MANIFESTAZIONI 22/10/07

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANIFESTAZIONI 22/10/07"

Transcript

1 GIORNALISTA PUBBLICISTA RESP. UFFICIO STAMPA CREATIVO PUBBLICITARIO COPYWRITER AUTORE TV, RADIO, TEATRO CONDUTTORE TV-TEATRO PROGETTISTA COMUNICAZIONE INTEGRATA- EVENTI - MANIFESTAZIONI NOVINAR, PUBLICISTA ODGOVORNI ZA KANC. TAMPE KREATIVNI KREAT.REKLAMA COPYWRITER AUTOR TV, RADIO, TEATAR VODITELJ TV-TEATRO PROJEKTANT INTEGR.KOMUNIKACIJA- DOGA AJA-MANIFESTACIJA

2 Quello che non si Conosce NON ESISTE Ono to se ne Poznaje NE POSTOJI

3 (cit. Giancarlo Livraghi) Ipotesi per un progetto di comunicazione (cit.giancarlo Livraghi) Predlog za projekat komunikacija

4 La strategia di comunicazione: Strategija Komunikacija: costruire, cambiare, consolidare atteggiamenti konstruisati, mijenjati,u vrstiti pona anja

5 Non c è nulla di peggio di una grande spinta nella direzione sbagliata Luis Bassat Nema ni ta goreg od toga da budete pogurani u pogre nom pravcu. Luis Bassat

6 Attenzione e comunicazione: Il capitano della nave Pa nja i komunikacija: Kapetan broda Prova di logica Logi ka proba

7

8 Il nucleo della comunicazione comunicare: la nascita della relazione d amore Sr komunikacije je komuniciranje: ra anje ljubavnog odnosa Guarda come sono bello", Chi direbbe mai una frase del genere ad una amante? Gledaj kako sam lijep", Ko bi rekao tako ne to svojoj ljubavnici?

9 Se diciamo IO sono bello" parliamo unicamente di noi. Se promettiamo TU sarai felice con me" parliamo al nostro interlocutore del beneficio che ne avrà. La comunicazione mette in contatto l utente con il servizio / prodotto, e crea l occasione per una relazione affettiva e coinvolgente Ako ka emo JA sam lijep" pri amo samo o onama. Ako obe avamo TI e biti sre na sa mnom" pri amo na em sagovorniku o beneficijama koje e imati. Komunikacija stavlja u kontakt slu aoca sa uslugom/proizvodom, i stvara priliku za jedan afektivni i zanosni odnos.

10 Mirare prima di sparare C è chi prima spara e poi prende la mira. Nella nostra professione questa è irresponsabilità totale. Perché nulla è più pericoloso e Controproducente di un grande sparo nella direzione sbagliata. Ciljati prije pucanja Ima ko puca a potom Cilja. U na oj profesiji ovo Je totalna neodgovornost. Jer ni ta nije vi e opasno I kontraproduktivno od velikog pucnja u pogre nom pravcu.

11 Giancarlo Livraghi Il prendere la mira non è così semplice come può sembrare. La fretta e l angoscia dei risultati di breve periodo possono portare a mosse che per cercare un rimedio immediato intaccano la strategia di marca, e così provocano danni peggiori subito dopo. E sorprendente e preoccupante constatare come questo avvenga anche in imprese con una forte organizzazione e una seria cultura professionale. Ciljati nije tako jednostavno kao tp izgleda. urba i nervoza zbog rezultata kratkog roka mogu da dovedu do koraka koji da bi se rije ila situacija moraju da koriste strategiju marke i tako pogor aju situaciju odmah. Iznena uju e i zabrinjavaju e je injenica da se ovo de ava i u preduze ima sa jakom organizacijom i ozbiljnom profesionalnom kulturom.

12 Dove per strategia di marca intendiamo Il valore del nome Tutta la nostra storia: ciò che abbiamo fatto perché il nome acquisisse un valore Ciò che la gente sa del nome Ciò che vogliamo pensi ora e nell immediato futuro Pod strategijom marke se podrazumijeva Vrijednost imena Cijela na a istorija; sve to smo uradili kako bi ime dobilo vrijednost To to ljudi znaju o imenu Ono to elimo da oni misle o tome sada i u skoroj budu nosti.

13 Che cos è la strategia? La carta stradale dal punto A al punto B. to je strategija? Autokarta od ta ke A do ta ke B Lavorare strategicamente vuol dire: Sapere qual è il punto A. Decidere quale dovrà essere il punto B Definire che cosa dovremo fare perché il nostro interlocutore/utente passi dal punto A al punto B Raditi po strategiji znaci: znati sto je tacka A. Odluciti koja treba biti tacka B Definisati sto treba uraditi kako bi nas sagovornik presao od tacke A do tacke B

14 Cominceremo quindi col fare un bilancio della situazione di partenza della nostra Impresa (del nostro ufficio, del nostro servizio) e del suo contesto attuale: punto A: chi sono i nostri lettori/ascoltatori/utenti, che cosa pensano, sentono e credono riguardo al nostro marchio e ai marchi concorrenti, etc..." punto B "Poi decidiamo e scegliamo l obiettivo, la situazione in cui vorremmo portare il nostro marchio entro un tempo determinato: chi vorremmo che fossero i nostri utenti, cosa vorremmo che pensassero, sentissero e credessero su di noi, come vorremmo che ci confrontassero con i nostri concorrenti, etc..." krenu emo sa radom po etnog bilansa na e firme (na e kancelarije, na ih usluga) i njenog aktuelnog konteksta: - tacka A: ko su na i itatelji/slu aoci/korisnici, to misle, slu aju i vjeruju o na oj marki i konkurentnim markama, itd... -tacka B onda odlu ujemo i biramo cilj, situaciju u koju bismo voljeli dovesti na u marku u odre enom vremenu: Ko bismo voljeli da su na i korisnici, to bismo htjeli da misle, osje aju o nama, kako bismo htjeli da nas upore uju sa konkurentima, itd..."

15 Innovare, consolidare, cambiare Inovirati, ucvrstiti, promijeniti Che cosa possiamo sperare che la comunicazione faccia accadere nella mente del Interlocutore/utente? Principalmente tre cose: Sviluppare un atteggiamento nuovo Quando il Interlocutore/utente non conosce il nostro nome/servizio, o li conosce così poco che non ha un opinione formata. emu mo emo da se nadamo da e komunikacija uraditi u mislima sagovornika/korisnika? Uglavnom 3 stvari: Razviti novo pona anje kada sagovornik/korisnik ne poznaje na e ima/uslugu, ili ih poznaje vrlo malo tako da nemaju formirano mi ljenje.

16 Consolidare un atteggiamento riguardante il nome/ il servizio Quando l atteggiamento dell utente/interlocutoreè quello desiderato e l obiettivo è evitare che, con il passare del tempo, i cambiamenti di circostanze o le attività della concorrenza, possa cambiare idea. U vrstiti pona anje koje se ti e imena/usluga Kada pona anje korisnika/sagovornika je ono eljeno,cilj je izbje i da se s vremenom, promjenom okolnosti i konkurentnih aktivnosti, ono promijeni.

17 Cambiare l atteggiamento verso il marchio Quando l utente/interlocutore non sente, pensa o crede le cose che vorremmo riguardo alla marca o al servizio. Promijeniti pona anje prema marki. Kada Korisnik/sagovornik ne uje, misli ili vjeruje stvari koje mi bismo htjeli da to radi u vezi sa markom ili uslugom.

18 Facciamo un gioco: foglio e penna Igrajmo jednu igru: papir i olovka Presentazione dei singoli: Valutazione Assertivo o passivo? Leader o gregario? Aggressivo o politico? Altezza, peso, età Predstavljanje pojedinaca: Ocjenjivanje Aktivno ili pasivno? Lider ili podanik? Agresivan ili politi ar? Visina, te ina, godine

19 Il successo di una strategia dipende per metà da ciò che abbiamo analizzato e deciso, e per metà da come lo comunichiamo. Cosa comunichiamo? Gli elementi da definire chiaramente nella nostra strategia: Uspjeh jedne strategije napola zavisi od toga to smo analizirali i odlu ili, a napola od toga kako komuniciramo. to je predmet komunikacije? Elementi koje treba jasno definisati u na oj strategiji:

20 Una promessa di utilità rilevante che nasce dalle esigenze del pubblico scelto e che la nostra impresa/il nostro ufficio/ il nostro servizio risolve, o dai desideri che in modo razionale o emozionale può soddisfare. Obecanje od bitne koristi koje se radja iz potrebe odabrane javnosti i koje nase preduzece/kancelarija/usluga rjesava, ili se radja iz zelja koje-na racionalan ili emotivan nacinmoze da zadovolji.

21 Parentesi: cosa vuole il nostro utente? ta eli na korisnik? must be ( bisogni di base) one dimensional ( bisogni espliciti) atractive (bisogni latenti) must be ( osnovne potrebe) one dimensional ( eksplicitne potrebe) atractive (latentne potrebe)

22 Ono sto se na engleskom zove reason why nije nista drugo do razlozi eksplicitni ili implicitni koji baziraju obeca nje e objasnjavaju kako marka moze da ga odrzi.

23 La personalità del nostro nome/marchio ci darà la capacità di mettere in relazione la promessa e la sua spiegazione con gli stili di vita, le attività e i valori del pubblico cui ci rivolgiamo. Karakter na eg imena/marke e nam dati mogu nost da se pove u obecanje i razlog njegovog postojanja, na inima ivota, aktivnostima i vrijednostima javnosti kojoj se obra amo.

24 -one to one -one to many -many to one -many to many -jedan na jedan -jedan mnogima -mnogi jednome -mnogi mnogima

25 GLI STEP DELLA COMUNICAZIONE EFFICACE KORACI AFIKASNOG KOMUNICIRANJA ATTENZIONE INTERESSE MOTIVAZIONE ALL'ACQUISTO PA NJA INTERES MOTIVACIJA ZA KUPOVINOM

26 REALIZZARE UN PROGETTO: il marchio X vuole conquistare l utente Y, Il prodotto/marchio X ha una tradizione storica. Ma non riesce ad acquisire credito nei confronti del consumatore. Eppure si da da fare cerca di modernizzarsi. Nessun risultato. Considerate queste premesse non possiamo far altro che analizzare senza riserve le azioni finora compiute e, conseguentemente: OSTVARITI PROJEKAT: marka X eli da osvoji korisnika Y Proizvod/marka X ima istorijsku tradiciju. Ali ne uspijeva da osvoji povjerenje kupaca. Iako poku ava da se modernizuje. Nema rezultata. Jedino to preostaje jeste analiziranje aktivnosti koje su dosada preduzete, bez ustezanja, i potom:,

27 Prendere seriamente in considerazione la possibilità di modificare l intera immagine del nostro marchio (nostra impresa/prodotto) ove ciò si rivelasse necessario Ozbiljno razmisliti i mogu oj promjeni cijelog imid a na e marke (na eg preduze a/proizv oda) ako se to uka e kao neophodno

28 Come non esiste una formula per diventare ricchi (anche se i compilatori di mensili finanziari ce lo fanno credere.), non esiste alcuna formula magica ne scientifica, per effettuare una comunicazione realmente determinante per l innalzamento dell impatto sul territorio. Esistono e sono invece attuabili diverse strategie per colmare il peggiore abisso in cui può precipitare l impresa: Kao to ne postoji formula da se postane bogat (iako neki tako misle iz finansijskih asopisa...), ne postoji nijedna magi na formula niti nau na formula, da se jedan vid komunikacije realno i odlu no predstavi na nekoj eritoriji.postoje, i ve su upotrebljivi u praksi, strategije za rje avanje najdubljih problema, u koje mo e da zapadne firma;

29 CIO CHE L IMPRESA CONOSCE DI SE (noi di noi stessi) Ono sto firma zna o sebi(mi o nama samima) CIO CHE L IMPRESA SA DEL PUBBLICO Ono sto preduzece zna o javnosti. CIO CHE IL PUBBLICO SA DELL IMPRESA Ono sto javnost zna o firmi CIO CHE IL PUBBLICO SA DI SE Ono sto javnost zna o sebi A CUI SI AGGIUNGE UN PUNTO INTERROGATIVO DETERMINANTE Ovome se dodaje jedan bitan znak pitanja CIO CHE DEL SE E SCONOSCIUTO AD ENTRAMBI ONO STO OBOJE TREBA DA ZNAJU JEDNO O DRUGOME

30 In ragione di queste considerazioni è necessario S obzirom na ove injenice potrebno je A) analizzare e valutare preventivamente le operazioni di comunicazione attuate (limitando per brevità la ricerca agli ultimi due anni) in termini di quantità qualità budget redemption di comunicazione risultati di posizione / economici A) Analizirati i ocijeniti preventivno svu obavljenu komunikaciju(limitiraju i istragu,radi trajanja, na posljednje 2 godine)u smislu koli ine kvaliteta bud eta Redemption komunikacije Rezultati pozicije/ekonomski B) Effettuare operazioni di indagine sul mercato, rilevazioni presso i nostri dirigenti i quadri, i dipendenti, i responsabili di uffici/imprese/collegati. B) Obaviti istragu tr i ta, sakupiti podatke od na ih nadre enih, zapo ljenih, odgovornih za kancelarije/firme.

31 Un suggerimento immediato: Brzi Savjet: L attivazione delle figure preposte a ruoli di sviluppo e di sostegno delle attività di comunicazione, e specializzate in essa Aktiviranje pojedinaca kao figurama sa posebnim ulogama za podr ku aktivnostima komuikacije, i koji su stru njaci na tim poljima.

32 Premesse. Analisi dell attuale situazione in termini di comunicazione Esame Budget comunicazione anni precedenti Previsione anno Attuale impatto sul territorio Attuale posizionamento di immagine Statistiche di gradimento dell utente Visti dal di dentro: come si giudica l impresa Attese dell utente medio Analisi della concorrenza: profilo e comunicazione Obiettivi della campagna di comunicazione Strategia generale di marketing Strategia di comunicazione Azioni Media Pianificazione mezzi Nuovi ruoli Budget Attesa redemption Conclusioni Prijedlozi. Analiziranje aktuelne situacije u smislu komunikacije Ispitivanje Bud eta prethodnih godina Predvi anja za godinu Trenutni impakt na teritoriju Trenutna pozicija imid a Statistike o dopadanji korisnicima Sagledani iz unutra:kako se ocjenjuje firma O ekivanja srednjeg korisnika Analiziranje konkurencije:profil i komunikacija Ciljevi kampanje komunikacije Generalna strategija marketinga Strategija komunikacije Akcije Mediji Planiranje sredstava Nove uloge Bud eti O ekivanje redemption Zaklju ci

33 Analisi della attuale situazione in termini di comunicazione. Analiziranje aktuelne situacije u smislu komunikacije Negli ultimi due anni le operazioni di comunicazione del marchio X sono state progettate essenzialmente per veicolare il nome ed i prodotti della stessa. Cosa abbiamo fatto? Posljednjih godina operacije komunikacija marke X su planirane da promovi u isklju ivo ime i proizvod iste. to smo uradili?

34 inoltre: COSA hanno fatto e cosa COMUNICANO I CONCORRENTI? pritom: TO su uradili i to KOMUNICIRAJU KONKURENTI?

35 Non vale affermare che noi offriamo qualità migliore a minor prezzo: Ne va i govoriti da mi nudimo bolji kvalitet i manju cijenu: Poiché è legge di comunicazione che: S obzirom da je zakon o komunikaciji taj koji: Al prezzo si risponde con il prezzo alla qualità si risponde con la qualità Na cijenu se odgovara cijenom Na kvalitet se odgovara kvalitetom

36 Le attese del cliente medio. Scenario competitivo O ekivanja prosje nog korisnika. Konkurentni scenario Un profilo generale A lume di ragione non crediamo di sbagliare se affermiamo che nella maggior parte dei casi il cliente cerca un buon rapporto prezzo-qualità (ma naturalmente anche altro: salute, origine, sicurezza, igiene etc...) Op ti profil U svjetlu razloga ne mislimo da grije imo ako ka emo da u ve inu slu ajeva kupac tra i dobar odnos cijena-kvalitet (ali, naravno, i vi e: zdravlje, porijeklo sigurnost, higijena, itd...)

37 Uno dei nostri problemi è quindi fargli percepire che, in realtà, il nostro prodotto è di qualità - Jedan od na ih problema je zatim da smatraju da, u stvari, na proizvod je kvalitetan Quindi, dimostrargli che la nostra qualità è migliore di quelli dei principali concorrenti (sul prodotto e sul prezzo) - Zatim, dokazati da je na kvalitet bolji od na ih glavnih konkurenata (na proizvod i na cijenu)

38 Con noi avrai un prodotto più gustoso Sa nama ete imati ukusniji proizvod Con noi avrai un prodotto più sano e naturale Sa nama ete imati vi e zdravih i prirodnih Proizvoda Ad un prezzo conveniente Po pristupa noj cijeni

39 Perché siamo tanti Za to nas je mnogo Perché siamo artigiani esperti per tradizione millenaria Zato to smo stru ne zatlije sa hiljadama godina tradicije Perché lavoriamo nella natura o o Zato to radimo u prirodi Perché rispettiamo gli standard europei o o Zato to po tujemo Evropske standarde Perché selezioniamo I capi o o Zato to biramo lidere

40 La comunicazione deve quindi schiarire la situazione nello scenario competitivo. Per schiarire la situazione, obiettivo della comunicazione è indurre una modificazione di atteggiamento da parte dell utenza potenziale. Komunikacija zna i treba olak ati situaciju u konkurentni scienario. Da bi olak ali situaciju, cilj komunikacije je izazvati promjenu u stavu od strane potencijalnih Korisnika.

41 Quindi non prodotti a poco prezzo, ma qualità a costi competitivi Quindi leadership del nostro marchio Quindi igiene e rispetto degli standard Quindi esperienza, tradizione, natura Zna i ne jeftine proizvode, nego kvalitet i konkurentne cijene Zana i vo a na eg znaka Zna i higijena i po tovanje standarda Zna i iskustvo, tradicija, priroda

42 Esercitazione in gruppo: piano di comunicazione Grupne vje be: komunikacioni plan Piano degli obiettivi Piano delle strategie Piano dei tempi Piano dei mezzi Budget Controllo dei risultati Objektivni plan Plan strategija Vremenski plan Plan sredstava Bud et Kontrola rezultata

43 Abbiamo deciso quindi di escludere qualsiasi mezzo di profilo basso, anche se di amplissima diffusione, e di puntare su una visibilità mirata, sostenuta da azioni di controllo. Dakle, odlu ili smo isklju iti bilo koji oblik niskog profila, iako je ra irena difuzija, te da se cilja na ciljenu vidljivost, podr ana od strane kontrolne akcije.

44 Inoltre abbiamo deciso di proporre una comunicazione multicasting ( one to one, one to many, many to one, many to many), al fine di ottenere Comunicazione direzione OUT Informazioni direzione IN spianando quindi la strada alla futura attività di marketing strategico. Tako e smo odlu ili da predla emo multicasting (grupnu) komunikaciju (one to one, one to many, many to one, many to many) (jedan za jedan, jedan za mnoge, mnogi za jedan, mnogi za mnoge), da bi na kraju dobili Komunikaciju ka pravcu OUT (izlaz) Informacije U pravcu asfaltiranja zna i put ka budu e marketin ke strategije

45 comprende Comunicazione istituzionale podrazumijeva Korporativna komunikacija Comunicazione delle diverse linee di produzione Najava raznih proizvodnih linija Comunicazione interna Unutra nja komunikacija

46 Azioni: IL RILANCIO DEL MARCHIO Akcije : LANSIRANJE MARKE Il restyling della linea coordinata La creazione di brossure aziendali business L organizzazione di un convegno annuale La realizzazione di badget Il lancio di una campagna pubblicitaria istituzionale MARCHIO La creazione ( o il restyling) del sito Internet Restyling (promjena izgleda) linije Kreiranje poslovnih bro ura Organizacija godi njih sastanaka Realizacija bud eta Pokretanje reklamne Kampanje proizvoda, odnosno MARKE Kreiranje internet site ili Restyling postoje eg

47 La creazione di schede di presentazione dei diversi prodotti, da inserire sul sito e da distribuire su carta La creazione di un supporto multimediale ( cd rom-dvd) di presentazione dei prodotti La realizzazione e distribuzione di un pubblicità tv o Kreiranje listu razli itih proizvoda koji e biti navedeni na web-site i na reklamnim listi ima Osnivanje multimedijalne podr ke (cd-rom dvd) i predstavljanje proizvoda Realizacija i distribucija TV reklame

48 Per quanto concerne la comunicazione interna Odnosi interne komunikacije House organ di settore News letter o forum di settore Meeting convention e Ku na sektora Sektorski asopis ili forum Sastanci i konvencije uprava

49 A monte di tutta l operazione riteniamo opportuno attivare un rapporto stabile (pluriennale) con una accreditata agenzia di comunicazione, cui sarà affidata l intera parte creativa di tutte le azioni ipotizzate. Potrebno je postaviti stabilan odnos (dugogodi nji) sa akreditiranom agencijom za komunikacije, kojoj biti povjeren kreativni dio svake planirane akcije. e

50 Comunicazione istituzionale Azioni urgenti Institucionalna komunikacija Hitne akcije Urge ( e si può fare senza ulteriori approfondimenti) agire sull immediato con alcune semplici azioni Hitno je ( i mo e se sprovesti bez daljih studija) neposredno reagovati jednostavnim akcijama.

51 Creare un marchio di origine che identifichi l'area geografica di provenienza e affianchi quello del produttore Stvaranje "doma e" marke koja ozna ava geografsko podru je porjekla i koja je u skladu s osobinama proizvo a a

52 Conclusione sintetica Lo sforzo del si concentrerà sul lancio del marchio DI ORIGINE e dei prodotti. Zaklju ak Trud od e se fokusirati na lansiranju DOMA EG brenda i proizvoda

53 E' necessario quindi coordinare un investimento collettivo, possibilmente sostenuto dagli enti, che valuti l'area geografica e quindi la qualità dei prodotti che da essa vengono. Neophodno je, dakle, upravljati kolektivnim investicijama, po mogu nosti podr anih od strane zaposlenih, procjenjuju i geografsko podru je i kvalitet datog proizvoda.

54 Il 2012 dovrebbe vedere una riduzione del budget istituzionale a favore delle budget gestito dai singoli produttori Inoltre diventerà importantissimo proseguire una costante attività di informazione del personale che deve gestire I meccanismi di CONTROLLO della pubblicità, che incomincia nel 2011 e prosegue negli anni successivi 2012 godina bi trebalo da poka e smanjenje institucionalnog bud eta u korist bud etskog prora una upravljanim od strane pojedinih proizvo a a Tako e je jako va no nastaviti neprekidno informisanje zaposlenih koji treba da upravljaju KONTROLNIM mehanizmima ogla avanja, koji zapo inje u 2011 i nastavi se u narednim godinama.

55 Il nostro progetto di comunicazione, in realtà, è la previsione di un piano triennale, poichè solo alla fine di questo periodo si potranno tirare le somme delle attività svolte Na projekat komunikacije, u stvari, jeste predvi anje trogodi njeg plana, jer se samo na kraju tog perioda mogu dobiti sredstva za obavljene aktivnosti.

56

57 BODY COPY ( TESTO DESCRITTIVO) PAY OFF (DEFINIZIONE DEL NOME ) VISUAL BODY COPY (OPISNI TEKST) PAY OF (EFINICIJA IMENA) VISUAL (Vizuelno)

58 Claim (PROMESSA) REASON WHY ( ragione in base a cui è possibile mantenere la promessa) SUPPORTING EVIDENCE ( dimostrazione) Claim (Tvrdnja) REASON WHY RAZLOG ZA TO (razlog na osnovu ega je mogu e odr ati obe anje) SUPPORTING EVIDENCE (dokazivanje)

59 Attenzione Interesse Motivazione all'acquisto Oprez Interes Motivacija za kupovinom

60 Visual-Vizuelno Claim- Tvrdnja Reason why-razlog za to Body copy Opisni tekst

61 Costruire una comunicazione per un consorzio di olivicultori. Obiettivo : propagandare l'olio pugliese Trasformare lo svantaggio del sapore forte,del colore verde e della mancanza di trasparenza in un vantaggio Paragonare l'olio pugliese all'olio di altre regioni, creando un antaggio per il pugliese Libertà di mezzi espressivi Izgradnja komunikacije za konzorcij uzgajiva a maslina. Cilj: promocija pulje kog ulja Transformacija nedostatka jakog ukusa, zelena boje i netransparentnosti u prednost Usporedite maslinovo ulje iz Pulje sa drugim regijama, stvaraju i prednost pulje kog Sloboda medija

62

63

64

65

66

67

68

69

70

71

72

73

74

75

76

77

78

79

80

81

L'USO DI PARTICELLA»CI«( uporaba členka CI )

L'USO DI PARTICELLA»CI«( uporaba členka CI ) L'USO DI PARTICELLA»CI«( uporaba členka CI ) 1. SOSTITUISCE LA PARTICELLA AVVERBIALE (nadomesti krajevni prislov, s tem se izognemo odvečnemu ponavljanju) Vai a Roma ogni estate? Sì, CI vado ogni estate.

Dettagli

Lezione 1 Un furto. Pronomi accoppiati združeni oblici nenaglašenih zamenica

Lezione 1 Un furto. Pronomi accoppiati združeni oblici nenaglašenih zamenica Lezione 1 Un furto Pronomi accoppiati združeni oblici nenaglašenih zamenica Nenaglašene dativne zamenice MI (meni), TI (tebi), GLI (njemu), LE (njoj), CI (nama), VI (vama), GLI (njima) i nenaglašene akuzativne

Dettagli

Scegli il Totem. La forza di Tòco sta nella continuità.

Scegli il Totem. La forza di Tòco sta nella continuità. Studio Le tue aspettative, il nostro Totem. Nella tradizione indigena il tucano rappresenta la guida per la comunicazione tra la realtà ed il mondo dei sogni. Per Tòco è il simbolo della comunicazione

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS Eidos Communication Via G. Savonarola, 31 00195 Roma T. 06. 45.55.54.52. F. 06. 45.55.55.44. E. info@eidos.co.it W. www.eidos.co.it INFORMAZIONI

Dettagli

Guida ai diritti. Prirućnik za prava. naga. una guida ai tuoi diritti e a come farli rispettare. kako da ih ostvarite

Guida ai diritti. Prirućnik za prava. naga. una guida ai tuoi diritti e a come farli rispettare. kako da ih ostvarite naga Guida ai diritti una guida ai tuoi diritti e a come farli rispettare Prirućnik za prava prirućnik za vaša prava i kako da ih ostvarite un ghid cu drepturile dumneavoastră și cu modul în care pot fii

Dettagli

alessandro salvi druge sitnice altre inezie

alessandro salvi druge sitnice altre inezie alessandro salvi ALESSANDRO SALVI Rominjaju mravi Rominjaju mravimesožderi mesožderi i druge sitnice druge sitnice Piovono formiche Piovono formichecarnivore carnivore e altre inezie altre inezie Rominjaju

Dettagli

A San Felice dopo cinque

A San Felice dopo cinque - Džurnal Fondacijune "Agostina Piccoli" Periodico di informazione della Fondazione "Agostina Piccoli Gošte Anno 11 Numer Numero 1 Jenar/Abrija Gennaio/Aprile 2012 SOMARJ SOMMARIO 2 Lište na Filič 2 Lište

Dettagli

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 Automobile Club Reggio Emilia Non rimanere bloccato... usa il trasporto pubblico con MI MUOVOCARD o tieni in tasca il tuo biglietto multicorsa MI MUOVO CARD Abbonamenti mensili

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Sveta misa zahvalnica za kanonizaciju Ivana XXIII. i Ivana Pavla II. Homilija Apostolskoga nuncija (Zagreb, 13. svibnja 2014.)

Sveta misa zahvalnica za kanonizaciju Ivana XXIII. i Ivana Pavla II. Homilija Apostolskoga nuncija (Zagreb, 13. svibnja 2014.) Sveta misa zahvalnica za kanonizaciju Ivana XXIII. i Ivana Pavla II. Homilija Apostolskoga nuncija (Zagreb, 13. svibnja 2014.) Veoma sam zahvalan kardinalu Bozaniću kao promicatelju svečane mise zahvalnice

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

Il villaggio delle fiabe

Il villaggio delle fiabe Il villaggio delle fiabe Idea Progetto bambini 2^ A A. Mei Costruzione Direzione dei lavori maestre L idea di partenza Il DADO è un cubo. Noi siamo molto curiosi e ci siamo posti questa domanda: Come sono

Dettagli

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento!

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! GLI OGRIN Il sistema di Punti scambiabili nei servizi ANKAMA Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! Si tratta, in primo luogo, di un

Dettagli

L immagine gustativa della tua azienda Divisione Catering Aziendale

L immagine gustativa della tua azienda Divisione Catering Aziendale Catering fieristico e Banqueting per ogni evento di business L immagine gustativa della tua azienda Divisione Catering Aziendale Credo che un buon cibo, preparato con ingredienti di qualità e un equilibrato

Dettagli

6. Le ricerche di marketing

6. Le ricerche di marketing Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Corso di Laurea in Lingue e Cultura per l Impresa 6. Le ricerche di marketing Prof. Fabio Forlani Urbino, 29/III/2011

Dettagli

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL SITO WEB Art. 1 (Finalità) Il Sito Web del Consorzio è concepito e utilizzato quale strumento istituzionale

Dettagli

Rivista di cultura tra le due sponde 2/2005. Fondazione Ernesto Giammarco

Rivista di cultura tra le due sponde 2/2005. Fondazione Ernesto Giammarco Rivista di cultura tra le due sponde 2/2005 Fondazione Ernesto Giammarco Composizione e impaginazione: Monica De Rosa Stampa e allestimento: Lit. Brandolini - Sambuceto In copertina: Disegno originale

Dettagli

SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva. Roma, 30 maggio 2002

SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva. Roma, 30 maggio 2002 SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva Roma, 30 maggio 2002 Indice Lo scenario italiano 3-10! Come la pensano gli italiani! Le cause sociali di maggiore interesse! Alcuni casi italiani! Il consumatore

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI DIREZIONE GENERALE PER flash 29 L INCLUSIONE E LE POLITICHE SOCIALI PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI Roma, 1 settembre 2014 Il punto di partenza:

Dettagli

UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2

UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2 Lezione 14 LE APERTURE A LIVELLO 2 UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2 Tutto parte da una considerazione statistica: 4 aperture (da a ) per descrivere mani di 21+ Punti rappresenta uno spreco in

Dettagli

VBA. Il Visual Basic for Application. Funz ioni

VBA. Il Visual Basic for Application. Funz ioni VBA Il Visual Basic for Application Le funz ioni Le procedure Funz ioni µ E pos s ibile (e cons igliato) s comporre un problema i n sotto- problemi e combinar e poi assieme le s oluz i oni per ottenere

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Essere biblioteca, fare biblioteche Spazi, servizi, risorse

Essere biblioteca, fare biblioteche Spazi, servizi, risorse Essere biblioteca, fare biblioteche Spazi, servizi, risorse Trento 20 maggio 2011 1 Il Consorzio SBCR Atto Costitutivo 31 Luglio 1997 Il Consorzio per il sistema bibliotecario dei Castelli Romani è nato

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

- D A N I L O K I Š: l enigma della lettera -

- D A N I L O K I Š: l enigma della lettera - UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA DOTTORATO IN FILOLOGIA E LETTERATURE COMPARATE DELL EUROPA CENTRO-ORIENTALE - D A N I L O K I Š: l enigma della lettera - RELATORE : prof.ssa Jerkov Janja DOTTORANDA

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL MARKETING

GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL MARKETING WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL MARKETING A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA SOMMARIO PREMESSA... 5 PRINCIPI E FASI DEL MARKETING... 6 BISOGNI, DESIDERI, DOMANDA... 6 VALORE, COSTO E SODDISFAZIONE...

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano IO E PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Il diploma accademico di primo livello è equipollente alla laurea triennale. La scuola, a livello universitario, intende

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying by Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying di Alberto Cattaneo Partner, Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying Ormai è diventato un

Dettagli

Modalità di riferimento alla certificazione Uso del certificato e del marchio

Modalità di riferimento alla certificazione Uso del certificato e del marchio Modalità di riferimento alla certificazione Uso del certificato e del marchio http://www.tuv.it/tuvitalia/guidamarchi.asp L'organizzazione deve predisporre e - dopo essere stata certificata mettere in

Dettagli

BANDO DEV REPORTER NETWORK

BANDO DEV REPORTER NETWORK BANDO DEV REPORTER NETWORK Premessa La Federazione Catalana delle Ong per lo Sviluppo (FCONGD), il Consorzio delle Ong Piemontesi (COP) e la Rete Rhône-Alpes di appoggio alla cooperazione (RESACOOP) realizzano

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB TITOLO I: IL CLUB DEI MIGLIORI NEGOZI DI OTTICA IN ITALIA. Il Club dei migliori negozi di ottica in Italia è costituito dall insieme delle imprese operanti nel campo del commercio dell ottica selezionate

Dettagli

LA POLITICA DI PRODOTTO

LA POLITICA DI PRODOTTO LA POLITICA DI PRODOTTO COS E UN PRODOTTO? LE FASI PER LA DEFINIZIONE DELLA POLITICA DI PRODOTTO CLASSIFICAZIONE EVENTUALE LANCIO DI NUOVI PRODOTTI DEFINIZIONE DELLA POLITICA DI MARCA DEFINIZIONE DELLA

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Incontri. info INTRODUZIONE

Incontri. info INTRODUZIONE Incontri Incontri info INCONTRI Periodico della Comunità degli Italiani di Zagabria Anno 2013/ Numero 7 REDATTRICE Stefania Madau Levak VICE REDATTORI Daniela Dapas Marina Kostenjak AUTORI Daniela Dapas

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

Il mare ci unisce SOMARJ SOMMARIO

Il mare ci unisce SOMARJ SOMMARIO Nuticje web do Kroati iz Moliza Notizie web dai Croati del Molise Gošte Anno 13 Numer Numero 2 Abrija/Džunj Aprile/Giugno 2014 www.sites.google.com/site/ricaziva/ facebook > riča živa SOMARJ SOMMARIO 2

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

SCUOLA NAZIONALE DEL BROKER MARITTIMO

SCUOLA NAZIONALE DEL BROKER MARITTIMO SCUOLA NAZIONALE DEL BROKER MARITTIMO Presentazione del corso Istituzionale Il broker marittimo: la figura professionale Lo Shipbroker, in italiano mediatore marittimo, è colui che media fra il proprietario

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Viđeno našim očima - Attraverso i Nostri Occhi

Viđeno našim očima - Attraverso i Nostri Occhi Viđeno našim očima - Attraverso i Nostri Occhi Kako vide svoj grad, njihove živote kao i njih same, učenici BiH Come vedono la loro citta, la loro vita e se stessi, i giovani della BiH Viđeno našim očima

Dettagli

Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione

Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione Abbiamo creato questo questionario per aiutarti a prepararti per il workshop e per farti pensare ai diversi aspetti delle collezioni digitali

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

EUROPA ORIENTALIS 27 (2008) IL FILO SFILACCIATO DELLA NARRAZIONE. OSSERVAZIONI SU PROLJEĆA IVANA GALEBA DI VLADAN DESNICA.

EUROPA ORIENTALIS 27 (2008) IL FILO SFILACCIATO DELLA NARRAZIONE. OSSERVAZIONI SU PROLJEĆA IVANA GALEBA DI VLADAN DESNICA. EUROPA ORIENTALIS 27 (2008) IL FILO SFILACCIATO DELLA NARRAZIONE. OSSERVAZIONI SU PROLJEĆA IVANA GALEBA DI VLADAN DESNICA Nel fervido e, per certi aspetti, caotico panorama letterario della Jugoslavia

Dettagli

DIRITTI DEI CONSUMATORI

DIRITTI DEI CONSUMATORI DIRITTI DEI CONSUMATORI 1. Quali sono i diritti dei consumatori stabiliti dal Codice del Consumo 2. Qual è la portata della disposizione? 3. Qual è l origine dell elencazione? 4. In che cosa consiste il

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Il requisito del pubblico concorso per enti anche formalmente o solo sostanzialmente pubblici. Pubblicizzazione giurisprudenziale e legislativa

Il requisito del pubblico concorso per enti anche formalmente o solo sostanzialmente pubblici. Pubblicizzazione giurisprudenziale e legislativa Il requisito del pubblico concorso per enti anche formalmente o solo sostanzialmente pubblici. Pubblicizzazione giurisprudenziale e legislativa di Sandro de Gotzen (in corso di pubblicazione in le Regioni,

Dettagli

Otvoren prvi kolekcijski i matični nasad ulika u Hrvatskoj. Inaugurazione del primo oliveto collezione e oliveto - madre della Croazia

Otvoren prvi kolekcijski i matični nasad ulika u Hrvatskoj. Inaugurazione del primo oliveto collezione e oliveto - madre della Croazia ATTINIANUM 1/2011 travanj / aprile Glasilo Grada Vodnjana Otvoren prvi kolekcijski i matični nasad ulika u Hrvatskoj Inaugurazione del primo oliveto collezione e oliveto - madre della Croazia Potpisan

Dettagli

abbonamenti 2015.2016

abbonamenti 2015.2016 abbonamenti 2015.2016 FARE DEL NOSTRO STADIO UNA FORTEZZA Caro Interista, San Siro e piu bello quando ci sei tu, io lo so bene. L ho visto vibrare nelle sue notti piu belle. Ho sentito la spinta, la voglia

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Clienti davvero fedeli ecco come fare

Clienti davvero fedeli ecco come fare Clienti davvero fedeli ecco come fare Che avere clienti fedeli sia un balsamo per i risultati aziendali nessuno lo mette in dubbio. Il problema è che la fedeltà dei clienti, soprattutto quelli migliori,

Dettagli

Lo Schema BIAS FREE. Uno strumento pratico per identificare ed eliminare il pregiudizio sociale nella ricerca sulla salute.

Lo Schema BIAS FREE. Uno strumento pratico per identificare ed eliminare il pregiudizio sociale nella ricerca sulla salute. Lo Schema BIAS FREE Uno strumento pratico per identificare ed eliminare il pregiudizio sociale nella ricerca sulla salute di Mary Anne Burke Global Forum for Health Research Ginevra, Svizzera e Margrit

Dettagli

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE LINEE GUIDA PER UNA EFFICACE PRESENTAZIONE DI UN BUSINESS PLAN INTRODUZIONE ALLA GUIDA Questa breve guida vuole indicare in maniera chiara ed efficiente gli elementi salienti

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO Tutte le aziende ed attività economiche hanno bisogno di nuovi clienti, sia per sviluppare il proprio business sia per integrare tutti quei clienti, che

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli

STRATEGIE E SVILUPPO COMMERCIALE

STRATEGIE E SVILUPPO COMMERCIALE te eti Vendita eting Strategico As nter Sviluppo Reti Vendita ting Operativo Marketing Strategic ssessment Center Sviluppo Reti Vendita M eti Vendita Marketing Operativo Marketing Strategic Marketing Strategico

Dettagli

Capitolo 15 LE SCELTE DI ORGANIZZAZIONE. G. Airoldi, G. Brunetti, V. Coda Corso di economia aziendale Il Mulino, 2005

Capitolo 15 LE SCELTE DI ORGANIZZAZIONE. G. Airoldi, G. Brunetti, V. Coda Corso di economia aziendale Il Mulino, 2005 Capitolo 15 LE SCELTE DI ORGANIZZAZIONE G. Airoldi, G. Brunetti, V. Coda Corso di economia aziendale Il Mulino, 2005 1 L ASSETTO ORGANIZZATIVO, IL COMPORTAMENTO ORGANIZZATIVO In organizzazione il centro

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

PHILIPPE PONCIN INSTITUT NATIONAL DE L AUDIOVISUEL

PHILIPPE PONCIN INSTITUT NATIONAL DE L AUDIOVISUEL CONSERVAZI ONE ED ACCESSI BI LI TÀ I N NTERNETDICOLLEZI ONIAUDI OVI SI VE I PHILIPPE PONCIN INSTITUT NATIONAL DE L AUDIOVISUEL 1. IL RUOLO DELLE BIBLIOTECHE AUDIOVISIVE Il fine principale è la conservazione

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE

... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE CITTÀ DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE n.ili: del 2 8 MRR. 2014 OGGETTO: Concessione di no 2 borse di studio intilolate alla memoria del dotto Mauri zio Vi

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE 28.12.2006 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 379/5 REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE del 15 dicembre 2006 relativo all applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato agli aiuti d

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com Il mobile e lo shopping on demand Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto tradedoubler.com I canali di performance marketing mobile stanno trasformando l esperienza di acquisto

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE V MOD2 FR GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE INIZIATIVE DI FRANCHISI NG DECRETO LEGISLATIVO 185/00 TITOLO II Introduzione Questa guida è stata realizzata per

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto

il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto il retail: una sfida avvincente Gestire una propria rete di punti vendita monomarca diretti o in franchising, per molte aziende sta diventando

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare

DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare Creating Your Future Impostazione e Linee Guida Obiettivi Questo documento illustra l approccio

Dettagli