SCHEMI BASE PER IMPIANTI CITOFONICI 1+1 FILI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCHEMI BASE PER IMPIANTI CITOFONICI 1+1 FILI"

Transcript

1 SEZIONE B (Rev.D) IMPIANTI CITOONICI SCHEMI BASE PER IMPIANTI CITOONICI + ILI Scaricabile dal sito nell area Manuali Tecnici. CITOONIA - VIDEOCITOONIA: Schemario sez.b

2 CITOONIA E VIDEOCITOONIA SCHEMARIO - Sezione B INDICE SEZIONE B CITOONIA E VIDEOCITOONIA SCHEMARIO SCHEMI IMPIANTI BASE PER SISTEMA CITOONIA ELETTRONICA + ILI Schema Sez. Pag. COLLEGAMENTO DI N CITOONI AD PORTIERE ELETTRICO (Pulsantiera Mod. Sinthesi o K-Steel)... SC0-...b... COLLEGAMENTO DI N CITOONI AD PORTIERE ELETTRICO (Pulsantiera Mod. 7 o Domus Aura)...SC0-09C...b... COLLEGAMENTO DI N CITOONI A PORTIERI ELETTRICI (Pulsantiera Mod. Sinthesi o K-Steel)... SC0-0B...b...6 COLLEGAMENTO DI N CITOONI A PORTIERI ELETTRICI (Pulsantiera Mod. 7 o Domus Aura)... SC0-097B...b...8 COLLEGAMENTO DI N CITOONI A PORTIERI ELETTRICI (Pulsantiera Mod. Sinthesi o K-Steel)...SC0-8C...b...0 COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI CITOONI AD PORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna è inoltre collegata a un proprio portiere elettrico secondario (Pulsantiera Mod. Sinthesi o K-Steel)... SC0-B...b... COLLEGAMENTO DI CITOONO AD PORTIERE ELETTRICO Possibilità da parte del citofono di far aprire la porta in fase di chiamata dalla pulsantiera...sc0-7...b... APERTURA contemporanea DI serrature elettriche A) Portiere Elettrico Mod. 7 o Domus Aura B) Portiere Elettrico Mod. Sinthesi o K-Steel... SC0-69A...b...6 I sez.b CITOONIA - VIDEOCITOONIA: Schemario

3 INDICE SEZIONE B CITOONIA E VIDEOCITOONIA SCHEMARIO TABELLA RICERCA SCHEMI IMPIANTI CITOONICI + Modello di pulsantiera Sinthesi o K-Steel 7 o Domus Aura Generico Numero di pulsantiere principali che si desidera installare ELENCO DELLE UNZIONI DISPONIBILI Numero di pulsantiere secondarie che si desidera installare 0 K K= numero delle colonne con pulsantiera Collegamento di una serratura elettrica supplementare Possibilità di far aprire la porta in fase di chiamata dalla pulsantiera DESCRIZIONE SCHEMA COLLEGAMENTO DI N CITOONI AD PORTIERE ELETTRICO SC0- COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI CITOONI A PORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna è inoltre collegata a un proprio portiere elettrico secondario SC0-B COLLEGAMENTO DI N CITOONI A PORTIERI ELETTRICI SC0-0B 6 COLLEGAMENTO DI N CITOONI A PORTIERI ELETTRICI SC0-8C 0 COLLEGAMENTO DI N CITOONI AD PORTIERE ELETTRICO SC0-09C COLLEGAMENTO DI N CITOONI A PORTIERI ELETTRICI SC0-097B 8 CONNESSIONE DEL RELÈ PER AZIONAMENTO DI SERRATURA ELETTRICA SUPPLEMENTARE, CONTEMPORANEAMENTE ALLA SERRATURA ELETTRICA DELL'IMPIANTO A) Portiere Elettrico Mod. 7 o Domus Aura B) Portiere Elettrico Mod. Sinthesi o K-Steel SC0-69A 6 COLLEGAMENTO DI N CITOONI AD PORTIERE ELETTRICO Possibilità di far aprire la porta in fase di chiamata dalla pulsantiera N. SCHEMA PAG SC0-7 CITOONIA E VIDEOCITOONIA SCHEMARIO - Sezione B CITOONIA - VIDEOCITOONIA: Schemario sez.b II

4 IMPIANTI CITOONICI UNZIONE COLLEGAMENTO DI N CITOONI AD PORTIERE ELETTRICO (Pulsantiera Mod. Sinthesi o K-Steel) Il sistema citofonico a + fili consente di ottenere il servizio di conversazione, chiamata e apriporta di un normale impianto di portiere elettrico con soli fili nella colonna montante: comune + singolo per ogni apparecchio. Il posto esterno è alimentato con soli due fili da un trasformatore con tensione di V. Per garantire il segreto di conversazione a tutti i citofoni dell'impianto, nell'interno della pulsantiera vengono inseriti degli appositi circuiti di segreto (uno per ogni pulsante). Tutti i citofoni sono così normalmente disabilitati alla conversazione (sollevando il microtelefono non si udrà alcuna conversazione); solo il citofono che verrà chiamato dall'esterno potrà iniziare la conversazione con il chiamante, sicuro che nessun altro utente potrà inserirsi ed intercettare la comunicazione. Il citofono chiamato rimane abilitato alla conversazione finché dalla pulsantiera non viene inviata una successiva chiamata verso un altro apparecchio. L'apertura della serratura elettrica è pure abilitata dal circuito di segreto, ne consegue che non si può aprire la serratura se non si è stati chiamati. +(n-) APPARECCHIATURE Per realizzare l impianto nello schema SC0- occorrono: SCHEDE CITOONO N. X Citofono Mod. Utopia Sch. / N. X Citofono Mod. Atlantico Sch. /A SCHEDE ALIMENTATORE N. Trasformatore Sch. 9000/0 SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. /-/-/-/ N. Modulo predisposto per posto esterno Sch. /0-/ N. Posto esterno amplificato Sch. /67 N. X/ Dispositivo segreto di conversazione Sch. /7 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalità di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. +(n-) +n Modello K-Steel N. X Moduli tasti Sch. /-/A-/A-/A N. Modulo con posto esterno Sch. /0-/-/A N. X/ Dispositivo segreto di conversazione Sch. /7 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalità di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. NOTE LEGATE ALLO SCHEMA +n (vedere sezione ) C.00 C.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare C con U C.007 C.008 VX.006 VX.0 sez.b CITOONIA - VIDEOCITOONIA: Schemario

5 COLLEGAMENTO DI N CITOONI AD PORTIERE ELETTRICO (Pulsantiera Mod. Sinthesi o K-Steel) COLONNA SC0- IMPIANTI CITOONICI CA CA Ai successivi Dispositivi Segreto Ai Moduli Successivi DISPOSITIVO SEGRETO (VX.006) C C C C (C.007) (C.008) MODULO PULSANTI U U U U RETE (C.006) U C C / POSTO EXT PER LAMPADINE (VX.0) RETE CITOONIA - VIDEOCITOONIA: Schemario sez.b

6 IMPIANTI CITOONICI UNZIONE COLLEGAMENTO DI N CITOONI AD PORTIERE ELETTRICO (Pulsantiera Mod. 7 o Domus Aura) Il sistema citofonico a + fili consente di ottenere il servizio di conversazione, chiamata e apriporta di un normale impianto di portiere elettrico con soli fili nella colonna montante: comune + singolo per ogni apparecchio. Il posto esterno è alimentato con soli due fili da un trasformatore con tensione di V. Per garantire il segreto di conversazione a tutti i citofoni dell'impianto, nell'interno della pulsantiera vengono inseriti degli appositi circuiti di segreto (uno per ogni pulsante). Tutti i citofoni sono così normalmente disabilitati alla conversazione (sollevando il microtelefono non si udrà alcuna conversazione); solo il citofono che verrà chiamato dall'esterno potrà iniziare la conversazione con il chiamante, sicuro che nessun altro utente potrà inserirsi ed intercettare la comunicazione. Il citofono chiamato rimane abilitato alla conversazione finché dalla pulsantiera non viene inviata una successiva chiamata verso un altro apparecchio. L'apertura della serratura elettrica è pure abilitata dal circuito di segreto, ne consegue che non si può aprire la serratura se non si è stati chiamati. +(n-) APPARECCHIATURE Per realizzare l impianto nello schema SC0-09C occorrono: SCHEDE CITOONO N. X Citofono Mod. Utopia Sch. / N. X Citofono Mod. Atlantico Sch. /A SCHEDE ALIMENTATORE N. Trasformatore Sch. 9000/0 SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello 7 N. Pulsantiera con N tasti Mod. 7 N. Posto esterno amplificato Sch. 0/67 N. X/ Dispositivo segreto di conversazione Sch. 0/ Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 7. +(n-) Modello Domus Aura N. Pulsantiera con N tasti Mod. 0 N. Posto esterno amplificato Sch. 0/67 N. X/ Dispositivo segreto di conversazione Sch. 0/7 Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Domus Aura. NOTE LEGATE ALLO SCHEMA (vedere sezione ) +n C.00 VX.006 VX.0 +n sez.b CITOONIA - VIDEOCITOONIA: Schemario

7 COLLEGAMENTO DI N CITOONI AD PORTIERE ELETTRICO (Pulsantiera Mod. 7 o Domus Aura) COLONNA SC0-09C IMPIANTI CITOONICI CA CA PULSANTIERA x P.E. POSTO ESTERNO DISPOSITIVO SEGRETO (VX.006) (C.00) / Apriporta RETE (VX.0) RETE PER LAMPADINE CITOONIA - VIDEOCITOONIA: Schemario sez.b

8 IMPIANTI CITOONICI UNZIONE COLLEGAMENTO DI N CITOONI A PORTIERI ELETTRICI (Pulsantiera Mod. Sinthesi o K-Steel) Il sistema citofonico a + fili consente di eseguire anche impianti dove una colonna citofoni deve essere collegata su due ingressi, ognuno dei quali dotato di pulsantiera con relativo posto esterno. Con l'aggiunta di un apposito dispositivo a relé, è sufficiente che una persona prema un tasto da una delle due pulsantiere, per far sì che l'utente del citofono chiamato, sollevando il microtelefono, si trovi automaticamente connesso con la pulsantiera chiamante escludendo l'altra dal servizio. In questo impianto non è possibile quindi parlare dai due posti esterni contemporaneamente, in quanto funziona alternativamente o l'uno o l'altro. Per garantire il segreto di conversazione a tutti i citofoni dell'impianto, nell'interno di una sola delle due pulsantiere vengono inseriti degli appositi circuiti di segreto (uno per ogni pulsante). L'apertura della serratura elettrica è pure abilitata dal circuito di segreto, ne consegue che non si può aprire la serratura se non si è stati chiamati ed inoltre si può aprire solo la serratura corrispondente alla pulsantiera dalla quale è stata inviata la chiamata. APPARECCHIATURE Per realizzare gl impianti nello schema SC0-0B occorrono: SCHEDE CITOONO N. X Citofono Mod. Utopia Sch. / N. X Citofono Mod. Atlantico Sch. /A SCHEDE ALIMENTATORE N. Trasformatore Sch. 9000/0 N. Scatola a relè Sch. 788/ SCHEDE PORTIERE ELETTRICO +(n-) +(n-) +n Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. / /-/-/ N. Moduli predisposti per posto esterno Sch. /0-/ N. Posti esterni amplificati Sch. /67 N. X/ Dispositivo segreto di conversazione Sch. /7 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalità di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. Modello K-Steel N. X Moduli tasti Sch. /-/A-/A-/A N. Moduli con posti esterni Sch. /0-/-/A N. X/ Dispositivo segreto di conversazione Sch. /7 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalità di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. 6+n 7+n NOTE LEGATE ALLO SCHEMA (vedere sezione ) C.00 C.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare C con U C.007 C.008 VX.006 VX.0 VX.0 Sul/i dispositivo/i tagliare o togliere i ponticelli: a) - b) - GT 6 sez.b CITOONIA - VIDEOCITOONIA: Schemario

9 COLLEGAMENTO DI N CITOONI A PORTIERI ELETTRICI (Pulsantiera Mod. Sinthesi o K-Steel) COLONNA SC0-0B IMPIANTI CITOONICI CA CA (VX.0) B Ai Moduli Successivi (C.007) (C.008) MODULO PULSANTI U U U U RETE PER LAMPADINE DISPOSITIVO SEGRETO (VX.006) Ai successivi Dispositivi Segreto (C.007) (C.008) MODULO PULSANTI C C C U U U C U Ai Moduli Successivi A U C C / (C.006) (VX.0) C C (C.006) (VX.0) U C C / POSTO EXT RETE SCATOLA A RELE' RETE POSTO EXT N. TRASORMATORI CITOONIA - VIDEOCITOONIA: Schemario sez.b 7

10 IMPIANTI CITOONICI UNZIONE COLLEGAMENTO DI N CITOONI A PORTIERI ELETTRICI (Pulsantiera Mod. 7 o Domus Aura) Il sistema citofonico a + fili consente di eseguire anche impianti dove una colonna citofoni deve essere collegata su due ingressi, ognuno dei quali dotato di pulsantiera con relativo posto esterno. Con l'aggiunta di un apposito dispositivo a relé, è sufficiente che una persona prema un tasto da una delle due pulsantiere, per far sì che l'utente del citofono chiamato, sollevando il microtelefono, si trovi automaticamente connesso con la pulsantiera chiamante escludendo l'altra dal servizio. In questo impianto non è possibile quindi parlare dai due posti esterni contemporaneamente, in quanto funziona alternativamente o l'uno o l'altro. Per garantire il segreto di conversazione a tutti i citofoni dell'impianto, nell'interno di una sola delle due pulsantiere vengono inseriti degli appositi circuiti di segreto (uno per ogni pulsante). L'apertura della serratura elettrica è pure abilitata dal circuito di segreto, ne consegue che non si può aprire la serratura se non si è stati chiamati ed inoltre si può aprire solo la serratura corrispondente alla pulsantiera dalla quale è stata inviata la chiamata. APPARECCHIATURE Per realizzare gl impianti nello schema SC0-097B occorrono: SCHEDE CITOONO N. X Citofono Mod. Utopia Sch. / N. X Citofono Mod. Atlantico Sch. /A SCHEDE ALIMENTATORE N. X Trasformatore Sch. 9000/0 N. Scatola a relè Sch. 788/ SCHEDE PORTIERE ELETTRICO +(n-) +(n-) Modello 7 N. Pulsantiere con N tasti Mod. 7 N. Posti esterni amplificati Sch. 0/67 N. X/ Dispositivo segreto di conversazione Sch. 0/ Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 7. Modello Domus Aura N. Pulsantiera con N tasti Mod. 0 N. Posto esterno amplificato Sch. 0/67 N. X/ Dispositivo segreto di conversazione Sch. 0/7 Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Domus Aura. +n NOTE LEGATE ALLO SCHEMA (vedere sezione ) 6+n 7+n C.00 VX.006 VX.0 8 sez.b CITOONIA - VIDEOCITOONIA: Schemario

11 COLLEGAMENTO DI N CITOONI A PORTIERI ELETTRICI (Pulsantiera Mod. 7 o Domus Aura) COLONNA SC0-097B IMPIANTI CITOONICI CA CA (VX.006) P.E. / Apriporta C 8 9 SCATOLA A RELE' C Apriporta P.E. / SERRATURA ELETTRICA RETE RETE SERRATURA ELETTRICA 0 0 (VX.0) N. TRASORMATORI PER ILLUMINAZIONE CARTELLINI RETE CITOONIA - VIDEOCITOONIA: Schemario sez.b 9

12 IMPIANTI CITOONICI UNZIONE COLLEGAMENTO DI N CITOONI A PORTIERI ELETTRICI (Pulsantiera Mod. Sinthesi o K-Steel) Il sistema citofonico a + fili consente di eseguire anche impianti dove una colonna citofoni deve essere collegata su ingressi, ognuno dei quali dotato di pulsantiera con relativo posto esterno. Con l'aggiunta di un apposito dispositivo a relé, è sufficiente che una persona prema un tasto da una delle pulsantiere, per far sì che l'utente del citofono chiamato, sollevando il microtelefono, si trovi automaticamente connesso con la pulsantiera chiamante escludendo le altre dal servizio. In questo impianto non è possibile quindi parlare dai posti esterni contemporaneamente. Per garantire il segreto di conversazione a tutti i citofoni dell'impianto, nell'interno di una sola delle due pulsantiere vengono inseriti degli appositi circuiti di segreto (uno per ogni pulsante). L'apertura della serratura elettrica è abilitata dal circuito di segreto, ne consegue che non si può aprire la serratura se non si è stati chiamati ed inoltre si può aprire solo la serratura corrispondente alla pulsantiera dalla quale è stata inviata la chiamata. APPARECCHIATURE Per realizzare l impianto nello schema SC0-8C occorrono: SCHEDE CITOONO N. X Citofono Mod. Utopia Sch. / N. X Citofono Mod. Atlantico Sch. /A SCHEDE ALIMENTATORE N. Trasformatore Sch. 9000/0 N. Scatola a relè Sch. 788/ SCHEDE PORTIERE ELETTRICO +(n-) +(n-) +n Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. /-/-/-/ N. Moduli predisposti per posto esterno Sch. /0-/ N. Posti esterni amplificati Sch. /67 N. X/ Dispositivo segreto di conversazione Sch. /7 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalità di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. Modello K-Steel N. X Moduli tasti Sch. /-/A-/A-/A N. Moduli con posti esterni Sch. /0-/-/A N. X/ Dispositivo segreto di conversazione Sch. /7 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalità di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. 8+n 8+n NOTE LEGATE ALLO SCHEMA (vedere sezione ) C.00 8+n 9+n C.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare C con U C.007 C.008 VX.006 VX.0 VX.0 Sul/i dispositivo/i tagliare e togliere i ponticelli: a) e b) e 0 sez.b CITOONIA - VIDEOCITOONIA: Schemario

13 COLLEGAMENTO DI N CITOONI A PORTIERI ELETTRICI (Pulsantiera Mod. Sinthesi o K-Steel) COLONNA SC0-8C IMPIANTI CITOONICI CA CA RETE (VX.0) PER LAMPADINE Ai Moduli Successivi (C.007) (C.008) MODULO TASTI (C.007) (C.008) MODULO TASTI Ai Moduli Successivi U U U U RR 6 9 VV U U U U U C C / POSTO EXT (C.006) (VX.0) C +TC SE R V V INGRESSO C COLONNA INGRESSO D +TC C SE R V V (C.006) (VX.0) U C C / POSTO EXT RETE RETE "C" "D" Ai Moduli Successivi (C.007) (C.008) MODULO TASTI SCATOLA A RELE' Ai successivi Ai Moduli Dispositivi Successivi Segreto (C.007) (C.008) MODULO TASTI "B" U U U U U C C / POSTO EXT (C.006) (VX.0) RETE C +TC SE R V V INGRESSO B INGRESSO A ALIMENTAZIONE + + SE 6 TC A 0 B R 6 - RAP RETE +TC C SE R V V DISPOSITIVO SEGRETO (VX.006) (C.006) (VX.0) C U C U C U C U U C C / POSTO EXT "A" CITOONIA - VIDEOCITOONIA: Schemario sez.b

14 IMPIANTI CITOONICI UNZIONE COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI CITOONI AD PORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna è inoltre collegata a un proprio portiere elettrico secondario (Pulsantiera Mod. Sinthesi o K-Steel) L impianto realizza l esigenza dei centri residenziali nei quali è necessario collegare le singole villette o palazzine ad un proprio portiere elettrico e ad un portiere elettrico comune situato all ingresso generale. In fase di chiamata il citofono interessato viene automaticamente commutato sul portiere elettrico comune o verso quello secondario del gruppo cui appartiene a mezzo relé di commutazione. I servizi verso i portieri elettrici secondari sono tra di loro indipendenti per cui possono svolgersi contemporaneamente. Quando la chiamata avviene dal portiere elettrico comune solo il gruppo cui appartiene il citofono chiamato viene commutato su di esso, gli altri possono continuare a svolgere il servizio verso i propri secondari. Per garantire il segreto di conversazione a tutti i citofoni dell impianto, all interno delle pulsantiere secondarie vengono inseriti degli appositi circuiti di segreto (uno per ogni pulsante). L apertura della serratura elettrica è pure abilitata dal circuito di segreto, ne consegue che non si può aprire la serratura se non si è stati chiamati ed inoltre si può aprire solo la serratura corrispondente alla pulsantiera dalla quale è stata inviata la chiamata. +(n-) +(n-) +(n-) +(n-) APPARECCHIATURE Per realizzare l impianto nello schema SC0-B occorrono: SCHEDE CITOONO N. X Citofono Mod. Utopia Sch. / N. X Citofono Mod. Atlantico Sch. /A SCHEDE ALIMENTATORE N. K+ Trasformatore Sch. 9000/0 N. K Scatola a relè Sch. 788/ SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. / /-/-/ N. K+ Moduli predisposti per posto esterno Sch. /0-/ N. K+ Posti esterni amplificati Sch. /67 N. X/ Dispositivo segreto di conversazione Sch. /7 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalità di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. +n +n Modello K-Steel N. X Moduli tasti Sch. /-/A-/A-/A N. K+ Moduli con posti esterni Sch. /0-/-/A N. X/ Dispositivo segreto di conversazione Sch. /7 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalità di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. 9+n +n +n 9+n +(K-)+ n+n... (K = numero di colonne) NOTE LEGATE ALLO SCHEMA (vedere sezione ) 8+K+ n+n... K=Numero colonne C.00 C.007 C.008 C.07 VX.006 VX.0 VX.0 Sul/i dispositivo/i tagliare e togliere i ponticelli: a) e sez.b CITOONIA - VIDEOCITOONIA: Schemario

15 COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI CITOONI AD PORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna è inoltre collegata a un proprio portiere elettrico secondario (Pulsantiera Mod. Sinthesi o K-Steel) COLONNA "" COLONNA "" SC0-B IMPIANTI CITOONICI CA CA Ai successivi Dispositivi Segreto DISPOSITIVO SEGRETO (VX.006) C C C C (C.007) (C.008) MODULO TASTI U U U U Ai Moduli Successivi C C C C U U U U " CONNESSIONI " " COME COL ONNA " Ai Moduli Successivi (C.007) (C.008) MODULI TASTI U U U U 7 C 6 C (VX.0) / C C POSTO EXT SECONDARIO (C.07) U U U U SCATOLA A RELE' RETE (VX.0) RETE Alla scatola a relè C / U U U U 0 PER LAMPADINE PRINCIPALE U U U U (C.07) U U U U U U U U / C C POSTO ESTERNO (VX.0) RETE RETE (VX.0) Chiamate C Comuni / ALLA COLONNA SUCCESSIVA 0 PER LAMPADINE CITOONIA - VIDEOCITOONIA: Schemario sez.b

16 IMPIANTI CITOONICI UNZIONE COLLEGAMENTO DI CITOONO AD PORTIERE ELETTRICO Possibilità da parte del citofono di far aprire la porta in fase di chiamata dalla pulsantiera Questo servizio è richiesto in particolare dagli studi professionali dove il via-vai continuo delle persone obbliga a continue aperture della porta d'ingresso senza usare il citofono per la risposta. Lo Schema SC0-7 illustra il collegamento di un citofono, su un impianto normale di portiere elettrico + fili. Occorre equipaggiare l'impianto di un relé Sch. 788/ dell'alimentatore Sch. 090/80 e di un relé temporizzato Sch. 0/8. Posizionando l interruttore (non di nostra fornitura), durante la fase di chiamata, il citofono interessato attiva il relé che a sua volta provvede all'azionamento della serratura elettrica. APPARECCHIATURE Per realizzare l impianto nello schema SC0-7 occorrono: SCHEDE CITOONO N. X Citofono Mod. Utopia Sch. / N. X Citofono Mod. Atlantico Sch. /A SCHEDE ALIMENTATORE +n N. Trasformatore Sch. 9000/0 N. Relè ripetitore Sch. 788/ N. Temporizzatore Sch. 0/8 +n NOTE LEGATE ALLO SCHEMA (vedere sezione ) C.0 VX.0 Sul/i dispositivo/i tagliare o togliere i ponticelli: a) AMCR +n DALLA COLONNA MONTANTE sez.b CITOONIA - VIDEOCITOONIA: Schemario

17 COLLEGAMENTO DI CITOONO AD PORTIERE ELETTRICO Possibilità da parte del citofono di far aprire la porta in fase di chiamata dalla pulsantiera AI SUCCESSIVI CITOONI SC0-7 IMPIANTI CITOONICI INTERRUTTORE N.N.. RELE' RIPETITORE + +L 0L NA CH- CH+ C NC TEMPORIZZATORE PER SERRATURA ELETTRICA SE -/ + +/ -/ AP NO C NC 0 0 RETE (C.0) (VX.0) CHIAMATE SINGOLE COMUNE DALLA COLONNA MONTANTE CITOONIA - VIDEOCITOONIA: Schemario sez.b

18 IMPIANTI CITOONICI Esempio "A" APERTURA contemporanea DI serrature elettriche A) Portiere Elettrico Mod. 7 o Domus Aura B) Portiere Elettrico Mod. Sinthesi o K-Steel SC0-69A IMPIANTO Sch.9000/0 SUPPLEMENTARE Sch.9000/0 SCATOLA RETE A RELE' Sch.788/ / CA Serratura Impianto S S S RETE Serratura Supplementare Esempio "B" IMPIANTO Sch.9000/0 SUPPLEMENTARE Sch.9000/0 / Serratura Impianto Serratura Supplementare RETE SCATOLA A RELE' Sch.788/ CA S S S RETE 6 sez.b CITOONIA - VIDEOCITOONIA: Schemario

SCHEMI BASE PER IMPIANTI CITOFONICI 4+N FILI

SCHEMI BASE PER IMPIANTI CITOFONICI 4+N FILI SEZIONE A (Rev.D) IMPIANTI CITOFONICI SCHEMI BASE PER IMPIANTI CITOFONICI 4N FII Scaricabile dal sito www.urmet.com nell area Manuali Tecnici. CITOFONIA VIDEOCITOFONIA: Schemario sez.a CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA

Dettagli

SCHEMI IMPIANTI MT101-010 95

SCHEMI IMPIANTI MT101-010 95 SCHEMI IMPIANTI MT101-010 95 COLLEGAMENTO DI CITOFONI AD UN PORTIERE ELETTRICO FUNZIONE Premendo uno dei tasti della pulsantiera, posta all'esterno dello stabile, viene inviata la chiamata elettronica

Dettagli

SCHEMI BASE PER IMPIANTI CITOFONICI CON CHIAMATA TRADIZIONALE

SCHEMI BASE PER IMPIANTI CITOFONICI CON CHIAMATA TRADIZIONALE SEZIONE C (Rev.C) SCHEMI BASE PER CON CHIAMATA TRADIZIONAE Scaricabile dal sito www.urmet.com nell area Manuali Tecnici. CITOFONIA VIDEOCITOFONIA: Schemario sez.c CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO Sezione

Dettagli

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

SCHEMI DI INSTALLAZIONE SEZIONE 9 (Rev.A) SCHEMI DI INSTAAZIONE Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. sez.9 INDICE SEZIONE 9 DESCRIZIONE SCHEMA PAG. talla di ricerca schemi in funzione della tipologia

Dettagli

SCHEMI IMPIANTI BASE PER SISTEMA CITOFONIA CON CHIAMATA TRADIZIONALE

SCHEMI IMPIANTI BASE PER SISTEMA CITOFONIA CON CHIAMATA TRADIZIONALE SEZIONE 1c (REV.A) SCHEMI IMPIANTI BASE PER SISTEMA CITOFONIA CON CHIAMATA TRADIZIONALE SISTEMA CITOFONIA CON CHIAMATA TRADIZIONALE Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. (indice

Dettagli

MODULO APRIPORTA CON TASTIERA A CODICE SU

MODULO APRIPORTA CON TASTIERA A CODICE SU SEZIONE 2B MODULO APRIPORTA CON TASTIERA A CODICE SU Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. Manuale Tecnico SISTEMI APRIPORTA sez.2b 1 SISTEMI APRIPORTA MODULO APRIPORTA CON

Dettagli

POSTAZIONI INTERNE CITOFONICHE

POSTAZIONI INTERNE CITOFONICHE SEZIONE 3A (Rev. F) POSTAZIONI INTERNE CITOFONICHE Scaricabile dal sito www.urmet.com nell area Manuali Tecnici. CITOFONO Mod. ATLANTICO 2 CARATTERISTICHE TECNICHE...2 Citofono con solo tasto apriporta

Dettagli

PULSANTIERA. Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. sez.2f 1. CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Manuale Tecnico Prodotti

PULSANTIERA. Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. sez.2f 1. CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Manuale Tecnico Prodotti SEZIONE 2f (REV.A) PULSANTIERA R CITOFONIA VIDEOCITOFONIA Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. sez.2f 1 2 sez.2f INDICE SEZIONE 2f CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA - MANUALE TECNICO

Dettagli

SISTEMA. SEZIONE 1 (Rev. B) INDICE DI SEZIONE. Scaricabile dal sito www.urmet.com nell area Manuali Tecnici. sez.1. Glossario...2

SISTEMA. SEZIONE 1 (Rev. B) INDICE DI SEZIONE. Scaricabile dal sito www.urmet.com nell area Manuali Tecnici. sez.1. Glossario...2 SEZIONE 1 (Rev. B) SISTEMA Scaricabile dal sito www.urmet.com nell area Manuali Tecnici. caratteristiche generali 2 Glossario...2 TIPOLOGIE DI IMPIANTO 3 Esempi di impianti per varie capacità...4 FUNZIONAMENTO

Dettagli

CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO

CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO INDICE GENERLE CITOFONI E VIDEOCITOFONI SCHEMRIO CITOFONI E VIDEOCITOFONI SCHEMRIO INDICE CITOFONI E VIDEOCITOFONI SCHEMRIO http://www.urmetdomus.com e-mail:info@urmetdomus.it MT 0-0D (Rev. Dicembre 00)

Dettagli

INDICE SISTEMA 2 VOICE INDICE GENERALE SISTEMA. http://www.urmet.com e-mail:info@urmet.com. MT 124-026C (Rev. Giugno 2012) Manuale Tecnico 2 VOICE

INDICE SISTEMA 2 VOICE INDICE GENERALE SISTEMA. http://www.urmet.com e-mail:info@urmet.com. MT 124-026C (Rev. Giugno 2012) Manuale Tecnico 2 VOICE INDICE GENERALE SISTEMA INDICE SISTEMA 2 VOICE http://www.urmet.com e-mail:info@urmet.com MT 124-026C (Rev. Giugno 2012) I INDICE SISTEMA 2 VOICE INDICE GENERALE Questo manuale è stato realizzato da ST/UTI

Dettagli

16 Controllo locale e remoto di 5 telecamere e Posto Esterno

16 Controllo locale e remoto di 5 telecamere e Posto Esterno 16 Controllo locale e remoto di 5 telecamere e Posto Esterno Controllo locale da posto interno e a distanza, mediante Personal Computer, Internet e Portale My Home, delle telecamere dell impianto videocitofonico.

Dettagli

SOMMARIO. INTRODUZIONE 3 Caratteristiche principali 3 Contenuto della confezione 4 Figura e legenda del prodotto 5 Legenda simboli del display 8

SOMMARIO. INTRODUZIONE 3 Caratteristiche principali 3 Contenuto della confezione 4 Figura e legenda del prodotto 5 Legenda simboli del display 8 SOMMARIO INTRODUZIONE 3 Caratteristiche principali 3 Contenuto della confezione 4 Figura e legenda del prodotto 5 Legenda simboli del display 8 COME SI INSTALLA 9 Predisposizione 9 Installazione delle

Dettagli

Parte 2: Istruzioni per il montaggio cl. 558

Parte 2: Istruzioni per il montaggio cl. 558 Indice Pagina: Parte 2: Istruzioni per il montaggio cl. 558 1. Parti componenti della fornitura.................... 3 2. Montaggio................................. 4 2.1 Trasporto..................................

Dettagli

RIPETITORE DI SEGNALE WIRELESS PER SISTEMA VIA RADIO ART. 45RPT000

RIPETITORE DI SEGNALE WIRELESS PER SISTEMA VIA RADIO ART. 45RPT000 RIPETITORE DI SEGNALE WIRELESS PER SISTEMA VIA RADIO ART. 45RPT000 Leggere questo manuale prima dell uso e conservarlo per consultazioni future 1 DESCRIZIONE GENERALE L espansore senza fili è un modulo

Dettagli

Panasonic TVP 200. Technical Reference Guide n 02-00 Business Communication PBX Section mar. 00 Rev. -

Panasonic TVP 200. Technical Reference Guide n 02-00 Business Communication PBX Section mar. 00 Rev. - Valido per centrali di fase 2 KX_TD816JT Software P351A e successivi KX_TD1232JT Software P151D e successivi TVP 200 Panasonic Italia S.p.A. Via Lucini n 19 20125 Milano Tel. 02.67.07.81.86 Pag. 1 di 10

Dettagli

TRADIZIONALE 9435/CMV AMPLYVOX

TRADIZIONALE 9435/CMV AMPLYVOX MPLYVOX TRIZIONLE Il sistema tradizionale vanta decenni di ricerca e di impianti realizzati, non ha limiti teorici di utenti e i prezzi sono i più competitivi tra le tipologie installative. Trova ancora

Dettagli

SCHEMI BASE PER IMPIANTI VIDEOCITOFONICI CON CAVO COASSIALE

SCHEMI BASE PER IMPIANTI VIDEOCITOFONICI CON CAVO COASSIALE SEZIONE D (Rev.C) IMPIANTI CITOFONICI SCHEMI BASE PER IMPIANTI CITOFONICI CON VO COASSIAE Scaricabile dal sito www.urmet.com nell area Manuali Tecnici. CITOFONIA CITOFONIA: Schemario sez.d CITOFONIA E

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Sicurezza degli impianti di utenza a gas - Postcontatore

Manuale d uso per la raccolta: Sicurezza degli impianti di utenza a gas - Postcontatore Manuale d uso per la raccolta: Sicurezza degli impianti di utenza a gas - Postcontatore 1. Obbligo di comunicazione dei dati... 2 2. Accesso alla raccolta... 2 3. Compilazione... 6 2.1 Dati generali Sicurezza

Dettagli

CAVO TASTIERA ESTERNA

CAVO TASTIERA ESTERNA INSTALLAZIONE Per l installazione della serratura nella porta, sono necessari i seguenti fori: foro su porta e su telaio per il passaggio del CAVO PORTA attraverso la guida passacavo (fig.1), foro su pannello

Dettagli

CTF-20/B COMMUTATORE AUTOMATICO FAX - TELEFONO

CTF-20/B COMMUTATORE AUTOMATICO FAX - TELEFONO CTF-20/B COMMUTATORE AUTOMATICO FAX - TELEFONO Installazione ed Uso 7IS-80037 V 2.0 09.12.96 INTRODUZIONE.2 MODALITÀ DI INSTALLAZIONE 2 MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO.3 MODALITÀ AUTOMATICA:....3 MODALITÀ TELEFONO:.

Dettagli

1). Descrizione dell impianto attraverso uno schema e specifica della funzione dei componenti.

1). Descrizione dell impianto attraverso uno schema e specifica della funzione dei componenti. SOLUZIONE TEMA MINISTERIALE TECNICO DELLE INDUSTRIE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE 2012 1). Descrizione dell impianto attraverso uno schema e specifica della funzione dei componenti. L impianto elettrico a

Dettagli

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

SCHEMI DI INSTALLAZIONE SEZIONE 12 (REV.B) SCHEMI DI STALLAZIONE Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. SCHEMI DI STALLAZIONE sez.12 1 MANUALE TECNICO TVCC - Sezione 12 SCHEMI DI STALLAZIONE DICE SEZIONE

Dettagli

GW 90 796: OROLOGIO 2 CANALI

GW 90 796: OROLOGIO 2 CANALI 1.0 PREFAZIONE Leggere attentamente queste istruzioni d uso per utilizzare in modo ottimale tutte le funzioni dell interruttore orario. Il progetto di questo interruttore orario digitale, comandato da

Dettagli

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche CAPITOLATO Sistema di automazione domestica Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base Pagina 1 di 11 25/09/06 Introduzione Divisione My Home Da alcuni anni si sta assistendo ad una radicale trasformazione

Dettagli

Guida di Pro PC Secure

Guida di Pro PC Secure 1) SOMMARIO 2) ISTRUZIONI DI BASE 3) CONFIGURAZIONE 4) INFORMAZIONI AGGIUNTIVE 1) SOMMARIO Guida di Pro PC Secure Pro PC Secure è un programma che si occupa della protezione dagli attacchi provenienti

Dettagli

IMPIANTO ELETTRICO EDIFICIO AD USO RESIDENZIALE PER 14 ALLOGGI VIA MONTE SABOTINO - LECCO (LC)

IMPIANTO ELETTRICO EDIFICIO AD USO RESIDENZIALE PER 14 ALLOGGI VIA MONTE SABOTINO - LECCO (LC) Via Capolino, 29-23900 LECCO (LC) TEL. 0341/255032 FAX 0341/255591 Reg.Impr. LC-1997-12062 - P.IVA 02296990134 Lecco, 18 aprile 2012 ALER Azienda Lombarda Per L Edilizia Residenziale Via Caduti Lecchesi

Dettagli

Manuale Gestore. STWS Web Energy Control - Servizio di telelettura sul WEB

Manuale Gestore. STWS Web Energy Control - Servizio di telelettura sul WEB Manuale Gestore STWS Web Energy Control - Servizio di telelettura sul WEB SOMMARIO 1.0 PRESENTAZIONE... 4 2.0 UTENTI... 4 2.1 GESTORE... 4 2.2 AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO... 4 2.3 INQUILINO... 4 3.0

Dettagli

Istruzioni 01997.2. Collegamenti da effettuare per la gestione del sistema By-me attraverso l applicativo per Microsoft Media Center.

Istruzioni 01997.2. Collegamenti da effettuare per la gestione del sistema By-me attraverso l applicativo per Microsoft Media Center. Istruzioni 01997.2 Collegamenti da effettuare per la gestione del sistema By-me attraverso l applicativo per Microsoft Media Center. Per realizzare la gestione del sistema By-me attraverso l applicativo

Dettagli

Gecom Paghe. Comunicazione per ricezione telematica dati 730-4. ( Rif. News Tecnica del 14/03/2014 )

Gecom Paghe. Comunicazione per ricezione telematica dati 730-4. ( Rif. News Tecnica del 14/03/2014 ) Gecom Paghe Comunicazione per ricezione telematica dati 730-4 ( Rif. News Tecnica del 14/03/2014 ) TE7304 2 / 16 INDICE Comunicazione per la ricezione in via telematica dei dati relativi ai modelli 730-4...

Dettagli

Videocitofoni SWING bianco e nero

Videocitofoni SWING bianco e nero Videocitofoni SWIG bianco e nero scheda tecnica ART. 80 - ART. 80 - ART. 80 Descrizione Videocitofono SWIG con monitor in bianco e nero da installabile in impianti FILI. E dotato di pulsanti: apertura

Dettagli

MANUALE UTENTE VIVALDI MA-5240 MA-5120 MA-5060 MIXER AMPLIFICATO

MANUALE UTENTE VIVALDI MA-5240 MA-5120 MA-5060 MIXER AMPLIFICATO MANUALE UTENTE VIVALDI MA-5240 MA-5120 MA-5060 MIXER AMPLIFICATO ATTENZIONE: QUESTO APPARECCHIO DEVE ESSERE COLLEGATO A TERRA IMPORTANTE I conduttori del cavo di alimentazione di rete sono colorati secondo

Dettagli

Sistema di comunicazione avanzato

Sistema di comunicazione avanzato CioppiGsM Sistema di comunicazione avanzato Semplicemente ovunque Prodotto concepito per edifici esistenti Le esigenze continue di comunicazione e espansione dei territori, portano le aziende a trovare

Dettagli

Aastra 6753i. Guida rapida. Telefono IP

Aastra 6753i. Guida rapida. Telefono IP Aastra 6753i Guida rapida Telefono IP Aastra 6753i - Guida rapida SOMMARIO Tasti del telefono Tasti funzione Personalizzazione del telefono Chiamata base Servizi Modulo di Espansione M670i Codici Servizi

Dettagli

ACCESSO AL SISTEMA FUTURO...

ACCESSO AL SISTEMA FUTURO... Manuale Utente Gestione IBAN Volontari Versione 1.0.0 SOMMARIO 1. PREMESSA... 3 2. ACCESSO AL SISTEMA FUTURO... 3 3. IMPORTAZIONE CODICI IBAN VOLONTARI... 6 3.1. RECUPERO MODELLO CON VOLONTARI... 7 3.2.

Dettagli

Mod. 1372. Sch. 1372/312 MANUALE D USO, PROGRAMMAZIONE E INSTALLAZIONE DS 1372-001E LBT 7945

Mod. 1372. Sch. 1372/312 MANUALE D USO, PROGRAMMAZIONE E INSTALLAZIONE DS 1372-001E LBT 7945 Mod. 1372 DS 1372-001E LBT 7945 MANUALE D USO, PROGRAMMAZIONE E INSTALLAZIONE Sch. 1372/312 INDICE GENERALITÀ... 5 1 Il centralino Agorà 2...6 2 Configurazione...7 2.1 Tipi di apparecchi...7 2.2 Tipi di

Dettagli

file: OSIN1.ITA ver 2.1 [090600] OSIN1 DESCRIZIONE GENERALE

file: OSIN1.ITA ver 2.1 [090600] OSIN1 DESCRIZIONE GENERALE file: OSIN1.ITA ver 2.1 [090600] OSIN1 DESCRIZIONE GENERALE L'OSIN1 è uno strumento che permette di controllare e comandare un impianto di osmosi inversa. La sezione di controllo analizza i segnali provenienti

Dettagli

Tabelle di riferimento Pulsanti Inserire documento Predisposizione doc Approvazione Doc Numerazione Doc Pubblicazione Albo Webservice

Tabelle di riferimento Pulsanti Inserire documento Predisposizione doc Approvazione Doc Numerazione Doc Pubblicazione Albo Webservice - Albo pretorio virtuale e gestione della consultazione documentale - Argomenti Tabelle di riferimento Pulsanti Inserire documento Predisposizione doc Approvazione Doc Numerazione Doc Pubblicazione Albo

Dettagli

Business Series Terminal. Doorphone Guida per l'utente

Business Series Terminal. Doorphone Guida per l'utente Business Series Terminal Doorphone Guida per l'utente Informazioni su Business Series Terminal Doorphone BST (Business Series Terminal) Doorphone viene utilizzato come interfono per controllare l'accesso

Dettagli

VERIFICA E CONTROLLO DEGLI IMPIANTI NEI LOCALI AD USO MEDICO. RELATORI: Dr. Nicola CARRIERO Dr. Carmineraffaele ROSELLI

VERIFICA E CONTROLLO DEGLI IMPIANTI NEI LOCALI AD USO MEDICO. RELATORI: Dr. Nicola CARRIERO Dr. Carmineraffaele ROSELLI VERIFICA E CONTROLLO DEGLI IMPIANTI NEI LOCALI AD USO MEDICO RELATORI: Dr. Nicola CARRIERO Dr. Carmineraffaele ROSELLI OGGETTO E SCOPO DELLE VERIFICHE Per verifica si intende l insieme delle operazioni

Dettagli

PowerDIP Software gestione presenze del personale aziendale. - Guida rapida all inserimento dei nominativi e delle timbrature -

PowerDIP Software gestione presenze del personale aziendale. - Guida rapida all inserimento dei nominativi e delle timbrature - PowerDIP Software gestione presenze del personale aziendale - Guida rapida all inserimento dei nominativi e delle timbrature - Installazione e operazioni preliminari. E necessario innanzitutto scaricare

Dettagli

Kit QUADRA a 2 fili ALTE PRESTAZIONI E FACILITÀ D INSTALLAZIONE. Passion.Technology.Design.

Kit QUADRA a 2 fili ALTE PRESTAZIONI E FACILITÀ D INSTALLAZIONE. Passion.Technology.Design. Kit QUADRA a 2 fili ALTE PRESTAZIONI E FACILITÀ D INSTALLAZIONE. Passion.Technology.Design. Kit Quadra: il design e il fascino dell essenziale. Architecture begins where engineering ends. Walter Gropius,

Dettagli

LA TECNOLOGIA A PORTATA DI MANO

LA TECNOLOGIA A PORTATA DI MANO LA TECNOLOGIA A PORTATA DI MANO Il sistema videocitofonico IP way è compatibile con il protocollo SIP, quello che si intende un vero full IP. Questa scelta consente di entrare agevolmente nel mondo VoIP

Dettagli

FH-SY capitolo 2.4 - Versione 3 - FH-SY.NET - FAQ -

FH-SY capitolo 2.4 - Versione 3 - FH-SY.NET - FAQ - FH-SY capitolo 2.4 - Versione 3 - FH-SY.NET - FAQ - Versione del 02/02/2010 Indice 1. POSSO INSERIRE, IN UN SECONDO TEMPO, UN NUOVO CONTENUTO ( QUALI ARGOMENTI SONO STATI TRATTATI? ) IN UNA LEZIONE A NOME

Dettagli

Manuale tecnico kit 2 utenti ViP Art.8500 www.comelitgroup.com

Manuale tecnico kit 2 utenti ViP Art.8500 www.comelitgroup.com il Sistema Internet Protocol completo semplice e versatile Manuale tecnico kit 2 utenti ViP Art.8500 www.comelitgroup.com Avvertenze Effettuare l installazione seguendo scrupolosamente le istruzioni fornite

Dettagli

MR 8000 Mega Italia. è unico. è sicurezza. è alta tecnologia. è flessibilità. - completamente senza fili - doppia assicurazione

MR 8000 Mega Italia. è unico. è sicurezza. è alta tecnologia. è flessibilità. - completamente senza fili - doppia assicurazione file:///c /FST_siti_incostruzione/B.A.%20SISTEMI/sito/sito3/antifurto2.htm MR 8000 Mega Italia è unico - completamente senza fili - doppia assicurazione è sicurezza - codifica digitale a doppia frequenza

Dettagli

Panasonic. Panasonic. Digital Super Hybrid System 02-2000. Voice Mail KX-TVP200E. Installazione e configurazione sistema Voice Mail KX-TVP200E

Panasonic. Panasonic. Digital Super Hybrid System 02-2000. Voice Mail KX-TVP200E. Installazione e configurazione sistema Voice Mail KX-TVP200E Panasonic Digital Super Hybrid System 02-2000 Voice Mail KX-TVP200E Installazione e configurazione sistema Voice Mail KX-TVP200E Marzo 2000 Panasonic Italia S.p.A. Business Communication - PBX Section

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

Manuale per il collegamento e l uso

Manuale per il collegamento e l uso RESET Manuale per il collegamento e l uso Citofoni e videocitofoni per sistemi Due Fili Elvox INDICE VideocitofonI serie T Pag 4 rt7529, 7529/D Citofono serie T Pag 10 rt7509, 7509/D Citofono serie PETRRC

Dettagli

Comando/attuatore 067556 AM5851M2 H4671M2 LN4671M2

Comando/attuatore 067556 AM5851M2 H4671M2 LN4671M2 Descrizione Questo dispositivo, dotato frontalmente di 4 pulsanti e 4 led bicolore è equipaggiato con 2 relè indipendenti per gestire: - 2 carichi o 2 gruppi di carichi indipendenti; - 1 carico singolo

Dettagli

Alcatel OmniPCX 4400. Servizi Telefonici

Alcatel OmniPCX 4400. Servizi Telefonici Alcatel OmniPCX 4400 Servizi Telefonici Indice Indice... 2 Servizi Interni... 3 CHIAMATA OPERATORE... 3 COMUNICAZIONE LOCALE... 3 Richiamata richiamata alternata... 3 CONFERENZA A TRE... 4 Immagine n.2...errore.

Dettagli

SWING Videocitofono a colori

SWING Videocitofono a colori SWING Videocitofono a colori 8 Descrizione Videocitofono SWING FILI con monitor a colori installabile da parete. E dotato di pulsanti: apertura serratura e quattro pulsanti programmabili (---) la cui modalità

Dettagli

Manuale installatore 35PI 35PU 35PF. 35PI Scheda per 4 linee interne. 35PU Scheda per 1 linea urbana. 35PF Scheda di interfaccia Due Fili

Manuale installatore 35PI 35PU 35PF. 35PI Scheda per 4 linee interne. 35PU Scheda per 1 linea urbana. 35PF Scheda di interfaccia Due Fili Manuale installatore 35PI 35PU 35PF 35PI Scheda per 4 linee interne 35PU Scheda per 1 linea urbana 35PF Scheda di interfaccia Due Fili Il manuale istruzioni è scaricabile dal sito www.vimar.com 1 Modularità

Dettagli

Impianti per il trasferimento di energia

Impianti per il trasferimento di energia Capitolo 2 Impianti per il trasferimento di energia 2.1 2.1 Introduzione In molte zone di un velivolo è necessario disporre di energia, in modo controllato; questo è necessario per molte attività, ad esempio

Dettagli

SISTEMA DI CHIUSURA DIGITALE 3060

SISTEMA DI CHIUSURA DIGITALE 3060 SISTEMA DI CHIUSURA DIGITALE 3060 Versione: Settembre 2006 Indice 1.0 FUNZIONAMENTO GENERALE 3 2.0 COMPONENTI DEL SISTEMA DI CHIUSURA E ORGANIZZAZIONE DIGITALE 3060 3 2.1 Software LDB 3 2.2 Programmazione

Dettagli

SWING Videocitofoni a colori

SWING Videocitofoni a colori SWING Videocitofoni a colori 8-8-8 Descrizione Videocitofono SWING FILI con monitor a colori installabile da parete. E dotato di pulsanti: apertura serratura e quattro pulsanti programmabili (---) la cui

Dettagli

6302 2235 06/2000 IT Per l'utente. Istruzioni d uso. Apparecchio di regolazione Logamatic 4212 TEST STB. Pregasi leggere attentamente prima dell'uso

6302 2235 06/2000 IT Per l'utente. Istruzioni d uso. Apparecchio di regolazione Logamatic 4212 TEST STB. Pregasi leggere attentamente prima dell'uso 6302 2235 06/2000 IT Per l'utente Istruzioni d uso Apparecchio di regolazione Logamatic 4212 80 105 TEST STB Pregasi leggere attentamente prima dell'uso Premessa Importanti indicazioni generali per l'uso

Dettagli

P od o u d z u io i n o e n e d e d l e l l a l a c o c r o ren e t n e e a l a t l er e na n t a a alternatori. gruppi elettrogeni

P od o u d z u io i n o e n e d e d l e l l a l a c o c r o ren e t n e e a l a t l er e na n t a a alternatori. gruppi elettrogeni Produzione della corrente alternata La generazione di corrente alternata viene ottenuta con macchine elettriche dette alternatori. Per piccole potenze si usano i gruppi elettrogeni. Nelle centrali elettriche

Dettagli

Free_ring control gsm based

Free_ring control gsm based Free_ring control gsm based 1. Introduzione Il free_ring è un apparecchio per la generazione di controllo remoto mediante rete GSM, di conseguenza possiamo utilizzare chiamate, sms o app. Facile da installare

Dettagli

Assessorato alla Sanità ARPA. Anagrafe Regionale dei Prodotti Amministrabili. Manuale Utente 1.0.0

Assessorato alla Sanità ARPA. Anagrafe Regionale dei Prodotti Amministrabili. Manuale Utente 1.0.0 Assessorato alla Sanità ARPA Anagrafe Regionale dei Prodotti Amministrabili Manuale Utente 1.0.0 Sommario 1. Introduzione... 2 2. Profili utente... 2 3. Dispositivi medici... 2 3.1. ARPA-Ricerca Anagrafiche...

Dettagli

MOLTIPLICATORE DI PRESSIONE ARIA-ARIA (BOOSTER)

MOLTIPLICATORE DI PRESSIONE ARIA-ARIA (BOOSTER) MOLTIPLICATORE DI PRESSIONE ARIA-ARIA (BOOSTER) Il moltiplicatore di pressione aria-aria è un dispositivo automatico che comprime l aria fornendo in uscita un flusso con pressione doppia rispetto a quella

Dettagli

Kit integrazione solare

Kit integrazione solare Per il tecnico abilitato Istruzioni per l'installazione Kit integrazione solare N. art. 0020095736 IT Indice Avvertenze sulla documentazione Indice Avvertenze sulla documentazione...2 Avvertenze per la

Dettagli

TASTIERA RETRO ILLUMINATA A 100 CODICI UTENTE MONTAGGIO AD INCASSO

TASTIERA RETRO ILLUMINATA A 100 CODICI UTENTE MONTAGGIO AD INCASSO DC100E TASTIERA RETRO ILLUINATA A 100 CODICI UTENTE ONTAGGIO AD INCASSO ze La tastiera DC100E è disponibile anche nelle versioni a 2 e 3 uscite relais (DC100E2R, DC100E3R). Riferirsi a pag. 8 di questo

Dettagli

Citofono serie PETRARCA

Citofono serie PETRARCA Citofono serie PETRARCA Colore standard bianco Colore grigio titanio I citofoni serie Petrarca si caratterizzano per la loro elevata modularità, versatilità e flessibilità nelle applicazioni. I citofoni

Dettagli

View Mobile User s Guide

View Mobile User s Guide View Mobile User s Guide 1 - Descrizione del software Il software è stato realizzato per essere utilizzato su telefoni cellulari, smartphone o PDA con supporto per le applicazioni Java J2ME. Tramite il

Dettagli

CHE COS'È LA DOMOTICA

CHE COS'È LA DOMOTICA CHE COS'È LA DOMOTICA La domotica è quella disciplina che si occupa dello studio delle tecnologie volte a migliorare la qualità della vita nella casa e più in generale negli edifici. Ma non solo. La domotica

Dettagli

Scheda operativa Versione rif. 13.01.3c00. Libro Inventari

Scheda operativa Versione rif. 13.01.3c00. Libro Inventari 1 Inventario... 2 Prepara tabelle Inventario... 2 Gestione Inventario... 3 Tabella esistente... 3 Nuova tabella... 4 Stampa Inventario... 8 Procedure collegate... 11 Anagrafiche Archivi ditta Progressivi

Dettagli

Modem ADSL DSL-300G+ Manuale rapido d installazione

Modem ADSL DSL-300G+ Manuale rapido d installazione Modem ADSL DSL-300G+ Manuale rapido d installazione Installazione e configurazione per un singolo computer Per configurazioni di LAN consultare il Manuale utente 6DSL300G+Q01 Panoramica Il presenta manuale

Dettagli

Guida rapida Polycom SoundStation IP6000

Guida rapida Polycom SoundStation IP6000 Guida rapida Polycom SoundStation IP6000 Indice Indice Introduzione 4 Panoramica del telefono 5 Gestione delle chiamate 8 Effettuare una chiamata 8 Rispondere a una chiamata 8 Concludere una chiamata 8

Dettagli

Airone Gestione Rifiuti Funzioni di Esportazione e Importazione

Airone Gestione Rifiuti Funzioni di Esportazione e Importazione Airone Gestione Rifiuti Funzioni di Esportazione e Importazione Airone Funzioni di Esportazione Importazione 1 Indice AIRONE GESTIONE RIFIUTI... 1 FUNZIONI DI ESPORTAZIONE E IMPORTAZIONE... 1 INDICE...

Dettagli

MANUALE D USO DEL CONTATEMPO

MANUALE D USO DEL CONTATEMPO MANUALE D USO DEL CONTATEMPO Accendere il dispositivo con l apposito interruttore, l alimentazione può essere data dalla rete a 220V o, in mancanza, da batterie tampone ricaricabili almeno 40 minuti 1

Dettagli

elero VarioTec-868 JA VarioTec-868 RM Istruzioni d uso Conservare le presenti istruzioni d uso!

elero VarioTec-868 JA VarioTec-868 RM Istruzioni d uso Conservare le presenti istruzioni d uso! VarioTec-868 JA VarioTec-868 RM elero Istruzioni d uso Conservare le presenti istruzioni d uso! elero Italia S.r.l. Via A. Volta, 7 20090 Buccinasco (MI) info@elero.it www.elero.com 309025 02 Nr. 18 100.4602/0605

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA DELL IMPIANTO ALLA REGOLA DELL ARTE

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA DELL IMPIANTO ALLA REGOLA DELL ARTE ALLEGATO I (DI CUI ALL ART. 7) DICHIARAZIONE DI CONFORMITA DELL IMPIANTO ALLA REGOLA DELL ARTE Il sottoscritto., titolare o legale rappresentante dell impresa, operante nel settore ELETTRICO, con sede

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE INDICE: 1 KIT DI CONNESSIONE WIRELESS... 3 2 SCHEMA DI MONTAGGIO... 4 a) Installazione base:... 4 b) Installazione avanzata con access point:... 5 c) Installazione avanzata con

Dettagli

GUIDA AL PRONTUARIO MOBILE

GUIDA AL PRONTUARIO MOBILE GUIDA AL PRONTUARIO MOBILE 1 SOMMARIO Installazione...3 Configurazione...3 Utilizzo...3 Note...10 INDICE DELLE FIGURE Figura 1: schermata di presentazione...4 Figura 2: schermata di login...4 Figura 3:

Dettagli

PDF created with pdffactory trial version www.pdffactory.com

PDF created with pdffactory trial version www.pdffactory.com 1 INTRODUZIONE La Norma CEI 64-8/6 tratta delle verifiche per gli impianti elettrici in BT. Le prove eseguibili sono in ordine sequenziale dirette a verificare e/o misurare: continuità dei conduttori di

Dettagli

LISTA D ACQUISTO Illuminazione per cucina

LISTA D ACQUISTO Illuminazione per cucina LISTA D ACQUISTO Illuminazione per cucina Una buona luce omogenea sul piano di lavoro rende più sicuri, semplici e piacevoli i vari lavori che hanno luogo in cucina. Puoi installare un illuminazione per

Dettagli

Telecom Control Systems DPS-Promatic srl, via Edison 21, 47100 Forlì, ITALY - http://www.dpspro.com

Telecom Control Systems DPS-Promatic srl, via Edison 21, 47100 Forlì, ITALY - http://www.dpspro.com TCS-Easygate Kit elettronico per poter aprire un cancello elettrico per mezzo del telefono Manuale di istruzioni V 1.2 1 Pagina lasciata intenzionalmente bianca 2 TCS-Easygate istruzioni per l'uso V1.2

Dettagli

GUIDA AL FUNZIONAMENTO DEL PROGRAMMA "UDVPANEL" PER PC

GUIDA AL FUNZIONAMENTO DEL PROGRAMMA UDVPANEL PER PC GUIDA AL FUNZIONAMENTO DEL PROGRAMMA "UDVPANEL" PER PC Questa guida presenta la configurazione e le indicazioni di funzionamento principali relative al programma "UDVPanel" necessario per ricevere su PC

Dettagli

MANUALE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI NEWSLETTER

MANUALE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI NEWSLETTER MANUALE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI NEWSLETTER HNewsletter: Servizio di Newsletter HNewsletter è un applicazione che permette di inviare un solo messaggio di posta elettronica ad un elenco di indirizzi

Dettagli

JEPSSEN-1000 USB PHONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE

JEPSSEN-1000 USB PHONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE JEPSSEN-1000 USB PHONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE USB PHONE JEPSSEN-1000 Guida all installazione Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL JEPSSEN-1000...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE

DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE La centrale è stata realizzata per permettere l installazione di un sistema d allarme dove non è possibile, o non si ritenga opportuno per vari

Dettagli

Tema di ELETTROTECNICA, ELETTRONICA ED APPLICAZIONI

Tema di ELETTROTECNICA, ELETTRONICA ED APPLICAZIONI ESAME DI STATO Istituto Professionale Industriale Anno 2004 Indirizzo TECNICO INDUSTRIE ELETTRICHE Tema di ELETTROTECNICA, ELETTRONICA ED APPLICAZIONI Un impianto funicolare è alimentato, oltre che dalla

Dettagli

TEL32G Sistema di Allarme e Telecontrollo su rete GSM

TEL32G Sistema di Allarme e Telecontrollo su rete GSM INDICE Sistema di Allarme e Telecontrollo su rete GSM Informazioni per utilizzo... 2 Generali... 2 Introduzione... 2 Istruzioni per la sicurezza... 2 Inserimento della SIM (operazione da eseguire con spento)...

Dettagli

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad

Dettagli

FASI DA ESEGUIRE ON-LINE

FASI DA ESEGUIRE ON-LINE FASI DA ESEGUIRE ON-LINE a) registrazione del candidato mediante apposito link presente sul portale della Regione Basilicata e rilascio delle credenziali di accesso necessarie per procedere alla candidatura

Dettagli

SCHEDA DI CONTROLLO MOTORE BRUSHLESS BBL_198

SCHEDA DI CONTROLLO MOTORE BRUSHLESS BBL_198 SCHEDA DI CONTROLLO MOTORE BRUSHLESS BBL_198 MANUALE D USO E DOCUMENTAZIONE DESCRIZIONE PAG. 1 CARATTERISTICHE E SPECIFICHE 1 SCHEMA A BLOCCHI 2 FUNZIONAMENTO E USO DISPOSITIVO 3 LAYOUT DISPOSITIVO 4 DESCRIZIONE

Dettagli

ELETTROSERRATURE DA APPLICARE. Caratteristiche Principali

ELETTROSERRATURE DA APPLICARE. Caratteristiche Principali ELETTROSERRATURE DA APPLICARE SICUREZZA DI NUOVA CONCEZIONE Nuovo sistema di chiusura con catenaccio gancio rotante ; Resistenza alla trazione fino a 2000 kg; A Maggiore resistenza alle vibrazioni e agli

Dettagli

A tal fine il presente documento si compone di tre distinte sezioni:

A tal fine il presente documento si compone di tre distinte sezioni: Guida on-line all adempimento Questa guida vuole essere un supporto per le pubbliche amministrazioni, nella compilazione e nella successiva pubblicazione dei dati riguardanti i dirigenti sui siti istituzionali

Dettagli

Product Shipping Cost Guida d'installazione ed Utilizzo

Product Shipping Cost Guida d'installazione ed Utilizzo Guida d'installazione ed Utilizzo Installazione Per installare il modulo è sufficiente copiare la cartella app del pacchetto del modulo nella cartella principale dell'installazione di Magento dove è già

Dettagli

Vademecum sull utilizzo del nuovo portale WHR

Vademecum sull utilizzo del nuovo portale WHR Vademecum sull utilizzo del nuovo portale WHR Questo documento vuole essere una guida rapida per l utilizzo del nuovo applicativo di gestione Web delle presenze/assenze del dipendente, cosiddetto Portale

Dettagli

MANUALE CONFIGURAZIONE APPLICAZIONE IOS vers. 1.01

MANUALE CONFIGURAZIONE APPLICAZIONE IOS vers. 1.01 MANUALE CONFIGURAZIONE APPLICAZIONE IOS vers. 1.01 www.ipdoor.com CONFIGURAZIONE INTRODUZIONE DI RETE www.ipdoor.com L applicazione mobile ios è gratuita ed è scaricabile tramite Apple Store. E studiata

Dettagli

Istruzioni per sistema di lettura dati Serie 8452-8453-8454-8455

Istruzioni per sistema di lettura dati Serie 8452-8453-8454-8455 Istruzioni per sistema di lettura dati Serie 8452-8453-8454-8455 PINTOSSI+C S.p.A. Via Ponte Gandovere 43 25064 Gussago BS Italia Tel. +39,030,3733138 fax +39.030.3733140 www.pintossi.it info@pintossi.it

Dettagli

MANUALE SOFTWARE RETE GAS

MANUALE SOFTWARE RETE GAS MANUALE SOFTWARE RETE GAS Il software per il dimensionamento di una rete gas, sviluppato su foglio elettronico in Excel, consente il dimensionamento sia delle rete interna, ossia la diramazione alle utenze,

Dettagli

Manuale MOBILE APP EVOLUZIONE UFFICIO

Manuale MOBILE APP EVOLUZIONE UFFICIO Manuale MOBILE APP EVOLUZIONE UFFICIO Guida per terminali ANDROID Release 1.1 1 Sommario 1 INTRODUZIONE... 3 2 INSTALLAZIONE DELL APP... 4 3 AVVIO DELL APP... 6 4 EFFETTUARE UNA CHIAMATA... 7 4.1 SERVIZIO

Dettagli

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra Manuale d uso Servizio Segreteria Telefonica Memotel per Clienti con linea Fibra 1 INDICE 1. GUIDA AL PRIMO UTILIZZO 2. CONFIGURAZIONE SEGRETERIA 3. CONSULTAZIONE SEGRETERIA 4. NOTIFICHE MESSAGGI 5. ASCOLTO

Dettagli

SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE MANUALE OPERATIVO FUNZIONI DI PAGAMENTO ONLINE. Versione 04

SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE MANUALE OPERATIVO FUNZIONI DI PAGAMENTO ONLINE. Versione 04 SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE MANUALE OPERATIVO FUNZIONI DI PAGAMENTO ONLINE Versione 04 Ottobre 2015 1 DESCRIZIONE FUNZIONALE DEL SISTEMA DI PAGAMENTO ON-LINE DEGLI ONERI DOVUTI PER LA PRATICA

Dettagli

SoftSwitchboard. Manuale utente 12/10-01 PC

SoftSwitchboard. Manuale utente 12/10-01 PC SoftSwitchboard Manuale utente 12/10-01 PC 2 SoftSwitchboard Manuale utente Indice 1. Introduzione 4 2. Descrizione dell interfaccia 4 2.1 Area Chiamate in entrata 5 2.2 Area Chiamate in uscita 5 2.3 Area

Dettagli

GESTIONE NUOVE QUIETANZE F24

GESTIONE NUOVE QUIETANZE F24 Codice Identificazione 1/15 Nominativo Funzione Data Firma Redazione R. Mandelli Responsabile di Progetto Verifica R. Mandelli Responsabile di Progetto Approvazione Responsabile di Area 2/15 1 DESCRIZIONE...

Dettagli

MANUALE D'USO E PRIMA CONFIGURAZIONE. Telecamera IP Wireless

MANUALE D'USO E PRIMA CONFIGURAZIONE. Telecamera IP Wireless MANUALE D'USO E PRIMA CONFIGURAZIONE Telecamera IP Wireless Modello 090-IPW G.S.A. Elettronica www.gsaelettronica.com pag. 1 Indice Precauzioni... Pag. 3 Avvertenze e Note... Pag. 4 Software e collegamenti....

Dettagli