Il nostro mondo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il nostro mondo 31.12.2014. www.italcementigroup.com www.i-nova.net"

Transcript

1 Il nostro mondo Italcementi 4 maggio 2012 Group Title 1

2 in sintesi Il quinto produttore di cemento a livello mondiale Una presenza mondiale in 22 paesi Circa dipendenti Nel 2014 un fatturato annuo di oltre 4,1 miliardi di euro Una capacità produttiva di cemento pari a 61 milioni di tonnellate La prima società del settore materiali da costruzione ad essere quotata presso la Borsa Italiana fin dal 1925 In 150 anni di storia lo sviluppo industriale di un impresa familiare

3 Struttura del Gruppo Italcementi S.p.A. Holding e società operativa cemento in Italia Attività diversificate Attività di supporto 100% Group financing Italcementi Finance S.A. Calcestruzzo e inerti in Italia 100% Calcestruzzi S.p.A. Produzione di energia Italgen S.p.A. 100% Captive reinsurance 100% 100% Société Internationale Italcementi (Luxembourg) S.A. Ciments Français S.a.s. Filiali Iniziative e-business 50% R&S, ingegneria e supporto tecnico CTG S.p.A. 50% Francia Belgio Bulgaria Egitto BravoSolution S.p.A. 75% Trading Spagna Marocco Filiali 15% Interbulk Trading S.A. 85% Grecia India 50% Logistica marittima Stati Uniti Tailandia Medcem S.r.l. Canada Kazakistan Altri ( * ) Attività internazionali di cemento, calcestruzzo e inerti (*) Italcementi è inoltre presente in Kuwait (terminali e calcestruzzo) e Mauritania (centro di macinazione e calcestruzzo); Albania, Gambia, Sri Lanka (terminali); Arabia Saudita (calcestruzzo); Cina, Siria e Cipro (quote di minoranza)

4 : la rete industriale SIRIA * U.S.A. e CANADA 6 29 CINA * ALBANIA 3 2 SPAGNA 3 6 BULGARIA KAZAKISTAN MAROCCO MAURITANIA 1 2 GAMBIA 1 INDIA 2 TAILANDIA FRANCIA SRI LANKA BELGIO TOTALE GRUPPO ATTIVITA CONSOLIDATA al 31 dic Paesi 98 Cave di inerti 46 Cementerie 6 Terminali trading ITALIA EGITTO CIPRO * KUWAIT GRECIA 1 1 ARABIA SAUDITA Centri di macinazione 417 Impianti di calcestruzzo Circa dipendenti Oltre 4,1 miliardi di Euro di fatturato annuo * Paesi dove il Gruppo detiene minoranze qualificate

5 : le principali società U.S.A. e CANADA ESSROC ESSROC SAN JUAN CIMENT QUEBEC (JV 50%) ESSROC READY MIX SPAGNA FYM MAROCCO CIMENTS DU MAROC BETOMAR ITALGEN MAROC MAURITANIA MAFCI GAMBIA GACEM FRANCIA CIMENTS FRANÇAIS CIMENTS CALCIA UNIBETON GSM BELGIO CCB EGITTO SUEZ CEMENT GROUP OF COMPANIES RMB ITALGEN MISR SIRIA * CINA * BULGARIA DEVNYA CEMENT KAZAKISTAN SHYMKENTCEMENT BETONATA KUWAIT HILAL CEMENT AL MAHALIYA INDIA ZUARI CEMENT TAILANDIA JALAPRATHAN CEMENT ASIA CEMENT JALAPRATHAN CONCRETE SRI LANKA SINGHA CEMENT CIPRO * VASSILIKO CEMENT ITALIA ITALCEMENTI CALCESTRUZZI CTG ITALGEN GRECIA HALYPS CEMENT ET BETON ALBANIA EUROTECH CEMENT ARABIA SAUDITA ICC * Presenza del Gruppo nei CdA di società locali

6 Principali dati economici, finanziari e di sostenibilità

7 Il core business è focalizzato su tre linee principali di prodotti: cemento, inerti e calcestruzzo. L obiettivo è l ottimizzazione della produzione in tutti i mercati, offrendo una soluzione completa alle esigenze dei clienti al minor costo possibile. Il cemento è ottenuto da una miscela costituita per l 80% da calcare ed il 20% da argilla che vengono frantumati e macinati dando origine alla farina (una polvere chiara). Scaldata a circa 1500 C in forni rotanti, la farina subisce complesse reazioni chimiche e viene trasformata in clinker. Macinando finemente il clinker ed aggiungendo una piccola quantità di gesso, si ottiene il cemento. Aggiungendo, in questa fase, altri componenti si ottengono cementi speciali. Gli inerti sono fatti di sabbia e ghiaietto estratti dalle cave di rocce alluvionali o compatte. Circa il 60% degli inerti è utilizzato nella costruzione di strade, il resto viene impiegato nella produzione del calcestruzzo. Il calcestruzzo si ottiene miscelando cemento, inerti, acqua, additivi ed aggiunte secondo formule che rispondono a severi requisiti tecnici prestabiliti. Il calcestruzzo è confezionato in cantiere oppure consegnato "preconfezionato" da fornitori specializzati. L esperienza di un produttore di cemento e la sua conoscenza della composizione chimica dei materiali di base costituiscono un surplus per la garanzia di qualità nei confronti del cliente.

8 Per che cosa è utilizzato il cemento? Il cemento è il materiale da costruzione più utilizzato al mondo. Edifici sicuri, confortevoli, ecologici, economici ed efficienti dal punto di vista energetico Il cemento risponde a requisiti costruttivi che tengono in considerazione le esigenze dell intera comunità: abitazioni, scuole, ospedali, uffici, cinema, negozi e centri sportivi. Grandi progetti infrastrutturali Strade e autostrade, dighe, porti e aeroporti che richiedono cementi in grado di garantire ottime prestazioni, ad alto contenuto tecnologico, che mantengono le loro caratteristiche nel tempo e resistenti ai fenomeni naturali. Opere architettoniche di valore I prodotti innovativi di Italcementi hanno consentito ad architetti famosi di costruire edifici riconosciuti a livello mondiale come la Chiesa Dives in Misericordia di Roma e il Padiglione Italiano all Expo di Shanghai.

9 Il settore energia Italgen, filiale di, opera come produttore di energia elettrica sui mercati internazionali. Mission Operare nel pieno rispetto dell ambiente e del territorio privilegiando le tecnologie innovative, concentrando l approvvigionamento da fonti rinnovabili e avvalendosi delle migliori soluzioni tecnologiche (Best Available Technologies), in linea con le politiche di sviluppo sostenibile di. I numeri Gli impianti legati a Italgen hanno prodotto complessivamente 455 GWh di energia elettrica nel % è la quota da fonte rinnovabile sul totale energia elettrica prodotta nel 2013 Impianti operativi: 14 centrali idroelettriche - 56 MW (tutte certificate da ) 400 km di elettrodotti di proprietà 1 impianto fotovoltaico a Guiglia (Italia) 6 MW 2 parchi eolici a Kavarna (Bulgaria) - 18MW 1 parco eolico a Laayoune 5 MW e 1 impianto CSP (Concentrated Solar Power) - 3 MW Th ad Aït Baha (Marocco) Progetti in costruzione: 1 parco eolico in Egitto (Fase I) 120 MW Progetti in corso di esecuzione: 1 progetti di parco eolico in Egitto (Fase II) 200 MW 1 progetto di parco eolico in Marocco 10 MW 1 progetto di parco eolico in Grecia 10 MW 1 progetto di parco eolico in Kazakhstan 10 MW

10 Scenario di riferimento Bulgaria b) Italia 56 MW Vetra (0.5 MW) Guiglia a) (6 MW) Grecia Mandra (10+10 MW) Kavarna I (9 MW) Kavarna II (9 MW) Kazakistan Turchia Tolebi (10 MW) Bares (142 MW - dìsinvestimento) Morocco Laayoune (5 MW) Aït Baha (3 MW Th.) Safi (10 MW) Laayoune (espansione) Idro Solare CSP Mauritania In via di definizione Egitto Gulf El Zeit Fase I (120 MW) Gulf El Zeit Fase II (200 MW) Eolico Progetti in sviluppo Disinvest. a) Italgen detiene ina quota pari a l 30% della società che gestisce l impianto fotovoltaico b) Italgen detiene una quota pari al 49% della società che gestisce gli impianti di Kavarna 10

11 Il settore Trading Interbulk Trading è la filiale internazionale di attraverso cui si realizzano scambi commerciali a livello globale di clinker, cemento comune e speciale, prodotti cementizi e combustibili fossili. Le attività principali di Interbulk Trading sono: Compravendita di leganti idraulici Compravendita di combustibili fossili Trasporto e logistica marittima Supervisione dei terminali internazionali

12 Terminali internazionali è sempre molto attento a cogliere nuove opportunità di sviluppo nei paesi emergenti anche attraverso la supervisione e il coordinamento di terminal internazionali di trading dislocati in diverse aree geografiche. Tre terminali sono attualmente gestiti da Interbulk Trading: Albania: Eurotech Cement opera a Durres dal Dal febbraio 2008 un secondo terminal è operativo a Vlora per soddisfare il mercato locale; Gambia: Gacem, situato a Banjul e unico importatore di cemento in Gambia, fa parte del Gruppo Italcementi dal 1993; Mauritania: Mafci è nato come terminal nel 1997 e dal 2001 è stato convertito in centro di macinazione. Mafci possiede la certificazione ISO Recentemente è stata avviata nel Paese l attività nel settore del calcestruzzo con MBR (Mauritienne des Bâtiments et Routes). Mauritania 1 Grinding center 12 sales 170K t 3 Batching plants 12 sales ready mix concrete 20K m 3 The Gambia 1 Terminals 12 sales 160K t Under development Ghana Guinee Albania 2 Terminals 12 sales 140K t Mozambique Nuove iniziative sono in fase di definizioneed implementazione per l apertura di ulteriori terminali e centri di macinazione in Africa sub-sahariana con primi sviluppi attesi in Ghana, Guinea e Mozambico

13 Italcementi: una società con radici nel 19 secolo Una strategia industriale con oltre 150 anni di storia La Società Bergamasca per la Fabbricazione del Cemento e della Calce idraulica viene costituita. La società viene quotata presso la Borsa di Milano. A cento anni dalla nascita la società è al 13 posto per fatturato in Italia, con 28 cementerie e 8 consociate. Viene acquisita Ciments Français, una società due volte più grande di Italcementi. Il nuovo Gruppo diventa uno tra i leader mondiali del settore. Si tratta della più rilevante acquisizione industriale realizzata all estero da una società italiana. Calcestruzzi viene acquisita in Italia, per completare l'integrazione a valle nel core business del calcestruzzo. Vengono definiti il nuovo marchio e la corporate identity di. Strategia di internazionalizzazione verso i paesi emergenti: Marocco, Bulgaria, Kazakistan e Tailandia. Joint-venture con Zuari Industries in India. Italcementi diventa azionista rilevante di Suez Cement, uno dei maggiori produttori egiziani. Acquisizione di Zuari Cement in India. Acquisizione di Hilal Cement in Kuwait. Entra in Arabia Saudita nel settore del calcestruzzo con ICC. Ulteriori acquisizioni nel settore del calcestruzzo negli Stati Uniti e in Kuwait. Con la cessione di Set Group, il Gruppo esce dal mercato turco. Sika acquista Axim attraverso un accordo strategico con. 150 anniversario di Italcementi. Italcementi approva un piano di rafforzamento patrimoniale e di semplificazione della struttura di Gruppo.

14 Vision e Mission Costruire la nostra vision Essere A world class local business significa partecipare da protagonisti alla realizzazione di un futuro migliore e sostenibile per tutti i nostri stakeholder. Costruire la nostra mission Creare valore nell industria dei materiali da costruzione attraverso l impiego innovativo e sostenibile delle risorse naturali a beneficio delle nostre comunità e dei nostri clienti. Costruire i nostri valori Il nostro Gruppo poggia su 5 valori. Questi valori non solo ci definiscono, ma ci guidano nelle nostre attività quotidiane: Responsabilità Onestà e Integrità Efficienza Innovazione Diversità

15 Corporate Governance considera l adozione di chiare regole di Governance come uno strumento per perseguire efficienza, trasparenza, gestione adeguata ed efficacia dei controlli. La crescita dei risultati si coniuga con una sempre maggiore focalizzazione del Gruppo sui temi della Corporate Governance che declina, nell impresa, l etica degli affari con la creazione del valore in un contesto di sviluppo sostenibile. Il Gruppo, di concerto con gli organi competenti, è riuscito a definire uno specifico processo decisionale che ha portato alla stesura di una serie di regole, principi e comportamenti etici e gestionali che devono essere applicati in tutte le società del Gruppo. Un altra azione condotta con successo al fine di ottenere trasparenza ed efficienza nelle attività decisionali ed operative è stata l adozione di un adeguato sistema di politiche, procedure e comportamenti organizzati conformi alle legislazioni locali e alle best practice. Nel 2006, quale momento di sintesi del lavoro sviluppato, è stata varata la Carta dei Valori di, un documento che riprende e lega tra loro i principi base dei Codici di Governance di Italcementi e gli obiettivi di Sviluppo Sostenibile del Gruppo.

16 La sostenibilità alla base dello sviluppo strategico del Gruppo Industria Innovazione Sviluppo Sostenibilità

17 L impegno strategico nella Sostenibilità Da oltre un decennio persegue una strategia d impresa fondata sull impegno per lo Sviluppo Sostenibile ed è impegnato a garantire comportamenti socialmente responsabili da parte dei suoi dipendenti e delle sue filiali. Il Gruppo ritiene che lo Sviluppo Sostenibile, capace di esprimere un giusto equilibrio tra creazione di valore economico, tutela ambientale e responsabilità sociale, costituisca la base stessa del suo futuro. Anno 2000: è socio fondatore della Cement Sustainability Initiative, il focus group del World Business Council for Sustainable Development (WBCSD) dedicato al cemento. Il WBCSD è un organismo al quale aderiscono circa 200 gruppi internazionali che condividono gli stessi principi in merito allo sviluppo duraturo. Anno 2002: il Gruppo sigla l Agenda for Action, primo impegno formale che coniuga l attività delle imprese cementiere con le politiche di Sviluppo Sostenibile. Firmato inizialmente dai dieci maggiori produttori di cemento al mondo, il protocollo stabilisce un piano quinquennale di azioni finalizzate ad uno sviluppo industriale che salvaguardi le prospettive delle future generazioni. Dal 2003: viene pubblicato annualmente il Report dello Sviluppo Sostenibile, redatto volontariamente sulla base di una serie di indicatori forniti dalla Global Reporting Initiative. Il report contiene la rendicontazione dettagliata e certificata da un advisor indipendente degli obiettivi di miglioramento del Gruppo e l andamento negli anni delle performance di sostenibilità. Anno 2007: viene creata la Direzione di Gruppo per lo Sviluppo Sostenibile con corrispondenti funzioni a livello di singolo Paese.

18 L impegno strategico nella Sostenibilità Anno 2009: Italcementi firma in Italia con la Presidenza del Consiglio e il Ministero dell Ambiente il Patto per la Tutela dell Ambiente, un accordo volontario che prevede un piano di investimenti da parte dell azienda finalizzato alla riduzione dei gas a effetto serra e alla produzione di energia da fonti rinnovabili. Anno 2010: aderisce al Global Compact, un iniziativa strategica promossa dall ONU con l obiettivo di salvaguardare la sostenibilità ambientale e sociale dei processi di crescita economica. Si fonda su dieci principi universali, in materia di diritti umani, lavoro, tutela dell ambiente, lotta alla corruzione. Anno 2013: è confermato nel Sustainability Yearbook, la più completa pubblicazione sulla sostenibilità aziendale presentata annualmente da RobecoSAM Sustainability Investing.

19 L albero della Sostenibilità Sostenibilità per il Gruppo significa efficienza responsabile mirata alla creazione di valore a lungo termine. Soluzioni efficienti dal punto di vista economico e del consumo di risorse, a basso impatto ambientale e socialmente responsabili, sono priorità strategiche per sviluppare il nostro business. Dal 2010 una nuova organizzazione dei principi alla base del proprio impegno: da una politica madre dedicata alla Sostenibilità derivano altre sette politiche relative a Sicurezza, Diritti Umani, Ambiente, Energia, Iniziative Sociali, Salute e Qualità. Queste politiche sono il punto di riferimento per la definizione di linee guida e processi gestionali cheguidano le persone di nelle loro attività quotidiane.

20 Ricerca e Innovazione L impegno di nella ricerca e nell innovazione riveste un importanza strategica per lo sviluppo del Gruppo oltre a sottolineare il suo contributo a migliorare la qualità della vita. Italcementi indirizza la propria innovazione verso: processi produttivi più efficienti e volti a migliorare le performance ambientali materiali ad alte prestazioni e tecnologicamente avanzati al servizio di nuovi modelli costruttivi. L innovazione sviluppa prodotti e applicazioni per costruire in modo più efficiente e a costi più bassi opere che siano: Sostenibili: che consumino meno energia, siano meglio isolate termicamente e meglio insonorizzate Sicure: antisismiche, resistenti al fuoco, alle radiazioni, a eventi imprevedibili Confortevoli e ad alto contenuto estetico con una forte attenzione al territorio, usando sempre meno materie prime e preservando il territorio e l ambiente.

21 Innovazione: tecnologie e materiali L innovazione dedicata alla ricerca di soluzioni sostenibili è lo strumento che utilizziamo per generare vantaggio competitivo Miglioramenti tecnologici Miglioramenti della propria gamma di prodotti verdi Risparmio energetico per la clinkerizzazione Utilizzo di materie prime riciclabili Sviluppo di prodotti/processi a basso impatto ambientale (risparmio di CO2) Risparmio di acqua

22 i.lab, il cuore dell innovazione 100 ricercatori tra ingegneri, chimici, fisici, geologi 7500 m 2 occupati da laboratori Oltre 100 brevetti depositati dal 1992 Oltre 270 meuro di fatturato grazie ai prodotti innovativi Progetto di Richard Meier Pannelli fotovoltaici Pannelli solari (per il 65% del fabbisogno energetico annuale) Sistema di energia geotermica Nel 2014 il tasso di innovazione è salito al 6,6% con un incremento di oltre il 20% rispetto all anno precedente

23 L innovazione per il mercato L interfaccia che sintetizza tutto il percorso innovativo di Italcementi e lo trasferisce a tutti i mercati mondiali, in tutti i settori di attività. Un sistema codificato, universale e intuitivo organizzato intorno al concetto di Il cliente al centro di una strategia focalizzata sulla capacità di offrire soluzioni adatte a soddisfare bisogni specifici.

24 La riorganizzazione dell offerta attraverso le performance in 11 famiglie I prodotti classici I prodotti ad uso professionale I prodotti ad alto contenuto tecnologico I prodotti per l isolamento termico I prodotti per l isolamento acustico I prodotti speciali per l acqua I prodotti autolivellanti e autocompattanti I prodotti a presa rapida I prodotti fotocatalitici I prodotti ad alto contenuto estetico I prodotti con effetto di trasparenza

25 Sviluppo economico

26 Dati economici e finanziari 2014 M euro Var. % Ricavi ,8 Mol corrente ,2 % sui ricavi 15,6 14,9 Risultato operativo ,3 % sui ricavi 5,5 3,8 Utile totale ,5 % sui ricavi - 1,2-2,1 Risultato attribuibile al Gruppo ,1 Numero dipendenti ,8

27 Ricavi per settore di attività Altre attività 6% 250 M Euro Cemento e clinker 66% M Euro Calcestruzzo e Inerti 28% M Euro Vendite per settore di attività Cemento + clinker 43,4 Mt Calcestruzzo 11,5 Mm 3 Inerti 30,8 Mt

28 Ricavi per paese Italia Francia/Belgio Spagna Grecia Nord America Egitto Marocco Bulgaria Kuwait Arabia Saudita Tailandia India (in M Euro) Var. % 14/ , , , , , , ,8 57-4,1 59 3, , , ,7 Europa emergente, Nord Africa e Medio Oriente 23,7% Asia 12,7% Trading 3,2% Kazakistan Trading cemento & clinker 39-21, ,7 Nord America 10,9% Altro 1,9% Altro Eliminazioni 328 6, Europa centrooccidentale 47,5% Totale ,8

29 Mol corrente per paese Italia Francia/Belgio Spagna (in M Euro) % Var. 14/ n.s n.s. Europa emergente, Nord Africa e Medio Oriente 39,6% Trading Altro 1,6 % 0,6% Grecia 0 n.s. Asia 13,1% Nord America 51-7 Egitto Marocco Bulgaria Kuwait 3-46 Tailandia India Kazakistan 3 n.s. Trading cemento e clinker Altro Totale -7 n.s Nord America 7,8% Europa centrooccidentale 38,8%

30 Rating e indici finanziari Net Debt (*) / LTM Recurring EBITDA LTM (**) GCF and RCF / Net Debt (*) 3, x 3,51 3,29 3,34 3,47 3,26 3,26 3,07 Covenant measurement dates 3, % 20.4% 20.5% 19.0% 18.2% 17.9% 17.7% 17.1% 16.1% 16.7% 14.4% 17.1% 13.3% 12.5% 14.9% 14.2% 13.2% 13.3% Dec-12Mar-13Jun-13Sep-13Dec-13Mar-14Jun-14Sep-14Dec-14 GCF / ND RCF / ND 2014 figures prepared in compliance with IFRS and IAS 28 and Q4 13 figures restated accordingly (*) June 14 ratios calculated on 2,076M Pro-forma NFD after completion of P150 transactions (**) GCF and RCF based on reported figures Ratings LT Rating Outlook Last Action Moody s Ba3 Positive 31/07/14 (Outlook raised) S&P s BB+ Negative 29/05/13 (Outlook reduced)

31 Dividendi Italcementi Euro Dividendo per azione Anno Monte dividendi (in milioni di Euro) , , , , ,7 * * * Dopo operazioni su capitale 16,7 31,1 Ordinaria Risparmio

32 Tutela ambientale e Responsabilità sociale

33 La Politica Ambientale di La Politica Ambientale è uno degli elementi centrali della mission di, il cui obiettivo è quello di raggiungere un corretto equilibrio tra l utilizzo delle risorse naturali e una crescita economica a lungo termine, garantendo al tempo stesso una qualità di vita migliore per le generazioni presenti e future. Il Gruppo si impegna a prevenire o mitigare gli impatti ambientali generati dalle sue attività, promuovendo l edilizia sostenibile e la realizzazione di prodotti eco-sostenibili, lo sviluppo di tecnologie e di sistemi di gestione eco-efficienti. Per conseguire tali obiettivi il Gruppo: promuove l uso di risorse alternative; si impegna a ridurre il consumo di acqua e le emissioni di gas serra; minimizza la generazione di rifiuti e promuove il riciclo di materiali; esegue un monitoraggio costante delle emissioni; sviluppa piani di recupero per le sue cave; conduce periodici audit ambientali; adotta le migliori tecniche disponibili negli impianti nuovi ed esistenti; intraprende. iniziative volte alla prevenzione del rischio ambientale.

34 La Politica Energetica di Italcementi La nostra Politica Energetica sostiene la necessità di orientarsi verso un economia a basso tenore di carbonio e di contribuire allo sviluppo di soluzioni pratiche realizzabili sotto il profilo dell efficienza energetica e della protezione del clima. promuove iniziative finalizzate a fornire risposte rapide ed efficaci al cambiamento climatico, come segue: definisce obiettivi pubblici di riduzione dell intensità di carbonio di processi e prodotti, in linea con gli impegni assunti dal settore dei materiali da costruzione; investe in progetti volti ad aumentare l utilizzo di materie prime e combustibili alternativi a basso tenore di carbonio; promuove lo sviluppo di fonti di energia rinnovabile; incoraggia tutti i dipendenti a ridurre i consumi di energia e le emissioni di carbonio; si impegna nell individuazione di tecnologie finalizzate alla riduzione di CO2 legata al processo di produzione del cemento.

35 La Politica per la Sicurezza di Italcementi La Sicurezza è sempre stata di fondamentale importanza per. A conferma di questo approccio, il Gruppo ha recentemente approvato una Politica per la Sicurezza all insegna del motto: «Sicurezza: uno stile di vita». Al fine di implementare con efficacia la Politica, il Gruppo ha adottato un Manuale di Gestione della Sicurezza. Si tratta di un innovativo approccio globale, che attraverso i temi fondamentali della leadership, della motivazione, dell organizzazione e degli strumenti pratici, si prefigge di gestire tutti gli aspetti chiave, dalla responsabilità dei manager alla sicurezza dei dipendenti. Il Gruppo ha avviato un percorso di implementazione di Standard per la Sicurezza Operativa in tutti i siti delle sue controllate. Gli standard ad oggi lanciati riguardano i Dispositivi di Protezione Individuale, i Lavori in Quota, la Messa in Sicurezza delle Macchine, i Lavori a Caldo e l Accesso agli Spazi Confinati.

36 La Politica per i Diritti Umani di Italcementi ha recentemente lanciato la Politica per i Diritti Umani, nella quale afferma di sostenere i diritti umani proclamati a livello internazionale, quali diritti inalienabili di tutti gli individui, fondati sul riconoscimento della dignità, della libertà e dell uguaglianza degli esseri umani, inclusi quelli espressi nella Dichiarazione Universale dei Diritti dell Uomo, nei successivi Patti internazionali e nelle norme dell Organizzazione Internazionale del Lavoro. Il Gruppo si impegna inoltre a garantire di non essere complice di abusi dei diritti umani nello svolgimento delle proprie attività in tutti i paesi nei quali opera, assicurando il rispetto dei diritti delle popolazioni locali. Contratti collettivi sindacali, completi di sezioni relative a tematiche di salute e sicurezza, interessano la quasi totalità dei dipendenti nei diversi paesi. L accordo riguarda direttamente tutti i dipendenti del Gruppo, gli appaltatori, i subappaltatori e i fornitori.

37 La Politica per la Salute di Italcementi ha recentemente emanato la Politica per la Salute, nella convinzione che la salute e il benessere dei lavoratori siano fondamentali così come la tutela della loro sicurezza. Il Gruppo è impegnato a eliminare le malattie causate dall attività lavorativa riducendo l esposizione professionale e formando i suoi lavoratori a comportarsi nel modo più sano possibile. In particolare le attività promosse sono: 1. regolari indagini ambientali e sorveglianza sanitaria nei luoghi di lavoro; 2. adozione delle migliori tecniche disponibili nei nuovi impianti o in caso di ammodernamento di impianti esistenti ; 3. presenza di un infermeria per il trattamento di primo soccorso, al fine di garantire un tempestivo trattamento in caso di infortuni; 4. divieto di acquisto, fornitura e utilizzo di materiali ad alto rischio per la salute; 5. comunicazione delle informazioni relative a possibili implicazioni sulla salute derivanti dall utilizzo dei propri prodotti a clienti, rivenditori e consumatori finali.

38 La Politica per le Iniziative Sociali di Italcementi ha emanato una nuova Politica per le Iniziative Sociali confermando il proprio impegno a fondare i rapporti con i propri stakeholder sulla fiducia, la trasparenza e la collaborazione nel lungo periodo. Il Gruppo indirizza i propri sforzi verso tutti gli stakeholder coinvolti attraverso la promozione di partnership attive a Livello interno: il Gruppo considera i dipendenti una priorità, un bene fondamentale per il Gruppo, ambasciatori presso le comunità locali Livello locale: il Gruppo mira a coinvolgere le istituzioni locali, i mezzi di comunicazione locali, i fornitori e i clienti Livello nazionale: il Gruppo punta a mantenere rapporti attivi con il governo nazionale, con i mezzi di comunicazione nazionali, i client industriali, gli accademici e gli istituiti di ricerca, le associazioni nazionali del cemento e gli investitori Livello internazionale: promuove attivamente il coinvolgimento con altri stakeholder internazionali, come l International Emission Trading Association un organizzazione indipendente legata al cambiamento climatico -, la comunità per gli investimenti socialmente responsabili e i Carbon Funds pubblici e privati della World Bank. considera il supporto alle comunità locali un opportunità per promuovere i principi legati alla sostenibilità in tutti i paesi in cui il Gruppo opera.

39 Gli obiettivi 2015 Protezione ambientale 2015 Obiettivo 2014 Status Emissioni lorde di CO 2 (g/t prodotto cementizio) Cementerie con sistema di gestione ambientale certificato ISO o equivalenti Cementerie e centri di macinazione con sistema di gestione ambientale certificato ISO Monitoraggio in continuo in linea con lo standard di Gruppo (polveri, SO2, NOx, CO, VOC) 50% 16% 100% 91% 100% 96% Forni con emissioni inferiori allo standard di Gruppo 100% 93% Combustibili alternativi per cementerie 10% 11% Cave con piano di recupero ambientale 100% 92%

40 Gli obiettivi 2015 Vision del Gruppo 2015 Obiettivo 2014 Status Programma Anti-Corruzione 100% 70% Programma Anti-Trust 100% 100% Programma Gestione Rischi 100% 100% Responsibilità sociale Ore di formazione per dipendente Infortuni mortali 0 5 Tasso di frequenza degli infortuni < 3 3,7 Lavoratori coperti da monitoraggio dell esposizione professionale secondo lo standard di Gruppo 100% 78%

41 Gli obiettivi 2015 Produzione responsabile Fornitori corporate valutati anche sulle performance sociali e ambientali 2015 Obiettivo 2014 Status 100% 100% Soddisfazione del cliente, media tra assoluta e relativa (indice) Indice di innovazione 4-5% 6,6%

42 Ricerca & Innovazione

43 i.active: soluzioni fotocatalitiche i.active è la famiglia di performance che identifica i prodotti a base di TX Active, l innovativo principio fotocatalitico in grado di garantire autopulizia e disinquinamento all intera gamma di prodotti mq di i.active equivalgono a Italcementi è stato il primo gruppo industriale a brevettare materiali cementizi fotocatalitici e ad offrire una soluzione industrializzata al problema dell inquinamento nelle città.

44 i.active BIODYNAMIC: cemento per la creatività Il cemento biodinamico è la soluzione innovativa sviluppata da per la costruzione di Palazzo Italia, il Padiglione italiano a Expo i.design BIODYNAMIC è una malta innovativa caratterizzata da alta resistenza meccanica e fluidità, destinata alla realizzazione di elementi architettonici non strutturali dalle geometrie complesse e a sezione sottile.

45 i.light : il cemento trasparente i.light è una soluzione del tutto nuova, in grado non solo di trasmettere la luce, naturale o artificiale, ma anche di scorgere ciò che si trova al di là del manufatto i.light è stato appositamente ideato per la realizzazione del Padiglione italiano all Expo di Shanghai del 2010.

46 i.tech CARGO: pavimentazione ultra-resistente i.tech CARGO è un innovativa miscela cementizia auto-percolante ideale per realizzare pavimentazioni semi-flessibili capaci di resistere a carichi elevati. Minor manutenzione Sostenibilità Maggior sicurezza Resistenza alle alte temperature Fino a 4 volte più resistente Pavimentazione in asfalto Pavimentazione i.tech CARGO

47 i.design EFFIX: cemento per la creatività i.design EFFIX è una innovativa formulazione di malta ad altissime prestazioni, premiscelata e autolivellante, in grado di unire la durabilità di un materiale cementizio alla lavorabilità di un materiale plastico. i.design EFFIX dona una nuova prospettiva ai manufatti a base cementizia, creando vere e proprie opere d arte. Resistenza e durabilità Lavorabilità di un materiale plastico Perfette finiture di un materiale minerale Spessori minimi

48 i.idro DRAIN: la soluzione drenante i.idro DRAIN è un innovativa formulazione di calcestruzzo in grado di drenare l acqua. Grazie al suo speciale mix design combina la resistenza di una pavimentazione in calcestruzzo con una capacità drenante 100 volte superiore a quella di un terreno naturale. Pavimentazione tradizionale Pavimentazione i.idro DRAIN litri/m2/minuto

49 Gamma ALI: prodotti eco-friendly ad alta tecnologia ALI è la gamma di prodotti a base di cemento solfoalluminoso. I prodotti ALI si basano su un processo produttivo a basso impatto ambientale. La gamma ALI permette di soddisfare una vasta gamma di bisogni quali: Tempi di presa ampiamente regolabili Resistenze elevate alle brevi scadenze e che aumentano progressivamente nel tempo Elevata resistenza ai solfati Bassi valori di ritiro Basso contenuto di alcali

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI.

QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI. QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI. I NUMERI DELLA NOSTRA SOLIDITÀ PRESENTE IN 22 PAESI DI 4 CONTINENTI 76 MILA PERSONE DI 12 CULTURE OLTRE 1.000 CENTRALI NEL MONDO + 78% DI PRODUZIONE

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

Protezione dal Fuoco. Vetri Resistenti al Fuoco. Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear

Protezione dal Fuoco. Vetri Resistenti al Fuoco. Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear Protezione dal Fuoco Vetri Resistenti al Fuoco Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear Chicago Art Istitute, Chicago (USA). Chi siamo Produciamo e trasformiamo vetro dal 1826. Questa

Dettagli

Le opportunità economiche dell efficienza energetica

Le opportunità economiche dell efficienza energetica Le opportunità economiche dell efficienza energetica i problemi non possono essere risolti dallo stesso atteggiamento mentale che li ha creati Albert Einstein 2 SOMMARIO 1. Cosa è una ESCO 2. Esco Italia

Dettagli

Maggior Supporto. Enel Produzione SpA

Maggior Supporto. Enel Produzione SpA Enel Produzione SpA Concorso nazionale Le buone pratiche sulla manutnzione sicura Campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri 2010-2011 Napoli, 27 Ottobre 2011 Villa Colonna Bandini Stefano Di Pietro Responsabile

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa Silvia Morelli Unità Statistiche silvia.morelli@gse.it Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Il problema energetico: stato e prospettive Indice

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

Policy. Le nostre persone

Policy. Le nostre persone Policy Le nostre persone Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 28 luglio 2010 LE NOSTRE PERSONE 1. L importanza del fattore umano 3 2. La cultura della pluralità 4 3. La valorizzazione

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a Già negli anni precedenti, la nostra scuola si è dimostrata t sensibile alle problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a stage in aziende e in centri di ricerca

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Dal kw risorse per la competitività

Dal kw risorse per la competitività Dal kw risorse per la competitività Soluzioni di efficienza e ottimizzazione energetica dalla PMI alla grande impresa Salvatore Pinto AD Presidente Axpo Italia SpA Axpo Italia SpA Da fornitore a partner

Dettagli

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Scenario di riferimento Lo studio WETO (World energy, technology and climate policy

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri Acciai per la realizzazione di strutture metalliche e di strutture composte (laminati, tubi senza saldatura, tubi

Dettagli

www.mpmsrl.com pavimentazioni sine materiali protettivi milano

www.mpmsrl.com pavimentazioni sine materiali protettivi milano www.mpmsrl.com pavimentazioni re sine materiali protettivi milano Tradizione, esperienza, innovazione tecnologica. Da oltre 50 anni MPM materiali protettivi milano s.r.l opera nel settore dell edilizia

Dettagli

E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili

E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili «Pas du pétrole mais des idées..» Lucio IPPOLITO Fisciano, 12 maggio 2011 L. IPPOLITO 2011

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione Gruppo Roche Policy sull Occupazione 2 I Principi Aziendali di Roche esprimono la nostra convinzione che il successo del Gruppo dipenda dal talento e dai risultati di persone coscienziose e impegnate nel

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi www.metrawindows.it THEATRON Linea GLASS Sistemi per Balconi METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati

Dettagli

Impianti fotovoltaici

Impianti fotovoltaici saeg Impianti fotovoltaici che manda calore e luce che giungono ai nostri sensi e ne risplendono le terre - Inno al SOLE FONTE DI TUTTA L ENERGIA SULLA TERRA calor lumenque profusum perveniunt nostros

Dettagli

Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars. Trave Angelina TM. Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza

Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars. Trave Angelina TM. Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars Trave Angelina TM Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza Trave Angelina TM Un idea brillante, applicata ad un prodotto industriale Slanciata,

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

Linee guida per il reporting di sostenibilità

Linee guida per il reporting di sostenibilità RG Linee guida per il reporting di sostenibilità 2000-2011 GRI Versione 3.1 2000-2011 GRI Versione 3.1 Linee guida per il reporting di sostenibilità RG Indice Prefazione Lo sviluppo sostenibile e l imperativo

Dettagli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli www.metrawindows.it PERSIANA SCORREVOLE Sistemi oscuranti METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA

Dettagli

ENERGIA INDICATORI OBIETTIVI. Emissioni di gas serra da processi energetici. Favorire l avvicinamento agli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto

ENERGIA INDICATORI OBIETTIVI. Emissioni di gas serra da processi energetici. Favorire l avvicinamento agli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto OBIETTIVI Favorire l avvicinamento agli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto Valutare l andamento della domanda di energia del sistema economico lombardo Valutare l andamento settoriale e territoriale

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali ENERGIA 269 ENERGIA Il ricorso all utilizzo di fonti rinnovabili sovvenzionate comporta dei potenziali impatti ambientali. Fra questi, vi sono l alterazione dei corsi d acqua a causa delle derivazioni

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse CERVED RATING AGENCY Politica in materia di conflitti di interesse maggio 2014 1 Cerved Rating Agency S.p.A. è specializzata nella valutazione del merito creditizio di imprese non finanziarie di grandi,

Dettagli

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile MATERIALI A BASE DI CALCE NATURALE PER IL RESTAURO E IL RISANAMENTO scheda tecnica per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO PRODOTTO PER

Dettagli

Solare Pannelli solari termici

Solare Pannelli solari termici Solare Pannelli solari termici Il Sole: fonte inesauribile... e gratuita Il sole, fonte energetica primaria e origine di tutti gli elementi naturali, fonte indiscussa dell energia pulita, libera, eterna,

Dettagli

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w www.metra.it SISTEMI PER BALCONI. THEATRON METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA sono stati

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

2013-2018 ROMA CAPITALE

2013-2018 ROMA CAPITALE 2013-2018 ROMA CAPITALE Proposte per il governo della città Sintesi stampa IL VINCOLO DELLE RISORSE ECONOMICO-FINANZIARIE Il debito del Comune di Roma al 31/12/2011 ammonta a 12,1 miliardi di euro; di

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata Cosa può fare l Istituto per le Energie Rinnovabili dell EURAC? E quando? Il team di EURAC è in grado di: gestire

Dettagli

Risanamento delle tubazioni dall interno

Risanamento delle tubazioni dall interno La soluzione di oggi per le tubazioni di ieri: Risanamento delle tubazioni dall interno Costi inferiori fino al 50% niente demolizioni, niente sporco, niente macerie nessuna interruzione nella gestione

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

COMPANY PROFILE. Particolare attenzione viene riservata ai Servizi:

COMPANY PROFILE. Particolare attenzione viene riservata ai Servizi: COMPANY PROFILE L Azienda FAR S.p.A. ha i suoi stabilimenti di produzione in Italia e precisamente a CIMADOLMO in provincia di Treviso a pochi chilometri dalla città di VENEZIA. Nata nel 1991 si è inserita

Dettagli

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI di Gaetano Cacciola 1 Secondo il World Energy Outlook (WEO) 2007, dell Agenzia Internazionale dell Energia, l aumento dei consumi

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa Testi informativi sugli interventi e gli incentivi statali in materia di eco-efficienza industriale per la pubblicazione sul sito web di Unioncamere Campania. I testi sono così divisi: HOME EFFICIENTAMENTO

Dettagli

Jointly for our common future

Jointly for our common future Newsletter del progetto GeoSEE nr.1 Gennaio 2013 1. Avvio del progetto 2. Il progetto 3. Il programma SEE 4. Il partenariato 5. Obiettivi del progetto Jointly for our common future 1 AVVIO DEL PROGETTO

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

Centrale ad accumulazione con sistema di pompaggio da 1.000 megawatt

Centrale ad accumulazione con sistema di pompaggio da 1.000 megawatt Progetto «Lago Bianco» Centrale ad accumulazione con sistema di pompaggio da 1.000 megawatt L energia che ti serve. Repower AG Repower è una società del settore energetico operante a livello internazionale

Dettagli

Costruzioni in legno: nuove prospettive

Costruzioni in legno: nuove prospettive Costruzioni in legno: nuove prospettive STRUZION Il legno come materiale da costruzione: origini e declino Il legno, grazie alla sua diffusione e alle sue proprietà, ha rappresentato per millenni il materiale

Dettagli

L identità Valenia. VALORE all'energia. Valenia significa. Tecnologia Inverter al servizio dell'ambiente

L identità Valenia. VALORE all'energia. Valenia significa. Tecnologia Inverter al servizio dell'ambiente L identità Valenia Valenia significa VALORE all'energia Diamo valore all'energia con soluzioni innovative per lo sfruttamento delle fonti rinnovabili Tecnologia Inverter al servizio dell'ambiente Da dove

Dettagli

Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020

Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020 6 luglio 2010 Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020 L Istat presenta un quadro sintetico del sistema energetico italiano nel 2009 e con riferimento all ultimo decennio. L analisi

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

POWERED BY SUN LEAF ROOF

POWERED BY SUN LEAF ROOF POWERED BY SUN LEAF ROOF DALLA COPERTURA COME PROTEZIONE... [...] essendo sorto dopo la scoperta del fuoco un principio di comunità fra uomini [...] cominciarono in tale assembramento alcuni a far tetti

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Principi di stewardship degli investitori istituzionali

Principi di stewardship degli investitori istituzionali Corso di diritto commerciale avanzato a/ a/a2014 20152015 Fabio Bonomo (fabio.bonomo@enel.com fabio.bonomo@enel.com) 1 Indice Principi di stewardship degli investitori istituzionali La disciplina dei proxy

Dettagli

www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC

www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC Gestione forestale sostenibile Tutto quello che bisogna sapere Sommario 1. Che cosa si intende per gestione

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI 2014 CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA

OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI 2014 CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA CRESME RICERCHE SPA OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA Cantiermacchine-ASCOMAC Comamoter-FEDERUNACOMA Ucomesa-ANIMA NELL AMBITO DI FEDERCOSTRUZIONI

Dettagli

La bolletta dimagrisce

La bolletta dimagrisce La bolletta dimagrisce Bolletta più leggera e più equa per le Pmi La spesa energetica delle imprese Il costo dell energia è un importante fattore di competitività per le imprese; La spesa per l energia

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL CALL INDUSTRIAL LEADERSHIP LEADERSHIP IN ENABLING AND INDUSTRIAL TECHNOLOGIES (LEIT) H2020-SPIRE-2014-2015 - CALL FOR SPIRE - SUSTAINABLE PROCESS INDUSTRIES H2020-SPIRE-2014

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

QUALITÀ E TRATTAMENTO DELL ACQUA DEL CIRCUITO CHIUSO

QUALITÀ E TRATTAMENTO DELL ACQUA DEL CIRCUITO CHIUSO QUALITÀ E TRATTAMENTO DELL ACQUA DEL CIRCUITO CHIUSO (PARTE 1) FOCUS TECNICO Gli impianti di riscaldamento sono spesso soggetti a inconvenienti quali depositi e incrostazioni, perdita di efficienza nello

Dettagli

La policy incentivante non è stata priva di errori, in cui sono incorsi anche altri Paesi, spesso per rompere le forti inerzie d avvio.

La policy incentivante non è stata priva di errori, in cui sono incorsi anche altri Paesi, spesso per rompere le forti inerzie d avvio. Un complesso avvio delle policy di sostegno alle rinnovabili La policy incentivante non è stata priva di errori, in cui sono incorsi anche altri Paesi, spesso per rompere le forti inerzie d avvio. Inefficace

Dettagli

Cave 2020 Sustainable Energy Action Plan

Cave 2020 Sustainable Energy Action Plan Cave 2020 Sustainable Energy Action Plan Piano d azione per l energia sostenibile (immagine di copertina) Bozza in consultazione 1 Documento approvato con Delibera del Consiglio Comunale n del /12/2012.

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

Federesco. Le Energy Service Company. La situazione a livello nazionale e opportunità per le imprese

Federesco. Le Energy Service Company. La situazione a livello nazionale e opportunità per le imprese Federesco Le Energy Service Company La situazione a livello nazionale e opportunità per le imprese Seminario Strumenti, opportunità e potenzialità dell efficienza energetica a supporto del sistema locale

Dettagli