Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "www.casadicurasanfeliciano.it"

Transcript

1

2 Tutte le informazioni contenute nella Carta dei Servizi Casa di Cura San Feliciano sono reperibili e in costante aggiornamento sul sito Internet

3 Lettera ai Pazienti Gentile Signora, gentile Signore, la Casa di Cura San Feliciano Le porge un saluto e l augurio per una pronta guarigione. Ci auguriamo che questa guida, con alcune informazioni utili sul funzionamento e con l indicazione delle linee generali e delle principali regole da osservare, renda più confortevole la Sua permanenza e più accessibile l ambiente della nostra Casa di Cura. La conoscenza dell organizzazione, del suo funzionamento, ma anche delle regole necessarie, Le permetterà di trascorrere più serenamente il periodo di ricovero nella consapevolezza che il rispetto per i Suoi diritti costituisce per noi un obiettivo e un impegno. Grazie per la collaborazione. La Direzione Sanitaria e La Direzione Amministrativa 01

4 Indice > CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI > CASA DI CURA SAN FELICIANO > INFORMAZIONI GENERALI > ATTIVITÀ AMBULATORIALI > POLIAMBULATORIO SPECIALISTICO > MODALITÀ DI RICOVERO > DEGENZA IN CASA DI CURA > ALTRI SERVIZI DELLA CASA DI CURA > VISITE AI RICOVERATI > ACCESSO MEDICO DI FAMIGLIA > DOVERI DEL PAZIENTE > CERTIFICATI E DOCUMENTI > DIMISSIONI E ASSISTENZA DOMICILIARE > I NOSTRI OPERATORI > ORARI > SODDISFAZIONE DEL PAZIENTE

5 Si ringraziano i dipendenti ed i collaboratori che contribuiscono quotidianamente al nostro Successo

6 Carta dei Servizi La Normativa Italiana prevede che tutti i soggetti erogatori di servizi pubblici, anche operanti in regime di accreditamento, siano dotati di una Carta dei Servizi (Art. 2 Decreto Legge 12/5/1995 n.163 convertito in legge 11/7/1995 n Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19/5/ Linee guida n.2/95 Ministero della Sanità). Questa Carta dei Servizi Sanitari è uno strumento principalmente rivolto alla tutela dei diritti degli utenti, specificatamente indirizzato alla realizzazione del diritto di ciascuno alla salute. Attraverso la Carta dei Servizi, si provvede a fornire informazioni generali, informazioni sui ricoveri ospedalieri, sull accesso alle prestazioni specialistiche e diagnostiche e sui rapporti fra gli utenti e la struttura sanitaria. L adozione della Carta dei Servizi ha un ruolo importante nel miglioramento della qualità delle prestazioni, poichè sulla base degli impegni presi, i cittadini sono posti nelle condizioni di valutarne l adeguatezza e l affidabilità. La Carta dei Servizi è il mezzo per poter favorire il miglior rapporto tra gli utenti e la Casa di Cura, incoraggiando il cittadino alla partecipazione della gestione del servizio al fine di tutelare il diritto di ciascuno alla corretta erogazione del servizio stesso. L obiettivo della trasparenza e della garanzia di qualità è perseguito attraverso un lavoro che vede impegnata tutta l organizzazione nell analisi di ciò che funziona o non funziona, degli ostacoli da rimuovere, dei problemi da risolvere per la costruzione di percorsi sanitari equi ed in grado di rispondere ai bisogni. 04

7 La Carta dei Servizi è lo strumento che tutela il diritto di ciascuno alla Salute

8 Casa di Cura San Feliciano La Casa di Cura San Feliciano, fondata nel 1974 dalla famiglia Paganini, ha da sempre ottimizzato le proprie risorse tecnologiche, strutturali ed organizzative al fine di garantire al paziente un efficiente attività di ricovero e di diagnostica ambulatoriale. L intento della Casa di Cura San Feliciano è di fornire ai pazienti servizi diagnostici e terapeutici di elevata qualità ed altamente specializzati, al fine di migliorare continuamente l efficacia, la qualità e la sicurezza delle cure, il rapporto umano fra utenti e gli operatori sanitari e il comfort alberghiero. L adeguamento strutturale ed il continuo miglioramento tecnologico del gruppo operatorio e delle apparecchiature sanitarie portano la Casa di Cura ad un elevato standard qualitativo e di sicurezza. La struttura dispone di Tac, Artroscan, ecografi, oltre che delle strumentazioni ed apparecchiature per gli interventi di chirurgia laparoscopica ed endoscopica. 06

9 Informazioni Generali L ufficio per le informazioni generali e per l accettazione si trova al piano terra della Casa di Cura. Lo sportello riceve tutti i giorni dalle 8.15 alle e il sabato dalle 8.15 alle Per le informazioni tecnico-professionali rivolgersi al Direttore Sanitario dal lunedì al venerdì dalle alle PER RAGGIUNGERE LA CASA DI CURA Automobile: Indicazione per Via Val Cannuta, angolo Via E. De Ossò Metropolitana: Metro linea A - fermata Cornelia Autobus:

10 Attività Ambulatoriali AMBULATORI GENERALI E SPECIALISTICI ANALISI CHIMICHE E MICROBIOLOGICHE ANGIOLOGIA ARTOSCAN CARDIOLOGIA CHIRURGIA GENERALE (specialità non accreditata) DIABETOLOGIA (specialità non accreditata) DIETOLOGIA (specialità non accreditata) DOPPLER (specialità non accreditata) ECOCARDIOGRAFIA (specialità non accreditata) ECOGRAFIA - INTERVENTISTICA (specialità non accreditata) EMODIALISI ENDOSCOPIA GASTROENTEROLOGIA MEDICINA GENERALE (specialità non accreditata) NEFROLOGIA (specialità non accreditata) NEUROLOGIA OCULISTICA (specialità non accreditata) ORTOPEDIA (specialità non accreditata) OTORINOLARINGOIATRIA (specialità non accreditata) PNEUMOLOGIA RADIOLOGIA TAC UROLOGIA (specialità non accreditata) 08

11 Poliambulatorio Specialistico Nella Casa di Cura è attivo il poliambulatorio per specialità accreditate e per specialità non accreditate. Tutti gli ambulatori sono al piano terra della Casa di Cura. Presso l ufficio di Accettazione i pazienti potranno prendere visione del tipo di prestazione fornita, del medico responsabile, delle modalità di prenotazione e di pagamento, degli orari di visita e ritiro referti. ORARIO POLIAMBULATORIO SPECIALISTICO Dal Lunedì al Venerdì: > dalle 8.30 alle Sabato: > dalle 8.30 alle Per ulteriori informazioni e prenotazioni telefonare al Per gli specifici orari di vista dei diversi ambulatori consultare il sito alle pagine prenotazioni e ambulatori. 09

12 Modalità di Ricovero La Casa di Cura è accreditata con il Servizio Sanitario Nazionale per i ricoveri di Chirurgia, Medicina, Ortopedia, Otorino, Nefrologia. IL RICOVERO PUÒ ESSERE Ricovero Diurno Day Hospital Day Surgery Per ognuno è previsto un iter di prenotazione/accettazione diversificato e si effettua con richiesta del medico curante e/o con richiesta dello specialista. È opportuno, ai fini di un più rapido e corretto inquadramento diagnostico-terapeutico, portare la documentazione clinica di cui si è già in possesso (radiografie, elettrocardiogramma, cartelle cliniche relative ai precedenti ricoveri ecc.). Nei casi di ricovero per intervento chirurgico è attiva la procedura di preospedalizzazione che consente di studiare precedentemente il paziente allo scopo di limitare la durata della degenza. La preospedalizzazione si effettua tutti i giorni previo appuntamento. 10

13 DOCUMENTI PERSONALI RICHIESTI Documento di Identità (CI, patente o passaporto) Tessera Sanitaria DOCUMENTI SANITARI RICHIESTI Impegnativa del medico curante su ricettario unico attestante "ricovero per" Esami ed accertamenti diagnostici già eseguiti ed eventuali cartelle cliniche di precedenti ricoveri in altre strutture Farmaci assunti regolarmente 11

14 Al momento del ricovero porti con se il pigiama o camicia da notte, vestaglia, pantofole e quanto necessario per l igiene e la pulizia personale. Le ricordiamo di informare i medici su eventuali farmaci assunti regolarmente. Se al momento del ricovero avesse con se della documentazione clinica recente (cartelle cliniche, radiografie ecc.) sarebbe utile mostrala ai medici del suo reparto. Le raccomandiamo di segnalare eventuali prescrizioni dietetiche, intolleranze o allergie alimentari. È importante comunicare il recapito telefonico di una persona di sua fiducia. In ogni momento del giorno e della notte i medici dei reparti e del servizio di guardia sono disponibili per assicurarle le cure necessarie. Per l assistenza diretta (somministrazione dei farmaci, igiene, alimentazione ecc.) è sempre presente il personale infermieristico. Non è consentito il servizio di personale estraneo alla Casa di Cura. L assistenza integrativa ai degenti di estrema gravità o con particolari necessità può essere offerta dai familiari previa autorizzazione del medico curante. 12

15 Degenza in Casa di Cura SERVIZIO ALBERGHIERO La Casa di Cura dispone di camere con possibilità di ricovero da due ad un massimo di quattro ammalati. È possibile richiedere camera singola dietro pagamento di supplemento. Tutte le stanze sono dotate di: impianto di condizionamento letto regolabile pulsante per chiedere l'intervento del personale luce di lettura illuminazione differenziata di riposo e assistenza armadio per riporre effetti personali comodino dotato di vassoio estraibile per agevolare la somministrazione dei pasti anche al paziente allettato telefono e televisione (su richiesta) servizi igienici PASTI Ai ricoverati vengono serviti pasti preparati presso la cucina interna su indicazione della dietista. Vengono distribuiti su vassoi riscaldati e personalizzati per composizione e contenuto calorico secondo le diverse esigenze. La distribuzione dei pasti avviene nella camera di degenza nei seguenti orari: > Colazione > Pranzo > Cena I pazienti possono pranzare con un familiare dandone comunicazione al personale in tempo utile. 13

16 Altri Servizi della Casa di Cura SERVIZIO RELIGIOSO La domenica alle viene celebrata la Santa Messa. SERVIZIO DI RISTORO Al piano terra della Casa di Cura è presente il servizio bar aperto dal Lunedì al Venerdì: > dalle 7.30 alle Sabato: > dalle 7.30 alle Chiuso la domenica. DONAZIONE SANGUE Nei casi in cui sia ritenuto necessario è possibile donare il sangue presso il Centro Trasfusionale del Policlinico Gemelli in Largo A. Gemelli 8. Il referente della Casa di Cura è il medico di turno del servizio di guardia medica. I pazienti, che lo desiderano, potranno effettuare anche prelievi per autotrasfusione. 14

17 Visite ai Ricoverati VISITE PARENTI E AMICI Le visite di parenti e amici sono consentite tutti i giorni: > dalle alle > dalle alle Si prega di rispettare tale orario per consentire al personale di assistenza di svolgere, con l attenzione dovuta, il proprio lavoro. Il personale non consentirà, nell'orario di visita, la presenza di più di due persone presso il letto di ogni malato, sia al fine di evitare il pericolo dì infezioni, sia per evitare disagi agli altri pazienti della stessa stanza. Per rispettare il bisogno di salute e riposo è opportuno che i visitatori non vengano in gruppo e che non sostino troppo a lungo nelle stanze. VISITE DEI BAMBINI Per ragioni di igiene e in caso di reale necessità si consiglia l accesso dei bambini di età inferiore ai 12 anni solo se accompagnati (Legge Regionale n.39 del 14/09/92 art.5). Contiamo sulla Vostra collaborazione e comprensione così da evitare spiacevoli discussioni. 15

18 Accesso Medico di Famiglia ACCESSO DEL MEDICO DI FAMIGLIA Chieda sempre al suo medico referente, indicatole dal responsabile del reparto, di rivolgersi eventualmente al suo medico di famiglia per tutte le informazioni necessarie a completare la sua storia clinica. I rapporti con i medici di medicina generale sono regolamentati dal D.P.R. 314/90 che all'articolo 22 prevede che: Il medico di famiglia può accedere, qualora lo ritenga opportuno, presso gli ambienti di ricovero in fase di accettazione, di degenza o di dimissione. Tale accesso può essere attivato dal medico di famiglia che concorda con il responsabile di reparto i tempi e i modi di attuazione. Qualora il Responsabile del reparto ritenga necessario acquisire ulteriori notizie riguardanti il paziente ricoverato, può mettersi in contatto con il medico di famiglia che è impegnato a collaborare fornendo tutti gli elementi utili in suo possesso. 16

19 Doveri del Paziente DURANTE LA PERMANENZA IN CASA DI CURA E PER MIGLIORARE LA CONVIVENZA LE RICORDIAMO CHE: È importante rispettare il silenzio, soprattutto durante le ore di riposo. È importante mantenere pulito l ambiente. Anche i visitatori sono invitati a rispettare le condizioni igieniche dei servizi in comune (bagni, corridoi, ecc.) per salvaguardare la salute di tutti i ricoverati. È vietato gettare rifiuti dai balconi o dalle finestre. È importante mantenere ordinato il suo spazio; riponga negli appositi comodini i suoi oggetti personali in modo che il suo tavolinetto di servizio in fondo al letto sia sempre sgombro per favorire la migliore pulizia. È importante non tenere fiori e piante nelle stanze, sono veicoli di infezione. È importante non mangiare altri cibi e bevande portati da casa, la dieta può essere un aspetto importante della cura. È vietato fumare, il fumo è dannoso per lei e per gli altri. Questa regola, in ospedale, è valida per tutti, richiami coloro che fumando non rispettano un suo diritto. 17

20 Certificati e Documentazioni RILASCIO CERTIFICATI Nel corso del ricovero è possibile richiedere, da lei o da un suo familiare, il certificato di ricovero. Per l indicazione della diagnosi e la prognosi potrà richiedere il certificato di dimissione. DOCUMENTAZIONE SANITARIA È possibile richiedere, pagando la relativa tariffa, la copia della cartella clinica relativa al ricovero che verrà rilasciata successivamente o inviata per posta se lo richiederà espressamente. Per tutelare la privacy degli utenti, i referti relativi agli accertamenti sanitari devono essere ritirati dal diretto interessato oppure, in caso di impossibilità, da persona munita di delega scritta e documento d identità proprio e del titolare della prestazione. Non è consentito il rilascio in originale di radiografie, ecografie o altri esami diagnostici effettuati durante la degenza. 18

21 Dimissioni e Assistenza Domiciliare DIMISSIONI Il medico curante alla dimissione provvederà a stilare una relazione indirizzata al Medico di famiglia contenente tutte le informazioni utili per l eventuale prosieguo della cura. Il Reparto le rilascerà la scheda di dimissione comprensiva della diagnosi, della prescrizione, delle indicazioni dietetiche da osservare e della data di un eventuale controllo. I minori al momento della dimissione vengono affidati al genitore o alla persona che ne abbia la tutela. Il paziente, il giorno della dimissione, è pregato di recarsi all Ufficio Accettazione dalle alle per il disbrigo della pratica amministrativa e nell occasione potrà richiedere contestualmente copia della cartella clinica che le verrà consegnata entro 20 giorni. ASSISTENZA DOMICILIARE In caso di non autosufficienza totale o parziale, temporanea o permanente dopo il ricovero, lei ha diritto ad essere assistito a casa dal Centro di Assistenza Domiciliare (C.A.D.) della sua ASL. 19

22 I Nostri Operatori Tutti gli operatori sono identificabili attraverso il cartellino personale di riconoscimento che riporta il cognome, nome e la qualifica. Nessun altra persona è autorizzata a fornire prestazioni sanitarie o assistenza ai degenti. DIRETTORE SANITARIO Responsabile medico della Casa di Cura. MEDICI Sono incaricati della diagnosi, cura e terapia dei pazienti del reparto, tra loro è nominato il suo medico referente a cui potrà rivolgersi per tutte le informazioni che la riguardano. CAPO DEI SERVIZI INFERMIERISTICI Responsabile dell organizzazione e del buon funzionamento dei servizi di assistenza ai malati. CAPOSALA Responsabile del buon andamento del reparto al quale rivolgersi per qualsiasi informazione riguardante l assistenza. 20

23 INFERMIERI PROFESSIONALI Assistono i ricoverati. Su indicazione medica somministrano medicine, effettuano i prelievi, applicano le flebo e curano l igiene personale e il confort dei malati. TERAPISTI DELLA RIABILITAZIONE Eseguono i piani terapeutici riabilitativi indicati dal medico curante DIETISTE Predispongono le diete prescritte dal medico curante e controllano l igiene degli alimenti. 21

24 Orari ORARI POLIAMBULATORIO Dal Lunedì al Venerdì: > dalle 8.30 alle Sabato: > dalle 8.30 alle ORARI DI VISITA DI PARENTI E AMICI Tutti i giorni: > dalle alle > dalle alle ORARI ACCETTAZIONE Dal Lunedì al Venerdì: > dalle 8.15 alle Sabato: > dalle 8.15 alle ORARI DIMISSIONI Dal Lunedì al Sabato: > dalle alle ORARI DIRETTORE SANITARIO Dal Lunedì al Venerdì: > dalle alle

25 SODDISFAZIONE Soddisfazione del DEI Paziente PAZIENTI Gentile Ospite, le chiediamo di compilare in tutte le sue parti, il questionario allegato alla carta dei servizi e di imbucarlo presso l ufficio accettazione. Con le sue risposte ci fornirà un prezioso aiuto per migliorare l assistenza e l organizzazione della Casa di Cura. Queste domande riguardano la cortesia e la professionalità del personale, l'assistenza diurna e notturna, il comfort alberghiero, la qualità dei pasti. I risultati provenienti da tale indagine sono costantemente monitorati e utilizzati per le attività di miglioramento della struttura. Grazie per la collaborazione. La Direzione Sanitaria e La Direzione Amministrativa 23

26 Questionario OTTIMO BUONO SUFF. CARENTE 01 - Assistenza medica 02 - Assistenza infermieristica 03 - Assistenza notturna 04 - Informazioni su diagnosi decorso e cure 05 - Orario e organizzazioni delle visite 06 - Pulizia dei reparti 07 - Tranquillità 08 - Confort 09 - Qualità dei pasti 10 - Sua esperienza di ricovero 11 - Aspetti positivi 12 - Suggerimenti e proposte 13 - Quanti giorni è stato ricoverato? 14 - Reparto 15 - Sesso M F 16 - Età 17 - Titolo di studio Elementari Medie Superiori Laurea Altro

27 Grafica di Alessia Albrizio Fotografie di Stefano Alegnini Finito di stampare aprile II Edizione

28 Via E. De Ossò, Roma - Tel. (+39)

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it

www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it Progetto grafico Avenida Stampa Artestampa srl Diffusione 50.000 copie Dicembre 2003 www.policlinico.mo.it

Dettagli

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose.

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose. RESIDENZA LE ROSE DATI ANAGRAFICI STRUTTURA SCHEDA SERVIZIO Residenza LE ROSE DENOMINAZIONE Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD INDIRIZZO CAP CITTÀ PROVINCIA 0429 644544 TELEFONO info@residenzalerose.net

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA PREMESSA Il ricovero in ambiente ospedaliero rappresenta per la persona e la sua

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Carta Servizi. Poliambulatorio Sani.Med. 98 S.r.l. Medicina dello sport Medicina del lavoro 4 revisione- Gennaio 2015.

Carta Servizi. Poliambulatorio Sani.Med. 98 S.r.l. Medicina dello sport Medicina del lavoro 4 revisione- Gennaio 2015. Sani.Med. S.r.l. Via Palombarese km. 19,0 Marcosimone di Guidonia 00010 Roma Carta Servizi Prestazioni di: Fisioterapia Cardiologia Dermatologia Ginecologia Endocrinologia Oculistica Neurologia Reumatologia

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

MEDICINA GENERALE DIRETTORE: Prof. Giovannella Baggio

MEDICINA GENERALE DIRETTORE: Prof. Giovannella Baggio Azienda Ospedaliera di Padova Medicina Generale AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA MEDICINA GENERALE DIRETTORE: Prof. Giovannella Baggio IL REPARTO Telefono: 049 8212675 CARTA DI ACCOGLIENZA PER IL PAZIENTE

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

DRG e SDO. Prof. Mistretta

DRG e SDO. Prof. Mistretta DRG e SDO Prof. Mistretta Il sistema è stato creato dal Prof. Fetter dell'università Yale ed introdotto dalla Medicare nel 1983; oggi è diffuso anche in Italia. Il sistema DRG viene applicato a tutte le

Dettagli

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 Il processo infermieristico espresso con un linguaggio comune: sviluppo delle competenze professionali attraverso la capacità di formulare diagnosi infermieristiche

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Azienda Ospedaliera Sant Anna e e San Sebastiano di di Caserta. di di rilievo nazionale e di e di alta alta specializzazione

CARTA DEI SERVIZI. Azienda Ospedaliera Sant Anna e e San Sebastiano di di Caserta. di di rilievo nazionale e di e di alta alta specializzazione CARTA DEI SERVIZI azienda caserta azienda caserta ospedaliera Azienda Ospedaliera Sant Anna e e San Sebastiano di di Caserta di di rilievo nazionale e di e di alta alta specializzazione progetto e redazione:

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Informazione per pazienti La PET/CT con Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Dott. Annibale Versari - Direttore INDICE Cos è e come funziona la

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

Breve manuale sulle cautele da adottare nel trattamento di dati personali.

Breve manuale sulle cautele da adottare nel trattamento di dati personali. ALLEGATO D Breve manuale sulle cautele da adottare nel trattamento di dati personali. Alle persone che entrano in contatto con medici e strutture sanitarie per cure, prestazioni mediche, acquisto di medicine,

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI. T.A.C o meglio T.C.

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI. T.A.C o meglio T.C. Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI T.A.C o meglio T.C. Gentili Pazienti in modo molto semplice vogliamo fornirvi alcune informazioni utili per

Dettagli

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n.

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n. Legge 15 marzo 2010, n. 38 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore (G.U. 19 marzo 2010, n. 65) Art. 1. (Finalità) 1. La presente legge tutela il diritto del

Dettagli

MODALITA DI PRENOTAZIONE

MODALITA DI PRENOTAZIONE DIPARTIMENTO DI SANITA PUBBLICA MEDICINA DELLO SPORT MODALITA DI PRENOTAZIONE U.O.C.- CENTRO DI MEDICINA DELLO SPORT DI 2 LIVELL O CASALECCHIO DI RENO AMBULATORI DI 1 LIVELLO Per prenotare le visite di

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria -

Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria - Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria - ART. 1 - Oggetto: Il presente Regolamento disciplina i casi e

Dettagli

QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE

QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE N.B. Qualora ritenga importante integrare il questionario con commenti particolari o chiarimenti che ritiene importanti può farlo scrivendo quanto ritiene opportuno nello

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

Regolamento interno Residenze Sanitarie Assistenziali. (Allegato alla Carta dei Servizi)

Regolamento interno Residenze Sanitarie Assistenziali. (Allegato alla Carta dei Servizi) Regolamento interno Residenze Sanitarie Assistenziali (Allegato alla Carta dei Servizi) REGOLAMENTO INTERNO RSA ************* TITOLO 1 OGGETTO, FINALITA, CARATTERISTICHE Art. 1 OGGETTO Il presente regolamento

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

VILLA FRANCIA CASA DI RIPOSO CON REPARTO PROTETTO

VILLA FRANCIA CASA DI RIPOSO CON REPARTO PROTETTO Distretto Di Casalecchio Di Reno CASA DI RIPOSO CON REPARTO PROTETTO Carta dei Servizi Il testo della Carta dei servizi è stato condiviso dal Gruppo Tecnico costituito ai sensi della L.R. 377/2004, istituito

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Sac. Prof. Don Luigi Maria Verzé

Sac. Prof. Don Luigi Maria Verzé "A prescindere dalla professionalità, che nel San Raffaele dev'essere ammessa come scontata, è certo che il corredo dei valori, la carica del loro possesso nei medici, negli infermieri e nel complesso

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio cloruro cloruro Data Revisione Redazione Approvazione Autorizzazione N archiviazione 00/00/2010 e Risk management Produzione Qualità e Risk management Direttore Sanitario 1 cloruro INDICE: 1. Premessa

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA Gentili Pazienti, desideriamo fornirvi alcune informazioni utili per affrontare in modo

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

A relazione dell'assessore Monferino:

A relazione dell'assessore Monferino: REGIONE PIEMONTE BU32 09/08/2012 Deliberazione della Giunta Regionale 30 luglio 2012, n. 45-4248 Il nuovo modello integrato di assistenza residenziale e semiresidenziale socio-sanitaria a favore delle

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/1. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

INTRODUZIONE 7 Per avere informazioni sulla gestione della mia patologia e sul programma di Trapianto Polmonare a chi mi devo rivolgere?

INTRODUZIONE 7 Per avere informazioni sulla gestione della mia patologia e sul programma di Trapianto Polmonare a chi mi devo rivolgere? Policlinico S.Orsola-Malpighi S.Orsola-Malpighi Policlinico Guida al Trapianto di Polmone Orientarsi Supplemento d informazione a Diario di Bordo - Reg. Tribunale di Bologna n. 6759 del 31/12/97 n. 70

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 2/. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

Carta dei servizi dell'azienda USL di Ravenna

Carta dei servizi dell'azienda USL di Ravenna Carta dei servizi dell'azienda USL di Ravenna Carta dei Servizi dell'azienda USL di Ravenna Carta dei Servizi La presente Carta dei servizi è stata realizzata a cura di: - Qualità e Accreditamento dell

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE DATI ASSISTITO Cognome Nome Data di nascita Cod. fiscale INDICATORE ADEGUATEZZA CONDIZIONE AMBIENTALE (Valutazione rete assistenziale + valutazione economica di base + valutazione

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/201. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari

Dettagli

Al SUAP. Denominazione società/ditta

Al SUAP. Denominazione società/ditta COMUNICAZIONE SUBINGRESSO DI COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SU POSTEGGIO L.R. 28/2005 e s.m.i. Codice del Commercio art.74 e D.P. G.R. n. 15/R del 1 aprile 2009 Regolamento di attuazione della legge n. 28/2005

Dettagli

Carta dei Servizi - Azienda U.L.S.S. N 13 Mirano (VE)

Carta dei Servizi - Azienda U.L.S.S. N 13 Mirano (VE) aggiornata ad Ottobre 2014 Indice pag. n. aggiornata ad Ottobre 2014 sanitarie che vengono offerte. Esiste un patto di solidarietà e fiducia che lega le strutture del Servizio Sanitario pubblico e il cittadino:

Dettagli

COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012

COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012 COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012 La Sol Levante nasce nel 1998 per dare una risposta alle esigenze delle persone, di ogni fascia d età, affette da disagio psichico e con problematiche in

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

LA COMMISSIONE UNICA DEL FARMACO. Viste le proprie deliberazioni assunte nelle sedute del 25 gennaio 2000 e 7 giugno 2000; Dispone: Art. l.

LA COMMISSIONE UNICA DEL FARMACO. Viste le proprie deliberazioni assunte nelle sedute del 25 gennaio 2000 e 7 giugno 2000; Dispone: Art. l. PROVVEDIMENTO 20 luglio 2000. Istituzione dell'elenco delle specialità medicinali erogabili a totale carico del Servizio sanitario nazionale ai sensi della legge 648/96. LA COMMISSIONE UNICA DEL FARMACO

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE

LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE SOMMARIO pag.4 Sintesi della normativa pag.6 LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: disposizioni per

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Come utilizzare le prestazioni della polizza UNISALUTE

Come utilizzare le prestazioni della polizza UNISALUTE Come utilizzare le prestazioni della polizza UNISALUTE 1 Richiesta informazioni Contattare la Centrale Operativa di Unisalute dalle ore 8,30 alle 19,30 dal lunedì al venerdì 800.822.472 051.63.89.046 dall

Dettagli

REGIONE LIGURIA MANUALE PER L ACCREDITAMENTO DELLE STRUTTURE SOCIO-SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE

REGIONE LIGURIA MANUALE PER L ACCREDITAMENTO DELLE STRUTTURE SOCIO-SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE MANUALE PER L ACCREDITAMENTO DELLE STRUTTURE SOCIO-SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE Versione 2.0 Aprile 2002 INDICE I.1 PREMESSA...5 I.1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO...5 I.2 DEFINIZIONI PRELIMINARI...6 II. IL

Dettagli

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI DESTINATARI: INFERMIERE, INFERMIERE PEDIATRICO INIZIO: 01/01/2012 FINE: 31/12/2012 COSTO: 84,70 (IVA INCLUSA) OBIETTIVI

Dettagli

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Fondamenti giuridici delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento Numerosi sono i fondamenti normativi e di principio che stanno alla base del diritto

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

La sua cartella sanitaria

La sua cartella sanitaria La sua cartella sanitaria i suoi diritti All ospedale, lei decide come desidera essere informato sulla sua malattia e sulla sua cura e chi, oltre a lei, può anche essere informato Diritto di accesso ai

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

3. L ingresso al campeggio è subordinato al consenso della Direzione.

3. L ingresso al campeggio è subordinato al consenso della Direzione. 1. Per l entrata ed il soggiorno in campeggio è obbligatoria la registrazione di ogni singola persona. All arrivo ogni ospite è tenuto a depositare un documento d identità e controllare l esattezza delle

Dettagli

LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE

LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE Premessa Obiettivo delle presenti linee-guida è fornire indirizzi per la organizzazione della rete dei servizi di riabilitazione

Dettagli

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale.

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale. Progetto di audit clinico. Migliorare la gestione del paziente con BPCO in. Razionale. Numerose esperienze hanno dimostrato che la gestione del paziente con BPCO è subottimale. La diagnosi spesso non è

Dettagli

-Azienda Unità Sanitaria Locale n. 12 Viareggio Regione Toscana

-Azienda Unità Sanitaria Locale n. 12 Viareggio Regione Toscana -Azienda Unità Sanitaria Locale n. 12 Viareggio Regione Toscana Direttore Amministrativo Paolo Gennaro Torrico 59507 direttore.amministrativo O.I.V. Organismo Indipendente di Valutazione Direttore Generale

Dettagli

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI intermedi di lavorazione del plasma, eccedenti i fabbisogni nazionali, al Þ ne di prevenirne la scadenza per mancato utilizzo, anche con recupero dei costi di produzione. 8. Per l attuazione di quanto

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

Linee di indirizzo per l attività libero professionale intramuraria

Linee di indirizzo per l attività libero professionale intramuraria Linee di indirizzo per l attività libero professionale intramuraria 1/24 NORMATIVA DI RIFERIMENTO Decreto Legislativo 30.12.1992, n. 502 (e successive modificazioni ed integrazioni); Legge 23 dicembre

Dettagli

Manuale Utente SCELTA REVOCA MEDICO ON LINE. Versione 1.0.0

Manuale Utente SCELTA REVOCA MEDICO ON LINE. Versione 1.0.0 Manuale Utente SCELTA REVOCA MEDICO ON LINE Versione 1.0.0 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. USO DEL SERVIZIO E FUNZIONALITÀ... 3 2.1 Funzionalità di Revoca del proprio medico... 4 2.2 Funzionalità di scelta/revoca

Dettagli

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Che cos è il Centro diurno regionale Ai Gelsi? Il nuovo Centro diurno socio-assistenziale con sede a Riva San Vitale si inserisce nel

Dettagli

Dipartimento Immagini Strutture Complesse e Semplici Dipartimentali

Dipartimento Immagini Strutture Complesse e Semplici Dipartimentali Dipartimento Immagini Strutture Complesse e Semplici Dipartimentali S.C. Fisica Sanitaria S.C. Medicina Nucleare Pietra Ligure S.C. Neuroradiologia Diagnostica ed Interventistica S.C. Radiologia Diagnostica

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Gli esami radiologici consentono ai medici di effettuare la diagnosi e decidere il corretto iter terapeutico dei loro pazienti.

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS.

Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25 casella

Dettagli

L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove?

L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove? L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove? Anna Prenestini SDA Bocconi Area Public Policy and Management 09 ottobre 2012 1 Un futuro da scrivere

Dettagli

"S. MARIA DEGLI ANGELI"

S. MARIA DEGLI ANGELI AZIENDA OSPEDALIERA "S. MARIA DEGLI ANGELI" PORDENONE Guida all Ospedale - CARTA DEI SERVIZI - A In copertina: Bolla Pontificia datata Avignone 1319 - documento attestante la fondazione dell Ospedale a

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI SANITARI

CARTA DEI SERVIZI SANITARI CARTA DEI SERVIZI SANITARI 2015 Gentile Ospite, abbiamo il piacere di presentarle la nostra Carta dei Servizi. Questo strumento, grazie anche alla Sua gentile e preziosa partecipazione, ci consente di

Dettagli

.. QUANDO?.. DOVE?... COME?

.. QUANDO?.. DOVE?... COME? S.S.V.D. ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESCA CHI?.. QUANDO?.. DOVE?... COME? Rag. Coll. Amm. Rita Papagna Dott.ssa Laura Signorotti PRESIDI EROGABILI DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE D.M. n.332 del 27 agosto

Dettagli

Elenco provvidenze nuova mutualità

Elenco provvidenze nuova mutualità Elenco provvidenze nuova mutualità Tipologia sussidio Importo erogato Periodicità del sussidio Documentazione da allegare Ricovero 15,00 al giorno (per massimo 20 giorni all anno) Ogni anno Certificato

Dettagli

GUIDA ALLE PRESTAZIONI SANITARIE - REGIME DI ASSISTENZA DIRETTA E REGIME RIMBORSUALE

GUIDA ALLE PRESTAZIONI SANITARIE - REGIME DI ASSISTENZA DIRETTA E REGIME RIMBORSUALE GUIDA ALLE PRESTAZIONI SANITARIE - REGIME DI ASSISTENZA DIRETTA E REGIME RIMBORSUALE La presente guida descrive le procedure operative che gli Assistiti dovranno seguire per accedere alle prestazioni garantite

Dettagli

Gentili Ospiti, Cittadini e Istituzioni, abbiamo il piacere di presentare la Carta dei Servizi della Casa Sabate, struttura dedicata al benessere

Gentili Ospiti, Cittadini e Istituzioni, abbiamo il piacere di presentare la Carta dei Servizi della Casa Sabate, struttura dedicata al benessere Gentili Ospiti, Cittadini e Istituzioni, abbiamo il piacere di presentare la Carta dei Servizi della Casa Sabate, struttura dedicata al benessere fisico, m entale e sociale di tutte le persone che desiderano

Dettagli