Codici per la statistica delle infermità e delle prestazioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Codici per la statistica delle infermità e delle prestazioni"

Transcript

1 Codici per la statistica delle infermità e delle prestazioni Validi dal 1 o gennaio 2009 Stato: 1 gennaio i 01.14

2 2 di 54 Modifiche 14 Modifiche al 1º gennaio 2014 Capitolo Prestazioni 7. Mezzi ausiliari dell AI N 153 Soppresso: gli apparecchi di riproduzione per supporti sonori sono stati stralciati dalla Lista dei mezzi ausiliari (allegato OMAI) 10. Progetti pilota N 916 Nuovo: terapia intensiva per l autismo infantile

3 3 di 54 Modifiche 13 Modifiche al 1º gennaio 2013 Capitolo Prestazioni 4. Provvedimenti d intervento tempestivo N 567 Correzione del rimando alla CRIT N 568 Correzione del rimando alla CRIT 7. Mezzi ausiliari dell'ai N 041 N 042 N 043 N 044 N 055 N 070 N 111 N 114 N 115 N 117 N 142 N 145 N 151 Aggiunta di «inclusi i costi di produzione» «Modifiche o rifiniture ortopediche costose di scarpe confezionate o scarpe speciali ortopediche» è stato sostituito con «Modifiche o rifiniture ortopediche di scarpe confezionate o scarpe speciali ortopediche» Aggiunta di «ortopediche» «scarpe fabbricate in serie» è stato sostituito con «scarpe confezionate» Aggiunta di «se costituiscono un complemento importante di provvedimenti sanitari d'integrazione» Accorciato «Bastoni lunghi per ciechi» è stato sostituito con «Bastoni bianchi e navigatori per pedoni» «Apparecchi di riproduzione per supporti sonori» è stato sostituito con «Apparecchi per la riproduzione di supporti sonori destinati ai ciechi e alle persone fortemente menomate alla vista per riprodurre testi registrati su nastro magnetico» «Apparecchi di riproduzione per supporti sonori» è stato sostituito con «Apparecchi per la riproduzione di supporti sonori destinati ai ciechi e alle persone fortemente menomate alla vista, se l'invalidità rende necessari tali apparecchi per svolgere un'attività lucrativa o per compiere le mansioni consuete» Aggiunta di ««binocoli e lenti filtranti» Aggiunta di «per l uso a domicilio» «Carrozzelle cingolate per salire su scale» è stato sostituito con «Montascale» Soppresso: le richieste per macchine da scrivere inoltrate all'ufficio AI dopo il 1º gennaio 2013 non possono più essere accolte

4 4 di 54 Modifiche N 156 «Apparecchi telefonici scriventi e videofoni» è stato sostituito con «Videotelefono SIP» 8. Mezzi ausiliari dell AVS N 759 Correzione del rimando alla CMAV 10. Progetti pilota N 911 Soppresso: il progetto pilota «Budget d assistenza» è terminato N 912 Soppresso: il progetto pilota «Budget d assistenza» è terminato N 913 Soppresso: il progetto pilota «Budget d assistenza» è terminato N 915 Nuovo: progetto pilota «Fornitura di personale a prestito» N 916 Nuovo: codice di riserva per futuri progetti pilota N 917 Nuovo: codice di riserva per futuri progetti pilota

5 5 di 54 Modifiche 12 Modifiche al 1 gennaio 2012 Capitolo Richieste di prestazioni Tipo di richiesta N 0 Nuovi numeri marginali: Richiesta per adulti: contributi per l'assistenza dell'ai; Richiesta per minori: contributo per l'assistenza dell'ai Capitolo prestazioni 1. Provvedimenti di accertamento N 290 Accertamenti SAM sostituiti dalle perizie multidisciplinari 3. Provvedimenti professionali N 541 Nuovo: lavoro a titolo di prova con rendita N 542 Nuovo: lavoro a titolo di prova senza rendita N 545 Adeguamento alla modifica dell'articolo LAI N 551 Adeguamento alla modifica dell'articolo LAI 4. Provvedimenti di intervento tempestivo N 563 Soppresso: sostituito dai numeri 567/568 N 567 Nuovo: servizio di collocamento nell'ambito della ricerca di un nuovo posto di lavoro N 568 Nuovo: servizio di collocamento e consulenza costante al fine di conservare il posto di lavoro 5. Reinserimento e reintegrazione dei beneficiari di rendita N 595 Nuovo: consulenza e accompagnamento dei beneficiari di una rendita e dei loro datori di lavoro 6. Contributo per l'assistenza e assegno per grandi invalidi, supplemento per cure intensive per i minorenni N 665 Nuovo: contributo per l'assistenza N 666 Nuovo: prestazioni di consulenza e sostegno per i beneficiari di un contributo per l'assistenza

6 6 di 54 Modifiche N 675 N 676 N 677 Soppresso: dal 1 gennaio 2012 i minorenni che vivono in un istituto non hanno più diritto all'assegno per grandi invalidi Soppresso: dal 1 gennaio 2012 i minorenni che vivono in un istituto non hanno più diritto all'assegno per grandi invalidi Soppresso: dal 1 gennaio 2012 i minorenni che vivono in un istituto non hanno più diritto all'assegno per grandi invalidi 7. Mezzi ausiliari dell'ai N 57 Rimando alla CMAI soppresso N 59 Numero marginale ampliato; aggiunta di «parte esterna»; soppressione di «componente» e rimando alla CMAI N 61 Nuovo: regolamentazione dei casi di rigore per la protesizzazione con apparecchi acustici N 62 Nuovo: apparecchi acustici per assicurati di età inferiore ai 18 anni 8. Mezzi ausiliari dell'avs N 757 Rimando alla CMAV soppresso N 759 Numero marginale ampliato; aggiunta di «parte esterna»; soppressione di «componente» 9. Codici supplementari Rz 901 Nuovo: comunicazione di dati alle autorità cantonali competenti 11. Codice aggiuntivo N 0 Nuovo: Nessuna reintegrazione di beneficiari di una rendita N 1 Nuovo: Reintegrazione dei beneficiari di una rendita Capitolo decisioni Ai codici di revisione viene aggiunto il sottotitolo: revisioni senza diritto a prestazioni transitorie

7 7 di 54 Modifiche Revisioni di rendita secondo le disposizioni particolari introdotte dalla 6 a revisione dell'ai N 5 Nuovo: revisione di rendita con diritto a una prestazione art. 32 LAI N 6 Nuovo: prestazione transitoria art. 32 LAI N 7 Nuovo: revisione di rendita ai sensi dell art. 34 LAI N 8 Nuovo: revisione di rendita disposizione finale della 6 a revisione dell'ai Codici delle revisioni A scopo illustrativo è stata introdotta una tabella d'aiuto Codice reddito da lavoro N 1 Nuovo: reddito conseguito sul mercato del lavoro primario N 2 Nuovo: reddito conseguito in ambiente protetto N 3 Nuovo: nessun reddito da lavoro N 4 Nuovo: sconosciuto Rifiuto della richiesta di prestazioni N 13 Aggiunta di «rifiuto del contributo per l'assistenza» Rz 70 Aggiunta di «interruzione per altri motivi» Autore della comunicazione N 12 Nuovo: assicuratore-malattie Casse di compensazione L'elenco delle casse di compensazione è stato aggiornato

8 8 di 54 Modifiche 11 Modifiche al 1 gennaio 2011 Capitolo prestazioni N 297 L'aggiunta che questo codice può essere utilizzato solo per la valutazione del diritto alla rendita è stata soppressa. Capitolo decisioni Codici dei gradi della grande invalidità I codici degli assegni per grandi invalidi dell'avs corrispondono in linea di massima ai codici degli assegni per grandi invalidi che vivono in istituto, poiché i montanti giornalieri dei beneficiari di una rendita AVS sono applicabili a prescindere dal fatto che l'assicurato viva in un istituto o a domicilio (eccezione: gli assicurati affetti da un'invalidità di grado lieve che vivono in un istituto non hanno diritto a un assegno per grandi invalidi dell'avs) N 1 Vale per gli istituti AI e AVS (a domicilio) N 2 Vale per gli istituti AI e AVS (in istituto e a domicilio) N 3 Vale per gli istituti AI e AVS (in istituto e a domicilio) Capitolo Settori/attività 1. Settore N 36 N Funzione N 8 N 9 «Economie domestiche private» è stato sostituito con «Impiego in economia domestica» «Formazione» sostituito con «senza attività lucrativa» «Economie domestiche private» è stato sostituito con «senza attività lucrativa» «Sconosciuto» è stato sostituito con «nessuna informazione» 3. Professione esercitata N 37 «Economie domestiche private» è stato sostituito con «senza attività lucrativa»

9 9 di 54 Modifiche 10 Modifiche al 1 gennaio 2010 Capitolo infermità Infermità congenite N 401 Soppresso: sostituito dai numeri 405/406 N 405 Nuovo: Disturbo dello spettro dell'autismo N 406 Nuovo: psicosi primarie infantili Capitolo prestazioni 3. Provvedimenti professionali N 425 Nuovo: formazione pratica INSOS, avviamento professionale AI N 430 Aggiunta di «formazioni» N 440 Soppresso: preparazione a un'attività in un laboratorio protetto N 475 Nuovo: formazione pratica INSOS, avviamento professionale AI N 480 Aggiunta di «formazioni» N 490 Soppresso: preparazione a un'attività in un laboratorio protetto N 548 Nuovo: servizio di collocamento nell'ambito della ricerca di un nuovo posto di lavoro N 549 Nuovo: servizio di collocamento e consulenza costante al fine di conservare il posto di lavoro N 550 Soppresso: sostituito dai numeri 548/549 I seguenti numeri marginali sono stati adeguati alle nuove denominazioni ufficiali delle professioni 401, 402, 410, 420, 451, 452, 460, Mezzi ausiliari dell'ai N 146 Nuovo: Consegna di un case d'accompagnamento per disabili motori 10. Progetti pilota Il seguente numero marginale è stato introdotto per il progetto pilota «Capitale di partenza» degli uffici AI di San Gallo e Vaud. 921, 922, 923, 924, 931, 932, 933, 934

10 10 di 54 Indice Indice Infermità Infermità congenite Malattie e traumatismi Disfunzioni Richieste di prestazioni Prestazioni Provvedimenti d'accertamento (art. 43 LPGA e art. 72 bis OAI) Provvedimenti sanitari (art. 11, 12 e 13 LAI) Provvedimenti professionali (art LAI) Provvedimenti d intervento tempestivo (art. 7d LAI) Provvedimenti di reinserimento (art. 14a LAI) e reintegrazione di beneficiari di una rendita (art. 8a LAI) Contributo per l'assistenza (art. 42 quater LAI) e assegno per grandi invalidi, supplemento per cure intensive per i minorenni (art. 42, 42 bis e 42 ter LAI) Mezzi ausiliari dell AI (art. 21 e 21 bis LAI) Mezzi ausiliari dell AVS (art. 43 ter LAVS) Codici supplementari Progetti pilota Codice aggiuntivo Decisioni Domanda di prestazioni respinta Autore della comunicazione (art. 3b cpv. 2 LAI) Piano d'integrazione Decisione di principio Settori/funzioni/professione esercitata/formazione più elevata conseguita Settore Funzione Professione esercitata Formazione più elevata conseguita Uffici AI... 51

11 11 di 54 Indice Casse di compensazione cantonali Casse di compensazione della Confederazione Casse di compensazione professionali... 52

12 Infermità 1. Infermità congenite I. Pelle 13 di 54 Infermità congenite Cicatrici cutanee congenite, per quanto sia necessaria un operazione (v. N. 112) 102 Pterigio e sindattilie cutanee 103 Cisti dermoidi congenite dell'orbita, della radice del naso, del collo, del mediastino e della regione sacrale 104 Displasia ectodermale 105 Malattie bullose congenite della pelle (epidermolisi bullosa ereditaria, acrodermatite enteropatica e pemfigo cronico benigno familiare) 107 Malattie ittiosiformi congenite e cheratosi palmo-plantari ereditarie 109 Naevi congeniti, quando presentano una degenerazione maligna o quando non è possibile una semplice escissione a causa della grandezza o della localizzazione 110 Mastocitosi cutanee congenite (urticaria pigmentosa e mastocitosi cutanea diffusa) 111 Xeroderma pigmentoso 112 Aplasie tegumentarie congenite, per quanto sia necessaria un'operazione o una cura ospedaliera 113 Amastia congenita e atelia congenita II. Scheletro A. Affezioni sistemiche dello scheletro 121 Condrodistrofia (per es.: acondroplasia, ipocondroplasia, displasia epifisaria multipla) 122 Encondromatosi 123 Disostosi congenite 124 Esostosi cartilaginea, per quanto sia necessaria un'operazione 125 Emiipertrofie ed altre asimmetrie corporee congenite, per quanto sia necessaria un'operazione 126 Osteogenesi imperfetta

13 127 Osteopetrosi 128 Displasie fibrose 14 di 54 Infermità congenite B. Malformazioni regionali dello scheletro a. Testa 141 Difetti ossei del cranio 142 Sinostosi del cranio, per quanto sia necessaria un'operazione 143 Platibasia (impressione basale) b. Colonna vertebrale 152 Malformazioni vertebrali congenite (vertebra fortemente a cuneo, vertebre saldate a blocco tipo Klippel-Feil, aplasia della vertebra, forte displasia della vertebra) c. Costole, torace e scapole 161 Costole cervicali, per quanto sia necessaria un'operazione 162 Fessura sternale congenita 163 Torace a imbuto 164 Torace carenato 165 Scapola alata congenita e anomalia di Sprengel 166 Torsione congenita dello sterno, per quanto sia necessaria un'operazione 167 Deformazioni congenite laterali della parte toracica, per quanto sia necessaria un'operazione d. Estremità 170 Coxa vara congenita, per quanto sia necessaria un'operazione 171 Coxa antetorta aut retrotorta congenita, per quanto sia necessaria un'operazione 172 Pseudoartrosi congenita delle estremità 176 Amelie, dismelie e focomelie congenite 177 Altri difetti congeniti e malformazioni congenite delle estremità, per quanto sia necessaria un'operazione, un'apparecchiatura o una cura con apparecchio gessato 178 Torsione tibiale interna ed esterna, a contare dal compimento di 4 anni, per quanto l'operazione sia necessaria

14 15 di 54 Infermità congenite III. Articolazioni, muscoli e tendini 180 Piede addotto o piede metatarso varo congenito, per quanto sia necessaria un'operazione 181 Artromiodisplasia congenita (artrogriposi) 182 Piede varo equino congenito 183 Lussazione congenita dell'anca e displasia congenita dell'anca 184 Distrofia muscolare progressiva e altre miopatie congenite 185 Miastenia grave congenita 188 Torcicollo congenito, per quanto sia necessaria un'operazione 189 Miosite ossificante progressiva congenita 190 Aplasia e forte ipoplasia dei muscoli striati 191 Tendovaginite stenosante congenita 192 Adinamia episodica ereditaria 193 Piede piatto congenito, per quanto sia necessaria un'operazione o una cura con apparecchio gessato 194 Lussazione congenita del ginocchio, per quanto sia necessaria un'operazione, un'apparecchiatura o una cura con apparecchio gessato 195 Lussazione congenita della rotula, per quanto sia necessaria un'operazione IV. Viso 201 Cheilo-gnatho-palatoschisis (fessura labiale, mascellare, palatina) 202 Fessure facciali mediane, oblique e trasversali 203 Fistole congenite del naso e delle labbra 204 Proboscis lateralis 205 Displasie dentarie congenite, nella misura in cui ne sono colpiti in modo grave almeno 12 denti della seconda dentizione dopo che sono spuntati. In caso di odontodisplasia (ghost teeth) è sufficiente che siano colpiti due denti in un quadrante 206 Anodontia congenita totale o anodontia congenita parziale, per assenza di almeno due denti permanenti contingui o di quattro denti permanenti per ogni mascella ad esclusione dei denti del giudizio

15 16 di 54 Infermità congenite 207 Iperodontia congenita, quando il o i denti soprannumerari provocano una deformazione intramascellare o intramandibolare per cui sia necessaria una cura a mezzo di apparecchi 208 Micrognatismo inferiore congenito, se, nel corso del primo anno di vita, provoca delle turbe di deglutizione e di respirazione che rendono necessaria una cura o se l'esame craniometrico rivela dopo la crescita degli incisivi permanenti una discrepanza dei rapporti sagittali della mascella misurata con un angolo ANB di 9 o più (rispettivamente con un angolo di almeno 7 combinato con un angolo mascellobasale di almeno 37 ) o se i denti permanenti, ad esclusione dei denti del giudizio, presentano una nonocclusione di almeno tre paia di denti antagonisti nei segmenti laterali per metà di mascella 209 Mordex apertus congenito, se provoca una beanza verticale dopo la crescita degli incisivi permanenti e se l'esame craniometrico rivela un angolo mascello-basale di 40 e più (rispettivamente di almeno 37 combinato con un angolo ANB di 7 e più). Mordex clausus congenito, se provoca una sopraocclusione dopo la nascita degli incisivi permanenti e se l'esame craniometrico rivela un angolo mascello-basale di 12 o meno (rispettivamente di 15 o meno combinato con un angolo ANB di 7 e più) 210 Prognatismo inferiore congenito, quando l'esame craniometrico rivela dopo la crescita degli incisivi permanenti una divergenza dei rapporti sagittali della mascella misurata con un angolo ANB di almeno 1 e quando almeno due paia di denti antagonisti della seconda dentizione si trovano in posizione d'occlusione incrociata o a martello, o quando esiste una divergenza di +1 e meno combinato con un angolo mascello-basale di 37 e più, o di 15 o meno 211 Epulis del neonato 212 Atresia delle coane (uni o bilaterale) 213 Glossoschisi 214 Macroglossia e microglossia congenite, per quanto sia necessaria un'operazione della lingua 215 Cisti e tumori congeniti della lingua 216 Affezioni congenite delle ghiandole salivari e dei loro canali escretori (fistole, stenosi, cisti, tumori, ectasie e ipoplasia o aplasia di tutte le grandi ghiandole salivari)

16 17 di 54 Infermità congenite 218 Ritenzione congenita o anchilosi dei denti, nella misura in cui sono interessati diversi molari o almeno due premolari o molari della seconda dentizione posti uno accanto all'altro (esclusi i denti del giudizio); l'assenza di abbozzi (esclusi i denti del giudizio) è equiparata alla ritenzione e all'anchilosi dei denti. V. Collo 231 Gozzo congenito 232 Cisti congenite del collo, fistole e fessure cervicali congenite e tumori congeniti (cartilagine di Reichert) VI. Polmoni 241 Bronchiectasie congenite 242 Enfisema lobare congenito 243 Agenesia parziale e ipoplasia dei polmoni 244 Cisti e tumori congeniti dei polmoni 245 Sequestro polmonare congenito 247 Sindrome delle membrane ialine 248 Sindrome di Mikity-Wilson 249 Discinesia primaria delle ciglia (se l'esame al microscopio elettronico è eseguito al di fuori di un periodo d'infezione) VII. Vie respiratorie 251 Malformazioni congenite della laringe e della trachea VIII. Mediastino 261 Tumori e cisti congeniti del mediastino

17 18 di 54 Infermità congenite IX. Esofago, stomaco e intestini 271 Atresia e stenosi congenite dell'esofago, fistole esofagotracheali 272 Megaesofago congenito 273 Stenosi ipertrofica del piloro 274 Atresia e stenosi congenite dello stomaco, dell'intestino, del retto e dell'ano 275 Cisti, tumori, duplicature e diverticoli congeniti del tubo digerente 276 Anomalie del sito intestinale, cieco mobile escluso 277 Ileo del neonato 278 Aganglionosi e anomalie delle cellule ganglionari dell'intestino crasso o dell'intestino tenue 279 Celiachia conseguente all'intolleranza congenita alla gliadina 280 Riflusso gastro-esofageo congenito, per quanto sia necessaria un'operazione 281 Malformazioni congenite del diaframma 282 Enterocolite necrotizzante dei prematuri aventi un peso alla nascita inferiore a 2000 o dei neonati, a condizione che si manifesti nelle quattro settimane che seguono la nascita X. Fegato, vie biliari e pancreas 291 Atresia e ipoplasia congenita delle vie biliari 292 Ciste congenita del coledoco 293 Cisti congenite del fegato 294 Fibrosi congenita del fegato 295 Tumori congeniti del fegato 296 Malformazioni e cisti congenite del pancreas XI. Parete addominale 302 Onfalocele e laparoschisi 303 Ernia inguinale laterale

18 19 di 54 Infermità congenite XII. Cuore, vasi e sistema linfatico 311 Emangioma cavernoso o tuberoso 312 Linfangioma congenito, linfangectasia congenita 313 Malformazioni congenite del cuore e dei vasi 314 Linfangectasia intestinale congenita XIII. Sangue, milza e sistema reticolo-endoteliale 321 Anemie, leucopenie e trombocitopenie del neonato 322 Anemie ipoplastiche o aplastiche, leucopenie e trombocitopenie congenite 323 Anemie emolitiche congenite (alterazioni degli eritrociti, degli enzimi o dell'emoglobina) 324 Coagulopatie e trombocitopatie congenite (emofilie ed altri difetti dei fattori di coagulazione) 325 Iperbilirubinemia del neonato di diversa causa, per quanto sia stata necessaria un'exanguino-trasfusione 326 Sindrome congenita di deficienza immunitaria (IDS) 327 Angioedema ereditario 329 Leucemia del neonato 330 Istiocitosi (granuloma eosinofilo, morbo di Hand-Schüller- Christian e Letterer-Siwe) 331 Poliglobulia congenita, per quanto sia stato necessario un prelievo terapeutico di sangue (salasso) sostituito con plasma 333 Malformazioni congenite e ectopie della milza XIV. Sistema uro-genitale 341 Glomerulopatie e tubulopatie congenite 342 Malformazioni, duplicature ed alterazioni congenite dei reni, comprese l'ipplasia, l'agenesia e la distopia 343 Tumori e cisti congeniti dei reni 344 Idronefrosi congenita 345 Malformazioni congenite degli ureteri (stenosi, atresie, ureteroceli, distopia, megauretere) 346 Riflusso vescico-ureterale congenito

19 20 di 54 Infermità congenite 348 Malformazioni congenite della vescica (p. es.: diverticolo della vescica, megavescica congenita) 349 Tumori congeniti della vescica 350 Estrofia della vescica 351 Atresia e stenosi congenite dell'uretra e diverticolo dell'uretra 352 Ipospadia ed epispadia 353 Fistola vescico-ombelicale congenita e ciste congenita dell'uraco 354 Fistola retto-uro-genitali congenite 355 Criptorchismo (unilaterale o bilaterale), per quanto sia necessaria un'operazione 356 Idrocele del testicolo e del funicolo spermatico congenito e cisti del legamento rotondo, per quanto sia necessaria un'operazione 357 Palmura e curvatura congenita del pene 358 Atresia congenita dell'imene della vagina, del collo uterino o dell'utero e stenosi congenita della vagina 359 Ermafroditismo vero e pseudoermafroditismo 361 Duplicatura degli organi genitali femminili (utero bicorne a unicollo o bicollo, utero unicollo e utero doppio con o senza doppia vagina) XV. Sistema nervoso centrale, periferico e autonomo 381 Malformazioni del sistema nervoso centrale e del suo rivestimento (encefalocele, ciste aracnoide, mielomeningocele, idromielia, meningocele, diastematomielia e tethered cord) 382 Turbe centrali di ipoventilazione dei neonati 383 Affezioni eredodegenerative del sistema nervoso (p. es.: atassia di Friedrich, leucodistrofie ed affezioni progressive della materia grigia, atrofie muscolari di origine spinale o neurale, disautonomia familiare, analgesia congenita, sindrome di Rett) 384 Medulloblastoma, ependimoma, glioma, papilloma del plesso corioideo, cordomi 385 Tumori e malformazioni congenite dell'ipofisi (come il craniofaringioma, la ciste di Rathke e la tasca di Rathke persistente) 386 Idrocefalo congenito

20 21 di 54 Infermità congenite 387 Epilessia congenita 390 Paralisi cerebrali congenite (spastiche, atetosiche, atassiche) 395 Leggeri disturbi motori cerebrali (cura fino al compimento del secondo anno di età) 396 Simpatogonioma (neuroblastoma simpatico), simpaticoblastoma, ganglioneuroblastoma e ganglioneuroma 397 Paralisi e paresi congenite XVI. Malattie mentali e gravi ritardi dello sviluppo Soppresso al 1 gennaio 2010; le IC autismo e psicosi primarie infantili sono rappresentate ai numeri 405 e Oligofrenia congenita (solo per la cura del comportamento eretistico o apatico) 404 Turbe cerebrali congenite con conseguenza preponderante di sintomi psichici e conoscitivi nei soggetti d'intelligenza normale, per quanto esse siano state diagnosticate e curate come tali prima del compimento del nono anno di età (sindrome psico-organica, sindrome psichica dovuta a una lesione diffusa o localizzata del cervello e sindrome psicoorganica congenita infantile); l'oligofrenia congenita è classificata esclusivamente al N Disturbi dello spettro dell'autismo, per quanto i loro sintomi si siano manifestati prima del compimento del quinto anno di età Psichosi primarie infantili, per quanto i loro sintomi si siano manifestati prima del compimento del quinto anno di età XVII. Organi di senso a. Occhio 411 Malformazioni delle palpebre (coloboma e anchiloblefaroma) 412 Ptosi congenita della palpebra 413 Aplasia dei canali lacrimali 415 Anoftalmia, buftalmia e glaucoma congenito

21 22 di 54 Infermità congenite 416 Opacità congenita della cornea con acuità visiva di 0,2 o meno a un occhio o 0,4 o meno ai due occhi (dopo correzione del vizio di rifrazione) 417 Nistagmo congenito, per quanto sia necessaria un'operazione 418 Anomalie congenite dell'iridie e dell'uvea con acuità visiva di 0,2 o meno a un occhio o 0,4 o meno ai due occhi (dopo correzione del vizio di rifrazione) 419 Opacità congenite del cristallino o del corpo vitreo e anomalie di posizione del cristallino con acuità visiva di 0,2 o meno ad un occhio o 0,4 o meno ai due occhi (dopo correzione del vizio di rifrazione) 420 Retinopatia dei prematuri e pseudo glioma congenito (compreso il morbo di Coats) 421 Retinoblastoma 422 Degenerazioni tapetoretiniche congenite 423 Malformazioni e affezioni congenite del nervo ottico con acuità visiva di 0,2 o meno a un occhio o 0,4 o meno ai due occhi (dopo correzione del vizio di rifrazione) 424 Tumori congeniti della cavità orbitale 425 Anomalie congenite di rifrazione con acuità visiva di 0,2 o meno a un occhio o 0,4 o meno ai due occhi (dopo correzione del vizio di rifrazione) 427 Strabismo e microstrabismo concomitante unilaterale, se esiste un'ambliopia di 0,2 o meno (dopo correzione) 428 Paresi congenite dell'occhio b. Orecchio 441 Atresia congenita dell'orecchio, compresa l'anotia e la microtia 443 Rime congenite nella regione auricolare, fistole congenite dell'orecchio medio, anomalie congenite del timpano 444 Malformazioni congenite dell'orecchio medio con sordità parziale uni o bilaterale con una perdita dell'udito di almeno 30 db all'audiogramma tonale in due delle seguenti frequenze: 500, 1000, 2000 e 4000 Hz 445 Sordità congenita totale 446 Sordità congenita neurosensoriale con una perdita dell'udito di almeno 30 db all'audiogramma tonale in due delle seguenti frequenze: 500, 1000, 2000 e 4000 Hz 447 Colesteatoma congenita

22 23 di 54 Infermità congenite XVIII. Metabolismo e ghiandole endocrine 451 Turbe congenite del metabolismo degli idrati di carbonio (glicogenosi, galactosemia, intolleranza al fruttosio, ipoglicemia di McQuarrie, ipoglicemia di Zetterstroem, ipoglicemia sensibile alla leucina, iperosaluria primaria, anomalie congenite del metabolismo del piruvico, assorbimento difettoso del lattosio, assorbimento difettoso del saccarosio e diabete mellito se questi è constatato nelle prime quattro settimane di vita o se si è manifestato senza alcun dubbio durante questo periodo) 452 Turbe congenite del metabolismo degli aminoacidi e delle proteine (p. es.: fenilchetonuria, cistinosi, cistinuria, oxalosi, sindrome oculocerebrorenale di Lowe, anomalie congenite del ciclo dell'urea e altre iperamoniemie congenite) 453 Turbe congenite del metabolismo dei lipidi e delle lipoproteine (p. es.: idiozia amaurotica, morbo di Niemann- Pick, morbo di Gaucher, ipercolesterinemia ereditaria, iperlipemia ereditaria, leucodistrofie) 454 Turbe congenite del metabolismo dei mucopolisaccaridi e delle glicoproteine (p. es.: morbo di Pfaundler-Hurler, morbo di Morquio) 455 Turbe congenite del metabolismo delle purine e delle pirimidine (xantinuria) 456 Turbe congenite del metabolismo dei metalli (morbo di Wilson, emocromatosi e sindrome di Menkes) 457 Turbe congenite del metabolismo della mioglobina, dell'emoglobina e della bilirubina (porfiria, mioglobinuria) 458 Turbe congenite della funzione epatica (itteri ereditari non emolitici) 459 Turbe congenite del metabolismo della funzione pancreatica (mucoviscidosi e insufficienza primaria del pancreas) 461 Turbe congenite della funzione del metabolismo delle ossa (p. es.: ipofosfatasia, displasia diafisaria progressiva di Camurati-Engelmann, osteodistrofia di Jaffé-Lichtenstein, rachitismo resistente alla vitamina D) 462 Turbe congenite della funzione ipotalamo-ipofisaria (microsomia ipofisaria, diabete insipido, sindrome di Prader- Willi e sindrome di Kallmann) 463 Turbe congenite della funzione tiroidea (atireosi, ipotireosi e cretinismo)

23 24 di 54 Infermità congenite 464 Turbe congenite della funzione paratiroidea (ipoparatiroidismo, pseudoipoparatiroidismo) 465 Turbe congenite della funzione surrenale (sindrome adrenogenitale e insufficienza surrenale) 466 Turbe congenite della funzione delle gonadi (malformazioni delle gonadi, anorchidia, sindrome di Klinefelter e resistenza agli androgeni; v. anche N. 488) 467 Difetti congeniti enzimatici del metabolismo intermedio manifestantesi nel corso dei primi cinque anni di vita 468 Feocromocitoma e feocromoblastoma XIX. Malformazioni interessanti diversi sistemi d'organi 481 Neurofibromatosi 482 Angiomatosi cerebrale e retinica (von Hippel-Lindau) 483 Angiomatosi encefalo-trigeminea (Surge-Weber-Krabbe) 484 Atassia teleangiectatica (Louis Bar) 485 Distrofie congenite del tessuto connettivo (p. es.: sindrome di Marfan, sindrome di Ehlers-Danlos, cutis laxa congenita, pseudoxanthoma elastico) 486 Teratomi e altri tumori delle cellule germinali (p. es.: disgerminoma, carcinoma embrionale, tumore misto delle cellule germinali, tumore vitellino, coriocarcinoma, gonadoblastoma) 487 Sclerosi cerebrale tuberosa (Bourneville) 488 Sindrome di Turner (solo turbe della funzione delle gonadi e della crescita) XX. Altre infermità 490 Infezione congenita per HIV 491 Tumori del neonato 492 Malformazioni duplici (p. es.: fratelli siamesi, epignato) 493 Postumi di embriopatie e di fetopatie (l'oligofrenia congenita è classificata al N. 403), malattie infettive congenite (p. es.: lue congenita, toxoplasmosi, tubercolosi, listeriosi, citomegalia) 494 Prematuri aventi un peso alla nascita inferiore a 2000 g sino al raggiungimento di 3000 g

24 25 di 54 Infermità congenite 495 Infezioni neonatali gravi, per quanto si manifestino nel corso delle prime 72 ore di vita e sia necessaria una cura intensiva 496 Farmacodipendenza neonatale, per quanto sia necessaria una cura intensiva 497 Gravi turbe respiratorie d'adattamento (p. es.: asfissia, sindrome da affanno respiratorio, apnea), per quanto si manifestino nel corso delle prime 72 ore di vita e sia necessaria una cura intensiva 498 Turbe metaboliche neonatali gravi (ipoglicemia, ipocalcemia, ipomagnesiemia), per quanto si manifestino nel corso delle prime 72 ore di vita e sia necessaria una cura intensiva 499 Gravi lesioni traumatiche dovute alla nascita, per quanto sia necessaria una cura intensiva XXI. Infermità congenite non incluse nell'allegato OIC 501 Sindrome di Down 502 Oligofrenia (idiozia, imbecillità, debilità, v. anche N. 403) 503 Altre infermità congenite non incluse nell'oic

831.232.21. Ordinanza sulle infermità congenite (OIC) del 9 dicembre 1985 (Stato 1 marzo 2012)

831.232.21. Ordinanza sulle infermità congenite (OIC) del 9 dicembre 1985 (Stato 1 marzo 2012) Ordinanza sulle infermità congenite (OIC) 831.232.21 del 9 dicembre 1985 (Stato 1 marzo 2012) Il Consiglio federale svizzero visto l articolo 13 della legge federale del 19 giugno 1959 sull assicurazione

Dettagli

4.03 Prestazioni dell AI Mezzi ausiliari dell AI

4.03 Prestazioni dell AI Mezzi ausiliari dell AI 4.03 Prestazioni dell AI Mezzi ausiliari dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Gli assicurati dell AI hanno diritto, nei limiti fissati in un elenco allestito dal Consiglio federale, ai mezzi ausiliari

Dettagli

4.03 Stato al 1 gennaio 2013

4.03 Stato al 1 gennaio 2013 4.03 Stato al 1 gennaio 2013 Mezzi ausiliari dell AI Professione e vita quotidiana 1 Gli assicurati dell AI hanno diritto, nei limiti fissati in un elenco allestito dal Consiglio federale, ai mezzi ausiliari

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

Ordinanza sulla consegna di mezzi ausiliari da parte dell assicurazione per l invalidità

Ordinanza sulla consegna di mezzi ausiliari da parte dell assicurazione per l invalidità Ordinanza sulla consegna di mezzi ausiliari da parte dell assicurazione per l invalidità (OMAI) 1 831.232.51 del 29 novembre 1976 (Stato 1 gennaio 2013) Il Dipartimento federale dell interno, visti gli

Dettagli

Ordinanza sulla consegna di mezzi ausiliari da parte dell assicurazione per l invalidità

Ordinanza sulla consegna di mezzi ausiliari da parte dell assicurazione per l invalidità Ordinanza sulla consegna di mezzi ausiliari da parte dell assicurazione per l invalidità (OMAI) 1 831.232.51 del 29 novembre 1976 (Stato 1 gennaio 2010) Il Dipartimento federale dell interno, visto l articolo

Dettagli

INDICE CAPITOLO 1 IL DANNO ALLA PERSONA IN RESPONSABILITÀ CIVILE

INDICE CAPITOLO 1 IL DANNO ALLA PERSONA IN RESPONSABILITÀ CIVILE Prefazioni alla seconda edizione............................ XI Prefazione alla prima edizione............................. XIX Introduzione....................................... 1 CAPITOLO 1 IL DANNO

Dettagli

IL LAVORO DI A.V.I.D. Varese Onlus E ANGLAT SU PREVIDENZA E PENSIONI, IN COLLABORAZIONE CON IL PATRONATO

IL LAVORO DI A.V.I.D. Varese Onlus E ANGLAT SU PREVIDENZA E PENSIONI, IN COLLABORAZIONE CON IL PATRONATO IL LAVORO DI A.V.I.D. Varese Onlus E ANGLAT SU PREVIDENZA E PENSIONI, IN COLLABORAZIONE CON IL PATRONATO LA PENSIONE DI VECCHIAIA PER LAVORATORI DIPENDENTI Per il calcolo della pensione si possono adottare

Dettagli

ATiDU AI / AVS PROVVEDIMENTI D INTEGRAZIONE PER LE PERSONE DEBOLI D UDITO. Bellinzona, 03.05.2014 / C. Cariboni

ATiDU AI / AVS PROVVEDIMENTI D INTEGRAZIONE PER LE PERSONE DEBOLI D UDITO. Bellinzona, 03.05.2014 / C. Cariboni ATiDU AI / AVS PROVVEDIMENTI D INTEGRAZIONE PER LE PERSONE DEBOLI D UDITO Bellinzona, 03.05.2014 / C. Cariboni 1 a) PROVVEDIMENTI SANITARI (art. 12, 13, 14 LAI) b) PROVVEDIMENTI PROFESSIONALI (art. 15

Dettagli

Circolare sulla consegna di mezzi ausiliari nell assicurazione invalidità (CMAI)

Circolare sulla consegna di mezzi ausiliari nell assicurazione invalidità (CMAI) Circolare sulla consegna di mezzi ausiliari nell assicurazione invalidità (CMAI) Valida dal 1 gennaio 2009 318.507.11 i 6.09 2 Indice Elenco delle abbreviazioni... 7 1 a parte: disposizioni generali...

Dettagli

Generalità. Updates. Revisioni. Revisioni. Stato: 1 gennaio 2014. Centro d informazione AVS/AI. Centro d informazione AVS/AI

Generalità. Updates. Revisioni. Revisioni. Stato: 1 gennaio 2014. Centro d informazione AVS/AI. Centro d informazione AVS/AI Centro d informazione AVS/AI Centro d informazione AVS/AI Updates Stato: 1 gennaio 2014 1997.1 AVS 122a OAVS 49 2005.1 AVS 181a OAVS 51 2012.1 AI 178a LAI 66c 2012.3 AI 182 OAI 72 bis AI 183 OIC 163, 404

Dettagli

Tariffa Campania Lire. Pagina 1 di 7

Tariffa Campania Lire. Pagina 1 di 7 06.01 ASPIRAZIONE NELLA REGIONE TIROIDEA L. 95.200 49,17 70,00 40.19.1 AGOBIOPSIA LINFONODALE ECO-GUIDATA L. 91.840 47,43 70,00 40.19.2 AGOBIOPSIA LINFONODALE TC-GUIDATA L. 162.000 83,67 90,00 BIOPSIA

Dettagli

Disabilità. vita quotidiana

Disabilità. vita quotidiana Disabilità e vita quotidiana Caracciolo Antonio Fisioterapista Coordinatore Servizio DAT (Domotica, Ausili, Terapia occupazionale) IRCCS Fondazione Don Carlo Gnocchi, Milano Di chi parliamo. Handiccappati

Dettagli

Prefazione Presentazione dell edizione italiana

Prefazione Presentazione dell edizione italiana INDICE V Capitolo 28 Indice Autori Prefazione Presentazione dell edizione italiana XI XIII 1 LA CELLULA 1 La cellula 1 Nucleo 7 Citoplasma 17 Complesso di Golgi 21 Mitocondri 24 Lisosomi 28 Perossisomi

Dettagli

TARIFFARIO PRIVATO VILLA SANTA TERESA - U.O. DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI Convenzione SANIT CARD CONVENZIONE SANIT CARD

TARIFFARIO PRIVATO VILLA SANTA TERESA - U.O. DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI Convenzione SANIT CARD CONVENZIONE SANIT CARD CONVENZIONE SANIT CARD 87.37.01 MAMMOGRAFIA BILATERALE 30,00 88.71.41 Ecografia di: ghiandole salivari 35,00 88.71.42 Ecografia di: collo per linfonodi 35,00 88.71.43 Ecografia di: tiroide paratiroidi

Dettagli

Assicurazione federale per l'invalidità (AI) 1. Rilevamento tempestivo

Assicurazione federale per l'invalidità (AI) 1. Rilevamento tempestivo Assicurazione federale per l'invalidità (AI) 1. Rilevamento tempestivo Al fine di prevenire l invalidità, possono essere comunicati per iscritto all ufficio AI i casi di persone che presentano un incapacità

Dettagli

A relazione del Presidente Cota:

A relazione del Presidente Cota: REGIONE PIEMONTE BU35 01/09/2011 Deliberazione della Giunta Regionale 3 agosto 2011, n. 4-2495 Attuazione del Piano di Rientro e armonizzazione con gli indirizzi del Patto per la Salute 2010-2012 del 3/12/2009

Dettagli

PATOLOGIA MEDICA VETERINARIA

PATOLOGIA MEDICA VETERINARIA PATOLOGIA MEDICA VETERINARIA Presentazione del corso Prof. Carlo Guglielmini Patologia Medica e Legislazione Veterinaria Calendario delle lezioni 6 CFU 60 ore per l intero Corso integrato Patologia Medica

Dettagli

PROBLEMI FISICI DEL DISABILE

PROBLEMI FISICI DEL DISABILE PROBLEMI FISICI DEL DISABILE Scale di valutazione funzionale e classificazione della disabilita Classificazione malattie (eziologia, clinica) nell ICD della Organizzazione Mondiale Sanità 1970 Non riportata

Dettagli

Le tessere di esenzione dal pagamento del ticket, in attuazione delle vigenti leggi, sono erogate alle seguenti categorie:

Le tessere di esenzione dal pagamento del ticket, in attuazione delle vigenti leggi, sono erogate alle seguenti categorie: ESENZIONE TICKET RILASCIO TESSERE DI ESENZIONE DAL TICKET Le tessere di esenzione dal pagamento del ticket, in attuazione delle vigenti leggi, sono erogate alle seguenti categorie: Affetti dalle patologie

Dettagli

LA CODIFICA DEI TUMORI

LA CODIFICA DEI TUMORI LA CODIFICA DEI TUMORI San Severino Marche, 22 novembre 2007 Stefano Brocco Obiettivo Evidenziare le peculiarità ed i principi nella codifica dei tumori nella schede di morte con ICD10 - Classificazione

Dettagli

Informazioni per medici dentisti sull'assicurazione federale per l'invalidità (AI)

Informazioni per medici dentisti sull'assicurazione federale per l'invalidità (AI) Informazioni per medici dentisti sull'assicurazione federale per l'invalidità (AI) Edizione Maggio 2009, attualizato in giugno 2015 La versione tedesca è l'originale, quella italiana una traduzione. Se

Dettagli

12. Modulo di luglio 2002: Salute e lavoro

12. Modulo di luglio 2002: Salute e lavoro 12. Modulo di luglio 2002: Salute e lavoro I quesiti da 69 a 85 vanno posti a tutte le persone tra i 16 e i 64 anni. Il modulo riguarda la salute dell intervistato in relazione al lavoro; più precisamente

Dettagli

SCHEDA ANAGRAFICA UTENTE TELESOCCORSO (da compilarsi a cura dell utente) in via n telefono / C.a.p. Composizione nucleo famigliare

SCHEDA ANAGRAFICA UTENTE TELESOCCORSO (da compilarsi a cura dell utente) in via n telefono / C.a.p. Composizione nucleo famigliare SCHEDA ANAGRAFICA UTENTE TELESOCCORSO (da comparsi a cura dell utente) residente a Prov. in via n telefono / C.a.p. Composizione nucleo famigliare e nome Data di nascita Grado di parentela Cod. ( vedi

Dettagli

ASLCN1 RILEVAZIONE TEMPI ATTESA RILEVATI A GIORNO INDICE 03/12/2014 PAG.1 DI 6

ASLCN1 RILEVAZIONE TEMPI ATTESA RILEVATI A GIORNO INDICE 03/12/2014 PAG.1 DI 6 Allergologia 30 71 92 70 84 75 70 Cardiologia 30 118 1 188 117 65 97 100 49 90 1 Chirurgia Generale 30 8 1 1 6 8 1 Chirurgia Vascolare 30 76 69 37 64 42 113 37 Endocrinologia 30 69 42 21 37 5 5 Pneumologia

Dettagli

FIAS. Assicurazione invalidità (AI)

FIAS. Assicurazione invalidità (AI) FIAS Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali Commissione centrale d esame Esame professionale 2014 Assicurazione invalidità (AI) Numero della/del candidata/o: Durata dell esame:

Dettagli

istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell amministrazione pubblica Presidenza del Consiglio dei Ministri Segretariato Generale -

istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell amministrazione pubblica Presidenza del Consiglio dei Ministri Segretariato Generale - Roma, 27 dicembre 2001 DIREZIONE CENTRALE TRATTAMENTI PENSIONISTICI UFF. 1 NORMATIVA istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell amministrazione pubblica Alla Presidenza del Consiglio dei Ministri

Dettagli

Questionario anamnestico di approfondimento

Questionario anamnestico di approfondimento Questionario anamnestico di approfondimento Il presente questionario deve essere redatto personalmente dall Assicurato o, se minore, dalla persona esercente la potestà, anche con il supporto del medico

Dettagli

QUESTIONARIO SANITARIO DI II LIVELLO

QUESTIONARIO SANITARIO DI II LIVELLO QUESTIONARIO SANITARIO DI II LIVELLO Il presente questionario deve essere redatto personalmente dall Assicurato o, se minore, dalla persona esercente la potestà, anche con il supporto del medico curante.

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO DI FORMAZIONE IN OSTEOPATIA IV ANNO FULL TIME

PROGRAMMA DEL CORSO DI FORMAZIONE IN OSTEOPATIA IV ANNO FULL TIME PROGRAMMA DEL CORSO DI FORMAZIONE IN OSTEOPATIA IV ANNO FULL TIME OSTEOPATIA IV Osteopatia strutturale: l arto inferiore Piede: Test di mobilità e tecniche di riduzione di: o Astragalo o Calcagno o Scafoide

Dettagli

Revisione biennio 2014-2015. Piano Sanitario Istituto Nazionale di Fisica Nucleare

Revisione biennio 2014-2015. Piano Sanitario Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Revisione biennio 2014-2015 Piano Sanitario Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Revisione biennio 2014-2015 Riduzione del premio per il dipendente ad 370,00 ed adeguamento dei premi diversi da quello

Dettagli

QUESTIONARIO SANITARIO DA COMPILARSI A CURA DELL ASSICURANDO

QUESTIONARIO SANITARIO DA COMPILARSI A CURA DELL ASSICURANDO QUESTIONARIO SANITARIO DA COMPILARSI A CURA DELL ASSICURANDO La compilazione del presente questionario è obbligatorio per ogni Assicurato L assicurando, nel suo interesse, dica la verità sui precedenti

Dettagli

Circolare Inps 30 gennaio 2002, n. 29

Circolare Inps 30 gennaio 2002, n. 29 Circolare Inps 30 gennaio 2002, n. 29 Maggiorazione del periodo di servizio effettivamente svolto dai lavoratori sordomuti o con invalidità superiore al 74 per cento o ascritta alle prime quattro categorie

Dettagli

FIAS. Assicurazione invalidità (AI) Max. punti: 60

FIAS. Assicurazione invalidità (AI) Max. punti: 60 FIAS Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali Commissione centrale d esame Esame professionale 2011 per l attestato di specialista in assicurazioni sociali Assicurazione invalidità

Dettagli

Difetti genetici(14) Sebbene l agenesia sacrale è sporadica e comunemente correlata al diabete materno, in letteratura, è stata riportata anche una

Difetti genetici(14) Sebbene l agenesia sacrale è sporadica e comunemente correlata al diabete materno, in letteratura, è stata riportata anche una Agenesia del sacro Dr.ssa Roberta Granese Dipartimento di Scienze Ginecologiche,Ostetriche e Medicina della Riproduzione,Policlinico Universitario "G. Martino", Messina, Italia. Introduzione: Nel 1852,

Dettagli

Malformazioni fetali

Malformazioni fetali Malformazioni fetali Indagine morfologica precoce Via transaddominale Sonde a elevata risoluzione Via transvaginale Epoca gestazionale 11-14 settimane Translucenza nucale Indagine morfologica precoce Strutture

Dettagli

TABELLA A annessa alla Legge 10 agosto n 648

TABELLA A annessa alla Legge 10 agosto n 648 TABELLA A annessa alla Legge 10 agosto n 648 Tabella A) regio decreto 12 luglio 1923, n. 1491. (Tabella A) legge 19 febbraio 1942, n. 137. Lesioni ed infermità che danno diritto a pensione vitalizia o

Dettagli

Stimola la riparazione dei tessuti. Magnetoterapia BF 167

Stimola la riparazione dei tessuti. Magnetoterapia BF 167 Stimola la riparazione dei tessuti Magnetoterapia BF 167 Illustrazioni esplicative per famiglie che intendono utilizzare trattamenti con Magnetoterapia BF 167: Illustrazione Descrizione Diffusori Frequenza

Dettagli

Art 1. D.P.R. 904/1983

Art 1. D.P.R. 904/1983 Art 1. D.P.R. 904/1983 I requisiti psico-fisici di cui devono essere in possesso i candidati ai concorsi per la nomina ad allievo agente, sono i seguenti: a) sana e robusta costituzione fisica; b) altezza

Dettagli

TICKET ESENZIONE PATOLOGIA E INVALIDITA

TICKET ESENZIONE PATOLOGIA E INVALIDITA TICKET ESENZIONE PATOLOGIA E INVALIDITA RILASCIO CERTIFICAZIONE DI ESENZIONE DAL TICKET I certificati di esenzione dal pagamento del ticket, in attuazione delle vigenti leggi, sono erogate alle seguenti

Dettagli

Prestazioni complementari cantonali (PC) alle rendite AVS e AI. 1. Diritto alle prestazioni

Prestazioni complementari cantonali (PC) alle rendite AVS e AI. 1. Diritto alle prestazioni Prestazioni complementari cantonali (PC) alle rendite AVS e AI 1. Diritto alle prestazioni Le prestazioni complementari sono delle prestazioni subordinate alla situazione economica del richiedente o dei

Dettagli

I TRAPIANTI. - Questi appunti sono destinati a fare chiarezza su un argomento i trapianti che si presta

I TRAPIANTI. - Questi appunti sono destinati a fare chiarezza su un argomento i trapianti che si presta I TRAPIANTI - Questi appunti sono destinati a fare chiarezza su un argomento i trapianti che si presta facilmente ad amplificazione e distorsione da parte dei mass-media. - Per trapianto si intende la

Dettagli

TARIFFARIO DELLE PRESTAZIONI E TEMPI DI CONSEGNA

TARIFFARIO DELLE PRESTAZIONI E TEMPI DI CONSEGNA Ecografia ECO(COLOR)DOPPLER FEGATO E V.B 43,38 Risposta immediata ECO(COLOR)DOPPLER PANCREAS 43,38 Risposta immediata ECO(COLOR)DOPPLER RENI E SURR. 34,09 Risposta immediata ECO(COLOR)DOPPLER DELLA MILZA

Dettagli

sanità Avvertenze Azienda Sanitaria Locale (A.S.L.) interruzioni volontarie di gravidanza malattie infettive

sanità Avvertenze Azienda Sanitaria Locale (A.S.L.) interruzioni volontarie di gravidanza malattie infettive capitolo 3 sanità Avvertenze Le informazioni statistiche contenute nel presente capitolo provengono dall Agenzia di Sanità Pubblica della Regione Lazio e riguardano dati rilevati presso le strutture sanitarie

Dettagli

Art. 10 Art. 11 Art. 12 Art. 13 Art. 14 Art. 15 Art. 16. Art. 17

Art. 10 Art. 11 Art. 12 Art. 13 Art. 14 Art. 15 Art. 16. Art. 17 Condizioni particolari dell assicurazione Acrobat AB ABGA02-I4 Edizione 01.02.2004 Indice Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8 Art. 9 Scopo dell assicurazione Rischi coperti Lesioni

Dettagli

Accoglienza pediatrica al neonato: tra ospedale e territorio. di cosa parleremo stasera di Bilancio di Salute neonatale: tra ospedale e territorio

Accoglienza pediatrica al neonato: tra ospedale e territorio. di cosa parleremo stasera di Bilancio di Salute neonatale: tra ospedale e territorio Accoglienza pediatrica al neonato: tra ospedale e territorio di cosa parleremo stasera di Bilancio di Salute neonatale: tra ospedale e territorio Traccia dei BdS da Agenda della Salute Il BdS neonatale,

Dettagli

Ordinanza del DFI sulle prestazioni dell assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie

Ordinanza del DFI sulle prestazioni dell assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie Ordinanza del DFI sulle prestazioni dell assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (Ordinanza sulle prestazioni, OPre) 1 832.112.31 del 29 settembre 1995 (Stato 1 gennaio 2015) Il Dipartimento

Dettagli

PRESTAZIONI SANITARIE UOC DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI

PRESTAZIONI SANITARIE UOC DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI PRESTAZIONI SANITARIE UOC DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI ECOGRAFIA 1. Agobiopsia ecoguidata della mammella 2. Agobiopsia linfonodale ecoguidata 3. Agobiopsia tiroidea eco guidata 4. Agobiposia ecoguidata

Dettagli

Disturbi ossessivi compulsivi? Sono disturbi invalidanti? Trattamento farmacologico?

Disturbi ossessivi compulsivi? Sono disturbi invalidanti? Trattamento farmacologico? ALCUNE DOMANDE DEL COMPITO SCRITTO DI NEUROLOGIA DEL 31 GENNAIO Mielite trasversa, caratteristiche cliniche. SLA Lobo più colpito nel morbo d Alzheimer Sede più frequente di emorragia intraparenchimale

Dettagli

PRESIDI DI RIFERIMENTO REGIONALE (D.G.R. n. 205/2005 D.G.R. n. 395/2004) Tumori

PRESIDI DI RIFERIMENTO REGIONALE (D.G.R. n. 205/2005 D.G.R. n. 395/2004) Tumori PRESIDI DI RIFERIMENTO REGIONALE (D.G.R. n. 205/2005 D.G.R. n. 395/2004) Tumori Tumore di Wilms RB0010 Pediatria Ospedale Silvestrini Malattie delle ghiandole endocrine, della nutrizione, del metabolismo

Dettagli

PRESTAZIONI SPECIALISTICHE ODONTOIATRICHE

PRESTAZIONI SPECIALISTICHE ODONTOIATRICHE AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO SANITARIA N. 1 PRESTAZIONI SPECIALISTICHE ODONTOIATRICHE Definizione dei livelli essenziali di assistenza (LEA) Disposizioni applicative ai sensi della Deliberazione della Giunta

Dettagli

MODULI DI ANATOMIA a.s. 2010-11

MODULI DI ANATOMIA a.s. 2010-11 MODULI DI ANATOMIA a.s. 2010-11 Classe 1 odontotecnico 1 quadrimestre MODULO 1: Concetti base- definizioni 1. Le si per lo studio dell anatomia e della fisiologia 2. Il concetto di salute e malattia. 3.

Dettagli

ASPIRAZIONE. Descrizione Onorario LP (es. 150,00 ) ASPIRAZIONE PERCUTANEA DI CISTI DELLA MAMMELLA ECO-GUIDATA DX

ASPIRAZIONE. Descrizione Onorario LP (es. 150,00 ) ASPIRAZIONE PERCUTANEA DI CISTI DELLA MAMMELLA ECO-GUIDATA DX RADIOLOGIA DOTT.SSA FURFARO DANY ASPIRAZIONE ASPIRAZIONE PERCUTANEA DI CISTI DELLA MAMMELLA ECO-GUIDATA DX ASPIRAZIONE PERCUTANEA DI CISTI DELLA MAMMELLA ECO-GUIDATA SX TC TC ORBITE (SENZA CONTRASTO) TC

Dettagli

CLASSE 44/C - MASSOCHINESITERAPIA. Programma d'esame. Temi d'esame proposti in precedenti concorsi

CLASSE 44/C - MASSOCHINESITERAPIA. Programma d'esame. Temi d'esame proposti in precedenti concorsi CLASSE 44/C - MASSOCHINESITERAPIA Programma d'esame CLASSE 44/C - MASSOCHINESITERAPIA Temi d'esame proposti in precedenti concorsi CLASSE 44/C - MASSOCHINESITERAPIA Programma d'esame Classe 44/C MASSOCHINESITERAPIA

Dettagli

Istituto Nazionale di Statistica SEZIONE A NOTIZIE ANAGRAFICHE DELLA PERSONA DISABILE

Istituto Nazionale di Statistica SEZIONE A NOTIZIE ANAGRAFICHE DELLA PERSONA DISABILE Associazione Superamento Handicap Istituto Nazionale di Statistica Asl Fg/ San Severo AOC. TIMBRO MMG e PLS Codice _ _ _ _ _ _ DATA DELLA COMPILAZIONE I.D. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ Lista del Medico Sì _

Dettagli

ELENCO PRESTAZIONI AMBULATORIALI. Radiologia Convenzionale. 8705 Dacriocistografia. 87061 Scialografia. 8707 Laringografia 4 proiezioni

ELENCO PRESTAZIONI AMBULATORIALI. Radiologia Convenzionale. 8705 Dacriocistografia. 87061 Scialografia. 8707 Laringografia 4 proiezioni ELENCO PRESTAZIONI AMBULATORIALI Radiologia Convenzionale 8705 Dacriocistografia 87061 Scialografia 8707 Laringografia 4 proiezioni 87091 Esame diretto ghiandole salivari 87091 Rinofaringe - Laringe -

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

BOLOGNA 6 2 1 8 18 21 0 56 FERRARA 0 0 2 4 4 6 1 17 FORLI' - CESENA 3 2 1 2 17 0 0 25

BOLOGNA 6 2 1 8 18 21 0 56 FERRARA 0 0 2 4 4 6 1 17 FORLI' - CESENA 3 2 1 2 17 0 0 25 ANALISI DELLE A.S. 2-2 SENZA ALTRI HANDICAP ASSOCIATI INFANZIA PRIMARIA I II BOLOGNA 4 25 4 3 56 FERRARA 6 3 8 7 FORLI' - CESENA 3 6 9 7 25 MODENA 9 5 8 53 più 2 protesizzati PARMA 2 6 29 PIACENZA 4 7

Dettagli

Anno 2012 LE PRINCIPALI CAUSE DI MORTE IN ITALIA

Anno 2012 LE PRINCIPALI CAUSE DI MORTE IN ITALIA 3 dicembre 2014 Anno 2012 LE PRINCIPALI CAUSE DI MORTE IN ITALIA Nel 2012 vi sono stati in Italia 613.520 con un standardizzato di mortalità di 92,2 individui per diecimila residenti. La tendenza recente

Dettagli

Nomenclatore tariffario delle prestazioni specialistiche abulatoriali Tariffe in vigore dal 1 luglio 2009

Nomenclatore tariffario delle prestazioni specialistiche abulatoriali Tariffe in vigore dal 1 luglio 2009 Allegato A Nomenclatore tariffario delle prestazioni specialistiche abulatoriali 87.03 H tomografia computerizzata (tc) del capo 90,00 87.03.1 H tomografia computerizzata (tc) del capo, senza e con 87.03.2

Dettagli

Epitelio di origine endodermica (tranne i tratti ectodermici iniziali e terminali del proctodeo e dello stomodeo)

Epitelio di origine endodermica (tranne i tratti ectodermici iniziali e terminali del proctodeo e dello stomodeo) L APPARATO DIGERENTE Tubo digerente (dalla bocca all ano) e ghiandole annesse; epitelio di origine endodermica (tranne i tratti ectodermici iniziali e terminali del proctodeo e dello stomodeo) Epitelio

Dettagli

Circolare sulla consegna di mezzi ausiliari nell assicurazione invalidità (CMAI)

Circolare sulla consegna di mezzi ausiliari nell assicurazione invalidità (CMAI) Circolare sulla consegna di mezzi ausiliari nell assicurazione invalidità (CMAI) Valida dal 1 gennaio 2013 Stato: 1 gennaio 2014 In caso di dubbio, fa fede la versione tedesca. 318.507.11 i 01.14 2 di

Dettagli

ALLEGATO G Dgr n. del pag. 1/5

ALLEGATO G Dgr n. del pag. 1/5 giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATO G Dgr n. del pag. 1/5 PATOLOGIE TRATTABILI IN AMBITO TERMALE E RELATIVO CICLO DI CURA CONSIGLIATO CATEGORIA DIAGNOSTICA EX D.M. 15.12.94 Rinopatia vasomotoria Faringolaringite

Dettagli

Circolare sulla consegna di mezzi ausiliari nell assicurazione invalidità (CMAI)

Circolare sulla consegna di mezzi ausiliari nell assicurazione invalidità (CMAI) Circolare sulla consegna di mezzi ausiliari nell assicurazione invalidità (CMAI) Valida dal 1 gennaio 2013 Stato: 1 gennaio 2015 In caso di dubbio, fa fede la versione tedesca. 318.507.11 i 11.14 2 di

Dettagli

SOMMARIO MALATTIE DELL ORECCHIO E DISTURBI DELL UDITO

SOMMARIO MALATTIE DELL ORECCHIO E DISTURBI DELL UDITO SOMMARIO MALATTIE DELL ORECCHIO E DISTURBI DELL UDITO ELEMENTI DI FISICA ACUSTICA ANATOMO-FISIOLOGIA DELL ORECCHIO Anatomia dell orecchio Orecchio esterno Orecchio medio Orecchio interno Nervo acustico

Dettagli

DOMINI / AREE PRINCIPALI CLASSIFICAZIONE ICF-CY (OMS, 2007)

DOMINI / AREE PRINCIPALI CLASSIFICAZIONE ICF-CY (OMS, 2007) DOMINI / AREE PRINCIPALI CLASSIFICAZIONE ICF-CY (OMS, 2007) Capitolo 1 Funzioni mentali FUNZIONI CORPOREE Funzioni mentali globali (b110-b139) b110 Funzioni della coscienza b114 Funzioni dell orientamento

Dettagli

La sincope: Modalità di codifica

La sincope: Modalità di codifica GIAC Volume 6 Numero 3 Settembre 2003 NOTE DI ECONOMIA SANITARIA La sincope: Modalità di codifica a cura di AIAC e Medtronic G Ital Aritmol Cardiostim 2003;3:152-157 S econdo il recente accordo Stato-Regioni,

Dettagli

IIS SELLA AALTO LAGRANGE. Sezione associata L.Lagrange. a.s. 2013-2014 PROGRAMMAZIONE DI IGIENE E CULTURA MEDICO SANITARIA CLASSI QUINTE SOCIALI

IIS SELLA AALTO LAGRANGE. Sezione associata L.Lagrange. a.s. 2013-2014 PROGRAMMAZIONE DI IGIENE E CULTURA MEDICO SANITARIA CLASSI QUINTE SOCIALI IIS SELLA AALTO LAGRANGE Sezione associata L.Lagrange a.s. 2013-2014 PROGRAMMAZIONE DI IGIENE E CULTURA MEDICO SANITARIA CLASSI QUINTE SOCIALI DOCENTE: BENVENUTI CLASSI: 5R, 5S SCANSIONE DEI CONTENUTI

Dettagli

Scheda Prodotto Airbag Salute FederAgenti. 11/02/2015 Welcome to ACE in EMEA1

Scheda Prodotto Airbag Salute FederAgenti. 11/02/2015 Welcome to ACE in EMEA1 Scheda Prodotto Airbag Salute FederAgenti 11/02/2015 Welcome to ACE in EMEA1 Introduzione - Analisi dati statistici In Italia nel 2012 le cause di morte sono attribuibili soprattutto a malattie ischemiche

Dettagli

I.R.C.C.S. "BURLO GAROFOLO" Elenco Prestazioni RADIOLOGIA

I.R.C.C.S. BURLO GAROFOLO Elenco Prestazioni RADIOLOGIA 40.19.1 Agobiopsia agoaspirato ecoguidata linfonodi - 40.19.1 75,7 40.19.2 Agobiopsia agoaspirato TC guidata linfonodi - 40.19.2 133,4 06.01 Alcolizzazione noduli tiroidei e/o regione del collo eco-guidata-

Dettagli

ANNO 2006 Totale Provincia 4047

ANNO 2006 Totale Provincia 4047 ANNO 2006 Totale Provincia 4047 Codice Distretto Totale 93 Comuni Distretto Comune testo Totale 37 Patologia 1 TUMORI MALIGNI DELL'OROFARIGE Patologia 1 3 Patologia 1 TUMORI MALIGNI DEL COLON Patologia

Dettagli

Questi atleti possono scattare e correre grazie allo scheletro e ai muscoli.

Questi atleti possono scattare e correre grazie allo scheletro e ai muscoli. Questi atleti possono scattare e correre grazie allo scheletro e ai muscoli. LE FUNZIONI DEL CORPO UMANO Questo nuotatore ha la bocca aperta. Perché? Perché deve coordinare i movimenti del corpo con una

Dettagli

Report Analitico "RICAVI" per Prestazioni Intermedie 2013

Report Analitico RICAVI per Prestazioni Intermedie 2013 RADIOLOGIA MONTEFIASCONE AREA DELLA RIABILITAZIONE 88.77.2 ECO(COLOR)DOPPLERGRAFIA DEGLI ARTI SUPERIORI O INFERIORI O DIST 4,0 43,90 175,60 88.76.1 ECOGRAFIA ADDOME COMPLETO GASTROENTEROLOGIA - CHIRURGIA

Dettagli

Cos è una cellula staminale

Cos è una cellula staminale Cos è una cellula staminale Le cellule staminali sono cellule primitive non specializzate dotate della singolare capacità di trasformarsi in qualunque altro tipo di cellula del corpo. Esistono 4 tipi di

Dettagli

INDICE 1. RINORREE 1 Cenni di anatomia e fisiologia delle fosse nasali 1 Cenni di anatomia e fisiologia dei seni paranasali 11 Rinorrea sierosa 15

INDICE 1. RINORREE 1 Cenni di anatomia e fisiologia delle fosse nasali 1 Cenni di anatomia e fisiologia dei seni paranasali 11 Rinorrea sierosa 15 INDICE 1. RINORREE 1 Cenni di anatomia e fisiologia delle fosse nasali 1 Cenni di anatomia e fisiologia dei seni paranasali 11 Rinorrea sierosa 15 Rinorrea purulenta 21 Rinorrea crotosa 30 LESIONI DELLA

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

SISTEMA NERVOSO NERVI CRANICI E SPINALI PROGRAMMA SISTEMA NERVOSO PERIFERICO FONDAMENTI ANATOMO-FISIOLOGICI DELL ATTIVITÀ PSICHICA. Prof.

SISTEMA NERVOSO NERVI CRANICI E SPINALI PROGRAMMA SISTEMA NERVOSO PERIFERICO FONDAMENTI ANATOMO-FISIOLOGICI DELL ATTIVITÀ PSICHICA. Prof. FONDAMENTI ANATOMO-FISIOLOGICI DELL ATTIVITÀ PSICHICA PROGRAMMA SISTEMA NERVOSO PERIFERICO NERVI CRANICI E SPINALI Prof. CINZIA GIULI Sistema nervoso periferico Sistema somatico (volontario) Sistema autonomo

Dettagli

Quali sono le malattie reumatiche più importanti?

Quali sono le malattie reumatiche più importanti? Quali sono le malattie reumatiche più importanti? L ARTROSI, una patologia legata alla degenerazione delle cartilagini e del tessuto osseo nelle articolazioni, è la malattia reumatica più frequente. Il

Dettagli

RIABILITAZIONE DEL PAZIENTE OPERATO NEL DISTRETTO CERVICO-FACCIALE. Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro-Genova

RIABILITAZIONE DEL PAZIENTE OPERATO NEL DISTRETTO CERVICO-FACCIALE. Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro-Genova 1 RIABILITAZIONE DEL PAZIENTE OPERATO NEL DISTRETTO CERVICO-FACCIALE Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro-Genova 2 Le informazioni trovate in questo opuscolo non sostituiscono il colloquio col

Dettagli

SERVIZIO DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI RADIOLOGIA DIGITALE - SCONTO 20%

SERVIZIO DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI RADIOLOGIA DIGITALE - SCONTO 20% SERVIZIO DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI RADIOLOGIA DIGITALE - SCONTO 20% DESCRIZIONE ESAME CRANIO RX TELECRANIO IN LATERO LATERALE RX TELECRANIO + RX OPT RX CRANIO E SENI PARANASALI RX SELLA TURCICA RX CRANIO

Dettagli

Decreto 4 aprile 2000, n. 114. Regolamento recante norme in materia di accertamento dell'idoneità al servizio militare.

Decreto 4 aprile 2000, n. 114. Regolamento recante norme in materia di accertamento dell'idoneità al servizio militare. SERVIZIO MILITARE Decreto 4 aprile 2000, n. 114. Regolamento recante norme in materia di accertamento dell'idoneità al servizio militare. IL MINISTRO DELLA DIFESA Visto l'articolo 1, comma 5, della legge

Dettagli

Sito dell Assessorato alla tutela della salute e sanità www.regione.piemonte.it/sanita

Sito dell Assessorato alla tutela della salute e sanità www.regione.piemonte.it/sanita Iniziativa di comunicazione della Regione Piemonte. Sito dell Assessorato alla tutela della salute e sanità www.regione.piemonte.it/sanita Non farti influenzare Contro l A/H1N1 scegli la prevenzione www.regione.piemonte.it/sanita

Dettagli

Azienda Ospedaliera di Lodi

Azienda Ospedaliera di Lodi Azienda Ospedaliera di Lodi Prestazioni prenotabili tramite numero verde 800 638 638 ed erogate in orario serale, il sabato e la domenica Prestazioni erogate in orario serale: COD PRESTAZIONE DESCRIZIONE

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

CICLO DI CURA DELLA SORDITA RINOGENA CICLO INTEGRATO DI VENTILAZIONE POLMONARE CONTROLLATA CICLO DI CURA DEI POSTUMI DI FLEBOPATIE DI TIPO CRONICO

CICLO DI CURA DELLA SORDITA RINOGENA CICLO INTEGRATO DI VENTILAZIONE POLMONARE CONTROLLATA CICLO DI CURA DEI POSTUMI DI FLEBOPATIE DI TIPO CRONICO CURE TERMALI SEDUTE INALATORIE CICLO DI CURA DELLA SORDITA RINOGENA FANGHI E BAGNI TERAPEUTICI CURE IN GROTTA CICLO INTEGRATO DI VENTILAZIONE POLMONARE CONTROLLATA IRRIGAZIONI VAGINALI E BAGNI CICLO DI

Dettagli

Prevenzione delle Lesioni al Midollo Spinale. federazione italiana. per il superamento dell'handicap. onlus

Prevenzione delle Lesioni al Midollo Spinale. federazione italiana. per il superamento dell'handicap. onlus Prevenzione delle Lesioni al Midollo Spinale federazione italiana onlus per il superamento dell'handicap PROGETTO SULLA PREVENZIONE DEI TRAUMI AL MIDOLLO SPINALE Su iniziativa dell Associazione Libera

Dettagli

ITI ENRICO MEDI. Programmazione. Materia:Igiene - Anatomia - Fisiologia - Patologia Classe Terza

ITI ENRICO MEDI. Programmazione. Materia:Igiene - Anatomia - Fisiologia - Patologia Classe Terza ITI ENRICO MEDI Programmazione Materia:Igiene - Anatomia - Fisiologia - Patologia Classe Terza L insegnamento di Igiene, Anatomia, Fisiologia e Patologia, in particolare, vuol far acquisire agli alunni:

Dettagli

Modulo Prestazioni DOTT.SSA BOCCHIO ANNAPAOLA. Descrizione Onorario LPI TC ORBITE (SENZA CONTRASTO) 250,00 TC CRANIO OSSEO ( SENZA CONTRASTO)

Modulo Prestazioni DOTT.SSA BOCCHIO ANNAPAOLA. Descrizione Onorario LPI TC ORBITE (SENZA CONTRASTO) 250,00 TC CRANIO OSSEO ( SENZA CONTRASTO) ORBITE (SENZA CONTRASTO) CRANIO OSSEO ( SENZA CONTRASTO) CEREBRALE (SENZA CONTRASTO) SELLA TURCICA (SENZA CONTRASTO) SELLA TURCICA (SENZA E CON CONTRASTO) ORBITE (SENZA E CON CONTRASTO) ATM MONOLATERALE

Dettagli

Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA PROGRAMMAZIONE E DELL ORDINAMENTO DEL SSN DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA Ex UFFICIO II

Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA PROGRAMMAZIONE E DELL ORDINAMENTO DEL SSN DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA Ex UFFICIO II Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA PROGRAMMAZIONE E DELL ORDINAMENTO DEL SSN DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA Ex UFFICIO II Decreto ministeriale del 23.11.2012 (G.U. n 33 del 8

Dettagli

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Introduzione Gli indicatori calcolati sugli anni di vita persi per morte prematura (PYLLs) combinano insieme le informazioni relative alla numerosità

Dettagli

ALLEGATO B PRESTAZIONI E RICOVERI OGGETTO DI MONITORAGGIO

ALLEGATO B PRESTAZIONI E RICOVERI OGGETTO DI MONITORAGGIO ALLEGATO B PRESTAZIONI E RICOVERI OGGETTO DI MONITORAGGIO PRIME VISITE SPECIALISTICHE (*) percorsi TEMPI MASSIMI ATTESA 1 89.7 VISITA GENERALE 01 ALLERGOLOGIA 30 2 89.7 VISITA GENERALE 08 CARDIOLOGIA 30

Dettagli

Ordinanza del DFI sulle prestazioni dell assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie

Ordinanza del DFI sulle prestazioni dell assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie Ordinanza del DFI sulle prestazioni dell assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (Ordinanza sulle prestazioni, OPre) 1 832.112.31 del 29 settembre 1995 (Stato 1 luglio 2009) Il Dipartimento

Dettagli

N cartella N ricovero Cognome Nome Data di nascita

N cartella N ricovero Cognome Nome Data di nascita Io sottoscritto/a, DICHIARO di essere stato/a esaurientemente informato/a, dal Dr. riguardo all intervento di: In particolare, mi è stato spiegato che: La gastrostomia percutanea (PEG) è un dispositivo

Dettagli

TEMPI DI ATTESA DELLE PRESTAZIONI AMBULATORIALI aggiornati al 26 luglio 2012

TEMPI DI ATTESA DELLE PRESTAZIONI AMBULATORIALI aggiornati al 26 luglio 2012 TEMPI DI ATTESA DELLE PRESTAZIONI AMBULATORIALI aggiornati al 26 luglio 2012 I tempi di indicati si riferiscono alla prima disponibilità in un punto di erogazione aziendale Sono riportate le liste di delle

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

Indice. Parte I I CONCETTI DELL EMBRIOLOGIA. Introduzione

Indice. Parte I I CONCETTI DELL EMBRIOLOGIA. Introduzione Indice Introduzione XIII Parte I I CONCETTI DELL EMBRIOLOGIA Capitolo 1 Generazione e sviluppo 2 1.1 La cellula e il microscopio 2 1.2 Le due versioni della teoria cellulare 3 1.3 Il problema della generazione

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA

ISTRUZIONE OPERATIVA ESAMI DI PER IMMAGINI PER IMMAGINI REVISIONE 2 RADIOLOGIA CONVENZIONALE ADDOME DIRETTO 1 e 2 20 digiuno da 5 ore 0 ANCA DX 1 e 2 10 nessuna 0 ANCA SX 1 e 2 10 nessuna 0 APPARATO URINARIO 1 e 2 20 digiuno

Dettagli

Assicurazione federale per la vecchiaia e per i superstiti (AVS) 1. Prestazioni. 1.1. Diritto alle rendite di vecchiaia

Assicurazione federale per la vecchiaia e per i superstiti (AVS) 1. Prestazioni. 1.1. Diritto alle rendite di vecchiaia Assicurazione federale per la vecchiaia e per i superstiti (AVS) 1. Prestazioni 1.1. Diritto alle rendite di vecchiaia Hanno diritto alla rendita di vecchiaia gli uomini che hanno compiuto i 65 anni e

Dettagli

A seguito della nota del D.G. prot. n 0039201 del 05/07/2011 si comunica che le elaborazioni di seguito riportate fanno riferimento all estrazione

A seguito della nota del D.G. prot. n 0039201 del 05/07/2011 si comunica che le elaborazioni di seguito riportate fanno riferimento all estrazione A seguito della nota del D.G. prot. n 0039201 del 05/07/2011 si comunica che le elaborazioni di seguito riportate fanno riferimento all estrazione dei dati concordata al16/07/2011. IL PESO EDIO DEI D.R.G.

Dettagli

ESTRATTO DAL DECRETO MINISTERIALE 27 AGOSTO 1999, N. 322 SUPPLEMENTO ORDINARIO ALLA GAZZETTA UFFICIALE N. 227 DEL 27SETTEMBRE 1999 SERIE GENERALE

ESTRATTO DAL DECRETO MINISTERIALE 27 AGOSTO 1999, N. 322 SUPPLEMENTO ORDINARIO ALLA GAZZETTA UFFICIALE N. 227 DEL 27SETTEMBRE 1999 SERIE GENERALE ESTRATTO DAL DECRETO MINISTERIALE 27 AGOSTO 1999, N. 322 SUPPLEMENTO ORDINARIO ALLA GAZZETTA UFFICIALE N. 227 DEL 27SETTEMBRE 1999 SERIE GENERALE Aventi diritto alle prestazioni di assistenza protesica

Dettagli