A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO"

Transcript

1 A.O.U. POLICLINICO G. ARTINO VERIFICA AL 3 TRIESTRE 2010 DEGLI OBIETTIVI DI BU DGET NEGOZIATI CON IL D.A.I. DI EDICINE SPECIALISTICHE Incontro del 11 Novembre 2010 STAFF DIREZIONE GENERALE Controllo di Gestione Direttore Dott. A. Artemisia

2 Le variazioni dell indice di occupazione posto letto, dovute ad eventuali interruzioni momentanee di attività, chiusura estiva, manutenzioni, ecc verranno calcolate e valutate al 31/12/2010. I dati riferiti alla seguente reportistica, come da nota del Direttore Generale prot. n del 23/09/2010, sono stati rilevati al 07/10/2010.

3

4

5

6 A.O.U.

7 TOP 20 DRG ORDINARI DRG Tipo Numero Ricoveri Peso edio Neonato normale 575 0, Insufficienza renale 504 1, Avvelenamento ed effetti tossici da farmaci. eta > 17. senza CC 340 0, Parto per via vaginale. senza CC 330 0, alattie cerebrovascolari specifiche eccetto TIA 310 1, Parto cesareo. senza CC C 294 0, Cirrosi ed epatite alcolica 269 1, Radioterapia A 245 1, Interventi sulla tiroide C 242 1, Neoplasie dell'apparato respiratorio 235 1, Altri interventi chirurgici vascolari. con CC C 221 2, Psicosi 187 1, Linfoma e leucemia non acuta. senza CC 185 1, Tumori maligni del sistema epatobiliare o pancreas 181 1, Interventi su sist. cardiovascolare per via percutanea con IA C 177 3, Neonato con altri problemi significativi 176 0, Insufficienza cardiaca e shock 173 1, Disturbi della nutrizione e disordini vari del metabolismo. eta < , Altre malattie del sistema nervoso senza CC 165 1, alattie degenerative del sistema nervoso 163 1, alattie del tessuto connettivo. senza CC 163 1,

8 DRG ad alto indice di INAPPROPRIATEZZA da P.S.GEN ese: Esofagite. gastroenterite e altre malattie app. digerente. senza 18 CC. eta 17 > alattie dei globuli rossi. eta > Lombalgia Ipertensione Convulsioni e cefalea. eta > 17 senza CC Calcolosi urinaria. senza CC Aterosclerosi. senza CC alattie minori della cute. senza CC Altri fattori che influenzano lo stato di salute alattie delle vie biliari. senza CC Sincope e collasso. senza CC Diabete eta > Segni e sintomi relativi al rene e alle vie urinarie. eta > 17. senza 2 CC Turbe dell'equilibrio alattie cardiovascolari periferiche. senza CC alattie dei nervi cranici e periferici senza CC Traumi della cute. tess. sottocutaneo. mammella. senza CC. eta > Disturbi organici e ritardo mentale Disordini endocrini. senza CC Altre nevrosi. esclusa nevrosi depressiva Esofagite. gastroenterite e altre malattie apparato digerente. 2 eta < Estrazioni e risparazioni dentarie Nevrosi depressiva alattie minori della cute. con CC Interventi per ernia. escluse le ernie inguinali e femorali. senza CC. eta 1 > Interventi per ernia inguinale e femorale. senza CC. eta > Dilatazione e raschiamento. con conizzazione escluso tumore 1 maligno 2 Somma:

9 Azienda Ospedaliera Universitaria G. artino essina Valutazione della performance degli obiettivi di budget 2010 III TRIESTRE LEGENDA Valutazione Performance molto scarsa Performance scarsa Performance media Performance buona Performance ottima Colore

10 VERIFICA AL 3 TRIESTRE 2010 DEGLI OBIETTIVI DI BU DGET NEGOZIATI CON IL D.A.I. EDICINE SPECIALISTICHE

11

12

13 ,83 Totale ,28 Totale , , , , , , , , , , , , , , , , , ,27 1 Num Prest Importo Ricavo ese di Erogazione Num Prest Importo Ricavo ese di Erogazione Parassitologia Dermatologia

14 CASE IX Allergologia ed Immunologia Clinica Endocrinologia alattie Infettive Reumatologia Obiettivo 0,82 1,10 1,10 1,10 Verifica 0,70 1,18 1,44 1,39

15

16 DETTAGLI RICOVERI 1 GIORNO Anno: 2010 Allergologia e Immunologia Clinica DRG Tipo Ricovero Gg Deg Numero Ricoveri Avvelenamento ed effetti tossici da farmaci. eta > 17. senza CC Programmato non urgente Avvelenamento ed effetti tossici da farmaci. eta > 17. senza CC Urgente alattie minori della cute. senza CC Urgente non RILEVATO Urgente alattie minori della cute. senza CC Programmato non urgente Reazioni allergiche. eta > 17 Urgente non RILEVATO Programmato non urgente Otite media e infezione delle prime vie aeree. senza CC. eta > 17Urgente alattie maggiori della cute. senza CC Urgente Difetti congeniti del metabolismo Urgente

17

18

19 TOP TEN DRG ORDINARI Allergologia e Immunologia Clinica DRG TOTALI 480 Anno: 2010 Peso medio % Ripartizione Avvelenamento ed effetti tossici da farmaci. eta > 17. senza CC 337 0,59 70,21% alattie minori della cute. senza CC 39 0,72 8,13% Reazioni allergiche. eta > ,67 4,17% Avvelenamento ed effetti tossici da farmaci. eta < ,44 3,13% Avvelenamento ed effetti tossici da farmaci. eta > 17. con CC 12 1,06 2,50% alattie del tessuto connettivo. senza CC 10 1,27 2,08% Bronchite e asma. senza CC. eta > ,78 1,88% alattie del sistema reticoloendoteliale ed immunitario. con CC 8 2,5 1,67% alattie del tessuto connettivo. con CC 7 1,98 1,46% alattie del sistema reticoloendoteliale ed immunitario. senza CC 5 1,22 1,04%

20 TOP TEN DRG ORDINARI ENDOCRINOLOGIA DRG TOTALI 112 Anno: 2010 Peso medio % Ripartizione Disordini endocrini. con CC 62 1,41 55,36% Disordini endocrini. senza CC 37 0,81 33,04% Disturbi della nutrizione e disordini vari del metabolismo. eta > 17. senza CC 9 1,07 8,04% Disturbi della nutrizione e disordini vari del metabolismo. etaa > 17. con CC 2 1,39 1,79% Disturbi della nutrizione e disordini vari del metabolismo. eta < ,64 0,89% Interventi su dorso e collo escl. artrodesi vertebrale senza CC C 1 1,3 0,89%

21 TOP TEN DRG ORDINARI ALATTIE INFETTIVE DRG TOTALI 201 Anno: 2010 Peso medio % Ripartizione Altre diagnosi relative a malattie infettive e parassitarie 56 1,4 27,86% Esofagite. gastroenterite e altre malattie app. digerente. senza CC. eta > ,73 7,46% Setticemia. eta > ,1 6,97% alattie di origine virale. eta > ,92 6,97% Infezione da HIV senza altre condizioni maggiori correlate 10 1,7 4,98% Osteomieliti 9 1,8 4,48% alattie del fegato. escluso tumori maligni. cirrosi. epatite alcolica. senza CC 8 1 3,98% Infezioni ed infiammazioni respiratorie. con CC. eta > ,08 3,48% Infezioni ed infiammazioni respiratorie. senza CC. eta > ,04 3,48% Edema polmonare ed insufficienza respiratoria 7 1,33 3,48% Polmonite classica e pleurite. senza CC. eta > ,11 3,48%

22 TOP TEN DRG DAY HOSPITAL DERATOLOGIA DRG TOTALI 104 Anno: 2010 Peso medio % Ripartizione Trapianti cute e/o asportazione tess. escl ulcera cutanea o cellulite. senza CC C 67 1,12 64,42% alattie minori della cute. senza CC 13 0,72 12,50% alattie maggiori della cute. senza CC 9 1,15 8,65% alattie maggiori della cute. con CC 4 1,58 3,85% Linfoma e leucemia non acuta. senza CC 3 1,51 2,88% alattie minori della cute. con CC 2 1,21 1,92% al mieloprolif o neoplasie scars diff. con altri interventi chirurgici C 2 2,01 1,92% Altri interventi su orecchio. naso. bocca e gola C 1 1,36 0,96% Altre diagnosi relative all'apparato muscoloscheletrico e tessuto connettivo 1 0,73 0,96% Altri interventi sulla cute. tess. sottocutaneo e mammella. senza CC C 1 0,74 0,96% Anamnesi positiva per tumore maligno. senza endoscopia 1 0,66 0,96%

23 TOP TEN DRG ORDINARI REUATOLOGIA DRG TOTALI 189 Anno: 2010 Peso medio % Ripartizione alattie del tessuto connettivo. senza CC 107 1,27 56,61% alattie del tessuto connettivo. con CC 44 1,98 23,28% alattie delle ossa e artropatie specifiche. senza CC 11 0,88 5,82% Tendiniti. miositi. borsiti 7 0,83 3,70% Lombalgia 3 0,91 1,59% Artropatie aspecifiche 3 0,94 1,59% Interventi chirurgici non correlati alla diagnosi principale C 3 2,44 1,59% Altre malattie dell'occhio. eta > 17 senza CC 2 0,79 1,06% Segni e sintomi relativi all'apparato muscoloscheletrico e al tessuto connettivo 2 0,8 1,06% alattie cerebrovascolari aspecifiche senza CC 1 1,18 0,53% alattie cardiovascolari periferiche. senza CC 1 1,02 0,53% alattie delle ossa e artropatie specifiche. con CC 1 1,25 0,53% alattie minori della cute. con CC 1 1,21 0,53% alattie minori della cute. senza CC 1 0,72 0,53% Altre diagnosi relative a reni e vie urinarie. eta > 17. senza CC 1 0,9 0,53% Intervento chirurgico non esteso non correlati alla diagnosi principale C 1 1,29 0,53%

24 Indice di Attrazione da Ricoveri Ordinario e DH Dip. edicine Specialistiche U.O.C. Dimissione INDICE DI ATTRAZIONE Allergologia e Immunologia Clinica 37,96 % Dermatologia 2,88 % Endocrinologia 23,49 % alattie Infettive 10,18 % Reumatologia 31,23 %

25 Indice di Attrazione da Ricoveri Ordinario e DH Allergologia e Immunologia Clinica Numero Province Percentuale Ricoveri AGRIGENTO 7 1,08 % CALTANISSETTA 39 6,02 % CATANIA ,43 % ENNA 8 1,23 % ESSINA ,02 % PALERO 2 0,31 % RAGUSA 20 3,09 % SIRACUSA 26 4,01 % TRAPANI 8 1,23 % Calabria 51 7,87 % Resto d'italia 11 1,70 % Somma: 648 Percentuale: 100,00 % 100,00 % Resto d'italia: 11 Palermo: 2 Trapani: 8 Enna: 8 Agrigento: 7 Caltanissetta: 39 Ragusa: 20 Catania: 100 Siracusa: 26 Calabria: 51

26 U.O.C. Allergologia ed Immunologia Clinica Valutazione della performance degli obiettivi di budget 3 trimestre 2010 LEGENDA Valutazione Performance molto scarsa Performance scarsa Performance media Performance buona Performance ottima Colore

27 Indice di Attrazione da Ricoveri Ordinario e DH Dermatologia Numero Province Percentuale Ricoveri CATANIA 1 0,96 % ESSINA ,12 % Calabria 2 1,92 % Somma: 104 Percentuale: 100,00 % 100,00 % Trapani: Palermo: Resto d'italia: Enna: Calabria: 2 Agrigento: Catania: 1 Caltanissetta: Ragusa: Siracusa:

28 U.O.C. Dermatologia Valutazione della performance degli obiettivi di budget 3 trimestre 2010 LEGENDA Valutazione Performance molto scarsa Performance scarsa Performance media Performance buona Performance ottima Colore

29 Indice di Attrazione da Ricoveri Ordinario e DH Endocrinologia Numero Province Percentuale Ricoveri AGRIGENTO 5 1,00 % CALTANISSETTA 4 0,80 % CATANIA 8 1,61 % ENNA 9 1,81 % ESSINA ,31 % PALERO 8 1,61 % RAGUSA 1 0,20 % SIRACUSA 1 0,20 % TRAPANI 4 0,80 % Calabria 77 15,46 % Resto d'italia 1 0,20 % Somma: 498 Percentuale: 100,00 % 100,00 % Resto d'italia: 1 Palermo: 8 Trapani: 4 Enna: 9 Agrigento: 5 Caltanissetta: 4 Ragusa: 1 Catania: 8 Siracusa: 1 Calabria: 77

30 U.O.C. Endocrinologia Valutazione della performance degli obiettivi di budget 3 trimestre 2010 LEGENDA Valutazione Performance molto scarsa Performance scarsa Performance media Performance buona Performance ottima Colore

31 Indice di Attrazione da Ricoveri Ordinario e DH alattie Infettive Numero Province Percentuale Ricoveri CALTANISSETTA 1 0,44 % CATANIA 3 1,33 % ESSINA ,82 % RAGUSA 1 0,44 % TRAPANI 3 1,33 % Calabria 8 3,54 % Resto d'italia 7 3,10 % Somma: 226 Percentuale: 100,00 % 100,00 % Trapani: 3 Agrigento: Palermo: Resto d'italia: 7 Enna: Catania: 3 Calabria: 8 Caltanissetta: 1 Ragusa: 1 Siracusa:

32 U.O.C. alattie Infettive Valutazione della performance degli obiettivi di budget 3 trimestre 2010 LEGENDA Valutazione Performance molto scarsa Performance scarsa Performance media Performance buona Performance ottima Colore

33 Indice di Attrazione da Ricoveri Ordinario e DH Reumatologia Numero Province Percentuale Ricoveri AGRIGENTO 6 1,99 % CALTANISSETTA 14 4,65 % CATANIA 25 8,31 % ENNA 5 1,66 % ESSINA ,13 % PALERO 2 0,66 % RAGUSA 8 2,66 % SIRACUSA 20 6,64 % Calabria 32 10,63 % Resto d'italia 2 0,66 % Somma: 301 Percentuale: 100,00 % 100,00 % Resto d'italia: 2 Palermo: 2 Trapani: Enna: 5 Agrigento: 6 Caltanissetta: 14 Ragusa: 8 Catania: 25 Siracusa: 20 Calabria: 32

34 U.O.C. Reumatologia Valutazione della performance degli obiettivi di budget 3 trimestre 2010 LEGENDA Valutazione Performance molto scarsa Performance scarsa Performance media Performance buona Performance ottima Colore

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO A.O.U. POLICLINICO G. ARTINO VERIFICA AL 3 TRIESTRE 2010 DEGLI OBIETTIVI DI BU DGET NEGOZIATI CON IL D.A.I. DI ANESTESIA, RIANIAZIONE ED EERGENZE EDICO-CHIRURGICHE Incontro del 10 Novembre 2010 STAFF DIREZIONE

Dettagli

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO A.O.U. POLILINIO G. ARTINO VERIFIA AL 3 TRIESTRE 2010 DEGLI OBIETTIVI DI BU DGET NEGOZIATI ON IL D.A.I. DI TORAO-ARDIO VASOLARE Incontro del 08 Novembre 2010 STAFF DIREZIONE GENERALE ontrollo di Gestione

Dettagli

A seguito della nota del D.G. prot. n 0039201 del 05/07/2011 si comunica che le elaborazioni di seguito riportate fanno riferimento all estrazione

A seguito della nota del D.G. prot. n 0039201 del 05/07/2011 si comunica che le elaborazioni di seguito riportate fanno riferimento all estrazione A seguito della nota del D.G. prot. n 0039201 del 05/07/2011 si comunica che le elaborazioni di seguito riportate fanno riferimento all estrazione dei dati concordata al16/07/2011. IL PESO EDIO DEI D.R.G.

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO VERIFICA AL 3 TRIMESTRE 2010 DEGLI OBIETTIVI DI BUDGET NEGOZIATI CON IL D.A.I. DI MEDICINA INTERNA Incontro del 26 Ottobre 2010 STAFF DIREZIONE GENERALE Controllo di Gestione

Dettagli

Allegato 1 Drg ad Ato rischio di non appropriatezza in regime di degenza ordinaria/dh e tariffe Day Service. 1 C 006 Decompressione del tunnel carpale

Allegato 1 Drg ad Ato rischio di non appropriatezza in regime di degenza ordinaria/dh e tariffe Day Service. 1 C 006 Decompressione del tunnel carpale Allegato 1 Drg ad Ato rischio di non appropriatezza in regime di degenza ordinaria/dh e tariffe Day Service mdc tipo 1 C 006 Decompressione del tunnel carpale 588,63 5% 1 C Interventi su nervi periferici

Dettagli

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS.

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS. IL PESO EDIO DEI D.R.G. E DEL ASE IX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE ALOLATO IN BASE ALLA LASSIFIAZIONE ID9 2007 VERS. 24 ADOTTATA ON IL D.A. DEL 13 LUGLIO 2010 E PUBBLIATA SULLA G.U.R.S. DEL 13/08/2010.

Dettagli

A seguito della nota del D.G. prot. n 56160 del 06/10/2011 si comunica che le elaborazioni di seguito riportate fanno riferimento all estrazione dei

A seguito della nota del D.G. prot. n 56160 del 06/10/2011 si comunica che le elaborazioni di seguito riportate fanno riferimento all estrazione dei A seguito della nota del D.G. prot. n 56160 del 06/10/2011 si comunica che le elaborazioni di seguito riportate fanno riferimento all estrazione dei dati concordata al 17/10/2011. TOP 20 DRG Ordinari

Dettagli

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS.

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS. IL PESO EDIO DEI D.R.G. E DEL ASE IX (A PARTIRE DAL GENNAIO 20) VIENE ALOLATO IN BASE ALLA LASSIFIAZIONE ID9 2007 VERS. 24 ADOTTATA ON IL D.A. DEL 3 LUGLIO 200 E PUBBLIATA SULLA G.U.R.S. DEL 3/08/200.

Dettagli

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS.

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS. IL PESO EDIO DEI D.R.G. E DEL ASE IX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE ALOLATO IN BASE ALLA LASSIFIAZIONE ID9 2007 VERS. 24 ADOTTATA ON IL D.A. DEL 13 LUGLIO 2010 E PUBBLIATA SULLA G.U.R.S. DEL 13/08/2010.

Dettagli

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS.

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS. IL PESO EDIO DEI D.R.G. E DEL ASE IX (A PARTIRE DAL GENNAIO 20) VIENE ALOLATO IN BASE ALLA LASSIFIAZIONE ID9 2007 VERS. 24 ADOTTATA ON IL D.A. DEL 3 LUGLIO 200 E PUBBLIATA SULLA G.U.R.S. DEL 3/08/200.

Dettagli

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO VERIFICA AL 3 TRIMESTRE 2010 DEGLI OBIETTIVI DI BUDGET NEGOZIATI CON IL D.A.I. MATERNO INFANTILE Incontro del 26 Ottobre 2010 STAFF DIREZIONE GENERALE Controllo di Gestione

Dettagli

A relazione del Presidente Cota:

A relazione del Presidente Cota: REGIONE PIEMONTE BU35 01/09/2011 Deliberazione della Giunta Regionale 3 agosto 2011, n. 4-2495 Attuazione del Piano di Rientro e armonizzazione con gli indirizzi del Patto per la Salute 2010-2012 del 3/12/2009

Dettagli

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO VERIFICA ANNO 2010 DEGLI OBIETTIVI DI BUDGET NEGOZIATI CON IL D.A.I. DI Neuroscienze Incontro del 14 Febbraio 2011 STAFF DIREZIONE GENERALE Controllo di Gestione Direttore

Dettagli

( ) %'!"#$%!&'(!)*%%+!,-.$%!$/ $%!&.$%!*# 0 # $, $%!-'(!)"$& +1 (( (!)*%%!"(!!($%!&(

( ) %'!#$%!&'(!)*%%+!,-.$%!$/ $%!&.$%!*# 0 # $, $%!-'(!)$& +1 (( (!)*%%!(!!($%!&( !"##"$!"#!" %&#' ) %'!"#$%!&'!)*%%+!,-.$%!$/ $%!&.$%!*# 0 # $, $%!-'!)"$& +1!)*%%!"!!$%!&!,-.$%!$/ $%!&.$%!*# 2 & * ## $! #!"! "!""!+"&#,-!&! 1/3 4#56!7#5 # 8 1#/ 3 ' *,,!9%"$%!- 8 / #8,*)$!*:$9%"$%!-'

Dettagli

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO VERIFICA ANNO 200 DEGLI OBIETTIVI DI BUDGET NEGOZIATI CON IL D.A.I. DI Chirurgia Generale, Oncologia ed Anatomia Patologica Incontro dell 08 Febbraio 20 STAFF DIREZIONE GENERALE

Dettagli

TARIFFARIO AZIENDALE PRESTAZIONI DI RICOVERO

TARIFFARIO AZIENDALE PRESTAZIONI DI RICOVERO Allegato A TARIFFARIO AZIENDALE PRESTAZIONI DI RICOVERO DRG 1 Craniotomia età > 17 anni, con CC 1 Craniotomia età > 17 anni, con CC 1 Craniotomia età > 17 anni, con CC 2 Craniotomia età > 17 anni, senza

Dettagli

Calcolo Punto di Ottimalità Prestazioni DRG

Calcolo Punto di Ottimalità Prestazioni DRG Calcolo Punto di Ottimalità Prestazioni DRG DRG DESCRIZIONE 1 CRANIOTOMIA ETA` > 17, ECCETTO PER TRAUMATISMO Calcolo di c(x) min. (Costo) 200 Calcolo di p(x) Max. (Produttività) 811 Punto di Ottimalità

Dettagli

74 Suppl. ord. alla GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA (p. I) n. 25 del 31-5-2013 (n. 15)

74 Suppl. ord. alla GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA (p. I) n. 25 del 31-5-2013 (n. 15) 74 Suppl. ord. alla GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA (p. I) n. 25 del 31-5-2013 (n. 15) DECRETO 17 maggio 2013. Criteri di abbattimento dei DRG a rischio di inappropriatezza e definizione delle

Dettagli

ANNO 2012 - tempi medi di ricovero per DRG

ANNO 2012 - tempi medi di ricovero per DRG ANNO 2012 - tempi medi di ricovero per DRG DRG Descrizione giornate di ricovero medie 1 Craniotomia, età > 17 anni con CC 14 2 Craniotomia, età > 17 anni senza CC 13 3 Craniotomia, età < 18 anni 23 6 Decompressione

Dettagli

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO VERIFICA AL 3 TRIMESTRE 2010 DEGLI OBIETTIVI DI BUDGET NEGOZIATI CON IL D.A.I. DI CHIRURGIA GENERALE, ONCOLOGIA ED ANATOMIA PATOLOGICA Incontro del 28 Ottobre 2010 STAFF DIREZIONE

Dettagli

Principali caratteristiche del sistema di classificazione dei Medicare Diagnosis Related Groups v19.0

Principali caratteristiche del sistema di classificazione dei Medicare Diagnosis Related Groups v19.0 Principali caratteristiche del sistema di classificazione dei Medicare Diagnosis Related Groups v19.0 La versione 19.0 dei Medicare DRG è stata utilizzata dal 1 ottobre 2001 al 30 Settembre 2002 (anno

Dettagli

MOBILITA PASSIVA ACUTI 2014 x DRG

MOBILITA PASSIVA ACUTI 2014 x DRG DRG 410 Chemioterapia non associata a diagnosi secondaria di leucemia acuta 1.886 7.423 3.510.582,83 DRG 359 Interventi su utero e annessi non per neoplasie maligne senza CC 1.529 1.585 3.639.558,91 DRG

Dettagli

Principali caratteristiche del sistema di classificazione dei Medicare Diagnosis Related Groups v10.0

Principali caratteristiche del sistema di classificazione dei Medicare Diagnosis Related Groups v10.0 Principali caratteristiche del sistema di classificazione dei Medicare Diagnosis Related Groups v10.0 La versione 10.0 dei Medicare DRG è stata utilizzata dal 1 ottobre 1992 al 30 Settembre 1993 (anno

Dettagli

Residenza: Az. USL 1 di Massa e Carrara

Residenza: Az. USL 1 di Massa e Carrara ordinate per codice DRG - Anni 1998- (valori assoluti e variazione percentuale). Residenza: Az. USL 1 di Massa e Carrara 001 Craniotomia Età>17, eccetto per Traumatismo 64 22 72 14 64 13 70 12 75 19 96

Dettagli

ALLEGATO 4 - FASCIA A TARIFFE DELLE PRESTAZIONI DI ASSISTENZA OSPEDALIERA PER ACUTI EROGATE IN REGIME DI RICOVERO DIURNO (importi in EURO)

ALLEGATO 4 - FASCIA A TARIFFE DELLE PRESTAZIONI DI ASSISTENZA OSPEDALIERA PER ACUTI EROGATE IN REGIME DI RICOVERO DIURNO (importi in EURO) 1 1 C Craniotomia, età > 17 anni con CC 550 2 1 C Craniotomia, età > 17 anni senza CC 550 3 1 C Craniotomia, età < 18 anni 550 4 1 C NON PIU' VALIDO per il grouper 24a 5 1 C NON PIU' VALIDO per il grouper

Dettagli

Le Ragioni del Cambiamento 10/06/2009. Il Percorso 23/06/2010

Le Ragioni del Cambiamento 10/06/2009. Il Percorso 23/06/2010 Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico G. Martino Le Ragioni del Cambiamento 10/06/2009 Il Percorso 23/06/2010 Realizzazione a cura di: Dott. A. Artemisia - Ing. A. Caltagirone - Dott.ssa R. Trio

Dettagli

Tempi medi di erogazione delle prestazioni sanitarie - Anno 2014

Tempi medi di erogazione delle prestazioni sanitarie - Anno 2014 Tempi medi di erogazione delle prestazioni sanitarie - Anno 2014 Cod Drg Descrizione DRG Degenza Media 1 Craniotomia, età > 17 anni con CC 21,48 2 Craniotomia, età > 17 anni senza CC 14,08 3 Craniotomia,

Dettagli

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Classificazione Diagnosis Related Groups versione 24 001 1 C Craniotomia, età > 17 anni con CC 4,1798 53 002 1 C Craniotomia, età > 17 anni senza CC 3,1739 34 003 1 C Craniotomia, età < 18 anni 2,3194

Dettagli

RICOVERO E CURA 2011/2012 - DEGENZA MEDIA PER DRG e PRESIDIO Periodo: Gennaio-Luglio 2012/2013

RICOVERO E CURA 2011/2012 - DEGENZA MEDIA PER DRG e PRESIDIO Periodo: Gennaio-Luglio 2012/2013 RICOVERO E CURA 2011/2012 - DEGENZA MEDIA PER DRG e PRESIDIO Periodo: Gennaio-Luglio 2012/2013 Presidio Definizione DRG Degenza media (in giorni) 01-030906 - Spedali Civili di Brescia 001C - Craniotomia

Dettagli

ALLEGATO 2 TARIFFE DELLE PRESTAZIONI DI RIABILITAZIONE OSPEDALIERA EROGATE IN REGIME DI DEGENZA (IMPORTI IN MIGLIAIA DI LIRE)

ALLEGATO 2 TARIFFE DELLE PRESTAZIONI DI RIABILITAZIONE OSPEDALIERA EROGATE IN REGIME DI DEGENZA (IMPORTI IN MIGLIAIA DI LIRE) ALLEGATO 2 TARIFFE DELLE PRESTAZIONI DI RIABILITAZIONE OSPEDALIERA EROGATE IN REGIME DI DEGENZA (IMPORTI IN MIGLIAIA DI LIRE) MDC 1 - MALATTIE E DISTURBI DEL SISTEMA NERVOSO 001 CRANIOTOMIA ETA` > 17,

Dettagli

All.A_assist. ospedal. x Acuti TARIFFE DELLE PRESTAZIONI DI ASSISTENZA OSPEDALIERA PER ACUTI, EROGATE IN REGIME DI RICOVERO E DIURNO

All.A_assist. ospedal. x Acuti TARIFFE DELLE PRESTAZIONI DI ASSISTENZA OSPEDALIERA PER ACUTI, EROGATE IN REGIME DI RICOVERO E DIURNO All.A_assist. ospedal. x Acuti TARIFFE DELLE PRESTAZIONI DI ASSISTENZA OSPEDALIERA PER ACUTI, EROGATE IN REGIME DI RICOVERO E DIURNO ALLEGATO A) DRG MDC Tipo Descrizione DRG (24^ rev.) Ricoveri Ordinari

Dettagli

ALLEGATO 2 TARIFFE DELLE PRESTAZIONI DI RIABILITAZIONE OSPEDALIERA EROGATE IN REGIME DI DEGENZA (EX D.M. 30.06

ALLEGATO 2 TARIFFE DELLE PRESTAZIONI DI RIABILITAZIONE OSPEDALIERA EROGATE IN REGIME DI DEGENZA (EX D.M. 30.06 ALLEGATO 2 TARIFFE DELLE PRESTAZIONI DI RIABILITAZIONE OSPEDALIERA EROGATE IN REGIME DI DEGENZA (EX D.M. 30.06.1997 ) (IMPORTI IN EURO) MDC 1 - MALATTIE E DISTURBI DEL SISTEMA NERVOSO 001 CRANIOTOMIA ETA`

Dettagli

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS.

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS. IL PESO EDIO DEI D.R.G. E DEL ASE IX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE ALOLATO IN BASE ALLA LASSIFIAZIONE ID9 2007 VERS. 24 ADOTTATA ON IL D.A. DEL 13 LUGLIO 2010 E PUBBLIATA SULLA G.U.R.S. DEL 13/08/2010.

Dettagli

Azienda Ospedaliero - Universitaria Careggi. Ricoveri in regime ordinario, Day Hospital e totale per codice DRG. Anni 2013-2014 DESCRIZIONE

Azienda Ospedaliero - Universitaria Careggi. Ricoveri in regime ordinario, Day Hospital e totale per codice DRG. Anni 2013-2014 DESCRIZIONE Azienda Ospedaliero - Universitaria Careggi. Ricoveri in regime ordinario, Day Hospital e totale per codice DRG. Anni 2013-2014 DRG DESCRIZIONE 2013 2014 ORD. D.H. TOT. ORD. D.H. TOT. 1 CRANIOTOMIA ETA`

Dettagli

LA GIUNTA PROVINCIALE. delibera

LA GIUNTA PROVINCIALE. delibera 52 Bollettino Ufficiale n. 9/I-II del 24.2.2009 - Amtsblatt Nr. 9/I-II vom 24.2.2009 Avverso il presente provvedimento sono inoltre ammesse le seguenti impugnative: - ricorso giurisdizionale al TRGA di

Dettagli

Sezione L. 1 Prospetto generale su indici di "fuga" dalla prov. di CT. 2 Primi 50 DRGs di "fuga" dalla prov. di CT

Sezione L. 1 Prospetto generale su indici di fuga dalla prov. di CT. 2 Primi 50 DRGs di fuga dalla prov. di CT La spedalità siciliana nell anno 2004 Sezione L Mobilità intraregionale (s di fuga e di attrazione) 1 Prospetto generale su indici di "fuga" dalla prov. di CT 2 Primi 50 s di "fuga" dalla prov. di CT 3

Dettagli

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS.

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS. IL PESO EDIO DEI D.R.G. E DEL ASE IX (A PARTIRE DAL GENNAIO 20) VIENE ALOLATO IN BASE ALLA LASSIFIAZIONE ID9 2007 VERS. 24 ADOTTATA ON IL D.A. DEL 3 LUGLIO 200 E PUBBLIATA SULLA G.U.R.S. DEL 3/08/200.

Dettagli

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS.

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS. IL PESO EDIO DEI D.R.G. E DEL ASE IX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE ALOLATO IN BASE ALLA LASSIFIAZIONE ID9 2007 VERS. 24 ADOTTATA ON IL D.A. DEL 13 LUGLIO 2010 E PUBBLIATA SULLA G.U.R.S. DEL 13/08/2010.

Dettagli

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS.

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS. IL PESO EDIO DEI D.R.G. E DEL ASE IX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE ALOLATO IN BASE ALLA LASSIFIAZIONE ID9 2007 VERS. 24 ADOTTATA ON IL D.A. DEL 13 LUGLIO 2010 E PUBBLIATA SULLA G.U.R.S. DEL 13/08/2010.

Dettagli

4.3 L OSPEDALE 4.3.1 I

4.3 L OSPEDALE 4.3.1 I 4.3 L OSPEDALE 4.3.1 I ricoveri per acuti Quadro complessivo dell assistenza ospedaliera I ricoveri ospedalieri dei residenti con età 65 anni per l anno 2006 sono stati 41.657 (1% in più rispetto al 2005),

Dettagli

ALLEGATO C TARIFFARIO PRESTAZIONI AMBULATORIALI E DI RICOVERO

ALLEGATO C TARIFFARIO PRESTAZIONI AMBULATORIALI E DI RICOVERO ALLEGATO C TARIFFARIO PRESTAZIONI AMBULATORIALI E DI RICOVERO ATTIVITA' LIBERO PROFESSIONALE ANNO 2012 TARIFFARIO PRESTAZIONI DI RICOVERO ATTIVITA' LIBERO PROFESSIONALE ANNO 2012 SOC DI CARDIOCHIRURGIA

Dettagli

DECRETI ASSESSORIALI. 2 Suppl. ord. alla GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA (p. I) n. 25 del 31-5-2013 (n. 15) ASSESSORATO DELLA SALUTE

DECRETI ASSESSORIALI. 2 Suppl. ord. alla GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA (p. I) n. 25 del 31-5-2013 (n. 15) ASSESSORATO DELLA SALUTE 2 Suppl. ord. alla GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA (p. I) n. 25 del 31-5-2013 (n. 15) DECRETI ASSESSORIALI ASSESSORATO DELLA SALUTE DECRETO 14 maggio 2013. Recepimento del decreto del Ministro

Dettagli

A cura del Servizio Controllo di Gestione

A cura del Servizio Controllo di Gestione A cura del Servizio Controllo di Gestione IL Report e' stato prodotto dal Servizio Controllo Interno di Gestione dell'asl Caserta 1 sulla base dei dati di ricovero dall'anno 2003 all'anno 2005 forniti

Dettagli

(0,1.37] (1.37,2.84] (2.84,4.7] (4.7,5.43] (5.43,9.75]

(0,1.37] (1.37,2.84] (2.84,4.7] (4.7,5.43] (5.43,9.75] Donne, Malattie infettivo e parassitarie, eta' : Tutte le età (0,1.37] (1.37,2.84] (2.84,4.7] (4.7,5.43] (5.43,9.75] Donne, Tubercolosi, eta' : Tutte le età ( 0 ) ( 0.15 ) Donne, Tubercolosi polmonare,

Dettagli

Prot. n 159/CG li, 2/03/2015 Programmazione e Controllo Direzionale

Prot. n 159/CG li, 2/03/2015 Programmazione e Controllo Direzionale Prot. n 159/CG li, 2/03/2015 Programmazione e Controllo Direzionale Oggetto: Analisi delle attività aziendali relative al 2014. Al Commissario Straordinario Al Sig. Presidente del Collegio Sindacale All

Dettagli

DELLA REGIONE SICILIANA

DELLA REGIONE SICILIANA Supplemento ordinario alla GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA (p. I) n. 25 del 31 maggio 2013 (n. 15) GAZZETTA DECRETO 14 maggio 2013. ASSESSORATO DELLA SALUTE Recepimento del decreto del Ministro

Dettagli

(0,1.8] (1.8,2.41] (2.41,5.94] (5.94,10.2] (10.2,10.9]

(0,1.8] (1.8,2.41] (2.41,5.94] (5.94,10.2] (10.2,10.9] Uomini, Malattie infettivo e parassitarie, eta' : Tutte le età (0,1.8] (1.8,2.41] (2.41,5.94] (5.94,10.2] (10.2,10.9] Uomini, Tubercolosi, eta' : Tutte le età ( 0 ) ( 1.37 ) Uomini, Tubercolosi polmonare,

Dettagli

Determinazione delle tariffe per le prestazioni di assistenza ospedaliera con decorrenza 1 gennaio

Determinazione delle tariffe per le prestazioni di assistenza ospedaliera con decorrenza 1 gennaio Bollettino Ufficiale n. 21/I-II del 22/05/2012 / Amtsblatt Nr. 21/I-II vom 22/05/2012 211 79491 Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2012 Provincia Autonoma di Trento DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE del

Dettagli

Costi standard, la proposta N.I.San.

Costi standard, la proposta N.I.San. DOCUMENTI Costi standard, la proposta N.I.San. Ecco i 579 dati aggregati per Drg e per tipo di ricovero elaborati da 22 aziende sanitarie pubbliche e private sul biennio 2011-2012 Confronto possibile grazie

Dettagli

MILANO - VENERDÌ, 25 MARZO 2005. Sommario

MILANO - VENERDÌ, 25 MARZO 2005. Sommario REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO UFFICIALE MILANO - VENERDÌ, 25 MARZO 2005 4º SUPPLEMENTO STRAORDINARIO Sommario Anno XXXV - N. 77 - Poste Italiane - Spedizione in abb. postale - 45% - art. 2, comma 20/b

Dettagli

ASL BR - TEMPI DI ATTESA RICOVERI PROGRAMMATI ANNO 2015

ASL BR - TEMPI DI ATTESA RICOVERI PROGRAMMATI ANNO 2015 entro 30 P.O. Francavilla St. Francavilla Fontana CHIRURGIA GENERALE 158 Interventi su ano e stoma senza CC C 38 47 P.O. Francavilla St. Francavilla Fontana CHIRURGIA GENERALE 179 Malattie infiammatorie

Dettagli

DRG s: risposta compatibile con la medicina della complessità? Anna Micaela Ciarrapico Università di Roma Tor Vergata

DRG s: risposta compatibile con la medicina della complessità? Anna Micaela Ciarrapico Università di Roma Tor Vergata DRG s: risposta compatibile con la medicina della complessità? Anna Micaela Ciarrapico Università di Roma Tor Vergata DRG s Metodo adeguato di valutazione, valorizzazione e gestione della complessità??

Dettagli

Tabella Ricoveri ordinari attribuiti a DRG complicati (omologhi) ma non riconosciuti come complicati - Mesi ottobre-dicembre 2015

Tabella Ricoveri ordinari attribuiti a DRG complicati (omologhi) ma non riconosciuti come complicati - Mesi ottobre-dicembre 2015 Tabella 4.1 - Ricoveri ordinari attribuiti a (omologhi) ma come - Mesi % Bolzano 001 - CRANIOTOMIA, ETÀ > 17 ANNI 6,7-4 - 010 - NEOPLASIE DEL SISTEMA NERVOSO 5,9 1 4 25,0 016 - MALATTIE CEREBROVASCOLARI

Dettagli

Regione Abruzzo Rapporto SDO - Anno 2010

Regione Abruzzo Rapporto SDO - Anno 2010 Regione Abruzzo Rapporto SDO - Anno 2010 Analisi della domanda e dell offerta ospedaliera Prima versione A cura di: Anastasia Di Leonardo e Italo Di Giuseppe Servizio Gestione Flussi Informativi, Mobilità

Dettagli

Convenzione sulle diagnosi e i codici di diagnosi

Convenzione sulle diagnosi e i codici di diagnosi Versione 27.03.02 Allegato 4 Convenzione sulle diagnosi e i codici di diagnosi Sulla base dell'art. 9, cpv. 7, lett. g del contratto base TARMED del 27.03.02, dell'art. 42 LAMal e dell'art. 59 OAMal, le

Dettagli

Tabella Ricoveri ordinari attribuiti a DRG complicati (omologhi) ma non riconosciuti come complicati - Mesi aprile-giugno 2013

Tabella Ricoveri ordinari attribuiti a DRG complicati (omologhi) ma non riconosciuti come complicati - Mesi aprile-giugno 2013 Tabella 4.1 - Ricoveri ordinari attribuiti a (omologhi) ma come - Mesi del % Bolzano 001 - CRANIOTOMIA, ETÀ > 17 ANNI 8,8-5 - 007 - INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI INTERVENTI SU SISTEMA

Dettagli

Tabella Ricoveri ordinari attribuiti a DRG complicati (omologhi) ma non riconosciuti come complicati - Mesi luglio-settembre 2011

Tabella Ricoveri ordinari attribuiti a DRG complicati (omologhi) ma non riconosciuti come complicati - Mesi luglio-settembre 2011 Tabella 4.1 - Ricoveri ordinari attribuiti a (omologhi) ma come - Mesi % Bolzano 001 - CRANIOTOMIA, ETÀ > 17 ANNI CON 7,1-5 - 007 - INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI INTERVENTI SU SISTEMA

Dettagli

VARIAZIONI CODICI ICD9-CM

VARIAZIONI CODICI ICD9-CM 1997 2002 Var.% DIAGNOSI 11.493 11.745 +2.19 INTERVENTI 3.543 3.582 +1.10 TOTALE 15.036 15.327 +1.94 Diagnosi Interventi Nuovi codici Nuove descrizioni Diagnosi Capitoli Nuovi Nuove Codici codici descrizioni

Dettagli

La mobilità sanitaria interregionale Basilicata

La mobilità sanitaria interregionale Basilicata Giunta regionale Dip.to Salute, Sicurezza e Solidarietà Sociale Servizi alla Persona e alla Comunità Regione senza confini La mobilità sanitaria interregionale Basilicata Focus 2005 e trend 2001-2005 22

Dettagli

Volumi attività clinica IRCCS-ISMETT

Volumi attività clinica IRCCS-ISMETT Attività clinica Volumi attività clinica IRCCS-ISMETT 2011 2012 2013 2014 2015** Ricoveri 2.430 2.817 2.781 2.778 602 - Programmati 1.535 1.731 1.817 1.798 376 - Urgenti 462 530 505 461 97 - Urgenza/trasferiti

Dettagli

5. ASSISTENZA OSPEDALIERA

5. ASSISTENZA OSPEDALIERA Il Piano Sanitario Provinciale stabilisce che l assistenza ospedaliera debba garantire il trattamento di condizioni patologiche che necessitano di interventi diagnostico-terapeutici di emergenza o di urgenza,

Dettagli

Aggiornamento sistema di classificazione ICD9 CM

Aggiornamento sistema di classificazione ICD9 CM Aggiornamento sistema di classificazione ICD9 CM VARIAZIONI CODICI ICD9-CM 1997 2002 2007 DIAGNOSI 11.493 11.745 12.544 INTERVENTI 3.543 3.582 3.742 TOTALE 15.036 15.327 16.286 MALATTIE E TRAUMATISMI CAPITOLI

Dettagli

Remunerazione delle prestazioni di assistenza ospedaliera per acuti, assistenza ospedaliera di riabilitazione

Remunerazione delle prestazioni di assistenza ospedaliera per acuti, assistenza ospedaliera di riabilitazione Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 23 del 28 gennaio 2013 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO PER IL POSTO DI DIRETTORE DI STRUTTURA COMPLESSA DI CHIRURGIA DEGLI OSPEDALI RIUNITI DEL CANAVESE.

LINEE DI INDIRIZZO PER IL POSTO DI DIRETTORE DI STRUTTURA COMPLESSA DI CHIRURGIA DEGLI OSPEDALI RIUNITI DEL CANAVESE. LINEE DI INDIRIZZO PER IL POSTO DI DIRETTORE DI ALLEGATO B) STRUTTURA COMPLESSA DI CHIRURGIA DEGLI OSPEDALI RIUNITI DEL CANAVESE. La D.G.R. 55-8865 del 26.05.2008 definisce le linee di indirizzo per il

Dettagli

LE PRESTAZIONI DI RICOVERO NELL ASL DI VARESE - ANNO 2014

LE PRESTAZIONI DI RICOVERO NELL ASL DI VARESE - ANNO 2014 LE PRESTAZIONI DI RICOVERO NELL ASL DI VARESE - ANNO 2014 A cura di: D. Bonarrigo, S. Speziali, S. Pisani Direzione Generale - U.O.C. Osservatorio Epidemiologico Premessa Con questo report viene eseguito

Dettagli

6. La mobilità sanitaria dei residenti nelle ASL 13 (NO) e ASL 14 (VCO) per i principali tumori

6. La mobilità sanitaria dei residenti nelle ASL 13 (NO) e ASL 14 (VCO) per i principali tumori 6. La mobilità sanitaria dei residenti nelle ASL 13 (NO) e ASL 14 (VCO) per i principali tumori L'analisi per il totale dei ricoveri oncologici, condotta separatamente per i residenti nell ASL 13 (NO)

Dettagli

Registro Tumori della Regione Puglia Centro di Coordinamento IRCCS Istituto Tumori Giovanni Paolo II

Registro Tumori della Regione Puglia Centro di Coordinamento IRCCS Istituto Tumori Giovanni Paolo II Registro Tumori della Regione Puglia Centro di Coordinamento IRCCS Istituto Tumori Giovanni Paolo II Analisi dei dati di mortalità e ospedalizzazione della popolazione della provincia di Foggia nel periodo

Dettagli

Responsabile Editoriale AME: Vincenzo Toscano AGGIORNAMENTO DEI SISTEMI DI CLASSIFICAZIONE PER LA COMPILAZIONE DELLA SDO

Responsabile Editoriale AME: Vincenzo Toscano AGGIORNAMENTO DEI SISTEMI DI CLASSIFICAZIONE PER LA COMPILAZIONE DELLA SDO Responsabile Editoriale AME: Vincenzo Toscano AGGIORNAMENTO DEI SISTEMI DI CLASSIFICAZIONE PER LA COMPILAZIONE DELLA SDO L ICD9-CM e il sistema DRG sono gli strumenti che vengono impiegati per la compilazione

Dettagli

28.12.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 52 DELIBERAZIONE 19 dicembre 2011, n. 1163

28.12.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 52 DELIBERAZIONE 19 dicembre 2011, n. 1163 28.12.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 52 DELIBERAZIONE 19 dicembre 2011, n. 1163 Individuazione degli standard di riferimento per i DRG ad alto rischio di inappropriatezza del Patto

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO LOCALE AREA SUD MILANESE

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO LOCALE AREA SUD MILANESE Opera MALORI IMPROVVISI PERDITE DI SENSI MALORI DOVUTI A DISTURBI DEL S.N. MALORI PER CAUSE AMBIENTALI 1. Perdite di coscienza transitorie Lipotimia (debolezza con o senza perdita coscienza) Sincope (improvvisa

Dettagli

PSICHIATRIA ANALISI DELLE DIMISSIONI OSPEDALIERE NELLE U.O.C. DI PSICHIATRIA (DISCIPLINA 40) DELLE STRUTTURE OSPEDALIERE DELLA REGIONE ABRUZZO.

PSICHIATRIA ANALISI DELLE DIMISSIONI OSPEDALIERE NELLE U.O.C. DI PSICHIATRIA (DISCIPLINA 40) DELLE STRUTTURE OSPEDALIERE DELLA REGIONE ABRUZZO. PSICHIATRIA ANALISI DELLE DIMISSIONI OSPEDALIERE NELLE U.O.C. DI PSICHIATRIA (DISCIPLINA 40) DELLE STRUTTURE OSPEDALIERE DELLA REGIONE ABRUZZO. Schede di dimissione ospedaliera Anno 2009 ANALISI DELLE

Dettagli

Decessi per causa. Causa1 Causa2 Maschi Femmine Totale

Decessi per causa. Causa1 Causa2 Maschi Femmine Totale Decessi per causa Causa1 Causa2 Maschi Femmine Totale Condizioni morbose di origine perinatale Disturbi relativi a gestazione breve e a basso peso alla nascita non specificato 4 0 4 4 0 4 Disturbi psichici

Dettagli

VALUTAZIONE EPIDEMIOLOGICA DELLO STATO DI SALUTE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE NEI COMUNI DI CIVITAVECCHIA, ALLUMIERE, TARQUINIA, TOLFA E SANTA

VALUTAZIONE EPIDEMIOLOGICA DELLO STATO DI SALUTE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE NEI COMUNI DI CIVITAVECCHIA, ALLUMIERE, TARQUINIA, TOLFA E SANTA VALUTAZIONE EPIDEMIOLOGICA DELLO STATO DI SALUTE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE NEI COMUNI DI CIVITAVECCHIA, ALLUMIERE, TARQUINIA, TOLFA E SANTA MARINELLA Febbraio, 2012 Dipartimento di Epidemiologia del

Dettagli

Aborto con dilatazione e raschiamento, mediante aspirazione o isterotomia 2 182 4 4 278 470 Aborto senza dilatazione e raschiamento 97 1 1 99 Abuso o dipendenza da alcool/farmaci senza terapia riabilitativa

Dettagli

3a) DRG LEA Non Chirurgici per Residenza, DRG e Struttura - Anno 2012 ( con Mobilità Passiva anno 2011)

3a) DRG LEA Non Chirurgici per Residenza, DRG e Struttura - Anno 2012 ( con Mobilità Passiva anno 2011) 3a) DRG LEA Non Chirurgici per Residenza, DRG e Struttura - Anno 2012 ( con Mobilità Passiva anno ) 013 sclerosi multipla e atassia cerebellare 904 010904 00 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA Presidio

Dettagli

1. Indice di mortalità

1. Indice di mortalità MORTALITÀ 1. Indice di mortalità ANNI INDICE DI MORTALITA 1990 10,16 1991 10,15 1992 10,12 1993 10,39 1994 10,16 1995 10,51 1996 10,30 1997 10,44 1998 10,68 1999 10,93 2000 10,46 2001 10,37 Nota: per

Dettagli

ALLEGATO 1 - II parte

ALLEGATO 1 - II parte CLASSIFICAZIONE INTERNAZIONALE DELLE MALATTIE - ICD-9-CM MALATTIE E CONDIZIONI CHE DANNO DIRITTO ALL'ESENZIONE DALLA PARTECIPAZIONE AL Codice Definizione di malattia Codice esenzione 394 MALATTIE DELLA

Dettagli

Il reparto polmone, in quali mani? L eperienza della Azienda USL di Bologna: la Medicina F

Il reparto polmone, in quali mani? L eperienza della Azienda USL di Bologna: la Medicina F CONGRESSO REGIONALE SIMEU : 8 FEBBRAIO 2013 IL PRONTO SOCCORSO ED IL RICOVERO APPROPIRATO Il reparto polmone, in quali mani? L eperienza della Azienda USL di Bologna: la Medicina F Dr.ssa Clara Cesari

Dettagli

Disciplinare tecnico

Disciplinare tecnico ALLEGATO 2 OSSERVATORIO EPIDEMIOLOGICO PROVINCIALE CONTROLLI INTERNI ED ESTERNI DI TIPO SANITARIO SUI RICOVERI OSPEDALIERI DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO Disciplinare tecnico [pagina intenzionalmente

Dettagli

Indice - Rapporto Ospedale Venosa Annuale - v8.0

Indice - Rapporto Ospedale Venosa Annuale - v8.0 Indice - Rapporto Ospedale Venosa 2015 - Annuale - v8.0 SEZ. 1 SEZ. 2 SEZ. 3 SEZ. 4 SEZ. 5 SEZ. 6 SEZ. 7 SEZ. 8 SEZ. 9 SEZ. 10 Ospedale - Dati Economici Distrettuali (OR1) Ospedale Posti Letto per Unità

Dettagli

TREND DI EVENTI SANITARI NELLA REGIONE MARCHE

TREND DI EVENTI SANITARI NELLA REGIONE MARCHE Dipartimento di Ancona Servizio Epidemiologia Ambientale Via C. Colombo, 106-60127 Ancona Tel. 07128732760 - Fax 07128732761 e-mail: Epidemiologia.AmbientaleAN@ambiente.marche.it TREND DI EVENTI SANITARI

Dettagli

QUESTIONARIO SANITARIO DI II LIVELLO

QUESTIONARIO SANITARIO DI II LIVELLO QUESTIONARIO SANITARIO DI II LIVELLO Il presente questionario deve essere redatto personalmente dall Assicurato o, se minore, dalla persona esercente la potestà, anche con il supporto del medico curante.

Dettagli

sanità Avvertenze Azienda Sanitaria Locale (A.S.L.) interruzioni volontarie di gravidanza malattie infettive

sanità Avvertenze Azienda Sanitaria Locale (A.S.L.) interruzioni volontarie di gravidanza malattie infettive capitolo 3 sanità Avvertenze Le informazioni statistiche contenute nel presente capitolo provengono dall Agenzia di Sanità Pubblica della Regione Lazio e riguardano dati rilevati presso le strutture sanitarie

Dettagli

Roma, dicembre 2010. Introduzione

Roma, dicembre 2010. Introduzione Roma, dicembre 2010 VALUTAZIONE EPIDEMIOLOGICA DELLO STATO DI SALUTE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE NEI COMUNI DI CIVITAVECCHIA, ALLUMIERE, TARQUINIA, TOLFA E SANTA MARINELLA Introduzione L obiettivo di questo

Dettagli

QUESTIONARIO SANITARIO DA COMPILARSI A CURA DELL ASSICURANDO

QUESTIONARIO SANITARIO DA COMPILARSI A CURA DELL ASSICURANDO QUESTIONARIO SANITARIO DA COMPILARSI A CURA DELL ASSICURANDO La compilazione del presente questionario è obbligatorio per ogni Assicurato L assicurando, nel suo interesse, dica la verità sui precedenti

Dettagli

LINEA PROGETTUALE 4. Valutazione degli effetti sulla salute nella popolazione oggetto di indagine. Studio di coorte sulla popolazione residente

LINEA PROGETTUALE 4. Valutazione degli effetti sulla salute nella popolazione oggetto di indagine. Studio di coorte sulla popolazione residente LINEA PROGETTUALE 4 Valutazione degli effetti sulla salute nella popolazione oggetto di indagine AZIONE 1 Studi epidemiologici sulla popolazione residente Studio di coorte sulla popolazione residente Allegato

Dettagli

A relazione dell'assessore Cavallera:

A relazione dell'assessore Cavallera: REGIONE PIEMONTE BU27S1 05/07/2013 Deliberazione della Giunta Regionale 2 luglio 2013, n. 14-6039 Determinazione delle tariffe per attivita' di ricovero erogate dagli istituti pubblici, dai Presidi classificati,

Dettagli

( ) %'!"#$%!&'(!)*%%+!,-.$%!$/ $%!&.$%!*# 0 # $, $%!-'(!)"$& +1 (( (!)*%%!"(!!($%!&(

( ) %'!#$%!&'(!)*%%+!,-.$%!$/ $%!&.$%!*# 0 # $, $%!-'(!)$& +1 (( (!)*%%!(!!($%!&( !"##"$!"!" %""!&"' ) %'!"#$%!&'!)*%%+!,-.$%!$/ $%!&.$%!*# 0 # $, $%!-'!)"$& +1!)*%%!"!!$%!&!,-.$%!$/ $%!&.$%!*# 2*+## $!!"!"! ""!&"*#,-!*! 1/3 4 56 78!9#7 # 6 1#/ 3 ' *,,!:%"$%!- 6 / #6,*)$!*;$:%"$%!-'

Dettagli

SCHEDA MEDICA INFORMATIVA

SCHEDA MEDICA INFORMATIVA IdL 8 Edizione n 07 del 01/01/2009 Pagina 1 di 7 REDAZIONE RQ APPROVAZIONE DG Dott.ssa Gavioli Roberta Dott.ssa Cavalieri Luisa Idl 8 Edizione n 07 del 01/01/2009 Pag.2 di 6 SCHEDA MEDICA INFORMATIVA (

Dettagli

Questionario anamnestico di approfondimento

Questionario anamnestico di approfondimento Questionario anamnestico di approfondimento Il presente questionario deve essere redatto personalmente dall Assicurato o, se minore, dalla persona esercente la potestà, anche con il supporto del medico

Dettagli

A seguito della nota del D.G. prot. n del 06/10/2011 si comunica che le elaborazioni di seguito riportate fanno riferimento all estrazione dei

A seguito della nota del D.G. prot. n del 06/10/2011 si comunica che le elaborazioni di seguito riportate fanno riferimento all estrazione dei A seguito della nota del D.G. prot. n 56160 del 06/10/2011 si comunica che le elaborazioni di seguito riportate fanno riferimento all estrazione dei dati concordata al 17/10/2011. TOP 20 DRG Ordinari

Dettagli

SCHEDA SANITARIA (compilazione a cura del medico di famiglia o di reparto ospedaliero) NOME E COGNOME DELL'INTERESSATO:

SCHEDA SANITARIA (compilazione a cura del medico di famiglia o di reparto ospedaliero) NOME E COGNOME DELL'INTERESSATO: All. B SCHEDA SANITARIA (compilazione a cura del medico di famiglia o di reparto ospedaliero) NOME E COGNOME DELL'INTERESSATO: ANAMNESI: TIPO DI INVALIDITA' PERCECENTUALE di INVALIDITA': % INDENNITA' DI

Dettagli

CAPITOLO 5 LA MORTALITA EVITABILE

CAPITOLO 5 LA MORTALITA EVITABILE CAPITOLO 5 LA MORTALITA EVITABILE CAP 5 LA MORTALITA EVITABILE 5.1 LA MORTALITA EVITABILE PER TIPOLOGIA D INTERVENTO In accordo con quanto indicato dalla letteratura internazionale più recente e accreditata,

Dettagli

GESTIONE TELESOCCORSO Linea Vita

GESTIONE TELESOCCORSO Linea Vita GESTIONE TELESOCCORSO Linea Vita SCHEDA SANITARIA La presente scheda deve essere compilata a discrezione del medico curante che dovrà indicare le patologie che ritiene opportuno segnalare nel caso di attivazione

Dettagli

L utilizzo dei dati SDO per l analisi epidemiologica: il caso degli incidenti domestici

L utilizzo dei dati SDO per l analisi epidemiologica: il caso degli incidenti domestici Rovigo, 6 ottobre 2006 L utilizzo dei dati SDO per l analisi epidemiologica: il caso degli incidenti domestici Paola Cacciatore Ministero della Salute - Direzione Generale della programmazione sanitaria,

Dettagli

RAPPORTO DEL MEDICO Mod. NL/0020/3 D Ed. 06.2015

RAPPORTO DEL MEDICO Mod. NL/0020/3 D Ed. 06.2015 RAPPORTO DEL MEDICO Mod. NL/0020/3 D Ed. 06.2015 Nome e Cognome dell Assicurato/a Data di nascita / / Professione Documento di riconoscimento N. del documento PARTE I: DICHIARAZIONI DELL ASCURANDO RACCOLTE

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI Cognome. Nome. Data di Nascita 21-01-1958 Qualifica. Medico di Medicina Generale E-mail istituzionale

INFORMAZIONI PERSONALI Cognome. Nome. Data di Nascita 21-01-1958 Qualifica. Medico di Medicina Generale E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome COLOMBO Nome GIOVANNI Data di Nascita 21-01-1958 Qualifica Medico di Medicina Generale E-mail istituzionale Giovanni.colombo2@crs.lombardia.it telefono 029682495 TITOLI DI

Dettagli

SERIE STORICA DELLA MOBILITA' SANITARIA INTERREGIONALE per tipologia di prestazione, regime di ricovero e tipo di degenza

SERIE STORICA DELLA MOBILITA' SANITARIA INTERREGIONALE per tipologia di prestazione, regime di ricovero e tipo di degenza SERIE STORICA DELLA MOBILITA' SANITARIA INTERREGIONALE 1999-2008 per tipologia di prestazione, regime di ricovero e tipo di degenza 3 La serie storica della Mobilità Sanitaria Interregionale evidenzia

Dettagli

Elenco delle prestazioni erogate in regime di ricovero programmato

Elenco delle prestazioni erogate in regime di ricovero programmato LISTA DEGLI INTERVENTI EROGABILI IN REGIME DI RICOVERO PROGRAMMATO Gli interventi erogabili in regime di ricovero programmato esplicato in day hospital e/o in day surgery vengono classificati in quattro

Dettagli