EIP - European Innovation Partnership Agricultural Productivity and Sustainability

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "EIP - European Innovation Partnership Agricultural Productivity and Sustainability"

Transcript

1 Verso il PSR Marche Focus «Ricerca, Innovazione e Sistema della Conoscenza in Agricoltura» EIP - European Innovation Partnership Agricultural Productivity and Sustainability Osimo, 29 novembre 2013

2 Dalla ricerca all innovazione 1 Priorità della programmazione dello Sviluppo rurale - PAC. Promuovere il trasferimento di conoscenze e l innovazione nel settore agricolo e forestale e nelle zone rurali 2

3 Strategia Europa 2020 Politica per la ricerca HORIZON 2020 ERANET, JPI, ETP INNOVAZIONE PEI Consulenza, assistenza tecnica PAC Sviluppo Rurale Rete Gruppi Operativi 3

4 Risposte concrete e mirate al settore agricolo Agricoltura Scenario ed analisi dei fabbisogni di settore Trasferimento della conoscenza, servizi di consulenza Priorità di ricerca Innovazione Criterio di valutazione capacità del progetto di dare risposte (innovazione) al settore in cui esso si 4 colloca

5 Definizione di una strategia per l innovazione e la ricerca in agricoltura Piano strategico nazionale per innovazione e ricerca Analisi dei fabbisogni di innovazione 5

6 Il partenariato europeo per l'innovazione ( EIP) ' Produttività e sostenibilità ' mira a promuovere un settore agricolo e forestale competitivo e sostenibile che opera in armonia con l'ambiente. Questo obiettivo e la concezione generale EIP sono stati indicati nella comunicazione della Commissione del 29 febbraio 2012 e sono stati successivamente approvati nel Consiglio Agricoltura e pesca conclusioni del 18 giugno EIP persegue la missione di costruire un ponte tra la ricerca e l'applicazione di approcci innovativi nella pratica. Europa 2020 PAC Verso il 2020 H 2020 Sviluppo Rurale Iniziative Faro

7 Creare una cultura dell'innovazione in agricoltura europea ponte tra scienza e pratica. I EIP non rappresentano un nuovo approccio ma sono uno strumento e una modalità organizzativa che consente di semplificare e ottimizzare il funzionamento dei partenariati coinvolti nei progetti e di utilizzare al meglio le risorse messe a disposizione dall Unione europea tramite i programmi dedicati alla ricerca e all innovazione.

8 I partenariati europei per l innovazione avranno anche l obiettivo di aumentare l impatto delle azioni finanziate nell ambito del programma Horizon 2020 e di offrire nuovi contributi alla definizione delle priorità in esso contenute, attraverso l esperienza acquisita durante l attuazione delle diverse azioni svolte all interno del partenariato. EIP sono strumenti di politica, mirano a realizzare sinergie e valore aggiunto UE basandosi sulle politiche esistenti e promuovendo la cooperazione tra i partner.

9 La proposta di regolamento sullo sviluppo rurale sottolinea l'innovazione come una priorità strategica per la programmazione e specifica gli obiettivi generali del PEI nell'articolo 61. La proposta della Commissione per un futuro quadro finanziario pluriennale sottolinea l'importanza politica delle azioni di ricerca e innovazione nel settore della sicurezza alimentare, agricoltura sostenibile e la bioeconomia. Le proposte di legge del regolamento sullo sviluppo rurale e per il programma quadro Horizon 2020 per la ricerca e l' innovazione per il periodo prevedono opportunità per gli attori interessati a impegnarsi in azioni sullo sviluppo, la sperimentazione e l'applicazione di approcci innovativi. La complementarietà delle due politiche deriva dal fatto che le azioni nell'ambito dei programmi di sviluppo rurale sono normalmente applicate entro i confini delle regioni del programma, mentre la politica di ricerca Orizzonte 2020 va oltre questa scala dal co - finanziamento di azioni innovative a livello transfrontaliero e comunitario.

10 Finalità di EIP nella Proposta di Regolamento per lo Sviluppo rurale (Articolo 61) Promuovere un settore agricolo (inclusa la silvicoltura) efficiente, produttivo, rispettoso del clima e dell'ambiente Contribuire al regolare approvvigionamento di prodotti alimentari, mangimi e biomateriali (esistenti e nuovi) Migliorare i metodi di tutela dell'ambiente, mitigazione dei cambiamenti climatici e adattamento ad essi Rinsaldare i nessi tra ricerca e tecnologie di punta, da un lato, e agricoltori, imprese, servizi di consulenza dall'altro

11 Principi generali Collegare misure esistenti e iniziative legate all'innovazione Realizzare sinergie e migliorare l'efficacia degli strumenti esistenti Facilitare la comunicazione tra i diversi attori e creare interazioni tra la comunità scientifica e il settore agricolo Aumentare la complementarietà e fornire valore aggiunto a livello europeo attraverso l'aggregazione di rete Basandosi su una struttura di governance agile e su meccanismi esistenti

12 Innovazione: il modello interattivo Modello di innovazione lineare ( dal laboratorio al mercato ) Modello di innovazione interattivo Il trasferimento delle conoscenze genera nuove idee ed intuizioni e integra la conoscenza tacita contribuendo a indirizzare la ricerca verso i bisogni della pratica agricola.

13 Cultura dell'innovazione Con l'obiettivo di facilitare l'attuazione dei EIP, è necessaria la promozione di una cultura dell'innovazione lungo la catena del valore dalla ricerca al mercato e attraverso approcci multi -stakeholder, per contribuire ad affrontare le sfide, che orticoltura, silvicoltura e sistemi alimentari si trovano a dover sostenere. Una cultura dell'innovazione deve affrontare diverse sfide, quali : le barriere fisiche e culturali tra le parti interessate dallo stesso o da diversi gruppi. Vi è la necessità di sviluppare una cultura del lavoro comune e di lingua, in particolare tra agricoltori, forestali e scienziati. Ci sono enormi opportunità in approcci collettivi e modelli sociali interattivi, ad esempio di ricerca in azienda, social media, gruppi di benchmarking, piattaforme o reti di agricoltori. La diversa natura e la composizione di ciascun gruppo di soggetti interessati, che varierà in obiettivi e focus di attività. Il divario culturale e la comprensione tra aree rurali e urbane. In una società, con oltre il 70 % della popolazione che vive in Europa in città, c'è una comprensione disinformato di agricoltura che non è più visto come un settore importante della economia. E 'fondamentale per le aree rurali di istituire un nuovo partenariato con le aree urbane L'innovazione comporta l'assunzione di rischi e non tutti gli impegni si tradurrà in imprese di successo. Questa possibilità di fallimento deve essere riconosciuta e nuovi approcci non devono marca svantaggio nella valutazione dei progetti. Trovare il giusto equilibrio tra ricerca pubblica e privata finanziata & S, la proprietà e l'accesso all'innovazione ( ad esempio, i diritti di proprietà intellettuale) e la possibilità di sviluppo del mercato per l'innovazione. Il rinnovo non garantito di generazioni con i giovani, agricoltori proattive innovativi Le differenze tra gli Stati membri nella lotta innovazione, compresa l'attuazione del PEI in programmi di sviluppo rurale loro, dovrebbero essere presi in considerazione.

14 Meccanismi di attuazione Le Azione EIP possono essere finanziate attraverso diverse fonti: fondi per lo sviluppo rurale, Orizzonte 2020, fondi nazionali, fondi privati. Gli Stati membri e le regioni hanno un ruolo chiave nel garantire che i meccanismi di finanziamento adeguati siano in atto e che le attività che rientrano nell'eip siano incoraggiati. Il comitato direttivo ad alto livello suggerisce vivamente di avere: obiettivi ambiziosi stanziamenti adeguati.

15 Programmi di sviluppo rurale Costituire i "gruppi operativi" (composti da agricoltori, consulenti, imprese agro-alimentari, ricercatori e ONG in "geometria variabile") Combinare la costituzione dei gruppi operativi con il finanziamento di progetto (investimenti, trasferimento di conoscenze, servizi di consulenza) Istituire i "brokers per l'innovazione

16 Articolo 36 Cooperazione, gruppi operativi e progetti associati (fino all'80% co-finanziamento) Costi sovvenzionabili Studi di fattibilità Stesura di piani aziendali Animazione nella zona interessata (incluse le attività di brokering) Costi di esercizio Costi diretti di specifici progetti., o di un azione finalizzata all innovazione Costi delle attività promozionali Cooperazione tra soggetti stabiliti in regioni o Stati membri differenti

17 Il regolamento sullo sviluppo rurale proposto delinea una serie di misure mirate ad azioni di innovazione. o Articolo 15: Trasferimento di conoscenze e azioni di informazione (80% cofinanziamento) o Articolo 16: Servizi di consulenza per gli agricoltori, avviamento di servizi di consulenza aziendale, formazione dei consulenti (50% co-finanziamento) o Articolo 18: Investmenti (fino al 50% co-finanziamento + aumento di 20 punti % per operazioni nel quadro di EIP) o Articolo 53 e 55: Istituzione di reti per facilitare il trasferimento di conoscenze, lo scambio di informazioni e le interazioni (50% co-finanziamento) o Articolo 20 lo sviluppo delle imprese o Articolo 28 la creazione di associazioni di produttori. o Possono essere anche utilizzati investimenti nel settore forestale (Articolo 22 e 27 )

18 I Gruppi Operativi del EIP: Gruppi Operativi: caratteristiche Sono organizzati intorno a progetti concreti Richiedono la combinazione di differenti competenze (pratiche e scientifiche) Sono "hands-on" e composte, a seconda delle necessità, da differenti categorie di attori innovativi Traggono beneficio dalle interazioni tra i diversi attori del gruppo e dalla condivisione delle rispettive competenze

19 I Gruppi Operativi (GO) Si dovranno costituire a livello nazionale/regionale mediante la misura cooperazione (art. 36) che ne finanzierà l avviamento e il mantenimento operativo. Potranno essere costituiti anche da pochi soggetti (4-6), l importante è che operino per portare avanti misure innovative e coinvolgano ricerca e imprese. Saranno le autorità di gestione (AdG) a dover decidere come svilupparli e, eventualmente, indirizzarne la formazione (preferibilmente con un approccio bottom-up). Svilupperanno le proprie attività innovative attivando finanziamenti sulle varie misure del PSR (investimenti, trasferimento innovazione, formazione, ecc ). Potranno agire su una singola misura o anche su più misure.

20 Obblighi generali per i candidati Gruppi Operativi: gli obblighi Adozione del regolamento interno Descrizione del progetto (obiettivi, risultati, approccio) Divulgazione dei risultati attraverso la rete PEI (website del EIP Service Point) Innovation broker può essere inteso come funzione più che come figura finalizzata a costruire G.O. forti che possano lavorare efficacemente (poco replicabile nel contesto del sistema dell innovazione e conoscenza agricola AKIS italiano)

21 Gruppi Operativi: gli attori chiave Agricoltori ONG Consulenti Agribusiness Gruppi Operativi Consulenti

22 Sui GO ancora alcune questioni aperte: Come rilevare i bisogni? Quali sono le esperienze passate? Quali sono i colli di bottiglia? Che tipo di GO implementiamo? Qual è la massa critica/dimensione? Chi può essere coinvolto? Quali i criteri di selezione? Temi a catalogo, bottom-up, o altre forme? Risultati in comune/brevettazione? Come/se includere il trasferimento della conoscenza nell art. 36?

23 Settori di realizzazione delle azioni innovative descritte nella Comunicazione PEI (COM (2012)79) Produzione primaria: soluzioni tecniche volte all'incremento della produzione agricola e al miglioramento della redditività economica del settore Uso efficiente delle risorse: servizi ecosistemici, funzionalità del suolo, uso ottimale di energia e risorse idriche, conservazione del patrimonio genetico ( beni pubblici ) Bioeconomia: tecnologie innovative a sostegno della bioeconomia e bioraffinazione, nuovi prodotti, riduzione delle perdite post-raccolta Catene di approvvigionamento integrate, nuovi servizi, logistica Qualità e consumatori: qualità e sicurezza alimentare, stili di vita sani (informazione, scelta del consumatore)

24 Sfide e opportunità ottenere di più con meno nel rispetto dell'ambiente. Biodiversità Habitat Cibo Vitalità economica Cambiamento climatico Gestione delle risorse Organizzazione delle catene alimentari Biomassa Bioenergie

25 Diversità dalla " fattoria alla forchetta" o in tutta la catena alimentare sta diventando un driver importante per la competitività futura del settore alimentare europeo e l'agricoltura. Una delle conseguenze della diversità è che una vasta gamma di prodotti alimentari a prezzi accessibili è a disposizione dei consumatori che sono sempre più interessati a provenienza regionale, la diversità del gusto, benessere animale, la sicurezza degli agricoltori e dei lavoratori agricoli, e la trasparenza. La diversità aggiunge valore all'intera catena del valore (alimentare e non alimentare). Un'altra conseguenza è che l'agricoltura e la silvicoltura non solo possono fornire cibo, mangimi, fibre e biomassa, ma forniscono anche altri servizi come beni pubblici.

26 HORIZON 2020 Programma Quadro Europeo R&I (Orizzonte 2020) Progetti di ricerca, comprese le sperimentazioni "onfarm Formati interattivi: Progetti multi-actor: "L'approccio multidisciplinare garantirà la necessaria interazione produttiva ". Network tematici: per collegare reciprocamente gli attori interessati fare il punto sulla buona prassi e sulla conoscenza scientifica esistente promuovere la divulgazione

27 Steering Board European Innovation Partnership Agricultural Productivity and Sustainability Research & Innovation Framework: Research projects Multi-actor projects Innovation brokers Thematic networks Rural Development Network Steering Group Rural Development Committee EIP Network Standing Committee on Agricultural Research (SCAR) ETPs, ERA- Nets, JPIs, etc. Horizon 2020 Programme Committee Rural Development Policy: Cooperation Knowledge transfer Pilot projects Advisory services Investment Member States Programmes Operational Groups Operational Groups Operational Groups Operational Groups Operational Groups Farmers AREA. Advisers SVILUPPO. Enterprises RURALE. Scientists. NGOs

28 Il PEI ha una struttura a rete (Network PEI) con segreteria/presidenza presso la DG AGRI: The EIP AGRI Service Point - Sarà un interfaccia tra il mondo dello Sviluppo Rurale e quello della Ricerca, sviluppando un programma annuale di lavoro che dovrebbe andare a enfatizzare le azioni innovative sviluppate nell ambito dei gruppi operativi (GO). Il programma prevede delle iniziative seminariali diffuse in Europa.

29 Network PEI Focus group Focus group Focus group Focus group Focus group Workshop Workshop Workshop Seminario Seminario Seminario

30

31 Le Regioni Europee e il PEI Produttività e sostenibilità dell'agricoltura Una collaborazione operativa The E.R.I.A.F.F. Network European Regions for Innovation in Agriculture, Food and Forestry Costituitasi a Firenze il 20 settembre 2012 coordinata dalla Regione Toscana

32 26 membri + 14 observers da 11 SM (BG, DE, ES, FI, FR, HR, IT, LV, NL, PL, UK) Collaborazione con altri Networks: ERRIN, AREPO, AREFLH, NEREUS, CPMR Rosso aderenti Arancione osservatori The ERIAFF Network: European Regions for Innovation in Agriculture, Food and Forestry

33 Obiettivi principali di ERIAFF Migliorare le performance del Network PEI agendo come facilitatori del flusso di informazioni e come punto di contatto tra i portatori di interesse nei loro territori e attraverso l Unione Europea Sviluppare Gruppi Operativi Interregionali che siano collegati da priorità ed obiettivi comuni

34 Le Regioni ERIAFF sono impegnate a: Allocare il livello più alto possibile di risorse sulle misure dello Sviluppo Rurale collegate ad azioni innovative, permettendo di cogliere il massimo dal lavoro dei Gruppi Operativi Selezionare priorità comuni di innovazione e ad agire come promotrici di collaborazioni strette tra i propri Gruppi Operativi ed i Portatori di interesse regionali Promuovere e supportare una Infrastruttura di Ricerca Europea per l agricoltura sostenibile in un Ambiente in mutamento (SACE - Sustainable Agriculture in a Changing Environment), proposta che è stata sottoposta nella consultazione della Commissione Europea dell Ottobre 2012

35 Principali aree d innovazione proposte dalla Rete ERIAFF Mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici, con particolare attenzione all uso efficiente dell energia, dell acqua e delle risorse genetiche Rendere le pratiche gestionali nell azienda agricola e forestale più sostenibili dal punto di vista ambientale e sociale (es. agricoltura di precisione) Migliorare la qualità degli alimenti (miglior profilo nutrizionale) e la loro sicurezza Agricoltura ed Innovazione sociale Green care

36 CHI VIENE COINVOLTO. Nella cooperazione, approccio al tema del collaudo e trasferimento in senso globale, coinvolgendo tutti i soggetti della filiera dell innovazione e utilizzando più strumenti QUALI TEMI. Le reali esigenze delle aziende agricole al centro dei progetti dei GO (progettazione dal basso) IL COME. trasmissione della conoscenza con un approccio interattivo imprese-ricercaconsulenza finalizzata alla reale adozione dell innovazione e non solo alla mera informazione CHI PROMUOVE. Innovation broker può essere inteso come funzione più che come figura finalizzata a costruire G.O. forti che possano lavorare efficacemente (poco replicabile nel contesto del sistema dell innovazione e conoscenza agricola AKIS italiano) LE CONOSCENZE GIÀ DISPONIBILI. Tra gli strumenti di supporto alle decisioni delle imprese agricole, utilizzare anche quelli di alta specializzazione tecnologica (reti agrometeorologiche, laboratori analisi dei suoli, reti per la difesa integrata, banche dati multimediali, ecc.).

37 GRAZIE

Quale modello PEI nelle Regioni italiane?

Quale modello PEI nelle Regioni italiane? Le sfide dell innovazione nel periodo 2014-2020: il partenariato per l innovazione agricoltura sostenibile nel programma di sviluppo rurale Bari - 19 settembre 2013 Quale modello PEI nelle Regioni italiane?

Dettagli

TRA RICERCA ED IMPRESE: VERSO HORIZON 2020

TRA RICERCA ED IMPRESE: VERSO HORIZON 2020 Bologna, 12 Giugno 2014 Verso EXPO 2015 IL CONTRIBUTO DELLA RICERCA PER UNA AGRICOLTURA SOSTENIBILE ED UNA ALIMENTAZIONE SALUBRE TRA RICERCA ED IMPRESE: VERSO HORIZON 2020 Alvaro Crociani, Direzione CRPV

Dettagli

Tavola rotonda. 3. Governance e strumenti del Piano innovazione e ricerca. Dr. Francesco Bongiovanni. Roma 10 luglio 2014

Tavola rotonda. 3. Governance e strumenti del Piano innovazione e ricerca. Dr. Francesco Bongiovanni. Roma 10 luglio 2014 Tavola rotonda 3. Governance e strumenti del Piano innovazione e ricerca Roma 10 luglio 2014 Dr. Francesco Bongiovanni Cosa intendiamo con il termine governance? L insieme di azioni che consentono la realizzazione

Dettagli

Agristransfer-in-Sudha sperimentato metodologie utili per PSR regionali 2014-2020 (network, azioni integrate, interregionalità).

Agristransfer-in-Sudha sperimentato metodologie utili per PSR regionali 2014-2020 (network, azioni integrate, interregionalità). IL PUNTO DI VISTA DELLA RETE SERVIZI LUIGI TROTTA REGIONE PUGLIA Segreteria Rete interregionale Servizi di Sviluppo Agricolo I temi dell'innovazione e del suo trasferimento sono centrali nella programmazione

Dettagli

Roma 30 novembre 2015. Giorgio Trentin Sezione Agroambiente, Settore Ricerca Innovazione e Diversificazione agricola Regione del Veneto

Roma 30 novembre 2015. Giorgio Trentin Sezione Agroambiente, Settore Ricerca Innovazione e Diversificazione agricola Regione del Veneto Tavola rotonda EIP AGRI Il Partenariato Europeo dell Innovazione: Agricoltura sostenibile e produttività L esperienza delle Regioni italiane nei network tematici e nei gruppi operativi Roma 30 novembre

Dettagli

IL PARTENARIATO EUROPEO E L INNOVAZIONE NEL NUOVO PSR MARCHE

IL PARTENARIATO EUROPEO E L INNOVAZIONE NEL NUOVO PSR MARCHE PSR MARCHE 2014 / 2020 Dalla visione alla realtà anticipazioni sul negoziato in corso SABATO 7 MARZO ORE 11.30 / FERMO FORUM (C/O TIPICITÀ) IL PARTENARIATO EUROPEO E L INNOVAZIONE NEL NUOVO PSR MARCHE

Dettagli

L innovazione nello sviluppo rurale: il PEI AGRI e l esperienza della Regione Puglia

L innovazione nello sviluppo rurale: il PEI AGRI e l esperienza della Regione Puglia L innovazione nello sviluppo rurale: il PEI AGRI e l esperienza della Regione Puglia Roma, 30 Novembre 2015 Paolo Casalino Dirigente Regione Puglia Uff. Bruxelles I Partenariati Europei per l Innovazione

Dettagli

organico In diesem Monat sprechen wir über: uro Helpdesk, 02/2014 Agricoltura e ricerca: un approccio 1-5 organico Facts and Figures

organico In diesem Monat sprechen wir über: uro Helpdesk, 02/2014 Agricoltura e ricerca: un approccio 1-5 organico Facts and Figures In diesem Monat sprechen wir über: Agricoltura e ricerca: un approccio organico 1-5 uro Helpdesk, 02/2014 Facts and Figures FOCUS ON: Service-point EIP Agri: Obiettivi e servizi Gruppi operativi, Network

Dettagli

Verso la nuova PAC 2014-2020 per lo sviluppo rurale in Toscana

Verso la nuova PAC 2014-2020 per lo sviluppo rurale in Toscana Verso la nuova PAC 2014-2020 per lo sviluppo rurale in Toscana Roberto Pagni Regione Toscana Dirigente Settore Politiche Comunitarie e Regionali per la competitività Convegno Il sistema agroalimentare

Dettagli

Il partenariato per l innovazione nel sistema agroalimentare GLI STRUMENTI PER L INNOVAZIONE NEL NUOVO PSR MARCHE 2014/2020.

Il partenariato per l innovazione nel sistema agroalimentare GLI STRUMENTI PER L INNOVAZIONE NEL NUOVO PSR MARCHE 2014/2020. Seminario Agrimarcheuropa una iniziativa Agriregionieuropa Il partenariato per l innovazione nel sistema agroalimentare Ancona, 27 Febbraio 2015 GLI STRUMENTI PER L INNOVAZIONE NEL NUOVO PSR MARCHE 2014/2020

Dettagli

"Gli strumenti a supporto dell innovazione in agricoltura nell ambito della programmazione europea 2014-2020." Luigi Sidoli

Gli strumenti a supporto dell innovazione in agricoltura nell ambito della programmazione europea 2014-2020. Luigi Sidoli "Gli strumenti a supporto dell innovazione in agricoltura nell ambito della programmazione europea 2014-2020." Luigi Sidoli Milano, 20 Aprile 2015 L Unione dell innovazione Strumento Partenariati Europei

Dettagli

Investire nell azione per il clima, investire in LIFE

Investire nell azione per il clima, investire in LIFE Investire nell azione per il clima, investire in LIFE UNA PANORAMICA DEL NUOVO SOTTOPROGRAMMA LIFE AZIONE PER IL CLIMA 2014-2020 istock Azione per il clima Cos è il nuovo sottoprogramma LIFE Azione per

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

Cooperazione: le Misure attivate

Cooperazione: le Misure attivate Cooperazione: le Misure attivate Ai sensi del reg. (UE) 1305/2013 Sottomisura Art. 35 16 Cooperazione 16.1 Sostegno alla creazione e al funzionamento di Gruppi Operativi (G.O.) nell ambito dei PEI in materia

Dettagli

FONDO EUROPEO AGRICOLO PER LO SVILUPPO RURALE (FEASR) PROGRAMMAZIONE 2014-2020. Consultazione online del partenariato - Le sottomisure del PSR

FONDO EUROPEO AGRICOLO PER LO SVILUPPO RURALE (FEASR) PROGRAMMAZIONE 2014-2020. Consultazione online del partenariato - Le sottomisure del PSR FONDO EUROPEO AGRICOLO PER LO SVILUPPO RURALE (FEASR) PROGRAMMAZIONE 2014-2020 Consultazione online del partenariato - Le sottomisure del PSR Indice dei contenuti 1. Premessa 2. Prima fase del percorso

Dettagli

Le misure dello sviluppo rurale a favore della biodiversità

Le misure dello sviluppo rurale a favore della biodiversità ECORICE e le prospettive future Le misure dello sviluppo rurale a favore della biodiversità Mario Perosino Regione Piemonte Direzione Agricoltura mario.perosino@regione.piemonte.it ECORICE e le prospettive

Dettagli

Il Programma di Sviluppo Rurale (PSR) FEASR 2014 2020

Il Programma di Sviluppo Rurale (PSR) FEASR 2014 2020 PROGRAMMAZIONE 2014 2020 Valutazione Ambientale Strategica Programma Operativo Regionale FESR Programma di Sviluppo Rurale FEASR Forum Pubblico e prima Conferenza di Valutazione Il Programma di Sviluppo

Dettagli

Policy La sostenibilità

Policy La sostenibilità Policy La sostenibilità Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 27 aprile 2011. 1. Il modello di sostenibilità di eni 3 2. La relazione con gli Stakeholder 4 3. I Diritti Umani 5 4. La

Dettagli

Programma di sviluppo rurale 2014-2020: 2020: l innovazione l agricoltura

Programma di sviluppo rurale 2014-2020: 2020: l innovazione l agricoltura WS Progetto Adria Footouring. Programma di sviluppo rurale 2014-2020: 2020: l innovazione l in agricoltura Mestre 26 febbraio 2014 Sala Europa Unioncamere Giorgio Trentin Regione del Veneto Sezione Agroambiente

Dettagli

Per coltivare. un futuro sostenibile. Breve guida al PSR 2014-2020 del Friuli Venezia Giulia

Per coltivare. un futuro sostenibile. Breve guida al PSR 2014-2020 del Friuli Venezia Giulia Per coltivare un futuro sostenibile Breve guida al PSR 2014-2020 del Friuli Venezia Giulia CHE COS È IL PSR Il Programma di Sviluppo Rurale (PSR) è lo strumento di attuazione del Fondo Europeo Agricolo

Dettagli

il Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR)

il Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) Le priorità e le sfide da affrontare nella programmazione 2014-2020: il Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) Claudio Sacchetto Assessore all Agricoltura e foreste e alla caccia e pesca

Dettagli

PSR 2014-2020: le prospettive provinciali Incontro con il partenariato

PSR 2014-2020: le prospettive provinciali Incontro con il partenariato PSR 2014-2020: le prospettive provinciali Incontro con il partenariato Costruiamo la strategia: dall analisi di contesto ai fabbisogni Luca Cesaro INEA Trentino Alto Adige Trento, 6 marzo 2014 Fasi di

Dettagli

8.2.2 Codice e titolo della misura Mis. 2 - Servizi di consulenza, di sostituzione e di assistenza alla gestione delle aziende agricole (art 15)

8.2.2 Codice e titolo della misura Mis. 2 - Servizi di consulenza, di sostituzione e di assistenza alla gestione delle aziende agricole (art 15) 8.2 DESCRIZIONE DELLA MISURA 8.2.2 Codice e titolo della misura Mis. 2 - Servizi di consulenza, di sostituzione e di assistenza alla gestione delle aziende agricole (art 15) 8.2.2.1 Base Giuridica Art.

Dettagli

POAT PROGETTO OPERATIVO DI ASSISTENZA TECNICA ALLE REGIONI DELL OBIETTIVO CONVERGENZA

POAT PROGETTO OPERATIVO DI ASSISTENZA TECNICA ALLE REGIONI DELL OBIETTIVO CONVERGENZA POAT PROGETTO OPERATIVO DI ASSISTENZA TECNICA ALLE REGIONI DELL OBIETTIVO CONVERGENZA Ambito 1 Linea 3 Azioni a supporto della partecipazione ai programmi comunitari a gestione diretta e al lavoro in rete

Dettagli

Sviluppo rurale e approccio LEADER nella programmazione2014-2020. Pierpaolo Pallara

Sviluppo rurale e approccio LEADER nella programmazione2014-2020. Pierpaolo Pallara Sviluppo rurale e approccio LEADER nella programmazione2014-2020 Pierpaolo Pallara Mesagne, 7 marzo 2014 In quale contesto si inserisce il nuovo processo di programmazione della politica di sviluppo rurale

Dettagli

L accordo di partenariato e le implicazioni nella strategia del PSR. Lo sviluppo rurale in Abruzzo nel 2014-2020

L accordo di partenariato e le implicazioni nella strategia del PSR. Lo sviluppo rurale in Abruzzo nel 2014-2020 L accordo di partenariato e le implicazioni nella strategia del PSR Lo sviluppo rurale in Abruzzo nel 2014-2020 Cepagatti, 20 Giugno 2014 Obiettivo del partenariato: - ordinare i fabbisogni emergenti -

Dettagli

I Bandi Europei: Eco Innovation e Intelligent Energy Europe, LIFE+

I Bandi Europei: Eco Innovation e Intelligent Energy Europe, LIFE+ 3 Workshop di R&S Opportunità finanziarie per la ricerca delle Imprese Chimiche nei settori energetici e ambientali I Bandi Europei: Eco Innovation e Intelligent Energy Europe, LIFE+ Stefano Toffanin Milano,

Dettagli

Le opportunità offerte dai nuovi PSR alla zootecnia biologica CREMONA 28 ottobre 2015 Flaminia Ventura Una misura dedicata la Misura 11 Agricoltura Biologica Aiuti a superficie per: Conversione alle pratiche

Dettagli

Il NUOVO PSR PUGLIA IISS L.G.M. Columella

Il NUOVO PSR PUGLIA IISS L.G.M. Columella Il NUOVO PSR PUGLIA IISS L.G.M. Columella Opportunità di Finanziamento per i Giovani Relatore: Dr. Agr. Andrea Antonio PANICO Lecce, li 21/02/2015 Confederazione Italiana Agricoltori Lecce- Nuovo PSR PUGLIA

Dettagli

progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale Strumenti finanziari

progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale Strumenti finanziari progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale Gli strumenti finanziari co-finanziati dal Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale permettono di investire,

Dettagli

1. Trasferimento di conoscenze e azioni d informazione

1. Trasferimento di conoscenze e azioni d informazione 1. Trasferimento di conoscenze e azioni d informazione La misura concorre a promuovere l acquisizione di competenze e conoscenze tecniche e manageriali, la diffusione di innovazioni nei vari ambiti aziendali

Dettagli

Programma UE LIFE 2014-2020. Programma per l Ambiente e l'azione per il Clima

Programma UE LIFE 2014-2020. Programma per l Ambiente e l'azione per il Clima Programma UE LIFE 2014-2020 Programma per l Ambiente e l'azione per il Clima Regolamento UE n. 1293/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio dell 11 dicembre 2013 istituisce il Programma per l ambiente

Dettagli

La nuova PAC - La posizione del Biologico Europeo

La nuova PAC - La posizione del Biologico Europeo La nuova PAC - La posizione del Biologico Europeo Marco Schlüter, IFOAM EU, Director Le opportunità offerte dalla nuova programmazione dei PSR per lo sviluppo sostenibile delle aree rurali Perugia, 21

Dettagli

Lo Sviluppo Rurale in Abruzzo nel 2014-2020

Lo Sviluppo Rurale in Abruzzo nel 2014-2020 Incontro con il Partenariato Lo Sviluppo Rurale in Abruzzo nel 2014-2020 Dall analisi alla costruzione della strategia Emanuele Blasi e Barbara Pancino Università degli Studi della Tuscia Viterbo Venerdì

Dettagli

LE OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO Ipotesi e proposte nel contesto del nuovo ciclo di programmazione dei Fondi strutturali 2014/2020

LE OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO Ipotesi e proposte nel contesto del nuovo ciclo di programmazione dei Fondi strutturali 2014/2020 LE OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO Ipotesi e proposte nel contesto del nuovo ciclo di programmazione dei Fondi strutturali 2014/2020 Floriana Clemente Direzione Ambiente Robassomero, 11 dicembre 2013 Le risorse:

Dettagli

Unione Europea. il FUTURO nella RETE. Rete Rurale Nazionale 2007.2013 - ITALIA. Rete di reti nel Network Europeo per lo Sviluppo Rurale

Unione Europea. il FUTURO nella RETE. Rete Rurale Nazionale 2007.2013 - ITALIA. Rete di reti nel Network Europeo per lo Sviluppo Rurale Unione Europea Rete Rurale Nazionale 2007.2013 - ITALIA Rete di reti nel Network Europeo per lo Sviluppo Rurale Indice Pag. 3 La politica di sviluppo rurale 2007.2013 Pag. 4 Pag. 5 Pag. 6 Pag. 7 Pag. 8

Dettagli

La politica di sviluppo rurale e il PSR 2007-2013 della Lombardia

La politica di sviluppo rurale e il PSR 2007-2013 della Lombardia La politica di sviluppo rurale e il PSR 2007-2013 della Lombardia Roberto Pretolani Dipartimento di Economia e Politica Agraria, Agro-alimentare e Ambientale Università degli Studi di Milano La politica

Dettagli

Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Toscana: attuazione. Roberto Pagni Regione Toscana 7 marzo 2016 Consiglio Regionale

Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Toscana: attuazione. Roberto Pagni Regione Toscana 7 marzo 2016 Consiglio Regionale Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Toscana: le opportunità e lo stato di attuazione Roberto Pagni Regione Toscana 7 marzo 2016 Consiglio Regionale 1 Le risorse Toscana: 962 milioni risorse

Dettagli

La politica regionale di sviluppo rurale per il periodo 2014-2020 sarà improntata a quattro parole chiave:

La politica regionale di sviluppo rurale per il periodo 2014-2020 sarà improntata a quattro parole chiave: 2 3 scheda SEZIONE C: SCHEDA La strategia di sviluppo rurale del Friuli Venezia Giulia 2014-2020 in breve La politica regionale di sviluppo rurale per il periodo 2014-2020 sarà improntata a quattro parole

Dettagli

La proposta di PSR della Regione Piemonte 2014-2020

La proposta di PSR della Regione Piemonte 2014-2020 La proposta di PSR della Regione Piemonte 2014-2020 Dotazione finanziaria SPESA PUBBLICA: 1.092 Meuro FEASR: 471,3 Meuro STATO: 434,5 Meuro REGIONE: 186,2 Meuro (ca. 26 Meuro/anno) 2014 2015 2016 2017

Dettagli

I finanziamenti europei. Fabrizio Spada Direttore della Rappresentanza a Milano della Commissione europea

I finanziamenti europei. Fabrizio Spada Direttore della Rappresentanza a Milano della Commissione europea I finanziamenti europei Fabrizio Spada Direttore della Rappresentanza a Milano della Commissione europea Quali fondi? Chi gestisce i fondi europei? COMMISSIONE; 22% PAESI TERZI E ORG INTERNAZ; 2% STATI

Dettagli

LA NUOVA PAC 2014-2020

LA NUOVA PAC 2014-2020 GRUPPO 2013 LA NUOVA PAC 2014-2020 Un analisi delle proposte della Commissione A cura di Fabrizio De Filippis Contributi di: Ferdinando Albisinni, Giovanni Anania, Giuseppe Blasi, Vasco Boatto, Gabriele

Dettagli

FEASR SVILUPPO RURALE 2014-2020. dott. agr. Filippo Sbuelz Venerdì 3.10.2014 Sede EnAIP Gorizia Via del Boschetto, 37

FEASR SVILUPPO RURALE 2014-2020. dott. agr. Filippo Sbuelz Venerdì 3.10.2014 Sede EnAIP Gorizia Via del Boschetto, 37 FEASR SVILUPPO RURALE 2014-2020 dott. agr. Filippo Sbuelz Venerdì 3.10.2014 Sede EnAIP Gorizia Via del Boschetto, 37 1) DOTAZIONE FINANZIARIA UE 95,3 MILIARDI EURO Italia 10,4 MILIARDI EURO + cofinanziamento

Dettagli

IL LABORATORIO SULLA RSI PER LA VAL D AGRI: IL CONTESTO, GLI OBIETTIVI, I TEMPI

IL LABORATORIO SULLA RSI PER LA VAL D AGRI: IL CONTESTO, GLI OBIETTIVI, I TEMPI LA RESPONSABILITÀ SOCIALE UN VOLANO PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE DEL TERRITORIO IL LABORATORIO SULLA RSI PER LA VAL D AGRI: IL CONTESTO, GLI OBIETTIVI, I TEMPI Lucia Briamonte M. Assunta D Oronzio Villa

Dettagli

Scheda informative sul Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Veneto

Scheda informative sul Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Veneto Scheda informative sul Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Veneto Il Programma di Sviluppo Rurale (PSR) della Regione Veneto è stato formalmente adottato dalla Commissione Europea il 26

Dettagli

Reg. UE 1305/2013 Bozza PSR 2014 2020

Reg. UE 1305/2013 Bozza PSR 2014 2020 Reg. UE 1305/2013 Bozza PSR 2014 2020 Misura 7 Servizi di base e rinnovamento dei villaggi Misura 19 LEADER Bianca Maria Eula Direzione opere pubbliche, difesa del suolo, economia montana e foreste Torino,

Dettagli

IL SECONDO PILASTRO DELLA PAC: LA POLITICA DI SVILUPPO RURALE

IL SECONDO PILASTRO DELLA PAC: LA POLITICA DI SVILUPPO RURALE IL SECONDO PILASTRO DELLA PAC: LA POLITICA DI SVILUPPO RURALE L'ultima riforma della politica agricola comune (PAC) ha mantenuto la struttura a due pilastri di questa politica, e lo sviluppo rurale continua

Dettagli

Dsa3 Università di Perugia

Dsa3 Università di Perugia Dsa3 Università di Perugia Perugia, 3 ottobre 2014 Seminario Agricoltura familiare: riflessioni per una società più sostenibile La PAC 2014-2020 e l agricoltura familiare Angelo Frascarelli Docente di

Dettagli

La «EIP Water»: come sviluppare opportunità di affari nella filiera chimica

La «EIP Water»: come sviluppare opportunità di affari nella filiera chimica La «EIP Water»: come sviluppare opportunità di affari nella filiera chimica Nieves Estrada Area Ambiente e Sicurezza Impianti Direzione Tecnico Scientifica Federchimica Federchimica- 6 Workshop di R&S

Dettagli

P.O. Marittimo Italia Francia Bambini e Prodotti di Eccellenza. Genova 19 novembre 2010

P.O. Marittimo Italia Francia Bambini e Prodotti di Eccellenza. Genova 19 novembre 2010 P.O. Marittimo Italia Francia Bambini e Prodotti di Eccellenza Grazia Manca U.O.Informazione Comunitaria Dipartimento della Multifunzionalità dell Azienda Agricola e delle Filiere Agroalimentari per lo

Dettagli

Dalla Pianificazione Energetica all attuazione degli interventi: il punto di vista delle PA e delle Imprese

Dalla Pianificazione Energetica all attuazione degli interventi: il punto di vista delle PA e delle Imprese Dalla Pianificazione Energetica all attuazione degli interventi: il punto di vista delle PA e delle Imprese Maria Paola Corona Presidente di Sardegna Ricerche Sardegna Ricerche: dove la ricerca diventa

Dettagli

Essere leader nella Green Economy. Percorso formativo

Essere leader nella Green Economy. Percorso formativo Essere leader nella Green Economy Percorso formativo L urgenza di innovare il modello produttivo e di mercato che ha causato la crisi economica e ambientale che stiamo vivendo, sta aprendo spazi sempre

Dettagli

ICT 2015 - Information and Communications Technologies

ICT 2015 - Information and Communications Technologies Avviso: ICT-10-2015 Programma Horizon 2020 ICT 2015 - Information and Communications Technologies H2020-ICT-2015 Data di apertura 15-10-2014 Data di pubblicazione 23-07-2014 Data di scadenza Date 14-04-2015

Dettagli

Risultati del percorso di ascolto del partenariato I FOCUS GROUP TEMATICI. Sabrina Speciale - Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca

Risultati del percorso di ascolto del partenariato I FOCUS GROUP TEMATICI. Sabrina Speciale - Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca Risultati del percorso di ascolto del partenariato I FOCUS GROUP TEMATICI Sabrina Speciale - Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca Il processo di programmazione a che punto siamo PARTENARIATO Strategia

Dettagli

La programmazione 2014-2020: scenario e attività in Regione Lombardia

La programmazione 2014-2020: scenario e attività in Regione Lombardia AGRIEST 2013 Tipicamente europeo Tipicamente friulano La programmazione 2014-2020: scenario e attività in Regione Lombardia Udine 24 gennaio 2013 Mery Pampaluna 1 Verso. Il PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE

Dettagli

Intervento alla Tavola Rotonda «Quali strumenti per una governanceefficace delle relazioni tra sistema agro-forestale e territorio?

Intervento alla Tavola Rotonda «Quali strumenti per una governanceefficace delle relazioni tra sistema agro-forestale e territorio? Convegno CATAP Riflessi della nuova Politica Agricola Comune 2014-2020 sull ambiente e sul paesaggio in Italia. Roma, 19 giugno 2014 Intervento alla Tavola Rotonda «Quali strumenti per una governanceefficace

Dettagli

La programmazione UE 2014-2020 per una crescita sostenibile e solidale

La programmazione UE 2014-2020 per una crescita sostenibile e solidale La programmazione UE 2014-2020 per una crescita sostenibile e solidale Il Consiglio dell Unione europea ha adottato a dicembre 2013 il Regolamento relativo al Quadro Finanziario Pluriennale per il periodo

Dettagli

Programma LIFE 2015 Ambiente e azione per il clima. EURODESK Brussels - Unioncamere Lombardia Maggio 2015

Programma LIFE 2015 Ambiente e azione per il clima. EURODESK Brussels - Unioncamere Lombardia Maggio 2015 Programma LIFE 2015 Ambiente e azione per il clima EURODESK Brussels - Unioncamere Lombardia Maggio 2015 Obiettivi generali Il programma LIFE è lo strumento di finanziamento dell'ue che contribuisce all'attuazione,

Dettagli

Outline. 1. Il contesto della riforma della PAC. 2. Sfide ed obiettivi. 3. Le proposte legislative. 4. Le prossime tappe

Outline. 1. Il contesto della riforma della PAC. 2. Sfide ed obiettivi. 3. Le proposte legislative. 4. Le prossime tappe La PAC verso il 2020 Proposte legislative Loretta Dormal Marino DG Agricoltura e Sviluppo rurale Commissione Europea Olof S. Outline 1. Il contesto della riforma della PAC 2. Sfide ed obiettivi 3. Le proposte

Dettagli

Descrizione della misura Titolo della misura Misura 1 - Trasferimento di conoscenze e azioni di informazione

Descrizione della misura Titolo della misura Misura 1 - Trasferimento di conoscenze e azioni di informazione Descrizione della misura Titolo della misura Misura 1 - Trasferimento di conoscenze e azioni di informazione Base giuridica Regolamento (UE) n. 1305/2013, Articolo 14 Regolamento (UE) n. 1303/2013 Descrizione

Dettagli

Impact Investing & Agribusiness. Claudio Soregaroli 22 giugno 2015

Impact Investing & Agribusiness. Claudio Soregaroli 22 giugno 2015 Impact Investing & Agribusiness Claudio Soregaroli 22 giugno 2015 Chi siamo SMEA Alta Scuola in Management ed Economia Agro-Alimentare La missione è promuovere la conoscenza manageriale ed economica nel

Dettagli

DETTAGLIO MAPPA REGIONALE SULLA COOPERAZIONE E SUL SOSTEGNO ALLA CREAZIONE E ALL' ATTIVITA' DEI GRUPPI OPERATIVI P.E.I.

DETTAGLIO MAPPA REGIONALE SULLA COOPERAZIONE E SUL SOSTEGNO ALLA CREAZIONE E ALL' ATTIVITA' DEI GRUPPI OPERATIVI P.E.I. DETTAGLIO MAPPA REGIONALE SULLA COOPERAZIONE E SUL SOSTEGNO ALLA CREAZIONE E ALL' ATTIVITA' DEI GRUPPI OPERATIVI P.E.I. MISURA 16: Cooperazione BOLZANO - Costituzione e gestione di Gruppi Operativi PEI:

Dettagli

La Politica Agricola Comune, i Programmi di Sviluppo Rurale e la Rete Natura 2000 Stato attuale e quadro post 2013

La Politica Agricola Comune, i Programmi di Sviluppo Rurale e la Rete Natura 2000 Stato attuale e quadro post 2013 La Politica Agricola Comune, i Programmi di Sviluppo Rurale e la Rete Natura 2000 Stato attuale e quadro post 2013 Luigi Servadei Ministero Luogo e delle datapolitiche Agricole, D.G. Sviluppo Rurale Rete

Dettagli

Newsletter della rete EEN Centro Italia

Newsletter della rete EEN Centro Italia N 9 anno 2014 Newsletter della rete EEN Centro Italia Enterprise Europe Network La rete al servizio delle imprese http://www.enterprise-europe-network-italia.eu/ http://een.ec.europa.eu/ Questo è il XXX

Dettagli

Conferenza stampa APPROVAZIONE PSR BASILICATA 2014-2020

Conferenza stampa APPROVAZIONE PSR BASILICATA 2014-2020 Conferenza stampa APPROVAZIONE PSR BASILICATA 2014-2020 Assessore Regionale Luca Braia Giovanni Oliva - Vittorio Restaino Dipartimento Politiche Agricole e Forestali - Regione Basilicata Potenza - Sala

Dettagli

ORIENTAMENTI PAC PER LA MONTAGNA 2014 /2020. ESISTE UNA PAC AL FEMMINILE? Cristina Tinelli, e Euroconsulting Trento, 30 novembre 2013

ORIENTAMENTI PAC PER LA MONTAGNA 2014 /2020. ESISTE UNA PAC AL FEMMINILE? Cristina Tinelli, e Euroconsulting Trento, 30 novembre 2013 ORIENTAMENTI PAC PER LA MONTAGNA 2014 /2020. ESISTE UNA PAC AL FEMMINILE? Cristina Tinelli, e Euroconsulting Trento, 30 novembre 2013 La PAC e le donne La PAC non è una politica rosa L agricoltura è ancora

Dettagli

Europa, sostegno ed. ecomusei. Interessa? Partecipazione e reti. Con chi? In che ambiti? Con chi? Punti critici

Europa, sostegno ed. ecomusei. Interessa? Partecipazione e reti. Con chi? In che ambiti? Con chi? Punti critici Europa, sostegno ed Partecipazione e reti ecomusei Interessa? Cagliero, Maggi, Retilunghe. Gli ecomusei e l integrazione europea In che ambiti? Con chi? Cagliero, Maggi, Retilunghe. Gli ecomusei e l integrazione

Dettagli

ICT NELLE STRATEGIE A LIVELLO. all applicazione. Susanna LONGO Regione Piemonte Assessorato Innovazione, Ricerca, Industria e Energia

ICT NELLE STRATEGIE A LIVELLO. all applicazione. Susanna LONGO Regione Piemonte Assessorato Innovazione, Ricerca, Industria e Energia ICT NELLE STRATEGIE A LIVELLO EUROPEO, NAZIONALE E REGIONALE Dalla ricerca, all innovazione, all applicazione Susanna LONGO Regione Piemonte Assessorato Innovazione, Ricerca, Industria e Energia Bruxelles

Dettagli

Progetto STABULUM e le filiere corte agroenergetiche nello sviluppo rurale 2014-2020

Progetto STABULUM e le filiere corte agroenergetiche nello sviluppo rurale 2014-2020 Progetto STABULUM e le filiere corte agroenergetiche nello sviluppo rurale 2014-2020 Obiettivi della Misura 124 (1) La Misura ha sostenuto progetti di cooperazione per lo sviluppo e la sperimentazione

Dettagli

Health4Growth: Piano di implementazione territoriale e Raccomandazioni di politiche a livello europeo e territoriale

Health4Growth: Piano di implementazione territoriale e Raccomandazioni di politiche a livello europeo e territoriale Health4Growth: Piano di implementazione territoriale e Raccomandazioni di politiche a livello europeo e territoriale 1 Dati Tecnici TITOLO: Health4Growth: Piano di implementazione territoriale e Raccomandazioni

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

Lo Sviluppo Rurale verso il 2020 Accordo / Contratto di partenariato

Lo Sviluppo Rurale verso il 2020 Accordo / Contratto di partenariato Lo Sviluppo Rurale verso il 2020 Accordo / Contratto di partenariato Comitato di Sorveglianza PSR 2007/2013 Olof S. Roma, 31 Maggio 2012 Indice 1. Il contesto della riforma 2. L approccio alla programmazione

Dettagli

Il PSR 2014-2020 della Toscana

Il PSR 2014-2020 della Toscana Il PSR 2014-2020 della Toscana Roberto Pagni Regione Toscana Conferenza: Le opportunità offerte dalla nuova programmazione dei PSR per lo sviluppo sostenibile delle aree rurali, IFOA-AIAB Perugia, 21 novembre

Dettagli

SCHEDA DI MISURA 8.2 DESCRIZIONE DELLA MISURA

SCHEDA DI MISURA 8.2 DESCRIZIONE DELLA MISURA SCHEDA DI MISURA 8.2 DESCRIZIONE DELLA MISURA 8.2.0 Codice e titolo della misura (codifica delle misure all'allegato I parte 5 - del Regolamento di esecuzione) M 09 - Costituzione di associazioni e organizzazione

Dettagli

Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche

Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche Antonella Buja Coordinatrice Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena Le diverse tipologie

Dettagli

LE NOVITÀ DELLA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2007-2013

LE NOVITÀ DELLA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2007-2013 LE NOVITÀ DELLA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2007-2013 Pierandrea Zotti Roma, 28 novembre 2008 Indice LE NOVITÀ DELLA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2007-2013 1. Le politiche di sviluppo economico dell Unione Europea:

Dettagli

Zola fa agricoltura Il Mondo contadino dal seminativo alla zootecnia

Zola fa agricoltura Il Mondo contadino dal seminativo alla zootecnia Zola fa agricoltura Il Mondo contadino dal seminativo alla zootecnia I sostegni alle imprese agricole per la competitività e la diversificazione dei redditi Zola Predosa 29 ottobre 2011 Zola fa agricoltura

Dettagli

LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020

LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020 LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020 OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO NEL SETTORE AGRICOLO Cremona, 2 Dicembre 2013 Paolo Bonardi, EURODESK Bruxelles Politica Agricola Comune 2014-2020 L accordo politico

Dettagli

NUOVA PROGRAMMAZIONE 2014-2020

NUOVA PROGRAMMAZIONE 2014-2020 PSR 2007-20132013 Nuova programmazione 2014-20202020 La Spezia, 14 dicembre 2012 - Sede della Provincia (Via Vittorio Veneto, 2) SETTORE POLITICHE AGRICOLE E DELLA PESCA NUOVA PROGRAMMAZIONE 2014-2020

Dettagli

per il Programma di EMPOWERMENT delle Amministrazioni Pubbliche del Mezzogiorno

per il Programma di EMPOWERMENT delle Amministrazioni Pubbliche del Mezzogiorno per il Programma di EMPOWERMENT delle Amministrazioni Pubbliche del Mezzogiorno Progetto dall'iter alle reti: Implementazione Sportello Unico Rassegna delle principali possibilità di finanziamento a disposizione

Dettagli

Tavoli tematici. Contributo. 2. Riferimento del contributo al tavolo tematico. Tavolo tematico sala 1 Contributo* sala 2 Contributo*

Tavoli tematici. Contributo. 2. Riferimento del contributo al tavolo tematico. Tavolo tematico sala 1 Contributo* sala 2 Contributo* VERSO LA STRATEGIA REGIONALE DELL INNOVAZIONE 2014-2020 Tavoli tematici Contributo 1 1. Dati proponente contributo Nome Angelo Cognome Messina Ente/organizzazione di appartenenza STMicroelectronics s.r.l.

Dettagli

Il fund raising per la sostenibilità. Belluno forum energia 20 giugno 2014

Il fund raising per la sostenibilità. Belluno forum energia 20 giugno 2014 Il fund raising per la sostenibilità Belluno forum energia 20 giugno 2014 La Commissione Europea Common Strategic Framework 2014-2020 raccomanda un approccio metodologico all impiego degli Strumenti finanziari

Dettagli

POLITICA DI COESIONE 2014-2020

POLITICA DI COESIONE 2014-2020 SVILUPPO LOCALE DI TIPO PARTECIPATIVO POLITICA DI COESIONE 2014-2020 A dicembre 2013, il Consiglio dell Unione europea ha formalmente adottato le nuove normative e le leggi che regolano il ciclo successivo

Dettagli

Contributo per la Carta di Milano

Contributo per la Carta di Milano Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Direzione Generale della Cooperazione allo Sviluppo (MAECI-DGCS) Contributo per la Carta di Milano Contributo n 72 Sezione tematica di

Dettagli

PSR 2014-2020. La Struttura e i contenuti del futuro programma. Bologna - luglio 2014

PSR 2014-2020. La Struttura e i contenuti del futuro programma. Bologna - luglio 2014 PSR 2014-2020 La Struttura e i contenuti del futuro programma Bologna - luglio 2014 IL QUADRO DI RIFERIMENTO Europa 2020: linee guida generali Quadro Strategico Nazionale (QSC), Position Paper, e l Accordo

Dettagli

22 maggio 2013 INEA (sala Cinema, via nomentana 41, Roma

22 maggio 2013 INEA (sala Cinema, via nomentana 41, Roma 22 maggio 2013 INEA (sala Cinema, via nomentana 41, Roma Il contributo di Leader nel migliorare la governance locale: quale ruolo e quali compiti per i GAL Slide a cura di: Raffaella Di Napoli Rete Rurale

Dettagli

Struttura e scelte del nuovo PSR

Struttura e scelte del nuovo PSR Incontro tecnico Sostenibilità ambientale dell'azienda agricola di domani Le misure del nuovo PSR Venerdì 12 settembre 2014 Ore 9,45 Tecnopolo di Reggio Emilia Piazzale Europa, 1 - Reggio Emilia Struttura

Dettagli

Strumenti della nuova PAC per l attuazione del Piano nazionale sull uso sostenibile dei prodotti fitosanitari

Strumenti della nuova PAC per l attuazione del Piano nazionale sull uso sostenibile dei prodotti fitosanitari Strumenti della nuova PAC per l attuazione del Piano nazionale sull uso sostenibile dei prodotti fitosanitari Dr. Giuseppe CACOPARDI MIPAAF Direzione Generale Sviluppo Rurale PRIORITÀ DELL UNIONE IN MATERIA

Dettagli

Finanziamenti dell Unione europea: fonti di informazione on-line

Finanziamenti dell Unione europea: fonti di informazione on-line Finanziamenti dell Unione europea: fonti di informazione on-line Principali Fonti UE di aggiornamento Eur-Lex Legislazione in vigore e in preparazione a cura dell Ufficio delle pubblicazioni ufficiali

Dettagli

IL LUOGO IDEALE PER LE AZIENDE ITALIANE E INTERNAZIONALI

IL LUOGO IDEALE PER LE AZIENDE ITALIANE E INTERNAZIONALI IL LUOGO IDEALE PER LE AZIENDE ITALIANE E INTERNAZIONALI Il Technology Park è un sistema di strutture e servizi avanzati che favoriscono l innovazione, lo sviluppo e l industrializzazione della ricerca.

Dettagli

Il Progetto Oltrebampe

Il Progetto Oltrebampe Il Progetto in sintesi Il Progetto Oltrebampe Oltre bambini e prodotti agricoli di eccellenza Descrizione del progetto OltreBampè affronta il tema dello sviluppo sostenibile dei sistemi urbani, facendo

Dettagli

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO La ricerca europea in azione IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO (7º PQ) Portare la ricerca europea in primo piano Per alzare il livello della ricerca europea Il Settimo programma quadro per la ricerca e lo sviluppo

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 14.3.2014 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 74/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. 240/2014 DELLA COMMISSIONE del 7 gennaio 2014 recante un codice europeo di condotta

Dettagli

Il Programma MED 2014-2020

Il Programma MED 2014-2020 Il Programma MED 2014-2020 Obiettivo generale Promuovere una crescita sostenibile nel bacino mediterraneo favorendo pratiche innovative e un utilizzo ragionevole delle risorse (energia, acqua, risorse

Dettagli

GNL GAS NATURALE LIQUEFATTO: UNA NUOVA OPPORTUNITA DI TRASPORTO FLUVIALE. Opportunità nello scenario dei finanziamenti europei

GNL GAS NATURALE LIQUEFATTO: UNA NUOVA OPPORTUNITA DI TRASPORTO FLUVIALE. Opportunità nello scenario dei finanziamenti europei DEPARTMENT PROGETTI EUROPEI, SVILUPPO E INNOVAZIONE EUROPEAN PROJECTS, DEVELOPMENT & INNOVATION Miguel Carrero (Head of Department) Flavio Tonetto (CEO SINERGIA) GNL GAS NATURALE LIQUEFATTO: UNA NUOVA

Dettagli

IL CIRCUITO DIRETTO DELL AGROALIMENTARE SICILIANO

IL CIRCUITO DIRETTO DELL AGROALIMENTARE SICILIANO CORERAS IL CIRCUITO DIRETTO DELL AGROALIMENTARE SICILIANO La Sicilia sulle tavole italiane Legge Regionale N 25 del 2011, Art. 10 VETRINE PROMOZIONALI E PUNTI MERCATALI Allarghiamo gli orizzonti, accorciamo

Dettagli

PREFAZIONE. Janez Potoc nik Commissario europeo per la Scienza e la ricerca

PREFAZIONE. Janez Potoc nik Commissario europeo per la Scienza e la ricerca PREFAZIONE Nel marzo del 2005, i leader dell UE hanno rilanciato la strategia di Lisbona con un nuovo partenariato per la crescita e l occupazione. La costruzione della società della conoscenza e una crescita

Dettagli

IL PROGETTO STRATEGICO ALTERENERGY

IL PROGETTO STRATEGICO ALTERENERGY CBC IPA ADRIATICO 2007 2013 IL PROGETTO STRATEGICO ALTERENERGY ALTERENERGY (Energy Sustainability for Adriatic Small Communities) è la nuova sfida per la sostenibilità ambientale che punta a favorire la

Dettagli

Esperienze e prospettive di cooperazione territoriale nell arco alpino

Esperienze e prospettive di cooperazione territoriale nell arco alpino Esperienze e prospettive di cooperazione territoriale nell arco alpino UDINE ITALY 15 Settembre 2015 La Strategia Macroregionale Alpina (EUSALP) Roberta Negriolli REGIONE LOMBARDIA Delegazione di Bruxelles

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli