Riassunto. Summary PREMESSA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Riassunto. Summary PREMESSA"

Transcript

1 Large Animals Review, Anno 8, n. 4, Agosto CONTROLLO DEGLI E~TRI, DELLE OVULAZIONI EDELLA FECONDITA IN PECORE DA LATTE: EFFICIENZA DI UN TRATTAMENTO CORTO DI5 GIORNI (FGA +PGF 2cy, +PMSG) ED EFFETTI DELLA ASSOCIAZIONE DI GNRH~~ GIOVANNI MARTEMUCCI, ANGELA GABRIELLA D'ALESSANDRO, ALDO NARDI Dipartimento PRO. GE.S.A. - Università degli Studi di Bari - Via G. Amendola, 1651A Bari Riassunto Su 270 pecore adulte da latte, durante il periodo di monta primaverile (fine maggio - giugno) e di ipoattività sessuale (aprile), è stata studiata l'efficacia di un trattamento corto di 5 giorni (FGA + PGF 2 «+ PMSG) nel controllo degli estri, dell'ovulazione e della fecondità, evalutata la associazione del GnRH. Sono state rilevate le manifestazioni estrali, il tasso di ovulazione ela performance riproduttiva all'espletamento dei parti. t risultati conseguiti dimostrano che il trattamento corto di 5 giorni è in grado di controllare efficacemente gli estri e le ovulazioni, sia in animali ciclici che in ipoattività riproduttiva, mentre l'associazione del GnRH ai trattamenti di induzione e sincronizzazione degli estri non migliora la fecondità. Summary During both breeding (fast May - June) and non-breeding period (Aprif), on 270 adult dairy ewes efficiency of a short treafment for 5 days based on FGA + PGF 20 + PMSG and the effects of GnRH addition to the synchronization treatments were eva!uated. Oestrus, ovu!ations and fecundity were detected. The resu!ts indicate that the 5 days treatment is able to contro! oestrus and ovu!ation in dairy ewes treated during both breeding and non-breeding season whife GnRH association to the synchronization treatments does not improve the reproductive performance. PREMESSA ni e PMSGI~; inoltre i trattamenti luteolitici possono essere utilizzati solo su animali ciclici. I trattamenti con pessari Negli ovini il regime produttivo è discontinuo perché vaginali contenenti acetato di fluorogestone (FGA) per 12 condizionato da una attività riproduttiva di tipo stagiona - 14 giorni seguiti dalla gonadotropina sierica di cavalla le. Le tecniche di induzione e sincronizzazione degli estri gravida PMSG alla rimozione del pessario si sono dimosono in grado di colmare questo gap riproduttivo e con strati efficaci 14, ma è stato rilevato che trattamenti progesentire la programmazione degli accoppiamenti e delle na stativi relativamente lunghi influenzano negativamente la scite e, quindi, delle produzioni di carne, latte e derivati. fertilità l, 12, 2>, 25. Inoltre, negli animali sottoposti a tratta Tra le diverse metodologie di controllo degli estri degli mento ormonale il latte prodotto sino a qualche giorno ovini, le tecniche armonali costituiscono una strategia più dopo la fine del trattamento non può essere utilizzato, coflessibile alle diverse condizioni di allevamento della peco stituendo una notevole limitazione all'applicazione della ra l6, I trattamenti con prostaglandina F 2 c< forniscono una metodologia su animali in lattazione. Va sottolineato che fertilità inferiore rispetto a quella ottenuta con progestage" tale condizione rappresenta lo stato fisiologico di gran parte degli ovini allevati in Italia durante la monta primaverile, che rappresenta il periodo tradizionale di accoppiamento delle razze e popolazioni ovine allevate in Italia.., Lavoro eseguilo con Fondi di Ateneo (ex MURST 60%) e nell'ambito dell'atti"ilà dì ricerca del Centro di Rjcerche sui Ruminanti Minori (CNR). Alcuni studi hanno dimostrato la possibilità di ridurre la durata del trattamento farmacologico di induzione e, ;

2 52 Controllo degli estn; detle (Jvu!aZlOl1i e della fecondità Ùt pecore da la!te sincronizzazione degli estri associando ad un trattamento progestativo corto di 7-9 giorni una singola somministrazione di PGF 2 o:> 48, 24 ore prima o alla rimozione del progescageno; 7, lo, ll, JY. Il trattamento esplicherebbe la sua azione attraver~o il progestageno, per prevenire l'ovulazione e la formazione di UOVO corpo luteo, e la proseaglandina f 2 o.' che determinerebbe la lisi del corpo Iuteo eventualmente presente. La risposti! ai trattamenti resta comunque condizionata da diversi fattori quali il genotipo, l'età, lo stato fisiologico dejl'cmimalej, La gonadorejina ipotalamica (GnRH) sembra offrire una possibilità per migliorare 1'efficacia dei trattamenti farmacologici e alcuni studi depongono a favore di un suo impiego nei protocolli di controllo ormonale degli estri e delle ovulazion i, poiché è ~tato riscontrato un incremento della fecondità negli animali trartatp' 22, 29. Il presente lavoro ha avuto lo ~C()Po di valutare nelle pecore da latte: a) l'effìcacia, nel controllo degli estri, delle ovulazioni e della fecondità, di un trattamento corto di 5 giorni con progestageno + PGF 2 <x e PMSG, durante il periodo tradizionale di monta primaverile e in condizioni di ipoattività riproduttiva; b) l'effetto sulla fecondità dell'associazione dd GnRH al trattamento ormonale di controllo degli estri. MATERIALI EMETODI Per la sperimenra:6one sono state considerate complessivamente 270 pecore adulte da latte allevate secondo tecnica ttadizionale sulla Murgia barese nord-occidentale. Per i trattamenti ormonali sono stati utilinaei: - FGA, acetato di fluorogestone in pessario vaginale (30 mg; Cbronogesl, lntervet, Italia) - PGF 2w c1oprostenolo (50 /-lg, i.m.; Estrumate, Schering - Plough) - PMSG (400 UI, i.m.; Intervet, Italia) - GnRH, Fertagyl (50!1g, i.m.; Intervet). Alla fine della primavera (fine maggio - giugno), periodo tradizionale di monta sulla Murgia barese, 170 pecore da latte in fine laltazione sono state suddivise in 4 lotti per i seguenti trattamenti ormonali. Per lo studio della durata del trattamento: 1) FGA per 5 giorni + PGF 2 c< (al ritiro dei pessari) ~ PMSG (al ritiro dei pessari) (N= 60) 2) FGA per 14 giorni + PMSG (al ritiro dei pessari); controllo (N = 60). Per lo studio dell'effetto sulla fecondità dell'associazione del GnRH al trattamento di controllo degli estri: 3) FGA per 5 gìorni + PGF 2 ù. (al ritiro dei pessari) + PMSG (al ritiro dei pessari) + GnRH (alla 30' ora dal ritiro pessari) (N = 25) 4) FGA per 14 giorni + PMSG (al ritiro dei pessari) + GnRH (alla 30" ora dal ritiro pessari) (N = 25). In aprile, corrispondente al periodo di ipoattività sessua, le l5, loo pecore da latte in produzione (600 g/d) sono state suddivise in 4 lotti per i seguenti trattamenti onnonali: 1) FGA per 5 giorni + PGF 2 1;t (al ritiro dei pessari) + PMSC (al ritiro dei pessaril (N= 25) 2) FGA per 12 giorni + PMSG (al ritiro dei pessari); controllo (N = 25). Per lo studio dell'effetto sulla fecondità dell'associnione del GnRH al trattamento di controllo degli estri: 3) FCA per 5 giorni + PGF 2 ù. (al ritiro dei pessari) + PMSG (al ritiro dei pessari) + GnRE-J (alla 30' ora dal ritiro pessari) (N = 25) 4) FGA per 14 giorni + PMSG (al ritiro dei pessari) + GnRH (alla 30" 'ora dal ritiro pessari) (N = 25). Per gli accoppiamenti sono stati costituiti lotti di femmine. Gli arieti, con un rapporto maschi/femmine di 1:6, sono stati immessi nei lotti di pecore dalla 36' (lotti A e BJ o dalla 24' ora (lotti C e D), sino alla 120" ora successiva al riti l'o dei pessari vaginali e sostituiti (turnati tra i lotti) ogni 12 ore. Per lo studio dell'inflllenza dejl'associazione del GnRH ai trattamenti di induzione e sincronizzazione degli estri, per i lotti sperinlentali A), nei due periodi di trattamento, sono stati considerati 25 soggetti. I dati sono staù sottoposti ad analisi statistica. Le differenze fra le medie sono state valutate con il test t di Student; le differenze tra le percentuali sono state confrontate con il test del chi quadro 26. Un soggetto del lotto A) non figura nella elaborazione dei dati per perdita del pessario vaginale. RISULTATI EDISCUSSIONE Nella Tabella l sono riportati i risultati delle manife~tazioni estrali in entrambi i periodi di trattamento, ed il tasso di ovulazione. Durante il periodo di monta primaverile, sia il trattamento di 14 giorni con FGA + PMSG che il trattamento combinato di 5 giorni con FCA + PC + PM SG induce l'estro in tutte le pecore trattate; in condizione di ipoattività sessuale, il trattamento di 5 giorni induce l'estro in 23 su 25 animali (92%). Questi lisultati sono in accordo con quelli di altre ricerche su animali ciclici, sottoposti a trattamento combinato con progestagcni c PGF 2Cl per 9 giorni 19, 7 giorni 7 o per 5 giorni 2, e su animali in ipoatùvità ovarica trattati per 9 giornp. L'intervallo tra la fine del trattamento ormonale e la comparsa dell'estro risulta similare nelle pecore trattate per 5 giorni e ndlotto controllo. Nei soggetti in ipoattività sessuale la comparsa dell'estro risulta anticipata di 10 ore (P<O,Ol) rispetto alle pecore sincronizzate durante il periodo tradizionale di monta primaverile. Il ta~s() medio di ovulazione nelle pecore del lotto A) risulta sovrapponibile rispetto a quello del lotto B) (2, l vs 1,9). Nella Tabella 2 sono riportati i risultati di performance riproduttiva in relazione ai trattamenti farmacologici. In ambedue j periodi considerati, il trattamento classico di 14 giorni determina una maggiore fertilità (pecore partoritel pecore trattate) e una minore prolificità (nati! pecore partorite); le differenze non sono statisticamente significative. La fecondità (natii pecore trattate), che sintetizza i due parametri di fertilità e di prolificità, registrata nel lotto trattato per 5 giorni con FGA + PG + PM SG, risulta sovrapponibile a quella delle pecore sottopo" ste al trattamento di 14 giorni con fga + PMSG, sia durante il periodo tradizionale di monta che in condizioni di ipoattività sessuale (88,1 vs 96,6% e 100 vs 84,0%, rispettivamente).

3 , Largr: Ammah Re1)ir:1k~ Anno 8, fi. 4, Agosto Tabella 1 Elfetli del trattamento ormonale sulle manifestazioni estrali e sul tasso di ovulazione Lotto Trattamento Pecore trattate (N) Pecore in estro (%) Fine trattamento - comparsa estro Tasso di ovulazione Ore (H D.S-J (N.) (x cf D.S.) Periodo di monta primaverile (fine maggio - giugno) A FGA(1) + PGIZ) + PMSGI3) ,0 ± 17,6 A 20 1,9 ± 1.0 B FGAI') + PMSG(3) ,2 ± 15,7A ± 0,5 Periodo di ipoattività sessuale (aprile) A FGA(I}+ PG(2) + PMSGI3) 25 foo 34,0 ± 5,58 B FGAI4' + PMSG(3) ,5 ± 6,6 8 FGA (30 mg in pessario vaginale) : (1: 5 giorni; (41 14 giorni; (5) 12 giorni (21 Prostaglandina F2 (l' cloprostenolo, 50 fj.g Lm. al ritiro passari (31 Gonadotropina sierica di cavalla gravida, 400 UI al ritiro pessari Avs B: P<0.01 Tabella 2 Effetti del trattamento ormonale su Ila performance riproduttiva Lotto Trattamento Pecore trattate (N.) Fertilità (%) Prolific/tj (%) Fecondità (%) Periodo di monta primaverile (fine maggio - giugno) A FGAI') + PGI 2 1+ PMSG(3j 60 65,0 149,0 96,6 B(Controllo) FGAI4i + PMSG(3) 59 52,5 167,7 88,1 Periodo di ipoattività sessuale (aprile) A FGAI'I+ PGI21 + PMSG(3) 25 60,0 140,0 34,0 B(Controllo) FGAI'I + PMSG(3) 25 64,0 156,0 100 (I) (2) (3) 1'115) : vedi Tabella 1 Tabella 3 EtfeUi dell'associazione di GnRH al trallamento di sincronizzazione degli estri durante il periodo di monta primaverile (fine maggio - giugno) su Ila performance riproduuiva Lotto Trattamento Pecore trattate (N.) Fertilità (%) Pro/itieità (%) Fecondità (%) A (Controllo) FGAIll + PG(21 + PMSGI3\ ,0 95,8 C FGAl') + PG(2} + PMSG(3) + GnRH' 6l 25 54,1 145,4 66,6 B(Controllo) FGA(4} + PMSG(3) 25 54,1 177,0 95,8 D FGNI) + PMSG(3) + GnRH(6) 25 60,0 140,0 84,0 Il) (ZI (3) ('l (S) : vedi Tabella 1 (6' ; GnRH, 50 pg Lm., 30 ore dopo la rimozione del pessario vaginale Il trattamento di 5 giorni con progestageno e prosta pritning di progesterone può essere ulteriormente ridotto, glandina F 2a si è dimostrato efficace nel controllare gli a 4 giorni, senza alterare la risposta estrale e la Eertilità 21. est ri, l'ovulazione e la fecondità, in accordo con i risulta ti La riduzione del trattamento combinato a 4 giorni potrebdi Beck et al. 2 ottenuti su pecore merinizzate. Questi Au be comunque compromettere la sua efficacia, poiché la tori hanno utilizzato 125!lg di c1oprostenolo in associazio sensibilità del corpo luteo all'azione luteolitiea del doprone al trattamento con progestageno eli 5 giorni, mentre in stenolo inizia al quinto giorno del ciclo l4, questa ricerca è stata utilizzata la dose di 50!lg, poiché in La associazione del GnRH ai trattamenti di induzione e precedenti esperienze è stato dimostrato che la riduzione sincronizzazione degli estri non migliora la performance della dose di analogo di prostaglandina F 2 <x da 125 a 62,5 riproduttiva. Durante il tradizionale periodo di monta!-j.g migliora il tasso di ovulazione 9. È stato rilevato che il primaverile (Tab. 3), l'aggiunta di GllRH ad ambedue i

4 54 Controtto degli estri; delle ovu!azioni e detta fecondità in pecore da latte Tabella 4 Effetti dell'associazione di GnRH al trattamento di sincronizzazione deglì estri duranle il periodo di ipoattività sessuale (aprile) sulla performance riproduttiva Lotto TrattamelJto Pecore trattate (N.) A (Controllo) FGAII) + PG(2) + PMSG(~) 25 C FGAi1) + PG(2) + PMSGIJJ+ GnRHISl 25 B (Controllo) FGA!') +PMSG(J) 25 D FGMI + PMSG(3) + GnRHi61 25 Fertilità (%) Prolificità (%) Fecondità (%) 64,0 156, ,0 154,0 68,0 60,0 140,0 84,0 52,0 154,0 80,0 {1)(2) (3)(4)(6) : vedi Tabella 1 (6) : GnRH. 50 Ilg Lm., 30 ore dopo la ri mozione del pessario vaginale (%) a) Peliodo di monta primaverile (nne maggio - giugno) Fertilftà Pro!jfjdtà Fecondità b) Periodo di ipoattrvltà sessuale (apnle) Fertilità Prolifidtà Fecondità llilotroa+b QLotroC+D BLattoA'" B D Lotto O... D GRAFICO 1 - Effetti dell'associazione di GnRH al trattamento di sincro ovulazioni premature 4 o corpi lutei non funzionalf7 che mzzazione degli estri sulla performance riproduttiva. compromettono la fecondità, Lotto A: FGA!') -I- PGf21 -I- PMSG(3) Lotto B.' FGAl<) -I- PMSG{3/ Lotto c: FGAnl + PG(21 + PMSGlJI + GnRHl6) CONCLUSIONI Lotlo D: FGA(') + PMSG(31 + GnRHo) (/),(Z), (3), (41-15). (01: vedi Tabelle 1e 3. trattamenti, di 14 e di 5 giorni, non influenza la fertilità, ma tende a ridurre la prolificità nei lotti C) e D) e quindi an che la fecondi tà (66,6 vs 95,8 % e 84,0 vs 95,8 %; -P>0,05), Le pecore dei lotti A) e B), sottoposte ai due trattamenti di controllo, e quelle con somministrazione di GnRH (e e D) presentano valori similari dei parametri riproduttivi; considerando i dati cumulativi, le pecore trattate con GnRH hanno evidenziato una tendenziale (P>0,05) minore prolificità (142,3 vs 178,0%) e fecondità (75,5 vs 95,8%) (Graf. la). Anche durante il periodo di ipoattività sessuale (Tab. 4), la somministrazione di GnRH, soprattutto nel lotto Cl, tende a ridurre la fertilità (del 20%) e la fecondità (del 32%), Tra i lotti Al e Bl di controllo c tra i lotti Cl e D) trattati con GnRH non sussistono differenze sostanziali tra i parametri di performance riproduttiva. I dati cumulativi, riportati nel Grafico 1b, evidenziano una riduzione tendenziale della fertilità (48,0 vs 62,0%) e della fecondità (74,0 vs 92,0%) nelle pecore trattate con GnRH rispetto al controllo. In diverse esperienze è stato osservato un aumento della fertilità dopo trattamento con GnRH sia in pecore in monta naturale'", 29 che dopo inseroinazione strumentalç22. L'effetto della gonadorelina si esplicherebbe attraverso la sincronizzazione delle ovulauoni che risulterebbero anche incrementate l!,22. In altre ricerche non è stato osservato alcun effetto positivo del trattamento con GnRH sulla performance riproduttiva delle pecoré 20, >0, così come ri scontrato in questo studio. Le discrepanze potrebbero attribuirsi ai tempi di somministrazione del GnRH. Il GnRH induce il picco preovulatorio di LH 1,5-2 ore dopo la sua somministraziom!8 e la sua migliore efficienza si registra con la somministrazione in prossimità della comparsa dell'estro!7. È stato dimostrato che un anticipo della somministrazione di GnRH induce una scarica precoce di LH, che blocca la steroidogenesi ovarica ll e impedisce la manifestazione dell'estro 24 ; peraltro, si possono indurre I risultati conseguiti consentono di esprimere le seguenti considerazioni conclusive, Il trattamento di breve durata a base di FGA per 5 giorni + PGF 2Ct + PMSG risulta efficace nella induzione dell'estro sia in animali ciclici sia durante il periodo di ipoattività sessuale. La comparsa dell'estro è più anticipata negli animali in condizioni di ipoattività riproduttiva. Il tasso di ovulazione è comparabile a quello ottenuto con un trattamento lungo di giorni a base di FGAePMSG. L'associazione del GnRH ai trattamenti di induzione e sincronizzazione degli estri non migliora la performance rìproduttiva dei soggetti trattati, anzi evidenzia una tendenziale riduzione della fecondità nei soggetti trattati ~rl

5 L Lorge Anima!s Review, Anno 8, n. 4, Agosto Ringraziamenti Si ringraziano i tecnici Luciano BaJ.1'O e Domenico D)Etia per la preziosa collaborazione prestata nell'attività dt campo. Bibliografia 1. Allison A.J., Roblnson T.J. (1970) - The elfecl of dose level of intravaginal progestagen on sperm transport, fertilization and lambing In the cyclic Merino ewes. J. Reprod. fert.; 22, , Beck N.EG., Davies B., Williams S.P. (1993) - Oestrus syrlcllronilation in ewes. Ihe effect of combining a prostaglandin analogue with a 5 day progeslagen treatment. Anim. Prad,; 56, D'Aiessandro A., Toleda F.. Manchisi A., Martemucci G (1990) - Inl1uenl~ dp,lia ~tag iorle, del genotipo e dello stato fisiolo(jico della pecora sulla risposta al Irattamento combinato di sincrorlizzil1l0ne degli estri con progestageno (FGA) e prostaglandina PGF 2 ", Terra Pugliese, 39 (12), Drianco urt M.A, Fry R.C. (1990) - Effect of superovulalion with pfsh or PMSG On growth and maluration of the ovulatory follicles in sheep Anim. Reprod. Sci., 27, Degl'Innocenti S., Carnevali F., Palisca A., Sargenti M. (1986) - Comparazione fra tre diversi metodi di induzione e sincronizzazione dei caiorl nella pecora Sarda. il Vergaro 5/86, Eppleston J, Evans G., Roberts E.M. (1991) - Effect o/ lime PMSG and GnRH on the time ovulation, LH secretion and reproductive performance alter intrauterine insemination with frozen ram semen. Anim. Reprod. Sci, 26, Fitzgerald JA, Ruggles A.J., Stellflug J.N., Hansel W. (1985) - A seven-day synchrooization method for ewes using medroxyprogesterone acetate (MAP) and prostaglandin F 2,.. J Anim, Sci., 61, Fukui Y.. Kobayashi M., Kojima M, Ono H. (1985) - Effects o/ lime of PMSG and fixed-time GnRH injecllons on estrus incidence and fertllity in physlologlcally different ewes pre- lreated with progestagen-impregnaled vaginal sponge during the nonbreeding season. Theriogenology. 24 (6), Gambacorta M., Manchisi A.. Toteda F., Bellittl E., MartemuCCI G. (1993) - Risposta eslrale ed ovulatoria in pecore di razza Altamurana Irattate con FGA, PGF 2.. e PMSG durante la primavera Zool. Nutr. 10 Anim., 19, Greyling J.P.C., Van der Westh uysen J.M. (1980) - The synchronizalion of oestrus in sheep. 3. The use of inlravaginal progeslagen and/or prostaglandin, S, Afr. J Ani m, Sci., 10, Hay M.F., Moor R.M (1975) - Functional and struclural relationships In the graafian fo!licle population of Ihe sheep ovary. J, Reprod. Fert, 45, Hawk H W, Conley H.H (1973) - Roule of progestagen adminlstration to the ewe and spermicldal action in the vagina at (he ensuring estrus J. Anim. Sci., 37, Loubser P.G, Van Niekerk H. (1981) - Oestrus synchronization In sheep wlth progesterone - Impregnated (MAP) intravaginal sponges ane! a prostaglandin analogue. Theriogenology, 15, Martemucci G. (1986) - Il controllo dell'attività riproduttiva negli ovioi con particolare riferimento all'induzione e sincronizzazione degli estri. Il Vergaro, 3, Martemucci G., Bellitti E. (1986) - Risultati sperimentali sugli aspetli fisiologici dell'attività sessuale e sul confronto della fecondità nelle razze ovine ailevale nell'llalia meridionale e insulare Terra Pugliese, 35 (12), Martemucci G" D'Alessandro A., Bellitti E. (1993) - Moderne tecniche di controllo dell'attività riproduttiva negli ovini. Conv. Naz "Parliamo di...carni complementari", ottobre 1993, Fossano. 17 Martemuccl G., Gambacorta M., Bellitti E., Manchisi A.. Toteda F. (1984) - Conlrollo dell'ovulazione con PMSG e GnRH in pecore trattale con progestageno. ZOOI. Nutr Anim., 10, Martemucci G., Mancilisi A., Toteda F., Gambacorta M.. Bellitti E. (1987) - Manifeslazioni dell'eslro in pecore trattate con proslaglandjna F 2 " naturale o progestageno (FGA) e PMSG. Alcune osservazioni sulle performance riproduttive dopo insem inazione artificiale. 19. Martemucci G, Toteda F., Manchisi A, CasamasSima D. (1988) Tre metodi a confronto per la SincronizzaZione degli accoppiamenti in pecore cicliche. Archivio Veterinario Italiano, 38-n,1/2 febbraio, 11-20, 20, Maxwell W.M.C., Evans G" Rhodes S.L, Hillard MA, Blndon B.M. (1993) - Fertility of superovulated ewes affer inlrauterine or oviductal insemination wilh low flumbers of fresh or frozen-thawed spermalo 2Oa. Reprod, Ferti!. Dev., 5, Moor R.M., Miller B.G. (1984}. lo. "Reproduction in sheep" Ed D.R. Undsay e D.T. Pearce. Austr. Acad. Sci., Cam berra, Nancarrow C.D., Murray JD., Bolaod M.P., Sutton R., Hazelton I.G. (1984) -In. "Reproduction in sheep"; Ed. D.R. Lindsay e D.T. Pearce. Austr. Acad. Sci., Camberra, Quinlivan T.O., Robinson T.J. (1969) - Numbers of spermatozoa In lhe genilal tract after artiflclal insemination of progestagen-treated ewes J. Reprod. Ferl.. 19, , Quirke J.F., Jennlngs J.J., Hanrahan JP., Goding J.P. (1979) - Oestrus, lime of ovulation, ovulation rate and conception rale in progeslerone-treated ewes given GnRH, GnRH analogues and gonadotrophlns. J. Reprod Fert" 56, , 25. Smilh J.F., Allison A.J. (1971) - The effect of exogenous progestagens on the prod uctlon of cervical mucus in the ewe. J Reprod. Ferl., 24, Snedecor G.w., Cochran W.G. (1980) - Statistlcal Methods 7th Ed. The Jowa State Umversity Press; Ames, U.S.A Southee JA.. Hunter M.G, Haresign W. (1988) - Functìon of abnormal corpora Iulea in vivo alter GnRH-lnduced ovulation in the anoestrous ewe. J. Reprod Ferl., , Symons A.M. Cunningham N.F, Saba N. (1974) - The gonadotrophic hormone response of anoestraus and cyclic ewes lo synthetic Luteinizing Hormone-Releasing Hormone. J Reprod. Fert, 39, Walker S K., Smith D.H., Seamark R.F, (1986) - Timing of multiple ovulation in the ewe alter Ireatmenl with FSH or PMSG with and without Grl-RH J. Reprod. Fert., 77, Waiker S.K., $mith D.H., Frensham A., Asham R.J" Seamark R.F, (1989) - The use of synthetic gonadotrophin releasloq hormone trealment in Ihe colleclion of sheep embryos. Theriogenology, 31, 4,

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3 Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita Serie N. 3 Guida per il paziente Livello: medio Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita - Serie 3 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

BENESSERE ANIMALE ANNUALITA' 2009 MISURA F - b

BENESSERE ANIMALE ANNUALITA' 2009 MISURA F - b BENESSERE ANIMALE ANNUALITA' 2009 MISURA F - b Schema presentazione La produzione di latte ovino Il costo di produzione del latte ovino: Costi aziendali Costi di sistema Interazione fra prezzo, costi di

Dettagli

I METALLI PESANTI NEL LATTE

I METALLI PESANTI NEL LATTE I METALLI PESANTI NEL LATTE di Serraino Andrea Dipartimento di Sanità Pubblica Veterinaria e Patologia Animale - Facoltà Medicina Veterinaria - Università di Bologna - Alma Mater Studiorum. I metalli sono

Dettagli

PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA RESPONSABILE PER le COPPIE con INFEZIONE DA HIV/HCV

PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA RESPONSABILE PER le COPPIE con INFEZIONE DA HIV/HCV Arcispedale S. Maria Nuova Dipartimento Ostetrico Ginecologico e Pediatrico Prof. Giovanni Battista La Sala - Direttore PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA

Dettagli

Dairy Comp SATA: La gestione avanzata della mandria da latte

Dairy Comp SATA: La gestione avanzata della mandria da latte 69^ FIERA INTERNAZIONALE DEL BOVINO D LATTE Dairy Comp SATA: La gestione avanzata della mandria da latte Dott.ssa Paola Amodeo Specialista SATA Sistemi Alimentari e Qualità degli Alimenti ARAL - Ass Reg

Dettagli

The Directed Closure Process in Hybrid Social-Information Networks

The Directed Closure Process in Hybrid Social-Information Networks The Directed Closure Process in Hybrid Social-Information Networks with an Analysis of Link Formation on Twitter Dario Nardi Seminario Sistemi Complessi 15 Aprile 2014 Dario Nardi (CAS) 15/4/14 1 / 20

Dettagli

C.R.A - Istituto Sperimentale per la Zootecnia

C.R.A - Istituto Sperimentale per la Zootecnia VINCENZO FEDELE E GIOVANNI ANNICCHIARICO C.R.A - Istituto Sperimentale per la Zootecnia Stalla Pascolo DECIDE L ALLEVATORE DECIDE L ANIMALE Scelta alimenti Scelta alimenti (Vegetazione) Quantità (limitata)

Dettagli

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Si parla di "sterilità" quando dopo un anno di rapporti sessuali regolari non è ancora intervenuta una gravidanza. Le cause di una mancanza di figli non

Dettagli

Primo caso italiano di resi al larvicida ciromazina da di musca domestica

Primo caso italiano di resi al larvicida ciromazina da di musca domestica TECNICA Primo caso italiano di resi al larvicida ciromazina da di musca domestica di Davide Di Domenico ( 1 ) Luigi Ruggeri ( 1 ) Guglielmo Pampiglione ( 2 ) Il problema dell inefficacia dei prodotti utilizzati

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA

LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA report tecnico nr. 03/08 v. 1 indice dei contenuti 1. Utilità delle RSL Pag. 1 2. Principali metodi Pag. 2 3. Esempi di RSL Pag. 3 4. Protocollo

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

La dissomiglianza tra due distribuzioni normali

La dissomiglianza tra due distribuzioni normali Annali del Dipartimento di Scienze Statistiche Carlo Cecchi Università degli Studi di Bari Aldo Moro - Vol. X (2011): 43-50 Editore CLEUP, Padova - ISBN: 978-88-6129-833-0 La dissomiglianza tra due distribuzioni

Dettagli

RIPRODUZIONE, PRODUZIONE, BENESSERE ANIMALE E SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE Direttore: Prof. Giovanni Garippa

RIPRODUZIONE, PRODUZIONE, BENESSERE ANIMALE E SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE Direttore: Prof. Giovanni Garippa UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI SCUOLA DI DOTTORATO IN RIPRODUZIONE, PRODUZIONE, BENESSERE ANIMALE E SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE Direttore: Prof. Giovanni Garippa INDIRIZZO: Riproduzione,

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

La nutrizione nei primi 1000 giorni. Contributo n 70

La nutrizione nei primi 1000 giorni. Contributo n 70 Mediterranean Nutrition Group La nutrizione nei primi 1000 giorni Contributo n 70 MeNu GROUP MediterraneanNutrition LA NUTRIZIONE NEI PRIMI 1000 GIORNI UN OPPORTUNITÀ PER PREVENIRE SOVRAPPESO E OBESITÀ

Dettagli

Differenziamento = Creazione cellule specializzate. Il tuo corpo ha bisogno delle cellule staminali

Differenziamento = Creazione cellule specializzate. Il tuo corpo ha bisogno delle cellule staminali Differenziamento = Creazione cellule specializzate Cos è una cellula staminale? Cosa mostra la foto Un pezzo di metallo e molti diversi tipi di viti. Dare origine a diversi tipi di cellule è un processo

Dettagli

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie PROGETTO PON SICUREZZA 27-213 Gli investimenti delle mafie SINTESI Progetto I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento

Dettagli

ORDINALI E NOMINALI LA PROBABILITÀ. Nell ambito della manifestazione di un fenomeno niente è certo, tutto è probabile.

ORDINALI E NOMINALI LA PROBABILITÀ. Nell ambito della manifestazione di un fenomeno niente è certo, tutto è probabile. ORDINALI E NOMINALI LA PROBABILITÀ Statistica5 23/10/13 Nell ambito della manifestazione di un fenomeno niente è certo, tutto è probabile. Se si afferma che un vitello di razza chianina pesa 780 kg a 18

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2015 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

Il colore Mapei nel progetto. The Mapei colour in the project. Effetti Estetici Decorative Effects

Il colore Mapei nel progetto. The Mapei colour in the project. Effetti Estetici Decorative Effects Il colore Mapei nel progetto The Mapei colour in the project Effetti Estetici Decorative Effects Marmorino Marmorino Effetto Classico Marmorino Classical Effect Effetti Estetici Decorative Effects 3 Applicazione

Dettagli

Il PatentDuctusArteriosuse il trattamento di legatura chirurgica come fattori di rischio di outcome sfavorevoli.

Il PatentDuctusArteriosuse il trattamento di legatura chirurgica come fattori di rischio di outcome sfavorevoli. Università degli Studi di Verona Il PatentDuctusArteriosuse il trattamento di legatura chirurgica come fattori di rischio di outcome sfavorevoli. M.Ventola, M.Magnani, L.Pecoraro, B.Ficial, E. Bonafiglia,

Dettagli

La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza

La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza Fiammengo P., Coscia A., De Donno V., Tulisso S., Maula S., Bianco M., Dall Aglio M., Farinasso D., Alessi D., Foco L., Costa L. Mentre la

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er.

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er. Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co Tipo d. Incl. Po Posto Tip o Ris sto Cognome Nome Data Nascita Prov.

Dettagli

Un second crop oltre ogni aspettativa

Un second crop oltre ogni aspettativa Prince Un second crop oltre ogni aspettativa Per i tecnici, i dati di second crop di Prince sono andati oltre ogni più rosea aspettativa, ma per molti allevatori in Italia non sono stati altro che una

Dettagli

Alimentazione Così si può migliorare l efficienza alimentare

Alimentazione Così si può migliorare l efficienza alimentare Ancora dal convegno di Copenaghen. Questo parametro, nell allevamento delle bovine da latte, può crescere. E non solo perfezionando il razionamento. Ma anche intervenendo su diversi altri fattori, come

Dettagli

banca dati stringa di ricerca risultati trovati risultati utili referenze Cochrane vitamin K 21 1 Prophylactic vitamin

banca dati stringa di ricerca risultati trovati risultati utili referenze Cochrane vitamin K 21 1 Prophylactic vitamin EVIDENCE REPORT: PROFILASSI CON VITAMINA K NEI NEONATI PER LA PREVENZIONE DELLA MALATTIA EMORRAGICA (a cura di Baiesi Pillastrini Francesca, Battistini Silvia, Parma Dila ) banca dati stringa di ricerca

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Uno più uno fa tre. Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità

Uno più uno fa tre. Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità Uno più uno fa tre di Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità La formula della fertilità Esiste una stretta relazione tra fertilità e stili di vita: individui perfettamente sani dal

Dettagli

S.A.T.A. PROGETTO TOSSMONIT

S.A.T.A. PROGETTO TOSSMONIT S.A.T.A. PROGETTO TOSSMONIT MONITORAGGIO DELLE MICOTOSSINE NEI PRINCIPALI ALIMENTI ZOOTECNICI PRESENTI SUL MERCATO LOMBARDO PER GARANTIRE PRODUZIONI ZOOTECNICHE DI QUALITA Siamo giunti alla 3 pubblicazione

Dettagli

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO L articolo 35, comma 5, D.L. n. 223/2006 ha aggiunto il seguente comma all articolo 17, D.P.R. n. 633/72: Le disposizioni di cui al comma precedente si applicano anche alle

Dettagli

ARCHITETTI JUNIOR PROVA PRATICA

ARCHITETTI JUNIOR PROVA PRATICA ARCHTETT JUNOR PROVA PRATCA TEMA 1 Stesura grafica di una planimetria catastale Avete ricevuto via fax, da un vostro cliente, la planimetria catastale allegata, riguardante una unità immobiliare residenziale.

Dettagli

Il villaggio delle fiabe

Il villaggio delle fiabe Il villaggio delle fiabe Idea Progetto bambini 2^ A A. Mei Costruzione Direzione dei lavori maestre L idea di partenza Il DADO è un cubo. Noi siamo molto curiosi e ci siamo posti questa domanda: Come sono

Dettagli

Valori Rimborsi Animali Riferimenti Normativi DECRETO 20 LUGLIO 1989, N. 298

Valori Rimborsi Animali Riferimenti Normativi DECRETO 20 LUGLIO 1989, N. 298 Valori Rimborsi Animali Riferimenti Normativi MINISTERO DELLA SANITÀ DECRETO 20 LUGLIO 1989, N. 298 Regolamento per la determinazione dei criteri per il calcolo del valore di mercato degli animali abbattuti

Dettagli

Il Progetto Orient@mente

Il Progetto Orient@mente Il Progetto Orient@mente Presentazione, 25 marzo 2015 Marina Marchisio Dipartimento di Matematica G. Peano Orient@mente Progetto di UNITO che ha come scopo la realizzazione di un orientamento in ingresso

Dettagli

Sistemi e modelli matematici

Sistemi e modelli matematici 0.0.. Sistemi e modelli matematici L automazione è un complesso di tecniche volte a sostituire l intervento umano, o a migliorarne l efficienza, nell esercizio di dispositivi e impianti. Un importante

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

Ore lezione, tirocinio, ricerca OS401 BAS1A-BIO

Ore lezione, tirocinio, ricerca OS401 BAS1A-BIO modulo & componenti ANNO 1 - LIVELLO 4 - YEAR 1BSc Scienze di base/mediche 1A: BIOSCIENZE Codice OS401 BAS1A-BIO Ore lezione, tirocinio, ricerca Ore di apprendimento Crediti UK 164 300 30 15 Crediti ECTS

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

L ALIMENTAZIONE DI CAGNE E GATTE DURANTE GRAVIDANZA E LATTAZIONE

L ALIMENTAZIONE DI CAGNE E GATTE DURANTE GRAVIDANZA E LATTAZIONE 1 L ALIMENTAZIONE DI CAGNE E GATTE DURANTE GRAVIDANZA E LATTAZIONE Le femmine devono essere in peso forma al momento dell accoppiamento Se la femmina è fortemente sottopeso aumentano le possibilità di:

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

I disturbi del sonno Il progetto Ci piace sognare

I disturbi del sonno Il progetto Ci piace sognare I disturbi del sonno Il progetto Ci piace sognare Paolo Brambilla ASL Milano 2, Melegnano, Milano email: paolo.brambilla3@tin.it Gruppo di lavoro SIPPS Obesità e Stili di vita Sergio Bernasconi, Paolo

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Organizzazione e filiera corta per far crescere il business

Organizzazione e filiera corta per far crescere il business Latte di ottima qualità prodotto, imbottigliato e venduto sempre all interno della stessa filiera. Un esempio felice di come una adeguata nutrizione degli animali, insieme a un oculata gestione della stalla

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

1. CINELLI ANNA MARIA 15/04/57 PN 151,00

1. CINELLI ANNA MARIA 15/04/57 PN 151,00 INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 1 NOTA ESPLICATIVA I PUNTEGGI PER I DOCENTI INCLUSI NELLA PRESENTE GRADUATORIA SONO DETERMINATI NEL SEGUENTE MODO: 1) PER I DOCENTI GIA' TITOLARI SULLA

Dettagli

LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l.

LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l. LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l. t " : SULUPPO PER VIA GRAFICA n mpionamento del segnale analogico x(t) produce una sequenza xsgts) il cui spettro nel dominio della frequ enza è periodico, sicché

Dettagli

3 m 3 m. 1 m. B) Fili elettrici C) Isolatori D) Paletti E) Paletti messa a terra. Assicurarsi che ci siano almeno 2500V in tutta la linea del recinto

3 m 3 m. 1 m. B) Fili elettrici C) Isolatori D) Paletti E) Paletti messa a terra. Assicurarsi che ci siano almeno 2500V in tutta la linea del recinto B) Fili elettrici C) Isolatori D) Paletti E) Paletti messa a terra 3 m 3 m 1 m Assicurarsi che ci siano almeno 2500V in tutta la linea del recinto Il sistema di recinzione elettrico consiste di: A) un

Dettagli

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 MOD.COM/VIT COMUNE di VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 1 SEMESTRE (scrivere a macchina o in stampatello) 2 SEMESTRE 01 Denominazione del Villaggio Turistico

Dettagli

ENTRY FORM/ISCRIZIONI SQUADRE ITALIANE

ENTRY FORM/ISCRIZIONI SQUADRE ITALIANE ENTRY FORM/ISCRIZIONI SQUADRE ITALIANE Il Comitato Organizzatore dell INTERNATIONAL SWIM MEETING AZZURRI D ITALIA ha il piacere di informare le Nazioni interessate, le Squadre e gli Atleti che la manifestazione

Dettagli

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min elettropiloti 0 mm 0 mm solenoids Elettropilota Solenoid valve 0 mm 00.44.0 ACCESSORI - ACCESSORIES 07.049.0 Connettore per elettropilota 0 mm con cavetto rosso/nero, lunghezza 400 mm - connector for 0

Dettagli

Modificazioni dello spazio affettivo nel ciclo di vita

Modificazioni dello spazio affettivo nel ciclo di vita Modificazioni dello spazio affettivo nel ciclo di vita di Francesca Battisti Come gestiamo le nostre emozioni? Assistiamo ad esse passivamente o le ignoriamo? Le incoraggiamo o le sopprimiamo? Ogni cultura

Dettagli

A / SCHEDA DI ANALISI UNITA URBANISTICA PAESISTICA A tipologia unità insediativa Superficie territoriale stimata mq. 123.000

A / SCHEDA DI ANALISI UNITA URBANISTICA PAESISTICA A tipologia unità insediativa Superficie territoriale stimata mq. 123.000 Scheda n. 7 AMBITO DI RIQUALIFICAZIONE A 2 A / SCHEDA DI ANALISI UNITA URBANISTICA PAESISTICA A tipologia unità insediativa Superficie territoriale stimata mq. 123.000 Residenziale a blocco Superficie

Dettagli

solo per lei ogni mese son dolori!

solo per lei ogni mese son dolori! solo per lei ogni mese son dolori! 64 Prima o durante il flusso mestruale molte donne soffrono di mal di schiena, cefalea, crampi all utero o umore altalenante. Colpa degli ormoni Lo specialista La dottoressa

Dettagli

4.2. IL TEST F DI FISHER O ANALISI DELLA VARIANZA (ANOVA)

4.2. IL TEST F DI FISHER O ANALISI DELLA VARIANZA (ANOVA) 4.2. IL TEST F DI FISHER O ANALISI DELLA VARIANZA (ANOVA) L analisi della varianza è un metodo sviluppato da Fisher, che è fondamentale per l interpretazione statistica di molti dati biologici ed è alla

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla II I RELAZIONE TECNICA t relativa alla PROTEZIONE CONTRO I FULMINI di struttura adibita a Ufficio. sita nel comune di AF.EZZO (AR) PROPRIET A' AP{EZZO MULTISERVIZI SRL Valutazione del rischio dovuto al

Dettagli

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi.

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi. STORIA E TRADIZIONE La Pasticceria Orlandi nasce per volontà di Romano Orlandi che dopo una lunga gavetta nelle più famose pasticcerie milanesi, nel 1952 decide di mettersi in proprio aprendo il suo negozio

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS SISTEMI DI RECUPERO RESIDENZIALE HOME RECOVERY SYSTEMS RECUPERO DI CALORE AD ALTA EFFICIENZA HIGH EFFICIENCY HEAT RECOVERY VENTILAZIONE A BASSO CONSUMO LOW ENERGY VENTILATION SISTEMI DI RICAMBIO CONTROLLATO

Dettagli

OMEGA-P BY DAY BOLLARD DISSUASORE

OMEGA-P BY DAY BOLLARD DISSUASORE BOLLARD DISSUASORE dissuasori bollards materiali materials acciaio steel dimensioni dimensions SHORT BASE - 220 x 120 x h 840 mm LONG BASE - 400 x 120 x h 840 mm niture nishes struttura structure 74 75

Dettagli

Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della scuola statale A.S. 2013/2014

Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della scuola statale A.S. 2013/2014 Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della statale A.S. 2013/2014 Premessa In questo Focus viene fornita un anticipazione dei dati relativi all a.s. 2013/2014 relativamente

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Funzioni principali della vit D Stimolazione dell'assorbimento del calcio e del fosforo a livello intestinale; Regolazione, in sinergia con l'ormone paratiroideo,

Dettagli

Fabbisogni vitaminici: ci sono le basi per ri-valutare le specifiche delle diete?

Fabbisogni vitaminici: ci sono le basi per ri-valutare le specifiche delle diete? Fabbisogni vitaminici: ci sono le basi per ri-valutare le specifiche delle diete? Tratto da Vitamin requirements: is there basis for re-evaluating dietary specifications? S. LEESON 1 Tradotto, adattato

Dettagli

Internet,! i domini (.it) e! il Registro!

Internet,! i domini (.it) e! il Registro! Internet, i domini (.it) e il Registro Francesca Nicolini Stefania Fabbri La rete e il Domain Name System La rete ARPANET nel 1974 1 La rete e il Domain Name System (cont) Dalle origini a oggi: Rete sperimentale

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

del Senato Le funzioni

del Senato Le funzioni LA FUNZIONE LEGISLATIVA IL PROCEDIMENTO DI FORMAZIONE DELLE LEGGI ORDINARIE IL PROCEDIMENTO DI FORMAZIONE DELLE LEGGI COSTITUZIONALI LA FUNZIONE DI INDIRIZZO POLITICO LA FUNZIONE DI CONTROLLO POLITICO

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE V MOD2 FR GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE INIZIATIVE DI FRANCHISI NG DECRETO LEGISLATIVO 185/00 TITOLO II Introduzione Questa guida è stata realizzata per

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

LA CORRUZIONE TRA PRIVATI:

LA CORRUZIONE TRA PRIVATI: LA CORRUZIONE TRA PRIVATI: APPROFONDIMENTI In data 18 ottobre 2012, dopo un lungo iter parlamentare, il Senato ha approvato il maxi-emendamento al Disegno di Legge recante Disposizioni per la prevenzione

Dettagli

Terapia ormonale in menopausa: quando è utile, quando è dannosa

Terapia ormonale in menopausa: quando è utile, quando è dannosa Scheda informativa Terapia ormonale in menopausa: quando è utile, quando è dannosa I preparati ormonali vengono impiegati da anni nelle donne durante e dopo la menopausa per alleviare i disturbi del climaterio.

Dettagli

unità B3. Le teorie sull evoluzione

unità B3. Le teorie sull evoluzione documentazione fossile è provata da embriologia comparata anatomia comparata biologia molecolare L evoluzione avviene per selezione naturale microevoluzione può essere macroevoluzione speciazione allopatrica

Dettagli

ANALISI QUALITATIVA RISULTATI PROVE SNV INVALSI 2011/2012

ANALISI QUALITATIVA RISULTATI PROVE SNV INVALSI 2011/2012 ANALISI QUALITATIVA RISULTATI PROVE SNV INVALSI 2011/2012 Nella restituzione dei dati delle prove INVALSI 2011 12 ci sono state alcune significative novità, tra cui la possibilità per ogni team docenti

Dettagli

ALLEGATO IV SCHEDA DI INDAGINE EPIDEMIOLOGICA PER BLUE TONGUE

ALLEGATO IV SCHEDA DI INDAGINE EPIDEMIOLOGICA PER BLUE TONGUE ALLEGATO IV SCHEDA DI INDAGINE EPIDEMIOLOGICA PER BLUE TONGUE BLUE TONGUE INDAGINE EPIDEMIOLOGICA PARTE 1 DATA DI COMPILAZIONE / / CODICE IDENTIFICATIVO DEL FOCOLAIO NOME E COGNOME DEL VETERINARIO (STAMPATELLO)

Dettagli

SISMO. Storia sismica di sito di ManOppello

SISMO. Storia sismica di sito di ManOppello SISMO Storia sismica di sito di ManOppello Rapporto tecnico per conto del: Dr. Luciano D Alfonso, Sindaco Comune di Pescara (PE) Eseguito da: Umberto Fracassi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

Energy risk management

Energy risk management Il sistema di supporto alle tue decisioni Energy risk management Un approccio orientato agli attori M.B.I. Srl, Via Francesco Squartini 7-56121 Pisa, Italia - tel. 050 3870888 - fax. 050 3870808 www.powerschedo.it

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Ecco come funziona un sistema di recinzione!

Ecco come funziona un sistema di recinzione! Ecco come funziona un sistema di recinzione! A) Recinto elettrico B) Fili elettrici C) Isolatori D) Paletti E) Paletti messa a terra 3 m 3 m 1 m Assicurarsi che ci siano almeno 2500V in tutta la linea

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

Diabete di tipo 2 ed Obesità. Serie N.16

Diabete di tipo 2 ed Obesità. Serie N.16 Diabete di tipo 2 ed Obesità Serie N.16 Guida per il paziente Livello: facile Diabete di tipo 2 ed Obesità - Serie 16 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto dal dott. Fernando Vera,

Dettagli

Marcello Romagnoli Dipartimento di Ingegneria dei Materiali e dell Ambiente Università di Modena e Reggio Emilia, Via Vignolese 905, 41100 Modena

Marcello Romagnoli Dipartimento di Ingegneria dei Materiali e dell Ambiente Università di Modena e Reggio Emilia, Via Vignolese 905, 41100 Modena Marcello Romagnoli Dipartimento di Ingegneria dei Materiali e dell Ambiente Università di Modena e Reggio Emilia, Via Vignolese 905, 41100 Modena (Italy) Email: marcello.romagnoli@unimore.it Tel. 059 2056234

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

Statistiche su produzione e consumo di energia primaria e di energia elettrica

Statistiche su produzione e consumo di energia primaria e di energia elettrica Materiale didattico di supporto al corso di Complementi di macchine Statistiche su produzione e consumo di energia primaria e di energia elettrica Michele Manno Dipartimento di Ingegneria Industriale Università

Dettagli

2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale

2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale 2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale a. Direttiva 2011/98/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 13 dicembre 2011, relativa a una procedura unica di domanda

Dettagli

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Conferenza Stampa Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Lunedì 6/07/2015 ore 11.00 Sala Riunioni - Direzione Generale AUSL Strada del Quartiere 2/A - Parma Alla Conferenza Stampa

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Proteine: 1-1,2 g/kg/die; Calorie: 20-30/kg/die Es.: anziano di 60 kg 60-72 g di proteine; 1200-1800

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Presentazione delle Schede DAT

Presentazione delle Schede DAT UNIVERSITÀ DEGLI STUDI CAGLIARI CAMPUS UNICA Presentazione delle Schede DAT Dati e indicatori statistici Sono di seguito presentati dettagliatamente i dati e gli indicatori richiesti dal Modello CRUI per

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE A.S. 2014/2015 SCUOLA DELL INFANZIA

DOMANDA DI ISCRIZIONE A.S. 2014/2015 SCUOLA DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO CRESPELLANO Via IV Novembre, 23 Valsamoggia (BO) 40056 Località - Crespellano Tel. 051/6722325 051/960592 Fax. 051/964154 - C.F. 91235100376 E-mail: boic862002@istruzione.it - iccrespellano@virgilio.it

Dettagli

Indicizzazione terza parte e modello booleano

Indicizzazione terza parte e modello booleano Reperimento dell informazione (IR) - aa 2014-2015 Indicizzazione terza parte e modello booleano Gruppo di ricerca su Sistemi di Gestione delle Informazioni (IMS) Dipartimento di Ingegneria dell Informazione

Dettagli