Relazione tecnica del Piano formativo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Relazione tecnica del Piano formativo"

Transcript

1 Relazione tecnica del Piano formativo Avviso 5/2011 SOGGETTO PROPONENTE: Galgano Informatica Srl (capofila) K-Makers Srl Consorzio Con.form.i.s. De.Mo. Consulting Srl ADM Form Srl TITOLO DEL PIANO FORMATIVO: E.F.E.S.T.O. Educazione, Formazione ed Empowerment per il Settore metalmeccanico, il Territorio e gli Occupati SCADENZA DELL AVVISO: 20 luglio 2012

2 INDICE 1 IL SOGGETTO PROPONENTE PRESENTAZIONE DEL SOGGETTO PROPONENTE SINTESI DEL PROGETTO OBIETTIVI E STRUTTURA DEL PIANO L OFFERTA FORMATIVA LA 1 PROGETTAZIONE DI PERIODO LA 2 PROGETTAZIONE DI PERIODO LA 3 PROGETTAZIONE DI PERIODO LA 4 PROGETTAZIONE DI PERIODO AZIONI FORMATIVE ATTIVATE E DA ATTIVARE VARIAZIONI PREVISTE DA FONDIMPRESA NUOVE AZIONI FORMATIVE LE AZIENDE BENEFICIARIE INSERIMENTO NUOVE AZIENDE LE AZIENDE RINUNCIATARIE I SOGGETTI DELEGATI STATO DI AVANZAMENTO DEL PIANO I PARTECIPANTI AL PIANO SISTEMA DI MONITORAGGIO E VALUTAZIONE IL SISTEMA DI MONITORAGGIO: IL SISTEMA DI VALUTAZIONE DEL PIANO FORMATIVO: LA VALUTAZIONE DELLE AZIONI FORMATIVE: MODALITA DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE Relazione tecnica del Piano formativo Avviso 5/2011 1

3 1 IL SOGGETTO PROPONENTE L ATI di progetto è stata prevista con l intento di creare, attraverso l integrazione delle diverse professionalità dei soggetti coinvolti, un Piano Formativo settoriale metalmeccanico che si svilupperà nelle regioni: Abruzzo, Campania, Lazio,, Sardegna, Sicilia, Veneto e Umbria, Toscana, Emilia Romagna, Piemonte. Sintetica presentazione dell ATI. Galgano Informatica Srl K-Makers Srl Consorzio Con.form.i.s. De.Mo. Consulting Srl Adm Form Srl 1.1 PRESENTAZIONE DEL SOGGETTO PROPONENTE Galgano Informatica Srl Nata nel 1983 come software-house per lo sviluppo di servizi e software informatici per la gestione aziendale, ben consapevole delle necessità dettate dal continuo ed inarrestabile progresso nel campo gestionale e delle nuove tecnologie dell informazione e comunicazione digitale, da oltre 10 anni ha iniziato un cammino di sinergica collaborazione con le aziende di ogni settore e dimensione, delineando piani di formazione specialistici e personalizzati in ambito tecnico, linguistico, informatico. Attualmente l assetto organizzativo prevede quindi la suddivisione in due aree: l area informatica, addetta allo sviluppo software, e l area formazione, impegnata nella promozione della formazione continua e nella realizzazione di attività formative rivolte ad aziende e a soggetti in cerca di occupazione. L area Formazione di Galgano Informatica dispone di uno staff di professionisti, sia interni che esterni, di diversa provenienza culturale e professionale, in grado di progettare e gestire in ogni loro aspetto processi di formazione semplici e complessi e di attivare modalità e procedure per la fruizione di finanziamenti locali, regionali e nazionali a sostegno dei processi di formazione. Relazione tecnica del Piano formativo Avviso 5/2011 2

4 Il gruppo-docenti è composto da professionisti provenienti sia dal mondo del lavoro che da strutture accademiche, ed è in grado di operare in tutte le aree tematiche, dall amministrazione finanziaria alla gestione dei processi aziendali, della qualità, della sicurezza, dei processi informatici, della comunicazione. La vasta esperienza professionale è spesso associata a certificazioni riconosciute su larga scala (Microsoft, IBM, ecc.) o a percorsi di specializzazione nel settore. Lo staff di formatori interni si compone di specialisti della formazione, con esperienza pluriennale nella progettazione, direzione, coordinamento e rendicontazione di processi formativi anche finanziati, oltre che nell erogazione dei servizi di orientamento. Le principali aree di attività sono: Analisi dei fabbisogni Ideazione e progettazione dell'intervento Docenza e Co-docenza Elaborazione Materiale Didattico Tutoraggio Redazione Report/Relazione Finale del Progetto Formativo Direzione e Coordinamento del Progetto Rendicontazione Dal 2004 Galgano Informatica è accreditata presso la Regione per l erogazione di servizi legati alla formazione continua. Dal 2005 ha ottenuto la Certificazione di Qualità per i settori 33 e 37 e successivamente l accreditamento presso alcuni Fondi interprofessionali. K-Makers Srl K-Makers nasce a Napoli nel 2006 con l obiettivo di creare un brand di riferimento per il settore della formazione e della consulenza ICT. Nel 2010 ha aperto una sede operativa anche a Roma. L'azienda propone un modello di formazione permanente, orientata alla costruzione e all aggiornamento di Skills, capace di accompagnare il discente in un progetto a breve, medio e lungo termine, che gli permetta di creare le competenze e le abilità richieste. Lo Skill dipende dalla risultante di diverse competenze: specialistiche, procedurali, relazionali e gestionali. Solo il peso specifico di ciascuna competenza, rispetto alle altre, determina le caratteristiche della figura professionale da creare. Quindi, qualsiasi programma di formazione che intenda sviluppare una figura professionale completa, deve necessariamente bilanciare i contenuti e le abilità fornite in funzione del peso che ogni singola competenza ha all interno del profilo scelto. Una singola società non potrebbe garantire la stessa qualità per tutte le competenze richieste, così K-Makers si pone come collettore delle competenze di più partner, ciascuno capace di dare, attraverso il proprio specifico Know how, valore all offerta formativa proposta. Questa logica porta ad un approccio completamente progettuale ai processi formativi. L esperienza ha dimostrato che la formazione tradizionale in aula non sempre è efficace, mentre l approccio progettuale, impostato sul medio o lungo periodo, risulta vincente perché il Disegno dello Skill Target può essere definito in accordo con esperti di più aree, tenendo conto nella giusta misura di tutte le competenze richieste e valutando tutte le problematiche che si Relazione tecnica del Piano formativo Avviso 5/2011 3

5 possono presentare durante il percorso formativo. La pianificazione e la programmazione delle attività didattiche favorisce l impiego di Formazione a Distanza, e-learning, WBT, che permettono di consolidare i contenuti trasmessi in aula. Una buona progettazione aiuta ad ottimizzare i tempi di erogazione dei contenuti formativi, così diventa possibile soddisfare le esigenze di lavoro dei destinatari e delle aziende, consentendo di sfruttare le fasce orarie di maggiore disponibilità e minor costo. Erogando sul medio e lungo periodo, diventa possibile attuare interventi correttivi al progetto, nel caso in cui si presentassero problemi quali: il livello di apprendimento o la qualità dell attività formativa fosse al di sotto degli standard previsti; i contenuti ed i laboratori richiedono maggiori approfondimenti per essere consolidati; necessità di ri-pianificazione delle attività didattiche programmate per sopraggiunti problemi. K-Makers si propone, dunque, come principale attore e promotore della filiera della conoscenza, in tutti quei settori in cui è richiesta la progettazione, l organizzazione, l erogazione e la gestione di Progetti di Alta formazione o Formazione continua, nella consapevolezza che il valore della conoscenza e la gestione del sapere, attraverso l apprendimento, rappresentano il bene più prezioso, in quanto precursore di crescita e sviluppo. Consorzio Con.form.i.s.: Consorzio formazione Industrie Siracusa Il Consorzio, costituito nell aprile del 2006 e promosso dall Associazione degli Industriali di Siracusa esplica la sua attività nel settore della formazione professionale intesa come servizio per la diffusione di saperi e conoscenze teoriche e pratiche. Il Consorzio, al fine di favorire lo sviluppo di competenze innovative per la gestione d imprese, istituzioni e sistemi locali, supporta percorsi di aggiornamento e crescita professionale mediante la progettazione e la realizzazione di iniziative di formazione professionale, ricerca, work esperiences, sviluppo di modelli organizzativi. I soci del Consorzio sono 6 imprese che da più di un decennio operano nel campo della formazione professionale e della consulenza aziendale e che rappresentano un polo di servizi efficienti ed efficaci per le imprese e le istituzioni. De.Mo. Consulting Srl De.Mo. Consulting Srl è una società di formazione e consulenza per il miglioramento strategico del business di imprese pubbliche e private. Costituita nel gennaio 2000, si avvale oggi della collaborazione di un qualificato team di risorse senior e junior e di affermati professionisti, docenti universitari e testimonial d eccellenza. De.Mo. Consulting lavora in sinergia con enti pubblici ed aziende private allo scopo di ottimizzarne i processi e potenziarne il business con l offerta di propri servizi e prodotti. Relazione tecnica del Piano formativo Avviso 5/2011 4

6 Garantisce un valido apporto di risorse umane e tecnologiche in un contesto giovane, innovativo e dinamico. In conformità agli standard qualitativi, De.Mo. Consulting offre servizi di formazione e consulenza facendo leva sui seguenti punti di forza: Mirata analisi del contesto aziendale/organizzativo per ottimizzare il servizio offerto; Apporto di risorse esperte selezionate e specializzate in diverse aree di competenza; Offerta di soluzioni tecnologiche personalizzate in base alle specifiche esigenze del cliente; Riscontro di risultati tangibili rispondenti al servizio offerto. Aree di attività De.Mo. Consulting offre metodologie, soluzioni e servizi nelle seguenti aree: Area Consulenza e Formazione in ambito aziendale e manageriale Analisi delle competenze e dei fabbisogni formativi Formazione sulle tematiche dei soft skills e sul Business Management Progettazione didattica e produzione di contenuti formativi sulle tematiche aziendali in modalità e-learning Elaborazione e gestione di progetti formativi finanziati con fondi pubblici Area Consulenza e Formazione in ambito Information & Communication Technology Consulenza e formazione per soluzioni di ERP Formazione tecnica per l IT Progettazioni ed elaborazione di soluzioni Multimediali e multicanale Web Based Progettazioni di soluzioni di Business Intelligence e formazione tecnica specifica Sviluppo di prodotti gestionali dedicati principalmente alla P.A. Sviluppo e Gestione di applicativi per la formazione su piattaforme di E-Learning Progettazione di soluzioni di C R M e Community management Adm Form Srl Adm Form S.r.l. opera nell ambito dei servizi formativi, dell assistenza tecnica e della consulenza direzionale. La società è stata costituita nel 2010 da un gruppo di soci con esperienze maturate: nei servizi di consulenza e di formazione per le imprese, con particolare attenzione alla formazione continua e all utilizzo dei fondi interprofessionali; nel management, sia nella consulenza organizzativa e strategica sia nella direzione di aziende ed Enti; nella P.A. per le problematiche inerenti il lavoro, l occupazione, le pari opportunità; nella gestione delle Risorse Umane e nella ricerca sociale. ADM Form ha rilevato le attività del centro di formazione Albatros Soc. Coop., già accreditata presso la Regione Lazio, ed è ha ottenuto l accreditamento definitivo, con determina B0442 del 26/01/2011. Nell ambito della formazione effettua analisi dei fabbisogni formativi, elaborando piani formativi per aziende private e progettando attività finanziate dal Fondo Sociale Europeo, dalle istituzioni pubbliche o da fondi interprofessionali. Relazione tecnica del Piano formativo Avviso 5/2011 5

7 Adm Form mette a disposizione le proprie risorse professionali nella progettazione di interventi formativi, dall individuazione dei contenuti fino alla rendicontazione delle attività. Mission Nell odierna società della conoscenza risultano determinanti i processi di ricerca, innovazione e formazione. Coerentemente con gli obiettivi fissati dalla Strategia Europa 2020 Adm Form mira dunque a promuovere, organizzare ed attuare iniziative di ricerca, animazione territoriale, assistenza allo sviluppo, formazione continua e superiore, specializzazione, aggiornamento e riqualificazione professionale, con gli obiettivi specifici di: Anticipare scenari innovativi, monitorando il contesto produttivo e culturale del territorio. Favorire lo scambio di esperienze attraverso la costruzione di infrastrutture di competenza su scala nazionale; Delineare un offerta formativa armonica nei settori Information & Communication Technology, Human Resources management, Sicurezza Aziendale, Servizi ambientali e Beni Culturali; Contribuire ad un aggiornamento diffuso delle conoscenze e delle competenze, nella popolazione regionale e nei contesti aziendali e settoriali interessati da processi di innovazione; Rispondere compiutamente e con tempestività al fabbisogno di riconversione delle competenze, favorendo l incontro tra domanda e offerta di lavoro in relazione a specifiche figure professionali. Aree di attività La società cura l erogazione di servizi per la formazione, occupandosi nel dettaglio di: analisi delle competenze e dei fabbisogni formativi; redazione e presentazione delle proposte di progetti formativi finanziati con fondi pubblici; gestione amministrativa delle attività corsuali; rendicontazione per le attività di assistenza e formazione; gestione didattica anche in modalità e-learning attraverso piattaforme FAD (Formazione a distanza); organizzazione di servizi di supporto e di attività sussidiarie (seminari, convegni e visite guidate). creazione di reti e associazioni temporanee di scopo a sostegno di specifiche iniziative progettuali; Relazione tecnica del Piano formativo Avviso 5/2011 6

8 1.2 SINTESI DEL PROGETTO Il progetto E.F.E.S.T.O. Educazione, Formazione ed Empowerment per il Settore metalmeccanico, il Territorio e gli Occupati prevede l erogazione di ore di formazione. Il Piano prevede il coinvolgimento complessivo di 100 piccole e medie imprese. Il Piano prevede il coinvolgimento di n 771 lavoratori in formazione di cui: n. 278 donne in formazione; n. 162 lavoratori età superiori ai 45 anni, lavoratori sospesi, stranieri; n. 625 lavoratori provenienti da PMI. Il Piano prevede il coinvolgimento delle regioni: Sicilia, Abruzzo, Campania, Veneto,, Sardegna, Lazio, Umbria, Toscana, Emilia Romagna, Piemonte. La gestione del Piano prevede l attuazione di attività preparatorie e non formative quali: progettazione, definizione di metodologie didattiche, selezione ed orientamento dei partecipanti, diffusione e trasferimento dei risultati e tutte quelle altre attività idonee a garantire la migliore riuscita delle azioni formative. Codice del Piano: Avviso: AVS/109/11II Avviso (seconda scadenza) Fondimpresa Titolo del piano: EFESTO Educazione, Formazione ed Empowerment per il Settore metalmeccanico, il Territorio e gli Occupati Approvato il: 13 dicembre 2012 Soggetto Attuatore: Tipologia del Piano Formativo: Tipologia dell Accordo Sindacale: Territorio Interessato (previsto): Numero di imprese coinvolte nel piano (previsione): Numero di lavoratori coinvolti nel piano (previsione): ATI: Galgano Informatica Srl (Capofila), K-Makers Srl, Consorzio Con.Form.I.S., De.Mo. Consulting Srl, ADM Form Srl. SETTORIALE METALMECCANICO NAZIONALE Sicilia, Abruzzo, Campania, Veneto,, Sardegna, Lazio, Umbria, Toscana, Emilia Romagna, Piemonte Monte ore di formazione (previsione): Inizio attività formative: 01 marzo 2013 Fine attività formative: 03 marzo 2014 Referente del Piano: Nicola De Luca Relazione tecnica del Piano formativo Avviso 5/2011 7

9 1.3 OBIETTIVI E STRUTTURA DEL PIANO L analisi di contesto e dei fabbisogni aziendali ha permesso di individuare gli obiettivi generali e di crescita legati al mondo delle imprese, le priorità per ciascuna azienda e la definizione delle aree tematiche che saranno implementate nel Piano formativo. Obiettivo primario del Piano Efesto è quindi quello di rispondere ai fabbisogni aziendali emersi dall analisi effettuata attraverso interventi di formazione specifici e mirati. Il Piano Efesto è stato progettato nel rispetto degli obiettivi e delle priorità strategiche indicate da Fondimpresa per l Avviso 5_2011. Tali obiettivi e priorità d intervento hanno influenzato notevolmente sia la costruzione dell iniziativa che l azione di promozione iniziale del Piano formativo che si propone di fornire un apporto agli obiettivi e agli interventi prioritari indicati nell articolo 6 e nell articolo 15 dell Avviso. Presenza di azioni formative che prevedono l acquisizione di competenze verificate e certificate L ATI di progetto, in accordo con il Comitato di Pilotaggio, si attiverà per sviluppare azioni formative che si concludono con l acquisizione di competenze verificate e certificate. Le modalità di certificazione delle competenze nell ambito delle tipologie indicate da Fondimpresa sono: A. Dispositivi di certificazione rilasciati dall organismo realizzatore. B. Dispositivi di certificazione regionali. C. Acquisizione titoli riconosciuti (patentini, etc.). D. Acquisizione di certificazioni standard in materia di informatica e lingue straniere. E. Acquisizione di crediti ECM o altri crediti previsti da Ordini Professionali. Significativo coinvolgimento di Donne, over 45, sospesi, stranieri Efesto si propone di elevare la preparazione professionale dei dipendenti delle aziende metalmeccaniche coinvolte, favorendo l accesso alla formazione continua anche a quelle tipologie di lavoratori statisticamente non favorite. In particolare il piano si pone l obiettivo di favorire il coinvolgimento delle seguenti categorie di lavoratori: Donne, in misura superiore al 35% del totale dei partecipanti al piano; Lavoratori con età superiore ai 45 anni, lavoratori sospesi e lavoratori stranieri, in misura superiore al 20% del totale dei partecipanti al piano. Obiettivi trasversali alla crescità e competitività delle imprese Obiettivi trasversali al piano saranno: Promuovere l innovazione di prodotto, di processo e organizzativa; Supportare la crescita dimensionale delle imprese ; Favorire l aggregazione e l integrazione tra imprese; Rafforzare la capacità di operare sul mercato internazionale. Relazione tecnica del Piano formativo Avviso 5/2011 8

10 Integrare i temi connessi al potenziamento del sistema professionale delle imprese con quelli della salute e della sicurezza dei lavoratori e della salvaguardia dell ambiente La formazione è sicuramente uno strumento indispensabile per accrescere le competenze in merito a sicurezza e ambiente in azienda. Le aree tematiche sviluppate nel Piano Formativo Efesto per raggiungere tali obiettivi sono: Ambiente, sicurezza e innovazione organizzativa, Innovazione Tecnologica e Competenze Gestionali e di processo. Presenza di aziende aderenti che non hanno mai partecipato con propri dipendenti ad azioni formative finanziate dagli Avvisi di Fondimpresa a partire dall 1/01/2007 Efesto prevede il coinvolgimento di 100 aziende beneficiarie. Di queste, 31 non hanno mai partecipato con i propri dipendenti ad azioni formative finanziate dagli Avvisi di Fondimpresa a partire dal 1 gennaio 2007 (rappresentando il 31% del totale). Significativo coinvolgimento di lavoratori provenienti da PMI Efesto prevede il coinvolgimento di 755 lavoratori provenienti da PMI (pari al 98% del totale dei dipendenti coinvolti). Il team di progetto si impegna a garantire una presenza di lavoratori provenienti da PMI non inferiore al 81% dei lavoratori complessivi coinvolti. Numerosità delle imprese aderenti beneficiarie della formazione nel Piano, in rapporto al finanziamento richiesto L Avviso 5_2011 stabilisce che ciascun Piano debba prevedere la partecipazione di almeno 5 aziende aderenti a Fondimpresa beneficiarie della formazione. Il Piano Efesto coinvolge 100 aziende (97 lettere di adesione), raggiungendo un punteggio relativo a questa voce di 60/60; tale punteggio è calcolato con la griglia calcolo punti relativa alla numerosità delle imprese aderenti che hanno rilasciato lettere di manifestazione di interesse e dichiarazioni di impegno valide, allegate al Piano, in rapporto al finanziamento richiesto. Relazione tecnica del Piano formativo Avviso 5/2011 9

11 Di seguito la sintesi degli obiettivi del Piano: cod Obiettivo Prefissato Obiettivo 1 Presenza di azioni che prevedono l acquisizione di competenze certificate > 11% Obiettivo 2 Significativo coinvolgimento di donne lavoratrici > 36% Obiettivo 3 Significativo coinvolgimento di lavoratori con età superiore a 45 anni, lavoratori sospesi (cassa integrazione, contratti di solidarietà), lavoratori stranieri. > 21% Obiettivo 4 Collegamento della formazione con obiettivi di crescita e/o di ripresa delle imprese beneficiarie Obiettivo 5 Presenza di aziende aderenti che non hanno mai partecipato ad azioni formative finanziate dagli Avvisi di Fondimpresa > 31% Obiettivo 6 Significativa presenza, in misura superiore al 60% del totale dei destinatari della formazione nel Piano, di lavoratori provenienti da imprese iscritte a Fondimpresa rientranti nella definizione comunitaria di PMI > 81% Obiettivo 7 Numerosità delle imprese aderenti beneficiarie della formazione nel Piano, in rapporto al finanziamento richiesto > 92 Relazione tecnica del Piano formativo Avviso 5/

12 2 L OFFERTA FORMATIVA Il Piano formativo Efesto sviluppa le seguenti aree tematiche, in linea con quanto richiesto nell art. 3 dell Avviso 5_2011: A. Ambiente, sicurezza e innovazione organizzativa; B. Sviluppo organizzativo; C. Innovazione tecnologica; D. Competenze tecnico professionali; E. Competenze gestionali e di processo; F. Qualificazione, riqualificazione. Ogni area tematica si articola in più percorsi formativi al fine di soddisfare le esigenze specifiche delle aziende. Di seguito la tabella con il riepilogo dei corsi presenti sul formulario di presentazione ed inseriti nelle due progettazioni di periodo del piano formativo EFESTO. Cod Area Tematica A: Ambiente, Sicurezza e Innovazione Organizzativa h 1 sicurezza sui luoghi di lavoro 8 2 Aggiornamento delle procedure di primo soccorso 16 3 Aggiornamento ed addestramento antincendio 16 5 DPI: prevenzione e protezione dai rischi sul luogo di lavoro 16 6 Lo Stress Lavoro correlato: Valutazione e Prevenzione 16 7 La gestione della sicurezza e della sostenibilità in azienda: rispetto delle norme e controllo delle procedure 8 La cultura della sicurezza e della sostenibilità in azienda 8 9 Il ruolo dei lavoratori nella gestione della sicurezza in azienda e nella gestione ambientale ed energetica 8 10 Le azioni di miglioramento ambientale e gli interventi di risparmio energetico 8 13 Movimentazione meccanica dei carichi 16 8 Cod Area Tematica B: Sviluppo Organizzativo h 16 Relazioni Professionali Efficaci Aggiornamento sull'organizzazione aziendale e sulla qualità del prodotto per le aziende del metalmeccanico 18 Change management Il processo decisionale e le tecniche di problem solving Individuazione e misurazione degli obiettivi aziendali: strategie di sviluppo La leadership e la Gestione dei collaboratori Sviluppo organizzativo e competitività aziendale Sviluppo delle risorse umane 16 8 Cod Area Tematica C: Innovazione Tecnologica h 25 La Gestione dell'innovazione e della tecnologia Gestione di un processo di internazionalizzazione aziendale Strumenti e metodi per guidare l'innovazione continua 8 31 Innovazione di prodotto e di processo nelle PMI 8 32 La qualità del sistema ICT a supporto dell'innovazione Bussiness plan dei progetti di innovazione Sistemi di automazione industriale 24 Relazione tecnica del Piano formativo Avviso 5/

13 Cod Area Tematica D: Competenze Tecnico-professionali h 37 Marketing La valutazione delle performance del personale e dell'organizzazione 8 40 Metodologie ed infrastruttura Information Technology (IT) a supporto dei processi aziendali Programmazione e lavorazione alle macchine utensili a controllo numerico computerizzato (c.n.c.) Saldatura Conoscere l impresa metalmeccanica 8 46 Gestione e sviluppo delle reti di impresa Addetto alle macchine utensili 8 Cod Area Tematica E: Competenze Gestionali e di Processo h 54 Formazione inerente le Procedure di Gestione Integrata Percorso di accompagnamento al Sistema di Gestione per la Qualità UNI EN ISO Il Sistema di Gestione Sicurezza (OHSAS 18001) Sistema di Gestione Ambientale (UNI EN ISO 14001:2004) - Requisiti e Realizzazione I processi di internazionalizzazione 16 Cod Area Tematica F: Qualificazione e Riqualificazione h 64 Language Training - Base Language Training - Avanzato Language Training - Specialistico 24 Relazione tecnica del Piano formativo Avviso 5/

14 3 LA 1 PROGETTAZIONE DI PERIODO La progettazione di periodo n. 1 ha previsto l attivazione di un totale di ore sulle del Piano (ovvero il 32% di quanto previsto). La progettazione avrà inizio il 01/03/2013 si concluderà il 15/04/2013. La Seconda Progettazione prevede il coinvolgimento di 41 aziende beneficiarie per un totale di 89 azioni formative progettate. Si prevede, inoltre, il coinvolgimento di 587 dipendenti. In fase di analisi dei fabbisogni in itinere, durante la stesura dei programmi operativi, in sinergia con le aziende beneficiarie, si è reso utile apportare variazioni sulla durata totale dei corsi e sulle metodologie didattiche adottate, per meglio soddisfare le esigenze contingenti delle aziende. La Prima Progettazione di periodo ha previsto l erogazione della formazione attraverso metodologie aula (950 ore, pari al 76% delle ore totali pianificate) e action learning (304 ore, pari al 24% delle ore totali pianificate). Si è provveduto, inoltre, ad individuare le aree tematiche delle azioni formative progettate. Seguono le rappresentazioni grafiche delle metodologie didattiche e aree tematiche delle azioni pianificate nella prima progettazione di periodo. Figura 1: Metodologie didattiche pianificate I Progettazione Figura 2: Aree tematiche azioni progettate I Progettazione 10% 15% 7% 13% 18% 37% Ambiente e Sicurezza Sviluppo Organizzativo Innovazione Tecnologica Competenze Tecniche Competenze gestionali Qualificazione e Riqualificazione Relazione tecnica del Piano formativo Avviso 5/

15 4 LA 2 PROGETTAZIONE DI PERIODO La progettazione di periodo n. 2 prevede l attivazione di un totale di 920 ore. L avvio delle attività del piano, unitamente alla data di inizio della seconda progettazione è prevista per il giorno 16/04/2013 con una durata di 2 mesi, per concludersi il 16/06/2013. La Seconda Progettazione prevede il coinvolgimento di 22 aziende beneficiarie per un totale di 65 azioni formative progettate. Si prevede, inoltre, il coinvolgimento di 476 partecipazioni. In fase di analisi dei fabbisogni in itinere, durante la stesura dei programmi operativi, in sinergia con le aziende beneficiarie, si è reso utile apportare variazioni sulla durata totale dei corsi e sulle metodologie didattiche adottate, per meglio soddisfare le esigenze contingenti delle aziende. La Seconda Progettazione di periodo prevede l erogazione della formazione attraverso metodologie aula (692 ore, pari al 75% delle ore totali pianificate) e action learning (228 ore, pari al 25% delle ore totali pianificate). Si è provveduto, inoltre, ad individuare le aree tematiche delle azioni formative progettate. Seguono le rappresentazioni grafiche delle metodologie didattiche e aree tematiche delle azioni pianificate nella seconda progettazione di periodo. Figura 3: Metodologie didattiche pianificate II Progettazione Action Learning 25% Aula 75% Figura 4: Aree tematiche azioni progettate II Progettazione 18% 2% 8% 6% 25% 41% Ambiente e Sicurezza Sviluppo Organizzativo Innovazione Tecnologica Competenze Tecniche Competenze gestionali Qualificazione e Riqualificazione Relazione tecnica del Piano formativo Avviso 5/

16 5 LA 3 PROGETTAZIONE DI PERIODO La progettazione di periodo n. 3 prevede l attivazione di un totale di 810 ore. L avvio delle attività del piano, unitamente alla data di inizio della terza progettazione è prevista per il giorno 17/06/2013 con una durata di circa 3 mesi, per concludersi il 22/09/2013. La Terza Progettazione prevede il coinvolgimento di 25 aziende beneficiarie per un totale di 62 azioni formative progettate. Si prevede, inoltre, il coinvolgimento di 435 partecipazioni. In fase di analisi dei fabbisogni in itinere, durante la stesura dei programmi operativi, in sinergia con le aziende beneficiarie, si è reso utile apportare variazioni sulla durata totale dei corsi e sulle metodologie didattiche adottate, per meglio soddisfare le esigenze contingenti delle aziende. La Terza Progettazione di periodo prevede l erogazione della formazione attraverso metodologie aula (672 ore, pari al 83% delle ore totali pianificate) e altre metodologie (138 ore, pari al 17% delle ore totali pianificate). Si è provveduto, inoltre, ad individuare le aree tematiche delle azioni formative progettate. Seguono le rappresentazioni grafiche delle metodologie didattiche e aree tematiche delle azioni pianificate nella terza progettazione di periodo. Figura 5: Metodologie didattiche pianificate III Progettazione Altre metodologie (AL, Co, AF) 17% Aula 83% Figura 6: Aree tematiche azioni progettate III Progettazione 5% 18% 6% 2% 1% 68% Ambiente e Sicurezza Sviluppo Organizzativo Innovazione Tecnologica Competenze Tecniche Competenze gestionali Qualificazione e Riqualificazione Relazione tecnica del Piano formativo Avviso 5/

17 6 LA 4 PROGETTAZIONE DI PERIODO La progettazione di periodo n. 4 prevede l attivazione di un totale di 404 ore. L avvio delle attività del piano, unitamente alla data di inizio della quarta progettazione è prevista per il giorno 23/09/2013 con una durata di circa due mesi, per concludersi il 18/11/2013. La Quarta Progettazione prevede il coinvolgimento di 11 aziende beneficiarie per un totale di 26 azioni formative progettate. Si prevede, inoltre, il coinvolgimento di 177 partecipazioni. In fase di analisi dei fabbisogni in itinere, durante la stesura dei programmi operativi, in sinergia con le aziende beneficiarie, si è reso utile apportare variazioni sulla durata totale dei corsi e sulle metodologie didattiche adottate, per meglio soddisfare le esigenze contingenti delle aziende. La Quarta Progettazione di periodo prevede l erogazione della formazione attraverso metodologie aula (316 ore, pari al 78% delle ore totali pianificate) e altre metodologie (88 ore, pari al 22% delle ore totali pianificate). Si è provveduto, inoltre, ad individuare le aree tematiche delle azioni formative progettate. Seguono le rappresentazioni grafiche delle metodologie didattiche e aree tematiche delle azioni pianificate nella quarta progettazione di periodo. Figura 7: Metodologie didattiche pianificate IV Progettazione Altre metodolo gie (AL, Co, AF) 22% Aula 78% Figura 8: Aree tematiche azioni progettate IV Progettazione 25% 2% 6% 8% 59% Ambiente e Sicurezza Sviluppo Organizzativo Innovazione Tecnologica Competenze Tecniche Competenze gestionali Relazione tecnica del Piano formativo Avviso 5/

18 7 AZIONI FORMATIVE ATTIVATE E DA ATTIVARE Si indicano, di seguito, le azioni formative attivate nella 1,2,3 progettazione e da attivare nella 4 progettazione di periodo 1. N. prog Area tematica Cod ID Titolo azione Finalità Ore Denominazione azienda Territorio N. lavoratori previsti 1 A A A A A sicurezza sui luoghi di lavoro sicurezza sui luoghi di lavoro sicurezza sui luoghi di lavoro sicurezza sui luoghi di lavoro 106/2009) Aggiornamento 8 Alliance Srl Lazio (RM) 10 Aggiornamento 8 Alliance Srl Lazio (RM) 10 Aggiornamento 8 Alliance Srl Lazio (RM) 10 Aggiornamento 8 Alliance Srl Lazio (RM) 10 Aggiornamento 8 Brama Soc. Coop. Sicilia (SR) 10 1 D Addetto alle macchine utensili Aggiornamento 8 BS Meccanica Srl 1 B B B B Aggiornamento sull'organizzazione aziendale e sulla qualità del prodotto per le aziende del metalmeccanico Aggiornamento sull'organizzazione aziendale e sulla qualità del prodotto per le aziende del metalmeccanico Aggiornamento sull'organizzazione aziendale e sulla qualità del prodotto per le aziende del metalmeccanico Aggiornamento sull'organizzazione aziendale e sulla qualità del prodotto per le aziende del metalmeccanico Aggiornamento 8 BS Meccanica Srl Aggiornamento 8 B.T.P. Meccanica snc Aggiornamento 8 Kimar Srl Aggiornamento 12 Officina Scalvenzi Vittorino e C. snc (BS) (BS) (BS) (BS) (BS) Legenda: N. prog. = Numero progettazione di periodo Area tematica = fare riferimento alle aree tematiche da offerta formativa Cod. = fare riferimento ai codici delle azioni inseriti nell offerta formativa ID = identificativo azione (attivato da Fondimpresa) Relazione tecnica del Piano formativo Avviso 5/

19 N. prog Area tematica 1 A Cod ID Titolo azione Finalità Ore Denominazione azienda Territorio 106/2009) 1 C Bussiness plan dei progetti di innovazione Aggiornamento 16 1 B Il processo decisionale e le tecniche di problem solving Aggiornamento 16 Kimar Srl 1 B Il processo decisionale e le tecniche di problem solving Aggiornamento 12 1 B B B Individuazione e misurazione degli obiettivi aziendali: strategie di sviluppo Individuazione e misurazione degli obiettivi aziendali: strategie di sviluppo Individuazione e misurazione degli obiettivi aziendali: strategie di sviluppo N. lavoratori previsti Aggiornamento 8 S.M. Impianti Srl Sicilia (SR) 10 Officina Scalvenzi Vittorino e C. snc Officina Scalvenzi Vittorino e C. snc Aggiornamento 24 B.T.P. Meccanica snc Aggiornamento 16 B.T.P. Meccanica snc Aggiornamento 24 Kimar Srl 1 C Innovazione di prodotto e di processo nelle PMI Aggiornamento 12 B.T.P. Meccanica snc 1 C Innovazione di prodotto e di processo nelle PMI Aggiornamento 8 Kimar Srl 1 D D La valutazione delle performance del personale e dell'organizzazione Programmazione e lavorazione alle macchine utensili a controllo numerico computerizzato (C.N.C.) Aggiornamento 8 Kimar Srl Aggiornamento 24 BS Meccanica Srl 1 B Sviluppo organizzativo e competitività aziendale Aggiornamento 12 1 A Aggiornamento delle procedure di primo soccorso Aggiornamento 12 1 A E Addetti antincendio - Rischio medio (D.lgs 81/08 - D.lgs 109/09) 2 Aggiornamento I processi di internazionalizzazione Aggiornamento 20 Officina Scalvenzi Vittorino e C. snc Smalvic Smalterie e Officine Vicentine Spa Demont Ambiente Srl; Demont Srl DALLA GUARDA GIANFRANCO & C. O.M.D.G. (BS) (BS) (BS) (BS) (BS) (BS) (BS) (BS) (BS) (BS) (BS) Veneto (VI) 14 Veneto (VE) 6 Veneto (VI) 5 2 Corso soggetto a rimodulazione (III progettazione di periodo): variazione del titolo Relazione tecnica del Piano formativo Avviso 5/

20 N. prog Area tematica Cod ID Titolo azione Finalità Ore Denominazione azienda Territorio 1 E I processi di internazionalizzazione Aggiornamento 20 1 A Aggiornamento delle procedure di primo soccorso Aggiornamento 8 T.T.A. Srl MB Lavorazioni Meccaniche Snc (Conveyors) N. lavoratori previsti Veneto (VI) 5 Emilia Romagna (PC) 1 E I processi di internazionalizzazione Aggiornamento 20 Codatto International S.p.A. Veneto (VI) 5 1 A Aggiornamento delle procedure di primo soccorso Aggiornamento 8 T.T.A. Srl 1 A E E /2009) Percorso di accompagnamento al Sistema di Gestione per la Qualità UNI EN ISO 9001 Emilia Romagna (PC) Aggiornamento 8 Tecnoalt Srl Lazio (RM) 6 Aggiornamento 22 PENTABUS Srl Percorso di accompagnamento al Sistema di Gestione per la Qualità UNI EN ISO Aggiornamento 0 FONDERIE PISANO & C. SPA 1 F N Corso di Microsoft Excel Aggiornamento 8 Desmet Ballestra Spa 1 F Language Training - Avanzato Aggiornamento 20 Desmet Ballestra Spa 1 E E Percorso di accompagnamento al Sistema di Gestione per la Qualità UNI EN ISO 9001 Percorso di accompagnamento al Sistema di Gestione per la Qualità UNI EN ISO 9001 Aggiornamento 22 EUROTEK SRL Campania (NA) Campania (SA) (MI) (MI) Campania (NA) Aggiornamento 32 D'ANDREAMATTEO SNC Abruzzo (PE) 4 1 F Language Training - Avanzato Aggiornamento 20 Desmet Ballestra Spa (MI) 2 A Aggiornamento delle procedure di primo soccorso Ed 1 Aggiornamento 12 Tecnomec Srl Veneto (VI) F N Paghe e contributi Aggiornamento 16 Desmet Ballestra Spa 1 A /2009) Aggiornamento 20 Vi. Ma. S.a.s. (MI) Piemonte (TO) Corso soggetto ad annullamento attraverso rimodulazione della III Progettazione di periodo Relazione tecnica del Piano formativo Avviso 5/

Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO FORMAZIONE

Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO FORMAZIONE Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO 2015 FORMAZIONE HSE - HEALTH SAFETY ENVIRONMENT Salute e Sicurezza RLS - Formazione Base S.S.1 32 RLSA S.S.2 64 RLS - Aggiornamento S.S.3

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza.

Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza. Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza. Il punto di forza di Integra è uno staff qualificato e competente che ne fa un punto di riferimento credibile ed affidabile per

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA 1 SCOPO Lo scopo del presente documento è di descrivere le mansioni e le responsabilità connesse alla gestione delle attività da parte di PHISIOVIT SRL 2 DESCRIZIONE DEL DOCUMENTO PHISIOVIT SRL, per favorire

Dettagli

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari.

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari. Avviso agli enti. Presentazione di progetti di servizio civile nazionale per complessivi 6.426 volontari (parag. 3.3 del Prontuario contenente le caratteristiche e le modalità per la redazione e la presentazione

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

Le opportunità economiche dell efficienza energetica

Le opportunità economiche dell efficienza energetica Le opportunità economiche dell efficienza energetica i problemi non possono essere risolti dallo stesso atteggiamento mentale che li ha creati Albert Einstein 2 SOMMARIO 1. Cosa è una ESCO 2. Esco Italia

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Nota introduttiva I percorsi formativi che prevedono in esito il rilascio di un certificato di qualifica professionale

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Parma, 23 settembre 2011 Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Dopo il meeting europeo svoltosi a Granada e partendo dal percorso formativo l

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

Servizi e soluzioni per Elearning e Knowledge Management. http://www.elearnit.net http://elearnit.wordpress.com

Servizi e soluzioni per Elearning e Knowledge Management. http://www.elearnit.net http://elearnit.wordpress.com Servizi e soluzioni per Elearning e Knowledge Management http://www.elearnit.net http://elearnit.wordpress.com E-learning Ridurre i costi Più efficienza Tracciare i risultati La formazione web-based può

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA FORMAZIONE PER LA PA FINANZIATA DAL FSE PARTE II - CAPITOLO 2 LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA PROGRAMMAZIONE DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano N UCLEO DI VALUTAZIONE E VERIFICA DEGLI I NVESTIMENTI PUBBLICI Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano Melania Cavelli Sachs NVVIP regione Campania Conferenza AIQUAV, Firenze,

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

l'?~/?: /;/UI,"lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ";1

l'?~/?: /;/UI,lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ;1 MIUR - Ministero dell'istruzione dell'untversùà e della Ricerca AOODGPER - Direzione Generale Personale della Scuola REGISTRO UFFICIALE Prot. n. 0006768-27/0212015 - USCITA g/~)/rir. (" J7rti///Nt4Ik0"i

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14 Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi Circolare n. 19/14 contenente disposizioni inerenti gli obblighi di formazione e di aggiornamento

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE INTERNA 2009-2011

PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE INTERNA 2009-2011 PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE INTERNA 2009-2011 PROPOSTA TECNICA Genova, Giugno 2009 SOMMARIO 1 PREMESSA... 3 2 QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO...4 2.1 LE NORME CONTRATTUALI... 4 2.2 LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF www.progettoverde.info - pv@ progettover de.i nfo 1 COS E IL PROGETTO INTEGRATO DI FILIERA (PIF) Il progetto integrato

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 400 EUR Località : Da definire

Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 400 EUR Località : Da definire Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 400 EUR Località : Da definire DATE, ORARI E SEDI Il corso sarà attivato al raggiungimento del numero minimo di partecipanti con date, orari e sedi DA

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

Do.Ma.Consulting S.a.s di Marianna Bertini. Consulenza 360

Do.Ma.Consulting S.a.s di Marianna Bertini. Consulenza 360 Do.Ma.Consulting S.a.s di Marianna Bertini Consulenza 360 Do.Ma.Consulting è DO.MA. Consulting s.a.s. nasce come centro elaborazione dati ed opera principalemente nel settore del lavoro; avvalendosi di

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

SOGGETTI AMMISSIBILI E CARATTERISTICHE DEI PROGETTI

SOGGETTI AMMISSIBILI E CARATTERISTICHE DEI PROGETTI BANDO SVILUPPO DI RETI LUNGHE PER LA RICERCA E L INNOVAZIONE DELLE FILIERE TECNOLOGICHE CAMPANE - FAQ Frequent Asked Question : Azioni di sistema per l internazionalizzazione della filiera tecnologica

Dettagli

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Ing. Gaetano Trotta Responsabile Unico di Progetto Nata nel 1978, è una Società di Ingegneria

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

Il RIF è un marchio che l impresa potrà apporre nella sua carta intestata e nelle sue comunicazioni.

Il RIF è un marchio che l impresa potrà apporre nella sua carta intestata e nelle sue comunicazioni. 1. RIF: che cos è Il RIF (Registro dell Impresa Formativa) è lo strumento, approvato dal FORMEDIL e dalla CNCPT, collegato al sito della Banca dati formazione costruzioni (BDFC) del Formedil nel quale

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Presentazione Formazione Professionale

Presentazione Formazione Professionale Presentazione Formazione Professionale Adecco Training Adecco Training è la società del gruppo Adecco che si occupa di pianificare, organizzare e realizzare progetti formativi che possono coinvolgere lavoratori

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13 Facility management Energy services Engineering General Contracting COMPANY PROFILE Settembre 13 20834 Nova Milanese (MB) 1. Storia e mission FSI Servizi Integrati è una società di servizi giovane, di

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

info@globalformsrl.it La realtà Aziendale Ambiti operativi: FORMAZIONE CERTIFICATA CONSULENZA Pagina 1 di 19

info@globalformsrl.it La realtà Aziendale Ambiti operativi: FORMAZIONE CERTIFICATA CONSULENZA Pagina 1 di 19 Certificata La realtà Aziendale Ambiti operativi: FORMAZIONE CERTIFICATA Sicurezza sul Lavoro LL.PP. Urbanistica CERTIFICAZIONI Qualità-Ambiente-Sicurezza CONSULENZA FONDI INTERPROFESSIONALI SOFTWARE PERSONALIZZATI

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post

Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post AGENZIA SANITARIA E SOCIALE REGIONALE ACCREDITAMENTO IL RESPONSABILE PIERLUIGI LA PORTA Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post D.Lgs. 229/99 I principi introdotti dal DLgs 502/92 art. 8

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Regione Siciliana REGIONE SICILIANA. ASSESSORATO REGIONALE DELL ISTRUZIONE e DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE

Regione Siciliana REGIONE SICILIANA. ASSESSORATO REGIONALE DELL ISTRUZIONE e DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE Regione Siciliana REGIONE SICILIANA ASSESSORATO REGIONALE DELL ISTRUZIONE e DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE DIPARTIMENTO ISTRUZIONE e FORMAZIONE PROFESSIONALE Avviso Pubblico n. 20/2011 PROGRAMMA OPERATIVO

Dettagli

ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI. Cisco Networking Academy CISCO NETWORKING ACADEMY.

ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI. Cisco Networking Academy CISCO NETWORKING ACADEMY. Profilo ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI CISCO NETWORKING ACADEMY Educazione e tecnologia sono due dei più grandi equalizzatori sociali. La prima aiuta le persone

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE CULTURA e SVILUPPO FESR 2014-2020 Sintesi DICEMBRE 2014 1. Inquadramento e motivazioni Il Ministero dei Beni, delle

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli