AGENZIA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AGENZIA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI"

Transcript

1 AGENZIA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI Il modello lombardo per l ottimizzazione degli acquisti nella Pubblica Amministrazione Milano, gennaio 2014

2 I N D I C E C O N T E S T O D I R I F E R I M E N T O C E N T R A L E D I C O M M I T T E N Z A S T R U M E N T I D I E - P R O C U R E M E N T C O M E P A R T E C I P A R E?

3 Il Contesto normativo Italiano La cornice normativa del procurement dedicata alle Pubbliche Amministrazioni è stata profondamente innovata dalle seguenti normative: d.l. 7 maggio 2012, n. 52, Disposizioni urgenti per la razionalizzazione della spesa pubblica - convertito in legge, con modificazioni, dalla legge 6 luglio 2012, n. 94 d.l. 6 luglio 2012, n. 95, Disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini - convertito in legge, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012 l. 24 dicembre 2012, n. 228, Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato - legge di stabilità 2013 l. r. 28 dicembre 2007, n. 33, articolo 1, comma 6 bis 1 e comma 6 ter, Norme sulle procedure della programmazione, sul bilancio e sulla contabilità della Regione Che rafforzano da un lato il ruolo delle Centrali di Committenza e dall altro l utilizzo di strumenti innovativi di acquisto ponendo l accento su: l acquisto attraverso gare aggregate; la spinta all'utilizzo dei sistemi informatici nelle gare di forniture di beni e servizi 3

4 Contesto normativo lombardo: da start-up a realtà stabile a Agenzia Regionale 2007 Start-up 2011 Realtà 2012 Agenzia Regionale Avvio sperimentale (tre anni) della Centrale Regionale Acquisti per la gestione di gare pubbliche centralizzate e lo sviluppo e promozione di strumenti telematici di acquisto (L.R.. n /12/2007) Nel corso del 2011 sono stati emanati sei provvedimenti legislativi, due Leggi regionali e quattro delibere della Giunta Regionale, con l obiettivo di rafforzare il ruolo della Centrale Acquisti e gli ambiti di operatività e chiarire il corretto comportamento che gli Enti devono seguire rispetto all utilizzo delle Convenzioni e della piattaforma di e-procurement Sintel: E stato istituito l Elenco Fornitori Telematico di Regione Lombardia >> L.R. n. 3 del 21 febbraio 2011 Viene regolamentato e favorito l utilizzo di Sintel per Procedure di vendita e dismissione di beni mobili e immobili >> L.R. n.11 del 3 agosto 2011 Principio di non sovrapposizione >> DGR n.2057 del 28 luglio 2011 Obbligo di adesione ai contratti/convenzioni attivati dall Agenzia per le aziende sanitarie; Divieto di attivazione di procedure di acquisto relative a prodotti già oggetto di contratti/convenzioni regionali attive o in corso di attivazione; Obbligo ad effettuare procedure in aggregazione, per gli acquisti non contemplati nei contratti/convenzioni stipulate da Consip e/o dall Agenzia Istituzione della SUA (Stazione Unica Appaltante) >> DGR N.2429 del 09 novembre 2011 Obbligo per gli Enti Regionali di utilizzare la piattaforma Sintel >>DGR n.2628/ /12/2011 Istituzione dell Agenzia Regionale Centrale Acquisti (ARCA) L.R. 16 luglio 2012 n. 12 4

5 Contesto normativo: linee regionali di indirizzo per il 2013 La recente disposizione collegato alla finanziaria regionale 2013 ha modificato la legge Regionale n. 33/2007, ampliando e specificando le finalità istituzionali dell Agenzia Regionale Centrale Acquisti ARCA e l ambito soggettivo di riferimento. allargamento del perimetro ad Unioncamere Lombardia estensione dei servizi di ARCA in regime obbligatorio anche agli Enti del Sistema Regionale (allegati A1 e A2 della l.r. 30/2006) Conferma del ruolo di S.U.A. (legge n 11 del 03/08/2011) Rafforzamento delle attività di consulenza al sistema Sviluppo di istituti innovativi di gara come l appalto pre-commerciale (primo progetto pilota con AO Niguarda) Obbligo di utilizzo dell Elenco Fornitori Telematico Obbligo di uso del Negozio Elettronico per gli Enti del SSR come strumento di invio degli ordini ai Fornitori per i contratti che saranno stipulati a far data dal 1 gennaio 2013 e che hanno in oggetto la fornitura di Farmaci e Dispositivi Medici 5

6 Il Contesto di riferimento: Enti Sanitari Obbligo per gli Enti Sanitari di cui all Allegato A1 L.R. 30/06 di ricorrere, in via gradata a: Obbligo di aderire alle Convenzioni, agli Accordi Quadro e ad ogni altro strumento contrattuale stipulato da ARCA qualora attivo (art. 1, comma 449, legge n. 296/2006 e legge regionale n. 33/2007 articolo 1, comma 6 bis 1 ) Se non disponibili possono: Aderire alla Convenzione Consip (art. 1, comma 449, Legge n. 296/2006) Se non disponibili Convenzioni ARCA o Consip possono: (art. 15, comma 13, lettera d D.L. n. 95/2012, c.d. Spending Review) Acquisti inerenti le categorie merceologiche presenti nella piattaforma CONSIP Utilizzo degli strumenti di acquisto e negoziazione telematici messi a disposizione : da Consip S.p.A. (SDA e MePA) o dalla Centrale Regionale Acquisti di riferimento. Per la Regione Lombardia tramite autonoma procedura su SinTel (considerato l obbligo di utilizzo della Piattaforma Telematica previsto dall art. 1, comma 6-ter della L.R. n. 33/2007). Acquisti non inerenti le categorie merceologiche presenti nella piattaforma CONSIP Utilizzo degli strumenti di acquisto e negoziazione telematici messi a disposizione: dalla Centrale Regionale Acquisti di riferimento. Per la Regione Lombardia tramite autonoma procedura su SinTel (considerato l obbligo di utilizzo della Piattaforma Telematica previsto dall art. 1, comma 6-ter della L.R. n. 33/2007). 6

7 Il Contesto di riferimento: Enti del SIREG (1/2) Obbligo per gli Enti del Sireg, elencati nell Allegato A1 e A2 (si escludono i soggetti di diritto privato dell allegato A2) di ricorrere in via gradata: Obbligo di aderire alle Convenzioni, agli Accordi Quadro e ad ogni altro strumento contrattuale stipulato da ARCA qualora attivo (Legge Regionale n. 33/2007 articolo 1, comma 6 bis) Se non disponibili possono: Aderire alla Convenzione Consip se l ente Sireg è qualificato come amministrazione pubblica ai sensi del Dlgs n. 165/01 (art. 1, comma 449, Legge n. 296/2006) Procedere ad un acquisto autonomo rispettando i seguenti obblighi: utilizzare i parametri di prezzo-qualità della Convenzione Consip, come limite massimo se l ente Sireg è qualificato come amministrazione pubblica ai sensi del Dlgs n. 165/01; (art. 1, comma 449, Legge n. 296/2006) utilizzare la piattaforma Sintel (per gli Enti di cui all Allegato A1 della Legge Regionale n. 33/2007 articolo 1, comma 6 ter) o il mercato elettronico della pubblica amministrazione MePA (art. 1, comma 450, Legge n. 296/2006) Se non disponibili possono: Procedere autonomamente all acquisizione senza vincoli di parametro prezzo/qualità utilizzando la Piattaforma regionale Sintel (Legge Regionale n. 33/2007 articolo 1, comma 6 ter) (vale per gli Enti di cui all Allegato A1 della Legge Regionale n. 33/2007 articolo 1, comma 6 ter. Sono possibili deroghe qualora precedentemente comunicate e motivate) 7

8 Il Contesto di riferimento: Enti del SIREG (2/2) Per le categorie ex art. 1, c. 7, Spending Review energia elettrica gas carburanti rete e carburanti extra-rete combustibili per riscaldamento telefonia fissa e telefonia mobile Gli Enti Sireg (ad eccezione degli Enti Sanitari) che siano anche: O Amministrazioni pubbliche ai sensi del D.lgs n. 165/01 O Società inserite nel conto economico consolidato della Pubblica Amministrazione dello Stato Hanno l obbligo di acquistare tramite: Convenzioni o AQ ARCA/Consip Procedure autonome utilizzando i sistemi telematici di negoziazione di ARCA/Consip Adesione a procedure di acquisto derivanti da altre Centrali di Committenza Acquisto autonomo ma con procedura ad evidenza pubblica (tramite uilizzo di Sintel per gli Enti Sireg elencati nell Allegato A1) Purché a prezzi inferiori rispetto a acquisizioni ARCA/Consip e con condizione risolutiva di raccordo con future Convenzioni Consip/ARCA 8

9 In subordine e coordinamento Il Contesto di riferimento: Enti Locali Soprasoglia Hanno facoltà di acquistare tramite: Convenzioni o AQ Arca/Consip Acquisto autonomo (salvo il vincolo del benchmark) (rif principale: comma 449, art. 1 finanziaria 2007) Sottosoglia Hanno l obbligo di acquistare tramite: MePA, altri ME, o acquisto autonomo tramite sistema telematico messo a disposizione dalla centrale regionale di riferimento per lo svolgimento delle relative procedure (Sintel in Lombardia) (rif principale: comma 450, art. 1 finanziaria 2007) Per le categorie ex art. 1, c. 7, Spending Review energia elettrica gas carburanti rete e carburanti extra-rete combustibili per riscaldamento telefonia fissa e telefonia mobile Hanno l obbligo di acquistare tramite: Convenzioni o AQ ARCA/Consip Procedure autonome utilizzando i sistemi telematici di negoziazione di ARCA/Consip Adesione a procedure di acquisto derivanti da altre Centrali di Committenza Acquisto autonomo ma con procedura ad evidenza pubblica Purché a prezzi inferiori rispetto a acquisizioni ARCA/Consip e con condizione risolutiva di raccordo con successive Convenzioni Consip/ARCA 9

10 Il Contesto di riferimento: la normativa vigente per i piccoli comuni Gestione Associata acquisti I comuni con meno di abitanti hanno l obbligo di acquistare lavori, servizi e forniture, tramite: Unica centrale di committenza: i) tramite le unioni di comuni esistenti (rif art. 32 TUEL) ii) tramite Accordo consortile (rif art. 31 TUEL) Strumenti telematici delle Centrali di Committenza di riferimento: in particolare Convenzioni o MePA (art.33 comma 3bis - Codice degli Appalti) Aggregazione per risparmio nell acquisto Economia di risorse tra i Comuni 10

11 La Corte dei Conti e gli Enti Locali Possibilità di acquisto autonomo (si vedano, tra le altre, delib. Cdc, sez. Marche, n. 169/2012 e delib. Cdc, sez. Lombardia, n. 89, 92 e 112 del 2013) Illegittimità degli acquisti sottosoglia operati in via autonoma al di fuori degli strumenti MEPA: anche nelle ipotesi di condizioni contrattuali più favorevoli o nel caso di difformità parziale del bene disponibile sul mercato elettronico. Unica ipotesi consentita: laddove il bene o servizio non sia presente sul catalogo MEPA o, se presente, sia inidoneo rispetto alle necessità dell amministrazione procedente. Corte dei Conti n. 312/2013 Strumenti Telematici messi a disposizione delle Centrali di Committenza Regionali Chiarisce che Sintel, la piattaforma di e-procurement della Lombardia, è uno strumento obbligatorio di pari rango (ergo alternativo) al MEPA. Pertanto le PA, specie in ambito sottosoglia, possono esperire la propria procedura su Sintel con ciò ottemperando alla normativa sugli acquisti sottosoglia 11

12 Il ruolo di ARCA nel procurement lombardo A partire dal 1 ottobre 2012 le attività svolte dalla Direzione Centrale Regionale Acquisti di Lombardia Informatica spa vengono svolte dall Agenzia Regionale Centrale Acquisti, soggetto di diritto pubblico La Centrale di committenza Promotrice dell e-procurement Ottimizza gli acquisti a livello di sistema Supporto nella gestione degli acquisti di beni e servizi degli enti lombardi attraverso gare pubbliche aggregate Consulenza e formazione Offre consulenza specialistica agli Enti per la predisposizione delle proprie gare sia tradizionali che telematiche e per lo sviluppo dell'e-procurement Regione ed Enti regionali > 1700 Enti Pubblici di riferimento Migliora le performance d acquisto dei singoli Enti Realizzazione e promozione di soluzioni e-procurement, per la gestione dei processi di approvvigionamento online SUA Stazione Unica Appaltante Svolgimento delle gare in nome e per conto dei singoli Enti Enti Locali ed altre PA Enti Sanitari Sistema Camerale 12

13 I N D I C E C O N T E S T O D I R I F E R I M E N T O C E N T R A L E D I C O M M I T T E N Z A S T R U M E N T I D I E - P R O C U R E M E N T C O M E P A R T E C I P A R E?

14 La Centrale di Committenza Genera efficienza di spesa centralizzando la gara e localizzando gli acquisti ARCA Fabbisogni degli Enti Consultazione del Mercato Gara Aggregata Convenzione Monitoraggio Qualità Attenzione a criteri ambientali e sociali Green Public Procurement - GPP L Agenzia ha introdotto all interno delle proprie procedure di gara centralizzate criteri che incentivano ad acquistare prodotti e servizi ecologici, salvaguardando la concorrenza e premiando i prodotti/servizi più innovativi Carta in risme (1ª e 2ª edizione) Cancelleria (2ª e 3ª edizione) Energia elettrica (2ª edizione) Agenzia viaggi Divise polizia locale Fotocopiatori in noleggio Responsabilità Sociale d Impresa - RSI L Agenzia sta progressivamente attuando il processo degli acquisti sostenibili, inserendo criteri sociali negli appalti pubblici. L approccio adottato si basa sulla trasparenza e tracciabilità della catena di fornitura e prevede la costruzione di un dialogo strutturato tra le Amministrazioni aggiudicatrici e i relativi fornitori. 14

15 La Centrale di Committenza: benefici per gli Enti Una gara aggregata permette di elaborare una sola documentazione al posto dei tanti capitolati redatti dagli enti e genera risparmi in termini di: Risorse economiche Risorse umane dedicate Tempo Consumo di energia, toner e carta Gli Enti locali più piccoli sono i maggiori beneficiari dell aggregazione della spesa, conseguendo economie di scala e risparmi di processo Gestione diretta del rapporto con i fornitori Acquisto online tramite Negozio Elettronico Monitoraggio del rispetto delle condizioni contrattuali 15

16 La Centrale di Committenza: i Benefici L ottimizzazione degli acquisti derivante dalle gare centralizzate può essere valutato su diverse dimensioni di analisi Risparmi sui prezzi storici Risparmio medio ponderato sui prezzi storici di circa il 24% pari a circa 300 Mln Risparmi sui costi di pubblicazione Economie di processo Risparmio, da parte degli Enti, dei costi di pubblicazione di singole procedure di gara (circa 15K cad.) Riduzione del numero complessivo delle gare Aumento produttività del personale Centralizzazione degli eventuali costi di contenzioso Ad es. gara Vaccini: - Risparmi da pubblicazione (150K ) - riduzione a livello di sistema di 15 gare Qualità delle forniture standard qualitativi elevati ed omogenei a livello regionale (beneficio enti piccoli) monitoraggio continuo qualità prodotti/servizi GPP >> Introduzione nei prodotti/servizi oggetto di gara di caratteristiche di ecocompatibilità ambientale RSI >> introduzione di criteri sociali negli appalti pubblici soprattutto a beneficio degli Enti più piccoli Trasparenza Gestione telematica dell impostazione delle procedure di gara e dei rapporti con i fornitori Arca a TorVergata, 20/2/

17 I N D I C E C O N T E S T O D I R I F E R I M E N T O C E N T R A L E D I C O M M I T T E N Z A S T R U M E N T I D I E - P R O C U R E M E N T C O M E P A R T E C I P A R E?

18 E-procurement: integrazione della supply chain ARCA si occupa di definire, gestire e promuovere l utilizzo degli strumenti informatici da parte di tutte le PA lombarde a supporto dell intero processo di acquisto (NON «SOLO LA GARA») in un ottica di totale semplificazione e dematerializzazione dei processi di acquisto FABBISOGNI DEGLI ENTI CONSULTA- ZIONE DEL MERCATO GESTIONE DEI FORNITORI GARA GESTIONE CONTRATTO ED ORDINI Fabbisogni OnLine (FOL) E-survey Elenco Fornitori Telematico Piattaforma di e-procurement SINTEL Negozio Elettronico (NECA) Strumenti per la raccolta dei fabbisogni delle Pubbliche Amministrazioni e per la Consultazione del Mercato in fase di strategia di Gara Gestione avanzata dei fornitori, con DB corredato della documentazione necessaria per la partecipazione alle gare d appalto Piattaforma per lo svolgimento delle gare d appalto online Piattaforma per l acquisto online dei prodotti oggetto delle Convenzioni ARCA 18

19 E-procurement: piattaforma per la raccolta fabbisogni degli Enti FABBISOG NI DEGLI ENTI CONSULT A-ZIONE DEL MERCATO GESTIONE DEI FORNITORI GARA GESTIONE CONTRATTO ED ORDINI Risparmio Utilizzo di questionari online per raccogliere in modo rapido ed efficace i fabbisogni di spesa di centinaia di Enti in Lombardia L accesso alla piattaforma avviene tramite il Codice Fiscale dell Ente per garantire l autenticazione Che domande vengono fatte? Elenco prodotti acquistati Prezzi storici Quantità storiche Perimetro di gara Qualità della fornitura Elenco prodotti desiderati Quantità desiderate Contratti attivi /in scadenza Durata desiderata del contratto Qualità desiderata dei prodotti Livelli di servizio desiderati (es. frequenza di consegna, frequenza di fatturazione) Gli Enti possono richiedere l utilizzo dello strumento per raccogliere ed analizzare dati relativi a procedure complesse o per gestire in autonomia iniziative di acquisto/aggregazione della spesa 19

20 E-procurement: piattaforma di e-survey per le imprese FABBISOG NI DEGLI ENTI CONSULT A-ZIONE DEL MERCATO GESTIONE DEI FORNITORI GARA GESTIONE CONTRATTO ED ORDINI Le imprese e le associazioni di categoria vengono consultate tramite questionari online Non sono richieste credenziali per garantire semplicità di accesso del Mercato Che domande vengono fatte? Barriere all ingresso Quali elementi ritiene possano costituire un limite alla partecipazione delle società all iniziativa? Nel caso di prodotti importati, quali modalità sono seguite per l esecuzione dei controlli di qualità? Struttura mercato Specifiche tecniche Quali sono le principali variabili che influenzano il costo della fornitura? Quali sono i fattori su cui si gioca la competizione? Quali sono le principali caratteristiche del prodotto/servizio offerto? Quali innovazioni ha proposto e/o proporrà la sua azienda nell immediato futuro relativamente al prodotto/servizio? 20

21 E-procurement: l Elenco Fornitori Telematico - Benefici FABBISOG NI DEGLI ENTI CONSULT A-ZIONE DEL MERCATO GESTIONE DEI FORNITORI GARA GESTIONE CONTRATTO ED ORDINI ELENCO FORNITORI: Strumento di accesso al sistema degli appalti in Lombardia Popolato autonomamente dalle imprese consente di rendere disponibili a tutti gli Enti Lombardi, una sola volta, documentazioni ( quali bilanci, visure camerali, statuti, certificazioni qualità, ecc.) funzionali alla partecipazione alle gare di appalto Benefici economici Stima 90% del full cost di partecipazione a gare Eliminazione costi per aggiornamento e reinvio documenti (posta, corriere postale, fax) Eliminazione costi/rischi di archiviazione copie cartacee Eliminazione rischio di documenti incompleti Benefici di efficacia Disponibilità di dati sempre aggiornati Coerenza fra i documenti presentati alle diverse stazioni appaltanti in sede di gara * L.R. 33/2007 Art. 1, c. 6/bis Benefici di efficienza Riduzione del tempo di analisi e verifica dei documenti amministrativi 21

22 E-procurement: la Piattaforma Sintel FABBISOG NI DEGLI ENTI CONSULT A-ZIONE DEL MERCATO GESTIONE DEI FORNITORI GARA GESTIONE CONTRATTO ED ORDINI La piattaforma di e-procurement Sintel consente agli Enti di realizzare gare sopra e sotto soglia comunitaria tramite tutte le procedure previste dalla normativa interamente online, usufruendo dei servizi di formazione ed affiancamento operativo. GRATUITA Gli enti e le imprese ricevono gratuitamente il supporto di ARCA per innovare i processi di acquisto, gestire le procedure di gara e utilizzare gli strumenti di e-procurement AUTONOMIA Sintel può essere utilizzato da: Tutti gli Enti pubblici aventi sede in Regione Lombardia Fornitori italiani e internazionali Gli Enti in forma singola o associata possono gestire autonomamente i propri acquisti utilizzando la piattaforma BENI LAVORI SERVIZI CONCESSIONI 22

23 E-procurement: il Negozio Elettronico (NECA) FABBISOG NI DEGLI ENTI CONSULT A-ZIONE DEL MERCATO GESTIONE DEI FORNITORI GARA GESTIONE CONTRATTO ED ORDINI Acquisto Online tramite il NECA Tramite il Negozio Elettronico (NECA) è possibile acquistare online i prodotti oggetto delle convenzioni ARCA, attraverso una relazione diretta con il fornitore Integrazione Sistemi Gestionali Enti FORNITORE Integrazione fra il NECA ed i sistemi ERP (sistema gestionale) degli Enti Sanitari e Regionali per garantire la gestione degli ordini alimentando automaticamente ENTE senza duplicazioni di attività. NECA Benefici Per gli Enti regionali Dematerializzazione del processo di emissione contratti ed ordini Strumento unico per la ricezione e gestione degli ordini Per Regione Piena Governance della spesa, al massimo di livello di dettaglio 23

24 I N D I C E C O N T E S T O D I R I F E R I M E N T O C E N T R A L E D I C O M M I T T E N Z A S T R U M E N T I D I E - P R O C U R E M E N T C O M E P A R T E C I P A R E?

25 Come Partecipare Per utilizzare gli strumenti di e-procurement e aderire alle Convenzioni, è necessario eseguire la registrazione tramite il portale Accesso alle gare aggregate Registrazione ad ARCA Per accedere alle gare aggregate, partecipare ai bandi di gara e acquistare tramite negozio elettronico Accesso agli strumenti di e-procurement tramite username e password rilasciate all atto della registrazione La registrazione avviene interamente online con firma digitale tramite un apposito form di registrazione 25

26 Il customer care Assistenza Diversi canali di contatto per dare supporto e assistenza completa e tempestiva: Affiancamento e consulenza tecnico specialistica Training on the job Formazione in aula e moduli per la formazione a distanza Portale Web aggiornato quotidianamente, knowledge base Contact Center specializzato - Numero Verde - - Form online Qualità monitoraggio della qualità delle forniture tramite verifiche ispettive svolte da auditor esterni rilevazione della customer satisfaction tramite attività di surveying Costante manutenzione evolutiva dei servizi e-procurement 26

27 Numero Verde

Norme generali per acquisti Soprasoglia e sottosoglia comunitaria degli Enti Locali, Regionali e Sanitari della Lombardia

Norme generali per acquisti Soprasoglia e sottosoglia comunitaria degli Enti Locali, Regionali e Sanitari della Lombardia Norme generali per acquisti Soprasoglia e sottosoglia comunitaria degli Enti Locali, Regionali e Sanitari della Lombardia Agenzia Regionale Centrale Acquisti Marzo 2013 Enti Sanitari Obbligo per gli Enti

Dettagli

L AGENZIA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI

L AGENZIA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI L AGENZIA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI e gli Enti Locali: opportunità, sinergie, iniziative Andrea Martino Direttore Generale ARCA Risorse Comuni - Milano, 21/11/2013 Il ruolo di ARCA nel procurement lombardo

Dettagli

L utilizzo degli strumenti di e-procurement in sanità nell esperienza dell Agenzia Regionale Centrale Acquisti della Lombardia

L utilizzo degli strumenti di e-procurement in sanità nell esperienza dell Agenzia Regionale Centrale Acquisti della Lombardia L utilizzo degli strumenti di e-procurement in sanità nell esperienza dell Agenzia Regionale Centrale Acquisti della Lombardia A cura di: Andrea Martino, Direttore Generale ARCA Massimiliano Inzerillo,

Dettagli

GPP L'esperienza di Arca S.p.A

GPP L'esperienza di Arca S.p.A GPP L'esperienza di Arca S.p.A A cura di Marco Petriccione Funzione Service Management e Gestione dei sistemi di e-procurement Assago, 01/04/2016 I N D I C E Ruolo di Arca nel Procurement lombardo: Benefici

Dettagli

L utilizzo degli strumenti di e-procurement in sanità nell esperienza dell Agenzia Regionale Centrale Acquisti della Lombardia

L utilizzo degli strumenti di e-procurement in sanità nell esperienza dell Agenzia Regionale Centrale Acquisti della Lombardia L utilizzo degli strumenti di e-procurement in sanità nell esperienza dell Agenzia Regionale Centrale Acquisti della Lombardia A cura di: Andrea Martino, Direttore Generale ARCA Massimiliano Inzerillo,

Dettagli

L AGENZIA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI

L AGENZIA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI L AGENZIA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI Il modello di governance degli acquisti in Regione Lombardia Andrea Martino Direttore Generale ARCA Sassari, 14/11/2012 INDICE NORMATIVA E ATTIVITA LA CENTRALE DI

Dettagli

L'approccio della Lombardia agli acquisti verdi e sostenibili

L'approccio della Lombardia agli acquisti verdi e sostenibili L'approccio della Lombardia agli acquisti verdi e sostenibili Laura Piretti ARCA Area spesa comune e acquisti sostenibili Pula, 7 marzo 2013 Il ruolo di ARCA nel procurement lombardo A partire dal 1 ottobre

Dettagli

Centrale Regionale Acquisti La piattaforma di Regione Lombardia per l e-procurement: Sintel

Centrale Regionale Acquisti La piattaforma di Regione Lombardia per l e-procurement: Sintel Centrale Regionale Acquisti La piattaforma di Regione Lombardia per l e-procurement: Sintel Busto Arsizio, 20 settembre 2011 a cura di Massimiliano Inzerillo Responsabile Area Servizi Innovativi per gli

Dettagli

La Centrale Regionale Acquisti per la razionalizzazione degli acquisti e il GPP

La Centrale Regionale Acquisti per la razionalizzazione degli acquisti e il GPP La per la razionalizzazione degli acquisti e il GPP Relatore: Direttore, Dott. Andrea Martino Milano, 7 ottobre 2008 L approccio di Regione Lombardia al procurement Centrale regionale acquisti 1 CENTRALE

Dettagli

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti Merceologia Importo Amministrazioni statali Amministrazioni regionali i Enti del servizio sanitario

Dettagli

Oggetto: Novità introdotte dalla Legge di stabilità 2016 e Milleproroghe in materia di appalti di lavori, servizi e forniture

Oggetto: Novità introdotte dalla Legge di stabilità 2016 e Milleproroghe in materia di appalti di lavori, servizi e forniture USG 246 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA AREA APPROVVIGIONAMENTI E PATRIMONIO Servizio negoziale Settore supporto e consulenza all'attività dei RUP Via Balbi, 5-16126 Genova tel. 010/20951631 e-mail: supportorup@unige.it

Dettagli

Firenze, 25 Marzo 2011. Andrea Martino Direttore Centrale Regionale Acquisti

Firenze, 25 Marzo 2011. Andrea Martino Direttore Centrale Regionale Acquisti Centrale Regionale Acquisti L esperienza della Centrale Acquisti in Regione Lombardia: il modello, il cambiamento e le nuove soluzioni di acquisto pubbliche Firenze, 25 Marzo 2011 Andrea Martino Direttore

Dettagli

SCR Piemonte Spa La centrale di committenza regionale

SCR Piemonte Spa La centrale di committenza regionale SCR Piemonte Spa La centrale di committenza regionale Seminario «L analisi e il controllo della spesa nel settore pubblico - un opportunità per la gestione degli acquisti: strategie, strumenti, migliori

Dettagli

Centrale Regionale Acquisti La piattaforma di Regione Lombardia per l e-procurement: Sintel

Centrale Regionale Acquisti La piattaforma di Regione Lombardia per l e-procurement: Sintel Centrale Regionale Acquisti La piattaforma di Regione Lombardia per l e-procurement: Sintel Varese, 19 luglio 2011 a cura di Massimiliano Inzerillo Responsabile Area Servizi Innovativi per gli Acquisti

Dettagli

Seminario sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione - MEPA. Francesca Cosi. 10 Aprile 2013

Seminario sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione - MEPA. Francesca Cosi. 10 Aprile 2013 Francesca Cosi 10 Aprile 2013 Mutamenti normativi Decreto-legge 7 maggio 2012 n. 52 Spending review 1 convertito, con modifiche, con legge 6 luglio 2012 n. 94 Art. 7-Modifiche alle disposizioni in materia

Dettagli

Il MERCATO ELETTRONICO NELLA PA ANALISI NORMATIVA E IMPLICAZIONI PRATICHE. di Vincenzo Tedesco

Il MERCATO ELETTRONICO NELLA PA ANALISI NORMATIVA E IMPLICAZIONI PRATICHE. di Vincenzo Tedesco Il MERCATO ELETTRONICO NELLA PA ANALISI NORMATIVA E IMPLICAZIONI PRATICHE di Vincenzo Tedesco Bruxelles, 20/4/2012 COM (2012) 179 final Una strategia per gli appalti elettronici La Commissione ha presentato

Dettagli

LA SPESA PUBBLICA E IL RUOLO DELLA CONSIP

LA SPESA PUBBLICA E IL RUOLO DELLA CONSIP LA SPESA PUBBLICA E IL RUOLO DELLA CONSIP Milano, 16 dicembre 2005 Rosario Calandruccio www.acquistinretepa.it La Consip e il Programma Consip è una S.p.A. totalmente partecipata e controllata dal Ministero

Dettagli

Esercizio delle funzioni di sorveglianza e controllo in materia di acquisto di beni e servizi

Esercizio delle funzioni di sorveglianza e controllo in materia di acquisto di beni e servizi Esercizio delle funzioni di sorveglianza e controllo in materia di acquisto di beni e servizi (art. 26, comma 4, L. n. 488/99 Legge Finanziaria 2000 e successive modificazioni e integrazioni) RELAZIONE

Dettagli

ROBECCO, 25 giugno 2015. www.arca.regione.lombardia.it

ROBECCO, 25 giugno 2015. www.arca.regione.lombardia.it EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE ISTITUZIONALE DEI COMUNI DI: Boffalora sopra Ticino, Marcallo con Casone, Mesero, Ossona, Robecco sul Naviglio e Santo Stefano Ticino. ROBECCO, 25 giugno 2015 ARCA

Dettagli

Il Programma di Razionalizzazione degli acquisti della PA

Il Programma di Razionalizzazione degli acquisti della PA Programma per la Razionalizzazione degli Acquisti nella Pubblica Amministrazione Il Programma di Razionalizzazione degli acquisti della PA Dott. Pierpaolo Agostini Promozione Amministrazioni Territoriali

Dettagli

Università degli Studi Roma Tre

Università degli Studi Roma Tre Università degli Studi Roma Tre Relazione annuale Consip Ai sensi dell art. 26, comma 4, della L. 488/1999 Anno Finanziario 2012 Quadro normativo di riferimento L art. 26 della Legge 488 del 23 dicembre

Dettagli

La domanda pubblica come strumento di supporto all innovazione della piccola e media impresa: il caso della Centrale Acquisti della Regione Lombardia

La domanda pubblica come strumento di supporto all innovazione della piccola e media impresa: il caso della Centrale Acquisti della Regione Lombardia La domanda pubblica come strumento di supporto all innovazione della piccola e media impresa: il caso della Centrale Acquisti della Regione Lombardia Milano, 23 aprile 2009 Andrea Martino, Direttore Centrale

Dettagli

Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Pierpaolo Agostini, Responsabile Gestione e Monitoraggio Servizi Milano, 21 novembre 2013 consip profilo aziendale e missione Consip è una

Dettagli

Webinar Acquisti centralizzati Me.Pa. e Consip

Webinar Acquisti centralizzati Me.Pa. e Consip Webinar Acquisti centralizzati Me.Pa. e Consip Il contesto La spesa per B&S della PA La spesa in beni e servizi presidiabile con i diversi strumenti è di ~42 mld/ (47% del totale*), mentre eventuali interventi

Dettagli

Centrale Acquisti e Provincia di Milano Opportunità concrete di collaborazione

Centrale Acquisti e Provincia di Milano Opportunità concrete di collaborazione Centrale Acquisti e Provincia di Milano Opportunità concrete di collaborazione Milano, 1 Luglio 2010 Dott. Andrea Martino Direttore Centrale Regionale Acquisti Le opportunità della partnership con CRA

Dettagli

Il caso POLIMI: il cambiamento verso la razionalizzazione delle procedure di acquisto. Cristian Borrello Francesco Cavazzana

Il caso POLIMI: il cambiamento verso la razionalizzazione delle procedure di acquisto. Cristian Borrello Francesco Cavazzana Il caso POLIMI: il cambiamento verso la razionalizzazione delle procedure di acquisto Cristian Borrello Francesco Cavazzana Indice 2 Dimensionamento del Servizio Gare e Acquisti di Servizi e Forniture

Dettagli

Approvvigionamento di beni e servizi

Approvvigionamento di beni e servizi Approvvigionamento di beni e servizi Sistemi e procedure di affidamento A cura dell Ufficio Risorse (ultimo aggiornato del 01/10/2012) Procedure di affidamento ordinarie soprasoglia e sottosoglia La soglia

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze

Ministero dell Economia e delle Finanze Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento dell Amministrazione Generale, del Personale e dei Servizi Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato Alle Amministrazioni centrali e periferiche

Dettagli

Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15

Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15 PROT. 5585/2015 Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15 ARCA S.p.a. Organigramma Presidenza Relazioni Istituzionali e Comunicazione Segreteria Generale e Affari Societari Program Management e Internal

Dettagli

Acquisti pubblici: dall e-procurement opportunità per le Imprese e gli Enti

Acquisti pubblici: dall e-procurement opportunità per le Imprese e gli Enti Acquisti pubblici: dall e-procurement opportunità per le Imprese e gli Enti L utilizzo delle tecnologie applicate agli acquisti: il punto di vista delle imprese e delle stazioni appaltanti Annalisa Giachi

Dettagli

DELIBERA DI GIUNTA N. 17

DELIBERA DI GIUNTA N. 17 COMUNITA VALSUGANA E TESINO DELIBERA DI GIUNTA N. 17 OGGETTO : Acquisto di beni e servizi, da parte della Comunità, per importi inferiori alla soglia di rilievo comunitario. Costituzione di un ufficio

Dettagli

Aggregazione della domanda e partecipazione delle PMI

Aggregazione della domanda e partecipazione delle PMI Aggregazione della domanda e partecipazione delle PMI Avv. Martina Beneventi Direttore legale e Societario Consip S.p.A. Roma, 2 dicembre 2014 Classificazione: Consip Public 1 AGENDA Quadro normativo di

Dettagli

COMUNE DI GRECCIO Provincia di Rieti

COMUNE DI GRECCIO Provincia di Rieti COMUNE DI GRECCIO Provincia di Rieti FR Betlemme S.Donato Val di Comino - Città D Arte Luogo del Primo Presepio del Mondo - 1223 Guardea -TR Ai dipendenti del Comune di Greccio e p.c. al Sindaco OGGETTO:

Dettagli

Consip Public. Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese

Consip Public. Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese Consip Public Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Nel 2000 il Ministero dell

Dettagli

ALLEGATO AL DOCUMENTO DI ECONOMIA E FINANZA 2013 PREMESSA

ALLEGATO AL DOCUMENTO DI ECONOMIA E FINANZA 2013 PREMESSA Allegato Relazione sull applicazione delle misure di cui alla Legge Finanziaria 2008, art. 2, commi 569-574 Presentato dal Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Monti e dal Ministro dell Economia

Dettagli

COMUNE DI USSANA. Area Giuridica. DETERMINAZIONE N. 316 in data 23/12/2015

COMUNE DI USSANA. Area Giuridica. DETERMINAZIONE N. 316 in data 23/12/2015 COMUNE DI USSANA Area Giuridica DETERMINAZIONE N. 316 in data 23/12/2015 OGGETTO: Acquisizione di servizi mediante ricorso al mercato elettronico della pubblica amministrazione. Acquisizione espansione

Dettagli

COMUNE DI MONTELEPRE LIBERO CONSORZIO COMUNALE DI PALERMO

COMUNE DI MONTELEPRE LIBERO CONSORZIO COMUNALE DI PALERMO COMUNE DI MONTELEPRE LIBERO CONSORZIO COMUNALE DI PALERMO ORIGINALE SETTORE IV - URBANISTICA - INFRASTRUTTURE E SERVIZI ALLE IMPRESE SUAP N. Generale : 344 del 14/10/2014 DETERMINAZIONE N. 116 DEL 14 ottobre

Dettagli

Università degli Studi Roma Tre

Università degli Studi Roma Tre Università degli Studi Roma Tre Relazione annuale Consip Ai sensi dell art. 26, comma 4, della L. 488/1999 Esercizio 2013 Quadro normativo di riferimento L art. 26 della Legge 488 del 23 dicembre 1999,

Dettagli

IL Mercato Elettronico della PA. Cagliari, 10 giugno 2010

IL Mercato Elettronico della PA. Cagliari, 10 giugno 2010 IL Mercato Elettronico della PA Cagliari, 10 giugno 2010 MEPA - Cos è Il Mercato Elettronico della P.A., gestito da Consip per conto del MEF, è un mercato digitale all interno del quale i fornitori abilitati

Dettagli

Comune di VANZAGO Provincia di MILANO

Comune di VANZAGO Provincia di MILANO Comune di VANZAGO Provincia di MILANO DETERMINAZIONE N. 47 del 10/02/2016 UFFICIO: Settore Finanziario Oggetto: OGGETTO: ACQUISTO CANCELLERIA E CARTA IN RISME USO UFFICIO TRAMITE CONVENZIONE NECA. OGGETTO:

Dettagli

Il ruolo del buyer pubblico, gli acquisti telematici e l uso efficace del programma CONSIP.

Il ruolo del buyer pubblico, gli acquisti telematici e l uso efficace del programma CONSIP. Il ruolo del buyer pubblico, gli acquisti telematici e l uso efficace del programma CONSIP. Ferdinando Aureli Responsabile Area Promozione Consip S.p.A. XXIV Corso della Scuola di Formazione per il personale

Dettagli

Comunedi Bassano del Grappa

Comunedi Bassano del Grappa Comunedi Bassano del Grappa DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Registro Unico 1181 / 2015 Area A1 - Area Risorse, Sviluppo OGGETTO: ACQUISIZIONE TRAMITE MEPA DI PILE AAA (CIG: Z2B15FF6F1) IL D I R I G E N T E

Dettagli

"Centrale regionale acquisti lombarda e Appalti socio-sostenibili: cosa cambia nei bandi di gara"

Centrale regionale acquisti lombarda e Appalti socio-sostenibili: cosa cambia nei bandi di gara "Centrale regionale acquisti lombarda e Appalti socio-sostenibili: cosa cambia nei bandi di gara" Milano, settembre 2011 A cura di Laura Carpineti Responsabile U.O. Spesa di funzionamento ed acquisti verdi

Dettagli

Consip Public. Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese

Consip Public. Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese Consip Public Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Nel 2000 il Ministero dell

Dettagli

COMUNE DI BRESSANA BOTTARONE

COMUNE DI BRESSANA BOTTARONE COMUNE DI BRESSANA BOTTARONE Provincia di Pavia DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO POLIZIA LOCALE E COMMERCIO N. 340 del Reg. Gen.le OGGETTO: N. 68 POLIZIA LOCALE E ADESIONE AL MERCATO ELETTRONICO

Dettagli

IL MERCATO ELETTRONICO DELLA P.A. Semplificazione per Amministrazioni e Imprese

IL MERCATO ELETTRONICO DELLA P.A. Semplificazione per Amministrazioni e Imprese IL MERCATO ELETTRONICO DELLA P.A. Semplificazione per Amministrazioni e Imprese NORMATIVA Il Mercato Elettronico della P.A. nasce con il D.P.R. 101/2002 che disciplina lo svolgimento di procedure telematiche

Dettagli

L impegno di Consip per lo Sviluppo Sostenibile e l efficienza energetica

L impegno di Consip per lo Sviluppo Sostenibile e l efficienza energetica L impegno di Consip per lo Sviluppo Sostenibile e l efficienza energetica Roma 09/05/2011 Il D.LGS 163/2006 Art. 2: Principi 1. L affidamento e l esecuzione di opere e lavori pubblici, servizi e forniture,

Dettagli

Elenco Fornitori Telematico di Regione Lombardia

Elenco Fornitori Telematico di Regione Lombardia Elenco Fornitori Telematico di Regione Lombardia Focus sulle modalità di accesso alle gare telematiche A cura di Massimiliano Inzerillo Responsabile Area Servizi Innovativi per gli Acquisti nella PA Centrale

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA NUMERO DI CODICE FISCALE 80012000826 PARTITA I.V.A. 02711070827

REPUBBLICA ITALIANA NUMERO DI CODICE FISCALE 80012000826 PARTITA I.V.A. 02711070827 Oggetto: Coordinamento attività di acquisizione di beni e servizi per gli uffici regionali - Procedura applicativa Ai Dirigenti Generali preposti alle strutture di massima dimensione ed uffici equiparati

Dettagli

La Centrale Regionale Acquisti: opportunità di collaborazione con gli Enti Locali lombardi

La Centrale Regionale Acquisti: opportunità di collaborazione con gli Enti Locali lombardi La Centrale Regionale Acquisti: opportunità di collaborazione con gli Enti Locali lombardi Lecco, 26 marzo 2009 Relatore: Direttore Centrale Regionale Acquisti Dott. Andrea Martino Contenuti del documento

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

Gli acquisti telematici, tramite il Programma Consip ed in autonomia

Gli acquisti telematici, tramite il Programma Consip ed in autonomia Gli acquisti telematici, tramite il Programma Consip ed in autonomia convenzioni, gare telematiche, negozio elettronico e mercato elettronico SINTESI DELL INTERVENTO per la versione integrale, contattare

Dettagli

Le Procedure Telematiche di acquisto per forniture e servizi. Napoli, 7-8 maggio 2008

Le Procedure Telematiche di acquisto per forniture e servizi. Napoli, 7-8 maggio 2008 Le Procedure Telematiche di acquisto per forniture e servizi Napoli, 7-8 maggio 2008 Le fasi del procedimento di acquisto Programmazione Procedura di selezione del fornitore Contratto: esecuzione della

Dettagli

Le modifiche agli appalti pubblici nella recente normativa nazionale e regionale

Le modifiche agli appalti pubblici nella recente normativa nazionale e regionale Le modifiche agli appalti pubblici nella recente normativa nazionale e regionale Relatore: Dott. Andrea Martino - Direttore Milano, 20 novembre 2008 Agenda - Il contesto normativo - L approccio al procurement

Dettagli

ASL 2 SAVONESE. FORMA DEI CONTRATTI Tutti i contratti della Pubblica amministrazione richiedono, a pena di nullità, la forma scritta.

ASL 2 SAVONESE. FORMA DEI CONTRATTI Tutti i contratti della Pubblica amministrazione richiedono, a pena di nullità, la forma scritta. ASL 2 SAVONESE REGOLAMENTO PER LA STIPULA DEI CONTRATTI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE (Approvato con Deliberazione del Direttore Generale n 1152 del 30/12/2014) OGGETTO Il presente Regolamento, nell osservanza

Dettagli

Le sfide della nuova direttiva per la centrale di committenza

Le sfide della nuova direttiva per la centrale di committenza Le sfide della nuova direttiva per la centrale di VALUTAZIONE DELL EFFICIENZA E DELL EFFICACIA DELLA DIRETTIVA 2004/18 1 Frammentazione ed eterogeneità delle stazioni appaltanti (250.000); 2 Le piccole

Dettagli

Governo dei progetti IT in una grande organizzazione

Governo dei progetti IT in una grande organizzazione Governo dei progetti IT in una grande organizzazione Alessandra Sbezzi Direttore Finanza Pubblica Roma 20 gennaio 2011 Alessandra Sbezzi Consip S.p.A. Dal 1998 in Consip o Direttore dei Sistemi Informativi

Dettagli

L'esperienza Consip: I negozi elettronici

L'esperienza Consip: I negozi elettronici Programma per la razionalizzazione della spesa della Pubblica Amministrazione per beni e servizi MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE L'esperienza Consip: I negozi elettronici Ferdinando Aureli Milano,

Dettagli

Consip SpA. La PA e il Mercato: l acquisto di beni e servizi da parte della Pubblica Amministrazione. Dott. Domenico Casalino, Amministratore Delegato

Consip SpA. La PA e il Mercato: l acquisto di beni e servizi da parte della Pubblica Amministrazione. Dott. Domenico Casalino, Amministratore Delegato Consip SpA La PA e il Mercato: l acquisto di beni e servizi da parte della Pubblica Amministrazione Dott. Domenico Casalino, Amministratore Delegato Bologna, 19 ottobre 2012 1 Outline Attuale assetto del

Dettagli

Città di Ugento Provincia di Lecce

Città di Ugento Provincia di Lecce Copia Città di Ugento Provincia di Lecce DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE Settore 2 - Economico - Finanziario N. 682 Registro Generale DEL 09/06/2015 N. 42 Registro del Settore DEL 08/06/2015 Oggetto :

Dettagli

COMUNE DI PAGANI. Provincia di Salerno. Copia. Determinazione del responsabile del SETTORE AFFARI GENERALI E GESTIONE DEL PERSONALE

COMUNE DI PAGANI. Provincia di Salerno. Copia. Determinazione del responsabile del SETTORE AFFARI GENERALI E GESTIONE DEL PERSONALE COMUNE DI PAGANI Provincia di Salerno Copia Determinazione del responsabile del SETTORE AFFARI GENERALI E GESTIONE DEL PERSONALE Num. determina: 85 Proposta n. 1244 del 20/10/2015 Determina generale num.

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 21 novembre 2014, n. 2458

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 21 novembre 2014, n. 2458 di progetto Piano di Rientro incardinata nell Area di Coordinamento Politiche per la promozione della salute, delle persone e delle pari opportunità, riferisce quanto segue: DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA

Dettagli

PA Digitale: do more with less

PA Digitale: do more with less PA Digitale: do more with less Gli acquisti elettronici della PA: stato dell arte e prospettive Dott. Domenico Casalino, Amministratore Delegato Roma, 30 maggio 2013 Consip èuna società del 1 Procurement

Dettagli

DETERMINAZIONE N.115/2013

DETERMINAZIONE N.115/2013 COMUNE DI PAVIA DI UDINE P r o v i n c i a d i U d i n e w w w. c o m u n e. p a v i a d i u d i n e. u d. i t AREA TECNICA E GESTIONE DEL TERRITORIO Piazza Julia, 1-33050 Lauzacco C. F. e P. I. V. A.

Dettagli

Acquisti verdi e sostenibili in Emilia-Romagna: l esperienza della centrale Intercent-ER

Acquisti verdi e sostenibili in Emilia-Romagna: l esperienza della centrale Intercent-ER ASSE E: Capacità istituzionale -Obiettivo specifico 5.5: Rafforzare ed integrare il sistema di governance ambientale Workshop L uso strategico degli acquisti pubblici verdi per un economia sostenibile

Dettagli

Sardegna CAT Il centro regionale di acquisti della Regione Sardegna e il nuovo elenco fornitori: obiettivi e caratteristiche generali

Sardegna CAT Il centro regionale di acquisti della Regione Sardegna e il nuovo elenco fornitori: obiettivi e caratteristiche generali Sardegna CAT Il centro regionale di acquisti della Regione Sardegna e il nuovo elenco fornitori: obiettivi e caratteristiche generali Cagliari 14 Aprile Relatore: Cinzia Lilliu INDICE Presentazione SardegnaCAT

Dettagli

Comune di Bassano del Grappa

Comune di Bassano del Grappa Comune di Bassano del Grappa DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Registro Unico OGGETTO: 865 / 2015 Area A1 - Area Risorse, Sviluppo ACQUISIZIONE TRAMITE MEPA (MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE)

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60)

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) SETTORE GESTIONE SISTEMI INFORMATICI E FINANZIARI ED ESECUZIONE PAGAMENTI Decreto n. 128 del 30 dicembre 2014 Oggetto:

Dettagli

NEGOZIO ELETTRONICO PREMESSE E FUNZIONALITÀ

NEGOZIO ELETTRONICO PREMESSE E FUNZIONALITÀ NEGOZIO ELETTRONICO PREMESSE E FUNZIONALITÀ INTRODUZIONE AL NEGOZIO ELETTRONICO Il Negozio Elettronico è uno strumento informatico che la Provincia Autonoma di Trento, tramite l APAC, mette a disposizione

Dettagli

RELAZIONE CONSIP ANNO 2010

RELAZIONE CONSIP ANNO 2010 RELAZIONE CONSIP ANNO 2010 Relazione annuale sui risultati, in termini di riduzione di spesa, ai sensi dell art. 26 c. 4 della Legge n. 488/99, così come modificato dal D.L. n.168 del 12 luglio 2004, convertito

Dettagli

Appalti pubblici: analisi e strumenti di comprensione

Appalti pubblici: analisi e strumenti di comprensione Appalti pubblici: analisi e strumenti di comprensione L intervento sui beni e servizi Domenico Casalino, Amministratore Delegato Roma, 9 aprile 2015 1 Premessa Contesto normativo comunitario e nazionale

Dettagli

Il Programma di Razionalizzazione della Spesa per Beni e Servizi della P.A.

Il Programma di Razionalizzazione della Spesa per Beni e Servizi della P.A. Il Programma di Razionalizzazione della Spesa per Beni e Servizi della P.A. L innovazione tecnologica ed organizzativa delle amministrazioni: le nuove modalità di acquisto Potenza, 28 novembre 2003 Il

Dettagli

VERBALE DI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE

VERBALE DI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE COPIA Determinazione n. 147 del 11/03/2013 N. registro di area 17 VERBALE DI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE Assunta nel giorno 11/03/2013 da Laura Dordi Responsabile del Settore ECONOMICO

Dettagli

Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dall Agenzia Regionale Centrale Acquisti

Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dall Agenzia Regionale Centrale Acquisti tradizionale ed ecologica e di carta in risme III edizione Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dall Agenzia Regionale Centrale Acquisti Tutta la documentazione relativa alle Convenzioni

Dettagli

Comune di Marliana (Provincia di Pistoia)

Comune di Marliana (Provincia di Pistoia) Per copia conforme all'originale - Comune di Marliana (Provincia di Pistoia) COPIA DELLA DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE NUMERO 14 DEL 04 marzo 2016 OGGETTO: FORNITURA SERVIZIO FONIA. ATTO DI INDIRIZZO. L'anno

Dettagli

Atto del Governo n.90 Efficienza Energetica. Audizione Consip Commissioni 10 a Senato e X della Camera dei Deputati

Atto del Governo n.90 Efficienza Energetica. Audizione Consip Commissioni 10 a Senato e X della Camera dei Deputati Atto del Governo n.90 Efficienza Energetica Audizione Consip Commissioni 10 a Senato e X della Camera dei Deputati Roma, 6 maggio 2014 Indice Premessa Consip S.p.A.: missione e attività Principali riferimenti

Dettagli

COMUNE DI. (Provincia di.)

COMUNE DI. (Provincia di.) COMUNE DI (Provincia di.) Deliberazione della Giunta Comunale N... del Oggetto : Adozione della politica di Green Public Procurement (Acquisti Verdi GPP) L' anno duemilaedodici, il giorno del mese, nella

Dettagli

IL CAPO DEL SETT. ECONOMICO-FINANZIARIO GABRIELE NUNZIATA

IL CAPO DEL SETT. ECONOMICO-FINANZIARIO GABRIELE NUNZIATA SETTORE ECONOMICO-FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO DETERMINA N. 15 ANNO 2014 DEL 23-01-2014 NUMERO DETERMINA DI SETTORE: 5 OGGETTO: TRAPANI IACP SEF FORNITURA ANNUALE DI ENERGIA ELETTRICA PER LA SEDE IACP

Dettagli

I benefici derivanti dalla Fattura Elettronica e dalla dematerializzazione del ciclo acquisti

I benefici derivanti dalla Fattura Elettronica e dalla dematerializzazione del ciclo acquisti I benefici derivanti dalla Fattura Elettronica e dalla dematerializzazione del ciclo acquisti Michele Benedetti Bologna, 22 aprile 2015 eprocurement, Fatturazione Elettronica: un unico processo Fornitore

Dettagli

REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA REGION AUTONOME VALLEE D AOSTE DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA

REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA REGION AUTONOME VALLEE D AOSTE DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA REGION AUTONOME VALLEE D AOSTE COMUNE DI CHARVENSOD COPIA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA OGGETTO: N. 15 DEL 24/02/2015 ADESIONE

Dettagli

MINISTERO DEL TESORO, DEL BILANCIO E DELLA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

MINISTERO DEL TESORO, DEL BILANCIO E DELLA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA MINISTERO DEL TESORO, DEL BILANCIO E DELLA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA CIRCOLARE 23 giugno 2000 n. 1 Convenzioni di cui all'art. 26, legge 23 dicembre 1999, n. 488, ed attività affidate alla Consip S.p.a.

Dettagli

COMUNE DI ORIO LITTA

COMUNE DI ORIO LITTA COMUNE DI ORIO LITTA Provincia di LODI Piazza Aldo Moro, 2-26863 Orio Litta (Lo) RESPONSABILE DEL SERVIZIO: Catalano Rag. Giuseppe TITOLARE POSIZIONE ORGANIZZATIVA N. 3 Servizio pubblica istruzione e cultura

Dettagli

Controllo Strategico e Direzionale 2015 07170/008 DIREZIONE FACILITY MANAGEMENT SERVIZIO CONTROLLO UTENZE E CONTABILITA FORNITORI

Controllo Strategico e Direzionale 2015 07170/008 DIREZIONE FACILITY MANAGEMENT SERVIZIO CONTROLLO UTENZE E CONTABILITA FORNITORI Controllo Strategico e Direzionale 2015 07170/008 DIREZIONE FACILITY MANAGEMENT SERVIZIO CONTROLLO UTENZE E CONTABILITA FORNITORI CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 691 approvata

Dettagli

Lombardia Informatica S.p.A. Bando di gara d appalto

Lombardia Informatica S.p.A. Bando di gara d appalto Lombardia Informatica S.p.A. Bando di gara d appalto I.1) Denominazione indirizzi e punti di contatto: Lombardia Informatica S.p.A., Funzione Acquisti e Affari Generali, Via Taramelli n. 26, 20124, Milano,

Dettagli

Città di Seregno DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 537 DEL 13-12-2013

Città di Seregno DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 537 DEL 13-12-2013 Città di Seregno DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 537 DEL 13-12-2013 OGGETTO: FORNITURA ANNUALE DI CARTA IN RISME MEDIANTE ADESIONE ALLA CONVENZIONE ARCA, AGENZIA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI. AREA POLITICHE

Dettagli

Cod. Determ: DT8P32065 (I) Pag. 1. Registro Generale n. 885 del 2013 Reg. del Settore n. 23 / 2013 CITTA' DI COSENZA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Cod. Determ: DT8P32065 (I) Pag. 1. Registro Generale n. 885 del 2013 Reg. del Settore n. 23 / 2013 CITTA' DI COSENZA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Cod. Determ: DT8P32065 (I) Pag. 1 Registro Generale n. 885 del 2013 Reg. del Settore n. 23 / 2013 CITTA' DI COSENZA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Settore 5 - INNOVAZIONE TECNOLOGICA - FONDI COMUNITARI Oggetto:

Dettagli

Sportello Appalti Imprese

Sportello Appalti Imprese Sportello Appalti Imprese Gli appalti verdi e il mercato elettronico della P.A Indice Il mercato elettronico: il passato, il presente, il futuro Il GPP nel mercato elettronico Sportello Appalti Imprese:

Dettagli

COMUNE DI BANARI SETTORE TECNICO-VIGILANZA SETTORE : SERVIZIO DI POLIZIA LOCALE SERVIZIO : CAU MAURO RESPONSABILE: DETERMINAZIONE N.

COMUNE DI BANARI SETTORE TECNICO-VIGILANZA SETTORE : SERVIZIO DI POLIZIA LOCALE SERVIZIO : CAU MAURO RESPONSABILE: DETERMINAZIONE N. COMUNE DI BANARI SETTORE : SETTORE TECNICO-VIGILANZA SERVIZIO : SERVIZIO DI POLIZIA LOCALE RESPONSABILE: DETERMINAZIONE N. IN DATA CAU MAURO 97 19/02/2016 OGGETTO: Affidamento alla Società Sistema Service

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE N. 108 DEL 13.04.2015 OGGETTO: Affidamento diretto tramite cottimo fiduciario nel Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione M.E.P.A. per l acquisizione del servizio di telefonia

Dettagli

Comune di Bassano del Grappa

Comune di Bassano del Grappa Comune di Bassano del Grappa DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Registro Unico 117 / 2013 Area A1 - Area Risorse, Sviluppo OGGETTO: ADESIONE CONVENZIONE MINISTERIALE CONSIP "CARBURANTI RETE - FUEL CARD 5" PER

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU7 17/02/2011

REGIONE PIEMONTE BU7 17/02/2011 REGIONE PIEMONTE BU7 17/02/2011 Codice DB1107 D.D. 19 novembre 2010, n. 1316 Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2007-2013 - Ricorso alla procedura negoziata, ai sensi dell'art. 57, comma 2, lettera b)

Dettagli

Gli adempimenti burocratico-amministrativida soddisfare in tema di semplificazione e anticorruzione

Gli adempimenti burocratico-amministrativida soddisfare in tema di semplificazione e anticorruzione SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE La fatturazione elettronica e gli adempimenti burocratico-amministrativida soddisfare in tema di gestione degli appalti, lavori, servizi e forniture tramite Centrali

Dettagli

Relazione ex art. 26, comma 4 L. 488/99 Anno 2013

Relazione ex art. 26, comma 4 L. 488/99 Anno 2013 Relazione ex art. 26, comma 4 L. 488/99 Anno 2013 Il Segretario generale Dott.ssa Cristina Martelli 1 Quadro normativo di riferimento L art. 26 della L. 488/1999 (Legge Finanziaria 2000) regolamenta le

Dettagli

COMUNE DI CARMIANO PROVINCIA DI LECCE PRIMO SETTORE - AFFARI GENERALI. Determinazione Originale del Responsabile ASSUNTA IN DATA 10/02/2015

COMUNE DI CARMIANO PROVINCIA DI LECCE PRIMO SETTORE - AFFARI GENERALI. Determinazione Originale del Responsabile ASSUNTA IN DATA 10/02/2015 Nr. Gen.: 79 Nr. Sett.: 16 COMUNE DI CARMIANO PROVINCIA DI LECCE PRIMO SETTORE - AFFARI GENERALI Determinazione Originale del Responsabile ASSUNTA IN DATA 10/02/2015 OGGETTO: DETERMINAZIONE A CONTRATTARE

Dettagli

Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile

Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile L. 18 giugno 2009, n. 69 1 e 2 Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile (Estratto relativo all Amministrazione digitale) Art. 24

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 326 DEL 02/04/2013

DETERMINAZIONE N. 326 DEL 02/04/2013 Ufficio proponente Economato DETERMINAZIONE N. 326 DEL 02/04/2013 IL DIRIGENTE adotta la seguente determinazione avente per oggetto: PROROGA CONVENZIONE CONSIP "TELEFONIA MOBILE 5": ADEGUAMENTO CONTRATTO

Dettagli

SERVIZI GRATUITI PER LE AZIENDE ASSOCIATE

SERVIZI GRATUITI PER LE AZIENDE ASSOCIATE Area: Produzione e Scambi Argomento: SERVIZI DELL`UNIONE Data: 02/01/2015 Nuovo servizio per gli Associati dell'unione Industriali di Savona. Sportello di supporto alla digitalizzazione dei processi amministrativi

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU2 09/01/2014

REGIONE PIEMONTE BU2 09/01/2014 REGIONE PIEMONTE BU2 09/01/2014 Codice DB1603 D.D. 29 ottobre 2013, n. 514 PAR FSC 2007-2013 Asse I.3 Linea d'intervento Comparto artigianato - "Valorizzazione delle produzioni dell'artigianato piemontese

Dettagli

PRIMO SETTORE - AFFARI GENERALI

PRIMO SETTORE - AFFARI GENERALI Nr. Gen.: 83 Nr. Sett.: 17 COMUNE DI CARMIANO PROVINCIA DI LECCE PRIMO SETTORE - AFFARI GENERALI Determinazione Originale del Responsabile ASSUNTA IN DATA 12/02/2015 OGGETTO: Determinazione a contrattare

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA 2015-2017

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA 2015-2017 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA 2015-2017 (deliberato dal C. di A. nella seduta del 19 giugno 2015) 1 1 - Introduzione e normativa di riferimento Il Programma triennale per la trasparenza e l integrità

Dettagli