Nuove procedure. finalizzate al rilascio dell Attestazione della idoneità abitativa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Nuove procedure. finalizzate al rilascio dell Attestazione della idoneità abitativa"

Transcript

1 Allegato A) Nuove procedure finalizzate al rilascio dell Attestazione della idoneità abitativa in applicazione dell art. 29, comma 3, lettera a) del D.Lgs. n 286 del e s.m. e i. A cura: Settore Pianificazione Economico Territoriale Pagina 1 di 10

2 art. 1 Ambito di applicazione Il presente Regolamento disciplina il procedimento di rilascio di attestazione di idoneità abitativa ai soli effetti del D. Lgs. 25 luglio1998, n. 286 e ss. mm. ed ii., in tutti i casi in cui la Legge in materia di sicurezza, di immigrazione e sulla condizione dello straniero lo preveda. Il procedimento di rilascio dell attestazione di idoneità dell alloggio è subordinato alla Conformità edilizia ed agibilità (ovvero ex Abitabilità) dello stesso, quindi qualora il proprietario dell alloggio non ne sia in possesso dovrà provvedere alla richiesta dello stesso. L attestazione di idoneità dell alloggio rilasciata ai fini del D.Lgs 286/98 non costituisce Certificazione di conformità edilizia ed agibilità. L attestazione di idoneità dell alloggio rilasciata ai fini del D.Lgs 286/98 verrà rilasciata secondo le procedure previste dalla Delibera di Giunta Comunale n.. art. 2 - Struttura comunale competente Il procedimento amministrativo relativo al rilascio dell Attestazione di idoneità alloggiativa è di competenza del Settore Pianificazione Economico Territoriale. L Ufficio stranieri comunale garantisce la propria collaborazione in relazione alle competenze specifiche ed alle informazioni maturate nel corso del tempo. L Ufficio anagrafe comunale/urp collabora nella verifica dei dati anagrafici in proprio possesso. Esso ha competenza in merito all informazioni da rendere ai soggetti interessati, rilascio della modulistica occorrente, e verifica degli effettivi residenti nell alloggio. Il Responsabile del Procedimento amministrativo è il Responsabile del Settore Pianificazione Economico Territoriale. art. 3 - Procedimento di rilascio dell Attestazione L Attestazione di idoneita abitativa dell alloggio accerta ed attesta: i requisiti igienico-sanitari principali dei locali di abitazione; i requisiti minimi di superficie dell alloggio in relazione al numero previsto degli occupanti (rapporto superficie/numero occupanti che l alloggio può contenere); Pagina 2 di 10

3 La richiesta di rilascio del certificato di idoneità abitativa dell alloggio va presentata dal proprietario dell unità immobiliare ad uso abitativo compilando in ogni sua parte l apposito Modulo predisposto dal Comune, e disponibile all Ufficio URP. Il richiedente dovrà presentare la domanda, in bollo, unitamente alla documentazione occorrente al rilascio, al Protocollo del Comune, o, in alternativa, all Ufficio URP o al Settore Pianificazione Economico Territoriale (nei soli giorni di apertura al pubblico). L Ufficio comunale ricevente provvederà a rilasciare copia dell avvenuta presentazione della domanda al soggetto richiedente; a tal fine dovrà essere presentata anche una copia della sola domanda, già compilata, che verrà restituita al richiedente con timbro di arrivo. L istanza verrà assunta al protocollo ed assegnata all ufficio competente del Settore Pianificazione Economico Territoriale. Al fine di verificare i requisiti di idoneità del soggetto richiedente e dei residenti/occupanti, copia dell istanza sarà trasmessa, a cura del Settore Pianificazione Economico Territoriale all Ufficio Anagrafe/URP, entro il termine di 10 giorni dalla presentazione della richiesta. Gli Uffici comunali destinatari dovranno fornire eventuali informazioni che possono determinare motivi ostativi al rilascio dell Attestazione di idoneità alloggiativa entro il termine perentorio di giorni 10 dal ricevimento della istanza. In particolare l ufficio Anagrafe effettuerà dei controlli volti ad accertare gli effettivi residenti nell alloggio, in base ai dati in possesso dell ufficio, e trasmetterà l elenco dei residenti all ufficio competente del Settore Pianificazione Economico Territoriale. L ufficio competente del Settore Pianificazione Economico Territoriale, a seguito dei dati trasmessi dagli altri uffici, provvederà a verificare che la domanda contenga tutte le indicazioni utili all individuazione dell alloggio, accerta la veridicità di quanto dichiarato dal richiedente, e procede alla relativa istruttoria tecnico amministrativa, con riguardo alla : - verifica del possesso di titoli abilitativi/legittimanti lo stato di fatto dell unità abitativa; - verifica del possesso del Certificato di conformità edilizia ed agibilità (ovvero ex abitabilità) riferita all unità abitativa. Nel corso dell istruttoria tecnica occorrente al rilascio del certificato richiesto potrà essere effettuato un sopralluogo nell alloggio al fine di effettuare delle verifiche, metriche e della consistenza dello stesso. Entro il termine fissato per la conclusione del procedimento di Attestazione, l Ufficio competente del Settore Pianificazione Economico Territoriale, concluderà l istruttoria di verifica ed assumerà la propria determinazione in merito all istanza. Il procedimento di rilascio dell attestazione di idoneità dell alloggio è subordinato prioritariamente alla verifica del requisito di agibilità dell alloggio medesimo. E dunque necessario che il soggetto interessato dimostri di essere in possesso del Certificato di conformità edilizia e agibilità. In caso di sua mancanza, il proprietario dell alloggio dovrà necessariamente presentare apposita istanza secondo le modalità ed i termini stabiliti dal Regolamento Urbanistico Edilizio (RUE). Pagina 3 di 10

4 Fanno eccezione gli edifici ultimati in data precedente l entrata in vigore del T.U. delle Leggi sanitarie R.D n 1265 (entrata in vigore: ), per i quali dovrà essere prodotta una specifica Dichiarazione di conformità, redatta, ai sensi dell art. 481 del C.P., da tecnico professionista abilitato, che attesti inoltre la presenza dei requisiti minimi di abitabilità di seguito descritti: Dati contenuti nella domanda: - i dati anagrafici del richiedente (proprietario) completi degli estremi di un documento di riconoscimento; - il nome, cognome, grado di parentela e data di nascita dei familiari che si intendono ricongiungere o il nome e il cognome dei soggetti per i quali si intende prestare garanzia; - i dati identificativi (toponomastici e catastali) e dimensionali (Superficie utile abitabile) dell alloggio per il quale si richiede il rilascio dell attestazione di idoneità. Documentazione minima da allegare a corredo della domanda: La domanda per l ottenimento dell attestazione di idoneità dell alloggio dovrà essere sempre accompagnata dalla seguente documentazione minima: - Copia della carta di identità del proprietario dell alloggio o, se straniero, del documento di soggiorno; - copia del titolo di proprietà che documenti il possesso dell alloggio da parte del richiedente; - Indicazione degli estremi del Certificato di conformità edilizia e Agibilità rilasciato o, in caso di assenza, dall istanza di rilascio del Certificato medesimo (sono fatti salvi i casi di edifici ultimati in data antecedente il per i quali è richiesta apposita Dichiarazione di conformità tecnica a firma di tecnico professionista abilitato); - Copia certificazione impianti, ai sensi del D.M. n 37/2008, ovvero dichiarazione di rispondenza per gli impianti eseguiti prima del 27/03/2008 (nel caso in cui non sia già agli atti del Comune, ovvero per nuovi interventi effettuati sugli impianti) - si precisa che nel caso di edifici provvisti del Certificato di agibilità rilasciato antecedentemente l entrata in vigore del D.P.R. n 425/1994 e per edifici realizzati prima del , dovrà essere prodotta copia delle Dichiarazioni di conformità relative agli impianti esistenti, rilasciate ai sensi di Legge (DM 37/08), od in alternativa Collaudo tecnico redatto da professionista abilitato. Per gli impianti eseguiti prima del 27/03/2008, nel caso in cui la dichiarazione di conformità non sia stata redatta o non sia reperibile, fatte salve le relative sanzioni, l atto può essere sostituito da una Dichiarazione di rispondenza resa da professionista iscritto all albo professionale per le specifiche competenze tecniche richieste, che ha esercitato la professione per almeno cinque anni, nel settore impiantistico a cui si riferisce la dichiarazione, sotto personale responsabilità, in seguito a sopralluogo ed accertamenti. Per gli impianti per i quali non è necessario un progetto redatto da professionista abilitato, la Dichiarazione di rispondenza può essere emessa da un soggetto che ricopre da almeno cinque anni il ruolo di responsabile tecnico di un impresa abilitata operante nel settore impiantistico a cui si riferisce la dichiarazione. - Copia planimetria catastale dell unità immobiliare Pagina 4 di 10

5 - Estremi del titolo edilizio abilitativo che legittima lo stato di fatto attuale dell alloggio (fatto salvo quanto previsto nel caso di edifici non di recente costruzione, di seguito illustrato); - Ricevuta attestante l avvenuto pagamento dei diritti di segreteria dovuti. Per gli alloggi realizzati in epoca non recente e non riconducibili a titoli edilizi abilitativi (fatta salva comunque la verifica di legittimità degli stessi degli Uffici comunali competenti), dovrà essere inoltre prodotta la seguente ulteriore documentazione: - Documentazione attestante l epoca del fabbricato (dichiarazione sottoscritta congiuntamente dal proprietario e dal tecnico abilitato e resa ai sensi e per gli effetti degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, con cui viene attestato l anno di ultimazione dell immobile); - Elaborato grafico (pianta alloggio) firmato da tecnico abilitato in scala adeguata, con l indicazione di: vani, dimensione degli stessi, rapporti aeroilluminanti, altezze degli ambienti, superficie utile abitabile (Sua) complessiva; - Dichiarazione di conformità tecnica resa da tecnico professionista abilitato che asseveri, ai sensi dell art. 481 del C.P., che lo stesso non è stato oggetto di interventi successivi di cui all art. 21 L.R. 31/2002 (per cui sarebbe stato necessario richiedere il Certificato di conformità edilizia ed agibilità) e che abbiano influito sulla statica dell edificio, tali da determinare nuovo deposito di calcoli statici e collaudo statico, ed altresì attestante i requisiti minimi di abitabilità dell unità immobiliare (di seguito specificati). Contenuti della Dichiarazione di conformità tecnica: la dichiarazione redatta, ai sensi dell art. 481 del C.P., da tecnico professionista abilitato, è da produrre nel caso l istanza di Attestazione riguardi edifici ultimati in data precedente l entrata in vigore del T.U. delle Leggi sanitarie R.D n 1265 (entrata in vigore: ). Nella Dichiarazione dovrà essere attestata la presenza dei seguenti requisiti minimi di abitabilità: - accesso all'edificio e all'abitazione sicuro sotto l'aspetto statico ed illuminato; - idoneità statica complessiva dell edificio; - disponibilità di un servizio igienico dotato di almeno un lavabo, wc e doccia, aerato direttamente (o con ventilazione forzata se cieco) e dotato di allacciamento idrico ed alla fognatura nera recapitante in rete fognaria pubblica ovvero, previo idoneo trattamento di depurazione, in acque superficiali; - altezza minima media dei locali 2,4 metri; - locale cucina dotato di aerazione diretta, ed in caso di uso di apparecchi funzionanti a gas, di ventilazione permanente verso l'esterno; - allacciamento idrico, fognario ed elettrico (dotato a valle del contatore di interruttore magneto-termico differenziale salvavita da 30 ma, con assenza di parti elettriche in tensione a vista accessibili); Pagina 5 di 10

6 - impianto di riscaldamento. In presenza di riscaldamento autonomo funzionante con apparecchi a gas, il tecnico professionista incaricato dovrà in particolare accertare e dichiarare che: - il locale dove è installato l'apparecchio è dotato di ventilazione permanente verso l'esterno e di condotto di evacuazione dei fumi all'esterno; In alternativa dovrà essere precisato se: - l alloggio è dotato di impianto di riscaldamento centralizzato - l alloggio è dotato di impianto di riscaldamento autonomo con apparecchi elettrici. Infine dovrà essere dichiarato: - di aver accertato anche la funzionalità e non solo l'esistenza dei requisiti di cui ai punti precedenti. Per tutti gli impianti installati dovrà comunque essere presentata Dichiarazione di rispondenza resa da professionista abilitato o da altro soggetto abilitato ai sensi di legge, ovvero, se installati dopo il 27/03/2008, Dichiarazione di Conformità, resa ai sensi del DM n. 37/08. Modalità di accertamento della consistenza e delle caratteristiche igienico-sanitarie degli alloggi Si possono prospettare le seguenti casistiche: 1 Caso: Richiesta di idoneità abitativa afferente unità immobiliare il cui stato di fatto è riconducibile ad un titolo edilizio abilitativo: In questa fattispecie è sufficiente che il richiedente indichi nella domanda di attestazione gli estremi del titolo edilizio abilitativo legittimante lo stato di fatto dell unità immobiliare. Trattandosi di unità immobiliari delle quali il Comune dispone agli atti di copie di elaborati grafici, connesse a relative pratiche edilizie, non è fatto obbligo al richiedente di allegare copia del progetto dell alloggio, occorrente per l individuazione dei parametri dimensionali utili alla valutazione del rapporto superficie/numero occupanti dell alloggio, e degli altri requisiti igienico-sanitari principali. 2 Caso: Richiesta di idoneità abitativa afferente unità immobiliare il cui stato di fatto non è riconducibile ad un titolo edilizio abilitativo: Nel caso non sia presente agli atti del Comune nessun elaborato grafico legittimante lo stato di fatto dell alloggio, dovrà essere allegata alla domanda un elaborato grafico rappresentativo della pianta dell alloggio medesimo in scala minima 1:100, debitamente quotata, con riportate le destinazioni dei locali, le altezze, le superfici nette, le dimensioni Pagina 6 di 10

7 delle aperture ed i rapporti aero-illuminanti, redatta da tecnico abilitato e sottoscritta dal proprietario. Inoltre in quest ultimo caso dovrà essere presentata dichiarazione sostitutiva dell atto di notorietà, sottoscritta dal proprietario congiuntamente al tecnico abilitato, con cui si attesti l epoca di realizzazione dell immobile. Modalità di accertamento della conformità edilizia e agibilità degli alloggi Si possono prospettare le seguenti casistiche: 1 caso: il Certificato di abitabilità, è stato rilasciato ai sensi delle disposizioni di legge previste dal T.U. delle Leggi sanitarie R.D n 1265 (entrata in vigore: ): in questo caso l Ufficio verificherà cha la domanda sia accompagnata anche dai seguenti documenti: - Planimetria catastale; - Certificato di conformità degli impianti realizzati nel rispetto delle norme in materia vigenti, ovvero, per gli impianti eseguiti prima del 27/03/2008, in sostituzione dichiarazione di rispondenza resa da professionista abilitato o da altro soggetto abilitato ai sensi di legge. 2 caso: il Certificato di abitabilità, è stato rilasciato ai sensi delle disposizioni di legge previste dal D.P.R. n 425/1994: in questo caso non occorre integrare nessuna documentazione. 3 caso: il Certificato di abitabilità, è stato rilasciato ai sensi delle disposizioni di legge previste dalla Legge Regionale n 31/2002: non occorre integrare nessuna documentazione. 4 caso: edifici non in possesso di Certificato di conformità edilizia ed agibilità (ex Abitabilità): in questi casi dovrà essere richiesto di rilascio del Certificato di conformità edilizia ed agibilità ai sensi dell art. 21 della L.R. 31/2002 e ss. mm. ed. ii, presentata con le modalità di cui alla stessa Legge regionale e del Regolamento Urbanistico Edilizio vigente. Caso di edifici ultimati ante 19/08/1934 Nel caso di immobile ultimato antecedentemente all entrata in vigore del Regio Decreto n del 27/07/1934 (in vigore dal 19/08/1934) e non oggetto di successivi interventi edilizi per cui ai sensi delle nome in vigore sarebbe stato obbligatorio richiedere il rilascio del certificato di conformità edilizia ed agibilità, l Ufficio verificherà che la domanda sia accompagnata anche dai seguenti documenti: - dichiarazione sottoscritta congiuntamente dal proprietario e dal tecnico abilitato e resa ai sensi e per gli effetti degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, con cui viene attestato l anno di ultimazione dell immobile; - dichiarazione di Conformità tecnica resa da tecnico professionista abilitato che asseveri, ai sensi dell art. 481 del C.P., che lo stesso non è stato oggetto di interventi successivi di cui all art. 21 L.R. 31/2002 (per cui sarebbe stato obbligatorio richiedere il Pagina 7 di 10

8 certificato di conformità edilizia ed agibilità) e che abbiano influito sulla statica dell edificio, tali da determinare nuovo deposito di calcoli statici e collaudo statico, ed altresì attestante i requisiti minimi di abitabilità dell unità immobiliare così come previsti dalla delibera di Giunta n. 31/2010; - planimetria catastale; - dichiarazione di conformità degli impianti realizzati nel rispetto delle norme in materia vigenti (DM n. 37/2008), ovvero, per gli impianti eseguiti prima del 27/03/2008, in sostituzione dichiarazione di rispondenza resa da professionista abilitato o da altro soggetto abilitato ai sensi di legge. Certificazioni degli impianti Per tutti gli impianti installati nell alloggio deve essere presentata la rispettiva dichiarazione di conformità, ovvero il certificato di collaudo, ai sensi del D.M. n 37/2008 e ss. mm. ed. ii. Per gli impianti eseguiti prima del 27/03/2008, nel caso in cui la dichiarazione di conformità non sia stata redatta o non sia reperibile, fatte salve le relative sanzioni, l atto può essere sostituito da una dichiarazione di rispondenza resa da professionista iscritto all albo professionale per le specifiche competenze tecniche richieste, che ha esercitato la professione per almeno cinque anni, nel settore impiantistico a cui si riferisce la dichiarazione, sotto personale responsabilità, in seguito a sopralluogo ed accertamenti. Per gli impianti per i quali non è necessario un progetto redatto da professionista abilitato, la dichiarazione di rispondenza può essere emessa da un soggetto che ricopre da almeno cinque anni il ruolo di responsabile tecnico di un impresa abilitata operante nel settore impiantistico a cui si riferisce la dichiarazione. Termine per la conclusione del procedimento: Il termine per la conclusione del procedimento finalizzato al rilascio dell Attestazione di idoneità dell alloggio è fissato in giorni 30 (trenta) dalla data di assunzione dell istanza al protocollo generale. L Ufficio competente potrà interrompere il termine per una sola volta, comunicando all interessato, entro giorni 15 (quindici) dall assunzione dell istanza al protocollo, la necessità di acquisire eventuale documentazione carente. Il procedimento risulterà altresì interrotto qualora risulti necessario il previo ottenimento del Certificato di conformità edilizia ed Agibilità, secondo quanto disciplinato dal RUE, fino alla data del suo rilascio. E comunque fatta salva la possibilità di avvalersi di quanto disposto dall art. 22, comma 7 bis della L.R. n 31/2002, che prevede la facoltà, da parte dell interessato, di presentare una dichiarazione redatta da professionista abilitato, corredata da certificazione di conformità dei lavori eseguiti, con la quale si attesta che sono state rispettate le norme vigenti in materia edilizia. In tale caso la ricevuta dell avvenuta presentazione, rilasciata Pagina 8 di 10

9 dallo Sportello unico per l edilizia, costituisce certificato provvisorio di conformità edilizia e agibilità ed i termini del procedimento finalizzato al rilascio dell Attestazione di idoneità alloggiativa non vengono interrotti. Decorsi 90 giorni dalla presentazione della domanda senza che il richiedente abbia prodotto la documentazione richiesta, il procedimento si intende archiviato per mancato interesse. art. 4 - Requisiti minimi di abitabilità e dimensionali degli alloggi Si assumono come riferimento i requisiti prestazionali stabiliti dal RUE. Sono fatti salvi i casi relativi ad alloggi per i quali è sufficiente il rispetto dei requisiti minimi di abitabilità descritti al precedente articolo 2 (Procedimento di rilascio Dichiarazione di conformità tecnica). Ai fini della misurazione della superficie degli alloggi, si assume come parametro la definizione di Superficie utile abitabile (Sua), così come definita dal RUE vigente, che all art , comma 1, recita testualmente: La superficie utile abitabile residenziale dell edificio è data dalla somma delle superfici di pavimento degli alloggi misurate al netto di murature, pilastri, tramezzi, sguinci, vani di porte e finestre, di eventuali scale interne, di logge e di balconi ed al netto delle superfici non residenziali. La definizione è applicabile all uso U.1 (residenza), residenza collettiva (U.3), residenza agricola (A.1), nonché alle parti di edificio destinato alla residenza di custodia. Fanno parte della Sua, ai soli fini urbanistici, le superfici di soffitte/sottotetti di nuova realizzazione che non rispettino tutti i requisiti o caratteristiche che determinino l esclusione dalla Sua/Snr indicati al comma 3 seguente Le dimensioni minime degli alloggi richieste per ospitare i cittadini stranieri che intendono richiedere l attestazione della idoneità degli stessi, devono rispettare le seguenti misure, in applicazione del RUE, del D.M e degli indirizzi emanati dalla Provincia di Modena: Alloggi monolocali: 1 persona mq 28,00 2 persone mq 38,00 Alloggi: 1/2 persone mq 38,00 3 persone mq 47,00 4 persone mq 52,00 Per ogni abitante successivo al quarto, sono richiesti mq 10 in più, nel rispetto della disciplina contenuta nel D.M Pagina 9 di 10

10 La composizione minima prescritta per un alloggio (non monolocale) deve prevedere comunque la presenza di: - Soggiorno di mq 14,00 minimi (oltre allo spazio per l angolo cottura); - Camera singola di mq 9,00 minimi (oppure di mq 14,00 minimi se matrimoniale); - Bagno di mq 4,00 minimi. La misurazione delle superfici potrà avvenire con una tolleranza massima del 5%. art. 5 - Controlli I controlli saranno effettuati in conformità alle procedure operative di controllo ordinarie relative ai Certificati di conformità Edilizia e Agibilità già previste per gli interventi edilizi sottoposti a verifica, così come stabilito dall allegato G del RUE. Pertanto saranno sottoposte ad un controllo a campione minimo del 10% tutte le richieste di attestazione di idoneità alloggi presentate dopo la data di entrata in vigore dei presenti criteri. art. 6 - Validità dell Attestazione di idoneità alloggiativa L attestazione di idoneità alloggiativa conserva una validità di mesi 6 (sei) dalla data del suo rilascio. art. 7 - Diritti di segreteria A fronte di una attività istruttoria del Settore Pianificazione Economico Territoriale, che implica una verifica tecnico-amministrativa articolata che coinvolge altri Uffici comunali appartenenti ad altri Settori, è dovuto, per ogni richiesta di attestazione di idoneità, il versamento del diritto di segreteria di 30,00 (trenta/00), da corrispondere anticipatamente secondo le modalità stabilite dall Ente. Restano validi i diritti di segreteria già dovuti in relazione al rilascio del Certificato di Conformità edilizia e Agibilità, qualora richiesto. art. 8 - Periodo transitorio entrata in vigore I procedimenti relativi alle richieste non evase di attestazione di idoneità alloggiativa presentate prima dell approvazione del presente Regolamento, verranno conclusi in attuazione della previgente regolamentazione comunale. Le disposizioni del presente Regolamento entreranno in vigore l Dall entrata in vigore del presente Regolamento cessano di avere efficacia i criteri contenuti nella Deliberazione di Giunta comunale n 86 del Pagina 10 di 10

OGGETTO: Richiesta di attestazione di idoneità abitativa (Legge 94/2009).

OGGETTO: Richiesta di attestazione di idoneità abitativa (Legge 94/2009). Marca da bollo da 14,62 Al Sig. SINDACO del Comune di PORTOGRUARO OGGETTO: Richiesta di attestazione di idoneità abitativa (Legge 94/2009). Il sottoscritto (cognome) (nome) nato a il di cittadinanza e

Dettagli

PROVINCIA DI MODENA U.P. SERVIZI PER IL TERRITORIO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA RICHIESTA DI ATTESTAZIONE DI IDONEITA ALLOGGIO.

PROVINCIA DI MODENA U.P. SERVIZI PER IL TERRITORIO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA RICHIESTA DI ATTESTAZIONE DI IDONEITA ALLOGGIO. Protocollo Marca da bollo da Euro 14,62 Modulo_idoneità_alloggio rev.ottobre 2009 RICHIESTA DI ATTESTAZIONE DI IDONEITA ALLOGGIO Il sottoscritto nato a il / / di cittadinanza residente in Cavezzo, in via/piazza

Dettagli

COMUNE DI CARGEGHE Provincia di Sassari

COMUNE DI CARGEGHE Provincia di Sassari COMUNE DI CARGEGHE Provincia di Sassari VIA BRIGATA SASSARI N^ 1-07030 CARGEGHE Tel. 079 3440112 Fax 079 345001 UFFICIO TECNICO REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI IDONEITA DELL ALLOGGIO (Allegato

Dettagli

RICHIESTA CERTIFICATO DI IDONEITA DELL ALLOGGIO E DI CONFORMITA AI REQUISITI IGIENICO SANITARI

RICHIESTA CERTIFICATO DI IDONEITA DELL ALLOGGIO E DI CONFORMITA AI REQUISITI IGIENICO SANITARI Aggiornamento 2014 ISTANZA N. / ORIGINALE/COPIA Al Comune di Opera (Provincia di Milano) PROTOCOLLO GENERALE SETTORE PIANIFICAZIONE GESTIONE DEL TERRITORIO, via Dante Alighieri, 12 20090 Opera (MI) Marca

Dettagli

C O M U N E DI F O R M I A (PROVINCIA DI LATINA) REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI IDONEITÀ ALLOGGIATIVA

C O M U N E DI F O R M I A (PROVINCIA DI LATINA) REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI IDONEITÀ ALLOGGIATIVA C O M U N E DI F O R M I A (PROVINCIA DI LATINA) REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI IDONEITÀ ALLOGGIATIVA Articolo 1 - Ambito d'applicazione- Il presente regolamento disciplina e regolamenta

Dettagli

COMUNE DI MONDAVIO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA P. zza Matteotti 2-61040 Mondavio (PU)

COMUNE DI MONDAVIO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA P. zza Matteotti 2-61040 Mondavio (PU) COMUNE DI MONDAVIO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA P. zza Matteotti 2-61040 Mondavio (PU) protocollo BOLLO PRATICA N PROCEDIMENTO DI AGIBILITÀ (art.25 D.P.R. n. 380/01) Il/la sottoscritto/a nato a il codice

Dettagli

1. Dati del dichiarante IL SOTTOSCRITTO

1. Dati del dichiarante IL SOTTOSCRITTO Spazio per apporre il timbro di protocollo Spazio per la vidimazione Data L addetto alla ricezione N.B: Il presente documento è privo di validità in assenza di vidimazione da parte del SUAP. La vidimazione

Dettagli

COMUNE DI CANTAGALLO Provincia di Prato REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO D IDONEITA DELL ALLOGGIO

COMUNE DI CANTAGALLO Provincia di Prato REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO D IDONEITA DELL ALLOGGIO REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO D IDONEITA DELL ALLOGGIO INDICE Articolo 1 Ambito d applicazione Articolo 2 Soggetto avente titolo alla presentazione della richiesta Articolo 3 - Presentazione

Dettagli

RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA'

RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA' Aggiornamento 2014 PRATICA EDILIZIA N. / ORIGINALE/COPIA Al Comune di Opera (Provincia di Milano) PROTOCOLLO GENERALE SETTORE PIANIFICAZIONE GESTIONE DEL TERRITORIO, via Dante Alighieri, 12 20090 Opera

Dettagli

5. Modulo richiesta CCEA marzo 2015

5. Modulo richiesta CCEA marzo 2015 RICHIESTA DI CERTIFICATO DI CONFORMITÀ EDILIZIA E DI AGIBILITÀ (CCEA - art. 23 LR 15/2013) allo Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) allo Sportello Unico Edilizia (SUE) ( SUAP) ( SUE) richiesta CCEA

Dettagli

Città di Minerbio Provincia di Bologna

Città di Minerbio Provincia di Bologna DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 13 del 17/03/2010 C O P I A OGGETTO: PROCEDURA PER IL RILASCIO DELL'IDONEITA' ALLOGGIATIVA AI CITTADINI STRANIERI - CRITERI, PARAMETRI E CONDIZIONI PER IL RILASCIO

Dettagli

RELAZIONE TECNICA e DICHIARAZIONE SULLO STATO D USO

RELAZIONE TECNICA e DICHIARAZIONE SULLO STATO D USO spazio riservato alla protocollazione Allegato IDA/C Settore Cultura e Attività Promozionali NUOVA Richiesta in carta semplice RELAZIONE TECNICA e DICHIARAZIONE SULLO STATO D USO dell attestazione di conformità

Dettagli

DI GUSPINI (VS) - SETTORE URBANISTICA OPERE PUBBLICHE

DI GUSPINI (VS) - SETTORE URBANISTICA OPERE PUBBLICHE AGI COMUNE DI GUSPINI (VS) - SETTORE URBANISTICA OPERE PUBBLICHE MODULO DI RICHIESTA AGIBILITÀ PROTOCOLLO GENERALE Marca da Bollo 16,00 NUMERO PROTOCOLLO AGIBILITÀ ANNO 201 AL SINDACO DEL COMUNE DI GUSPINI

Dettagli

ATTESTAZIONE DI AGIBILITÀ PER EDILIZIA ABITATIVA (ai sensi dell art. 25 comma 5 bis D.P.R. 380/2001)

ATTESTAZIONE DI AGIBILITÀ PER EDILIZIA ABITATIVA (ai sensi dell art. 25 comma 5 bis D.P.R. 380/2001) Comune di Jesi Area Servizi Tecnici Ufficio Controllo del Territorio ATTESTAZIONE DI AGIBILITÀ PER EDILIZIA ABITATIVA (ai sensi dell art. 25 comma 5 bis D.P.R. 380/2001) Spazio riservato all'ufficio Pratica

Dettagli

ATTESTAZIONE DI AGIBILITÀ PER EDILIZIA ABITATIVA (ai sensi dell art. 25 comma 5 bis D.P.R. 380/2001 e ss.mm.)

ATTESTAZIONE DI AGIBILITÀ PER EDILIZIA ABITATIVA (ai sensi dell art. 25 comma 5 bis D.P.R. 380/2001 e ss.mm.) ATTESTAZIONE DI AGIBILITÀ PER EDILIZIA ABITATIVA (ai sensi dell art. 25 comma 5 bis D.P.R. 380/2001 e ss.mm.) Spazio riservato all'ufficio Pratica n. Archiviata n. del Marca da bollo di 16,00 Al Responsabile

Dettagli

OGGETTO: Richiesta di attestazione di idoneità abitativa (Legge 94/2009).

OGGETTO: Richiesta di attestazione di idoneità abitativa (Legge 94/2009). C O M U N E D I C O C C A G L I O (BS) UFFICIO EDILIZIA PRIVATA Viale Matteotti n. 10 25030 COCCAGLIO (BS) PEC protocollo@pec.comune.coccaglio.bs.it C.F. 00821390176 P.IVA 00580060986 www.comune.coccaglio.bs.it

Dettagli

DOMANDA PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA' Ai sensi del T. U. in materia edilizia - artt. 24-25 D.P.R. 06/06/2001 n. 380 e s.m.i.

DOMANDA PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA' Ai sensi del T. U. in materia edilizia - artt. 24-25 D.P.R. 06/06/2001 n. 380 e s.m.i. AL COMUNE DI RIVALTA di TORINO Settore Politiche del Territorio Servizio Edilizia Privata Protocollo generale Marca da Bollo. 14,62 Via Balma n. 5 10040 Rivalta (TO) Spazio riservato al servizio protocollo

Dettagli

Il/La sottoscitto/a... nat a... il.. residente a.. via... civ. n. tel. concessione edilizia n... del. permesso di costruire n... del.

Il/La sottoscitto/a... nat a... il.. residente a.. via... civ. n. tel. concessione edilizia n... del. permesso di costruire n... del. spazio riservato all Ufficio Protocollo Marca da Bollo. Spett.le Comune di DAIRAGO (MI) Via Damiano Chiesa, 14. Sportello Unico per L Edilizia DOMANDA PER OTTENERE IL PERMESSO DI AGIBILITA. Pratica edilizia

Dettagli

SCHEDE DI TIPO A Interventi soggetti a Denuncia di Inizio Attività

SCHEDE DI TIPO A Interventi soggetti a Denuncia di Inizio Attività SCHEDE DI TIPO A Interventi soggetti a Denuncia di Inizio Attività CAMBIO DI DESTINAZIONE D USO - Art. 9.5 del R.E.C. - Art. 79 comma 1, lett c) L.R. 1/05 SCHEDA A6 CLASSIFICAZIONE DELL INTERVENTO R.E.C.

Dettagli

Il sottoscritto progettista delle opere: Cognome Nome nato a Prov. il C.F. Iscritto all Albo/Collegio dei della Provincia di al n.

Il sottoscritto progettista delle opere: Cognome Nome nato a Prov. il C.F. Iscritto all Albo/Collegio dei della Provincia di al n. Protocollo Al Responsabile del Settore Gestione del Territorio del comune di Verdellino Relazione tecnica di asseverazione Allegata alla Comunicazione di Inizio lavori per Attività Edilizia Libera non

Dettagli

RICHIESTA DI ATTESTAZIONE DI IDONEITA ALLOGGIATIVA

RICHIESTA DI ATTESTAZIONE DI IDONEITA ALLOGGIATIVA IMPORTI DIRITTI SEGRETERIA DA VERSARE SU C/C POSTALE N. 962209 INTESTATO A COMUNE DI GUDO VISCONTI - SERVIZIO TESORERIA OPPURE MEDIANTE BONIFICO PRESSO LA TESORERIA COMUNALE CON L IBAN: IT83U0103080520000006802531

Dettagli

OGGETTO: Richiesta di certificato di agibilità.

OGGETTO: Richiesta di certificato di agibilità. Marca da bollo 16,00 All Ufficio Tecnico per l edilizia del Comune di 22032 ALBESE CON CASSANO OGGETTO: Richiesta di certificato di agibilità. Il/la sottoscritto/a nato a il codice fiscale/partita iva,

Dettagli

DOMANDA DI RILASCIO DEL CERTIFICATO DI CONFORMITA EDILIZIA E AGIBILITA

DOMANDA DI RILASCIO DEL CERTIFICATO DI CONFORMITA EDILIZIA E AGIBILITA Timbro protocollo Bollo Comune di Crespellano Provincia di Bologna Al Responsabile dello Sportello Unico per l Edilizia DOMANDA DI RILASCIO DEL CERTIFICATO DI CONFORMITA EDILIZIA E AGIBILITA Ai sensi della

Dettagli

COMUNE DI LORIA Provincia di Treviso

COMUNE DI LORIA Provincia di Treviso Timbro protocollo Marca da bollo COMUNE DI LORIA Provincia di Treviso al Signor SINDACO del Comune di LORIA (TV) ATTESTAZIONE DI AGIBILITA DELL IMMOBILE, con asseverazione di conformità delle opere al

Dettagli

N DEL COMUNE DI MONTOPOLI DI SABINA

N DEL COMUNE DI MONTOPOLI DI SABINA PROTOCOLLO GENERALE COMUNICAZIONE MANUTENZIONE STRAORDINARIA COMUNE DI MONTOPOLI DI SABINA N DEL Al COMUNE DI MONTOPOLI DI SABINA Sportello Unico per l edilizia COMUNICAZIONE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE

Dettagli

Al settore uso ed assetto del territorio del Comune di Ponte San Nicolo. DOMANDA DI AGIBILITÀ (Art. 24 e 25 D.P.R.6/6/2001 n. 380)

Al settore uso ed assetto del territorio del Comune di Ponte San Nicolo. DOMANDA DI AGIBILITÀ (Art. 24 e 25 D.P.R.6/6/2001 n. 380) Protocollo PRATICA N. SIT Bollo 16,00 Al settore uso ed assetto del territorio del Comune di Ponte San Nicolo RICHIEDENTE DOMANDA DI AGIBILITÀ (Art. 24 e 25 D.P.R.6/6/2001 n. 380) Il sottoscritto codice

Dettagli

DOMANDA DI AGIBILITÀ (Art. 24 e 25 D.P.R.6/6/2001 n. 380)

DOMANDA DI AGIBILITÀ (Art. 24 e 25 D.P.R.6/6/2001 n. 380) Bollo COMUNE DI PADOVA Settore Edilizia Privata Via Frà Paolo Sarpi, 2 - Padova Tel. 0498204707 - Fax 0498204645 DOMANDA DI AGIBILITÀ (Art. 24 e 25 D.P.R.6/6/200 n. 380) Domanda n / RICHIEDENTE Il sottoscritto

Dettagli

COMUNE DI GALLARATE Settore Polizia Locale Ufficio Idoneità Alloggio ISTRUZIONI

COMUNE DI GALLARATE Settore Polizia Locale Ufficio Idoneità Alloggio ISTRUZIONI COMUNE DI GALLARATE Settore Polizia Locale Ufficio Idoneità Alloggio ISTRUZIONI 1) L ATTESTATO PUO ESSERE RICHIESTO DA: - proprietario - locatario - comodatario - residente - ospite 2) DOCUMENTI SULL ABITAZIONE

Dettagli

AL COMUNE DI MOTTOLA PROVINCIA DI TARANTO Settore Urbanistica

AL COMUNE DI MOTTOLA PROVINCIA DI TARANTO Settore Urbanistica Protocollo RICHIESTA CERTIFICATO AGIBILITA n del (Riservato all Ufficio) AL COMUNE DI MOTTOLA PROVINCIA DI TARANTO Settore Urbanistica MARCA DA BOLLO 14,62 RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITÀ ai sensi dell

Dettagli

1. Dati del dichiarante In quale delle seguenti situazioni ci si trova?

1. Dati del dichiarante In quale delle seguenti situazioni ci si trova? Spazio per apporre il timbro di protocollo Spazio per la vidimazione Data L addetto alla ricezione N.B: Il presente documento è privo di validità in assenza di vidimazione da parte del SUAP. La vidimazione

Dettagli

PROCEDIMENTO DI CERTIFICAZIONE DI AGIBILITÀ (art.25 D.P.R. n. 380/01)

PROCEDIMENTO DI CERTIFICAZIONE DI AGIBILITÀ (art.25 D.P.R. n. 380/01) COMUNE DI CASTELBELLINO Sportello Unico per l Edilizia Piazza San Marco, 15 60030 Castelbellino e.mail: urbanistica@castelbellino.pannet.it www.comune.castelbellino.an.it Protocollo Bollo (*) ALLO SPORTELLO

Dettagli

DALLA LEGGE 46/90 E DAL DPR 47/91 AL NUOVO DM 37/08

DALLA LEGGE 46/90 E DAL DPR 47/91 AL NUOVO DM 37/08 DALLA LEGGE 46/90 E DAL DPR 47/91 AL NUOVO DM 37/08 DM del 22/01/08 n. 37 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ATTIVITA DI INSTALLAZIONE DEGLI IMPIANTI ALL INTERNO DEGLI EDIFICI Art. 1 - IMPIANTI SOGGETTI ALL APPLICAZIONE

Dettagli

RICHIESTA DI CERTIFICATO DI AGIBILITA (art. 24 e 25 del D.P.R. 380/01 e s.m.i) SITO IN VIA/LOCALITA

RICHIESTA DI CERTIFICATO DI AGIBILITA (art. 24 e 25 del D.P.R. 380/01 e s.m.i) SITO IN VIA/LOCALITA . BOLLO COMUNE DI ROFRANO Settore Urbanistica RISERVATO ALL UFFICIO ARCHIVIAZIONE DEL PROCEDIMENTO RISERVATO AL PROTOCOLLO PRATICA EDILIZIA N DEL / / RISERVATO ALL UFFICIO ACCETTAZIONE VERIFICA ELABORATI

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122 Settore Governo del Territorio Mod SCIA_08 / 02.2015 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122 ( Da presentarsi DOPO l ottenimento

Dettagli

PROCEDIMENTO DI AGIBILITÀ (art.25 D.P.R. n. 380/01) PER L INTERVENTO DI: avente titolo alla presentazione della richiesta In qualità di:

PROCEDIMENTO DI AGIBILITÀ (art.25 D.P.R. n. 380/01) PER L INTERVENTO DI: avente titolo alla presentazione della richiesta In qualità di: AL COMUNE DI CASACALENDA (CB) Corso Roma n. 78 86043 Casacalenda (CB) UFFICIO TECNICO RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITA BOLLO. 16,00 PRATICA N ANNO PROCEDIMENTO DI AGIBILITÀ (art.25 D.P.R. n. 380/01)

Dettagli

Richiesta di Agibilità e Dichiarazione di conformità ai sensi dell art.25, comma 1, lettera b del D.P.R. 6 giugno 2001, n.380

Richiesta di Agibilità e Dichiarazione di conformità ai sensi dell art.25, comma 1, lettera b del D.P.R. 6 giugno 2001, n.380 N. Prot. Bollo.16,00 Provincia dell Aquila Sportello Unico per l Edilizia ALLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA DEL PROCEDIMENTO DI CERTIFICAZIONE DI AGIBILITÀ (art.25 D.P.R. n. 380/01) Il sottoscritto cod.

Dettagli

DOMANDA DI AGIBILITÀ

DOMANDA DI AGIBILITÀ Al Comune di Duino Aurisina Aurisina Cave 25 34011 Duino Aurisina (TS) Servizio Urbanistica Marca da bollo Il sottoscritto 1 DOMANDA DI AGIBILITÀ 1) Cognome Nome nato a data di nascita cod. fisc. nella

Dettagli

DICHIARAZIONE DI AGIBILITA DI EDIFICI DESTINATI AD ATTIVITA ECONOMICHE

DICHIARAZIONE DI AGIBILITA DI EDIFICI DESTINATI AD ATTIVITA ECONOMICHE MODULISTICA UNIFICATA REGIONE LOMBARDIA (ai sensi dell art. 5 della l.r. 1/2007) Al Comune di Merlino Settore Tecnico Sede DICHIARAZIONE DI AGIBILITA DI EDIFICI DESTINATI AD ATTIVITA ECONOMICHE Il/La sottoscritto/a

Dettagli

(PROVINCIA DI ROMA) MANIFESTAZIONE OCCASIONALE DI PUBBLICO SPETTACOLO DOMANDA NUOVA AUTORIZZAZIONE

(PROVINCIA DI ROMA) MANIFESTAZIONE OCCASIONALE DI PUBBLICO SPETTACOLO DOMANDA NUOVA AUTORIZZAZIONE CITTÀ DI FIUMICINO (PROVINCIA DI ROMA) Marca Bollo 16,00 AL S.U.A.P. Sportello Unico delle Attività Produttive del Comune di Fiumicino MANIFESTAZIONE OCCASIONALE DI PUBBLICO SPETTACOLO DOMANDA NUOVA AUTORIZZAZIONE

Dettagli

ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.

ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n. Spazio riservato al Servizio SUAP - Comune di Galatone -Lecce AGIBILITA' n del ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010

Dettagli

PROGETTISTA INCARICATO

PROGETTISTA INCARICATO 06032013 TIMBRO PROTOCOLLO C I T T A D I S A C I L E N. PRATICA Nominativo del dichiarante (1)...... SI n altri titolari oltre al presente dichiarante NO... (in caso di più dichiaranti, compilare una scheda

Dettagli

Regione Toscana Giunta Regionale Direzione Generale della Presidenza

Regione Toscana Giunta Regionale Direzione Generale della Presidenza Regione Toscana Giunta Regionale Direzione Generale della Presidenza Settore Strumenti per la Valutazione e per lo Sviluppo Sostenibile Arch.. Pietro Novelli Le competenze degli EELL in merito alle autorizzazioni

Dettagli

Oggetto: L.R. n. 27 del 12.08.1998, art. 6, comunicazione di inizio attività di esercizio saltuario del servizio di alloggio e prima colazione

Oggetto: L.R. n. 27 del 12.08.1998, art. 6, comunicazione di inizio attività di esercizio saltuario del servizio di alloggio e prima colazione Al Comune di Cagliari Servizio Attività Produttive e Turismo Ufficio Turismo Via Roma n. 145 09100 CAGLIARI Oggetto: L.R. n. 27 del 12.08.1998, art. 6, comunicazione di inizio attività di esercizio saltuario

Dettagli

COMUNE DI BRESCIA SETTORE SPORTELLO UNICO DELL EDILIZIA. Via Marconi, 12-25128 BRESCIA Tel. (39) 030 2978500 Fax (39) 030 2978529

COMUNE DI BRESCIA SETTORE SPORTELLO UNICO DELL EDILIZIA. Via Marconi, 12-25128 BRESCIA Tel. (39) 030 2978500 Fax (39) 030 2978529 COMUNE DI BRESCIA SETTORE SPORTELLO UNICO DELL EDILIZIA Via Marconi, 12-25128 BRESCIA Tel. (39) 030 2978500 Fax (39) 030 2978529 Marca da bollo Internet: http://sportelloedilizia.comune.brescia.it E-mail:

Dettagli

C H I E D E D I C H I A R A

C H I E D E D I C H I A R A MARCA DA BOLLO DA 16,00 SPAZIO RISERVATO AL PROTOCOLLO AL COMUNE DI SELARGIUS AREA 5 EDILIZIA PRIVATA OGGETTO: ISTANZA PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITÀ (ai sensi dell art. 25 del DPR 380/2001)

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI IDONEITÀ DELL'ALLOGGIO

REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI IDONEITÀ DELL'ALLOGGIO Allegato A COMUNE DI FORNOVO DI TARO (PR) PROVINCIA DI PARMA REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI IDONEITÀ DELL'ALLOGGIO 1 Articolo 1 - Ambito d'applicazione Il presente regolamento disciplina

Dettagli

Nominativo/Ragione Sociale: Residenza/Sede: Provincia. Via : n C.F./P.IVA. Telefono: Cellulare Mail

Nominativo/Ragione Sociale: Residenza/Sede: Provincia. Via : n C.F./P.IVA. Telefono: Cellulare Mail Comune di Piaggine Provincia di Salerno Area Tecnica Sportello Unico edilizia Responsabile del procedimento: Arch. Angelo Prinzo P.G. OGGETTO: Richiesta di agibilità totale parziale Bollo da 14,62 Il sottoscritto

Dettagli

Istanza per il rilascio del certificato di agibilità

Istanza per il rilascio del certificato di agibilità Modello CA (01/02/2013) Allo Sportello Unico per l Edilizia Pagina 1 di 6 COMUNE DI SAN GIOVANNI ROTONDO SETTORE TECNICO URBANISTICO - AMBIENTE - PATRIMONIO Cod. Fisc. 83001510714 P. IVA: 00464280718 Il

Dettagli

SCIA / OGGETTO : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) legge 07.08.1990 n.241, art.19. Ovvero

SCIA / OGGETTO : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) legge 07.08.1990 n.241, art.19. Ovvero Spazio riservato al Protocollo AL COMUNE DI BUSTO GAROLFO AREA PIANIFICAZIONE E GESTIONE DEL TERRITORIO SERVIZIO URBANISTICA/EDILIZIA PRIVATA Riservato all ufficio Numero pratica edilizia SCIA / OGGETTO

Dettagli

Al Responsabile dello Sportello Unico dell Edilizia del Comune di Alfonsine

Al Responsabile dello Sportello Unico dell Edilizia del Comune di Alfonsine Riservato al protocollo Al Responsabile dello Sportello Unico dell Edilizia del Comune di Alfonsine ALLEGATA ALLA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA (art. 20 e 21 L.R. 31/2002) RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI CONFORMITA

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) PRATICA EDILIZIA N. ANNO NUOVA VARIANTE A DEL Comune di Vedano al Lambro ANNULLAMENTO / ARCHIVIAZIONE - RICHIESTA DEL PROT. DA PRESENTARSI DOPO L OTTENIMENTO DEGLI EVENTUALI ALTRI ATTI PREVISTI DALLE NORMATIVE

Dettagli

Al Signor Sindaco del Comune di Priolo Gargallo c/o Settore VIII - Urbanistica e Ambiente Priolo Gargallo

Al Signor Sindaco del Comune di Priolo Gargallo c/o Settore VIII - Urbanistica e Ambiente Priolo Gargallo Apporre marca da bollo da 16,00 Al Signor Sindaco del Comune di Priolo Gargallo c/o Settore VIII - Urbanistica e Ambiente Priolo Gargallo Oggetto: Abitabilità/agibilità di immobile - Comunicazione del

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122 ( Da presentarsi DOPO l ottenimento degli eventuali altri atti previsti dalle normative

Dettagli

Comune di Fabriano Sportello Unico per l Edilizia

Comune di Fabriano Sportello Unico per l Edilizia Perm. n. Prat. n. Anno del bollo All Ufficio dello Sportello Unico per l'edilizia Del Comune di PROCEDIMENTO DI AGIBILITÀ (art.25 D.P.R. n. 380/01) Il/la sottoscritto/a nato a il codice fiscale/partita

Dettagli

Istanza per il rilascio del certificato di agibilità

Istanza per il rilascio del certificato di agibilità Modello CA (01/02/2013) Allo Sportello Unico per l Edilizia Pagina 1 di 5 C O M U N E D I C A N D E L A (Provincia di Foggia) SETTORE TECNICO - URBANISTICO AMBIENTE - PATRIMONIO Protocollo Cod. Fisc. 80035910712

Dettagli

COMUNE DI BUCCIANO PROVINCIA DI BENEVENTO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA

COMUNE DI BUCCIANO PROVINCIA DI BENEVENTO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA MARCA DA BOLLO COMUNE DI BUCCIANO PROVINCIA DI BENEVENTO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA Riservato all Ufficio ESTREMI DI RIFERIMENTO ARCHIVIAZIONE: Prot. Gen. Pratica Edilizia: n. del / / RICHIESTA CERTIFICATO

Dettagli

REGIONE TOSCANA COMUNE DI MONTIERI

REGIONE TOSCANA COMUNE DI MONTIERI REGIONE TOSCANA COMUNE DI MONTIERI BANDO DI CONCORSO PER CAMBI DI ALLOGGIO ALL INTERNO DEL PATRIMONIO DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA NEL COMUNE DI MONTIERI IL RESPONSABILE DELL AREA in attuazione della

Dettagli

Comune di VILLACIDRO

Comune di VILLACIDRO Comune di VILLACIDRO Provincia del Medio Campidano RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITA' E AGIBILITA PARZIALE Al Sindaco del Comune di Villacidro Al Responsabile del Servizio Urbanistica ed Edilizia Privata

Dettagli

COMUNE DI BELLINZAGO LOMBARDO allo Sportello Unico per l Edilizia allo Sportello Unico Attivita Produttive

COMUNE DI BELLINZAGO LOMBARDO allo Sportello Unico per l Edilizia allo Sportello Unico Attivita Produttive COMUNE DI BELLINZAGO LOMBARDO allo Sportello Unico per l Edilizia allo Sportello Unico Attivita Produttive BOLLO DA 16,00 Richiesta del certificato di agibilità di edificio articoli 24 e 25 del d.p.r.

Dettagli

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n. Spazio riservato al Servizio Urbanistica AGIBILITA' n del L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.160 ) l sottoscritt...

Dettagli

ll sottoscritto Tel. SEGNALA di dare inizio alla realizzazione del seguente intervento:

ll sottoscritto Tel. SEGNALA di dare inizio alla realizzazione del seguente intervento: Mittente: Via Al Sig. Sindaco del Comune di Colfelice Viale della Repubblica 03030 COLFELICE (FR) Segnalazione Certificata di Inizio Attività -S.C.I.A.- ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. n. 380/01

Dettagli

Allegato G al RUE. Modalità operative di controllo degli interventi edilizi sottoposti a verifica COMUNE DI CASTELFRANCO EMILIA

Allegato G al RUE. Modalità operative di controllo degli interventi edilizi sottoposti a verifica COMUNE DI CASTELFRANCO EMILIA REGIONE EMILIA ROMAGNA PROVINCIA DI MODENA COMUNE DI CASTELFRANCO EMILIA Adottato con Del. C.C. n 229 del 11/12/2006 Riadottato con Del. C.C. n 145 del 20/10/2008 Approvato con Del. C.C. n del Il Sindaco

Dettagli

SEGNALA di dare inizio

SEGNALA di dare inizio Protocollo generale n. AL SIG. SINDACO del Comune di CARONNO PERTUSELLA P.zza A. Moro, 1 21042 CARONNO PERTUSELLA (VA) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ ai sensi dell art. 19 legge n. 241/1990

Dettagli

SALA GIOCHI PER BAMBINI APERTURA SUBINGRESSO VARIAZIONI Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA ai sensi della Legge n. 122 del 30/07/2010)

SALA GIOCHI PER BAMBINI APERTURA SUBINGRESSO VARIAZIONI Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA ai sensi della Legge n. 122 del 30/07/2010) SALA GIOCHI PER BAMBINI APERTURA SUBINGRESSO VARIAZIONI Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA ai sensi della Legge n. 122 del 30/07/2010) AL SUAP COMUNE DI TIVOLI Piazza del Governo n. 1 DATI

Dettagli

DOMANDA DI RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA (articoli 24 e 25 del d.p.r. n. 380 del 2001; articoli 3.1.7 e 3.1.8 del R. L. I.

DOMANDA DI RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA (articoli 24 e 25 del d.p.r. n. 380 del 2001; articoli 3.1.7 e 3.1.8 del R. L. I. Comune di Agnadello Provincia di Cremona Area Tecnica Sportello Unico edilizia Responsabile del procedimento: P.G. Marca da bollo da euro 14,62 DOMANDA DI RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA (articoli

Dettagli

REGIONE LIGURIA 1. OBIETTIVI E TIPOLOGIA DI AGEVOLAZIONE

REGIONE LIGURIA 1. OBIETTIVI E TIPOLOGIA DI AGEVOLAZIONE REGIONE LIGURIA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI AGEVOLAZIONI A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE CON ALMENO UN FIGLIO MINORE PER LA RISTRUTTURAZIONE ED ADEGUAMENTO DELLA PRIMA CASA DI ABITAZIONE 1. OBIETTIVI E TIPOLOGIA

Dettagli

Proprietario cognome nome residente a via n. codice fiscale tel. fax email certificata

Proprietario cognome nome residente a via n. codice fiscale tel. fax email certificata COMUNE DI USMATE VELATE PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA Corso Italia n. 22-20040 USMATE VELATE P.I. 00714670965 - C.F. 01482570155 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi

Dettagli

RICHIESTA CERTIFICAZIONE D. Lgs. 286 del 25.07.1998

RICHIESTA CERTIFICAZIONE D. Lgs. 286 del 25.07.1998 Allo Sportello del COMUNE di PALAIA Provincia di PISA RICHIESTA CERTIFICAZIONE D. Lgs. 286 del 25.07.1998 IDONEITÀ ABITATIVA PER RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE Protocollo Idoneità aggiornamento Dicembre 2013

Dettagli

C O M U N E D I G U B B I O

C O M U N E D I G U B B I O C O M U N E D I G U B B I O URBANISTICA, PIANIFICAZIONE AMBIENTALE E PATRIMONIO SERVIZIO URBANISTICA DICHIARAZIONE ASSEVERATA ALLEGATA ALLA RICHIESTA DI CERTIFICATO DI AGIBILITA ai sensi dell art. 30 della

Dettagli

ALLACCIAMENTI ALLA RETE GAS

ALLACCIAMENTI ALLA RETE GAS Edison DG Spa Società a socio unico Sede Legale - Via Pelosa, 20 35030 Selvazzano Dentro PD Tel. +39 049 8739444 ALLACCIAMENTI ALLA RETE GAS Richiedere l allaccio è semplice È sufficiente presentare la

Dettagli

AUTOCERTIFICAZIONE DI CONFORMITA IGIENICO SANITARIA (art. 20 comma 1 del D.P.R. n. 380/2001 e s.m.i.)

AUTOCERTIFICAZIONE DI CONFORMITA IGIENICO SANITARIA (art. 20 comma 1 del D.P.R. n. 380/2001 e s.m.i.) S P A Z I O R I S E R V A T O A G L I U F F I C I C O M U N A L I AUTOCERTIFICAZIONE DI CONFORMITA IGIENICO SANITARIA (art. 20 comma 1 del D.P.R. n. 380/2001 e s.m.i.) Il/La sottoscritto/a AL COMUNE DI

Dettagli

RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITA' (artt. 24-25 del D.P.R. 380 del 2001 e ss.mm.ii. - art. 41 L.R. 23/85 e ss.mm.ii.) ISPA 24

RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITA' (artt. 24-25 del D.P.R. 380 del 2001 e ss.mm.ii. - art. 41 L.R. 23/85 e ss.mm.ii.) ISPA 24 AL DIRIGENTE DEL SETTORE DEI SERVIZI AL PATRIMONIO ED AL TERRITORIO UFFICIO EDILIZIA PRIVATA P.ZZA GALLURA, 3-07029 TEMPIO PAUSANIA Marca da bollo RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITA' (artt. 24-25 D.P.R.

Dettagli

AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL AMBIENTE DELLA SARDEGNA ARPAS

AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL AMBIENTE DELLA SARDEGNA ARPAS AVVISO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PRELIMINARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L ACQUISIZIONE IN LOCAZIONE O IN PROPRIETA DI UN IMMOBILE SITO NEL COMUNE DI ORISTANO, DESTINATO AD ACCOGLIERE UFFICI E LABORATORI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'ESERCIZIO DI SALE GIOCHI E FUNZIONAMENTO DI ALTRI GIOCHI LECITI ALL INTERNO DEI PUBBLICI ESERCIZI

REGOLAMENTO PER L'ESERCIZIO DI SALE GIOCHI E FUNZIONAMENTO DI ALTRI GIOCHI LECITI ALL INTERNO DEI PUBBLICI ESERCIZI REGOLAMENTO PER L'ESERCIZIO DI SALE GIOCHI E FUNZIONAMENTO DI ALTRI GIOCHI LECITI ALL INTERNO DEI PUBBLICI ESERCIZI Art. 1 LICENZA D'ESERCIZIO La licenza per l esercizio di sale pubbliche o per altre giochi

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (SCIA) BED & BREAKFAST

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (SCIA) BED & BREAKFAST CODICE PRATICA *CODICE FISCALE*-GGMMAAAA-HH:MM Mod. BeB 1_2011 (Modello 0091 Versione 001-2014) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (SCIA) BED & BREAKFAST Allo Sportello Unico delle Attività Produttive

Dettagli

ISTANZA PER OTTENERE IL CERTIFICATO DI AGIBILITA

ISTANZA PER OTTENERE IL CERTIFICATO DI AGIBILITA ISTANZA PER OTTENERE IL CERTIFICATO DI AGIBILITA ------------------- marca da bollo -------------------- ALLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA DEL COMUNE DI BUSTO GAROLFO Il sottoscritto residente a Via

Dettagli

OGGETTO: Richiesta attestazione di idoneità dell alloggio, ai sensi della L. 94/09, Art. 1, comma 19.

OGGETTO: Richiesta attestazione di idoneità dell alloggio, ai sensi della L. 94/09, Art. 1, comma 19. AL SIG. SINDACO DI PRATOLA PELIGNA OGGETTO: Richiesta attestazione di idoneità dell alloggio, ai sensi della L. 94/09, Art. 1, comma 19. Io sottoscritto/a (cognome) (nome) nato/a il a cittadino/a residente

Dettagli

1. Dati del tecnico incaricato del collaudo IL SOTTOSCRITTO

1. Dati del tecnico incaricato del collaudo IL SOTTOSCRITTO Spazio per apporre il timbro di protocollo Spazio per la vidimazione Data Perseguito L addetto alla ricezione Spett.le Sportello Unico per le Attività Produttive Comune di Castellammare del Golfo Verbale

Dettagli

Comune di Montebello Jonico Provincia di Reggio Calabria Area Tecnica Sportello Unico edilizia

Comune di Montebello Jonico Provincia di Reggio Calabria Area Tecnica Sportello Unico edilizia Comune di Montebello Jonico Provincia di Reggio Calabria Area Tecnica Sportello Unico edilizia Segnalazione Certificata di Inizio Attività -S.C.I.A.- ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. n. 380/01 e

Dettagli

C I T T À D I C O N E G L I A N O

C I T T À D I C O N E G L I A N O Prot. n. 47660/AEP del 15/09/06 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE L ALLACCIAMENTO ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE DEL GAS METANO PER LA TRASFORMAZIONE A GAS NATURALE DEGLI IMPIANTI PER RISCALDAMENTO

Dettagli

PERIZIA TECNICA GIURATA PER AGIBILITA

PERIZIA TECNICA GIURATA PER AGIBILITA MARCA DA BOLLO PERIZIA TECNICA GIURATA PER AGIBILITA Il/La sottoscritt...... nato/a....( ) il... C.F... residente in Via....... n. Iscritto all Albo de...con. n., abilitato all esercizio della libera professione

Dettagli

COMUNICAZIONE ULTIMAZIONE LAVORI EDILI

COMUNICAZIONE ULTIMAZIONE LAVORI EDILI COMUNICAZIONE ULTIMAZIONE LAVORI EDILI TOTALE PARZIALE PARZIALE A COMPLETAMENTO Il sottoscritto in qualità di titolare: Persona fisica: nato a ( ) il C.F. Residente/sede in Provincia CAP Via N. Civico

Dettagli

SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA DEL FABBRICATO (ai sensi dell art. 20 L.R. 31/2002 e in considerazione dei contenuti dell art. 481 del Codice Penale)

SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA DEL FABBRICATO (ai sensi dell art. 20 L.R. 31/2002 e in considerazione dei contenuti dell art. 481 del Codice Penale) mod. 160 data agg. 07/09/2010 CARTELLA EDILIZIA N. SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA DEL FABBRICATO (ai sensi dell art. 20 L.R. 31/2002 e in considerazione dei contenuti dell art. 481 del Codice Penale) INTERVENTO

Dettagli

COMUNE DI CANARO Provincia di Rovigo bollo

COMUNE DI CANARO Provincia di Rovigo bollo COMUNE DI CANARO Provincia di Rovigo bollo RICHIESTA DI AGIBILITA (Ai sensi del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380) Il sottoscritto.., nato a..., il... Codice fiscale, tel......, residente in..., località...,

Dettagli

ATTIVITA DI ESTETISTA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA)

ATTIVITA DI ESTETISTA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) ATTIVITA DI ESTETISTA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) INIZIO ATTIVITÀ - SUBINGRESSO TRASFERIMENTO DI SEDE VARIAZIONI - CESSAZIONE ATTIVITA Al Comune di Ai sensi del d.lgs. n.59/2010

Dettagli

PROCEDIMENTO DI AGIBILITÀ (art.25 D.P.R. n. 380/01) Il/la sottoscritto/a nato a il codice fiscale/partita iva, residente/ con sede in Via civ.

PROCEDIMENTO DI AGIBILITÀ (art.25 D.P.R. n. 380/01) Il/la sottoscritto/a nato a il codice fiscale/partita iva, residente/ con sede in Via civ. PRATICA N ANNO BOLLO PROCEDIMENTO DI AGIBILITÀ (art.25 D.P.R. n. 380/01) Il/la sottoscritto/a nato a il codice fiscale/partita iva, residente/ con sede in Via civ. avente titolo alla presentazione della

Dettagli

Concessione Edilizia n. del / / ; Permesso di Costruire n. del / / ;

Concessione Edilizia n. del / / ; Permesso di Costruire n. del / / ; Modello di domanda volta ad ottenere il certificato di agibilità pag. 1 Vers. 1/2006 Marca da Bollo 14,62 Spazio per Ufficio Protocollo AL SINDACO DEL COMUNE DI CASTELFIDARDO PROCEDIMENTO DI CERTIFICAZIONE

Dettagli

Comune di Signa Provincia di Firenze

Comune di Signa Provincia di Firenze DOMANDA n. marca da bollo 14,62 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE al BANDO DI CONCORSO PER CAMBI DI ALLOGGIO ALL INTERNO DEL PATRIMONIO DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA, ANNO 2012 L.R.T. 96/96. - Determinazione

Dettagli

DOMANDA DI PERMESSO DI COSTRUIRE IN SANATORIA Ai sensi art. 36 del D.P.R. 380/2001

DOMANDA DI PERMESSO DI COSTRUIRE IN SANATORIA Ai sensi art. 36 del D.P.R. 380/2001 Settore Governo del Territorio Marca da Bollo Euro 16,00 Mod PdC_San_05 / 02.2015 DOMANDA DI PERMESSO DI COSTRUIRE IN SANATORIA Ai sensi art. 36 del D.P.R. 380/2001 ( Da presentarsi DOPO l ottenimento

Dettagli

COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) AREA TECNICA Servizio Urbanistico

COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) AREA TECNICA Servizio Urbanistico COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) AREA TECNICA Servizio Urbanistico Segnalazione Certificata di Inizio Attività -S.C.I.A.- ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. n. 380/01 e s.m.i. come modificati

Dettagli

DOMANDA DI CERTIFICATO DI AGIBILITA Ai sensi art. 24 e 25 del D.P.R. 380/2001

DOMANDA DI CERTIFICATO DI AGIBILITA Ai sensi art. 24 e 25 del D.P.R. 380/2001 Settore Governo del Territorio Marca da Bollo Euro 16,00 Mod Agib_01 / 09.2014 DOMANDA DI CERTIFICATO DI AGIBILITA Ai sensi art. 24 e 25 del D.P.R. 380/2001 (Da presentare entro 15 giorni dalla comunicazione

Dettagli

COMUNICAZIONE DI FINE LAVORI CON ATTESTAZIONE DI AGIBILITÀ

COMUNICAZIONE DI FINE LAVORI CON ATTESTAZIONE DI AGIBILITÀ CODICE PRATICA *CODICE FISCALE*-GGMMAAAA-HH:MM Mod. Comunale (Modello 0287 Versione 002-2013) COMUNICAZIONE DI FINE LAVORI CON ATTESTAZIONE DI AGIBILITÀ Allo Sportello Unico dell'edilizia Ai sensi dell'art.10,

Dettagli

2. Dati dei locali o dei terreni 3.1 Identificazione stradale

2. Dati dei locali o dei terreni 3.1 Identificazione stradale Marca da Bollo 14,62 COMUNE DI BAIA E LATINA PROVINCIA DI CASERTA Via XX Settembre 81010 Baia e Latina - tel. 0823/990079 - fax 0823/610063 - pec: protocollo.baiaelatina@asmepec.it Settore Urbanistica

Dettagli

PRATICA n. DATA : SOGGETTO CHE PRESENTA IL PARERE PREVENTIVO ALLA COMUNICAZIONE DI ATTIVITA LIBERA COGNOME O DENOMINAZIONE NOME

PRATICA n. DATA : SOGGETTO CHE PRESENTA IL PARERE PREVENTIVO ALLA COMUNICAZIONE DI ATTIVITA LIBERA COGNOME O DENOMINAZIONE NOME Al Signor SINDACO del COMUNE DI LARI Provincia di Pisa Servizio Tecnico U.O. Assetto del Territorio Edilizia Privata Piazza Vittorio Emanuele II, 2 56035 Lari (Pisa) PARTE RISERVATA UFFICIO PROTOCOLLO

Dettagli

RICHIESTA DI AGIBILITA

RICHIESTA DI AGIBILITA Protocollo Generale marca da bollo 14,62 RICHIESTA DI AGIBILITA (ai sensi del D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380 Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia ) Il Sottoscritto

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA e DICHIARAZIONE DI RISPONDENZA

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA e DICHIARAZIONE DI RISPONDENZA DICHIARAZIONE DI CONFORMITA e DICHIARAZIONE DI RISPONDENZA GROSSETO, 21 ottobre 2011 Al termine dei lavori, previa effettuazione delle verifiche previste dalle norme vigenti, comprese quelle di funzionalità,

Dettagli

COMUNE DI SUISIO SCIA / PROVINCIA DI BERGAMO. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) ex lege 07.08.1990 n.241, art.

COMUNE DI SUISIO SCIA / PROVINCIA DI BERGAMO. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) ex lege 07.08.1990 n.241, art. Spazio riservato al Protocollo COMUNE DI SUISIO PROVINCIA DI BERGAMO UFFICIO TECNICO Riservato all ufficio Numero pratica edilizia SCIA / OGGETTO : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

Dettagli

1. Dati del dichiarante

1. Dati del dichiarante SUAP COMUNE DI CIVITAVECCHIA Ultimo Aggiornamento:27/02/2014 AGIBILITÀ Dichiarazione di agibilità per un impianto produttivo di beni e servizi N.B. Fino alla definizione delle modalità di pagamento del

Dettagli

contestualmente alla data di presentazione all ufficio protocollo comunale della presente S.C.I.A.,

contestualmente alla data di presentazione all ufficio protocollo comunale della presente S.C.I.A., Bollo 16,00 Allo Sportello Unico Dell Edilizia del Comune di Sgurgola Via Roma 8 03010 SGURGOLA (FR) Segnalazione Certificata di Inizio Attività -S.C.I.A.- ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. n. 380/01

Dettagli

RICHIESTA DI RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA (ai sensi degli articoli 24 e 25 del D.P.R. n. 380 del 2001 e s.m.i.)

RICHIESTA DI RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA (ai sensi degli articoli 24 e 25 del D.P.R. n. 380 del 2001 e s.m.i.) Marca da bollo ALLO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA DEL COMUNE DI PAVIA RICHIESTA DI RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA (ai sensi degli articoli 24 e 25 del D.P.R. n. 380 del 2001 e s.m.i.) Il/La sottoscritto/a...

Dettagli