Compito 1 - Basi (Swiss GAAP FER 1)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Compito 1 - Basi (Swiss GAAP FER 1)"

Transcript

1 Esame professionale superiore di Esperto / Esperta in finanza e controlling Foglio di soluzione 1 Compito 1 - Basi (Swiss GAAP FER 1) La somma di bilancio deve essere inferiore a CHF 10 milioni; la cifra d affari annua deve essere inferiore a CHF 20 milioni ed una media annua inferiore a 50 dipendenti a tempo pieno negli ultimi due anni (FER 1/2). Concetto quadro: da Swiss GAAP FER 1 a Swiss GAAP FER 6 (Swiss GAAP FER 1 Basi; Swiss GAAP FER 3 Presentazione e struttura; Swiss GAAP FER 4 Rendiconto finanziario; Swiss GAAP FER 5 Operazioni fuori bilancio e Swiss GAAP FER 6 Allegato) Il rendiconto secondo GAAP FER si basa sul concetto del True & Fair View. Per il rendiconto secondo Swiss GAAP FER sono vincolanti le singole raccomandazioni. Esse sono strutturate nel modo seguente. Introduzione Raccomandazione Spiegazioni Allegato (esempi e grafici) (eventualmente glossario come nel caso di Swiss GAAP FER 16)

2 Esame professionale superiore di Esperto / Esperta in finanza e controlling Foglio di soluzione 2 Compito 2 Valutazione (Swiss GAAP FER 2) Le obbligazioni devono essere valutate al loro valore attuale (valore equo), cioè al 102 %. L incremento di valore è di CHF e l utile d esercizio deve essere incrementato per tale importo (Swiss GAAP FER 2/7) Anche secondo l art. 666 cpv. 2 CO, il prodotto commerciale deve essere valutato al prezzo di vendita netto di CHF 22 / pezzo. Da ciò risulta, in entrambi i casi, un valore di CHF La riduzione di valore è di CHF e l utile d esercizio deve essere diminuito dello stesso importo (Swiss GAAP FER 2/9) I furgoni devono essere esposti a bilancio al loro valore d acquisto dedotti gli ammortamenti necessari. Della durata d utilizzo di 6 anni sono già trascorsi 2 anni. Il valore residuo dei furgoni ammonta quindi a CHF , mentre a bilancio sono esposti CHF 45'000. Deve essere quindi effettuata la riduzione del valore contabile per CHF ed essa ha effetto anche sul risultato annuale (Swiss GAAP FER 2/10). Le posizioni in valuta estera devono essere valutate al corso di CHF L incremento di valore di CHF 250 e l utile d esercizio deve essere incrementato per tale importo (Swiss GAAP FER 2/16).

3 Esame professionale superiore di Esperto / Esperta in finanza e controlling Foglio di soluzione 3 Compito 3 Operazioni fuori bilancio (Swiss GAAP FER 5) No, poiché la fideiussione è scaduta. Sì, poiché la fideiussione è di durata illimitata e non è ancora scaduta. Sì, poiché la fideiussione è di durata illimitata e non è ancora scaduta. Il pagamento della garanzia di CHF deve essere iscritto a bilancio negli impegni verso terzi. Il pagamento della garanzia di al massimo CHF 1 milione deve essere pubblicato come operazione fuori bilancio.

4 Esame professionale superiore di Esperto / Esperta in finanza e controlling Foglio di soluzione 4 Compito 4 Immobilizzi immateriali (Swiss GAAP FER 10) Il brevetto può essere iscritto a bilancio al massimo per CHF (CHF meno CHF ). La durata d utilizzo è di 4 anni. Il diritto di licenza può essere iscritto a bilancio al massimo per CHF (CHF meno CHF ). La durata d utilizzo è di 6 anni. La licenza deve essere iscritta a bilancio al valore recuperabile di CHF (le regole di impairment di FER 20 valgono anche per FER 2/15 e 2/37). Poiché sono adempiute le disposizioni di Swiss GAAP FER 10/4, il brevetto può essere iscritto a bilancio per CHF (eventualmente si potrebbe anche inserire un riferimento nella Situazione & prospettive secondo R/34). Poiché sono adempiute le disposizioni di GAAP FER 10/4, il brevetto può essere iscritto a bilancio per CHF , poiché questo valore corrisponde al prezzo di vendita concordato contrattualmente.

5 Esame professionale superiore di Esperto / Esperta in finanza e controlling Foglio di soluzione 5 Compito 5 Imposte sull utile (Swiss GAAP FER 11) Imposte differite attive Imposte differite passive 0 MCHF 25 MCHF Calcoli: Posizione Bilancio fiscale Bilancio FER Differenza deducibile Differenza da assoggettare (MCHF) Crediti - Delcredere Scorte Immobilizzazioni Altri accantonamenti Totale differenze temporali 160 Probabilità di recupero delle perdite riportate 60 Alquota fiscale del 25 % Saldo poiché stesso soggetto fiscale Imposte differite passive nette 25 Scorte: valore di bilancio di MCHF 35 + Riserve occulte tassate di MCHF 30 Differenze temporali: vedere Swiss GAAP FER 11 / 6 Spiegazione della perdita riportata: vedere Swiss GAAP FER 11 / 22 e 11 / 23 Spiegazione della possibilità di effettuare la compensazione: vedere Swiss GAAP FER 11 / 7

6 Esame professionale superiore di Esperto / Esperta in finanza e controlling Foglio di soluzione 6 Compito 6 Leasing (Swiss GAAP FER 13) Di regola si è in presenza di un leasing finanziario quando: Alla conclusione del contratto, il valore attuale delle rate, incluso l eventuale valore di riscatto, corrisponde all incirca al valore d acquisto o di mercato del bene, oppure La durata del leasing non si scosta in maniera significativa dalla vita utile del bene, oppure Il bene oggetto del leasing alla fine del contratto dovrebbe diventare proprietà del prenditore del leasing, oppure Un eventuale valore di riscatto alla fine del contratto è notevolmente inferiore al valore di mercato stimato a quel momento. In questo caso si tratta di un leasing operativo o di una semplice locazione, poiché la durata del leasing si scosta sensibilmente dalla durata di vita economica del bene e le rate del leasing non corrispondono al valore d acquisto dell oggetto in leasing. All inizio del contratto di leasing, non è necessaria nessuna registrazione. Il pagamento mensile deve essere contabilizzato nel modo seguente: Costi per leasing a Mezzi liquidi.

7 Esame professionale superiore di Esperto / Esperta in finanza e controlling Foglio di soluzione 7 Compito 7 Leasing (Swiss GAAP FER 13) Il calcolo dell ammortamento degli autocarri avviene nel modo seguente: Calcolo del valore attuale del prezzo di realizzo - Prezzo d'acquisto sec. contratto in CHF 20'000 - Fattore di attualizzazione (5 % interessi, dopo 8 anni) Valore attuale in CHF 13'536 Valore d'acquisto in CHF 480'000 Valore attuale del prezzo di realizzo in CHF 13'536 Investimento totale in CHF 493'536 Durata di utilizzo in anni 9 Ammortamento per ogni anno in CHF 54'837 Calcolo della scomposizione delle rate di leasing in interessi ed ammortamento: Anno Importo del leasing Importo in CHF Interessi Rata di leasing Importo dell'ammortamento del leasing 1 480'000 24'000 74'266 50' '734 21'487 74'266 52' '955 18'848 74'266 55' '536 16'077 74'266 58' '347 13'167 74'266 61' '249 10'112 74'266 64' '095 6'905 74'266 67' '734 3'537 74'266 70'729 Registrazioni contabili per il 1 anno: Impianti in leasing a Debiti per leasing CHF Costi per leasing a Mezzi liquidi CHF Costi per interessi a Costi per leasing CHF Debiti per leasing a Costi per leasing CHF Ammortamenti a Impianti in leasing CHF Registrazioni contabili per il 2 anno: Costi per leasing a Mezzi liquidi CHF Costi per interessi a Costi per leasing CHF Debiti per leasing a Costi per leasing CHF Ammortamenti a Impianti in leasing CHF

8 Esame professionale superiore di Esperto / Esperta in finanza e controlling Foglio di soluzione 8 Compito 8 Impegni di previdenza (Swiss GAAP FER 16) Bilancio di Studer AG, Attivi: Conto: Vantaggi derivanti dalla riserva dei contributi del datore di lavoro MCHF Conto: MCHF 0 Passivi: Conto: MCHF 0 Conto: MCHF 0 Calcoli: Riserva dei contributi del datore di lavoro: Nessun assestamento di valore per dichiarazione di rinuncia (ved. Swiss GAAP FER 16 / 5) Istituto di previdenza: Nessun vantaggio economico per l azienda, in ragione dell eccedenza di copertura e anche nessun impegno economico (ved. Swiss GAAP FER 11 / 3(b)) Il criterio fondamentale per la rilevazione di un istituto di previdenza nel bilancio di un azienda è: Sussiste per l azienda un vantaggio economico o un impegno economico? Il principio di valutazione per la riserva dei contributi del datori di lavoro nel bilancio è: Attivazione, se è previsto e ammesso un vantaggio economico dalla riserva di contributi del datore di lavoro (FER 16 / 8). Se questa condizione è adempiuta, l azienda può attivare come vantaggio, nel proprio bilancio, i contributi del datore di lavoro.

9 Esame professionale superiore di Esperto / Esperta in finanza e controlling Foglio di soluzione 9 Compito 9 Scorte (Swiss GAAP FER 17) Metodo Importo in CHF Costi del venduto 2010 Scorte Metodo del prezzo medio (permanente) 25'054 23'746 Metodo del prezzo medio (periodico) 24'400 24'400 FIFO 25'200 23'600 LIFO 24'600 24'200

10 Esame professionale superiore di Esperto / Esperta in finanza e controlling Foglio di soluzione 10 Calcoli: Metodo del prezzo medio (permanente) Data Q.tà CHF unitario CHF ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' '746 Metodo del prezzo medio (periodo) Data Q.tà CHF unitario CHF ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' '400

11 Esame professionale superiore di Esperto / Esperta in finanza e controlling Foglio di soluzione 11 FIFO (First in, First out) Data Quantità CHF unitario CHF ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' '600

12 Esame professionale superiore di Esperto / Esperta in finanza e controlling Foglio di soluzione 12 LIFO (Last in, First out) Data Q.tà CHF unitario CHF ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' '200 Designazione del metodo: vedere Swiss GAAP FER 17 / 21 e 17 / 22.

13 Esame professionale superiore di Esperto / Esperta in finanza e controlling Foglio di soluzione 13 Compito 10 Immobilizzi materiali (Swiss GAAP FER 18) Sì, poiché il terreno ha un valore netto di mercato e viene utilizzato per più anni. Sì, poiché la ruspa è utilizzata per più di un esercizio annuale. No, poiché la perforatrice è utilizzata solamente per un esercizio annuale. Sono attivabili i seguenti valori: Materie prime CHF Artigiani esterni CHF Ore interne CHF Componenti dalla filiale CHF (CHF meno 30 % margine) Costi di produzione attivabili CHF Nella chiusura annuale individuale può essere attivato il valore di CHF 315'000, quindi che include l utile della società figlia.

14 Esame professionale superiore di Esperto / Esperta in finanza e controlling Foglio di soluzione 14 Compito 11 Goodwill e riduzione durevole di valore (Swiss GAAP FER 20 e 30) Goodwill al Ammortamento del goodwill preventivato per l'anno Rettifica di valore del goodwill per l'anno 7 Calcolo del goodwill Ballon SA al 1 gennaio 2008 Descrizione Importo in CHF Valore contabile del capitale proprio 105 Rivalutazioni del valore di mercato - Immobili 40 - Scorte (120 meno 100) Imposte differite del 25 % Valore di mercato della sostanza netta identificabile separatamente 150 Prezzo d'acquisto 205 Goodwill 55 Ammortamento pianificato per anno (5 anno) 11

15 Esame professionale superiore di Esperto / Esperta in finanza e controlling Foglio di soluzione 15 Impairment test al 31 dicembre 2010 Descrizione Importo in CHF Valore dell'azienda 110 Sostanza netta, escluso il goodwill -95 Goodwill massimo 15 Valore contabile del goodwill (55 meno 3 anni a 11) 22 Riduzione di valore da contabilizzare 7 Calcolo del goodwill: vedere Swiss GAAP FER 30 / 14 Goodwill Durata d utilizzo: vedere Swiss GAAP FER 30 / 15 Riduzione di valore: vedere Swiss GAAP FER 20 / 18

16 Esame professionale superiore di Esperto / Esperta in finanza e controlling Foglio di soluzione 16 Compito 11 Goodwill e riduzione durevole di valore (Swiss GAAP FER 20 und 30) Presentazione alternativa: Goodwill a Bilancio e Ammortamento nel Conto economico: 0 (il goodwill viene compensato con il capitale proprio) Per contro, presentazione nell allegato degli effetti di un attivazione teorica e di un eventuale riduzione di valore (vedere Foglio di soluzione 4) Presentazione alternativa del goodwill: vedere FER 30, cifra 16 e 18

17 Esame professionale superiore di Esperto / Esperta in finanza e controlling Foglio di soluzione 17 Compito 12 Commesse a lungo termine (Swiss GAAP FER 22) Il POCM deve essere utilizzato se sono rispettati cumulativamente i seguenti presupposti. L esistenza di una base contrattuale Un elevata probabilità che le prestazioni contrattualmente concordate possano essere soddisfatte sia dal costruttore, sia dal committente Un organizzazione adeguata per l esecuzione della commessa a lungo termine Un calcolo affidabile di tutti i costi ed i ricavi legati alla commessa, nonché dello stato d avanzamento Se non fossero adempiuti i presupposti per l applicazione del metodo POCM, l importo deve essere iscritto a bilancio secondo il metodo del Completed Contract; in questo caso l influsso sul conto economico del rilevamento della commessa a lungo termine avviene al momento del passaggio dei rischi legati alla fornitura oppure alla prestazione dall appaltatore al committente. Alternativamente, in mancanza dei presupposti per l applicazione del POCM, è ammesso includere nel conto economico la quota di ricavo nella misura dei costi sostenuti (senza la quota corrispondente di utile). I costi non coperti devono essere addebitati al risultato del periodo.

18 Esame professionale superiore di Esperto / Esperta in finanza e controlling Foglio di soluzione 18 Compito 13 Commesse a lungo termine (Swiss GAAP FER 22) Variante 1: Anno Ricavi Costi Impianti in costr. Utile Accantonamento Anno 1: Ricavi: 15 % di 35 milioni / Costi: 15 % di 32,5 milioni / Impianti in costruzione: 5,25 milioni meno 20 % di 35 milioni Anno 2: Ricavi: 50 % di 35 milioni meno 5,25 milioni / Costi: 50 % di 32,5 milioni meno 4,875 milioni / Impianti in costruzione: 17.5 milioni meno 30 % di 35 milioni Anno 3: Ricavi: 100 % di 35 milioni meno 17,5 milioni / Costi 100 % di 32,5 milioni meno 16,25 milioni / Impianti in costruzione. 35 milioni meno 50 % di 35 milioni Anno 4: Ricavi: nessuno / Costi: 1,7 milioni (Costi effettivi di 34,2 milioni meno Costi figurativi di 32,5 milioni) / Impianti in costruzione: nessuno

19 Esame professionale superiore di Esperto / Esperta in finanza e controlling Foglio di soluzione 19 Compito 13 Commesse a lungo termine (Swiss GAAP FER 22) Variante 2: Anno Ricavi Costi Impianti in costr. Utile Accantonamento Anno 1: Ricavi: 10 % di 30 milioni / Costi: 10 % di 31.8 milioni / Impianti in costruzione: 3 milioni meno 6 milioni / Accantonamento: perdita prevista di 1,8 milioni meno quota parte della perdita dell esercizio di 0.18 milioni Anno 2: Ricavi: 40 % di 30 milioni meno 3 milioni / Costi: 40 % di 31.8 milioni meno 3.18 milioni / Impianti in costruzione: 40 % di 30 milioni meno 9 milioni / Accantonamento: riduzione della quota parte di perdita di 0.54 milioni Anno 3: Ricavi: 80 % di 30 milioni meno 12 milioni / Costi: 80 % di 31.8 milioni meno milioni / Impianti in costruzione: 80 % di 30 milioni 9 milioni / Accantonamento: riduzione della quota parte di perdita di 0.72 milioni Anno 4: Ricavi: 100 % di 30 milioni meno 24 milioni / 100 % di 30 milioni meno milioni / Impianti in costruzione: nessuno / Accantonamento: può essere sciolto a favore del conto economico.

20 Esame professionale superiore di Esperto / Esperta in finanza e controlling Foglio di soluzione 20 Compito 13 Commesse a lungo termine (Swiss GAAP FER 22) Variante 3: Anno Ricavi Costi Impianti in costr. Utile Accantonamento Anno 1: Ricavi: 25 % di 35 milioni / Costi: 25 % di 34 milioni / Impianti in costruzione: 8.75 milioni meno 7,0 milioni Anno 2: Ricavi: 70 % di 39 milioni meno 8.75 milioni / Costi: 70 % di 36 milioni meno 8.5 milioni / Impianti in costruzione: 27.3 milioni meno 11.7 milioni Anno 3: Ricavi: 100 % di 39 milioni meno 27.3 milioni / Costi: 100 % di 35.8 milioni meno 25.2 milioni / Impianti in costruzione: 39 milioni meno 19.5 milioni Anno 4: Ricavi: nessuno / Costi: nessuno / Impianti in costruzione: nessuno

21 Esame professionale superiore di Esperto / Esperta in finanza e controlling Foglio di soluzione 21 Compito 14 Accantonamenti (Swiss GAAP FER 23) Gli importi sono in milioni di CHF e devono essere arrotondati ad un decimale. Accantonamenti CHF milioni a) Per merci ritornate 5,01 b) Per il settore d attività X (*) 0,00 c) Per sponsorizzazione ai concerti di Lucerna 0,00 d) Per i costi di smantellamento e di ripristino (**) 2,40 e) Per la chiusura dello stabilimento nel canton TG 4,20 Totale 11,61 Calcoli: * Riduzione di valore di attivi (ad esempio riduzione di valore di immobilizzazioni materiali, riduzione di valore delle scorte) devono essere registrati negli attivi non rappresentano degli impegni. (vedere SWISS GAAP FER 23 /18 ed esempio 8) ** Questi accantonamenti devono essere iscritti a bilancio al loro valore attuale aumento annuo dell effetto di sconto CHF 5,3 milioni nel 2027 al fattore d attualizzazione del 5% = CHF 2,4 milioni. Fine c) (Ancora) nessun impegno: vedere Swiss GGAP FER 23 / 1 d) Fattore di sconto: vedere Swiss GAAP FER 23 / 6

22 Esame professionale superiore di Esperto / Esperta in finanza e controlling Foglio di soluzione 22 Compito 15 Capitale proprio e transazioni con azionisti (Swiss GAAP FER 24) Trans. Descrizione del conto Dare MCHF Avere MCHF 1) Banca 60 Capitale azionario 20 Riserve di capitale 40 2) Azioni proprie 15 Banca 15 3) Banca 7 Azioni proprie 6 Riserva di capitale 1 4) Nessuna registrazione Le azioni proprie devono essere esposte nel bilancio al alla voce: Azioni proprie (posizione in diminuzione del capitale proprio, vedere Swiss GAAP FER 24 / 2) Calcoli: 1) 200 azioni * CHF 300 = 60 valore nominale CHF capitale aziendale (capitale azionario), il resto è aggio (= Riserve di capitale) 2) 50 azioni * CHF 300 = 15 (vedere Swiss GAAP FER 24 / 1 e 24 / 5) 3) 20 azioni * CHF 350 = 7 Costi d acquisto 20 * CHF 300 (vedere punto 2) sopra), il resto è Utile = Riserve di capitale (vedere Swiss GAAP FER 24 / 3) 4) Nessuna registrazione, poiché non può essere eseguita nessuna nuova valutazione (vgl. Swiss GAAP FER 224 / 3) Componenti del capitale proprio: vedere Swiss GAAP FER 24 / 7.

23 Esame professionale superiore di Esperto / Esperta in finanza e controlling Foglio di soluzione 23 Compito 16 Strumenti finanziari derivati (Swiss GAAP FER 27) Data Descrizione del conto Dare CHF Avere CHF (2010) 4.2. Strumenti finanziari derivati attivi p.m. Strumenti finanziari derivati passivi p.m Capitale proprio - Garanzie 20 Strumenti finanziari derivati passivi Capitale proprio - Garanzie 30 Strumenti finanziari derivati passivi Strumenti finanziari derivati attivi 10 Strumenti finanziari derivati passivi 50 Capitale proprio - Garanzie Strumenti finanziari derivati attivi 20 Capitale proprio - Garanzie 20 Crediti da forniture e prestazioni Vendite Capitale proprio - Garanzie 30 Ricavi finanziari, netti Ricavi finanziari, netti 20 Crediti da forniture e prestazioni 20 Strumenti finanziari derivati attivi 20 Ricavi finanziari, netti Ricavi finanziari, netti 20 Crediti da forniture e prestazioni 20 Strumenti finanziari derivati attivi 10 Ricavi finanziari, netti 10 Banca Crediti da forniture e prestazioni Banca 60 Strumenti finanziari derivati attivi 60

24 Esame professionale superiore di Esperto / Esperta in finanza e controlling Foglio di soluzione 24 Compito 16 Strumenti finanziari derivati (Swiss GAAP FER 27) Registrazioni: $1000 * (1,18 1,20) $1000 * (1,18 1,23) = $1000 * (1,18 1,17) = Crediti: $1000 * 1, Derivati: $1000 * (1,18 1,15) = Trasferimento CP (cumulato) Ricavi finanziari Crediti: $1000 * 1,14 = Derivati: $1000 * (1,18 1,13) = Crediti: $1000 * 1,12 = Derivati: $1000 * (1,18 1,12) = Controllo: Banca: Vendite (1 160) Ricavi finanziari, netti: (20) 0 Copertura fino al 31 maggio 2010 = copertura di cash flow, vedere Swiss GAAP FER 27 / 18 rispettivamente dal 31 maggio 2010 vedere Swiss GAAP FER 27 / 16.

COMPITI. Serie zero 2011

COMPITI. Serie zero 2011 COMPITI Serie zero 2011 Indicazioni: Si assuma sempre che l impresa che sta chiudendo i conti sia di media dimensione e che pertanto si debbano considerare tutte le raccomandazioni Swiss GAAP FER e non

Dettagli

Rapporto di gestione 2014 KPT Cassa malati SA

Rapporto di gestione 2014 KPT Cassa malati SA Rapporto di gestione 2014 KPT Cassa malati SA 2 Indice Cifre salienti 3 Conto economico 4 Bilancio 5 Conto dei flussi di cassa, variazione della liquidità 6 Dimostrazione di capitale proprio 7 Appendice

Dettagli

Esempi scritture contabili Costituzione Spa

Esempi scritture contabili Costituzione Spa Esempi scritture contabili Costituzione Spa 1 Esempi scritture contabili Vincolo 25% 2 Esempi scritture contabili Versamento restante parte del capitale sociale 3 Esempi scritture contabili Registrazione

Dettagli

Leasing secondo lo IAS 17

Leasing secondo lo IAS 17 Leasing secondo lo IAS 17 Leasing: Ias 17 Lo Ias 17 prevede modalità diverse di rappresentazione contabile a seconda si tratti di leasing finanziario o di leasing operativo. Il leasing è un contratto per

Dettagli

Sommario. Parte prima. Il modello di bilancio civilistico: aspetti economico-aziendali e giuridici. 1. Funzioni e principi del bilancio di esercizio

Sommario. Parte prima. Il modello di bilancio civilistico: aspetti economico-aziendali e giuridici. 1. Funzioni e principi del bilancio di esercizio INDICE COMPLETO Sommario Parte prima Il modello di bilancio civilistico: aspetti economico-aziendali e giuridici 1. Funzioni e principi del bilancio di esercizio Funzioni del bilancio e principi di redazione

Dettagli

Esame 2011. Contabilità aziendale / controlling

Esame 2011. Contabilità aziendale / controlling Berufsprüfung für Verkaufsfachleute mit eidg. Fachausweis Examen professionnel pour spécialistes de vente avec brevet fédéral Esame per l attestato professionale federale di specialisti in vendita Esame

Dettagli

Indice Introduzione XIII Capitolo 1 Il bilancio di esercizio: normativa e principi contabili nazionali

Indice Introduzione XIII Capitolo 1 Il bilancio di esercizio: normativa e principi contabili nazionali Introduzione XIII Capitolo 1 Il bilancio di esercizio: normativa e principi contabili nazionali 1 1.1 Le funzioni del bilancio di esercizio 3 1.2 Il quadro normativo nazionale 4 1.2.1 I postulati del bilancio

Dettagli

Gli strumenti finanziari [2]

Gli strumenti finanziari [2] www.contabilitainternazionale.eu Corso di: Contabilità Internazionale Corso di Laurea Magistrale in: Amministrazione e Controllo Gli strumenti finanziari [2] Oggetto della lezione framework Fair value

Dettagli

Immobili, impianti e macchinari Ias n.16

Immobili, impianti e macchinari Ias n.16 Immobili, impianti e macchinari Ias n.16 Corso di Principi Contabili e Informativa Finanziaria Prof.ssa Sabrina Pucci Facoltà di Economia Università degli Studi Roma Tre a.a. 2005-2006 prof.ssa Sabrina

Dettagli

CONTABILITA E BILANCIO: IL BILANCIO PUBBLICO PRINCIPI ECONOMICI, DISCIPLINA GIURIDICA E NORMATIVA FISCALE

CONTABILITA E BILANCIO: IL BILANCIO PUBBLICO PRINCIPI ECONOMICI, DISCIPLINA GIURIDICA E NORMATIVA FISCALE CONTABILITA E BILANCIO: IL BILANCIO PUBBLICO PRINCIPI ECONOMICI, DISCIPLINA GIURIDICA E NORMATIVA FISCALE Prof. Giovanni Frattini Dal cap. 5 Il bilancio pubblico - L introduzione dei principi contabili

Dettagli

Anno accademico 2015/2016

Anno accademico 2015/2016 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Scienze aziendali, economiche e metodi quantitativi Corso di laurea magistrale Economia Aziendale, Direzione Amministrativa e Professione Corso di Bilanci secondo i principi

Dettagli

Swiss GAAP FER 26 Rendiconto di istituti di previdenza. Introduzione. Raccomandazione

Swiss GAAP FER 26 Rendiconto di istituti di previdenza. Introduzione. Raccomandazione Swiss GAAP FER 26 Rendiconto di istituti di previdenza Rivista: 2013 Entrata in vigore: 1 gennaio 2014 (L applicazione a una data antecedente è ammessa) Introduzione Per i rendiconti degli istituti di

Dettagli

BILANCIO E COMUNICAZIONE FINANZIARIA Simulazione d esame del 27 maggio 2013

BILANCIO E COMUNICAZIONE FINANZIARIA Simulazione d esame del 27 maggio 2013 NOME: BILANCIO E COMUNICAZIONE FINANZIARIA Simulazione d esame del 27 maggio 2013 COGNOME: N. DI MATRICOLA: Utilizzando lo spazio sottostante a ciascun quesito: 1) Il candidato, dopo avere brevemente spiegato

Dettagli

Rapporto di gestione 2013 KPT Cassa malati SA

Rapporto di gestione 2013 KPT Cassa malati SA Rapporto di gestione 2013 KPT Cassa malati SA 2 Indice Cifre salienti 3 Conto economico 4 Bilancio 5 Conto dei flussi di cassa, variazione della liquidità 6 Dimostrazione di capitale proprio 7 Appendice

Dettagli

MELI & ASSOCIATI DOTTORI COMMERCIALISTI Walter Meli Franco Confalonieri Riccardo Albanesi Francesca Oltolini Davide Valla Luca Bandera ottobre 2000

MELI & ASSOCIATI DOTTORI COMMERCIALISTI Walter Meli Franco Confalonieri Riccardo Albanesi Francesca Oltolini Davide Valla Luca Bandera ottobre 2000 Walter Meli Franco Confalonieri Riccardo Albanesi Francesca Oltolini Davide Valla Luca Bandera ottobre 2000 IL TRATTAMENTO DEL LEASING NELL'ANALISI DI BILANCIO DELLE IMPRESE LOCATARIE PUBBICATO SU AMMINISTRAZIONE

Dettagli

PRIMA APPLICAZIONE DEGLI IFRS

PRIMA APPLICAZIONE DEGLI IFRS PRIMA APPLICAZIONE DEGLI PRIMA APPLICAZIONE DEGLI Nella presente nota vengono riportate le informazioni richieste dall 1 e, in particolare, la descrizione degli impatti che la transizione agli ha determinato

Dettagli

Esercitazione II. 16.500 per rischi ed oneri) Altre attività (inclusi crediti. Patrimonio netto 10.000. 11.500 commerciali e liquidità)

Esercitazione II. 16.500 per rischi ed oneri) Altre attività (inclusi crediti. Patrimonio netto 10.000. 11.500 commerciali e liquidità) Esercitazione II In data 28 Febbraio X la società Alfa S.p.A. acquista una partecipazione del 75% nella società Beta S.p.A. pagando un prezzo di euro 13.000. Lo stato patrimoniale della società controllata

Dettagli

IL BILANCIO EUROPEO LO STATO PATRIMONIALE

IL BILANCIO EUROPEO LO STATO PATRIMONIALE IL BILANCIO EUROPEO LO STATO PATRIMONIALE ATTIVO A) CREDITI V/S SOCI PER VERSAMENTI ANCORA DOVUTI B) IMMOBILIZZAZIONI C) ATTIVO CIRCOLANTE D) RATEI E RISCONTI PASSIVO A) PATRIMONIO NETTO B) FONDI PER RISCHI

Dettagli

NOTE ESPLICATIVE ALLA SITUAZIONE PATRIMONIALE ED ECONOMICA AL 31 MARZO 2005

NOTE ESPLICATIVE ALLA SITUAZIONE PATRIMONIALE ED ECONOMICA AL 31 MARZO 2005 EMAN SOFTWARE S.P.A. SEDE LEGALE: MILANO Viale Monza 265 CAPITALE SOCIALE: Euro 120.000.= i.v. CODICE FISCALE: 04441590967 CCIAA di Milano nº 1747663 REA REGISTRO IMPRESE di Milano nº 04441590967 Società

Dettagli

PREMESSA. 1 CAPITOLO 1 IFRS 2 PAGAMENTI BASATI SU AZIONI... 1. AMBITO DI APPLICAZIONE... 2. DEFINIZIONI. 3. RILEVAZIONE..

PREMESSA. 1 CAPITOLO 1 IFRS 2 PAGAMENTI BASATI SU AZIONI... 1. AMBITO DI APPLICAZIONE... 2. DEFINIZIONI. 3. RILEVAZIONE.. INDICE PREMESSA. 1 CAPITOLO 1 IFRS 2 PAGAMENTI BASATI SU AZIONI... 1. AMBITO DI APPLICAZIONE... 2. DEFINIZIONI. 3. RILEVAZIONE.. 4. VALUTAZIONE. 5. ALTRI ASPETTI. 6. OPERAZIONI CON AZIONI PROPRIE ALL INTERNO

Dettagli

A. Garanzia dei depositi privilegiati mediante gli attivi della banca (art. 37a cpv. 6 della Legge sulle banche [LBCR; RS 952.0])

A. Garanzia dei depositi privilegiati mediante gli attivi della banca (art. 37a cpv. 6 della Legge sulle banche [LBCR; RS 952.0]) Le domande più frequenti (FAQ) Garanzie dei depositi Applicazione delle disposizioni legali e normative (Aggiornato al 27 luglio 2012) A. Garanzia dei depositi privilegiati mediante gli attivi della banca

Dettagli

IAS 16 Immobili, impianti e macchinari IAS 40 Investimenti immobiliari IAS 38 Attività immateriali

IAS 16 Immobili, impianti e macchinari IAS 40 Investimenti immobiliari IAS 38 Attività immateriali IAS 16 Immobili, impianti e macchinari IAS 40 Investimenti immobiliari IAS 38 Attività immateriali 1 1 Le immobilizzazioni materiali Le immobilizzazioni materiali sono disciplinate da due IAS di riferimento

Dettagli

Associazione 21 Luglio Onlus

Associazione 21 Luglio Onlus Associazione 21 Luglio Onlus Sede in Roma, Via Bassano del Grappa n.24 Nota integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2014 Criteri di formazione Il bilancio è redatto in forma abbreviata ed è composto da

Dettagli

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006. Marcolin S.p.A.

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006. Marcolin S.p.A. TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006 Marcolin S.p.A. Transizione ai Principi Contabili Internazionali (IAS/IFRS) Premessa In ottemperanza al Regolamento Europeo n. 1606 del 19

Dettagli

AMMORTAMENTI (COMPRESI ONERI PLURIENNALI) LEASING INTERESSI PASSIVI

AMMORTAMENTI (COMPRESI ONERI PLURIENNALI) LEASING INTERESSI PASSIVI AMMORTAMENTI (COMPRESI ONERI PLURIENNALI) LEASING INTERESSI PASSIVI 1 L AMMORTAMENTO (NOZIONE GIURIDICA) il costo delle immobilizzazioni, materiali ed immateriali, la cui utilizzazione è limitata nel tempo

Dettagli

Svalutazione delle immobilizzazioni materiali per perdite di valore

Svalutazione delle immobilizzazioni materiali per perdite di valore Svalutazione delle immobilizzazioni materiali per perdite di valore di Paolo Moretti Le perdite di valore per le immobilizzazioni materiali, disciplinate dallo IAS 16 «Immobili, impianti e macchinari»,

Dettagli

TEMI D ESAME. Valore contabile Valore corrente Brevetti 20.000 35.000 Magazzino 26.000 22.000

TEMI D ESAME. Valore contabile Valore corrente Brevetti 20.000 35.000 Magazzino 26.000 22.000 TEMI D ESAME N.1 QUESITO In data 1 gennaio 2005 Alfa S.p.A. ha acquistato una partecipazione dell 80% in Beta S.p.A., pagando un prezzo pari a euro 60.000. Il patrimonio netto contabile di Beta alla data

Dettagli

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards. IAS 18 Ricavi

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards. IAS 18 Ricavi IAS 18 Ricavi SCHEMA DI SINTESI DEL PRINCIPIO CONTABILE SOMMARIO ILLUSTRAZIONE DEL PRINCIPIO CONTABILE FINALITA' R I C A V I DEFINIZIONE MISURAZIONE VENDITA DI MERCI PRESTAZIONI DI SERVIZI INTERESSI, ROYALTIES

Dettagli

Il leasing in Nota integrativa

Il leasing in Nota integrativa Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 18 19.05.2014 Il leasing in Nota integrativa Categoria: Bilancio e contabilità Sottocategoria: Nota integrativa Le operazioni di leasing

Dettagli

Valutazione secondo IAS Fair value al netto del ricalcolo Fondo ammortamento

Valutazione secondo IAS Fair value al netto del ricalcolo Fondo ammortamento I principi contabili internazionali (IAS), attualmente in Italia obbligatori per le società quotate, sono regole tecnico-ragioneristiche che stabiliscono : A. Le modalità di contabilizzazione degli eventi

Dettagli

IAS 36 - IMPAIRMENT OF ASSETS

IAS 36 - IMPAIRMENT OF ASSETS , 26 Febbraio 2009 IAS 36 - IMPAIRMENT OF ASSETS RIDUZIONE DI VALORE DELLE ATTIVITÀ Paolo Pietro Biancone , 26 Febbraio 2009 AGENDA Finalità e ambito di applicazione Principali definizioni Identificazione

Dettagli

1. Primo conto d esercizio della previdenza professionale. 2. Sintesi. 2.1 Volume delle attività nel settore della previdenza professionale

1. Primo conto d esercizio della previdenza professionale. 2. Sintesi. 2.1 Volume delle attività nel settore della previdenza professionale Rapporto dell UFAP sul rilevamento dei dati e sulla pubblicazione dei conti d esercizio 2005 della previdenza professionale delle imprese svizzere di assicurazione sulla vita 1. Primo conto d esercizio

Dettagli

La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili

La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili Dott. Alex Casasola 1 La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo Attendibilità della valutazione Di conseguenza.

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

Conto annuale IUFFP 2009

Conto annuale IUFFP 2009 Conto annuale IUFFP 2009 Rapporto al Consiglio federale concernente il terzo conto annuale dell Istituto Universitario Federale per la Formazione Professionale IUFFP Marzo 2010 Sommario 1. Rapporto dell

Dettagli

INDICI PATRIMONIALI ED ECONOMICI

INDICI PATRIMONIALI ED ECONOMICI INDICI PATRIMONIALI ED ECONOMICI Indice Immob. Nette 33.441.797 Capitale proprio 21.779.334 153,548% Indice di autonomia patrimoniale 21.779.334 77.740.030 28,016% Indice di copertura delle immobilizzazioni

Dettagli

Il Bilancio e i Principi Internazionali IAS-IFRS: Il Conto Economico e il Rendiconto finanziario. anno accademico 2007-2008 Valentina Lazzarotti

Il Bilancio e i Principi Internazionali IAS-IFRS: Il Conto Economico e il Rendiconto finanziario. anno accademico 2007-2008 Valentina Lazzarotti Il Bilancio e i Principi Internazionali IAS-IFRS: Il Conto Economico e il Rendiconto finanziario anno accademico 2007-2008 Valentina Lazzarotti 1 Il Conto Economico Il prospetto di CE può essere redatto:

Dettagli

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LO STATO PATRIMONIALE A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LE MODIFICHE ALLO SCHEMA STATO PATRIMONIALE ATTIVO C.II.4.BIS CREDITI TRIBUTARI C.II.4.TER IMPOSTE ANTICIPATE STATO PATRIMONIALE

Dettagli

Principi e procedure relative alle modalità di determinazione del reddito di impresa a

Principi e procedure relative alle modalità di determinazione del reddito di impresa a Giulio Andreani 1 Profili fiscali e opportunità in vista di Basilea 2 Principi e procedure relative alle modalità di determinazione del reddito di impresa a Giulio Andreani Scuola Superiore Economia e

Dettagli

Nota integrativa al bilancio al 31/12/2000

Nota integrativa al bilancio al 31/12/2000 GALLERIA DELLE ESPERIENZE Controllo di Gestione: Best Practices COMUNE DI ALESSANDRIA DIREZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA SERVIZIO ECONOMICO-FINANZIARIO Nota integrativa al bilancio al 31/12/2000 Premessa

Dettagli

Riccardo Galardi. Empoli, 1 aprile 2014

Riccardo Galardi. Empoli, 1 aprile 2014 Riccardo Galardi Empoli, 1 aprile 2014 Il progetto OIC OIC 15 Ambito di applicazione Esposizione in bilancio Rilevazione iniziale e valutazione Cancellazione 2 Il progetto OIC Oggetto del progetto La nascita

Dettagli

LA VALUTAZIONE A FAIR VALUE DELLE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI

LA VALUTAZIONE A FAIR VALUE DELLE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI LA VALUTAZIONE A FAIR VALUE DELLE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI La società Delta S.p.A. redige il proprio Bilancio d esercizio in conformità ai principi contabili internazionali Ias/Ifrs. In relazione ad

Dettagli

ABBANOA S.P.A. Bilancio al 31/12/2014. Stato patrimoniale attivo 31/12/2014 31/12/2013

ABBANOA S.P.A. Bilancio al 31/12/2014. Stato patrimoniale attivo 31/12/2014 31/12/2013 ABBANOA S.P.A. Sede in VIA STRAULLU 35-08100 NUORO (NU) Capitale sociale Euro 236.275.415 interamente versati Iscritta al Registro Imprese di Nuoro al numero e codice fiscale 02934390929 Numero Repertorio

Dettagli

Bilancio: l attivo circolante e le passività

Bilancio: l attivo circolante e le passività Bilancio: l attivo circolante e le passività e il passivo Riferimenti normativi e disposizioni contabili 2424-2424 bis -2426-2427 c.c. - Rappresentazione, definizione, valutazione e informazioni integrative

Dettagli

come già di vostra conoscenza, le Camere federali hanno approvato il nuovo diritto contabile.

come già di vostra conoscenza, le Camere federali hanno approvato il nuovo diritto contabile. Ai nostri stimati clienti Lugano, settembre 2012 Gentile signore, egregi signori come già di vostra conoscenza, le Camere federali hanno approvato il nuovo diritto contabile. Lo scopo delle modifiche è

Dettagli

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 ESERCITAZIONE N 2 ARGOMENTI CONSIDERATI: Fase di diritto e fase di fatto delle registrazioni contabili Registrazione dei finanziamenti

Dettagli

IL CDA APPROVA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2014

IL CDA APPROVA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2014 IL CDA APPROVA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2014 I trimestre I trimestre 2014/2015 2013/2014 Importi in milioni di Euro Assolute % Ricavi 53,3 55,6 (2,3) -4,1% Costi operativi 62,3 55,9 6,4 +11,4% Ammortamenti

Dettagli

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea 13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 261/243 DATA DI ENTRATA IN VIGORE 29. A eccezione dei paragrafi 23 e 24, il presente Principio contabile internazionale è entrato in vigore a partire

Dettagli

IL PROBLEMA DELLA CONTABILIZZAZIONE DEL LEASING NELLO IAS 17

IL PROBLEMA DELLA CONTABILIZZAZIONE DEL LEASING NELLO IAS 17 IL PROBLEMA DELLA CONTABILIZZAZIONE DEL LEASING NELLO IAS 17 Il leasing è un contratto per mezzo del quale il locatore (lessor) trasferisce al locatario (lessee), in cambio di un pagamento o di una serie

Dettagli

Camozzi & Bonissoni. L applicazione dei principi contabili internazionali agli immobili. Francesco Assegnati. Camozzi & Bonissoni

Camozzi & Bonissoni. L applicazione dei principi contabili internazionali agli immobili. Francesco Assegnati. Camozzi & Bonissoni L applicazione dei principi contabili internazionali agli immobili Francesco Assegnati Camozzi & Bonissoni Studio Legale e Tributario Galleria San Carlo 6 20122 Milano www.camozzibonissoni.it Iter normativo

Dettagli

IL CDA APPROVA I DATI RELATIVI AL PRIMO TRIMESTRE 2010/2011

IL CDA APPROVA I DATI RELATIVI AL PRIMO TRIMESTRE 2010/2011 IL CDA APPROVA I DATI RELATIVI AL PRIMO TRIMESTRE 2010/2011 Sommario i Ricavi del primo trimestre sono pari a 48,8 milioni, in diminuzione di 16,1 milioni (pari al 24,8%) rispetto a 64,9 milioni del primo

Dettagli

Contabilità finanziaria e aziendale Domande d esame

Contabilità finanziaria e aziendale Domande d esame Esami modulari SVF-ASFC Edizione autunno 2009 Contabilità finanziaria e aziendale Domande d esame Durata dell esame: 60 minuti Mezzi ausiliari ammessi: calcolatrice standard non programmabile e non in

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Dipartimento Scienze aziendali, economiche e metodi quantitativi Corso di Bilanci secondo i principi contabili internazionali 90001 91070 Ricavi Prof. Daniele Gervasio

Dettagli

Codice fiscale 97219890155. Bilancio 2014. Bilancio di esercizio al 31/12/2014 Pagina 1 di 15

Codice fiscale 97219890155. Bilancio 2014. Bilancio di esercizio al 31/12/2014 Pagina 1 di 15 Bilancio 2014 Bilancio di esercizio al 31/12/2014 Pagina 1 di 15 AITR ASSOCIAZIONE ITALIANA TURISMO RESPONSABILE Codice fiscale 97219890155 Partita iva 08693820964 VIA TOMMASO DA CAZZANIGA SNC - 20144

Dettagli

Capitolo 11. Esercizi di contabilità e bilancio di Mario Calderini. Esercizio 1. Una Società, il 31-12-2000 presenta il seguente Stato Patrimoniale.

Capitolo 11. Esercizi di contabilità e bilancio di Mario Calderini. Esercizio 1. Una Società, il 31-12-2000 presenta il seguente Stato Patrimoniale. Capitolo 11 Esercizi di contabilità e bilancio di Mario Calderini Esercizio 1 Una Società, il 31-12-2 presenta il seguente Stato Patrimoniale. Terreni Immobilizzazioni tecniche Immobilizzazioni immateriali

Dettagli

CONSORZIO POLO TECNOLOGICO MAGONA. Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2012 redatta in forma abbreviata ai sensi dell'art. 2435 - bis c.c.

CONSORZIO POLO TECNOLOGICO MAGONA. Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2012 redatta in forma abbreviata ai sensi dell'art. 2435 - bis c.c. Sede in CECINA - VIA MAGONA, ND Fondo consortile Euro 186.000 di cui versato Euro 172.114 Iscritta alla C.C.I.A.A. di LIVORNO Codice Fiscale e N. iscrizione Registro Imprese 01228620496 Partita IVA: 01228620496

Dettagli

Ordinanza sulle finanze della Confederazione

Ordinanza sulle finanze della Confederazione Ordinanza sulle finanze della Confederazione (OFC) Modifica del 5 dicembre 2008 Il Consiglio federale svizzero ordina: I L ordinanza del 5 aprile 2006 1 sulle finanze della Confederazione è modificata

Dettagli

S.E.A.B. S.p.A. Nota Integrativa Bilancio al 31/12/2011

S.E.A.B. S.p.A. Nota Integrativa Bilancio al 31/12/2011 B.9. Costi per il personale La voce comprende l intera spesa per il personale dipendente ivi compresi i passaggi di categoria, i miglioramenti di merito e contrattuali, gli accantonamenti di legge e derivanti

Dettagli

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico Biblioteca di Economia aziendale PIANO DEI CONTI DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI Documento Piano dei conti BILANCIO DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI STATO

Dettagli

Allegato al conto del Gruppo 2014. Principi di consolidamento.

Allegato al conto del Gruppo 2014. Principi di consolidamento. P 44. Principi di consolidamento. Aspetti generali. I principi contabili e di rendiconto applicati per la stesura del presente conto del Gruppo rispettano le disposizioni del diritto azionario svizzero

Dettagli

RAPPORTO FINANZIARIO 2014

RAPPORTO FINANZIARIO 2014 RAPPORTO FINANZIARIO 2014 Adattamento della presentazione dei conti ai Swiss GAAP FER 21 In data 6 novembre 2012 il Comitato ha deciso di adattare, al più tardi per il 2016, le finanze e la contabilità

Dettagli

Il Bilancio e i Principi Internazionali IAS-IFRS parte III

Il Bilancio e i Principi Internazionali IAS-IFRS parte III Il Bilancio e i Principi Internazionali IAS-IFRS parte III Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A. 2009/2010 1 Il passivo Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A. 2009/2010

Dettagli

Dati significativi di gestione

Dati significativi di gestione 182 183 Dati significativi di gestione In questa sezione relativa al Rendiconto Economico sono evidenziati ed analizzati i risultati economici raggiunti da ISA nel corso dell esercizio. L analisi si focalizza

Dettagli

- Principali dati economico-finanziari contabili consolidati espressi in migliaia di Euro:

- Principali dati economico-finanziari contabili consolidati espressi in migliaia di Euro: MITTEL S.P.A. Sede in Milano - Piazza A. Diaz 7 Capitale sociale 66.000.000 i.v. Codice Fiscale - Registro Imprese di Milano - P. IVA 00742640154 R.E.A. di Milano n. 52219 Iscritta all U.I.C. al n. 10576

Dettagli

Fila A. Economia Aziendale Economia e Commercio Cognome... Nome... Matricola...

Fila A. Economia Aziendale Economia e Commercio Cognome... Nome... Matricola... ANNO ACCADEMICO 2011/2012 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE FACOLTÀ DI ECONOMIA corso di CONTABILITÀ E BILANCIO 3 Prova intermedia del 14-5-2012 Fila A Corso di laurea (spuntare una delle seguenti

Dettagli

ALLEGATO 4 FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007 2013. DGR Basilicata n. 2124 del 15.12.2009 e DGR Basilicata n. del.07.

ALLEGATO 4 FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007 2013. DGR Basilicata n. 2124 del 15.12.2009 e DGR Basilicata n. del.07. ALLEGATO 4 - Pag. 1 di 13 ALLEGATO 4 FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007 2013 DGR Basilicata n. 2124 del 15.12.2009 e DGR Basilicata n. del.07.2011 RICHIESTA DI AMMISSIONE ALLA CONTROGARANZIA

Dettagli

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Associazione dei contabilicontroller diplomati federali 6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35 L originale Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Piano dei conti svizzero

Dettagli

MARCO BERRY MAGIC FOR CHILDREN onlus Sede legale in Torino, C.so Duca degli Abruzzi 6 Codice Fiscale 97747030019 NOTA INTEGRATIVA SUL BILANCIO CHIUSO

MARCO BERRY MAGIC FOR CHILDREN onlus Sede legale in Torino, C.so Duca degli Abruzzi 6 Codice Fiscale 97747030019 NOTA INTEGRATIVA SUL BILANCIO CHIUSO MARCO BERRY MAGIC FOR CHILDREN onlus Sede legale in Torino, C.so Duca degli Abruzzi 6 Codice Fiscale 97747030019 NOTA INTEGRATIVA SUL BILANCIO CHIUSO AL 31/12/2012 Signori associati, il presente documento

Dettagli

Provvedimenti 2008 di avvicinamento IAS

Provvedimenti 2008 di avvicinamento IAS Immobilizzazioni materiali Codice civile e PC nazionali Art. 2426 C.C. Immobilizzazioni Immateriali Materiali Finanziarie Circolante Scorte Crediti Attività finanziarie Liquidità valutazione Costo storico

Dettagli

Perdite su crediti e fondo svalutazione crediti

Perdite su crediti e fondo svalutazione crediti Perdite su crediti e fondo svalutazione crediti dott. Mauro Nicola Presidente dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Novara VALUTAZIONE CIVILISTICA DEI CREDITI REQUISITI PER LA

Dettagli

Il consolidamento negli anni successivi al primo

Il consolidamento negli anni successivi al primo Il consolidamento negli anni successivi al primo Il rispetto del principio della continuità dei valori richiede necessariamente che il bilancio consolidato degli esercizi successivi sia strettamente dipendente

Dettagli

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico per la classe 4 a Istituti tecnici e Istituti professionali 01. Crediti verso soci per versamenti

Dettagli

Conto economico. Prospetti contabili infrannuali 2007 62. (importi in migliaia di euro)

Conto economico. Prospetti contabili infrannuali 2007 62. (importi in migliaia di euro) Prospetti contabili infrannuali della Capogruppo per il semestre chiuso al 30 giugno 2007 Conto economico 1 semestre 2007 1 semestre 2006 Ricavi verso terzi 14.025 8.851 Ricavi parti correlati 2.772 3.521

Dettagli

Principi contabili IAS/IFRS : IL BILANCIO DELLE BANCHE ESERCITAZIONE del 21/02/2011

Principi contabili IAS/IFRS : IL BILANCIO DELLE BANCHE ESERCITAZIONE del 21/02/2011 Principi contabili IAS/IFRS : IL BILANCIO DELLE BANCHE ESERCITAZIONE del 21/02/2011 Dott. PAOLO VITALI Università degli Studi di Bergamo Anno accademico 2010/2011 Bergamo, 21 febbraio 2011 Indice degli

Dettagli

Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale

Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale Il tema assegnato per la seconda prova di Economia aziendale nell'indirizzo I.G.E.A. è incentrato sulla differenza tra reddito

Dettagli

SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O

SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O Sede in SPEZZANO DELLA SILA Codice Fiscale 02328170788 - Numero Rea COSENZA 157898 P.I.: 02328170788 Capitale Sociale Euro 42.400 i.v. Forma giuridica: SOCIETA'

Dettagli

IAS 2 Rimanenze di magazzino (Inventories)

IAS 2 Rimanenze di magazzino (Inventories) IAS 2 Rimanenze di magazzino (Inventories) INDICE INTRODUZIONE L EVOLUZIONE DELLO STANDARD IL RAPPORTO CON GLI ALTRI STANDARD OGETTO E FINALITÀ DELLO STANDARD AMBITO DI APPLICAZIONE DELLO STANDARD LA VALUTAZIONE

Dettagli

Esempio di determinazione delle imposte correnti

Esempio di determinazione delle imposte correnti Esempio di determinazione delle imposte correnti La Belvedere S.p.A. alla fine dell esercizio X presenta il seguente conto economico: Conti Saldo dare ( ) Saldo avere ( ) Rimanenze iniziali di merci 55.000

Dettagli

1. Indicare se le seguenti affermazioni sono VERE o FALSE VERO FALSO

1. Indicare se le seguenti affermazioni sono VERE o FALSE VERO FALSO 1. Indicare se le seguenti affermazioni sono VERE o FALSE VERO FALSO Nel codice civile non sono presenti principi contabili. per correttezza tecnica come clausola generale di formazione del bilancio si

Dettagli

IL LEASING FINANZIARIO E GLI ALTRI FINANZIAMENTI: CONFRONTO AI FINI DELLA RAPPRESENTAZIONE IN BILANCIO E DEI RISVOLTI SUL RATING

IL LEASING FINANZIARIO E GLI ALTRI FINANZIAMENTI: CONFRONTO AI FINI DELLA RAPPRESENTAZIONE IN BILANCIO E DEI RISVOLTI SUL RATING IL LEASING FINANZIARIO E GLI ALTRI FINANZIAMENTI: CONFRONTO AI FINI DELLA RAPPRESENTAZIONE IN BILANCIO E DEI RISVOLTI SUL RATING 1. Introduzione L imprenditore intenzionato ad acquisire un nuovo bene per

Dettagli

Commento al tema di Economia aziendale

Commento al tema di Economia aziendale Commento al tema di Economia aziendale Il tema proposto per la prova di Economia aziendale negli Istituti Tecnici è incentrato sul controllo di gestione ed è articolato in una parte obbligatoria e tre

Dettagli

Comunicato stampa Documento Allegato

Comunicato stampa Documento Allegato Edison Spa Ufficio Stampa Tel. +39 02 6222.7331 Foro Buonaparte, 31 Fax. +39 02 6222.7379 20121 Milano - MI ufficiostampa@edison.it Comunicato stampa Documento Allegato Stato patrimoniale consolidato Si

Dettagli

EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(IFRSs)

EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(IFRSs) EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(s) EEMS Italia S.p.A PROSPETTI CONTABILI DI EEMS ITALIA S.P.A AL 30 GIUGNO 2006 Premessa

Dettagli

EUROLEADER Soc.Cons. r.l. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2011

EUROLEADER Soc.Cons. r.l. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2011 EUROLEADER Soc.Cons. r.l. Codice fiscale 02225450309 Partita iva 02225450309 VIA CARNIA LIBERA 1944, 15-33028 TOLMEZZO UD Numero R.E.A. 244558 Registro Imprese di UDINE n. 02225450309 Capitale Sociale

Dettagli

L 261/184 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea

L 261/184 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 261/184 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea 13.10.2003 PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE (RIVISTO NELLA SOSTANZA NEL 1993) Effetti delle variazioni dei cambi delle valute estere Il presente Principio

Dettagli

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione Luca Bilancini (Commercialista, Pubblicista, coordinatore scientifico MAP) OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione 1 OIC 23 - Principali novità Non ci sono più i paragrafi relativi alle commesse in valuta

Dettagli

PERDITE DI VAL SU IMM. MAT. E IMMAT. - OIC 9

PERDITE DI VAL SU IMM. MAT. E IMMAT. - OIC 9 S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA REDAZIONE DEL BILANCIO CIVILISTICO 2014: LE PRINCIPALI NOVITA PERDITE DI VAL SU IMM. MAT. E IMMAT. - OIC 9 Dr. Riccardo Bauer 2 S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE

Dettagli

ALLEGATO 10 FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007 2013

ALLEGATO 10 FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007 2013 ALLEGATO 10 CIRCOLANTE - Pag. 1 di 16 ALLEGATO 10 FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007 2013 DGR Basilicata n. 2124 del 15.12.2009 DGR Basilicata n. 353 del 04.04.2013 DGR Basilicata n. 965

Dettagli

A) VALORE DELLA PRODUZIONE

A) VALORE DELLA PRODUZIONE CONTO ECONOMICO A) VALORE DELLA PRODUZIONE: 1) Ricavi delle vendite e delle prestazioni merci conto vendite - resi su vendite - ribassi e abbuoni passivi 2) Variazioni delle rimanenze di prodotti in corso

Dettagli

IMERA SVILUPPO 2010 SOC. CONSORTILE A.R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2011

IMERA SVILUPPO 2010 SOC. CONSORTILE A.R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2011 IMERA SVILUPPO 2010 SOC. CONSORTILE A.R.L. Reg. Imp. 96015140823 Rea 259417 Sede in VIA GARIBALDI 2 C/O UFFICI COMUNALI - 90018 TERMINI IMERESE (PA) Capitale sociale Euro 100.000,00 di cui Euro 79.250,00

Dettagli

TEMI SPECIALI DI BILANCIO. Il rendiconto finanziario OIC 10

TEMI SPECIALI DI BILANCIO. Il rendiconto finanziario OIC 10 TEMI SPECIALI DI BILANCIO Il rendiconto finanziario OIC 10 Parma, 1 Ottobre 2014 1 Indice 1. Finalità del principio 3 2. Ambito di applicazione 4 3. Definizioni 5 4. Contenuto e struttura 6 5. Classificazione

Dettagli

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio Tassonomia XBRL Principi Contabili Italiani Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio DICEMBRE 2015 Tavolo di lavoro società non quotate XBRL Italia Note Note Le tabelle con le

Dettagli

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 261/31 35. Informazioni sui valori contabili contenuti in differenti classificazioni di rimanenze e l ammontare delle variazioni in queste voci di attività è utile per gli utilizzatori del bilancio.

Dettagli

COMUNICATO STAMPA RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO OPERATIVO ED EBITDA IN AUMENTO SOLIDA POSIZIONE FINANZIARIA

COMUNICATO STAMPA RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO OPERATIVO ED EBITDA IN AUMENTO SOLIDA POSIZIONE FINANZIARIA COMUNICATO STAMPA GRUPPO RATTI IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI RATTI S.P.A. HA APPROVATO LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2012 RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO

Dettagli

Statistica del valore aggiunto 2014

Statistica del valore aggiunto 2014 Indagine online: www.esurvey.admin.ch/ews Utente: Password: OID NOGA SAB FB REF Indicare il numero OID in tutti i contatti con il nostro ufficio. Statistica monetaria sulle imprese (MON) Espace de l Europe

Dettagli

RISULTATO GESTIONALE POSITIVO 0,00 0,00 RISULTATO GESTIONALE NEGATIVO 31.544,09 240.422,27

RISULTATO GESTIONALE POSITIVO 0,00 0,00 RISULTATO GESTIONALE NEGATIVO 31.544,09 240.422,27 RENDICONTO GESTIONALE ESERCIZIO AL ESERCIZIO AL RENDICONTO GESTIONALE ESERCIZIO AL ESERCIZIO AL ONERI 31 dicembre 2014 31 dicembre 2013 31 dicembre 2014 31 dicembre 2013 PROVENTI E RICAVI 1 GESTIONE FONDI

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Rozzano (MI), 27 Marzo 2012, h.17.20

COMUNICATO STAMPA Rozzano (MI), 27 Marzo 2012, h.17.20 COMUNICATO STAMPA Rozzano (MI), 27 Marzo 2012, h.17.20 Il Consiglio di Amministrazione di Biancamano Spa, riunitosi in data odierna, comunica che, a seguito di rettifiche e riclassifiche intervenute successivamente

Dettagli

Commento al tema di Economia aziendale 2006

Commento al tema di Economia aziendale 2006 Commento al tema di Economia aziendale 2006 Il tema proposto per la prova di Economia aziendale negli Istituti Tecnici Commerciali è incentrato sulla gestione finanziaria dell impresa ed è articolato in

Dettagli

MOVIMENTAZIONE DEI CONTI INTERESSATI DALLE OPERAZIONI IN VALUTA ESTERA

MOVIMENTAZIONE DEI CONTI INTERESSATI DALLE OPERAZIONI IN VALUTA ESTERA MOVIMENTAZIONE DEI CONTI INTERESSATI DALLE OPERAZIONI IN VALUTA ESTERA CREDITO VS CLIENTE INGLESE @ MERCI C/TO VENDITA 161,29 161,29 MATERIE PRIME C/ACQUISTO @ DEBITI VS FORNITORE USA 212,77 212,77 Università

Dettagli

Elaborazioni svolte di consolidamento (di Francesco Sotti)

Elaborazioni svolte di consolidamento (di Francesco Sotti) Elaborazioni svolte di consolidamento (di Francesco Sotti) Assestamento di una partecipazione di controllo Primo anno di consolidamento...2 Assestamento di una partecipazione di controllo secondo anno

Dettagli