Motorsport. Superbike Pirelli fornitore unico di pneumatici fino al p. 8 F&N. La squadra vince

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Motorsport. Superbike Pirelli fornitore unico di pneumatici fino al 2012. p. 8 F&N. La squadra vince"

Transcript

1 Pirelli Tyre Pirelli Eco Technology Motorsport OPEN DAY PIRELLI settimo torinese Winter Sottozero Serie II Filtri antiparticolato L invernale che si adatta al nuovo clima p. 5 Da Arese a Pechino, attraverso l'europa Pubblicazione non in vendita Reg. Trib. Milano n del 3/12/1949 p OTTOBRE 2008 sabato 11 ottobre 2008 dalle 11:00 alle 17:30 presso lo stabilimento veicoli Superbike Pirelli fornitore unico di pneumatici fino al 2012 a partire dalle 18:00 seguirà il concerto di Enrico Ruggeri aperto alla città p. 8 F&N Fatti&Notizie Periodico di informazione per il personale del Gruppo Pirelli in Italia economia e lavoro foto di Carlo Furgeri Gilbert Le nostre scelte per superare la crisi SETTIMO TORINESE Idee, persone e azioni per il miglioramento continuo della fabbrica La squadra vince Hanno fatto la storia dei pneumatici Pirelli e oggi continuano a essere al centro degli investimenti per l innovazione. Negli stabilimenti di Settimo Vettura e Settimo Veicoli Industriali, alle porte di Torino, parlano alcuni dei protagonisti della vita in azienda, dove la produzione è segnata dalla forza del gruppo e dal coinvolgimento di ciascuno di Cinzia Storti er chi vive la fabbrica, squadra è una di quelle parole senza le quali non sarebbe possibile parlare nemmeno di sé, tanto è forte l identificazione del proprio lavoro con quello del gruppo, tanto P è radicata la consapevolezza di essere parte di un sistema dove il successo è di tutti perché ognuno vi ha contribuito con il proprio meglio. Questa è per così dire la morale della nostra intervista a Ferdinando Aldo Irato (nella foto), 37 anni, operaio manutentore allo stabilimento di Settimo Vettura. Siciliano, l incontro con la Pirelli risale al 1997: un paio di anni in produzione nel reparto di confezione, poi il passaggio alla manutenzione. Lo abbiamo raggiunto in fabbrica per raccogliere la sua testimonianza sul tema sicurezza, per capire cosa significhi nel concreto lavorare in e per la sicurezza. Prima di parlare un accordo: che il nostro colloquio non diventi un intervista al singolo, poiché lui, Ferdinando Aldo Irato per i compagni Aldo fa parte di una squadra e tutto quello che ha fatto lo ha fatto insieme agli altri: Livio Bena, Stefano Figoli e Farhane Abderrahim. E insieme a Luca Trevisani, il capo squadra, che si ferma con noi, integrando continua a pagina 2 rollano, come castelli di carta, grandi banche d affari a Wall Street. E il terremoto che ha l epicentro negli Usa e scuote tutti i mercati finanziari fa sentire i suoi effetti sull economia reale, il mercato immobiliare, i risparmi delle famiglie, i consumi. Il boom dei prezzi delle materie prime determinato dalla domanda di paesi in prepotente sviluppo e dalla speculazione che ha cavalcato il fenomeno ha reso l economia internazionale instabile. E nell immediato futuro non sappiamo ancora se diminuiranno e quanto, sia la domanda sia i prezzi delle materie prime stesse. Una incerta altalena. Sta cambiando il mondo, comunque, sotto i nostri occhi. Con conseguenze per tutti, nelle Borse, nei bilanci delle famiglie, nelle imprese. Non c è, all orizzonte, un crack dell economia, come nella grande crisi del Ma una stagione di profonde difficoltà. Ci sono mercati che ne risentono in modo particolare. Quello dell auto, per esempio. E dei prodotti collegati, per parlare di cose che riguardano da vicino anche noi, in Pirelli. Si produce, in Europa e anche qui in Italia, più di quanto non si riesca a vendere. E per fare fronte alla situazione, si fa ricorso alla cassa integrazione: una misura dolorosa, che incide momentaneamente sui salari ma salvaguarda la solidità di fondo delle imprese sane, la maggior parte dei posti di lavoro nel lungo periodo. La cassa integrazione è uno strumento congiunturale, per reggere di fronte a un ciclo negativo. Ma i cicli cambiano. E si ricomincia a consumare, a vendere, a crescere. Proprio nel cuore della crisi le imprese migliori, come Pirelli, continuano a investire, qui in Italia e nel resto del mondo, a fare ricerca, a innovare, a migliorare la qualità dei prodotti e l efficienza dei processi produttivi, come raccontiamo in queste pagine dedicate a Settimo Torinese, con il contributo determinante dell intelligenza, delle capacità e della volontà di operai, tecnici, manager. Una fabbrica aperta, come dimostra anche l Open Day, in programma l 11 di ottobre. Una fabbrica, insomma, che parla di noi. E del nostro futuro. C

2 2 Settimo Torinese Settimo Vettura F&N 388 ottobre 2008 Anno di fondazione: 1954 Estensione area di proprietà: mq , di cui mq coperti Pneumatici (auto e motorsport): P6, P7, P6 four seasons; P Zero Nero; P Zero Rosso; Winter Snowsport ; Winter Sottozero; Winter Carving; P Zero Corsa; Slick; Grand Am continua da pagina 1 il racconto di Aldo, tutto al plurale, con il richiamo allo specifico talento dei singoli e alla loro sinergia. Ma veniamo ai fatti: questa squadra di manutenzione preventiva due meccanici e due elettricisti si occupa dei dieci impianti VMI del reparto confezione, le macchine semiautomatiche dove avviene l assemblaggio dei componenti del pneumatico. Si tratta di impianti molto articolati e complessi, di produzione olandese, che soltanto manutentori abili ed esperti sono in grado di manutenere, assicurandone il corretto funzionamento e dunque prevenendone le eventuali anomalie, guasti, fermi. Ebbene, proprio sulla VMI la squadra è tornata a distinguersi per la propria attitudine al problem solving, mettendo a punto una soluzione che ha contribuito a migliorare il lavoro quotidiano di tutti. «Su questo tipo di macchina, ci si sbatte letteralmente la testa introduce Luca Trevisani nel senso che dall impianto sporge una sorta di braccio rigido ad altezza d uomo. Basta una minima distrazione, e ci si picchia la zucca. In tanti ci siamo passati, qualcuno è finito anche in infermeria, ma ora l infortunio non è più in agguato perché qualcuno si è fatto venire in mente una bella idea.» «Beh, eravamo proprio stufi di sbatterci contro prosegue Aldo e quindi un giorno abbiamo pensato che i danni potevano essere alleviati con una semplice operazione di imbottitura della parte. Così abbiamo recuperato del materiale capace di attutire l eventuale urto. In fabbrica era disponibile del teflon, e ci siamo messi a studiare come assicurare un rivestimento sicuro e affidabile. Oggi tutte le macchine sono state ricoperte, qualcuno continua a battere la testa, ma almeno non si fa più male.» Una soluzione che pare elementare, eppure racchiude in sé competenza e creatività. «Proprio così prosegue Luca Trevisani rivestire una parte di una macchina così difficile non è esattamente come smussare l angolo del tavolo di casa propria. Implica la conoscenza appprofondita dell impianto, del suo comportamento e di quello delle persone che ci lavorano. Quindi esperienza. Ci vuole però anche molta creatività, cioè quella capacità di costruire nuove soluzioni partendo da ciò che si ha. In questo caso il teflon. Vedi, per risolvere questo problema importante perché il tema della sicurezza è di altissima priorità in fabbrica non abbiamo speso un centesimo. Tutto è stato pensato e fatto in casa. Perché Aldo ha questo talento naturale di servirsi di materiali di recupero. E quindi le sue invenzioni sono a costo zero.» Ma come avviene in fabbrica il processo creativo? Come nasce l idea geniale? A questa domanda risponde Aldo: «Succede che ti stufi, ti arrabbi, non ne puoi più. Per me è così. Faccio un esempio: sulla macchina ci sono dei rulli su cui passa la fascia battistrada. Beh, ogni due per tre si piegava, per mille motivi: vuoi per lo spessore, vuoi per rigonfiamenti dovuti al calore o all umidità. E la fascia piegata è da buttare. Però, oltre al materiale sprecato, per chi ci lavora, è molto fastidioso dover continuamente fermarsi per intervenire a rimuovere il materiale danneggiato. Insomma, eravamo tutti un po esasperati. Così abbiamo messo a punto un rullo basculante che si alza e si abbassa adeguandosi alla fascia. Niente più sprechi, niente più arrabbiature. In sintesi, credo che l idea arrivi quando tieni talmente tanto al tuo lavoro che se interviene qualcosa a rovinartelo, fai di tutto per difenderlo. Certo ci vuole anche un po il senso della sfida. Ma più di tutto serve una squadra con disponibilità e stima reciproca, una squadra che va d accordo e che lavora con passione. È questo che tira fuori il meglio di tutti noi.» formazione Lavoriamo in Sicurezza È il titolo del progetto di informazione e formazione in materia di sicurezza sul lavoro in corso di svolgimento negli stabilimenti italiani di Pirelli Tyre. Il programma dei corsi, progettati ed erogati in collaborazione con la società Training & Consulting, finanziati da Fondimpresa e supervisionati da un comitato di pilotaggio composto da rappresentanti aziendali e sindacali, si articola in 130 sessioni giornaliere, previste fino a febbraio In quest arco temporale l obiettivo è quello di sensibilizzare e coinvolgere attivamente tutti i lavoratori degli stabilimenti di Settimo Torinese e di Bollate, per un totale di circa partecipanti. Premesso che in stabilimento tutti, a qualunque livello dell organizzazione, hanno il dovere di impegnarsi a rispettare i principi della Politica, Salute, Sicurezza e Ambiente nello svolgimento della propria attività, il corso prevede, prima in aula e poi direttamente in reparto, un momento significativo in cui i partecipanti analizzano, con l ausilio dei Procedimenti Lavorativi in Sicurezza esistenti, quelle situazioni che hanno determinato o potrebbero determinare situazioni di pericolo. Il patrimonio di informazioni e suggerimenti raccolti, utili a ridurre l esposizione ai rischi di infortunio, rappresenta un contributo prezioso, vero valore aggiunto offerto dal corso. Da sinistra: Luca Trevisani, Pasquale Cianci, Ferdinando Aldo Irato, Stefano Figoli, Livio Bena, Abderrahim Farhane, Marco Libero Falato L obiettivo è ambizioso: passare dal dovere al volere cambiare, comprendendone le ragioni, rafforzando lo spirito di squadra e sentendosi ugualmente responsabili, con il proprio comportamento, della sicurezza propria e dei colleghi. Lavoriamo in Sicurezza vuole essere la prima tappa di un nuovo percorso sui temi della sicurezza negli stabilimenti di Pirelli Tyre, con rinnovata volontà nel testimoniare un concreto impegno verso l attenzione alla sicurezza e al valore che assume nel linguaggio e nella cultura aziendale. Walter Trinca Colonel

3 F&N 388 ottobre 2008 Settimo Veicoli Industriali Anno di acquisizione: 1984 Estensione area di proprietà: mq , di cui mq coperti Pneumatici: H (highway), R (regional), G (gravel), Q (quarry), W (winter) e per semirimorchi WB (wide base) Prodotto di punta: la linea Amaranto con FH85 e TH85 e i nuovissimi FH88 e TH88 Settimo Torinese 3 Da sinistra: Rosario Iannello, Alfonso Cuoco, Nicola Armato, Giovanni Paolillo, Teodoro Giancarlo Orlando, Antonio Pirottina e Andrea Grua qualità La squadra B1+B2 di Settimo Veicoli Industriali, un caso di successo costruito su consapevolezza e responsabilizzazione La formula giusta è quella della collaborazione Al reparto Confezione & Cerchietti si combatte una lotta quotidiana contro scarti e difetti. Ecco le risposte migliori al sistema introdotto nel 2006, raccontate dal capo reparto insieme al responsabile Qualità Ecco Nicola Armato, Alfonso Cuoco, Andrea Grua, Rosario Ianello, Antonio Merra e Antonio Pirottina. Fanno parte della squadra B1+B2 del reparto Confezione & Cerchietti dello stabilimento di Settimo Veicoli Industriali. Con loro ci sono Giovanni Paolillo, capo reparto, e Teodoro Giancarlo Orlando, responsabile Qualità ai reparti Confezione e Vulcanizzazione. Questa è la foto di un gruppo consapevole, che sa tutto di sé, del proprio modo di lavorare e dei propri risultati: quanti pezzi prodotti al giorno, quanti difettosi, quanti direttamente scartati, insomma, una squadra che si conosce, e che per questo ha il potere di intervenire sul proprio operato nel solco del miglioramento continuo. E che oggi vanta il primato di migliore squadra del reparto, con al proprio attivo il numero più basso di cascame (pezzi scartati, ndr). Al suo seguito le altre squadre che si alternano durante i tre turni quotidiani, secondo una classifica dinamica, che riflette la sana competitività che anima la vita del reparto. «Il nostro problema quotidiano afferma Orlando, alla Pirelli dal 1994 è la qualità. Ogni giorno combattiamo contro la produzione dello scarto, che ha un costo molto elevato per l azienda, non soltanto in termini di materiale che viene acquistato e poi buttato via. Spesso, infatti, un pezzo ritenuto non idoneo viene sottoposto a riparazioni, si tenta cioè di salvarlo. Se l operazione Vedere che ciascuno esce dall'anonimato senza timore, è un grande risultato riesce, bene, ma se alla fine il pezzo risulta comunque al di sotto dello standard Pirelli, allora viene buttato via, con l onere aggiuntivo del lavoro dedicato al tentativo di recupero. Se a questo aggiungiamo i costi di stoccaggio e smaltimento del cascame, risulta chiara l importanza di elevare la qualità nella produzione per minimizzare lo scarto, cioè le perdite.» «La nostra giornata continua Paolillo, alla Pirelli dal 1989 inizia ogni mattina con una riunione: io e Orlando raccogliamo responsabile della manutenzione, assistente capoturno e operai e affrontiamo i problemi del reparto. Mezz ora di confronto, e giorno dopo giorno si costruisce un livello di informazione e di coinvolgimento che sono i requisiti base per migliorare. Cioè a dire che tutti debbono sapere e sentirsi responsabili affinché possano ricercare il miglioramento in modo efficace ed efficiente.» «Per favorire informazione e coinvolgimento prosegue Orlando ma per quel che mi riguarda in prima istanza per identificare i difetti e arginarli, due anni fa abbiamo introdotto un sistema che ci permette di avere una fotografia quotidiana molto analitica della nostra produzione dal punto di vista della qualità e di andare a costruire uno storico prezioso nella valutazione dell andamento della produzione. E quindi di intervenire nel punto più vicino in cui nasce il difetto. Nell ottobre nel 2006 eravamo alle prese col difetto C6: le bolle d aria, che si manifestavano in confezione e che non riuscivamo a eliminare, con conseguenti scarti vertiginosi. È sempre molto difficile stanare un difetto, perché dipende dalla combinazione di molte componenti, di processo e di esecuzione, che cambia di macchina in macchina. Tornando al sistema: tutti i giorni raccogliamo un certo numero di dati, classificati per categoria: pezzi prodotti, difettosi, cascame. Questi dati sono ulteriormente classificabili per turno, per squadra e per macchina, e quindi comparabili. All interno del difettoso, inoltre, identifichiamo anche il tipo di difetto ne abbiamo una sessantina a catalogo dettagliando ogni giorno le percentuali di ogni tipo di difetto intervenuto. Così teniamo costantemente sotto controllo la produzione dal punto di vista della qualità.» «Questo immenso data base conclude Paolillo va immaginato come un iceberg, la cui punta è il famoso tabellone. Lo chiamiamo così in reparto. Si tratta di una bacheca dove ogni giorno esponiamo la scheda coi dati relativi alla produzione di ciascuna squadra. È un formato A4, che si sovrappone a quello del giorno precedente, in modo tale che sia facilmente tracciabile l andamento nel tempo. Questi fogli, dove i colori permettono di cogliere al primo colpo d occhio miglioramenti e regressioni, sono naturalmente supportati dai colloqui mensili che intrattengo con gli operai, nel corso dei quali affronto le loro personali difficoltà cercando di fornire tutto il supporto possibile. Per me, la soddisfazione più grande è vederli arrivare, spontaneamente, a dirmi: Guarda, ho sbagliato qua, così e per questo motivo. E questa è la mia proposta di soluzione. Ecco, riscontrare la responsabilizzazione, poter contare su proattività e atteggiamento problem solving, vedere che ciascuno esce dall anonimato senza timore, è un grande risultato: perché la squadra non serve a nascondersi dietro a un tutti, ma a farsi forte della collaborazione di tutti per poter esprimere liberamente il proprio contributo.» C.S. fotografie di Carlo Furgeri Gilbert

4 4 Settimo Torinese F&N 388 ottobre 2008 Storia Il Circolo Culturale di Pirelli Settimo Vettura è attivo dal 1979 Gli altri luoghi della fabbrica Libri, coppe e fotografie testimoniano trent'anni di aggregazione operaia fra cultura, sport e attività sindacale. L'impegno di un uomo, Domenico Mancuso, da quarant'anni in Pirelli, memoria storica e presidente del Circolo Culturale di Maura Corinaldesi Visitare il Circolo Culturale di Pirelli Settimo Vettura è un esperienza emozionante, un tuffo negli ultimi trent anni di storia della fabbrica. Sede del Circolo è la biblioteca di stabilimento dove, oltre i libri, sono conservate tantissime fotografie storiche che ritraggono i lavoratori durante tornei sportivi, manifestazioni sindacali e momenti ricreativi. Fondato nel 1979, infatti, il Circolo si inserisce nella tradizione che legava le lotte sindacali ai Circoli Operai dove venivano affrontate tematiche politiche, culturali e sociali. Domenico Mancuso, da 40 anni in Pirelli, si occupa del Circolo Culturale dal primo giorno della sua fondazione e dal 1996 ne è il presidente, oltre che la memoria storica. È lui il principale artefice della mostra fotografica che è stata allestita presso la mensa dello stabilimento, e che ripercorre i difficili anni 70 e 80 attraverso gli scatti degli stessi lavoratori. Ed è sempre grazie a lui che il Circolo Culturale si è dotato, nel 1999, di un suo Statuto Nazionale. Punto di riferimento per le attività extra-lavorative, il Circolo si fa promotore di numerose iniziative sportive, organizzando tornei di calcio, bocce e gare di pesca. Più difficile negli ultimi anni risulta l organizzazione delle tradizionali gite fuori porta che un tempo riscuotevano tanto successo presso i lavoratori e le loro famiglie. A tal proposito, Domenico Mancuso racconta con un filo di nostalgia del Carnevale trascorso a Nizza: "...si rientrava in giornata. Rido ancora pensando all espressione dei poliziotti francesi quando si videro entrare in città ben otto pullman pieni di gente. Non sapevano dove farci parcheggiare!". Oggi, fiore all occhiello del Circolo è la biblioteca su cui si è investito molto nell ultimo anno e che mette a disposizione degli oltre 400 iscritti tutte le novità presenti in libreria, testi bilingue in spagnolo, rumeno, portoghese, arabo, e tante riviste italiane e straniere. Con orgoglio Domenico Mancuso ci mostra il testo più antico presente sugli scaffali: L istinto nativo di Anthony C. West, prima edizione Bompiani del "Costava 1800 lire, una bella cifra per quella epoca. Fa capire quanto fosse importante per i lavoratori il servizio offerto dalla biblioteca". L ultimo acquisto, invece, è Rossovermiglio di Benedetta Cibrario, edizione Feltrinelli, che è già un best seller in Italia. Bibliotecario da oltre 25 anni, Mancuso ricorda perfettamente i volti dei colleghi più costanti, e senza indugio assegna il titolo di lettore più assiduo a un giovane operaio rumeno. "Prende in prestito decine di libri che divora nel giro di un mese" conclude con il viso acceso dall entusiasmo di chi ama il proprio lavoro. Master Cup 2008 In alto: Domenico Mancuso, presidente del Circolo Culturale di Settimo Vettura; ai lati, la sala di consultazione della biblioteca La squadra impegnata nel torneo di calcio a 7 insieme al World Food Programme Polo Torinese contro la fame nel mondo Per il secondo anno consecutivo una squadra Pirelli partecipa alla Master Cup 2008, il torneo di calcio a 7 dedicato ai dipendenti delle principali aziende del territorio torinese e milanese che dal 2007 ha affiancato il suo nome a quello del World Food Programme, organizzazione impegnata istituzionalmente a combattere la piaga della fame nel mondo. Quest anno Pirelli vi partecipa con la squadra del Polo Torinese, composta da giocatori provenienti da entrambi gli stabilimenti. "Nel 2007 a partecipare era stata la squadra dello stabilimento di Veicoli" ricorda Bruno Marrapodi, dirigente sportivo di Pirelli Polo Torinese, che aggiunge "abbiamo perso l ultima partita a causa della soggezione che provavamo a giocare contro calciatori del calibro di Ciro Ferrara" dirigente della società sportiva della Juventus, iscritta anch essa al torneo. È stato lo stesso Marrapodi, insieme all allenatore Daniele Stroppiana, a selezionare la squadra Pirelli. Ex giocatore quasi professionista, in Pirelli da 25 anni, Marrapodi è stato responsabile della sezione calcio del Circolo Culturale di Settimo Veicoli, fino al Oggi ha un ruolo fondamentale nell organizzazione della squadra e nel tenere alto il morale dei giocatori. Il suo impegno in questo torneo, ci tiene a precisare, scaturisce soprattutto dalla collaborazione che la Master Cup ha intrapreso con il World Food Programme. Ogni squadra partecipante al torneo, infatti, adotta automaticamente tre bambini per un intero anno. Inoltre, le squadre che hanno subìto ammonizioni o espulsioni, si impegnano a devolvere al WFP l equivalente pecunario delle penalità disciplinari ricevute in campo, che nel caso di Pirelli, purtroppo o per fortuna, equivale a zero. Difatti, la squadra Pirelli Polo Torinese attende l inizio della fase finale del torneo a cui accederà grazie alla buona condotta dei suoi giocatori che le è valsa il primo posto nella classifica Fair Play, con zero punti di penalizzazione. M.C.

5 F&N 388 ottobre 2008 Pirelli Tyre 5 Car Il nuovo Winter Sottozero Serie II combina e ottimizza le caratteristiche delle mescole da bagnato e da ghiaccio L invernale che non teme il meteo In risposta ai cambiamenti atmosferici un concetto rivoluzionario di pneumatico invernale, dove la versatilità si sposa con prestazioni, sicurezza e piacere di guida di Daniela Elia Cambiano le condizioni atmosferiche, i mesi tipicamente invernali presentano temperature meno rigide, le precipitazioni nevose sono sempre più rare, può capitare di assistere a freddo improvviso con piogge intense e violente in primavera e autunno, o neve e ghiaccio al sud e inverni miti e secchi al nord. Cambia, di conseguenza, il mondo dei pneumatici, si supera il concetto di copertura da neve e si adottano soluzioni innovative stagionali, per mescole, strutture e disegni battistrada in grado di rispondere alle nuove esigenze di sicurezza e prestazioni, in ogni situazione meteorologica. Nasce così la nuova famiglia Winter Sottozero Serie II, nelle varianti W2 10-W240 e W270, che rivoluziona il concetto di pneumatico invernale per garantire sicurezza e prestazioni non solo su neve e ghiaccio, ma anche su asfalto bagnato o ricoperto di fanghiglia. Per lo sviluppo del nuovo Winter, la ricerca Pirelli ha innovato le mescole introducendo la tecnologia TDC (Temperature Dynamic Compound) in grado di combinare e ottimizzare le caratteristiche delle mescole da bagnato e da ghiaccio. Il risultato è un netto miglioramento delle prestazioni del pneumatico sul bagnato. Inoltre, in risposta alle esigenze poste dal quadro normativo e in anticipo sulle disposizioni della Comunità Europea in vigore dal 2010, Pirelli ha realizzato mescole ecologiche completamente prive di olii aromatici. Anche il profilo del battistrada è mutato: i prodotti della linea Winter Sottozero Serie II, infatti, presentano un innovativo disegno finalizzato a ottenere un miglioramento delle prestazioni e della sicurezza in termini di aquaplaning e tenuta laterale su neve e su asciutto. La maggiore stabilità laterale e l ottimizzazione delle performance su bagnato e su terreni ricoperti da fanghiglia, sono l effetto della particolare tecnologia del battistrada che combina due sequenze di tasselli con tre incavi, in modo da favorire non soltanto l aderenza con la strada ma anche il deflusso dell acqua e del fango. Inoltre, grazie all innovativa soluzione IBS (Interactive Brickwork Siping), che consiste nella costruzione dei tasselli con lamellature a forma di mattoncini che rendono il battistrada sensibile alle caratteristiche della strada, il pneumatico risulta versatile. L effetto che si ottiene è, infatti, una maggiore stabilità laterale e longitudinale e un accresciuta frizione, garantita dal movimento delle lamelle che seguono le asperità della superficie stradale. La gamma Winter Sottozero Serie II ha innovato la struttura stessa del pneumatico che, prendendo a riferimento il P Zero Pirelli, riproduce in un invernale le caratteristiche di performance tipiche del pneumatico ad altissime prestazioni realizzato da Pirelli, senza rinunciare così alla sicurezza e al piacere di guida di auto sportive, anche in condizioni stradali critiche. moto Stabilità nei cambi di direzione, tenuta alle alte velocità, controllo su strade bianche: il risultato di trent'anni di competizioni off road Pirelli e l Enduro, arriva Scorpion Trail Pirelli si rinnova nel segmento Enduro e dall esperienza nelle competizioni off road, nelle quali la casa milanese ha ottenuto 51 titoli dagli anni 80 ad oggi, nasce Scorpion Trail. Dedicato alle Enduro stradali, il nuovo pneumatico Pirelli rappresenta un punto di rottura, un risultato rivoluzionario raggiunto grazie ai test realizzati simulando ogni possibile utilizzo in condizioni di temperatura estreme: dal freddo rigido di Capo Nord a quelle africane della Dakar. Il nuovo Scorpion Trail Pirelli promette grande stabilità e rapidità nei cambi di direzione, garantisce tenuta di strada anche alle alte velocità, rispondendo bene alle diverse condizioni del fondo stradale. Scorpion Trail è un prodotto innovativo sia nel disegno battistrada, realizzato unendo la struttura tassellata dell enduro con quella delle coperture supersport, sia nella struttura e nelle mescole. Queste ultime presentano innanzitutto una differenziazione tra pneumatico anteriore e posteriore, con elementi di riempimento e rinforzo creati ad hoc su strutture diverse. Il carico di questo tipo di moto grava sostanzialmente sul pneumatico posteriore, per questo i ricercatori Pirelli hanno sviluppato una mescola rinforzata con una percentuale di silice maggiore, per offrire un buon grip sul bagnato, un uniforme riscaldamento della gomma e dare così la possibilità di effettuare rapidi warm-up senza rinunciare alla trazione su strade calde e umide e con diverse condizioni meteorologiche. Anche il battistrada di Scorpion Trail è nuovo, unisce infatti elementi stradali e caratteristiche da fuori strada. Inoltre è il primo nel suo genere in cui il disegno si ripete solo quattro volte, con un design allungato che cela l aspetto aggressivo derivante dall esperienza nel campo dei pneumatici supersport. Infine la riduzione della spalla garantisce trazione e controllo anche su strade bianche. La capacità di drenaggio e la caratteristica antiaquaplaning sono assicurate dalla geometria dei canali di scolo e dai profili degli incavi, di ampiezza variabile, in grado quindi di evacuare anche l acqua stagnante. Scorpion Trail è disponibile in due strutture diverse: una convenzionale, per motociclette meno potenti e con attitudine verso l off road, e una radiale con una struttura a zero gradi d acciaio, per le moderne Enduro touring bike. D.E.

6 6 Real Estate F&N 388 ottobre 2008 URBANISTICA Cino Zucchi e Sergio Pascolo, gara a due per il recupero dell'area ex Besta Germania Wohnstadt Carl Legien patrimonio dell'umanità Bicocca si fa verde I progetti selezionati principalmente in base a requisiti di sostenibilità ambientale, in linea con il programma Ecobuilding di Simona Gelpi Dopo Gregotti, Boeri, Cerri, Castellini, Dap Studio, Valle e Rota, ancora architettura giovane nell area Grande Bicocca a Milano. Pirelli RE ha infatti indetto un concorso di architettura a inviti per disegnare l area milanese inizialmente destinata a ospitare la nuova sede dell istituto neurologico Carlo Besta, che a seguito del protocollo d intesa siglato tra Comune di Milano, Regione Lombardia e Pirelli RE, cambia destinazione d uso, da ricerca ospedaliera a centralità urbana con mq di residenze, mq di commercio e un parco di quasi mq di superficie. A oggi si contendono l incarico Cino Zucchi e Sergio Pascolo, selezionati con un concorso ristretto a sette gruppi, tutti guidati da professionisti under 50 con esperienza nel settore residenziale e con elevata sensibilità al tema della sostenibilità ambientale, uno dei criteri premianti in questa operazione, in linea con Ecobuilding, il programma per costruire nel rispetto dell ambiente avviato lo scorso anno da Pirelli RE. Alla gara hanno partecipato il bolognese Mario Cucinella, lo studio napoletano di Cherubino Gambardella, One Works, Studio Peia e Studio Archea. Dopo una prima valutazione preventiva da parte di una commissione tecnica, la giuria composta da rappresentanti della pubblica amministrazione, del giornalismo, della sociologia, dell ambiente, dell architettura e delle associazioni di zona, ha selezionato i due progetti di Zucchi e Pascolo. La proposta di Cino Zucchi si caratterizza per un piano volumetrico organico e dinamico. Niente torri ma edifici in linea PORTAFOGLIO IMMOBILIARE Shopping ai grandi magazzini tedeschi che si snodano nel parco: un progetto che garantisce continuità visiva creando viste privilegiate tra i vuoti e il costruito. Zucchi rafforza l immagine dell isolato posizionando i volumi principali lungo il perimetro del lotto quadrangolare, e propone all interno dell area un sistema di corti verdi pubblico-private, sulle quali si affacceranno gli alloggi. L impatto del costruito è alleggerito grazie alla variazione di materiali sulla superficie esterna: pannelli di legno, ampi balconi, intonaco ed elementi verdi. Più rigorosa la proposta di Sergio Pascolo, con un progetto in forte continuità con l architettura della Bicocca. Gli edifici disegnati da Pascolo sono torri compatte, collegate a tratti da una piastra monopiano con funzioni commerciali. A quota zero, l architetto propone la realizzazione di portici che mediano il passaggio dalla zona pubblica a quella privata dei condomini. Le due proposte selezionate sono rappresentative delle principali tendenze riscontrate tra i progetti in gara. Da un lato sistemi insediativi puntiformi inseriti nel parco, a volte disegnato, altre volte quasi spontaneo; dall altro, soluzioni più libere e flessibili con edifici di altezza variabile (Gambardella) o con architetture disposte lungo il perimetro dell area (Cucinella). Studio Archea ha partecipato al concorso con un concept che si distingue per quattro torri icona di 17 piani ciascuna. Peia Associati ha proposto un bosco verticale. Nel caso specifico il progetto consiste in otto torri di 16 piani ciascuna rivestita con una griglia verde rampicante. One Work, infine, ha impostato il nuovo insediamento rispettando la maglia urbanistica del quartiere e lavorando sul tema del parco organizzato su diversi livelli con aree e spazi dedicati ad attività all aperto. Con questo concorso indetto nell area ex Besta, Milano si conferma una delle città italiane più attive in termini di sperimentazione di nuove forme di abitare. E la carta vincente è la sinergia tra costruttori e architetti. Ai progettisti sempre più chiamati a partecipare a concorsi ristretti, il compito di proporre case semplici e intelligenti, sicure, di facile manutenzione e attente al risparmio energetico e al verde. Perfezionato l'acquisto del 49% di Highstreet Il progetto di Cino Zucchi (rendering) Il consorzio costituito da Pirelli RE, Gruppo Borletti, Generali, Pirelli RE e RREEF ha perfezionato, lo scorso mese di luglio, l acquisto del 49% di Highstreet, la società di investimento che detiene gli immobili locati ai grandi magazzini Karstadt. Il consorzio ha anche stipulato con il fondo immobiliare di Goldman Sachs, Whitehall, che possiede l altro 51% della società, un accordo per la gestione congiunta di Highstreet. Si tratta di un portafoglio composto da 164 immobili situati in Germania, con una superficie lorda totale di 3,2 milioni di mq, di cui fanno parte: 81 grandi magazzini, 9 negozi sportivi, 28 parcheggi, 14 immobili per uffici e 32 altre attività (ad uso misto, vendita al dettaglio, logistica, terreni etc.). L immobile più noto è il Kaufhaus des Westens (KaDeWe), il più esteso grande magazzino dell Europa continentale situato a Berlino nel quartiere di Schoneberg. Vanta al suo interno una selezione di marchi: dal design internazionale ai gioielli, dai cosmetici, al lifestyle fino al suo fiore all occhiello: il reparto di gastronomia. I palati fini possono trovare una scelta di oltre delicatezze provenienti da ogni parte della terra. S.G. Il valore del social housing secondo l Unesco Tutela speciale per il complesso residenziale di Pirelli RE a Berlino, esempio di architettura sociale del primo Novecento, che ha contribuito a migliorare le condizioni abitative della gente comune Québec, Canada, lunedì, 7 luglio: dal Comitato Direttivo dell Unesco in riunione annuale arriva un importante riconoscimento: il complesso residenziale Carl Legien di Berlino, esempio di architettura sociale della prima metà del Novecento di proprietà di Pirelli RE in joint vendure con il partner RREEF, entra insieme ad altri cinque edifici della capitale tedesca nel patrimonio dell umanità dell Unesco. I sei complessi residenziali, ha reso noto l'unesco, ''testimoniano le politiche edilizie innovative in Germania nel periodo , e in particolar modo durante la Repubblica di Weimar'' e sono un esempio di un tipo di architettura che ha contribuito a migliorare le condizioni abitative della gente comune e che sono ora sotto una tutela speciale, avendo lo stesso status della Grande Muraglia cinese, di Venezia e della sua laguna o del centro storico di Firenze. Dopo la decisione presa dall Unesco, questi patrimoni immobiliari di Berlino, insieme ad altri circa 660 patrimoni mondiali dell umanità, sono siti meritevoli di protezione permanente. La 'Wohnstadt Carl Legien', progettata da Bruno Taut e Franz Hillinger e costruita tra il 1928 e il 1930, si trova nella zona di Prenzlauer Berg, nella parte orientale di Berlino, oggi molto amata dai giovani professionisti della capitale tedesca. Gli altri edifici berlinesi diventati patrimonio dell'umanità sono la città giardino Falkenberg, il complesso Schillerpark, il complesso Siemensstadt, l Hufeisensiedlung Britz e la Weiße Stadt. Queste cittadelle residenziali degli anni Venti rappresentano l'edilizia moderna pensata per le masse, un social housing con caratteristiche di funzionalità e concretezza, animato al tempo stesso da luminosità, ariosità, colori intensi e spazi aperti. In origine sono state costruite per conformarsi ai princìpi della costituzione democratica, secondo cui a ogni cittadino tedesco era garantito il diritto fondamentale di avere un'abitazione decorosa. S.G.

7 F&N 388 ottobre 2008 Pirelli Eco Technology 7 Lo stabilimento di Pirelli Eco Technology sull'ex area Alfa Romeo di Arese, Milano FILTRI ANTIPARTICOLATO Sorge alle porte di Milano il primo sito Eco Technology filtrante Pirelli, 5mila metri quadrati e 60 dipendenti, fra produzione e R&D A bordo dei mezzi pesanti, per un aria più leggera Sono in grado di ridurre di oltre il 95% le emissioni di polveri dei veicoli diesel. I filtri antiparticolato Pirelli equipaggiano autobus, camion e altri veicoli industriali in Cina e in Europa. La produzione sarà presto potenziata con l'inaugurazione del nuovo stabilimento in Romania di Marco Cortinovis C era anche Pirelli ai blocchi di partenza delle Olimpiadi in Cina. Concluse le gare che hanno visto partecipare atleti di quasi tutti i Paesi del mondo, sono rimasti ora in pista a Pechino i tecnici di Pirelli Eco Technology per realizzare un progetto che punta a migliorare le condizioni dell aria della capitale cinese. Grazie alla collaborazione tra il Ministero dell Ambiente italiano e la Municipalità di Pechino, la società ha avviato nel luglio scorso la sperimentazione della tecnologia dei sistemi antiparticolato, installando la propria soluzione su alcuni mezzi pesanti della Municipalità di Pechino, in particolare autobus e camion ai quali si aggiungeranno spazzaneve e trattori. Un accordo firmato tra il Direttore Generale del Ministero dell Ambiente italiano Corrado Clini ed il Direttore della EPB (Environmental Protection Bureau) della Municipalità di Pechino, alla presenza del presidente di Pirelli, Marco Tronchetti Provera, per sostenere l iniziativa lanciata in Cina per le Olimpiadi verdi : progetti nel campo della mobilità, in generale di attenzione e sensibilità all ambiente e all inquinamento atmosferico. I filtri antiparticolato di Pirelli Eco Technology sono infatti in grado di ridurre di oltre il 95% le emissioni di polveri dei motori diesel, migliorando notevolmente le condizioni dell aria delle città I sistemi Pirelli sono montati a bordo di mezzi pubblici, flotte aziendali e veicoli privati in diverse città italiane e dall inizio del 2008 è stata avviata anche la commercializzazione in Gran Bretagna, Olanda, Belgio, Svizzera e ovviamente in Cina. Entro la fine del 2008 sarà operativo il nuovo stabilimento in Romania a Bumbesti-Jiu, nella contea di Gorj, dove sarà avviata la produzione dei filtri antiparticolato per il primo equipaggiamento delle auto. La nuova fabbrica, collocata in un distretto industriale, non lontano dalla Serbia, sarà in grado di produrre all'anno oltre 500 mila filtri in carburo di silicio con l'impiego di circa 400 dipendenti. Una presenza strategica, in un area in pieno sviluppo per il settore automotive e funzionale ai business di Pirelli. Il Gruppo è presente in Romania con altri due impianti produttivi a Slatina, nella provincia dell Olt: uno stabilimento dedicato alla produzione di cordicella metallica e il secondo inaugurato alla fine del 2006 per la produzione di pneumatici vettura ad alte prestazioni. Al momento, la produzione dei filtri antiparticolato è garantita dalla linea produttiva presente nello stabilimento di Arese, alle porte di Milano, dove si trova la sede di Pirelli Eco Technology. Un area di circa 5mila metri quadri inserita nell ex insediamento Alfa Romeo, dove lavorano circa 60 persone, tra i quali ricercatori impegnati nell individuare soluzioni innovative per abbattere le emissioni inquinanti, in collaborazione con i Pirelli Labs e le strutture di ricerca del Politecnico di Milano e di Torino. Ricerca e produzione che collaborano gomito a gomito per studiare tecnologie all avanguardia e soddisfare così le esigenze del mercato. È infatti da qui che partono i sistemi filtranti Pirelli per i veicoli già in circolazione. Tali sistemi sono composti dalla marmitta nella quale è contenuto il filtro, l additivo che permette la rigenerazione del filtro, e infine la centralina elettronica che governa tutto il processo. Un sistema innovativo per migliorare le condizioni dell aria delle città, resosi ancor più necessario con l adozione della normativa europea Euro 5 che limiterà ulteriormente le emissioni dei veicoli in circolazione nei prossimi anni. I filtri Pirelli vantano, tra l altro, alcune tra le più importanti certificazioni europee (BAFU in Svizzera, RDW per l Olanda e LEC per la Low Emission Zone di Londra). Altri test sono in corso per l omologazione in Germania e Austria, mentre a breve si concluderà anche il processo di omologazione in Italia. Con il raggiungimento degli standard previsti dalla normativa italiana, i proprietari dei veicoli che monteranno i filtri Pirelli potranno aggiornare la Classe Euro per il particolato sulla carta di circolazione e avranno così la possibilità di circolare liberamente anche nelle zone dove sono previste limitazioni. Un passo in avanti per migliorare la qualità dell aria che respiriamo e la salute dei cittadini. F&N Fatti&Notizie 388 ottobre 2008 Le Olimpiadi verdi di Pirelli Eco Technology in sei scatti Periodico di informazione per il personale del Gruppo Pirelli in Italia Reg. Trib. Milano n del 3/12/1949 Periodico Associato all'ascai Direttore responsabile Antonio Calabrò Coordinamento editoriale Alessia Magistroni Redazione Cinzia Storti Sede via G. Negri, 10 Milano Stampa Arti Grafiche Mario Bazzi S.p.A. Progetto Grafico Leftloft CQ-COC %

8 8 Motorsport F&N 388 ottobre 2008 F&N Fatti&Notizie Superbike, dopo la gara la vittoria Fino al 2012, Pirelli confermata fornitore esclusivo di pneumatici della Superbike, un campionato mondiale avvincente che continua a crescere di Luca Zaccomer Si è conclusa con la riconferma di Pirelli la gara per l assegnazione del ruolo di fornitore esclusivo di pneumatici per il Campionato Mondiale Superbike Nella scelta di FGSport, l azienda che organizza il mondiale delle derivate di serie, ha sicuramento avuto un peso importante il grande lavoro svolto da Pirelli in questi anni, che ha contribuito a rilanciare l SBK e, soprattutto, a portare nel paddock un altissima qualità. CIV Piloti veloci e gare entusiasmanti grazie a una reale uguaglianza di trattamento nella fornitura dei pneumatici, e soprattutto un graduale riavvicinamento delle Case al Campionato, che nel 2003, saputa Due brand, 120 piloti; oltre 35 set di gomme consumati ogni stagione da ciascun pilota; una media di gomme fornite per ogni week end di gara (mille circa per ogni marchio), 16 titoli vinti dal 2001 a oggi: ecco i numeri principali del CIV, Campionato Italiano di Velocità, il più prestigioso campionato nazionale di motociclismo, nonché uno fra i più competitivi a livello mondiale. La percentuale di piloti che scelgono pneumatici Metzeler e Pirelli, nel CIV, supera addirittura l 80%: possiamo affermare con orgoglio che il Gruppo Pirelli è il leader assoluto, con la sua partecipazione nelle categorie Superbike, Supersport 600 e Stock A tutto ciò va aggiunto che all interno del CIV si svolge il più grande trofeo monomarca del mondo: la R-SERIES CUP di Yamaha, che è gommata 100% Metzeler e conta oltre 160 piloti. Veniamo alle principali caratteristiche delle tre categorie. Nella categoria Stock 1.000, dove gareggiano gli esordienti, troviamo moto strettamente derivate da quelle di serie, come nella categoria Supersport 600 nella quale, dell introduzione dell innovativa formula della monofornitura, sembravano inclini ad abbandonare, ritirando la loro presenza ufficiale. Nei fatti, il grande impegno nello sviluppo, volto a migliorare il prodotto che poi raggiunge i consumatori e non le prestazioni prototipali di un singolo pilota, ha portato le Case e il paddock ad apprezzare la scelta coraggiosa di FGSport. È così che, grazie alla qualità e soprattutto alla grande adattabilità dei pneumatici Pirelli, le diverse Case presenti si alternano costantemente sul podio, e altri grandi attori stanno per aggiungersi. Un altro importante fattore di successo è stata la capacità del Campionato, grazie al lavoro di FGSport, Pirelli e soprattutto della FIM (Fed e r a z i o n e Internazionale Motociclismo), di sapersi rinnovare con mirati cambiamenti regolamentari volti a evidenziare e identificare meglio le diverse classi e il loro ruolo nel Campionato e rispondere in tempo reale alle nuove esigenze incontrate. In questo modo è spesso accaduto che il Mondiale SBK sia risultato quel caso di eccellenza da cui sono derivati altrettanti cambiamenti nei regolamenti di campionati nazionali, siano essi legati a un unico fornitore o meno. Il lavoro fatto da Pirelli è misurabile nei week end di gara andando a È equipaggiato all'80% Pirelli e Metzeler il più prestigioso campionato nazionale di motociclismo Scelti dai piloti più veloci d Italia di Francesco Pietrangeli I circuiti e le date del Campionato Italiano di Velocità 2008 Aosta Torino Genova MUGELLO 20 aprile Milano VALLELUNGA 25 maggio 19 ottobre Bologna Trento Firenze Perugia Roma Venezia Ancona L Aquila Trieste MONZA 4 maggio MISANO 27 luglio 28 settembre visitare la vasta area gialla del paddock dedicata ai pneumatici e che, in sintesi, si compone di circa 30 persone e 8 camion, per gestire un totale di pneumatici per gara di circa pezzi. Un impegno importante sia dal punto di vista logistico sia soprattutto dal punto di vista del servizio però, il grado di tuning è più spinto. Per entrambe le categorie il pneumatico utilizzato è Pirelli Diablo Supercorsa e Metzeler Racetec. Infine, la classe regina del CIV: la Superbike 1.000, con moto anch esse derivate da quelle di serie ma con un grado ancora più elevato di tuning: in questa categoria il pneumatico principe è il Pirelli Diablo SBK da 16,5 pollici di diametro. Partecipare e vincere al CIV è rilevante per diverse ragioni. Sicuramente il CIV è la più importante gara nazionale su pista, ma non si tratta solo di una questione di prestigio. Chi meglio dei piloti può fornire ai tecnici le giuste indicazioni per migliorare un prodotto esistente o svilupparne di nuovi? Se innovazione è una delle parole d ordine di Pirelli, il CIV rappresenta certamente uno degli strumenti attraverso i quali portarla avanti. Inoltre le scelte in fatto di pneumatici di questi professionisti influenzano molto quelle dei piloti dei trofei minori, creando anche un impatto sulle scelte degli appassionati che usano la moto in pista anche solo per divertimento. Il CIV offre inoltre l opportunità di comprendere quali siano, sul campo, le differenze con i prodotti della concorrenza. La competizione su questo terreno è estremamente elevata e il merito dei nostri risultati è dovuto prima di tutto al lavoro di una squadra di professionisti appassionati del Racing Centrale, della Ricerca e Sviluppo e di Norberto Merati, responsabile dell attività sportiva nazionale, vera e propria figura di riferimento di tutti i piloti e i team. La presenza dei tecnici in pista è fondamentale: per consigliare i team sulla scelta delle mescole, ma anche per raccogliere i preziosi feedback dei piloti. I risultati. Per quanto riguarda la Superbike, la classifica provvisoria vede Claudio Corti su Yamaha e Luca Scassa su MV Agusta, gommati Pirelli, rispettivamente in prima e terza posizione. Nel Superstock Michele Pirro (Yamaha) e Alessandro Polita (Ducati) sono in prima e terza posizione con Pirelli, mentre Davide Giugliano (Suzuki) è in seconda posizione con Metzeler. Nella Supersport 600, invece, Massimo Roccoli (Yamaha), gommato Pirelli, è in testa, si aggiudicano secondo e terzo posto Danilo Marrancone (Yamaha) e Cristiano Migliorati (Kavasaki), entrambi piloti Metzeler. Il prossimo appuntamento con il CIV si terrà domenica 19 ottobre al circuito del Mugello. nel paddock, dovendo assicurare non solo la consulenza tecnica, ma le operazioni di montaggio/smontaggio dei pneumatici a tutti i piloti delle diverse classi. Grazie alla SBK Pirelli ha di fatto a disposizione una sorta di laboratorio dove può sviluppare e testare le nuove specifiche della famiglia DIABLO, che vengono prodotti in modo industriale (per via delle quantità necessarie e del vincolo di massima uniformità) e dunque possono così essere riversati sul mercato. «Abbiamo i migliori tester del mondo, se i nostri prodotti vanno bene per questi piloti siamo certi che andranno bene anche per i nostri consumatori commenta Guglielmo Fiocchi, Direttore della divisione Moto di Pirelli Pneumatici e pensando al forte DNA racing di Pirelli è per noi una grande soddisfazione quella di essere stati nuovamente scelti per questo difficile e cruciale ruolo nel campionato. Sappiamo che la sfida non è semplice, ma abbiamo dimostrato in questi anni di avere le carte in regola per interpretare al meglio questo ruolo.» Durante una stagione Pirelli sviluppa circa 40 soluzioni solo per la classe SBK, e la chiave del successo sta anche in questa volontà di proseguire nello sviluppo senza mai abbandonare quello che è diventato il claim di Pirelli negli anni: Vendiamo quello con cui gareggiamo, gareggiamo con quello che vendiamo. Entra in redazione Sei mai stato a una gara di Superbike? Condividi l'esperienza con i lettori di Fatti&Notizie, invia il tuo racconto alla redazione:

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI BMW/MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA.

PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI BMW/MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA. PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI /MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA. Switzerland PNEUMATICI SU MISURA. Lo sviluppo di uno pneumatico originale /MINI ha inizio già

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove I love Ci C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove poter crescere con gioia e buon senso, contribuendo

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Laboratorio di Urbanistica. Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni. Prof.

Laboratorio di Urbanistica. Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni. Prof. Laboratorio di Urbanistica Corso di Fondamenti di Urbanistica Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni Prof. Corinna Morandi 20 maggio 2008 1 Dalla iper-regolazione

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Consigli per una guida in sicurezza

Consigli per una guida in sicurezza Consigli per una guida in sicurezza cosa fare prima di mettersi in viaggio cosa fare durante il viaggio Stagione invernale 2014-2015 In caso di neve INDICE Prima di mettersi in viaggio 1 2 3 4 5 PAG 4-

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10)

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN Costruire il futuro Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) 1 indice Obiettivi dell Unione Europea 04 La direttiva nel contesto della certificazione CE 05

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2012 (5 11 novembre 2012 ), all ultima

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola E' italiana la casa ad alta efficienza energetica campione del mondo che si è aggiudicata il primo posto

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO Come effettuare il monitoraggio dei nostri allenamenti? Spesso è difficile misurare il livello di sforzo di una particolare gara o sessione di allenamento. Come vi sentite?

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio Lo sport è caratterizzato dalla RICERCA DEL CONTINUO MIGLIORAMENTO dei risultati, e per realizzare questo obiettivo è necessaria una PROGRAMMAZIONE (o piano di lavoro) che comprenda non solo l insieme

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 Automobile Club Reggio Emilia Non rimanere bloccato... usa il trasporto pubblico con MI MUOVOCARD o tieni in tasca il tuo biglietto multicorsa MI MUOVO CARD Abbonamenti mensili

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

LA NOSTRA GENTE. Europa continentale

LA NOSTRA GENTE. Europa continentale LA NOSTRA GENTE Europa continentale LA NOSTRA GENTE 02 IL NOSTRO TEAM Il nostro Retail Team Europa gestisce parchi commerciali in Francia, Italia, Portogallo e Spagna con uffici a Londra, Parigi e Madrid.

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente.

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. Solar Impulse Revillard Rezo.ch Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. La visione di ABB ABB è orgogliosa della sua alleanza tecnologica e innovativa con Solar Impulse, l aereo

Dettagli

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA 12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA LE CARATTERISTICHE PEDAGOGICHE DEL GRUPPO CLASSE 13 1 Le caratteristiche

Dettagli

La movimentazione dei materiali (material handling)

La movimentazione dei materiali (material handling) La movimentazione dei materiali (material handling) Movimentazione e stoccaggio 1 Obiettivo generale La movimentazione e stoccaggio dei materiali (material handling MH) ha lo scopo di rendere disponibile,

Dettagli

Sitorna sul triciclo. da guidare e più sicuri. facili. Scooter a tre ruote. Laprova completa su Corriere.it

Sitorna sul triciclo. da guidare e più sicuri. facili. Scooter a tre ruote. Laprova completa su Corriere.it La Laprova completa su Corriere.it Piaggio MP3 LT 30o IE Sport Quadro 350S e Peugeot Metropolis : 400 tre scooter a tre ruote prova completa. con immagini e commenti è su motori.corriere.it Sitorna sul

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

DODICI POLLICI ITALIAN CUP CAMPIONATO NAZIONALE A.S.C.

DODICI POLLICI ITALIAN CUP CAMPIONATO NAZIONALE A.S.C. DODICI POLLICI ITALIAN CUP CAMPIONATO NAZIONALE A.S.C. REGOLAMENTO INDICE 1 ORGANIZZAZIONE 2 SCOPO 3 NORME COMPORTAMENTALI 4 NORME DI CIRCOLAZIONE NEL PADDOCK 5 PRINCIPIO DI AMMONIZIONE 6 ABBIGLIAMENTO

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Brochure La verità sull inchiostro

Brochure La verità sull inchiostro Brochure La verità sull inchiostro Sommario Fai clic sui collegamenti per vederne i paragrafi 1 mito: Le cartucce non originali HP sono affidabili tanto quanto le cartucce originali HP. 2 mito: La resa

Dettagli

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università COS'È TORNO SUBITO Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università finanziata con fondi POR FSE Lazio 2007-2013 Asse II Occupabilità; Asse V Transnazionalità

Dettagli

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante trasporto pesante Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante www.brembo.com trasporto pesante L i m p i a n t o f r e n a n t e d i u n v e i c ol o pesante per trasporto d i m e r

Dettagli

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Process Counseling Master Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Il percorso Una delle applicazioni più diffuse del Process Counseling riguarda lo sviluppo delle potenzialità

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

Gran Fondo PUNT DEL DIAU

Gran Fondo PUNT DEL DIAU LANZO TORINESE - SABATO 04 OTTOBRE 2014 Gran Fondo PUNT DEL DIAU REGOLAMENTO LA GARA GRAN FONDO DI CORSA IN MONTAGNA PUNT DEL DIAU avrà una lunghezza di circa km.25 e un dislivello positivo di circa 1450

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA Dopo avere visto e valutato le capacità fisiche di base che occorrono alla prestazione sportiva e cioè Capacità Condizionali

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Sono nati per l autoconsumo,

Sono nati per l autoconsumo, Il prodotto bio è fai da te Consumatori Li considerano troppo cari e con una tracciabilità inadeguata. Eppure gli shopper apprezzano sempre di più le referenze biologiche. Così decidono di coltivarle in

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi,

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, incrementarne la resa ma pensate che sia necessario un

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network Di cosa parliamo? La Borsa delle Idee è la soluzione per consentire alle aziende di coinvolgere attivamente le persone (dipendenti, clienti,

Dettagli

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare NUOVO! NUOVO AF/ARMAFLEX MIGLIORE EFFICIENZA DELL ISOLAMENTO Sempre più semplice da utilizzare L flessibile professionale Nuove prestazioni certificate. Risparmio energetico: miglioramento di oltre il

Dettagli

LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti)

LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti) LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti) Uno degli incubi più ricorrenti per le aziende certificate l applicazione del requisito relativo alla progettazione in occasione dell uscita

Dettagli

QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE

QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE foglio mappale dimensione in mq 23 42 1.388 mq 23 35 1.354 mq 23

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

OPERAZIONE TAVINA. gli 8 motivi per cui pensiamo sia senza senso CEMENTO E SOLO CEMENTO

OPERAZIONE TAVINA. gli 8 motivi per cui pensiamo sia senza senso CEMENTO E SOLO CEMENTO CEMENTO E SOLO CEMENTO Il futuro di Salò non può essere ancora di mattoni, di seconde case, di case vuote e di case invendute. La volumetria approvata (oltre 250 appartamenti) corrisponde a circa il 10%

Dettagli

Solo il meglio sotto ogni profilo!

Solo il meglio sotto ogni profilo! Solo il meglio sotto ogni profilo! Perfetto isolamento termico per finestre in alluminio, porte e facciate continue Approfittate degli esperti delle materie plastiche Voi siete specialisti nella produzione

Dettagli

MODENA E IL SUO CLIMA

MODENA E IL SUO CLIMA Comune di Modena - SERVIZIO STATISTICA: note divulgative Pagina 1 di 2 MODENA E IL SUO CLIMA Modena, pur non essendo estranea al fenomeno del riscaldamento generalizzato, continua ad essere caratterizzata

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento La funzione dei cuscinetti a strisciamento e a rotolamento è quella di interporsi tra organi di macchina in rotazione reciproca. Questi elementi possono essere

Dettagli

In base alla formula di torneo adottata i tornei possono pertanto prevedere lo svolgimento di una o più partite.

In base alla formula di torneo adottata i tornei possono pertanto prevedere lo svolgimento di una o più partite. Formule di gioco La successione di mani necessarie per l eliminazione del penultimo giocatore o per la determinazione dei giocatori che accedono ad un turno successivo costituisce una partita. In base

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! www.etichetta-pneumatici.

DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! www.etichetta-pneumatici. DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! PNEUMATICI MIGLIORI SULLE STRADE SVIZZERE Dire la propria nella scelta dei pneumatici? Dare

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli