Programma d Azione Contratto di Fiume Seveso aggiornamento. Mario Clerici D.G. Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Programma d Azione Contratto di Fiume Seveso aggiornamento. Mario Clerici D.G. Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile"

Transcript

1 Programma d Azione Contratto di Fiume Seveso aggiornamento Mario Clerici D.G. Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile

2 AZIONE 1 CARATTERIZZAZIONE DEI CARICHI INQUINANTI E MIGLIORAMENTO DELLE ACQUE DEL BACINO 1.1 Analisi e valutazione degli scenari proposti dal Progetto Fiumi e individuazione dello scenario di riferimento 1.2 Aggiornamento Piano di Uso e Tutela delle Acque, aggiornamento del Piano di Gestione del Distretto Idrografico del Fiume Po e recepimento dello scenario di riferimento 1.3 Interventi sui sistemi di collettamento e depurazione: 1.3a Dismissione del depuratore di Varedo e completamento del sistema di collettamento verso Bresso e Pero 1.3b Interventi dei Piani d Ambito o Piani Stralcio degli Ambiti Territoriali Ottimali per agglomerati sui quali è avviata una procedura di infrazione

3 1.3b Interventi dei Piani d Ambito o Piani Stralcio degli Ambiti Territoriali Ottimali /1 Denominazione intervento Provincia Comune Costo Finanziamenti disponibili Livello di progettazione CE01 - Via Comasinella - estensione fognaria per collettare carico in zone attualmente non servite da pubblica fognatura CESANO MADERNO ,50 Tariffa S.I.I Preliminare CE02 - Via Padania - estensione fognaria per collettare carico in zone attualmente non servite da pubblica fognatura CESANO MADERNO ,75 Tariffa S.I.I CE03 - Via Maremma - estensione fognaria per collettare carico in zone attualmente non servite da pubblica fognatura CESANO MADERNO ,75 Tariffa S.I.I CE04 - Via Asiago - via M. Ortigara - estensione fognaria per collettare carico in zone attualmente non servite da pubblica fognatura CE05 - Via Rovigo - via Col di Tenda - via Alpe di Siusi - estensione fognaria per collettare carico in zone attualmente non servite da pubblica fognatura CESANO MADERNO CESANO MADERNO (post gara) da economie interventi decreto 03/06 ATO MI + Tariffa S.I.I CE06 - Via Manzoni - estensione fognaria per collettare carico in zone attualmente non servite da pubblica fognatura CE07 - Via Rosselli - estensione fognaria per collettare carico in zone attualmente non servite da pubblica fognatura CESANO MADERNO CESANO MADERNO Tariffa S.I.I ,73 Tariffa S.I.I CE08 - Via Ronzoni - dismissione di terminali FG FG in corpo idrico superficiale CE09 - Via Santuario - dismissione di terminale FG in corpo idrico superficiale CESANO MADERNO CESANO MADERNO ,20 Tariffa S.I.I , da economie decreto 03/06 ATO MI + Tariffa S.I.I LN01 - Via Gerbino - estensione fognaria per collettare carico in zone attualmente non servite da pubblica fognatura LENTATE SUL SEVESO , da economie decreto 03/06 ATO MI + Tariffa S.I.I. ME01 - Via Asiago / via Monteberico - estensione fognaria per collettare carico in zone attualmente non servite da pubblica fognatura ME02 - via Istria - estensione fognaria per collettare carico in zone attualmente non servite da pubblica fognatura MEDA MEDA Tariffa S.I.I ,39 Tariffa S.I.I ME03 - Via Udine/Via Madonna di Fatima - estensione fognaria per collettare carico in zone attualmente non servite da pubblica fognatura MEDA ,50 Tariffa S.I.I ME04 - Via Mare Adriatico - estensione fognaria per collettare carico in zone attualmente non servite da pubblica fognatura MEDA ,39 Tariffa S.I.I ME05 - Via Goito - estensione fognaria per collettare carico in zone attualmente non servite da pubblica fognatura fondi ATO MB (deliera n.14 del 29/05/2014 del CDA MEDA ,72 di ATO di approvazione del bilancio consuntivo anno 2013). Finanziamento in comune con intervento ME08 + Tariffa S.I.I ME06 - via Pascoli - estensione fognaria per collettare carico in zone attualmente non servite da pubblica fognatura MEDA ,02 Tariffa S.I.I ME07 - via Luigi Rho - estensione fognaria per collettare carico in zone attualmente non servite da pubblica fognatura ME08 - via Adda/Via Ticino - estensione fognaria per collettare carico in zone attualmente non servite da pubblica fognatura MEDA ,02 Tariffa S.I.I fondi ATO MB (deliera n.14 del 29/05/2014 del CDA di ATO di approvazione del bilancio consuntivo anno MEDA , ). Finanziamento in comune con intervento ME05 + Tariffa S.I.I ME09 - via San Nazaro - estensione fognaria per collettare carico in zone attualmente non servite da pubblica fognatura MEDA ,02 Tariffa S.I.I

4 1.3b Interventi dei Piani d Ambito o Piani Stralcio degli Ambiti Territoriali Ottimali /2 Denominazione intervento Provincia Comune Costo Finanziamenti disponibili Livello di progettazione SV01 - Via Gramsci - estensione fognaria per collettare carico in zone attualmente non servite da pubblica fognatura SV02 - Corso Garibaldi - estensione fognaria per collettare carico in zone attualmente non servite da pubblica fognatura SV03 - Via Giovanni delle Bande Nere (traversa) - estensione fognaria per collettare carico in zone attualmente non servite da pubblica fognatura SV04 - Via Po - estensione fognaria per collettare carico in zone attualmente non servite da pubblica fognatura SV05 - via d'annunzio - dismissione terminale FG in corpo idrico Monzasuperficiale SV06 - via Isonzo - dismissione di terminali FG FG in corpo Monzaidrico superficiale VR01 - Via Cremona - dismissione terminale FG in corpo idrico superficiale Ulteriori fognature a completamento delle zone urbanizzate Ulteriori fognature a completamento delle zone urbanizzate denitrificazione I fase 2 stralcio (Opere Elettromeccaniche) Milano Milano SEVESO ,00 Tariffa S.I.I. SEVESO ,00 Tariffa S.I.I. SEVESO ,00 Tariffa S.I.I. SEVESO ,00 Tariffa S.I.I. SEVESO ,60 Tariffa S.I.I. SEVESO ,20 Tariffa S.I.I. VAREDO , da economie decreto 03/06 ATO MI + Tariffa S.I.I. Paderno D. e Cinisello B. Paderno Dugnano Preliminare Finanziamento ATO per ,82 - da economie generate esecutivo. Lavori ,04 nell ambito dei finanziamenti di cui al Decreto ATO n. 03/06 iniziati + Finanziamenti Cap Holding Spa ,00 Tariffa S.I.I. studio fattibilità Milano Bresso ,95 fondi ATO - mezzi propri Ex-IANOMI ora Cap Holding Spa esecutivo. Lavori conclusi denitrificazione II fase 3 stralcio (Opere Civili) Milano Bresso mezzi propri Cap Holding Spa - Accordo di Programma Quadro Tutela delle acque e gestione integrata delle risorse idriche ,47 (ottenuto riutilizzo delle economie generate dalla I II e III fase) per ,82 come da Delibera Regione Lombardia n. IX/3691 seduta del 02/07/2012 preliminare stralcio denitrificazione II fase 4 stralcio (Opere Elettromeccaniche) Milano Bresso ,31 fondi ATO - mezzi propri Ex-IANOMI ora Cap Holding Spa preliminare stralcio LAVORI DI COSTRUZIONE DELLA FOGNATURA DI VIA MARCONI Como Carugo ,00 Contributo Ufficio d'ambito e AdPQ. esecutivo LAVORI DI COMPLETAMENTO DI PICCOLI TRATTI DI FOGNATURE COMUNALI Como Carugo ,00 Contributo Ufficio d'ambito e AdPQ. esecutivo. Concluso Estensione rete fognaria comunale via del Ciocchino Como Mariano Comense ,21 Contributo Ufficio d'ambito ,01 esecutivo Estensione rete fognaria comunale via S. Agostino località C. Bice Como Mariano Comense ,00 Contributo Ufficio d'ambito ,44 esecutivo Estensione rete fognaria comunale via Aldo Moro e via Fratelli Cervi Como Mariano Comense ,00 Contributo Ufficio d'ambito ,50 esecutivo Estensione rete fognaria comunale via per C. Amata Como Mariano Comense ,00 Contributo Ufficio d'ambito ,52 esecutivo. Concluso Estensione rete fognaria comunale via S. Zeno Como Mariano Comense ,00 Contributo Ufficio d'ambito ,56 esecutivo. Concluso Estensione rete fognaria comunale via la Valle Como Mariano Comense ,00 Contributo Ufficio d'ambito ,10 esecutivo. Concluso Opere di urbanizzazione PA ATP2 ora SUAP01. Como Orsenigo ,30 Mista (pubblico/privato) Estensione rete fognaria comunale via Cavalieri di Vittorio Veneto Como Mariano Comense Fondi comunali ( 13152,77) + Contributo ATO Como ( , ,06) definitivo - esecutivo

5 Localizzazione e tempistica degli interventi riqualificazione idrica / Struttura di missione Intervento Comune Importo Data conclusione lavori Stato attuale aprile 2015 Q1: ass. depuratore Varedo Varedo 8,48 M Giugno 2015 Concluso a Pero Q2: nuova fognatura Cinisello 0,35 M Dicembre 2015 Lavori iniziati Balsamo Q3: nuova fognatura Paderno 0,35 M Dicembre 2015 Lavori iniziati Dugnano Q4: nuova fognatura Limbiate 0,97 M Dicembre 2015 Progetto preliminare Q5: nuova fognatura Cesano 1,32 M Dicembre 2015 Progetto esecutivo Maderno Q6: nuova fognatura Ceriano 0,16 M Dicembre 2015 Progetto esecutivo Laghetto Q7: nuova fognatura Seveso 1,08 M Dicembre 2015 Progetto esecutivo Q8: nuova fognatura Meda 1,16 M Dicembre 2015 Progetto esecutivo Q9: nuova fognatura Misinto 0,28 M Dicembre 2015 Eliminato Q10: nuova fognatura Lentate sul 0,22 M Dicembre 2015 Progetto esecutivo Seveso Q11: nuova fognatura Lazzate 0,11 M Dicembre 2015 Progetto esecutivo Q12: nuova fognatura Mariano 1,93 M Dicembre 2015 Progetto esecutivo Comense Q13: nuova fognatura Carugo 0,58 M Dicembre 2015 Progetto esecutivo

6 AZIONE 2 DEFINIZIONE, CO-PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE INTERVENTI RIQUALIFICAZIONE FLUVIALE E MITIGAZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO 2.1 Monitoraggio interventi di riqualificazione fluviale già attivati DG AESS 2.2 Monitoraggio interventi di riduzione del rischio idraulico già attivati DG TUDS 2.3 Nuovi interventi per la riqualificazione fluviale DG AESS 2.4 Nuovi interventi per la riduzione del rischio idraulico DG TUDS 2.5 Piano di Gestione del Rischio Alluvioni (Direttiva 2007/60/CE)

7 Azioni Risorse complessivamente impegnate

8 2.2 Monitoraggio interventi di riduzione del rischio idraulico già attivati TUDS COMUNE ENTE DENOMINAZIONE INTERVENTO COSTO ALLA DATA DELIBERAZIONE DI GIUGNO LAVORI IN CORSO Vari Adeguamento del canale scolmatore NO ,00 APPALTATO Senago Realizzazione vasca di laminazione lungo il CSNO ,00 CONCLUSA VIA PROG PRELIMINARE DEFINITIVO visto in Conf. Servizi 2.4 Monitoraggio nuovi interventi di riduzione del rischio idraulico TUDS COMUNE ENTE DENOMINAZIONE INTERVENTO COSTO ALLA DATA DELIBERAZIONE DI GIUGNO Albavilla Bypass idraulico della Roggia Molinara ,00 PROG DEFINITIVO ----

9 Interventi di riqualificazione fluviale DG AESS riprogrammazione COMUNE/ENTE DENOMINAZIONE INTERVENTO COSTO ALLA DATA DI DELIBERAZIONE GIUGNO Varedo Capiago Intimiano Parco Nord Milano Lentate sul Seveso Lentate sul Seveso Cesano Maderno Interventi rinaturazione aree interessate dalla delocalizzazione del depuratore di Varedo Realizzazione opere per la volanizzazione e depurazione di acque di sfioro reti fognarie Progetto di riqualificazione del Seveso - sicurezza idraulica, qualità acque e naturalità sponde, valorizzazione paesaggistica, culturale e fruitiva Riqualificazione ambientale paesistica, mitigazione rischio dissesto idrogeologico e fruibilità e accesso al corso d'acqua Intervento di fitodepurazione a valle del depuratore di Carimate Studio e realizzazione di interventi pilota di drenaggio urbano sostenibile ,00 PROG FATTIBILITA PRELIMINARE PROG DEFINITIVO ,00 PROG PRELIMINARE PROG DEFINITIVO ,00 FATTIBILITA Prossima CdS ,00 PRELIMINARE PROG DEFINITIVO ,00 PROG FATTIBILITA PRELIMINARE ,00 PROG FATTIBILITA PRELIMINARE

10 Interventi di riqualificazione fluviale DG AESS R I E P I L O G O Complessivi 6 interventi 3 livello progettazione preliminare già vista da GdL interdirezionale (Varedo, Lentate e Cesano) 3 livello progettazione definitiva con parere GdL (Capiago, Parco Nord e Lentate) Prevista 25/06 la Conferenza Servizi per progetto Parco Nord

11 Interventi sul torrente Seveso tra Cormano e Bresso / Parco Nord Milano

12 Interventi sul torrente Seveso tra Cormano e Bresso / Parco Nord Milano

13 Interventi sul torrente Seveso tra Cormano e Bresso / Parco Nord Milano

14 Interventi di riqualificazione sul torrente Seveso e affluente Lusert a Grandate / ERSAF Pre-intervento Post-intervento

15 Grazie per l attenzione

16 Contributi per la progettazione di interventi di riqualificazione fluviale Esiti del bando di progettazione Laura Corbetta D.G. Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile

17 Bando per progettazione di interventi di riqualificazione fluviale COD SE13 SE15 SE03 SE09 SE01 SE11 SE08 ENTE PROPONENTE C O M U N E DI C U C C I A G O TITOLO PROGETTO CONTRIBUTO INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE FLUVIALE E DRENAGGIO URBANO SOSTENIBILE NELL'AMBITO DEL CONTRATTO DI FIUME SEVESO NEI COMUNI DI CUGGIAGO, CESNATE CON BERNATE E SENNA COMASCO, ALL'INTERNO DEI BACINI DEL RIO ACQUANEGRA E DEL RIO VALLE SANT'ANTONIO ,00 C O M U N E DI M O N T A N O L U C I N O ALTO SEVESO NATURALE E URBANO OLTRE IL ,00 C O M U N E DI L E N T A T E S U L S E V E S O C O M U N E DI C A R U G O INTERVENTI PER LA RIQUALIFICAZIONE FLUVIALE DEL TORRENTE SEVESO NEI COMUNI DI CARIMATE, LENTATE SUL SEVESO E BARLASSINA ,00 LAVORI DI REGIMAZIONE IDRAULICA, MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA' DELLE ACQUE E VALORIZZAZIONE ECOLOGICA DELLA ROGGIA BORROMEO ,00 C O M U N E DI V A R E D O ACQUE DI PIOGGIA / ACQUE DI FALDA ,00 C O M U N E DI B O V I S I O M A S C I A G O ) CHIARE FRESCHE E DOLCI ACQUE ,00 C O M U N E DI C A R U G O LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE FLUVIALE E MITIGAZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO LUNGO LA ROGGIA VECCHIA ,00 TOTALE ,00

18 Grazie per l attenzione

PROGETTO SEVESO acque pulite, acque sicure

PROGETTO SEVESO acque pulite, acque sicure PROGETTO SEVESO acque pulite, acque sicure Alluvioni del Seveso 03.08.1875 in Comune di Milano; 31.05.1917 in Comune di Milano 15.11.1934 in Comune di Milano 1944 in Comune di Cesano Maderno 26.09.1947

Dettagli

PROGETTO SEVESO acque pulite, acque sicure

PROGETTO SEVESO acque pulite, acque sicure PROGETTO SEVESO acque pulite, acque sicure Alluvioni del Seveso 03.08.1875 in Comune di Milano; 31.05.1917 in Comune di Milano 15.11.1934 in Comune di Milano 1944 in Comune di Cesano Maderno 26.09.1947

Dettagli

La politica regionale per la sicurezza idraulica e la riqualificazione paesaggistico - ambientale dei corsi d acqua del nord milano

La politica regionale per la sicurezza idraulica e la riqualificazione paesaggistico - ambientale dei corsi d acqua del nord milano La politica regionale per la sicurezza idraulica e la riqualificazione paesaggistico - ambientale dei corsi d acqua del nord milano D. Fossati U.O. Difesa del suolo Dalle esondazioni alla sicurezza idraulica

Dettagli

Coordinamento Contratti di Fiume e accordo di programma, tutela idraulica e riqualificazione fluviale area milanese

Coordinamento Contratti di Fiume e accordo di programma, tutela idraulica e riqualificazione fluviale area milanese Coordinamento Contratti di Fiume e accordo di programma, tutela idraulica e riqualificazione fluviale area milanese a cura di Dario Fossati U.O. Tutela e Valorizzazione Territorio Accordo di Programma

Dettagli

Contratto di Fiume SEVESO. Programma d Azione 2010

Contratto di Fiume SEVESO. Programma d Azione 2010 Contratto di Fiume SEVESO Programma d Azione 2010 I N D I C E AZIONE 1 CARATTERIZZAZIONE DEI CARICHI INQUINANTI E MIGLIORAMENTO DELLE ACQUE DEL BACINO... 2 1.1 Completamento del quadro conoscitivo sui

Dettagli

I Contratti di fiume per la riqualificazione integrata dei corsi d acqua nell ottica della direttiva UE 2000/60

I Contratti di fiume per la riqualificazione integrata dei corsi d acqua nell ottica della direttiva UE 2000/60 I Contratti di fiume per la riqualificazione integrata dei corsi d acqua nell ottica della direttiva UE 2000/60 VIVIANE IACONE REGIONE LOMBARDIA DG AMBIENTE, ENERGIA E SVILUPPO SOSTENIBILE DIRETTIVA 2000/60/CE

Dettagli

Programma d Azione 2015. AQST CONTRATTO di FIUME LAMBRO SETTENTRIONALE

Programma d Azione 2015. AQST CONTRATTO di FIUME LAMBRO SETTENTRIONALE Allegato A Dettaglio delle Azioni Programma d Azione 2015 AQST CONTRATTO di FIUME LAMBRO SETTENTRIONALE 1/57 I N D I C E CONTRATTO DI FIUME LAMBRO SETTENTRIONALE... ERRORE. IL SEGNALIBRO NON È DEFINITO.

Dettagli

Organismo di Sorveglianza. Milano, 25giugno 2014

Organismo di Sorveglianza. Milano, 25giugno 2014 Organismo di Sorveglianza Milano, 25giugno 2014 PAR-FSC 2007-2013 Linea di azione 1.4.1 Infrastrutture e tecnologie per la sicurezza idraulica (priorità per la messa in sicurezza dell area Expo, con valorizzazione

Dettagli

Nota tecnica in merito all area di laminazione a Senago

Nota tecnica in merito all area di laminazione a Senago Nota tecnica in merito all area di laminazione a Senago Le ripetute esondazioni dei corsi d acqua nell area milanese hanno portato a sviluppare, fin dagli anni 50 del secolo scorso, una serie di azioni

Dettagli

SRATEGIE PER LA GESTIONE DEI BACINI IDROGRAFICI E LA RIDUZIONE DEI RISCHI

SRATEGIE PER LA GESTIONE DEI BACINI IDROGRAFICI E LA RIDUZIONE DEI RISCHI 1 GREEN FORUM Dalle esondazioni alla sicurezza del territorio SRATEGIE PER LA GESTIONE DEI BACINI IDROGRAFICI E LA RIDUZIONE DEI RISCHI Tra Ticino e Adda: gli aspetti idraulici nella pianificazione di

Dettagli

Incontro pubblico Chiare Fresche dolci acque?

Incontro pubblico Chiare Fresche dolci acque? Incontro pubblico Chiare Fresche dolci acque? OPPORTUNITÀ OFFERTE DALLA DEPURAZIONE DEGLI SFIORI DELLE FOGNATURE MISTE TRAMITE SISTEMI DI DEPURAZIONE NATUTALE: LO STUDIO DELL AUTORITÀ DI BACINO DEL FIUME

Dettagli

Il Torrente Lura Problematiche e Prospettive

Il Torrente Lura Problematiche e Prospettive Sergio Canobbio Il Torrente Lura Problematiche e Prospettive Caronno P., 09-04 04-2010 La problematica Ambientale ALTERAZIONI: 1. QUALITA DELL ACQUA 1 3 2. REGIME IDRAULICO 3. MORFOLOGIA DELL AMBIENTE

Dettagli

PROGETTO Aree Metropolitane

PROGETTO Aree Metropolitane PROGETTO Aree Metropolitane Roma 20 novembre 2014 Programma Aree Metropolitane D.L. 133/2014 - Legge 164/2014 Art.7 - comma 8: «Al fine di fronteggiare le situazioni di criticità ambientale delle aree

Dettagli

Progetto Definitivo Rev. Novembre 2013

Progetto Definitivo Rev. Novembre 2013 Accordo di Programma tra Ministero della Tutela del Territorio e del Mare e Regione Lombardia per la mitigazione del rischio idrogeologico Convenzione per la progettazione e realizzazione dell intervento

Dettagli

PIANO NAZIONALE 2015-2020 CONTRO IL DISSESTO IDROGEOLOGICO IL PIANO CONTRO LE ALLUVIONI NELLE CITTÀ METROPOLITANE

PIANO NAZIONALE 2015-2020 CONTRO IL DISSESTO IDROGEOLOGICO IL PIANO CONTRO LE ALLUVIONI NELLE CITTÀ METROPOLITANE PIANO NAZIONALE 2015-2020 CONTRO IL DISSESTO IDROGEOLOGICO IL PIANO CONTRO LE ALLUVIONI NELLE CITTÀ METROPOLITANE LE NOVITA DEL PIANO dati completi e aggiornati regole chiare per stabilire le priorita

Dettagli

PERCORSO PARTECIPATIVO AREE DI LAMINAZIONE BREGNANO-LOMAZZO

PERCORSO PARTECIPATIVO AREE DI LAMINAZIONE BREGNANO-LOMAZZO PERCORSO PARTECIPATIVO AREE DI LAMINAZIONE BREGNANO-LOMAZZO Le politiche di bacino ed il contesto nel quale si colloca l intervento di laminazione di Bregnano-Lomazzo Dario Fossati Regione Lombardia DG

Dettagli

ATTO DI INDIRIZZO IN MATERIA DI FOGNATURE E DEPURAZIONE

ATTO DI INDIRIZZO IN MATERIA DI FOGNATURE E DEPURAZIONE COMUNE di RIMINI ASSESSORATO MOBILITA, LAVORI PUBBLICI E QUALITA URBANA ATTO DI INDIRIZZO IN MATERIA DI FOGNATURE E DEPURAZIONE Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 22 del 18/02/2010 TAVOLO

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 2411 Seduta del 26/09/2014

DELIBERAZIONE N X / 2411 Seduta del 26/09/2014 DELIBERAZIONE N X / 2411 Seduta del 26/09/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

SISTEMI IDRAULICI URBANI: TRA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE E CAMBIAMENTI CLIMATICI

SISTEMI IDRAULICI URBANI: TRA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE E CAMBIAMENTI CLIMATICI Convegno SISTEMI IDRAULICI URBANI: TRA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE E CAMBIAMENTI CLIMATICI Prof. Ing. Alessandro Paoletti Presidente emerito CSDU 24 Ottobre 2014, Bologna Fiere H2O 2014 Indice 1. Evoluzione

Dettagli

Difesa del suolo e pianificazione dei bacini idrografici

Difesa del suolo e pianificazione dei bacini idrografici Quadro normativo: Legge 183/89, «Norme per il riassetto organizzativo e funzionale della difesa del suolo» Si intende: a) per suolo: il territorio, il suolo, il sottosuolo, gli abitati e le opere infrastrutturali;

Dettagli

Il Piano di Salvaguardia della Balneazione di Rimini:

Il Piano di Salvaguardia della Balneazione di Rimini: Il Piano di Salvaguardia della Balneazione di Rimini: un esempio virtuoso di collaborazione fra Istituzioni e Gestore per il miglioramento degli standard ambientali Luca Migliori Responsabile Ingegneria

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE ATTI 1905 VI COMMISSIONE CONSILIARE AMBIENTE E PROTEZIONE CIVILE PROPOSTA DI RISOLUZIONE N. 5

CONSIGLIO REGIONALE ATTI 1905 VI COMMISSIONE CONSILIARE AMBIENTE E PROTEZIONE CIVILE PROPOSTA DI RISOLUZIONE N. 5 REGIONE LOMBARDIA X LEGISLATURA CONSIGLIO REGIONALE ATTI 1905 VI COMMISSIONE CONSILIARE AMBIENTE E PROTEZIONE CIVILE PROPOSTA DI RISOLUZIONE N. 5 Risoluzione ai sensi dell art. 38 del Regolamento generale

Dettagli

Azioni volte alla mitigazione delle pressioni urbane nella Regione del Veneto

Azioni volte alla mitigazione delle pressioni urbane nella Regione del Veneto Azioni volte alla mitigazione delle pressioni urbane nella AZIONI STRUTTURALI La maggior parte delle azioni strutturali previste dalla normativa e pianificazione settoriale e messe in campo nella Regione

Dettagli

Progetto Definitivo Rev. Novembre 2013

Progetto Definitivo Rev. Novembre 2013 Accordo di Programma tra Ministero della Tutela del Territorio e del Mare e Regione Lombardia per la mitigazione del rischio idrogeologico Convenzione per la progettazione e realizzazione dell intervento

Dettagli

Integrare le politiche per tutelare e riqualificare le risorse idriche!

Integrare le politiche per tutelare e riqualificare le risorse idriche! Integrare le politiche per tutelare e riqualificare le risorse idriche! VIVIANE IACONE! DG AMBIENTE ENERGIA E SVILUPPO SOSTENIBILE! Strumenti di pianificazione per la tutela delle risorse idriche! E in

Dettagli

ISO 9001 C.n.3242. ISO 14001 C.n. 0137A. OHSAS 18001 C.n. 0017L

ISO 9001 C.n.3242. ISO 14001 C.n. 0137A. OHSAS 18001 C.n. 0017L ISO 9001 C.n.3242 ISO 14001 C.n. 0137A OHSAS 18001 C.n. 0017L Società patrimoniale a totale partecipazione pubblica, è proprietaria dell impianto di depurazione San Rocco di Monza, nonché della rete dei

Dettagli

PRUSST Area urbana di Ancona Pagina 1 CRONOPROGRAMMA allegato all'accordo Quadro

PRUSST Area urbana di Ancona Pagina 1 CRONOPROGRAMMA allegato all'accordo Quadro 1 8.1 Sistemazione Fiume Esino e Fosso Acquaticcio 2 8.1 sub1 Sistemazione Fiume Esino 3 Progettazione definitiva 4 Progettazione esecutiva 5 Esecuzione lavori 6 8.1 sub2 Sistemazione Fosso Acquaticcio

Dettagli

I CONTRATTI DI FIUME in Lombardia

I CONTRATTI DI FIUME in Lombardia Governance e partecipazione per il bacino del Po Colorno 26 ottobre 2007 I CONTRATTI DI FIUME in Lombardia Mario Clerici Regione Lombardia mario_clerici@regione.lombardia.it PERCHE UN CONTRATTO DI FIUME

Dettagli

Profilo climatico locale: risultati ed evidenze

Profilo climatico locale: risultati ed evidenze Profilo climatico locale: risultati ed evidenze Lucio Botarelli Servizio IdroMeteoClima ARPA - Emilia-Romagna www.arpa.emr.it/sim 7 aprile 2014 Bologna Cosa ha indagato il profilo climatico locale Variabilità

Dettagli

Contratto di Fiume OLONA. Programma d Azione 2010

Contratto di Fiume OLONA. Programma d Azione 2010 Contratto di Fiume OLONA Programma d Azione 2010 I N D I C E AZIONE 1 CARATTERIZZAZIONE DEI CARICHI INQUINANTI E MIGLIORAMENTO DELLE ACQUE DEL BACINO... 4 1.1 Completamento del quadro conoscitivo sui carichi

Dettagli

PIANO OPERATIVO TRIENNALE 2015-2017

PIANO OPERATIVO TRIENNALE 2015-2017 PIANO OPERATIVO TRIENNALE 2015-2017 GESTORE CAP HOLDING 1 4541_M AICURZIO Centrale di Trezzo sull'adda: Lavori di realizzazione nuova vasca di accumulo Serbatoio HUB in comune di Aicurzio acquedotto 1.138.308,46

Dettagli

Contratto di Fiume SEVESO

Contratto di Fiume SEVESO ALLEGATO A Contratto di Fiume SEVESO Programma d Azione 2014 I N D I C E 1 CARATTERIZZAZIONE DEI CARICHI INQUINANTI E MIGLIORAMENTO DELLE ACQUE DEL BACINO... 3 Aggiornamento Piano di Uso e Tutela delle

Dettagli

1900 - BACINO DEL MARECCHIA

1900 - BACINO DEL MARECCHIA 19 - BACINO DEL MARECCHIA CARATTERISTICHE DEL BACINO IDROGRAFICO E IMPATTO DELL'ATTIVITÀ ANTROPICA Superficie del bacino Portata media alla foce Carico generato nel bacino Carichi sversati nei corpi idrici

Dettagli

* L Accordo di Programma per la mitigazione del rischio idrogeologico in Lombardia

* L Accordo di Programma per la mitigazione del rischio idrogeologico in Lombardia #DissestoItalia: viaggio nel Paese che crolla - Focus LOMBARDIA Milano, 6 marzo 2014 * L Accordo di Programma per la mitigazione del rischio idrogeologico in Prof. Carlo Maria Marino * www.territorio.regione.lombardia.it

Dettagli

Le violazioni alla direttiva si verificano quando un agglomerato > 2.000 Abitanti equivalenti presenta una o più delle seguenti criticità:

Le violazioni alla direttiva si verificano quando un agglomerato > 2.000 Abitanti equivalenti presenta una o più delle seguenti criticità: La Direttiva 91/271/CEE «concernente il trattamento delle acque reflue urbane» per tutelare le risorse idriche dispone che il territorio sia adeguatamente servito da reti fognarie e da impianti di depurazione.

Dettagli

Dipartimento di Scienze dell Ambiente e del Territorio Università degli Studi di Milano - Bicocca. Sergio Canobbio

Dipartimento di Scienze dell Ambiente e del Territorio Università degli Studi di Milano - Bicocca. Sergio Canobbio Sergio Canobbio Il Torrente Lura Problematiche e Prospettive Saronno, 16-11-2009 La problematica Ambientale ALTERAZIONI: 1. QUALITA DELL ACQUA 1 3 2. REGIME IDRAULICO 3. MORFOLOGIA DELL AMBIENTE FLUVIALE

Dettagli

Giornata Mondiale dell Acqua 2015

Giornata Mondiale dell Acqua 2015 Giornata Mondiale dell Acqua 2015 Stato dell arte rispetto ai lavori svolti AGGLOMERATO TITOLO INTERVENTO COSTO INTERVENO (da progetto) FINANZIAM. A.d.P.Q. ASSEGNATI STATO INTERVENTO BRONI CASTEGGIO MORTARA

Dettagli

TRIVIGNANO ZELARINO INTERVENTI DI ESTENSIONE E AMMODERNAMENTO DELLA RETE FOGNARIA

TRIVIGNANO ZELARINO INTERVENTI DI ESTENSIONE E AMMODERNAMENTO DELLA RETE FOGNARIA TRIVIGNANO ZELARINO INTERVENTI DI ESTENSIONE E AMMODERNAMENTO DELLA RETE FOGNARIA 23-10-2014 INTERVENTI NELLA ZONA DI TRIVIGNANO - ZELARINO VIE TARU E MOLINO MARCELLO VIA CA LIN A NORD DI VIA GATTA PROGETTO

Dettagli

Indirizzi normativi per la riduzione dell impatto ambientale delle acque meteoriche urbane

Indirizzi normativi per la riduzione dell impatto ambientale delle acque meteoriche urbane Giornata di Studio GESTIONE SOSTENIBILE DELLE ACQUE METEORICHE URBANE Milano - Palazzo Lombardia - Auditorium 21 novembre 2012 Indirizzi normativi per la riduzione dell impatto ambientale delle acque meteoriche

Dettagli

La normativa regionale in materia di gestione delle acque meteoriche

La normativa regionale in materia di gestione delle acque meteoriche La normativa regionale in materia di gestione delle acque meteoriche Workshop Gestione, trattamento e riutilizzo delle acque meteoriche in ambito urbano Bologna, 7 marzo 2014 Dott. Francesco Tornatore

Dettagli

SEVESO IN COMUNE DI SENAGO(MI) MI-E-789

SEVESO IN COMUNE DI SENAGO(MI) MI-E-789 ACCORDO DI PROGRAMMA PER LA SALVAGUARDIA IDRAULICA E LA RIQUALIFICAZIONE DEI CORSI D ACQUA DELL AREA METROPOLITANA MILANESE BACINO DEL TORRENTESEVESO: LAVORI DI REALIZZAZIONE DELLA VASCA DI LAMINAZIONE

Dettagli

Verso un drenaggio urbano sostenibile

Verso un drenaggio urbano sostenibile Verso un drenaggio urbano sostenibile Con il patrocinio di OGGETTO INTERVENTO IL DRENAGGIO URBANO SOSTENIBILE I sistemi di drenaggio urbano sono formati da reti di condotti e manufatti destinati alla raccolta

Dettagli

Elenco delle risorse finanziarie pubbliche da reperire e provenienza

Elenco delle risorse finanziarie pubbliche da reperire e provenienza Allegato 12 PRUSST : identificativo dell' intervento Elenco delle risorse finanziarie pubbliche da reperire e provenienza PRUSST AREA URBANA DI ANCONA Titolo dell'intervento Pubblico Tipo Totale Risorse

Dettagli

PROPOSTA DI PARERE OBBLIGATORIO VINCOLANTE N. 02/04 11 2012 OGGETTO:

PROPOSTA DI PARERE OBBLIGATORIO VINCOLANTE N. 02/04 11 2012 OGGETTO: PROPOSTA DI PARERE OBBLIGATORIO VINCOLANTE N. 02/04 Conferenza dei Comuni 11 ottobre 2012 OGGETTO: Piano delle opere per il superamento della procedura di infrazione n. 2009/2034/CE e relativo piano economico

Dettagli

IL CANALE VILLORESI I comuni e le province interessate

IL CANALE VILLORESI I comuni e le province interessate V arco Villoresi occasione di tutela e valorizzazione ecologico-fruitiva del territorio a Nord di Milano 1 Cos è un CONSORZIO DI BONIFICA (quadro normativo di riferimento: L.R. 31/2008) Il Consorzio di

Dettagli

La Città di Milano al centro delle Valli dei Lamber

La Città di Milano al centro delle Valli dei Lamber Comune di Milano La Città di Milano al centro delle Valli dei Lamber Dott.ssa Annalisa Gussoni Settore Attuazione Politiche Ambientali Comune di Milano Necessità di passare da politiche di tutela delle

Dettagli

Gestione integrata e partecipata delle risorse idriche

Gestione integrata e partecipata delle risorse idriche Gestione integrata e partecipata delle risorse idriche Quadro legislativo Direttiva 2000/60/CE D.Lgs 152/2006, riportante Norme in materia ambientale Piano di Gestione del distretto idrografico del Fiume

Dettagli

Autorità di Bacino BACINO PILOTA DEL FIUME SERCHIO

Autorità di Bacino BACINO PILOTA DEL FIUME SERCHIO Autorità di Bacino BACINO PILOTA DEL FIUME SERCHIO Piano di Gestione delle Acque I Aggiornamento Rapporto tra PDGAcque e altri piani di indirizzo: PDGAlluvioni, Piano di Sviluppo Rurale, Piano di Indirizzo

Dettagli

PROGETTO GENERALE PER IL COMPLETAMENTO DELLA RETE FOGNANTE E DELLA RACCOLTA DELLE ACQUE BIANCHE DI VIBO VALENTIA CAPOLUOGO E FRAZIONI

PROGETTO GENERALE PER IL COMPLETAMENTO DELLA RETE FOGNANTE E DELLA RACCOLTA DELLE ACQUE BIANCHE DI VIBO VALENTIA CAPOLUOGO E FRAZIONI COMUNE DI VIBO VALENTIA (VV) PROGETTO GENERALE PER IL COMPLETAMENTO DELLA RETE FOGNANTE E DELLA RACCOLTA DELLE ACQUE BIANCHE DI VIBO VALENTIA CAPOLUOGO E FRAZIONI PROGETTO ESECUTIVO Storia del progetto

Dettagli

EVOLUZIONE STORICA E PROSPETTIVE DEL RETICOLO DI DRENAGGIO DELLA CITTÀ DI MILANO GESTIONE SOSTENIBILE DELLE ACQUE METEORICHE URBANE

EVOLUZIONE STORICA E PROSPETTIVE DEL RETICOLO DI DRENAGGIO DELLA CITTÀ DI MILANO GESTIONE SOSTENIBILE DELLE ACQUE METEORICHE URBANE EVOLUZIONE STORICA E PROSPETTIVE DEL RETICOLO DI DRENAGGIO DELLA CITTÀ DI MILANO GESTIONE SOSTENIBILE DELLE ACQUE METEORICHE URBANE Maurizio Brown Si sviluppa a partire dalla seconda metà del XIX secolo

Dettagli

Il monitoraggio del fiume Serio: Inquadramento delle criticità ambientali

Il monitoraggio del fiume Serio: Inquadramento delle criticità ambientali UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Dipartimento di Scienze dell Ambiente e del Territorio Il monitoraggio del fiume Serio: Inquadramento delle criticità ambientali Relatore: SERGIO CANOBBIO Seriate,,

Dettagli

Bacino scolante nella Laguna di Venezia

Bacino scolante nella Laguna di Venezia Bacino scolante nella Laguna di Venezia QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO L. 18 maggio 1989, n. 183 Norme per il riassetto organizzativo e funzionale della difesa del suolo Definisce il Bacino scolante in

Dettagli

Indagine sui carichi inquinanti e relativi impatti sulle acque nei bacini Olona, Seveso, Lambro e Mella

Indagine sui carichi inquinanti e relativi impatti sulle acque nei bacini Olona, Seveso, Lambro e Mella Workshop CONTRATTI DI FIUME 12 giugno 2009 Indagine sui carichi inquinanti e relativi impatti sulle acque nei bacini Olona, Seveso, Lambro e Mella ARPA Lombardia Settore Suolo, Risorse Idriche e Meteoclimatologia

Dettagli

Il bacino imbrifero ALTO LURA. Informazioni sul territorio gravante sull impianto centralizzato di depurazione di Bulgarograsso

Il bacino imbrifero ALTO LURA. Informazioni sul territorio gravante sull impianto centralizzato di depurazione di Bulgarograsso Il bacino imbrifero ALTO LURA Informazioni sul territorio gravante sull impianto centralizzato di depurazione di Bulgarograsso ALTO LURA S.r.l. Alto Lura S.r.l., ex Consorzio per la raccolta e la depurazione

Dettagli

INTERVENTI PER IL MIGLIORAMENTO DELLE ACQUE E DEGLI HABITAT NELLA VALLE DEL LAMBRO LIFE11 ENV/IT/004 «Lambrovivo»

INTERVENTI PER IL MIGLIORAMENTO DELLE ACQUE E DEGLI HABITAT NELLA VALLE DEL LAMBRO LIFE11 ENV/IT/004 «Lambrovivo» INTERVENTI PER IL MIGLIORAMENTO DELLE ACQUE E DEGLI HABITAT NELLA VALLE DEL LAMBRO LIFE11 ENV/IT/004 «Lambrovivo» Ing. Stefano Minà Dipartimento di Riqualificazione Fluviale 00 IL PROGETTO LIFE - Nasce

Dettagli

ATTO INTEGRATIVO MODIFICA DELL ART. 6 FINANZIAMENTO DELLE OPERE E ADESIONE DI UNIACQUE S.P.A.

ATTO INTEGRATIVO MODIFICA DELL ART. 6 FINANZIAMENTO DELLE OPERE E ADESIONE DI UNIACQUE S.P.A. Ufficio d Ambito Provincia di Bergamo Via Ermete Novelli, 11 24122 Bergamo Tel. 035-211419 Fax 0354179613 C.F. 95190900167 ATTO INTEGRATIVO MODIFICA DELL ART. 6 FINANZIAMENTO DELLE OPERE E ADESIONE DI

Dettagli

Incontri di informazione pubblica

Incontri di informazione pubblica Piano di Gestione del rischio di alluvioni Distretto Idrografico Padano Incontri di informazione pubblica Parma, 21 maggio 2015 LA RIQUALIFICAZIONE FLUVIALE NEI CONTRATTI DI FIUME IN LOMBARDIA Mario Clerici

Dettagli

Capitolo 7. Infrastrutture

Capitolo 7. Infrastrutture Capitolo 7 Infrastrutture Variabili e indicatori utilizzati: Dotazione infrastrutturale viaria Dotazione infrastrutturale ferroviaria Numero di autovetture circolanti Numero di veicoli per trasporto merci

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE ACQUE MODALITÀ DI CODIFICA DEI MANUFATTI E DEGLISCARICHI AUTORIZZATI PER PROVINCE E UFFICI D AMBITO

SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE ACQUE MODALITÀ DI CODIFICA DEI MANUFATTI E DEGLISCARICHI AUTORIZZATI PER PROVINCE E UFFICI D AMBITO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE ACQUE MODALITÀ DI CODIFICA DEI MANUFATTI E DEGLISCARICHI AUTORIZZATI PER PROVINCE E UFFICI D AMBITO Maggio 2013 1 PREMESSA L attività di unificazione delle banche dati sulle

Dettagli

PROPOSTA di DETERMINAZIONE REGOLE DI GESTIONE DEL PIANO INVESTIMENTI DI CUI ALLA CONVENZIONE DI

PROPOSTA di DETERMINAZIONE REGOLE DI GESTIONE DEL PIANO INVESTIMENTI DI CUI ALLA CONVENZIONE DI PROPOSTA di DETERMINAZIONE REGOLE DI GESTIONE DEL PIANO INVESTIMENTI DI CUI ALLA CONVENZIONE DI AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO DELLA PROVINCIA DI MILANO Alla Società CAP HOLDING SPA Con estensione

Dettagli

Il mondo della pesca nel Veneto: numeri, problematiche e iniziative.

Il mondo della pesca nel Veneto: numeri, problematiche e iniziative. Il mondo della pesca nel Veneto: numeri, problematiche e iniziative. Dott. Mario Richieri Dirigente Regionale Unità di Progetto Caccia e Pesca Dott. Luca Tenderini Responsabile Ufficio Pesca Villa Cordellina

Dettagli

In corso di esecuzione (non collaudati) Intervento Importo Note Adeguamento strutturale copertura tratto terminale del torrente Bisagno: 1 lotto.

In corso di esecuzione (non collaudati) Intervento Importo Note Adeguamento strutturale copertura tratto terminale del torrente Bisagno: 1 lotto. In corso di esecuzione (non collaudati) Adeguamento strutturale copertura tratto terminale del torrente Bisagno: 1 lotto. 85.500.000,00 Lavori iniziati nel 2004; fine prevista dicembre 2011. Fondi statali/regionali/

Dettagli

4.8 STIMA DEI COSTI DI GESTIONE DEGLI INTERVENTI DI LAMINAZIONE IN SCAVO... 157 5. CONCLUSIONI... 159

4.8 STIMA DEI COSTI DI GESTIONE DEGLI INTERVENTI DI LAMINAZIONE IN SCAVO... 157 5. CONCLUSIONI... 159 I N D I C E 1. PREMESSA... 7 2. SPECIFICITÀ DELL AMBITO IDROGRAFICO LAMBRO OLONA E DEL TORRENTE SEVESO... 10 2.1 INTRODUZIONE... 10 2.2 IL SISTEMA IDRAULICO MILANESE DEL BACINO LAMBRO - OLONA... 11 2.2.1

Dettagli

Problematiche relative al trasporto ed al deposito di materiale solido all'interno di fognature unitarie: aspetti gestionali ed esperienze operative

Problematiche relative al trasporto ed al deposito di materiale solido all'interno di fognature unitarie: aspetti gestionali ed esperienze operative ACEA ATO2 S.p.A. Problematiche relative al trasporto ed al deposito di materiale solido all'interno di fognature unitarie: aspetti gestionali ed esperienze operative Ing. Alessandro Zanobini, Ing. Massimo

Dettagli

PROGETTO SEVESO. acque pulite, acque sicure

PROGETTO SEVESO. acque pulite, acque sicure PROGETTO SEVESO acque pulite, acque sicure Aula udienze Corte dei Conti Milano 20 ottobre 2014 Alluvioni storiche del Seveso 03.08.1875 in Comune di Milano; 31.05.1917 in Comune di Milano 15.11.1934 in

Dettagli

5 Verifica e ridefinizione degli obiettivi del Piano e criticità

5 Verifica e ridefinizione degli obiettivi del Piano e criticità 5 Verifica e ridefinizione degli obiettivi del Piano e criticità 5.1 Obiettivi del Piano d Ambito Nel piano d ambito 2002 sono illustrati gli obiettivi generali della pianificazione d ambito (tecnico-impiantistici

Dettagli

PAOLETTI INGEGNERI ASSOCIATI

PAOLETTI INGEGNERI ASSOCIATI PROFILO del GRUPPO La Società di Ingegneria ETATEC s.r.l., l Associazione professionale STUDIO PAOLETTI INGEGNERI ASSOCIATI e le altre Regione Lombardia - Cassa espansione del F. Lambro a Briosco (1999)

Dettagli

FOGNATURE: DEFINIZIONI, NORMATIVA DI RIFERIMENTO E ORGANIZZAZIONE

FOGNATURE: DEFINIZIONI, NORMATIVA DI RIFERIMENTO E ORGANIZZAZIONE Corso di Costruzioni idrauliche (E.A.) A.A. 2010/2011 FOGNATURE: DEFINIZIONI, NORMATIVA DI RIFERIMENTO E ORGANIZZAZIONE (Appunti tratti dalla lezione del 8/45/2011, non rivisti dal docente) Riferimenti

Dettagli

Azioni sul settore idrico, tra urgenza e opportunità per le imprese

Azioni sul settore idrico, tra urgenza e opportunità per le imprese Azioni sul settore idrico, tra urgenza e opportunità per le imprese Lorenzo Frattini Presidente Legambiente Emilia Romagna Giorgio Zampetti - Responsabile scientifico nazionale Legambiente Quali urgenze?

Dettagli

1) Risistemazione della DARSENA quale porto della città ed area ecologica

1) Risistemazione della DARSENA quale porto della città ed area ecologica 1) Risistemazione della DARSENA quale porto della città ed area ecologica 2) Procedere GRADUALMENTE alla riattivazione idraulica e paesaggistica del SISTEMA DEI NAVIGLI 3) Attraverso un PROGETTO DI FATTIBILITÀ

Dettagli

Una Via d acqua per Expo 2015 Vie d acqua tematiche per tutta la Lombardia

Una Via d acqua per Expo 2015 Vie d acqua tematiche per tutta la Lombardia Una Via d acqua per Expo 2015 Vie d acqua tematiche per tutta la Lombardia Dighe del PANPERDUTO (Somma Lombardo) Museo dell irrigazione PARABIAGO CASSANO D ADDA MONZA EXPO 2015 ABBIATEGRASSO LODI PAVIA

Dettagli

D.L. 12 settembre 2014 n. 133

D.L. 12 settembre 2014 n. 133 D.L. 12 settembre 2014 n. 133 Misure urgenti per l apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche, la digitalizzazione del Paese, la semplificazione burocratica, l emergenza del dissesto

Dettagli

LA TESTIMONIANZA DEL CONSORZIO ETVILLORESI: VALORIZZARE LE ACQUE DEI CANALI VERSO EXPO 2015

LA TESTIMONIANZA DEL CONSORZIO ETVILLORESI: VALORIZZARE LE ACQUE DEI CANALI VERSO EXPO 2015 I VENTI DELL INNOVAZIONE EXPO 2015: ACQUA Centro Congressi Ville Ponti di Varese, 19 giugno 2014 LA TESTIMONIANZA DEL CONSORZIO ETVILLORESI: VALORIZZARE LE ACQUE DEI CANALI VERSO EXPO 2015 Arch. Laura

Dettagli

Aspetti geologici nella pianificazione

Aspetti geologici nella pianificazione Associazione Nazionale Urbanisti e Pianificatori Territoriali e Ambientali con il patrocinio di Comune di Este Consorzio di Bonifica Adige Euganeo PREVENZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO: PREVENZIONE UN COMPITO

Dettagli

5.2: Reti tecnologiche

5.2: Reti tecnologiche 5.2: Reti tecnologiche Presentazione: Il corretto funzionamento e l efficienza delle reti tecnologiche di distribuzione e depurazione delle acque è senza dubbio alla base di una gestione corretta e sostenibile

Dettagli

Schema/Bozza REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI FINANZIAMENTI AZIENDALI/REGIONALI/STATALI. Allegato A

Schema/Bozza REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI FINANZIAMENTI AZIENDALI/REGIONALI/STATALI. Allegato A Schema/Bozza REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI FINANZIAMENTI AZIENDALI/REGIONALI/STATALI Allegato A Milano 29 giugno 2015 Art. 1 Finalità 1.1 Il presente regolamento ha lo scopo di disciplinare le modalità

Dettagli

Studio geologico del territorio comunale (L.R. n. 41 / 1997)

Studio geologico del territorio comunale (L.R. n. 41 / 1997) R e g i o n e L o m b a r d i a Provincia di Milano COMUNE DI NERVIANO Studio geologico del territorio comunale (L.R. n. 41 / 1997) Marzo 2003 PRESCRIZIONI GEOLOGICHE PER LE N.T.A. Studio Associato di

Dettagli

CITTÀ DI CARMAGNOLA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 300

CITTÀ DI CARMAGNOLA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 300 COPIA CITTÀ DI CARMAGNOLA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 300 OGGETTO: RIFACIMENTO SISTEMA FOGNARIO IN ZONA BORGO VECCHIO (VIA F.LLI VERCELLI - VIA CHIFFI). PROGETTO

Dettagli

OPERE DI MITIGAZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO NEL TERRITORIO COMUNALE DI OLBIA - BACINO DEL RIO SELIGHEDDU PROGETTO DEFINITIVO - INDICE 1 PREMESSE...

OPERE DI MITIGAZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO NEL TERRITORIO COMUNALE DI OLBIA - BACINO DEL RIO SELIGHEDDU PROGETTO DEFINITIVO - INDICE 1 PREMESSE... INDICE 1 PREMESSE... 2 2 CRONOPROGRAMMA DEGLI INTERVENTI... 3 3 CALENDARIO DI SPESA... 5 4 OPERE ACCESSORIE... 6 5 MISURE DI COMPENSAZIONE E DI MITIGAZIONE... 10 - Relazione generale Pag. 1 di 10 1 PREMESSE

Dettagli

X X X X X 51.645,69 realizzati. X X X X X 2.396.360,01 1.858.211,90 realizzati. dott. ing. A. Cappelletti X X X X X

X X X X X 51.645,69 realizzati. X X X X X 2.396.360,01 1.858.211,90 realizzati. dott. ing. A. Cappelletti X X X X X ALBAVILLA ALPINA S.p.A. 1990-1996 1991-1991 1998-2001 Consolidamento e sistemazione idraulica di un area in via ai Monti per formazione di parcheggio Verifica idraulica del Torrente Val d Olivi interessato

Dettagli

La TABELLA allegata riporta tutte le informazioni di riepilogo del Piano d Ambito organizzate per AGGLOMERATI.

La TABELLA allegata riporta tutte le informazioni di riepilogo del Piano d Ambito organizzate per AGGLOMERATI. La TABELLA allegata riporta tutte le informazioni di riepilogo del Piano d Ambito organizzate per AGGLOMERATI. In tabella sono stati inseriti i seguenti dati: 1) AGGLOMERATI Fabbisogno depurativo totale

Dettagli

SITUAZIONE NUOVI INTERVENTI NON COMPRESI NEL PIANO D'AMBITO APPROVATO DALLA CONFERENZA DEI COMUNI DEL 28 Aprile 2014

SITUAZIONE NUOVI INTERVENTI NON COMPRESI NEL PIANO D'AMBITO APPROVATO DALLA CONFERENZA DEI COMUNI DEL 28 Aprile 2014 () IMPORTO ANNUALITA' SITUAZIONE NUOVI INTERVENTI NON COMPRESI NEL PIANO D'AMBITO APPROVATO DALLA CONFERENZA DEI COMUNI DEL 28 Annotazioni annualità GESTORE () IMPORTO ANNUALITA' Annotazioni annualità

Dettagli

Piano di Gestione del Distretto Idrografico dell Appennino Centrale - I aggiornamento

Piano di Gestione del Distretto Idrografico dell Appennino Centrale - I aggiornamento DIREZIONE LL. PP., CICLO IDRICO INTEGRATO, DIFESA DEL SUOLO E DELLA COSTA, PROTEZIONE CIVILE Piano di Gestione del Distretto Idrografico dell Appennino Centrale - I aggiornamento Le attività della Regione

Dettagli

Contratti di fiume strategie e prospettive. Massimo Bastiani Coordinatore Tavolo Nazionale Contratti di Fiume

Contratti di fiume strategie e prospettive. Massimo Bastiani Coordinatore Tavolo Nazionale Contratti di Fiume Contratti di fiume strategie e prospettive Massimo Bastiani Coordinatore Tavolo Nazionale Contratti di Fiume Contratti di Fiume come Patti per i beni collettivi Agricoltura e prodotti tipici Fruizione

Dettagli

CONVEGNO SISTEMI IDRAULICI URBANI: TRA SOSTENIBILITA AMBIENTALE E CAMBIAMENTI CLIMATICI IMPATTO DELLE ACQUE DI DILAVAMENTO SUI RICETTORI FLUENTI

CONVEGNO SISTEMI IDRAULICI URBANI: TRA SOSTENIBILITA AMBIENTALE E CAMBIAMENTI CLIMATICI IMPATTO DELLE ACQUE DI DILAVAMENTO SUI RICETTORI FLUENTI CONVEGNO SISTEMI IDRAULICI URBANI: TRA SOSTENIBILITA AMBIENTALE E CAMBIAMENTI CLIMATICI IMPATTO DELLE ACQUE DI DILAVAMENTO SUI RICETTORI FLUENTI Sergio Papiri Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura

Dettagli

Elenco rivendite SITAM aggiornamento Agosto 2012

Elenco rivendite SITAM aggiornamento Agosto 2012 Elenco rivendite SITAM aggiornamento Agosto 2012 COMUNE DESCRIZIONE INDIRIZZO ORARIO DI APERTURA GIORNO DI CHIUSURA NOTA ARESE EDICOLA PIAZZA 5 GIORNATE 1 06:00 13:00 15:30 19:30 DOMENICA 1 ARESE TABACCHI

Dettagli

DETERMINAZIONE NUMERO: 115 DEL 31.05.2010

DETERMINAZIONE NUMERO: 115 DEL 31.05.2010 DETERMINAZIONE NUMERO: 115 DEL 31.05.2010 OGGETTO: Valutazione tecnico amministrativa del Progetto definitivo relativo ai Lavori di rifacimento del collettore fognario principale lungo la Roggia Molinara

Dettagli

La gestione sostenibile delle acque meteoriche

La gestione sostenibile delle acque meteoriche Seminario: La manutenzione dei collettori di fognatura per un moderno ed efficace sistema di drenaggio urbano prof. ing. Alessandro Paoletti Politecnico di Milano Centro Studi Idraulica Urbana Casa del

Dettagli

IL RUOLO DELLE REGIONI PER GLI ADEMPIMENTI COMUNITARI IN MATERIA DI ACQUE DI SCARICO

IL RUOLO DELLE REGIONI PER GLI ADEMPIMENTI COMUNITARI IN MATERIA DI ACQUE DI SCARICO IL RUOLO DELLE REGIONI PER GLI ADEMPIMENTI COMUNITARI IN MATERIA DI ACQUE DI SCARICO Infrazioni comunitarie in materia di qualità TORINO delle -acque 14 aprile potabili 2011 e di adempimenti relativi alle

Dettagli

Metodi di controllo dell impatto ambientale delle reti fognarie Bologna 24/10/2014

Metodi di controllo dell impatto ambientale delle reti fognarie Bologna 24/10/2014 Metodi di controllo dell impatto ambientale delle reti fognarie Bologna 24/10/2014 OPERE DI GESTIONE E CONTROLLO DEGLI SCARICHI: INTERVENTI LOCALIZZATI Carlo Ciaponi Dipartimento di Ingegneria Civile e

Dettagli

Riepilogo documentazione

Riepilogo documentazione RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE - MODELLO AR9 DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE PER SCARICHI PROVENIENTI DA IMPIANTI DI DEPURAZIONE DI ACQUE REFLUE URBANE, SFIORATORI IN TESTA ALL IMPIANTO, BY-PASS GENERALI E

Dettagli

LINEA Z 110 TARIFFE DEI DOCUMENTI DI VIAGGIO INTERURBANI E CUMULATIVI IN COLLETTORIA IN VIGORE DAL 1 SETTEMBRE 2012

LINEA Z 110 TARIFFE DEI DOCUMENTI DI VIAGGIO INTERURBANI E CUMULATIVI IN COLLETTORIA IN VIGORE DAL 1 SETTEMBRE 2012 LINEA Z 110 SARONNO(FNM) - CARONNO P. - GARBAGNATE M.SE - ARESE (Istituti e Alfa Romeo)(Dir. RHO( Fiera M1 E FS) - GARBAGNATE MILANESE (FNM E OSPEDALE) - ABBONAMENTI MENSILI ORDINARI SARONNO FNM 1 CARONNO

Dettagli

ECOMONDO. Quali indicazioni dall esperienza Lombarda Petroli. Nicola Di Nuzzo

ECOMONDO. Quali indicazioni dall esperienza Lombarda Petroli. Nicola Di Nuzzo ECOMONDO Quali indicazioni dall esperienza Lombarda Petroli Nicola Di Nuzzo Workshop Pronto intervento ambientale: le professionalità per gestire l inaspettato 7 novembre 2013 Emergenza fiume Lambro

Dettagli

Acque. RSA Provincia di Milano. Acque

Acque. RSA Provincia di Milano. Acque RSA Provincia di Milano Acque Fig.1: utilizzo della risorsa idrica superficiale (fonte: SIA) Fig. 2: incidenza dei fenomeni inquinanti sulla risorsa idrica sotterranea (fonte: Provincia di Milano) La provincia

Dettagli

COMUNE DI GIUGLIANO IN CAMPANIA PROGRAMMAZIONE 2014-2016 SCHEDA OBIETTIVO OPERATIVO 2014

COMUNE DI GIUGLIANO IN CAMPANIA PROGRAMMAZIONE 2014-2016 SCHEDA OBIETTIVO OPERATIVO 2014 PROGRAMMAZIONE PIU Europa VALORIZZAZIONE DEL CENTRO STORICO CORSO CAMPANO Opere di adeguamento riqualificazione strade, piazze e chiese della Maddalena, Concezioniste e San Rocco 1. definizione endoprocedimento

Dettagli

IL DIRETTORE. VISTA la legge regionale 21 marzo 1984, n. 18 Legge generale in materia di opere e lavori pubblici ;

IL DIRETTORE. VISTA la legge regionale 21 marzo 1984, n. 18 Legge generale in materia di opere e lavori pubblici ; DETERMINAZIONE NUMERO: 23 DEL 29 gennaio 2010 OGGETTO: approvazione del progetto preliminare relativo a Interventi di manutenzione straordinaria riguardanti la rete fognaria a servizio della zona denominata

Dettagli

DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE

DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE Settore Opere per il Territorio e l Ambiente Ufficio Unico per gli interventi nel sottosuolo Piano Urbano Generale dei Servizi nel Sottosuolo (P.U.G.S.S.) DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE Data: novembre 2012

Dettagli

IL SISTEMA NATURALE ED AMBIENTALE

IL SISTEMA NATURALE ED AMBIENTALE B IL SISTEMA NATURALE ED AMBIENTALE Premessa Il quadro conoscitivo del PTCP restituisce un analisi del sistema naturale ed ambientale del territorio provinciale che pone limiti ed offre opportunità alle

Dettagli

SCHEDA IDENTIFICATIVA DELLO SCARICO DI ACQUE REFLUE URBANE PROVENIENTI DALLO SCARICATORE DI PIENA N

SCHEDA IDENTIFICATIVA DELLO SCARICO DI ACQUE REFLUE URBANE PROVENIENTI DALLO SCARICATORE DI PIENA N aggiornamento ottobre 2008 Pagina 1 di 6 SCHEDA IDENTIFICATIVA DELLO SCARICO DI ACQUE REFLUE URBANE PROVENIENTI DALLO SCARICATORE DI PIENA N 1 DATI IDENTIFICATIVI DELL ENTE PROPRIETARIO DELLE RETI FOGNARIE

Dettagli

COMUNE DI BUTTAPIETRA Provincia di Verona

COMUNE DI BUTTAPIETRA Provincia di Verona COMUNE DI BUTTAPIETRA Provincia di Verona Area Tecnica Settore Edilizia Pubblica/ Ecologia LINEE GUIDA RELATIVE AGLI SCARICHI DI ACQUE REFLUE DOMESTICHE IN CORPO RICETTORE DIVERSO DALLA FOGNATURA (SUOLO,

Dettagli