Thinking Outside the Box: l'origine del Progetto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Thinking Outside the Box: l'origine del Progetto"

Transcript

1 Thinking Outside the Box: l'origine del Progetto Angelo Luigi Camillo Ciribini - DICATAM, Università degli Studi di Brescia e ITC CNR In The Second World War, Closing the Ring, Churchill referred, in April 1944, to the prefabricated house (although he disliked the name and suggested ready-made instead) Patricia Hillebrandt La scaturigine del Progetto L'Information Modelling and Management è altrimenti definito sia come Beginning with the End in Mind sia come Delivering an Operational Building. Con ciò si è ormai messo in chiaro che l'obiettivo finale traguarda il Whole Life Cycle dell'opera e inerisce alla Performativity del Manufatto medesimo, giocata sul paradigma dell'anticipazione che trova il suo culmine nella Digital Pre-Occupancy Evaluation basata sulla Simulation of the Users' Behaviours, possibilmente da contrattualizzarsi nei Contratti di Concessione e nei Contratti di Rendimento Energetico. Con il che è possibile accantonare tutte le anime belle che pensano con perplessità al cosiddetto BIM come un artifizio strumentale facilmente criticabile od opponibile. Epperò, tutto questo assodato, ciò non deve indurre a uno strabismo, come, infatti, dimostra Arup che occupandosi, per conto del CERN del Future Circular Collider (FCC), un next-generation proton-proton and electron-positron high-energy frontier particle accelerator, si preoccupa giustamente di definire un "conceptual Building Information Modelling design of a Future Circular Collider (FCC), a much longer version of the Large Hadron Collider (LHC) at nearly four times the size... Arup are working closely with project partners Géotechnique Appliquée Dériaz S.A. (GADZ) and Amberg Engineering AG to make sure their BIM tool works as effectively as possible. The aim of implementing BIM at the genesis stage of the project is to improve efficiency and aid cost effective decision for CERN, as well as inform performance, risk and cost optimized options for the FCC, which is a 100 km long, circular particle-accelerator tunnel.to help with the project, Arup have also created a web-based GIS application which will integrate various geological data sources which will bring together geological, tunnelling and particle collider system constraints in a user-friendly digital environment". Matt Sykes, Project Director, afferma: using BIM this early on in the design process is invaluable. It allows us to make critical decisions using data that can be easily visualised, enabling the team to make decisions with a clear overview of the multiple, highly complex components of this ground breaking project. We re delighted to be working with such a far-sighted client and strong project team to help CERN achieve its objective to break new boundaries in particle physics research". Che cosa deve essere rilevato, in particolare, come particolarmente significativo? Il fatto che lo scopo ultimo sia quello di rendere computabile digitalmente l'intero processo di Briefing e di Sketching, vale a dire, la fonte primigenia del processo decisionale e creativo. Ritiene, in effetti, John Osborne (CERN): "several layouts for this new machine are under consideration, with the tunnel circumference ranging from 80 to 100km. This tool being developed by Arup, will be crucial in the decision making process, to help decide which layout is most feasible". Non troppo dissimile era apparsa l'ipotesi adombrata da Google con Genie. Un early stage Building Information Modelling (BIM) tool to inform performance, risk and cost optimized option è, dunque, un dispositivo per sviluppare l'ingegneria delle Alternative che si fonda 1

2 - ed è quest'ultimo il passaggio decisivo - sulla Visualizzazione dei Dati Alfanumerici, sulla Visualizzazione delle Nozioni. Come ben riconosciuto, da Beck a Nosyko e a Trelligence, dispositivi in grado di correlare bidirezionalmente applicativi di Space Programming e di BIM Authoring sono da tempo disponibili, ma la Fase di Concezione Iniziale non può dirsi ancora completamente governata in ambito digitale. Si tratta della sfida decisiva poiché per il Committente (ovvero per il Promotore o per lo Sviluppatore) si avrebbe la possibilità di sovrintendere e di monitorare in tempo pressoché reale le conseguenze delle ipotesi progettuali precoci nell'economia del Programme o del Project. Il che significa, pertanto, che l'originatore del Data-Driven Process è in grado di interagire coi Design Team non solo nel senso che gli è facilitata la comprensione spaziale del Progetto, ma che il proprio apporto diretto alla Progettazione si accresce di intensità, proprio perché Feasibility e Briefing trascendono, ad esempio, il Conceptual Massing. Qui convergono le ricerche condotte a Stanford sulla Multidisciplinary Design Optimization (MDO) e le Metriche della Progettazione Digitale proposte da CASE Inc. Ovviamente ciò significa che la Progettazione si arricchisce di potenzialità modellistiche e computazionali, ma, appunto, pure che il primato dei Progettisti può essere conteso da altri Attori, che la Smart City ci rammenta possano provenire anche da lidi assai remoti. Certamente l'in-formazione resta probabilmente nei canoni convenzionali, ma la Progettazione delle Funzioni indubbiamente acquisisce connotati imprevisti e più prossimi alla Cultura Industriale. Già nel 2007 Paola Sanguinetti, al Georgia Tech, proponeva di integrare la dicotomia tra Sketching e Parametric Design, e questa appare la strada perseguita dalle maggiori società che figurano nelle classifiche di ENR. La centralità del Progetto? Se guardiamo più semplicemente ai Provider degli Electronic Document Management System (EDMS), come 4Projects, ci possiamo meglio rendere conto di come la loro evoluzione segua la progressione di ciò di cui trattiamo. Da mere piattaforme di Gestione di Documenti, peraltro, mal sopportate dagli Organismi di Progettazione in Italia, a causa della disciplina metodologica che esse implicano, a livello internazionale esse si sviluppano per transare Modelli Informativi in Clouding e terminano con l'ibridarsi con strumenti di Model Checking, come, appunto, Solibri Model Checker che nasce su Regole per (verificare) semi automaticamente il Progetto. In buona sostanza, ciò vuol dire che vi è, nella Gestione dei Dati, Grafici e Alfanumerici, una crescente richiesta di erogazione di valori aggiunti. Analogamente, su un piano ancor più operativo, ad esempio, BIM Object offre il seguente servizio: "every product published on the BIMobject Portal is tracked to record activity by user and this information can be presented in a variety of ways. This makes it easy for marketing to see download hot-spots, identify which marketing campaigns are working best, review performance by country, area or user, and, most importantly, be able to measure the return on investment from their BIM content. Ultimately the aim is to provide sales staff with the means and information to engage and assess the value of sales opportunities before their use of a CRM system, like SAP or Salesforce. Sales staff, either in the manufacturer or their distribution channel, can be provided with access to BIManalytics so they can retrieve information about individual users or at an aggregated level, by area, country, region, etc.". Non vi ha dubbio che le BIM (International & National) Library siano destinate a divenire per antonomasia tanto un Marketplace per Business Intelligence quanto un Data Warehouse per Risk & Knowledge Management. 2

3 È chiaro, ormai, che, da un lato, come detto, il Primato dei Progettisti può essere insidiato, ma, che, dall'altro, essi stessi possono diventare più Imprenditivi, magari associandosi ad Addictive Manufacturer. La partita è, del resto, aperta, ma richiede un atteggiamento proattivo. Non è certo a una Architettura senza Architetti che si deve pensare à la Rudofsky, ma è evidente che ben profonde sono le dinamiche sociali, contrattuali e finanziarie che denoteranno le prestazioni attese da chi l'intervento deve concepire. In ogni caso, è chiaro che il grado di (Co)Responsabilizzazione dei Progettisti aumenta considerevolmente e che, pertanto, la cosiddetta Centralità del Progetto andrebbe affrontata con minore enfasi retorica, poiché, in quanto diviene ancor più cruciale, la Progettazione non può essere svolta col il Sistema di Responsabilità sinora vigente nel Nostro Paese. Terminato, infatti il periodo della Multi-Disciplinarietà o della Trans-Disciplinarietà, esauritasi nella Indeterminatezza dei Saperi, si cerca ora affannosamente di ribadire, anche nei percorsi formativi, la specificità delle Discipline, ma, così facendo non ci si avvede che si tratta di un atteggiamento regressivo e, soprattutto, difensivo. Non perché le Specializzazioni non debbano più esistere (anzi, la stagione della contaminazione è risultata troppo vaga per essere credibile), ma perché ciascun Sapere deve con-centrarsi su obiettivi comuni e non, invece, dis-integrarsi. Così come i robot che posano i blocchi in laterizio, che pure sarebbero molto piaciuti al Gilbreth del bricklaying system, pur esistendo e, in prospettiva potendo dimezzare la natura labour-intensive del Settore, non paiono determinare un rivolgimento epistemologico, neppure sistemi semi-automatici di Verifica dei Modelli Informativi potranno fortunatamente sopperire all'apporto umano nella Progettazione. Ciò, però, non significa che sia sufficiente alle classi libero professionali trincerarsi dietro gli indubbi bachi che gli applicativi strumentali legati all'information Modelling and Management conservano tuttora, poiché la strada indicata da Arup segna un discrimine che concerne l'affidabilità delle prestazioni professionali dei Progettisti e la loro capacità di influire positivamente sui Processi Industriali delle Costruzioni. A Winston Churchill non piaceva la parola, Prefabbricazione: Ready-Made, in effetti, significa molto di più... Le dimensioni del Futuro Pochi si rendono conto del rilievo che assumerà il digital Plan of Work, per quanto esso possa essere riduzionista. Il fatto è che esso, connesso agli Employer's (già Client's) Information Requirements, struttura un percorso obbligato verso la piena Computazionalità attesa col Legacy Group (BIM Level 3) e colla Digital Built Britain. Spesso, d'altronde, non si è colto il fatto che, se, da un lato, il Governo Britannico ha varato un vasto e ambizioso, persino più di quello del Governo Francese, programma di investimenti infrastrutturali (il Governo Federale Tedesco è ovviamente assai prudente sugli Investimenti Pubblici in Conto Capitale, ma non per questo disattento alla Agenda Digitale), la maggiore posta in gioco riguardava la reputazione e l'entità del Settore dei Servizi Professionali legati alla Costruzione sui Mercati Internazionali. In pratica, se la scommessa sulla Strategia Industriale verte sui classici canali di Sostenibilità e Digitalizzazione, il disegno non è certo quello di penalizzare Architect e Consultant: anzi. Ma è evidente che il BIM, la cui popolarità non lo fa divenire certo un fine, è solo la premessa e il presupposto per ripensare proprio il Settore come Industriale nella accezione della Servitization. Il Ready-Made di Churchill appare, allora, come una suggestiva metafora di un ambito in cui l'informazione, visualizzata, si riusa e si trasforma. 3

4 Questa osservazione ci riporta al dilemma iniziale: è evidente che l'hand-drawing assume una valenza cruciale nei Processi Ideativi, non solo poiché la Concezione non procede linearmente, bensì iterativamente, ma, soprattutto, in quanto per il valore architettonico dell'opera è fondamentale il protrarsi di una certa ambiguità e indefinitezza delle Opzioni. Del resto, proprio Arup ha molto investito sullo Sketching come veicolo comunicativo tra Architetti e Specialisti. In ogni maniera, molti Architetti utilizzano non solo gli schizzi, ma anche i modelli analogici, e lo fanno utilizzandoli intenzionalmente con un grado di parzialità e di provvisorietà. Ovviamente schizzi e modelli rappresentano Conoscenza acquisita e riutilizzabile, ma nel nuovo contesto occorre domandarsi quale sia il margine di flessibilità. Detto altrimenti, le potenzialità computazionali dell'information Modelling, ma anche del Parametric Design, potrebbero togliere spazi di creatività e banalizzare i processi ideativi. Un tempo ciò avveniva con la riproduzione seriale di volumi regolari (anche perché la loro variazione avrebbe comportato un riattrezzaggio lungo e costoso degli impianti produttivi). Ora la stessa condizione potrebbe ripetersi all'inverso con una variazione sul tema sempre diversa, ma anche dozzinale. D'altra parte, se nei Gloriosi Trenta, a livello internazionale, la Serialità in Edilizia riproduceva una interpretazione tutto sommato riduttiva della produzione manifatturiera, essa, non di meno non era disgiunta dall'impostazione del quadro esigenziale e prestazionale, sorto in una ottica fortemente funzionalista. Questa stessa declinazione, tuttavia, al di là di una razionalità esasperata, deve, però, anch'essa essere ripensata alla luce della interpretazione computazionale che si dovrebbe conferire ai Programmi di Committenza. In fondo, nella concezione tradizionale, alla Struttura di Committenza era affidato il compito di definire alfanumericamente e schematicamente Esigenze, Requisiti e Prestazioni, con un certo meccanicismo, mentre, agli Organismi di Progettazione competeva, anzitutto la conformazione iniziale con gli schizzi. Nella realtà delle cose, nei casi migliori, il Committente esprimeva in maniera non pienamente formalizzata le proprie aspettative, mentre i Progettisti davano corso a questi stimoli in maniera autonoma e, talvolta, autoreferenziale (anche tra i diversi Specialismi). La Committenza Digitale, che è, in primo luogo, Computazionale, avrebbe, dunque, la possibilità di operare secondo un approccio probabilistico attraverso la Simulazione, proprio perché la Prestazionalità e la Fruibilità sono le proprie categorie preminenti. Ciò spiega perché il nesso tra Information Modelling e Performance Contracting non sia del tutto causale, vale a dire, che la strumentalità operativa rende possibili evoluzioni del Prodotto Immobiliare che, però, dipendono, soprattutto da altri fattori, connessi alla evoluzione sociale e alla logica finanziaria. In altre parole, ciò vuol dire che i bisogni sociali da soddisfare, espressi dalla Utenza, più o meno strutturata, sono divenuti stratificati e dinamici e che i risultati attesi, anche in materia, ad esempio, di risparmio energetico (o addirittura di positività energetica) variano al variare degli User Profile. Stante questa accezione del Prodotto Immobiliare che, tuttavia, per una parte prevalente del patrimonio immobiliare, nei Paesi Occidentali si confronta con il Costruito, e con la sua struttura proprietaria diffusa e parzializzata, appare assai difficile immaginare nuove con-formazioni e nuove flessibilità. La Cultura Architettonica e la Pratica Professionale Ingegneristica possiedono certamente corpi disciplinari e statuti consolidati, non facilmente discutibili, ma sembrano in grave disagio a offrire risposte convincenti a tematiche inedite. È comprensibile, allora, che, non solo nel Nostro Paese, Committenti, Progettisti, Costruttori e Gestori (per non dire di Assicuratori, Finanziatori e Utenti) cerchino di conservare categorie e metodi conosciuti, ma questo tentativo appare irrimediabilmente eccentrico. I Millenarismi, le Svolte, nel Settore delle Costruzioni, in effetti, troppo sovente sono stati velleitari ed evanescenti, ma, in effetti, la Quarta Rivoluzione Industriale, stretta tra Sostenibilità e 4

5 Digitalizzazione, appare convergere con un processo di maturazione delle Forme Contrattuali che non possiamo immaginare dipenda esclusivamente da Innovazione Tecnologica di Prodotto. Ciò che è accaduto, insomma, è che il dover disporre di risorse finanziarie altrui, di rischio o di debito, da parte della Committenza Pubblica, la ha forse particolarmente indebolita, ma sicuramente ha posto in primo piano il contributo che i Contenitori Edilizi danno al conseguimento, nel tempo, dei Livelli di Servizio erogabili: dagli impianti sportivi ai presidi ospedalieri. Questa è l'autentica Dematerializzazione in corso nel Settore, la sua Terziarizzazione... Di conseguenza, la Gestione Computazionale dei Dati (in sede di Modellazione e di Simulazione), connessa ai Flussi Informativi permessi dalla Sensoristica, appare più esito che non causa dell'innovazione nel Processo Ediliizio. Al tempo stesso, però, la grande attualità della stagione della Industrializzazione Edilizia, nella sua straordinaria inattualità, consiste propriamente nell'aver proposto originariamente questioni che ora si ripropongono con una certa ambiguità. Le istanze e le aspirazioni non appaiono, in effetti, troppo dissimili. Le fonti di ispirazione sono le medesime (dai Paesi Nordici e Scandinavi ai Maggiori Paesi Comunitari): il che denota, ancora una volta, il grande ritardo culturale e la scarsa passione per il Futuribile del Nostro Paese. Di converso, si potrebbe obiettare che lo scarso afflato innovatore nelle realizzazioni pratiche dei decenni tra i Cinquanta e i Settanta, abbia risparmiato al Paese molte criticità, così come il dissolversi delle aspirazioni industriali a partire dagli Anni Ottanta sino a quegli Anni Duemila che hanno contrassegnato il periodo espansivo maggiore del Settore, basato su una forte avversione all'innovazione. Ma davvero possiamo ritenere, a seguito di una lunga fase recessiva, che il congelamento di assetti e di equilibri sia accettabile, che la proliferazione di laureati in Discipline incentrate su presupposti antiquati possa essere sopportabile? Impressiona davvero, nei lessici delle Rappresentanze, un profondo arcaismo, anche quando si ricorre al Ri-Uso, alla Ri-Qualificazione, alla Ri-Generazione. Ma assomigliano a Ripetizioni, a Riproduzioni, più che a Riconfigurazioni, a Ripensamenti. Il Settore delle Costruzioni stenta a definirsi come dell'ambiente Costruito, pur incidendo ben oltre la cospicua percentuale nota sul PNL, risulta vecchio, logorato, poco credibile e poco attrattivo. Assai meno di quanto, invece, non lo sia il Settore Agroalimentare, un tempo, appunto, non più Primario. Persino nella Agenda Digitale del Governo Federale Tedesco l'agricoltura è considerata più rinnovabile dell'edilizia. Digitalizzazione e Sostenibilità appaiono ancora artifizi retorici, anche nella sfera del Marketing Politico, così come la Post Modernità e il Post Industrialesimo sembrano archeologici. Ecco perché l'insistenza di Arup, esattamente come della Task Force BIM2050, sui Driver for Change sembra l'unica leva sfruttabile. Se il Settore non si immagina nel Futuro avrà solo un Passato, più o meno glorioso, oltre che un misero Presente. 5

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Progetto BPR: Business Process Reengineering

Progetto BPR: Business Process Reengineering Progetto BPR: Business Process Reengineering Riflessioni frutto di esperienze concrete PER LA CORRETTA INTERPRETAZIONE DELLE PAGINE SEGUENTI SI DEVE TENERE CONTO DI QUANTO ILLUSTRATO ORALMENTE Obiettivo

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

La Valutazione degli Asset Intangibili

La Valutazione degli Asset Intangibili La Valutazione degli Asset Intangibili Chiara Fratini Gli asset intangibili rappresentano il patrimonio di conoscenza di un organizzazione. In un accezione ampia del concetto di conoscenza, questo patrimonio

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni

Sistemi di supporto alle decisioni Sistemi di supporto alle decisioni Introduzione I sistemi di supporto alle decisioni, DSS (decision support system), sono strumenti informatici che utilizzano dati e modelli matematici a supporto del decision

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

di Francesco Verbaro 1

di Francesco Verbaro 1 IL LAVORO PUBBLICO TRA PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE PARTE II - CAPITOLO 1 I L L A V O R O P U B B L I C O T R A P R O C E S S I D I R I O R G A N I Z Z A Z I O N E E I N N O V A Z I O N E

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

PROJECT & CONSTRUCTION MANAGEMENT NEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI

PROJECT & CONSTRUCTION MANAGEMENT NEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI ANNO ACCADEMICO 2007/2008 MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN PROJECT & CONSTRUCTION MANAGEMENT NEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI presso la Facoltà di Ingegneria dell Università degli Studi di Brescia MASTER

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e'

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il continuous improvement ed e' ITIL v3 ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e' giusto che lo applichi anche a se' stessa... Naturalmente una

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Mario Rotta. eportfolio e altre strategie di personalizzazione per l'apprendimento continuo

Mario Rotta. eportfolio e altre strategie di personalizzazione per l'apprendimento continuo eportfolio e altre strategie di personalizzazione per l'apprendimento continuo Quali strategie possono essere applicate con successo nel Life Long Learning, tenendo conto degli scenari attuali? Emerge

Dettagli

Parole Chiave: Sviluppo di un nuovo prodotto, MSNP, design di prodotto, Stage-Gate

Parole Chiave: Sviluppo di un nuovo prodotto, MSNP, design di prodotto, Stage-Gate 6.1 Metodi per lo sviluppo di nuovi prodotti (MSNP) Parole Chiave: Sviluppo di un nuovo prodotto, MSNP, design di prodotto, Stage-Gate Questo capitolo presenta alcune metodologie per gestire al meglio

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

RUP (Rational Unified Process)

RUP (Rational Unified Process) RUP (Rational Unified Process) Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 3.3 (febbraio 2007) Pag. 1 Unified Process Booch, Rumbaugh, Jacobson UML (Unified Modeling Language) notazione

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Che Cos'e'? Introduzione

Che Cos'e'? Introduzione Level 3 Che Cos'e'? Introduzione Un oggetto casuale e' disegnato sulla lavagna in modo distorto. Devi indovinare che cos'e' facendo click sull'immagine corretta sotto la lavagna. Piu' veloce sarai piu'

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE CULTURA e SVILUPPO FESR 2014-2020 Sintesi DICEMBRE 2014 1. Inquadramento e motivazioni Il Ministero dei Beni, delle

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano www.osservatori.net COMUNICATO STAMPA Osservatorio Mobile Enterprise Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Il mercato

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

La materia di cui sono fa0 i sogni digitali. Gian Luigi Ferrari Dipar7mento di Informa7ca Universita di Pisa

La materia di cui sono fa0 i sogni digitali. Gian Luigi Ferrari Dipar7mento di Informa7ca Universita di Pisa La materia di cui sono fa0 i sogni digitali Gian Luigi Ferrari Dipar7mento di Informa7ca Universita di Pisa Presentazioni! Gian Luigi Ferrari o Informa7co! Di cosa mi occupo (ricerca) o Linguaggi di Programmazione!

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu FRAUD MANAGEMENT. COME IDENTIFICARE E COMB BATTERE FRODI PRIMA CHE ACCADANO LE Con una visione sia sui processi di business, sia sui sistemi, Reply è pronta ad offrire soluzioni innovative di Fraud Management,

Dettagli

1. QUAL È LO SCOPO DI QUESTO MODULO?

1. QUAL È LO SCOPO DI QUESTO MODULO? Percorso B. Modulo 4 Ambienti di Apprendimento e TIC Guida sintetica agli Elementi Essenziali e Approfondimenti (di Antonio Ecca), e slide per i formatori. A cura di Alberto Pian (alberto.pian@fastwebnet.it)

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa

Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Europa Nell'ottobre 2014, Autodesk

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris.

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. Sin dal lancio, avvenuto dieci anni fa, il marchio ghd è diventato sinonimo di prodotti di hair styling di fascia

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

La gestione dei servizi non core: il Facility Management

La gestione dei servizi non core: il Facility Management La gestione dei servizi non core: il Facility Management ing. Fabio Nonino Università degli studi di Udine Laboratorio di Ingegneria Gestionale Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY

EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY THE FUTURE IS CLOSER Il primo motore di tutte le nostre attività è la piena consapevolezza che il colore è

Dettagli

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe): SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE Project Management e Information Technology Infrastructure Library (ITIL V3 F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

un occhio al passato per il tuo business futuro

un occhio al passato per il tuo business futuro 2 3 5 7 11 13 17 19 23 29 31 37 41 43 47 53 59 61 un occhio al passato per il tuo business futuro BUSINESS DISCOVERY Processi ed analisi per aziende virtuose Che cos è La Business Discovery è un insieme

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

white paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo

white paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo white paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo White paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo Pagina 2 Sintesi

Dettagli

Politecnico di Milano Scuola Master Fratelli Pesenti CONSTRUCTION INNOVATION SUSTAINABILITY ENGINEERING

Politecnico di Milano Scuola Master Fratelli Pesenti CONSTRUCTION INNOVATION SUSTAINABILITY ENGINEERING Innovazione nei contenuti e nelle modalità della formazione: il BIM per l integrazione dei diversi aspetti progettuali e oltre gli aspetti manageriali, gestionali, progettuali e costruttivi con strumento

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP www.formazione.ilsole24ore.com PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP ROMA, DAL 19 NOVEMBRE 2012-1 a edizione MASTER DI SPECIALIZZAZIONE In collaborazione con: PER PROFESSIONISTI

Dettagli

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte DOCUMENTI 2013 Premessa 1. Sul quadro istituzionale gravano rilevanti incertezze. Se una situazione di incertezza è preoccupante

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli