Simulazione della rete Internet:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Simulazione della rete Internet:"

Transcript

1 Universita degli Studi di Salerno Facolta di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Esame di Sicurezza su Reti II Simulazione della rete Internet: NIC & WebMail Prof. Alfredo De Santis Anno Accademico Albano Pietro Castiglione Arcangelo Rossomando Enrico Tortora Francesco

2 INDICE 1 Informazioni Generali Nome del gruppo Denominazione Componenti Obiettivo Progetto Scheda Tecnica DNS (Domain Name System) Descrizione Manuale Implementazione Registrazione Domini Descrizione Manuale Implementazione Server Whois Descrizione Manuale Implementazione Fase di Setup Organizzazione Risorse Hardware Sistema Operativo e Software utilizzato i

3 ii INDICE Sistema Operativo: RedHat Enterprise Linux Software Utilizzati Software di Controllo Software Autoprodotto Fase di Tuning Servizi Richiesti Richieste Ricevute Bibliografia 33

4 ELENCO DELLE FIGURE 4.1 Homepage del portale di registrazione Pagina per la registrazione di un dominio Pagina per la registrazione di una hostname Pagina per la registrazione di una nuova casella Inserimento dei dati personali per la registrazione di una nuova casella Notica dell'avvenuta creazione dell'account Pagina principale della casella di un utente Funzionalita di Calendario File Store Foto gallery Blog Altre funzionalita disponibili iii

5 iv ELENCO DELLE FIGURE

6 CAPITOLO 1 Informazioni Generali 1.1 Nome del gruppo CorsoSR2 NIC Group 1.2 Denominazione NIC: Network Information Center 1.3 Componenti Albano Pietro Castiglione Arcangelo Rossomando Enrico Tortora Francesco Obiettivo Lo scopo del corso di Sicurezza su Reti II, nell'anno accademico 2006/2007, e stato quello di realizzare una Internet locale che simula tutte le componenti presenti nella Internet globale che quotidianamente utilizziamo. Obiettivo di questo gruppo e quello di fornire servizi di un Network Information Center: 1

7 2 Capitolo 1. Informazioni Generali - Name Authority (registrazione domini) - Root Name Server - Whois Server - WebMail 1.5 Progetto All'interno della simulazione di una Internet al gruppo NIC e stato assegnato il compito di: - Installare e congurare un sistema robusto, sicuro ed adabile - Installare e congurare un servizio di DNS - Progettare un portale per la gestione dell'utenza e dei servizi oerti - Implementare un servizio di recupero delle informazioni sui responsabili dei domini registrati presso il sistema da parte di terzi - Installare e congurare un servizio di WebMail su server sicuro (accesso pop e smtp su protocollo SSL)

8 CAPITOLO 2 Scheda Tecnica In questa sezione, verranno fornite: - Una descrizione dettagliata dei servizi oerti dal gruppo NIC e le modalita in cui sono erogati - Una guida su come l'utente deve usare i servizi - Le procedure e i tempi mediante i quali vengono evase le richieste degli utenti. 2.1 DNS (Domain Name System) Descrizione Il DNS (Domain Name System) e un servizio realizzato attraverso un database distribuito, viene usato per convertire i nomi delle macchine negli indirizzi IP che queste macchine hanno sulla rete. In pratica crea una corrispondenza tra i nomi e gli indirizzi, inoltre fornisce anche funzioni piu avanzate. Una corrispondenza e un'associazione tra due cose, tra il nome di una macchina, come e l'indirizzo IP della stessa macchina Il DNS e in grado anche di mappare nell'altro senso, da indirizzo IP a nome della macchina; questa operazione e chiamata mappatura inversa (\reverse mapping"). 3

9 4 Capitolo 2. Scheda Tecnica Il DNS e organizzato in modo gerarchico seguendo una struttura ad albero. La radice e indicata dal simbolo \." ed e nota come \root". Al di sotto della root vi e un gran numero di Top Level Domains (TLD), tra cui COM, ORG, NET e molti altri ancora. Allo stesso modo di un albero di ricerca, esso ha una radice sotto cui sono radicati vari sottoalberi. Quando comincia la ricerca di una macchina, l'interrogazione procede ricorsivamente nella gerarchia. Se si vuole cercare l'indirizzo numerico di udsab.dia.unisa.it. il name server iniziera la ricerca. Innanzitutto il name server eettuera la ricerca nella propria cache. Se conosce la risposta, perche l'ha memorizzata precedentemente, rispondera correttamente senza coinvolgere altre entita. Se non la conosce cerchera nella sua cache qualche informazione che corrisponda, anche solo in parte,alla richiesta e ne fara uso. Nel caso peggiore non ci sara nessuna informazione nella cache che corrisponda alla richiesta che e stata fatta, ma ci sara il \." (root) alla ne del nome, quindi bisognera interrogare i root nameserver. Il nameserver eliminera le parti piu a sinistra del nome una alla volta, controllando se ha informazioni su dia.unisa.it., poi su unisa.it., inne su it.; qualora non avesse alcuna informazione dovra obbligatoriamente conoscere qualcosa a proposito di. (root). A questo punto il name server andra ad interrogare uno dei root name server riguardo udsab.dia.unisa.it. Il root name server non conoscera direttamente la risposta ma fornira al nostro name server un riferimento e gli dira dove dovra andare a cercare per poter eettuare la risoluzione del nome. Attraverso questi riferimenti il nostro name sever sara guidato verso un name server che conosce la risposta. Per quanto riguarda la simulazione, il gruppo NIC fornira il servizio di risoluzione dei nomi utilizzando il nameserver BIND. Si e scelto questo software perche dalle ricerche eettuate risulta essere il piu popolare nameserver in circolazione ed e il piu usato delle macchine nameserver presenti su Internet Manuale Un utente che vuole utilizzare il name server in esecuzione sulla macchina del gruppo NIC dovra congurare opportunamente la propria connessione di rete. Questa congurazione varia in base al sistema operativo utilizzato. Sotto riportiamo le congurazioni tipiche per i sistemi operativi Linux e Windows. Su una con Linux, per scegliere come nameserver la macchina del gruppo NIC, bisognera modicare il le di congurazione /etc/resolv.conf. Dopo aver aperto il le, bisogna inserire quanto riportato sotto :

10 2.2. REGISTRAZIONE DOMINI 5 nameserver [indirizzo IP della macchina del gruppo NIC] Dopo che e stata esaguita la modica bisogna salvare e chiudere il le. Per eettuare la stessa congurazione sotto Windows bisogna seguire le seguenti istruzioni: 1 Selezionare dal menu Avvio Impostazioni - Pannello di controllo - Connessioni di rete 2 Selezionare la connessione che si vuole usare e dal menu contestuale selezionare la voce Proprieta 3 Si aprira una nestra dove bisognera selezionare da una lista l'elemento Protocollo TCP/IP 4 Premere il pulsante Proprieta 5 Si aprira un'altra nestra in cui, nella voce Server DNS predenito, bisognera inserire l'indirizzo IP della macchina NIC; 6 Salvare e chiudere le impostazioni Implementazione Il server DNS sulla macchina del gruppo NIC si avviera automaticamente all'avvio di sistema. Dopo l'avvio, il server sara pronto a servire tutte le richieste di risoluzione di nomi o di indirizzi IP, alle quali rispondera opportunamente in maniera immediata. 2.2 Registrazione Domini Descrizione Uno dei principali compiti del NIC e quello di autorita per la registrazione dei domini. Questo compito e stato messo in atto attraverso: - La realizzazione di un sito web per permettere all'utenza di sottomettere le richieste di registrazione di un dominio - La validazione delle varie richieste di registrazione di hostname e domini, a carico dell'amministratore

11 6 Capitolo 2. Scheda Tecnica - La notica di avvisi tramite riguardo la registrazione e la revoca degli account utente e dei domini - L'adozione di politiche speciche di gestione delle registrazioni Il sito web, raggiungibile all'url register.corsosr2.it, fornisce all'utente che intende registrare un dominio la possibilita di eettuare le convenzionali operazioni di richiesta che precedono la registrazione stessa. - Registrazione di un account utente, viene sottomessa una richiesta di attivazione all'amministratore del sito. Questa procedura e necessaria per l'attivazione dell'account, un utente infatti non puo sottomettere richieste di registrazioni di domini, nche l'amministratore del sito non ne attiva l'account. Questa sequenza di operazioni e necessaria per prevenire attacchi di tipo DOS al sito e per fornire meccanismi di verica. La registrazione di un dominio richiede da parte dell'amministratore l'aggiornamento dei le di congurazione : - del server DNS. Soprattutto, nel le della rispettiva zona, a cui appartiene il dominio da registrare, dovranno essere aggiunti dei record contenenti l'associazione tra indirizzo IP e nome del dominio oltre ad eventuali alias - del server Whois. In particolare, nel le di congurazione swhoisd.conf, dovranno essere inseriti un record con le informazioni su ogni entita che registra un dominio, un record con le informazioni per ogni dominio registrato ed un record con le informazioni dell'host al dominio Manuale Il sito web del gruppo NIC e raggiungibile all'indirizzo web Per connettersi al sito e possibile utilizzare anche una connessione sicura utilizzando la seguente URL https://register.corsosr2.it. In questo caso pero, l'utente deve vericare ed accettare il certicato rmato dal gruppo CA che identica il NIC.

12 2.2. REGISTRAZIONE DOMINI Implementazione Il portale e accessibile soltanto quando la macchina del NIC e accesa, poiche il web server su cui e presente il portale e stato congurato in modo che si avvii subito dopo il bootstrap del sistema. Per registrare un dominio o una hostname un utente deve compilare un'apposita form in cui dovranno essere inseriti dei dati. Questi dati verranno inviati, tramite , all'amministratore del portale che, qualora li ritenga corretti: - Modichera l'opportuno le di zona del nameserver BIND ed aggiungera delle linee di testo nel seguente formato: ; associazione tra dominio ed indirizzo IP <dominio> IN A <indirizzoip> ; creazione di un alias per dominio <www.dominio> IN CNAME <dominio> - Modichera il le di congurazione swhoisd.conf del server whois ed aggiungera manualmente un record con le informazioni del dominio e, nel caso in cui non siano gia presenti, un record con le informazioni del responsabile e dell'host, come viene mostrato nell'esempio che segue: NIC-DOM dr {!name Nic, Incorporated!domain nic.org ns ns.nic.org nsip country IT contact NicTeam admin NicTeam tech NicTeam created Mon May 15 03:42:12 PDT 2006 updated Mon May 15 03:42:12 PDT 2006 } # # # # # # # # # # # # HOST RECORDS (hr) # # # # # # # # # # # #

13 8 Capitolo 2. Scheda Tecnica NIC-HOST hr {!fqdn ns.nic.org ip arch Pentium 4 os Linux Slackware 10.2 cname www admin NicTeam created Mon May 15 03:42:12 PDT 2006 updated Mon May 15 03:42:12 PDT 2006 } # # # # # # # # # # # #PERSON RECORDS (pr)# # # # # # # # # # # # NicTeam pr {!name Nic address 6083 Foobar Ave., San Diego, CA country IT phone fax created Mon May 15 03:42:12 PDT 2006 updated Mon May 15 03:42:12 PDT 2006 } 2.3 Server Whois Descrizione E' un'applicazione server per il recupero di informazioni relative ai responsabili dei domini registrati su un determinato sistema. Il software installato sulla macchina NIC per permettere l'erogazione di tale servizio e swhoisd Manuale Le modalita di utilizzo del servizio da parte di un utente varia a secondo del sistema operativo in uso. Per cio che riguarda gli utenti Linux, il recupero delle informazioni avviene lanciando da shell il comando whois nel seguente

14 2.3. SERVER WHOIS 9 modo: whois -h <indirizzo IP o dominio del server> <dominio> Implementazione Il server Whois sulla macchina del gruppo NIC viene avviato automaticamente al boot di sistema. Dopo l'avvio, il demone swhoisd si mettera in ascolto di tutte le richieste, alle quali rispondera in modo opportuno e tempestivo.

15 10 Capitolo 2. Scheda Tecnica

16 CAPITOLO 3 Fase di Setup In questa sezione del documento verra analizzata la fase di setup. In particolare, verranno discussi in dettaglio: - La suddivisione dei compiti all'interno del gruppo - L'hardware a disposizione del gruppo - Il Sistema operativo e il software utilizzato per lo svolgimento delle attivita, per l'implementazione dei servizi - La documentazione del software utilizzato, descrizione delle procedure di istallazione di tutti i software specici per la missione del gruppo - Le procedure di istallazione del software - Gli eventuali problemi riscontrati durante la fase e le relative soluzioni adottate 3.1 Organizzazione Albano Pietro : Gestione Webmail Castiglione Arcangelo : Gestione servizi DNS Rossomando Enrico : Realizzazione sistema per la registrazione di domini ed hostname 11

17 12 Capitolo 3. Fase di Setup Tortora Francesco : Gestione servizio Whois ed amministrazione 3.2 Risorse Hardware La macchina per la simulazione, a disposizione del gruppo, ha le seguenti caratteristiche: - Processore : Intel(R) Pentium(R) 4 CPU 1.80GHz - Memoria RAM : 640 MB - HD: 40 GB 3.3 Sistema Operativo e Software utilizzato In questa sottosezione, verranno descritti il sistema operativo e gli strumenti software utilizzati dal NIC. Particolare rilevanza verra data ai dettagli di installazione e congurazione del software Sistema Operativo: RedHat Enterprise Linux 5 RedHat e la distribuzione piu conosciuta ed usata nel mondo. RedHat Enterprise Linux 5 ore una infrastruttura stabile basata nel kernel linux 2.6. Essa inoltre ore elevati standard di sicurezza, con il sistema Security- Enhanced Linux (SELinux) elaborato in collaborazione con la National Security Agency. Garantisce una gestione ottimale dei le system, garantendo la scalabilita e prestazioni dei sottosistemi di conservazione dei dati ottimali: un aggiornamento completo dell'lvm (LVM 2) e poi in grado di creare istantanee di lettura/scrittura, e aggiornamenti di metadata di transazione, insieme con una nuova GUI di gestione Software Utilizzati BIND (Berkeley Internet Name Domain) Il gruppo NIC ha scelto di erogare il servizio di risoluzione dei nomi utilizzando il nameserver BIND. La scelta e ricaduta su questo software perche dalle ricerche eettuate risulta essere il piu popolare in circolazione, nel suo campo, ed e usato nella stragrande maggioranza delle macchine nameserver

18 3.3. SISTEMA OPERATIVO E SOFTWARE UTILIZZATO 13 che ci sono su Internet. La versione piu recente (9.3.3) del software era inclusa nella distribuzione del sistema operativo installato. Dopo l'installazione, il passo successivo ha previsto la congurazione dei domini di primo livello che il NIC ha intenzione di fornire (.it,.com,.net,.org). Per ogni dominio di primo livello (o zone) e stato inserito un record nel le di congurazione /etc/named.conf del tipo: options{ directory "/var/named"; dump-file "/var/named/data/cache_dump.db"; statistics-file "/var/named/data/named_stats.txt"; version "strafottetevi"; };... zone "informatica-granata.it." IN { type master; file "informatica-granata.it.db"; }; zone "ufficialepagatore.com." IN { type master; file "ufficialepagatore.zone"; };... zone "corsosr2.it" IN { type master; file "corsosr2.zone"; allow-update { none; }; }; Il passo successivo e stato quello i registrare un dominio per la macchina del NIC. In questo caso si e scelto di registrare il dominio corsosr2.it con i relativi alias (www, webmail, smtp,pop3 ). La registrazione, in questo

19 14 Capitolo 3. Fase di Setup caso, e avvenuto nel le di zona, /var/named/corsosr2.zone, inserendo la seguenti linee di testo: $TTL IN SOA ns admin ( ;Serial 3600 ;Refresh 900 ;Retry ;Expire 3600 ) ;Minimum IN NS IN A host1 IN A host2 IN A host3 IN A host4 IN A webmail pop3 smtp www register IN Swhois Per l'erogazione del servizio di whois, si e scelto di utilizzare Swhois Dopo aver installato il software compilando i sorgenti e stato necessario congurare il le swhoisd.conf, per inserire le informazioni sul NIC, sul suo dominio e sulla sua macchina; inotre e stato necessario modicare il le /etc/xinetd.conf per attivare il daemon. Le informazioni che saranno inviate ad ogni richiesta sono contenute in un le gestito dal demone swhoisd.conf, o meglio, il demone puo solo leggere le informazioni presenti in esso. Il le non e altro che una sorta di databa-

20 3.3. SISTEMA OPERATIVO E SOFTWARE UTILIZZATO 15 se. In esso sono presenti tre tipi di record, ognuno dei quali contiene piu informazioni. Questi sono: - Record degli Hosts - Record dei Domini - Record delle Persone Ognuno di questi record contiene piu campi che sono informazioni relative al tipo di entita che identicano. In una ricerca possono essere restituiti piu record appartenenti ad entita diverse. Questo dipende dal fatto che ad un dominio appartengono informazioni relative al dominio stesso e ai responsabili. In pratica il le puo essere visto come tre tabelle, una per ogni tipo di record. Le chiavi di ricerca sono indicate con un punto esclamativo (! ) antecedente al campo, questo indica al demone che quando viene eettuata una ricerca puo controllare quel campo. Inoltre per ogni campo contrassegnato dal punto esclamativo del record viene eettuata una ricerca sugli altri record che hanno lo stesso valore nei loro campi resi visibili all'esterno. Surg 3.8i Suite di software con server mail integrato, mette insieme funzioni avanzate, alte prestazioni e facilita d'uso. Esistono versioni per numerosi sistemi operativi, tra i quali Windows, UNIX ( Linux, Solaris etc.), Mac OSX, Free- BSD. Ore funzionalita avanzate tra le quali Antispam Server, Antivirus Server, Webmail Server, Groupware Server, Blog Server Software di Controllo Al giorno d'oggi non si e mai troppo sicuri quando si e sulla rete internet. I potenziali pericoli per una macchina posta su una rete con altre macchine sono numerosissimi Virus, spyware, rootkit, exploits, solo per citare quelli piu pericolosi e noti. Ed e proprio a causa di cio che come amministratore linux e importante conoscere ed utilizzare alcuni dei tool disponibili per la sicurezza sotto linux. Snort Snort e una delle armi migliori che un amministratore di rete a disposizione nella lotta contro le intrusioni. Snort viene principalmente usato in 3 modi

21 16 Capitolo 3. Fase di Setup diversi: come packet snier, come packet logger o come un completo intrusion detection system (IDS). Dal sito web di snort: \ Snort e un network intrusion detection system Open Source, capae di elaborare in tempo reale analisi di traco nella rete e packet logging su IP networks. Puo eettuare analisi di protocollo, soddisfare searching/matching e puo essere usato per determinare diverse varieta di attacchi e sondaggi, come ad esempio buer overow, stealth port scans, CGI attacks, SMB probes, OS ngerprinting attempts, e molto altro". Nessus Nessus e uno scanner per vulnerabilita che analizza le macchine presenti su una rete utilizzando un'aggiornatissimo database di vulnerabilita, notica le eventuali vulnerabilita riscontrare e fornisce dettagliate analisi su come riparare le eventuali vulnerabilita. Dal sito Nessus: \ Nessus e lo scanner per vulnerabilita piu famoso al mondo, usato da piu di organizzazioni internazionali. Molte delle piu grandi aziende mondiali stanno realizzando un risparmio signicativo dei costi utilizzando nessus per l'audit di applicazioni e dispositivi buisness-critical". Chkrootkit 0.47 Chrootkit e uno strumento progettato per cercare localmente traccie di rootkit su macchine linux. I \Root kits" sono le che vengono nascosti su una determinata macchina e permettono a chi ha attaccato la macchina di accedere a quest'ultima in futuro. Rkhunter Rootkit Hunter e un ottimo strumento per analizzare e monitorare la sicurezza del nostro sistema. Come chrootkit anche questo strumento analizza il nostro sistema per scovare eventuali rootkit nascosti, cos come altri strumenti potenzialmente dannosi. Tripwire Tripwire e uno strumento per controllare la sicurezza e l'integrita dei dati, e utile per monitorare tutti i le presenti all'interno del nostro sistema segnalando tutte le eventuali manomissioni ad essi. Fondamentalmente Tripwire ha l'abilita di segnalarci se un le del nostro sistema viene modicato.

22 3.3. SISTEMA OPERATIVO E SOFTWARE UTILIZZATO 17 Nmap Security Scanner Nmap, che e l'acronimo di \network mapper" e un'utility che ci permette di esplorare e testare una rete. Dal sito di nmap: \Nmap usa dei semplici pacchetti IP per determinare quali host sono disponibili nel network analizzato, che servizi (nome dell' applicazione e versione) questi host mettono a disposizione, che sistema operativo sta girando (e che versione), che tipo di packet lters/rewalls sono in uso e dozzine di altre caratteristiche" Software Autoprodotto Script PHP per la gestione delle registrazioni.

23 18 Capitolo 3. Fase di Setup

24 CAPITOLO 4 Fase di Tuning In questa sezione verranno descritte le attivita svolte dal gruppo durante la fase di tuning. Fanno parte di questa fase tutte quelle attivita necessarie per l'avvio dei servizi oerti dai gruppi. In particolare verranno discussi: - Servizi richiesti dal NIC agli altri gruppi per attuare la propria missione - Richieste eettuate agli altri gruppi Servizi Richiesti - Name Authority (registrazione domini) - Root Name Server - Whois Server - WebMail Richieste Ricevute Sono stati registrati su richiesta dei singoli gruppi gli utenti ed i relativi domini con gli IP assegnati alle rispettive macchine. In questo modo, impostando la macchina NIC come nameserver della rete e possibile accedere ai servizi dei singoli gruppi inserendo il nome del dominio, invece dell'indirizzo IP della macchina. Attraverso il portale il Gruppo NIC ha potuto lavorare in maniera completamente asincrona rispetto agli altri gruppi, 19

25 20 Capitolo 4. Fase di Tuning infatti, monitorando periodicamente il portale sono state intercettate le richieste di domini che sono stati progressivamente attivati, evitando problemi nell'organizzazione delle sedute di simulazione. Registrazione Host e Dominio Figura 4.1: Homepage del portale di registrazione Questa mostrata in Figura 4.1 e la pagina che visualizzera un utente non appena si colleghera a register.corsosr2.it. A questo punto l'utente potra scegliere se compilare ed inoltrare la richiesta per la registrazione di un nuovo dominio oppure di una nuova hostname per un dominio gia esistente. Questa mostrata in Figura 4.2 e la pagina per la richiesta di registrazione di un nuovo dominio. Non appena l'utente avra compilato la relativa form di

26 21 Figura 4.2: Pagina per la registrazione di un dominio registrazione (tutti i campi della form sono obbligatori) potra sottomettere la richiesta di registrazione. Questa mostrata in Figura 4.3 e la pagina per la richiesta di registrazione di una nuova hostname. Non appena l'utente avra compilato la relativa form di registrazione (tutti i campi della form sono obbligatori) potra sottomettere la richiesta di registrazione.

27 22 Capitolo 4. Fase di Tuning Figura 4.3: Pagina per la registrazione di una hostname Registrazione casella Questa mostrata in Figura 4.4 e la pagina per la registrazione di una nuova casella . In questa pagina l'utente che vuole registrarsi dovra inserire il proprio nome e cognome e l'username che vorra utilizzare. Quando premera il pulsante \Check" il sistema controllera se l'username inserita non e gia stata utilizzata, qualora sia gia utilizzata il sistema mostrera una pagina con una lista di username \simili" a quello scelto in precedenza altrimenti consentira all'utente di procedere con la procedura di registrazione come mostrato in Figura 4.5 ed in Figura 4.6. Dopo che l'account e stato creato sara necessaria la sua verica ed attivazione da parte dell'amministratore della webmail.

28 23 Figura 4.4: Pagina per la registrazione di una nuova casella Si e scelto di utilizzare questa politica per evitare la creazione indiscriminata di caselle che potrebbero causare un sovraccarico del sistema. Dopo che gli e stato attivato il relativo account un utente puo accedere alla propria casella di posta, quanto mostrato in Figura 4.7 e quello che vedra l'utente dopo aver eettuato l'accesso. Oltre alle convenzionali funzionalita oerte da una webmail il nostro sistema ore anche funzionalita piu avanzate come ad esempio un \Calendario" come mostrato in Figura 4.8. Il nostro sistema inoltre ore all'utente la possibilita di crearsi un proprio \Filestore" ed una propria \Fotogallery" come mostrato in Figura 4.9 ed in Figura Un lestore e una sorta di hard disk online in cui ogni utente potra inserire dei le. Bisogna pero notare che la quantita totale di spazio utilizzabile da

29 24 Capitolo 4. Fase di Tuning Figura 4.5: Inserimento dei dati personali per la registrazione di una nuova casella ciascun utente e di 20 MB che poi equivale allo spazio massimo concesso a ciascuna casella . Viene anche fornita ad ogni utente la possibilita di crearsi un proprio blog raggiunbile presso al seguente indirizzo : come mostrato in Figura 4.11 Inne ogni utente ha la possibilita di attivare e congurare tutta una serie di funzionalita molto avanzate, tra le quali Antivirus, Antispam, Rubrica come mostrato in Figura 4.12.

30 Figura 4.6: Notica dell'avvenuta creazione dell'account 25

31 26 Capitolo 4. Fase di Tuning Figura 4.7: Pagina principale della casella di un utente

32 Figura 4.8: Funzionalita di Calendario 27

33 28 Capitolo 4. Fase di Tuning Figura 4.9: File Store

34 Figura 4.10: Foto gallery 29

35 30 Capitolo 4. Fase di Tuning Figura 4.11: Blog

36 Figura 4.12: Altre funzionalita disponibili 31

37 32 Capitolo 4. Fase di Tuning

38 BIBLIOGRAFIA [1] BIND 9 Administrator Reference Manual, [2] Come creare un server DNS con BIND 9, [3] Conguring DNS on Linux, [4] DNS Quick Setup Instructions, [5] Surg Help Index, [6] Red Hat Enterprise Linux Documentation, [7] Snort Users Manual, [8] Nessus Documentation, [9] Nmap Reference Guide (Man Page), [10] PHP Manual, 33

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux DNS (Domain Name System) Gruppo Linux Luca Sozio Matteo Giordano Vincenzo Sgaramella Enrico Palmerini DNS (Domain Name System) Ci sono due modi per identificare un host nella rete: - Attraverso un hostname

Dettagli

Corso di recupero di sistemi Lezione 8

Corso di recupero di sistemi Lezione 8 Corso di recupero di sistemi Lezione 8 a.s. 2011/2012 - Prof. Fabio Ciao 24 aprile 2012 Reti TCP/IP Una rete TCP/IP è una rete locale o geografica che utilizza protocolli TCP/IP con i primi 2 livelli una

Dettagli

Lezione 11 Livello Applicativo bind (DNS)

Lezione 11 Livello Applicativo bind (DNS) Lezione 11 Livello Applicativo bind (DNS) Università degli Studi di Milano Insegnamento di Terminologia - 1 ISO/OSI (Open System Interconnection) Standard de iure che organizza l'architettura di una rete

Dettagli

SISTEMA DEI NOMI DI DOMINIO (DNS) Funzionamento del DNS. Soluzione centralizzata

SISTEMA DEI NOMI DI DOMINIO (DNS) Funzionamento del DNS. Soluzione centralizzata SISTEMA DEI NOMI DI DOMINIO (DNS) Ad ogni calcolatore collegato a Internet (host) è associato un indirizzo IP Utilizzo di nomi simbolici da parte degli utenti Necessità di una traduzione dei nomi simbolici

Dettagli

SISTEMA DEI NOMI DI DOMINIO (DNS)

SISTEMA DEI NOMI DI DOMINIO (DNS) SISTEMA DEI NOMI DI DOMINIO (DNS) Ad ogni calcolatore collegato a Internet (host) è associato un indirizzo IP Utilizzo di nomi simbolici da parte degli utenti Necessità di una traduzione dei nomi simbolici

Dettagli

Realizzazione di un servizio DNS su piattaforma Linux e Solaris con ISC BIND. 192.168.2.12 master12 192.168.2.0/24 192.168.1.0/24

Realizzazione di un servizio DNS su piattaforma Linux e Solaris con ISC BIND. 192.168.2.12 master12 192.168.2.0/24 192.168.1.0/24 Servizi DNS Esercitazione Realizzazione di un servizio DNS su piattaforma Linux e Solaris con ISC BIND. Informazioni preliminari File di configurazione: {chroot}/etc/named.conf File eseguibili: named Utente

Dettagli

Domain Name System: DNS

Domain Name System: DNS Domain Name System: DNS Nomi simbolici Gerarchia dei nomi Gerarchia dei DNS Risoluzione dei nomi Caching e abbreviazioni Descrittori di risorsa Nomi simbolici Tutte le applicazioni Internet usano indirizzi

Dettagli

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Esperti nella gestione dei sistemi informativi e tecnologie informatiche Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Docente: Email: Sito: Eduard Roccatello eduard@roccatello.it http://www.roccatello.it/teaching/gsi/

Dettagli

Istruzioni per il server

Istruzioni per il server Istruzioni per il server Alessandro Bugatti (alessandro.bugatti@istruzione.it) 9 dicembre 2007 Introduzione Questa breve dispensa riassume brevemente le procedure per connettersi al server che ci permetterà

Dettagli

Laboratorio di Reti Esercitazione N 2-DNS Gruppo 9. Laboratorio di Reti Relazione N 2. Mattia Vettorato Alberto Mesin

Laboratorio di Reti Esercitazione N 2-DNS Gruppo 9. Laboratorio di Reti Relazione N 2. Mattia Vettorato Alberto Mesin Laboratorio di Reti Relazione N 2 Gruppo N 9 Mattia Vettorato Alberto Mesin Scopo dell'esercitazione Configurare un Name Server per un dominio, in particolare il nostro dominio sarà gruppo9.labreti.it.

Dettagli

20. DNS: Il Domain Name System

20. DNS: Il Domain Name System 20. DNS: Il Domain Name System 20.1 Introduzione È un database distribuito usato dalle applicazioni TCP/IP che: Mappa hostname su IP address Mappa IP address su hostname Fornisce informazione di routing

Dettagli

OCCHIO AL DOWNLOAD E UPLOAD!!!

OCCHIO AL DOWNLOAD E UPLOAD!!! OCCHIO AL DOWNLOAD E UPLOAD!!! DIRITTI DI PROPRIETA INDUSTRIALE TUTELANO ANCHE TE!!! Lezione n 8 RETE INTERNET DOMAIN NAME -Nativi digitali e Internet- Prof.ssa Cristina Daperno Prof. Aldo Ribero Prof.

Dettagli

Introduzione ad Active Directory. Orazio Battaglia

Introduzione ad Active Directory. Orazio Battaglia Introduzione ad Active Directory Orazio Battaglia Introduzione al DNS Il DNS (Domain Name System) è un sistema utilizzato per la risoluzione dei nomi dei nodi della rete (host) in indirizzi IP e viceversa.

Dettagli

Application layer. Protocolli a livello applicativo. Identificatori in Internet. Protocolli a livello applicativo, esempi. Francesco Dalla Libera

Application layer. Protocolli a livello applicativo. Identificatori in Internet. Protocolli a livello applicativo, esempi. Francesco Dalla Libera Protocolli a livello applicativo Application layer Francesco Dalla Libera! In questo livello si trovano diverse tipologie di oggetti: " protocolli di supporto a tutte le applicazioni: # DNS (Domain Name

Dettagli

Domain Name System (DNS)

Domain Name System (DNS) Prof. Roberto De Prisco Domain Name System (DNS) Riferimento: Comer, Cap. 24 Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica Indirizzi IP e nomi 2 Indirizzo IP identifica un host su Internet

Dettagli

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server 1 Prerequisiti Pagine statiche e dinamiche Pagine HTML Server e client Cenni ai database e all SQL 2 1 Introduzione In questa Unità si illustra il concetto

Dettagli

Parte II: Reti di calcolatori Lezione 10

Parte II: Reti di calcolatori Lezione 10 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15 Parte II: Reti di calcolatori Lezione 10 Giovedì 9-04-2015 1 Database distribuiti e gerarchici

Dettagli

ARP (Address Resolution Protocol)

ARP (Address Resolution Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) Il routing Indirizzo IP della stazione mittente conosce: - il proprio indirizzo (IP e MAC) - la netmask (cioè la subnet) - l indirizzo IP del default gateway, il router

Dettagli

Domini Virtual Server

Domini Virtual Server Domini Virtual Server Pannello di controllo Manuale Utente Pannello di controllo domini e virtual server - Manuale utente ver. 2.0 Pag. 1 di 18 Sommario INFORMAZIONI GENERALI... 3 Virtual Server... 3 ACCESSO

Dettagli

Introduzione al Dns. Loredana Pillitteri. Semplificazione della gestione e delega amministrativa Pisa - CNR - ISTI dicembre 2003

Introduzione al Dns. Loredana Pillitteri. Semplificazione della gestione e delega amministrativa Pisa - CNR - ISTI dicembre 2003 Introduzione al Dns Semplificazione della gestione e delega amministrativa Pisa - CNR - ISTI dicembre 2003 Cos è il DNS Lo spazio dei nomi ed indirizzi IP Tipi record migrazione nuovo dominio ISTI migrazione

Dettagli

CORSO WEB SERVER, DBMS E SERVER FTP

CORSO WEB SERVER, DBMS E SERVER FTP CORSO WEB SERVER, DBMS E SERVER FTP DISPENSA LEZIONE 1 Autore D. Mondello Transazione di dati in una richiesta di sito web Quando viene effettuata la richiesta di un sito Internet su un browser, tramite

Dettagli

Livello di applicazione. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Livello di applicazione DNS A.A.

Livello di applicazione. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Livello di applicazione DNS A.A. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Reti di Calcolatori Livello di applicazione DNS A.A. 2013/2014 1 Livello di applicazione Web e HTTP FTP Posta elettronica SMTP, POP3, IMAP DNS Applicazioni P2P

Dettagli

Versione 2.0.0. Manuale Enginecube. 29 gennaio 2009

Versione 2.0.0. Manuale Enginecube. 29 gennaio 2009 Versione 2.0.0 Manuale Enginecube 29 gennaio 2009 2 Indice 1 Presentazione 5 Caratteristiche generali................. 5 2 Installazione 8 Requisiti........................ 8 Hardware.......................

Dettagli

Area Clienti Tiscali Hosting e Domini

Area Clienti Tiscali Hosting e Domini Area Clienti Tiscali Hosting e Domini Manuale Utente Area Clienti Tiscali Hosting e Domini - Manuale utente Pag. 1 di 20 Sommario INFORMAZIONI GENERALI... 3 ACCESSO ALL AREA CLIENTI TISCALI HOSTING E DOMINI...

Dettagli

Indice. Indice V. Introduzione... XI

Indice. Indice V. Introduzione... XI V Introduzione........................................................ XI PARTE I Installazione di Linux come Server.............................. 1 1 Riepilogo tecnico delle distribuzioni Linux e di Windows

Dettagli

RETI E SISTEMI INFORMATIVI Domain Name System. Prof. Andrea Borghesan

RETI E SISTEMI INFORMATIVI Domain Name System. Prof. Andrea Borghesan RETI E SISTEMI INFORMATIVI Domain Name System Prof. Andrea Borghesan http://venus.unive.it/borg borg@unive.it Ricevimento: mercoledì, 10.00-11.00. Studio 34, primo piano. Dip. Statistica 1 Modalità esame:

Dettagli

PROF. Filippo CAPUANI DNS

PROF. Filippo CAPUANI DNS PROF. Filippo CAPUANI DNS Sommario Introduzione al DNS La terminologia del DNS Nomi DNS in un dominio Windows 2000 Installiamo un server DNS nella rete Configuriamo il servizio DNS Zone e file DNS DNS

Dettagli

Il DNS e la gestione degli indirizzi IP. Appunti a cura del prof. ing. Mario Catalano

Il DNS e la gestione degli indirizzi IP. Appunti a cura del prof. ing. Mario Catalano Il DNS e la gestione degli indirizzi IP Appunti a cura del prof. ing. Mario Catalano Indirizzi fisici e indirizzi astratti Ogni macchina all interno di una rete è identificata da un indirizzo hardware

Dettagli

Il Livello delle Applicazioni

Il Livello delle Applicazioni Il Livello delle Applicazioni Il livello Applicazione Nello stack protocollare TCP/IP il livello Applicazione corrisponde agli ultimi tre livelli dello stack OSI. Il livello Applicazione supporta le applicazioni

Dettagli

Corso per Tutor C2 CEFRIEL Politecnico di Milano Relazione sull attività del 5 maggio 2003

Corso per Tutor C2 CEFRIEL Politecnico di Milano Relazione sull attività del 5 maggio 2003 Argomenti sviluppati: - Il protocollo DHCP e le sue applicazioni: - Configurazione e gestione del pool di indirizzi in Linux - Configurazione indirizzi statici in Linux - Il protocollo DNS e le sue implementazioni

Dettagli

MANUALE UTENTE Configurazione dei servizi web di III livello

MANUALE UTENTE Configurazione dei servizi web di III livello MANUALE UTENTE Configurazione dei servizi web di III livello Indice 1 REGISTRAZIONE ALLA PIATTAFORMA SHARED HOSTING...3 2 PANNELLO DI CONTROLLO...4 3 GESTIONE DNS...13 3.1 Il file di zona...13 3.2 Pannello

Dettagli

AdRem Free itools 2006. - L importanza degli strumenti di diagnostica -

AdRem Free itools 2006. - L importanza degli strumenti di diagnostica - AdRem Free itools 2006 - L importanza degli strumenti di diagnostica - Introduzione La capacità di configurare, gestire e risolvere i problemi relativi alle reti TCP/IP è parte fondamentale dell attività

Dettagli

Sistemi e Servizi di TLC. Lezione N. 6. Il servizio DNS (Domain Name System)

Sistemi e Servizi di TLC. Lezione N. 6. Il servizio DNS (Domain Name System) Sistemi e Servizi di TLC Lezione N. 6 Il servizio DNS (Domain Name System) 1 Nomi logici e indirizzi IP Gli indirizzi IP utilizzati per identificare univocamente i dispositivi connessi alla rete (router

Dettagli

Domain Name System: DNS

Domain Name System: DNS Domain Name System: DNS Nomi simbolici Gerarchia dei nomi Gerarchia dei DNS Risoluzione dei nomi Caching e abbreviazioni Descrittori risorsa Nomi simbolici Tutte le applicazioni Internet usano inrizzi

Dettagli

DNS Domain Name System Dott. Ing. Ivan Ferrazzi V1.2 del 28/02/2013

DNS Domain Name System Dott. Ing. Ivan Ferrazzi V1.2 del 28/02/2013 DNS Domain Name System Dott. Ing. Ivan Ferrazzi V1.2 del 28/02/2013 1/17 Copyright 2013 Dott.Ing. Ivan Ferrazzi Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of

Dettagli

Guida introduttiva di F-Secure PSB

Guida introduttiva di F-Secure PSB Guida introduttiva di F-Secure PSB Guida introduttiva di F-Secure PSB Indice generale 3 Sommario Capitolo 1: Introduzione...5 Capitolo 2: Guida introduttiva...7 Creazione di un nuovo account...8 Come

Dettagli

Manuale Configurazione dei Servizi Web di III livello

Manuale Configurazione dei Servizi Web di III livello Manuale Configurazione dei Servizi Web di III livello Configurazione dei servizi web di III livello Pag. 1 di 18 INDICE 1 Registrazione alla piattaforma Shared Hosting...3 2 Pannello di Controllo...4 3

Dettagli

Il computer: primi elementi

Il computer: primi elementi Il computer: primi elementi Tommaso Motta T. Motta Il computer: primi elementi 1 Informazioni Computer = mezzo per memorizzare, elaborare, comunicare e trasmettere le informazioni Tutte le informazioni

Dettagli

Il tuo manuale d'uso. KAPERSKY ADMINISTRATION KIT 6.0 http://it.yourpdfguides.com/dref/3704854

Il tuo manuale d'uso. KAPERSKY ADMINISTRATION KIT 6.0 http://it.yourpdfguides.com/dref/3704854 Può anche leggere le raccomandazioni fatte nel manuale d uso, nel manuale tecnico o nella guida di installazione di KAPERSKY ADMINISTRATION KIT 6.0. Troverà le risposte a tutte sue domande sul manuale

Dettagli

I servizi GARR - LIR e GARR - NIC

I servizi GARR - LIR e GARR - NIC I servizi GARR - LIR e GARR - NIC gabriella.paolini@garr.it con il contributo di Daniele Vannozzi IAT-CNR Indice GARR-LIR Il GARR-LIR Chi gestisce gli Indirizzi IP Cos e un LIR Regole di assegnazione Assegnazione

Dettagli

Capitolo 1 Connessione del router a Internet

Capitolo 1 Connessione del router a Internet Capitolo 1 Connessione del router a Internet Questo capitolo descrive come collegare il router e accedere a Internet. Contenuto della confezione La confezione del prodotto deve contenere i seguenti elementi:

Dettagli

Kaspersky Administration Kit 8.0 GUIDA AL DEPLOYMENT

Kaspersky Administration Kit 8.0 GUIDA AL DEPLOYMENT Kaspersky Administration Kit 8.0 GUIDA AL DEPLOYMENT V E R S I O N E D E L L ' A P P L I C A Z I O N E : 8. 0 C F 1 Gentile utente, Grazie per aver scelto il nostro prodotto. Ci auguriamo che questa documentazione

Dettagli

CUBE firewall. Lic. Computers Center. aprile 2003 Villafranca di Verona, Italia

CUBE firewall. Lic. Computers Center. aprile 2003 Villafranca di Verona, Italia CUBE firewall Lic. Computers Center aprile 2003 Villafranca di Verona, Italia ! " #! $ # % $ & 2000 1500 1000 Costo 500 0 Costo per l implentazione delle misure di sicurezza Livello di sicurezza ottimale

Dettagli

Classe bit: 0 1 2 3 4 8 16 24 31. 0 net id host id. 1 0 net id host id. 1 1 0 net id host id. 1 1 1 0 multicast address

Classe bit: 0 1 2 3 4 8 16 24 31. 0 net id host id. 1 0 net id host id. 1 1 0 net id host id. 1 1 1 0 multicast address CAPITOLO 11. INDIRIZZI E DOMAIN NAME SYSTEM 76 Classe bit: 0 1 2 3 4 8 16 24 31 A B C D E 0 net id host id 1 0 net id host id 1 1 0 net id host id 1 1 1 0 multicast address 1 1 1 1 0 riservato per usi

Dettagli

Riferimento rapido per l'installazione SUSE Linux Enterprise Server 11

Riferimento rapido per l'installazione SUSE Linux Enterprise Server 11 Riferimento rapido per l'installazione SUSE Linux Enterprise Server 11 NOVELL SCHEDA INTRODUTTIVA Seguire le procedure riportate di seguito per installare una nuova versione di SUSE Linux Enterprise 11.

Dettagli

Introduzione. Scansione dei servizi di rete. Le porte (1) Internet Protocol. Le porte (2) Port Scanning. Cenni preliminari PortScan Satan Saint

Introduzione. Scansione dei servizi di rete. Le porte (1) Internet Protocol. Le porte (2) Port Scanning. Cenni preliminari PortScan Satan Saint Corso di sicurezza su reti a.a.2002/2003 Introduzione Scansione dei servizi Docente del corso: Prof. De Santis Alfredo A cura di: Miele Alessandro Pagnotta Simona Cenni preliminari PortScan Satan Saint

Dettagli

Inidirizzi IP e Nomi di Dominio. Domain Name System. Spazio dei Nomi Piatto. Gestione dello Spazio dei Nomi

Inidirizzi IP e Nomi di Dominio. Domain Name System. Spazio dei Nomi Piatto. Gestione dello Spazio dei Nomi I semestre 03/04 Inidirizzi IP e Nomi di Dominio Domain Name System Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica

Dettagli

Archiviare messaggi di posta elettronica senza avere un proprio mail server

Archiviare messaggi di posta elettronica senza avere un proprio mail server Archiviare messaggi di posta elettronica senza avere un proprio mail server Nota: Questo tutorial si riferisce specificamente all'archiviazione in ambiente privo di un proprio mail server. Si dà come presupposto

Dettagli

Networking. Notare che le modifiche apportate attraverso ifconfig riguardano lo stato attuale del sistema e non sono persistenti.

Networking. Notare che le modifiche apportate attraverso ifconfig riguardano lo stato attuale del sistema e non sono persistenti. Networking A ogni scheda di rete e' assegnata una o piu' interfacce di rete. Su linux le interfacce di tipo ethernet sono enumerate a partire da eth0. Possiamo alterare la configurazione dell'interfaccia

Dettagli

Riferimento rapido per l'installazione SUSE Linux Enterprise Server 11 SP1

Riferimento rapido per l'installazione SUSE Linux Enterprise Server 11 SP1 Riferimento rapido per l'installazione SUSE Linux Enterprise Server 11 SP1 Riferimento rapido per l'installazione SUSE Linux Enterprise Server 11 SP1 NOVELL SCHEDA INTRODUTTIVA Seguire le procedure riportate

Dettagli

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante CONOSCENZE DI INFORMATICA 1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante 2) Una memoria in sola lettura con la particolarità di essere cancellata in particolari condizioni è detta:

Dettagli

Reti e Domini Windows 2000. Corso di Amministrazione di Reti A.A. 2002/2003

Reti e Domini Windows 2000. Corso di Amministrazione di Reti A.A. 2002/2003 Reti e Domini Windows 2000 Corso di Amministrazione di Reti A.A. 2002/2003 Materiale preparato utilizzando dove possibile materiale AIPA http://www.aipa.it/attivita[2/formazione[6/corsi[2/materiali/reti%20di%20calcolatori/welcome.htm

Dettagli

Indice. Documentazione ISPConfig

Indice. Documentazione ISPConfig Documentazione ISPConfig I Indice III Manuale per il Cliente 1 Generale 1.1 Login e Password 1.2 Interfaccia Cliente 1.3 Privilegi ISPConfig per i Clienti 1.4 Salvataggio 1.5 Cambiare la Password di ISPConfig

Dettagli

DHCP-DNS Di Giuseppe Latini

DHCP-DNS Di Giuseppe Latini DHCP-DNS Di Giuseppe Latini Prima di entrare nel vivo della configurazione dei demoni, spendiamo due parole per spiegare l utilità di questi due servizi di rete. DHCP vuol dire: Dynamic Host Configuration

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni. Reti di calcolatori 3 a lezione a.a. 2009/2010 Francesco Fontanella

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni. Reti di calcolatori 3 a lezione a.a. 2009/2010 Francesco Fontanella Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Reti di calcolatori 3 a lezione Francesco Fontanella Il pacchetto IP Il preambolo (header) IP è fatto in questo modo: Gli Indirizzi IP Ogni host e router

Dettagli

NAL DI STAGING. Versione 1.0

NAL DI STAGING. Versione 1.0 NAL DI STAGING Versione 1.0 14/10/2008 Indice dei Contenuti 1. Introduzione... 3 2. Installazione NAL di staging... 3 VMWare Server... 3 Preistallazione su server linux... 6 Preinstallazione su server

Dettagli

Mini-guida per l installazione di una rete locale

Mini-guida per l installazione di una rete locale Mini-guida per l installazione di una rete locale Anno Accademico 2001/2002 Dott. Gianni Verduci verduci@disi.unige.it Maggio, 2002 Prerequisiti 1. Hardware: PC, schede, cavi e apparati di rete 2. Software:

Dettagli

Impostazione di Scansione su e-mail

Impostazione di Scansione su e-mail Guida rapida all'impostazione delle funzioni di scansione XE3024IT0-2 Questa guida contiene istruzioni per: Impostazione di Scansione su e-mail a pagina 1 Impostazione di Scansione su mailbox a pagina

Dettagli

Creazione di utenti Virtuali nel servizio Mail Mac OS X 10.5.x/10.4.x Server

Creazione di utenti Virtuali nel servizio Mail Mac OS X 10.5.x/10.4.x Server Pagina 1 di 7 Creazione di utenti Virtuali nel servizio Mail Mac OS X 10.5.x/10.4.x Server 1) Introduzione 2) Perchè utenti virtuali? 3) Preparazione Scenario 4) Preparazione Mail Server 5) Aggiunta domini

Dettagli

rapida Guida d installazione IP Camera senza fili/cablata Modello: FI8910W Modello: FI8910W Colore: Nera Colore: Bianco

rapida Guida d installazione IP Camera senza fili/cablata Modello: FI8910W Modello: FI8910W Colore: Nera Colore: Bianco IP Camera senza fili/cablata Guida d installazione rapida Modello: FI8910W Colore: Nera Modello: FI8910W Colore: Bianco Per Windows OS ------1 Per MAC OS ------15 ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente

Dettagli

hiclot Manuale utente del software

hiclot Manuale utente del software hiclot Manuale utente del software versione del 29/3/2010 Il software hiclot interfaccia un computer ad una unità hiclot al fine di potere: Seguire in tempo reale la formazione del coagulo Acquisire i

Dettagli

(Domain Name System) DNS (Domain Name System) Architettura del DNS DNS. A.Lioy - Politecnico di Torino (2013) B-1. Antonio Lioy < lioy@polito.

(Domain Name System) DNS (Domain Name System) Architettura del DNS DNS. A.Lioy - Politecnico di Torino (2013) B-1. Antonio Lioy < lioy@polito. (Domain Name System) (Domain Name System) Antonio Lioy < lioy@polito.it > Politecnico di Torino Dip. Automatica e Informatica (Domain Name System) è il sistema scelto da Internet per mantenere la corrispondenza

Dettagli

Procedura rapida di installazione da CD-ROM

Procedura rapida di installazione da CD-ROM Macintosh Questo argomento include le seguenti sezioni: "Requisiti" a pagina 3-32 "Procedura rapida di installazione da CD-ROM" a pagina 3-32 "Abilitazione e uso di EtherTalk per Mac OS 9.x" a pagina 3-32

Dettagli

Backup Exec Continuous Protection Server. Guida rapida all'installazione

Backup Exec Continuous Protection Server. Guida rapida all'installazione Backup Exec Continuous Protection Server Guida rapida all'installazione Guida rapida all'installazione Il documento contiene i seguenti argomenti: Prima dell'installazione Requisiti di sistema per il

Dettagli

Guida all amministrazione VPH Webmin/Virtualmin

Guida all amministrazione VPH Webmin/Virtualmin Il Valore Aggiunto di Internet Guida all amministrazione VPH Webmin/Virtualmin L ambiente di amministrazione 2 La gestione dei Server 3 a. Virtual Servers 4 b. Server Settings and Templates 5 c. Virtualmin

Dettagli

SELinux. di Maurizio Pagani

SELinux. di Maurizio Pagani SELinux di Maurizio Pagani 1. Introduzione Il SELinux (Security-Enhanced Linux) è un prodotto di sicurezza creato dalla NSA (National Security Agency) che gira direttamente nel kernel, implementando così

Dettagli

CORSO DI RETI SSIS. Lezione n.2. 2 Novembre 2005 Laura Ricci

CORSO DI RETI SSIS. Lezione n.2. 2 Novembre 2005 Laura Ricci CORSO DI RETI SSIS Lezione n.2. 2 Novembre 2005 Laura Ricci IL DOMAIN NAME SYSTEM (DNS) Indirizzi IP poco adatti per essere memorizzati da utenti umani è prevista la possibiltà di associare nomi simbolici

Dettagli

Capitolo 1 Connessione del router a Internet

Capitolo 1 Connessione del router a Internet Capitolo 1 Connessione del router a Internet Questo capitolo descrive come collegare il router e accedere a Internet. Contenuto della confezione La confezione del prodotto deve contenere i seguenti elementi:

Dettagli

Guida introduttiva. Symantec AntiVirus. Informazioni su Symantec AntiVirus. Per iniziare

Guida introduttiva. Symantec AntiVirus. Informazioni su Symantec AntiVirus. Per iniziare Guida introduttiva AntiVirus Informazioni su AntiVirus AntiVirus fornisce una protezione scalabile in ambienti con più piattaforme per le workstation e i server di rete. Questo software consente di stabilire

Dettagli

BlackBerry Internet Service Uso dell'applicazione di configurazione della posta elettronica dello smartphone BlackBerry Versione: 2.

BlackBerry Internet Service Uso dell'applicazione di configurazione della posta elettronica dello smartphone BlackBerry Versione: 2. BlackBerry Internet Service Uso dell'applicazione di configurazione della posta elettronica dello smartphone BlackBerry Versione: 2.6 Manuale dell'utente SWDT229221-613076-0127040357-004 Indice Guida introduttiva...

Dettagli

Guida introduttiva. Fiery Network Controller per DocuColor 240/250

Guida introduttiva. Fiery Network Controller per DocuColor 240/250 Fiery Network Controller per DocuColor 240/250 Guida introduttiva In questo documento, ogni riferimento a DocuColor 242/252/260 rimanda a DocuColor 240/250. 2007 Electronics for Imaging, Inc. Per questo

Dettagli

Guida all installazione

Guida all installazione Guida all installazione Introduzione ScanRouter V2 Lite è un server consegna che può consegnare i documenti letti da uno scanner o consegnati da DeskTopBinder V2 a una determinata destinazione attraverso

Dettagli

Le novità in IceWarp Server 10.1

Le novità in IceWarp Server 10.1 Con il rilascio del nuovo Server di Comunicazioni Integrate versione 10.1, IceWarp ha concentrato lo sviluppo sul miglioramento dell usabilità del prodotto. La versione 10.1 di IceWarp fornisce una semplicità

Dettagli

Mini-guida per l installazione di una rete locale

Mini-guida per l installazione di una rete locale Mini-guida per l installazione di una rete locale Anno Accademico 2001/2002 Versione 1.13 20020509 Dott. Gianni Verduci verduci@disi.unige.it Maggio, 2002 Indice 1 Situazione di partenza 2 2 Un pó di teoria

Dettagli

Definizione e sintesi di modelli del traffico di rete per la rilevazione in tempo reale delle intrusioni in reti di calcolatori

Definizione e sintesi di modelli del traffico di rete per la rilevazione in tempo reale delle intrusioni in reti di calcolatori Definizione e sintesi di modelli del traffico di rete per la rilevazione in tempo reale delle intrusioni in reti di calcolatori Francesco Oliviero folivier@unina.it Napoli, 22 Febbraio 2005 ipartimento

Dettagli

17.2. Configurazione di un server di Samba

17.2. Configurazione di un server di Samba 17.2. Configurazione di un server di Samba Il file di configurazione di default (/etc/samba/smb.conf) consente agli utenti di visualizzare le proprie home directory di Red Hat Linux come una condivisione

Dettagli

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto)

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto) PROGETTO DI UNA SEMPLICE RETE Testo In una scuola media si vuole realizzare un laboratorio informatico con 12 stazioni di lavoro. Per tale scopo si decide di creare un unica rete locale che colleghi fra

Dettagli

Parallels Plesk Automation. Guida introduttiva a Parallels Plesk Automation

Parallels Plesk Automation. Guida introduttiva a Parallels Plesk Automation Parallels Plesk Automation Guida introduttiva a Parallels Plesk Automation Informazioni sul Copyright Parallels IP Holdings GmbH Vordergasse 59 CH-Schaffhausen Svizzera Telefono +41 526320 411 Fax +41

Dettagli

Il tuo manuale d'uso. KASPERSKY ADMINISTRATION KIT http://it.yourpdfguides.com/dref/5068309

Il tuo manuale d'uso. KASPERSKY ADMINISTRATION KIT http://it.yourpdfguides.com/dref/5068309 Può anche leggere le raccomandazioni fatte nel manuale d uso, nel manuale tecnico o nella guida di installazione di KASPERSKY ADMINISTRATION KIT. Troverà le risposte a tutte sue domande sul manuale d'uso

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

Indirizzi e nomi: il DNS

Indirizzi e nomi: il DNS Indirizzi e nomi: il DNS Alla base del sistema esiste il nome di dominio, che è la forma con cui si rappresenta un indirizzo attraverso una denominazione strutturata esempio 4/29/10 1 I nomi di dominio

Dettagli

BitDefender Client Security e Soluzioni BitDefender Windows Server

BitDefender Client Security e Soluzioni BitDefender Windows Server BitDefender Client Security e Soluzioni BitDefender Windows Server Guida Rapida all'installazione Diritto d'autore 2010 BitDefender; 1. Panoramica dell'installazione Grazie per aver scelto le soluzioni

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Enclosure HDD 3,5" Manuale utente

Enclosure HDD 3,5 Manuale utente Enclosure HDD 3,5" esterna LAN e USB Sommario Manuale utente DA-70516 1. Informazione di prodotto...1 2. Specificazioni di prodotto...2 3. Requisiti di sistema...3 4. Uno sguardo all apparecchio..4 5.

Dettagli

Domain Name System. Gerarchia nomi simbolici

Domain Name System. Gerarchia nomi simbolici Domain Name System ad application L., ma usato da protocolli di L7 più che da utenti accessibile via comando di shell nslookup indirizzamento a L7: nome simbolico es: www.dico.unimi.it struttura gerarchica

Dettagli

Uso di una procedura di autenticazione unificata per client Linux e Microsoft Windows su server Microsoft Windows.

Uso di una procedura di autenticazione unificata per client Linux e Microsoft Windows su server Microsoft Windows. UNIVERSITA DEGLI STUDI G. D ANNUNZIO CHIETI-PESCARA FACOLTA ECONOMIA LAUREA DI I LIVELLO IN ECONOMIA INFORMATICA TESI DI LAUREA Uso di una procedura di autenticazione unificata per client Linux e Microsoft

Dettagli

Istruzioni per scaricare ed installare FirstClass IntroEdition per Linux

Istruzioni per scaricare ed installare FirstClass IntroEdition per Linux Istruzioni per scaricare ed installare FirstClass IntroEdition per Linux NOTA: Per eseguire l'amministrazione su tale versione è consigliato utilizzare il client per Mac o Windows 9.0 poiché su piattaforma

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Reti di Calcolatori Claudio Marrocco Componenti delle reti Una qualunque forma di comunicazione avviene: a livello hardware tramite un mezzo fisico che

Dettagli

QUICK START GUIDE F640

QUICK START GUIDE F640 QUICK START GUIDE F640 Rev 1.0 PARAGRAFO ARGOMENTO PAGINA 1.1 Connessione dell apparato 3 1.2 Primo accesso all apparato 3 1.3 Configurazione parametri di rete 4 2 Gestioni condivisioni Windows 5 2.1 Impostazioni

Dettagli

Protocolli applicativi basati su TCP/IP

Protocolli applicativi basati su TCP/IP Protocolli applicativi basati su TCP/IP A.A. 2005/2006 Walter Cerroni Protocolli applicativi Sono i protocolli utilizzati dalle applicazioni per scambiarsi informazioni attraverso la rete Esempi: HTTP

Dettagli

Corso GNU/Linux - Lezione 5. Davide Giunchi - davidegiunchi@libero.it

Corso GNU/Linux - Lezione 5. Davide Giunchi - davidegiunchi@libero.it Corso GNU/Linux - Lezione 5 Davide Giunchi - davidegiunchi@libero.it Reti - Protocollo TCP/IP I pacchetti di dati vengono trasmessi e ricevuti in base a delle regole definite da un protocollo di comunicazione.

Dettagli

Sulla risoluzione degli indirizzi IP Parte II Domain Name System

Sulla risoluzione degli indirizzi IP Parte II Domain Name System Sulla risoluzione degli indirizzi IP Parte II Domain Name System Stefano Bonacina (*), Francesca Giuratrabocchetti (**), Davide Stefanoni (***) (*) Dottorato di Ricerca in Bioingegneria XVI ciclo Politecnico

Dettagli

Il tuo manuale d'uso. F-SECURE PSB E-MAIL AND SERVER SECURITY http://it.yourpdfguides.com/dref/2859686

Il tuo manuale d'uso. F-SECURE PSB E-MAIL AND SERVER SECURITY http://it.yourpdfguides.com/dref/2859686 Può anche leggere le raccomandazioni fatte nel manuale d uso, nel manuale tecnico o nella guida di installazione di F-SECURE PSB E-MAIL AND SERVER SECURITY. Troverà le risposte a tutte sue domande sul

Dettagli

Naming nei Sistemi Distribuiti

Naming nei Sistemi Distribuiti Naming nei Sistemi Distribuiti Naming (1) La risoluzione dei nomi permette ad un processo di accedere ad una entità in un sistema distribuito. Un sistema di naming è necessario per avere un modello comune

Dettagli

Naming nei Sistemi Distribuiti

Naming nei Sistemi Distribuiti Naming nei Sistemi Distribuiti Naming (1) La risoluzione dei nomi permette ad un processo di accedere ad una entità in un sistema distribuito. Un sistema di naming è necessario per avere un modello comune

Dettagli

Parte II: Reti di calcolatori Lezione 8

Parte II: Reti di calcolatori Lezione 8 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14 Pietro Frasca Parte II: Reti di calcolatori Lezione 8 Giovedì 27-03-2014 1 Protocolli di accesso

Dettagli

KASPERSKY LAB. Kaspersky Administration Kit 6.0. Guida di distribuzione

KASPERSKY LAB. Kaspersky Administration Kit 6.0. Guida di distribuzione KASPERSKY LAB Kaspersky Administration Kit 6.0 Guida di distribuzione KASPERSKY ADMINISTRATION KIT 6.0 Guida di distribuzione Kaspersky Lab Ltd. Visitate il nostro sito Web: http://www.kaspersky.com/ Data

Dettagli

Facoltà di Ingegneria

Facoltà di Ingegneria Facoltà di Ingegneria Corso di laurea in Ingegneria dell Informazione FONDAMENTI DI INFORMATICA PRIMA PARTE Manuale di Installazione dell ECMs SharePoint PROFESSORE: STUDENTE: Prof. Mario Bochicchio Paiano

Dettagli

GE 032 DESCRIZIONE RETI GEOGRAFICHE PER MX 650

GE 032 DESCRIZIONE RETI GEOGRAFICHE PER MX 650 GE 032 DESCRIZIONE RETI GEOGRAFICHE PER MX 650 MONOGRAFIA DESCRITTIVA Edizione Gennaio 2010 MON. 255 REV. 1.0 1 di 27 INDICE Introduzione alle funzionalità di gestione per sistemi di trasmissioni PDH...

Dettagli