GFI EventsManager 7.0. Manuale. a cura di GFI Software Ltd.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GFI EventsManager 7.0. Manuale. a cura di GFI Software Ltd."

Transcript

1 GFI EventsManager 7.0 Manuale a cura di GFI Software Ltd.

2 Il presente manuale è stato realizzato da GFI Software Ltd. Le informazioni contenute in questo documento sono soggette a modifica senza preavviso. Le società, i nomi e i dati utilizzati negli esempi sono fittizi salvo diversamente indicato. Nessuna parte del presente documento può essere riprodotta o trasmessa in alcuna forma, elettronica o meccanica, e per qualsiasi scopo, senza esplicita autorizzazione scritta di GFI Software Ltd. GFI EventsManager è sviluppato da GFI Software Ltd. GFI EventsManager è copyright di GFI Software Ltd GFI Software Ltd. Tutti i diritti sono riservati. Manuale versione 7.0 Ultimo aggiornamento 15 marzo 2007

3 Indice Introduzione 5 Informazioni sul presente manuale...5 Strutturazione del manuale...5 Glossario dei termini adoperati nel presente manuale...6 Informazioni su GFI EventsManager...9 Caratteristiche principali...10 In che modo funziona GFI EventsManager?...12 Navigazione nella consolle di gestione di GFI EventsManager...14 Installazione 17 Introduzione...17 Distribuzione di GFI EventsManager su una LAN...18 Distribuzione di GFI EventsManager su una zona demilitarizzata...19 Requisiti di sistema...20 Aggiornamento da una versione precedente...20 Procedura di installazione...21 Guida introduttiva 25 Introduzione...25 Guida introduttiva: avvio di GFI EventsManager per la prima volta...28 Finestra di dialogo dell'avvio rapido...28 Configurazione del terminale database...29 Configurazione dei dati del server SQL...30 Manutenzione del terminale database...30 Modifica delle impostazioni del terminale database...32 Configurazione dell account amministratore di GFI EventsManager...32 Configurazione delle opzioni di avviso generali...35 Configurazione degli avvisi via Configurazione degli avvisi di rete...37 Configurazione avvisi via SMS...38 Modifica delle opzioni di avviso generali...39 Guida introduttiva: elaborazione log degli eventi...39 Configurazione delle sorgenti degli eventi 41 Introduzione...41 Aggiunta di nuove sorgenti di eventi ad un gruppo predefinito...41 Configurazione proprietà delle sorgenti di eventi...42 Configurazione proprietà generali delle sorgenti degli eventi...43 Configurazione credenziali di amministratore di dominio alternative...44 Configurazione periodo di operatività della sorgente di eventi...45 Configurazione dei parametri di elaborazione degli eventi...46 Configurazione delle regole di elaborazione degli eventi 47 Introduzione...47 Raccolta ed elaborazione degli eventi di Windows...49 Configurazione log degli eventi personalizzati...53 GFI EventsManager Indice i

4 Raccolta ed elaborazione dei log W3C...53 Raccolta ed elaborazione di Syslogs...55 Configurazione della porta di comunicazione del server Syslog...58 Archiviazione eventi...59 Selezione delle regole di elaborazione degli eventi...60 Configurazione di avvisi e azioni 63 Introduzione...63 Configurazione delle azioni di classificazione predefinite...64 Configurazione di azioni attraverso le regole di elaborazione degli eventi...65 Esplorazione eventi 67 Introduzione...67 Accesso ed esplorazione di log di eventi archiviati...71 Applicazione di query agli eventi...71 Creazione di query di eventi personalizzate...72 Personalizzazione del pannello di visualizzazione eventi...73 Configurazione della codifica colori degli eventi...75 Lo strumento "ricerca" degli eventi...77 Eventi di backup...77 Passaggi tra database...78 Cancellazione di tutti gli eventi...78 Monitoraggio di stato 81 Introduzione...81 Accesso al monitor di stato...81 Modalità visualizzazione di stato generica...82 Modalità di visualizzazione Attività processi...86 Modalità di visualizzazione Statistiche...89 Configurazione delle regole di elaborazione degli eventi 93 Introduzione...93 Creazione di una nuova cartella di set di regole...94 Ridenominazione ed eliminazione delle cartelle...94 Creazione di un nuovo set di regole...94 Modifica set di regole...95 Eliminazione di un set di regole...95 Creazione di una nuova regola per log di eventi di Windows...95 Creazione di una nuova regola per log di eventi W3C...98 Creazione di una nuova regola per log di eventi Syslog Modifica delle impostazioni di configurazione di una regola Configurazione di utenti e gruppi 107 Introduzione Creazione di un nuovo utente Modifica delle proprietà dell utente Rimozione di utenti Configurazione di gruppi Modifica delle proprietà del gruppo di utenti Rimozione di gruppi di utenti Opzioni varie 111 Gestione licenze Inserimento del codice di licenza successivamente all installazione Indice ii GFI EventsManager

5 Informazioni sulla versione Ricerca delle build più recenti Risoluzione dei problemi 113 Introduzione Knowledgebase Richiesta di assistenza tecnica via Richiesta di assistenza tecnica tramite la web-chat Richiesta telefonica di assistenza tecnica Forum via web Notifiche relative alle build Appendice 1: impostazioni SMS 115 Opzioni generali degli avvisi tramite SMS o cercapersone Il server SMS GSM interno Il modello del provider di servizi SMS di GFI FAXmaker Il servizio 2SMS di Clickatell Modello di provider del servizio SMS generico Appendice 2: configurazione Windows 127 Introduzione Abilitazione del servizio Registro di sistema remoto Abilitazione del controllo di sicurezza di Windows Modalità di installazione degli snap-in del Criterio di gruppo Appendice 3: installazione di SQL Server Express Edition 135 Introduzione Requisiti software Procedura d installazione Tutorial 1: configurazione delle opzioni di base mediante la finestra di dialogo dell Avvio rapido 145 Panoramica Parametri Parte 1: configurazione del terminale database di GFI EventsManager Parte 2: configurazione delle opzioni di avviso predefinite Parte 3: configurazione dell account amministratore di GFI EventsManager Tutorial 2: configurazione dei parametri di elaborazione degli eventi 154 Panoramica Parametri Parte 1: configurazione sorgenti dei log Parte 2: creazione di nuove regole di elaborazione degli eventi Sezione 1: creazione di una nuova cartella di regole Sezione 2: creazione di un nuovo set di regole Sezione 3: creazione di una nuova regola Parte 3: configurazione proprietà utente, avvisi e altre azioni Sezione 1: creazione nuovo gruppo di utenti o di destinatari di avvisi Sezione 2: aggiunta di nuovo destinatario di avvisi Sezione 3: impostazione avvisi per eventi critici Tutorial 3 Esplorazione e filtraggio eventi 171 GFI EventsManager Indice iii

6 Panoramica Parametri Creazione di una nuova interrogazione (query) eventi Utilizzo della nuova query di eventi Indice analitico 175 Indice iv GFI EventsManager

7 Introduzione Informazioni sul presente manuale Strutturazione del manuale Il presente manuale è strutturato in linea con la catena logica di operazioni di configurazione richieste per il corretto funzionamento di GFI EventsManager. - Il Capitolo 1 offre una panoramica sul funzionamento di GFI EventsManager. - Il Capitolo 2 descrive la corretta modalità d installazione di GFI EventsManager. - Il Capitolo 3 descrive le modalità per configurare i parametri operativi fondamentali richiesti da GFI EventsManager al primo avvio. Le istruzioni sono presentate in sequenza logica e contengono tutte le informazioni necessarie affinché GFI EventsManager sia pronto per l elaborazione dell evento. - Test I Capitoli 4, 5 e 6 guidano l utente attraverso il processo di configurazione di parametri essenziali all elaborazione degli eventi. Al termine della lettura di questi capitoli, si sarà in grado di configurare: - le sorgenti di eventi da monitorare - i tipi di log da raccogliere ed elaborare - le regole di elaborazione degli eventi da applicare ai log raccolti - gli avvisi e le azioni da attivare in occasione di eventi importanti. A questo punto, si saranno ottenute tutte le informazioni sufficienti per eseguire GFI EventsManager con le impostazioni predefinite. - Il Capitolo 7 descrive la modalità per adoperare il browser di eventi interno al fine di analizzare gli eventi archiviati sul terminale database di GFI EventsManager. Il capitolo spiega il modo in cui utilizzare gli strumenti e le caratteristiche forniti nel browser di eventi, compresi: - le query di log di eventi predefinite e lo strumento di creazione di query personalizzate - la codifica degli eventi tramite colori - lo strumento "ricerca" eventi. Il Capitolo 8 descrive le modalità per adoperare il Monitor di scansione (Scanning Monitor) al fine di analizzare lo stato di GFI GFI EventsManager Introduzione 5

8 EventsManager e di visualizzare informazioni statistiche ed eventi elaborati. Il Capitolo 9 guida l utente attraverso il processo di creazione e personalizzazione delle regole di elaborazione degli eventi. Questa sezione è rivolta agli utenti esperti che desiderano creare le proprie regole di elaborazione di eventi. Il Capitolo 10 descrive le modalità di configurazione dei parametri di avviso ai destinatari, compresi: informazioni personali come il n. del telefono cellulare il normale orario lavorativo il tipo di avvisi da inviare a ogni destinatario. Il Capitolo 11 spiega quali sono le principali fonti informative disponibili per aiutare gli utenti a risolvere eventuali problemi con il prodotto. L Appendice 1 guida l utente attraverso il processo di configurazione dei parametri di avviso SMS, comprese le impostazioni del provider del gateway SMS. L Appendice 2 guida l utente attraverso il processo di configurazione delle impostazioni e dei servizi di Windows richiesti da GFI EventsManager. L Appendice 3 guida l utente attraverso la procedura necessaria per installare l edizione Express di Microsoft SQL Server I tutorial 1, 2 e 3 guideranno l utente attraverso la procedura per rendere operativo GFI EventsManager. Glossario dei termini adoperati nel presente manuale Azioni Attività che saranno eseguite una volta che degli eventi abbiano soddisfatto specifiche condizioni. Ad esempio, è possibile attivare azioni ogni volta che un evento è classificato come critico. GFI EventsManager prevede azioni quali: avvisi via , archiviazione eventi ed esecuzione di script. Avvisi Notifiche che informano i destinatari che si è verificato un determinato evento. GFI EventsManager può generare avvisi via , sms e rete. Archivio Avvisi via Classificazione eventi Raccolta di eventi memorizzati nel terminale database basato su SQL Server di GFI EventsManager. Notifiche via che informano i destinatari che si è verificato un determinato evento. Per abilitare gli avvisi via , è necessario avere accesso ad un server di posta attivo. Categorizzazione degli eventi nelle classi: Critical, High Medium, Low o Noise (rispettivamente, Critici, Medio-alti, Bassi o Non pertinenti/di disturbo). 6 Introduzione GFI EventsManager

9 Log degli eventi Raccolta di voci che descrivono gli eventi avvenuti sulla rete o su sistemi di computer. GFI EventsManager supporta 3 tipi diversi di log degli eventi: i log degli eventi Windows, W3C e Syslog. Regole eventi elaborazione Serie di istruzioni applicate ad un log degli eventi. Avvisi di rete Avvisi non pertinenti o di disturbo Cartella set di regole Set di regole Avvisi via SMS Messaggi di rete (noti come messaggi Netsend) che informano i destinatari che si è verificato un determinato evento. I messaggi sono inviati tramite un sistema o protocollo di messaggistica istantanea e visualizzati sottoforma di finestra di pop-up nell area di notifica del desktop del destinatario. Per impostare gli avvisi di rete, è necessario indicare il nome o l IP dei computer cui verranno inviati i messaggi Netsend. Voci di log ripetute che descrivono lo stesso evento. Cartella contenente una o più serie di regole. Raccolta di regole di elaborazione degli eventi. Notifiche via SMS che informano i destinatari che si è verificato un determinato evento. In GFI EventsManager, è possibile inviare gli avvisi SMS adoperando varie fonti, compresi telefoni cellulari dotati di modem e gateway -to-sms ( verso SMS) basati su web. GFI EventsManager Introduzione 7

10 Eventi classificati Log W3C non Eventi che non hanno soddisfatto nessuna condizione di elaborazione eventi configurata nelle relative regole. W3C è un formato di log molto comune sviluppato dal World Wide Web Consortium (Consorzio World Wide Web). I log W3C sono semplici file di testo adoperati prevalentemente da server web, compreso Microsoft Internet Information Server (IIS), per registrare eventi relativi a internet, quali i log di un sito web. Log degli eventi di Windows Raccolta di voci che descrivono eventi avvenuti su un sistema di computer che esegue il sistema operativo Windows. 8 Introduzione GFI EventsManager

11 Informazioni su GFI EventsManager Figura 1 - GFI EventsManager si integra in qualsiasi infrastruttura informatica esistente GFI EventsManager è una soluzione di gestione dei log degli eventi orientata ai risultati che si integra in qualsiasi infrastruttura informatica, automatizzando e semplificando le operazioni interessate dalla gestione di eventi per tutta la rete. Le caratteristiche funzionali di GFI EventsManager permettono di: raccogliere automaticamente eventi W3C, Syslog e Windows da dispositivi di rete e da sistemi basati su Windows, Linux o Unix e di gestirli con un unica consolle; archiviare gli eventi raccolti su un terminale database centralizzato basato su SQL Server, a fini di eventuali analisi e indagini legali successivi; filtrare gli eventi indesiderati e classificare eventi importanti grazie alle potenti regole di elaborazione eventi predefinite o personalizzate; automatizzare azioni di avviso e correttive, quali l esecuzione di script e file su eventi importanti; controllare l attività della rete e lo stato del motore di scansione di GFI EventsManager tramite una dashboard grafica; analizzare gli eventi con un browser interno; semplificare i controlli legali sugli eventi mediante strumenti specializzati, quali: un query builder (costruisci interrogazione) di eventi interno, uno strumento trova eventi ed uno di codifica colori ; aumentare la potenza di elaborazione degli eventi con il motore di scansione degli eventi ad alte prestazioni; generare, pianificare e inviare via rapporti sull attività e sull andamento degli eventi con il ReportPack di GFI EventsManager, il potente strumento di creazione di rapporti complementare di cui GFI EventsManager è provvisto per impostazione predefinita. GFI EventsManager Introduzione 9

12 Caratteristiche principali Ampio supporto di log di eventi GFI EventsManager è in grado di elaborare vari tipi di log degli eventi, compresi i log eventi di Windows, Syslog e W3C. Pertanto, gli amministratori possono raccogliere più dati dai vari sistemi hardware e software più comuni in una rete aziendale tipica. Gestione dei log degli eventi basata su regole GFI EventsManager è provvisto di una serie di regole di elaborazione eventi preconfigurata, che consente di filtrare e classificare gli eventi che soddisfano determinate condizioni. È possibile adoperare tali regole predefinite senza definire altre configurazioni oppure si può scegliere di personalizzarle o crearne di nuove adeguandole all'infrastruttura della propria rete. Profili di scansione dei log di eventi GFI EventsManager 7 consente di organizzare le regole di scansione dei log degli eventi in Scanning Profiles ( Profili di scansione ). In un profilo di scansione, è possibile configurare la serie di regole di monitoraggio dei log degli eventi da applicare ad un determinato computer o gruppo di computer. I vantaggi offerti dai profili comprendono: la semplificazione di operazioni di amministrazione del prodotto, grazie al modo centralizzato di sintonizzazione delle regole di elaborazione degli eventi; la possibilità, per gli amministratori, di creare diversi set di regole di log degli eventi, adeguandoli ai ruoli delle sorgenti degli eventi sottoposti a scansione e all ambiente di rete aziendale; la possibilità, per esempio, di impostare una serie di regole da applicarsi unicamente alle stazioni di lavoro di un determinato reparto. Configurazione granulare di regole Gli amministratori possono creare un profilo di elaborazione eventi generico per tutti i computer e un certo numero di profili separati, a complemento del profilo generico, in cui forniscono ulteriori (e più specifiche) regole di log degli eventi sulla base dei singoli computer. Traduzione degli eventi di Windows dal significato "enigmatico" Uno dei maggiori difetti dei log di eventi di Windows è rappresentato dal loro non essere user-friendly, ovvero risultano troppo incomprensibili per l utente. È proprio questo uno dei motivi per cui soltanto pochi amministratori consultano davvero i log degli eventi di Windows. GFI EventsManager 7 risolve il problema, traducendo le descrizioni degli eventi in un modo più user-friendly e più semplice da capire. 10 Introduzione GFI EventsManager

13 Migliorato motore di scansione degli eventi GFI EventsManager 7 comprende un motore di scansione degli eventi sintonizzato al fine di velocizzare davvero la scansione degli eventi, in modo da ottenere le massime prestazioni. Il motore adotta un concetto basato sul plug-in che permette il collegamento diretto di caratteristiche e moduli aggiuntivi senza dover apportare fisicamente delle modifiche al codice esistente; ergo: una maggiore stabilità, ma non a spese della scalabilità. Riduzione automatica delle interferenze (dati non pertinenti o di disturbo) GFI EventsManager 7 identifica e rimuove i dati di eventi indesiderati (ad esempio interferenze ed eventi generati dal processo di background), fornendo all'utente soltanto dati pertinenti ed utilizzabili. Semplifica quindi le indagini legali sugli eventi attraverso la riduzione del numero di eventi da analizzare. Azioni in tempo reale migliorate Nel momento in cui rileva eventi importanti, GFI EventsManager è in grado di generare avvisi o attivare azioni quali l esecuzione di script. È possibile avvisare uno o più soggetti in vari modi, tra cui: , messaggi di rete e notifiche SMS inviate tramite un servizio o gateway verso SMS. Si possono configurare azioni da attivare al momento della classificazione degli eventi oppure impostare condizioni specifiche nelle regole di elaborazione degli eventi. Avanzate caratteristiche di filtraggio degli eventi GFI EventsManager è provvisto di numerose caratteristiche di filtraggio eventi, tra cui: interrogazioni (query) preconfigurate degli eventi e uno strumento query builder (costruisci interrogazione) di eventi: le query preconfigurate di eventi consentono di vagliare i dati dei log ed esplorare unicamente gli eventi desiderati, senza eliminare alcun record dal terminale database. Il query builder di eventi interno consente di creare interrogazioni di eventi personalizzate; capacità di codifica eventi tramite colori: grazie a questa caratteristica, è possibile colorare particolari eventi con determinati colori, in modo selettivo. In questo modo, durante l esplorazione dei log è facile identificare eventi importanti grazie al colore; strumento "ricerca" eventi: con questo strumento è possibile localizzare eventi importanti attraverso criteri di ricerca specifici, quali il tipo di eventi. Centralizzazione eventi GFI EventsManager consente di controllare e gestire eventi generati dai sistemi operativi Windows, Linux o Unix, dai dispositivi di rete e dalle applicazioni software tramite un unica consolle utente. GFI EventsManager Introduzione 11

14 In che modo funziona GFI EventsManager? Figura 2 La procedura operativa di GFI EventsManager Il funzionamento di GFI EventsManager è diviso in due procedure: Procedura 1: raccolta eventi Procedura 2: elaborazione eventi Segue una descrizione di entrambe le procedure. 12 Introduzione GFI EventsManager

15 Procedura 1: raccolta eventi Durante la procedura di raccolta eventi, GFI EventsManager raccoglie i log da sorgenti di eventi specifiche, avvalendosi di 2 motori di raccolta degli eventi: l Event Retrieval Engine (motore di recupero eventi) e l Event Receiving Engine (motore di ricezione eventi). L Event Retrieval Engine. Il motore di recupero eventi è adoperato per raccogliere log di eventi Windows e W3C da sorgenti di eventi della rete. Nel corso del processo di Raccolta eventi, questo motore effettua le seguenti operazioni: 1. si collega alla sorgente o alle sorgenti di eventi 2. raccoglie gli eventi dalla sorgente o dalle sorgenti 3. invia gli eventi raccolti al server GFI EventsManager 4. si scollega dalla sorgente o dalle sorgenti di eventi. Il motore di recupero eventi raccoglie gli eventi ad intervalli temporali precisi. L intervallo di raccolta degli eventi può essere configurato nella consolle di gestione di GFI EventsManager. L Event Receiving Engine. Il motore di ricezione eventi funge da server Syslog: ascolta e raccoglie gli eventi e messaggi Syslog inviati dalle sorgenti Syslog della rete. Al contrario del motore di recupero eventi, il motore di ricezione eventi riceve i messaggi direttamente dalla sorgente dell evento. Di conseguenza, per raccogliere gli eventi, non ha bisogno di collegarsi alle sorgenti da remoto. Inoltre, gli eventi e messaggi Syslog sono raccolti in tempo reale, quindi non è necessario configurare intervalli di raccolta. Per impostazione predefinita, il motore di ricezione eventi ascolta i messaggi Syslog sulla porta 514; tuttavia, le impostazioni delle porte Syslog sono personalizzabili con la console di gestione di GFI EventsManager. Procedura 2: elaborazione eventi Durante questa procedura, GFI EventsManager applica una serie di Event Processing Rules (regole di elaborazione eventi) agli eventi raccolti. Le regole di elaborazione eventi consistono in istruzioni che: analizzano i log raccolti e classificano gli eventi elaborati attribuendogli i seguenti valori Critical, High Medium, Low o Noise (rispettivamente, Critici, Medio-alti, Bassi o Dati non pertinenti o di disturbo, cioè eventi indesiderati o ripetuti) filtrano gli eventi che soddisfano determinate condizioni attivano avvisi via , sms e di rete in caso di eventi importanti attivano azioni correttive quali l esecuzione di file eseguibili o di script su eventi importanti in via facoltativa, archiviano sul terminale database gli eventi raccolti. È possibile configurare GFI EventsManager affinché archivi gli eventi senza eseguire le regole di elaborazione. In questi casi, benché non siano applicate regole ai log raccolti, l archiviazione sarà gestita ancora dalla procedura di raccolta eventi. GFI EventsManager Introduzione 13

16 Navigazione nella consolle di gestione di GFI EventsManager Schermata 1 La consolle di gestione di GFI EventsManager Opzione Status (Stato): adoperare questa opzione per visualizzare lo stato di GFI EventsManager e le informazioni statistiche sui log elaborati. Opzione Configuration (Configurazione): adoperare questa opzione per accedere e configurare le principali opzioni di elaborazione degli eventi. Opzione Sources (Sorgenti): adoperare questa opzione per configurare le sorgenti di eventi, compresi i log da raccogliere e le regole da elaborare. Opzione Event Processing Rules (Regole elaborazione eventi): adoperare questa opzione per creare, configurare e personalizzare le regole di elaborazione degli eventi. Opzione Left pane (Pannello di sinistra): adoperare questa opzione per navigare nelle opzioni di configurazione supplementari fornite in GFI EventsManager. Opzione General (Generale): adoperare questa opzione per ricercare aggiornamenti del prodotto o visualizzare la versione e le informazioni di licenza. Opzione Events Browser (Browser di eventi): adoperare questa opzione per visualizzare e analizzare gli eventi correntemente archiviati nel terminale database di GFI EventsManager. Opzione Options: adoperare questa opzione per configurare impostazioni generali, quali, parametri del terminale database e parametri di avviso predefiniti. 14 Introduzione GFI EventsManager

17 Barra delle opzioni principali: questa barra contiene le opzioni di configurazione principali fornite in GFI EventsManager. Barra delle opzioni secondarie: questa barra contiene un secondo livello di opzioni di configurazione accessibile facendo clic sulle opzioni della barra delle opzioni principali. Opzione Right pane (Pannello di destra): adoperare questo pannello per esplorare le sorgenti di eventi configurate, le regole di elaborazione di eventi, gli eventi archiviati, le informazioni sulla licenza e sulla versione del prodotto. GFI EventsManager Introduzione 15

18

19 Installazione Introduzione Dove installare GFI EventsManager sulla rete? GFI EventsManager può essere installato su qualsiasi computer che soddisfi i requisiti minimi di sistema, indipendentemente dalla locazione sulla rete. Adoperare GFI EventsManager per gestire gli eventi generati: sullo stesso computer su cui è installato su tutti i computer raggiungibili dal computer su cui è installato. Figura 3 Contesto distribuzione di GFI EventsManager GFI EventsManager può essere distribuito: nell ambito della propria rete, per controllare l attività di servizi interni e stazioni di lavoro ed endpoint sulla zona demilitarizzata (DMZ), per controllare e gestire gli eventi generati sui propri server. GFI EventsManager Installazione 17

20 Distribuzione di GFI EventsManager su una LAN GFI EventsManager può essere distribuito su reti Windows oppure in ambienti misti, cioè in cui ci si avvale anche dei sistemi Linux e Unix. Figura 4 Distribuzione di GFI EventsManager su una LAN Installato su una Local Area Network (LAN), GFI EventsManager riesce a gestire eventi di Windows, log di eventi di W3C e messaggi Syslog generati da qualunque hardware o software collegato alla LAN, compresi: stazioni di lavoro e server (ad esempio, server web Apache) dispositivi di rete (ad esempio, i firewall PIX di Cisco) software di terzi (ad esempio, GFI EndPointSecurity) servizi specializzati (ad esempio, Microsoft Internet Information Server o IIS) PABX (versione automatica del PBX, Private Branch exchange = centrale telefonica per uso privato), sistemi di accesso privi di chiave, sistemi di scoperta di intrusione, ecc. Installato su una LAN, GFI EventsManager può, inoltre, essere adoperato per raccogliere eventi dai sistemi hardware e software distribuiti su una zona demilitarizzata (DMZ). Poiché, di solito, il firewall o il router proteggono detta zona con capacità di filtraggio del traffico, accertarsi che: 1. le porte di comunicazione adoperate da GFI EventsManager non siano bloccate dal firewall. Per maggiori informazioni su tali porte, leggere il seguente articolo di knowledgebase (in lingua inglese): 2. GFI EventsManager disponga di privilegi amministrativi sui computer in esecuzione nella zona DMZ. 18 Installazione GFI EventsManager

21 Distribuzione di GFI EventsManager su una zona demilitarizzata Figura 5 La zona DMZ risiede tra la rete LAN interna e internet GFI EventsManager può essere altresì distribuito su una zona demilitarizzata. Si tratta della rete neutra residente tra la rete aziendale interna e il mondo esterno, cioè internet. La distribuzione di GFI EventsManager su una zona demilitarizzata aiuta ad automatizzare la gestione degli eventi generati dai sistemi hardware e software della DMZ. Gestione automatizzata eventi di server web e di posta Le reti DMZ sono solitamente adoperate per l esecuzione di sistemi hardware e software aventi ruoli internet specifici, ad esempio, i server HTTP, FTP e di posta. Di conseguenza, si può distribuire GFI EventsManager per gestire, in modo automatico, gli eventi generati da: server web Linux o Unix, compresi i web log W3C generati da server web Apache su piattaforme web LAMP (in lingua inglese); server web Windows, compresi i web log W3C generati da Microsoft Internet Information Servers (IIS); server di posta Linux, Unix e Windows, compresi i messaggi servizi di controllo generati da Sun Solaris 9 o successive versioni. Gestione automatizzata eventi di server DNS Se si dispone di un server pubblico DNS, è alquanto probabile che si esegua un server DNS sulla zona DMZ. Pertanto, è possibile adoperare GFI EventsManager per raccogliere ed elaborare in modo automatico gli eventi del server DNS, compresi quelli archiviati nei log del server DNS di Windows. Gestione automatizzata eventi di dispositivi di rete I router e i firewall rappresentano due dispositivi di rete molto comuni in una DMZ. Router e firewall specializzati (ad esempio, le serie di router Cisco IOS) non soltanto aiutano a proteggere la propria rete interna, ma forniscono funzionalità specializzate, quali la Port Address Translation (PAT), in grado di incrementare le prestazioni operative dei propri sistemi. Con la distribuzione di GFI EventsManager sulla propria zona DMZ, è possibile raccogliere gli eventi generati da tali dispositivi di rete. Per GFI EventsManager Installazione 19

22 Requisiti di sistema esempio, è possibile configurare GFI EventsManager perché agisca da server Syslog e raccolga in tempo reale i messaggi Syslog generati dai router Cisco IOS. Requisiti hardware: computer d installazione Processore: con velocità di clock pari a 2 gigahertz (Ghz) o superiore RAM: 512 megabytes (MB) Disco rigido: 1,5 gigabytes (GB) di spazio disponibile Altri: tastiera e mouse oppure dispositivo di puntamento compatibile. Requisiti software: computer d installazione.net Framework 2.0 Microsoft Data Access Components (MDAC) 2.8 o successivi Accesso a MSDE/SQL Server 2000 o successivi. Requisiti software: computer sottoposti a scansione Scansione log degli eventi Windows: il servizio di registro remoto deve risultare abilitato. Per maggiori informazioni, consultare l Appendice 2 del presente manuale. il servizio di controllo (audit) di Windows deve risultare abilitato. Per maggiori informazioni, consultare l Appendice 2 del presente manuale. Scansione log W3C: le cartelle sorgenti devono essere accessibili tramite le condivisioni Windows. Scansione Syslog: poiché GFI EventsManager comprende un server Syslog interno, è necessario configurare le sorgenti o mittenti Syslog affinché inviino i propri messaggi Syslog al computer o indirizzo IP su cui è installato GFI EventsManager. Aggiornamento da una versione precedente I sottosistemi tecnologici di elaborazione ed operativi alla base della creazione di GFI EventsManager sono diversi da quelli di precedenti versioni quali GFI LANguard Security Event Log Monitor. Di conseguenza, non è possibile importare o eseguire l aggiornamento a GFI EventsManager 7 da una versione precedente. NOTA: è ancora possibile eseguire GFI EventsManager sullo stesso computer su cui è installato GFI LANguard Security Event Log Manager. Non entreranno in conflitto tra di loro. 20 Installazione GFI EventsManager

Dove installare GFI EventsManager sulla rete?

Dove installare GFI EventsManager sulla rete? Installazione Introduzione Dove installare GFI EventsManager sulla rete? GFI EventsManager può essere installato su qualsiasi computer che soddisfi i requisiti minimi di sistema, indipendentemente dalla

Dettagli

GFI Product Manual. ReportPack

GFI Product Manual. ReportPack GFI Product Manual ReportPack http://www.gfi.com info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso. Salvo se indicato diversamente, le società, i nomi

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

GFI LANguard 9. Guida introduttiva. A cura di GFI Software Ltd.

GFI LANguard 9. Guida introduttiva. A cura di GFI Software Ltd. GFI LANguard 9 Guida introduttiva A cura di GFI Software Ltd. http://www.gfi.com E-mail: info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso. Salvo se

Dettagli

Installazione di GFI LANguard Network Security Scanner

Installazione di GFI LANguard Network Security Scanner Installazione di GFI LANguard Network Security Scanner Requisiti di sistema Installare GFI LANguard Network Security Scanner su un computer in possesso dei seguenti requisiti: Sistemi operativi Windows

Dettagli

Installazione di GFI FAXmaker

Installazione di GFI FAXmaker Installazione di GFI FAXmaker Requisiti di sistema Prima di installare GFI FAXmaker, assicurarsi di soddisfare tutti i requisiti che seguono. Server FAX GFI FAXmaker: Una macchina server Windows 2000 o

Dettagli

Installazione di GFI WebMonitor

Installazione di GFI WebMonitor Installazione di GFI WebMonitor Requisiti di sistema di GFI WebMonitor Server Microsoft Windows 2000 (SP 3) o 2003. Microsoft ISA 2000 Server (non in modalità solo firewall) OPPURE Server Microsoft ISA

Dettagli

Installazione di GFI MailArchiver

Installazione di GFI MailArchiver Installazione di GFI MailArchiver Requisiti di sistema di GFI MailArchiver Windows 2000/2003 Server oppure Advanced Server. Microsoft Exchange Server 2000/2003 (il prodotto è installato sulla macchina

Dettagli

NetCrunch 6. Server per il controllo della rete aziendale. Controlla

NetCrunch 6. Server per il controllo della rete aziendale. Controlla AdRem NetCrunch 6 Server per il controllo della rete aziendale Con NetCrunch puoi tenere sotto controllo ogni applicazione, servizio, server e apparato critico della tua azienda. Documenta Esplora la topologia

Dettagli

Introduzione a Windows XP Professional Installazione di Windows XP Professional Configurazione e gestione di account utente

Introduzione a Windows XP Professional Installazione di Windows XP Professional Configurazione e gestione di account utente Programma Introduzione a Windows XP Professional Esplorazione delle nuove funzionalità e dei miglioramenti Risoluzione dei problemi mediante Guida in linea e supporto tecnico Gruppi di lavoro e domini

Dettagli

GFI MailEssentials 14.1. Guida introduttiva. A cura di GFI Software Ltd.

GFI MailEssentials 14.1. Guida introduttiva. A cura di GFI Software Ltd. GFI MailEssentials 14.1 Guida introduttiva A cura di GFI Software Ltd. http://www.gfi.com E-mail: info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso.

Dettagli

FileMaker Pro 12. Guida di FileMaker Server

FileMaker Pro 12. Guida di FileMaker Server FileMaker Pro 12 Guida di FileMaker Server 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker è un marchio di FileMaker,

Dettagli

Backup Exec 2012. Guida rapida all'installazione

Backup Exec 2012. Guida rapida all'installazione Backup Exec 2012 Guida rapida all'installazione Installazione Il documento contiene i seguenti argomenti: Requisiti di sistema Elenco di controllo pre-installazione di Backup Exec Esecuzione di un'installazione

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di Sistema Le macchine che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: I sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro. Windows

Dettagli

VERITAS Backup Exec 9.1 for Windows Servers Manuale di installazione rapida

VERITAS Backup Exec 9.1 for Windows Servers Manuale di installazione rapida VERITAS Backup Exec 9.1 for Windows Servers Manuale di installazione rapida N109548 Dichiarazione di non responsabilità Le informazioni contenute nella presente pubblicazione sono soggette a modifica senza

Dettagli

Installazione del software - Sommario

Installazione del software - Sommario Guida introduttiva Installazione del software - Sommario Panoramica sulla distribuzione del software CommNet Server Windows Cluster Windows - Virtual Server CommNet Agent Windows Cluster Windows - Virtual

Dettagli

Manuale prodotto GFI. Guida dell amministratore

Manuale prodotto GFI. Guida dell amministratore Manuale prodotto GFI Guida dell amministratore Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzia di alcun tipo, sia espressa

Dettagli

hottimo procedura di installazione

hottimo procedura di installazione hottimo procedura di installazione LATO SERVER Per un corretto funzionamento di hottimo è necessario in primis installare all interno del server, Microsoft Sql Server 2008 (Versione minima Express Edition)

Dettagli

Guida introduttiva. Versione 7.0.0 Software

Guida introduttiva. Versione 7.0.0 Software Guida introduttiva Versione 7.0.0 Software Installazione del software - Sommario Panoramica sulla distribuzione del software CommNet Server Windows Windows Cluster - Virtual Server Abilitatore SNMP CommNet

Dettagli

Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (utente singolo)

Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (utente singolo) Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (utente singolo) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Modeler Client versione 14.2 con licenza per utente singolo. Una licenza

Dettagli

Installation Guide. Pagina 1

Installation Guide. Pagina 1 Installation Guide Pagina 1 Introduzione Questo manuale illustra la procedura di Set up e prima installazione dell ambiente Tempest e del configuratore IVR. Questo manuale si riferisce alla sola procedura

Dettagli

Symantec Backup Exec 12.5 for Windows Servers. Guida rapida all'installazione

Symantec Backup Exec 12.5 for Windows Servers. Guida rapida all'installazione Symantec Backup Exec 12.5 for Windows Servers Guida rapida all'installazione 13897290 Installazione di Backup Exec Il documento contiene i seguenti argomenti: Requisiti di sistema Prima dell'installazione

Dettagli

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows *

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Guida GESTIONE SISTEMI www.novell.com Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft Windows Indice: 2..... Benvenuti

Dettagli

Gestione del database Gidas

Gestione del database Gidas Gestione del database Gidas Manuale utente Aggiornamento 20/06/2013 Cod. SWUM_00535_it Sommario 1. Introduzione... 3 2. Requisiti e creazione del Database Gidas... 3 2.1.1. SQL Server... 3 2.1.2. Requisiti

Dettagli

Gestione automatica dei registri degli eventi su tutta la rete. Maurizio Taglioretti Channel Sales Manager Southern Europe GFI

Gestione automatica dei registri degli eventi su tutta la rete. Maurizio Taglioretti Channel Sales Manager Southern Europe GFI Gestione automatica dei registri degli eventi su tutta la rete Maurizio Taglioretti Channel Sales Manager Southern Europe GFI Società da 70 milioni di dollari USA 270 dipendenti a livello mondiale Uffici

Dettagli

Installazione di GFI MailEssentials

Installazione di GFI MailEssentials Installazione di GFI MailEssentials Introduzione all installazione di GFI MailEssentials Il presente capitolo descrive le procedure di installazione e configurazione di GFI MailEssentials. GFI MailEssentials

Dettagli

Symantec Backup Exec 2010. Guida rapida all'installazione

Symantec Backup Exec 2010. Guida rapida all'installazione Symantec Backup Exec 2010 Guida rapida all'installazione 20047221 Installazione di Backup Exec Il documento contiene i seguenti argomenti: Requisiti di sistema Prima dell'installazione Informazioni sull'account

Dettagli

Proteggi ciò che crei. Guida all avvio rapido

Proteggi ciò che crei. Guida all avvio rapido Proteggi ciò che crei Guida all avvio rapido 1 Documento aggiornato il 10.06.2013 Tramite Dr.Web CureNet! si possono eseguire scansioni antivirali centralizzate di una rete locale senza installare il programma

Dettagli

Guida introduttiva al Kit Internet per cellulari Palm

Guida introduttiva al Kit Internet per cellulari Palm Guida introduttiva al Kit Internet per cellulari Palm Copyright Copyright 2000 Palm, Inc. o consociate. Tutti i diritti riservati. Graffiti, HotSync, PalmModem, Palm.Net e Palm OS sono marchi di fabbrica

Dettagli

Client Avaya Modular Messaging per Microsoft Outlook versione 5.0

Client Avaya Modular Messaging per Microsoft Outlook versione 5.0 Client Avaya Modular Messaging per Microsoft Outlook versione 5.0 Importante: le istruzioni all'interno di questa guida sono applicabili solamente nel caso in cui l'archivio di messaggi sia Avaya Message

Dettagli

Guida introduttiva. Fiery Network Controller per DocuColor 240/250

Guida introduttiva. Fiery Network Controller per DocuColor 240/250 Fiery Network Controller per DocuColor 240/250 Guida introduttiva In questo documento, ogni riferimento a DocuColor 242/252/260 rimanda a DocuColor 240/250. 2007 Electronics for Imaging, Inc. Per questo

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica CL3 - Biotecnologie Orientarsi nel Web Prof. Mauro Giacomini Dott. Josiane Tcheuko Informatica - 2006-2007 1 Obiettivi Internet e WWW Usare ed impostare il browser Navigare in internet

Dettagli

Installazione e guida introduttiva. Per WebReporter 2012

Installazione e guida introduttiva. Per WebReporter 2012 Per WebReporter 2012 Ultimo aggiornamento: 13 settembre, 2012 Indice Installazione dei componenti essenziali... 1 Panoramica... 1 Passo 1 : Abilitare gli Internet Information Services... 1 Passo 2: Eseguire

Dettagli

Manuale di installazione per i dispositivi fax

Manuale di installazione per i dispositivi fax GFI FAXmaker 14 per Exchange/Lotus/SMTP Manuale di installazione per i dispositivi fax GFI Software Ltd http://www.gfi.com Posta elettronica: info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento

Dettagli

Guida all'amministrazione. BlackBerry Professional Software per Microsoft Exchange. Versione: 4.1 Service Pack: 4

Guida all'amministrazione. BlackBerry Professional Software per Microsoft Exchange. Versione: 4.1 Service Pack: 4 BlackBerry Professional Software per Microsoft Exchange Versione: 4.1 Service Pack: 4 SWD-313211-0911044452-004 Indice 1 Gestione degli account utente... 7 Aggiunta di un account utente... 7 Aggiunta manuale

Dettagli

Installazione di GFI MailEssentials

Installazione di GFI MailEssentials Installazione di GFI MailEssentials Introduzione all installazione di GFI MailEssentials Questo capitolo descrive le modalità di installazione e configurazione di GFI MailEssentials. GFI MailEssentials

Dettagli

GFI Product Manual. Guida introduttiva

GFI Product Manual. Guida introduttiva GFI Product Manual Guida introduttiva http://www.gfi.com info@gfi.com Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzia

Dettagli

Installazione di GFI MailSecurity in modalità gateway

Installazione di GFI MailSecurity in modalità gateway Installazione di GFI MailSecurity in modalità gateway Introduzione Questo capitolo spiega la procedura per installare e configurare la modalità GFI MailSecurity SMTP gateway. In modalità SMTP gateway,

Dettagli

Istruzioni per l uso. (Per l installazione Panasonic Document Management System) Digital Imaging Systems. Installazione. Sommario.

Istruzioni per l uso. (Per l installazione Panasonic Document Management System) Digital Imaging Systems. Installazione. Sommario. Istruzioni per l uso (Per l installazione Panasonic Document Management System) Digital Imaging Systems N. modello DP-800E / 800P / 806P Installazione Sommario Installazione Installazione del driver di

Dettagli

Standard. Guida all installazione

Standard. Guida all installazione Standard Guida all installazione 1 2 3 4 5 Controlli precedenti all installazione Installazione Creazione di utenti e installazione rapida Esempi di utilizzo e impostazioni Appendice Si raccomanda di leggere

Dettagli

Installazione di GFI MailEssentials

Installazione di GFI MailEssentials Installazione di GFI MailEssentials Introduzione all installazione di GFI MailEssentials Questo capitolo descrive le procedure di installazione e configurazione di GFI MailEssentials. GFI MailEssentials

Dettagli

GFI FAXmaker for Exchange/SMTP 12. Manuale utente. GFI Software Ltd.

GFI FAXmaker for Exchange/SMTP 12. Manuale utente. GFI Software Ltd. GFI FAXmaker for Exchange/SMTP 12 Manuale utente GFI Software Ltd. Questo manuale è stato prodotto da GFI SOFTWARE Ltd. GFI SOFTWARE Ltd. http://www.gfi.com Email: info@gfi.com Le informazioni contenute

Dettagli

Gestione connessioni Manuale d'uso

Gestione connessioni Manuale d'uso Gestione connessioni Manuale d'uso Edizione 1.0 IT 2010 Nokia. Tutti i diritti sono riservati. Nokia, Nokia Connecting People e il logo Nokia Original Accessories sono marchi o marchi registrati di Nokia

Dettagli

Installazione di GFI MailSecurity

Installazione di GFI MailSecurity Installazione di GFI MailSecurity Introduzione Questo capitolo descrive le modalità di installazione e configurazione di GFI MailSecurity. È possibile installare GFI MailSecurity direttamente sul proprio

Dettagli

Guida di Active System Console

Guida di Active System Console Guida di Active System Console Panoramica... 1 Installazione... 2 Visualizzazione delle informazioni di sistema... 4 Soglie di monitoraggio del sistema... 5 Impostazioni di notifica tramite e-mail... 5

Dettagli

Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (licenza di rete)

Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (licenza di rete) Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (licenza di rete) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Modeler Client versione 14.2 con licenza di rete. Questo documento è stato

Dettagli

Installazione di GFI MailEssentials

Installazione di GFI MailEssentials Installazione di GFI MailEssentials Introduzione Questo capitolo descrive le modalità di installazione e di configurazione di GFI MailEssentials. GFI MailEssentials può essere installato in due modi: Opzione

Dettagli

Manuale dell'utente di Avigilon Control Center Server

Manuale dell'utente di Avigilon Control Center Server Manuale dell'utente di Avigilon Control Center Server Versione 4.10 PDF-SERVER-D-Rev1_IT Copyright 2011 Avigilon. Tutti i diritti riservati. Le informazioni qui presenti sono soggette a modifiche senza

Dettagli

Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in

Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in Informazioni sul copyright 2004 Copyright Hewlett-Packard Development Company, L.P. Sono vietati la riproduzione, l'adattamento e la

Dettagli

Log Manager. 1 Connessione dell apparato 2. 2 Prima configurazione 2. 2.1 Impostazioni di fabbrica 2. 2.2 Configurazione indirizzo IP e gateway 3

Log Manager. 1 Connessione dell apparato 2. 2 Prima configurazione 2. 2.1 Impostazioni di fabbrica 2. 2.2 Configurazione indirizzo IP e gateway 3 ver 2.0 Log Manager Quick Start Guide 1 Connessione dell apparato 2 2 Prima configurazione 2 2.1 Impostazioni di fabbrica 2 2.2 Configurazione indirizzo IP e gateway 3 2.3 Configurazione DNS e Nome Host

Dettagli

GFI FAXmaker 14.3 per Exchange/Lotus/SMTP. Manuale. GFI Software Ltd

GFI FAXmaker 14.3 per Exchange/Lotus/SMTP. Manuale. GFI Software Ltd GFI FAXmaker 14.3 per Exchange/Lotus/SMTP Manuale GFI Software Ltd http://www.gfi.com Posta elettronica: info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso.

Dettagli

Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per Windows

Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per Windows Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per Windows IBM SPSS Modeler Server può essere installato e configurato per l esecuzione in modalità di analisi distribuita insieme ad altre installazioni

Dettagli

Scansione. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424

Scansione. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424 Scansione In questo capitolo sono inclusi i seguenti argomenti: "Nozioni di base sulla scansione" a pagina 4-2 "Installazione del driver di scansione" a pagina 4-4 "Regolazione delle opzioni di scansione"

Dettagli

September 2006. Backup Exec Utility

September 2006. Backup Exec Utility September 2006 Backup Exec Utility Informazioni legali Symantec Copyright 2006 Symantec Corporation. Tutti i diritti riservati. Symantec, Backup Exec e il logo Symantec sono marchi o marchi registrati

Dettagli

Manuale prodotto GFI. Guida di installazione e configurazione

Manuale prodotto GFI. Guida di installazione e configurazione Manuale prodotto GFI Guida di installazione e configurazione Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzia di alcun

Dettagli

Windows SteadyState?

Windows SteadyState? Domande tecniche frequenti relative a Windows SteadyState Domande di carattere generale È possibile installare Windows SteadyState su un computer a 64 bit? Windows SteadyState è stato progettato per funzionare

Dettagli

CIT.00.M.DI.01#9.1.0# CRS-FORM-MES#346

CIT.00.M.DI.01#9.1.0# CRS-FORM-MES#346 Carta Regionale dei Servizi Sistema Informativo Socio Sanitario Installazione e Configurazione PDL Cittadino CRS-FORM-MES#346 INDICE DEI CONTENUTI 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...

Dettagli

Windows 2000, Windows XP e Windows Server 2003

Windows 2000, Windows XP e Windows Server 2003 Windows 2000, Windows XP e Windows Server 2003 Questo argomento include le seguenti sezioni: "Punti preliminari" a pagina 3-17 "Procedura rapida di installazione da CD-ROM" a pagina 3-17 "Altri metodi

Dettagli

Indice. Introduzione. Capitolo 1

Indice. Introduzione. Capitolo 1 indice Xp pro.qxd 4-04-2002 19:42 Pagina V Indice Introduzione XV Capitolo 1 Sistemi operativi Windows di nuova generazione 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Introduzione alla famiglia Windows XP 1 Windows XP Home

Dettagli

Fiery Network Controller per Xerox WorkCentre 7800 Series. Guida introduttiva

Fiery Network Controller per Xerox WorkCentre 7800 Series. Guida introduttiva Fiery Network Controller per Xerox WorkCentre 7800 Series Guida introduttiva 2013 Electronics For Imaging, Inc. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione

Dettagli

Guida prodotto GFI. Guida di valutazione di GFI Archiver

Guida prodotto GFI. Guida di valutazione di GFI Archiver Guida prodotto GFI Guida di valutazione di GFI Archiver Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzia di alcun tipo,

Dettagli

Antivirus Pro 2012. Guida introduttiva

Antivirus Pro 2012. Guida introduttiva Antivirus Pro 2012 Guida introduttiva Importante Sulla custodia del CD sarà possibile trovare il codice di attivazione con il quale attivare il prodotto. Si consiglia di conservarlo in un luogo sicuro.

Dettagli

Manuale prodotto GFI. Manuale di amministrazione e configurazione

Manuale prodotto GFI. Manuale di amministrazione e configurazione Manuale prodotto GFI Manuale di amministrazione e configurazione http://www.gfi.com info@gfi.com Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi

Dettagli

Symantec Network Access Control Guida introduttiva

Symantec Network Access Control Guida introduttiva Symantec Network Access Control Guida introduttiva Symantec Network Access Control Guida introduttiva Il software descritto nel presente manuale viene fornito in conformità a un contratto di licenza e

Dettagli

SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione per (Licenza per utenti singoli)

SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione per (Licenza per utenti singoli) SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione per (Licenza per utenti singoli) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di SPSS Statistics con licenza per utenti singoli. Una

Dettagli

Xerox EX Print Server, Powered by Fiery per Xerox Color 800/1000 Press. Guida introduttiva

Xerox EX Print Server, Powered by Fiery per Xerox Color 800/1000 Press. Guida introduttiva Xerox EX Print Server, Powered by Fiery per Xerox Color 800/1000 Press Guida introduttiva 2011 Electronics For Imaging, Inc. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente

Dettagli

EMC Retrospect Express per Windows Guida di inizio rapido

EMC Retrospect Express per Windows Guida di inizio rapido EMC Retrospect Express per Windows Guida di inizio rapido BENVENUTI Benvenuti in EMC Retrospect Express, backup rapido e semplice su unità CD/DVD, a disco rigido e a dischi rimovibili. Fare clic qui per

Dettagli

Internet Security 2012

Internet Security 2012 Internet Security 2012 Guida introduttiva Importante Sulla custodia del CD sarà possibile trovare il codice di attivazione con il quale attivare il prodotto. Si consiglia di conservarlo in un luogo sicuro.

Dettagli

Dell SupportAssist per PC e tablet Guida dell'utente

Dell SupportAssist per PC e tablet Guida dell'utente Dell SupportAssist per PC e tablet Guida dell'utente Messaggi di N.B., Attenzione e Avvertenza N.B.: Un messaggio di N.B. indica informazioni importanti che contribuiscono a migliorare l'utilizzo del computer.

Dettagli

Guida rapida all installazione

Guida rapida all installazione Guida rapida all installazione Wireless Network Broadband Router 140g+ WL-143 La presente guida illustra solo le situazioni più comuni. Fare riferimento al manuale utente contenuto nel CD-ROM in dotazione

Dettagli

LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB

LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB L applicazione realizzata ha lo scopo di consentire agli agenti l inserimento via web dei dati relativi alle visite effettuate alla clientela. I requisiti informatici

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

GFI MailEssentials 11. Manuale. a cura di GFI Software Ltd.

GFI MailEssentials 11. Manuale. a cura di GFI Software Ltd. GFI MailEssentials 11 Manuale a cura di GFI Software Ltd. http://www.gfi.com Email: info@gfi.com Questo manuale è stato realizzato da GFI Software Ltd. Le informazioni contenute in questo documento sono

Dettagli

Xerox EX8002 Print Server, Powered by Fiery. Guida introduttiva

Xerox EX8002 Print Server, Powered by Fiery. Guida introduttiva Xerox EX8002 Print Server, Powered by Fiery Guida introduttiva 2009 Electronics for Imaging, Inc. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato

Dettagli

Symantec Backup Exec 2010. Guida rapida all'installazione

Symantec Backup Exec 2010. Guida rapida all'installazione Symantec Backup Exec 2010 R3 Guida rapida all'installazione 20047221 Il software descritto in questo manuale viene fornito in base a un contratto di licenza e può essere utilizzato in conformità con i

Dettagli

Sartorius ProControl@Inline 3.x

Sartorius ProControl@Inline 3.x Manuale utente Sartorius ProControl@Inline 3.x Programma software Ethernet 98646-002-58 Indice Uso previsto 4 Caratteristiche 4 Tasti di scelta rapida comuni 4 Indicazioni legali 4 Lancio dell applicazione

Dettagli

Guida introduttiva di F-Secure PSB

Guida introduttiva di F-Secure PSB Guida introduttiva di F-Secure PSB Guida introduttiva di F-Secure PSB Indice generale 3 Sommario Capitolo 1: Introduzione...5 Capitolo 2: Guida introduttiva...7 Creazione di un nuovo account...8 Come

Dettagli

Max Configurator v1.0

Max Configurator v1.0 NUMERO 41 SNC Max Configurator v1.0 Manuale Utente Numero 41 17/11/2009 Copyright Sommario Presentazione... 3 Descrizione Generale... 3 1 Installazione... 4 1.1 Requisiti minimi di sistema... 4 1.2 Procedura

Dettagli

GERICO 2015 p.i. 2014

GERICO 2015 p.i. 2014 Studi di settore GERICO 2015 p.i. 2014 Guida operativa 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. ASSISTENZA ALL UTILIZZO DI GERICO... 4 3. CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 4. INSTALLAZIONE DEL PRODOTTO DA INTERNET...

Dettagli

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati 2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati Sommario COME INSTALLARE STR VISION CPM... 3 Concetti base dell installazione Azienda... 4 Avvio installazione... 4 Scelta del tipo Installazione... 5 INSTALLAZIONE

Dettagli

Per aprire Calcolatrice, fare clic sul pulsante Start, scegliere Tutti i programmi, Accessori e quindi Calcolatrice.

Per aprire Calcolatrice, fare clic sul pulsante Start, scegliere Tutti i programmi, Accessori e quindi Calcolatrice. LA CALCOLATRICE La Calcolatrice consente di eseguire addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni e divisioni. Dispone inoltre delle funzionalità avanzate delle calcolatrici scientifiche e statistiche. È possibile

Dettagli

Software Delivery Assistant Versione 1.3. Guida per l utente

Software Delivery Assistant Versione 1.3. Guida per l utente Software Delivery Assistant Versione 1.3 Guida per l utente Software Delivery Assistant Versione 1.3 Guida per l utente Software Delivery Assistant, Versione 1.3 (maggio 2002) Copyright International

Dettagli

Manuale SPT Connect. Installazione Windows SPT Connect NightBalance

Manuale SPT Connect. Installazione Windows SPT Connect NightBalance Manuale SPT Connect Installazione Windows SPT Connect NightBalance NB-SPT-PX Windows XP+ Visualizzare online i dati del vostro sonno con SPT Connect Con il sistema di monitoraggio NightBalance, potete

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Qlik Sense Desktop. Qlik Sense 2.0.2 Copyright 1993-2015 QlikTech International AB. Tutti i diritti riservati.

Qlik Sense Desktop. Qlik Sense 2.0.2 Copyright 1993-2015 QlikTech International AB. Tutti i diritti riservati. Qlik Sense Desktop Qlik Sense 2.0.2 Copyright 1993-2015 QlikTech International AB. Tutti i diritti riservati. Copyright 1993-2015 QlikTech International AB. Tutti i diritti riservati. Qlik, QlikTech, Qlik

Dettagli

DR.Web Enterprise Security Suite. Guida Rapida di Installazione

DR.Web Enterprise Security Suite. Guida Rapida di Installazione DR.Web Enterprise Security Suite Guida Rapida di Installazione 1 Dr.Web Enterprise Security Suite è la versione centralizzata del software Antivirus Dr.Web destinato a installazioni su reti di Piccole\Medie

Dettagli

ESET NOD32 Antivirus 4 per Linux Desktop. Guida all'avvio rapido

ESET NOD32 Antivirus 4 per Linux Desktop. Guida all'avvio rapido ESET NOD32 Antivirus 4 per Linux Desktop Guida all'avvio rapido ESET NOD32 Antivirus 4 fornisce una protezione all'avanguardia per il computer contro codici dannosi. Basato sul motore di scansione ThreatSense

Dettagli

KASPERSKY LAB. Kaspersky Mobile Security 7.0 Enterprise Edition GUIDA DELL AMMINISTRATORE

KASPERSKY LAB. Kaspersky Mobile Security 7.0 Enterprise Edition GUIDA DELL AMMINISTRATORE KASPERSKY LAB Kaspersky Mobile Security 7.0 Enterprise Edition GUIDA DELL AMMINISTRATORE K A S P E R S K Y M O B I L E S E C U R I T Y 7. 0 E N T E R P R I S E E D I T I O N Kaspersky Lab http://www.kaspersky.it/

Dettagli

Amico EVO Manuale dell Installazione

Amico EVO Manuale dell Installazione Amico EVO Manuale dell Installazione Versione 1.0 del 14.05.2013 Manuale dell installazione di AMICO EVO rev. 1 del 18.05.2013 Pag. 1 Amico EVO è un software sviluppato in tecnologia NET Framework 4.0

Dettagli

Software Intel per la gestione di sistemi. Manuale dell'utente di Intel Modular Server Management Pack

Software Intel per la gestione di sistemi. Manuale dell'utente di Intel Modular Server Management Pack Software Intel per la gestione di sistemi Manuale dell'utente di Intel Modular Server Management Pack Dichiarazioni legali LE INFORMAZIONI CONTENUTE IN QUESTO DOCUMENTO SONO FORNITE IN ABBINAMENTO AI PRODOTTI

Dettagli

Benvenuti alla Guida introduttiva - Utilità

Benvenuti alla Guida introduttiva - Utilità Benvenuti alla Guida introduttiva - Utilità Sommario Benvenuti alla Guida introduttiva - Utilità... 1 Performance Toolkit... 3 Guida introduttiva al Kit prestazioni... 3 Installazione... 3 Guida introduttiva...

Dettagli

GFI LANguard Network Security Scanner 7. Manuale. a cura di GFI Software Ltd.

GFI LANguard Network Security Scanner 7. Manuale. a cura di GFI Software Ltd. GFI LANguard Network Security Scanner 7 Manuale a cura di GFI Software Ltd. http://www.gfi.com Email: info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifica senza preavviso.

Dettagli

Junos Pulse per BlackBerry

Junos Pulse per BlackBerry Junos Pulse per BlackBerry Guida utente Versione 4.0 Giugno 2012 R1 Copyright 2012, Juniper Networks, Inc. Juniper Networks, Junos, Steel-Belted Radius, NetScreen e ScreenOS sono marchi registrati di Juniper

Dettagli

Professional IS / Standard. Manuale per l utente

Professional IS / Standard. Manuale per l utente Professional IS / Standard Manuale per l utente 1 2 3 4 5 Verifica preliminare Accesso e uscita Visualizzazione delle informazioni sui dispositivi Download e installazione dei pacchetti Appendice Leggere

Dettagli

GFI WebMonitor. Manuale. a cura di GFI Software Ltd.

GFI WebMonitor. Manuale. a cura di GFI Software Ltd. GFI WebMonitor Manuale a cura di GFI Software Ltd. http://www.gfi.com Email: info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifica senza preavviso. Le società, i nomi e

Dettagli

Impostare il browser per navigare in sicurezza Opzioni di protezione

Impostare il browser per navigare in sicurezza Opzioni di protezione Impostare il browser per navigare in sicurezza Opzioni di protezione Data la crescente necessità di sicurezza e tutela dei propri dati durante la navigazione in rete, anche gli stessi browser si sono aggiornati,

Dettagli