AIDAinformazioni. Proprietario della rivista. Direttore Scientifico. Università della Calabria. Direttore Responsabile Fabrizia Flavia SERNIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AIDAinformazioni. Proprietario della rivista. Direttore Scientifico. Università della Calabria. Direttore Responsabile Fabrizia Flavia SERNIA"

Transcript

1 AIDAinformazioni RIVISTA SEMESTRALE DI SCIENZE DELL INFORMAZIONE Fondata nel 1983 da Paolo BISOGNO N. 1 2 Anno 32 luglio dicembre 2014 Proprietario della rivista UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA Direttore Scientifico Roberto GUARASCI Università della Calabria Direttore Responsabile Fabrizia Flavia SERNIA Comitato scientifico Roberto Guarasci, UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA Anna Rovella, UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA Maria Guercio, SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA Giovanni Adamo, CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE Claudio Gnoli, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Ferruccio Diozzi, ASSOCIAZIONE ITALIANA DOCUMENTAZIONE AVANZATA Gino Roncaglia, UNIVERSITÀ DELLA TUSCIA Laurence Favier, UNIVERSITÉ CHARLES-DE-GAULLE LILLE 3 Madjid Ihadjadene, UNIVERSITÉ VINCENNES-SAINT-DÉNIS PARIS 8 Comitato di redazione Antonietta Folino UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA Erika Pasceri CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE Maria Taverniti CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE Segreteria di Redazione Valeria Rovella UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA ARACNE

2 AIDAinformazioni RIVISTA SEMESTRALE «AIDAinformazioni» è una rivista scientifica che pubblica articoli inerenti le Scienze dell Informazione, la Documentazione, la Gestione Documentale e l Organizzazione della Conoscenza. È stata fondata nel 1983 quale rivista ufficiale dell Associazione Italiana di Documentazione Avanzata e nel febbraio 2014 è stata acquisita dal Laboratorio di Documentazione dell Università della Calabria. La rivista si propone di promuovere studi interdisciplinari oltre che la cooperazione e il dialogo tra profili professionali aventi competenze diverse, ma interdipendenti. I contributi possono riguardare topics quali Documentazione, Scienze dell informazione e della comunicazione, Scienze del testo e del documento, Organizzazione e Gestione della conoscenza, Terminologia, Statistica testuale e Linguistica computazionale e possono illustrare studi sperimentali in domini specialistici, casi di studio, aspetti e risultati metodologici conseguiti in attività di ricerca applicata, presentazioni dello stato dell arte, ecc. «AIDAinformazioni» è censita dall ANVUR per le Aree 10 Scienze dell antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche; 11 Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche; 12 Scienze giuridiche; 14 Scienze politiche e sociali, così come dall AERES (Agence d évaluation de la recherche et de l enseignement supérieur) che la censisce tra le riviste scientifiche dell ambito delle Scienze dell informazione e della comunicazione. La rivista è, inoltre, indicizzata in: ACNP (Italian union catalogue of serials); BASE (Bielefeld Academic Search Engine); EZB (Elektronische Zeitschriftenbibliothek Universitätsbibliothek Regensburg); AIB (Italian Library Association); Italian Professional Literature; NewJour (Electronic Journals & Newsletters University of Georgetown); SBN (Italian Union Catalogue); SummonTM by Serials Solutions; Ulrich s; Worldcat; KVK (Karlsruhe Virtual Catalog); EPrints; COPAC (British Union Catalog); UniCiber (Comitato interuniversitario Base dati ed editoria in rete); LIBRIS (Union Catalogue of Swedish Libraries). I contributi sono valutati seguendo il sistema del double blind peer review: gli articoli ricevuti dal comitato scientifico sono inviati in forma anonima a due referee, selezionati sulla base della loro comprovata esperienza nei topics specifici del contributo in valutazione. Condizioni di acquisto Abbonamento annuale euro 35,00 Fascicolo euro 20,00 Per ordini telefono: fax: e mail: online: Skype: labdoc_unical Modalità di pagamento Bonifico bancario intestato a: Università della Calabria, Dipartimento di Lingue e Scienze dell Educazione IBAN: IT 61 S presso Banca Unicredit filiale di Arcavacata di Rende Causale: Abbonamento «AIDAinformazioni» Editore Aracne editrice S.r.l. via Raffaele Garofalo, 133/A-B Roma (06) Copyright Aracne editrice ISBN ISSN

3 Indice 5 Editoriale Roberto Guarasci 9 Editoriale Fabrizia Flavia Sernia Contributi 13 An Innovative Content Repository to Explore Aerospace Documents based on Document Warehousing Technology Assuntina Cembalo, Michele Ferrucci Francesca Maria Pisano, Rosa Sannino, Mafalda Viola 31 Construction et partage des savoirs de l information documentation. Le cas de professeurs documentalistes en France Cécile Gardies 47 Economia solidale. Riscoprire l economia e la solidarietà Carmela Guarascio 71 Le banche dati di ambito religioso Manuela La Rosa 81 Concordanze geografiche miste. Lettura geografica del Piacere con C.A.T.M.A., Google Earth, Google Maps, Google Docs Silvana Possidente 99 Teaching Terminology Work with Databases. A Case Study Rossella Pugliese 3

4 4 Indice Note e rubriche 111 Come mi vuoi, generale o speciale? Organizzazione della conoscenza Claudio Gnoli 115 Terminologia e comunicazione al cittadino Maria Teresa Zanola 119 «AIDAinformazioni»: una sede di dibattito scientifico e di confronto. Lettera alle società operanti nel settore dell informazione e della documentazione Ferruccio Diozzi 121 Associazione Italiana Documentalisti Brevettuali (AIDB) Alessandro Piras 123 Gruppo Italiano Documentalisti dell Industria Farmaceutica e degli Istituti di Ricerca Biomedica (GIDIF RBM) Silvia Molinari 127 Il knowledge management Paola Capitani 133 Un PACALabs pour la société Nodalys Sophie Arvanitakis

5 AIDA informazioni ISBN DOI / pag. 5 7 (dicembre 2014) Editoriale ROBERTO GUARASCI Nel febbraio di quest anno l Università della Calabria ha rilevato la proprietà di «AIDAinformazioni» dall Associazione Italiana di Documentazione Avanzata della quale era, comunque, socia da diverso tempo. Ciò nel tentativo di impedire che l unica rivista italiana di Documentazione, dopo oltre trent anni di attività, sparisse definitivamente dalla scena editoriale e scientifica a causa delle difficoltà economiche che affliggono quasi tutte le associazioni culturali. Fondata da Paolo Bisogno nel 1983, quale bollettino ed organo ufficiale dell Associazione, ha seguito le alterne vicende della Documentazione italiana: dall iniziale slancio, in concomitanza con l esplosione delle scienze dell informazione, con le quali cerca di stringere una alleanza non mai riuscita, alla marginalizzazione progressiva all interno delle stesse scienze del testo e del documento. Paradossalmente la rivista gode ancora oggi di molto più credito scientifico in ambito internazionale di quanto non ne goda nel contesto italiano. Il lettore si chiederà probabilmente, a questo punto, perché in questo contesto non ci si è semplicemente limitati ad accompagnarla all oblio dandole la dolce morte di ciò che è stato e non è più, affidandola alle bianche case dei morti di Crociana memoria. Tra l altro anche il nome che ovviamente si è deciso di mantenere non è più evocativo delle stesse suggestioni del passato. Non ha niente di digitale, non compare nemmeno un termine inglese, non è cool... Qualche maldicente potrebbe affermare che, visto che ricopro da tempo una delle pochissime cattedre di Documentazione in una università italiana, potrebbe trattarsi di un fatto puramente personale legato ad una qualche alterazione affettiva precocemente senile nella quale il ripiegamento su una presunta e passata età dell oro diventa una sorta di baluardo, un fortino anti tartari, che, come si sa, però non arrivano mai. Eppure nel 2010 Google tributa a Paul Otlet, indiscusso padre della Documentazione, gli onori di creatore di un Internet de papier, precursore del web e teorico dell informazione liberamente accessibile, nel 2006 il Research Center IBM di Almaden nella Silicon Valley aveva già creato gli Dipartimento di Lingue e Scienze dell Educazione, Università della Calabria, Rende (CS). 5

6 6 Roberto Guarasci ingegneri umanisti e da più anni l ingegneria documentale è diventata la storia di successo di alcune start up italiane 1 e uno dei settori consolidati di consulenza a livello internazionale a fianco della più tradizionale ingegneria di processo e di prodotto 2. E non è il classico approccio italiano dell informatica per delle tecnologie ancillari ai saperi di dominio con un uso puramente strumentale delle scienze dell informazione degradate a mere tecniche e nemmeno, per contrario, una pretesa omnicomprensiva di queste che pretendono, a volte, di costruire un universo indistinto ed equiprobabilistico nel quale tutte le vacche sono nere. È invece il tentativo di un approccio multidisciplinare nel quale l apporto dei diversi ambiti della conoscenza produce un nuovo sapere sinergico basato sull interrelazione cognitiva. A un degré moins ultime serait créée un instrument agissant à distance qui combinerait à la fois la radio, les rayons Röntgen, le cinéma et la photographie microscopique. Toutes les choses de l univers, et toutes celles de l homme seraient enregistrées à distance à mesure qu elles se produiraient. Ainsi serait établie l image mouvante du monde, sa mémoire, son véritable double. Chacun à distance pourrait lire le passage lequel agrandi, et limité au sujet désiré, viendrait se projeter sur l écran individuel. Ainsi, chacun dans son fauteuil pourrait contempler la création, en son entier ou en certaines de ses parties. 3 Assente in gran parte il mondo accademico di molte nazioni europee, Italia in testa, il mondo produttivo ha cominciato a realizzare quella interrelazione dei saperi che sembrava essere destinata a restare il sogno visionario di Otlet. I Documentalisti italiani si sono ritagliati nicchie ultra specializzate, ovvero hanno assunto denominazioni diverse e più accattivanti. Ma il core business della professione, non solo non è sparito, ma è in ampia crescita specie in quei settori ad alto contenuto tecnologico nei quali, nella prima metà del secolo scorso, l Italia faceva registrare una presenza estremamente consistente che la configurava come una delle nazioni guida nel panorama europeo della gestione dell informazione documentale. Sopravvissuto nel mondo pubblico solo come documentalista o, secondo la dizione concorsuale, documentarist parlamentare, vive in maniera spuria nei Knowledge worker, di Peter Drucker 4, nell Informationist di Davidoff 5 e nei tanti ricercatori internet free lance che gestiscono ed elaborano informazio- 1. <http://artigianodibabele.blogspot.it/2014/08/ingegneria-documentale-intervista-ad.html>. 2. <http://www.akka-italia.it/1-2-akka-in-breve.php>. 3. P. OTLET, Monde: essai d universalisme: connaissance du monde, sentiment du monde, action organisée et plan du monde, Editiones Mundaneum, Brussels 1935, p P. DRUCKER, Landmarks of tomorrow: A Report on the New Post Modern World, Harper & Brothers, New York F. DAVIDOFF, The Informationist: A New Health Profession?, «Annals of Internal Medicine», vol. CXXXII, n. 12, 2000, pp

7 Roberto Guarasci 7 ni documentali e testuali e, nel 2012, è stato, nella sua corretta dizione di Documentalista, finalmente reintrodotto dall Istat nella Classificazione delle Professioni. Questa diversificazione degli accessi alla professione è anche la conseguenza dell assenza di specifici percorsi formativi eppure «proprio Drucker insiste con forza che uno dei requisiti per poter classificare una persona come knowledge worker è il suo essere dotato di un determinato curriculum di studi: è la formal education che distingue questa figura professionale» 6. In questo curriculum degli studi, condizione necessaria e sufficiente perché si configuri la professione, i paesi anglosassoni stanno riscoprendo il valore della cultura umanistica nella formazione di base come principale garanzia della necessaria flessibilità che caratterizza questa tipologia di lavoratori della conoscenza. La diversificazione della professione, pur nel perdurare di alcuni elementi cognitivi e culturali comuni e la necessità di un percorso formativo definito e multidisciplinare, sono gli elementi centrali di riflessione nel variegato mondo dell informazione documentale unitamente alla necessità di un luogo di ascolto e di discussione nel quale queste problematiche possano trovare voce e corpo. Tali elementi rappresentano la spinta motivazionale a far continuare a vivere «AIDAinformazioni» che, auspicabilmente, dovrebbe provare a raggiungere non solo il mondo accademico ma, con buona pace dell ANVUR e delle valutazioni, anche il mondo delle professioni e dei liberi professionisti nel tentativo di riflettere sulla possibilità e necessità di una casa comune ovvero, almeno, di un... condominio multipiano. 6. S. BOLOGNA, I Lavoratori della conoscenza e la fabbrica che dovrebbe produrli, in «L Ospite Ingrato», a. VIII, n. 1, 2005, p. 25, <http://www.actainrete.it/wpcontent/uploads/2010/08/lavoratori_conoscenza-bologna-2006.pdf>.

8

9 AIDA informazioni ISBN DOI / pag. 9 9 (dicembre 2014) Editoriale FABRIZIA FLAVIA SERNIA Dove eravamo rimasti? chiese un volto noto della RAI quando, dopo un interruzione di lunghi mesi, riprese le puntate di un programma di grande successo. Anche «AIDAinformazioni» riprende le pubblicazioni, dopo un periodo di fermata cui ha fatto seguito l approdo salvifico al Laboratorio di Documentazione dell Università della Calabria, che ha deciso così di rilanciare la prestigiosa testata. Nella ricerca scientifica anche un intervallo di tempo può rappresentare un infinità: un tempo dilatato, soprattutto nell ambito di discipline come le scienze della documentazione e la linguistica computazionale, dove le contaminazioni trasversali e orizzontali con i più svariati ambiti della conoscenza procedono a ritmi incessanti, con interpolazioni continue fra i nuovi risultati del sapere. Grazie alla ripresa della pubblicazioni il discorso iniziato ripartirà. E riprende da qui. Con forza. Intensità. Determinazione. «AIDAinformazioni» è una testata scientifica che, nel solco della tradizione passata, vuol essere crocevia di discussione e di diffusione di nuove conoscenze, palcoscenico di confronto, osservatorio privilegiato di nuove tendenze e risultati. Ed anche catalizzatore di idee, acceleratore di innovazione e di visione. Può riuscire in un obiettivo tanto ambizioso una testata che è valutata sulla base dei parametri scientifici? Noi crediamo di sì, e i contributi scientifici di questo primo numero lo testimoniano. Se la stessa polare che ha ispirato la ripresa delle pubblicazioni è l impatto che le scienze della documentazione determinano in un ambito vastissimo di settori, sia della produzione delle conoscenze, sia nella produzione economica ed anche solidale, i lavori pubblicati in questo numero offriranno molteplici opportunità di verifica di questo impegno. Un impegno, che la redazione tutta ha deciso di condividere, sotto la guida del Direttore scientifico, Roberto Guarasci, a cui va il merito di aver voluto condurre in porto questa sfida, chiedendomi di affiancarlo come giornalista scientifica nella direzione della testata. A lui, alla redazione tutta, al Comitato Scientifico, gli auguri migliori di buon lavoro. Ai lettori, l invito a scriverci e a segnalare ogni elemento che possa essere di stimolo per migliorare e per essere sempre più una testata scientifica aperta anche agli occhi desiderosi di sapere di chi scienziato non è. Perché, come scrisse Galileo Galilei, «La luce della scienza cerco e l beneficio». Giornalista, 9

10

11 CONTRIBUTI

12

13 AIDA informazioni ISBN DOI / pag (dicembre 2014) An Innovative Content Repository to Explore Aerospace Documents based on Document Warehousing Technology ASSUNTINA CEMBALO, MICHELE FERRUCCI FRANCESCA MARIA PISANO, ROSA SANNINO, MAFALDA VIOLA ABSTRACT: Italian research centres, and mainly SMEs, have to face with the difficulty to manage their Institutional Repository (IR), so the SIA (Aerospace Information System) project focused on creating an innovative content repository where real time particularly interesting information pertaining to the evolution of technology and to applied research for the aerospace community, can be found. The SIA project main aim is to help the aerospace community (made by engineers, scientists, managers, stakeholders, authorities, and so on) to capitalize their outcomes and facilitate collaboration through the sharing of information content, not always easily found. The idea developed in this paper concerns the enhancement of a content repository using Document Warehousing as a support tool in the exploration of documents (e books, e journals, etc.) from heterogeneous sources, all related to aeronautics and aerospace domains, by performing OLAP queries. The challenges of cleaning and integrating document information content in order to offer easy navigation are investigated and discussed, focusing on the issues of removing ambiguities from documents. Complex information objects and heterogeneous resources are handled through the innovative SIA content repository, created for the aerospace community and users, so that they can take advantage of interconnected information, interacting with a multiplicity of other users and, consequently, feeling part of a community. Keywords: Document Warehousing, On Line Analytical Processing, Extraction Transformation Loading, Data Integration, Aeronautics and Aerospace domains. 1. Introduction How hard it is to find useful information disseminated in documents, digital libraries, digital folders, websites, blogs, etc., is a common daily experience, whatever the topic of interest is. The challenge is even harder when scientific and technological concerns are involved, because information sharing Assuntina CEMBALO, Michele FERRUCCI, Francesca Maria PISANO, Rosa SANNINO C.I.R.A., Italian Aerospace Research Center, via Maiorise snc, 81043, Capua (CE), Italy. a.cembalo, m.ferrucci, f.pisano, Mafalda VIOLA Consultant at C.I.R.A., Italian Aerospace Research Center, via Maiorise snc, 81043, Capua (CE), Italy. 13

14 14 A. Cembalo, M. Ferrucci, F.M. Pisano, R. Sannino, M. Viola among communities and typical rapid evolvement make the availability of recent information a key enabler for successful research and technological activities. In particular, the aerospace domain is strongly characterized by research and technology developments that need to be constantly updated to the edge of the state of the art. The SIA (Aerospace Information System) web portal has been created with the main purpose to define and satisfy these user needs through scientific and technological information sharing and dissemination. This paper focuses on the SIA system component related to Document Warehousing, integrated in the SIA web portal, which enriches the SIA content repository by offering a user friendly approach to document navigation and exploration, over huge amount of information sources, passing over the document physical location (digital libraries, digital folders, websites, blogs, etc.). Data Warehousing 1 is one of the best known and widely used approaches to decision support system: it allows the user, usually not a computer expert, to perform easily multidimensional queries, to get summary information about huge amounts of heterogeneous data, coming from different sources, in different locations. With the increasing awareness that most of information is contained in unstructured or semi structured formats, we witnessed the born of Document Warehousing systems 2 : they enable to navigate voluminous corpora in an integrated manner and to go back to the source document starting from aggregated information. Document navigation and exploration is based on the metadata of the documents, their content or their categories. In this paper we describe a content repository using Document Warehousing as a support tool in the exploration of documents from heterogeneous sources, all related to aeronautics and aerospace domains, by performing OLAP queries involving pre defined metadata dimensions such as author, title, publication date, publisher, language, subject, keyword, etc. This work was carried on within the research project SIA 3, funded by the Campania Region and EU within the framework of POR Campania FESR , with the aim of facilitating the sharing of aerospace knowledge in the Campania Region. In this paper we describe the development process of a Document Warehousing system devoted to the aerospace domain. The SIA portal offers easy navigation thanks to the cleaning and the integration of any document 1. E. TURBAN, J.E. ARONSON, T.P. LIANG, R. SHARDA, Decision Support and Business Intelligence Systems, Pearson International Edition F.S.C. TSENG, A.Y.H. CHOU, The concept of Document Warehousing for multidimensional modeling of textual based Business Intelligence, in «Decision Support System», vol. XLII, n. 2, 2006, pp SIA Aerospace Information System, <http://sia.cira.it/>.

15 An Innovative Content Repository 15 information content and the removing of ambiguities, i.e. different ways of writing authors names and surnames. The Document Warehousing system for the SIA content repository was implemented through the use of open source technologies and was designed to be integrated within the SIA web portal. 2. SIA project The SIA project is an innovative system for accessing the largest number of information sources in the aerospace field The main project purposes The main project aim was to implement a system for access, retrieval and enhancement of technical, scientific, financial information, for users belonging to the aerospace community and neighbouring areas. The main purpose of the system was to ensure the most effective access to different information contents (scientific and technological data, technical data, simulation models, etc.) in order to increase the audience of real users to as many as possible Description of the project Thanks to the adoption of some innovative technological solutions for the information management systems, such as semantic web, in this project there was coexistence within the same network of library systems and other systems for accessing different information. Further, the system ensured complete interoperability with other important networks currently operating and it was based on the creation of a flexible and modular system 4. The access was ensured to institutional repositories, technical and scientific databases, simulation models and collections of innovative materials, electronic bibliographic resources, aerospace oriented information services, original documents. The main functionalities of the project can be here summarized as follows: 4. F. DIOZZI, P. DI GIOVANNI, G. PEZZULLO, et. al., Usability Issues for an Aerospace Digital Library, in AVI 2012, Proceedings of the International Working Conference on Advanced Visual Interfaces, Capri (Naples) Italy, a cura di G. Tortora, S. Levialdi, M. Tucci, Università degli Studi di Salerno, maggio 2012.

16 16 A. Cembalo, M. Ferrucci, F.M. Pisano, R. Sannino, M. Viola management (that is discovery, locating and linking) of different accessible information content such as printed, digital or digitalized information available through different resources; development of other activities related to information management, such as e learning, education activities, and so on Project results Nowadays, SIA content repository services 5 are accessible at the url <http: //sia.cira.it/> as a web portal integrating functionalities supported by the following components: Semantic Search Subsystem: this component, described in detail in 6, guarantees features in terms of automatic retrieval of predefined information sources, content filtering, parsing, word disambiguation, data extraction and correlation, data classification, indexing and data storage; Document Warehousing Subsystem: assures loading and storage of structured information related to metadata in a Document Warehouse for further user search tasks based on OLAP features. In order to make SIA data accessible, the web portal makes information available through W3C Linked Open Data (LOD) 7 paradigm which allows structuring and publishing data not only in human readable but also in machine readable way Document Warehousing system features and use cases Document Warehousing represents an innovative approach to document content navigation over huge textual corpora, also distributed among folders, websites and repositories, available in different electronic formats. When we are looking for particular information, we need summary and descriptive information about available documents. So, many papers can be grouped by topic, and/or author, and/or editor, and/or type, and/or publication year/month/day, enabling each user to follow his own way of examining documents. 5. SIA Aerospace Information System, <http://sia.cira.it/>. 6. F. GARGIULO, G. ZAZZARO, G. ROMANO, et. al., Aerospace Information System Based on Semantic Technologies and Ontology Management, in 3 rd International Conference on Data Management Technologies and Applications (DATA), Vienna, Austria, 3 5 September W3C Linked Data, <http://www.w3.org/standards/semanticweb/data>.

17 An Innovative Content Repository 17 In order to offer such a way of navigation through huge amount of documents, we identified 5 system features needed, briefly listed hereafter: FEAT1 Access and consultation of specialized technical scientific databases and electronic bibliographic resources; FEAT2 Interoperability with other networks of excellence currently operating; FEAT3 Services for multidimensional navigation (OLAP) of the document resources by means of default dimension analysis (authors, subject, etc.); FEAT4 Management of user profile for customized and adaptive access to information and services; FEAT5 Adoption of all necessary measures to ensure accessibility and usability of the system, even from mobile devices, through the most common browsers. Based on the previous system features, some system use cases were elaborated; the main one Carrying out multidimensional query is reported below (Tab. 1) Document Dataset In order to realize the SIA Document Warehousing component, we started with an input dataset based on documents from various sources, all related to aeronautics and aerospace domains. In particular, the input dataset was made of e books and e journals from commercial suppliers and belonging to collections relating to aeronautics and aerospace domains, as follows: 5315 PDF files related to e books and e journals, for each of which we had an XML file containing tags that made possible the categorization and the search for information based on keywords; 100 files related to e books and e journals in PDF format. We created some Excel files containing the metadata of these documents Document Warehousing system architecture The Document Warehousing system was designed with the aim of providing users with an easy to use tool to search for documents within a large documentary corpus, by means of the performing of multidimensional queries using pre defined dimensions. Through a user friendly interface based on OLAP technology, users can easily browse documents and retrieve them through their path.

18 18 A. Cembalo, M. Ferrucci, F.M. Pisano, R. Sannino, M. Viola Table 1: Document Warehousing System Carrying out multidimensional query use cases. Title Brief Description Preconditions Postconditions Flow of events Constraints Alternative courses Actors Extended by use cases Carrying out multidimensional querying Data stored in the Document Warehouse can be searched by multidimensional querying system through the analysis of dimensions and measures of interest among all the dimensions and measures available in the metadata hypercube (i.e. measures: number of documents, dimensions: author, date of publication, publisher, format, language). Data stored in the Document Warehouse. The connection to the server for multidimensional queries is set up and functioning. The results of multidimensional queries are displayed. 1. The user carries out a multidimensional query. 2. The system displays the User Interface for document navigation. 3. The user selects dimensions of interest among those available (author, date of publication, publisher, format, language, etc.). 4. The user selects a measure of interest among those available (number of documents, etc.). 5. The user pushes the Execute query button. 6. The system carries out the query. 7. The system displays the resulted list of documents, including metadata and abstract for each document in the list. Extension Point: the user requires to download the document list in Microsoft Excel format or Adobe Acrobat format. Extension Point: the user requires to open the source webpage of the selected document. 8. The use case ends. None. None. Registered users, Guest users. Download query results. Open the source webpage of the document. The architecture of the Document Warehousing system that we built, was defined according to the Data Warehousing methodology 8, suitably adapted to the documental sources. Starting from the analysis of data sources and user needs, we defined the Document Warehousing system functional architecture, composed of the following architectural layers (Fig. 1). Data Sources Layer: it represents the set of input documents, introduced in Section 2.5, which includes e books and e journals coming from various commercial providers, all related to aeronautics and aerospace domains; Textual ETL Layer: it represents the software layer where ETL (Extract, Transform & Load) applications are performed. These applications extract information from the input data sources, perform cleaning 8. M. GOLFARELLI, S. RIZZI, Data Warehouse Design. Modern Principles and methodologies, McGrawHill, New York City 2009.

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Indicizzazione terza parte e modello booleano

Indicizzazione terza parte e modello booleano Reperimento dell informazione (IR) - aa 2014-2015 Indicizzazione terza parte e modello booleano Gruppo di ricerca su Sistemi di Gestione delle Informazioni (IMS) Dipartimento di Ingegneria dell Informazione

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

CALDO SGUARDO GRECO PDF

CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF ==> Download: CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF - Are you searching for Caldo Sguardo Greco Books? Now, you will be happy that at this time Caldo Sguardo Greco PDF

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

Prodotto Isi Web Knowledge

Prodotto Isi Web Knowledge Guida pratica all uso di: Web of Science Prodotto Isi Web Knowledge acura di Liana Taverniti Biblioteca ISG INMP INMP I prodotti ISI Web of Knowledge sono basi di dati di alta qualità di ricerca alle quali

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED L'ingegneria di Elocal Roberto Boccadoro / Luca Zucchelli OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED ELOCAL GROUP SRL Chi siamo Giorgio Dosi Lorenzo Gatti Luca Zucchelli Ha iniziato il suo percorso lavorativo in

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED ANALYTICS WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it ADVANCED ANALYTICS

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Lo Standard EUCIP e le competenze per la Business Intelligence

Lo Standard EUCIP e le competenze per la Business Intelligence Lo Stard UCIP e le competenze per la Business Intelligence Competenze per l innovazione digitale Roberto Ferreri r.ferreri@aicanet.it Genova, 20 maggio 2008 0 AICA per lo sviluppo delle competenze digitali

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi Microsoft licensing in ambienti virtualizzati Luca De Angelis Product marketing manager Luca.deangelis@microsoft.com Acronimi E Operating System Environment ML Management License CAL Client Access License

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS CONFERENCE Institutional archives for research: experiences and projects in open access Istituto Superiore di Sanità Rome, 30/11-1/12 2006 Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS Paola

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com 2 Tecnoteca è nata nel 2000 con sede a Tavagnacco ha scelto da subito di lavorare

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line.

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Provincia di Cosenza Dipartimento di Economia e Statistica Università della Calabria Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Il trasporto pubblico locale della Provincia di Cosenza in rete - 1 - Premessa

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Verso la Società dell informazione

Verso la Società dell informazione BIBLIOTECARIO NEL 2000 Verso la Società dell informazione Le professioni dell informazione fra ricerca d identità e linee di convergenza di Carla Basili di società dell informazione non è nuova né recente,

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive:

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Dai diritti alla costruzione di un sistema di sostegni orientato al miglioramento della Qualità di Vita A cura di: Luigi

Dettagli

La validazione dei risultati degli apprendimenti non formali e informali in pratica 12

La validazione dei risultati degli apprendimenti non formali e informali in pratica 12 La validazione dei risultati degli apprendimenti non formali e informali in pratica 12 Questo capitolo descrive: A. Le scelte e i passaggi per sviluppare dispositivi per la validazione dei risultati dell

Dettagli

LABORATORIO di RICERCA BIBLIOGRAFICA SUI TEST

LABORATORIO di RICERCA BIBLIOGRAFICA SUI TEST LABORATORIO di RICERCA BIBLIOGRAFICA SUI TEST emanuela.canepa@unipd.it Biblioteca di psicologia Fabio Metelli Università degli Studi di Padova Materiale didattico: guida corso Casella della biblioteca

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C T H O R A F L Y Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C SOMMARIO GRUPPO C (SUMMARY C GROUP) 1/C II SISTEMI DI DRENAGGIO TORACICO COMPLETI

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

Business Intelligence

Business Intelligence Breve panoramica sulla Business Intelligence con software Open Source Roberto Marchetto, 14 Gennaio 2009 L'articolo ed eventuali commenti sono disponibili su www.robertomarchetto.com (Introduzione) Il

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

Istruzioni per gli autori

Istruzioni per gli autori Istruzioni per gli autori Informazioni generali LO SCALPELLO OTODI Educational è la rivista ufficiale della Società Italiana degli Ortopedici e Traumatologi Ospedalieri d Italia (OTODI) e pubblica articoli

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

BPEL: Business Process Execution Language

BPEL: Business Process Execution Language Ingegneria dei processi aziendali BPEL: Business Process Execution Language Ghilardi Dario 753708 Manenti Andrea 755454 Docente: Prof. Ernesto Damiani BPEL - definizione Business Process Execution Language

Dettagli

dal Controllo di Gestione alla Business Intelligence

dal Controllo di Gestione alla Business Intelligence dal Controllo di Gestione alla strumenti strategici per la gestione delle imprese Giovanni Esposito Bergamo, 29 Ottobre 2012 dal Controllo di Gestione alla 25/10/2012 1 Agenda 14:00 Benvenuto Il Sistema

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM List of contents 1. Introduction 2. Decoder 3. Switch-off process 4. CNID Introduction 1. Introduction

Dettagli

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze Evidence-Based Medicine Italian Group Workshop Evidence-based Medicine Le opportunità di un linguaggio comune Como, 9-11 maggio 2003 Sezione

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli