafe è e il sito internet Sepoltura/cremazione di soggetti nullatenenti Quando una persona nullatenente muore in ospedale o presso un altra struttura sanitaria pubblica, l ospedale può adoperarsi in modo ragionevole per trovare parenti o amici che magari vogliono organizzare la sepoltura o la cremazione. Se non si riesce a trovare nessuno (oppure se nessuno è disposto ad accollarsi la spesa), l ospedale incaricherà del funerale una ditta del luogo trasmettendo a quest ultima i dati relativi al defunto. Se la persona nullatenente muore a casa o in una casa di riposo, il funerale viene organizzato dalla polizia mentre se muore in ospedale il funerale viene organizzato da un assistente sociale. Tuttavia, l ospedale può richiedere l assistenza della polizia se non riesce a rintracciare parenti o amici. In tal caso, la polizia organizzerà il funerale nelle zone metropolitane mentre nelle zone rurali sarà il Public Health Unit a curare le relative pratiche. Dovrebbe essere compito dell impresa funebre informare i parenti e gli amici più stretti.

6 6 La salma verrà di norma cremata invece che sepolta, a condizione che: Non vi siano obiezioni nel testamento Non vi siano accordi scritti con parenti o amici conosciuti in merito alla sepoltura La cremazione non sia contraria ad eventuali direttive del Coroner Siano stati compilati tutti i necessari certificati ai fini della cremazione. Atto di morte e registrazione Quando una persona muore presso una struttura sanitaria, l ufficiale sanitario di tale struttura stilerà l atto di morte. Se il decesso si verifica a casa o in una casa di riposo o ostello per anziani, sarà il medico di famiglia del deceduto a stilare l atto di morte. I decessi devono anche essere registrati presso il Registry of Births Deaths and Marriages (ossia, l anagrafe). Di solito sarà la ditta di pompe funebri a registrare il decesso, ma parenti del defunto potrebbero volerlo fare essi stessi. L anagrafe richiederà da voi i seguenti dati: Nome e cognome del defunto Sesso del defunto Data di nascita e data e luogo del decesso Dimora abituale del defunto Professione abituale durante la vita lavorativa Particolari del matrimonio (luogo, età, nome e cognome del coniuge) Nomi di tutti i figli del defunto (e rispettiva età) Nome e cognome di entrambi i genitori (compreso il nome da nubile della madre). Dovrete fornire un certificato medico indicante la causa del decesso (rilasciato da un medico). Se il decesso è stato rimesso all esame del Coroner (es. nel caso di una morte sospetta, o se la persona è deceduta senza fissa dimora), dovete fornire il provvedimento con cui si autorizza la sepoltura o la cremazione della salma. Se non rappresentate una ditta di pompe funebri e desiderate registrare un decesso, telefonate all anagrafe al numero per ottenere l apposito modulo di registrazione.

7 7 Omologazione testamentaria L omologazione testamentaria è il processo con cui si attribuisce validità giuridicamente rilevante ad un testamento. Il Registry of Births Deaths and Marriages non conserva tutta la documentazione relativa a testamenti ed omologazioni testamentarie, tuttavia custodisce un registro dei testamenti volontario che consente ad una persona di documentare dove è conservato il proprio testamento, chi ha redatto il testamento e chi è l esecutore testamentario. I parenti più stretti possono consultare tale registro dopo avere fornito prova della morte del testatore. Per maggiori informazioni consultate la Probate Division della Supreme Court. Probate Division Supreme Court Queens Square Sydney NSW 2000 Telefono: Per ottenere assistenza in merito all omologazione testamentaria, telefonate al Seniors Information Service al numero e richiedete una copia gratuita del manuale sugli esecutori e l omologazione testamentaria oppure chiamate la Probate Incorporated, una sezione della Law Consumers al numero Effetti della morte sulle pensioni Utenti del Centrelink Quando un titolare di una pensione o di una pensione parziale (o altra prestazione integrativa del reddito) muore, dovete comunicarlo al Centrelink. Lo potete fare telefonicamente, per lettera o di persona. Quando muore uno dei partner di una coppia, il partner superstite riceverà una indennità straordinaria di lutto il cui importo massimo sarà pari a sette ratei ove ciascun rateo è a sua volta pari alla differenza tra la pensione che la coppia riceveva in quanto coppia e la pensione che verrà a ricevere il partner superstite. Quando muore un pensionato single, l asse ereditario riceverà un rateo a titolo di supplemento dopo il decesso. I titolari del sussidio per accompagnatori continueranno ad avere diritto al proprio sussidio per sette ratei dopo la morte della persona di cui si prendono cura. Anche una indennità straordinaria di lutto pari a sette ratei quindicinali della pensione della persona assistita verrà versata sul conto dell accompagnatore se questi si

8 8 prendeva cura di un pensionato single. Per maggiori informazioni, telefonate al Centrelink al numero Gli utenti del Centrelink possono procurarsi un opuscolo intitolato Are you needing help after someone has died? ( vi serve aiuto dopo la morte di una persona cara? ). Per richiederne una copia gratuita, telefonate al Seniors Information Service al numero Utenti del Department of Veterans Affairs Quando un reduce titolare di una pensione di guerra muore, il coniuge/partner riceverà una indennità di lutto per titolari di pensione di guerra (una somma una tantum che consiste di sette ratei pari alla differenza tra la pensione di guerra quindicinale per una coppia, composta dal reduce e dal coniuge, e la nuova pensione spettante al partner superstite). Se muore il coniuge, una simile indennità di lutto verrà riconosciuta al reduce superstite. Una indennità di lutto per titolari di pensione d invalidità viene anche riconosciuta al coniuge se il reduce defunto riceveva una pensione di invalidità. In questo caso, l indennità di lutto è l equivalente di sei ratei pensionistici e viene erogata nella misura in vigore prima della morte o nella misura del 100 per cento del normale ammontare della pensione, applicando il valore inferiore. La indennità di lutto per la morte di un titolare di pensione di invalidità non viene erogata dopo il decesso di un pensionato single. Il Department of Veterans Affairs può, oltre alle indennità di lutto, corrispondere un contributo una tantum per le spese funerarie, a seconda della situazione. Per maggiori informazioni sulle indennità di lutto per i reduci e i rispettivi coniugi, contattate il Department of Veterans Affairs ai numeri , o Altre pubblicazioni utili A Consumer Guide to Funerals (guida per il consumatore in materia di funerali) (Office of Fair Trading) Funeral Arrangements (disposizioni funerarie) (Office of Fair Trading). Per ottenere una copia gratuita di questi opuscoli, chiamate il Seniors Information Service al numero , oppure l Office of Fair Trading al numero Il Do-It-Yourself Funeral Book (opuscolo sui funerali fai-da-te) realizzato dai residenti del Bellingen Shire. Si tratta di una preziosa guida, ma se abitate in

9 9 un altra zona, dovete interpellate il vostro Comune, ospedale e altri organi competenti perché potrebbero esservi delle differenze tra i vari regolamenti. Per ottenerne una copia gratuita, telefonate al numero Il Seniors Information Service è una iniziativa del governo del NSW. Nel realizzare la presente pubblicazione, si è prestata la massima attenzione e si ritiene che i dati in essa contenuti siano corretti. Il Seniors Information Service non avalla, consiglia o garantisce i servizi elencati nelle proprie schede informative, in altre pubblicazioni o al proprio sito. Prima di richiedere consigli o servizi dovreste verificare voi stessi l accuratezza e l affidabilità delle informazioni fornite e decidere se il prodotto o il servizio interessato sia di buona qualità e sia consono ai vostri bisogni. Il Department of Ageing, Disability & Home Care suggerisce che, in caso di necessità, sarà bene ricorrere al parere di esperti. Seniors Information Service Dicembre 2006

Assistenza per gli accompagnatori

Assistenza per gli accompagnatori 1 Assistenza per gli accompagnatori La presente Informativa contiene informazioni sulle forme di assistenza destinate agli accompagnatori in tutto il NSW. Enti importanti in questo settore sono: il Carers

Dettagli

testamenti, procure, tutela e testamento biologico

testamenti, procure, tutela e testamento biologico 1 Pianificare il futuro: testamenti, procure, tutela e testamento biologico La presente Informativa illustra varie opzioni da considerare subito per proteggere i vostri interessi futuri nell eventualità

Dettagli

Servizi legali per la risoluzione di controversie

Servizi legali per la risoluzione di controversie 1 Servizi legali per la risoluzione di controversie La presente Informativa contiene informazioni in merito a vari servizi legali disponibili per agevolare la risoluzione di controversie. Misure da prendere

Dettagli

prestazioni integrative del reddito

prestazioni integrative del reddito 1 Assistenza finanziaria: prestazioni integrative del reddito La presente Informativa offre informazioni di carattere generale su pensioni e requisiti di idoneità ed elenca numeri utili di contatto di

Dettagli

spese generali per il vivere quotidiano

spese generali per il vivere quotidiano 1 Agevolazioni: spese generali per il vivere quotidiano La presente Informativa riepiloga varie tessere di agevolazione e le agevolazioni sulle spese generali del vivere quotidiano cui i loro titolari

Dettagli

SO.CREM - VARESE Società Varesina per la Cremazione c/o Palazzo Comunale Via Sacco 5 - Varese via Marcobi 10 Varese tel 0332 234216

SO.CREM - VARESE Società Varesina per la Cremazione c/o Palazzo Comunale Via Sacco 5 - Varese via Marcobi 10 Varese tel 0332 234216 SO.CREM - VARESE Società Varesina per la Cremazione c/o Palazzo Comunale Via Sacco 5 - Varese via Marcobi 10 Varese tel 0332 234216 VADEMECUM PER IL SOCIO SOMMARIO SO. CREM Associazione senza scopo di

Dettagli

Disposizioni per le esequie

Disposizioni per le esequie Disposizioni per le esequie Steso da Nome: Cognome: Data di nascita: Luogo di residenza: Avvertenza: Vi preghiamo di consegnare le disposizioni per le esequie a una persona di fiducia o di depositarle

Dettagli

Assistenza presso strutture residenziali per anziani

Assistenza presso strutture residenziali per anziani 1 Assistenza presso strutture residenziali per anziani La presente Informativa spiega come organizzare assistenza presso una struttura residenziale per anziani, elenca pubblicazioni utili che trattano

Dettagli

GUIDA INFORMATIVA PER LE PRATICHE DI POLIZIA MORTUARIA

GUIDA INFORMATIVA PER LE PRATICHE DI POLIZIA MORTUARIA Comune di Budrio Settore Affari Generali Servizio Comunicazione e Certificazione GUIDA INFORMATIVA PER LE PRATICHE DI POLIZIA MORTUARIA Abbiamo predisposto questa guida nell intento di facilitare i contatti

Dettagli

Salute: convivere con la perdita dell udito

Salute: convivere con la perdita dell udito 1 Salute: convivere con la perdita dell udito La presente Informativa contiene informazioni su chi contattare se voi o un vostro familiare cominciate a notare la perdita graduale dell udito. La suggerisce

Dettagli

Soluzioni abitative a basso costo

Soluzioni abitative a basso costo 1 Soluzioni abitative a basso costo Nella presente Informativa sono descritte soluzioni abitative offerte alle persone in età più matura e vengono trattati, fra l altro, i seguenti argomenti: Case popolari

Dettagli

IL PRIMO PORTALE SUI FUNERALI IN ITALIA

IL PRIMO PORTALE SUI FUNERALI IN ITALIA IL PRIMO PORTALE SUI FUNERALI IN ITALIA Degna Sepoltura Il primo portale in Italia sui funerali www.degnasepoltura.com/blog 1 Indice 1) Introduzione...3 2) Lista dei servizi e utili consigli...3 2-a) Mezzo

Dettagli

Quando una persona muore in ospedale

Quando una persona muore in ospedale Italian When Someone Dies in Hospital Page 1 Quando una persona muore in ospedale La direzione ed il personale di Eastern Health desiderano esprimerle le più sincere condoglianze in questa occasione. Il

Dettagli

LEGGE PROVINCIALE 20 giugno 2008, n. 7

LEGGE PROVINCIALE 20 giugno 2008, n. 7 LEGGE PROVINCIALE 20 giugno 2008, n. 7 Disciplina della cremazione e altre disposizioni in materia cimiteriale (b.u. 1 luglio 2008, n. 27, suppl. n. 1) Art. 1 Oggetto e finalità 1. Questa legge, nel rispetto

Dettagli

corsi generali Istruzione per la vita:

corsi generali Istruzione per la vita: Istruzione per la vita: corsi generali 1 La presente Informativa descrive le possibilità di apprendimento messe a disposizione delle persone in età più matura da istituti didattici locali e da tutta una

Dettagli

COMUNE DI PAESE. Provincia di Treviso REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE E DESTINAZIONE DELLE CENERI

COMUNE DI PAESE. Provincia di Treviso REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE E DESTINAZIONE DELLE CENERI COMUNE DI PAESE Provincia di Treviso REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE E DESTINAZIONE DELLE CENERI Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 6 del 14 marzo 2011 In vigore dal 19

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI. Art. 1 Oggetto e finalità

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI. Art. 1 Oggetto e finalità REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI Art. 1 Oggetto e finalità 1. Il presente regolamento disciplina la cremazione, l affidamento, la conservazione

Dettagli

Comune di Arezzo. Regolamento relativo alla cremazione, affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti

Comune di Arezzo. Regolamento relativo alla cremazione, affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti Comune di Arezzo Regolamento relativo alla cremazione, affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti (deliberazione CC n. del in vigore dal) NORME GENERALI

Dettagli

GUIDA PRATICA PER FAR FRONTE AD UN LUTTO

GUIDA PRATICA PER FAR FRONTE AD UN LUTTO GUIDA PRATICA PER FAR FRONTE AD UN LUTTO Le informazioni contenute in questa scheda informativa rispecchiano le domande più comuni poste da familiari ed amici di una persona deceduta mentre si trovava

Dettagli

In caso di morte di un parente o di una persona cara è necessario effettuare, prima della sepoltura, alcune operazioni.

In caso di morte di un parente o di una persona cara è necessario effettuare, prima della sepoltura, alcune operazioni. In caso di morte di un parente o di una persona cara è necessario effettuare, prima della sepoltura, alcune operazioni. Se il decesso avviene in casa, occorre: 1) chiamare il medico di medicina generale

Dettagli

REGOLAMENTO SUL CIMITERO

REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Cauco Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 12 Indice CAPITOLO 1... 4 GENERALITÀ SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE... 4 Art. 1 Base legale...4 Art. 2

Dettagli

COMUNE DI MARANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA

COMUNE DI MARANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, AFFIDAMENTO CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI. APPROVATO CON DELIBERA DI C.C. N. 49 DEL 30.10.2008 Art: 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento

Dettagli

Come fare la denuncia di morte decesso a casa decesso in ospedale o istituto privato Dove fare la denuncia di morte Morte avvenuta in casa

Come fare la denuncia di morte decesso a casa decesso in ospedale o istituto privato Dove fare la denuncia di morte Morte avvenuta in casa Come fare la denuncia di morte La denuncia di morte deve essere fatta da un familiare o da una persona incaricata, entro 24 ore, all'ufficio di Stato Civile. Le pubbliche assistenze e le agenzie di pompe

Dettagli

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO DELLE STRUTTURE CIMITERIALI

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO DELLE STRUTTURE CIMITERIALI CIMITERI Gli uffici amministrativi si trovano presso il Cimitero S. Michele, in Piazza dei Castellani. Orari di apertura al pubblico uffici amministrativi: Mattino: dal lunedì al venerdì: 08:00-11:30 Pomeriggio:

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI FUNERARI IN LOMBARDIA

GUIDA AI SERVIZI FUNERARI IN LOMBARDIA Libretto Servizi Funebri 21-03-2007 11:26 Pagina 1 1955 UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI COMITATO REGIONALE LOMBARDO E PROVINCIALE DI MILANO GUIDA AI SERVIZI FUNERARI IN LOMBARDIA Programma generale di intervento

Dettagli

REGOLAMENTO SUL CIMITERO

REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Selma Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 12 Indice I. GENERALITÀ...4 II. SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE...4 Art. 1 Base legale...4 Art. 2 Autorità

Dettagli

i servizi Cimiteriali IL FUnERARE E LA SEPOLTURA

i servizi Cimiteriali IL FUnERARE E LA SEPOLTURA i servizi Cimiteriali IL FUnERARE E LA SEPOLTURA AGEC gestisce i servizi Cimiteriali dal 1999, impegnandosi a garantire un servizio di qualità, nel rispetto del decoro e della riservatezza. Tutti i servizi

Dettagli

Comune di Castaneda REGOLAMENTO SUL CIMITERO

Comune di Castaneda REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Castaneda Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 11 Indice I GENERALITÀ... 4 SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE... 4 Art. 1 Base legale... 4 Art. 2 Autorità

Dettagli

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO REGOLAMENTO COMUNALE RELATIVO ALLA CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI. Approvato con deliberazione del

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE RELATIVO ALLA CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI.

REGOLAMENTO COMUNALE RELATIVO ALLA CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI. REGOLAMENTO COMUNALE RELATIVO ALLA CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI. Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale nr. 36 del

Dettagli

REGOLAMENTO SUL CIMITERO

REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Braggio Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 12 Indice CAPITOLO 1... 4 GENERALITÀ... 4 SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE... 4 Art. 1 Base legale...

Dettagli

Moduli di autocertificazione

Moduli di autocertificazione Moduli di autocertificazione In base al D.P.R. 28.12.2000 n. 445 il cittadino può ricorrere all'autocertificazione per la sostituzione e la riduzione dell'uso dei certificati. Tale D.P.R. permette la sostituzione

Dettagli

funerali ZAZIONE ORGANIZZAZIONE FUNEBRE funerali Cosa fare in caso di decesso Municipi appartenenza cimiteri Destinazione salma

funerali ZAZIONE ORGANIZZAZIONE FUNEBRE funerali Cosa fare in caso di decesso Municipi appartenenza cimiteri Destinazione salma ZAZIONE ORGANIZZAZIONE FUNEBRE Cosa fare in caso di decesso Destinazione salma Municipi appartenenza cimiteri Prospetto servizio riservato al personale militare e civile del Ministero della Difesa CATTOLICA

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE NEGRI, BECCHETTI, DIVELLA, COLLAVINI, FRAU, BAIAMONTE, FRATTA PASINI, AMATO, CONTE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE NEGRI, BECCHETTI, DIVELLA, COLLAVINI, FRAU, BAIAMONTE, FRATTA PASINI, AMATO, CONTE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1666 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI NEGRI, BECCHETTI, DIVELLA, COLLAVINI, FRAU, BAIAMONTE, FRATTA PASINI, AMATO, CONTE Nuove

Dettagli

Comune di Soazza REGOLAMENTO SUL CIMITERO

Comune di Soazza REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Soazza Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Legge comunale sulla costruzione di abitazioni a scopo sociale Pagina 1 di 12 Indice I. GENERALITÀ... 4 SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE...

Dettagli

PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE

PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE LEGGI E REGOLAMENTI LEGGE REGIONALE N.20 del 9 ottobre 2006 Regolamentazione per la cremazione dei defunti e di loro resti, affidamento, conservazione e dispersione delle

Dettagli

COMUNE DI CUNEO REGOLAMENTO COMUNALE PER L AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI.

COMUNE DI CUNEO REGOLAMENTO COMUNALE PER L AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI. COMUNE DI CUNEO REGOLAMENTO COMUNALE PER L AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI. CAPO I NORME GENERALI Art. 1 Oggetto e finalità. 1. Il presente

Dettagli

La successione ereditaria

La successione ereditaria La successione ereditaria La successione ereditaria è legata ad un evento triste e spesso rimosso dai propri pensieri: la morte; essa è, però, ineludibile, per questo a tutti sarebbe utile conoscere i

Dettagli

COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE

COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE Provincia di Forlì - Cesena REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI ALLA CREMAZIONE, DISPERSIONE E AFFIDAMENTO DELLE CENERI Adottato con atto deliberativo di Consiglio

Dettagli

DISCIPLINARE. Comune di Follonica

DISCIPLINARE. Comune di Follonica Comune di Follonica interno per l applicazione della Legge Regionale Toscana del 31 maggio 2004, n. 29 Affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti Delibera

Dettagli

CITTA di IMPERIA. Viale Matteotti, 157 UFFICIO POLIZIA MORTUARIA

CITTA di IMPERIA. Viale Matteotti, 157 UFFICIO POLIZIA MORTUARIA CITTA di IMPERIA Viale Matteotti, 157 UFFICIO POLIZIA MORTUARIA Regolamento relativo alla dispersione ed alla conservazione personale delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti. Art. 1 Oggetto

Dettagli

consigli utili per i viaggiatori in età più matura

consigli utili per i viaggiatori in età più matura 1 Attività del tempo libero e di utilità sociale: consigli utili per i viaggiatori in età più matura Questa Informativa tratta i seguenti argomenti per i viaggiatori in età più matura: pianificazione del

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE CACCAVARI, BRANCATI, GIACCO, GIANNOTTI, OLIVIERI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE CACCAVARI, BRANCATI, GIACCO, GIANNOTTI, OLIVIERI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 6156 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI CACCAVARI, BRANCATI, GIACCO, GIANNOTTI, OLIVIERI Disposizioni in materia di cremazione e

Dettagli

LEGGE REGIONALE (n. 4)

LEGGE REGIONALE (n. 4) LEGGE REGIONALE (n. 4) approvata dal Consiglio regionale nella seduta antimeridiana del 30 settembre 2008 ----- ----- - 1 - Art. 1 (Oggetto e finalità) 1. La presente legge disciplina l affidamento delle

Dettagli

Trasporto della salma (prima dell accertamento di morte) in altro Comune nell ambito del territorio della Regione Lombardia.

Trasporto della salma (prima dell accertamento di morte) in altro Comune nell ambito del territorio della Regione Lombardia. Trasferimento salme e ceneri fuori dal Comune di Ceresara Trasporto della salma (prima dell accertamento di morte) in altro Comune nell ambito del territorio della Regione Lombardia. E possibile trasportare

Dettagli

C O M U N E D I B A R D O N E C C H I A Provincia di Torino CAP. 10052

C O M U N E D I B A R D O N E C C H I A Provincia di Torino CAP. 10052 C O M U N E D I B A R D O N E C C H I A Provincia di Torino CAP. 10052 REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE, CONSERVAZIONE E AFFIDAMENTO DELLE CENERI Adottato con deliberazione del

Dettagli

COMUNE DI COSIO D ARROSCIA PROVINCIA DI IMPERIA

COMUNE DI COSIO D ARROSCIA PROVINCIA DI IMPERIA COMUNE DI COSIO D ARROSCIA PROVINCIA DI IMPERIA Regolamento relativo alla dispersione ed alla conservazione personale delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti. Art. 1 Oggetto e finalità Il presente

Dettagli

Assistenza LE PRESTAZIONI ORDINARIE

Assistenza LE PRESTAZIONI ORDINARIE Assistenza LE PRESTAZIONI ORDINARIE Il Regolamento ENPAF al Titolo III (artt. 37 41) contiene la disciplina della Sezione assistenza, ogni anno il Consiglio di amministrazione adotta una delibera attuativa

Dettagli

IL SISTEMA CIMITERIALE DI CREMONA Informazioni sui servizi offerti

IL SISTEMA CIMITERIALE DI CREMONA Informazioni sui servizi offerti IL SISTEMA CIMITERIALE DI CREMONA Informazioni sui servizi offerti I CIMITERI Il Comune di Cremona gestisce i seguenti cimiteri: il Civico Cimitero di Cremona (foto 1) via Cimitero 1 - Cremona 1 il Cimitero

Dettagli

Attività del tempo libero e di utilità sociale:

Attività del tempo libero e di utilità sociale: 1 Attività del tempo libero e di utilità sociale: volontariato La presente Informativa illustra varie opzioni nel campo del volontariato che vi potrebbero interessare. Tanti sono i modi per contribuire

Dettagli

Assistenza comunitaria (Community Care)

Assistenza comunitaria (Community Care) Options in Aged Care Italian Scelte nell Assistenza agli anziani Esistono molti tipi di servizi d assistenza agli anziani, ma scoprire quali scelte siano messe a disposizione vostra o di un membro della

Dettagli

Aldo Palumbo Direzione Generale Sanità Regione Lombardia. Firenze 20 maggio 2011

Aldo Palumbo Direzione Generale Sanità Regione Lombardia. Firenze 20 maggio 2011 PIANIFICAZIONE CIMITERIALE: FRA NUOVE REGOLE E ANTICHI DOVERI Normativa della Regione Lombardia in materia di attività e servizi necroscopici funebri e cimiteriali Firenze 20 maggio 2011 Aldo Palumbo Direzione

Dettagli

COMUNE DI MANSUE PROVINCIA DI TREVISO

COMUNE DI MANSUE PROVINCIA DI TREVISO Allegato A) alla delibera di Consiglio Comunale n. 11 del 24/04/2013. COMUNE DI MANSUE PROVINCIA DI TREVISO REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE E DI DESTINAZIONE DELLE CENERI. ART. 1 Oggetto

Dettagli

NORME E ATTIVITÀ A TUTELA DEI DOLENTI

NORME E ATTIVITÀ A TUTELA DEI DOLENTI ISTUZIONE OPEATIVA NOME E ATTIVITÀ A TUTELA DEI I DMP-C04 ev. 0 del 14.05.2012 Data applicazione edazione Verifica Approvazione 14.05.2012 Sig. Matteo imoldi Dott.ssa Lucia Dolcetti Dott.ssa Lucia Dolcetti

Dettagli

Legge Regionale 28 aprile 2009, n. 14

Legge Regionale 28 aprile 2009, n. 14 Legge Regionale 28 aprile 2009, n. 14 Regolamentazione per la cremazione dei defunti e dei loro resti, affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione ( B.U. REGIONE BASILICATA

Dettagli

COMUNE DI AIRASCA. Provincia di Torino REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE, CONSERVAZIONE E AFFIDAMENTO DELLE CENERI

COMUNE DI AIRASCA. Provincia di Torino REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE, CONSERVAZIONE E AFFIDAMENTO DELLE CENERI COMUNE DI AIRASCA Provincia di Torino REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE, CONSERVAZIONE E AFFIDAMENTO DELLE CENERI Adottato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 49 del 28/11/2008

Dettagli

A.S.P. CASA di RIPOSO SAN GIUSEPPE Azienda di Servizi alla Persona Largo della Vittoria, 20 26031 Isola Dovarese (CR)

A.S.P. CASA di RIPOSO SAN GIUSEPPE Azienda di Servizi alla Persona Largo della Vittoria, 20 26031 Isola Dovarese (CR) A.S.P. CASA di RIPOSO SAN GIUSEPPE Azienda di Servizi alla Persona Largo della Vittoria, 20 26031 Isola Dovarese (CR) REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA CAMERA MORTUARIA DELLA A.S.P. CASA DI RIPOSO SAN GIUSEPPE

Dettagli

"Norme in materia di attività e servizi necroscopici, funebri e cimiteriali".

Norme in materia di attività e servizi necroscopici, funebri e cimiteriali. LEGGE REGIONALE 18 novembre 2003, N. 22 "Norme in materia di attività e servizi necroscopici, funebri e cimiteriali". (BURL n. 47, 1º suppl. ord. del 21 Novembre 2003 ) urn:nir:regione.lombardia:legge:2003-11-18;22

Dettagli

COMUNE DI BOVEZZO Provincia di Brescia

COMUNE DI BOVEZZO Provincia di Brescia COMUNE DI BOVEZZO Provincia di Brescia SCHEMA TIPO DI CONVENZIONE PER FUNERALI A PREZZI CALMIERATI Approvato con Deliberazione Consiliare n. 30 del 28/04/2011 INDICE Art. 1 Oggetto della fornitura 2 Art.

Dettagli

RICHIEDENTE Cognome e Nome Sesso Codice fiscale Rapporto di parentela

RICHIEDENTE Cognome e Nome Sesso Codice fiscale Rapporto di parentela N. PRAT. CREMAZIONE Comune di morte Prov. Stato iniziale Luogo dove si trova la salma CHIUSURA ANTICIPATA Comune destinazione finale Prov. Stato finale DEFUNTO Cognome e Nome Sesso Cognome coniuge Codice

Dettagli

DISCIPLINARE PER IL RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI ALL AFFIDAMENTO E ALLA DISPERSIONE DELLE CENERI TITOLO I : AFFIDO PERSONALE DELLE CENERI

DISCIPLINARE PER IL RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI ALL AFFIDAMENTO E ALLA DISPERSIONE DELLE CENERI TITOLO I : AFFIDO PERSONALE DELLE CENERI DISCIPLINARE PER IL RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI ALL AFFIDAMENTO E ALLA DISPERSIONE DELLE CENERI TITOLO I : AFFIDO PERSONALE DELLE CENERI 1. Condizioni L autorizzazione all affidamento personale delle

Dettagli

COMUNE DI PALAZZUOLO SUL SENIO Provincia di FIRENZE

COMUNE DI PALAZZUOLO SUL SENIO Provincia di FIRENZE REGOLAMENTO RELATIVO A CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI (APPROVATO CON DELIBERA CONSILIARE N. 33 DEL 4 AGOSTO 2005) Art. 1 Oggetto

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI CARONNO PERTUSELLA E LE IMPRESE FUNEBRI PER L ASSUNZIONE DEI SERVIZI FUNERARI ISTITUZIONALI.

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI CARONNO PERTUSELLA E LE IMPRESE FUNEBRI PER L ASSUNZIONE DEI SERVIZI FUNERARI ISTITUZIONALI. Comune di Caronno Pertusella P.zza Aldo Moro n 1-21042 Caronno Pertusella (VA) CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI CARONNO PERTUSELLA E LE IMPRESE FUNEBRI PER L ASSUNZIONE DEI SERVIZI FUNERARI ISTITUZIONALI.

Dettagli

COMUNE DI TARZO (TV) Approvato con deliberazione consiliare n. /2013.

COMUNE DI TARZO (TV) Approvato con deliberazione consiliare n. /2013. All. A del. C.C. n. /2013 COMUNE DI TARZO (TV) REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DI DEFUNTI E/O RESTI MORTALI Approvato con deliberazione

Dettagli

i servizi cimiteriali i Servizi cimiteriali PoStuMi e le AutorizzAzioni

i servizi cimiteriali i Servizi cimiteriali PoStuMi e le AutorizzAzioni i servizi cimiteriali i Servizi cimiteriali PoStuMi e le AutorizzAzioni AGEC gestisce i servizi Cimiteriali dal 1999, impegnandosi a garantire un servizio di qualità, nel rispetto del decoro e della riservatezza.

Dettagli

l emendamento, l art.21 del Regolamento di Polizia mortuaria: il Comune fornisce gratuitamente la cassa di cui l art.20.1.1 e 1.5.1.

l emendamento, l art.21 del Regolamento di Polizia mortuaria: il Comune fornisce gratuitamente la cassa di cui l art.20.1.1 e 1.5.1. CONSIGLIO COMUNALE DEL 29.11.2012 Interventi dei Sigg. consiglieri Regolamento di polizia mortuaria. Modifiche ed integrazioni. Approvazione nuovo testo coordinato con le modifiche. Passiamo al sesto punto:

Dettagli

Comune di Castelnovo ne Monti

Comune di Castelnovo ne Monti Comune di Castelnovo ne Monti REGOLAMENTO IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE E CONSERVAZIONE DELLE CENERI (Delib. C.C. n. 91 del 30/11/2007) ART. 1 - AUTORIZZAZIONE ALLA CREMAZIONE DI CADAVERI, DI RESTI

Dettagli

REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA

REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA approvato con deliberazione del Commissario Straordinario n.24 del 15.05.2002 - OMISSIS - Il capo IV viene sostituito interamente dal seguente: Capo IV Trasporti funebri

Dettagli

COMUNE DI SPILIMBERGO (Provincia di Pordenone)

COMUNE DI SPILIMBERGO (Provincia di Pordenone) COMUNE DI SPILIMBERGO (Provincia di Pordenone) * * * * * REGOLAMENTO IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE E CONSERVAZIONE DELLE CENERI * * * * * ART. 1 AUTORIZZAZIONE ALLA CREMAZIONE DI CADAVERI, DI RESTI

Dettagli

COMUNE DI MANCIANO Provincia di Grosseto

COMUNE DI MANCIANO Provincia di Grosseto APPENDICE AL REGOLAMENTO PER L USO, L ACCESSO E LA VISITABILITÀ DEI CIMITERI COMUNALI ------------------------------- NORME RELATIVE ALL AFFIDAMENTO, ALLA CONSERVAZIONE ED ALLA DISPERSIONE DELLE CENERI

Dettagli

Un funerale all italiana curato dalla Seasons. Un servizio unico uguali.

Un funerale all italiana curato dalla Seasons. Un servizio unico uguali. Un funerale all italiana curato dalla Seasons. Un servizio unico uguali. I nostri organizzatori e direttori tecnici di funerali italiani sono fieri dell allestimento di funerali per famiglie cattoliche

Dettagli

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO?

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? La maggior parte di noi non si pone neppure la domanda. In Italia, quella di fare testamento è una pratica poco utilizzata. Spesso ci rifiutiamo per paura, per incertezza

Dettagli

Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia IX LEGISLATURA - ATTI CONSILIARI - PROGETTI DI LEGGE E RELAZIONI PROPOSTA DI LEGGE N. 240 Presentata dai Consiglieri Ciani, Ciriani, Di Natale,

Dettagli

Delega per assistenza sanitaria Nomina di un fiduciario per la salute nel New York State

Delega per assistenza sanitaria Nomina di un fiduciario per la salute nel New York State Delega per assistenza sanitaria Nomina di un fiduciario per la salute nel New York State La New York Health Care Proxy Law (Legge in materia di direttive di delega sanitaria) vi permette di nominare una

Dettagli

Parere n. 69/2010 Norme da applicare per la cremazione. Legge di riferimento: D.P.R. n. 285/1990

Parere n. 69/2010 Norme da applicare per la cremazione. Legge di riferimento: D.P.R. n. 285/1990 Parere n. 69/2010 Norme da applicare per la cremazione. Legge di riferimento: D.P.R. n. 285/1990 Il sindaco del Comune di (omissis) segnala che nell ente che rappresenta occorre procedere ad estumulare

Dettagli

Health Care Proxy (delega per assistenza sanitaria) Nomina del proprio fiduciario per la salute nel New York State

Health Care Proxy (delega per assistenza sanitaria) Nomina del proprio fiduciario per la salute nel New York State 1 Health Care Proxy (delega per assistenza sanitaria) Nomina del proprio fiduciario per la salute nel New York State La New York Health Care Proxy Law vi permette di nominare una persona di fiducia, ad

Dettagli

Estratto da: REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO MORTUARIO E DEI CIMITERI N. 264. CREMAZIONE Articolo 34 - Esercizio ed Autorizzazione

Estratto da: REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO MORTUARIO E DEI CIMITERI N. 264. CREMAZIONE Articolo 34 - Esercizio ed Autorizzazione Estratto da: REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO MORTUARIO E DEI CIMITERI N. 264 CREMAZIONE Articolo 34 - Esercizio ed Autorizzazione 1. Il servizio della cremazione è incombenza istituzionale che potrà essere

Dettagli

Cura della vista. Salute:

Cura della vista. Salute: 1 Salute: Cura della vista Un numero notevole di australiani in età più matura soffre di problemi visivi. Tuttavia, si può fare molto per migliorare la vista e limitare l impatto di questo tipo di disturbi

Dettagli

CITTÀ di GARDONE VAL TROMPIA (Provincia di Brescia) Cod. Fis. 00304530173 - Part. IVA 00553520982 SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA E AMMINISTRATIVI

CITTÀ di GARDONE VAL TROMPIA (Provincia di Brescia) Cod. Fis. 00304530173 - Part. IVA 00553520982 SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA E AMMINISTRATIVI 1 CITTÀ di GARDONE VAL TROMPIA (Provincia di Brescia) Cod. Fis. 00304530173 - Part. IVA 00553520982 SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA E AMMINISTRATIVI Via Mazzini 2 25063 Gardone V.T. tel. 0308911583 int. fax

Dettagli

Assistenza comunitaria e a domicilio:

Assistenza comunitaria e a domicilio: 1 Assistenza comunitaria e a domicilio: la sicurezza in casa La presente Informativa contiene alcune idee utili sulla sicurezza in casa, soprattutto se abitate da soli. Alcuni dei suggerimenti qui trattati

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CREMAZIONE, AFFIDAMENTO CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI

REGOLAMENTO PER LA CREMAZIONE, AFFIDAMENTO CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI REGOLAMENTO PER LA CREMAZIONE, AFFIDAMENTO CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI COMUNE DI CHIANCIANO TERME PROVINCIA DI SIENA APPROVAZIONE Delibera C.C. n. 32

Dettagli

C O M U N E D I A R C E N E Provincia di Bergamo CONVENZIONE

C O M U N E D I A R C E N E Provincia di Bergamo CONVENZIONE C O M U N E D I A R C E N E Provincia di Bergamo CONVENZIONE TRA IL COMUNE E L IMPRESA DI ONORANZE FUNEBRI PER PRESTAZIONI DI SERVIZI FUNEBRI ANNO 2012 Approvato con determinazione n. 427 del 20/12/2011

Dettagli

Quesiti frequenti sulle successioni

Quesiti frequenti sulle successioni Quesiti frequenti sulle successioni Le successioni ereditarie comportano questioni delicate e talvolta difficili da risolvere. Rivolgetevi ad un nostro sportello per ricevere informazioni dettagliate relative

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI

REGOLAMENTO COMUNALE CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI REGOLAMENTO COMUNALE CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI Art. 1 (Oggetto e finalità) 1. Il presente titolo disciplina la cremazione,

Dettagli

Allegato 2 Schema di regolamento comunale in materia di cremazione Art. 1 (Autorizzazione alla cremazione) 1. La cremazione di cadavere deve essere

Allegato 2 Schema di regolamento comunale in materia di cremazione Art. 1 (Autorizzazione alla cremazione) 1. La cremazione di cadavere deve essere Allegato 2 Schema di regolamento comunale in materia di cremazione Art. 1 (Autorizzazione alla cremazione) 1. La cremazione di cadavere deve essere autorizzata dal Comune (2) ove è avvenuto il decesso,

Dettagli

Guida ai Lasciti Testamentari. In questa guida trovi informazioni utili per redigere il testamento in piena libertà

Guida ai Lasciti Testamentari. In questa guida trovi informazioni utili per redigere il testamento in piena libertà Guida ai Lasciti Testamentari In questa guida trovi informazioni utili per redigere il testamento in piena libertà Glossario n Testamento Il testamento è un atto revocabile con il quale taluno dispone,

Dettagli

Il/ i sottoscritto/i... nato/i a.. (.) il e residente a..alla via..

Il/ i sottoscritto/i... nato/i a.. (.) il e residente a..alla via.. DICHIARAZIONE DEL CONIUGE O DEI CONGIUNTI SULLA VOLONTA DEL DE CUIUS AD ESSERE CREMATO RESA AI SENSI DELL ART.3 COMMA1 b) L. 130/2001 E ART. 12 LEGGE DELLA REGIONE PUGLIA 34/2008 E SS.MM.II. Il/ i sottoscritto/i...

Dettagli

proposta di legge n. 256

proposta di legge n. 256 REGIONE MARCHE 1 CONSIGLIO REGIONALE proposta di legge n. 256 a iniziativa dei Consiglieri Procaccini, Martoni presentata in data 16 settembre 2004 NORME IN MATERIA DI ATTIVITA E SERVIZI NECROSCOPICI FUNEBRI

Dettagli

AD ACCOGLIERE ASCOLTARE E DONARSI

AD ACCOGLIERE ASCOLTARE E DONARSI TUTTI POSSIAMO SPERIMENTARE LA CARITà IMPARANDO AD ACCOGLIERE ASCOLTARE E DONARSI Papa Francesco 28 aprile 2015 Scegli di fare un lascito. i tuoi beni continueranno a vivere nei gesti e nei sorrisi delle

Dettagli

Città di Tortona Provincia di Alessandria

Città di Tortona Provincia di Alessandria Città di Tortona Provincia di Alessandria REGOLAMENTO COMUNALE AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CIMITERO DEL COMUNE DI GRANCIA ==========================

REGOLAMENTO DEL CIMITERO DEL COMUNE DI GRANCIA ========================== REGOLAMENTO DEL CIMITERO DEL COMUNE DI GRANCIA ========================== INDICE 1. Amministrazione e sorveglianza 2. Suddivisione e utilizzazione dell area del cimitero 3. Disposizioni per il campo comune

Dettagli

Come Ottenere I Crediti Di Lavoro

Come Ottenere I Crediti Di Lavoro Come Ottenere I Crediti Di Lavoro 2013 Come Ottenere I Crediti Di Lavoro Per avere diritto ai sussidi Social Security occorre maturare crediti lavorativi Social Security svolgendo un attività lavorativa

Dettagli

CONVENZIONE ART. 1 OGGETTO DELLA FORNITURA

CONVENZIONE ART. 1 OGGETTO DELLA FORNITURA Allegato A alla delibera di G.C. n. 127 del 30.11.2009 IL SEGRETARIO COMUNALE Dott. Salvatore Velardi CONVENZIONE CONVENZIONE TRA IL COMUNE E LE IMPRESE ESERCENTI ATTIVITA FUNEBRI PER I SERVIZI DI CUI

Dettagli

Regolamento comunale dei cimiteri

Regolamento comunale dei cimiteri Regolamento comunale 1 TITOLO I AMMINISTRAZIONE Art. 1 Amministrazione I cimiteri di Aurigeno, Coglio, Giumaglio, Lodano, Maggia, Moghegno e Someo sono amministrati dal Municipio, riservate le competenze

Dettagli

Comune di RIPARBELLA Provincia di PISA

Comune di RIPARBELLA Provincia di PISA Comune di RIPARBELLA Provincia di PISA U.O. SERVIZI CIMITERIALI E POLIZIA MORTUARIA REGOLAMENTO PER LA CREMAZIONE, LA CONSERVAZIONE, L AFFIDAMENTO E LA DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI CITTA' di CANALE Provincia di CUNEO REGIONE PIEMONTE (Legge Regionale 31 ottobre 2007, n. 20) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI Approvato con

Dettagli

Sommario Preambolo. Preambolo. Il Consiglio regionale

Sommario Preambolo. Preambolo. Il Consiglio regionale Proposta di legge di modifica della legge regionale 31 maggio 2004, n. 29 (Affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti) Sommario Preambolo Art. 1 Sostituzione

Dettagli

Le prestazioni per gli iscritti alla gestione separata dei lavoratori parasubordinati

Le prestazioni per gli iscritti alla gestione separata dei lavoratori parasubordinati Le prestazioni per gli iscritti alla gestione separata dei lavoratori parasubordinati Pensione di vecchiaia Con almeno 57 anni, sia uomini che donne possono conseguire la pensione di vecchiaia. Si prescinde

Dettagli