Informazioni generali sul corso

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Informazioni generali sul corso"

Transcript

1 Informazioni generali sul corso Principi di Datawarehouse 1 Obiettivi del corso Conoscere i Datawarehouse 2 1

2 Argomenti Il contesto I sistemi DSS Architettura DW Proprietà DW Utilizzo DW Elementi OLAP: Data Cube: fatti,misure,gerarchie e dimensioni; Operazioni: Drill, Roll, Slice, Dice, Pivoting, Ranking, ecc; Star Schema: Fact Table e Dimensional Tables; 3 Il Contesto Verso la fine degli anni 90 si è capita l importanza strategica, per il business, dell uso dei dati aziendali raccolti dai processi operazionali (Business Intelligence) Il ritorno di investimento dato dall automatizzazione dei processi aziendali non dava il risultato sperato. Occorreva sfruttare meglio i dati aziendali globali accumulati 4 2

3 Knowledge Discovery in Databases : scoperta della conoscenza dai dati contenuti nei Database. Il processo di analisi parte da un insieme limitato di dati e, usando una certa metodologia, cerca di sviluppare una rappresentazione ottimale della struttura dei dati; durante questa fase il processo acquisisce conoscenza. Una volta che tale conoscenza è stata acquisita, questa può essere estesa ad un insieme più vasto di dati basandosi sull'assunzione che il largo insieme di dati ha una struttura simile a quello più semplice. 5 Processi Aziendali Processi informativi aziendali: Processi operativi Operano su dati dipartimentali e dettagliati Decisioni strutturate e basate su regole definite Processi gestionali Operano su dati settoriali e parzialmente aggregati Decisioni semistrutturate, basate su regole note ma con intervento umano creativo Processi direzionali Operano su dati integrati e aggregati Decisioni non strutturate, non ci sono regole, il tutto è basato su capacità umane 6 3

4 Processi Operativi Esempio - Una Banca Gestione di un movimento su Conto Corrente bancario presso uno sportello Processi Gestionali Concessione di un fido Revisione delle condizioni su conto corrente Processi Direzionali Verifica dell andamento di servizi su carte di credito Lancio di una campagna promozionale Accordi commerciali 7 Esempio - Compagnia Telefonica Processi Operativi Stipula dei contratti Instradamento delle telefonate Dati contabili telefonate(scatti, durata, tariffa ) Processi Gestionali Stipula di contratti speciali Installazione infrastrutture Processi Direzionali Scelta dei parametri che fissano il costo delle telefonate Definizione di contratti diversificati Pianificazione potenziamento infrastrutture 8 4

5 Il problema In genere: DB1 DB2 Ø abbondanza di dati DB4 DB3 ma anche Œ abbondanza di ridondanza ed inconsistenza che non permette di utilizzare i dati in modo utile a fini decisionali 9 Tipiche richieste Qual è il volume delle vendite per regione e categorie di prodotto durante l ultimo anno? Come si correlano i prezzi delle azioni delle società produttrici di hardware con i profitti trimestrali degli ultimi 10 anni? Quali sono stati i volumi di vendita dello scorso anno per regione e categoria di prodotto? In che modo i dividendi di aziende di hardware sono correlati ai profitti trimestrali negli ultimi 10 anni? 10 5

6 Possibili applicazioni contesti gestione dei rischi analisi finanziaria programmi di marketing analisi statistica integrazione DB clienti integrazione relazioni clienti analisi temporale telecomunicazioni banking università assicurazioni beni di consumo salute produzione problematiche 11 DSS sistemi di supporto alle decisioni (DSS) dati conoscenza utile all azienda 12 6

7 Sistemi di Supporto alle Decisioni (DSS) Sono i sistemi che supportano la dirigenza nel prevedere decisioni tattico-strategiche, nel modo migliore e velocemente. Tipiche operazioni: Quali sono stati i volumi di vendita dello scorso anno per una certa categoria di prodotto? Quali ordini dovremmo soddisfare per massimizzare le entrate? Ci si basa sui dati accumulati OLTP!!!! 13 OLAP per Decision Support E un elemento del DSS Obiettivo dell OLAP è supportare query ad-hoc per gli analisti di business Analisti di business hanno molta familiarità con spreadsheet OLAP tools permettono di lavorare su: Enormi data set Semanticamente arricchiti per comprendere meglio le analisi di business (ad es. tempo, geografia) Multidimensional view dei dati è il principio fondamentale dell OLAP 14 7

8 Perché i sistemi tradizionali (OLTP) non sono sufficienti? Non gestiscono dati storici Sono sistemi eterogenei Basse prestazioni DBMS non adeguati al supporto decisionale Problemi di sicurezza 15 OLTP vs. OLAP OLTP OLAP funzione gestione giornaliera supporto alle decisioni progettazione orientata alle orientata al soggetto applicazioni frequenza giornaliera sporadica dati recenti, dettagliati storici, riassuntivi, multidimensionali sorgente singola DB DB multiple uso ripetitivo ad hoc accesso read/write read flessibilità accesso uso di programmi generatori di query precompilati # record acceduti decine migliaia tipo utenti operatori manager # utenti migliaia centinaia tipo DB singola multiple, eterogenee performance alta bassa dimensione DB 100 MB - GB 100 GB - TB 16 8

9 Più formalmente Sistemi tradizionali On-Line Transaction Processing (OLTP) Sistemi di data warehousing On-Line Analytical Processing (OLAP) Profondamente diversi 17 OLAP Rappresenta una visione multidimensionale, LOGICA, dei dati Permette un analisi interattiva dei dati Aggregazioni per ogni intersezione di ogni dimensione. Previsione, trend analysis, e statistical analysis. Calcola e visualizza i dati in 2D o 3D crosstabs, charts, e grafi, con semplici operazioni di pivoting degli assi 18 9

10 Altri Sistemi derivati ROLAP (Relational OLAP): sistema di Data Warehouse in grado di supportare le interrogazioni tipiche (roll-up, drill-down, ) presentation server relazionale Oracle 9i + Discoverer MOLAP (Multidimensional OLAP): sistema di Data Warehouse in grado di supportare le interrogazioni tipiche (roll-up, drill-down, ) presentation server multidimensionale Express Server DOLAP (Desktop OLAP): i dati vengono recuperati da un DW relazionale o multidimensionale e copiati localmente Business Objects 19 Confronto caratteristiche sistemi OLAP Performance Analisi: Dimensione DW: Query: MOLAP Caricamento: ROLAP MOLAP ROLAP MOLAP: problema sparsità Flessibilità nello schema: ROLAP MOLAP: minor numero di dimensioni ammesse 20 10

11 Datawarehouse - definizione E una collezione di dati, integrata e consistente, progettata a supporto delle decisioni. Può contenere dati atomici o leggermente aggregati, ma rappresenta sempre l evoluzione temporale del dominio di interesse. Il DW è un architettura non è un prodotto E usata per il supporto alle decisioni 21 DataWarehouse - Architettura Operational & External Data Management Platform Metadata MKDB Reports, Query, EIS, Tools Data Extract Data Cleanup Data Load Data Warehouse Data Warehouse DBMS MDDB Data Marts OLAP Tools GIS, Tools, Data Mining Admin Platform Repository 22 11

12 External Data DW - Strumenti software coinvolti Data Capture DW Storage Management Information Delivery Extract Informix Oracle Transform DATA STAGE Secondary Data Mart BUSINESS OBJECT Data Mart MVS SQL Server Cleanse Enterprise Data Warehouse Data Mart Data Mart Etc ODS ORACLE 23 DW - Caratteristiche architetturali Separazione: l elaborazione analitica e quella transazionale devono essere il più possibile separate; Scalabilità: l architettura hw e sw deve essere facilmente ridimensionabile; Estendibilità: deve essere possibile accogliere nuove applicazioni e tecnologie; Sicurezza: il controllo sugli accessi è essenziale (dati strategici); Amministrabilità: l attività di amministrazione non deve essere troppo complessa; 24 12

13 DW - Architettura ad 1 livello 1/2 In questo caso non è prevista alcuna ridondanza dei dati. I sistemi decisionali accedono all unica copia dei dati in concorrenza con i sistemi operazionali, con conseguente degradazione delle prestazioni di entrambi. Il vantaggio è dato dalla minimizzazione del volume dei dati e dall eliminazione dei problemi di consistenza causati dalla duplicazione. L assenza di qualsiasi trasformazione dei dati operazionali ed in particolare l assenza di aggregazioni precalcolate contrasta in modo evidente con le esigenze dell analisi decisionale. I DW con architettura ad un livello sono anche detti data warehouse virtuali, poiché il disaccoppiamento dall ambiente operazionale è gestito direttamente dalle applicazioni decisionali senza il supporto di dati fisicamente organizzati secondo le esigenze dell ambiente informativo. 25 DW - Architettura ad 1 livello 2/2 OLTP = DW OLTP catalogo dei metadati DW Virtuale 26 13

14 DW - Metadati 1/4 Affinché un data warehouse sia acceduto e mantenuto in maniera efficiente è necessario conoscere quali dati sono disponibili, dove sono collocati, quali procedure di trasformazione sono state effettuate, etc. Tipi di metadati : 1. Servizio; 2. Controllo; 3. Per l utente finale. 27 DW - Metadati 2/4 1. di Servizio Per la costruzione del sistema informativo, ovvero metadati utilizzati per la creazione e gestione dei dati operazionali. L'origine di questi metadati è antecedente alla creazione del data warehouse ma il loro ruolo in tale contesto è essenziale in quanto contengono tutte le informazioni necessarie per l'integrazione e riconciliazione dei dati; 28 14

15 DW - Metadati 3/4 2. di controllo Utilizzati dal DW per gestire il funzionamento del data warehouse stesso. Questa tipologia di metadati realizza il collegamento tra i dati operazionali e la struttura del DW; 29 DW - Metadati 4/4 3. per l utente finale Pensati per aiutare l'utente del DW nella ricerca delle informazioni di interesse attraverso l enorme mole di dati disponibili

16 DW - Architettura a 2 livelli 1/2 1. un livello di dati real-time, cui accedono i sistemi operazionali in lettura e scrittura; 2. un livello di dati derivati, cui accedono i sistemi decisionali tipicamente in lettura; in tale livello sono presenti sia dati di dettaglio che dati aggregati, relativi a finestre temporali di differenti dimensioni. 31 DW - Architettura a 2 livelli OLTP Derived Data catalogo dei metadati Derived Data = DW 32 16

17 DW - Architettura a 2 livelli Pro: La replicazione dei dati elimina il problema della concorrenza tra sistemi decisionali e sistemi operazionali. Contro: Gli insiemi di dati presenti nei dati derivati provengono da più d'uno degli insiemi presenti nei dati OLTP. Tutto questo produce una notevole complicazione nel livello di gestione ed aggiornamento dei dati derivati, rendendone difficile la manutenzione. Notevole aumento dello spazio di memorizzazione necessario. nasce il concetto di DATA MART 2/2 33 DW - Data mart 1/4 Un DW rappresenta spesso l unione di più Data mart Data mart: restrizione data warehouse ad un singolo processo o ad un gruppo di processi aziendali (es. Marketing) DW Data mart #1 Data mart DW #2 Data mart #

18 Data mart - Definizione formale 2/4 una struttura dipartimentale dei dati, alimentata dal datawarehouse, dove i dati sono denormalizzati ed aggregati in base ai requisiti di una particolare divisione dell azienda. 35 Data mart - Caratteristiche 3/4 Datawarehouse dipartimentale sistema specializzato che mette insieme i dati necessari ad un dipartimento implementato creando Views specifiche alle applicazioni sottoinsiemi materializzati di Views dipartimentali che focalizzano su soggetti determinati. Possono utilizzare differenti metafore di rappresentazione 36 18

19 Data mart - Architettura 4/4 Sorgenti Data mart Gestionali DM Dipartimento Contabilità Documenti DW DM Dipartimento Risorse Umane Third-party software DM Dipartimento Vendite DM Dipartimento Produzione 37 DW - Architettura a 3 livelli 1/2 Lo scopo del livello di riconciliazione è dunque quello di creare un modello dati che sia comune a tutta l organizzazione e che contenga tutte le possibili informazioni di possibile interesse per gli utenti finali. Il processo di caricamento dei dati provenienti dal livello operativo (OLTP) permetterà di eliminare da essi inconsistenze e irregolarità e di integrarli tra loro in maniera razionale

20 DW - Architettura a 3 livelli 2/2 OLTP catalogo dei metadati Dati riconciliati DW 39 Datawarehouse Proprietà 1/6 1. orientata ai soggetti 2. integrata: livello aziendale e non dipartimentale 3. correlata alla variabile tempo: ampio orizzonte temporale 4. con dati tipicamente aggregati, per effettuare stime 5. fuori linea: dati aggiornati periodicamente 40 20

21 Datawarehouse Proprietà 2/6 1. Orientata ai soggetti: considera i dati di interesse ai soggetti dell organizzazione e non quelli rilevanti ai processi organizzativi Esempio: basi di dati operazionali dipartimentali: vendita, produzione, marketing data warehouse: prodotti, clienti, fornitori 41 Datawarehouse Proprietà 3/6 2. Integrata: i dati provengono da tutte le sorgenti informative il data warehouse rappresenta i dati in modo univoco, riconciliando le eterogeneità delle diverse rappresentazioni: nomi struttura codifica rappresentazione multipla 42 21

22 Datawarehouse Proprietà 4/6 3. Correlata alla variabile tempo: presenza di dati storici per eseguire confronti, previsioni e per individuare tendenze Le basi di dati operazionali mantengono il valore corrente delle informazioni L orizzonte temporale di interesse è dell ordine dei pochi mesi Nel data warehouse è di interesse l evoluzione storica delle informazioni L orizzonte temporale di interesse è dell ordine degli anni 43 Datawarehouse Proprietà 5/6 4. Dati aggregati: nell attività di analisi dei dati per il supporto alle decisioni: non interessa chi ma quanti non interessa un dato ma: la somma di un insieme di dati; la media di un insieme di dati; il minimo di un insieme di dati; il massimo di un insieme di dati; ecc

23 Datawarehouse Proprietà 6/6 5. Fuori linea: base di dati operazionale: i dati venono acceduti, inseriti, modificati, cancellati pochi record alla volta data warehouse: operazioni di accesso e interrogazione diurne operazioni di caricamento e aggiornamento notturne che riguardano milioni di record 45 Uso bimodale: DW - Uso ore al giorno usati per attività di interrogazione 2-8 ore al giorno per: caricamento; indicizzazione; controllo qualità; pubblicazione. 1/

24 Presentazione OLAP Internet DW - Uso 2/3 Linguaggi per lo sviluppo di applicazioni Reporting Analisi statistiche Query SQL ad hoc Interpretazione e analisi Database multidimensionali relazionali aggregati MDDB Strutture dati per l analisi RDB aggregati Data mining Database relazionali denormalizzati Estrazione, trasformazione, caricamento (ETL) 47 I ruoli degli utenti mutano DW - Uso 3/3 Gli utenti hanno esigenze diverse confrontandosi di volta in volta con necessità diverse Cruscotti Aziendali Lettura di Reports Analisi su Spreadsheet Q&R, OLAP, Data Mining 48 24

25 Pausa 49 Ripresa

26 Datawarehouse Elementi OLAP Si basa su un modello dei dati multidimensionale che rappresenta i dati sotto forma di data cube Un data cube permette di modellare e creare viste dei dati rispetto a molteplici dimensioni Modello dati multidimensionale detto Star Schema Implementabile su un DB relazionale Consente volumi di dati molto grandi volumi dell ordine di 100 gbytes forniscono tempi di risposta sotto i 10 sec 51 Il manager regionale esamina la vendita dei prodotti in tutti i periodi relativamente ai propri mercati Data Cube Esempio 1 1/5 Il manager finanziario esamina la vendita dei prodotti in tutti i mercati relativamente al periodo corrente e quello precedente magazzino tempo prodotto Il manager di prodotto esamina la vendita di un prodotto in tutti i periodo e in tutti i mercati Il manager strategico si concentra su una categoria di prodotti, un area regionale e un orizzonte temporale medio 52 26

27 Data Cube Esempio 2 2/5 Store Pisa Roma Firenze sum Product Milk Bread Orange... sum All Products January 96, Pisa. Jan 96 Feb Time sum Ogni dimensione contiene una gerarchia di valori una cella del cubo contiene valori aggregati (count, sum, max, etc.) 53 Data Cube Esempio 3 3/5 Processo: vendite in una catena di supermercati tempo magazzino A feb apr mag set prodotto B C vino acqua coca cola 54 27

28 Data Cube Esempio 4 4/5 canale Data Cube 55 Concetti per Definire un Data Cube 5/5 1. Fatto un tema di interesse per l organizzazione (vendite, spedizioni, acquisti) 2. Misura attributo che descrive quantitativamente il fatto da diversi punti di vista, una proprietà di un fatto da analizzare (numero di unità vendute, prezzo unitario) 3. Gerarchia determina come le istanze di un fatto possono essere aggregate e selezionate - descrive una dimensione 4. Dimensione descrive una prospettiva lungo la quale un organizzazione vuole mantenere i dati (prodotto, negozio, data) 56 28

29 Data cube 1. Fatti 1/3 I fatti hanno delle proprietà che sono dette misure Le proprietà dei fatti sono tipicamente: numeriche additive possono essere aggregati rispetto agli attributi delle dimensioni, utilizzando l operazione di addizione 57 Data cube 1. Fatti 2/3 Esempi: Attività (fatti): vendite in una catena di supermercati misure: n. prodotti venduti, incassi, costi,... Attività (fatti): ordini misure: n. spedizioni, n. clienti, importi,... Attività (fatti): iscrizioni universitarie misure: n. studenti, Attività (fatti): chiamate gestite da compagnia telefonica misure: costo, durata 58 29

30 Data cube 1. Fatti anomali In alcuni contesti applicativi, puo` capitare di avere fatti senza misure fatti anomali 3/3 in questo caso i fatti rappresentano semplicemente una relazione molti-a-molti, senza aggiungere alcuna nuova informazione Esempi: Attività principale: corsi universitari dimensioni: corsi, professori, studenti, tempo Attività principale: assegnazione cure negli ospedali dimensioni: ospedali, dottori, diagnosi, tempo, pazienti, assistenti, procedure 59 Data cube 2. Misure Le misure sono i valori quantitativi che si vogliono analizzare Ad esempio: - la quantità e il valore fatturato; - il costo del venduto. Le misure sono analizzate in funzione delle dimensioni da cui dipendono 60 30

31 Data cube 3. Gerarchie (tra dimensioni) 1/5 Ogni dimensione puo` essere organizzata in una gerarchia che ne rappresenta i possibili livelli di aggregazione per I dati ogni livello della gerarchia rappresenta una relazione molti-a-uno Le gerarchie esprimono i legami esistenti tra più dimensioni. 61 Data cube 3. Gerarchie 2/5 Esempi 1: anno regione trimestre provincia categoria marca mese città prodotto giorno negozio 62 31

32 Data cube 3. Gerarchie 3/5 Esempi 2: guardando l anagrafica prodotti si può immaginare una struttura gerarchica che organizzi la stessa secondo una struttura ad albero di questo tipo:»prodotti»prodotti fornitura interna (Tipo ordine)»prodotti Finiti (Tipo articolo) 63 Data cube 3. Gerarchie 4/5 Esempi 3: Anno Semestre Trimestre Mese Regione Provincia Comune Direzioni Generali Aree Coordinamento Settori Data 64 32

33 Data cube 3. Gerarchie 5/5 Come Esplorare una gerarchia Anno Semestre Drill-down (dettaglio) Trimestre Mese Data Roll-up (aggregazione) 65 Data cube 4. Dimensione La dimensione è un attributo consistente dei dati. 1/5 La dimensione esprime una classe di raggruppamento delle informazioni, un parametro di organizzazione e di selezione nella lettura degli stessi. Ad esempio nel caso di una anagrafica prodotti una dimensione può esprimere la famiglia: Macchine tipo A, Accessori tipo xyz, ecc.; Il numero delle dimensioni cresce proporzionalmente alla complessità dell analisi

34 Data cube 4. Dimensione 2/5 Devono essere scelte solo le entità rilevanti per le analisi che si intendono effettuare Le dimensioni sono tipicamente caratterizzate da attributi: testuali discreti ma possono anche essere numeriche dimensione di un prodotto Esiste sempre una dimensione temporale 67 Data cube 4. Dimensione Esempi: Attività: vendita in una catena di supermercati dimensioni: tempo, prodotti, magazzino Attività: ordini dimensioni: tempo, prodotti, clienti, spedizioni Attività: iscrizioni universitarie dimensioni: tempo, facoltà, tipologia studenti Attività : vendita automobili dimensioni: clienti, venditori, concorrenti, automobili, concessionarie 3/

35 Data cube 4. Dimensione Problema: come si può identificare se un attributo numerico è un fatto o un attributo di una dimensione? Se è una misura che varia continuamente nel tempo FATTO Esempio: analisi costo di un prodotto nel tempo Se è una descrizione discreta di qualcosa che è ragionevolmente costante 4/5 ATTRIBUTO di una dimensione Esempio: costo di un prodotto visto come informazione descrittiva 69 Data cube 4. Dimensione Le dimensioni utilizzate sono spesso le stesse in vari contesti applicativi: tempo collocazione geografica organizzazione clienti 5/5 il numero di attributi per ogni dimensione è in genere molto elevato (anche nell ordine del centinaio) 70 35

36 La dimensione - Tempo È presente in ogni DW in quanto virtualmente ogni DW rappresenta una serie temporale Domanda: perché non campo di tipo DATE nella Risposta: tabella dei fatti? la dimensione tempo permette di descrivere il tempo in modi diversi da quelli che si possono desumere da un campo date in SQL (giorni lavorativi-vacanze, periodi fiscali, stagioni, ecc.) 1/2 71 La dimensione - Tempo 2/2 Alcuni tipici attributi della dimensione tempo: tempo-k (può essere un campo di tipo data in SQL) giorno-della-settimana n-giorno-nel-mese n-giorno-in-anno n-settimana-in-anno mese stagione periodo fiscale

37 Data cube Operazioni 1/7 1. ROLL-UP (ACCUMULARE) AUMENTA IL LIVELLO DI AGGREGAZIONE DEI DATI 2. DRILL-DOWN (PERFORARE) AUMENTA IL LIVELLO DI DETTAGLIO DEI DATI 3. SLICE-AND-DICE (AFFETTARE E TAGLIARE A CUBETTI) SELEZIONA E PROIETTA RIDUCENDO LA DIMENSIONALITA DEI DATI 4. PIVOTING (ROTATE) (FAR PERNO, RIORIENTA IL CUBO) SELEZIONA DUE DIMENSIONI ATTORNO ALLE QUALI AGGREGARE I DATI METRICI 5. RANKING (ATTRIBUIRE UNA CLASSE DI MERITO) ORDINA I DATI SECONDO CRITERI PREDEFINITI 6. OPERAZIONI TRADIZIONALI (SELEZIONE ATTRIBUTI CALCOLATI, ECC.) 73 Data cube Operazioni 2/7 7. TOP-n (MIGLIORI n) SELEZIONA I PRIMI n NEI DATI 8. SELECTION (FILTRA) SELEZIONA IN BASE A UNA GRANDEZZA DATA 9. COMPUTED ATTRIBUTES (CALCOLA) ESEGUE CALCOLI DI AGGREGAZIONE Dipendono dai tool di accesso influenzano l implementazione delle query 74 37

38 Data cube Operazioni 3/7 1. Roll up (Drill up): riassumi i dati, salendo nella gerarchia dei concetti per una dimensione o attraverso una riduzione di una dimensione il volume totale di vendite per categoria di prodotto e per regione per anno si rimuove per esempio la dimensione tempo 2. Drill down (Roll down): passa da un livello di dettaglio basso ad un livello di dettaglio alto, scendendo nella gerarchia o introducendo una nuova dimensione. per un particolare prodotto, trova le vendite dettagliate per ogni venditore e per ogni data 75 Data cube Operazioni 4/7 1. Roll-Up 2. Drill-Down Roll-up Region Year Product Store Product Roll-up Year Drill-Down Store Product Month Drill-Down 76 38

39 1. Roll-Up Data cube Operazioni: 2. Drill-Down 5/7 Dipartimento Incassi Unità vendute Panificio Lit Cibo surgelato Lit down up Dipartimento Marca Incassi Unità vendute Panificio Barilla Panificio Agnesi Cibo surgelato Findus Cibo surgelato Orogel Data cube Operazioni 6/7 2. Slice and Dice: select & project L operazione di Slice esegue una selezione su una dimensione del cubo. L operazione di Dice definisce un sottocubo eseguendo una selezione su due o più dimensioni Esempio:Vendite delle bevande nel West negli ultimi 6 mesi 7. Top-n: Esempio: determinare i 10 prodotti piu` venduti ad una certa data e in un certo magazzino, ordinati per vendite 78 39

40 Data cube Operazioni 7/7 3. Slice and Dice Anno=2003 Slice Quotidiano Anno Lingua Dice Anno in (2003, 2004) Quotidiano in ( La Nazione, La Repubblica ) Lingua in ( Inglese, Giapponese ) 79 Data cube Schemi Star schema: Un singolo oggetto (fact table) in mezzo connessa ad un numero di oggetti (dimension tables) Snowflake schema: Un raffinamento dello star schema in cui la gerarchia dimensionale è rappresentata esplicitamente (normalizzando le tabelle delle dimensioni) Fact constellations: più tabelle dei fatti condividono tabelle dimensionali 80 40

41 Star schema - Fact Table 1/5 fatto ora VENDITA cliente dimensioni negozio Unità Incasso prodotto dimensioni misure 81 Star Schema - caratteristiche 2/5 Una singola fact table e una singola tabella per ogni dimensione (dimensional table) Ogni fatto referenzia ad una tupla in ognuna delle dimensioni ed ha attributi addizionali Chiavi surrogate (generate) vengono utilizzate per performance 82 41

42 Star Schema - Esempio 3/5 83 Tempo Codice orario Ora Giorno Settimana Mese Trimestre Anno Luogo Codice luogo Negozio Indirizzo Codice Città Città Codice Regione Regione Codice Stato Stato Star Schema Esempio Vendite Codice orario Codice luogo Codice prodotto Codice cliente Unità Incasso Prodotto Codice prodotto Descrizione Colore Modello Codice categoria Categoria Cliente Codice cliente Nome Cognome Indirizzo Età Codice professione Professione 4/

43 DW (Star Schema) - Esempio Fatti: unità, incasso Dimensioni: prodotti, tempo 5/5 Si vuole: analizzare unità e incasso per categoria di prodotto CREATE VIEW vendite_per_cat(categoria,tempo_k,unità_cat,incasso_cat) AS SELECT categoria, tempo_k, SUM(unità),SUM(incasso) FROM Vendite,prodotti WHERE vendite.prodotto_k = prodotti.prodotto_k GROUP BY categoria, tempo_k 85 Riferimenti - Libri Inmon, W.H. Building the Data Warehouse: Third Edition. New York: John Wiley & Sons. 2002, per una progettazione razionale e puntuale. Inmon, W.H. and Hackathorn, R. Using The Datawarehouse. New York: John Wiley & Sons. 1994, per un analisi di un DW e delle sue capacità. Tannenbaum, A., Metadata Solutions. Reading: Addison Wesley. 2002, per rivedere l importanza dei metadati nel processo. Golfarelli M., Rizzi S., Teoria e Pratice della progettazione Data Warehouse. 2003, affronta le problematiche di base con un linguaggio molto semplice. R. Kimball. The Data Warehouse Toolkit. John Wiley & Sons, New York, A. Lavezzari, D. Vanzanelli. Tecnologie e organizzazione di un data warehouse. Systech, Milano, Stanford Technology Group. Designing the Data Warehouse on Relational Databases

44 Riferimenti - Siti una sorgente in continuo aggiornamento, con una finestra aperta sull evoluzione del DW: il Corporate Information Factory. una fonte attendibile con la possibilità di certificazione. dex.html?sol_datawarehousing.html per le soluzioni Oracle. per una soluzione IBM Informix Redbrick. 87 Domande & Risposte 88 44

45 Saluti 89 45

IT FOR BUSINESS AND FINANCE

IT FOR BUSINESS AND FINANCE IT FOR BUSINESS AND FINANCE Business Intelligence Siena 14 aprile 2011 AGENDA Cos è la Business Intelligence Terminologia Perché la Business Intelligence La Piramide Informativa Macro Architettura Obiettivi

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

DBMS (Data Base Management System)

DBMS (Data Base Management System) Cos'è un Database I database o banche dati o base dati sono collezioni di dati, tra loro correlati, utilizzati per rappresentare una porzione del mondo reale. Sono strutturati in modo tale da consentire

Dettagli

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone pag. 1 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Introduzione alla Business Intelligence Un fattore critico per la competitività è trasformare la massa di dati prodotti

Dettagli

Sistemi ERP e i sistemi di BI

Sistemi ERP e i sistemi di BI Sistemi ERP e i sistemi di BI 1 Concetti Preliminari Cos è un ERP: In prima approssimazione: la strumento, rappresentato da uno o più applicazioni SW in grado di raccogliere e organizzare le informazioni

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni

Sistemi di supporto alle decisioni Sistemi di supporto alle decisioni Introduzione I sistemi di supporto alle decisioni, DSS (decision support system), sono strumenti informatici che utilizzano dati e modelli matematici a supporto del decision

Dettagli

Business Intelligence

Business Intelligence aggregazione dati Business Intelligence analytic applications query d a t a w a r e h o u s e aggregazione budget sales inquiry data mining Decision Support Systems MIS ERP data management Data Modeling

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Un sistema integrato di Business Intelligence consente all azienda customer oriented una gestione efficace ed efficiente della conoscenza del

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

dal Controllo di Gestione alla Business Intelligence

dal Controllo di Gestione alla Business Intelligence dal Controllo di Gestione alla strumenti strategici per la gestione delle imprese Giovanni Esposito Bergamo, 29 Ottobre 2012 dal Controllo di Gestione alla 25/10/2012 1 Agenda 14:00 Benvenuto Il Sistema

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Analisi per tutti. Panoramica. Considerazioni principali. Business Analytics Scheda tecnica. Software per analisi

Analisi per tutti. Panoramica. Considerazioni principali. Business Analytics Scheda tecnica. Software per analisi Analisi per tutti Considerazioni principali Soddisfare le esigenze di una vasta gamma di utenti con analisi semplici e avanzate Coinvolgere le persone giuste nei processi decisionali Consentire l'analisi

Dettagli

Business Intelligence: dell impresa

Business Intelligence: dell impresa Architetture Business Intelligence: dell impresa Silvana Bortolin Come organizzare la complessità e porla al servizio dell impresa attraverso i sistemi di Business Intelligence, per creare processi organizzativi

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

ersità Carlo Ca/aneo - LIUC emi di Business Intelligence

ersità Carlo Ca/aneo - LIUC emi di Business Intelligence 2010 Pearson Management Informa4on Systems versità Carlo Ca/aneo - LIUC temi di Business Intelligence Alta direzione e staff Direzioni Funzionali o di Divisione Personale EsecuFvo Problem Iden4fica4on Solu4on

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

Cos è la Businèss Intèlligèncè

Cos è la Businèss Intèlligèncè Cos è la Businèss Intèlligèncè di Alessandro Rezzani Il sistema informativo aziendale... 2 Definizione di Business Intelligence... 6 Il valore della Business Intelligence... 7 La percezione della Business

Dettagli

Le funzionalità di un DBMS

Le funzionalità di un DBMS Le funzionalità di un DBMS Sistemi Informativi L-A Home Page del corso: http://www-db.deis.unibo.it/courses/sil-a/ Versione elettronica: DBMS.pdf Sistemi Informativi L-A DBMS: principali funzionalità Le

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

La Business Intelligence

La Business Intelligence Parte 1 La Business Intelligence Capitolo 1 Cos è la Business Intelligence 1.1 Il sistema informativo aziendale Sempre la pratica dev essere edificata sopra la buona teorica. Leonardo da Vinci Le attività,

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

INDICE 1. DESCRIZIONE DEL CONTESTO ------------------------------------------------------------------- 4

INDICE 1. DESCRIZIONE DEL CONTESTO ------------------------------------------------------------------- 4 Appendice 1: Allegato Tecnico Servizio di consulenza specialistica e dei servizi di sviluppo, manutenzione ed evoluzione dei sistemi di Business Process Management (BPM) e di Business Intelligence (BI)

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

journal tutto PArte dalla conoscenza del dato N.2 MAGGIO 2011

journal tutto PArte dalla conoscenza del dato N.2 MAGGIO 2011 N.2 MAGGIO 2011 journal Business Intelligence: tutto PArte dalla conoscenza del dato CASO UTENTE In uno scenario in cui la competitività e le istituzioni regolamentari impongono sempre più rigore nel time

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

Grandi dimensioni e dimensioni variabili

Grandi dimensioni e dimensioni variabili Grandi dimensioni e dimensioni variabili aprile 2012 1 Questo capitolo studia alcuni ulteriori aspetti importanti e caratteristici della gestione delle dimensioni in particolare, delle grandi dimensioni

Dettagli

Business Intelligence. Il data mining in

Business Intelligence. Il data mining in Business Intelligence Il data mining in L'analisi matematica per dedurre schemi e tendenze dai dati storici esistenti. Revenue Management. Previsioni di occupazione. Marketing. Mail diretto a clienti specifici.

Dettagli

Basi di Dati prof. Letizia Tanca lucidi ispirati al libro Atzeni-Ceri-Paraboschi-Torlone. SQL: il DDL

Basi di Dati prof. Letizia Tanca lucidi ispirati al libro Atzeni-Ceri-Paraboschi-Torlone. SQL: il DDL Basi di Dati prof. Letizia Tanca lucidi ispirati al libro Atzeni-Ceri-Paraboschi-Torlone SQL: il DDL Parti del linguaggio SQL Definizione di basi di dati (Data Definition Language DDL) Linguaggio per modificare

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED ANALYTICS WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it ADVANCED ANALYTICS

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Le Dashboard di cui non si può fare a meno

Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le aziende più sensibili ai cambiamenti stanno facendo di tutto per cogliere qualsiasi opportunità che consenta loro di incrementare il business e di battere

Dettagli

un occhio al passato per il tuo business futuro

un occhio al passato per il tuo business futuro 2 3 5 7 11 13 17 19 23 29 31 37 41 43 47 53 59 61 un occhio al passato per il tuo business futuro BUSINESS DISCOVERY Processi ed analisi per aziende virtuose Che cos è La Business Discovery è un insieme

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

La piattaforma IBM Cognos

La piattaforma IBM Cognos La piattaforma IBM Cognos Fornire informazioni complete, coerenti e puntuali a tutti gli utenti, con una soluzione economicamente scalabile Caratteristiche principali Accedere a tutte le informazioni in

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Per tutti i motivi sopra menzionati, bisogna capire come vengono interpretati i cambiamenti e le opportunità della BI.

Per tutti i motivi sopra menzionati, bisogna capire come vengono interpretati i cambiamenti e le opportunità della BI. Introduzione Oggi nel mercato della Business Intelligence (BI) sta avvenendo lo stesso fenomeno che si riscontra nel mondo del web con la nascita del web 2.0. Si è iniziato, infatti, a parlare di BI 2.0

Dettagli

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu FRAUD MANAGEMENT. COME IDENTIFICARE E COMB BATTERE FRODI PRIMA CHE ACCADANO LE Con una visione sia sui processi di business, sia sui sistemi, Reply è pronta ad offrire soluzioni innovative di Fraud Management,

Dettagli

RUP (Rational Unified Process)

RUP (Rational Unified Process) RUP (Rational Unified Process) Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 3.3 (febbraio 2007) Pag. 1 Unified Process Booch, Rumbaugh, Jacobson UML (Unified Modeling Language) notazione

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Lezione 3. La struttura divisionale; la struttura a matrice e la struttura orizzontale

Lezione 3. La struttura divisionale; la struttura a matrice e la struttura orizzontale Lezione 3 La struttura divisionale; la struttura a matrice e la struttura orizzontale 1 LA STRUTTURA FUNZIONALE ALTA DIREZIONE Organizzazione Sistemi informativi Comunicazione Programmazione e controllo

Dettagli

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica Università degli Studi di Parma Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica A.A. 2007-08 CORSO DI INGEGNERIA DEL SOFTWARE Prof. Giulio Destri http://www.areasp.com (C) 2007 AreaSP for

Dettagli

Introduzione a MySQL

Introduzione a MySQL Introduzione a MySQL Cinzia Cappiello Alessandro Raffio Politecnico di Milano Prima di iniziare qualche dettaglio su MySQL MySQL è un sistema di gestione di basi di dati relazionali (RDBMS) composto da

Dettagli

Introduzione al GIS (Geographic Information System)

Introduzione al GIS (Geographic Information System) Introduzione al GIS (Geographic Information System) Sommario 1. COS E IL GIS?... 3 2. CARATTERISTICHE DI UN GIS... 3 3. COMPONENTI DI UN GIS... 4 4. CONTENUTI DI UN GIS... 5 5. FASI OPERATIVE CARATTERIZZANTI

Dettagli

Il Data Quality, un problema di Business!

Il Data Quality, un problema di Business! Knowledge Intelligence: metodologia, modelli gestionali e strumenti tecnologici per la governance e lo sviluppo del business Il Data Quality, un problema di Business! Pietro Berrettoni, IT Manager Acraf

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello del sistema 4 2.1 Requisiti hardware........................ 4 2.2 Requisiti software.........................

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

Business Intelligence

Business Intelligence Breve panoramica sulla Business Intelligence con software Open Source Roberto Marchetto, 14 Gennaio 2009 L'articolo ed eventuali commenti sono disponibili su www.robertomarchetto.com (Introduzione) Il

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE E BPM

BUSINESS INTELLIGENCE E BPM UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI SCIENZE STATISTICHE TESI DI LAUREA TRIENNALE IN STATISTICA E GESTIONE DELLE IMPRESE BUSINESS INTELLIGENCE E BPM RELATORE : CH.MA PROF.SSA SUSI DULLI LAUREANDO

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP Storia ed evoluzione dei sistemi ERP In questo breve estratto della tesi si parlerà dei sistemi ERP (Enterprise Resource Planning) utilizzabili per la gestione delle commesse; questi sistemi utilizzano

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Applicazione gestionale progettata per gestire tutti gli aspetti di palestre, centri sportivi e centri benessere Sicuro Personalizzabile

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale Il Business Process Management: nuova via verso la competitività Renata Bortolin Che cosa significa Business Process Management? In che cosa si distingue dal Business Process Reingeneering? Cosa ha a che

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

Basi di Dati. S Q L Lezione 5

Basi di Dati. S Q L Lezione 5 Basi di Dati S Q L Lezione 5 Antonio Virdis a.virdis@iet.unipi.it Sommario Gestione eventi Gestione dei privilegi Query Complesse 2 Esercizio 9 (lezione 4) Indicare nome e cognome, spesa e reddito annuali

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

Energy risk management

Energy risk management Il sistema di supporto alle tue decisioni Energy risk management Un approccio orientato agli attori M.B.I. Srl, Via Francesco Squartini 7-56121 Pisa, Italia - tel. 050 3870888 - fax. 050 3870808 www.powerschedo.it

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Text mining ed analisi di dati codificati in linguaggio naturale. Analisi esplorative di dati testualilezione

Text mining ed analisi di dati codificati in linguaggio naturale. Analisi esplorative di dati testualilezione Text mining ed analisi di dati codificati in linguaggio naturale Analisi esplorative di dati testualilezione 2 Le principali tecniche di analisi testuale Facendo riferimento alle tecniche di data mining,

Dettagli

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme.

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme. Sme.UP ERP Retail BI & CPM Dynamic IT Mgt Web & Mobile Business Performance & Transformation 5% SCEGLIERE PER COMPETERE BI e CPM, una necessità per le aziende i modelli funzionali sviluppati da Sme.UP

Dettagli

Classificazioni dei sistemi di produzione

Classificazioni dei sistemi di produzione Classificazioni dei sistemi di produzione Sistemi di produzione 1 Premessa Sono possibili diverse modalità di classificazione dei sistemi di produzione. Esse dipendono dallo scopo per cui tale classificazione

Dettagli