La fattura elettronica e la conservazione sostitutiva dei documenti: UNA NUOVA OPPORTUNITA. Società di consulenza aziendale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La fattura elettronica e la conservazione sostitutiva dei documenti: UNA NUOVA OPPORTUNITA. Società di consulenza aziendale"

Transcript

1 La fattura elettronica e la conservazione sostitutiva dei documenti: UNA NUOVA OPPORTUNITA

2 TENUTA E CONSERVAZIONE DELLE SCRITTURE CONTABILI CON MODALITÀ INFORMATICHE: NORMATIVA CIVILISTICA

3 LE DISPOSIZIONI RELATIVE ALLA TENUTA DELLE SCRITTURE CONTABILI CON MODALITÀ INFORMATICHE POSSONO ESSERE DIVISE IN DUE CATEGORIE: Disposizioni di legge e relative regole tecniche di attuazione, volte a definire le modalità da osservare per conseguire la piena efficacia delle scritture con ogni effetto di legge, con esclusione del profilo tributario; Distinte disposizioni, integrative delle prime, che precisano gli obblighi ulteriori per conseguire piena efficacia delle scritture sotto il profilo tributario.

4 LE SCRITTURE CONTABILI SONO CONTRADDISTINTE DA RILEVAZIONI STABILI STANDARDIZZATE CONTINUE

5 I PIANI DI RILEVANZA ESTERNA DELLE SCRITTURE CONTABILI PIANO FISCALE PIANO PROCESSUALE le scritture contabili assumono efficacia come mezzi di prova PIANO FALLIMENTARE le scritture contabili consentono di ricostruire l attività d impresa e la sua situazione patrimoniale

6 TENUTA DELLE SCRITTURE CONTABILI: Annotazioni, sotto forma di registrazioni contabili, dei fatti rilevanti per la vita dell impresa nei relativi registri CONSERVAZIONE DELLE SCRITTURE CONTABILI: Modalità, supporti e lasso di tempo che la legge ritiene idonei e necessari a garantire l utilizzazione della documentazione tenuta.

7 NORME IN MATERIA DI SCRITTURE CONTABILI INFORMATICHE QUADRO CRONOLOGICO LEGGE 4 GENNAIO 1968 N.15, ART.15 Facoltàper P.A.eprivati di sostituire ai documenti archiviati, scritture contabili e altri atti di cui è obbligatoria la conservazione con riproduzione fotografica LEGGE 23 DICEMBRE 1993, N.357, ART.2 COMMA15 Facoltà di conservazione di documenti su supporti ottici purchéconformi alle regole tecniche dell AIPA D.L. 357/1994 CONVERTITO IN LEGGE 8 AGOSTO 1994, N.489 Art.7 comma4 ter: La tenuta di un registro contabile con sistema meccanografico è considerata regolare, fermo restando l obbligo di stampa nei termini di legge Art.7 comma4: (modifica l art.2220 Cod.Civ.) Le scritture contabili possono essere conservate come registrazioni su supporti d immagine

8 NORME IN MATERIA DI SCRITTURE CONTABILI INFORMATICHE QUADRO CRONOLOGICO LEGGE 15 MARZO 1997 N.59, ART.15 Gli atti e i documenti formati dalla P.A. e dai privati con strumenti informatici, nonché la loro archiviazione, sono validi a tutti gli effetti. Le modalità di applicazione sono stabilite con specifici regolamenti D.P.R. 10 NOVEMBRE 1997 N.513, ART.5 Requisiti necessari per l efficacia probatoria dei documenti informatici ai sensi dell art.2712c.c. D.P.R. 28 DICEMBRE 2000, N.445 Testo Unico Disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa Raccoglie tutta la normativa in materia di documento informaticoe relativa documentazione D. LGS. 23 GENNAIO 2002, N.10 Nuova disciplina delle firme elettroniche Norme di Attuazione Varie

9 NORME IN MATERIA DI SCRITTURE CONTABILI INFORMATICHE CODICE DELL AMMINISTRAZIONE DIGITALE Decreto Legislativo 07 marzo 2005 n. 82 Entrato in vigore il 01 gennaio 2006 Modificato in data 17 marzo 2006 con Decreto Legislativo in vigore dal 01 settembre 2006

10 Gli articoli da 2215 a 2220 del Codice Civile impongono: La non alterabilità delle scritture contabili e comunque la possibilità di individuare le eventuali modifiche effettuate Il Codice dell Amministrazione Digitale garantisce il rispetto di tale principio con: La firma elettronica qualificata o La firma digitale

11 ARTICOLO 20: Comma 1: Comma 2: Comma 3: ARTICOLO 21: NORME DEL CODICE DI AMMINISTRAZIONE DIGITALE DI MAGGIOR INTERESSE Il documento informatico, la sua registrazione su supporto informatico e la sua trasmissione con strumenti telematici, sono validi e rilevanti agli effetti di legge, ai sensi delle disposizioni contenute nel Codice di Amministrazione Digitale. Il documento informatico sottoscritto con firma elettronica qualificata o firma digitale soddisfa il requisito legale della forma scritta e si presume riconducibile al titolare del dispositivo di firma La data e l ora di formazione del documento informatico sono opponibili ai terzi. Il documento informatico cui èapposta una firma elettronica qualificata o digitale, sul piano probatorio è liberamente valutabile in giudizio, tenuto conto delle sue caratteristiche oggettive di qualità, sicurezza, integritàed immodificabilità ed ha l efficacia prevista dall art Cod.Civ. ARTICOLO 39: I documenti notarili, di cui sia obbligatoria la tenuta, possonoessere formati e conservati su supporti informatici.

12 Le scritture contabili tenute con modalità elettroniche assumono per lo meno lo stesso rilievo giuridico di quelle tenute su carta, quando sono accompagnate da firma elettronica qualificata o firma digitale. La firma elettronica qualificata o firma digitale èl elemento essenziale che qualifica le registrazioni informatiche permettendo di controllare: z z La mancanza di successive alterazioni. L identificabilità dell autore, attribuendo alle scritture contabili la stessa efficacia probatoria di una scrittura con firma autografa e quindi un efficacia superiore alle scritture tenute su carta.

13 Termine entro cui apporre la firma elettronica qualificata o firma digitale Termine previsto per la presentazione della dichiarazione dei redditi Le scritture acquistano rilevanza giuridica solo con l apposizione della firma elettronica qualificata o firma digitale

14 IL SOGGETTO TENUTO ALL APPOSIZIONE APPOSIZIONE DELLA FIRMA DIGITALE PUÒ Ò ESSERE: L imprenditore Un dipendente o collaboratore dell imprenditore, appositamente individuato all interno dell impresa Il Professionista che si occupa abitualmente della tenuta della contabilità Un soggetto terzo, estraneo alla struttura dell impresa, come una società di servizi informatici specializzati

15 I LIBRI ED I REGISTRI, A NORMA DEGLI ARTT E SS. DEL CODICE CIVILE, DEVONO: Essere numerati progressivamente in ogni pagina; Essere tenuti secondo le norme di un ordinaria contabilità senza spazi in bianco, senza interlinee, senza trasporti in margine, senza abrasioni ed in modo tale che, nel caso in cui sia necessaria qualche cancellazione, le parole elise siano leggibili; Riportare l anno a cui si riferisce la contabilità; In caso di registri a fogli mobili, riportare in ciascuna pagina i dati del soggetto obbligato alla tenuta dei libri.

16 CODICE CIVILE Art Conservazione delle scritture contabili Le scritture devono essere conservate per dieci anni dalla data dell ultima registrazione. Per lo stesso periodo devono conservarsi le fatture, le lettere e i telegrammi ricevuti e le copie delle fatture, delle lettere e dei telegrammi spediti. Le scritture e i documenti di cui al presente articolo possono essere conservati sotto forma di registrazioni su supporti di immagini, sempre che le registrazioni corrispondano ai documenti e possano in ogni momento essere rese leggibili con i mezzi messi a disposizione dal soggetto che utilizza detti supporti.

17 L IMPRENDITORE PUÒ Ò TENERE LA CONTABILITÀ in forma cartacea con modalità meccanografiche e obbligo di stampa con le nuove modalità informatiche A condizione che: I dati registrati: a) Rispettino gli artt e 2219 Cod. Civ.; b) Siano stampati a chiusura di esercizio entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi; c) Risultino aggiornati e vengano stampati in caso di verifiche. A condizione che: Il documento informatico a) Rispetti gli artt e 2219 Cod.Civ.; b) Sia firmato elettronicamente (firma qualificata o digitale) entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi; c) Sia leggibile e stampabile in caso di necessità.

18 CODICE CIVILE Art Conservazione delle scritture contabili Le scritture devono essere conservate per dieci anni dalla data dell ultima registrazione. Per lo stesso periodo devono conservarsi le fatture, le lettere e i telegrammi ricevuti e le copie delle fatture, delle lettere e dei telegrammi spediti. Le scritture e i documenti di cui al presente articolo possono essere conservati sotto forma di registrazioni su supporti di immagini, sempre che le registrazioni corrispondano ai documenti e possano in ogni momento essere rese leggibili con i mezzi messi a disposizione dal soggetto che utilizza detti supporti.

19 LA POSSIBILITÀ DI ARCHIVIARE LE SCRITTURE È SUBORDINATA A DUE CONDIZIONI La corrispondenza delle registrazioni riprodotte su supporti d immagine con i contenuti cartacei Il fatto che il soggetto che utilizza tali supporti metta a disposizione idonei mezzi atti ad assicurare la leggibilità della registrazione

20 Le scritture contabili, comunque tenute, possono essere conservate mediante riproduzione su un qualsiasi tipo di supporto informatico, anche se diverso da quello ottico, sempre che sia garantita: g z z z z L identificazione certa del soggetto che ha formato il documento L integritàdel documento La leggibilità e l agevole reperibilità dei documenti e delle informazioni identificative, inclusi i dati di registrazione e di classificazione originali Il rispetto della normativa della privacy

21 LA CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DELLE SCRITTURE CONTABILI GIÀ TENUTE IN VIA INFORMATICA I documenti informatici devono essere trasposti su un qualsiasi idoneo supporto, atto a garantire: I. La conformità dei documenti prodotti agli originali II. L effettiva leggibilità dei documenti conservati La correttezza dell operazione deve essere attestata dal Responsabile della Conservazione che a tal fine appone sui documenti informatici: I. Il riferimento temporale: l informazione della data e dell ora in cui l attestazione èeffettuata II. La firma digitale: la firma elettronica che garantisce l identificazione del firmatario e l integrità del documento

22 EFFETTO GIURIDICO DERIVANTE DALLA CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DELLE SCRITTURE CONTABILI GIÀ TENUTE IN VIA INFORMATICA Il documento informatico firmato digitalmente dal Responsabile della Conservazione: Sostituisce integralmente i documenti informatici predisposti nella fase di tenuta delle scritture Rappresenta l unico documento che soddisfa gli obblighi di conservazione ed esibizione delle scritture contabili con validità e rilevanza a tutti gli effetti di legge

23 LA CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DELLE SCRITTURE CONTABILI TENUTE O STAMPATE SU CARTA I documenti cartacei devono essere digitalizzati I documenti informatici così ottenuti devono essere trasposti su un qualsiasi idoneo supporto, atto a garantire: la conformitàdei documenti riprodotti agli originali l effettiva leggibilitàdei documenti conservati La correttezza dell operazione èattestata dal Responsabile della Conservazione che a tale fine appone sull insieme dei documenti informatici memorizzati: il riferimento temporale la firma digitale

24 EFFETTO GIURIDICO DERIVANTE DALLA CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DI SCRITTURE CONTABILI TENUTE O STAMPATE SU CARTA Il documento informatico firmato digitalmente dal Responsabile della Conservazione: Sostituisce integralmente il documento od i documenti cartacei che quindi possono essere distrutti. Rappresenta l unico l documento che soddisfa gli obblighi di conservazione ed esibizione delle scritture contabili che fanno carico all imprenditore con validità e rilevanza a tutti gli effetti di legge.

25 L INCARICO DI RESPONSABILE DELLA CONSERVAZIONE PUÒ ESSERE RIVESTITO DA: L imprenditore cui le scritture siano riferibili Un dipendente di quest ultimo Il professionista che si occupa abitualmente della tenuta della contabilità Un soggetto terzo, estraneo alla struttura dell impresa, come una società di servizi informatici specializzata L INCARICO DEVE: Essere conferito per iscritto Contenere l obbligo di verificare periodicamente, con cadenza non superiore a 5 anni, l effettiva leggibilità dei documenti conservati

26 L ART CODICE CIVILE STABILISCE CHE LE SCRITTURE CONTABILI DEVONO ESSERE CONSERVATE PER ALMENO 10 ANNI Nel caso di conservazione sostitutiva, tale termine decorre dal momento in cui il Responsabile della Conservazione ha sottoscritto digitalmente i documenti La data in cui è materialmente effettuata la registrazione non assume, quindi, valore.

27 TENUTA E CONSERVAZIONE DELLE SCRITTURE CONTABILI IN VIA INFORMATICA DISCIPLINA ESAUSTIVA E COMPLETA PERFETTA VALIDITÀ GIURIDICA GRANDE OPPORTUNITÀ

28 Aspetti fiscali della conservazione sostitutiva dei documenti e fattura elettronica

29 Indice Conservazione sostitutiva delle scritture contabili; La fatturazione elettronica; Assolvimento dell imposta di bollo; Esame di casi pratici;

30 NORME TRIBUTARIE SCRITTURE CONTABILI INFORMATICHE D.P.R. 600 DEL 29 SETTEMBRE 1973 Norme generali sulle scritture contabili ai fini delle imposte sui redditi. D.P.R. 633 DEL 26 OTTOBRE 1972 Norme generali sulle scritture contabili ai fini delle imposte dell Iva ART. 7 DEL D.L. 357/1994 CONV. NELLA LEGGE 8 AGOSTO 1994 La tenuta di un registro contabile con sistema meccanografico èconsiderata regolare, fermo restando l obbligo di stampa nei termini di legge D.P.R. 28 DICEMBRE 2000, N.445 T.U. Disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa Raccoglie tutta la normativa in materia di documento informaticoe relativa documentazione D.P.C.M.13 GENNAIO 2004 Regole tecniche per la formazione, trasmissione e conservazione dei documenti informatici D. M. 23 GENNAIO 2004 Modalitàdi assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione in tipi di supporto

31 Ambito di applicazione della conservazione sostitutiva SCRITTURE CONTABILI Libro giornale; Libro inventari; Scritture ausiliari; Registri Iva; Cespiti ammortizzabili; Scritture di magazzino DOCUMENTI CONTABILI Lettere; Telegrammi, fax, Corrispondenza; ; Contratti; Fatture Note di variazione; Ricevute; Stati avanzamento lavori; Contabili, estratti conto,

32 Documenti esclusi La conservazione sostitutiva èesclusa per le scritture e i documenti rilevanti ai fine delle disposizioni tributarie nel settore doganale, delle accise e delle imposte di consumo di competenza dell Agenzia delle Dogane.

33 Condizioni per l archiviazione sostitutiva Per ottenere che le scritture tenute e conservate con modalitàinformatiche abbiano effetto anche ai fini tributari occorre: Rispettare le regole generali civilistiche Le ulteriori regole previste dal DM 23/01/2004

34 Obblighi da osservare ai fini tributari (D.M ) La forma che i i documenti informatici devono assumere Le garanzie che i i documenti informatici devono fornire ModalitàEsibizione e leggibilità Tipologia di di supporto Numero minimo di di chiavi di di ricerca Periodicitàdi conservazione

35 1. Forma dei documenti informatici Scritture contabili meccanografiche I documenti cartacei I documenti informatici Scritture contabili tenute con le le nuove modalità informatiche I documenti informatici Devono avere la forma di documenti statici non modificabili

36 2. Garanzie da dover fornire Il responsabile della conservazione informatica dei documenti deve garantire L attestazione della data, l autenticità e l integrità con l apposizione del riferimento temporale e la sottoscrizione elettronica

37 3. Modalità di esibizione I documenti informatici in caso di verifica, controlli ed ispezionida parte degli uffici finanziari devono essere resi disponibili su supporto cartaceo/informatico a richiesta presso il luogo di conservazione delle scritture contabili

38 4. Tipologia di supporto I documenti informatici Devono essere memorizzati su su qualsiasi supporto che garantisca la laleggibilitànel leggibilità tempo 1. Rispettando l ordine cronologico nella memorizzazione; 2. Il rispetto della continuità nella memorizzazione per ciascun d imposta

39 5. Funzioni di ricerca Possibilità di di ricerca ed estrazione Cognome; Nome; Denominazione; Codice fiscale; Partita Iva; Data; Associazione logiche di questi ultimi

40 Processo di conservazione MEMORIZZAZIONE ATTESTAZIONE Ottenere un documento informatico Il documento o la pluralità dei documenti informatici contenenti le scritture contabili che si vogliono conservare devono essere trasposti su un qualsiasi idoneo supporto che garantisca l integrità del processo. Il Il corretto svolgimento del del processo di di memorizzazione èè attestato dal dal responsabile della della conservazione Distruzione dei documenti cartacei

41 Tempistica della conservazione Fatture Restanti documenti ogni 15 giorni per le fatture Almeno ogni 1 volta all anno E stata sollecitata un ampliamento del termine

42 Gradualità del procedimento di archiviazione ottica può riguardare Fatture Attive Libro giornale Fatture Passive Libro Inventari Registri Iva Libro Cespiti Ordine cronologico e non vi vi sia sia soluzione di di continuità

43 Comunicazione da parte del responsabile Entro il il mese successivo alla scadenza dei termini stabilito per la presentazione della dichiarazione dei Redditi (30 novembre) Impronta dell archivio informatico Sottoscrizione elettronica Marca temporale Adempimento sospeso fino all emanazione del decreto attuativo

44 Esibizione delle scritture contabili Il Il documento informatico deve essere reso leggibile In In futuro Su supporto cartaceo In via informatica Su supporto informatico

45 Termini di registrazione L opzione per la tenuta della contabilitàcon le nuove modalitàinformatiche non modifica la disciplina dei termini di registrazione previsti dalle singole leggi d imposta Imposte sul sul valore aggiunto Imposte sui sui redditi Vendita Nel Nel mese mese di di emissione Acquisti Nel Nel mese mese in in cui cui si si è esercitato il il diritto alla alla detrazione Entro giorni

46 La Fattura Elettronica Contenuto della fattura elettronica; Modalità di emissione; Invio della fattura; Conservazione;

47 D.Lgs. 52 del Modificato il contenuto obbligatorio della fattura; Introdotto la fattura elettronica; Possibilità di delegare la fatturazione o l emissione ad un terzo outsourcing ; Ha modificato le modalità di emissione della Fattura Riepilogativa;

48 Contenuto generale della fattura Dati identificativi dei soggetti tra i quali è intervenuta l operazione; Gli elementi identificativi del bene e della prestazione (natura, qualità e quantità); Ammontare dei corrispettivi e di tutti gli importi che determinano la base imponibile; Il valore normale degli altri beni ceduti a titolo di sconto, premio e abbuono che non concorrono a formare la base imponibile;

49 1. Novitàin materia di fattura Il numero di partita iva del cessionario o del committente (fatture e autofatture); Data della prima immatricolazione o iscrizione in pubblici registri ed il numero dei chilometri percorsi Cessione mezzi di trasporto nuovi CEE; Annotazione che la fattura èstata compilata da parte del cliente o per conto del cedente o prestatore o da parte di un terzo outsourcing ; L aliquota, l imposta e l imponibile (arrotondati al centesimo di euro);

50 2. Novitàin materia di fattura La fattura può essere compilata in lingua straniera e gli importi indicati in qualsiasi valuta, purché l imposta sia indicata in euro, e a richiesta dell Amministrazione finanziaria, si assicuri la traduzione in lingua italiana; Fattura Riepilogativa assenza di D.d.t.; giornaliera anche in Fattura Super Differita in caso di operazioni triangolare da parte del cessionario senza autorizzazione;

51 Arrotondamenti Il criterio da seguire per arrotondare gli importi èquello matematico. Frazione pari o superiore a 0,50 Frazione inferiore a 0,50 Arrotondamento in eccesso Arrotondamento in difetto

52 Indicazioni aggiuntive Numero identificativo attribuito dallo Stato estero al soggetto acquirente; Estremi della dichiarazione d intento in caso di cessione ad esportatori abituali;

53 Tipologie di Fatture Fattura immediata Fattura emessa al al momento di di effettuazione dell operazione. Fattura Differita Fattura che riepiloga tutte le le cessioni avvenute nel corso dello stesso mese e documentate da D.d.t.

54 Nuove Tipologie Fattura Riepilogativa Fattura Super Differita Fattura che riepiloga le le cessioni avvenute nel corso della stessa giornata nei confronti dello stesso cessionario anche in in assenza del D.d.t. Fattura che può essere emessa entro il il mese successivo a quello di di consegna o spedizione della merce. Secondo cedente in in caso di di triangolazione

55 Triangolazione Entro Entro il il mese mese successivo a quello quello di di consegna A Fattura B Fatt.Diff. C ordinaria Lunga Consegna del bene

56 Fatturazione elettronica Per Fatturazione elettronica s intende il documento informatico, predisposto in forma elettronica, secondo specifiche modalitàche garantiscono l integrità dei dati contenuti e l attribuzione univoca del documento al soggetto emittente, senza necessità di provvedere alla stampa su supporto cartaceo

57 Requisiti fattura elettronica Documento informatico L emittente deve assicurare garantire L Attestazione della data; L autenticità dell origine; L integrità del contenuto; Apposizione su ciascuna fattura o lotto di fatture Riferimento temporale Firma elettronica qualificata

58 Emissione fatture Emittente Fattura cartacea Fattura elettronica Cedente Spedizione o consegna Trasmissione Spedizione consegna Cliente Compilazione Compilazione Terzo Spedizione o consegna Trasmissione Spedizione consegna

59 Modalità di trasmissione delle fatture Fattura cartacea Fattura Elettronica Posta ordinaria; Fax; Datio Brevi manu; Posta elettronica; Qualsiasi altro strumento informatico;

60 Modalitàdi trasmissione Fattura elettronica per l emittente Spedita elettronicamente con consenso Spedita elettronicamente senza consenso o con strumenti non elettronici Fattura elettronica anche per l acquirente Fattura cartacea per l acquirente

61 Modalitàtrasmissione elettronica Preventivo consenso fra le parti; Posta elettronica; Con la messa a disposizione del destinatario di un link di collegamento al server ove la fattura sia disponibile e scaricabile nella contabilità del cliente; Assenza di macroistruzioni e codici eseguibili; Semplificazioni in caso di spedizioni per lotti; Possibilità di demandare a terzi la trasmissione outsourcing ;

62 Outsourcing Viene concessa la possibilità di affidare a terzi: qla tenuta delle scritture contabili; qla conservazione delle scritture contabili; ql emissione della fattura (cartacea o elettronica) qla semplice spedizione della fattura (cartacea o elettronica);

63 Condizioni Outsourcing Necessitàdi un contratto o accordo; La fattura deve essere integrata con l annotazione del soggetto emittente; La fattura può essere emessa direttamente dal cliente self billing ; Non modifica le responsabilità del cedente, in quanto la fattura viene emessa per suo conto ;

64 Emissione della fattura Cedente o prestatore Cessionario committente Terzo Sempre salvo eccezioni Autofattura o Reverse Charge Sempre salvo eccezioni

65 Altri documenti informatici Dichiarazioni d intento emesse dagli esportatori abituali; Dichiarazioni per la richiesta di aliquota agevolata, Note di variazione ai sensi dell articolo 26 DPR 633/72; Documenti di trasporto ai sensi del DPR 472/96;

66 Controlli e Accertamenti Il processo di conservazione delle fatture emesse e ricevute in formato elettronico deve avvenire entro il termine massimo di 15 dalla data di emissione o di ricevimento; Le fatture conservate su supporto informatico devono essere in qualsiasi momento rese leggibili da parte dal contribuente o dal soggetto incaricato alla conservazione;

67 Termini di accertamento Presentazione della dichiarazione Entro il quarto anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione dei redditi / dichiarazione Iva; Omessa dichiarazione Entro il quinto anno successivo a quello in cui la dichiarazione sarebbe dovuta essere presentata; In assenza di condono i termini relativi agli anni fino al 2002 si prorogano di 2 anni

68 Tempi di conservazione Le scritture contabili devono essere conservate ai fini fiscali almeno fino al termine di decadenza dell azione di accertamento; Quando il termine di decadenza ai fini fiscali è precedente al termine di conservazione previsto civilisticamente, i documenti saranno conservati fino alla scadenza del termine civilistico; Nel caso di accertamento non definito, il termine di conservazione scade alla conclusione del procedimento anche oltre il termine decennale;

69 Assolvimento Imposta di Bollo Comunicazione all Agenzia delle Entrate Indicazione presuntiva di atti, documenti e registri da emettere o utilizzare Estremi dell avvenuto pagamento dell imposta Conguaglio imposta per i documenti effettivi Entro gennaio successivo L importo complessivo è la base di riferimento per l imposta relativa all anno successivo

70 Determinazione Imposta L imposta di bollo sui libri e registri tenuti in modo elettronico èpari a 14,62 per ogni registrazioni o frazioni di esse Non si deve tener conto delle righe di dettaglio che costituiscono ciascuna annotazione, ma si deve fare riferimento all accadimento accadimento contabile che le ha generate Il versamento va effettuato con modello F23 codice tributo 456T

71 ALCUNE DOMANDE E RISPOSTE

72 ALCUNE DOMANDE E RISPOSTE DOMANDA: Che cosa èuna fattura elettronica? RISPOSTA : La fattura elettronica èun documento informatico integrato con firma elettronica qualificata e con riferimento temporale, che può essere spedito in via informatica od in via cartacea previa stampa.

73 ALCUNE DOMANDE E RISPOSTE DOMANDA: Che cosa èuna fattura analogica? RISPOSTA : La fattura analogica è un documento che può nascere in formato cartaceo od informatico ma in quest ultimo caso èprivo della firma elettronica qualificata e del riferimento temporale. Tale fattura, indipendentemente dal suo formato di origine, può essere spedita in via telematica od in via cartacea.

74 ALCUNE DOMANDE E RISPOSTE DOMANDA: L inoltro per via telematica deve essere contestuale alla conservazione sostitutiva? RISPOSTA : Sono due eventi diversi ed assolutamente dissociati che richiedono procedure di autenticazione diverse e quindi non obbligatoriamente contestuali.

75 ALCUNE DOMANDE E RISPOSTE DOMANDA: Il mittente ed il ricevente che non si avvalgono della conservazione sostitutiva possono usare il sistema telematico ( ) per inviare i documenti? RISPOSTA : Si ma il documento rimane per entrambi analogico e, pertanto, obbligatoriamente da stampare per la sua conservazione cartacea.

76 ALCUNE DOMANDE E RISPOSTE DOMANDA: Ho dato il mio consenso a ricevere le fatture, analogiche e/o elettroniche, per senza avere optato per l archiviazione sostitutiva; al ricevimento del documento come mi devo comportare? RISPOSTA : Stampare obbligatoriamente il documento e archiviarlo su supporto cartaceo.

77 ALCUNE DOMANDE E RISPOSTE DOMANDA: Ho dato il mio consenso a ricevere le fatture elettroniche e/o analogiche per ed ho optato per l archiviazione sostitutiva; al ricevimento del documento come mi devo comportare? RISPOSTA : Archiviare direttamente le fatture, senza stamparle, nel rispetto delle norme che regolano l archiviazione sostitutiva (firma digitale e marca temporale).

78 ALCUNE DOMANDE E RISPOSTE DOMANDA: Ho ricevuto una fattura cartacea ed ho optato per l archiviazione sostitutiva; come mi devo comportare? RISPOSTA : Occorre digitalizzare il documento ed archiviarlo nel rispetto delle norme che regolano l archiviazione sostitutiva (firma digitale e marca temporale).

79 DOMANDA: ALCUNE DOMANDE E RISPOSTE Premesso che l azienda A ha in essere un contratto di outsourcing con la società B per la fatturazione elettronica e la conservazione sostitutiva. Si richiede se è corretta la seguente procedura: -A forma in modalità elettronica le fatture da emettere ed invia i filesalla societàb che appone il riferimento temporale e la firma digitale per poi procedere all invio. -B dopo aver inviato le fatture ne esegue la conservazione sostitutiva. RISPOSTA : Si. L azienda B emette per conto di A le fatture in formato elettronico e provvede alla loro conservazione sostitutiva.

80 ALCUNE DOMANDE E RISPOSTE DOMANDA: Alcuni nostri clienti esteri non hanno partita Iva o il C.F. perché nel loro Stato non èprevista. E corretta la conservazione sostitutiva anche se per questi clienti non sono possibili le funzioni di ricerca e di estensione degli archivi informativi in relazione alla partita Iva (o C.F)? RISPOSTA: Si.

81 ALCUNE DOMANDE E RISPOSTE DOMANDA: Quando va emessa una fattura elettronica? RISPOSTA: Valgono le stesse regole della fattura cartacea tradizionale (Art.21, 4 comma, DPR 633/72). -Cessione beni -Prestazione di servizi Immobili atto notarile Mobili consegna spedizione Pagamento

82 DOMANDA: ALCUNE DOMANDE E RISPOSTE I DDT possono essere emessi in solo formato elettronico e conservati in modo sostitutivo? RISPOSTA: Si. Il DDT èdisciplinato dal dpr472/96; la circolare 249/E del 11/10/96 ha chiarito poi che i beni viaggianti non devono più necessariamente essere accompagnati dal d.d.t. La circolare ha previsto, infatti, che esso possa essere spedito nel giorno in cui èiniziato il trasporto dei beni anche tramite gli strumenti elettronici previsti dalla circolare 285/E. Per aver rilevanza fiscale dovrà essere emesso con firme digitali e marca temporale e conservato sostitutivamentecon cadenza annuale. A differenza delle fatture non èrichiesto alcun accordo col destinatario.

83 DOMANDA: ALCUNE DOMANDE E RISPOSTE La cadenza annuale per la conservazione sostitutiva dei documenti diversi dalla fattura da quando decorre? RISPOSTA: Il termine va individuato nella stessa data in cui non è più ammessa alcuna registrazione (art.7, comma 4- ter del DL.10/06/94 n.357) e quindi fino a quando non siano scaduti i termini per la presentazione delle relative dichiarazioni annuali. ESEMPIO; Periodo d imposta 01/01/ /12/2005; anno di conservazione 2005; Dichiarazione entro 31/10/2006; conservazione sostitutiva entro 31/10/2006.

84 ALCUNE DOMANDE E RISPOSTE DOMANDA: Ho terminato la conservazione sostitutiva del libro giornale e mi sono accorto dopo qualche giorno di un errore. Posso rifare il processo di conservazione? RISPOSTA: Si. Basta, però, non aver comunicato all Agenzia dell entrate l impronta dell archivio relativa ai documenti informatici rilevanti ai fini tributari.

C.C.I.A.A. DI PADOVA 29 NOVEMBRE 2011 LA DEMATERIALIZZAZIONE DEI LIBRI CONTABILI

C.C.I.A.A. DI PADOVA 29 NOVEMBRE 2011 LA DEMATERIALIZZAZIONE DEI LIBRI CONTABILI C.C.I.A.A. DI PADOVA 29 NOVEMBRE 2011 LA DEMATERIALIZZAZIONE DEI LIBRI CONTABILI GLI ARGOMENTI DI OGGI Processi e definizioni Informatiche Normative Dematerializzazione di documenti e scritture Nella gestione

Dettagli

di Maurizio Lamperti Amministrazione e Finanza >> Gestione amministrativa www.intesasanpaoloimprese.com

di Maurizio Lamperti Amministrazione e Finanza >> Gestione amministrativa www.intesasanpaoloimprese.com LE MODALITÀ DI CONSERVAZIONE DELLE FATTURE di Maurizio Lamperti Amministrazione e Finanza >> Gestione amministrativa Sommario Introduzione...3 Generazione ed invio delle fatture...4 Conservazione delle

Dettagli

programma di informatica e sistemi informativi

programma di informatica e sistemi informativi programma di informatica e sistemi informativi Catania, 18 giugno 2008 1 Programma per gli esami di abilitazione nozioni di base di informatica: bit, Byte, Ram, Rom, linguaggi di programmazione, funzionamento

Dettagli

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA ASL 2 LIGURIA Savona, 23 Settembre 2008 CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA prof. avv. Benedetto Santacroce Santacroce-Procida-Fruscione 1 CM 45/E/2005 Delibera CNIPA 11/2004 MEMORIZZAZIONE ARCHIVIAZIONE ELETTRONICA

Dettagli

di Antonio Mastroberti

di Antonio Mastroberti GUIDA ALLA FATTURA ELETTRONICA di Antonio Mastroberti Amministrazione e finanza >> Fisco Le modalità di fatturazione previste in materia di IVA risentono in misura tangibile delle evoluzioni della tecnica

Dettagli

DAMIANO ADRIANI Dottore Commercialista

DAMIANO ADRIANI Dottore Commercialista 1/5 OGGETTO CONSERVAZIONE DELLE FATTURE ELETTRONICHE (DOCUMENTI INFORMATICI) CLASSIFICAZIONE DT IVA FATTURAZIONE ELETTRONICA 20.020.021 RIFERIMENTI NORMATIVI ART. 1 CO. 209-214 L. 24.12.2007 N. 244 (LEGGE

Dettagli

digitale della documentazione

digitale della documentazione I controlli fiscali alle aziendeche adottanola conservazione digitale della documentazione Verifica della corrispondenza fra l impronta dell archivio inviata all Agenzia delle Entrate e quella riscontrata

Dettagli

ASPETTI LEGALI PER LA TRASMISSIONE E CONSERVAZIONE DELLA FATTURA ELETTRONICA

ASPETTI LEGALI PER LA TRASMISSIONE E CONSERVAZIONE DELLA FATTURA ELETTRONICA ROMA, 14 OTTOBRE 2005 ASPETTI LEGALI PER LA TRASMISSIONE E CONSERVAZIONE DELLA FATTURA ELETTRONICA Prof. Avv. Benedetto Santacroce IL PUNTO NORMATIVO FATTURAZIONE ELETTRONICA Direttiva 2001/115/CE Stabilisce

Dettagli

La conservazione sostitutiva dei documenti

La conservazione sostitutiva dei documenti Conservazione dei documenti 1/3 La conservazione sostitutiva dei documenti Corso di Informatica giuridica a.a. 2005-2006 I documenti degli archivi, le scritture contabili, la corrispondenza e gli atti,

Dettagli

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA LA FATTURAZIONE ELETTRONICA CONVEGNO DEL 18 LUGLIO 2014 Via Litteri, 88, 95021 Aci Castello Catania President Park Hotel Dott. Enrico Patti COMMERCIALISTA IN CATANIA CENNI SU LA FATTURAZIONE La normativa

Dettagli

Supporto On Line Allegato FAQ LA CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA

Supporto On Line Allegato FAQ LA CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-8ADG2Y82888 Data ultima modifica 20/10/2010 Prodotto ARKmanager Client Modulo Conservazione sostitutiva Oggetto: Conservazione sostitutiva Chiarimenti normativi

Dettagli

White Paper. Per informazioni puoi rivolgerti presso l Agenzia:

White Paper. Per informazioni puoi rivolgerti presso l Agenzia: White Paper Per informazioni puoi rivolgerti presso l Agenzia: Pagina 2 di 12 Versione 2.0 Sommario Per informazioni puoi rivolgerti presso l Agenzia:... 1... 1 White Paper... 1 1. Introduzione... 3 2.

Dettagli

FATTURAZIONE ELETTRONICA E CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA MODULO III

FATTURAZIONE ELETTRONICA E CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA MODULO III prof. avv. Benedetto Santacroce FATTURAZIONE ELETTRONICA E CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA MODULO III 1 FATTURAZIONE ELETTRONICA 2 L. 244/2007 (L.F. 2008) - art. 1, co. 209-214 FATTURAZIONE ELETTRONICA FACOLTÀ

Dettagli

Conservazione delle fatture su supporto informatico: le regole da seguire

Conservazione delle fatture su supporto informatico: le regole da seguire Fattura elettronica Conservazione delle fatture su supporto informatico: le regole da seguire di Francesco Scopacasa Codice civile Normativa tributaria Validità fiscale La possibilità di conservare su

Dettagli

FATTURA ELETTRONICA. non solo verso la pubblica amministrazione

FATTURA ELETTRONICA. non solo verso la pubblica amministrazione FATTURA ELETTRONICA non solo verso la pubblica amministrazione Fattura Emissione documento IVA cartaceo prestampato personalizzato da tipografia Registrazione documento IVA registri IVA manuali registri

Dettagli

Gli elementi comunemente contenuti nella fattura, sia cartacea che elettronica, sono:

Gli elementi comunemente contenuti nella fattura, sia cartacea che elettronica, sono: Fattura elettronica: caratteristiche e vantaggi La legge per tutti.it Stefano Veltri Il recente decreto sviluppo ha modificato la disciplina sulla fattura elettronica, allo scopo di favorirne la diffusione.

Dettagli

IVA: novità, con decorrenza 1 gennaio 2013, in materia di fatturazione e di operazioni intracomunitarie

IVA: novità, con decorrenza 1 gennaio 2013, in materia di fatturazione e di operazioni intracomunitarie ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 42 31 DICEMBRE 2012 IVA: novità, con decorrenza 1 gennaio 2013, in materia di fatturazione

Dettagli

Professionisti ed imprese: strumenti per competere meglio N. 1 2007 Sistema Centro Studi Castelli

Professionisti ed imprese: strumenti per competere meglio N. 1 2007 Sistema Centro Studi Castelli Soluzioni per la gestione d impresa Anno II N 1/2007 Periodico trimestrale Professionisti ed imprese: strumenti per competere meglio N. 1 2007 Rivista on line Sistema Centro Studi Castelli SOMMARIO SCHEMA

Dettagli

La fattura elettronica per il dottore commercialista

La fattura elettronica per il dottore commercialista S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO IL PUNTO SULLA FATTURA ELETTRONICA La fattura elettronica per il dottore commercialista DANIELE TUMIETTO 8 Marzo 2013 - Ordine dei Dottori Commercialisti

Dettagli

Di cosa stiamo parlando?

Di cosa stiamo parlando? Genova, 17 novembre 2010 Di cosa stiamo parlando?..del passaggio culturale, sociologico, economico e, quindi, giuridico da un documento pesante e statico ad un documento dinamico, che si condivide e che

Dettagli

Domande e risposte su fatturazione elettronica e conservazione sostitutiva

Domande e risposte su fatturazione elettronica e conservazione sostitutiva Domande e risposte su fatturazione elettronica e conservazione sostitutiva Le seguenti domande e risposte sono riportate esclusivamente per facilitare il lettore a comprendere le tematiche trattate e,

Dettagli

FATTURAZIONE DELLE OPERAZIONI ATTIVE

FATTURAZIONE DELLE OPERAZIONI ATTIVE Ravenna, 3 Gennaio 2013 Circolare n. 1/13 OGGETTO: NOVITA IVA DAL 1 GENNAIO 2013 Nella Gazzetta Ufficiale n. 302 del 29/12/2012 è stata pubblicata la Finanziaria 2013 (Legge n. 228 del 24/12/2012), c.d.

Dettagli

La Fatturazione Elettronica verso la PA: profili giuridici, fiscali e applicativi

La Fatturazione Elettronica verso la PA: profili giuridici, fiscali e applicativi La Fatturazione Elettronica verso la PA: profili giuridici, fiscali e applicativi Lucia Pace - Raffaele Corso Credito e Finanza - Politiche Fiscali Confindustria Indice degli argomenti Normativa di riferimento

Dettagli

La fattura elettronica

La fattura elettronica La fattura elettronica L. 69 del 2009 art. 32 Eliminazione degli sprechi relativi al mantenimento di documenti in forma cartacea Dal 1 gennaio 2010 Pubblicazione sui siti web con effetti legali..salvo

Dettagli

LA FATTURA ELETTRONICA E LA SMATERIALIZZAZIONE DELLE SCRITTURE CONTABILI: PROFILI PROBLEMATICI (avv. Antonino Attanasio)

LA FATTURA ELETTRONICA E LA SMATERIALIZZAZIONE DELLE SCRITTURE CONTABILI: PROFILI PROBLEMATICI (avv. Antonino Attanasio) GRUPPO DI INIZIATIVA FORENSE Verona 7 maggio 2004 DOCUMENTO INFORMATICO Problematiche di formazione e probatorie LA FATTURA ELETTRONICA E LA SMATERIALIZZAZIONE DELLE SCRITTURE CONTABILI: PROFILI PROBLEMATICI

Dettagli

2. Forma, contenuto, emissione, trasmissione, archiviazione e conservazione

2. Forma, contenuto, emissione, trasmissione, archiviazione e conservazione SOMMARIO Parte I La fattura elettronica 1. L emissione della fattura elettronica da parte del fornitore 1.1. Le disposizioni contenute nel decreto legislativo n. 52 del 20 aprile 2004... 5 1.2. Le disposizioni

Dettagli

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DEI DOCUMENTI TRIBUTARI: NOVITÀ

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DEI DOCUMENTI TRIBUTARI: NOVITÀ CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DEI DOCUMENTI TRIBUTARI: NOVITÀ a cura del Col. t.st Danilo PETRUCELLI Comandante del Nucleo PT Torino Guardia di Finanza Politecnico di Torino, 25 novembre 2011 Sviluppo tecnologico

Dettagli

Appare evidente come l innovazione tecnologica

Appare evidente come l innovazione tecnologica ICT E DIRITTO Rubrica a cura di Antonio Piva, David D Agostini Scopo di questa rubrica è di illustrare al lettore, in brevi articoli, le tematiche giuridiche più significative del settore ICT: dalla tutela

Dettagli

La conservazione sostitutiva delle fatture elettroniche ed analogiche

La conservazione sostitutiva delle fatture elettroniche ed analogiche Articolo pubblicato sulla rivista tributaria L IVA n.5/2006 -Wolters Kluver Italia Srl La conservazione sostitutiva delle fatture elettroniche ed analogiche Dott.Giorgio Confente Agenzia delle Entrate

Dettagli

SCHEDA DEL CORSO Titolo: Descrizione: competenze giuridiche e fiscali da un lato, tecniche ed organizzative dall altro.

SCHEDA DEL CORSO Titolo: Descrizione: competenze giuridiche e fiscali da un lato, tecniche ed organizzative dall altro. SCHEDA DEL CORSO Titolo: La gestione elettronica e la dematerializzazione dei documenti. Il Responsabile della La normativa, l operatività nelle aziende e negli studi professionali. Come sfruttare queste

Dettagli

Indice. 2. Conservazione digitale a Norma: requisiti e tempistiche ------------------------------------------------------------- 11

Indice. 2. Conservazione digitale a Norma: requisiti e tempistiche ------------------------------------------------------------- 11 1 2 Indice 1.1 Cos è la Conservazione digitale a Norma? --------------------------------------------------------------------------------------------- 6 1.2 Quali sono le condizioni da rispettare, indipendentemente

Dettagli

La fattura elettronica e la conservazione sostitutiva Prospettive per imprese e professionisti

La fattura elettronica e la conservazione sostitutiva Prospettive per imprese e professionisti Cerreto Guidi 27 luglio 2011 La fattura elettronica e la conservazione sostitutiva Prospettive per imprese e professionisti Umberto Zanini Dottore Commercialista e Revisore Contabile www.umbertozanini.it

Dettagli

Il Presidente della Repubblica

Il Presidente della Repubblica Il Presidente della Repubblica Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione; Vista la direttiva 2006/112/CE del Consiglio, del 28 novembre 2006, relativa al sistema comune d imposta sul valore aggiunto;

Dettagli

AssoCertificatori. Servizi Abilitanti e Re-engineering dei Processi. Cinzia Villani Presidente AssoCertificatori.

AssoCertificatori. Servizi Abilitanti e Re-engineering dei Processi. Cinzia Villani Presidente AssoCertificatori. Servizi Abilitanti e Re-engineering dei Processi Cinzia Villani Presidente 1 Roma, 14 Ottobre 2005 Gli scopi Promozione e Diffusione di Firma Digitale e PEC ha lo scopo primario di promuovere la pratica

Dettagli

La Comunicazione Dati Iva 2014 entro il 28.02.2014

La Comunicazione Dati Iva 2014 entro il 28.02.2014 Numero 24/2014 Pagina 1 di 10 La Comunicazione Dati Iva 2014 entro il 28.02.2014 Numero : 24/2014 Gruppo : Oggetto : Norme e prassi : IVA COMUNICAZIONE DATI IVA PROVVEDIMENTO DIRETTORE AGENZIA DELLE ENTRATE

Dettagli

La conservazione della fattura elettronica e della pec

La conservazione della fattura elettronica e della pec Confindustria Firenze 17 luglio 2014 La conservazione della fattura elettronica e della pec Relatore Avv. Chiara Fantini Of Counsel Studio Legale Frediani - Partner DI & P Srl Indice Quadro normativo in

Dettagli

La nuova disciplina in materia di fatturazione elettronica.

La nuova disciplina in materia di fatturazione elettronica. La nuova disciplina in materia di fatturazione elettronica. di Leda Rita Corrado (*) Riferimenti: Direttiva 2010/45/UE del Consiglio del 13 luglio 2010, recante modifica della direttiva 2006/112/CE relativa

Dettagli

Dottore Commercialista Revisore Contabile

Dottore Commercialista Revisore Contabile LA FATTURAZIONE ELETTRONICA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE ALLA LUCE DEL DECRETO ATTUATIVO a cura del Dott. Vito e in Bitonto (BA) E stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 22 maggio 2013, n. 118

Dettagli

VADEMECUM PER LA STAMPA E LA CONSERVAZIONE OTTICA DEI REGISTREI CONTABILI

VADEMECUM PER LA STAMPA E LA CONSERVAZIONE OTTICA DEI REGISTREI CONTABILI VADEMECUM PER LA STAMPA E LA CONSERVAZIONE OTTICA DEI REGISTREI CONTABILI Come noto, le imprese / lavoratori autonomi, in relazione ai registri contabili nonché, limitatamente alle imprese in contabilità

Dettagli

IVA MODIFICA DEI TERMINI DI FATTURAZIONE

IVA MODIFICA DEI TERMINI DI FATTURAZIONE OGGETTO: Circolare 3.2013 Seregno, 8 gennaio 2013 IVA MODIFICA DEI TERMINI DI FATTURAZIONE Alle operazioni (cessioni di beni e/o prestazione di servizi) effettuate a partire dal primo gennaio 2013 risulteranno

Dettagli

Conservazione sostitutiva di documenti tributari e fatturazione elettronica

Conservazione sostitutiva di documenti tributari e fatturazione elettronica Padova 20 febbraio 2007 Conservazione sostitutiva di documenti tributari e fatturazione elettronica Umberto Zanini Dottore Commercialista e Revisore Contabile in Modena Tel.059/2929777/2929483 Fax 059/2926210

Dettagli

Clapps Invoice PA. scheda informativa

Clapps Invoice PA. scheda informativa Clapps Invoice PA scheda informativa 3 CLAPPS INVOICE PA La Finanziaria 2008 ha introdotto l obbligo della fattura elettronica nei rapporti con la PA. Dal 6 giugno 2014, Ministeri, Agenzie fiscali ed Enti

Dettagli

L ufficio senza carta: ora si può

L ufficio senza carta: ora si può Organizzazione L ufficio senza carta: ora si può Renata Bortolin Negli ultimi anni, abbiamo assistito al susseguirsi di annunci di leggi che semplificano i procedimenti amministrativi, fiscali e tributari

Dettagli

L ABC DELLA FATTURA ELETTRONICA

L ABC DELLA FATTURA ELETTRONICA L ABC DELLA FATTURA ELETTRONICA Nonostante il notevole sviluppo tecnologico in campo amministrativo, che offre modalità sempre più innovative nell'emissione, gestione e conservazione dei documenti, ancora

Dettagli

OGGETTO: Conservazione elettronica. Istanza di interpello 2007 Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212.

OGGETTO: Conservazione elettronica. Istanza di interpello 2007 Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso RISOLUZIONE N. 14/E Roma, 21 gennaio 2008 OGGETTO: Conservazione elettronica. Istanza di interpello 2007 Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Con l interpello

Dettagli

Informativa per la clientela di studio

Informativa per la clientela di studio Informativa per la clientela di studio N. 01 del 08.01.2013 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Le nuove regole IVA dal 2013 Gentile Cliente, la presente per comunicarle che la Legge di stabilità 2013

Dettagli

Circolare informativa monotematica n. 6 del 25 Marzo 2015 LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA P.A.

Circolare informativa monotematica n. 6 del 25 Marzo 2015 LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA P.A. A cura del Comitato Scientifico: Pozzato Giuseppe Commercialista e Revisore Legale, Gasparinetti Raffaella Commercialista, Bisson Alessandra Commercialista, Silvestri Michela Consulente del Lavoro, Chemello

Dettagli

Documento. n. 6. La fatturazione elettronica

Documento. n. 6. La fatturazione elettronica Documento n. 6 La fatturazione elettronica Gennaio 2010 LA FATTURAZIONE ELETTRONICA LA FATTURAZIONE ELETTRONICA Sommario: 1. La fattura elettronica. 2. La conservazione sostitutiva dei documenti a rilevanza

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE 1. COMPILARE IL FORM IN OGNI CAMPO 2. INDICARE LUOGO E DATA DELL INVIO DELLA RICHIESTA DI ATTIVAZIONE 3. SOTTOSCRIVERE PER ACCETTAZIONE (A CURA DEL LEGALE RAPPRESENTANTE)

Dettagli

La fatturazione elettronica Il passaggio dall analogico al digitale: ORA SI PUÒ!

La fatturazione elettronica Il passaggio dall analogico al digitale: ORA SI PUÒ! Questa guida è stata realizzata grazie al contributo di Eds Italia. Le guide di questa collana sono supervisionate da un gruppo di esperti di imprese e associazioni del sistema Confindustria, partner del

Dettagli

IL CONTENUTO DELLA NUOVA FATTURA

IL CONTENUTO DELLA NUOVA FATTURA PREMESSA La Legge di stabilità 2013 (L. 228 del 24/12/2012, pubblicata in G. U. il 29/12/2012) ha modificato la disciplina IVA introducendo nuove regole in merito al contenuto della nuova fattura, alla

Dettagli

1997-2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009

1997-2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 Cronologia della normativa di riferimento DPR 513-97 Regolamento per la modalità di formazione, archiviazione e trasmissione di documenti DPCM 8/2/99 Regole tecniche sulla materia Circolare AIPA n24, 19/06/2000

Dettagli

Posta Elettronica Certificata obbligo e opportunità per le Imprese e la PA

Posta Elettronica Certificata obbligo e opportunità per le Imprese e la PA Posta Elettronica Certificata obbligo e opportunità per le Imprese e la PA Belluno 28 gennaio 2014 www.feinar.it PEC: Posta Elettronica Certificata Che cos'è e come funziona la PEC 3 PEC: Posta Elettronica

Dettagli

LA SMATERIALIZZAZIONE DEI DOCUMENTI FISCALI

LA SMATERIALIZZAZIONE DEI DOCUMENTI FISCALI PRESENTA LA SMATERIALIZZAZIONE DEI DOCUMENTI FISCALI CONSERVAZIONE ELETTRONICA: LA NORMATIVA Ai fini tributari, l emissione, la conservazione e l esibizione di documenti sotto forma di documenti informatici,

Dettagli

La fattura elettronica e la pubblica amministrazione. 27 maggio 2014

La fattura elettronica e la pubblica amministrazione. 27 maggio 2014 La fattura elettronica e la pubblica amministrazione 27 maggio 2014 Riferimenti normativi e di prassi Art.21 DPR 633/72 (Testo iva) Per fattura elettronica si intende la fattura che è stata emessa e ricevuta

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

Novità in materia di Iva

Novità in materia di Iva Dr. Anton Pichler Dr. Walter Steinmair Dr. Helmuth Knoll Sparkassenstraße 18 Via Cassa di Risparmio I-39100 Bozen Bolzano T 0471.306.411 F 0471.976.462 E info@interconsult.bz.it I www.interconsult.bz.it

Dettagli

Clapps Invoice PA. scheda informativa

Clapps Invoice PA. scheda informativa Clapps Invoice PA scheda informativa 3 CLAPPS INVOICE PA La Finanziaria 2008 ha introdotto l obbligo della fattura elettronica nei rapporti con la PA. Dal 6 giugno 2014, Ministeri, Agenzie fiscali ed Enti

Dettagli

Aspetti fiscali del commercio elettronico o e-commerce

Aspetti fiscali del commercio elettronico o e-commerce Aspetti fiscali del commercio elettronico o e-commerce 2014-01-02 19:54:35 Il presente lavoro è tratto dalle guide: Imprese ed e-commerce. Marketing, aspetti legali e fiscali. e Il commercio elettronico

Dettagli

FATTURAZIONE e REGISTRAZIONE delle OPERAZIONI EFFETTUATE dal 1 GENNAIO 2013 NOVITÀ

FATTURAZIONE e REGISTRAZIONE delle OPERAZIONI EFFETTUATE dal 1 GENNAIO 2013 NOVITÀ Circolare informativa per la clientela n. 3/2013 del 31 gennaio 2013 FATTURAZIONE e REGISTRAZIONE delle OPERAZIONI EFFETTUATE dal 1 GENNAIO 2013 NOVITÀ In questa Circolare 1. Normativa Iva nazionale Novità

Dettagli

LA FATTURA ELETTRONICA DIVENTA OBBLIGATORIA NEI RAPPORTI CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA FATTURA ELETTRONICA DIVENTA OBBLIGATORIA NEI RAPPORTI CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LA FATTURA ELETTRONICA DIVENTA OBBLIGATORIA NEI RAPPORTI CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Decreto ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013 pubblicato sulla G.U. n. 118 del 22 maggio 2013 1. PREMESSA La Legge

Dettagli

A seguito della modifica dell art. 21 c.2 del DPR 633/1972, dal 1 gennaio 2013 sarà obbligatorio indicare sempre in fattura:

A seguito della modifica dell art. 21 c.2 del DPR 633/1972, dal 1 gennaio 2013 sarà obbligatorio indicare sempre in fattura: Trento, 08/01/2013 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: fatturazione, novità dal 1 gennaio 2013 - AGGIORNATO Gentile Cliente, dal 1 gennaio 2013 ci saranno importanti novità sul fronte della fatturazione,

Dettagli

La conservazione dei documenti in ambiente digitale: opportunità e criticità

La conservazione dei documenti in ambiente digitale: opportunità e criticità La conservazione dei documenti in ambiente digitale: opportunità e criticità di Guglielmo Longobardi Premessa Dopo un lungo periodo di immobilismo legislativo, che vedeva ancora in vigore il regio decreto

Dettagli

APPENDICE DI AGGIORNAMENTO

APPENDICE DI AGGIORNAMENTO FINANZE & LAVORO GRUPPO EDITORIALE ESSELIBRI SIMONE APPENDICE DI AGGIORNAMENTO AL VOLUME FL229 EDIZIONE/2003 I LIBRI CONTABILI E FISCALI Tenuta, aggiornamento e conservazione Tale appendice è scaricabile

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Il documento informatico: sottoscrizione e conservazione

Il documento informatico: sottoscrizione e conservazione Il documento informatico: sottoscrizione e conservazione Prof. Avv. Giusella Finocchiaro Studio legale Finocchiaro www. studiolegalefinocchiaro.it 1 Il quadro normativo Percorso lungo e complesso: normativa

Dettagli

La Conservazione Sostitutiva dei Libri Contabili alla luce delle novità normative. Relatore Avv. Valentina Frediani

La Conservazione Sostitutiva dei Libri Contabili alla luce delle novità normative. Relatore Avv. Valentina Frediani La Conservazione Sostitutiva dei Libri Contabili alla luce delle novità normative Relatore Avv. Valentina Frediani 2 La conservazione elettronica dei documenti e le formalità da rispettare L argomento

Dettagli

Circolare n. 1. del 4 gennaio 2013 INDICE. Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di fatturazione

Circolare n. 1. del 4 gennaio 2013 INDICE. Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di fatturazione Circolare n. 1 del 4 gennaio 2013 Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di fatturazione INDICE 1 Premessa... 2 2 Nuovi obblighi di fatturazione... 2 2.1 Operazioni nei confronti di soggetti passivi

Dettagli

Documento informatico e dematerializzazione: normativa attuale, modalità operative, evoluzioni

Documento informatico e dematerializzazione: normativa attuale, modalità operative, evoluzioni Documento informatico e dematerializzazione: normativa attuale, modalità operative, evoluzioni massella@cnipa.it Seminario Confindustria Firenze Firenze, 15 gennaio 2009 1 La gestione dei documenti informatici

Dettagli

A tutti i Sigg.ri Clienti loro sede LE NOVITA 2013 SULLE REGOLE DI FATTURAZIONE

A tutti i Sigg.ri Clienti loro sede LE NOVITA 2013 SULLE REGOLE DI FATTURAZIONE A tutti i Sigg.ri Clienti loro sede Castelfranco Veneto, 7 gennaio 2013 Oggetto: circolare informativa. LE NOVITA 2013 SULLE REGOLE DI FATTURAZIONE Segnaliamo a tutti i Sigg.ri Clienti che, a decorrere

Dettagli

RISOLUZIONE n. 85/E QUESITO

RISOLUZIONE n. 85/E QUESITO RISOLUZIONE n. 85/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 11 marzo 2008 Oggetto: D.M. 23 gennaio 2004, D.M. 24 ottobre 2000, n. 370. Conservazione sostitutiva delle distinte meccanografiche

Dettagli

Adempimenti e problematiche di Diritto Societario di Viviana Grippo

Adempimenti e problematiche di Diritto Societario di Viviana Grippo Adempimenti e problematiche di Diritto Societario di Viviana Grippo Bollo virtuale: in scadenza il 2013 Il prossimo 31 gennaio 2013 scadono sia il versamento dell imposta di bollo virtuale dovuta sui libri

Dettagli

Circolare N.148 del 03 Ottobre 2013

Circolare N.148 del 03 Ottobre 2013 Circolare N.148 del 03 Ottobre 2013 La fattura elettronica e le operazioni con la PA: L obbligo parte dal 06.06.2014 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che il MEF ha recentemente definito

Dettagli

Ballarè Sponghini e Associati

Ballarè Sponghini e Associati Ballarè Sponghini e Associati STUDIO COMMERCIALISTI E CONSULENTI TRIBUTARI Dott. Andrea Ballarè Dott. Fabio Sponghini Dott.ssa Claudia Balestra Rag. Enzo Manfredi Dott.ssa Emanuela Tarulli Dott. Marco

Dettagli

NOVITA IVA 2013 DL 179 del 20 ottobre 2012 Legge 288/2012 artt. 324-335. pagina 1 di 30

NOVITA IVA 2013 DL 179 del 20 ottobre 2012 Legge 288/2012 artt. 324-335. pagina 1 di 30 NOVITA IVA 2013 DL 179 del 20 ottobre 2012 Legge 288/2012 artt. 324-335 pagina 1 di 30 DPR 633/72 Art. 4 7 10 13 16 17 Argomento Enti pubblici e pubblica autorità (adeguamento sentenze Corte UE) D.L. 179/2012

Dettagli

CIRCOLARE. 18/E INDICE

CIRCOLARE. 18/E INDICE CIRCOLARE. 18/E Direzione Centrale Normativa Roma, 24 giugno 2014 OGGETTO: IVA. Ulteriori istruzioni in tema di fatturazione. INDICE PARTE I PREMESSA... 2 1 LA FATTURA ELETTRONICA... 2 1.1 DEFINIZIONE...

Dettagli

Network for Value. A tutti i Sig.ri Clienti Loro Sedi. Informatore n 1 del 11 gennaio 2013. Oggetto: NOVITA IVA IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2013

Network for Value. A tutti i Sig.ri Clienti Loro Sedi. Informatore n 1 del 11 gennaio 2013. Oggetto: NOVITA IVA IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2013 A tutti i Sig.ri Clienti Loro Sedi Informatore n 1 del 11 gennaio 2013 Oggetto: NOVITA IVA IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2013 PREMESSA Al fine di recepire il contenuto della direttiva 2010/45/UE, la L. 24.12.2012

Dettagli

CIRCOLARE - AGENZIA ENTRATE - 6 dicembre 2006, n. 36/E

CIRCOLARE - AGENZIA ENTRATE - 6 dicembre 2006, n. 36/E CIRCOLARE - AGENZIA ENTRATE - 6 dicembre 2006, n. 36/E OGGETTO: Decreto ministeriale 23 gennaio 2004 Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici e alla loro riproduzione

Dettagli

Legge di stabilità 2013 Novità in materia di fatturazione

Legge di stabilità 2013 Novità in materia di fatturazione Legge di stabilità 2013 Novità in materia di fatturazione Al fine di recepire il contenuto della direttiva 2010/45/UE, la L. 24.12.2012 n. 228 (legge di stabilità 2013) introduce numerose novità in materia

Dettagli

Datagraf Servizi S.r.l.

Datagraf Servizi S.r.l. Datagraf Servizi S.r.l. La Conservazione Sostitutiva dei documenti rilevanti ai fini tributari e.non Addio alla carta. Oggi è possibile gestire e conservare in modo completamente informatizzato documenti

Dettagli

Firma digitale INTRODUZIONE

Firma digitale INTRODUZIONE Firma digitale INTRODUZIONE La firma digitale costituisce uno dei dieci obiettivi del Piano per l e-government. Per quanto riguarda la PA, l obiettivo, abilitante allo sviluppo dei servizi on line, si

Dettagli

YouInvoice Fatturazione elettronica spazio al cambiamento

YouInvoice Fatturazione elettronica spazio al cambiamento YouInvoice Fatturazione elettronica spazio al cambiamento Banca Transazionale Banco Popolare Pag. 1 Finanziaria 2008 Obbligo fattura elettronica nei rapporti con la PA Dal 6 giugno 2014 alcune PA Centrali

Dettagli

La conservazione a norma dei documenti

La conservazione a norma dei documenti Progetto grafico: PRC Roma Questa guida è stata realizzata grazie al contributo di Intesa Spa e IBM Group. Le guide di questa collana sono supervisionate da un gruppo di esperti di imprese e associazioni

Dettagli

C i r c o l a r e d e l 14 g e n n a i o 2 0 1 3 P a g. 1 di 12

C i r c o l a r e d e l 14 g e n n a i o 2 0 1 3 P a g. 1 di 12 C i r c o l a r e d e l 14 g e n n a i o 2 0 1 3 P a g. 1 di 12 Circolare Numero 5/2013 Oggetto NOVITA IN MATERIA DI IVA - LEGGE DI STABILITA 2013 (LEGGE N. 228 DEL 24 DICEMBRE 2012 c.d. Finanziaria 2013

Dettagli

Il ruolo del Dottore Commercialista nell ambito dei processi di conservazione. Adempimenti connessi all avvio la Conservazione Sostitutiva

Il ruolo del Dottore Commercialista nell ambito dei processi di conservazione. Adempimenti connessi all avvio la Conservazione Sostitutiva La Conservazione Sostitutiva dei Documenti, Libri e Registri Il ruolo del Dottore Commercialista nell ambito dei processi di conservazione Adempimenti connessi all avvio la Conservazione Sostitutiva Dott.

Dettagli

Confindustria Genova: Club Finanza d Impresa Incontro del 19 ottobre 2012. Studio Bolla Quaglia & Associati Genova Milano

Confindustria Genova: Club Finanza d Impresa Incontro del 19 ottobre 2012. Studio Bolla Quaglia & Associati Genova Milano - attuazione Direttiva UE 45/2010 Aspetti fiscali e amministrativi: spunti di discussione e approfondimento Dott.ssa Barbara Pollicina Confindustria Genova: Club Finanza d Impresa Incontro del 19 ottobre

Dettagli

La Dematerializzazione dei documenti. Fabio Visentin Marketing Document Management

La Dematerializzazione dei documenti. Fabio Visentin Marketing Document Management La Dematerializzazione dei documenti Fabio Visentin Marketing Document Management Il nuovo CAD in estrema sintesi Principi guida del nuovo CAD Diritto all uso delle tecnologie verso amministrazioni e gestori

Dettagli

Richiesta/ordine di attivazione del servizio ArkotticaPA

Richiesta/ordine di attivazione del servizio ArkotticaPA Richiesta/ordine di attivazione del servizio ArkotticaPA Il cliente e/o l utente di seguito identificato Denominazione e ragione sociale Sede legale Indirizzo, cap, citta, provincia Codice fiscale e partita

Dettagli

STUDIO LEGALE E TRIBUTARIO

STUDIO LEGALE E TRIBUTARIO STUDIO LEGALE E TRIBUTARIO SETTORE TRIBUTARIO Dott.Comm. CARLO GARZIA Dott.Comm. ALESSANDRA NITTI Dott. STEFANO BARELLI Dott. SIMONE BOTTI SETTORE LEGALE Avvocato MARCO IMPELLUSO Avvocato ROBERTA SARA

Dettagli

CHIARIMENTI SULLA FATTURAZIONE ELETTRONICA

CHIARIMENTI SULLA FATTURAZIONE ELETTRONICA 1 di 5 23/01/2015 20:24 CHIARIMENTI SULLA FATTURAZIONE ELETTRONICA L'IVA, 12 / 2005, p. 37 Fatturazione CHIARIMENTI SULLA FATTURAZIONE ELETTRONICA Committeri Gian Marco ; Pallaria Gianfranco Soggetti interessati

Dettagli

> Presentazione. Business to Government Fatture Elettroniche PMI. www.flagconsulting.it. Flag Consulting S.r.L. 2008 tutti i diritti riservati

> Presentazione. Business to Government Fatture Elettroniche PMI. www.flagconsulting.it. Flag Consulting S.r.L. 2008 tutti i diritti riservati > Presentazione Business to Government Fatture Elettroniche PMI SOMMARIO 01. Fatture Elettroniche B2G: l esigenza 02. Il Client come strumento user friendly per le PMI 01. Fatture Elettroniche B2G: l esigenza

Dettagli

Gestione Elettronica Documentale

Gestione Elettronica Documentale Gestione Elettronica Documentale PER LE AZIENDE E I PROFESSIONISTI Servizi - Consulenza - Soluzioni Software Premessa Il Gruppo Maggioli propone soluzioni e servizi per la conversione di documenti analogici

Dettagli

Archiviazione e conservazione sostitutiva di documenti, fatture e scritture contabili. Michele De Lazzari michele.delazzari@infocamere.

Archiviazione e conservazione sostitutiva di documenti, fatture e scritture contabili. Michele De Lazzari michele.delazzari@infocamere. Archiviazione e conservazione sostitutiva di documenti, fatture e scritture contabili Michele De Lazzari michele.delazzari@infocamere.it 1 Catena del valore del documento Archiviazione Fase di Deposito/Storica

Dettagli

Nuove regole di fatturazione

Nuove regole di fatturazione Ufficio Studi Nuove regole di fatturazione Dal 1 gennaio 2013 sono in vigore in Italia le nuove regole di fatturazione previste nella Direttiva 2010/45/UE del Consiglio UE del 13/7/2010, così come introdotte

Dettagli

La conservazione digitale tra obblighi e opportunità

La conservazione digitale tra obblighi e opportunità Giuseppe Santillo La conservazione digitale tra obblighi e opportunità Bologna 13 Maggio 2014 AGENDA O INDICE Gli impatti normativi in tema di conservazione La conservazione digitale: un obbligo normativo

Dettagli

OBBLIGHI FATTURAZIONE, CONTENUTO, MODALITA,TERMINI DELLA FATTURAZIONE

OBBLIGHI FATTURAZIONE, CONTENUTO, MODALITA,TERMINI DELLA FATTURAZIONE Circolare n. 14 - pagina 1 di 11 Circolare n. 14 del 20 dicembre 2012 A tutti i Clienti Loro sedi Nuove disposizioni in materia di fatturazione Riferimenti normativi: Decreto Legge n. 216 del 11 dicembre

Dettagli

Circolare n. 15 del 1 ottobre 2015

Circolare n. 15 del 1 ottobre 2015 Circolare n. 15 del 1 ottobre 2015 Novità in materia di fatturazione elettronica, trasmissione telematica delle fatture, dei corrispettivi e dei relativi dati Indice 1. Premessa 2. Fatturazione elettronica

Dettagli

RIDUCI I COSTI DIMEZZA I TEMPI OTTIMIZZA GLI SPAZI

RIDUCI I COSTI DIMEZZA I TEMPI OTTIMIZZA GLI SPAZI RIDUCI I COSTI DIMEZZA I TEMPI OTTIMIZZA GLI SPAZI Scopri un nuovo modo di gestire i documenti PIU SEMPLICE PIU ECONOMICO PIU PRATICO il software per l'archiviazione elettronica dei documenti il servizio

Dettagli

STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI

STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI Varese, 19 dicembre 2012 NOVITÀ IVA IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2013 DECRETO LEGGE 216/2012 ( SALVA INFRAZIONI ) Si segnalano le novità in materia di iva che entreranno

Dettagli

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA PA E LA CONSERVAZIONE DIGITALE DEI DOCUMENTI: sei pronto?

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA PA E LA CONSERVAZIONE DIGITALE DEI DOCUMENTI: sei pronto? LA FATTURAZIONE ELETTRONICA PA E LA CONSERVAZIONE DIGITALE DEI DOCUMENTI: sei pronto? SCENARIO 5 MLN le imprese italiane 50 MLN le fatture scambiate per anno 135 MLD il volume fatturato 2 MLN le imprese

Dettagli