IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS."

Transcript

1 IL PESO EDIO DEI D.R.G. E DEL ASE IX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE ALOLATO IN BASE ALLA LASSIFIAZIONE ID VERS. 24 ADOTTATA ON IL D.A. DEL 13 LUGLIO 2010 E PUBBLIATA SULLA G.U.R.S. DEL 13/08/2010.

2 A.O.U. POLILINIO G. ARTINO VERIFIA ANNO 2011 DEGLI OBIETTIVI DI BUDGET NEGOZIATI ON IL D.A.I. DI Diagnostica di laboratorio Incontro del 15 Giugno 2011 STAFF DIREZIONE GENERALE ontrollo di Gestione Direttore Dott. A. Artemisia

3

4

5

6 ircolare Agenas / Assessorato Sanità (trasmessa il 09/12/2010) Ricoveri Inappropriati Obiettivo 5/ASP 2/AO al 31/12: Riduzione dei ricoveri in regime ordinario per i 43 DRG dell allegato 2 (mantenimento del valore entro il 5%). I ricoveri in urgenza sono da escludere sia dal numeratore che dal denominatore del rapporto. N DRG inappropriati in elezione N Ricoveri in elezione Indice hirurgico Obiettivo 7/ASP 6/AO al 31/12: Indice operatorio per le specialità chirurgiche non inferiore a 75%. L obiettivo sarà ritenuto raggiunto se l indice risulterà realizzato sulle chirurgie specialistiche esclusa l Ostetricia. N DRG di tipo h. Spec. (R.O. + D.H.) N totale DRG area h. Spec. N DRG Ostetricia

7

8

9

10

11

12 TOP 20 DRG ordinari dell A.O.U. Policlinico G. artino - 1 trim Neonato normale Insufficienza renale Parto cesareo. senza Insufficienza cardiaca e shock alattie degenerative del sistema nervoso Parto per via vaginale. senza Interventi sulla tiroide alattie cerebrovascolari specifiche eccetto TIA irrosi ed epatite alcolica Altre diagnosi relative a malattie infettive e parassitarie Psicosi Radioterapia A Avvelenamento ed effetti tossici da farmaci. eta > 17. senza Tumori maligni del sistema epatobiliare o pancreas Polmonite classica e pleurite. eta < Linfoma e leucemia non acuta. con ALTRI INTERVENTI VASOLARI ON SENZA DIAGNOSI Dolore toracico Linfoma e leucemia non acuta. senza Neoplasie dell'apparato respiratorio Totale Azienda

13 TOP 20 DRG ordinari dell A.O.U. Policlinico G. artino 1 trim 2011 Peso medio Trapianto di midollo osseo 2 15, OSSIGENAZIONE EXTRAORPOREA A EBRANE O TRAHEOST 4 12, Neonati gravemente immaturi o sindrome da distress respiratorio 16 8, TRAHEOSTOIA ON VENTILAZIONE EANIA = 96 ORE 3 8, INTERVENTI VASOLARI INTRARANII ON DIAGNOSI PRI 8 5, IPIANTO DI DEFRIBRILLATORE ARDIAO ON ATETERIS 1 5, raniotomia per traumi multipli significativi 1 5, Reimpianto di arti. anca e femore. in caso di traumi multipli significativi 2 4, ALATTIE INFETTIVE E PARASSITARIE ON INTERVENTO 4 4, Leucemia acuta senza interventi chirurgici maggiori. eta > , raniotomia eta > 17 eccetto per traumatismo 5 4, Infezione da HIV. con interventi chirurgici estesi 1 4, Altri interventi cardiotoracici 1 4, DIAGNOSI RELATIVE ALL'APPARATO RESPIRATORIO ON RE 12 4, RANIOTOIA ON IPIANTO DI DISPOSITIVO AGGIORE O 4 3, INTERVENTI SU ESAFOGO, STOAO E DUODENO, ETA' > 1 2 3, Endocardite acuta e subacuta 3 3, Tracheostomia in corso di malattie della bocca. laringe e faringe 2 3, INTERVENTI IN ANASTOOSI VENTRIOLARE ON 2 3, Interv. vie biliari. esclusa colecistectomia con o senza espl.dotto com.. con 3 3,61 Totale Azienda 90 5,84

14 Variazione peso medio TOP 20 DRG 1 trim Neonato normale 0,22 0, Insufficienza renale 1,66 1, Parto per via vaginale. senza 0,62 0, Parto cesareo. senza 0,99 0, alattie cerebrovascolari specifiche eccetto TIA 1,65 1, Avvelenamento ed effetti tossici da farmaci. eta > 17. senza 0,59 0, irrosi ed epatite alcolica 1,72 1, Interventi sulla tiroide 1, Insufficienza cardiaca e shock 1,3 1, Radioterapia A 1,19 0, alattie degenerative del sistema nervoso 1,69 0, Psicosi 1,23 0, Altre diagnosi relative a malattie infettive e parassitarie 1,4 1, Linfoma e leucemia non acuta. senza 1,51 1, Tumori maligni del sistema epatobiliare o pancreas 1,48 1, alattie del tessuto connettivo. senza 1,27 0, Neoplasie dell'apparato respiratorio 1,6 1, al mieloprolif o neoplasie scars diff. con altri interventi chirurgici 2,01 1, Linfoma e leucemia non acuta. con 3,34 1, Polmonite classica e pleurite. eta < 18 0,82 0,47

15 TOP 20 A.O.U. G. ARTINO 1 trim trim 2011 Scostamento Neonato normale ,83% Insufficienza renale ,94% Parto per via vaginale. senza ,06% Parto cesareo. senza ,31% alattie cerebrovascolari specifiche eccetto TIA ,25% Avvelenamento ed effetti tossici da farmaci. eta > 17. senza ,97% irrosi ed epatite alcolica ,01% Interventi sulla tiroide ,87% Insufficienza cardiaca e shock ,37% Radioterapia A ,42% alattie degenerative del sistema nervoso ,13% Psicosi ,00% Altre diagnosi relative a malattie infettive e parassitarie ,69% Linfoma e leucemia non acuta. senza ,39% Tumori maligni del sistema epatobiliare o pancreas ,41% alattie del tessuto connettivo. senza ,53% Neoplasie dell'apparato respiratorio ,32% al mieloprolif o neoplasie scars diff. con altri interventi chirurgici ,35% Linfoma e leucemia non acuta. con ,52% Polmonite classica e pleurite. eta < ,73%

16 DRG n 9 alattie e traumatismi del midollo spinale DRG n 42 DRG n 225 Interventi sul piede DRG n 241 DRG n 256 Altre diagnosi del sistema muscolo-scheletrico e del tessuto connettivo DRG n 500 Aumento dei DRG RITII Interventi sulle strutture intraoculari eccetto retina, iride e cristallino alattie del tessuto connettivo senza Interventi sul dorso e collo escl. artrodesi vertebrale senza Scostamento 1 trim. 2011/ ,03% +32,44% -51,52% -42,58% -16,08% -38,64%

17 VERIFIA ANNO 2011 DEGLI OBIETTIVI DI BUDGET NEGOZIATI ON IL D.A.I. Diagnostica di laboratorio

18

19 Denominazione SPESA FARAI Obiettivo trimestrale Farmaci 1 trim 2011 U.O.. edicina Trasfusionale U.O.. Patologia linica 2.824,20 367,07 425,16 591,24

20 SANITARIO Denominazione SANITARIO 2010 BUDGET SANITARIO 2011 Obiettivo 3 mesi 3 mesi comunicato dalla Farmacia U.O.. edicina Trasfusionale 6.403, , , ,10 U.O.. icrobiologia linica 1.163, ,96 290,99 146,75 U.O.S. DIP. Virologia 134,45 U.O.. Patologia linica , , , ,24 U.O.S. DIP. Biochimica linica 948,66 U.O.S. DIP. Tipizzazione Tissutale 153,93

21 DIAGNOSTIO Denominazione Diagnostico 2010 BUDGET diagnostico 2011 Obiettivo 3 mesi 3 mesi comunicato dalla Farmacia U.O.. edicina Trasfusionale , , , ,80 U.O.. icrobiologia linica , , , ,29 U.O.S. DIP. Virologia ,67 U.O.. Patologia linica , , , ,56 U.O.S. DIP. Biochimica linica ,14 U.O.S. DIP. Tipiz. Tissutale ,26

22 Attività Ambulatoriale Denominazione Valorizzazione attività ambulatoriale 2010 Obiettivo budget attività ambulatoriale 2011 Riferimento 1 trimestre Verifica 3 mesi U.O.. edicina Trasfusionale , , , ,82 U.O.. icrobiologia linica , , , ,30 U.O.S. DIP. Virologia ,93 U.O.. Patologia linica , , , ,17 U.O.S. DIP. Tipizzazione Tissutale ,44 U.O.S. DIP. Biochimica linica ,99

23

24

25

26

27

28

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS.

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS. IL PESO EDIO DEI D.R.G. E DEL ASE IX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE ALOLATO IN BASE ALLA LASSIFIAZIONE ID9 2007 VERS. 24 ADOTTATA ON IL D.A. DEL 13 LUGLIO 2010 E PUBBLIATA SULLA G.U.R.S. DEL 13/08/2010.

Dettagli

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS.

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS. IL PESO EDIO DEI D.R.G. E DEL ASE IX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE ALOLATO IN BASE ALLA LASSIFIAZIONE ID9 2007 VERS. 24 ADOTTATA ON IL D.A. DEL 13 LUGLIO 2010 E PUBBLIATA SULLA G.U.R.S. DEL 13/08/2010.

Dettagli

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS.

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS. IL PESO EDIO DEI D.R.G. E DEL ASE IX (A PARTIRE DAL GENNAIO 20) VIENE ALOLATO IN BASE ALLA LASSIFIAZIONE ID9 2007 VERS. 24 ADOTTATA ON IL D.A. DEL 3 LUGLIO 200 E PUBBLIATA SULLA G.U.R.S. DEL 3/08/200.

Dettagli

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS.

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS. IL PESO EDIO DEI D.R.G. E DEL ASE IX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE ALOLATO IN BASE ALLA LASSIFIAZIONE ID9 2007 VERS. 24 ADOTTATA ON IL D.A. DEL 13 LUGLIO 2010 E PUBBLIATA SULLA G.U.R.S. DEL 13/08/2010.

Dettagli

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS.

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS. IL PESO EDIO DEI D.R.G. E DEL ASE IX (A PARTIRE DAL GENNAIO 20) VIENE ALOLATO IN BASE ALLA LASSIFIAZIONE ID9 2007 VERS. 24 ADOTTATA ON IL D.A. DEL 3 LUGLIO 200 E PUBBLIATA SULLA G.U.R.S. DEL 3/08/200.

Dettagli

A seguito della nota del D.G. prot. n 0039201 del 05/07/2011 si comunica che le elaborazioni di seguito riportate fanno riferimento all estrazione

A seguito della nota del D.G. prot. n 0039201 del 05/07/2011 si comunica che le elaborazioni di seguito riportate fanno riferimento all estrazione A seguito della nota del D.G. prot. n 0039201 del 05/07/2011 si comunica che le elaborazioni di seguito riportate fanno riferimento all estrazione dei dati concordata al16/07/2011. IL PESO EDIO DEI D.R.G.

Dettagli

A seguito della nota del D.G. prot. n 56160 del 06/10/2011 si comunica che le elaborazioni di seguito riportate fanno riferimento all estrazione dei

A seguito della nota del D.G. prot. n 56160 del 06/10/2011 si comunica che le elaborazioni di seguito riportate fanno riferimento all estrazione dei A seguito della nota del D.G. prot. n 56160 del 06/10/2011 si comunica che le elaborazioni di seguito riportate fanno riferimento all estrazione dei dati concordata al 17/10/2011. TOP 20 DRG Ordinari

Dettagli

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO VERIFICA ANNO 2010 DEGLI OBIETTIVI DI BUDGET NEGOZIATI CON IL D.A.I. DI Neuroscienze Incontro del 14 Febbraio 2011 STAFF DIREZIONE GENERALE Controllo di Gestione Direttore

Dettagli

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS.

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS. IL PESO EDIO DEI D.R.G. E DEL ASE IX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE ALOLATO IN BASE ALLA LASSIFIAZIONE ID9 2007 VERS. 24 ADOTTATA ON IL D.A. DEL 13 LUGLIO 2010 E PUBBLIATA SULLA G.U.R.S. DEL 13/08/2010.

Dettagli

A seguito della nota del D.G. prot. n del 06/10/2011 si comunica che le elaborazioni di seguito riportate fanno riferimento all estrazione dei

A seguito della nota del D.G. prot. n del 06/10/2011 si comunica che le elaborazioni di seguito riportate fanno riferimento all estrazione dei A seguito della nota del D.G. prot. n 56160 del 06/10/2011 si comunica che le elaborazioni di seguito riportate fanno riferimento all estrazione dei dati concordata al 17/10/2011. TOP 20 DRG Ordinari

Dettagli

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS.

IL PESO MEDIO DEI D.R.G. E DEL CASE MIX (A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2011) VIENE CALCOLATO IN BASE ALLA CLASSIFICAZIONE ICD9CM 2007 VERS. IL PESO EDIO DEI D.R.G. E DEL ASE IX (A PARTIRE DAL GENNAIO 20) VIENE ALOLATO IN BASE ALLA LASSIFIAZIONE ID9 2007 VERS. 24 ADOTTATA ON IL D.A. DEL 3 LUGLIO 200 E PUBBLIATA SULLA G.U.R.S. DEL 3/08/200.

Dettagli

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO VERIFICA ANNO 200 DEGLI OBIETTIVI DI BUDGET NEGOZIATI CON IL D.A.I. DI Chirurgia Generale, Oncologia ed Anatomia Patologica Incontro dell 08 Febbraio 20 STAFF DIREZIONE GENERALE

Dettagli

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO VERIFICA AL 3 TRIMESTRE 2010 DEGLI OBIETTIVI DI BUDGET NEGOZIATI CON IL D.A.I. DI MEDICINA INTERNA Incontro del 26 Ottobre 2010 STAFF DIREZIONE GENERALE Controllo di Gestione

Dettagli

Sezione L. 1 Prospetto generale su indici di "fuga" dalla prov. di CT. 2 Primi 50 DRGs di "fuga" dalla prov. di CT

Sezione L. 1 Prospetto generale su indici di fuga dalla prov. di CT. 2 Primi 50 DRGs di fuga dalla prov. di CT La spedalità siciliana nell anno 2004 Sezione L Mobilità intraregionale (s di fuga e di attrazione) 1 Prospetto generale su indici di "fuga" dalla prov. di CT 2 Primi 50 s di "fuga" dalla prov. di CT 3

Dettagli

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO A.O.U. POLICLINICO G. ARTINO VERIFICA AL 3 TRIESTRE 2010 DEGLI OBIETTIVI DI BU DGET NEGOZIATI CON IL D.A.I. DI ANESTESIA, RIANIAZIONE ED EERGENZE EDICO-CHIRURGICHE Incontro del 10 Novembre 2010 STAFF DIREZIONE

Dettagli

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO A.O.U. POLICLINICO G. ARTINO VERIFICA AL 3 TRIESTRE 2010 DEGLI OBIETTIVI DI BU DGET NEGOZIATI CON IL D.A.I. DI EDICINE SPECIALISTICHE Incontro del 11 Novembre 2010 STAFF DIREZIONE GENERALE Controllo di

Dettagli

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO VERIFICA AL 3 TRIMESTRE 2010 DEGLI OBIETTIVI DI BUDGET NEGOZIATI CON IL D.A.I. MATERNO INFANTILE Incontro del 26 Ottobre 2010 STAFF DIREZIONE GENERALE Controllo di Gestione

Dettagli

TARIFFE OSPEDALIERE ANNO REGIONE EMILIA -ROMAGNA

TARIFFE OSPEDALIERE ANNO REGIONE EMILIA -ROMAGNA TARIFFE OSPEDALIERE ANNO 2013- REGIONE EILIA -ROAGNA D Descrizione 1 1 001 1 002 1 007 1 008 raniotomia, età > 17 anni con raniotomia, età > 17 anni senza 1 003 raniotomia, età < 18 anni 1 006 Decompressione

Dettagli

Tabella Ricoveri ordinari attribuiti a DRG complicati (omologhi) ma non riconosciuti come complicati - Mesi ottobre-dicembre 2015

Tabella Ricoveri ordinari attribuiti a DRG complicati (omologhi) ma non riconosciuti come complicati - Mesi ottobre-dicembre 2015 Tabella 4.1 - Ricoveri ordinari attribuiti a (omologhi) ma come - Mesi % Bolzano 001 - CRANIOTOMIA, ETÀ > 17 ANNI 6,7-4 - 010 - NEOPLASIE DEL SISTEMA NERVOSO 5,9 1 4 25,0 016 - MALATTIE CEREBROVASCOLARI

Dettagli

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO A.O.U. POLILINIO G. ARTINO VERIFIA AL 3 TRIESTRE 2010 DEGLI OBIETTIVI DI BU DGET NEGOZIATI ON IL D.A.I. DI TORAO-ARDIO VASOLARE Incontro del 08 Novembre 2010 STAFF DIREZIONE GENERALE ontrollo di Gestione

Dettagli

Tabella Ricoveri ordinari attribuiti a DRG complicati (omologhi) ma non riconosciuti come complicati - Mesi luglio-settembre 2011

Tabella Ricoveri ordinari attribuiti a DRG complicati (omologhi) ma non riconosciuti come complicati - Mesi luglio-settembre 2011 Tabella 4.1 - Ricoveri ordinari attribuiti a (omologhi) ma come - Mesi % Bolzano 001 - CRANIOTOMIA, ETÀ > 17 ANNI CON 7,1-5 - 007 - INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI INTERVENTI SU SISTEMA

Dettagli

Codice_DRG Descrizione DRG Media_Tempo_Attesa N Casi 006 Decompressione del tunnel carpale Interventi su nervi periferici e cranici e altri

Codice_DRG Descrizione DRG Media_Tempo_Attesa N Casi 006 Decompressione del tunnel carpale Interventi su nervi periferici e cranici e altri Codice_DRG Descrizione DRG Media_Tempo_Attesa N Casi 006 Decompressione del tunnel carpale 49 1 008 Interventi su nervi periferici e cranici e altri interventi su sistema nervoso senza CC 13,5 2 012 Malattie

Dettagli

Indice - Rapporto Ospedale Venosa Annuale - v8.0

Indice - Rapporto Ospedale Venosa Annuale - v8.0 Indice - Rapporto Ospedale Venosa 2015 - Annuale - v8.0 SEZ. 1 SEZ. 2 SEZ. 3 SEZ. 4 SEZ. 5 SEZ. 6 SEZ. 7 SEZ. 8 SEZ. 9 SEZ. 10 Ospedale - Dati Economici Distrettuali (OR1) Ospedale Posti Letto per Unità

Dettagli

Indicatori di qualità dell Ospedale di San Gavino Anno 2013 L.R. n. 21/2012

Indicatori di qualità dell Ospedale di San Gavino Anno 2013 L.R. n. 21/2012 Incatori qualità dell Ospedale San Gavino Anno 2013 L.R. n. 21/2012 Casistica operatoria per reparto e per patologia: primi 5 DRG per Reparto Elenco dei primi 5 DRG per reparto chirurgico Reparto Cod.DRG

Dettagli

Dimissioni Ospedaliere A. Sutera Sardo, A. Mazzei, N. Sirianni, P. Mancuso, R. Di Lorenzo

Dimissioni Ospedaliere A. Sutera Sardo, A. Mazzei, N. Sirianni, P. Mancuso, R. Di Lorenzo Introduzione Dimissioni Ospedaliere A. Sutera Sardo, A. Mazzei, N. Sirianni, P. Mancuso, R. Di Lorenzo Servizio Epidemiologia e Statistica Sanitaria Il flusso informativo delle schede di dimissione ospedaliera,

Dettagli

Tabella Ricoveri ordinari attribuiti a DRG complicati (omologhi) ma non riconosciuti come complicati - Mesi aprile-giugno 2013

Tabella Ricoveri ordinari attribuiti a DRG complicati (omologhi) ma non riconosciuti come complicati - Mesi aprile-giugno 2013 Tabella 4.1 - Ricoveri ordinari attribuiti a (omologhi) ma come - Mesi del % Bolzano 001 - CRANIOTOMIA, ETÀ > 17 ANNI 8,8-5 - 007 - INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI INTERVENTI SU SISTEMA

Dettagli

Relazione sulla mobilità sanitaria Anni Dati sulla mobilità sanitaria internazionale ed interregionale

Relazione sulla mobilità sanitaria Anni Dati sulla mobilità sanitaria internazionale ed interregionale AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL Abteilung 23 Gesundheit Amt für Gesundheitsökonomie 23.3 PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Ripartizione 23 Salute Ufficio Economia Sanitaria 23.3 Relazione sulla

Dettagli

TOTALE M F T N % N % N %

TOTALE M F T N % N % N % TOTALE 1 - Malattie e disturbi del sistema nervoso 5 2.2 2 0.9 7 3.0 3 - Malattie e disturbi dell'orecchio,del naso,della bocca e della gola 3 1.3 - - 3 1.3 4 - Malattie e disturbi dell'apparato respiratorio

Dettagli

Convegno Ambiente e Salute: attualità e prospettive di ricerca e di intervento nel territorio di Brindisi

Convegno Ambiente e Salute: attualità e prospettive di ricerca e di intervento nel territorio di Brindisi Convegno Ambiente e Salute: attualità e prospettive di ricerca e di intervento nel territorio di Brindisi Convegno Ambiente e Salute: attualità e prospettive di ricerca e di intervento nel territorio di

Dettagli

PSICHIATRIA ANALISI DELLE DIMISSIONI OSPEDALIERE NELLE U.O.C. DI PSICHIATRIA (DISCIPLINA 40) DELLE STRUTTURE OSPEDALIERE DELLA REGIONE ABRUZZO.

PSICHIATRIA ANALISI DELLE DIMISSIONI OSPEDALIERE NELLE U.O.C. DI PSICHIATRIA (DISCIPLINA 40) DELLE STRUTTURE OSPEDALIERE DELLA REGIONE ABRUZZO. PSICHIATRIA ANALISI DELLE DIMISSIONI OSPEDALIERE NELLE U.O.C. DI PSICHIATRIA (DISCIPLINA 40) DELLE STRUTTURE OSPEDALIERE DELLA REGIONE ABRUZZO. Schede di dimissione ospedaliera Anno 2009 ANALISI DELLE

Dettagli

Le Ragioni del Cambiamento 10/06/2009. Il Percorso 23/06/2010

Le Ragioni del Cambiamento 10/06/2009. Il Percorso 23/06/2010 Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico G. Martino Le Ragioni del Cambiamento 10/06/2009 Il Percorso 23/06/2010 Realizzazione a cura di: Dott. A. Artemisia - Ing. A. Caltagirone - Dott.ssa R. Trio

Dettagli

SERIE STORICA DELLA MOBILITA' SANITARIA INTERREGIONALE per tipologia di prestazione, regime di ricovero e tipo di degenza

SERIE STORICA DELLA MOBILITA' SANITARIA INTERREGIONALE per tipologia di prestazione, regime di ricovero e tipo di degenza SERIE STORICA DELLA MOBILITA' SANITARIA INTERREGIONALE 1999-2008 per tipologia di prestazione, regime di ricovero e tipo di degenza 3 La serie storica della Mobilità Sanitaria Interregionale evidenzia

Dettagli

ASSISTENZA OSPEDALIERA IN REGIME DI RICOVERO. Presidi Ospedalieri e Cliniche Private Accreditate ANNO 2015

ASSISTENZA OSPEDALIERA IN REGIME DI RICOVERO. Presidi Ospedalieri e Cliniche Private Accreditate ANNO 2015 ASSISTENZA OSPEDALIERA IN REGIME DI RICOVERO Presidi Ospedalieri e Cliniche Private Accreditate ANNO 2015 Luglio 2016 Unità Operativa Complessa Flussi Informativi - Controllo di Gestione Direttore: dott:

Dettagli

Qual Nominativo DRGs Descrizione Tariffa Min Tariffa Max Specialità

Qual Nominativo DRGs Descrizione Tariffa Min Tariffa Max Specialità Prof. CARBONARO ANTONIO 371 Parto cesareo senza CC 1.000,00 1.500,00 Ostetricia e Ginecologia Prof. CARBONARO ANTONIO 370 Parto cesareo con CC 1.000,00 1.500,00 Ostetricia e Ginecologia Prof. CARBONARO

Dettagli

Programma Nazionale Esiti PNE

Programma Nazionale Esiti PNE Programma Nazionale Esiti PNE Edizione 2015 Treemap: definizione e metodi Treemap: definizione e metodi Sono state individuate 7 aree cliniche principali: cardiocircolatorio, nervoso, respiratorio, chirurgia

Dettagli

CHIARIMENTI. Oggetto: Procedura Aperta per fornitura e la gestione di magazzino di materiale monouso in tessuto non tessuto.

CHIARIMENTI. Oggetto: Procedura Aperta per fornitura e la gestione di magazzino di materiale monouso in tessuto non tessuto. Servizio Sanitario Nazionale - Regione Liguria Azienda Sanitaria Locale n. 5 Spezzino LA SPEZIA Struttura Complessa Provveditorato - Economato Tel.0187/534355 fax 0187/533905 CHIARIMENTI Oggetto: Procedura

Dettagli

( ) %'!"#$%!&'(!)*%%+!,-.$%!$/ $%!&.$%!*# 0 # $, $%!-'(!)"$& +1 (( (!)*%%!"(!!($%!&(

( ) %'!#$%!&'(!)*%%+!,-.$%!$/ $%!&.$%!*# 0 # $, $%!-'(!)$& +1 (( (!)*%%!(!!($%!&( !"##"$!"!" %""!&"' ) %'!"#$%!&'!)*%%+!,-.$%!$/ $%!&.$%!*# 0 # $, $%!-'!)"$& +1!)*%%!"!!$%!&!,-.$%!$/ $%!&.$%!*# 2*+## $!!"!"! ""!&"*#,-!*! 1/3 4 56 78!9#7 # 6 1#/ 3 ' *,,!:%"$%!- 6 / #6,*)$!*;$:%"$%!-'

Dettagli

ASL BR - TEMPI DI ATTESA RICOVERI PROGRAMMATI ANNO 2015

ASL BR - TEMPI DI ATTESA RICOVERI PROGRAMMATI ANNO 2015 entro 30 P.O. Francavilla St. Francavilla Fontana CHIRURGIA GENERALE 158 Interventi su ano e stoma senza CC C 38 47 P.O. Francavilla St. Francavilla Fontana CHIRURGIA GENERALE 179 Malattie infiammatorie

Dettagli

Appendicectomia con diagnosi principale non complicata senza CC Aritmia e alterazioni della conduzione cardiaca con CC Aritmia e alte

Appendicectomia con diagnosi principale non complicata senza CC Aritmia e alterazioni della conduzione cardiaca con CC Aritmia e alte PRESIDIO OSPEDALIERO ANNA RIZZOLI - LACCO AMENO - ISOLA D'ISCHIA ATTIVITA' DI RICOVERO ORDINARIO PER REPARTO Descrizione DRG Aborto con dilatazione e raschiamento, mediante aspirazione o isterotomia 39

Dettagli

Aborto con dilatazione e raschiamento, mediante aspirazione o isterotomia 2 182 4 4 278 470 Aborto senza dilatazione e raschiamento 97 1 1 99 Abuso o dipendenza da alcool/farmaci senza terapia riabilitativa

Dettagli

Mobilità sanitaria passiva extra regionale Regione Abruzzo Report 2011

Mobilità sanitaria passiva extra regionale Regione Abruzzo Report 2011 Mobilità sanitaria passiva extra regionale Regione Abruzzo Report 2011 Jean.Michel Folon, Le Voyageur 1 Mobilità sanitaria passiva extra regionale Regione Abruzzo Report 2011 Jean.Michel Folon, Le Voyageur

Dettagli

Importi espressi in migliaia

Importi espressi in migliaia - RICOVERI OSPEDALIERI ANNO 1999 - - DATI REGIONALI - A. S.L. n 1 - VENOSA - - Distribuzione per - obilità A.S.L. di provenienza - Val.assoluti 088 alattia polmonare cronica ostruttiva 1 088 485 2.060.122

Dettagli

Allegato: Indicatori di performance considerati PPOO a gestione diretta anno 2015

Allegato: Indicatori di performance considerati PPOO a gestione diretta anno 2015 Allegato: considerati PPOO a gestione diretta anno 2015 Presidio Ospedaliero San Gennaro Casistica medica e chirurgica (diagnosi principale e procedura principale) CARDIOLOGIA 7 Malattie ischemiche del

Dettagli

Indice - Rapporto Ospedale Lagonegro Annuale - v8.0

Indice - Rapporto Ospedale Lagonegro Annuale - v8.0 Indice - Rapporto Ospedale Lagonegro 2015 - Annuale - v8.0 SEZ. 1 SEZ. 2 SEZ. 3 SEZ. 4 SEZ. 5 SEZ. 6 SEZ. 7 SEZ. 8 SEZ. 9 SEZ. 10 SEZ. 11 SEZ. 12 SEZ. 13 SEZ. 14 Ospedale - Dati Economici LAGONEGRO (OR1)

Dettagli

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO

A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO A.O.U. POLICLINICO G. MARTINO VERIFICA AL 3 TRIMESTRE 2010 DEGLI OBIETTIVI DI BUDGET NEGOZIATI CON IL D.A.I. DI CHIRURGIA GENERALE, ONCOLOGIA ED ANATOMIA PATOLOGICA Incontro del 28 Ottobre 2010 STAFF DIREZIONE

Dettagli

Importi espressi in migliaia

Importi espressi in migliaia - RIOVERI OSPEDALIERI IN STRUTTURE REGIONALI ANNO 2000 - - PRODUTTIVITA' A. S.L. n 1 - VENOSA - - Distribuzione per - obilità A.S.L. di provenienza - Val.assoluti 088 alattia polmonare cronica ostruttiva

Dettagli

Anamnesi di neoplasia maligna con endoscopia Anamnesi di neoplasia maligna senza endoscopia Angina pectoris Anomalie

Anamnesi di neoplasia maligna con endoscopia Anamnesi di neoplasia maligna senza endoscopia Angina pectoris Anomalie PRESIDI OSPEDALIERI ASL NA2 NORD ANNO 2009 ATTIVITA' DI RICOVERO ORDINARIO PRESIDIO DI DIMISSIONE Aborto con dilatazione e raschiamento, mediante aspirazione o isterotomia 132 9 39 2 67 249 Aborto senza

Dettagli

- PRODUTTIVITA' A.S.L. n 1 - VENOSA - - Distribuzione per DRG - Mobilità A.S.L. di provenienza - Val.assoluti A.S.L. 3. Num.

- PRODUTTIVITA' A.S.L. n 1 - VENOSA - - Distribuzione per DRG - Mobilità A.S.L. di provenienza - Val.assoluti A.S.L. 3. Num. - PRODUTTIVITA' A.S.L. n 1 - VENOSA - - Distribuzione per - Mobilità A.S.L. di provenienza - Val.assoluti 039 Interventi sul cristallino con o senza vitrectomia 1 039 C 688 825.641,81 70,20% 158 191.169,34

Dettagli

2012/4 t. 001 C-Craniotomia, età > 17 anni con CC a) - N. interventi

2012/4 t. 001 C-Craniotomia, età > 17 anni con CC a) - N. interventi Azienda Osped. Univ. di Ferrara - Unita' di Statistica Sanitaria 09:15 Friday, June 6, 1 TEMPO TOTALE DI SALA OPERATORIA IN MINUTI PER I PRINCIPALI DRG - PER TRIMESTRE E ANNO E MESI DI REGIME DI RICOVERO

Dettagli

Volumi attività clinica IRCCS-ISMETT

Volumi attività clinica IRCCS-ISMETT Attività clinica Volumi attività clinica IRCCS-ISMETT 2011 2012 2013 2014 2015** Ricoveri 2.430 2.817 2.781 2.778 602 - Programmati 1.535 1.731 1.817 1.798 376 - Urgenti 462 530 505 461 97 - Urgenza/trasferiti

Dettagli

0 2 40,2 100,0 206, ,1 70,0 144,2 7 10

0 2 40,2 100,0 206, ,1 70,0 144,2 7 10 2012-14 NELLA ASL DI SANLURI: SHORT LIST CON STIME DEGLI SMR E LORO LC PER GENERE (POPOLAZIONE STANDARD ITALIA 2012) Malattie infettive e parassitarie (A00-B99) 2012-14 ATTESI 2012-14 ATTESI 2012-14 ATTESI

Dettagli

Anno: 2013 TAB 1.7.2

Anno: 2013 TAB 1.7.2 391 M Neonato normale 44.264 6,96 6,96 150.673 4,07 3,40 3,28 22.664.073,98 371 C Parto cesareo senza CC 27.473 4,32 11,29 124.456 3,36 4,53 3,93 53.011.155,18 373 M Parto vaginale senza diagnosi complicanti

Dettagli

Dati di sintesi sulla libera professione intramoenia. (quinto rapporto annuale)

Dati di sintesi sulla libera professione intramoenia. (quinto rapporto annuale) Dati di sintesi sulla libera professione intramoenia (quinto rapporto annuale) Roma, Settembre 2007 Dati di sintesi sulla libera professione intramoenia. 2001 2006 L Agenzia per i servizi sanitari regionali

Dettagli

LE NASCITE E I RICOVERI IN CIFRE

LE NASCITE E I RICOVERI IN CIFRE LE NASCITE E I RICOVERI IN CIFRE A cura di Veronica Casotto Settore Epidemiologia dei servizi sociali integrati Osservatorio di Epidemiologia ARS Toscana e Franca Rusconi Estratto dalla Relazione sanitaria

Dettagli

Tempo attesa medio ricoveri programmati: dettaglio mensile. PO Pistoia

Tempo attesa medio ricoveri programmati: dettaglio mensile. PO Pistoia Tempo attesa medio ricoveri programmati: dettaglio mensile PO Pistoia Reparto drg descrizione gen-14 feb-14 mar-14 apr-14 mag-14 giu-14 lug-14 ago-14 117 Revisione del pacemaker cardiaco, eccetto sostituzione

Dettagli

IMPORTO 0-1 GIORNO E RICOVERI DIURNI (in lire) IMPORTO casi > 1 GG (in lire) VALORE SOGLIA

IMPORTO 0-1 GIORNO E RICOVERI DIURNI (in lire) IMPORTO casi > 1 GG (in lire) VALORE SOGLIA ALLEGATO A Neurologia ad indirizzo chirurgico 1 N 1 C 001 CRANIOTOMIA ETA` > 17, ECCETTO PER TRAUMATISMO 16.478.000 3.665.000 57 450.000 8510,23 1892,71 57 232,41 1 C 002 CRANIOTOMIA ETA' > 17 PER TRAUMATISMO

Dettagli

Direzione Salute Servizio sanità ospedaliera MONITORAGGIO DELLA MOBILITA SANITARIA INTERREGIONALE

Direzione Salute Servizio sanità ospedaliera MONITORAGGIO DELLA MOBILITA SANITARIA INTERREGIONALE Direzione Salute Servizio sanità ospedaliera MONITORAGGIO DELLA MOBILITA SANITARIA INTERREGIONALE 2008-2010 INDICE PREMESSA 5 INTRODUZIONE 6 SERIE STORICA DELLA MOBILITA SANITARIA INTERREGIONALE per tipologia

Dettagli

Allegato 1 DRG MDC TIPO

Allegato 1 DRG MDC TIPO Allegato 1 TARIFFE DELLE PRESTAZIONI DI ASSISTENZA OSPEDALIERA PER ACUTI EROGATE IN REGIME DI RICOVERO ORDINARIO E DIURNO DA AZIENDE OSPEDALIERE, UNIVERSITARIE POLICLINICI ED ISTITUTI DI RICOVERO E CURA

Dettagli

di cui ricoveri a residenti di cui ricoveri a residenti di cui ricoveri a residenti

di cui ricoveri a residenti di cui ricoveri a residenti di cui ricoveri a residenti Tab. 7 - Dimissioni (a) erogate in Toscana distinte per Azienda sanitaria di erogazione, DRG e anno: ordinate per frequenza - Anni Erogatore: Az. USL 1 di Massa e Carrara 373 Parto Vaginale senza Diagnosi

Dettagli

LE PRESTAZIONI DI RICOVERO NELL ATS DELL INSUBRIA ANNO 2015

LE PRESTAZIONI DI RICOVERO NELL ATS DELL INSUBRIA ANNO 2015 LE PRESTAZIONI DI RICOVERO NELL ATS DELL INSUBRIA ANNO 2015 A cura di: Direzione Generale - U.O.C. Osservatorio Epidemiologico Sede territoriale di Varese Direzione Generale - U.O.C. Osservatorio Epidemiologico

Dettagli

Anno: 2013 TAB 1.7.3

Anno: 2013 TAB 1.7.3 039 C Interventi sul cristallino con o senza vitrectomia 36.355 9,78 9,78 98.664 8,89 2,71 35.214.635,18 410 M Chemioterapia non associata a diagnosi secondaria di leucemia acuta 24.725 6,65 16,43 177.318

Dettagli

IL SISTEMA DI SORVEGLIANZA DELLA REGIONE VENETO Progetto SISIOV -RISULTATI-

IL SISTEMA DI SORVEGLIANZA DELLA REGIONE VENETO Progetto SISIOV -RISULTATI- Venezia-Mestre, 5 marzo 2004 Assessorato alla Politiche Sanitarie IL SISTEMA DI SORVEGLIANZA DELLA REGIONE VENETO Progetto SISIOV -RISULTATI- Sistema Integrato di Sorveglianza delle Infezioni Ospedaliere

Dettagli

2. Analisi dei dati di ricovero (SDO),suddivisi per Distretto e principali patologie

2. Analisi dei dati di ricovero (SDO),suddivisi per Distretto e principali patologie 2. Analisi dei dati di ricovero (SDO),suddivisi per Distretto e principali patologie Un ASL che ricovera in modo appropriato 2.1. Consumo di ricoveri da parte degli assistiti La banca Dati Assistiti (BDA)

Dettagli

28.12.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 52 DELIBERAZIONE 19 dicembre 2011, n. 1163

28.12.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 52 DELIBERAZIONE 19 dicembre 2011, n. 1163 28.12.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 52 DELIBERAZIONE 19 dicembre 2011, n. 1163 Individuazione degli standard di riferimento per i DRG ad alto rischio di inappropriatezza del Patto

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO PER IL POSTO DI DIRETTORE DI STRUTTURA COMPLESSA DI PEDIATRIA DEL PRESIDIO OSPEDALIERO RIUNITO DI CIRIÈ - LANZO

LINEE DI INDIRIZZO PER IL POSTO DI DIRETTORE DI STRUTTURA COMPLESSA DI PEDIATRIA DEL PRESIDIO OSPEDALIERO RIUNITO DI CIRIÈ - LANZO LINEE DI INDIRIZZO PER IL POSTO DI DIRETTORE DI STRUTTURA COMPLESSA DI PEDIATRIA DEL PRESIDIO OSPEDALIERO RIUNITO DI CIRIÈ - LANZO La D.G.R. 55-8865 del 26.05.2008 definisce le linee di indirizzo per il

Dettagli

TARIFFE DELLE PRESTAZIONI DI ASSISTENZA OSPEDALIERA PER ACUTI, per TIPO DI RICOVERO (EURO)

TARIFFE DELLE PRESTAZIONI DI ASSISTENZA OSPEDALIERA PER ACUTI, per TIPO DI RICOVERO (EURO) Allegato 1 TARIFFE DELLE PRESTAZIONI DI ASSISTENZA OSPEDALIERA PER ACUTI, per TIPO DI RICOVERO (EURO) (per episodio di ricovero) 1 1 C Craniotomia, età > 17 anni con CC 15.085 3.616-314 2 1 C Craniotomia,

Dettagli

*'+ ',, +' Costi Standard per Ricoveri - Proposta N.I.San. (novembre 2014) Ordinario Outliers DH

*'+ ',, +' Costi Standard per Ricoveri - Proposta N.I.San. (novembre 2014) Ordinario Outliers DH !"## !"#"$ % "&"" ' '% ""!(# ) * *'+ ',, +' DRG Peso Descrizione Medio Costi Standard per - Proposta N.I.San. (novembre 2014) o Outliers DH Tariffa DRG anno 2014 Regione Puglia per Ricovero o (entro valore

Dettagli

Medicare DRG v C Craniotomia età > 17, eccetto per traumatismo

Medicare DRG v C Craniotomia età > 17, eccetto per traumatismo Medicare DRG v14.0 DRG MDC Tipo Descrizione 001 1 C Craniotomia età > 17, eccetto per traumatismo 002 1 C Craniotomia età > 17 per traumatismo 003 1 C Craniotomia età < 18 004 1 C Interventi sul midollo

Dettagli

Codice_DRG Descrizione DRG Media_Tempo_Attesa N Casi 001 Craniotomia età > 17 anni, con CC Craniotomia età > 17 anni, senza CC 41,

Codice_DRG Descrizione DRG Media_Tempo_Attesa N Casi 001 Craniotomia età > 17 anni, con CC Craniotomia età > 17 anni, senza CC 41, Codice_DRG Descrizione DRG Media_Tempo_Attesa N Casi 001 Craniotomia età > 17 anni, con CC 14 8 002 Craniotomia età > 17 anni, senza CC 41,5 83 003 Craniotomia età < 18 anni 34 6 006 Decompressione del

Dettagli

Codice_DRG Descrizione DRG 001 Craniotomia età > 17 anni, con CC 002 Craniotomia età > 17 anni, senza CC 003 Craniotomia età < 18 anni 006

Codice_DRG Descrizione DRG 001 Craniotomia età > 17 anni, con CC 002 Craniotomia età > 17 anni, senza CC 003 Craniotomia età < 18 anni 006 Codice_DRG Descrizione DRG 001 Craniotomia età > 17 anni, con CC 002 Craniotomia età > 17 anni, senza CC 003 Craniotomia età < 18 anni 006 Decompressione del tunnel carpale 007 Interventi su nervi periferici

Dettagli

RIFERIMENTI NORMATIVI NAZIONALI Scheda di Dimissione Ospedaliera

RIFERIMENTI NORMATIVI NAZIONALI Scheda di Dimissione Ospedaliera RIFERIMENTI NORMATIVI NAZIONALI Scheda di Dimissione Ospedaliera D.M. 28/12/1991 Istituzione SDO Ministero Sanità SCPS del 17/06/1992 Linee Guida: la compilazione, la codifica e la gestione della SDO (controlli

Dettagli

Allegato 1 Drg ad Ato rischio di non appropriatezza in regime di degenza ordinaria/dh e tariffe Day Service. 1 C 006 Decompressione del tunnel carpale

Allegato 1 Drg ad Ato rischio di non appropriatezza in regime di degenza ordinaria/dh e tariffe Day Service. 1 C 006 Decompressione del tunnel carpale Allegato 1 Drg ad Ato rischio di non appropriatezza in regime di degenza ordinaria/dh e tariffe Day Service mdc tipo 1 C 006 Decompressione del tunnel carpale 588,63 5% 1 C Interventi su nervi periferici

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO PER IL POSTO DI DIRETTORE DI STRUTTURA COMPLESSA DI GERIATRIA DEGLI OSPEDALI RIUNITI DEL CANAVESE.

LINEE DI INDIRIZZO PER IL POSTO DI DIRETTORE DI STRUTTURA COMPLESSA DI GERIATRIA DEGLI OSPEDALI RIUNITI DEL CANAVESE. 1 LINEE DI INDIRIZZO PER IL POSTO DI DIRETTORE DI STRUTTURA COMPLESSA DI GERIATRIA DEGLI OSPEDALI RIUNITI DEL CANAVESE. La D.G.R. 55-8865 del 26.05.2008 definisce le linee di indirizzo per il conferimento

Dettagli

Medicare DRG v C Craniotomia età > 17, eccetto per traumatismo

Medicare DRG v C Craniotomia età > 17, eccetto per traumatismo Medicare DRG v10.0 DRG MDC Tipo Descrizione 001 1 C Craniotomia età > 17, eccetto per traumatismo 002 1 C Craniotomia età > 17 per traumatismo 003 1 C Craniotomia età < 18 004 1 C Interventi sul midollo

Dettagli

Sanità. Ospedale Misericordia e Dolce di Prato - Andamento degenze dal 1995 al Posti letto medi Ammessi Trasferiti Tot. Dimessi Trasferiti Tot.

Sanità. Ospedale Misericordia e Dolce di Prato - Andamento degenze dal 1995 al Posti letto medi Ammessi Trasferiti Tot. Dimessi Trasferiti Tot. Sanità Degenze Ospedale Nelle tavole seguenti presentiamo l andamento delle degenze presso l ospedale Misericordia e Dolce di Prato. Nel corso del 2003 i ricoveri sono stati quasi 34mila, con un numero

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

ALLEGATO 6 - FASCIA B TARIFFE DELLE PRESTAZIONI DI ASSISTENZA OSPEDALIERA PER ACUTI EROGATE IN REGIME DI RICOVERO DIURNO (importi in EURO)

ALLEGATO 6 - FASCIA B TARIFFE DELLE PRESTAZIONI DI ASSISTENZA OSPEDALIERA PER ACUTI EROGATE IN REGIME DI RICOVERO DIURNO (importi in EURO) 1 1 C Craniotomia, età > 17 anni con CC 433 2 1 C Craniotomia, età > 17 anni senza CC 433 3 1 C Craniotomia, età < 18 anni 433 4 1 C NON PIU' VALIDO per il grouper 24a 5 1 C NON PIU' VALIDO per il grouper

Dettagli

ALLEGATO A - RELAZIONE ARS

ALLEGATO A - RELAZIONE ARS ALLEGATO A - RELAZIONE ARS Profilo Demografico-Epidemiologico - Area Vasta Centro Contenuto Demografia e caratteristiche socio-economiche La mortalità generale, prematura e per cause Malattie croniche

Dettagli

REGIONE EMILIA ROMAGNA ANNO Classe DRG

REGIONE EMILIA ROMAGNA ANNO Classe DRG Allegato 3.1. TARIFFE PER LE PRESTAZIONI DI ASSISTENZA OSPEDALIERA PER AUTI IN REGIE ORDINARIO DRG versione 24 REGIONE EILIA ROAGNA ANNO 2010 > 1 giorno 0-1 giorno Deceduto 1 g. o Trasferito altro ospedale

Dettagli

CHI DEVE O DOVREBBE ESSERE RICOVERATO IN U.O. DI GERIATRIA

CHI DEVE O DOVREBBE ESSERE RICOVERATO IN U.O. DI GERIATRIA CHI DEVE O DOVREBBE ESSERE RICOVERATO IN U.O. DI GERIATRIA Giorgio Annoni Cattedra e Scuola di Specializzazione in Geriatria Università degli Studi di Milano-Bicocca U.O. Clinicizzata di Geriatria Azienda

Dettagli

ASSISTENZA OSPEDALIERA. Presidi Ospedalieri e Cliniche Private Accreditate

ASSISTENZA OSPEDALIERA. Presidi Ospedalieri e Cliniche Private Accreditate ASSISTENZA OSPEDALIERA Presidi Ospedalieri e Cliniche Private Accreditate ANNO 2014 Unità Operativa Complessa Flussi Informativi - Controllo di Gestione Direttore: dott: Nicola Taglialatela Analisi Assistenza

Dettagli

All'interno della ASL RM/H

All'interno della ASL RM/H Tav. 3.1 - Decessi dei residenti di Albano Laziale per patologia e sesso - 2012 All'interno della ASL RM/H Fuori della ASL RM/H Causa di morte maschi femm. maschi femm. Tumori 43 48 7 6 104 Malattie endocrine,

Dettagli

A cura del Servizio Controllo di Gestione

A cura del Servizio Controllo di Gestione Casistica ed epidemiologia su ospedalizzazione di residenti del comprensorio ASL Caserta. Attività di ricovero degli istituti pubblici e delle Case di Cura Provv.accreditate A cura del Servizio Controllo

Dettagli

di cui ricoveri a residenti di cui ricoveri a residenti di cui ricoveri a residenti

di cui ricoveri a residenti di cui ricoveri a residenti di cui ricoveri a residenti Tab. 8 - Dimissioni (a) erogate in Toscana distinte per Azienda sanitaria di erogazione, DRG e anno: ordinate per codice - Anni (valori Erogatore: Az. USL 1 di Massa e Carrara 001 Craniotomia Età>17, eccetto

Dettagli

COMPLICANZE MATERNE SEVERE DURANTE IL PARTO ED IL PUERPERIO (PARTO NATURALE) PROTOCOLLO OPERATIVO

COMPLICANZE MATERNE SEVERE DURANTE IL PARTO ED IL PUERPERIO (PARTO NATURALE) PROTOCOLLO OPERATIVO COMPLICANZE MATERNE SEVERE DURANTE IL PARTO ED IL PUERPERIO (PARTO NATURALE) PROTOCOLLO OPERATIVO - Definizione Per struttura di ricovero: Proporzione di complicanze materne gravi entro i 42 giorni successivi

Dettagli

I DRG e il rimborso delle prestazioni di ricovero.

I DRG e il rimborso delle prestazioni di ricovero. I DRG e il rimborso delle prestazioni di ricovero DRG (Diagnosis Related Groups) Sistema di classificazione della casistica ospedaliera per acuti, E fondato sul principio di attribuzione dei pazienti a

Dettagli

N. casi totale variabile. N. scheda dimiss. assente 3219 21.5. Diagnosi diverse SDO/Ormaweb 2891 19.3. Interventi diversi SDO/Ormaweb 2356 15.

N. casi totale variabile. N. scheda dimiss. assente 3219 21.5. Diagnosi diverse SDO/Ormaweb 2891 19.3. Interventi diversi SDO/Ormaweb 2356 15. Azienda Osped. Univ. di Ferrara - Unita' di Statistica Sanitaria 8:16 Monday, January 13, 14 1 TAV. 1 - CONTROLLLI COMPILAZIONE VARIABILI ORMAWEB - Periodo: 1/gennaio/13-31/dicembre/13 INTERVENTI REGISTRATI

Dettagli

Dato atto che è stata sentita l Azienda USL della Valle d Aosta nel corso della riunione tenutasi in data 2 dicembre 2008;

Dato atto che è stata sentita l Azienda USL della Valle d Aosta nel corso della riunione tenutasi in data 2 dicembre 2008; LA GIUNTA REGIONALE Visto il decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, recante Riordino della disciplina in materia sanitaria a norma dell art. 1 della legge 23 ottobre 1992, n. 421 e successive modificazioni

Dettagli

Indice - Rapporto Ospedale Melfi Annuale - v8.0

Indice - Rapporto Ospedale Melfi Annuale - v8.0 Indice - Rapporto Ospedale Melfi 2015 - Annuale - v8.0 SEZ. 1 SEZ. 2 SEZ. 3 SEZ. 4 SEZ. 5 SEZ. 6 SEZ. 7 SEZ. 8 SEZ. 9 SEZ. 10 SEZ. 11 SEZ. 12 SEZ. 13 SEZ. 14 Ospedale - Dati Economici MELFI (OR1) Ospedale

Dettagli

Ricoveri fuori Regione - anno A.S.L. n. 1. Tavola Distribuzione per DRG in ordine di frequenza - ricoveri complessivi

Ricoveri fuori Regione - anno A.S.L. n. 1. Tavola Distribuzione per DRG in ordine di frequenza - ricoveri complessivi Ricoveri fuori Regione - anno 2004 - A.S.L. n. 1 Tavola 8.1 - Distribuzione per in ordine di frequenza - ricoveri complessivi 1 381 Aborto con dilatazione e raschiamento mediante aspirazione o C 210 207

Dettagli

ASR Abruzzo STATO DELL ARTE DELL ASSISTENZA ALLE MALATTIE DIGESTIVE NELLA REGIONE ABRUZZO RICOVERI ANNO 2010

ASR Abruzzo STATO DELL ARTE DELL ASSISTENZA ALLE MALATTIE DIGESTIVE NELLA REGIONE ABRUZZO RICOVERI ANNO 2010 2011 ASR Abruzzo STATO DELL ARTE DELL ASSISTENZA ALLE MALATTIE DIGESTIVE NELLA REGIONE ABRUZZO RICOVERI ANNO 2010 Fonte dati L analisi condotta nella presente relazione è stata effettuata utilizzando la

Dettagli

Progetto Laser Cristiano Visser. 21 maggio 2009

Progetto Laser Cristiano Visser. 21 maggio 2009 Progetto Laser 2009 Cristiano Visser 21 maggio 2009 VARIAZIONI CODICI ICD9-CM 1997 2002 2007 DIAGNOSI 11.493 11.745 12.544 INTERVENTI 3.543 3.582 3.742 TOTALE 15.036 15.327 16.286 Dal 1 Gennaio 2009 805

Dettagli

ASSISTENZA OSPEDALIERA. Presidi Ospedalieri e Cliniche Private Accreditate

ASSISTENZA OSPEDALIERA. Presidi Ospedalieri e Cliniche Private Accreditate ASSISTENZA OSPEDALIERA Presidi Ospedalieri e Cliniche Private Accreditate ANNO 2013 Unità Operativa Complessa Flussi Informativi - Controllo di Gestione Direttore: dott: Nicola Taglialatela Analisi Assistenza

Dettagli

Allegato 1 CLASSIFICAZIONE INTERNAZIONALE DELLE MALATTIE MALATTIE E CONDIZIONI CHE DANNO DIRITTO ALL'ESENZIONE DALLA PARTECIPAZIONE AL

Allegato 1 CLASSIFICAZIONE INTERNAZIONALE DELLE MALATTIE MALATTIE E CONDIZIONI CHE DANNO DIRITTO ALL'ESENZIONE DALLA PARTECIPAZIONE AL CLASSIFICAZIONE INTERNAZIONALE DELLE MALATTIE MALATTIE E CONDIZIONI CHE DANNO DIRITTO ALL'ESENZIONE DALLA PARTECIPAZIONE AL ICD-9-CM COSTO Codice Definizione di malattia Codice esenzione Malattia o Condizione

Dettagli

Capitolo 4. Sanità Comune di Lecce - Ufficio Statistica di Lecce - Ufficio Statistica 75

Capitolo 4. Sanità Comune di Lecce - Ufficio Statistica di Lecce - Ufficio Statistica 75 Capitolo 4. Sanità Comune di Lecce - Ufficio Statistica 75 4. Sanità Nel 2008 nel Comune di Lecce gli ambulatori e i laboratori sono 110, il 30% sono convenzionati. Nel corso dell'anno vi è la disponibilità

Dettagli

Ospedalizzazione e Mobilità in Veneto: le dimissioni ospedaliere negli anni

Ospedalizzazione e Mobilità in Veneto: le dimissioni ospedaliere negli anni Ospedalizzazione e Mobilità in Veneto: le dimissioni ospedaliere negli anni 2000-2010 a cura di: Sistema Epidemiologico Regionale (SER) Segreteria Regionale per la Sanità Direzione Controlli e Governo

Dettagli

I ricoveri in Veneto dal 2000 al Ospedalizzazione generale e mobilità

I ricoveri in Veneto dal 2000 al Ospedalizzazione generale e mobilità I ricoveri in Veneto dal 2000 al 2011 Ospedalizzazione generale e mobilità Gennaio 2013 I ricoveri in Veneto dal 2000 al 2011 Ospedalizzazione generale e mobilità Gennaio 2013 I ricoveri in Veneto dal

Dettagli

30-12-2005 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 57 23

30-12-2005 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 57 23 30-12-2005 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 57 23 le relative definizioni, è riportato nell allegato, parte integrante dello stesso Accordo; Visto il decreto n. 5850 del 28 giugno

Dettagli

Indice - Rapporto Ospedale Villa D'Agri Annuale - v8.0

Indice - Rapporto Ospedale Villa D'Agri Annuale - v8.0 Indice - Rapporto Ospedale Villa D'Agri 2015 - Annuale - v8.0 SEZ. 1 SEZ. 2 SEZ. 3 SEZ. 4 SEZ. 5 SEZ. 6 SEZ. 7 SEZ. 8 SEZ. 9 SEZ. 10 SEZ. 11 SEZ. 12 SEZ. 13 SEZ. 14 Ospedale - Dati Economici VILLA D'AGRI

Dettagli

EVENTI MAGGIORI CARDIOVASCOLARI E CEREBROVASCOLARI (MACCE) A 12 ME SI DE I SOPR AVVISUTI DOPO UN RICOVERO PER ICTUS ISCHEMICO PROTOCOLLO OPERATIVO

EVENTI MAGGIORI CARDIOVASCOLARI E CEREBROVASCOLARI (MACCE) A 12 ME SI DE I SOPR AVVISUTI DOPO UN RICOVERO PER ICTUS ISCHEMICO PROTOCOLLO OPERATIVO EVENTI MAGGIORI CARDIOVASCOLARI E CEREBROVASCOLARI (MACCE) A 12 ME SI DE I SOPR AVVISUTI DOPO UN RICOVERO PER ICTUS ISCHEMICO PROTOCOLLO OPERATIVO - Definizione Per area di residenza: proporzione di eventi

Dettagli