RASSEGNA DI ARCHEOLOGIA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RASSEGNA DI ARCHEOLOGIA"

Transcript

1 RASSEGNA DI ARCHEOLOGIA preistorica e protostorica 22A 2006 E S T R A T T O FIRENZE ALL INSEGNA DEL GIGLIO

2 ABBREVIAZIONI BIBLIOGRAFICHE AA Archäologischer Anzeiger, Berlin. AEA Archivo Español de Arqueologìa, Madrid. AION Arch. St. Ant. Annali del Dipartimento di Studi del Mondo Classico e del Mediterraneo Antico. Istituto Orientale di Napoli, sez. Archeologia e Storia Antica, Napoli. A.I.R.R.S. Acta Instituti Romani Regni Sueciae, Stockholm. AJA American Journal of Archaeology, Baltimore. AM Mitteilungen des Deutschen Archäologischen Instituts, Atenische Abteilung, Athen. Ant. Afr. Antiquités Africaines. Arch. Antr. Etn. Archivio per l Antropologia e l Etnologia, Firenze. Arch. Class. Archeologia Classica, Roma. Atti Acc. Naz. Lincei Atti dell Accademia Nazionale dei Lincei, Roma. Atti Acc. Pont. Atti dell Accademia Pontificia Romana di Archeologia, Roma. Atti e Mem. Acc. Agric. SS.LL. Verona Atti e Memorie dell Accademia di Agricoltura, Scienze e Lettere di Verona, Verona. Atti Riun. Sc. I.I.P.P Atti delle Riunioni Scientifiche dell Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria. Atti Soc. Tosc. Sc. Nat. Mem. Atti della Società Toscana di Scienze Naturali, Memorie, Serie A, Pisa. B.A. Bollettino d Arte, Roma. BAR British Archaeological Reports, Oxford. BCH Bulletin de Correspondance Hellénique, Athènes-Paris. B.E.F.A.R. Bibliothèque des Écoles Françaises d Athènes et de Rome, Paris. BdI Bollettino dell Istituto di Corrispondenza Archeologica, Roma. Boll. Mus. Civ. St. Nat. Verona Bollettino del Museo Civico di Storia Naturale di Verona, Verona. B.P.I. Bollettino di Paletnologia Italiana, Roma. BSA Annual of the British School at Athens, London. Bull. Com. Bollettino della Commissione Archeologica Comunale, Roma. Bull. Soc. Geol. It. Bollettino della Società Geologica Italiana. CAS Cahier d Archéologie Subaquatique, Gap. C.I.E. Corpus Inscriptionum Etruscarum, Leipzig, Firenze. C.I.I. Corpus Inscriptionum Italicarum (a cura di A. Fabretti), Torino. C.I.L. Corpus Inscriptionum Latinarum, Berlino. C.N.I. Corpus Nummorum Italicorum, DdA Dialoghi d Archeologia, Roma. JRS Journal of Roman Studies, London. Lavori Soc. Ital. Biogeogr. Lavori della Società Italiana di Biogeografia. MAAR Memoirs of the American Academy in Rome, Roma. MAL Monumenti Antichi dell Accademia Nazionale dei Lincei, Roma. MEFR Mélanges d Archéologie et d Histoire de l École Française de Rome, Paris. MEFRA Mélanges de l École Française de Rome, Antiquité, Roma. Mem. Acc. Naz. Lincei Memorie dell Accademia Nazionale dei Lincei, Roma. Mem. Mus. Civ. St. Nat. Verona Memorie del Museo Civico di Storia Naturale di Verona, Verona. Not. Sc. Notizie degli Scavi di Antichità, Roma. Par. Pass. La Parola del Passato, Napoli. P.B.S.R. Papers of the British School at Rome, London. Proc. Prehist. Soc. Proceedings of the Prehistoric Society, Cambridge. RA Revue Archéologique, Paris. RCRFA Rei Cretariae Romanae Fautorum Acta. RE Real-Enzyklopädie der classischen Altertumswissenschaft, Stuttgart. REA Revue des Études Anciennes, Bordeaux.

3 REE RIC RM Rend.Acc.Arch.Lett.BB.AA. Napoli Rend. Ist. Lomb. Acc. SS.LL. Rend. Ist. March. SS.LL. ed Arti Riv. Antr. RSL RSP SCO St. Etr. Wiad. Arch. Rivista di Epigrafia Etrusca (in Studi Etruschi), Firenze. Roman Imperial Coinage, London. Mitteilungen des Deutschen Archäologischen Instituts, Römische Abteilung, Rom. Rendiconti dell Accademia di Archeologia, Lettere e Belle Arti di Napoli, Napoli. Rendiconti dell Istituto Lombardo Accademia Scienze e Lettere. Rendiconti dell Istituto Marchigiano di Scienze, Lettere ed Arti, Ancona. Rivista di Antropologia. Rivista di Studi Liguri, Bordighera. Rivista di Scienze Preistoriche, Firenze. Studi Classici e Orientali, Pisa. Studi Etruschi, Firenze. Wiadomos ci Archeologiczne, Warsava.

4 Rassegna di Archeologia 22A/2006 Franco Sammartino* UN PENDAGLIO IN STEATITE DALLA LOCALITÀ CERRETINA (LA PUZZOLENTE LIVORNO) Il ritrovamento del pendaglio in steatite oggetto della presente nota è avvenuto in località Cerretina (La Puzzolente), alla periferia est-nord-est di Livorno, in un area disboscata alla fine degli anni Sessanta del Novecento. Si tratta di un terreno pianeggiante posto a quota m 28 s.l.m., composto da sabbie di Ardenza del Pleistocene superiore 1 (Fig. 1). La località fu segnalata per la prima volta nel 1971, per il ritrovamento di poche centinaia di manufatti che vennero attribuiti ad una stazione del Paleolitico superiore arcaico con presenza di strumenti di tipo musteriano 2. Successivamente sono state individuate da parte dello scrivente cinque concentrazioni di materiali che hanno restituito oltre seimila manufatti inquadrabili nell ambito del Paleolitico superiore arcaico (Aurignaziano), nel Gravettiano e nell Epigravettiano, nel Neolitico antico e recente (Lagozza) e nell Eneolitico (elementi litici tipo Rinaldone, reperti ceramici e litici ben inquadrabili nel Campaniforme) 3. La raccolta di superficie, effettuata in modo sistematico per oltre venti anni, ha consentito di evidenziare tre aree con materiali di epoca postpaleolitica e due del Paleolitico superiore. Queste concentrazioni sono rimaste ben visibili per alcuni anni, subito dopo le prime arature effettuate successivamente al disboscamento. In due di esse sono state riconosciute sin dall inizio mescolanze di industrie del Pleistocene superiore con industrie oloceniche ed identificate come siti pluristratificati. La presenza di numerose macine, macinelli, elementi di falcetto, asce ed accette in pietra levigata, di abbondanti frammenti ceramici (purtroppo mal conservati) e l estensione dell area dei ritrovamenti, hanno fatto ipotizzare la presenza di abitati composti da più capanne, delle quali purtroppo finora non Fig. 1 Cerretina (La Puzzolente Livorno): localizzazione del sito. sono state rinvenute strutture, anche perché l Università di Pisa ha potuto effettuare soltanto due limitati saggi di scavo 4 di pochi m² nell area in oggetto, che si estende per circa tre ettari. Solamente in uno di questi saggi, a nord-ovest dell area in esame, è stato messo in luce un livello antropizzato dove è stato evidenziato un focolare con pochi resti ceramici e scarsa industria litica, mentre nell altro saggio, eseguito in un punto con notevole concentrazione di reperti di epoca olocenica, non è emerso alcun livello archeologico in posto, certamente distrutto dalle arature. In un area di circa m² 2400 a nord est della Cerretina sono stati recuperati oltre quattrocento manufatti con caratteristiche inquadrabili nel Gravettiano-Epigravettiano antico a foliati ed Epigravettiano evoluto-finale, con industrie molto simili a quelle di Gavorrano 5, dove fra l altro sono stati rinvenuti an- * Conservatore Onorario, Museo di Storia Naturale del Mediterraneo, Livorno. 1 LAZZAROTTO et ALII, BUONAFALCE et ALII, SAMMARTINO, 1986; SAMMARTINO, 1990; SAMMARTINO, 1990a; SAMMARTINO, ; SAMMARTINO et ALII, I saggi di scavo sono stati effettuati nel 1992 dalla prof.sa Renata Grifoni Cremonesi. 5 BARTOLI et ALII, 1977; MARTINI, 1997.

5 122 FRANCO SAMMARTINO Fig. 3 Il pendaglio con vista in varie norme. Fig. 2 Il pendaglio di Cerretina (La Puzzolente Livorno). che oggetti ornamentali in steatite. È da quest ultima zona che proviene il pendaglio in esame. DESCRIZIONE DEL MANUFATTO Il reperto (Figg. 2-3) è stato ottenuto dalla lavorazione di un ciottolo di steatite di una varietà comune sui Monti Livornesi e reperibile sotto forma di piccoli ciottoli in particolare nelle alluvioni del Rio Ardenza e del Rio Maggiore. Il manufatto è di colore beige giallastro con varie tonalità e macchie marroni; esso mostra una notevole patina ed un alterazione molto profonda. La forma è biconica, con la parte superiore schiacciata e quella inferiore molto allungata. Nel punto di contatto fra i due coni è stata ricavata una scanalatura che doveva servire da alloggio ad una cordicella per la sospensione. Il pendaglio misura mm 37 di lunghezza e mm 13,5 nel punto di massima larghezza; il cono superiore è alto mm 6 con base mm 13,5, mentre quello inferiore è alto mm 30 con base mm 13,3. La massima larghezza della scanalatura che divide i due coni è di mm 1,3. L oggetto presenta, ad 1/3 dell altezza, una scalfittura lineare di epoca recente, profonda circa mm 1,5. Altre due abrasioni, anch esse nel cono inferiore, risultano invece prodotte ab antiquo. Su tutto il manufatto sono ancora osservabili, sotto forma di striature, le tracce lasciate dallo strumento utilizzato per la modellazione. Sul cono superiore le striature sono brevi e disposte parallelamente o in modo leggermente obliquo alla base del cono stesso. Sulla parte inferiore del reperto si osservano alcune striature verticali parallele all asse maggiore, procurate nella prima fase di modellamento e successivamente cancellate in parte da quelle lasciate dalla lavorazione per la rifinitura; queste ultime sono composte da fasci obliqui con varie inclinazioni, mai orizzontali. Nella scanalatura fra i due coni si possono osservare sottili incisioni che si sono conservate solo nella parte più profonda, mentre nelle parti esterne la superficie è praticamente liscia per l usura prodotta dallo sfregamento con la cordicella di sospensione, che doveva avere un diametro inferiore ai mm 2.

6 UN PENDAGLIO IN STEATITE DALLA LOCALITÀ CERRETINA (LA PUZZOLENTE LIVORNO) 123 CONSIDERAZIONI Nella zona della Cerretina, come accennato, affiorano varie concentrazioni di manufatti, in alcuni casi con commistioni di materiali di varie epoche. Nell area di rinvenimento del pendaglio sembra invece che tale fenomeno si sia verificato soltanto fra industrie del Paleolitico superiore; fino a questo momento, infatti, non vi sono stati raccolti materiali più tardi. I manufatti sono stati ottenuti per la maggior parte da selce d importazione di color arancio, rosata, giallastra e bianca, di probabile provenienza dall Appennino Marchigiano, ma anche in quarzite e diaspro. L industria raccolta mostra una laminarità molto accentuata e fra gli strumenti, oltre ad un substrato abbondante, sono presenti alcune decine di strumenti a dorso anche di grandi dimensioni, prodotti quasi sempre con tecnica bipolare, spesso con assottigliamento sia basale che apicale, quindi grattatoi frontali, lunghi e corti su lama, punte e raschiatoi foliati a faccia piana, troncature e bulini (assenti i Noailles) e con caratteristiche che, come abbiamo già detto, ben si inseriscono nelle tipologie del Gravettiano finale e dell Epigravettiano antico a foliati. Da questa zona proviene anche un ciottoletto appiattito, sempre in steatite, che non mostra alcun tipo di sagomatura, con le due superfici piane ricoperte da numerose coppelle. È stato ricavato da un tipo di steatite identico a quella del pendaglio conico, sia per colore che per patina ed alterazione. Queste piccole depressioni sembrano essere state procurate da colpi inferti da un oggetto duro acuminato e non procurati tramite pressione e rotazione di un perforatore 6. Da La Puzzolente, sempre in zona Cerretina, provengono alcune centinaia di oggetti in steatite. Qualcuno di questi manufatti è stato rinvenuto anche alla periferia dell area di distribuzione dei reperti gravetto-epigravettiani; fra questi è presente un ciottolo non sagomato con numerose perforazioni passanti, poco accurate e distribuite in modo casuale. La maggior parte di questi reperti è stata raccolta nell area di concentrazione di materiali campaniformi. Si tratta di grani di collana di forma cilindrica e discoidale e di pendagli di forma allungata rettangolare e trapezoidale, con lavorazione accurata sia nella forma e nella levigatura che nella perforazione; tali elementi ornamentali ben si inquadrano nelle produzioni del Neolitico finale e dell Età del rame 7. Molti sono anche gli oggetti sagomati, interpretati come elementi di collana e pendagli in fase di lavorazione 8. Trattandosi di una raccolta di superficie, con la presenza, anche se ad una certa distanza dal punto del ritrovamento, di industrie oloceniche e di altri oggetti in steatite, non c è sicurezza sull inquadramento culturale di questo raro tipo di pendaglio conico nel periodo gravetto-epigravettiano, anche per la mancanza di raffronti tipologici. Gli elementi che farebbero propendere per questa attribuzione, anche se con formula dubitativa, sono appunto il ritrovamento con materiali del Paleolitico superiore e la colorazione e la patina molto consistente, che non si ritrova uguale nella maggior parte dei reperti in steatite raccolti a La Puzzolente ed attribuiti al Campaniforme 9. In un altra zona, più ad occidente, dove è apparsa evidente una commistione fra elementi del Paleolitico superiore con altri, più abbondanti, neo-eneolitici, fra gli oggetti in steatite vi sono dei pendagli ottenuti da piccoli ciottoli, in molti casi non sagomati 10, che mostrano fra l altro, perforazioni grossolane, che sembrerebbero staccarsi nettamente dalla produzione campaniforme 11 ; anche la steatite con cui sono stati prodotti ha caratteristiche simili a quelle del pendaglio. Un oggetto molto simile a questo pendaglio, ma ricavato da avorio di mammuth, proviene dal sito gravettiano di Předmostí in Moravia 12. Anche la forma ricorda quella di un dente, un canino, e come è noto in ambito europeo i canini di vari mammiferi (cervo [atrofici], orso, volpe, lupo etc.) sono stati utilizzati come elementi di collana e pendagli in particolare nel Paleolitico superiore, mentre risultano meno comuni nel Campaniforme ed in particolare nei siti italiani. 6 SAMMARTINO, 2005, fig. 15, n. 9. Secondo Radmilli (RADMILLI, ) oggetti simili potrebbero aver avuto un significato propiziatorio e di magia venatoria. 7 BARGE, 1982; COCCHI GENICK-GRIFONI CREMONESI, SAMMARTINO, 1990; GERNONE, 1998; GERNONE-MAGGI, 1998; SAMMARTINO, Gli elementi di collana attribuibili alla produzione eneolitica risultano quasi sempre completamente modellati e rifiniti; le perforazioni, in particolare, sono accurate. 10 Sebbene non siano comuni nel Paleolitico superiore, sono comunque noti, in particolare in siti gravettiani, anche oggetti d ornamento in osso, avorio e pietra perfettamente sagomati, come ad esempio a Petersfels in Germania, Laugerie-Basse in Francia, Předmostí in Moravia (PEYRONY et ALII, 1914; PETERS, 1930; JELINEK, 1975). 11 SAMMARTINO, 1990, p JELINEK, 1975, p. 459, fig. 748.

7 124 FRANCO SAMMARTINO L utilizzo della steatite per oggetti d ornamento nel Paleolitico superiore, anche se poco frequente, è conosciuto in letteratura e, per quanto concerne la fascia costiera della Toscana, sono noti gli oggetti di Gavorrano ed un altro pendaglio forato da una stazione epigravettiana ancora inedita sul Torrente Sterza in Val di Cecina 13. RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI AGUS M. (1965) Nuovi ritrovamenti in superficie di industrie litiche del Paleolitico medio, del Paleolitico superiore, del Neolitico e dell Età dei Metalli nel livornese, Atti X Riun. Sc. I.I.P.P., Verona, pp BARGE H. (1982) Les parures du Néolithique ancien au debut de l age des metaux en Languedoc, Marseille. BARTOLI G., GALIBERTI A., GORINI P. (1977) Oggetti d arte mobiliare rinvenuti nelle province di Grosseto e Pisa, RSP, XXXII, 1-2, pp BUONAFALCE R., STODUTI P. (1971) Nuovo contributo alla conoscenza delle industrie paleolitiche del livornese, RSP, XXVI, 1, pp CHERUBINI L., SAMMARTINO F. (2000) L Età preistorica e protostorica in Guida al Museo Archeologico di Rosignano Marittimo, Siena, pp COCCHI GENICK D., GRIFONI CREMONESI R. (1989) L Età del Rame in Toscana, Pisa. GERNONE B. (1998) Pianaccia di Suvero: atelier per la lavorazione della steatite, in Dal diaspro al bronzo. L Età del Rame e del Bronzo in Liguria; 26 secoli di storia fra 3600 e 1000 anni avanti Cristo (cat. mostra), a cura di Del Lucchese A., Maggi R., La Spezia, pp GERNONE B., MAGGI R. (1998) Lavorazione della steatite alla Pianaccia di Suvero (Alta Val di Vara, La Spezia), in Simbolo ed Enigma. Il bicchiere campaniforme e l Italia nella Preistoria europea del III millennio a.c. (cat. mostra), Trento, pp JELINEK J. (1975) La grande enciclopedia illustrata dell uomo preistorico, Praga. LAZZAROTTO A., MAZZANTI R., NENCINI C. (1990) Geologia e morfologia dei Comuni di Livorno e Collesalvetti, Suppl. n. 2, Quad. Mus. St. Nat. Livorno, 11, pp MARTINI F. (1997) Il Paleolitico superiore, in Il Paleolitico e il Mesolitico della Toscana (cat. mostra), a cura di Galiberti A., Poggibonsi, pp PEYRONY D., MAURY J. (1914) Gisement préistorique de Laugerie-Basse, Revue Anthropologique, PETERS E. (1930) Die altsteinzeitliche Kulturstatte Petersfels, Augsburg. RADMILLI A.M. ( ) Un opera d arte di magia venatoria, B.P.I, n.s., IX, vol. 64, pp SAMMARTINO F. (1986) Oggetti d ornamento in steatite rinvenuti nel livornese, Quad. Mus. St. Nat. Livorno, 7, pp SAMMARTINO F. (1986a) Ritrovamenti del Neolitico e della prima Età dei Metalli in località La Padula (Livorno), Quad. Mus. St. Nat. Livorno, 7, pp SAMMARTINO F. (1990) Insediamenti neolitici e della prima Età dei Metalli in località La Puzzolente (Livorno). Un officina per la lavorazione della steatite, Rassegna di Archeologia, 9, pp SAMMARTINO F. (1990a) Strumenti d uso agricolo rinvenuti nelle stazioni preistoriche del livornese. Un tentativo di individuazione delle aree agricole nell ambito dei Monti Livornesi, dal Neolitico all Età dei Metalli, Quad. Mus. St. Nat. Livorno, 12, pp SAMMARTINO F. ( ) Manufatti in pietra levigata dal territorio dei Monti Livornesi, Quad. Mus. St. Nat. Livorno, 12, pp SAMMARTINO F., ANDREO M. (1991) L agricoltura nel livornese dal Neolitico all Età dei Metalli. I resti della cultura materiale, Livorno. SAMMARTINO F. (2005) Gli ornamenti preistorici in steatite del territorio livornese, Livorno. RIASSUNTO Viene segnalato il ritrovamento di un pendaglio in steatite nella località Cerretina, nei pressi di Livorno. Questo oggetto di forma biconica, con il cono inferiore molto allungato rispetto a quello superiore, è provvisto di scanalatura per la sospensione, posta a due terzi dell altezza. Questo reperto è stato raccolto in un area con concentrazione di industria litica di tipo Gravetto-Epigravettiano, ma data la particolarità dell oggetto, che al momento non sembra trovare alcun raffronto tipologico, e la vicinanza di siti con industrie oloceniche, la sua attribuzione al Paleolitico superiore resta dubbia. SUMMARY A steatite pendant found at Cerretina near Livorno is herein described. This biconical artifact with groove has been found together with Gravettian-Epigravettian lithic industry and dubiously attributed to this Upper Paleolithic period, due to the presence of Olocenic settlements in the surrounding and the absence of any tipological comparison. 13 BARTOLI et ALII, 1977; MARTINI, 1997; CHERUBINI-SAMMARTINO, 2000.

8 SOMMARIO Galiberti A., Mazzanti R., Perrini L. L industria paleolitica di Montenero Basso (Livorno) Pag. 9 Galiberti A., Coppolecchia M. Ritrovamenti di industrie acheuleane nel territorio di Mattinata (Foggia)» 57 Caramia F., Gambassini P. Il Musteriano evoluto del Riparo del Poggio (strati 9 e 10) a Marina di Camerota Salerno» 67 Dini M., Molara G. Il sito dell Epigravettiano finale di Farneta (Lucca)» 97 Calattini M., Morabito L. Rosini M., Silvestrini M. Sammartino F. Chelini M., Pallecchi P., Sarti L. Chiarenza N. Sammartino F. Galiberti A., Tarantini M. Aranguren B., Sozzi M. Sarti L., Brilli P., Poesini S. L area B di Grotta delle Mura: fasi mesolitiche e dell Epigravettiano finale La produzione fittile del sito di Ripabianca di Monterado: gli elementi di tradizione tirrenica Un pendaglio in steatite dalla località Cerretina (La Puzzolente Livorno) La ceramica preistorica: proposta metodologica di caratterizzazione macroscopica degli impasti Ornamenti eneolitici nella Liguria occidentale (da Finale Ligure a Ventimiglia): confronti toscani e francesi Cercatori di minerali dell Età dei Metalli nel territorio livornese Prima nota sulle miniere di selce di Finizia e gli inizi dell attività estrattiva nel retroterra di Peschici (FG) nell Età del Rame Studio preliminare sul ripostiglio dell Età del Bronzo Antico rinvenuto in località La Speziala nei pressi di Massa Marittima L insediamento dell Età del Bronzo di Viale XI Agosto a Sesto Fiorentino (Firenze): la ceramica» 105» 113» 121» 125» 131» 141» 147» 155» 163 Recensioni LORENC BEJKO, RICHARD HODGES (a cura di), New Directions in Albanian Archaeology (A. SEBASTIANI), p. 187; ATTILIO GALIBERTI (a cura di), Defensola: una miniera di selce di 7000 anni fa (P. GORINI), p. 190; MAURIZIO MARTINELLI, La lancia, la spada, il cavallo. Il fenomeno guerra nell Etruria e nell Italia centrale tra età del bronzo ed età del ferro (P. GORINI), p. 191.

RASSEGNA DI ARCHEOLOGIA

RASSEGNA DI ARCHEOLOGIA RASSEGNA DI ARCHEOLOGIA preistorica e protostorica 18A 2001 FIRENZE ALL INSEGNA DEL GIGLIO COMITATO DI REDAZIONE G. Bartoli R. Belcari P. Cavicchi F. Fedeli A. Galiberti L. Giannoni P. Gorini C. Murolo

Dettagli

Schedatura delle collezioni preistoriche e protostoriche conservate presso il Museo di Storia Naturale del Meiterraneo di Livorno

Schedatura delle collezioni preistoriche e protostoriche conservate presso il Museo di Storia Naturale del Meiterraneo di Livorno Quad. Mus. St. Nat. Livorno, 19: 83-88 (2006) 83 Schedatura delle collezioni preistoriche e protostoriche conservate presso il Museo di Storia Naturale del Meiterraneo di Livorno GIUDITTA GRANDINETTI 1

Dettagli

Il sito del Neolitico antico di Monte Maggiore (Livorno)

Il sito del Neolitico antico di Monte Maggiore (Livorno) Quad. Mus. St. Nat. Livorno, 24: 21-27 (2011-2012) Il sito del Neolitico antico di Monte Maggiore (Livorno) FRANCO SAMMARTINO 1 circa 200 mq interessata da macchia mediterranea su substrato di serpentinite

Dettagli

NOTIZIARIO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA - 2.I

NOTIZIARIO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA - 2.I ISTITUTO ITALIANO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA NOTIZIARIO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA - 2.I Italia settentrionale e peninsulare 2015-2.I- www.iipp.it - ISSN 2384-8758 ISTITUTO ITALIANO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA

Dettagli

IL MUSEO AQUARIA SI PRESENTA

IL MUSEO AQUARIA SI PRESENTA IL MUSEO AQUARIA SI PRESENTA Il Museo Archeologico Aquaria è molto giovane ed è nato per l intraprendenza di un gruppo di appassionati di archeologia di Gallignano, piccola frazione di Soncino. Anche i

Dettagli

Proposte didattiche del Museo Civico di Pizzighettone

Proposte didattiche del Museo Civico di Pizzighettone Proposte didattiche del Museo Civico di Pizzighettone Il Museo Civico di Pizzighettone è uno fra i più antichi della provincia di Cremona: inaugurato nel 1907 in seguito a donazioni private, dopo il 25

Dettagli

INDAGINE ARCHEOLOGICA IN LOCALITA PODERE FONTE RINALDI PECCIOLI (PI)

INDAGINE ARCHEOLOGICA IN LOCALITA PODERE FONTE RINALDI PECCIOLI (PI) INDAGINE ARCHEOLOGICA IN LOCALITA PODERE FONTE RINALDI PECCIOLI (PI) Nei primi mesi del 2004 la sezione pecciolese del Gruppo Archeologico Tectiana, fino a qual momento presente come realtà locale ma ancora

Dettagli

NORME PER GLI AUTORI DEI POSTER

NORME PER GLI AUTORI DEI POSTER NORME PER GLI AUTORI DEI POSTER I poster effettivamente presentati alla Riunione Scientifica saranno pubblicati in versione digitale in allegato al volume a stampa. In tal modo sarà possibile garantire

Dettagli

Relatore: Tesista : Dott. Fabio Mantovani. Giulia Ricciardi

Relatore: Tesista : Dott. Fabio Mantovani. Giulia Ricciardi Misure di resistività finalizzate allo studio ed alla modellazione della villa romana rinvenuta in località Torraccia di Chiusi (comune di San Gimignano) Relatore: Tesista : Dott. Fabio Mantovani Giulia

Dettagli

www.archeologiametodologie.com

www.archeologiametodologie.com La stratigrafia archeologica 02. Storia e concetti di base J. P. Droop (1882-1963) 1963) John Percival Droop fu un archeologo classico, ancora oggi celebre per i suoi studi su di un tipo particolare di

Dettagli

MAPPA LABORATORIO ANTROPOLOGICO : Bari TERRITORIO. Ecosistema lame Ecosistema Murge Ecosistema mare

MAPPA LABORATORIO ANTROPOLOGICO : Bari TERRITORIO. Ecosistema lame Ecosistema Murge Ecosistema mare CLASSI TERZE, QUARTE E QUINTE MAPPA LABORATORIO ANTROPOLOGICO : Bari IL LUOGO BARI CITTÀ SUL MARE LA CONCA BARESE LA STORIA L uomo vive nel territorio GEOGRAFIA Posizione geografica:il promontorio sul

Dettagli

ISTITUTO ITALIANO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA 50122 FIRENZE VIA S. EGIDIO, 21 TEL 055/2340765 FAX 055/5354821

ISTITUTO ITALIANO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA 50122 FIRENZE VIA S. EGIDIO, 21 TEL 055/2340765 FAX 055/5354821 NORME PER GLI AUTORI La RIVISTA DI SCIENZE PREISTORICHE, rivista annuale dell Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria, pubblica memorie, note e comunicazioni di alto contenuto scientifico. I contributi

Dettagli

Osservazioni circa il possibile coinvolgimento di parte del Vallinlungo nell attività di cava San Carlo Solvay, nel Comune di San Vincenzo

Osservazioni circa il possibile coinvolgimento di parte del Vallinlungo nell attività di cava San Carlo Solvay, nel Comune di San Vincenzo GRUPPO SPELEOLOGICO ARCHEOLOGICO LIVORNESE Socio della Federazione Speleologica Toscana Socio della Società Speleologica Italiana Osservazioni circa il possibile coinvolgimento di parte del Vallinlungo

Dettagli

CONVEGNO NAZIONALE. Archeoclub di San Severo PREISTORIA, PROTOSTORIA E STORIA DELLA DAUNIA 12-13 NOVEMBRE 2011

CONVEGNO NAZIONALE. Archeoclub di San Severo PREISTORIA, PROTOSTORIA E STORIA DELLA DAUNIA 12-13 NOVEMBRE 2011 Archeoclub di San Severo Movimento di opinione al servizio dei beni culturali ed ambientali CONVEGNO NAZIONALE PREISTORIA, PROTOSTORIA E STORIA DELLA DAUNIA 12-13 NOVEMBRE 2011 Col patrocinio dell Amministrazione

Dettagli

ELENCO RIVISTE FONDO LANA

ELENCO RIVISTE FONDO LANA ELENCO RIVISTE FONDO LANA TITOLO LUOGO EDITORE CONSISTENZA DONO INVENTARIO PREZZO VOLUMI 1 AGGIORNAMENTI SOCIALI MILANO CENTRO STUDI SOCIALI 1966 (vol. 9-10). PROF. LANA 1 vol. = 8,00 2 A.I.O.N. ANNALI

Dettagli

CHIARA V. 07/05/2014

CHIARA V. 07/05/2014 CLASSE 2.0 LA TOSCANA GIRO D ITALIA CHIARA V. 07/05/2014 La Toscana. Il territorio: La Toscana Regione amministrativa dell'italia centrale; si affaccia a ovest sul mar Tirreno e confina per breve tratto

Dettagli

2.5.1 CAROTE PRELIEVO, ESAME E PROVA DI COMPRESSIONE

2.5.1 CAROTE PRELIEVO, ESAME E PROVA DI COMPRESSIONE Pag. 1 di 1 PROVE SUL CALCESTRUZZO NELLE STRUTTURE CAROTE PRELIEVO, ESAME E PROVA DI COMPRESSIONE 1. Scopo La presente prova è specifica nel prelievo di carote di calcestruzzo indurito e contempla l esame,

Dettagli

L UTILITÀ DELL ARCHEOLOGIA SPERIMENTALE PER MEGLIO COMPRENDERE L ARTE RUPESTRE Ausilio Priuli

L UTILITÀ DELL ARCHEOLOGIA SPERIMENTALE PER MEGLIO COMPRENDERE L ARTE RUPESTRE Ausilio Priuli L UTILITÀ DELL ARCHEOLOGIA SPERIMENTALE PER MEGLIO COMPRENDERE L ARTE RUPESTRE Ausilio Priuli Tratto da: Capo di Ponte-GUIDA TURISTICA L uomo preistorico somma, al bisogno di produrre un oggetto, il gusto

Dettagli

SISMO. Storia sismica di sito di ManOppello

SISMO. Storia sismica di sito di ManOppello SISMO Storia sismica di sito di ManOppello Rapporto tecnico per conto del: Dr. Luciano D Alfonso, Sindaco Comune di Pescara (PE) Eseguito da: Umberto Fracassi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia

Dettagli

Due tombe d età imperiale rinvenute in via dell Acqua Bullicante a Roma

Due tombe d età imperiale rinvenute in via dell Acqua Bullicante a Roma The Journal of Fasti Online Published by the Associazione Internazionale di Archeologia Classica Piazza San Marco, 49 I-00186 Roma Tel. / Fax: ++39.06.67.98.798 / 06.69.78.91.19 http://www.aiac.org; http://www.fastionline.org

Dettagli

Parco Novi Sad. Analisi preventive del rischio archeologico

Parco Novi Sad. Analisi preventive del rischio archeologico MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO ETNOLOGICO Parco Novi Sad Analisi preventive del rischio archeologico Analisi dei campioni indisturbati dei sondaggi meccanici a carotaggio continuo luglio 2007 Parco Novi Sad

Dettagli

389 Nuoro-Bitti, Complesso nuragico di Noddule Il nuraghe

389 Nuoro-Bitti, Complesso nuragico di Noddule Il nuraghe Lungo la SS 389 Nuoro-Bitti, prima di raggiungere la Fonte sacra di Su Tempiesu, sono ubicati, vicino alla strada e quindi facilmente accessibili, i complessi monumentali di Noddule e di Su Pradu che si

Dettagli

L'archeologia. Ed in effetti è la scienza che studia le civiltà e le cultre umane del

L'archeologia. Ed in effetti è la scienza che studia le civiltà e le cultre umane del L'archeologia Archeologia significa discorso (logos) sull'antico (archeos) ed è una parola di derivazione greca. Infatti si suole ritenere che il primo scavo archeologico sia stato quello condotto dagli

Dettagli

ATTI DEL MUSEO CIVICO DI STORIA NATURALE DI TRIESTE ISSN: 0365-1576

ATTI DEL MUSEO CIVICO DI STORIA NATURALE DI TRIESTE ISSN: 0365-1576 ATTI DEL MUSEO CIVICO DI STORIA NATURALE DI TRIESTE ISSN: 0365-1576 Atti Mus. civ. Stor. nat. Trieste STUDIO PRELIMINARE DI REPERTI OSSEI DI DINOSAURI DEL CARSO TRIESTINO TIZIANA BRAZZATTI (*) & RUGGERO

Dettagli

INDIRIZZO: Vicolo S. Agostino, 12 53024, Montalcino (SI) info@etrurianova.org etrurianova@gmail.com www.etrurianova.org

INDIRIZZO: Vicolo S. Agostino, 12 53024, Montalcino (SI) info@etrurianova.org etrurianova@gmail.com www.etrurianova.org CURRICULUM DELL ASSOCIAZIONE ETRURIA NOVA ONLUS DENOMINAZIONE NOME: TIPO DI ATTIVITÀ: CODICE FISCALE: 94173540488 PRESIDENTE: VICEPRESIDENTE: TESORIERE: VICE- SEGRETARIO: Etruria Nova Onlus Tutela, valorizzazione

Dettagli

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca Intervento fuori programma Buona sera. Grazie a Giovanni Puglisi che mi ha dato la parola. La mia è una voce diversa da tutte quelle che mi hanno

Dettagli

Servizi per la didattica 2014/2015

Servizi per la didattica 2014/2015 Servizi per la didattica 2014/2015 Servizio didattico Tel. 06-49913924 Fax 06-49913653 Dott.ssa La Marca: 349-2360256 Dott.ssa Savino: 320-4871773 DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELL ANTICHITÀ Sulle orme della

Dettagli

ARCHEOLOGIA E CULTURE DEL MONDO

ARCHEOLOGIA E CULTURE DEL MONDO PRESENTAZIONE DEL CORSO DI STUDI IN ARCHEOLOGIA E CULTURE DEL MONDO ANTICO DIPARTIMENTO DI STORIA CULTURE CIVILTÀ AULA PRODI 7 OTTOBRE 2014, ORE 9.45 IL CORSO DI STUDI http://corsi.unibo.it/magistrale/archeol

Dettagli

Dati anagrafici. Titoli di studio

Dati anagrafici. Titoli di studio CRISTINA LONGHI Assistente alle collezioni Civico Museo Archeologico c.longhi@comune.bg.it tel. 0039.035.242839, fax 0039.035.3831889 2002 Assunzione in ruolo nell Amministrazione Civica di Bergamo. Ricerche

Dettagli

GRANDUCATO DI TOSCANA

GRANDUCATO DI TOSCANA GRANDUCATO DI TOSCANA DEPOSITERIA DI SUA ALTEZZA REALE Al fine di promuovere la circolazione della cartamoneta nella Toscana, nel 1776 il Granduca Pietro Leopoldo emanò una disposizione per invogliare

Dettagli

3 Dicembre 2014. OPIFICIO DELLE PIETRE DURE Sala Conferenze Via Alfani, 78 Firenze. 4 Dicembre 2014

3 Dicembre 2014. OPIFICIO DELLE PIETRE DURE Sala Conferenze Via Alfani, 78 Firenze. 4 Dicembre 2014 DALL ANTICO EGITTO A FIRENZE Il Tempo e le Misure dell Arte 1914-2014 Nel Centenario di un restauro toscano Fabrizio Lucarini e le pitture dell antico Egitto 3 Dicembre 2014 OPIFICIO DELLE PIETRE DURE

Dettagli

I lavori per la realizzazione di un parcheggio nel centro storico, nei pressi di Palazzo de Curtis e

I lavori per la realizzazione di un parcheggio nel centro storico, nei pressi di Palazzo de Curtis e Pannello 1 I lavori per la realizzazione di un parcheggio nel centro storico, nei pressi di Palazzo de Curtis e nelle vicinanze della strada basolata di età imperiale messa in luce negli anni 60 del secolo

Dettagli

LAURA MOSCATI Facoltà di Giurisprudenza Università di Roma La Sapienza Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma laura.moscati@jus.uniroma1.

LAURA MOSCATI Facoltà di Giurisprudenza Università di Roma La Sapienza Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma laura.moscati@jus.uniroma1. Giugno 2012 LAURA MOSCATI Facoltà di Giurisprudenza Università di Roma La Sapienza Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma laura.moscati@jus.uniroma1.it TITOLI Laurea nell Università La Sapienza di Roma il 23

Dettagli

La Preistoria LE PRIME TRACCE DELL UOMO IN BASILICATA. DAL PALEOLITICO AL NEOLITICO. 1 Scheda 2

La Preistoria LE PRIME TRACCE DELL UOMO IN BASILICATA. DAL PALEOLITICO AL NEOLITICO. 1 Scheda 2 di: Alfonsina Russo La Preistoria LE PRIME TRACCE DELL UOMO IN BASILICATA. DAL PALEOLITICO AL NEOLITICO Venosa: Loreto-Notarchirico Il Parco Paleolitico di Loreto-Notarchirico è ubicato in prossimità del

Dettagli

SCIENZE DEI BENI ARCHEOLOGICI

SCIENZE DEI BENI ARCHEOLOGICI Consiglio di Facoltà dell Luglio 200 Modificato nel CdF 22 maggio 2002 Modificato nel CdF 3 marzo 200 Modificato nel CdF del 2 gennaio 2006 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI BENI

Dettagli

Misure di microtremore a Montecassino (FR) 02 Dicembre 2008

Misure di microtremore a Montecassino (FR) 02 Dicembre 2008 Misure di microtremore a Montecassino (FR) 02 Dicembre 2008 Dal punto di vista della risposta strumentale tutta la zona indagata risulta essere influenzata da due picchi di origine antropica a 1.5 Hz e

Dettagli

Contesti ceramici dai Fori Imperiali

Contesti ceramici dai Fori Imperiali Contesti ceramici dai Fori Imperiali a cura di BAR International Series 2455 2013 Published by Archaeopress Publishers of British Archaeological Reports Gordon House 276 Banbury Road Oxford OX2 7ED England

Dettagli

Una cava di marmi rossi dimenticata nell Entroterra di La Spezia : riscoperta e possibile valorizzazione di un geosito

Una cava di marmi rossi dimenticata nell Entroterra di La Spezia : riscoperta e possibile valorizzazione di un geosito Una cava di marmi rossi dimenticata nell Entroterra di La Spezia : riscoperta e possibile valorizzazione di un geosito Sergio Mancini geologo - Università di Siena Nell entroterra della provincia di La

Dettagli

TecnArt S.r.l. è uno Spin off Accademico dell'università degli Studi di Torino che opera nel settore della diagnostica scientifica applicata ai Beni

TecnArt S.r.l. è uno Spin off Accademico dell'università degli Studi di Torino che opera nel settore della diagnostica scientifica applicata ai Beni TecnArt S.r.l. è uno Spin off Accademico dell'università degli Studi di Torino che opera nel settore della diagnostica scientifica applicata ai Beni Culturali, attività nata e sviluppata in stretto contatto

Dettagli

LA NOSTRA IPOTESI SEMBRA GIUSTA...

LA NOSTRA IPOTESI SEMBRA GIUSTA... LABORATORIO ARCHEOLOGICO DEGLI ALUNNI DI 3 a - 4 a A - 4 a B DELLA Scuola Primaria di Sedegliano Anno Scolastico 2009-2010 LA NOSTRA IPOTESI SEMBRA GIUSTA... Le fotografie sono state scattate nel corso

Dettagli

Torchi e pressori. Per la Puglia un settore poco approfondito dell archeologia e della storia della tecnica è quello della tipologia dei torchi.

Torchi e pressori. Per la Puglia un settore poco approfondito dell archeologia e della storia della tecnica è quello della tipologia dei torchi. Torchi e pressori. Per la Puglia un settore poco approfondito dell archeologia e della storia della tecnica è quello della tipologia dei torchi. Indubbia è la vocazione della regione pugliese per la coltivazione

Dettagli

ISTITUTO ITALIANO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA 50122 FIRENZE VIA S. EGIDIO, 21 TEL 055/2340765 FAX 055/5354821

ISTITUTO ITALIANO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA 50122 FIRENZE VIA S. EGIDIO, 21 TEL 055/2340765 FAX 055/5354821 ISTITUTO ITALIANO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA 50122 FIRENZE VIA S. EGIDIO, 21 TEL 055/2340765 FAX 055/5354821 NORME PER GLI AUTORI DEI POSTER I poster saranno pubblicati in versione digitale in allegato

Dettagli

11. Implicazioni economiche del Masterplan

11. Implicazioni economiche del Masterplan 11. Implicazioni economiche del Masterplan Il presente capitolo, a conclusione di quanto fin qui esposto si propone di esporre quali sono le implicazioni economiche che il Masterplan, con le indicazioni

Dettagli

Tavola 1 Istituti per ripartizione geografica Anno 2005. Nord Est. Tipologia Istituto. 1 1 Accademia Nazionale di Danza

Tavola 1 Istituti per ripartizione geografica Anno 2005. Nord Est. Tipologia Istituto. 1 1 Accademia Nazionale di Danza Numero 1 Si riporta di seguito una sintesi dei dati sul sistema dell Alta Formazione Artistica e Musicale in riferimento all anno accademico 2005/2006. Essa è il risultato dell ultima delle rilevazioni

Dettagli

L evoluzione del reticolo idrografico

L evoluzione del reticolo idrografico L evoluzione del reticolo idrografico romano e l urbanizzazione Uno studio dell uso del suolo in relazione al reticolo secondario del settore sud-est della Capitale, dall Unità d Italia ad oggi I depositi

Dettagli

LA COMUNICAZIONE NEI MUSEI TOSCANI DI PREISTORIA

LA COMUNICAZIONE NEI MUSEI TOSCANI DI PREISTORIA LA COMUNICAZIONE NEI MUSEI TOSCANI DI PREISTORIA Il panorama dei musei di interesse preistorico in Toscana risulta molto articolato. In primo luogo sono presenti quattro istituzioni museali che conservano

Dettagli

Prof.ssa F. Carta. Liceo Classico G.M. Dettori Cagliari

Prof.ssa F. Carta. Liceo Classico G.M. Dettori Cagliari 1 Ere geologiche Archeozoica Paleozoica Mesozoica Cenozoica Neozoica o quaternaria (era in cui compare l uomo) 2 Processo di ominazione 3 I primati, comparsi circa 60 milioni di anni fa, vivevano sugli

Dettagli

PROGETTO DI RICERCA FINANZIAMENTO «GIOVANI RICERCATORI»

PROGETTO DI RICERCA FINANZIAMENTO «GIOVANI RICERCATORI» PROGETTO DI RICERCA FINANZIAMENTO «GIOVANI RICERCATORI» 1 Caterina Samà via Gregorio Aracri, 24, Squillace 88069 (CZ), 0961 912117 / 338 1791895 e-mail : caterinasama@libero.it Al Magnifico Rettore dell

Dettagli

RESTI DI Mammuthus primigenius (BLUMENB.) IN PROVINCIA DI CREMONA

RESTI DI Mammuthus primigenius (BLUMENB.) IN PROVINCIA DI CREMONA «NATURA BRESCIANA» Ann. Mus. Civ. Se. Nat., Brescia, 22 (1985) 1986: 35-39 BENEDETTO SALA* RESTI DI Mammuthus primigenius (BLUMENB.) IN PROVINCIA DI CREMONA RIASSUNTO - Vengono segnalati nuovi rinvenimenti

Dettagli

ISTITUTO ITALIANO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA. Preistoria e Protostoria della Puglia

ISTITUTO ITALIANO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA. Preistoria e Protostoria della Puglia II circolare XLVII Riunione Scientifica dell Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria Preistoria e Protostoria della Puglia in memoria di Santo Tinè Ostuni (BR) - Museo di Civiltà preclassiche della

Dettagli

Prefazione 9. La possibile origine Anatolica degli Etruschi 11 Chiarelli B.

Prefazione 9. La possibile origine Anatolica degli Etruschi 11 Chiarelli B. Indice Prefazione 9 La possibile origine Anatolica degli Etruschi 11 Chiarelli B. L età dei metalli in Italia: i principali processi storici e i collegamenti con l area egeo-anatolica 17 Cocchi Genick

Dettagli

Programmi didattici. Le scuole & il Museo Archeologia a Varese

Programmi didattici. Le scuole & il Museo Archeologia a Varese Le scuole & il Museo Archeologia a Varese Programmi didattici Museo Civico Archeologico di Villa Mirabello - Varese Museo Civico Preistorico Isolino Virginia - Lago di Varese - Biandronno Visite guidate

Dettagli

Museo nella Centrale termoelettrica «Montemartini» riconvertita (Roma)

Museo nella Centrale termoelettrica «Montemartini» riconvertita (Roma) Museo nella Centrale termoelettrica «Montemartini» riconvertita (Roma) A- Indirizzo del sito : Comune di Roma Sovrintendenza ai Beni Culturali Sede della «Centrale Giovanni Montemartini» Via Ostiense,

Dettagli

IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE. Disegno e Storia dell Arte_PATRIMONIO CULTURALE

IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE. Disegno e Storia dell Arte_PATRIMONIO CULTURALE IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE IL PATRIMONIO CULTURALE di solito indica quell insieme di cose, mobili ed immobili, dette più precisamente beni, che per il loro interesse pubblico e il valore storico,

Dettagli

PARCHEGGIO. Verifica preventiva

PARCHEGGIO. Verifica preventiva FIRENZE Piazzaa del Carmine PARCHEGGIO INTERRATO PROGETTO PRELIMINARE 0 Verifica preventiva dell interesse archeologico (d. Lgs. 163/2006, art. 95 96) SOMMARIO Premessa... 1 Inquadramento archeologico...

Dettagli

Agli inizi dell arte

Agli inizi dell arte Calendario incontri mercoledì 27.10 e giovedì 11, 18 e 25.11.2010 Mercoledì, 27 ottobre Auditorium, terzo piano Giovedì, 11 novembre Auditorium, terzo piano Giovedì 18 novembre, Aula 11, Palazzo Rosso

Dettagli

COMUNE DI BORGOMASINO. Studio idrogeologico relativo alla proposta di riduzione della fascia di rispetto del depuratore fognario

COMUNE DI BORGOMASINO. Studio idrogeologico relativo alla proposta di riduzione della fascia di rispetto del depuratore fognario REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI BORGOMASINO Studio idrogeologico relativo alla proposta di riduzione della fascia di rispetto del depuratore fognario Giugno 2012 dott. geol. Mirco Rosso

Dettagli

Scuola dell infanzia. Percorsi proposti:

Scuola dell infanzia. Percorsi proposti: Museo Nazionale Preistorico Etnografico L. Pigorini w w w.pigorini/beniculturali.it Scuola dell infanzia Una serie di percorsi ludico-didattici rivolti in particolare alla scuola dell infanzia, per dare

Dettagli

ATTIVITÀ PROMOSSE E SVILUPPATE DAL GS CAI NAPOLI

ATTIVITÀ PROMOSSE E SVILUPPATE DAL GS CAI NAPOLI ATTIVITÀ PROMOSSE E SVILUPPATE DAL GS CAI NAPOLI 179 180 LUIGIA SALINO IL MUSEO DI ETNOPREISTORIA La sezione napoletana del Club Alpino Italiano, attraverso i suoi centoventicinque anni di vita, ha avuto

Dettagli

SPERIMENTANDO SI IMPARA Seminario interattivo di Archeologia sperimentale divulgativa

SPERIMENTANDO SI IMPARA Seminario interattivo di Archeologia sperimentale divulgativa SPERIMENTANDO SI IMPARA Seminario interattivo di Archeologia sperimentale divulgativa La sperimentazione come supporto all'indagine archeologica Edoardo Ratti (Archeolink) Aggiorniamo l archeologia sperimentale

Dettagli

MANUFATTI IN PIETRA LEVIGATA IN LOCALITÀ LA PADULA E PARRANA (LIVORNO)

MANUFATTI IN PIETRA LEVIGATA IN LOCALITÀ LA PADULA E PARRANA (LIVORNO) Atti Soc. Tosc. Sci. Nat., Me m., Serie A, 91 (1984) pagg. 363 367, fi gg. 2. A. SART (*), P. STODUT (*) MANUFATT N PETRA LEVGATA N LOCALTÀ LA PADULA E PARRANA (LVORNO) Riassunto - Gli Autori descrivono

Dettagli

MARIA TERESA CUDA Curriculum

MARIA TERESA CUDA Curriculum MARIA TERESA CUDA Nata ad Andali (CZ) il 26/05/1960 Residente in Piazza Garibaldi 17, 53040 Cetona (SI) Cod. Fisc. CDU MTR 60 E 66 A272 Z Tel. Abitazione 0578 239040 Tel. Ufficio 0578 237632 Cell. 329

Dettagli

Piazza Sant Antonino Piacenza. Scavo in prossimità di Porta del Paradiso a nord dell ingresso della chiesa di Sant Antonino

Piazza Sant Antonino Piacenza. Scavo in prossimità di Porta del Paradiso a nord dell ingresso della chiesa di Sant Antonino Piazza Sant Antonino Piacenza. Scavo in prossimità di Porta del Paradiso a nord dell ingresso della chiesa di Sant Antonino Dai dati di scavo è stato possibile ipotizzare quanto segue: Fase I: IX-X sec.

Dettagli

HISTOIRE DES COLLECTIONS NUMISMATIQUES ET DES INSTITUTIONS VOUÉES À LA NUMISMATIQUE

HISTOIRE DES COLLECTIONS NUMISMATIQUES ET DES INSTITUTIONS VOUÉES À LA NUMISMATIQUE 44 HISTOIRE DES COLLECTIONS NUMISMATIQUES ET DES INSTITUTIONS VOUÉES À LA NUMISMATIQUE Lavinia Sole COLLEZIONI NUMISMATICHE DEI MUSEI DELLA PROVINCIA DI CALTANISSETTA Le principali collezioni numismatiche

Dettagli

Hatshepsut la donna faraone

Hatshepsut la donna faraone Hatshepsut la donna faraone Sai che nell antico Egitto non esisteva la parola regina? Esisteva una parola che significava moglie del re perché, per molto tempo, solo l uomo poteva diventare faraone eppure

Dettagli

NORME PER GLI AUTORI DELLA XLVIII RIUNIONE SCIENTIFICA IIPP Preistoria e Protostoria del Veneto

NORME PER GLI AUTORI DELLA XLVIII RIUNIONE SCIENTIFICA IIPP Preistoria e Protostoria del Veneto ISTITUTO ITALIANO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA 50122 FIRENZE VIA S. EGIDIO, 21 TEL 055/2340765 FAX 055/5354821 http: / /www. i ipp. i t - e.ma i l : i ipp@iipp. i t s egr et er i a@iipp. i t r sp@iipp.

Dettagli

Atlante delle specie faunistiche indicatrici di qualità ambientale nel territorio della Provincia di Milano

Atlante delle specie faunistiche indicatrici di qualità ambientale nel territorio della Provincia di Milano UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA ANIMALE Atlante delle specie faunistiche indicatrici di qualità ambientale nel territorio della Provincia di Milano A cura di: Dott. Alberto Meriggi

Dettagli

Laboratorio di Laurea ARCHITETTURA PER L ARCHEOLOGIA- 16 CFU

Laboratorio di Laurea ARCHITETTURA PER L ARCHEOLOGIA- 16 CFU Laurea Magistrale in ARCHITETTURA Anno Accademico 2015-2016 Laboratorio di Laurea ARCHITETTURA PER L ARCHEOLOGIA- 16 CFU Coordinatore: Prof. L. NOBILE Semestre preferenziale: II INTRODUZIONE Gli scavi

Dettagli

METODI E TECNICHE PER LA RICERCA ARCHEOLOGICA

METODI E TECNICHE PER LA RICERCA ARCHEOLOGICA Dipartimento di Studi Umanistici METODI E TECNICHE PER LA RICERCA ARCHEOLOGICA Dott.ssa Federica Fontana A.A. 2013-2014 Lezione 2 - Ricognizioni di superficie e aeree La scoperta Siti visibili, la cui

Dettagli

Ente Nazionale Meccanizzazione Agricola SERVIZIO DI ACCERTAMENTO DELLE CARATTERISTICHE FUNZIONALI E DELLA SICUREZZA DELLE MACCHINE AGRICOLE

Ente Nazionale Meccanizzazione Agricola SERVIZIO DI ACCERTAMENTO DELLE CARATTERISTICHE FUNZIONALI E DELLA SICUREZZA DELLE MACCHINE AGRICOLE Ente Nazionale Meccanizzazione Agricola SERVIZIO DI ACCERTAMENTO DELLE CARATTERISTICHE FUNZIONALI E DELLA SICUREZZA DELLE MACCHINE AGRICOLE CERTIFICATO n 41-002 PNEUMATICI PER TRATTORI AGRICOLI: RADIAL

Dettagli

ATTESTAZIONI DI TERRA SIGILLATA TARDA MEDIO-ADRIATICA A TRENTO

ATTESTAZIONI DI TERRA SIGILLATA TARDA MEDIO-ADRIATICA A TRENTO Roberta Oberosler 79 ATTESTAZIONI DI TERRA SIGILLATA TARDA MEDIO-ADRIATICA A TRENTO Roberta Oberosler Gli studi più recenti sulla presenza di terra sigillata nel capoluogo trentino hanno permesso di approfondire

Dettagli

Cavriana Museo Archeologico dell Alto Mantovano

Cavriana Museo Archeologico dell Alto Mantovano Cavriana Museo Archeologico dell Alto Mantovano Cavriana Museo Archeologico dell Alto Mantovano Il Museo Archeologico dell Alto Mantovano, fondato nel 1967 e allestito a cura del Gruppo Archeologico Cavriana,

Dettagli

ANALISI DELLA DOMANDA TURISTICA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA

ANALISI DELLA DOMANDA TURISTICA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA ANALISI DELLA DOMANDA TURISTICA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA 1. L andamento generale negli alberghi della Provincia di Roma 2. L'andamento

Dettagli

A. SARTI (*) ALTRI RINVENIMENTI DI «HACHEREAUX" IN LOCALITÀ «STILLO" (LIVORNO)

A. SARTI (*) ALTRI RINVENIMENTI DI «HACHEREAUX IN LOCALITÀ «STILLO (LIVORNO) Alti Soc. Tosc. Sci. Nat., Ment., Serie A, 97 (1990) pagg. 247-253, figg. 3 A. SARTI (*) ALTRI RINVENIMENTI DI «HACHEREAUX" IN LOCALITÀ «STILLO" (LIVORNO) Riassunto - L'autore presenta tre "hachereaux»,

Dettagli

PERCORSI DIDATTICI PRESENTAZIONE ANNO SCOLASTICO 2013/2014

PERCORSI DIDATTICI PRESENTAZIONE ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PERCORSI DIDATTICI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PRESENTAZIONE Anche per l anno scolastico 2013/2014 la Cooperativa Colline Metallifere torna a proporre alle scuole primarie e secondarie i Percorsi Didattici

Dettagli

LABORATORI DIDATTICI PER LA SCUOLA SECONDARIA DI II LIVELLO MUSEO ARCHEOLOGICO DI ARCINAZZO ROMANO VILLA DI TRAIANO LABORATORIO CONTENUTI: DURATA: 2 h

LABORATORI DIDATTICI PER LA SCUOLA SECONDARIA DI II LIVELLO MUSEO ARCHEOLOGICO DI ARCINAZZO ROMANO VILLA DI TRAIANO LABORATORIO CONTENUTI: DURATA: 2 h LABORATORI DIDATTICI PER LA SCUOLA SECONDARIA DI II LIVELLO MUSEO ARCHEOLOGICO DI ARCINAZZO ROMANO VILLA DI TRAIANO INDICARE FASCIA SCOLASTICA DI LABORATORIO UN ARTE NATA MOLTO TEMPO FA: LA TESSITURA!

Dettagli

VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1

VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1 VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1 Secondo i dati forniti dall Eurostat, il valore della produzione dell industria agricola nell Unione Europea a 27 Stati Membri nel 2008 ammontava a circa 377 miliardi

Dettagli

m a r c i @ g e o. u n i b a. i t - d. g a l l o @ g e o. u n i b a. i t - m a r c i @

m a r c i @ g e o. u n i b a. i t - d. g a l l o @ g e o. u n i b a. i t - m a r c i @ Indagini non invasive ad alta risoluzione (Geofisica e Remote Sensing) finalizzate alla Ricerca Archeologica e alla Tutela del Territorio Marcello Ciminale, marci@geo.uniba.it Danilo Gallo, d.gallo@geo.uniba.it

Dettagli

La stratigrafia archeologica in Italia tra XIX e XX secolo

La stratigrafia archeologica in Italia tra XIX e XX secolo La stratigrafia archeologica in Italia tra XIX e XX secolo 02. Giacomo Boni Giacomo Boni (1859-1925) 1925) Giacomo Boni Biografia essenziale Nasce a Venezia nel 1859 Formazione da architetto 1890, ispettore

Dettagli

IL NON TOFET DI FAVIGNANA. Giovanni Mannino

IL NON TOFET DI FAVIGNANA. Giovanni Mannino IL NON TOFET DI FAVIGNANA Giovanni Mannino Il nome tofet lo troviamo per la prima volta nella Bibbia, nel libro del profeta Geremia (7,30; circa 600 a.c.) e ne viene spiegato il significato: Hanno costruito

Dettagli

La stratigrafia archeologica in Italia tra XIX e XX secolo

La stratigrafia archeologica in Italia tra XIX e XX secolo La stratigrafia archeologica in Italia tra XIX e XX secolo 01. Giuseppe Fiorelli G. Fiorelli (1823-1896) 1896) Nel contesto dell epoca: epoca: H. Schliemann 1822-1890 1890 W. Dörpfeld 1853-1940 1940 A.L.P.

Dettagli

La pianta incisa da S. Duperac e data alle stampe dal Lafrery nel 1566

La pianta incisa da S. Duperac e data alle stampe dal Lafrery nel 1566 napoli la tavola strozzi illustra il trionfo navale di Ferrante d Aragona del 1464 restituendo una immagine frontale della città da Castel dell Ovo sino al baluardo del Carmine La pianta incisa da S. Duperac

Dettagli

1 Giochi d ombra [Punti 10] 2 Riscaldatore elettrico [Punti 10] AIF Olimpiadi di Fisica 2015 Gara di 2 Livello 13 Febbraio 2015

1 Giochi d ombra [Punti 10] 2 Riscaldatore elettrico [Punti 10] AIF Olimpiadi di Fisica 2015 Gara di 2 Livello 13 Febbraio 2015 1 Giochi d ombra [Punti 10] Una sorgente di luce rettangolare, di lati b e c con b > c, è fissata al soffitto di una stanza di altezza L = 3.00 m. Uno schermo opaco quadrato di lato a = 10cm, disposto

Dettagli

D- Localizzazione La zona è vicina al centro storico di Schio, ed è situata tra la Fabbrica Alta e il torrente Leogra.

D- Localizzazione La zona è vicina al centro storico di Schio, ed è situata tra la Fabbrica Alta e il torrente Leogra. Il Quartiere operaio Nuova Schio di Schio ( Vicenza ) A- Indirizzo del sito Via Maraschin/ Torrente Leogra I-36015 SCHIO B- Contatto Arch. Farida Cavedon, Comune di Schio, Servizio Urbanistica Via Pasini

Dettagli

Attività didattica a.s. 2015/2016

Attività didattica a.s. 2015/2016 MUSEO CIVICO di MANERBIO e DEL TERRITORIO Attività didattica a.s. 2015/2016 Percorsi didattici Scuola dell infanzia Scuola primaria Scuola secondaria di I grado Scuola secondaria di II grado Museo Civico

Dettagli

Compartimento della Viabilità per la Toscana

Compartimento della Viabilità per la Toscana Anas SpA Società con Socio Unico Cap. Soc. 2.269.892.000,00 Iscr. R.E.A. 1024951 P.IVA 02133681003 C.F. 80208450587 Sede legale: Via Monzambano, 10 00185 Roma Tel. 06 44461 - Fax 06 4456224 Sede Compartimentale:

Dettagli

www.crescerealmuseo.it Museo Civico A.Parazzi

www.crescerealmuseo.it Museo Civico A.Parazzi Viadana Civico A.Parazzi Il Civico A. Parazzi è collocato nel Mu.Vi., edificio che ospita altre istituzioni culturali ( della Città A. Ghinzelli, Biblioteca, Galleria d Arte Moderna e Contemporanea, Ludoteca,

Dettagli

CURRICULUM VITAE di Rosalia Gangemi

CURRICULUM VITAE di Rosalia Gangemi CURRICULUM VITAE di Rosalia Gangemi ISTRUZIONE E FORMAZIONE A.A. 2009/2010 Diploma di Specializzazione (con lode) in Beni Archeologici presso la Scuola di Specializzazione dell Università di Roma La Sapienza.

Dettagli

Claudia Di Cino. Il Museo Civico Aufidenate di Castel di Sangro (AQ): la sezione preistorica e lo studio del materiale litico di raccolta

Claudia Di Cino. Il Museo Civico Aufidenate di Castel di Sangro (AQ): la sezione preistorica e lo studio del materiale litico di raccolta Claudia Di Cino Il Museo Civico Aufidenate di Castel di Sangro (AQ): la sezione preistorica e lo studio del materiale litico di raccolta Claudia Di Cino, Il Museo Civico Aufidenate di Castel di Sangro

Dettagli

Michel Foucault gli antichi e i moderni

Michel Foucault gli antichi e i moderni Michel Foucault gli antichi e i moderni Parrhesìa, Aufklärung, ontologia dell attualità a cura di Lorenzo Bernini Edizioni ETS www.edizioniets.com Il presente volume è stampato con il contributo del Dipartimento

Dettagli

www.archeologiametodologie.com

www.archeologiametodologie.com Università degli Studi di Genova Facoltà di Lettere e Filosofia Corso di laurea in Conservazione dei Beni Culturali A.A. 2005-2006 Tesi di Laurea in Metodologie della Ricerca Archeologica LA PRODUZIONE

Dettagli

GEOTECNICA LEZIONE 9 INDAGINI IN SITO. Ing. Alessandra Nocilla

GEOTECNICA LEZIONE 9 INDAGINI IN SITO. Ing. Alessandra Nocilla GEOTECNICA LEZIONE 9 INDAGINI IN SITO Ing. Alessandra Nocilla 1 INTRODUZIONE SCOPO DELLE INDAGINI GEOTECNICHE 1) Gli ingegneri geotecnici non possono scegliere i materiali sui quali sono chiamati a costruire.

Dettagli

Cinque occasioni da non perdere. Nazionale.

Cinque occasioni da non perdere. Nazionale. Cinque occasioni da non perdere 1 Il Museo 2 I Templi 3 L anfiteatro. Nazionale. Paestum Una città antica. 4 Il Comune di 5 Il Parco Nazionale del Cilento e Valle di Capaccio, una meraviglia ed una scoperta

Dettagli

Porta dell antico palazzo Bertodano in Biella. distrutto nel 1877

Porta dell antico palazzo Bertodano in Biella. distrutto nel 1877 Porta dell antico palazzo Bertodano in Biella distrutto nel 1877 Dalla distrutta Porta Rossigliasco proseguendo per la via maestra, ora Umberto, si vedeva pochi anni sono, dinnanzi alla chiesa della Trinità,

Dettagli

Introduzione all archeologia percorso per le classi terze della scuola primaria

Introduzione all archeologia percorso per le classi terze della scuola primaria Introduzione all archeologia percorso per le classi terze della scuola primaria SINTESI DEL PRIMO INCONTRO Nel presentare ai bambini la parola archeologia, si scopre che essi l associano, quasi invariabilmente,

Dettagli

PROPOSTA DIDATTICA MUSEO DIOCESANO DI TORINO. pittura scultura argenti tessuti

PROPOSTA DIDATTICA MUSEO DIOCESANO DI TORINO. pittura scultura argenti tessuti PROPOSTA DIDATTICA MUSEO DIOCESANO DI TORINO I LABORATORI Visita guidata al Museo della durata complessiva di circa 45 minuti con un momento di approfondimento di fronte ad alcune opere, selezionate sulla

Dettagli

BANCHE DATI DI IMMAGINI

BANCHE DATI DI IMMAGINI RISORSE ONLINE PER LA STORIA DELL ARCHITETTURA BANCHE DATI DI IMMAGINI Diateca DSA dello IUAV. http://iuavbc.iuav.it/sbda/ È la prima risorsa elettronica cui fare riferimento, indispensabile per le piante

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Rivista dei dottori commercialisti

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Rivista dei dottori commercialisti BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Rivista dei dottori commercialisti AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà di Economia - Università di Ancona Ancona, tel: (071)2207037,

Dettagli

IL NEOLITICO E L ETÀ DEI METALLI IN TOSCANA:

IL NEOLITICO E L ETÀ DEI METALLI IN TOSCANA: 199 IL NEOLITICO E L ETÀ DEI METALLI IN TOSCANA: SVILUPPI CULTURALI E STRATEGIE INSEDIATIVE RENATA GRIFONI CREMONESI Dipartimento di Scienze Archeologiche, Università di Pisa 1. Il Neolitico Il Neolitico,

Dettagli

L elemento fondamentale è l obiettivo, ovvero la lente o lo specchio che forniscono l immagine dell oggetto.

L elemento fondamentale è l obiettivo, ovvero la lente o lo specchio che forniscono l immagine dell oggetto. Il telescopio, è lo strumento ottico impiegato in astronomia, per osservare e studiare gli oggetti celesti. È generalmente separato in due componenti principali: una parte ottica (costituita dal tubo delle

Dettagli