Sistema di infusione di farmaci SynchroMed II - Precisione della velocità di somministrazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sistema di infusione di farmaci SynchroMed II - Precisione della velocità di somministrazione"

Transcript

1 Sistema di infusione di farmaci SynchroMed II - Precisione della velocità di

2 Dosaggio della pompa SynchroMed II L'erogazione costante di farmaci ogni giorno e per l'intera vita utile della pompa è uno degli elementi cruciali per il trattamento efficace del dolore cronico e della spasticità severa con un sistema programmabile di infusione di farmaci. Per monitorare il dosaggio occorre tenere conto sia della precisione che della ripetibilità del dispositivo. Temi centrali del presente documento sono la precisione clinica della pompa SynchroMed II, la precisione media per velocità di tipiche ricavate da dati non clinici, la specifica di precisione valida per tutte le pompe prodotte e la ripetibilità giornaliera. La presente pubblicazione di Medtronic contiene definizioni, metodologie di prova, velocità di ed esempi relativi alla precisione e alla ripetibilità. Precisione clinica Il rapporto di precisione di ricarica clinica indica il rapporto tra il volume osservato erogato (letto da una siringa) rispetto al volume calcolato erogato (dalla pompa) in un tempo specifico. Il rapporto può variare al di sopra e al di sotto di 1, dove 1 rappresenta l'assenza di errore di misurazione o della pompa. Un rapporto superiore a 1 indica che il volume osservato erogato era superiore al volume calcolato erogato, mentre un rapporto inferiore a 1 indica che il volume calcolato erogato era superiore al volume osservato erogato. Quanto più il rapporto si si avvicina a 1, tanto maggiore è la precisione. Ciò che conta è la varianza da 1. Il rapporto medio di precisione clinica a 6 mesi è stato pari a 1,01 oppure, in termini percentuali, a 101 %. Tutti i 65 pazienti oggetto di valutazione hanno evidenziato rapporti di precisione compresi nell'intervallo previsto di 1±0,25. I rapporti di precisione individuali erano compresi tra l'88% e il 124%. Nella normale prassi clinica, la pompa eroga esattamente la quantità di farmaco prevista. Metodo Questi sono i risultati ottenuti dallo studio condotto dopo l'approvazione e sponsorizzato da Medtronic per valutare la precisione di ricarica della pompa a 6 mesi. studio post-approvazione sul rapport di accuratezza della pompa Synchromed II a 6-mesi N 65 media 1.01 deviazione standard 0.05 mediana 1.01 minimo 0.88 massimo 1.24 Lo studio, che ha incluso soggetti con dolore cronico e spasticita provenienti da 9 centri di ricerca negli Stati Uniti, ha utilizzato dati riguardanti tutte le ricariche eseguite nel corso dei 6 mesi successivi all'inserimento dell'impianto. Sessantacinque pazienti hanno fornito 193 ricariche da sottoporre ad analisi.

3 Precisione media per tipiche velocità di La precisione della velocità di della pompa è definita come la differenza tra la velocità di effettiva rispetto alla velocità di programmata. Esempio di precisione della pompa SynchroMed II Recenti studi non clinici di Medtronic (2008) hanno evidenziato che la precisione media della pompa SynchroMed II è pari al 97,4% della velocità di programmata alle tipiche velocità di infusione. 1 Precisione media per velocità tipiche di infusione effettiva rispetto a velocità di programmata Intervallo di precisione 0 % Precisione media, 97,4% (-2,6%) effettiva programmata ml/giorno Media 1 Intervallo 0,3 97,4% ± 7,5 0,5 97,5% ± 6,1 Specifica di precisione della velocità di La specifica di precisione della velocità di della pompa è definita come la differenza tra la velocità di effettiva rispetto alla velocità di programmata e include TUTTI i valori di precisione della velocità di della pompa SynchroMed II rispetto a un valore medio. Tutte le pompe prodotte devono rispettare questa specifica di progettazione prima di essere approvate per l'uso clinico. Medtronic è al momento l'unica azienda che pubblica una specifica di precisione della velocità di. Precisione, etichettatura L'attuale specifica di precisione della velocità di della pompa SynchroMed II è ±14,5% della velocità di programmata. Tale precisione è stata determinata in condizioni controllate. Per maggiori dettagli, consultare l'appropriata etichettatura di Medtronic. 2 Significatività clinica Tale velocità è particolarmente utile al medico durante la sostituzione della pompa, poiché misura la variabilità tra una pompa e l'altra. Si raccomanda al medico di prestare particolare attenzione al trattamento del paziente dopo la sostituzione della pompa.

4 Ripetibilità giornaliera La ripetibilità giornaliera è definita come la precisione della velocità di effettiva di una pompa. Esempio di ripetibilità della pompa SynchroMed II Questa velocità è particolarmente utile al medico per il trattamento quotidiano del paziente, dal momento che misura la variabilità giornaliera della pompa. Recenti studi non clinici di Medtronic (2008) hanno evidenziato che la ripetibilità media di una pompa SynchroMed II è pari a ±0,3% della velocità di effettiva alle tipiche velocità di infusione. 1 Medtronic è l'unica azienda che pubblica informazioni sulla ripetibilità giornaliera. Intervallo di precisione 0 % Ripetibilità, ± 0,3% programmata Ripetibilità della velocità di della pompa effettiva infusione effettiva, giorno., ml/giorno Media 1 0,3 ± 0,3% 0,5 ± 0,3% Significatività clinica Ciò assicura l'erogazione di una prescrizione costante. Il medico può essere certo che la velocità di rimarrà costante.

5 Esempio di precisione vs. ripetibilità Di seguito sono riportati due esempi che evidenziano la differenza tra precisione e ripetibilità. Precisione + 14,5 % Il paziente A presenta valori diversi di precisione relativi alla pompa iniziale e a quella sostitutiva. Entrambe le pompe rientrano nella specifica di precisione di ±14,5%. Ripetibilità La pompa iniziale e quella sostitutiva del paziente A hanno lo stesso intervallo di ripetibilita, che riflette la precisione di funzionamento giornaliera della pompa. Intervallo di precisione 0 % Ripetibilità, ± 0,3% Precisione, -2% effettiva Ripetibilità, ± 0,3% Precisione, +4% effettiva programmata Il paziente A ha una pompa iniziale con precisione pari a -2% e una pompa sostitutiva con precisione pari a +4%. La ripetibilita delle pompe rimane invariata a ±}0,3% (valore medio). - 14,5 % Impianto iniziale pompa SynchroMed II Impianto sostitutivo pompa SynchroMed II Conclusione La ripetibilità media giornaliera della pompa è stata pari a +/-0,3%. 1 La precisione media della pompa SynchroMed II è stata pari al 97,4% in tipici intervalli di velocità di. 1 A 6 mesi, la precisione clinica media della pompa SynchroMed II è pari al 101%. La pompa SynchroMed II è accurata e precisa, pertanto si può essere certi che l'erogazione del farmaco prescritto rimarrà costante. 1. Gli studi non clinici hanno incluso oltre 1000 dati ricavati da 23 pompe. Tra le tipiche velocità di infusione vi sono 0,3 ml/giorno e 0,5 ml/giorno alle seguenti condizioni: 37 C, volumi serbatoio pieno, medio e vuoto, 300 metri sopra il livello del mare. 2. Per l'etichettatura relativa alla precisione della velocità di effettiva della pompa SynchroMed II consultare il manuale dell'impianto, dove è riportato un intervallo di precisione di ±14,5% della velocità di programmata alle seguenti condizioni: 0, ml/giorno, temperatura corporea 37 C, volume serbatoio 50%, 300 metri sopra il livello del mare.

6 Sistema di infusione di farmaci SynchroMed II - Breve riepilogo: Per spiegazioni dettagliate, prima dell uso leggere attentamente i manuali tecnici dei prodotti e l appropriata etichettatura del farmaco. Indicazioni: Stati Uniti: Infusione cronica intraspinale (epidurale e intratecale) di soluzione sterile di morfina solfato senza conservanti nel trattamento del dolore cronico intrattabile, infusione cronica intratecale di soluzione sterile di ziconotide senza conservanti per la gestione del dolore cronico severo, e infusione cronica intratecale di Lioresal Intratecale (iniezione di baclofene) per la gestione della spasticità severa; infusione cronica intravascolare di floxuridina (FUDR) o metotrexato per il trattamento del tumore primario o metastatico. Fuori dagli Stati Uniti: infusione cronica di farmaci o liquidi testati come compatibili ed elencati nell etichettatura del prodotto. Controindicazioni: Infezione; profondità di impianto superiore a 2,5 cm dalla superficie cutanea; corporatura non idonea; anomalie spinali; farmaci con conservanti, controindicazioni relative al farmaco, formulazioni di farmaci con ph 3, uso di kit con porta di accesso al catetere (CAP) per le ricariche o di kit di ricarica per accesso al catetere, prelievo di sangue attraverso la porta di accesso al catetere nelle applicazioni vascolari, utilizzo dell accessorio Personal Therapy Manager per somministrare oppioidi a pazienti che non hanno mai ricevuto oppioidi o per somministrare ziconotide. Avvertenze: le formulazioni non indicate possono contenere antibatterici, antiossidanti o conservanti neurotossici, oppure possono risultare incompatibili con il sistema e danneggiarlo. Il mancato rispetto di tutte le istruzioni sul prodotto, tra cui l uso di farmaci o liquidi non indicati per l uso con il sistema, oppure di sterilità o qualità discutibili, o l uso di componenti di altri produttori o di kit inadeguati, può provocare uso improprio, errori tecnici, maggiori rischi per i pazienti, danno ai tessuti, danni al sistema che ne richiedano la revisione o la sostituzione e/o variazioni della terapia, condizioni che possono richiedere un nuovo intervento, causare la ricomparsa dei sintomi relativi alla malattia e/o determinare un sottodosaggio o un sovradosaggio di farmaco clinicamente significativo o con possibili conseguente fatali. Per le indicazioni, controindicazioni, avvertenze, precauzioni, dosaggio e informazioni sulla, nonché per le procedure di screening, i sintomi di sottodosaggio e di sovradosaggio e i relativi metodi di trattamento, consultare l appropriata etichettatura del farmaco. I medici devono conoscere perfettamente le informazioni riguardanti la stabilità del farmaco riportate nei manuali tecnici e devono comprendere il rapporto di dosaggio tra la concentrazione del farmaco e la velocità di erogazione della pompa prima di prescrivere la terapia a infusione. L inserimento dell impianto e la gestione continua del sistema devono essere affidati a personale addestrato nel funzionamento e nella gestione del sistema di infusione. Sulla punta del catetere impiantato può formarsi una massa infiammatoria con possibile conseguente grave alterazione neurologica, tra cui paralisi. Si raccomanda ai medici di sottoporre i pazienti in terapia intraspinale ad un attento monitoraggio, per individuare eventuali indizi e sintomi neurologici, variazioni dei sintomi relativi alla malattia o necessità di un rapido aumento della dose. Informare i pazienti degli eventuali indizi e sintomi di sottodosaggio o sovradosaggio del farmaco, comunicando loro anche le relative avvertenze e precauzioni in merito a interazioni con altri farmaci, possibili effetti collaterali, nonché indizi e sintomi che richiedono un intervento medico, tra cui segni e sintomi prodromici di massa infiammatoria. Il mancato riconoscimento di indizi e sintomi e il mancato opportuno intervento medico possono determinare gravi lesioni o morte del paziente. Comunicare ai pazienti di segnalare ai propri operatori sanitari la presenza della pompa impiantata prima di eseguire test/procedure mediche, di presentarsi per le ricariche alle date prescritte, di portare sempre con sé il tesserino di identificazione del dispositivo Medtronic, di evitare di manipolare la pompa attraverso la pelle, di rivolgersi al proprio medico se l allarme della pompa entra in funzione e di segnalargli qualsiasi programma di viaggio o di consultarsi con lui prima di intraprendere attività che possano sottoporre a sollecitazioni il sistema di infusione o che prevedano variazioni di pressione o di temperatura. L esposizione a sorgenti di forte interferenza elettromagnetica (EMI), come ad esempio diatermia a onde corte (RF) e la risonanza magnetica, può interagire negativamente con la pompa e causare riscaldamento della pompa impiantata, danni al sistema, oppure modifiche al funzionamento o alla velocità di della pompa, condizioni che possono causare lesioni al paziente derivanti da riscaldamento dei tessuti, richiedere un nuovo intervento, causare la ricomparsa dei sintomi relativi alla malattia e/o determinare un sottodosaggio o un sovradosaggio di farmaco clinicamente significativo o con possibili conseguente fatali. Evitare di utilizzare diatermia a onde corte (RF) a una distanza inferiore a 30 cm dalla pompa o dal catetere. Gli effetti di diatermia di altro tipo (microonde, ultrasuoni, ecc.) sulla pompa sono sconosciuti. L infusione del farmaco è sospesa per l intera durata della risonanza magnetica; per pazienti che non sono in grado di tollerare la sospensione, ricorrere a metodi alternativi di del farmaco durante l esame. I pazienti sottoposti a terapia intratecale con baclofene sono esposti a un rischio superiore di effetti indesiderati, poiché la sospensione del baclofene può determinare situazioni potenzialmente letali se non trattate tempestivamente ed efficacemente. Verificare lo stato della pompa prima e dopo la risonanza magnetica. Per informazioni relative alle sorgenti di interferenze elettromagnetiche, agli effetti sul paziente e sul sistema, nonché ai metodi per ridurre i rischi derivanti dalle interferenze elettromagnetiche, consultare l etichettatura del prodotto. Precauzioni: Dopo la sostituzione del dispositivo o del catetere, sottoporre i pazienti ad un attento monitoraggio di eventuali segnali di sottodosaggio/sovradosaggio. Infondere soluzione salina priva di conservanti (intraspinale) oppure, nelle applicazioni vascolari, infondere una soluzione eparinizzata a velocità minima in caso di interruzione della terapia per un periodo di tempo prolungato, per evitare di danneggiare il sistema. Le interferenze elettromagnetiche possono interferire con la comunicazione telemetrica del programmatore durante le sessioni di programmazione della pompa. Le interferenze elettromagnetiche provenienti dal programmatore SynchroMed possono interferire con altri dispositivi impiantati attivi (ad es. pacemaker, defibrillatori, neurostimolatori). Effetti indesiderati: Essi includono, in via puramente esemplificativa, rischi derivanti dalle procedure spinali/vascolari, infezione, emorragia, danneggiamento dei tessuti; danneggiamento del sistema oppure perdita o variazione della terapia, condizioni che possono richiedere un nuovo intervento, causare la ricomparsa dei sintomi relativi alla malattia e/o determinare un sottodosaggio o un sovradosaggio di farmaco clinicamente significativo o con possibili conseguente fatali, dovute a termine del ciclo di vita utile del dispositivo o guasto del catetere, della pompa o di altri componenti del sistema, inversione della pompa, errori tecnici/di programmazione, oppure uso improprio, tra cui uso di formulazioni non indicate e/o mancato utilizzo di farmaci o sistemi in accordo con la relativa etichettatura, sieroma della tasca, ematoma, erosione, infezione, iniezione post-lombare (cefalea), perdita di liquido cerebrospinale e rari problemi del sistema nervoso centrali causati dalla pressione, igroma, radiculite, aracnoidite, danneggiamento/ emorragia del midollo spinale, meningite, alterazione neurologica (tra cui paralisi) dovuta alla massa infiammatoria, potenziali gravi effetti indesiderati derivanti dalla presenza di frammenti di catetere nello spazio intratecale, tra cui potenziale compromissione dell efficacia degli antibiotici in caso di infezione del LCS; complicanze a seguito di anestesia, fenomeni di rigetto, tossicità locale e sistemica del farmaco e relativi effetti collaterali, potenziali gravi effetti indesiderati derivanti dalla sostituzione del catetere nelle applicazioni intravascolari. Stati Uniti Solo su prescrizione medica Rev professional.medtronic.com Europe Medtronic International Trading Sàrl. Route du Molliau 31 Case postale CH-1131 Tolochenaz Svizzera Tel. +41 (0) Fax +41 (0) Italia Medtronic Italia S.p.A. Piazza Indro Montanelli, 30 IT Sesto San Giovanni (MI) Italia Tel Fax Italia (Ufficio di Roma) Medtronic Italia S.p.A. Via Lucrezio Caro, 63 IT Roma Italia Tel Fax Svizzera Medtronic (Schweiz) AG Talstrasse 9 Postfach 449 CH-3053 Münchenbuchsee Schweiz Tel. +41 (0) Fax +41 (0) UC aIT Tutti i dritti riservati. Stampato in Europa.

La spasticità: nuove possibilità di trattamento

La spasticità: nuove possibilità di trattamento La spasticità: nuove possibilità di trattamento La spasticità: Cos è? Si definisce spasticità un alterazione dei movimenti data da un aumento del tono muscolare involontario, con contratture muscolari

Dettagli

Importante Avviso Di Sicurezza

Importante Avviso Di Sicurezza Importante Avviso Di Sicurezza Informazioni di sicurezza per il paziente Pompe impiantabili per infusione di farmaci SynchroMed II modello 8637 Prestazione della batteria Medtronic rif.: FA434 Luglio 2009

Dettagli

6996T. Tunnellizzatore. Manuale tecnico

6996T. Tunnellizzatore. Manuale tecnico 6996T Tunnellizzatore Manuale tecnico L'elenco seguente comprende i marchi o i marchi registrati di Medtronic negli Stati Uniti e, possibilmente, in altri Paesi. Tutti gli altri marchi sono di proprietà

Dettagli

Che cosa è un epidurale?

Che cosa è un epidurale? CONTROLLO DEL DOLORE POST-OPERATORIO CON L ANALGESIA EPIDURALE Questo foglietto vuole essere un informativa per il paziente e la sua famiglia circa il controllo del dolore postoperatorio attraverso l utilizzo

Dettagli

1) Perché devo subire due anestesie, cioè anche un anestesia regionale, se devo comunque essere sottoposta all anestesia generale?

1) Perché devo subire due anestesie, cioè anche un anestesia regionale, se devo comunque essere sottoposta all anestesia generale? ANESTESIA LOCALE (LOCOREGIONALE) PER LA CHIRURGIA DEL SENO: DOMANDE FREQUENTI Dott. med. A. Saporito, Capoclinica Servizio Anestesia ORBV 1) Perché devo subire due anestesie, cioè anche un anestesia regionale,

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: IMPIANTO DI DEFIBRILLATORE BIVENTRICOLARE (CRT - D)

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: IMPIANTO DI DEFIBRILLATORE BIVENTRICOLARE (CRT - D) INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: IMPIANTO DI DEFIBRILLATORE BIVENTRICOLARE (CRT - D) FINALITÀ DELL INTERVENTO Il defibrillatore biventricolare (CRT D), in grado di stimolare l atrio

Dettagli

POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI CISPLATINO POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori informazioni:

Dettagli

Sistema Integrato MiniMed 640G

Sistema Integrato MiniMed 640G Sistema Integrato MiniMed 640G Intelligent for Better Control Il Sistema Intelligente PER UNA PROTEZIONE AVANZATA PER GRANDE SEMPLICITÀ D USO E PERSONALIZZABILITÀ L ipoglicemia è una delle maggiori criticità

Dettagli

Dispositivi per la terapia del dolore aspetti pratici. Maria Paola Manfredi - S.C.Terapia del Dolore e Cure Palliative

Dispositivi per la terapia del dolore aspetti pratici. Maria Paola Manfredi - S.C.Terapia del Dolore e Cure Palliative Dispositivi per la terapia del dolore aspetti pratici Maria Paola Manfredi - S.C.Terapia del Dolore e Cure Palliative Dolore Oncologico Dolore Cronico Dolore Oncologico La via di somministrazione: orale

Dettagli

DOXORUBICINA (Adriamicina) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

DOXORUBICINA (Adriamicina) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI DOXORUBICINA (Adriamicina) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ;

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: IMPIANTO DI DEFIBRILLATORE IMPIANTABILE (ICD)

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: IMPIANTO DI DEFIBRILLATORE IMPIANTABILE (ICD) INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: IMPIANTO DI DEFIBRILLATORE IMPIANTABILE (ICD) FINALITÀ DELL INTERVENTO Il defibrillatore (Internal Cardioverter-Defibrillator - ICD) è in grado di trattare

Dettagli

VINCRISTINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VINCRISTINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VINCRISTINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori informazioni:

Dettagli

IDROSSIUREA (Oncocarbide)

IDROSSIUREA (Oncocarbide) IDROSSIUREA (Oncocarbide) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per

Dettagli

La Terapia Antalgica Invasiva. Il 4 Gradino4. DR. S. Di Santo

La Terapia Antalgica Invasiva. Il 4 Gradino4. DR. S. Di Santo La Terapia Antalgica Invasiva Il 4 Gradino4 DR. S. Di Santo Chronic Pain Treatment Continuum Dolore cronico: Scala dei Trattamenti Terapia medica (NSAIDs, oppioidi, antidepressivi, anticonvulsivanti, cortisonici,

Dettagli

Ligosan 140 mg/g gel periodontale Doxiciclina. 1. Che cos è Ligosan e a che cosa serve. 2. Cosa deve sapere prima di prendere Ligosan

Ligosan 140 mg/g gel periodontale Doxiciclina. 1. Che cos è Ligosan e a che cosa serve. 2. Cosa deve sapere prima di prendere Ligosan Page 1 of 6 Foglio illustrativo: Informazioni per il Paziente Ligosan 140 mg/g gel periodontale Doxiciclina Legga attentamente questo foglio prima di usare questo medicinale. Conservi questo foglio. Potrebbe

Dettagli

PEMETREXED (ALIMTA) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

PEMETREXED (ALIMTA) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI PEMETREXED (ALIMTA) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

Controllo del dolore postoperatorio attraverso tecniche PCA e PNCA

Controllo del dolore postoperatorio attraverso tecniche PCA e PNCA Controllo del dolore postoperatorio attraverso tecniche PCA e PNCA Questa pagina vuole essere un informativa circa il sollievo dal dolore postoperatorio per il vostro bambino attraverso l utilizzo di un

Dettagli

Sperimentazione Clinica: ruolo e responsabilità dell Infermiere

Sperimentazione Clinica: ruolo e responsabilità dell Infermiere Sperimentazione Clinica: ruolo e responsabilità dell Infermiere Gestione del farmaco sperimentale Santina Fasani, GMO Country Head Novartis Oncologia Italia Università degli Studi di Firenze, 26 settembre

Dettagli

Foglio illustrativo: informazioni per l utilizzatore

Foglio illustrativo: informazioni per l utilizzatore Foglio illustrativo: informazioni per l utilizzatore Tobramicina Ibi 100 mg/2 ml soluzione iniettabile Tobramicina Ibi 150 mg/2 ml soluzione iniettabile Tobramicina solfato Medicinale equivalente Legga

Dettagli

CAPECITABINA (Xeloda)

CAPECITABINA (Xeloda) CAPECITABINA (Xeloda) 1 POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: IMPIANTO DI PACEMAKER BIVENTRICOLARE (CRT)

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: IMPIANTO DI PACEMAKER BIVENTRICOLARE (CRT) INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: IMPIANTO DI PACEMAKER BIVENTRICOLARE (CRT) FINALITÀ DELL INTERVENTO Il pacemaker biventricolare (CRT), in grado di stimolare l atrio destro (o comunque

Dettagli

3. Forma farmaceutica Soluzione iniettabile per iniezione intratecale o per infusione intratecale.

3. Forma farmaceutica Soluzione iniettabile per iniezione intratecale o per infusione intratecale. RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO 1. Denominazione del medicinale LIORESAL 10 mg/20 ml soluzione iniettabile per uso intratecale LIORESAL 10 mg/5 ml soluzione iniettabile per uso intratecale

Dettagli

Allegato III. Modifiche agli specifici paragrafi del Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto e del Foglio Illustrativo

Allegato III. Modifiche agli specifici paragrafi del Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto e del Foglio Illustrativo Allegato III Modifiche agli specifici paragrafi del Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto e del Foglio Illustrativo Nota: Queste modifiche agli specifici paragrafi del Riassunto delle Caratteristiche

Dettagli

DETERMINAZIONE V&A n. 970 del 10 luglio 2012

DETERMINAZIONE V&A n. 970 del 10 luglio 2012 ALLEGATO 2 GLICINA DETERMINAZIONE V&A n. 970 del 10 luglio 2012 RIASSUNTODELLECARATTERISTICHEDELPRODOTTO 1.DENOMINAZIONEDELMEDICINALE Glicina1,5%soluzioneperirrigazione 2.COMPOSIZIONEQUALITATIVAEQUANTITATIVA

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: IMPIANTO DI PACEMAKER (PM)

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: IMPIANTO DI PACEMAKER (PM) INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: IMPIANTO DI PACEMAKER (PM) FINALITÀ DELL INTERVENTO L'applicazione di uno stimolatore cardiaco, o pacemaker (PM), permette di correggere o prevenire

Dettagli

www.printo.it/pediatric-rheumatology/it/intro

www.printo.it/pediatric-rheumatology/it/intro www.printo.it/pediatric-rheumatology/it/intro Malattia di Behçet Versione 2016 2. DIAGNOSI E TERAPIA 2.1 Come viene diagnosticata? La diagnosi è principalmente clinica. Spesso sono necessari alcuni anni

Dettagli

ZICONOTIDE (30-10-2007)

ZICONOTIDE (30-10-2007) ZICONOTIDE (30-10-2007) Specialità: Prialt (Eisai Srl) Forma farmaceutica: soluzione per infusione intratecale 1fl 1ml 100mcg/ml 556.10 1fl 5ml 100mcg/ml 2.780.52 Prezzo al pubblico da banca dati Farmadati

Dettagli

Guida per il paziente

Guida per il paziente microsfere Guida per il paziente all impiego della Radioterapia Interna Selettiva (SIRT) nei tumori epatici tramite impiego di microsfere Il presente foglio illustrativo è stato elaborato dalla Sirtex

Dettagli

Andrea Pizzini. Farmaci equivalenti: la qualità accessibile a tutti

Andrea Pizzini. Farmaci equivalenti: la qualità accessibile a tutti Andrea Pizzini Farmaci equivalenti: la qualità accessibile a tutti Le informazioni presenti in questa monografia hanno rilevante utilità informativa, divulgativa e culturale ma non possono in alcun modo

Dettagli

ACCESSORI LIFEPAK 20. per il defibrillatore/monitor. Accessori originali Physio-Control, divisione di Medtronic.

ACCESSORI LIFEPAK 20. per il defibrillatore/monitor. Accessori originali Physio-Control, divisione di Medtronic. ACCESSORI per il defibrillatore/monitor LIFEPAK 20 Accessori originali Physio-Control, divisione di Medtronic. OPZIONI DI ALIMENTAZIONE Grazie per aver scelto Physio-Control, il partner sempre al vostro

Dettagli

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio cloruro cloruro Data Revisione Redazione Approvazione Autorizzazione N archiviazione 00/00/2010 e Risk management Produzione Qualità e Risk management Direttore Sanitario 1 cloruro INDICE: 1. Premessa

Dettagli

Malattie da Pneumococco

Malattie da Pneumococco 1 Malattie da Pneumococco La Circolare Ministeriale relativa alla vaccinazione Antipneumococcica si riporta come aggiornamento ritenendo corretto spendere qualche parola in più vista la novità legislativa

Dettagli

U.O. ANESTESIA RIANIMAZIONE TERAPIA ANTALGICA OSPEDALE DI CHIOGGIA LA TERAPIA ANTALGICA INVASIVA NEL DOLORE ONCOLOGICO DOTT.

U.O. ANESTESIA RIANIMAZIONE TERAPIA ANTALGICA OSPEDALE DI CHIOGGIA LA TERAPIA ANTALGICA INVASIVA NEL DOLORE ONCOLOGICO DOTT. U.O. ANESTESIA RIANIMAZIONE TERAPIA ANTALGICA OSPEDALE DI CHIOGGIA LA TERAPIA ANTALGICA INVASIVA NEL DOLORE ONCOLOGICO DOTT. CINETTO ANDREA DOLORE NEL MALATO NEOPLASTICO 50 80 45 40 35 30 25 20 15 10 5

Dettagli

Terapia del dolore con Stimolazione Midollare

Terapia del dolore con Stimolazione Midollare Terapia del dolore con Stimolazione Midollare PER UNA MIGLIORE QUALITA DELLA VITA 2 Convivere con il dolore cronico Dover convivere con il dolore cronico, significa apportare alla propria vita un importante

Dettagli

Informazione e consenso all anestesia

Informazione e consenso all anestesia Procedure invasive: dalla comunicazione medico-paziente al consenso informato Informazione e consenso all anestesia Roberto Zoppellari Direttore UO Anestesia e Rianimazione Ospedaliera roberto.zoppellari@unife.it

Dettagli

METHOTREXATE POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

METHOTREXATE POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI METHOTREXATE POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori informazioni:

Dettagli

Training per l'incannulazione

Training per l'incannulazione Training per l'incannulazione Per tutte le controindicazioni, avvertenze, precauzioni, eventi avversi e per istruzioni complete, consultare le istruzioni per l'uso. 00274 IT Rev F 12Set2014 Introduzione

Dettagli

La gestione del paziente portatore di PMK/ICD impiantabile. Luca Sangiovanni Tecnico di cardiologia Policlinico Casilino Roma

La gestione del paziente portatore di PMK/ICD impiantabile. Luca Sangiovanni Tecnico di cardiologia Policlinico Casilino Roma La gestione del paziente portatore di PMK/ICD impiantabile Luca Sangiovanni Tecnico di cardiologia Policlinico Casilino Roma Il post intervento Dopo la completa cicatrizzazione della ferita, il pz può

Dettagli

Aifm Associazione Italiana di Fisica Medica

Aifm Associazione Italiana di Fisica Medica RADIAZIONI PERICOLOSE PER LA SALUTE: VERO O FALSO? 1. Le radiazioni ionizzanti possono danneggiare l organismo dell uomo. Vero. Il danno provocato dalle radiazioni ionizzanti dipende da molti fattori,

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

LA NUOVA TECNOLOGIA DI TERAPIA AD ONDE MILLIMETRICHE AKTom

LA NUOVA TECNOLOGIA DI TERAPIA AD ONDE MILLIMETRICHE AKTom LA NUOVA TECNOLOGIA DI TERAPIA AD ONDE MILLIMETRICHE AKTom per il trattamento integrato di qualsiasi disturbo fisico e psicologico Da 30 anni la terapia MMW EHF è studiata in Russia sulla base di centinaia

Dettagli

AVVISO URGENTE DI SICUREZZA SUL CAMPO

AVVISO URGENTE DI SICUREZZA SUL CAMPO AVVISO URGENTE DI SICUREZZA SUL CAMPO Cateteri per arteria/vena ombelicale in poliuretano a lume singolo Argyle Codice prodotto Descrizione del prodotto 8888160325 CATETERE OMBELICALE IN URETANO DA 2,5

Dettagli

IDROSSIZINA. Redazione scientifica: S. Bertella. E. Clementi, M. Molteni, M. Pozzi, S. Radice

IDROSSIZINA. Redazione scientifica: S. Bertella. E. Clementi, M. Molteni, M. Pozzi, S. Radice a cura di: IRCCS E. MEDEA LA NOSTRA FAMIGLIA (Direttore sanitario Dott. M. Molteni) UO FARMACOLOGIA CLINICA AO L. SACCO (Direttore Prof. E. Clementi) Redazione scientifica: S. Bertella. E. Clementi, M.

Dettagli

Ambulatorio neurochirurgico per la malformazione di Chiari tipo I- Siringomielia e delle patologie della giunzione cranio-cervicale!

Ambulatorio neurochirurgico per la malformazione di Chiari tipo I- Siringomielia e delle patologie della giunzione cranio-cervicale! Ambulatorio neurochirurgico per la malformazione di Chiari tipo I- Siringomielia e delle patologie della giunzione cranio-cervicale La malformazione di Chiari tipo I (CMI) è un alterazione della giunzione

Dettagli

FOLFOX POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

FOLFOX POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI FOLFOX POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: fluorouracile, acido folinico, oxaliplatino Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione

Dettagli

L analgesia nel travaglio di parto. Ospedale San Paolo Savona U.O. Anestesia Rianimazione e Terapia Antalgica U.O. Ostetricia e Ginecologia SAVONESE

L analgesia nel travaglio di parto. Ospedale San Paolo Savona U.O. Anestesia Rianimazione e Terapia Antalgica U.O. Ostetricia e Ginecologia SAVONESE AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 SAVONESE Ospedale San Paolo Savona U.O. Anestesia Rianimazione e Terapia Antalgica U.O. Ostetricia e Ginecologia L analgesia nel travaglio di parto AZIENDA SANITARIA LOCALE

Dettagli

Conclusioni scientifiche

Conclusioni scientifiche Allegato II Conclusioni scientifiche e motivi della revoca o variazione dei termini delle autorizzazioni all immissione in commercio e spiegazione dettagliata delle differenze rispetto alla raccomandazione

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Terapia InterStim Una soluzione ai problemi di controllo dell intestino Guida per il paziente

Terapia InterStim Una soluzione ai problemi di controllo dell intestino Guida per il paziente Terapia InterStim Una soluzione ai problemi di controllo dell intestino Guida per il paziente Riprendi il controllo. Riacquista la libertà. Di fronte al problema dell incontinenza fecale o della stitichezza,

Dettagli

GEMCITABINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

GEMCITABINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI GEMCITABINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori informazioni:

Dettagli

PROCEDURA STE STE 00. DATA REDAZIONE FIRMA Nome e Cognome. DATA VERIFICA FIRMA Nome e Cognome. DATA APPROVAZIONE FIRMA Nome e Cognome

PROCEDURA STE STE 00. DATA REDAZIONE FIRMA Nome e Cognome. DATA VERIFICA FIRMA Nome e Cognome. DATA APPROVAZIONE FIRMA Nome e Cognome Pagina 1 di 15 Documento Codice documento STE 00 DATA REDAZIONE FIRMA Nome e Cognome DATA VERIFICA FIRMA Nome e Cognome DATA APPROVAZIONE FIRMA Nome e Cognome Pagina 2 di 15 1. Generalità... 3 1.1 Scopo

Dettagli

ELENCO PRESTAZIONI PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

ELENCO PRESTAZIONI PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA ALLEGATO B ELENCO PRESTAZIONI PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Medico Specialista ( es. geriatria- medicina interna o discipline equipollenti) 1. Prima visita domiciliare e stesura della

Dettagli

INFORMARE, TUTELARE, PREVENIRE

INFORMARE, TUTELARE, PREVENIRE TUMORE DELLA CERVICE, LESIONI PRE-CANCEROSE e INFEZIONI DA PAPILLOMAVIRUS Perché, come, chi? INFORMARE, TUTELARE, PREVENIRE www.wacc-network.org PERCHÉ PREVENIRE IL CANCRO Tube di Falloppio Ovaio Che cos

Dettagli

RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO

RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO 1. DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE ACICLOVIR ABC 800 mg COMPRESSE ACICLOVIR ABC 400 mg/5 ml SOSPENSIONE ORALE 2. COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA Aciclovir

Dettagli

AIFA Agenzia Italiana Del Farmaco Natalizumab (Tysabri)

AIFA Agenzia Italiana Del Farmaco Natalizumab (Tysabri) AIFA - Natalizumab (Tysabri) 21/01/2010 (Livello 2) AIFA Agenzia Italiana Del Farmaco Natalizumab (Tysabri) Comunicato Stampa EMEA FAQ (Domande e Risposte) file:///c /documenti/tysa24.htm [21/01/2010 18.15.06]

Dettagli

ASL AL PO. SPIRITO CASALE MONFERRATO. SOS TERAPIA DEL DOLORE Resp. Dott. Bellini Roberto HUB PIEMONTE SUD EST RETE REGIONALE TERAPIA DEL DOLORE

ASL AL PO. SPIRITO CASALE MONFERRATO. SOS TERAPIA DEL DOLORE Resp. Dott. Bellini Roberto HUB PIEMONTE SUD EST RETE REGIONALE TERAPIA DEL DOLORE CARTA DEI SERVIZI ASL AL PO. SPIRITO CASALE MONFERRATO SOS TERAPIA DEL DOLORE Resp. Dott. Bellini Roberto HUB PIEMONTE SUD EST RETE REGIONALE TERAPIA DEL DOLORE V.le Giolitti n. 2 Casale Monferrato e-mail:

Dettagli

Manuale di sicurezza Vodafone K4505-Z

Manuale di sicurezza Vodafone K4505-Z Manuale di sicurezza Vodafone K4505-Z Tabella dei contenuti Esposizione all'energia in radiofrequenza 4 Tasso specifico di assorbimento (SAR) 4 Funzionamento con apparecchi a contatto con il corpo 4 Informazioni

Dettagli

Foglio illustrativo: informazioni per l utilizzatore. Tobramicina e Desametasone EG 0,3% + 0,1% collirio, soluzione Medicinale equivalente

Foglio illustrativo: informazioni per l utilizzatore. Tobramicina e Desametasone EG 0,3% + 0,1% collirio, soluzione Medicinale equivalente Foglio illustrativo: informazioni per l utilizzatore Tobramicina e Desametasone EG 0,3% + 0,1% collirio, soluzione Medicinale equivalente Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale

Dettagli

PACLITAXEL (Taxolo) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

PACLITAXEL (Taxolo) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI PACLITAXEL (Taxolo) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

Clinica universitaria di anestesiologia e terapia del dolore. Informazioni per i pazienti

Clinica universitaria di anestesiologia e terapia del dolore. Informazioni per i pazienti Clinica universitaria di anestesiologia e terapia del dolore Informazioni per i pazienti Breve introduzione generale Sala di risveglio centrale Nel laboratorio di ricerca La clinica universitaria di anestesiologia

Dettagli

Febbre Ricorrente Associata a NLRP12

Febbre Ricorrente Associata a NLRP12 www.printo.it/pediatric-rheumatology/it/intro Febbre Ricorrente Associata a NLRP12 Versione 2016 1.CHE COS È LA FEBBRE RICORRENTE ASSOCIATA A NLRP12 1.1 Che cos è? La febbre ricorrente associata a NLRP12

Dettagli

Foglio illustrativo: informazioni per l utilizzatore

Foglio illustrativo: informazioni per l utilizzatore Foglio illustrativo: informazioni per l utilizzatore Ampicillina e Sulbactam IBI 500 mg + 250 mg / 1,6 ml polvere e solvente per soluzione iniettabile Ampicillina/Sulbactam Leggere attentamente il foglio

Dettagli

ANALGESIA ED ANESTESIA OSTETRICA. Teresa Giusto

ANALGESIA ED ANESTESIA OSTETRICA. Teresa Giusto ANALGESIA ED ANESTESIA OSTETRICA Teresa Giusto La scelta dell anestesia loco-regionale nel taglio cesareo è influenzata da diversi fattori: poiché non esercita un azione depressiva sul nascituro rende

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI PEB POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: cisplatino, etoposide, bleomicina. Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la

Dettagli

Malattia di Behçet. Cosa il paziente deve conoscere. Sintomi,, Cause e Trattamento

Malattia di Behçet. Cosa il paziente deve conoscere. Sintomi,, Cause e Trattamento Malattia di Behçet Cosa il paziente deve conoscere Sintomi,, Cause e Trattamento Che cosa è la Malattia di Behçet I sintomi di questa malattia sono stati descritti per la prima volta nel 500 prima di Cristo

Dettagli

CISPLATINO + GLIVEC (Imatinib)

CISPLATINO + GLIVEC (Imatinib) CISPLATINO + GLIVEC (Imatinib) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Questo schema comprende i seguenti farmaci: cisplatino, imatinib. Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione

Dettagli

Donazione organi e tessuti: attualità e sicurezza. Il ruolo dell infermiere

Donazione organi e tessuti: attualità e sicurezza. Il ruolo dell infermiere Donazione organi e tessuti: attualità e sicurezza Il ruolo dell infermiere L infermiere di terapia intensiva con l anestesista, è responsabile dell assistenza del potenziale donatore, fino alla comunicazione

Dettagli

per esame del retto e dell ano con un trattamento locale delle emorroidi (proctoscopia)

per esame del retto e dell ano con un trattamento locale delle emorroidi (proctoscopia) PD Dr. med. Emanuel Burri, Leitender Arzt Foglio informativo per esame del retto e dell ano con un trattamento locale delle emorroidi (proctoscopia) Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente,

Dettagli

Risonanza Magnetica (=RM) INFORMAZIONI

Risonanza Magnetica (=RM) INFORMAZIONI Risonanza Magnetica (=RM) INFORMAZIONI Che cos'è? La Risonanza Magnetica è una moderna tecnica diagnostica usata in medicina che fornisce immagini dettagliate del corpo umano. Con questa tecnica molte

Dettagli

Sospetto di endocardite infettiva

Sospetto di endocardite infettiva 213 Capitolo 24 Sospetto di endocardite infettiva Nonostante l introduzione di nuovi e sempre più specifici test diagnostici e l avvento di antibiotici di nuova generazione e tecniche chirurgiche migliori,

Dettagli

Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto INDICE. 01.0 DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE Inizio Pagina.

Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto INDICE. 01.0 DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE Inizio Pagina. 1 di 5 07/11/2012 14:56 A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto INDICE 01.0 DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE 02.0 COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA

Dettagli

Reflusso Vesico-ureterale (RVU) nei Bambini. Brochure per i Pazienti/Genitori

Reflusso Vesico-ureterale (RVU) nei Bambini. Brochure per i Pazienti/Genitori Reflusso Vesico-ureterale (RVU) nei Bambini Brochure per i Pazienti/Genitori TM Cos é l RVU? Il vostro bambino è affetto da una patologia nota con il nome di reflusso vescico-ureterale (RVU). Esistono

Dettagli

Foglio illustrativo: Informazioni per l utilizzatore. Atosiban Ibisqus 6,75 mg/0,9 ml soluzione iniettabile Medicinale equivalente

Foglio illustrativo: Informazioni per l utilizzatore. Atosiban Ibisqus 6,75 mg/0,9 ml soluzione iniettabile Medicinale equivalente Foglio illustrativo: Informazioni per l utilizzatore Atosiban Ibisqus 6,75 mg/0,9 ml soluzione iniettabile Medicinale equivalente Legga attentamente questo foglio prima di usare questo medicinale perché

Dettagli

N cartella N ricovero Cognome Nome Data di nascita

N cartella N ricovero Cognome Nome Data di nascita Gentile Signore/a, desideriamo fornirle alcune informazioni circa l esame diagnostico cui andrà a sottoporsi: Come si svolge l esame Per procedere all esame sarà fatta coricare, prona, su apposito lettino

Dettagli

INFORMAZIONI. SULL ANESTESIA in età pediatrica PER UN CONSENSO INFORMATO E CONSAPEVOLE

INFORMAZIONI. SULL ANESTESIA in età pediatrica PER UN CONSENSO INFORMATO E CONSAPEVOLE INFORMAZIONI SULL ANESTESIA in età pediatrica PER UN CONSENSO INFORMATO E CONSAPEVOLE Orientarsi n. 57 Supplemento d informazione a Diario di Bordo - Reg.Tribunale di Bologna n. 6759 del 31/12/97 Gentili

Dettagli

Screening neonatale: un semplice test per proteggere la salute dei bimbi

Screening neonatale: un semplice test per proteggere la salute dei bimbi Screening neonatale: un semplice test per proteggere la salute dei bimbi Informazioni per i genitori A cosa serve lo screening neonatale Questa pubblicazione serve ad illustrare perché è così importante

Dettagli

Scritto da RyderItalia Mercoledì 12 Maggio 2010 11:19 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 03 Novembre 2010 15:57

Scritto da RyderItalia Mercoledì 12 Maggio 2010 11:19 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 03 Novembre 2010 15:57 LA TERAPIA METRONOMICA Per oltre mezzo secolo, la terapia sistemica per i tumori è stata caratterizzata dalla somministrazione dei farmaci chemioterapici. La maggior parte di questi farmaci ha lo scopo

Dettagli

Limitazioni d uso dei medicinali contenenti domperidone

Limitazioni d uso dei medicinali contenenti domperidone 1 settembre 2014 EMA/465179/2014 Il 23 aprile 2014 il gruppo di coordinamento per le procedure di mutuo riconoscimento e decentrate - medicinali per uso umano (CMDh) ha approvato le raccomandazioni relative

Dettagli

CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO ISTITUTO NAZIONALE TUMORI AVIANO

CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO ISTITUTO NAZIONALE TUMORI AVIANO Dipartimento di Oncologia Radioterapica e di Diagnostica per immagini STRUTTURA OPERATIVA COMPLESSA DI RADIOLOGIA Direttore dr. Luca Balestreri S e g r e t e r i a T e l. 0 4 3 4 / 6 5 9 650 d a l l e

Dettagli

RUOLO DELL INFERMIERE NELLA DIAGNOSI DELLE LESIONI

RUOLO DELL INFERMIERE NELLA DIAGNOSI DELLE LESIONI RUOLO DELL INFERMIERE NELLA DIAGNOSI DELLE LESIONI DALMASSO Anna Maria Cuneo Azienda Ospedaliera S.Croce e Carle Cuneo Audit clinico: marzo- giugno 2013 Le ulcere cutanee infette inquadramento diagnostico

Dettagli

LO STATO DELL ARTE DELLA TERAPIA DEL DOLORE IN ONCOLOGIA CERVICO-CEFALICA

LO STATO DELL ARTE DELLA TERAPIA DEL DOLORE IN ONCOLOGIA CERVICO-CEFALICA LE NUOVE FRONTIERE DELL ONCOLOGIA CERVICO-CEFALICA DAL TRATTAMENTO PERSONALIZZATO ALLA QUALITA DELLA VITA LO STATO DELL ARTE DELLA TERAPIA DEL DOLORE IN ONCOLOGIA CERVICO-CEFALICA U.O.A. Anestesia, Rianimazione

Dettagli

DETERMINAZIONE N. V&A n. 602 del 23 aprile 2012

DETERMINAZIONE N. V&A n. 602 del 23 aprile 2012 16 18-5-2012 ALLEGATO2 DETERMINAZIONEN.V&An.602del23aprile2012 ALCOOLSAPONATO RIASSUNTODELLECARATTERISTICHEDELPRODOTTO 1 DENOMINAZIONEDELMEDICINALE Alcoolsaponatosoluzionecutanea 2 COMPOSIZIONEQUALITATIVAEQUANTITATIVA

Dettagli

CONSENSO INFORMATO ALL INTERVENTO DI CORREZIONE DELL ECTROPION

CONSENSO INFORMATO ALL INTERVENTO DI CORREZIONE DELL ECTROPION AMBULATORIO DI CHIRURGIA OCULARE SANTA LUCIA s.r.l. SOCIETA UNINOMINALE DIRETTORE SANITARIO: Prof. Vincenzo Sarnicola Via Mazzini, 60 58100 Grosseto tel. 0564.414775 fax 0564.413023 www.studiosarnicola.it

Dettagli

La sicurezza negli impianti di Risonanza Magnetica

La sicurezza negli impianti di Risonanza Magnetica UNIVERSITA degli STUDI di PERUGIA Facoltà di MEDICINA e CHIRURGIA Principi di funzionamento di un Tomografo RM La sicurezza negli impianti di Risonanza Magnetica Dott. Gianni Gobbi S.C. di Fisica Sanitaria

Dettagli

ALLEGATO A1.1 Dgr n. del pag. 1/5

ALLEGATO A1.1 Dgr n. del pag. 1/5 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO A1.1 Dgr n. del pag. 1/5 RIORGANIZZAZIONE DEI CENTRI PER LA SCLEROSI MULTIPLA DELLA REGIONE VENETO SECONDO UN MODELLO HUB & SPOKE PREMESSA La sclerosi multipla

Dettagli

Il paziente deve presentarsi il giorno dell esame con l esito recente (massimo 30 giorni precedenti la data di esecuzione dell esame) di CREATININEMIA

Il paziente deve presentarsi il giorno dell esame con l esito recente (massimo 30 giorni precedenti la data di esecuzione dell esame) di CREATININEMIA SCHEDA INFORMATIVA RISONANZA MAGNETICA (RM) CON MEZZO DI CONTRASTO (per qualunque distretto corporeo sia richiesto l esame) da allegare alla richiesta (da compilare a cura del Medico prescrittore, barrando

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: REVISIONE O SOSTITUZIONE DI DISPOSITIVO IMPIANTABILE (PACEMAKER O DEFIBRILLATORE)

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: REVISIONE O SOSTITUZIONE DI DISPOSITIVO IMPIANTABILE (PACEMAKER O DEFIBRILLATORE) INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: REVISIONE O SOSTITUZIONE DI DISPOSITIVO IMPIANTABILE (PACEMAKER O DEFIBRILLATORE) FINALITÀ DELL INTERVENTO La revisione o sostituzione del dispositivo

Dettagli

L ANESTESIA. Cos è ed a cosa serve. Notizie utili per il paziente. Presentazione

L ANESTESIA. Cos è ed a cosa serve. Notizie utili per il paziente. Presentazione Provincia Autonoma di Trento Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari via Degasperi, 79-38100 - Trento Dipartimento Anestesia e Rianimazione Direttore: dr. Edoardo Geat U.O. Anestesia e Rianimazione

Dettagli

L uomo che soffre di EP spesso prova scarsa autostima, disagio, frustrazione, addirittura puo' soffrire anche di ansia e 2, 4, 6

L uomo che soffre di EP spesso prova scarsa autostima, disagio, frustrazione, addirittura puo' soffrire anche di ansia e 2, 4, 6 2f5hy Per problemi di visualizzazione clicchi qui 2f5hx L eiaculazione precoce (EP) e' una condizione medica frequente, in particolare e' la disfunzione sessuale piu' comune e in Italia ne soffre un uomo

Dettagli

Servizio di Prevenzione e Protezione Tel. 095/7262177 Tel/Fax 095/7262170

Servizio di Prevenzione e Protezione Tel. 095/7262177 Tel/Fax 095/7262170 1 Introduzione La puntura e il taglio accidentale rappresentano per diffusione, frequenza e rischio di infezione, le modalità di esposizione al rischio biologico più preoccupante e devono essere, conseguentemente,

Dettagli

P R O G E T TO O S P E D A L E S E N Z A D O L O R E a cura del Comitato Ospedale senza Dolore

P R O G E T TO O S P E D A L E S E N Z A D O L O R E a cura del Comitato Ospedale senza Dolore P R O G E T TO O S P E D A L E S E N Z A D O L O R E a cura del Comitato Ospedale senza Dolore La diffusione di una cultura della terapia del dolore e delle cure palliative può consentire un risultato

Dettagli

Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10

Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10 Sede legale e amministrativa: Via Salvatore Maugeri 4, 27100 Pavia Italy Tel. 0382 592504 Fax 0382 592576 www.fsm.it C.F. e P. IVA 00305700189 Registro Persone Giuridiche Private della Regione Lombardia

Dettagli

IMATINIB (Glivec) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

IMATINIB (Glivec) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI IMATINIB (Glivec) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

ESPIANTO/ESTRAZIONE DI PACEMAKER (PM)-DEFIBRILLATORE (ICD)/ELETTROCATETERE-I

ESPIANTO/ESTRAZIONE DI PACEMAKER (PM)-DEFIBRILLATORE (ICD)/ELETTROCATETERE-I MODELLO INFORMATIVO Informazioni relative all intervento di ESPIANTO/ESTRAZIONE DI PACEMAKER (PM)-DEFIBRILLATORE (ICD)/ELETTROCATETERE-I Io sottoscritto/a nato/a. il. dichiaro di essere stato/a informato/a

Dettagli

I TRAUMI MUSCOLARI LE CONTUSIONI Contusioni più o meno gravi, almeno una volta nella vita, le abbiamo subite più o meno tutti. Esse, in parole povere, rappresentano il risultato di un evento traumatico

Dettagli