Nuovo X Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno: Il progetto si raccorda a Scuola X Famiglie Territorio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Nuovo X Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno: 2000-2001. Il progetto si raccorda a Scuola X Famiglie Territorio"

Transcript

1 Comune sede progetto: Bianzano AT n. 5 - Val Cavallina Progetto: Spazio compiti - Spazio giochi - Spazio Medie Sede presso Scuola Primaria Via degli orti Tel fax Tipologia di progetto extrascuola Solo compiti X Compiti e proposte aggregative integrate Attività aggregative e di socializzazione raccordate al progetto della scuola Altre attività nell extrascuola Soggetto titolare: Comune di Bianzano Soggetto gestore: Cooperativa sociale Crisalide Soggetti partner: Progetto Il progetto si raccorda a Scuola X Famiglie Territorio Nuovo X Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno: Si rivolge a ragazzi delle scuole X Primarie (Elementari) X Secondarie di 1 grado (Medie Inferiori) Secondarie di 2 grado (Medie Superiori) Accoglie X La generalità dei ragazzi X Ragazzi con difficoltà di apprendimento (segnalati in specifico dalla scuola) X Ragazzi stranieri X Ragazzi disabili Altro: Accesso al servizio: X Gratuito A pagamento Periodo di funzionamento: X Tutto l anno scolastico Altro periodo: Ragazzi coinvolti nelle attività proposte dal progetto n. 20 Rapporto educatori / utenti: n. 1 educatore ogni n. 10 ragazzi Personale educativo impiegato - Coordinatore... n. 1 - Operatori professionali (retribuiti)... n. - Volontari... n. - Insegnanti o ex-insegnanti - Religiosi... n.

2 - Studenti p tirocinanti... n. - Giovani in Servizio Civile... n. 1 Autopresentazione Si tratta di tre progetti rivolti a tutti i bambini e ragazzi di Bianzano: spazio compiti ogni martedì e giovedì dalle 14,00 alle 16,00; spazio medie ogni martedì e ogni venerdì dalle 16,00 alle 18,00; spazio giochi ogni venerdì dalle 14,00 alle 16,00

3 Comune sede progetto: Bianzano AT n. 5 - Val Cavallina Progetto: Spazio Medie Sede presso Scuola Primaria Via degli Orti Tel fax Tipologia di progetto extrascuola Solo compiti X Compiti e proposte aggregative integrate Attività aggregative e di socializzazione raccordate al progetto della scuola Altre attività nell extrascuola Soggetto titolare: Comune di Bianzano Soggetto gestore: Cooperativa sociale Crisalide Soggetti partner: Progetto X Nuovo Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno: Il progetto si raccorda a X Scuola X Famiglie X Territorio Si rivolge a ragazzi delle scuole Primarie (Elementari) X Secondarie di 1 grado (Medie Inferiori) Secondarie di 2 grado (Medie Superiori) Accoglie X La generalità dei ragazzi Ragazzi con difficoltà di apprendimento (segnalati in specifico dalla scuola) Ragazzi stranieri Ragazzi disabili Altro: Accesso al servizio: X Gratuito A pagamento Periodo di funzionamento: X Tutto l anno scolastico Altro periodo: Ragazzi coinvolti nelle attività proposte dal progetto n. 5 Rapporto educatori / utenti: n. 1 educatore ogni n. 5 ragazzi Personale educativo impiegato - Coordinatore... n. 1 - Operatori professionali (retribuiti)... n. 1 - Volontari... n. - Insegnanti o ex-insegnanti

4 - Religiosi... n. - Studenti p tirocinanti... n. - Giovani in Servizio Civile... n. Autopresentazione Obiettivi principali:-promozione dell'individualità ed espressione delle risorse personali;-sostegno nell'attività didattica;-socializzazione ed integrazione;-porre attenzione ai bisogni dei ragazzi;- valorizzazione delle loro proposte; - promuovere momenti di condivisione;- sollecitare il rispetto delle regole di normale convivenza; - promuovere attività ricreative-ludiche...

5 Comune sede progetto: Bianzano AT n. 5 - Val Cavallina Progetto: Tutoring Sede presso Scuola Primaria Tel. fax Tipologia di progetto extrascuola X Solo compiti Compiti e proposte aggregative integrate Attività aggregative e di socializzazione raccordate al progetto della scuola Altre attività nell extrascuola Soggetto titolare: Associazione comunità Emmaus Soggetto gestore: Cooperativa sociale Crisalide Soggetti partner: Comune di Bianzano Progetto Nuovo X Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno: Il progetto si raccorda a X Scuola X Famiglie X Territorio Si rivolge a ragazzi delle scuole X Primarie (Elementari) Secondarie di 1 grado (Medie Inferiori) Secondarie di 2 grado (Medie Superiori) Accoglie X La generalità dei ragazzi X Ragazzi con difficoltà di apprendimento (segnalati in specifico dalla scuola) Ragazzi stranieri Ragazzi disabili Altro: Accesso al servizio: X Gratuito A pagamento Periodo di funzionamento: X Tutto l anno scolastico Altro periodo: Ragazzi coinvolti nelle attività proposte dal progetto n. 10 Rapporto educatori / utenti: n. 1 educatore ogni n. 5 ragazzi Personale educativo impiegato - Coordinatore... n. 1 - Operatori professionali (retribuiti)... n. 2 - Volontari... n. - Insegnanti o ex-insegnanti - Religiosi... n. - Studenti p tirocinanti... n.

6 - Giovani in Servizio Civile... n. 1 Autopresentazione Lo spazio tutoring è un servizio socio-educativo che accoglie bambini delle scuole elementari con lo scopo creare uno spazio ricreativo e di socializzazione dove poter venire per svolgere i propri compiti insieme ai compagni. Particolare attenzione è dedicata a quei bambini segnalateci dalla scuola per problemi di apprendimenti con i quali si lavora in modo da poterli aiutare a superare delle lacune.

7 Comune sede progetto: Cenate Sopra AT n. 5 - Val Cavallina Progetto: Spazio aperto Sede presso Scuola Primaria Via Papa Giovanni XXIII Tel fax Tipologia di progetto extrascuola Solo compiti X Compiti e proposte aggregative integrate Attività aggregative e di socializzazione raccordate al progetto della scuola Altre attività nell extrascuola Soggetto titolare: Parrocchia S. Leone Papa Soggetto gestore: Parrocchia S. Leone Papa Soggetti partner: Comune di Cenate Sopra Progetto Nuovo X Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno: Il progetto si raccorda a X Scuola X Famiglie X Territorio Si rivolge a ragazzi delle scuole X Primarie (Elementari) Secondarie di 1 grado (Medie Inferiori) Secondarie di 2 grado (Medie Superiori) Accoglie X La generalità dei ragazzi X Ragazzi con difficoltà di apprendimento (segnalati in specifico dalla scuola) X Ragazzi stranieri Ragazzi disabili Altro: Accesso al servizio: X Gratuito A pagamento Periodo di funzionamento: X Tutto l anno scolastico Altro periodo: Ragazzi coinvolti nelle attività proposte dal progetto n. 24 Rapporto educatori / utenti: n. 1 educatore ogni n. 10 ragazzi Personale educativo impiegato - Coordinatore... n. 1 - Operatori professionali (retribuiti)... n. 2 - Volontari... n. 2 - Insegnanti o ex-insegnanti - Religiosi... n.

8 - Studenti p tirocinanti... n. - Giovani in Servizio Civile... n. Autopresentazione Obiettivi: - creare un gruppo cooperativo; - promuovere l'autonomia personale; - rispetto dell'ambiente in cui si vive; - coinvolgere le famiglie; - coinvolgere i volontari; - costruire reti con la comunità. Scelte metodologiche: - spazio di apertura dell'attività di racconto di sé e di ascolto degli altri "Ho un messaggio per..."; - utilizzo del cerchio nel momento dell'accoglienza, a inizio e fine gioco; stesura di un documento delle regole; - istituzione di un comitato di bambini e bambine per la discussione dei problemi e/o proposte; - il gioco come strumento di conoscenza, confronto, espressione di sè, costruzione di progetti comuni e condivisi con i compagni; - scelta di tecniche creative per aiutare i singoli ad esprimersi, farsi conoscere e conoscere l'altro.. Organizzazione: - accoglienza; - attività di compito e in parallelo di laboratorio creativo per chi non ha compiti o li ha terminati prima delle 16.00; - attività di gioco in palestra; - saluto finale.

9 Comune sede progetto: Endine Gaiano AT n. 5 - Val Cavallina Progetto: Arca di Noè Sede presso Patronato San Vincenzo Via Vittorio Veneto 2 Tel fax Tipologia di progetto extrascuola Solo compiti X Compiti e proposte aggregative integrate Attività aggregative e di socializzazione raccordate al progetto della scuola Altre attività nell extrascuola Soggetto titolare: Comune di Endine Gaiano Soggetto gestore: Cooperativa sociale P.A.E.S.E. Onlus srl Soggetti partner: Progetto X Nuovo Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno: Il progetto si raccorda a X Scuola X Famiglie X Territorio Si rivolge a ragazzi delle scuole X Primarie (Elementari) X Secondarie di 1 grado (Medie Inferiori) Secondarie di 2 grado (Medie Superiori) Accoglie X La generalità dei ragazzi Ragazzi con difficoltà di apprendimento (segnalati in specifico dalla scuola) Ragazzi stranieri X Ragazzi disabili Altro: Accesso al servizio: X Gratuito A pagamento Periodo di funzionamento: X Tutto l anno scolastico Altro periodo: Ragazzi coinvolti nelle attività proposte dal progetto n. 13 Rapporto educatori / utenti: n. 1 educatore ogni n. 10 ragazzi Personale educativo impiegato - Coordinatore... n. 1 - Operatori professionali (retribuiti)... n. 1 - Volontari... n. - Insegnanti o ex-insegnanti - Religiosi... n.

10 - Studenti p tirocinanti... n. 1 - Giovani in Servizio Civile... n. Autopresentazione

11 Comune sede progetto: Gorlago AT n. 5 - Val Cavallina Progetto: Progetto Extra-Scuola Sede presso Aule comunali Piazza Europa 11 Tel. fax Tipologia di progetto extrascuola Solo compiti X Compiti e proposte aggregative integrate Attività aggregative e di socializzazione raccordate al progetto della scuola Altre attività nell extrascuola Soggetto titolare: Comune di Gorlago - Settore Servizi Sociali Soggetto gestore: Comune di Gorlago - Settore Servizi Sociali Soggetti partner: Istituto Comprensivo di Gorlago Progetto Nuovo X Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno: Il progetto si raccorda a X Scuola X Famiglie X Territorio Si rivolge a ragazzi delle scuole X Primarie (Elementari) X Secondarie di 1 grado (Medie Inferiori) Secondarie di 2 grado (Medie Superiori) Accoglie La generalità dei ragazzi Ragazzi con difficoltà di apprendimento (segnalati in specifico dalla scuola) X Ragazzi stranieri Ragazzi disabili X Altro: Ragazzi stranieri segnalati in specifico dalla scuola Accesso al servizio: X Gratuito A pagamento Periodo di funzionamento: X Tutto l anno scolastico Altro periodo: Ragazzi coinvolti nelle attività proposte dal progetto n. 30 Rapporto educatori / utenti: n. 1 educatore ogni n. 6 ragazzi Personale educativo impiegato - Coordinatore... n. 1 - Operatori professionali (retribuiti)... n. 3 - Volontari... n. 2 - Insegnanti o ex-insegnanti - Religiosi... n.

12 - Studenti p tirocinanti... n. - Giovani in Servizio Civile... n. Autopresentazione Il progetto Extra-Scuola prevede le finalità e gli obiettivi sotto elencati:1) Dare un supporto didattico nell'esecuzione dei compiti per i bambini stranieri. 2) Facilitare il successo scolastico. 3) guidare i ragazzi nella conoscenza delle principali norme sociali e nello sviluppo della socializzazione. 4) Favorire l'integrazione degli alunni stranieri nel contesto scolastico locale. 5) Coinvolgere le famiglie nel processo di apprendimento dei propri figli. 5) Valorizzare lo svolgimento di compiti come un momento di crescita didattica, educative e sociale. 6) Coinvolgere le famiglie attraverso percorsi formativi come l'alfabetizzazione. Le attività principali svolte all'interno del Servizio sono: 1) svolgimento dei compiti. 2) Supporto alle spiegazioni e alle attività svolte in classe. 3) eventuali momenti di gioco al termine dei compiti. 4) Momenti ricreativi per la socializzazione(inizio e fine anno, festività).

13 Comune sede progetto: Grone AT n. 5 - Val Cavallina Progetto: Diverse attività sportive Sede presso Varie sedi Tel. fax Tipologia di progetto extrascuola Solo compiti Compiti e proposte aggregative integrate Attività aggregative e di socializzazione raccordate al progetto della scuola X Altre attività nell extrascuola Soggetto titolare: Comune di Grone Soggetto gestore: Comune di Grone Soggetti partner: Associazioni varie Progetto Il progetto si raccorda a X Scuola X Famiglie Territorio X Nuovo Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno: Si rivolge a ragazzi delle scuole X Primarie (Elementari) Secondarie di 1 grado (Medie Inferiori) Secondarie di 2 grado (Medie Superiori) Accoglie X La generalità dei ragazzi Ragazzi con difficoltà di apprendimento (segnalati in specifico dalla scuola) Ragazzi stranieri Ragazzi disabili Altro: Accesso al servizio: X Gratuito A pagamento Periodo di funzionamento: Tutto l anno scolastico X Altro periodo: Ragazzi coinvolti nelle attività proposte dal progetto n. 89 Rapporto educatori / utenti: n. 1 educatore ogni n. ragazzi Personale educativo impiegato - Coordinatore... n. - Operatori professionali (retribuiti)... n. 1 - Volontari... n. - Insegnanti o ex-insegnanti - Religiosi... n.

14 - Studenti p tirocinanti... n. - Giovani in Servizio Civile... n. Autopresentazione L'Amministrazione Comunale organizza (e sostiene completamente i relativi costi), durante l'orario scolastico, un corso di scherma per tutte le classi della scuola primaria di Grone e sostiene le spese di trasporto per il corso di nuoto presso le piscine di Cenate Sotto. Per la sola classe quinta organizza un corso di equitazione presso un'azienda agricola locale. In ambito extrascolastico promuove l'attività di minivolley gestita dalla Polisportiva Dilettantistica Valcavallina. Durante l'estate dell'anno 2006 ha organizzato, in collaborazione con la Parrocchia e con l'associazione Natura & il Centro Ricreativo Estivo. Per il prossimo anno scolastico è in fase di progettazione anche un corso di musica.

15 Comune sede progetto: Monasterolo del Castello AT n. 5 - Val Cavallina Progetto: Spazio gioco Sede presso Casa della Gente Via san felice Tel. fax Tipologia di progetto extrascuola Solo compiti Compiti e proposte aggregative integrate X Attività aggregative e di socializzazione raccordate al progetto della scuola Altre attività nell extrascuola Soggetto titolare: Comune di Monasterolo del Castello Soggetto gestore: Cooperativa sociale Crisalide Soggetti partner: Progetto Nuovo X Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno: Il progetto si raccorda a X Scuola X Famiglie X Territorio Si rivolge a ragazzi delle scuole X Primarie (Elementari) Secondarie di 1 grado (Medie Inferiori) Secondarie di 2 grado (Medie Superiori) Accoglie X La generalità dei ragazzi Ragazzi con difficoltà di apprendimento (segnalati in specifico dalla scuola) Ragazzi stranieri Ragazzi disabili Altro: Accesso al servizio: X Gratuito A pagamento Periodo di funzionamento: X Tutto l anno scolastico Altro periodo: Ragazzi coinvolti nelle attività proposte dal progetto n. 15 Rapporto educatori / utenti: n. 1 educatore ogni n. 5 ragazzi Personale educativo impiegato - Coordinatore... n. 1 - Operatori professionali (retribuiti)... n. 2 - Volontari... n. 1 - Insegnanti o ex-insegnanti

16 - Religiosi... n. - Studenti p tirocinanti... n. - Giovani in Servizio Civile... n. Autopresentazione Lo spazio gioco è un servizio socio-educativo aperto ai bambini delle scuole elementari con lo scopo di fare vivere a loro delle esperienze di socializzazione con i coetanei utilizzando quale principale strumento educativo il gioco. Una principale caratteristica dello spazio gioco si è evidenzia nell'organizzazione delle giornate e delle attività; queste ultime infatti non vengono mai imposte dall'alto ai bambini ma concordate insieme a loro.

17 Comune sede progetto: Monasterolo del Castello AT n. 5 - Val Cavallina Progetto: Tutoring Sede presso Casa della Gente Via San Felice Tel fax Tipologia di progetto extrascuola X Solo compiti Compiti e proposte aggregative integrate Attività aggregative e di socializzazione raccordate al progetto della scuola Altre attività nell extrascuola Soggetto titolare: Associazione comunità Emmaus Soggetto gestore: Cooperativa sociale Crisalide Soggetti partner: Comune di Monasterolo del Castello Progetto Nuovo X Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno: Il progetto si raccorda a X Scuola X Famiglie X Territorio Si rivolge a ragazzi delle scuole X Primarie (Elementari) X Secondarie di 1 grado (Medie Inferiori) Secondarie di 2 grado (Medie Superiori) Accoglie La generalità dei ragazzi X Ragazzi con difficoltà di apprendimento (segnalati in specifico dalla scuola) X Ragazzi stranieri Ragazzi disabili Altro: Accesso al servizio: X Gratuito A pagamento Periodo di funzionamento: X Tutto l anno scolastico Altro periodo: Ragazzi coinvolti nelle attività proposte dal progetto n. 8 Rapporto educatori / utenti: n. 1 educatore ogni n. 4 ragazzi Personale educativo impiegato - Coordinatore... n. 1 - Operatori professionali (retribuiti)... n. 2 - Volontari... n. - Insegnanti o ex-insegnanti - Religiosi... n.

18 - Studenti p tirocinanti... n. - Giovani in Servizio Civile... n. Autopresentazione Lo spazio tutoring è un servizio socio-educativo che accoglie bambini delle scuole elementari con lo scopo creare uno spazio ricreativo e di socializzazione dove poter venire per svolgere i propri compiti insieme ai compagni. Particolare attenzione è dedicata a quei bambini segnalateci dalla scuola per problemi di apprendimenti con i quali si lavora in modo da poterli aiutare a superare delle lacune.

19 Comune sede progetto: Ranzanico AT n. 5 - Val Cavallina Progetto: Tutoring Sede presso Oratorio Tel. fax Tipologia di progetto extrascuola X Solo compiti Compiti e proposte aggregative integrate Attività aggregative e di socializzazione raccordate al progetto della scuola Altre attività nell extrascuola Soggetto titolare: Associazione comunità Emmaus Soggetto gestore: Cooperativa sociale Crisalide Soggetti partner: Comune di Ranzanico Progetto Nuovo X Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno: Il progetto si raccorda a X Scuola X Famiglie X Territorio Si rivolge a ragazzi delle scuole X Primarie (Elementari) X Secondarie di 1 grado (Medie Inferiori) Secondarie di 2 grado (Medie Superiori) Accoglie X La generalità dei ragazzi X Ragazzi con difficoltà di apprendimento (segnalati in specifico dalla scuola) X Ragazzi stranieri Ragazzi disabili Altro: Accesso al servizio: X Gratuito A pagamento Periodo di funzionamento: X Tutto l anno scolastico Altro periodo: Ragazzi coinvolti nelle attività proposte dal progetto n. 25 Rapporto educatori / utenti: n. 1 educatore ogni n. 4 ragazzi Personale educativo impiegato - Coordinatore... n. 1 - Operatori professionali (retribuiti)... n. 2 - Volontari... n. 1 - Insegnanti o ex-insegnanti - Religiosi... n. - Studenti p tirocinanti... n. 1

20 - Giovani in Servizio Civile... n. 1 Autopresentazione Lo spazio tutoring è un servizio socio-educativo che accoglie bambini delle scuole elementari e ragazzi delle scuole medie con lo scopo creare uno spazio ricreativo e di socializzazione dove poter venire per svolgere i propri compiti insieme ai compagni. Particolare attenzione è dedicata a quei bambini segnalateci dalla scuola per problemi di apprendimenti con i quali si lavora in modo da poterli aiutare a superare delle lacune.

21 Comune sede progetto: San Paolo d'argon AT n. 5 - Val Cavallina Progetto: Spazio Compiti "Dopo la scuola" Sede presso Scuola primaria "F.lli Kennedy" Via Papa Giovanni XXIII 17 Tel. fax Tipologia di progetto extrascuola Solo compiti X Compiti e proposte aggregative integrate Attività aggregative e di socializzazione raccordate al progetto della scuola Altre attività nell extrascuola Soggetto titolare: Associazione Ruah Soggetto gestore: Associazione Ruah Soggetti partner: Cooperativa Sociale Namastè Comune di San Paolo d'argon Parrocchia San Mauro di San Paolo d'argon Progetto Nuovo X Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno: Il progetto si raccorda a X Scuola X Famiglie X Territorio Si rivolge a ragazzi delle scuole X Primarie (Elementari) Secondarie di 1 grado (Medie Inferiori) Secondarie di 2 grado (Medie Superiori) Accoglie X La generalità dei ragazzi Ragazzi con difficoltà di apprendimento (segnalati in specifico dalla scuola) Ragazzi stranieri Ragazzi disabili Altro: Accesso al servizio: Gratuito X A pagamento Periodo di funzionamento: X Tutto l anno scolastico Altro periodo: Ragazzi coinvolti nelle attività proposte dal progetto n. 30 Rapporto educatori / utenti: n. 1 educatore ogni n. 15 ragazzi Personale educativo impiegato - Coordinatore... n. 1 - Operatori professionali (retribuiti)... n. 2

22 - Volontari... n. - Insegnanti o ex-insegnanti - Religiosi... n. - Studenti p tirocinanti... n. - Giovani in Servizio Civile... n. Autopresentazione Il servizio del dopo la scuola si pone come prima finalità la possibilità di costruire un luogo buono per il tempo libero; che sia una risposta mirata ai bisogni evolutivi generali del bambino iscritto alla scuola primaria, dentro la sua comunità di appartenenza. La metodologia utilizzata dalle educatrici porta ad una valorizzazione delle caratteristiche dei bambini coinvolti, accompagnandoli nella realizzazione della loro autostima. L organizzazione del servizio prevede che ogni giorno di apertura abbia una sua precisa organizzazione. Oltre all ora destinata ai compiti, il lunedì viene svolta un attività sportiva e il venerdì, in sinergia con alcuni ragazzi volontari dell oratorio, viene proposto uno spazio ludoteca per tutti i bambini del paese.

23 Comune sede progetto: Spinone al Lago AT n. 5 - Val Cavallina Progetto: Tutoring Sede presso Tel. fax Tipologia di progetto extrascuola X Solo compiti Compiti e proposte aggregative integrate Attività aggregative e di socializzazione raccordate al progetto della scuola Altre attività nell extrascuola Soggetto titolare: Associazione comunità Emmaus Soggetto gestore: Cooperativa sociale Crisalide Soggetti partner: Comune di Spinone al Lago Progetto Nuovo X Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno: Il progetto si raccorda a X Scuola X Famiglie X Territorio Si rivolge a ragazzi delle scuole X Primarie (Elementari) X Secondarie di 1 grado (Medie Inferiori) Secondarie di 2 grado (Medie Superiori) Accoglie La generalità dei ragazzi X Ragazzi con difficoltà di apprendimento (segnalati in specifico dalla scuola) Ragazzi stranieri Ragazzi disabili Altro: Accesso al servizio: X Gratuito A pagamento Periodo di funzionamento: X Tutto l anno scolastico Altro periodo: Ragazzi coinvolti nelle attività proposte dal progetto n. 5 Rapporto educatori / utenti: n. 1 educatore ogni n. 4 ragazzi Personale educativo impiegato - Coordinatore... n. 1 - Operatori professionali (retribuiti)... n. 1 - Volontari... n. - Insegnanti o ex-insegnanti - Religiosi... n. - Studenti p tirocinanti... n.

24 - Giovani in Servizio Civile... n. Autopresentazione Lo spazio tutoring è un servizio socio-educativo che accoglie bambini delle scuole elementari con lo scopo creare uno spazio ricreativo e di socializzazione dove poter venire per svolgere i propri compiti insieme ai compagni. Particolare attenzione è dedicata a quei bambini segnalateci dalla scuola per problemi di apprendimenti con i quali si lavora in modo da poterli aiutare a superare delle lacune.

25 Comune sede progetto: Trescore Balneario AT n. 5 - Val Cavallina Progetto: Il Cerchio Aperto Sede presso Oratorio S. Giovanni Bosco Via Locatelli 108 Tel fax Tipologia di progetto extrascuola Solo compiti X Compiti e proposte aggregative integrate Attività aggregative e di socializzazione raccordate al progetto della scuola Altre attività nell extrascuola Soggetto titolare: Gioco Armonia Associazione per star bene dentro di sé e insieme agli altri Soggetto gestore: Parrocchia S. Pietro Apostolo Soggetti partner: Comune di Trescore Balneario Comunità Montana Valle Cavallina Istituto Comprensivo di Trescore Balneario Progetto X Nuovo Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno: Il progetto si raccorda a X Scuola X Famiglie X Territorio Si rivolge a ragazzi delle scuole X Primarie (Elementari) X Secondarie di 1 grado (Medie Inferiori) Secondarie di 2 grado (Medie Superiori) Accoglie X La generalità dei ragazzi X Ragazzi con difficoltà di apprendimento (segnalati in specifico dalla scuola) X Ragazzi stranieri X Ragazzi disabili Altro: Accesso al servizio: Gratuito X A pagamento Periodo di funzionamento: X Tutto l anno scolastico Altro periodo: Ragazzi coinvolti nelle attività proposte dal progetto n. 100 Rapporto educatori / utenti: n. 1 educatore ogni n. 7 ragazzi Personale educativo impiegato - Coordinatore... n. - Operatori professionali (retribuiti)... n. 2 - Volontari... n. 8

26 - Insegnanti o ex-insegnanti - Religiosi... n. 1 - Studenti p tirocinanti... n Giovani in Servizio Civile... n. 1 Autopresentazione Il Cerchio Aperto risponde principalmente a questi obbiettivi: - rispondere ai bisogni delle famiglie in cui entrambi i genitori sono impegnati in attività lavorativa; -rispondere alle molteplici situazioni di disagio scolastico e sociale; - favorire l'integrazione dei ragazzi stranieri e facilitarli nella costruzione di una rete di relazioni; - offrire a tutti i ragazzi momenti dei aggregazione e di condivisione di esperienze in un contesto di relazioni significative ed educative riguardo alla gestione del proprio tempo libero; - maturare uno spazio di appartenenza sempre raggiungibile al di là dell'orario e dei tempi scolastici.

27 Comune sede progetto: Trescore Balneario AT n. 5 - Val Cavallina Progetto: Sito della scuola e attività informatiche Sede presso Istituto Istruzione Superiore "Lorenzo Federici" Via dell'albarotto s.n. Tel fax Tipologia di progetto extrascuola Solo compiti Compiti e proposte aggregative integrate X Attività aggregative e di socializzazione raccordate al progetto della scuola Altre attività nell extrascuola Soggetto titolare: Istituto Istruzione Superiore "Lorenzo Federici" Soggetto gestore: Istituto Istruzione Superiore "Lorenzo Federici" Soggetti partner: Progetto Il progetto si raccorda a X Scuola Famiglie Territorio Nuovo X Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno: Si rivolge a ragazzi delle scuole Primarie (Elementari) Secondarie di 1 grado (Medie Inferiori) X Secondarie di 2 grado (Medie Superiori) Accoglie X La generalità dei ragazzi Ragazzi con difficoltà di apprendimento (segnalati in specifico dalla scuola) Ragazzi stranieri Ragazzi disabili Altro: Accesso al servizio: X Gratuito A pagamento Periodo di funzionamento: Tutto l anno scolastico Altro periodo: Ragazzi coinvolti nelle attività proposte dal progetto n. 70 Rapporto educatori / utenti: n. 1 educatore ogni n. 70 ragazzi Personale educativo impiegato - Coordinatore... n. - Operatori professionali (retribuiti)... n. - Volontari... n. - Insegnanti o ex-insegnanti 1

28 - Religiosi... n. - Studenti p tirocinanti... n. - Giovani in Servizio Civile... n. Autopresentazione

29 Comune sede progetto: Vigano San Martino AT n. 5 - Val Cavallina Progetto: Spazio Aperto Sede presso Oratorio Via Vittorio Veneto 7 Tel fax Tipologia di progetto extrascuola Solo compiti X Compiti e proposte aggregative integrate Attività aggregative e di socializzazione raccordate al progetto della scuola Altre attività nell extrascuola Soggetto titolare: Parrocchia S. Giovanni Battista Soggetto gestore: Parrocchia S. Giovanni Battista Soggetti partner: Comunità montana Val Cavallina Unione Media Val Cavallina Progetto Il progetto si raccorda a X Scuola X Famiglie Territorio Nuovo X Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno: Si rivolge a ragazzi delle scuole X Primarie (Elementari) X Secondarie di 1 grado (Medie Inferiori) Secondarie di 2 grado (Medie Superiori) Accoglie X La generalità dei ragazzi Ragazzi con difficoltà di apprendimento (segnalati in specifico dalla scuola) Ragazzi stranieri Ragazzi disabili Altro: Accesso al servizio: X Gratuito A pagamento Periodo di funzionamento: X Tutto l anno scolastico Altro periodo: Ragazzi coinvolti nelle attività proposte dal progetto n. 20 Rapporto educatori / utenti: n. 1 educatore ogni n. 10 ragazzi Personale educativo impiegato - Coordinatore... n. 1 - Operatori professionali (retribuiti)... n. 1 - Volontari... n. 6

30 - Insegnanti o ex-insegnanti - Religiosi... n. - Studenti p tirocinanti... n. - Giovani in Servizio Civile... n. 1 Autopresentazione Gli obiettivi che il servizio si prefigge di raggiungere sono: - far acquisire la capacità di risolvere i conflitti senza ricorrere alla forza fisica e/o verbale; - il rispetto dei compagni e degli adulti; - il riconoscimento dell importanza delle regole per la convivenza, partendo dal rispettare i ruoli nei giochi e dall aver cura dell ambiente e del materiale comune; - aiutare i bambini ad avere più stima e fiducia in se stessi. Le prime due ore sono dedicate allo svolgimento dei compiti, aiutando ma cercando anche di responsabilizzare i ragazzi. Viene lasciata una mezz'ora di tempo per la merenda e il gioco libero, dopodichè si organizzano giochi e laboratori. In particolare quest anno abbiamo svolto un laboratorio di atelier natalizi ed è in corso un laboratorio di cucina.

Nuovo X Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno: 2002-2003

Nuovo X Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno: 2002-2003 Comune sede progetto: Bolgare AT n. 4 - Grumello Progetto: Spazio Gioco Cerchio dei Piccoli Sede presso Sala polivalente Tel. fax e-mail Tipologia di progetto extrascuola Solo compiti X Compiti e proposte

Dettagli

X Nuovo Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno:

X Nuovo Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno: Comune sede progetto: Almè AT n. 11 - Valle Imagna e Villa d'almè Progetto: Giochiamo e compitiamo: compiti, giochi e non solo Sede presso Oratorio di Almè Tel. fax e-mail Tipologia di progetto extrascuola

Dettagli

X Nuovo Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno:

X Nuovo Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno: Comune sede progetto: Bariano AT n. 14 - Romano di Lombardia Progetto: Progetto "Media Dispersione" di Bariano Sede presso Oratorio di Bariano Via don Luigi Paganessi 6/P Tel. fax e-mail Tipologia di progetto

Dettagli

Nuovo X Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno: 2000-2001

Nuovo X Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno: 2000-2001 Comune sede progetto: Bergamo AT n. 1 - Bergamo Progetto: Aggregazione e contrasto alla dispersione scolastica Sede presso Oratorio Seminarino Via Tassis 12 Tel. 035 247478 fax e-mail dongianlucabre@virgilio.it

Dettagli

PROGETTO di ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO POMERIDIANO Fuori Classe

PROGETTO di ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO POMERIDIANO Fuori Classe Allegato DGC 110/2015 PROGETTO di ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO POMERIDIANO Fuori Classe Premessa Negli ultimi anni si sta registrando una presenza di alunni che manifestano, all ingresso della scuola primaria

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO A SCUOLA DI REGOLE

UNITÀ DI APPRENDIMENTO A SCUOLA DI REGOLE ISTITUTO COMPRENSIVO PIETRO VANNUCCI SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA - SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO 06062 Città della Pieve (PG) Via Marconi, 18 Tel. 0578/298018 Fax 0578/2987 E-mail: pgic82100x@istruzione.it

Dettagli

PROGETTO DOPOSCUOLA ANNO SCOLASTICO 2015/2016. SCUOLA PRIMARIA S.Pertini SCUOLA SECONDARIA 1 G.Ghirardini Badia Polesine

PROGETTO DOPOSCUOLA ANNO SCOLASTICO 2015/2016. SCUOLA PRIMARIA S.Pertini SCUOLA SECONDARIA 1 G.Ghirardini Badia Polesine PROGETTO DOPOSCUOLA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 SCUOLA PRIMARIA S.Pertini SCUOLA SECONDARIA 1 G.Ghirardini Badia Polesine TAM TAM Cooperativa Sociale Via G. Marconi n.978/b 45021 Badia Polesine (RO) Tel.3332736263

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SAN FRUTTUOSO ad indirizzo musicale Via Berghini, 1-16132 Genova TEL. 010352712 fax 0105220210 e-mail geic808008@istruzione.it - www.icsanfruttuoso.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

Dettagli

UN ANNO PER CRESCERE INSIEME

UN ANNO PER CRESCERE INSIEME TITOLO DEL PROGETTO: UN ANNO PER CRESCERE INSIEME SETTORE E AREA D INTERVENTO Assistenza - Minori LUOGO DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO ENTE TITOLARE DEL PROGETTO COMUNE INDIRIZZO CODICE SEDE ATTUAZIONE

Dettagli

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI Via Madonna del Rosario, 148 35100 PADOVA Tel. 049/617932 fax 049/607023 - CF 92200190285 e-mail: pdic883002@istruzione.it sito web:6istitutocomprensivopadova.gov.it

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2015/2016 SCUOLA PRIMARIA PASCOLI SCUOLA SECONDARIA BONIFACIO

ANNO SCOLASTICO 2015/2016 SCUOLA PRIMARIA PASCOLI SCUOLA SECONDARIA BONIFACIO PROGETTO DOPOSCUOLA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 SCUOLA PRIMARIA PASCOLI SCUOLA SECONDARIA BONIFACIO TAM TAM Cooperativa Sociale IVia G. Marconi n.978/b 45021 Badia Polesine (RO) Tel.3332736263 e-mail tamtamcoop@

Dettagli

Sportello Provinciale Autismo di Verona

Sportello Provinciale Autismo di Verona UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO UFFICIO XII Ufficio SCOLASTICO di VERONA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Rete dei CTI Centri Territoriali per l Integrazione della

Dettagli

PROGETTO D ISTITUTO: IN CONTINUITA SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA. Anno scolastico 2015/2016

PROGETTO D ISTITUTO: IN CONTINUITA SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA. Anno scolastico 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CESALPINO PROGETTO D ISTITUTO: IN CONTINUITA SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2015/2016 MOTIVAZIONE La continuità didattica è parte determinante del processo

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA SCUOLA DELL INFANZIA

PROGETTO ACCOGLIENZA SCUOLA DELL INFANZIA Istituto Comprensivo Rita Levi Montalcini Anno Scolastico 2015-2016 PROGETTO ACCOGLIENZA SCUOLA DELL INFANZIA Motivazione: Necessità di accogliere i bambini in modo personalizzato e di farsi carico delle

Dettagli

Giochiamo al Teatro PROGETTO LABORATORIO TEATRALE PER SCUOLE PRIMARIE. Istituto Comprensivo San Gimignano ANNO ACCADEMICO 2015 2016

Giochiamo al Teatro PROGETTO LABORATORIO TEATRALE PER SCUOLE PRIMARIE. Istituto Comprensivo San Gimignano ANNO ACCADEMICO 2015 2016 PROGETTO LABORATORIO TEATRALE PER SCUOLE PRIMARIE Istituto Comprensivo San Gimignano ANNO ACCADEMICO 2015 2016 A cura di Associazione A.L.Y. e Associazione Teatro Riflesso Referenti Progetto : Ylenia Mazzoni

Dettagli

1) MOTIVAZIONE SCOLASTICA: promuovere le risorse personali degli studenti per aiutarli a stare e andare bene a scuola.

1) MOTIVAZIONE SCOLASTICA: promuovere le risorse personali degli studenti per aiutarli a stare e andare bene a scuola. Passo dopo Passo Insieme supporta la motivazione scolastica dei preadolescenti, promuovendo percorsi che mettano al centro le risorse personali dei ragazzi e offrendo progetti di formazione e sensibilizzazione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO VIA A. MORO BUCCINASCO SCUOLA PRIMARIA ROBBIOLO via A.Moro SCUOLA PRIMARIA ROBARELLO via degli Alpini

ISTITUTO COMPRENSIVO VIA A. MORO BUCCINASCO SCUOLA PRIMARIA ROBBIOLO via A.Moro SCUOLA PRIMARIA ROBARELLO via degli Alpini www.icsaldomorobuccinasco.gov.it ISTITUTO COMPRENSIVO VIA A. MORO BUCCINASCO SCUOLA PRIMARIA ROBBIOLO via A.Moro SCUOLA PRIMARIA ROBARELLO via degli Alpini Anno Scolastico 2015-2016 Iscrizioni 2016-2017

Dettagli

PROGETTO: ENTE PROPONENTE IL PROGETTO, DOVE PRESENTARE LA DOMANDA

PROGETTO: ENTE PROPONENTE IL PROGETTO, DOVE PRESENTARE LA DOMANDA PROGETTO: ENTE PROPONENTE IL PROGETTO, DOVE PRESENTARE LA DOMANDA Segreteria Servizio Civile Salesiano Piemonte e Valle d Aosta Via Maria Ausiliatrice 32-10152 Torino Tel. 011/52.24.720 Fax 011/52.24.665

Dettagli

2 FINALITA FORMATIVE DELLA SCUOLA PRIMARIA

2 FINALITA FORMATIVE DELLA SCUOLA PRIMARIA 2 FINALITA FORMATIVE DELLA SCUOLA PRIMARIA Il nostro impianto educativo vuol porre al centro la ricerca del sé nella scoperta della necessità dell altro. Noi siamo tutti gli altri che abbiamo incontrato

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

SPORT IN RETE PROGETTO DI SPORT SOLIDALE NELLE SCUOLE PRIMARIE

SPORT IN RETE PROGETTO DI SPORT SOLIDALE NELLE SCUOLE PRIMARIE SPORT IN RETE PROGETTO DI SPORT SOLIDALE NELLE SCUOLE PRIMARIE Anno Scolastico 2011-2012 L idea del progetto nasce da alcune esperienze maturate nel territorio di Nova Milanese negli ultimi anni: Proposte

Dettagli

ISTITUTO CESARE ARICI SCUOLA PRIMARIA PARITARIA. Progetto integrazione diversamente abili

ISTITUTO CESARE ARICI SCUOLA PRIMARIA PARITARIA. Progetto integrazione diversamente abili ISTITUTO CESARE ARICI SCUOLA PRIMARIA PARITARIA Progetto integrazione diversamente abili Anno scolastico 2010/2011 Istituto Cesare Arici - Via Trieste, 17-25121 - Brescia tel. 030.42432 fax 030.2400638

Dettagli

A cura degli insegnanti di sostegno Dell Istituto Comprensivo L. Belludi di Piazzola sul Brenta

A cura degli insegnanti di sostegno Dell Istituto Comprensivo L. Belludi di Piazzola sul Brenta A cura degli insegnanti di sostegno Dell Istituto Comprensivo L. Belludi di Piazzola sul Brenta Accoglienza come riconoscimento delle diverse abilità Accogliere è riconoscere le persone nella loro completezza,

Dettagli

CONTRATTO FORMATIVO SCUOLA DELL INFANZIA

CONTRATTO FORMATIVO SCUOLA DELL INFANZIA CONTRATTO FORMATIVO SCUOLA DELL INFANZIA Le nostre scuole dell'infanzia, in continuità con le scelte già espresse nel POF, hanno definito, attraverso una riflessione avvenuta in più incontri tra genitori

Dettagli

Scuola dell infanzia di Ponte Ronca via Risorgimento 217

Scuola dell infanzia di Ponte Ronca via Risorgimento 217 ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA segreteria: Via Albergati 30 40069 Zola Predosa (BO) Tel. 051/755355 755455 - Fax 051/753754 E-mail: BOIC86400N@istruzione.it Pec : boic86400n@pec.istruzione.it sito

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA SALUTE

EDUCAZIONE ALLA SALUTE Ministero della Pubblica Istruzione Istituto D Istruzione Superiore N. Miraglia Sezioni: I. P. S. S. C. T. N.Miraglia - LICEO GINNASIO N. Carlomagno e I.T.I.S. di LAURIA Via Cerse dello Speziale - 85045

Dettagli

PROGETTO ALUNNI IMMIGRATI

PROGETTO ALUNNI IMMIGRATI ANNO SCOLASTICO 2011-2012 PROGETTO ALUNNI IMMIGRATI ALUNNI STRANIERI ANNO SCOLASTICO 2011-2012 Nel nostro istituto gli studenti stranieri sono 98 (il 17,2 % della totalità degli studenti) di cui 26 alla

Dettagli

Scuola Istituto Comprensivo via A.Moro Buccinasco a.s.2015/2016 Piano Annuale per l Inclusione

Scuola Istituto Comprensivo via A.Moro Buccinasco a.s.2015/2016 Piano Annuale per l Inclusione Scuola Istituto Comprensivo via A.Moro Buccinasco a.s.2015/2016 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti 2014/2015: n 1. disabilità

Dettagli

COMUNE di VILLA DEL CONTE. Assessorato alle Politiche Sociali Assessorato all Istruzione. in collaborazione con. Anno Scolastico 2015-2016

COMUNE di VILLA DEL CONTE. Assessorato alle Politiche Sociali Assessorato all Istruzione. in collaborazione con. Anno Scolastico 2015-2016 COMUNE di VILLA DEL CONTE Assessorato alle Politiche Sociali Assessorato all Istruzione in collaborazione con Invita tutti i bambini delle SCUOLE ELEMENTARI di Villa del Conte e di Abbazia Pisani ed i

Dettagli

PROGETTI DI AMPLEMENTO DELL'OFFERTA DIDATTICA a.s. 2015-16

PROGETTI DI AMPLEMENTO DELL'OFFERTA DIDATTICA a.s. 2015-16 PROGETTI DI AMPLEMENTO DELL'OFFERTA DIDATTICA a.s. 2015-16 Progetto Descrizione Destinatari Valorizzazione della matematica Coinvolge tutto L Istituto; in particolare vede coinvolte le classi V^ della

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MARTIRI DELLA LIBERTA - SESTO SAN GIOVANNI Scuola dell'infanzia "E. Marelli 20099 SESTO SAN GIOVANNI (MI)- VIA CAVALLOTTI, 88

ISTITUTO COMPRENSIVO MARTIRI DELLA LIBERTA - SESTO SAN GIOVANNI Scuola dell'infanzia E. Marelli 20099 SESTO SAN GIOVANNI (MI)- VIA CAVALLOTTI, 88 ISTITUTO COMPRENSIVO MARTIRI DELLA LIBERTA - SESTO SAN GIOVANNI Scuola dell'infanzia "E. Marelli 20099 SESTO SAN GIOVANNI (MI)- VIA CAVALLOTTI, 88 I nostri spazi 5 sezioni 2 bagni con servizi igienici

Dettagli

TOLLO CH -VIA CAVOUR N.2

TOLLO CH -VIA CAVOUR N.2 TOLLO CH -VIA CAVOUR N.2 Tel. 0871. 961126-961587 Fax 0871 961126 email chic81300t@istruzione.it chic81300t@pec.istruzione.it www.istitutocomprensivotollo.it CHIC81300T Cod. Fisc. 80003000694 PROGETTO

Dettagli

Area Sociale Servizi Educativi

Area Sociale Servizi Educativi Area Sociale Servizi Educativi Oggetto: Verbale dell incontro con i genitori del 28/10/2014 per presentare il progetto Pomeriggi a scuola. Plesso Capoluogo: Magni Michela, Riva Gloria, Rosa Martina, Vertemati

Dettagli

Educando nella Provincia di Varese 2012

Educando nella Provincia di Varese 2012 Scheda progetto Educando nella Provincia di Varese 2012 ANCI Lombardia coordina e organizza le azioni degli enti associati in materia di servizio civile definendo una precisa strategia metodologica comune

Dettagli

ALLEGATO A) all'avviso LINEE GUIDA DEL PROGETTO EDUCATIVO CRESCERE NEL CENTRO

ALLEGATO A) all'avviso LINEE GUIDA DEL PROGETTO EDUCATIVO CRESCERE NEL CENTRO ALLEGATO A) all'avviso LINEE GUIDA DEL PROGETTO EDUCATIVO CRESCERE NEL CENTRO 1. Premessa Il Comune di Forlì, in relazione al proprio ruolo di promozione e governo del sistema territoriale integrato dei

Dettagli

Istituto Comprensivo Rinnovata Pizzigoni, via Castellino da Castello, 10, Milano

Istituto Comprensivo Rinnovata Pizzigoni, via Castellino da Castello, 10, Milano Istituto Comprensivo Rinnovata Pizzigoni, via Castellino da Castello, 10, Milano Scuole primarie Rinnovata Pizzigoni, Dante Alighieri, scuola secondaria di primo grado Puecher PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA

Dettagli

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado PREMESSA La Fib, Federazione Italiana Bocce, da sempre a sostegno della pratica motoria

Dettagli

SI ricomincia che emozione!

SI ricomincia che emozione! ISTITUTO COMPRENSIVO C O M M E N D A Unione Europea PROGETTO ACCOGLIENZA Anno scolastico 2014-2015 T I T O L O P R O G E T T O SI ricomincia che emozione! AREE E DISCIPLINE COINVOLTE ITALIANO STORIA GEOGRAFIA

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LA PROMOZIONE E LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITÀ CONGIUNTE IN ATTUAZIONE DEL PROGETTO PROVACI ANCORA, SAM!

PROTOCOLLO D INTESA PER LA PROMOZIONE E LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITÀ CONGIUNTE IN ATTUAZIONE DEL PROGETTO PROVACI ANCORA, SAM! PROTOCOLLO D INTESA PER LA PROMOZIONE E LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITÀ CONGIUNTE IN ATTUAZIONE DEL PROGETTO PROVACI ANCORA, SAM! Premessa Provaci ancora Sam! è un Progetto integrato e interistituzionale

Dettagli

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA. Scuola primaria ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VITTORIO LOCCHI

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA. Scuola primaria ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VITTORIO LOCCHI PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA Scuola primaria ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VITTORIO LOCCHI L istituto comprensivo V. Locchi ha predisposto il seguente Patto educativo, per la Scuola Primaria, finalizzato

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA TEMPO PIENO F. BARACCA DI RONCHI

SCUOLA PRIMARIA TEMPO PIENO F. BARACCA DI RONCHI SCUOLA PRIMARIA TEMPO PIENO F. BARACCA DI RONCHI 1 DISTRIBUZIONE ORARIA DELLA DISCIPLINE Classe I Classe II Classe III Classe IV Classe V ITALIANO 8 8 8 8 8 MATEMATICA 7 6 6 6 6 IMMAGINE 1 1 1 1 1 STORIA

Dettagli

e ilgioco com inciò..

e ilgioco com inciò.. e ilgioco com inciò.. PROGETTO EDUCATIVO 1.1 PRESENTAZIONE GENERALE Il progetto CRD si rivolge a bambini/e e ragazzi/e della scuola primaria e secondaria di primo grado del paese con attività diurne presso

Dettagli

PROGETTO DEL CENTRO SOCIO EDUCATIVO IL MELOGRANO

PROGETTO DEL CENTRO SOCIO EDUCATIVO IL MELOGRANO COMUNE DI SERRAVALLE PISTOIESE PROVINCIA DI PISTOIA PROGETTO DEL CENTRO SOCIO EDUCATIVO IL MELOGRANO Premessa La progettazione di un centro socio educativo sul territorio di Serravalle P.se nasce dall

Dettagli

CONTINUITÀ EDUCATIVO- DIDATTICA

CONTINUITÀ EDUCATIVO- DIDATTICA CONTINUITÀ EDUCATIVO- DIDATTICA mediante momenti di raccordo pedagogico, curriculare e organizzativo fra i tre ordini di scuola, promuove la continuità del processo educativo, condizione essenziale per

Dettagli

Per costruire e migliorare il rapporto di collaborazione Scuola /Famiglia

Per costruire e migliorare il rapporto di collaborazione Scuola /Famiglia Istituto Comprensivo - Monte Urano Via Vittorio Alfieri 1 - Monte Urano - prov. Ascoli Piceno - cap.63015 telefono 0734/840605 Fax 0734/840880 Per costruire e migliorare il rapporto di collaborazione Scuola

Dettagli

ISTITUTO CESARE ARICI PROGETTO CONTINUITÀ. Anno scolastico 2010/2011. Istituto Cesare Arici - Via Trieste, 17-25121 - Brescia

ISTITUTO CESARE ARICI PROGETTO CONTINUITÀ. Anno scolastico 2010/2011. Istituto Cesare Arici - Via Trieste, 17-25121 - Brescia ISTITUTO CESARE ARICI PROGETTO CONTINUITÀ Anno scolastico 2010/2011 Istituto Cesare Arici - Via Trieste, 17-25121 - Brescia tel. 030.42432 fax 030.2400638 sito www.istitutoarici.it mail info@istitutoarici.it

Dettagli

Partner. Ente capofila

Partner. Ente capofila Partner Provincia di Brescia Comune di Brescia Uffi cio Scolastico Provinciale Associazione Comuni Bresciani Camera di Commercio di Brescia Centro Oratori Bresciani Comunità Montana della Valle Trompia

Dettagli

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado triennio 2012/2013 2013/2014 2014/2015 PREMESSA La Fib, Federazione Italiana Bocce,

Dettagli

Milano, 22/09/2015. Dirigente Scolastico Prof.ssa Angela Izzuti 15.15-16.15 GIOVEDI 1/10 16.15-17.15 14.15-15.15 15.15 16.15 VENERDI 2/10 16.15 17.

Milano, 22/09/2015. Dirigente Scolastico Prof.ssa Angela Izzuti 15.15-16.15 GIOVEDI 1/10 16.15-17.15 14.15-15.15 15.15 16.15 VENERDI 2/10 16.15 17. Circolare n. 14 A Docenti corsi diurni Oggetto: Consigli di Classe Sono convocati i Consigli di Classe, secondo il calendario allegato, con il seguente OdG 1. Andamento didattico disciplinare (per le classi

Dettagli

Piano Annuale per l Inclusione

Piano Annuale per l Inclusione Scuola _I.C. NOLE CAN.SE (TO) a.s._2014/2015 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: n 1. disabilità certificate (Legge 104/92

Dettagli

Ente: CARITAS DIOCESANA DI CARPI Titolo del Progetto 1 : PERCORSI D'INCLUSIONE. Obiettivi del progetto

Ente: CARITAS DIOCESANA DI CARPI Titolo del Progetto 1 : PERCORSI D'INCLUSIONE. Obiettivi del progetto Ente: CARITAS DIOCESANA DI CARPI Titolo del Progetto 1 : PERCORSI D'INCLUSIONE Obiettivi del Produrre un miglioramento nella condizione di vita delle famiglie in situazione di difficoltà che abitano il

Dettagli

CHIARA MORABITO: 12/10/84. Studi e formazione scolastica:

CHIARA MORABITO: 12/10/84. Studi e formazione scolastica: CHIARA MORABITO: 12/10/84 Studi e formazione scolastica: Novembre 2011 Laurea specialistica in Scienze Pedagogiche Facoltà di Scienze della formazione presso l Università degli Studi di Verona, voto: 107/110.

Dettagli

Progetto alunni stranieri accoglienza, integrazione, L2

Progetto alunni stranieri accoglienza, integrazione, L2 Progetto alunni stranieri accoglienza, integrazione, L2 Anno Scolastico 2012/2013 [[[Nessun bambino può essere considerato straniero, laddove ci si occupa di educazione, di trasmissione di valori, di conoscenze

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2012 / 2013 Scuola Comunale dell infanzia Pollicinia Via Roma Potenza Tel. 0971 / 273041 DOVE SIAMO CHI SIAMO Potenza, capoluogo di regione, è la città della

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ. Anno scolastico 2015/2016. Docente referente: Franzosi Flavia

PROGETTO CONTINUITÀ. Anno scolastico 2015/2016. Docente referente: Franzosi Flavia PROGETTO CONTINUITÀ Anno scolastico 2015/2016 Docente referente: Franzosi Flavia PREMESSA Motivazione del Progetto La continuità nasce dall'esigenza primaria di garantire il diritto dell'alunno a un percorso

Dettagli

PROGETTO GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI SCUOLA PRIMARIA PROGETTO GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI SCUOLA PRIMARIA Premessa Il Progetto Giochi Sportivi Studenteschi si propone di rimarcare l importanza della: Corporeità e della motricità, intese come elementi portanti

Dettagli

Calcoli... in gioco. Il Progetto. Crescere in competenze: Italiano

Calcoli... in gioco. Il Progetto. Crescere in competenze: Italiano 1 Il Progetto La bassa scolarizzazione e la crescente disoccupazione giovanile sono tra i maggiori impedimenti alla crescita del nostro Paese. Nelle regioni dell Obiettivo Convergenza (Campania, Calabria,

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO ORATORIO SAN VIGILIO - SPIAZZO - ANNO PASTORALE 2013-2014

PROGETTO EDUCATIVO ORATORIO SAN VIGILIO - SPIAZZO - ANNO PASTORALE 2013-2014 PROGETTO EDUCATIVO ORATORIO SAN VIGILIO - SPIAZZO - ANNO PASTORALE 2013-2014 Chi vuole fare sul serio qualcosa, trova una strada; gli altri, una scusa. (Proverbio Africano) Come un uomo saggio che trae

Dettagli

I percorsi con la scuola dei bambini e dei ragazzi adottati e delle loro famiglie

I percorsi con la scuola dei bambini e dei ragazzi adottati e delle loro famiglie L impegno per le famiglie adottive in Toscana. Lavorare insieme per favorire l inserimento e l accoglienza a scuola I percorsi con la scuola dei bambini e dei ragazzi adottati e delle loro famiglie 1 Adottare

Dettagli

Il teatro è uno strumento educativo e formativo che i bambini praticano. da sempre nella forma spontanea e divertente del gioco.

Il teatro è uno strumento educativo e formativo che i bambini praticano. da sempre nella forma spontanea e divertente del gioco. Il teatro è uno strumento educativo e formativo che i bambini praticano da sempre nella forma spontanea e divertente del gioco. Il laboratorio teatrale è un occasione di scambio e confronto reciproco in

Dettagli

QUESTIONARIO DI PERCEZIONE DEL SERVIZIO SCOLASTICO

QUESTIONARIO DI PERCEZIONE DEL SERVIZIO SCOLASTICO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate via Codussi, 7 24124 Bergamo C.F. 95118530161 Tel 035243373 Fax: 035270323 e-mail: segreteria@darosciate.it

Dettagli

Scuola Comunale dell Infanzia. Arcobaleno. Correggio. carta identità. anno educativo 2015-16

Scuola Comunale dell Infanzia. Arcobaleno. Correggio. carta identità. anno educativo 2015-16 Scuola Comunale dell Infanzia Arcobaleno Correggio carta identità anno educativo 2015-16 cenni di storia La scuola Arcobaleno nasce nel settembre del 1974 dalla trasformazione della Scuola Materna Parrocchiale

Dettagli

Si ricorda che: SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

Si ricorda che: SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA Si ricorda che: - LA DOMANDA DI SERVIZIO CIVILE VA INVIATA A : PER LA SEDE DI SASSARI: COSPES SALESIANI SARDEGNA VIA DE MARTINI N. 18 07040 SASSARI (SS) PER LA SEDE DI CAGLIARI: PARROCCHIA S. PAOLO, PIAZZA

Dettagli

Quadro degli Interventi dell IC9 di Bologna per gli alunni con BES

Quadro degli Interventi dell IC9 di Bologna per gli alunni con BES Per ciascuna materia o ambito di studio sono state individuate le abilità e le conoscenze fondamentali che l allievo deve acquisire, affinché sia mantenuta la validità effettiva del corso di studi, ma

Dettagli

Istituto Comprensivo Paolo Borsellino di Montecompatri PROGETTO ACCOGLIENZA FELICI DI STARE INSIEME

Istituto Comprensivo Paolo Borsellino di Montecompatri PROGETTO ACCOGLIENZA FELICI DI STARE INSIEME Istituto Comprensivo Paolo Borsellino di Montecompatri PROGETTO ACCOGLIENZA FELICI DI STARE INSIEME Il progetto accoglienza è condotto all'interno di tutto l'istituto con le stesse finalità, diversificandosi,

Dettagli

RELAZIONE DESCRITTIVA DEL PROGETTO

RELAZIONE DESCRITTIVA DEL PROGETTO C I R C O L O D I D A T T I C O D I S A N T A G A T A L I B A T T I A T I PROGETTO NO AL BULLISMO Percorso di prevenzione dei fenomeni di bullismo A.S. 2011-2012 RELAZIONE DESCRITTIVA DEL PROGETTO PREMESSA

Dettagli

Progetto per la Scuola Primaria Attività motorie e sportive

Progetto per la Scuola Primaria Attività motorie e sportive Progetto per la Scuola Primaria Attività motorie e sportive Premessa La Scuola Primaria di Casamicciola Terme è una realtà educativa che da sempre pone l alunno al centro del processo di apprendimento

Dettagli

Doposcuola specializzato per alunni con Disturbi Specifici dell Apprendimento (DSA) A. S. 2012/2013

Doposcuola specializzato per alunni con Disturbi Specifici dell Apprendimento (DSA) A. S. 2012/2013 Doposcuola specializzato per alunni con Disturbi Specifici dell Apprendimento (DSA) A. S. 2012/2013 ANALISI DELLA SITUAZIONE/DELLE SITUAZIONI SPECIFICHE CUI SI RIVOLGE IL PROGETTO Per quanto concerne le

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI PIANELLO V.T. RILEVAZIONE BISOGNI FORMATIVI DEL TERRITORIO E SODDISFAZIONE DEI NOSTRI UTENTI

ISTITUTO COMPRENSIVO DI PIANELLO V.T. RILEVAZIONE BISOGNI FORMATIVI DEL TERRITORIO E SODDISFAZIONE DEI NOSTRI UTENTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PIANELLO V.T. RILEVAZIONE BISOGNI FORMATIVI DEL TERRITORIO E SODDISFAZIONE DEI NOSTRI UTENTI Questionario studenti L'offerta formativa della scuola è tanto più efficace quanto più

Dettagli

7 CIRCOLO DIDATTICO - MODENA

7 CIRCOLO DIDATTICO - MODENA 7 CIRCOLO DIDATTICO - MODENA Via San Giovanni Bosco, 171 - Modena tel. 059.223752 / fax 059.4391420 VADEMECUM IMPEGNI DI RECIPROCITA NEI RAPPORTI SCUOLA FAMIGLIA Premessa Dal POF 2009/2010 del 7 Circolo

Dettagli

TAVOLO TEMATICO: DISABILI

TAVOLO TEMATICO: DISABILI TAVOLO TEMATICO: DISABILI DECLINAZIONE DEL 1) in progetti culturali, ricreativi, socializzanti in piccole realtà territoriali (es. associazioni, biblioteche, scuola, ) SERVIZI OFFERTI (specificare ente

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA CLASSI 2^ - 3^ - 4^ - 5^ CLASSE PRIMA ANNOTAZIONI TUTTI I PLESSI 14/09 9,00 12,00 8,30 12,00

SCUOLA PRIMARIA CLASSI 2^ - 3^ - 4^ - 5^ CLASSE PRIMA ANNOTAZIONI TUTTI I PLESSI 14/09 9,00 12,00 8,30 12,00 SCUOLA PRIMARIA PREMESSA I primi giorni di scuola per i bambini non solo delle classi prime rappresentano un esperienza significativa, densa di attese, di emozioni e, talora, di ansia. La scuola deve impegnarsi,

Dettagli

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE a. s. 2015-2016 Scuola Primaria e Secondaria di 1 grado

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE a. s. 2015-2016 Scuola Primaria e Secondaria di 1 grado Prot. n 2475/A36 San Costantino Cal. 29.04.2015 PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE a. s. 2015-2016 Scuola Primaria e Secondaria di 1 grado Il Coordinatore del G.L.I. 1 PARTE I Obiettivi di miglioramento dell

Dettagli

Programmazione dei Fondi Strutturali Europei 2007/2013

Programmazione dei Fondi Strutturali Europei 2007/2013 Programmazione dei Fondi Strutturali Europei 2007/2013 LE(g)ALI AL SUD: UN PROGETTO PER LA LEGALITÀ IN OGNI SCUOLA" Obiettivo Convergenza - Progetto nell'ambito dell'obiettivo C: "Migliorare i livelli

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione ALLEGATO 3 SCHEDA DI AUTOANALISI: SIAMO UNA SCUOLA INCLUSIVA? Contesto: CLASSE Azioni : DIDATTICA Esperienze/oggetti : STRATEGIE INTEGRANTI E RELAZIONI D AIUTO Quali attività/esperienze servono a favorire

Dettagli

giovani l opportunità di un sereno e armonioso sviluppo;

giovani l opportunità di un sereno e armonioso sviluppo; Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Protocollo d Intesa tra MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DIREZIONE GENERALE PER LO STUDENTE e CSI CENTRO SPORTIVO ITALIANO

Dettagli

DISTRETTO SOCIO - SANITARIO N. 45

DISTRETTO SOCIO - SANITARIO N. 45 DISTRETTO SOCIO - SANITARIO N. 45 1. NUMERO AZIONE 19 2. TITOLO AZIONE Spazio di consulenza e sostegno alle famiglie e agli adolescenti 3. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ Descrivere sinteticamente le attività

Dettagli

LA SCUOLA PRIMARIA. Le parole insegnano, gli esempi trascinano solo i fatti danno credibilità alle parole. Sant Agostino

LA SCUOLA PRIMARIA. Le parole insegnano, gli esempi trascinano solo i fatti danno credibilità alle parole. Sant Agostino LA SCUOLA PRIMARIA Le parole insegnano, gli esempi trascinano solo i fatti danno credibilità alle parole. Sant Agostino 1 Istituto Comprensivo Savignano sul Panaro PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA 2014-2015

Dettagli

L AQUILONE vola alto

L AQUILONE vola alto onlus PROGETTO CULTURA L AQUILONE vola alto intrecciamo le nostre vite per poterle vivere al meglio. Scuole primarie PREMESSA Far cultura è uno dei fini statutari dell Associazione. Nel rispetto di tale

Dettagli

P.T.O.F. 2 0 1 6 / 2 0 1 9 PROGETTI SCUOLA INFANZIA. plesso Polo

P.T.O.F. 2 0 1 6 / 2 0 1 9 PROGETTI SCUOLA INFANZIA. plesso Polo P.T.O.F. 2 0 1 6 / 2 0 1 9 PROGETTI SCUOLA INFANZIA plesso Polo 1 ACCOGLIENZA Docente referente: Colomba Maristella Docenti coinvolti: Le docenti di sezione della scuola dell'infanzia. Alunni coinvolti:

Dettagli

PROGETTO A.S. 2011-2012 / 2012-2013

PROGETTO A.S. 2011-2012 / 2012-2013 Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO DI LENO Via F.lli De Giuli 1, 25024 LENO ( Brescia) ; Tel. 030.9038250 Fax 030.9068974 codice ministeriale BSIC89600Q - C.F.

Dettagli

PREMESSA FINALITA' OBIETTIVI PER GLI ALUNNI. Trovare un ambiente accogliente.

PREMESSA FINALITA' OBIETTIVI PER GLI ALUNNI. Trovare un ambiente accogliente. PREMESSA L inserimento degli studenti in un contesto scolastico nuovo rappresenta sicuramente un momento di preoccupazione. L intervento degli insegnanti è volto a limitare quanto più possibile le incertezze

Dettagli

N. ore per attività individuali fuori dalla. insegnanti) gestite per gruppi nello stesso gruppo classe): 30

N. ore per attività individuali fuori dalla. insegnanti) gestite per gruppi nello stesso gruppo classe): 30 PIANO ANNUALE PER L'INCLUSIVITÀ (PAI) Istituto Tecnico "F. Viganò" Anno scolastico 204/205 N. totale alunni frequentanti: 770 Classe/Sezione ^A ^B ^C ^D ^E ^F ^G ^H ^I 2^A 2^B 2^C 2^D 2^E 2^F N. alunni

Dettagli

LE RETI LA COOPERAZIONE CON IL TERRITORIO

LE RETI LA COOPERAZIONE CON IL TERRITORIO LE RETI LA COOPERAZIONE CON IL TERRITORIO Le Reti favoriscono meccanismi di scambio finalizzati alla cooperazione con il territorio, con le altre agenzie formative e le strutture amministrative attraverso

Dettagli

5.1. OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI

5.1. OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI PARTE SECONDA 5. LA SCUOLA PRIMARIA DELL'ISTITUTO 5.1. OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI La scuola Primaria promuove il benessere dei bambini e si impegna ad educarli tenendo conto delle diverse dimensioni

Dettagli

Progetto estate 2016 Per minori con disabilità

Progetto estate 2016 Per minori con disabilità Progetto estate 2016 Per minori con disabilità Fobap Onlus, forte della convinzione che il tempo libero rappresenti qualcosa di determinante nella vita quotidiana di ogni persona, propone per il terzo

Dettagli

Istituto di Istruzione Secondaria Superiore "Giovanni Maria Sforza" PALAGIANO (TA)

Istituto di Istruzione Secondaria Superiore Giovanni Maria Sforza PALAGIANO (TA) Istituto di Istruzione Secondaria Superiore "Giovanni Maria Sforza" PALAGIANO (TA) con Sede Coordinata di Palagianello PROGETTO ACCOGLIENZA CLASSI PRIME Anno scolastico /14 versione definitiva Premessa

Dettagli

Questionario PAI Personale Scolastico

Questionario PAI Personale Scolastico Questionario PAI Personale Scolastico La paziente e partecipata analisi del contesto locale porta ad evidenziare punti di vista diversi che possono generare ipotesi risolutive di problemi. Per questo motivo

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI FINALITÀ Il presente documento denominato Protocollo di Accoglienza è una guida dettagliata d informazione riguardante l integrazione degli alunni

Dettagli

La rete delle ludoteche fiorentine : un convegno, i come e i perché Arianna Guarnieri ( Comune di Firenze ) 5 / 6 ottobre 2013

La rete delle ludoteche fiorentine : un convegno, i come e i perché Arianna Guarnieri ( Comune di Firenze ) 5 / 6 ottobre 2013 La rete delle ludoteche fiorentine : un convegno, i come e i perché Arianna Guarnieri ( Comune di Firenze ) 5 / 6 ottobre 2013 Definizioni: Vocabolario Treccani Ludoteca Locale specificamente attrezzato

Dettagli

COOPERATIVA SOCIALE STILE LIBERO (tipo A)

COOPERATIVA SOCIALE STILE LIBERO (tipo A) COOPERATIVA SOCIALE STILE LIBERO (tipo A) Nasce nel 2000 a Pray (BI), paese di circa 2400 abitanti della Comunità Montana Valsessera La fondano 10 soci, tutti di età compresa tra i 18 e i 35 anni. Oggi

Dettagli

Centro di attività extrascolastiche e giovanili per ragazzi fino ai 14 anni

Centro di attività extrascolastiche e giovanili per ragazzi fino ai 14 anni Bellinzona, 24 marzo 2014 PROGETTO 1 Centro di attività extrascolastiche e giovanili per ragazzi fino ai 14 anni Associazione genitori Scuole Sud Piazza Indipendenza 1, cp 1012, 6501 Bellinzona www.lamurata.ch

Dettagli

Anno scolastico 2013/2014

Anno scolastico 2013/2014 L Istituto Comprensivo ha la sua sede in AZZANO SAN PAOLO Via Don Gonella, 4 Tel.: 035/530078 Fax: 035/530791 e-mail: BGIC82300D@istruzione.it sito internet : www.azzanoscuole.it I. C. - AZZANO S. PAOLO

Dettagli

L APPRENDIMENTO AL TEMPO DI INTERNET TRA NUOVI LINGUAGGI E APPARTENENZE VIRTUALI

L APPRENDIMENTO AL TEMPO DI INTERNET TRA NUOVI LINGUAGGI E APPARTENENZE VIRTUALI Workshop n. 10 L APPRENDIMENTO AL TEMPO DI INTERNET TRA NUOVI LINGUAGGI E APPARTENENZE VIRTUALI Introducono il tema e coordinano i lavori - Simona Cherubini, Lega delle Cooperative - Giancarlo Pasinetti,

Dettagli

Progetti e iniziative in corso con uso di ICT. Alfia Valenti ascuoladidislessia@dislessia.it

Progetti e iniziative in corso con uso di ICT. Alfia Valenti ascuoladidislessia@dislessia.it Progetti e iniziative in corso con uso di ICT Alfia Valenti ascuoladidislessia@dislessia.it PROGETTI PER PROGETTI PER I PARTNER Ministero dell Istruzione Uffici Scolastici Regionali Università Regioni

Dettagli

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati 1 Lo Sport come strumento educativo Lo sport per i bambini e ragazzi rappresenta una straordinaria opportunità di crescita. Grazie all attività motoria,

Dettagli

PROGETTO SCUOLA SPORT E DISABILITA UN OCCASIONE DI INCONTRO E CRESCITA

PROGETTO SCUOLA SPORT E DISABILITA UN OCCASIONE DI INCONTRO E CRESCITA PROGETTO SCUOLA SPORT E DISABILITA UN OCCASIONE DI INCONTRO E CRESCITA PRESENTAZIONE Il presente progetto costituisce un iniziativa volta a promuovere un percorso di crescita dei ragazzi nel confronto,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE A. MAZZARELLA. Scuola dell Infanzia-Primaria-Secondaria I grado. Cerreto Sannita - San Lorenzello

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE A. MAZZARELLA. Scuola dell Infanzia-Primaria-Secondaria I grado. Cerreto Sannita - San Lorenzello ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE A. MAZZARELLA Scuola dell Infanzia-Primaria-Secondaria I grado Cerreto Sannita - San Lorenzello PROGETTO CONTINUITA EDUCATIVA REGOLIAMOCI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PREMESSA

Dettagli