DIFFERENTI SCUOLE OMEOPATICHE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DIFFERENTI SCUOLE OMEOPATICHE"

Transcript

1 DIFFERENTI SCUOLE OMEOPATICHE COMPLESSISMO I rimedi complessi contengono più rimedi omeopatici miscelati fra loro. E un tentativo da parte dei laboratori omeopatici di semplificare le cose, per rendere più l utilizzo dei rimedi omeopatici. In definitiva è un tentativo di allopatizzare l omeopatia. E la tendenza più lontana dalla dottrina omeopatica dato che non tiene conto del principio d individualità. I rimedi complessi sono costruiti in forma standard per alcuni disturbi: tosse, raffreddore, otite, coliche, traumi, etc. PRIMO LIVELLO DI CURA Con l uso del complesso si può ottenere la risoluzione di un sintomo o gruppo di sintomi, ma non la cura della persona in senso olistico (così come si propone l omeopatia). La predisposizione ad ammalarsi, il miasma rimane inalterato. Si sceglie il complesso in relazione alla diagnosi clinica, ai sintomi comuni, patognomonici della malattia. Il modo di ragionare, il metodo è molto simile a quello allopatico anche se si usano rimedi omeopatici. PLURICISMO Prevede la somministrazione nel corso della giornata di più rimedi, assunti in tempi diversi. Il massimo esponente di questa corrente è stato il medico francese Leon Vannier ( ), anche se il pluricismo si praticava già all epoca di Hahnemann. Tanto gli unicisti come i pluricisti tengono conto del concetto d individualità del paziente nel momento della prescrizione del rimedio. Non esiste la malattia ma una persona ammalata. Vannier affermava che era unicista di convinzione e pluricista per necessità, dato che vedeva molti pazienti con quadri troppo confusi per essere trattati con un solo rimedio. SECONDO LIVELLO DI CURA L utilizzo di più rimedi impedisce all omeopata di comprendere quale sia stato il rimedio che ha agito. Questo limita profondamente la sua comprensione del caso e le sue possibilità quindi di una buona gestione, conduzione del caso. Rispetto al caso precedente (complessi) si è liberi di cambiare i rimedi in termini di qualità e potenza in funzione del cambiamento dei sintomi della persona durante l evoluzione della malattia, rispettando i principi di similitudine ed individualità.

2 UNICISMO È la pratica dell omeopatia secondo gli insegnamenti del maestro fondatore dell omeopatia S.F. Hahnemann. Gli omeopati appartenenti a questa scuola prescrivono un solo rimedio per volta, che corrisponde alla totalità caratteristica dei sintomi della persona. Questo rimedio è chiamato rimedio costituzionale o simillimum del paziente. TERZO LIVELLO DI CURA L omeopatia classica o unicismo ha l obiettivo di: Ristabilire l equilibrio dell energia vitale, conseguentemente scompaiono o si riducono anche i sintomi della malattia senza sopprimerli. Riduzione dell'attività miasmatica. L ideale di guarigione dell Omeopatia è che la persona ammalata recuperi il suo stato di equilibrio, mentale, fisiologico e organico, nel quale lo spirito può servirsi liberamente dell corpo per realizzare le elevate finalità dell esistenza. Quali sono le elevate finalità dell esistenza umana? Sviluppare il potenziale di crescita e di maturazione che c è naturalmente, in ciascuno di noi. Paschero diceva che nell ordine naturale, è l evoluzione psicologica, che conduce dall autismo infantile all adulto, dall egocentrismo all altruismo, dall attitudine passiva ricettiva nella vita all attitudine attiva ed al dono di se stessi. Nell ordine sopranaturale la missione dell uomo è conoscere, amare e servire Dio. Questo è ciò che Hahnemann chiamò raggiungere gli alti fini dell esistenza. L Omeopatia tende a dissolvere la falsa percezione della realtà MALATTIA - a ristabilire il modo corretto di sentire e di agire della persona SALUTE ciò è possibile per l azione di riequilibrio dell l Energia Vitale alterata ad opera del rimedio simillimum.

3 DEFINIZIONE DELLE OMEOTERAPIE FONTE: Internet. Vengono definite Omeoterapie tutte le metodiche terapeutiche che utilizzano la prescrizione di Medicinali Omeopatici. Tale neologismo è stato concepito in seno alla F.I.A.M.O. (Federazione Italiana Associazioni e Medici Omeopati) nel 1994, in funzione della comparsa delle prime proposte di legge sulle MNC. La relativa classificazione delle omeoterapie (sottoesposta) ha suggerito alle istituzioni che si occupavano successivamente della normativa sulle MNC (Proposte di legge varie e Commissione Affari Sociali della Camera) di prendere in considerazione le tre omeoterapie che nella classificazione F.I.A.M.O. vengono riconosciute come necessitanti di peculiare formazione professionale: Medicina Omeopatica (o Omeopatia), Medicina Antroposofica, Omotossicologia. Le stesse tre omeoterapie sono state successivamente riconosciute dalla FNOMCeO come atto medico nella storica delibera di Terni del maggio Le tre omeoterapie di cui sopra necessitano quindi di peculiare formazione professionale e implicano l esistenza e il riconoscimento di tre distinte figure professionali mediche. Esistono peraltro altre omeoterapie, non contemplate dalle istituzioni, che non necessitano di formazione professionale, pur costituendo comunque il loro esercizio atto medico. DEFINIZIONE DI MEDICINALE OMEOPATICO. Per medicinale omeopatico si intende, in base alle direttive europee recepite nella legislazione italiana (direttiva 92/73/CEE, D.L.vo 185/95, legge 347/97, D.L.vo 24 aprile 2006, n.219) "ogni medicinale ottenuto a partire da sostanze denominate materiali di partenza per preparazioni omeopatiche o ceppi omeopatici, secondo un processo di produzione omeopatico descritto dalla farmacopea europea o, in assenza di tale descrizione, dalle farmacopee utilizzate ufficialmente negli Stati membri della Comunità Europea; un medicinale omeopatico può contenere più sostanze". La definizione è esclusivamente farmaceutica, (funzionale solo alla uniformità della produzione e della distribuzione dei medicinali stessi in tutta l area dell Unione Europea) e non tiene conto delle varie metodiche prescrittive del medicinale omeopatico. Il medicinale omeopatico è dunque un medicinale prodotto a partire da una sostanza di base, attraverso diluizioni progressive alternate a succussioni ad ogni passaggio. I medicinali Antroposofici hanno modalità di preparazione diversa anche se simile, ma vengono considerati ed omologati come omeopatici e sono sottoposti allo stesso regime legislativo. Il medicinale omeopatico può essere: UNITARIO: se contiene una sola sostanza. COMPLESSO: se contiene più ceppi unitari, in formulazione standardizzata a livello di produzione farmaceutica industriale, e distribuito come specialità della ditta produttrice. CLASSIFICAZIONE DELLE OMEOTERAPIE I) OMEOTERAPIE CHE RICHIEDONO FORMAZIONE PROFESSIONALE SPECIFICA a) MEDICINA OMEOPATICA o OMEOPATIA: metodo diagnostico, clinico e terapeutico, formulato alla fine del XVIII secolo dal medico tedesco Samuel Hahnemann, basato su: a) la Legge dei Simili, che afferma la possibilità di curare un malato somministrandogli una o più sostanze che, in una persona sana, riprodurrebbero i sintomi rilevanti e

4 caratteristici del suo stato patologico; b) la prescrizione di medicinali omeopatici strettamente personalizzata sul paziente; c) l uso esclusivo di medicinali omeopatici unitari (monocomponente). La Medicina Omeopatica comprende due indirizzi metodologici: la Medicina Omeopatica Unicista e la Medicina Omeopatica Pluralista/Costituzionalista. La Medicina Omeopatica presuppone una formazione professionale specifica. b) MEDICINA ANTROPOSOFICA: metodo diagnostico, clinico e terapeutico definito come ampliamento dell Arte Medica, formulato all inizio del XX secolo dal filosofo austriaco Rudolf Steiner e dal medico olandese Ita Wegman, che si avvale di un metodo conoscitivo, fondato su una propria epistemologia, che guida la ricerca delle leggi che stanno a fondamento delle manifestazioni della vita. La Medicina Antroposofica comprende sia una farmacologia peculiare, tratta da sostanze naturali, sia trattamenti vari come la terapia delle arti (cura attraverso attività artistiche), discipline energetiche come l Euritmia e massaggi come il massaggio ritmico. La Medicina Antroposofica utilizza medicinali omeopatici unitari e complessi. La Medicina Antroposofica presuppone una formazione professionale specifica. c) OMOTOSSICOLOGIA: metodo diagnostico, clinico e terapeutico, derivato dalla Medicina Omeopatica, formulato nella seconda metà del XX secolo dal medico tedesco Hans Heinrich Reckweg, che si avvale di una sua caratteristica base teorica e metodologica, diversa da quella omeopatica, e di una sua peculiare strategia terapeutica. La parola Omotossicologia deriva dal concetto di Omotossina cioè qualsiasi molecola endogena o esogena capace di provocare un danno biologico all organismo. L Omotossicologia interpreta la malattia come espressione della lotta fisiologica dell organismo che tende ad eliminare le omotossine e/o come espressione del tentativo dell organismo di compensare i danni omotossici subiti. La Omotossicologia utilizza medicinali omeopatici unitari e complessi. La Omotossicologia presuppone una formazione professionale specifica. II) OMEOTERAPIE CHE NON RICHIEDONO FORMAZIONE PROFESSIONALE SPECIFICA d) OMEOTERAPIA COMPLESSA o COMPLESSISMO: è una terapia che limita le modalità di prescrizione alla semplice sindrome clinico-sintomatologica, senza esigere la classica personalizzazione sul paziente. Non esistono una base teorica o un metodo clinico e prescrittivo peculiari per il Complessismo: la prescrizione del complesso omeopatico viene effettuata sugli schemi nosologici della Medicina Ufficiale, con le stesse modalità del farmaco convenzionale; Il Complessismo utilizza medicinali omeopatici esclusivamente complessi, composti da più unitari in formulazione standardizzata a livello di produzione farmaceutica industriale e distribuito come specialità della ditta produttrice. Il Complessismo NON presuppone una formazione professionale specifica; e) IMMUNOTERAPIA OMEOPATICA: è una terapia di modulazione del Sistema Immunitario attraverso sostanze attive sullo stesso, derivate dagli studi della Medicina Convenzionale. L Immunoterapia Omeopatica utilizza medicinali complessi con modalità

5 sovrapponibili al Complessismo; L Immunoterapia Omeopatica NON presuppone una formazione professionale specifica. f) ORGANOTERAPIA: la prescrizione del medicinale Organoterapico è mirata semplicemente sull organo da trattare, con effetto di stimolo o regolazione o inibizione delle relative funzioni. L Organoterapia utilizza medicinali unitari fabbricati omeopaticamente, a partire da vari tessuti e organi. L Organoterapia NON presuppone una formazione professionale specifica. g) ISOTERAPIA: è una terapia che non utilizza il rimedio simile (omoios), ma identico (isos) : si somministra cioè la stessa sostanza che ha provocato uno stato patologico, la quale, preparata omeopaticamente, ha un effetto curativo; l Isoterapia è affine al Vaccino convenzionale. L Isoterapia utilizza medicinali omeopatici unitari e complessi; L Isoterapia NON presuppone una formazione professionale specifica. h) ALTRE TERAPIE: i medicinali omeopatici unitari o complessi vengono utilizzati anche in altre metodiche di minore importanza, comunque NON seguendo le modalità di prescrizione omeopatica classica, NE avendo necessità di approfondita e articolata formazione professionale.

Consiglio Nazionale FNOMCeO - 12 dicembre 2009

Consiglio Nazionale FNOMCeO - 12 dicembre 2009 LINEE GUIDA PER LA FORMAZIONE NELLE MEDICINE E PRATICHE NON CONVENZIONALI RISERVATE AI MEDICI CHIRURGHI E ODONTOIATRI DELLA COMMISSIONE SALUTE CONFERENZA STATO-REGIONI Consiglio Nazionale FNOMCeO - 12

Dettagli

Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia IX LEGISLATURA - ATTI CONSILIARI - PROGETTI DI LEGGE E RELAZIONI PROPOSTA DI LEGGE N. 11 Presentata dalla Consigliera Guerra

Dettagli

ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI SASSARI

ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI SASSARI ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI SASSARI REGOLAMENTO PER L INSERIMENTO NEI REGISTRI DEI MEDICI ESPERTI NELLE MEDICINE NON CONVENZIONALI AGOPUNTURA - FITOMEDICINA - OMEOPATIA

Dettagli

(intervento al congresso "Approccio non convenzionale ai disturbi ginecologici" - Modena - 11 Novembre 2002)

(intervento al congresso Approccio non convenzionale ai disturbi ginecologici - Modena - 11 Novembre 2002) La Didattica in Medicina Omeopatica Dott. Massimo Mangialavori (intervento al congresso "Approccio non convenzionale ai disturbi ginecologici" - Modena - 11 Novembre 2002) Il problema della didattica nella

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA N. 447 DISEGNO DI LEGGE. d iniziativa del senatore MASSIDDA COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 19 MAGGIO 2006

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA N. 447 DISEGNO DI LEGGE. d iniziativa del senatore MASSIDDA COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 19 MAGGIO 2006 SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA N. 447 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa del senatore MASSIDDA COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 19 MAGGIO 2006 Disciplina delle medicine non convenzionali Onorevoli Senatori.

Dettagli

Scuola di Medicina Omeopatica Anno Accademico 2010 Ordine dei Medici - Bologna SCUOLA DI MEDICINA OMEOPATICA I ANNO

Scuola di Medicina Omeopatica Anno Accademico 2010 Ordine dei Medici - Bologna SCUOLA DI MEDICINA OMEOPATICA I ANNO SOCIETA' ITALIANA MEDICINA OMEOPATICA S o c i e t à S c i e n t i f i c a d e i M e d i c i O m e o p a t i www.omeomed.net Scuola di Medicina Omeopatica Anno Accademico 2010 Ordine dei Medici - Bologna

Dettagli

MANIFESTO PROPOSITIVO

MANIFESTO PROPOSITIVO F.I.A.M.O. Federazione Italiana delle Associazioni e dei Medici Omeopatici Sede amministrativa: via C Beccaria, 22-05100 Terni - tel / fax 0744 / 42.99.00 Sito Internet:www.fiamo.it - E-mail: omeopatia@fiamo.it

Dettagli

ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LATINA. Latina, 22 Settembre 2007

ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LATINA. Latina, 22 Settembre 2007 ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LATINA Latina, 22 Settembre 2007 La medicina, come arte e scienza che si preoccupa costantemente dello stato di salute è UNA nella sua

Dettagli

Art. 1. Finalità ed oggetto della legge

Art. 1. Finalità ed oggetto della legge Art. 1 Finalità ed oggetto della legge 1. La Repubblica Italiana, nel rispetto degli articoli 32 e 33 della Costituzione, riconosce il pluralismo e la ricerca scientifica come fattori essenziali per la

Dettagli

Programma Scuola di Formazione in Omeopatia 2014-2015. Istituto Malattie Croniche INTRODUZIONE

Programma Scuola di Formazione in Omeopatia 2014-2015. Istituto Malattie Croniche INTRODUZIONE Programma Scuola di Formazione in Omeopatia 2014-2015 Istituto Malattie Croniche Samuel Inserire qui lo Hahnemann slogan aziendale. Segreteria Organizzativa: MAPY CONSULENZA & SERVIZI SNC VIA DEL GIGLIO

Dettagli

WWW.IRMSO.IT SCUOLA DI MEDICINA OMEOPATICA

WWW.IRMSO.IT SCUOLA DI MEDICINA OMEOPATICA WWW.IRMSO.IT SCUOLA DI MEDICINA OMEOPATICA Direttore Accademico dott. PIETRO FEDERICO Vice Direttore Accademico dott. PIETRO GULIA Docenti e tutor dott. MAURO ALVIANI dott. EMANUELA BIGIARINI dott. MARTINA

Dettagli

Ordinanza del DFI sull entità e l accreditamento dei cicli di perfezionamento delle professioni psicologiche

Ordinanza del DFI sull entità e l accreditamento dei cicli di perfezionamento delle professioni psicologiche Ordinanza del DFI sull entità e l accreditamento dei cicli di perfezionamento delle professioni psicologiche (OEAc-LPPsi) Modifica del 22 aprile 2015 Il Dipartimento federale dell interno (DFI) ordina:

Dettagli

Fondazione per la Scuola Bruno Marchesin Onlus

Fondazione per la Scuola Bruno Marchesin Onlus Fondazione per la Scuola Bruno Marchesin Onlus Sede: via G. Paisiello n. 33 00198 Roma Ente di ricerca e formazione, costituito nel giugno 2005, per impulso dell Associazione di Lingua Italiana per la

Dettagli

Storia e Filosofia della Medicina Dalla medicina magica alla medicina scientifica Lezione n. 2

Storia e Filosofia della Medicina Dalla medicina magica alla medicina scientifica Lezione n. 2 Storia e Filosofia della Medicina Dalla medicina magica alla medicina scientifica Lezione n. 2 Professione: precondizioni della sua definizione Analisi sociologica individua: L esistenza di un sapere specialistico

Dettagli

Si scrive INFORMAZIONE SCIENTIFICA ma si legge PUBBLICITÀ, ovvero: come interpretare e applicare il TITOLO VIII

Si scrive INFORMAZIONE SCIENTIFICA ma si legge PUBBLICITÀ, ovvero: come interpretare e applicare il TITOLO VIII Si scrive INFORMAZIONE SCIENTIFICA ma si legge PUBBLICITÀ, ovvero: come interpretare e applicare il TITOLO VIII Gruppo AFI Produzioni speciali Chiara Dall Aglio Produzioni speciali Allergeni Ex galenici

Dettagli

Sintomi e segni. Disturbo. Sindrome. Disturbi Pervasivi dello Sviluppo

Sintomi e segni. Disturbo. Sindrome. Disturbi Pervasivi dello Sviluppo Disturbi Pervasivi dello Sviluppo Annamaria Petito SSIS 400H Sintomi e segni Sono le informazioni che derivano da consapevoli sensazioni del paziente e sono le interpretazioni date dal medico agli elementi

Dettagli

VDA Net Srl VDA Net Srl VDA Net Srl

VDA Net Srl VDA Net Srl VDA Net Srl DELIBERAZIONE 28 gennaio 2008, n. 49 Modalità di esercizio delle Medicine Complementari da parte dei Medici e Odontoiatri, dei Medici Veterinari e dei Farmacisti. Protocollo d intesa di cui all art. 3

Dettagli

Prescrizioni inappropriate: contestazioni della ASL e difese del medico

Prescrizioni inappropriate: contestazioni della ASL e difese del medico Prescrizioni inappropriate: contestazioni della ASL e difese del medico Servizio Sanitario Nazionale e limitatezza delle risorse Con l istituzione nel 1978 del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) si sottolineava

Dettagli

ACCADEMIA INTERNAZIONALE DI OMEOPATIA CLASSICA

ACCADEMIA INTERNAZIONALE DI OMEOPATIA CLASSICA ACCADEMIA INTERNAZIONALE DI OMEOPATIA CLASSICA Homeopathic Medicine ACCADEMIA INTERNAZIONALE DI OMEOPATIA CLASSICA PIERIA DI PISA CORSO TRIENNALE CLINICO PRATICO DI OMEOPATIA CLASSICA CASI IN VIDEO Anno

Dettagli

Ticino. Legge. Ticino : Legge

Ticino. Legge. Ticino : Legge Ticino : Legge Ticino Legge LS Legge sulla promozione della salute e il coordinamento sanitario, del 18 aprile 1989, Versione in vigore dal 27.01.2009, http://www.lexfind.ch/dta/14333/4/185.htm. Agopunturista

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA FORMAZIONE NELLE MEDICINE E PRATICHE NON CONVENZIONALI RISERVATE AI MEDICI CHIRURGHI E ODONTOIATRI DELLA FNOMCeO

LINEE GUIDA PER LA FORMAZIONE NELLE MEDICINE E PRATICHE NON CONVENZIONALI RISERVATE AI MEDICI CHIRURGHI E ODONTOIATRI DELLA FNOMCeO LINEE GUIDA PER LA FORMAZIONE NELLE MEDICINE E PRATICHE NON CONVENZIONALI RISERVATE AI MEDICI CHIRURGHI E ODONTOIATRI DELLA FNOMCeO Consiglio Nazionale FNOMCeO - 12 dicembre 2009 2 LINEE GUIDA PER LA FORMAZIONE

Dettagli

Scuola di specializzazione in GENETICA MEDICA.

Scuola di specializzazione in GENETICA MEDICA. Scuola di specializzazione in GENETICA MEDICA. La Scuola di specializzazione in Genetica medica afferisce all Area Servizi clinici sotto area Servizi clinici diagnostici e terapeutici, Classe dei Servizi

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

MATERIA DI MEDICINALI CHE FA DA SFONDO AL DIBATTITO STAMINALI. Claudio De Giuli

MATERIA DI MEDICINALI CHE FA DA SFONDO AL DIBATTITO STAMINALI. Claudio De Giuli IL QUADRO NORMATIVO IN MATERIA DI MEDICINALI CHE FA DA SFONDO AL DIBATTITO SULL IMPIEGO DI CELLULE STAMINALI Itit Istituto t Superiore di Sanità, 9 dicembre 2014 Claudio De Giuli 1 La definizione di medicinale

Dettagli

IGIENE. disciplina che studia i mezzi e definisce le norme atte a conservare la salute fisica e mentale dell individuo e della collettività

IGIENE. disciplina che studia i mezzi e definisce le norme atte a conservare la salute fisica e mentale dell individuo e della collettività IGIENE branca della medicina che ha lo scopo di promuovere e mantenere lo stato di salute della popolazione disciplina che studia i mezzi e definisce le norme atte a conservare la salute fisica e mentale

Dettagli

CARTA DEI DIRITTI DELLA PERSONA AFFETTA DA DOLORE

CARTA DEI DIRITTI DELLA PERSONA AFFETTA DA DOLORE CARTA DEI DIRITTI DELLA PERSONA AFFETTA DA DOLORE e 3 CARTA DEI DIRITTI DELLA PERSONA AFFETTA DA DOLORE La lotta al dolore vede impegnati la persona con i suoi familiari, gli operatori sanitari e l organizzazione

Dettagli

Un analisi dell utilizzo del Prozac, Paxil e Zoloft negli Usa dal 1988 al 2002.

Un analisi dell utilizzo del Prozac, Paxil e Zoloft negli Usa dal 1988 al 2002. Le tabelle sui suicidi indotti dall uso di psicofarmaci. Un analisi dell utilizzo del Prozac, Paxil e Zoloft negli Usa dal 1988 al 2002. Il metodo IMR - Patient Flow Model è stato ora utilizzato per analizzare

Dettagli

Indagine conoscitiva DONNE E OMEOPATIA

Indagine conoscitiva DONNE E OMEOPATIA Indagine conoscitiva DONNE E OMEOPATIA Sintesi dei risultati di ricerca per Conferenza Stampa Milano, 29 ottobre 2013 A cura di Metodologia e campione di ricerca Campione: Sono state intervistate 1.000

Dettagli

INTRODUZIONE AL CORSO DI FORME FARMACEUTICHE

INTRODUZIONE AL CORSO DI FORME FARMACEUTICHE INTRODUZIONE AL CORSO DI FORME FARMACEUTICHE Un farmaco (principio attivo PA, sostanza farmacologicamente attiva API, medicamento semplice, soatanza medicinale) è una sostanza che possiede attività terapeutica,

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA Disegno di legge 2152 XVI Legislatura. Norme in materia di regolamentazione della figura di operatore sanitario naturopata

SENATO DELLA REPUBBLICA Disegno di legge 2152 XVI Legislatura. Norme in materia di regolamentazione della figura di operatore sanitario naturopata SENATO DELLA REPUBBLICA Disegno di legge 2152 XVI Legislatura Norme in materia di regolamentazione della figura di operatore sanitario naturopata Firmatari: Bianco, Vizzini, D alia, Pinzger, Contini, Finocchiaro,

Dettagli

LE OFFERTE. - INCONTRI PERSONALI DI APPRENDIMENTO dedicati al metodo di studio e ad obiettivi specifici

LE OFFERTE. - INCONTRI PERSONALI DI APPRENDIMENTO dedicati al metodo di studio e ad obiettivi specifici di Daniele Somenzi c.so Leonardo da Vinci, 48-21013 Gallarate (VA) P. IVA 03154750123 - Percorsi personalizzati di apprendimento - Utilizzo di strumenti compensativi per ragazzi affetti da DSA - Lavoro

Dettagli

Associazione senza scopo di lucro

Associazione senza scopo di lucro Associazione senza scopo di lucro Ogni speranza è un progetto, ogni progetto ha un principio, l alfa, da cui parte ed attraverso il quale cresce e si rafforza. L Alfa del nostro progetto è l Alimentazione,

Dettagli

Con il patrocinio della FNOMCeO

Con il patrocinio della FNOMCeO SPERIMENTAZIONE PURA NAZIONALE Il rimedio omeopatico ultramolecolare: il medico che sperimenta su se stesso. Aspetti legali, metodologici ed etici della sperimentazione pura sull uomo sano. Con il patrocinio

Dettagli

LE PSICOTERAPIE. A cura del Dr. Daniele Araco. (tratte dal trattato italiano di Psichiatria)

LE PSICOTERAPIE. A cura del Dr. Daniele Araco. (tratte dal trattato italiano di Psichiatria) LE PSICOTERAPIE A cura del Dr. Daniele Araco (tratte dal trattato italiano di Psichiatria) IL PROBLEMA DELLA PSICOTERAPIA COSA E LA PSICOTERAPIA? = un genere di INTERVENTO TERAPEUTICO su base PSICOLOGICA

Dettagli

CAPO III PROFESSIONI SANITARIE NON CONVENZIONALI ESERCITATE DAI LAUREATI IN CHIROPRATICA E DAI LAUREATI IN OSTEOPATIA ART. 14.

CAPO III PROFESSIONI SANITARIE NON CONVENZIONALI ESERCITATE DAI LAUREATI IN CHIROPRATICA E DAI LAUREATI IN OSTEOPATIA ART. 14. CAPO III PROFESSIONI SANITARIE NON CONVENZIONALI ESERCITATE DAI LAUREATI IN CHIROPRATICA E DAI LAUREATI IN OSTEOPATIA ART. 14. (Istituzione delle professioni sanitarie non convenzionali di chiropratico

Dettagli

The power of nature captured by science. ginsana-sa.com

The power of nature captured by science. ginsana-sa.com The power of nature captured by science. ginsana-sa.com 2010 Ginsana SA Realizzata su carta Satimat green, per una stampa eco-certificata. Indice 04 06 11 12 16 17 18 20 Idea Al servizio della scienza,

Dettagli

REGOLAMENTO SANITARIO DELLA F.I.S.

REGOLAMENTO SANITARIO DELLA F.I.S. REGOLAMENTO SANITARIO DELLA F.I.S. REGOLAMENTO SANITARIO Premessa Il presente regolamento disciplina le funzioni specifiche del Settore Sanitario Federale, nel rispetto della normativa nazionale e regionale,

Dettagli

VALIDITA, IDONEITA E CAPACITA LAVORATIVA DEL MALATO PSICHIATRICO: IL PERCORSO DEL MEDICO DEL LAVORO

VALIDITA, IDONEITA E CAPACITA LAVORATIVA DEL MALATO PSICHIATRICO: IL PERCORSO DEL MEDICO DEL LAVORO VALIDITA, IDONEITA E CAPACITA LAVORATIVA DEL MALATO PSICHIATRICO: IL PERCORSO DEL MEDICO DEL LAVORO Dott. Rino Donghi Medicina Occupazionale H San Raffaele Resnati Dott. Terenzio Cassina Pasol titolo Il

Dettagli

Principi generali. Vercelli 9-10 dicembre 2005. G. Bartolozzi - Firenze. Il Pediatra di famiglia e gli esami di laboratorio ASL Vercelli

Principi generali. Vercelli 9-10 dicembre 2005. G. Bartolozzi - Firenze. Il Pediatra di famiglia e gli esami di laboratorio ASL Vercelli Il Pediatra di famiglia e gli esami di laboratorio ASL Vercelli Principi generali Carlo Federico Gauss Matematico tedesco 1777-1855 G. Bartolozzi - Firenze Vercelli 9-10 dicembre 2005 Oggi il nostro lavoro

Dettagli

4. Il decreto di cui al comma 1 è pubblicato nella Gazzetta Ufficiale. Art. 3.

4. Il decreto di cui al comma 1 è pubblicato nella Gazzetta Ufficiale. Art. 3. anche nel rispetto delle disposizioni della Convenzione di Strasburgo, ratificata ai sensi della citata legge 29 novembre 1995, n. 522, e delle indicazioni del Comitato internazionale olimpico (CIO) e

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. Norme in materia di medicina di genere N. 1599. d iniziativa del deputato MURER

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. Norme in materia di medicina di genere N. 1599. d iniziativa del deputato MURER Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1599 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato MURER Norme in materia di medicina di genere Presentata il 18 settembre 2013 ONOREVOLI COLLEGHI!

Dettagli

Odontoiatria e Protesi Dentaria

Odontoiatria e Protesi Dentaria Corso di laurea magistrale a ciclo unico in Odontoiatria e Protesi Dentaria Classe LM- - Odontoiatria e protesi dentaria Test di accesso: 8 settembre 0 - N studenti*: 0+ (stranieri residenti all estero)

Dettagli

LA RESPONSABILITA CIVILE E PENALE DEL SOCCORRITORE VOLONTARIO

LA RESPONSABILITA CIVILE E PENALE DEL SOCCORRITORE VOLONTARIO LA RESPONSABILITA CIVILE E PENALE DEL SOCCORRITORE VOLONTARIO ARGOMENTI DELLA LEZIONE IL RUOLO GIURIDICO DEL VOLONTARIO NEL SOCCORSO SANITARIO LE CAUSE DI NON PUNIBILITA (LO STATO DI NECESSITA E IL T.S.O.)

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 3212 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI SCILIPOTI, BERRETTA, BUCCHINO, BURTONE, CALEARO CIMAN, CARLUCCI, CIMADORO, DI GIUSEPPE, DRAGO,

Dettagli

www.fisiokinesiterapia.biz IL TEAM RIABILITATIVO

www.fisiokinesiterapia.biz IL TEAM RIABILITATIVO www.fisiokinesiterapia.biz IL TEAM RIABILITATIVO RIABILITAZIONE è un processo di soluzione dei problemi e di educazione nel corso del quale si porta una persona disabile a raggiungere il miglior livello

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE VARGIU, CAPUA, OLIARO, VEZZALI, CAUSIN, CIMMINO, LIBRANDI, MATARRESE, PIEPOLI, QUINTARELLI, VECCHIO

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE VARGIU, CAPUA, OLIARO, VEZZALI, CAUSIN, CIMMINO, LIBRANDI, MATARRESE, PIEPOLI, QUINTARELLI, VECCHIO Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1485 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI VARGIU, CAPUA, OLIARO, VEZZALI, CAUSIN, CIMMINO, LIBRANDI, MATARRESE, PIEPOLI, QUINTARELLI,

Dettagli

- 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE. Capo I Finalità e disposizioni generali

- 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE. Capo I Finalità e disposizioni generali - 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE Capo I Finalità e disposizioni generali Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 (Finalità) (Definizioni) (Pianificazione regionale) (Campagne di informazione)

Dettagli

FONDAZIONE OMEOPATICA ITALIANA

FONDAZIONE OMEOPATICA ITALIANA FONDAZIONE OMEOPATICA ITALIANA Ente legalmente riconosciuto Decr. Pres. G.R. Campania N. 6686 del 22/7/1983 - Via Tino di Camaino n 4 80129 Napoli Tel./Fax 081/5787079 foi@aruba.it - www.foiaccademia.org

Dettagli

a. 10 b. 0 a. 1 b. 1 Base multiplo CFU 1 Specifica CFU _25_/ 25 (almeno 15 e fino a 25 ore per tirocinio e restante per _10_/ 25 studio individuale)

a. 10 b. 0 a. 1 b. 1 Base multiplo CFU 1 Specifica CFU _25_/ 25 (almeno 15 e fino a 25 ore per tirocinio e restante per _10_/ 25 studio individuale) Scuola di specializzazione in Oncologia Medica Denominazione (denominazione in inglese) Area Sotto-area (solo per l area dei servizi clinici) Classe Obiettivi formativi e descrizione (da indicare quelli

Dettagli

PARTE II. CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN FARMACIA Ai sensi del D.M. 509/1999

PARTE II. CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN FARMACIA Ai sensi del D.M. 509/1999 PARTE II Ai sensi del D.M. 509/1999 Classe N. 14/S Classe delle lauree specialistiche in Farmacia e Farmacia Industriale IV-V anno 78 Sede: Via dell Ateneo Lucano,10 Potenza Segreteria Studenti: Via dell

Dettagli

III COMMISSIONE TESTO ELABORATO DAL COMITATO RISTRETTO FEBBRAIO 2011

III COMMISSIONE TESTO ELABORATO DAL COMITATO RISTRETTO FEBBRAIO 2011 III COMMISSIONE TESTO UNIFICATO DELLE PROPOSTE DI LEGGE NN. 117, 127 TESTO ELABORATO DAL COMITATO RISTRETTO FEBBRAIO 2011 SERVIZIO PER L'ASSISTENZA GIURIDICO-LEGISLATIVA IN MATERIA DI ATTIVITÀ SOCIALI

Dettagli

Ordinanza del DFI sull entità e l accreditamento dei cicli di perfezionamento delle professioni psicologiche

Ordinanza del DFI sull entità e l accreditamento dei cicli di perfezionamento delle professioni psicologiche Ordinanza del DFI sull entità e l accreditamento dei cicli di perfezionamento delle professioni psicologiche (OEAc-LPPsi) Modifica del 18 novembre 2015 Il Dipartimento federale dell interno (DFI) ordina:

Dettagli

Università degli Studi di Pavia C.so Strada Nuova, 65 - Pavia www.unipv.eu FULLPRINT

Università degli Studi di Pavia C.so Strada Nuova, 65 - Pavia www.unipv.eu FULLPRINT Università degli Studi di Pavia C.so Strada Nuova, 65 - Pavia www.unipv.eu FULLPRINT Odontoiatria e protesi dentaria Medicine and Surgery Medicina e chirurgia MEDICINA E CHIRURGIA MEDICINA E CHIRURGIA

Dettagli

L OBESITÀ NELL ADULTO

L OBESITÀ NELL ADULTO Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana Centro Multidisciplinare per la Diagnosi e la Terapia dell Obesità e dei Disturbi del Comportamento Alimentare L OBESITÀ NELL ADULTO 2 SEMINARIO: L OSPEDALE PROMUOVE

Dettagli

Scuola di specializzazione in CHIRURGIA PLASTICA, RICOSTRUTTIVA ED ESTETICA.

Scuola di specializzazione in CHIRURGIA PLASTICA, RICOSTRUTTIVA ED ESTETICA. Scuola di specializzazione in CHIRURGIA PLASTICA, RICOSTRUTTIVA ED ESTETICA. La Scuola di specializzazione in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica afferisce all Area Chirurgica Classe delle Chirurgie

Dettagli

Medicine e pratiche non convenzionali

Medicine e pratiche non convenzionali Osservazioni alla Proposta di Legge A.C. 137 e abbinate Medicine e pratiche non convenzionali nella stesura del Testo Unificato elaborato dal relatore e adottato come nuovo testo base in data 27 gennaio

Dettagli

VII CORSO TRIENNALE S.I.A.V. di AGOPUNTURA VETERINARIA

VII CORSO TRIENNALE S.I.A.V. di AGOPUNTURA VETERINARIA VII CORSO TRIENNALE S.I.A.V. di AGOPUNTURA VETERINARIA Francesco Longo Vicepresidente S.I.A.V. Sono molti anni che i Medici Veterinari attendono una specifica normativa sull applicazione professionale

Dettagli

Gruppi di farmaci in omotossicologia

Gruppi di farmaci in omotossicologia Gruppi di farmaci in omotossicologia IAH AC Gruppi di farmaci La casa farmaceutica Heel propone un ampia gamma estremamente diversificata di farmaci omotossicologici. Infatti, a differenza dei farmaci

Dettagli

spesso presentano sintomatologia, decorso clinico ed esiti diversi nell uomo e nella donna.

spesso presentano sintomatologia, decorso clinico ed esiti diversi nell uomo e nella donna. spesso presentano sintomatologia, decorso clinico ed esiti diversi nell uomo e nella donna. CAMERA DEI DEPUTATI XVII LEGISLATURA PROPOSTA DI LEGGE N 1485 d iniziativa del deputato VARGIU Presentata il

Dettagli

Manifesto della Medicina Antroposofica in Italia

Manifesto della Medicina Antroposofica in Italia Manifesto della Medicina Antroposofica in Italia Preambolo La medicina antroposofica riconosce le acquisizioni scientifiche dell attuale medicina occidentale e ne condivide l anelito a soddisfare le necessità

Dettagli

SENATO DELLE REPUBBLICA

SENATO DELLE REPUBBLICA Associazione di categoria non a scopo di lucro Presidente U.O.I. Nausicaa Oliverio D.O. SENATO DELLE REPUBBLICA Commissione Igiene e Sanità Commissione 12 Disegno legge 1324 Presidente: Senatrice EMILIA

Dettagli

PROGRAMMA 1 RIDUZIONE DELLE DISPARITÀ NELL ACCESSO DEI PAZIENTI AI MEZZI DIAGNOSTICI E ALLE TERAPIE

PROGRAMMA 1 RIDUZIONE DELLE DISPARITÀ NELL ACCESSO DEI PAZIENTI AI MEZZI DIAGNOSTICI E ALLE TERAPIE PROGRAMMA 1 RIDUZIONE DELLE DISPARITÀ NELL ACCESSO DEI PAZIENTI AI MEZZI DIAGNOSTICI E ALLE TERAPIE ex. Art. 3 Rete solidale e collaborazioni internazionali del DM del 21 luglio 2006 Programma straordinario

Dettagli

Quando e come informare i genitori

Quando e come informare i genitori Quando e come informare i genitori Obiettivi dell informazione Aumentare le conoscenze Modificare le false convinzioni Rispondere alle domande poste Aumentare la capacità di gestione autonoma delle diverse

Dettagli

VÉÅâÇx w `ÉÜÄâÑÉ. exzéätåxçàé Zxáà ÉÇx YtÜÅtv t

VÉÅâÇx w `ÉÜÄâÑÉ. exzéätåxçàé Zxáà ÉÇx YtÜÅtv t VÉÅâÇx w `ÉÜÄâÑÉ exzéätåxçàé Zxáà ÉÇx YtÜÅtv t Approvato con deliberazione del CONSIGLIO COMUNALE n. 57 del 27.12.2007 CAPO I AMMINISTRAZIONE E FUNZIONAMENTO Art. 1 La farmacia comunale viene gestita attraverso

Dettagli

La Malattia di Alzheimer: approccio neuropsicologico

La Malattia di Alzheimer: approccio neuropsicologico La Malattia di Alzheimer: approccio neuropsicologico Dott.ssa Sara Fascendini Centro Alzheimer, Fondazione Europea di Ricerca Biomedica (FERB), Ospedale Briolini, Gazzaniga (BG) CHE COSA È LA DEMENZA?

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN: MEDICINA E CHIRURGIA

CORSO DI LAUREA IN: MEDICINA E CHIRURGIA CORSO DI LAUREA IN: MEDICINA E CHIRURGIA (Classe delle Lauree Magistrale LM41 Medicina e Chirurgia) art. 4 del decreto ministeriale 22 ottobre 2004, n. 270 DURATA CREDITI ACCESSO 6 ANNI 360 di cui 283

Dettagli

Rapporti con i medici, i veterinari ed altri sanitari. Rapporti con i maestri e con i tirocinanti

Rapporti con i medici, i veterinari ed altri sanitari. Rapporti con i maestri e con i tirocinanti CODICE DEONTOLOGICO DELLA PROFESSIONE DI FARMACISTA Il "Codice Deontologico del Farmacista", è stato approvato dal Consiglio Nazionale della Federazione degli Ordini in data 13 dicembre 2000. Premessa

Dettagli

La tutela dei pazienti affetti da malattie rare

La tutela dei pazienti affetti da malattie rare La tutela dei pazienti affetti da malattie rare Isabella Quinti Responsabile Centro di Riferimento Immunodeficienze Primitive Sapienza Università di Roma La tutela Sociale: Non sentirsi solo Legislativa

Dettagli

MEDICINE NON CONVENZIONALI.

MEDICINE NON CONVENZIONALI. MEDICINE NON CONVENZIONALI. Sembrerebbe un controsenso, ma in realtà le medicine non convenzionali, pur affondando le loro origini nel tempo dei tempi, sono modernissime sia nella interpretazione delle

Dettagli

FACOLTÀ DI FARMACIA. presidenza Preside: Prof. Filippo Maria Pirisi

FACOLTÀ DI FARMACIA. presidenza Preside: Prof. Filippo Maria Pirisi FACOLTÀ DI FARMACIA sede via Ospedale, 72 09124 Cagliari Palazzo delle Scienze sito web: http://farmacia.unica.it e-mail: presfarm@unica.it Segreteria di Presidenza tel. 070 675 8601-8602 fax 070 675 8612

Dettagli

Dott.ssa Cristina Selvi Curriculum Vitae

Dott.ssa Cristina Selvi Curriculum Vitae Dott.ssa Cristina Selvi Curriculum Vitae Sono nata a Milano il 31 agosto 1961. 1980 Maturità classica Ho studiato presso l Istituto Vittoria Colonna di Milano dove ho conseguito la Maturità Classica nell

Dettagli

LA GESTIONE DELLE FORNITURE DEL FARMACO OSSIGENO IN AMBITO DOMICILIARE E DEI SERVIZI CONNESSI ALL OSSIGENOTERAPIA DOMICILIARE

LA GESTIONE DELLE FORNITURE DEL FARMACO OSSIGENO IN AMBITO DOMICILIARE E DEI SERVIZI CONNESSI ALL OSSIGENOTERAPIA DOMICILIARE LA GESTIONE DELLE FORNITURE DEL FARMACO OSSIGENO IN AMBITO DOMICILIARE E DEI SERVIZI CONNESSI ALL OSSIGENOTERAPIA DOMICILIARE La proposta di Assogastecnici Gruppo Gas Medicinali OTTOBRE 2010 PREMESSA Con

Dettagli

22 Ottobre 2009 Manuela Colombari

22 Ottobre 2009 Manuela Colombari 11 RIDUZIONE PARI AL: Sistema Kaiser Permanente Trattamento Psicoterapeutico (Lechnyr, EAP Digest,1993) 77.9% del periodo medio della degenza in ospedale, 48.6% nel numero delle prescrizioni, 48.6% delle

Dettagli

Organizzazione e gestione delle Malattie Rare nella Regione Emilia-Romagna: esperienza e prospettive

Organizzazione e gestione delle Malattie Rare nella Regione Emilia-Romagna: esperienza e prospettive Organizzazione e gestione delle Malattie Rare nella Regione Emilia-Romagna: esperienza e prospettive Elisa Rozzi Servizio Presidi Ospedalieri Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali Assessorato Politiche

Dettagli

TESTO UNIFICATO ADOTTATO DALLA COMMISSIONE PER I DISEGNI DI LEGGE N. 225, 254, 256, 429, 768 NT La Commissione Disposizioni in materia di

TESTO UNIFICATO ADOTTATO DALLA COMMISSIONE PER I DISEGNI DI LEGGE N. 225, 254, 256, 429, 768 NT La Commissione Disposizioni in materia di TESTO UNIFICATO ADOTTATO DALLA COMMISSIONE PER I DISEGNI DI LEGGE N. 225, 254, 256, 429, 768 NT La Commissione Disposizioni in materia di riconoscimento dell'agopuntura e della medicina omeopatica Art.

Dettagli

Cristina Molina Piazza Collegio Cairoli 4 27100 Pavia 0382.20592 (casa) 0382.25350 (studio) 340.7629376 (cellulare)

Cristina Molina Piazza Collegio Cairoli 4 27100 Pavia 0382.20592 (casa) 0382.25350 (studio) 340.7629376 (cellulare) F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail Cristina Molina Piazza Collegio Cairoli 4 27100 Pavia 0382.20592 (casa) 0382.25350

Dettagli

Psicologia dell orientamento scolastico e professionale. Indice

Psicologia dell orientamento scolastico e professionale. Indice INSEGNAMENTO DI PSICOLOGIA DELL ORIENTAMENTO SCOLASTICO E PROFESSIONALE LEZIONE I ORIENTAMENTO E PSICOLOGIA PROF.SSA ANNAMARIA SCHIANO Indice 1 L orientamento: significato e tipologie ---------------------------------------------------------------

Dettagli

I DIVISIONE 4.3) ISTITUZIONE E ATTIVAZIONE PER L A.A. 2002/2003 DEL CORSO DI PERFEZIONAMENTO DI I LIVELLO IN MEDICINE NATURALI.

I DIVISIONE 4.3) ISTITUZIONE E ATTIVAZIONE PER L A.A. 2002/2003 DEL CORSO DI PERFEZIONAMENTO DI I LIVELLO IN MEDICINE NATURALI. I DIVISIONE 4.3) ISTITUZIONE E ATTIVAZIONE PER L A.A. 2002/2003 DEL CORSO DI PERFEZIONAMENTO DI I LIVELLO IN MEDICINE NATURALI. OMISSIS DELIBERA di approvare la istituzione ed attivazione, per l A.A.2002/2003,

Dettagli

Dalla Diagnostica per Immagini all Imaging Molecolare

Dalla Diagnostica per Immagini all Imaging Molecolare Dalla Diagnostica per Immagini all Imaging Molecolare L imaging Molecolare è l insieme di metodiche che consentono di ottenere contemporaneamente informazioni morfologiche e funzionali per la caratterizzazione

Dettagli

Facoltà di Farmacia. viale E. Betti tel. 0737 402456 fax 0737 402456 e-mail farmacia@unicam.it. Consiglio di Facoltà Preside: Prof.

Facoltà di Farmacia. viale E. Betti tel. 0737 402456 fax 0737 402456 e-mail farmacia@unicam.it. Consiglio di Facoltà Preside: Prof. Facoltà di Farmacia viale E. Betti tel. 0737 402456 fax 0737 402456 e-mail farmacia@unicam.it Consiglio di Facoltà Preside: Prof. Maurizio Massi Classe 24 Scienze e Tecnologie Farmaceutiche Corso di Laurea

Dettagli

Sto male: test e auto-diagnosi. PARTE 2

Sto male: test e auto-diagnosi. PARTE 2 Sto male: test e auto-diagnosi. PARTE 2 11 Indice. Piano strategico. Pag. 13 Farsi la diagnosi con gli Alberi Decisionali (Algoritmi). Pag. 15 12 Piano strategico. Alla luce di quanto esposto fino ad ora,

Dettagli

SEI INTERESSATO A PARTECIPARE A STUDI CLINICI FINALIZZATI ALLO SVILUPPO DI NUOVI FARMACI IN SARDEGNA? DIVENTA VOLONTARIO CON FASE 1 SRL.

SEI INTERESSATO A PARTECIPARE A STUDI CLINICI FINALIZZATI ALLO SVILUPPO DI NUOVI FARMACI IN SARDEGNA? DIVENTA VOLONTARIO CON FASE 1 SRL. SEI INTERESSATO A PARTECIPARE A STUDI CLINICI FINALIZZATI ALLO SVILUPPO DI NUOVI FARMACI IN SARDEGNA? DIVENTA VOLONTARIO CON FASE 1 SRL. CHE COS È FASE 1 SRL? Fase 1 è una società a responsabilità limitata

Dettagli

NORMATIVA SULL OSPEDALE SENZA DOLORE GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Serie Generale - n. 149 del 29-06-2001

NORMATIVA SULL OSPEDALE SENZA DOLORE GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Serie Generale - n. 149 del 29-06-2001 NORMATIVA SULL OSPEDALE SENZA DOLORE GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie Generale - n. 149 del 29-06-2001 Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome

Dettagli

- Perchè definire un modello ideale di assistenza

- Perchè definire un modello ideale di assistenza - Perchè definire un modello ideale di assistenza La Federazione UNIAMO, attraverso numerosi incontri e momenti di riflessione e confronto realizzati con le associazioni federate e non all interno di percorsi

Dettagli

Evento formativo: SEMINARIO MALATTIE RARE, PAZIENTI STRANI E SINTOMI PECULIARI Camogli, 30 maggio - 2 giugno 2014

Evento formativo: SEMINARIO MALATTIE RARE, PAZIENTI STRANI E SINTOMI PECULIARI Camogli, 30 maggio - 2 giugno 2014 Evento formativo: SEMINARIO MALATTIE RARE, PAZIENTI STRANI E SINTOMI PECULIARI Camogli, 30 maggio - 2 giugno 2014 Responsabile Scientifico: Dott. Roberto Petrucci Medico Chirurgo, Esperto in Medicina Omeopatica,

Dettagli

Napoli, 05/04/2007. 80122 Napoli Viale Gramsci, 18 tel. +39.081.7614707 fax +39.081.7613665 http//www.luimo.org e-mail: info@luimo.

Napoli, 05/04/2007. 80122 Napoli Viale Gramsci, 18 tel. +39.081.7614707 fax +39.081.7613665 http//www.luimo.org e-mail: info@luimo. Napoli, 05/04/2007 Sono stata invitata a partecipare con un abstract (*) al Convegno Comunicazione e relazionalità in medicina: nuove prospettive per l agire medico promosso dall Associazione Medicina

Dettagli

Corso nursing Ortopedico. Assistenza infermieristica ai pazienti con artrite reumatoide. www.slidetube.it

Corso nursing Ortopedico. Assistenza infermieristica ai pazienti con artrite reumatoide. www.slidetube.it Corso nursing Ortopedico Assistenza infermieristica ai pazienti con artrite reumatoide DEFINIZIONE MALATTIA INFIAMMATORIA SU BASE IMMUNITARIA DEL TESSUTO CONNETTIVO,ESSENZIALMENTE POLIARTICOLARE AD EVOLUZIONE

Dettagli

***II POSIZIONE COMUNE

***II POSIZIONE COMUNE PARLAMENTO EUROPEO 1999 Documento di seduta 2004 C5-0331/2000 03/07/2000 ***II POSIZIONE COMUNE Oggetto: Posizione comune definita dal Consiglio del 29 giugno 2000in vista dell'adozione della direttiva

Dettagli

MISURA 215 ANNATA 2015/2016

MISURA 215 ANNATA 2015/2016 Prevenzione delle mastiti infettive degli ovini e dei caprini: Immunologia della mammella, antibiotico resistenza e ruolo della profilassi immunizzante MISURA 215 ANNATA 2015/2016 L'ANTIBIOTICO

Dettagli

PASQUALE FREGA Assobiotec

PASQUALE FREGA Assobiotec ITALIAN ORPHAN DRUGS DAY Venerdì 13 febbraio 2015 Sala conferenze Digital for Business - Sesto San Giovanni (MI) PASQUALE FREGA Assobiotec www.digitalforacademy.com Italian Orphan Drug Day Malattie Rare

Dettagli

R.S.P.P. Sorveglianza sanitaria

R.S.P.P. Sorveglianza sanitaria R.S.P.P. Sorveglianza sanitaria Decreto Legislativo 9 aprile 2008 Art. 2 - Definizioni Art.2, comma1, lettera m Sorveglianza sanitaria è costituita dall insieme degli atti medici, finalizzati alla tutela

Dettagli

Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria

Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria Corso di Laurea Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia: Prof. Massimo Clementi Presidente del Corso

Dettagli

LE NORMATIVE NAZIONALI ED EUROPEE INERENTI I GAS MEDICINALI

LE NORMATIVE NAZIONALI ED EUROPEE INERENTI I GAS MEDICINALI LE NORMATIVE NAZIONALI ED EUROPEE INERENTI I GAS MEDICINALI ASPETTI LEGISLATIVI IN FUNZIONE DELLE MODIFICHE APPORTATE DAL DLvo 24 aprile 2006 n 219 Prof.ssa Paola Minghetti FACOLTÀ DI FARMACIA GAS DA SOMMINISTRARE

Dettagli

I bisogni del paziente oncologico

I bisogni del paziente oncologico I bisogni del paziente oncologico F Manzin, G Fabbroni, P Silli, MG Todisco, V de Pangher Manzini Unità Operativa di Oncologia Ospedali di Gorizia e di Monfalcone ASS n. 2 Isontina Lavoro condotto con

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MISURACA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MISURACA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 572 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato MISURACA Modifiche alla legge 16 marzo 1987, n. 115, recante disposizioni per la prevenzione

Dettagli

Le competenze dell infermiere in tutte le fasi del PDTA per pazienti con tumore della prostata I bisogni del paziente nelle varie fasi del percorso

Le competenze dell infermiere in tutte le fasi del PDTA per pazienti con tumore della prostata I bisogni del paziente nelle varie fasi del percorso Le competenze dell infermiere in tutte le fasi del PDTA per pazienti con tumore della prostata I bisogni del paziente nelle varie fasi del percorso Anna Rita De Luigi e Rita Reggiani 10 dicembre 2014 Perché

Dettagli

DISINTOSSICAZIONE E DRENAGGIO

DISINTOSSICAZIONE E DRENAGGIO DISINTOSSICAZIONE E DRENAGGIO Disintossicazione e drenaggio sono due termini sempre più di moda negli ultimi anni. Non esiste giornale, radio o canale televisivo che non abbia almeno una pubblicità di

Dettagli

IMPACT PROACTIVE 2014 "choosing wisely"

IMPACT PROACTIVE 2014 choosing wisely IMPACT PROACTIVE 2014 "choosing wisely" Istituzioni e Associazioni dei pazienti: doveri delle istituzioni e diritti del Cittadino, in linea con la Legge 38/2010 Rossana Monciino S.C. Farmaceutica Territoriale

Dettagli

Regione Umbria. LEGGE REGIONALE 17 aprile 2014, n. 7. Disposizioni per la somministrazione ad uso terapeutico dei farmaci cannabinoidi.

Regione Umbria. LEGGE REGIONALE 17 aprile 2014, n. 7. Disposizioni per la somministrazione ad uso terapeutico dei farmaci cannabinoidi. Regione Umbria LEGGE REGIONALE 17 aprile 2014, n. 7 Disposizioni per la somministrazione ad uso terapeutico dei farmaci cannabinoidi. Pubblicazione: Bollettino Ufficiale n. 20 del 23/04/2014 L'Assemblea

Dettagli

MALATTIE PSICHIATRICHE E LAVORO

MALATTIE PSICHIATRICHE E LAVORO MALATTIE PSICHIATRICHE E LAVORO LA GESTIONE DEL LAVORATORE CON DISAGIO PSICHICO: L ESPERIENZA DEL SERVIZIO PSAL DELLA ASL DI MILANO S. Colombo, G.C. Cattaneo, B. Magna OCCASIONI DI CONTATTO DEL SERVIZIO

Dettagli